Page 1

15 Periodico di attualità, politica, cultura, cronaca e sport - 14 Settembre 2011 - Tel. 02.26263432 - Email: redazionegazzetta@gmail.com

Tangentopoli non ferma il Piano Falck Tra arresti, sospetti e spaccatture, il centrosinistra regge e sfida la magistratura XX

EDITORIALE XX

T R ASPOR T I

I cantieri del metrò in viale Gramsci

L’Anno zero della politica Di questa nuova tangentopoli sestese si è detto tutto sui quotidiani e alla tv. Le accuse all’ex sindaco Penati diventate il simbolo di una nuova "non superiorità morale" del Pd, hanno trasformato le vicende sestesi in un fatto di politica nazionale tanto che il cosiddetto "sistema Sesto" ha finito per perdere le coordinate locali. Sebbene la giunta del sindaco Giorgio Oldrini prosegua affannosamente la sua attività, non c’è dubbio che l’inchiesta giudiziaria abbattutasi sulla città rappresenti una sorta di "anno zero" per l’intero panorama politico sestese. Se non esiste un "sistema Sesto", come più volte affermato dallo stesso sindaco, dalle vicende giudiziarie emerge una deformazione culturale della politica che merita una riflessione. Ai magistrati spetta il compito di verificare l’esistenza di reati nelle tante vicende raccontate in queste settimane. Ai partiti spetta il compito di avviare una riflessione seria e profonda su una vicenda che coinvolge e travolge l’intero sistema politico a cominciare dalle sue fondamenta culturali e morali. X

Sono partiti in luglio, ma solamente a fine ottobre entreranno nel vivo i cantieri per il prolungamento della MM1 fino a Cinisello. In viale Gramsci e al Restellone limitazioni e disagi fino al 2014. X

A PAGINA 6

EMERGENZE PEDIATRICHE

Lezione di soccorso per mamme e papà

La foresta tropicale conquista il Parco Nord X

CONTINUA A PAGINA 2

A PAGINA 3

X

ORIGINALI E CURIOSI I PROGETTI PREMIATI NEL CONCORSO "DALL’IDEA ALL’IMPRESA" DELL’AGENZIA MILANO METROPOLI

L’innovazione nasce dall’idea geniale degli under 40 Freeairbaby è un sistema per purificare l’aria dei bimbi nei passeggini; Frankenstein Garage è un laboratorio in outsourcing che agevola la realizzazione di prototipi; I-Kiwi è un programma online di educazione e prevenzione per le scuole; Kook Sharing è un ristorante in condivisione, senza cuochi, aperto 24 ore su 24; Spot Game invece è un gioco online a premi basato sulle campagne pubblicitarie delle aziende. Sono questi i 5 progetti imprenditoriali innovativi premiati nell’iniziativa "Dall’Idea all’Impresa", promossa da Gruppo Giovani Im-

Una lezione di poche ore per imparare ad affrontare le emergenze sanitarie dei propri figli. A proporla sono le associazioni Sos, Agape Onlus e Lions Club, unite per un progetto inedito e interessante.

prenditori di Assolombarda e da Agenzia Milano Metropoli Bic La Fucina di Sesto, con la collaborazione del Consiglio Notarile di Milano, dell’Ordine dei Dottori Commercialisti. Il progetto mira a favorire la nascita e la crescita di nuove attività imprenditoriali innovative nell’area milanese. I vincitori, tutti under 40, selezionati tra decine di progetti provenienti da tutta Italia, avranno ora a disposizione servizi, spazi d’incubazione e una consulenza ad hoc per costituire e gestire la propria impresa. Un piccolo passo che premia le idee e il coraggio di giovani imprenditori.

A PAGINA 9

SPOR T

Solo un pari per la Pro nell’esordio casalingo

Il primo incontro in casa si e’concluso con un deludente pareggio, ma i nuovi ragazzi di mister Melosi sono già tornati al lavoro con un obiettivo chiaro: vincere e divertire il pubblico. X

A PAGINA 14


2 X

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

14 Settembre 2011

La Gazzetta

PIANO EX FALCK IN CONSIGLIO UN VOTO PER POCHI

Sesto doc STORIE SESTESI

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

6˚ SENSO

Solo 20 votanti, 17 favorevoli e 3 contrari. Con questi numeri è passato in consiglio comunale il nuovo Piano per la riqualificazione delle

ex Falck. Numeri che in un momento di incertezza come quello attuale appaiono imbarazzanti per una città che si dice democratica.

EUGENIO BRUSCIANI, VOLONTARIO TRA I VOLONTARI DEL TEATRO MANZONI DI PIAZZA PETAZZI

Noi, custodi della cultura cittadina «Il mio sogno, fare una rassegna teatrale di sole compagnie sestesi» X

di Andrea Guerra

Buttarsi, anima, cuore e corpo, nel volontariato e nel mondo della cultura. Ha scelto di fare questo Eugenio Brusciani, sestese doc che di più non si può, nato in città nel 1 9 4 7 quando ancora si poteva venire

X

al mondo tra le mura di casa. Nonno, pensionato, ha deciso di dedicare il suo tempo libero, ma forse anche molto di più, al Teatro Manzoni, sala parrocchiale che vanta in città un secolo di storia. Da sempre impegnato in parrocchia, nonno Eugenio ha poi trovato il suo posto al Manzoni, cercando di continuare quella storia di cuore pulsante della cultura cittadina, tra cinema e teatro, sfidand o multisala e maxi imprese dellospettacolo. «Prima si faceva solo cinema, poi con gli anni ’80, dopo la prima ristrutturazione, si cominciò a fare anche teatro - ricorda Eugenio passeggiando davanti alle tendine dell’ingresso in sala -. Di qui sono passati fior fior di attori, e fior fior di compagnie. Erano anni belli, e il cinema serviva a pagare il teatro». Poi arrivarono i multisala, e il piccolo Davide iniziò a perdere colpi davanti alle imponenti energie dei giganti Golia: «Così, nel dicembre 2006, arrivò anche il momento di dire basta al cinema. Anche i cineforum funzionarono poco, perché i multisala e i grossi

centri di spettacolo ci tagliarono le gambe». E così, teatro, solo teatro, a 360 gradi, in tutte le salse, con un occhio particolare alle realtà locali. «Affittiamo la sala alle scuole, alle compegnie di teatro e alle scuole di danza spiega Eugenio -. E poi abbiamo le nostre produzioni, come la rassegna, ben nota in città, del "Quadrettun", tutta rivolta alla nostra cultura locale». E proprio al "locale" guarda come ambito privilegiato Eugenio, che coordina un gruppo di circa una decina di volontari che tengono in piedi, anzi, spingono avanti, il bellissimo Manzoni di piazza Petazzi. Volontario tra i volontari, si definisce lui, niente di più: e in gestione, un piccolo tesoro. Anche se oggi la cultura non occupa più le prime pagine, Sesto sembra aver rispolverato la voglia di teatro: «La città sta cominciando a rispondere e a riscoprire questa bella realtà. La collaborazione con l’amministrazione comunale è stretta, così come con le altre realtà cittadine. La cultura è la Cenerentola del nostro tempo: ma noi ci crediamo comunque. E abbiamo anche un piccolo sogno: fare un rassegna con sole compagnie teatrali sestesi. Uno spettacolo nel cuore della nostra città».

EDITORIALE

L’anno zero della politica X

dalla prima pagina

Con un centrosinistra costretto a fare i conti con il fallimento degli ultimi 20 anni di amministrazione e l’opposizione costretta a prendere coscienza del fatto che l’uomo guida del centrodestra degli ultimi decenni – quel Giuseppe Pasini che è stato sponsor e protagonista delle campagne elettorali dagli anni ’90 ad oggi – è per sua ammissione uno dei pagatori nella tangentopoli sestese. Che questa classe politica non avesse più nulla da dire alla città, lo si notava da tempo. Le vicende del Piano Falck hanno monopolizzato l’attività dell’amministrazionecomunalealpuntodatralasciare l’interesse verso i problemi di tutti i giorni. I partiti del centrosinistra che avrebbero dovuto incarnare lo spirito democratico e la vicinanza ai cittadini, si sono invece arroccati nel palazzo a difendere "il progetto multimilionario" dimenticandol’importanzadelfunzionamentodiunacittà complessa come Sesto. Mesi fa, cercando di interpretare il desiderio di tanti sestesi, scrivevamo che la città aveva bisogno di un cambio generazionale della politica, meno strategie di partito, più attenzione verso le questioni concrete. Oggi quest’esigenza appare evidente ovunque, rilanciando in modo forte e a tratti drammatico l’esigenza di un impegno di quelle persone che alla politica e agli affari hanno preferito l’impegno negli ambiti della vita civile.

LAMPADE E MOLTO ALTRO ANCORA DA ALADINO, IN VIA SAINT DENIS

Segnalateci le storie delle imprese sestesi a redazionegazzetta@gmail.com

«Illuminiamo Sesto da 70 anni»

X

di Sarah Ferrante

Il concorso "Buon Compleanno Italia" li ha proclamati vincitori per la migliore vetrina realizzata sulla tematica del centocinquantesimo anno dell’Unità. Ma dietro alla vetrina di Aladino, si nasconde una vera e propria

impresa che vanta un’altra vittoria: l’essere da 72 anni sul territorio di Sesto e distinguersi da anni per professionalità ed esperienza. Le radici di questa tradizione affondano nella secondametàdell’OttocentoaPalermo,conMineo Giovanni, che lavorava nella sua "officina meccanica" per porre le basi di una grande storia. Trasferitosi a Magenta, si specializza nella produzione di lampade e nel 1963 lascia l’autorizzazionealfiglioVincenzodirilevarel’attività. Così ci racconta la moglie di Vincenzo, la signora Vittoria: «Mio marito ha cominciato lavorando in una fabbrica che costruiva lampade in plexiglass. Poi una volta ritiratosi il titolare e ricevendo l’attività dal padre, Vincenzo ha così colto l’occasione di continuare la produzione in proprio».

Oggi l’officina produce lampadari e anche oggettistica per il settore alberghiero, tutto rigorosamente in plexiglass: l’azienda può vantare inoltre la collaborazione di 170 aziende, con 8600 articoli ciascuna, adatti a soddisfare le esigenze di tutta Italia. E per tramandare la storia, Vincenzo ha lasciato l’attività al figlio Mauro. L’assistenza al cliente è un obbligo ma soprattuttounimpegno: lasoddisfazionedelle persone è l’unica cosa che conta, per questo il negozioèapertoaognitipodicriticaedilode.«Una volta si pensava solo al comprare - continua Vittoria-.Oggi invece il cliente è più attento all’acquisto: non si compra più per necessità ma si deve essere colpiti da ciò che si vede e si vuole essere soddisfatti e perché no, anche felici».


La Gazzetta

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

W 3

2011, ANNO INTERNAZIONALE DELLE FORESTE

Focus

La quinta edizione del Festival dellaBiodiversità del Parco Nord Milano cade nell’AnnoInternazionaledelle Foreste, istituito dall’Onu,

al pari di quanto già effettuato per altre risorse naturali, per mobilitare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle problematiche forestali.

GLI EVENTI PRINCIPALI Teatro: I consumisti mangiano i bambini Quando: 17/09/2011 Dove: Cascina Centro Parco 20.30 Ingresso: 5 €, prenotazione consigliata Mostra: quadri "Foreste di città, foreste di idee" Quando: 15/09/2011 Dove: Cascina Centro Parco, dalle 14.30 alle 18.00 Evento:Presentazioneeassaggiodiunavarietdicerealebiologico:l'ORZOMONDO. Quando16/09/2011 Dove: Cascina Centro Parco alle 18.30 Camminata:Ragliare alla luna Quando 16/09/2011 Dove: Cascina Centro Parco alle 20.00 Camminata a passo d'asino dedicata ai bambini di città, nel chiarore lunare.

LE FORESTE CONQUISTANO LA CITTA’ X

di Andrea Guerra

Sono il Parco Nord, e la biodiversità, i veri protagonisti del mese di settembre in tutto il Nordmilano. Dieci giorni no-stop dedicati alla cultura e all’ambiente, da viversi immersi nel polmone verde dell’hinterland milanese. Il Festival della Biodiversità spegne la sua quinta candelina e prenderà il via ufficiale il 15 settembre, per chiudersi domenica 25. A dire il vero, come tutti i festival che si rispettino, e come vuole la tradizione, anche la rassegna del Parco Nord ha avuto la sua anteprima, andata in scena il 13 settembre, davanti a un’ondata di pubblico. Numerosi i punti di attrazione: la Cascina Centro Visitatori sarà aperta al pubblico e sarà inaugurata l’Area Didattica Natura. Verrà inoltre allestita, nel prato che si staglia di fronte alla Cascina, l’Area Expo. Non solo: dal 19 settembre gli studenti della Nuova Accademia delle Belle Arti inizieranno una raccolta di materiale "naturale" con il quale daranno vita, mercoledì 21, al Villaggio Naba che nella "Notte Verde" dei sabato 24 si animerà e accoglierà tutti coloro che vorranno vivere il parco al chiaro di luna e sperimentare la vita notturna immersi a 360 gradi nella natura. Altro polo di forte attrazione per tutti i visitatori sarà la Bpm Forest Dome, una maestosa cupola nella quale sarà ricreato un ambiente naturale tropicale, con tanto di palme e piante tipiche, e pesci, piccoli pappagalli e insetti tipici della fascia equatoriale del no-

FOREST DOME

L’Amazzonia al Parco Nord

stro Globo. Per un pausa "fresca", ma sempre all’insegna dell’amore per la natura e la biodiversità, è stato allestito il BioBar. Accanto a tutto questo gli organizzatori daranno vita ad una serie di eventi culturali, di intrattenimento di riflessione: primo fra tutti la mostra gratuita Foresta di Idee, a cui si vanno ad aggiungere il Mercato della Biodiversità Alimentare promosso da Slow Food Lombardia. Per gli amanti dello sport questo quinto festival prevede una novità che si preannuncia divertente e alquanto attraente: il 18 settembre si terrà infatti la Bare Foot Run, la prima corsa campestre di 1,5 chilometri che sarà corsa completamente a piedi nudi, sui prati e sui vialetti del parco che per l’occasione saranno minuziosamente puliti e preparati. Per avere infomrazioni direttamen-

te in loco gli organizzatori hanno previsto un Info Point per tutti i visitatori: sul sito del parco (www.parconord.milano.it) e sul sito dedicato del festival (www.festivalbiodiversità.it) si possono inoltre trovare tutte le informazioni utili per non perdersi tutti gli appuntamenti della rassegna. Il programma, tutto da scoprire e da vivere, è anche consultabile e commentabile sulle pagine Facebook e Twitter.

X

La Foresta Amazzonica si trasferisce nel Nordmilano. Con tanto di pappagalli e insetti. Non è uno scherzo, e nemmeno una bizza del clima nostrano: si tratta della Forest Dome, la principale attrazione del Festival della Biodiversità del Parco Nord. All’interno di una gigantesca "bolla" trasparente, un tendone serra eretto per l’occasione, gli organizzatori hanno ricreato le caratteristiche climatiche della fascia tropicale sudamericana: all’interno i visitatori potranno ammirare piante alte anche 10 metri, cespugli e specchi d’acqua che ospiteranno pappagalli e altri volatili, oltre che insetti tipici che popolano gli sperduti polmoni dell’Amazzonia. La Forest Dome aprirà il 15 e resterà visitabile per 10 giorni.

LA PARTENZA IL 18 SETTEMBRE ALLE 10

Di corsa, tra prati e boschi, a piedi nudi con la prima edizione della Barefoot Run Di corse, il caro Parco Nord ne ha ospitate a dozzine: dalle campestri delle scuole, agli appuntamenti dedicati ai runners più esperti. Ma la Barefoot Run sarà una vera novità anche per il polmone del Nordmilano: un chilometro e mezzo di corsa, a piedi scalzi, nell’erba. La "bizzarra" corsa si terrà domenica 18 settembre alle ore 10: la partenza è prevista di fronte alla Cascina Centro Parco. Un appuntamento rivolto a tutti, runners,

amatori, famiglie: tutti insieme a piedi nudi, per assaporare un’esperienza di contatto con la terra e l’erba umida del parco, un’immersione profonda nella natura. Per iscriversi gratuitamente (la corsa è a numero chiuso, 250 partecipanti) basta compilare il modulo on line sul sito www.festivalbiodiversita.it. Al termine della corsa, a tutti i partecipanti sarà offerto un rinfresco e saranno consegnati gadget e omaggi.


4 X

Focus

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

La Gazzetta

PENATI, L’ASTRO NASCENTE DEL PD DEL NORD Filippo Penati è celebre non soltanto per essere stato sindaco di Sesto tra il 1994 e il 2002 e presidente della Provincia di Milano. Ma anche

per essere l’uomo del rilancio del Pd al Nord. Oggi è accusato di corruzione nei diversi filoni dell’inchiesta della procura di Monza.

DUE ARRESTI E OLTRE 20 INQUISITI PER L’INDAGINE CHE HA DECAPITATO LA POLITICA CITTADINA

L’INCHIESTA

Il cancro delle tangenti tra politica e impresa Alla procura di Monza sfilano imprenditori, tecnici ed ex amministratori comunali X

Stefano Bini

Imprenditori "feriti" per le promesse non mantenute e - a loro dire - costretti a pagare milioni di euro per ottenere favori, appalti e progetti più remunerativi. Politici esperti di finanza e di urbanistica per dare vita a un sistema di mazzette che nell’epoca post tangentopoli, punta a qualcosa di diverso dalla classica bustarella. Eccolo qui il "Sistema Sesto" come lo descrivono le carte d’accusa della Procura di Monza che il 20 luglio scorso ha svelato una delle inchieste sulla politica più rumorose degli ultimi anni, sicuramente l’Inchiesta maiuscola per quanto riguarda la città di Sesto San Giovanni. Da quella mattina del 20 luglio scorso in cui l’alba della tangentopoli sestese si era annunciata con un avviso di garanzia all’ex sindaco Filippo Penati, ora gli indagati sono oltre 20. Tutti i più grandi imprenditori di Sesto e non solo (l’ultimo è stato l’immobiliarista Zunino), stanno sfilando dinanzi ai giudici monzesi per raccontare le loro verità sull’affaire Sesto. Due persone, l’ex assessore Pasqualino Di Leva (dimessosi il 20 luglio scorso in seguito all’avviso di garanzia) e l’architetto Marco Magni, sono finiti in carcere il 25 agosto scorso con le accuse di corruzione e concussione. Anche per Penati e Vimercati erano stati chiesti gli arresti, mail carcere gli è stato evitato dal provvedimento del Gip che ha escluso la concussione, ritenendo la corruzione prescritta perché riferita a fatti avvenuti tra il 1997 e il 2002. Filippo Penati e il suo entourage sono diventati il simbolo del crollo morale del centrosinistra con un intreccio di accuse per tangenti che copre un arco temporale di quasi 15 anni e che abbraccia oltre al milionario progetto di riqualificazione delle ex Falck (fino ad oggi naufragato già due volte), anche sofisticate strategie economiche arrivando persino a lambire affari come quello tra Unipol e Bnl e l’ingresso delle "cooperative emiliane" nella proprietà delle aree ex Falck. Parallelamente, le rivelazioni dei due imprenditori sestesi Piero Di Caterina e Giuseppe Pasini, definite le "gole profonde del sistema Sesto", con le loro dichiarazioni hanno messo i magistrati sulle tracce di una rete più locale di rapporti tra imprese e politica che secondo l’accusa muoveva favori, mazzette fatturandole come "oneri conglobati" o come idee d’impresa, in cambio di permessi urbanistici gene-

rosi. Al di là dei fiumi di rivelazioni, confessioni e di intercettazioni compiute dalla guardia di finanza su ordine dei magistrati monzesi Walter Mapelli e Franca Macchia, quello che emerge dalla tangentopoli sestese è un sistema di rapporti tra politica e imprenditori molto diffuso e in molti casi malato, al punto che in alcuni passaggi quasi si perde l’orientamento e la capacità di distinguere i corruttori dai corrotti. E’ il caso della "gola profonda" Piero Di Caterina, l’imprenditore dei Trasporti e delle costruzioni che dall’aprile del 2010, quando fu sentito per la prima volta dai magistrati, riferisce di aver prestato soldi a Penati per le sue campagne elettorali e di aver fatto da collettore per le tangenti versate da Giuseppe Pasini a Penati, andando personalmente all’estero a ritirarli. Pasini, poi, ha raccontato di 20 miliardi lire pattuiti con gli esponenti Pd per ottenere l’acquisto delle aree ex Falck e dei 4 miliardi effettivamente versati attraverso conti esteri. Ma racconta anche dei favori chiesti per anni dall’amministrazione comunale e delle "bustarelle" di poche migliaia di euro ogni volta, pagate "per oliare la macchina" della politica. Nei giorni scorsi è stato sentito anche l’ex assessore Giuseppe Valeriano, dimessosi due anni fa in polemica con i colleghi di giunta. E mentre l’inchiesta si sposta sempre di più da Sesto alle presunte irregolarità sulle operazioni compiute da Penati nella compravendita di azioni della concessionaria autostradale Serraval-

X

le, quel che al momento manca nella tangentopoli sestese è la traccia dei soldi passati di mano, prova necessaria per dare credibilità alle accuse. E’ sicuramente curioso che Di Caterina abbia definito un

"prestito" i contributi che avrebbe ceduto agli uomini di Penati, mentre Pasini abbia riferito di "bustarelle" mai esplicitamente richieste ringraziare dopo l’approvazione dei progetti.

GLI ACCUSATORI

La tangentopoli di Pasini e Di Caterina Li hanno definiti le "gole profonde" dell’affare Sesto. Ma i due imprenditori che con le loro dichiarazioni hanno provocato il terremoto politico sestese sono due tra i personaggi più in vista della città. A cominciare da Giuseppe Pasini, 81 anni, costruttore di antica tradizione che negli anni ha tentato la fortuna acquisendo le aree dell’ex Falck e che 4 anni fa aveva tentato il salto nella politica candidandosi alla poltrona di sindaco di Sesto per il centrodestra. Pasini ha dichiarato di aver pattuito il pagamento di un a tangente da 20 miliardi di lire per avere le aree ex Falck. E successivamente ha dichiarato di essere stato vittima delle richieste di favori da parte di Penati e Oldrini, pagando per esempio un mutuo contratto per la ristrutturazione

del Palaghiaccio. Di aver pagato, senza che gli venissero richieste esplicitamente, bustarelle all’ex assessore Di Leva ogni volta che venivano approvati progetti che lo riguardavano. Poi c’è Piero Di Caterina, sicuramente il personaggio più originale di tutta la vicenda. Imprenditore dei trasporti, costruttore, si scopre dalle accuse anche faccendiere per conto di Penati. Di Caterina è l’uomo che ha dato inizio alla tangentopoli sestese quando la procura di Milano lo coinvolge in un’altra inchiesta, quella relativa al progetto Santa Giulia. Oggi Di Caterina mescola le dichiarazioni che incastrano Penati e altri politici e imprenditori sestesi, agli atti d’accusa nei confronti dell’Atm di Milano, dalla quale pretende un rimborso di 15 milioni di euro per i servizi di trasporto pubblico svolti negli ultimi anni.


La Gazzetta

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

Focus

W 5

DI LEVA, L’ASSESSORE DI LUNGO CORSO

MAGNI, L’ARCHITETTO DEGLI ONERI CONGLOBATI

Pasqualino Di Leva è stato assessore al Bilancio e Edilizia Privata. La sua carriera politica è cominciata nel Psi; nell’ultima legislatura era di-

Marco Magni è l’architetto titolare di molti dei progetti più importanti. Finito sotto accusa per i presunti rapporti privilegiati con l’uffico tec-

ventato il riferimento della giunta su molti temi. Di Caterina e Pasini lo accusano di aver intascato tangenti. Per questo è stato arrestato.

IL PIANO FALCK

nico comunale e per aver inventato gli "oneri conglobati" che secondo la procura sarebbero tangenti. In carcere con l’accusa di corruzione.

UN CONSIGLIO COMUNALE TESISSIMO PER APPROVARE IL PROGETTO

La nuova Sesto nasce tra i sospetti Per la prima volta parla Bizzi che promette ricchezza e posti di lavoro

Le tappe DELL’INCHIESTA 20 LUGLIO L’inchiesta della magistratura di Monza si svela con una raffica di perquisizioni e avvisi di garanzia che riguardano tra gli altri l’ex sindaco Filippo Penati, il suo braccio destro Giordano Vimercati, l’assesore sestese Pasqualino Di Leva e l’architetto Marco Magni. X

X

LUGLIO 2011

L’assessore Di Leva si dimette. Dalle indagini spuntano i nomi di 20 indagati. Tra questi anche il sindaco Giorgio Oldrini (che dice di non aver mai ricevuto un avviso di garanzia) e il direttore generale del comune Marco Bertoli

25 AGOSTO L’ex assessore Di Leva e l’architetto Marco Magni vengono tratti in arresto con l’accusa di corruzione. X

30 AGOSTO Penati scrive una lettera al Pd nella quale conferma l’autosospensione da tutte le cariche di partito X

SETTEMBRE 2011 L’inchiesta si estende alla compravendita di azioni dell’autostrada Milano-Serravalle eseguita da Penati quando era presidente della Provincia. In Procura a Monza sfilano imprenditori sentiti in qualità di testimoni. Interrogata anche l’ex capo dell’ufficio tecnico Nicoletta Sostaro indagata per aver preso una presunta tangente di 5mila euro in un panettone natalizio. Ha dichiarato di averla restituita, offesa. X

9 SETTEMBRE Il direttore generale del Comune Marco Bertoli, indagato, si dimette Tra le polemiche e i sospetti il consiglio comunale approva il Piano di riqualificazione ex Falck X

Polemiche e accuse, fischi e striscioni. Dopo la maratona durata due giorni, la maggioranzaharettoehaapprovatoilpiano di riqualificazione delle ex Falck, finito sottolalentedi ingrandimentodellamagistratura per un presunto giro di tangenti. Con 17 voti favorevoli (Pd, Sel, Comunisti Italiani) su 30, il sindaco Giorgio Oldrini ha così messo in cassaforte il progetto di Renzo Piano, che prevede la riconversione di 1,4 milioni di metri quadrati, l’area dismessa più vasta d’Europa. Un affare da 3,7 miliardi di euro, quasi una finanziaria. Il piano porterà a Sesto circa 480mila metri quadrati di residenziale in edilizia libera e 180mila di edilizia convenzionata e sociale; ci saranno anche 3mila metri di attrezzature sportive e 43mila metri per le scuole. Senza contare il parco urbano diffuso da 450mila metri quadrati e i 63mila metri di verde che si aggiungeranno al Parco della Media Valle del Lambro. Ma porterà anche una nuova maxi area commerciale da circa 100mila metri quadrati che è stata oggetto di contestazioni e critiche da parte di tutta la città. «E’ un progetto di grande qualità, ne siamo orgogliosi e soddisfatti» dice in coro l’amministrazione. Ora scatterà l’iter previsto dalla legge: pubblicazione del progetto per 15 giorni, osservazioni per altre due settimane e controdeduzioni e adozione definitiva da parte della Giunta, secondo la nuova legge varata dal Governo con il Decreto

X

IL SINDACO

L’approvazione atto coraggioso

Sviluppo (gli interventi urbanistici non passano più dall’aula del consiglio comunale). Per la prima volta ha parlato anche Davide Bizzi, «Si tratta del primo, fondamentale, passo diunlungopercorso-affermaDavideBizzi, Amministratore delegato di Sesto Immobiliare SpA - che permetterà alla città di riappropriarsi finalmente di un’area da troppo tempo abbandonata e degradata. Desidero ringraziare innanzitutto l’Amministrazione Comunale, la Provincia e laRegioneperillavorosvoltoe lacollaborazione dimostrata. Sarebbe infatti impossibileriuscirearealizzareprogettiditale complessità senza collaborazioni così importanti. Abbiamo dunque oggi l’opportunità di fare impresa, costruire ricchezza e creare nuovi posti di lavoro».

Per Giorgio Oldrini l’approvazione del Piano è stata come la liberazione da un grosso peso: «L’approvazione del piano Falck è un salto epocale per la città e abbiamo avuto il coraggio di farlo. Da questo voto arriva un segnale forte che dimostra come ci sia l’autonomia della magistratura, ma anche un ruolo della politica, che è quello di trovare soluzioni a problemi annosi. L’ultima colata delle Falck è del 1996: sono passati troppi anni in cui quest’area è rimasta senza futuro».

LE REAZIONI DELL’OPPOSIZIONE

Pollice verso di Pdl e Lega Nord. L’Idv si fa da parte Il sì di Rifondazione smentisce il segretario Ferrero L’approvazione del Piano Falck mette a dura prova una maggioranza politica che in estate è stata già provata dai sospetti e dalle accuse. Il sì convinto dei consiglieri comunali di Pd, Sel e Comunisti Italiani è stato accompagnato da un travagliato voto favorevole degli esponenti di Rifondazione Comunista. Gli esponenti del Prc sestese hanno disobbedito all’indicazione delo loro segretario nazionale Paolo Ferrero che aveva espresso un secco no all’approvazione. Ha sfidato le ire e le "pressioni politiche" dei colleghi di maggioranza l’Italia dei Valori che ha votato no. «Confermiamo la nostra fiducia al sindaco, ma non possiamo votare un piano finché ci saranno indagini della magistratura in corso», ha spiegato il dipietrista Christian Giancola, che ha espresso il suo no, concordato con l’assessore Claudio Zucchi alla presenza del coordinatore nazionale Antonio Di Pietro. Progetto bocciato anche dalla Lega Nord:

«Non ci sono funzioni di eccellenza, siamo davanti a una scatola vuota che non darà una nuova identità a Sesto» ha dichiarato Alessandra Tabacco. Il terzo ko è arrivato da Orazio La Corte dei Verdi. «Sesto è l’11esima città più cementificata d’Italia: con questo piano saliremo al quinto posto. E poi le ombre dell’inchiesta della procura di Monza sono troppe per poter votare serenamente». Il Pdl in blocco ha deciso invece di non partecipare alla votazione. «Che si suicidino da soli, noi questa responsabilità non ce la prendiamo - hanno detto Franca Landucci e Antonio Lamiranda -. Il Comune avrebbe potuto andare in autotutela con una sospensiva e aspettare almeno l’esito della perizia sul Pgt disposta dai pm». Anche Giuseppe Pasini, tra i grandi accusatore di Penati, si è astenuto dal voto, perché «il progetto non è di grande qualità».


6 X

Attualità

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

IL NUOVO METRO’

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

La Gazzetta

IL COMPLETAMENTO DELLE OPERE DI PROLUNGAMENTO DELLA LINEA 1 E’ PREVISTO NEL 2014

L’incubo cantieri sarà lungo 3 anni I lavori già partiti in viale Gramsci In ottobre le chiusure al Restellone Sono partiti, questa volta puntuali, lo scorso luglio i lavori per il prolungamento della linea 1 della metropolitana che raggiungerà il nuovo capolinea di Cinisello-Bettola. Dall’estate la carreggiata Sud di viale Gramsci è stata chiusa al traffico per consentire i primi scavi per lo spostamento dei "sottoservizi", ossia tutte le tubazioni che attraversano la strada. Il viale è stato ridotto da 4 a 2 corsie di marcia, provocando non pochi problemi alla circolazione. Ma siamo solamente all’inizio, perché da ottobre la via Gramsci verrà praticamente chiusa al traffico per dare modo alle ruspe di cominciare gli scavi per la costruzione del tunnel. A quel punto i cantieri aperti saranno numerosi. Metropolitana Milanese ha deciso di avviare diversi scavi lungo tutta l’area interessata dalla nuova linea che si estende per circa 1800 metri da Sesto Fs fino a Bettola, nelle vicinanze dello svincolo autostradale. Viale Gramsci diverrà a senso unico di marcia in direzione Nord (verso Monza), mentre per i frontisti non rimarrà altro

da fare che spostarsi sul cavalcavia Vulcano o su viale Casiraghi. La situazone rimarrà tale fino alla fine del 2014. Le ruspe sono già all’opera anche nel quartiere del Restellone e in largo Levrino, dove è prevista la realizzazione di una stazione. Tra le opere viabilistiche realizzate a sostegno del traffico, sarà costruita una rotonda lungo viale Gramsci all’altezza del Restellone e una nuova strada che correrà alle spalle della concessionaria Autovilla fino all’incrocio con via Gracchi, dirottando il traffico verso viale Casiraghi. «Le modifiche alla circolazione sono state predisposte con la so-

X

cietà Metropolitana Milanese con l’obiettivo di garantire ai residenti e al commercio locale la possibilità di muoversi in una situazione che è indubbiamente di disagio - ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Vincenzo Amato -. Cercheremo di favorire l’utilizzo di vie alternative per i pendolari. Confidiamo che molti automobilisti si spostino sul viale Brianza e Fulvio Testi, mentre gli altri cercheremo di dirottarli sul cavalcavia Vulcano e successivamente sul viale Italia. Il monitoraggio della situazione da parte degli uffici tecnici è continuo per comprendere le dinamiche del traffico e agire con eventuali modifiche”.

LA DENUNCIA

Abbattuti gli alberi al parco Gramsci La denuncia è del consigliere comunale dei Verdi Orazio La Corte: le ruspe al lavoro su viale Gramsci hanno invaso il Parco Gramsci abbattendo alcuni alberi. Un rischio escluso quando si discusse dei progetti del metrò.

PROSEGUE A TAPPE L’OPERA DI RESTYLING DELL’AREA PUBBLICA PIU’ FREQUENTATA DELLA CITTA’

Nuova vita per la piazza del Rondò Restyling in vista per la piazza del Rondò che con l’autunno proseguirà il suolo lento e percorso di ammodernamento. Dopo lo spostamento della fontana nell’aiuola spartitraffico al centro della piazza, dove è stata ricollocata la scultura dell’artista Schiavocampo, ora l’amministrazione comunale intende intervenire sulla zona pedonale della piazza. L’intervento più importante riguarderà la sotituzione di parte della pavimentazione in marmo, nelle zone in cui è più ammalorata o rotta. Inoltre, l'intero fondo del piazzale, attualmente in piastre di marmo liscio bicolore bianco e rosa, sarà reso ruvido per motivi di sicurezza. Si è scelto di procedere utilizzando una speciale macchina che bombarderà le singole piastre di marmo rompendone la parte più superficiale per un effetto ruvido in superficie che garantirà maggiore aderenza ai pedoni soprattutto nelle giornate piovose e in caso

di gelate notturne. Il costo degli interventi è stato stimato in circa 40mila euro. Un pizzico di restyling estetico saràcompiuto conla creazione di alcuni gazebo che potranno essere concessi alle attività commerciali della zona per creare delle aree di ristoro e di relax all’aperto. Infine, saranno posate diverse rastrelliere perle biciclettesiaintorno allescale di discesa alla stazione della metropolitana che in corrispondenza dello scivolo di acceso ai parcheggi sotterranei, accanto alla libreria Tarantola.

Sonosemprepiùnumerosi,infatti,i sestesi che raggiungono la fermata delmetròinbiciclettaechepoisono costrettialegarela dueruote aglialberieai palidellaluceperlacarenza distrutture adeguate. Rimane ancora incompiuta qualsiasi decisione in merito al destino della vecchia fontana rimasta nel piazzale. La nuova vasca posta al centrodellospartitrafficodaqualchemeseèpienamentefunzionante e, anche grazie al contributo di due sponsor privati che curano la manutenzione dell’impianto ad acqua e delle aiuole fiorite, garantisce un buon effetto estico.

LAVORI in corso Proseguono i lavori su via Edison l’apertura prevista in febbraio Le ruspe non hanno smesso di scavare per tuttoilmesediagosto lungo la via Edison dove si sta realizzandoilRing,ossialaprima circonvallazione sestese. L’opera viabilistica dovrebbe essere consegnata tra gennaio e febbraio del 2012. La sua apertura al traffico diventa prioritaria ora che l’avvio dei cantieri per la linea1dellametropolitana rendono più difficile l’attraversamento della città. Il futuro Ring sarà collegato con lo svincolo della tangenziale Nord e da lì con il cavalcavia Vulcano.

Gli operai della società Lariana Costruzione e Asfalti, vincitrice della gara d’appalto, sono al lavoro su un tratto di circa 1.300 metri tra via Marzabotto e lo svincolo detto "osso di cane", che collega il viale Italia alla Tangenziale Nord. La nuova strada avrà per il momento solo due corsie. Con la sua entrata in funzione, l’amministrazione comunale conta di riuscire a dirottare su viale Edison gran parte del traffico che verrà deviato da viale Gramsci sul ponte Vulcano.

Mercato in via Forlì E’ attesa per fine settembre la conclusione dei lavori di riqualificazione dell’area mercato di via Forlì. Il progetto prevede l’installazione di cinque torrette a scomparsa per la distribuzione di energia elettrica e acqua; viene istituito il senso unico su via Catania e via

Forlì con la creazione di nuove aree di sosta al bordo della strada.


La Gazzetta

XXXXXXXXXXXXXXXXX

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXX

Informazione aziendale

W 7

\ SABATO 17 SETTEMBRE L’HDEMIA IL CAMALEONTE SARA’ IN PIAZZA VULCANO DALLE ORE 15 PER PRESENTARE LE SUE PERFORMANCE

Un Musical va in scena al ritmo di "Rock’n Roll Party" Un sabato all’insegna dei musical e del grande spettacolo quello in programma il 17 settembre al Centro Commerciale Vulcano. In scena dalle ore 15 ci saranno gli artisti dell’Hdemia Il Camaleonte di Sesto San Giovanni che proporranno il musical “Rock’n Roll Party” . L’entusiasmante spettacolo è tratto dal celebre film Grease. I giovani ballerini si cimenteranno in Piazza Vulcano cantando e ballando in abiti anni ’50 e con il sottofondo di tanta buona musica. L’Hdemia Il Camaleonte proporrà

al pubblico del Centro Commerciale Vulcano anche un’anticipazione dello spettacolo "La Fabbrica della Memoria - Dentro l’area Falck in punta di piedi", che andrà in scena il 25 settembre alle ore 21 sul palcoscenico dell’arena Carroponte di via Granelli a Sesto (ingresso offerta libera). L’Hdemia Il Camaleonte nel mese di settembre propone lezioni prova gratuite per tutti i corsi di danza, teatro e canto. Info e prenotazioni 335.1940450 www.ilcamaleontescenico.it

LE COLLEZIONI DI CAPI E DI ACCESSORI PER LA NUOVA STAGIONE SONO GIA’ IN ESPOSIZIONE NELLE 160 VETRINE, PRONTI PER ESSERE AMMIRATI E PROVATI

L’eleganza d’autunno è di casa al Centro Commerciale Vulcano

Apertura straordinaria domenica 2 ottobre dalle ore 9 alle ore 21

I saldi estivi sono già alle spalle e subito si torna a parlare di moda con le nuove collezioni per l’autunno che conquistano con il loro tessuti morbidi e caldi e i colori più trendy. Il Centro Commerciale Vulcano con le sue 160 vetrine fashion che ospitano

SABATO 24 SETTEMBRE

tutte le più importanti griffe della moda, è tra i primi a mostrare ai visitatori il meglio delle collezioni autunnali. Tutte le vetrine sono già allestite per presentare le nuove collezioni mentre nei negozi le commesse sono a disposizione per mostrare e far provare i capi

e gli accessori che si apprestano a diventare il prossimo oggetto dei desideri. Non resta dunque che fare un salto al Centro Commerciale Vulcano e lasciarsi catturare da questa onda di eleganza senza confini.

SABATO 17 SETTEMBRE IN PIAZZA VULCANO

Ritmo con i Re del Mambo

Si balla con Mivida

Un grande spettacolo messo in scena da maestri e allievi della prestigiosa scuola di Vimodrone. Sabato 24 settembre dalle ore 16.30 in Piazza Vulcano saranno protagonisti I Re del Mambo. Porteranno in scena alcune delle loro performance. I Re del Mambo si trovano a Vimodrone sulla Statale Padana Superiore 256 Tel. 02.27.40.07.07 Cell. 335-6238815 - www. danzalatina.it

Tornano i pomeriggi di ballo in Piazza Vulcano. Sabato 17 settembre dalle ore 16.30 è in programma l’esibizione dei maestri della scuola Mivida. Saranno presenti anche gli istruttori di arti marziali della palestra 3D di Cinisello. Mivida propone corsi di salsa, bachata, bachatango, rueda de casino, danza del ventre, ballo liscio, tango argentino, hip hop, balli di gruppo. I corsi si tengono a Cinisello in via Lincoln (Palestre 3D); a Monza in via Enrico da Monza (C. S. NEI). Tel.349.56.56.01.535. www.asmivida.com


8 X

Attualità

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

SCUOLA ELEMENTARE

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

L’UFFICIO PROVINCIALE HA ANNUNCIATO L’ARRIVO DI UN NUOVO DOCENTE

La Gazzetta

CORSI

Pascoli ancora a tempo pieno

Ginnastica e nuoto scontati per i nonni

Amministrazione, scuola e genitori festeggiano dopo due mesi di battaglia

Si dice che la vita inizi dopo la pensione, quando non si devono più seguire i ritmi frenetici del lavoro e si ha finalmente il tempo di dedicarsi ai proprio interessi e alla cura di sé stessi. Sarà forse per questo che ogni anno i corsi organizzati dal Comune e dall’associazione sestese Anziani in movimento, dedicati ai nonni della città, raccolgono sempre tantissime adesioni. Anche quest’anno gli over 60 residenti in città avranno quindi la possibilità di frequentare corsi di ginnastica e nuoto completamente dedicati a loro, con tariffe particolarmente convenienti. I corsi prenderanno il via nelle prossime settimane mentre le iscrizioni saranno aperte fino alla fine di settembre. Per aderire all’inizitiva è necessario rivolgersi alle sedi dell’associazione che sono presenti in tutte le circoscrizioni di Sesto dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 16.30. Per info: 02.22472662.

X

di Andrea Guerra

Tempo pieno salvo alla scuola Pascoli. Al termine di una lunga battaglia che ha preso il via appena finite le lezioni dello scorso anno scolastico, l’amministrazione comunale ha annunciato l’arrivo del 33esimo insegnante. E così la scuola ha potuto accettare tutte le iscrizioni delle famiglie che chiedevano il tempo pieno per i propri figli. Il rischio, causato dalla carenza dell’organico dei docenti della scuola primaria di via Milano, era che una delle quattro nuove classi prima avrebbe dovuto rinunciare alle 40 ore di lezione settimanali: un bel problema di fronte alla richiesta delle famiglie, tutte desiderose di iscrivere i propri figli sotto l’ala del tempo pieno. Così, via libera al braccio di ferro tra amministrazione comunale e genitori da un lato, e Palazzo Isimbardi dall’altro. Chi la dura la vince: a inizio agosto ecco arrivare l’annuncio tanto atteso. L’ufficio provinciale ha accolto le richieste dell’amministrazione sestese, dal dirigente

scolastico Rocco Cafarelli e dai genitori: ai 32 docenti dell’istituto, per l’anno scolastico 2011-2012 si va ad aggiungere un nuovo collega. Tempo pieno salvo, genitori, professori e amministratori locali soddisfatti: «Il finale di questa vicenda è positivo - è stato il commento alla stampa dell’assessore all’Istruzione Monica Chittò -. Le istituzioni coinvolte hanno saputo collaborare e dialogare, ascoltando anche i cittadini».

X

PULIAMO IL MONDO 2011

Legambiente ripulisce Sesto Torna anche quest’anno "Puliamo il mondo", la manifestazione ambientalista sostenuta come sempre anche dal circolo sestese di Legambiente. L’appuntamento, per tutti gli amanti dell’ambiente e della natura, è per domenica 18 alle ore 10 all’ingresso del parco Gramsci, a due passi dalla stazione della metropolitana e della ferrovia. Tutti coloro che vorranno partecipare dovranno armarsi di scope, sacchetti e palette: ad essere "ripulite" saranno le aree verdi del parco Gramsci e le aiuole di via Puccini all’angolo con via Boccaccio.


La Gazzetta

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

PER LE FAMIGLIE

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

Attualità

W 9

L’ASSOCIAZIONE AGAPE, L’SOS E IL LIONS CLUB SESTO CENTRO UNITI PER PROMUOVERE UN CORSO DI FORMAZIONE

Prendiamoci cura dei nostri figli Un corso per imparare ad affrontare le piccole emergenze sanitarie dei bambini X

di Monica De Astis

Quante volte un genitore si è trovato dinanzi a un’emergenza sanitaria che ha riguardato il suo bambino, e non sapendo come comportarsi si è fatto prendere dal panico? E’ una situazione comune a moltissime famiglie, tuttavia in pochi si pongono il problema di darsi una corretta istruzione per poter intervenire in tutte quelle piccole emergenze che sono facilmente risolvibili senza l’intervento di un medico, oppure proprio in attesa dell’arrivo dei soccorsi. Per questo motivo, l’associazione Agape Onlus, che opera a Sesto San Giovanni nell’ambito dell’educazione dei bambini, in collaborazione con il Lions Club Sesto San Giovanni Centro e con l’associazione di pubblico soccorso SOS, ha organizzato un corso dal titolo "Incontri di Primo Soccorso in Età Pediatrica". Si tratta di incontri della durata di un pomeriggio che

verranno ripetuti in 4 diverse sedi, nelle parrocchie sestesi, la domenica pomeriggio a distanza di una settimana l’uno dall’altro per poter consentire a tutti di prendervi parte. Il corso è dedicato alle famiglie sestesi e a tutti gli operatori professionali che si occupano della cura e crescita dei bambini di età tra 0 e 12 anni. I temi che saranno toccati dagli opertatori dell’Sos di Sesto, che svolgo-

18 settembre

Parrocchia S. Stefano Piazza Petazzi

2 ottobre

Parrocchia S. Giuseppe via XX Settembre 9 ottobre

Parrocchia S. Carlo Borromeo via Boccaccio 16 ottobre

Parrocchia S. Maria Nascente via Marx

no la loro attività nell’ambito dei soccorsi del 118 lombardo, toccheranno temi comuni con l’intervento in caso di ferite e le modalità di medicazione, le tecniche per la disostruzione delle vie aeree, prevenzione degli incidenti domestici, il comportamento da tenere in caso di febbre alta o attacchi compulsivi. Si parte il 18 settembre dalle ore 16 nella parrocchia Santo Stefano di Piazza Petazzi. Le lezioni, completamente gratuite, saranno tenute da 2 istruttori dall’associazione SOS nonché da medici pediatri. «La finalità - spiegano Monica Bottillo di Agape, Ada Garatti di Sos e Gianpaolo Caponi del Lions Club -, è quella di promuovere una formazionedi primo soccorso nel caso di incidenti che, sempre più frequentemente, colpiscono i bambini. Peraltro è la conferma di come il dialogo e la sinergia tra associazioni impegnate nel mondodel volontariato possano, insieme, creare cultura e portare un contributo positivo e concreto nella società».

I volontari dell’Sos, i soci Lions e le operatrici dell’associazione Agape uniti in un’iniziativa di grande valore per le famiglie

FIAMME GIALLE

Capparella comandante

DOMENICA 18 SIETE INVITATI A PARTECIPARE AL LAVORO DI RACHELE MAISTRELLO

Art Around al Parco Nord La Gazzetta del Nord Milano vi invita a partecipare al grande affresco fotografico di Rachele Maistrello Di qua dal Paradiso, domenica 18 settembre, al Parco Nord Milano. Come abbiamo raccontato su questo giornale nei mesi scorsi, la giovane artista veneta sta lavorando alla costruzione di un collage, composto da ritratti scattati a tutti i frequentatori del parco, amanti della natura, famiglie, sportivi e anziani.

SCONTI PER UN ANNO PER LE FAMIGLIE CON REDDITO BASSO

[

In Comune il bonus per gas e luce E’ ancora aperto il bando per ottenere i Bonus gas ed energia elettrica che permette di accedere a uno sconto da 56 a 124 sulla bolletta dell’energia elettrica in un anno. Mentre per la bolletta del gas è previsto uno sconto da 29 a 206 euro sulla bolletta del gas sempre in base alla numerosità del nucleo familiare e al tipo di utilizzo che viene fatto del gas metano. Il requisito richiesto, oltre alla re-

sidenza, è un ISEE inferiore a 7.500 euro che può arrivare fino a 20.000 euro in caso di nucleo familiare con 4 o più figli a carico. La domanda va presentata in via Benedetto Croce, 12 il lunedì dalle 9,30 alle 12,30, il martedì dalle 9,30 alle 12,30 e il mercoledì dalle 14 alle 17 (tel. 0224885284). Oppure all’Ufficio Relazioni con il Pubblico e nelle sedi delle Circoscrizioni dove è possibile ritirare i moduli.

Domenica 18 settembre dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19.30, Rachele e il Museo saranno felici di incontrarvi al Parco Nord, di fronte alla Cascina Centro Parco in via Clerici. La Gazzetta sostiene come media partner il lavoro di Rachele Maistrello, nell’ambito del progetto Art Around promosso dal Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo. www.artaround.mufoco.orgimenti sestesi.

Ha preso servizio in agosto il capitano Brandino Capparella, nuovo comandante della guardia di finanza di Sesto. Abruzzese, negli ultimi 8 anni ha prestato servizio in Sicilia dove è stato anche al comando della Polizia Tributaria occupandosi di usura e racket. La sua esperienza operativa sarà particolarmente preziosa sul territorio del Nordmilano.


10 X

Attualità

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

TERZA ETA’

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

AL VIA L’ANNO ACCADEMICO DELL’UNIVERSITA’ PER TUTTI ORGANIZZATA DAI LIONS

Con l’Ute oltre mille pensionati tornano sui banchi di scuola Le porte della scuola di via Buozzi si riaprono con tante novità La campanella di inizio anno scolastico non suona solo per i giovani studenti sestesi. Nei prossimi giorni anche gli alunni dell’Università della terza età torneranno sui banchi di scuola. Le iscrizioni si sono aperte nei giorni scorsi e secondo le previsioni dovrebbero coinvolgere oltre mille studenti dai 30 ai 90 anni, un centinaio in più rispetto allo scorso anno. Un vero e proprio successo per l’Ute sestese fondata ormai 17 anni fa per iniziativa del Lions Club Host e Centro di Sesto San Giovanni che fin dalla sua apertura ha raccolto un gran numero di adesioni e che è riuscita anche ad avere una sede "stabile" al secondo piano delle scuole Oriani di via Buozzi. «Siamo una delle poche Università della terza età che continua a crescere - spiega Andrea Alfieri, tra i fondatori dell’Ute di Sesto, oggi tesoriere -. Questo ci rende particolarmente orgogliosi perché è segno di apprezzamento da parte degli alunni, però ci troviamo anche ad affrontare dei problemi oggettivi, come quelli legati agli spazi che in parte quest’anno siamo riusciti a risolvere». Già l’anno scorso, con oltre 900 iscritti, la sede di via Buozzi cominciava ad essere stretta per ospitare alunni e corsi e per questo era stata avanzata al Comune la richiesta di nuove aule. Richiesta in parte accolta: da quest’anno le aule a disposizione dell’Ute saranno due in più rispetto allo scorso

anno, una delle quali sarà dedicata ai corsi di informatica, per i quali le richieste di iscrizione sono sempre in aumento. Tanti i corsi attivati tra cui scegliere: storia, letteratura, lingue straniere, geografia, economia e arte. Dopo il successo dello scorso anno, saranno riproposte anche le visite guidate "Camminare nella storia" alla scoperta delle strade e delle ville antiche di Sesto e

della Brianza. Le iscrizioni saranno aperte fino alla fine del mese mentre le lezioni prenderanno il via a ottobre. A dirigere l’Ute quest’anno sarà nuovamente Bianca Maria Magini, storica docente dell’Ute che ha già ricoperto il ruolo di rettore in passato; come presidente del consiglio di amministrazione è stato invece scelto Paolo Savioli del club Lions Centro.

La Gazzetta

SCUOLE CIVICHE

Un nuovo anno all’insegna dell’arte Arte, musica, danza, lingue: anche quest’anno ripartono i corsi delle storiche Scuole civiche. Tra le poche città in Italia ad avere ben quattro scuole civiche in città, Sesto ospita i corsi dal dopoguerra senza mai interruzione accogliendo ogni anno più di mille studenti. Le iscrizioni per l’anno scolastico 2011-2012 si sono aperte lunedì 12 settembre per i rinnovi mentre i nuovi studenti potranno consegnare documenti e moduli dal 21 settembre fino al 30 rivolgendosi all’ufficio Cultura in via Dante. Quest’anno per la prima volta è prevista una tariffa agevolata per i residenti a Sesto, che potranno richiederla presentando la carta d’identità. Quattro le scuole civiche tra cui scegliere: quella d’arte Faruffini, la scuola di danza Aurelio Millos, quella di lingue Hannah Arendt e quella di musica Donizzetti. Per conoscere l’offerta formativa, consultare il sito internet del comune www.sestosg. net.

L’ASSOCIAZIONE VENTIMILALEGHE

In viaggio nella memoria X

di Sarah Ferrante

Finiscono le vacanze, arriva settembre ed ecco che riprende la fervente attività dell’associazione "Ventimilaleghe",di via Giardini 50. Nata come idea nel ’98 e divenuta poi circolo Arci, è una realtà molto conosciuta sul territorio sestese e composta da una decina di volontari e numerosi soci. Da dodici anni si occupa di organizzare viaggi nei campi di sterminio rivolgendosi a tutti: dagli studenti delle scuole elementari ai cittadini più maturi, testimoni e non della feroce realtà della Seconda Guerra Mondiale. «Siamo orgogliosi di essere l’unica associazione sestese che organizza viaggi della Memoria - spiegano Mari Pagani e Sandro Padovani, responsabili e curatori del gruppo -.Ogni anno con le nostre proposte muoviamo circa 350 persone tra scuole e cittadini». Durante l’anno il programma è

fitto di impegni: basti solo pensare alla settimana nel mese di Maggio, da sempre appuntamento per scuole, personaggi politici e persone interessate a vivere un’esperienza toccante visitando Mauthausen ,Gusen e Dachau. Dietro questi viaggi, c’è una precisa preparazione con le scuole: sono numerosi gli incontri con le elementari che visitano il campo di Fossoli e Carpi, patria dei fratelli Cervi e le scuole medie che visitano Trieste e la Risiera di San Sabba. «Portiamo nelle scuole i ragazzi che hanno già avuto un’esperienza del genere così da trasmettere il messaggio ai propri coetanei», continuano Mari e Sandro. L’associazione non è solo questo: organizza anche appuntamenti teatrali, mostre e serate tra soci. «Puntiamo molto sui giovani, che sono gli adulti del domani. Perché non sono le persone che fanno i viaggi ma i viaggi che fanno le persone».


La Gazzetta

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

Attualità

W 11

VOUCHER PER LA DOTE SCUOLA

IN COMUNE SI FIRMA PER IL REFERENDUM

Si possono ritirare presso l’Ufficio Diritto allo Studio i voucher per la Dote Scuola. Lo sportello è aperto dal lunedì al giovedì dal-

All’Ufficio elettorale del Comune di piazza della Resistenza fino al 19 settembre sono disponibili i moduli per l’adesione a 2 refe-

PROGETTI

le ore 9 aolle 11.30. Fino al 30 settembre l’ufficio offre anche assistenza per compilare le domande della Dote Scuola per merito.

rendum per l’abrogazione della legge elettorale. L’ufficio è aperto dal lunedì al sabato 8.30 - 13.30, il martedì dalle 15 alle 17.

L’EDIFICIO DI VIA MARX 606 OSPITERA’ SULLE FACCIATE LE GIGANTOGRAFIE DI IMPORTANTI OPERE D’ARTE

Da casa popolare a museo d’arte Un sondaggio per scegliere i soggetti da affiggere. Lavori al via in gennaio X

di Giulia Pepe

L’idea di base è molto semplice: in una bella città si vive meglio. E come quasi sempre succede, da idee banali prendono vita progetti interessanti. È il caso del MarxMuseo. Di museo tradizionale c’è ben poco, quindi non ci si inganni. Però le opere d’arte restano. Solo che stavolta non saranno in un edificio bensì su un edificio. Perrendere più bella Sesto, infatti, l’associazione "Lavoro e integrazione", in collaborazione con la Magutdesign e l’assessorato ai Servizi alla Persona, hanno pensato di "vestire" un palazzo con opere d’arte moderna. L’edificio che avrà un nuovo look sarà il civico 606 in via Carlo Marx. Stabile popolare che sovrasta la città e che da molti cittadini è ritenuto un "mostro" urbano. «Applicheremo un tendone, simile a quelli pubblicitari,che si sistemano sulleimpalcature degli edifici in ristrutturazione. Però noi raffigureremo opere d’arte, scelte dai cittadini. Da gennaio del 2012, quando inizieranno i lavori, il civico 606 avrà un nuovo aspetto», ha spiegato Lodovico Gualzetti, della Magutdesign. E quando la ristrutturazioneterminerà si monterà un pannello di 5 metri circa

in BREVE Centro familiare Acli Bis di appuntamenti organizzati dalla Coop. Soc. Centro Assistenza Familiare Acli in occasione della XVIII Giornata mondiale Alzheimer. Il 17 settembre alle 14.45 al Cinema Rondinel-

la sarà proiettato "La Famiglia Savage", dedicato alle famiglie che vivono il dramma della malattia. Venerdì 23 settembre dalle 10 presso l’auditorium della BCC si terrà la presentazione del progetto Ring.

In bici all’Urban Center

per 15 metri di altezza con lestesse opere. «L’idea è che possa diventare qualcosa di stabile ma volendo si potranno cambiare le immagini», continua Gualzetti. Al centro la collaborazione con la città. «Le opere saranno scelte dai cittadini. Potranno selezionarle grazie alle schede che troveranno sui nostri banchetti, in giro per Sesto. Abbiamo proposto alcune tele esposte al Guggenheim di New York», spiega Claudio Palvarini, presidente di Lavoro e integrazione. L’iniziativa rientra nei progetti

legati al Contratto di quartiere, finanziato da Cariplo. Prosegue Palvarini: «È un’altra dimostrazione che a Sesto si riescono a trovare ditte, come la Magutdesign, disponibili a donare tempo e lavoro. Così si aderisce alla responsabilità sociale d’impresa che auspicava Cariplo finanziando il progetto». A guadagnarne sono certamente i cittadini che, diventeranno, in piccolo, designers per la loro città. E se è vero che da cosa nasce cosa non è da escludere che in futuro si decida di rinnovare altri edifici nel segno dell’arte.

"A ruota libera" è una mostra a due ruote e un invito a usare la bicicletta a Sesto. Nella sede dell’Urban Center di via Puricelli Guerra 24 sono esposte le cartine con i percorsi ciclabili di ieri, oggi e del futuro. Inol-

tre sono esposti alcuni scatti di Tranquillo Casiraghi e di Silvestre Loconsolo dedicati alle dueruote. La mostra rimane aperta fino al 16 settembre da lunedì a giovedì dalle 9 alle 18, venerdì dalle 9 alle 14.

Sesto alla Marcia per la Pace Come tradizione il Comune di Sesto partecipa alla Marica della Pace di Assisi. Un pullman partirà da Sesto nella serata di sabato 24 settembre (intorno a mezzanotte) per arrivare a Pe-

rugia nella mattinata di domenica 25 settembre. Per aderire: La Bottega Eco Solidale di via Podgora 114; Sconfinando.Bottega Del Mondo. Via Padre Ravasi 8. Info: 02 24 96 814 pace@sestosg.net


12 X

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

L’ITALIA VISTA DA ANTONIO CAPRARICA

Cultura PARROCCHIA IN FESTA

Una mostra per raccontare la sussidiarietà Come ormai da tradizione nell’ambito della propria festa, la Parrocchia San Giovanni Battista di Sesto San Giovanni, presenta mostre che trattano tematiche socio culturali. Quest’anno è la volta de "150 anni di sussidiarietà", inaugurata allo scorso Meeting di Rimini 2011 dal Presidente Giorgio Napolitano. La mostra, organizzata nel salone parrocchiale di via Fogagnolo, è un racconto guidato che descrive la storia della nostra nazione dalle origini a oggi attraverso il percorso talvolta travagliato del nostro popolo, per il quale anche i momenti di difficoltà, sono stati l’occasione per un rinnovato slancio positivo che ha ogni volta portato il Paese a reagire. Una ricetta sempre valida soprattutto in un momento difficile come quello attuale. L’evento raggiungerà il suo culmine con l’incontro di presentazione da parte di Gianluigi Darold, scrittore e giornalista, che si terrà il prossimo 6 ottobre alle ore 21.00 sempre nel Salone Parrocchiale di Via Fogagnolo 96.

X

BREVI LIBRI

Caccia al lettore più preparato Un gioco letterario dedicato agli accaniti lettori. Lo propone il Comune con il concorso "Hei tu!" lanciato dal 14 settembre sul sito www.sestosg.net. Per partecipare basta indovinare il titolo e l’autore dei brani che saranno proposti sul web. MOSTRE

L’anima delle Falck catturata da Basilico Scatti che raccontano la storia operaia di Sesto. Li ha realizzati Gabriele Basilico all’interno di quello che è rimasto delle acciaierie Falck; saranno a disposizione del pubblico fino al 26 settembre all’Archivio Sacchi di via Granelli. ADOLESCENZA

"Abitare la Patagonia" alla scoperta dei giovani Un libro scritto dagli educatori della cooperativa "La Grande Casa" per raccontare i giovani. Sarà presentato mercoledì 21 dalle 9.15 nell’auditorium della Bcc.

Dopo il suo viaggio alla scopera del popolo inglese, il giornalista Antonio Caprarica si avventura in "C’era una volta in Italia", dedica-

RASSEGNE

to agli usi e costumi del suo Paese. A presentare il libro sarà lui stesso mercoledì 21 settembre in Sala del Consiglio.

DAL 15 SETTEMBRE AL 6 OTTOBRE

Il lavoro visto dal cinema Settima edizione per il Labour Film Festival Sugli schermi del Rondinella si torna a parlare di lavoro. Si apre giovedì 15 settembre al cineteatro di viale Matteotti la settima edizione del Labour Film Festival, la rassegna di cinema e lavoro promossa da Cisl e Acli Lombardia con il Cinema Rondinella. La manifestazione, tra le più importanti del suo genere in Italia, quest’anno arricchisce la propria proposta e si fa in tre: Labour.short, che presenta corti di giovani autori che si cimentano sui temi sociali e del lavoro con brevi filmati per una durata compresa tra i 10 e i 15 minuti; Labour.doc, rassegna del documentario di maggiore impegno creativo e produttivo; La-

bour.film, con una selezione dei lungometraggi più significativi della stagione. Tre le giornate di proiezione: il lunedì e il giovedì sera alle 20 e tutti i mercoledì pomeriggio, dal-

le 15,15, giornata in cui saranno riproposti alcuni titoli della selezione serale. Per il programma completo, consultare il sito www.cinemarondinella.it.

\ PRIMO APPUNTAMENTO SABATO 17 SETTEMBRE CON LA COLLETTIVA "BUON COMPLEANNO ITALIA"

Mostre e concorsi: riapre la Fototeca Casiraghi Dopo la pausa estiva, riapertura in grande stile per la Fototeca Casiraghi. Primo appuntamento sabato 17 settembre dalle 16.30 con la premiazione dei lavori del premio "Gioberto d’argento" dedicato agli audiovisivi e, alle 18, con l’inaugurazione della mostra collettiva "Buon compleanno Italia" che raccoglie le immagini scattate nelle giornate del 16 e del 17 marzo in occasione dei festeggiamenti per l’Unità d’Italia. Negli ultimi mesi del 2011 si susseguiranno poi mostre fotografi-

SETTEMBRE RICCO DI EVENTI E CONCERTI

L’estate non è finita al Carroponte

E’ ancora estate al Carroponte di via Granelli, dove per tutto il mese di settembre sestesi e non potranno passare le loro serate all’insegna della musica e dello spettacolo. Nel fine settimana dal 17 al 18 settembre si daranno il cambio sul palco Teresa De Sio (venerdì

La Gazzetta

alle 21.30), la Bandabardò (sabato alle 21.30) e la compagnia Adunata Bald-Anzosa (domenica dalle 16). Conclusione in grande stile, poi, con il concerto di Daniele Silvestri (venerdì 23 settembre) e i Rezophonic del sestese Mario Riso (sabato 24 settembre).

che di rilievo internazionale e tornerà il premio Fantini, giunto alla sua ottava edizione.

OLTRE CINQUEMILA SPETTATORI PER LA RASSEGNA DI FILM IN VILLA VISCONTI D’ARAGONA

Cinema sotto le stelle promosso a pieni voti Record di presenze anche quest’anno per il cinema sotto le stelle. "Usciamo al cinema", tra le rassegne sestesi più longeve, si è confermata anche quest’anno tra le più apprezzate da chi è rimasto in città. Oltre 5mila gli spettatori che da giugno ad agosto si sono dati appuntamento nel cortile di Villa Visconti d’Aragona e che hanno accolto molto positivamente le novità introdotte quest’anno come la riduzione del biglietto per i giovani, la doppia programmazione di alcuni film particolarmente apprezzati o rimandati a causa del maltempo e la scelta di alcune opere direttamente da parte del pubblico. «La tenuta delle presenze, nonostante il tempo inclemente di questa estate, è un’ulteriore conferma del favore che i cittadi-

ni tributano alla rassegna "Usciamo al Cinema", l’iniziativa culturale più longeva della città - spiega l’assessore alla Cultura Monica Chittò -. Il cinema all’aperto si conferma anche come un presidio sociale nella città "chiusa per ferie" e una gradita occasione di incontro e di intrattenimento, oltre che di cultura, per cittadini di tutte le età, con una forte prevalenza femminile, di giovani, bambini e famiglie». I due film più visti in un’unica serata sono stati proprio "Rio", film di animazione che ha attirato famiglie con bambini, e "We Want Sex", commedia sociale a forte dominante femminile. Ottimi risultati anche per i film programmati per due serate, come "Benvenuti al Sud", "Nessuno mi può giudicare", "Il discorso del re" e "Habemus papam".


La Gazzetta

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

Week end

] \

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

NUMERI UTILI • Municipio 02.24961 comune.sestosg@legalmail.it • Polizia 02.2488211 • Carabinieri 02.24121300 • Polizia Locale 02.249191

polizia_locale@sestosg.net •GuardiaFinanza02.22470037 • VigilidelFuoco02.22475433 vvfsesto@yahoo.it • Ospedale 02.262571 protocollo@pec.icp.mi.it

APPUNTAMENTI in città MERCOLEDÌ 21

Cinema SABATO17 SETTEMBRE

Cgs Rondinella “La famiglia Savage”, proiezione proposta dalcomune e dalla cooperativa sociale Caaf nell'ambitodellagiornatamondialededicata all'Alzheimer. Alle ore14.45invialeMatteotti, ingresso gratuito. X

X Cgs Rondinella “Hanna e Violka” e il cortomertraggio “Salvatore” nell'ambito della rassegna Labour Film Festival. Alle 17.30 e 15.15 in viale Matteotti; ingresso 3 euro.

VENERDÌ 23

Auditorium Bcc Presentazione del progetto “Ring” dedicato alle famiglie dei malatidiAlzheimerorganizzato dalla cooperativa sociale Caaf. Dalle 10 alle 12 in viale Gramsci, ingresso gratuito. X

GIOVEDÌ 22 X Cgs Rondinella “Devito d'ossigeno”, “Cargo” e “Il vincitore” nell'ambito della rassegna Labour Film Festival. A partire dalle 20 in viale Matteotti; ingresso 3 euro.

Bono Accademy “Più consapevole”, seminario sulla difesa personale delle donne organizzato dalla scuola Bono Accademy. Alle 16.30 e 18 in via Mazzini 33, ingresso gratuito.

Cgs Rondinella “Il posto” e “Rupi del vino” e “Il posto”, nell' ambito della rassegna Labour Film Festival. Alle 20.15 e 21.15 in viale Matteotti; ingresso 3 euro.

SABATO 17

Spazio San Clemente - “Nell'arco del tempo”, mostra pittorica di Peppino Giovanardi. Inaugurazione alle 17 in via Volta. X

Mostre GIOVEDÌ 15

X

VETRINA

Tutti (ancora) pazzi per l’usato

X

GIOVEDÌ 22 X Associazione Camminando “Stalking: aspetti psicologici e legali”, presentazione dello sportello legale attivato dall'associazione Camminando. Alle 20 in via Moroni, ingresso gratuito.

• Multimedica 02.242091 • Az. Farmacie 02.2483515 • ATM Milano 800.016857 relazionipubbliche@atm.mi.it • Guardia Medica 840.500092 - 02.34567

SABATO 24

Eventi

LUNEDÌ 19

ti. Alle ore 21 in villa Visconti d'Aragona di via Dante.

W 13

Spazio contemporaneo - “Just dancers”, inaugurazione della mostra fotografica di Raoul Iacomet-

X

DOMENICA 18

Villa Zorn “Variopinto 2011”. Mostra dei lavori pittorici degli allievi della scuola civica Faurffini. Alle 11 in via Fante d'Italia. X

Se hai un evento da segnalare invia una e-mail a redazionegazzetta@gmail.com

Tempo di scuola, tempo di crisi: meno male che c’è l’usato. E a Sesto San Giovanni, libro usato (in ottimo stato) fa rima con Passalibro. Al via delle lezioni è scattata la tradizionale caccia al libro: e la parola d’ordine è risparmio. Comprare un libro di scuola media o superiore al Passalibro conviene davvero: 50 per cento lo sconto applicato sul prezzo di copertina. La corsa all’affare è partita già da un pezzo dato che la nota libreria di via Rovani è rimasta aperta praticamente tutto il mese di agosto. Anche se al Passalibro non si va solo per comprare, ma anche per disfarsi dei vecchi libri degli anni passati, sempre con l’intento di cercare di raggranellare qualche euro in più da investire nei testi per l’anno in corso. Ottimi affari anche su questo fronte dato che i libri accettati vengono comprati dalla libreria, dopo un attento esame dei responsabili, al 30 per cento del prezzo di copertina. «Vengono le mamme più dei figli - racconta Marco Frigerio, amministratore di Passalibro, che da oltre 15 anni è sul territorio -. E la coda finirà solo a fine settembre». E allora forza, che la caccia all’occasione continui.

X LUISELLA SUDATI, INSEGNANTE ALLE ELEMENTARI MARTIRI DELLA LIBERTA’

In cattedra da 35 anni accanto ai piccoli sestesi La storia della città di ieri e di oggi, raccontata dai suoi protagonisti:i sestesi. Se vuoi condividere la tua esperienza contatta la redazione de La Gazzetta: ne parleremo insieme davanti a una tazza di caffè, scrivi a: redazionegazzetta@ gmail.com oppure chiama il tel. 02.26263432

Ha passato metà della sua vita dietro la cattedra e da lì ha osservato crescere e cambiare centinaia di piccoli sestesi. E’ un punto di vista particolare quello dal quale Luisella Sudati, insegnate alle scuole elementari Martiri della Libertà, vede la sua città: quello della scuola e della formazione. «Credo che da sempre Sesto sia all’avanguardia in questo campo - spiega Luisella -. Ricordo ancora quando alla fine degli anni

’80 fummo tra i primi a seguire corsi di informatica promossi per gli insegnanti dal Comune. In generale credo che la scuola sia sempre stata al centro delle scelte delle amministrazioni che si sono succedute in piazza della Resistenza». Arrivata a Sesto San Giovanni quando aveva solo due anni, Luisella ha ricordi felici della sua infanzia in città. «Le nostre giornate erano scandite dalla sirena della Falck: la prima

suonava alle sette meno un quarto e la seconda alle sette in punto. Se non eravamo ancora usciti di casa, voleva dire che eravamo in ritardo a scuola». Una sesto lontana da quella di oggi che però Luisella non rimpiange: «Credo che con il tempo la città sia migliorata e che oggi, forse più di ieri, possa definirsi accogliente grazie ai tanti servizi che vengono offerti al cittadino. Certo, si può sempre migliorare, ma non credo abbia niente da invidiare a Milano».


14 X

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

14 Settembre 2011

C’è tempo ancora fino al 16 settembre per una prova gratuita sui pattini al PalaSesto. Per i bambini fino ai 4 anni che si vogliono avvici-

nare al mondo dello sport su ghiaccio il Geas organizza lezioni gratuite di prova: fino a venerdì 16 le prove si terranno dalle 17 alle 17.50.

DOPO I TRE PUNTI CONTRO LA SOLBIATESE I SESTESI SI FERMANO SULL’1 A 1 IN CASA

Solo una "X" nella prima al Breda Squadra rinnovata ma programmata per vincere e divertire X

di Andrea Guerra

Si infrangono sull’uno a uno i sogni della Pro Sesto di fare festa nella prima gara davanti al pubblico di casa. Dopo aver espugnato il campo della Solbiatese, nella prima giornata di campionato, mister Melosi si presenta davanti al tifo di casa con la stessa formazione, che però non riesce ad andare oltre all’1 a 1. Esordio casalingo amaro, pareggio che soddisfa solo a metà i tifosi giunti al Breda per assistere al match e abituati, dalla passata stagione, a festeggiare praticamente sempre negli scontri casalinghi. Gli avversari della Sestese spingono e difendono e alla fine del primo tempo, in pieno recupero, trovano la via del gol, grazie ad un’autorete di Bonacina che devia nella propria porta un cross messo in mezzo da Marco Mattioni. La ripresa si apre subito sotto i migliori auspici: i biancocelesti trovano il pareggio al quarto minuto. E’ lo stesso Bonacina che si fa perdonare l’autogol con un perfetto cross che Damiano trasforma. La Pro continua a spingere ma la Sestese chiude tutte le vie di accesso alla porta, anzi, sul finale di gara sono proprio gli ospiti a sfiorare il raddoppio quando un colpo di testa di Volpini si infrange sulla traversa della porta biancoceleste. Due giornate, quattro punti, che vogliono dire seconda piazza in classifica a pari merito con altre quattro com-

La Gazzetta

GEAS GHIACCIO, PROVE GRATIS AGLI UNDER 4

Sport NUOVA PRO SESTO

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

pagini del campionato di Eccellenza. Un pareggio che ha comunque strappato gli applausi dei tifosi del Breda; un pareggio che non distoglie troppo la Pro dall’obiettivo stagionale, mai nascosto dalla società: ottenere la promozione in Serie D. La nuova rosa a disposizione di mister Giuliano Melosi, ammirata in queste due prime giornate di campionato, è stata presentata ufficialmente la scorsa settimana al Caffè degli Artisti davanti ad un nutrito gruppo di tifosi e appassionati: formazione rinnovata, ma sempre programmata per vincere

e soprattutto per divertire. «Abbiamo fatto notevoli sforzi per allestire,d’accordoconl’allenatoreeildirettore sportivo Albertini, una squadra competitiva - hanno dichiarato più volte i presidenti Massimo Milos e MassimoNava,fautoridellarinascitadellasocietà -. Credo che ci siamo riusciti, ora speriamoil campoci diaragione e regali ai tifosi le soddisfazioni che meritano». Prossimo appuntamento, domenica 18 alle 15.30, ancora al Breda: la Pro Sesto in versione 2011 ospita il Magenta che segue i sestesi in classifica generale con un punto di distacco.

CALCIO A 5

Ripartono le lezioni targate Selecao Ripartono i corsi della Scuola Calcio a 5 della Selecao Libertas Calcetto, che anche per quest’anno sarà impegnata con "Mini C5", il progetto che promuove il calcio a 5 in orario scolastico presso la scuola primaria Martiri della Libertà e le scuole secondarie Don Milani e Dante Alighieri. I corsi della Scuola Calcio riprenderanno nel mese di ottobre e saranno destinati ai nati dal 2000 al 2006: le lezioni si terranno presso la palestra della scuola Don Milani in via Cavallotti 88 e saranno come sempre tenute da istruttori qualificati. Il calendario delle lezioni è disponibile sul sito della società: sempre sul sito web, all’indirizzo www.libertassesto. org/calcioa5, è possibile trovare tutte le informazioni per le iscrizioni e gli orari degli allenamenti e delle partite della prima squadra. La sede della società, in via Oriani 59 (tel. 022421136) è aperta dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 18.30.

FINISCE IN PAREGGIO L’AMICHEVOLE DI PRECAMPIONATO CONTRO IL LAVEZZINI PARMA

Il Bracco Geas scalda i muscoli Hanno fruttato un buon pareggio, nella primissima amichevole di stagione, i pochi giorni di preparazione del Bracco Geas Basket che contro il Lavezzini Parma si è fermata sul punteggio

di 52 a 52, vincendo comunque tre dei quattro tempi da 8 minuti disputati. Buonissima prestazione della moldava Michailova, uno dei nuovi acquisti di casa Geas, che insieme alla giovanissima Pastorino, altra new entry del roster sestese di questa stagione, ha ben impressionato il pubblico sestese e la dirigenza della società. A indossare la maglia rossonera nell’amiche-

vole contro il quintetto emiliano, Masha Maiorano, cresciuta proprio nel Geas e in attesa di trovare "casa" dopo la rinuncia a iscriversi al campionato della Reyer Venezia. Sono parse in buona condizione tutte le rossonere convocate per la gara, compresa Manuela Zanon, in dubbio fino all’ultimo momento. «E’ stato un test positivo - è stato il commento di coach

Walter Montini -. Abbiamo giocato con una squadra che è più avanti di noi nella preparazione». Nonostante l’assenza di tre straniere, è stata dunque una prova soddisfacente. Prossimo appuntamento del quintetto rossonero di Sesto il ritorno dell’amichevole contro Parma, previsto per mercoledì 14 settembre. Il campionato di Serie A1 prenderà il via nel week end del 16-17 ottobre. (A. G.)


La Gazzetta

F L A S H

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

ALL’UFFICIO SPORT SI RITIRA IL TESSERINO VENATORIO

GEAS BASKET: AL VIA LA "LEVA" PER LE GIOVANILI

Per tutti gli appassionati di caccia, è possibile ritirare il tesserino venatorio presso l’Ufficio Spor-

Si terrà sabato 17 settembre alle 14.30 presso il PalaNat di via Falck la giornata di "leva" del

VOLLEY LIBERTAS

tivo di via Benedetto Croce 12, aperto tutti i lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 11.30.

PRONTA LA SQUADRA PER L’AVVIO DELLA NUOVA STAGIONE

Power Sun all’attacco della C Chiesurin: «Girone sfortunato, trasferte troppo lontane» XX

di Viola Bai

Sotto rete già da due settimane. Le ragazze della Pallavolo Libertas Sesto si stanno preparando per la nuova avventura in serie C, dopo aver concluso la loro esperienza in D al secondo posto con 65 punti. Per tutto il mese di settembre, le giocatrici allenate da coach Davide Crippa si prepareranno grazie alla 12esima edizione del torneo, che tutti gli anni viene organizzato dal club per formazioni di C e D. Gli ultimi due acquisti hanno completato l’organico della nuova squadra: Alessia Giardini, centrale classe 1988, arriva dalla Sanda della B2 e Giulia Betarice Rizzi, banda classe 1991, arriva dalla Sangiorgiose, team competitivo che era nello stesso girone delle sestesi nella passata stafgione. La maglia della Libertas l’avevano indossata già da questa estate post campionato il libero Ilaria Ferrara, reduce dal campionato di serie C dall’AG Milano, Gergana Kovatcka dalla C del Geas Colo-

W 15

Geas Basket. Sono invitate all’allenamento di prova tutte le ragazze nate dal 1999 al 2006.

flash SPORT Città di Sesto, buona la prima Buono l’esordio del Città di Sesto nel girone L del campionato di Prima Categoria. La formazione sestese, retrocessa lo scorso anno, si è imposta in casa per due a zero contro l’A. C. D. Bernareggio. I ragazzi di mister Massimo Molgora, nuovo allenatore della formazione coadiu-

vato da Angelo Naso, hanno giocato un buon match e si sono guadagnati questa prima vittoria stagionale. Vittoria che fa bene al morale, oltre che alla classifica: dopo lo scivolone dello scorso anno la società ha da sempre dichiarato la volontà di ritornare in Promozione.

Centro Essere, al via i corsi

gno (ex Pro Patria), Federica Lovisari dalla Prima Divisione del Sanda (scuola Pro Patria) e dalla C dell’Auprema (cartellino Cormano) Chiara Oberti. Silvia Capasso è stata invece promossa con il ruolo di secondo libero dal settore giovanile sestese. Al loro posto dall’anno scorso rimangono Cristina Mauro, Nicole Monti, Manuela Passero, Alice Redaelli e Anna Tomain. Sulla panchina Davide Crippa e Marco Tosetti restano alla guida della prima squadra. Con lo-

ro ci saranno i dirigenti Ugo Tavelli e Walter Tomain. «Per quanto riguarda il girone, sicurmente non abbiamo avuto fortuna almeno dal punto di vista logistico: solo tre squadre sono milanesi, nessuna brianzola, ma sopratutto abbiamo trasferte veramente lunghe come le due di Mantova - commenta il presidente Alberto Chiesurin -. Sul valore delle avversarie non sappiamo molto. Le favorite potrebbero essere Lurano, Binasco e Ospitaletto. Vedremo cosa succederà. Per ora aspettiamo i calendari, che dovrebbero arrivare a metà mese».

IL 22 SETTEMBRE I CANARINI SCENDERANNO IN CAMPO PER LA PRIMA GIORNATA DI CAMPIONATO

Selecao, riparte la caccia alla C2 Una rosa rinforzata e la stessa voglia di sempre di vincere. Si presenta così, ai nastri di partenza della nuova stagione, la Selecao Libertas Calcetto che per il secondo anno consecutivo gio-

Sport

cherà in Serie D. Confermato l’allenatore Alberto Bianchi e anche lo sponsor "L’Abbruzzi Gruppo Immobiliare": tornano in rosa Claudio Cagnetta, bomber della stagione

2004/2005 e Paolo Caggiano, goleador nel campionato 2009/2010. Obiettivo, neanche a dirlo, la promozione in C2. L’esordio in campionato è previsto per il 22 settembre.

Il Centro Essere, da anni impegnato sul fronte del benessere, inaugura il 12 settembre la nuova stagione di corsi. Le iscrizioni sono aperte per tutte le discipline attive nella struttura di via Corridoni 144: yoga, tai chi chuan, danza del ventre, pilates, danza contemporanea, feldekrais, training autogeno, teatro e difesa personale. Un’ampia gamma di attività tra le quali

Escursione storica in alta montagna A spasso sulla Via Spluga. La sezione escursionismo dello Sci Club Libertas Sesto organizza per domenica 25 settembre una gita in montagna sulla Via Spluga, da Zillis a Thusis (Svizzera), passando dalla Via Mala. La Via Spluga, da Zillis a Thusis, percorre la Via Mala. Una camminata didattica, su una via commerciale del 1800, guidati

\ IL 17 E 18 SETTEMBRE LA POSAL ORGANIZZA IL QUADRANGOLARE DEDICATO AL DIRIGENTE DEFUNTO 17 ANNI FA

Memorial Sironi, primo appuntamento di stagione A 17 anni di distanza dalla scomparsa di Pierangelo Sironi, storico dirigente della Posal Sesto San Giovanni, anche quest’anno la società organizza il torneo in sua memoria. Le gare si terranno nella giornate di sabato 17 settembre e domenica 18 settembre al PalaFalck, campo di gioco della società sestese.

scegliere quella più adatta a sé stessi, tra sport, relax e cura di sé. L’associazione Essere si trova in via Corridoni 144. Per informazioni sui corsi e per iscrizioni si può chiamare il numero 022403960 oppure inviare una mail all’indirizzo di posta essere_info@tiscali. it.Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito: www.essere-associazione.it.

La prima gara del torneo vede in campo la Pallacanestro Aurora Desio e il Nuovo Basket Aresino: a seguire la Posal giocherà contro il C. M. B. di Rho. Domenica le finali a partire dalle ore 18, a cui seguiranno le premiazioni durante le quali verranno consegnati i riconoscimenti anche ai migliori realizzatori del memorial.

dall’esperto Gianni Bossi. Per info sulla gita e sulle proposte della società, guardare il sito www.libertassesto.org. Sullo stesso sito si può già scaricare il programma di tutti gli appuntamenti (gite, camminate, visite e molto altro ancora) organizzati per i sestesi dal club degli amanti della montagna, e non solo, della Libertas.

Direttore responsabile: Rosario Palazzolo Società editrice: C 5 Editori srl Redazione: Piazza (privata) Francesco Caltagirone 18 20099 Sesto San Giovanni (Mi) Tel.:02.26263432 -Fax:02.24303038 E-mail: redazionegazzetta@gmail.com Registrazione al Tribunale di Monza n. 1605 del 11.06.02

Concessionaria di pubblicità: Pubblinord s.r.l.: tel.02.26263432 Stampa: Litosud Via Aldo Moro 2 Pessano con Bornago (MI)


16 X

Pubblicità

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

14 Settembre 2011

XXXXXXXXXXXXXXXXXXX

La Gazzetta

Gazzetta di Sesto  

periodico di informaizone di Sesto San Giovanni, cronaca, politica e sport

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you