Issuu on Google+

e. press - editoriale press srl

MARTEDÌ

14

SETTEMBRE

2004 -

SECONDA EDIZIONE

E’ UFFICIALE: MARCELLO LIPPI FRA GLI OSPITI DI GIOVEDI’

PIOGGIA DI MISS

CAPPUCCI E IMPERMEABILI, DI CORSA DAL CENTRALE AL PULLMAN CHE PORTA AL PALASPORT. IL RITO DELLA PIOGGIA SUL CONCORSO SI RIPETE

A GRANDE RICHIESTA (PAG 4-5) RIPROPONIAMO IL POSTER DELLE 100


MARTEDÌ

14

SETTEMBRE

2004 -

SECONDA EDIZIONE

MARTEDÌ

14

SETTEMBRE

2004 -

SECONDA EDIZIONE

MISS IN CAMPO, ARRIVA LIPPI L’ALLENATORE DELLA NAZIONALE ITALIANA DI CALCIO OSPITE DELLA SERATA TELEVISIVA IN PROGRAMMA GIOVEDÌ Un altro nome illustre si aggiunge alla già folta schiera di ospiti e personaggi in arrivo a Salsomaggiore. Il commissario tecnico della nazionale italiana di calcio, Marcello Lippi rappresenta l’ultimo colpo di prestigio, in ordine di tempo, messo a segno dall’organizzazione. Lippi parteciperà alla trasmissione della serata di giovedì 16. Non è la prima volta per un c. t. del pallone nazionale a Salsomaggiore. Lo scorso anno toccò a Giovanni Trapattoni esporsi al fuoco di fila delle domande da parte delle ragazze in gara. Qual è la chiave del

successo, quali sono i segreti del lavoro in team. Vien da dire, visti i risultati, che indubitabile simpatia di Trapattoni a parte - le risposte che verranno da Lippi potranno risultare decisamente più utili. Si aggiunga il fatto che l’allenatore della nazionale è ritenuto anche un “bello” del calcio, anche se è solito rispondere in maniera infastidita a chi lo accosta a Paul Newman. In tema di bellezza non spicca certo un altro ospite la cui presenza, pur non ufficialmente confermata, è data per assai probabile a Salsomaggiore. Si tratta di Paolo Brosio,

giornalista “emigrato” nel mondo dello spettacolo e dell’entertainment e conosciuto ormai più per le sue attività imprenditoriali (suo è il gettonatissimo Twiga, in Versilia, in cui è socio di Flavio Briatore) che per i suoi reportage. Ma torniamo allo sport. Come annunciato alla vigilia, numerosi sono gli assi delle varie discipline che stanno per fare da ospiti durante le serate di diretta televisiva. La puntata di sabato 18, quella dedicata alla Moda, avrà fra i protagonisti il coach della nazionale di pallavolo, medaglia

Cotone pregiato e Lycra per il top brand Cotonella COTONELLA, brand ammiraglia dell’Azienda main sponsor di Miss Italia, è una collezione di intimo per donna e uomo nata nel 1988. La filosofia di prodotto di questa collezione e la qualità e la valorizzazione della funzionalità, del comfort e del benessere. Il materiale di base è un cotone pregiato unito a un filo di Lycra.. I prodotti sono caratterizzati da finiture accurate e perfezionate al massimo, per modelli sempre all’avanguardia e attenti all’evoluzione dei costumi. Tutti gli slip donna a marchio Cotonella sono inoltre dotati dell’innovativo tassello antibatterico AB 100, marchio registrato e acronimo che significa “azione antibatterica permanente, resistente a 100 e più lavaggi”. Questo particolare tessuto in acetato di cellulosa, contiene infatti un additivo antimicrobico che previene lo sviluppo dei batteri con un effetto permanente. Il risultato è una sensazione di freschezza e di igienicità per tutta la durata del capo. In tempi più recenti e seguendo un preciso trend del mercato, alla collezione tradizionale in cotone/Lycra è stata affiancata una linea in cotone modal, che sviluppa modelli sia classici che giovani rivolti ad un’ampia fascia di età. Tutti i materiali utilizzati per realizzare le collezioni, sono certificati OEKO-TEX, un riconoscimento che sancisce l’osservanza di tutte le normative igieniche ed ecologiche. Tutti i materiali a contatto con la pelle, risultano quindi assolutamente privi di sostanze nocive alla salute. Un altro ambito riconoscimento ottenuto nel 2001, è la certificazione UNI EN ISO 9001:2000, rilasciata dall’ Ente Certificatore BVQI, che ha valutato e giudicato il sistema di qualità di Cotonella S.p.A. pienamente conforme alla normativa, atta a migliorare la qualità e la “customer satisfaction”. 2

®

TRA EMANUELA E FRANCESCA MARCELLO LIPPI, C. T. DELLA NAZIONALE ITALIANA DI CALCIO, PARTECIPA ALLA SERATA DI GIOVEDÌ 16 DI MISS ITALIA

d’argento alle Olimpiadi di Atene, Giampaolo Montali. Nella medesima serata, un’altra gloria sportiva nazionale: il campione olimpionico di sciabola Aldo Montano,

che farà parte della giuria. In giuria per la finale, infine - un gradito ritorno a Salsomaggiore - anche la medaglia di bronzo Juri Chechi.

Sabrina Messina Miss Sasch 2003: “Obiettivi? lavorare nella moda E un sogno: incontrare Mina” E’ stata in Cina, in Guatemala, ha accolto alla base di Aviano un gruppo di militari italiani di ritorno dalla missione in Iraq. Certemente un bentornato molto gradito dai nostri commilitoni… “E’ stato un anno intenso ma fantastico - spiega Sabrina Messina, Miss Sasch Modella Domani 2003 -. Dodici mesi che mi hanno consentito di crescere e di avere le idee più chiare sul mio futuro”. La moda è un obiettivo, il mondo dello spettacolo il sogno che vorrebbe realizzare. “Sono consapevole che la strada non è in discesa - spiega Sabrina - ma l’esperienza che ho acquisito con Sasch mi tornerà certamente utile. Ho i piedi ben piantatti a terra, ma credo che con l’impegno ed il lavoro nessun traguardo possa essere precluso”. Sincera quanto determinata Sabrina è stata testimonial dell’evento “Erasmus Student Network”, che consente agli studenti universitari italiani di perfezionare gli studi all’estero, e di recente ha partecipato all’inaugurazione del nuovo Palasport di Livorno. “Sasch, il total look giovane, mi ha aiutato a realizzare tanti sogni”. Ma Sabrina ha ancora un grande desiderio: “Incontrare Mina”. E pensare che quest’estate, mentre partecipava in Versilia ad una sfilata Sasch, la “Tigre di Cremona” si trovava a poche centinaia di metri da lei. Il sogno continua, l’appuntamento è rimandato.

LA RIVALITÀ FINISCE A BASTONATE

dalla più antica tradizione il più dolce ricordo di Salsomaggiore

LA GENTILIN: “DA UN ANNO SOGNAVO QUESTO MOMENTO”. LA DICHIARAZIONE NON RIGUARDA LA LOTTA (PER SCHERZO) CON LA CHILLEMI, MA IL SUO DEBUTTO DI STASERA COME CONDUTTORE

largo Roma, 5/A - tel. 0524.575356

Battagliera.. è battagliera. Stasera debutta come conduttrice televisiva, su Raiuno, ma intanto questa mattina le ha date di santa ragione a Francesca Chillemi . Stiamo parlando di E m a n u e l a G e n t i l i n , quarta classificata a Miss Italia 2003, che, al termine del combattimento documentato nella striscia fotografica qui in pagina, ha dichiarato trafelata al nostro cronista: "Finalmente l'ho presa bastonate. Era un anno, da quando mi ha soffiato il titolo di Miss Italia, che mi prudevano le mani...". Frasi che accolgono in pieno le esortazioni di Carlo Conti, riportate proprio in questo numero della Gazzetta: care miss, dite ciò che pensate davvero e mettete al bando il buonismo di maniera. Il presentatore non aveva

Raiuno, ore 23,05 "Miss Italia…e il cinema va in scena" alla vigilia delle quattro serate che porteranno all’assegnazione del titolo di Miss Italia 2004, Raiuno dedica, stasera alle ore 23.05, questo programma presentato da Emanuela Gentilin alla cronaca delle Prefinali svoltesi dal primo al 5 settembre a San Benedetto del Tronto, ma anche alle immagini e ai personaggi che hanno caratterizzato le precedenti sei edizioni della manifestazione della città marchigiana. Tante le belle donne che, scoperte da Miss Italia, sono poi diventate stelle del cinema italiano. Ed è proprio il legame tra il Concorso e il mondo dorato del grande schermo ad essere celebrato nel reportage curato da Angela Fortunato, con la regia di Andrea Apuzzo.

forse calcolato la portata delle sue raccomandazioni: vanno bene per le miss ancora in gara, che si contengono per la voglia di ben figurare, ma hanno esiti imprevisti per coloro che, come nel caso della Gentilin, non

hanno più un concorso da onorare. Al punto che proprio Conti è stato costretto ad intervenire per disarmare le due contendenti. A questo punto occorre dirlo forte: STIAMO SCHERZANDO. Il combattimento è reale, an-

che se avvenuto sotto l'occhio vigile di un istruttore di arti marziali, stamane all'hotel Centrale, dove le ragazze in gara stanno provando un quadro di spettacolo. Ma Francesca ed Emanuela non sono solo amiche, ma anche colleghe. Gentilin stasera presenta il programma televisivo "Miss Italia…e il cinema va in scena", di Paolo De Andreis e Andrea Apuzzo. La Chillemi proprio a fine agosto ha firmato un contratto di esclusiva che la lega per due anni alla Rai. Finalmente la tv di Stato comincia ad attingere in maniera sistematica al proprio "vivaio" di ragazze che mirano a sfondare nel mondo dello spettacolo e che, attraverso Miss Italia, mettono in luce le proprie capacità.

L’Incontro che dà gusto alla tua giornata

pizzeria ristorante viale Romagnosi, 26/g tel. 0524.575927 LUNEDÌ CHIUSURA SETTIMANALE

DI SERA AL GIOIELLO - Si lasciano coccolare dalle prelibatezze di Vittorio Peracchi e della sua «equipe», qui in foto, tantissimi degli ospiti di Salsomaggiore per la kermesse della bellezza. Li conosceremo grazie ai reportages della Gazzetta. Ai prossimi numeri…

pizze, specialità locali e pesce fresco di mare fino a tardi viale Berenini, 6 - Salsomaggiore tel. 0524.574479-574556 - chiuso il mercoledì

7


MARTEDÌ

14

SETTEMBRE

2004 -

SECONDA EDIZIONE

MARTEDÌ

Quella volta che lo sceicco...

EURO GRILLI IN POSA CON FRANCESCA CHILLEMI, MISS ITALIA 2003

Ganzo. E’ il più ganzo di tutti. Si coccola da solo quando si nasconde gli anni e si piace da matti quando cambia il look e si fa fotografare con la miss in carica. Ma i suoi “eccessi” e la sua guasconeria eugubina sono perfettamente tollerati da tutti. Perché è bravo. Euro Grilli è il primo fra i colleghi giornalisti che abbiamo il piacere di ospitare sulla Gazzetta, raccogliendo il deja vu di Miss Italia nella penna di chi la segue da tanti anni. Primo di una lista anche perché le sue parole ricordano “il” primo: Alfonso Scotti, del Corriere della Sera, che dieci anni fa intervistavamo sulla Gazzetta ed oggi guarda sornione, da lassù, la sala stampa. di EURO GRILLI

I miei primi…. anni a Miss Italia. Quanti? L’età non si chiede mai… alle signore, né tantomeno ai giornalisti che hanno da tempo iniziato a coniugare il proprio dna anagrafico con la desinenza “anta”. Il fatto gli è che, diranno subito i nostri lettori, rivelando l’anno di battesimo di partecipazione al concorso di Enzo e Patrizia Mirigliani, diventerebbe poi facile risalire all’età dello scrivente. Posso solo dire che ero già qui quando venne incoronata Eleonora Benfatto, Rosangela Bessi e.. chissà, forse anche prima. I ricordi più belli? Tanti, tantissimi. Le-

A DESTRA, LA GAZZETTA DI MISS ITALIA DEL 30 AGOSTO INTERVISTATI ALFONSO SCOTTI, UMBERTO MARCHESINI, VINCENZO

quello di don Raffaele Indolfi, inviato de Il Mattino di Napoli, il cui unico difetto è quello di fumare sigari impossibili. Concludo ricordando anche uno dei tanti scherzi che tutti gli anni ho fatto a Salsomaggiore, durante Miss Italia, e che è rimasto negli archivi: correva l’anno… non dico quale, e insieme a un mio amico pittore, Elvino Echeoni di Roma, ci inventammo l’arrivo di uno sceicco a bordo di Limousine (vera) che veniva a Salsomaggiore per comprarsi Miss Italia.

“La Gazzetta di Miss Italia” è diretta da Enrico Sbandi ed edita come supplemento di “n.t.r. - Notiziario in Tempo Reale” - reg. trib. Na 4560 Editoriale Press srl. 081.2461083 - 081.663812 fax - e.press@mclink.it - www.epressonline.com in redazione: Claudio Ravel (coord.). Collabora Erennio De Vita “E.Press” e “La Gazzetta di Miss Italia” sono marchi di proprietà, rispettivamente, di Editoriale Press srl e Miren International srl La proprietà di articoli e fotografie è riservata. Ogni riproduzione, anche parziale, deve essere autorizzata. ®

6

2004 -

SECONDA EDIZIONE

E AVETE UN FIDANZATO CHE NON È GELOSO...

Offriva in cambio 20 cammelli, 20 pozzi di petrolio e 20 milioni di dollari. Riprese televisive (Tv Salso con Giorgio Gardini in testa a tutti), fotografi e l’interesse dei giornalisti locali amplificarono l’evento tanto che partì appositamente una troupe della Rai (non dico la rete) da Roma per intervistare questo fantomatico sceicco. Stiamo ancora qui a ridere, senza voler offendere alcuno, ma con lo spirito di chi ricordando i suoi primi… anni a Miss Italia guarda con simpatia e con un velo di nostalgia al tempo che fu.

1995, IN CUI VENGONO BOSCO ED EURO GRILLI

SETTEMBRE

SIETE TUTTE AMICHE

DIAMO LA PENNA AI GIORNALISTI, QUELLI DEI GIORNALI VERI. A COMINCIARE DAL DEJA VU DI EURO GRILLI gati alla professione, ma anche al piacere di aver conosciuto colleghi eccezionali. Parlo a fatica del maestro, senza virgolette, Alfonso Scotti, caporedattore del Corriere della Sera, che come sempre accade per i grandi, era tanto geniale quanto umile. Mi ha insegnato alcuni “trucchi del mestiere”, che non rivelerò mai - nemmeno sotto tortura - e che da troppo tempo mi manca. Così come nutrivo grande affetto e stima per Giorgio Lazzarini, di Chi, anche lui salito in cielo troppo presto. I “peggiori”, stavolta le virgolette sono dettate dall’affetto, dall’amicizia e dalla stima professionale, sono rimasti tutti: da Umberto Marchesini, già direttore del Giorno e di altre mille iniziative per conto del suo gruppo editoriale, che raggiunta una venerabilissima età (dicono che Giulio Cesare si rivolgesse a lui per scrivere delle campagne belliche) ha deciso di rimettere la penna nel calamaio, ma che – durante le sue sporadiche visite a Salsomaggiore – riesce sempre a darti un consiglio prezioso, a Pierpaolo Sapegno, nipote di Natalino, intelligente, furbo e autoironico. Continuando con il mitico Gigi Riva, già inviato del Giorno, figlio della genialità pura, e concludendo con coloro con i quali ormai da decine di anni mi ritrovo a seguire la kermesse: Vincenzo Bosco de La Libertà, attento e puntuale; Claudio Libera, instancabile lavoratore che già dalle 7 del mattino spedisce foto e abbozza il lavoro giornalistico della giornata; Giuseppe don Peppino De Girolamo, che scrive adesso su L’Avanti, che da buon napoletano (ma non dice di avere origini pugliesi) ha sempre la battuta pronta. Anche altri nomi si rincorrono, e tra tutti cito volentieri

14

Carlo Conti spiega alle Miss come tenersi alla larga dai...

S

emplicità e spontaneità? Vanno benissimo. Ma a volte si esagera. Zucchero, melassa, bontà che sgorga a fiumi davanti alle telecamere. Noi della Gazzetta lo sappiamo bene. E Carlo Conti pure. “Spontaneità, prego!” s’intitola un comunicato che si trova in cartella stampa. Per primi raccogliamo il monito: cari lettori, non vi stiamo vendendo nulla di originale, quelle che riortiamo sono dichiarazioni del presentatore sollecitate e ottenute dall’ottimo ufficio stampa del Concorso. Sono spiritose e intelligenti ed il solo fatto che siano a disposizione di tutti i colleghi giornalisti non ci pare una buona ragione per non dar loro evidenza su queste pa-

LUOGHI COMUNI 1) “Sono qui solo per divertirmi e fare un’esperienza”

5) “Il mio fidanzato non è geloso ed è contento che io sia qui”

2) “L’importante non è vincere, ma partecipare: essere qui è già una vittoria”

6) “Mi ha iscritto mia nonna a mia insa puta”

3) “Noi Miss siamo tutte amiche” 4) “Faccio volontariato”

gine, dirette a tutti coloro che stanno vivendo da vicino, ben attrezzati di ombrelli, queste giornate salsesi. Il presentatore dice la sua su quel “buonismo” che spesso, anziché bucare il video, sortisce l’effetto opposto. Ecco quindi, ri-

portati nello specchietto qui in alto, i “sette comandamenti”, meglio dire le raccomandazioni di Carlo Conti alle partecipanti alle finali di Miss Italia 2004. Una precisazione alla quale il presentatore tiene è la seguente: “Le frasi

7) “Nella vita la bellezza esteriore non conta, conta quella interiore”

indicate vanno benissimo se rispecchiano il pensiero di chi le pronuncia. Sono assolutamente controindicate se, al contrario, si pensa di adoperare queste espressioni e le tantissime altre del genere che possono venire in mente, al solo scopo di

fare una buona impressione”. Promettiamo, per i prossimi giorni, nuove perle di saggezza emanate da Conti. Questa volta meno istituzionali e soprattutto, inedite. Il toscanaccio ce le ha garantite. Sappiamo che sarà di parola. 3


SALSOMAGGIORE 2004

3

FRA QUESTE RAGAZZE C’È LA PROSSIMA MISS ITALIA

FOTO

SAGGESE 3


SALSOMAGGIORE 2004

3

FRA QUESTE RAGAZZE C’È LA PROSSIMA MISS ITALIA

FOTO

SAGGESE 3


MARTEDÌ

14

SETTEMBRE

2004 -

SECONDA EDIZIONE

MARTEDÌ

Quella volta che lo sceicco...

EURO GRILLI IN POSA CON FRANCESCA CHILLEMI, MISS ITALIA 2003

Ganzo. E’ il più ganzo di tutti. Si coccola da solo quando si nasconde gli anni e si piace da matti quando cambia il look e si fa fotografare con la miss in carica. Ma i suoi “eccessi” e la sua guasconeria eugubina sono perfettamente tollerati da tutti. Perché è bravo. Euro Grilli è il primo fra i colleghi giornalisti che abbiamo il piacere di ospitare sulla Gazzetta, raccogliendo il deja vu di Miss Italia nella penna di chi la segue da tanti anni. Primo di una lista anche perché le sue parole ricordano “il” primo: Alfonso Scotti, del Corriere della Sera, che dieci anni fa intervistavamo sulla Gazzetta ed oggi guarda sornione, da lassù, la sala stampa. di EURO GRILLI

I miei primi…. anni a Miss Italia. Quanti? L’età non si chiede mai… alle signore, né tantomeno ai giornalisti che hanno da tempo iniziato a coniugare il proprio dna anagrafico con la desinenza “anta”. Il fatto gli è che, diranno subito i nostri lettori, rivelando l’anno di battesimo di partecipazione al concorso di Enzo e Patrizia Mirigliani, diventerebbe poi facile risalire all’età dello scrivente. Posso solo dire che ero già qui quando venne incoronata Eleonora Benfatto, Rosangela Bessi e.. chissà, forse anche prima. I ricordi più belli? Tanti, tantissimi. Le-

A DESTRA, LA GAZZETTA DI MISS ITALIA DEL 30 AGOSTO INTERVISTATI ALFONSO SCOTTI, UMBERTO MARCHESINI, VINCENZO

quello di don Raffaele Indolfi, inviato de Il Mattino di Napoli, il cui unico difetto è quello di fumare sigari impossibili. Concludo ricordando anche uno dei tanti scherzi che tutti gli anni ho fatto a Salsomaggiore, durante Miss Italia, e che è rimasto negli archivi: correva l’anno… non dico quale, e insieme a un mio amico pittore, Elvino Echeoni di Roma, ci inventammo l’arrivo di uno sceicco a bordo di Limousine (vera) che veniva a Salsomaggiore per comprarsi Miss Italia.

“La Gazzetta di Miss Italia” è diretta da Enrico Sbandi ed edita come supplemento di “n.t.r. - Notiziario in Tempo Reale” - reg. trib. Na 4560 Editoriale Press srl. 081.2461083 - 081.663812 fax - e.press@mclink.it - www.epressonline.com in redazione: Claudio Ravel (coord.). Collabora Erennio De Vita “E.Press” e “La Gazzetta di Miss Italia” sono marchi di proprietà, rispettivamente, di Editoriale Press srl e Miren International srl La proprietà di articoli e fotografie è riservata. Ogni riproduzione, anche parziale, deve essere autorizzata. ®

6

2004 -

SECONDA EDIZIONE

E AVETE UN FIDANZATO CHE NON È GELOSO...

Offriva in cambio 20 cammelli, 20 pozzi di petrolio e 20 milioni di dollari. Riprese televisive (Tv Salso con Giorgio Gardini in testa a tutti), fotografi e l’interesse dei giornalisti locali amplificarono l’evento tanto che partì appositamente una troupe della Rai (non dico la rete) da Roma per intervistare questo fantomatico sceicco. Stiamo ancora qui a ridere, senza voler offendere alcuno, ma con lo spirito di chi ricordando i suoi primi… anni a Miss Italia guarda con simpatia e con un velo di nostalgia al tempo che fu.

1995, IN CUI VENGONO BOSCO ED EURO GRILLI

SETTEMBRE

SIETE TUTTE AMICHE

DIAMO LA PENNA AI GIORNALISTI, QUELLI DEI GIORNALI VERI. A COMINCIARE DAL DEJA VU DI EURO GRILLI gati alla professione, ma anche al piacere di aver conosciuto colleghi eccezionali. Parlo a fatica del maestro, senza virgolette, Alfonso Scotti, caporedattore del Corriere della Sera, che come sempre accade per i grandi, era tanto geniale quanto umile. Mi ha insegnato alcuni “trucchi del mestiere”, che non rivelerò mai - nemmeno sotto tortura - e che da troppo tempo mi manca. Così come nutrivo grande affetto e stima per Giorgio Lazzarini, di Chi, anche lui salito in cielo troppo presto. I “peggiori”, stavolta le virgolette sono dettate dall’affetto, dall’amicizia e dalla stima professionale, sono rimasti tutti: da Umberto Marchesini, già direttore del Giorno e di altre mille iniziative per conto del suo gruppo editoriale, che raggiunta una venerabilissima età (dicono che Giulio Cesare si rivolgesse a lui per scrivere delle campagne belliche) ha deciso di rimettere la penna nel calamaio, ma che – durante le sue sporadiche visite a Salsomaggiore – riesce sempre a darti un consiglio prezioso, a Pierpaolo Sapegno, nipote di Natalino, intelligente, furbo e autoironico. Continuando con il mitico Gigi Riva, già inviato del Giorno, figlio della genialità pura, e concludendo con coloro con i quali ormai da decine di anni mi ritrovo a seguire la kermesse: Vincenzo Bosco de La Libertà, attento e puntuale; Claudio Libera, instancabile lavoratore che già dalle 7 del mattino spedisce foto e abbozza il lavoro giornalistico della giornata; Giuseppe don Peppino De Girolamo, che scrive adesso su L’Avanti, che da buon napoletano (ma non dice di avere origini pugliesi) ha sempre la battuta pronta. Anche altri nomi si rincorrono, e tra tutti cito volentieri

14

Carlo Conti spiega alle Miss come tenersi alla larga dai...

S

emplicità e spontaneità? Vanno benissimo. Ma a volte si esagera. Zucchero, melassa, bontà che sgorga a fiumi davanti alle telecamere. Noi della Gazzetta lo sappiamo bene. E Carlo Conti pure. “Spontaneità, prego!” s’intitola un comunicato che si trova in cartella stampa. Per primi raccogliamo il monito: cari lettori, non vi stiamo vendendo nulla di originale, quelle che riortiamo sono dichiarazioni del presentatore sollecitate e ottenute dall’ottimo ufficio stampa del Concorso. Sono spiritose e intelligenti ed il solo fatto che siano a disposizione di tutti i colleghi giornalisti non ci pare una buona ragione per non dar loro evidenza su queste pa-

LUOGHI COMUNI 1) “Sono qui solo per divertirmi e fare un’esperienza”

5) “Il mio fidanzato non è geloso ed è contento che io sia qui”

2) “L’importante non è vincere, ma partecipare: essere qui è già una vittoria”

6) “Mi ha iscritto mia nonna a mia insa puta”

3) “Noi Miss siamo tutte amiche” 4) “Faccio volontariato”

gine, dirette a tutti coloro che stanno vivendo da vicino, ben attrezzati di ombrelli, queste giornate salsesi. Il presentatore dice la sua su quel “buonismo” che spesso, anziché bucare il video, sortisce l’effetto opposto. Ecco quindi, ri-

portati nello specchietto qui in alto, i “sette comandamenti”, meglio dire le raccomandazioni di Carlo Conti alle partecipanti alle finali di Miss Italia 2004. Una precisazione alla quale il presentatore tiene è la seguente: “Le frasi

7) “Nella vita la bellezza esteriore non conta, conta quella interiore”

indicate vanno benissimo se rispecchiano il pensiero di chi le pronuncia. Sono assolutamente controindicate se, al contrario, si pensa di adoperare queste espressioni e le tantissime altre del genere che possono venire in mente, al solo scopo di

fare una buona impressione”. Promettiamo, per i prossimi giorni, nuove perle di saggezza emanate da Conti. Questa volta meno istituzionali e soprattutto, inedite. Il toscanaccio ce le ha garantite. Sappiamo che sarà di parola. 3


MARTEDÌ

14

SETTEMBRE

2004 -

SECONDA EDIZIONE

MARTEDÌ

14

SETTEMBRE

2004 -

SECONDA EDIZIONE

MISS IN CAMPO, ARRIVA LIPPI L’ALLENATORE DELLA NAZIONALE ITALIANA DI CALCIO OSPITE DELLA SERATA TELEVISIVA IN PROGRAMMA GIOVEDÌ Un altro nome illustre si aggiunge alla già folta schiera di ospiti e personaggi in arrivo a Salsomaggiore. Il commissario tecnico della nazionale italiana di calcio, Marcello Lippi rappresenta l’ultimo colpo di prestigio, in ordine di tempo, messo a segno dall’organizzazione. Lippi parteciperà alla trasmissione della serata di giovedì 16. Non è la prima volta per un c. t. del pallone nazionale a Salsomaggiore. Lo scorso anno toccò a Giovanni Trapattoni esporsi al fuoco di fila delle domande da parte delle ragazze in gara. Qual è la chiave del

successo, quali sono i segreti del lavoro in team. Vien da dire, visti i risultati, che indubitabile simpatia di Trapattoni a parte - le risposte che verranno da Lippi potranno risultare decisamente più utili. Si aggiunga il fatto che l’allenatore della nazionale è ritenuto anche un “bello” del calcio, anche se è solito rispondere in maniera infastidita a chi lo accosta a Paul Newman. In tema di bellezza non spicca certo un altro ospite la cui presenza, pur non ufficialmente confermata, è data per assai probabile a Salsomaggiore. Si tratta di Paolo Brosio,

giornalista “emigrato” nel mondo dello spettacolo e dell’entertainment e conosciuto ormai più per le sue attività imprenditoriali (suo è il gettonatissimo Twiga, in Versilia, in cui è socio di Flavio Briatore) che per i suoi reportage. Ma torniamo allo sport. Come annunciato alla vigilia, numerosi sono gli assi delle varie discipline che stanno per fare da ospiti durante le serate di diretta televisiva. La puntata di sabato 18, quella dedicata alla Moda, avrà fra i protagonisti il coach della nazionale di pallavolo, medaglia

Cotone pregiato e Lycra per il top brand Cotonella COTONELLA, brand ammiraglia dell’Azienda main sponsor di Miss Italia, è una collezione di intimo per donna e uomo nata nel 1988. La filosofia di prodotto di questa collezione e la qualità e la valorizzazione della funzionalità, del comfort e del benessere. Il materiale di base è un cotone pregiato unito a un filo di Lycra.. I prodotti sono caratterizzati da finiture accurate e perfezionate al massimo, per modelli sempre all’avanguardia e attenti all’evoluzione dei costumi. Tutti gli slip donna a marchio Cotonella sono inoltre dotati dell’innovativo tassello antibatterico AB 100, marchio registrato e acronimo che significa “azione antibatterica permanente, resistente a 100 e più lavaggi”. Questo particolare tessuto in acetato di cellulosa, contiene infatti un additivo antimicrobico che previene lo sviluppo dei batteri con un effetto permanente. Il risultato è una sensazione di freschezza e di igienicità per tutta la durata del capo. In tempi più recenti e seguendo un preciso trend del mercato, alla collezione tradizionale in cotone/Lycra è stata affiancata una linea in cotone modal, che sviluppa modelli sia classici che giovani rivolti ad un’ampia fascia di età. Tutti i materiali utilizzati per realizzare le collezioni, sono certificati OEKO-TEX, un riconoscimento che sancisce l’osservanza di tutte le normative igieniche ed ecologiche. Tutti i materiali a contatto con la pelle, risultano quindi assolutamente privi di sostanze nocive alla salute. Un altro ambito riconoscimento ottenuto nel 2001, è la certificazione UNI EN ISO 9001:2000, rilasciata dall’ Ente Certificatore BVQI, che ha valutato e giudicato il sistema di qualità di Cotonella S.p.A. pienamente conforme alla normativa, atta a migliorare la qualità e la “customer satisfaction”. 2

®

TRA EMANUELA E FRANCESCA MARCELLO LIPPI, C. T. DELLA NAZIONALE ITALIANA DI CALCIO, PARTECIPA ALLA SERATA DI GIOVEDÌ 16 DI MISS ITALIA

d’argento alle Olimpiadi di Atene, Giampaolo Montali. Nella medesima serata, un’altra gloria sportiva nazionale: il campione olimpionico di sciabola Aldo Montano,

che farà parte della giuria. In giuria per la finale, infine - un gradito ritorno a Salsomaggiore - anche la medaglia di bronzo Juri Chechi.

Sabrina Messina Miss Sasch 2003: “Obiettivi? lavorare nella moda E un sogno: incontrare Mina” E’ stata in Cina, in Guatemala, ha accolto alla base di Aviano un gruppo di militari italiani di ritorno dalla missione in Iraq. Certemente un bentornato molto gradito dai nostri commilitoni… “E’ stato un anno intenso ma fantastico - spiega Sabrina Messina, Miss Sasch Modella Domani 2003 -. Dodici mesi che mi hanno consentito di crescere e di avere le idee più chiare sul mio futuro”. La moda è un obiettivo, il mondo dello spettacolo il sogno che vorrebbe realizzare. “Sono consapevole che la strada non è in discesa - spiega Sabrina - ma l’esperienza che ho acquisito con Sasch mi tornerà certamente utile. Ho i piedi ben piantatti a terra, ma credo che con l’impegno ed il lavoro nessun traguardo possa essere precluso”. Sincera quanto determinata Sabrina è stata testimonial dell’evento “Erasmus Student Network”, che consente agli studenti universitari italiani di perfezionare gli studi all’estero, e di recente ha partecipato all’inaugurazione del nuovo Palasport di Livorno. “Sasch, il total look giovane, mi ha aiutato a realizzare tanti sogni”. Ma Sabrina ha ancora un grande desiderio: “Incontrare Mina”. E pensare che quest’estate, mentre partecipava in Versilia ad una sfilata Sasch, la “Tigre di Cremona” si trovava a poche centinaia di metri da lei. Il sogno continua, l’appuntamento è rimandato.

LA RIVALITÀ FINISCE A BASTONATE

dalla più antica tradizione il più dolce ricordo di Salsomaggiore

LA GENTILIN: “DA UN ANNO SOGNAVO QUESTO MOMENTO”. LA DICHIARAZIONE NON RIGUARDA LA LOTTA (PER SCHERZO) CON LA CHILLEMI, MA IL SUO DEBUTTO DI STASERA COME CONDUTTORE

largo Roma, 5/A - tel. 0524.575356

Battagliera.. è battagliera. Stasera debutta come conduttrice televisiva, su Raiuno, ma intanto questa mattina le ha date di santa ragione a Francesca Chillemi . Stiamo parlando di E m a n u e l a G e n t i l i n , quarta classificata a Miss Italia 2003, che, al termine del combattimento documentato nella striscia fotografica qui in pagina, ha dichiarato trafelata al nostro cronista: "Finalmente l'ho presa bastonate. Era un anno, da quando mi ha soffiato il titolo di Miss Italia, che mi prudevano le mani...". Frasi che accolgono in pieno le esortazioni di Carlo Conti, riportate proprio in questo numero della Gazzetta: care miss, dite ciò che pensate davvero e mettete al bando il buonismo di maniera. Il presentatore non aveva

Raiuno, ore 23,05 "Miss Italia…e il cinema va in scena" alla vigilia delle quattro serate che porteranno all’assegnazione del titolo di Miss Italia 2004, Raiuno dedica, stasera alle ore 23.05, questo programma presentato da Emanuela Gentilin alla cronaca delle Prefinali svoltesi dal primo al 5 settembre a San Benedetto del Tronto, ma anche alle immagini e ai personaggi che hanno caratterizzato le precedenti sei edizioni della manifestazione della città marchigiana. Tante le belle donne che, scoperte da Miss Italia, sono poi diventate stelle del cinema italiano. Ed è proprio il legame tra il Concorso e il mondo dorato del grande schermo ad essere celebrato nel reportage curato da Angela Fortunato, con la regia di Andrea Apuzzo.

forse calcolato la portata delle sue raccomandazioni: vanno bene per le miss ancora in gara, che si contengono per la voglia di ben figurare, ma hanno esiti imprevisti per coloro che, come nel caso della Gentilin, non

hanno più un concorso da onorare. Al punto che proprio Conti è stato costretto ad intervenire per disarmare le due contendenti. A questo punto occorre dirlo forte: STIAMO SCHERZANDO. Il combattimento è reale, an-

che se avvenuto sotto l'occhio vigile di un istruttore di arti marziali, stamane all'hotel Centrale, dove le ragazze in gara stanno provando un quadro di spettacolo. Ma Francesca ed Emanuela non sono solo amiche, ma anche colleghe. Gentilin stasera presenta il programma televisivo "Miss Italia…e il cinema va in scena", di Paolo De Andreis e Andrea Apuzzo. La Chillemi proprio a fine agosto ha firmato un contratto di esclusiva che la lega per due anni alla Rai. Finalmente la tv di Stato comincia ad attingere in maniera sistematica al proprio "vivaio" di ragazze che mirano a sfondare nel mondo dello spettacolo e che, attraverso Miss Italia, mettono in luce le proprie capacità.

L’Incontro che dà gusto alla tua giornata

pizzeria ristorante viale Romagnosi, 26/g tel. 0524.575927 LUNEDÌ CHIUSURA SETTIMANALE

DI SERA AL GIOIELLO - Si lasciano coccolare dalle prelibatezze di Vittorio Peracchi e della sua «equipe», qui in foto, tantissimi degli ospiti di Salsomaggiore per la kermesse della bellezza. Li conosceremo grazie ai reportages della Gazzetta. Ai prossimi numeri…

pizze, specialità locali e pesce fresco di mare fino a tardi viale Berenini, 6 - Salsomaggiore tel. 0524.574479-574556 - chiuso il mercoledì

7


la_gazzetta_di_miss_italia_2004_seconda_edizione