Issuu on Google+

1.500.000 lettori: i quotidiani delle fiere più importanti d’Italia

®

www.exhibitionpress.com un’iniziativa e.press®

e. press - editoriale press srl

•••epressonline.com

anno VII - Salsomaggiore Terme - distr. gratuita

EDIZIONE DEL POMERIGGIO - n. 17

DOMENICA 9 SETTEMBRE 2001

DICHIARAZIONI D’AMORE FRA SALSOMAGGIORE E MIRIGLIANI PALACONGRESSI, ore 13,30 – Sarà ancora lungo l’idillio fra Salsomaggiore e Miss Italia? In tempi di trattative aperte è possibile cogliere, dalle dichiarazioni incrociate, segnali sia in un senso che nell’altro. Si è vicini ad una nuova intesa - pare quadriennale - se va prestato credito all’amore dichiarato dal Sindaco Adriano Grolli, suggellato da un plateale abbraccio ad Enzo Mirigliani, a sua volta autore di una dedica appassionata alla città che ospita il Concorso ormai da 32 anni. Il tutto in una conferenza stampa di presentazione della serata finale in cui è stato illustrato il pro-

gramma della serata di domani (ne riferiremo ampiamente nelle prossime edizioni) ed è stato confermato che Fabrizio Frizzi e la Rai sono sempre più vicini ad un nuovo duraturo contratto (quello attuale scadrà martedì 11). A conferma dell’importanza che la Rai attribuisce al binomio con Salsomaggiore, si registra la presenza, con conferenza stampa in prima mattinata, del direttore di Raiuno Agostino Saccà. Anche lui, come successivamente ha fatto il capostruttura De Andreis, assolutamente positivo sugli abbinamenti RaiSalsomaggiore-Miss Italia e Frizzi-Rai. Amen.

A scuola di spettacolo Le Simonetta mettono in scena il duro training delle “loro” ragazze Ieri l’abbraccio con Baudo: tanti ricordi e (forse) qualche progetto DALLA REDAZIONE, ore 14,00 – Sentir dire in conferenza stampa da Liliana Simonetta che lo spunto per i quadri di spettacolo della finalissima è venuto a lei e a Simona Cagnoni, socia&figlia, dagli articoli di giornale, un po’ c’inorgoglisce. È da sette anni, infatti, che sulle pagine della Gazzetta definiamo il lavoro del loro Studio Le Simonetta un vero e irripetibile stage di spettacolo, sullo stile del “Fame” americano, “Saranno Famosi”. I tre quadri ballati dalle ragazze nella serata finale ispirati alle scuole di eleganza, di disciplina e di ballo sono quindi

una sorta di citazione autobiografica per quella “school of arts” che qualifica ulteriormente Miss Italia, conferendole quel tocco capace di

fare la differenza. Delle coreografie della serata finale riferiremo più diffusamente domani, a poche ore dallo spettacolo. Qui si vuole par-

lare di un incontro fra grandi, che ha avuto luogo ieri sera e che la foto nel riquadro testimonia: Liliana con Pippo Baudo. L’occasione ha consentito ad entrambi di rievocare tempi anche recenti, in cui la direzione artistica di Lalla Simonetta e la capacità organizzativa e l’estro di Pippo hanno di fatto aperto la strada della grande moda in tv. Da “Buon compleanno tv”, Raiuno, anni ‘80, in cui, in quattro puntate le Simonetta hanno ricostruito con costumi, ambientazioni e musiche, mode e modi di quattro decenni corrispondenti ad altrettante epoche: gli anni ‘50, ‘60, ‘70 e ‘80. Successiva-

CONFERENZA STAMPA - Ci permettiamo di privilegiare la “volta” meravigliosa del salone delle Cariatidi, al Palazzo dei Congressi, ai “volti” dei convenuti: un omaggio ad uno dei tesori architettonici della città che ci ospita per Miss Italia.

mente ci sono stati i quadri-moda curati da Lalla e Simona a “Domenica In”, sempre con Baudo: si vide che l’audience saliva, il pubblico rispondeva bene. Il binomio si rafforza quando con “Serata d’onore”, si coglie in pieno il boom dell’Italian Style, affermato nel mondo e riconosciuto in patria dal cavalierato del Lavoro per sette stilisti top della moda italiana. Quando questa pattuglia, capitanata da Giorgio Armani e Gianni Versace, fu ricevuta al Campido-

glio, il tutto divenne, con le Simonetta, una puntata speciale della “Serata” di Pippo Baudo. Loquace nei ricordi, più restìa Liliana si mostra quando le si chiede di passare ai progetti: buon segno, se vuol dire che, con Lalla e Pippo, il futuro riserva nuovi appuntamenti tv connotati dallo stile. Quello stile di cui le Simonetta continuano a profumare Miss Italia. “Perché le mode passano ma lo stile resta”, sottolinea Liliana, citando una maestra: Cocò Chanel


la_gazzetta_di_miss_italia_2001_diciassettesima_edizione