Issuu on Google+

ia Di stor

ia

Di stor

Napolitano Antonio Vincitore del Premio “Comunicare l'Europa 2011”

Napolitano Antonio Vincitore del Premio “Comunicare l'Europa 2011”

Direttore Resp. Rosamaria De Rosa Direttore - Editore: Antonio Napolitano

Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013 - Copia Omaggio

7

50

Tel.081.8236440 - 329.4907059 e-mail Info@radioantennacampania.it oppure

radioantennacampania@libero.it

Miss Italia 2013, Michele Piccolo, il Presidente ai nostri microfoni.

Sant'Anastasia - Per l'occasione della finalissima di Miss Italia 2013, siamo andati negli uffici dei supermercati Piccolo, per parlare con gli organizzatori e raccogliere qualche testimonianza di chi lavora col massimo impegno, per proporre, al pubblico il meglio. Incontriamo il Sig. Michele Piccolo che fa gli onori di casa. Signor Michele, che emozione sta provando per quest’evento

N. De Lucia

Cell.347.7557249

così importante? È una grande emozione, io l'ho già vissuta in altro avvenimento facendo da Presidente di giuria in ad un'altra tappa di Miss Italia. Ma in questa circostanza si tratta della finalissima, un evento superiore. Bella e nuova per il nostro territorio, per la nostra stretta località. Continua a pag. 2

La finalissima di Miss Italia a Sant’ Anastasia. Sant'Anastasia - Nei grandi spazi antistanti i supermercati Piccolo a Sant'Anastasia si è svolta un'entusiasmante finalissima regionale del concorso Miss Italia che ha visto momenti di gara e competizione alternarsi a momenti di spettacolo ed intrattenimento presentati da Erennio De Vita al suo 20° anno di conduzione della kermesse regionale del concorso Miss Italia. La finalissima regionale campana, per il 10° anno consecutivo organizzata da Franco Amodeo referente di zona dell'agente esclusivo del concorso Miss Italia in Campania Antonio Contaldo, ha visto in passerella ben 57 miss, provenienti da tutte e 5 le province, contendersi il titolo di reginetta più bella andato poi alla 22enne di Casoria Margherita Arciprete, ma che ha visto entrare nella rosa delle prefinaliste campane anche Continua a pag. 2


2

Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

(Miss Italia 2013, Michele Piccolo, ai nostri microfoni.) Continuo da pag.1

Quest’iniziativa è una cosa da offrire al nostro mondo che non è solo di business. Noi rappresentiamo un poco l'immagine del territorio. Questa volta è con questo evento è diverso ed è sicuramente più piacevole e a largo raggio per il territorio. Noi siamo contenti quando ci apprezzano per le nostre iniziative. Anche un esempio di aggregazione sociale, tanta gente che viene e trova un ambiente accogliente, un evento che non capita tutti i giorni. Infatti, i nostri supermercati, questa nostra santa sede, come la chiamo io, mi approprio un poco di termini ecclesiastici; qui s'incontra tanta gente: sembra proprio la trasmissione televisiva “Caramba che sorpresa !”, persone che non si vedono da tanto tempo e s'incontrano qui. Si socializza, le nostre modalità di lavoro rendono piacevole il tutto, il consumatore si trova a proprio agio. Ne ho avuto conferma, non sto a raccontare; sarebbe troppo lungo. La gente viene da noi non solo per il prezzo, per la convenienza economica ma per la convenienza a 360 gradi! Cioè compresi questi eventi e queste cose piacevoli. La gente nota che noi, non abbiamo solo un cervello ma anche un cuore! Tony

15

Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

Continuo da pag.1 (La

finalissima di Miss Italia a Sant’Anastasia.)

Miss Rocchetta Bellezza Nunzia Buonandi e Miss Sportiva Giusy Pacelli. Padrone di casa il presidente dei Supermercati Piccolo Michele Piccolo, con il figlio Raffaele, che ha affermato: “ Per noi Miss Italia rappresenta un evento nuovo e piacevole che speriamo possa diventare un appuntamento fisso ogni anno”. “ Inoltre in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo sono lieto di annunciare che presto faremo nuove assunzioni nel nostro gruppo e non escludo che qualcuna delle miss presenti possa essere scelta”. Piccolo inoltre ha voluto ringraziare il suo staff che si è prodigato per una perfetta realizzazione dell'evento e i suoi partners in questa avventura ovvero le aziende: Auricchio, Caffè Motta, Guido Ferrara e Vicentini Carni. Il primo cittadino di Sant'Anastasia Carmine Esposito ha inoltre dato il benvenuto alla manifestazione nella città che amministra. Con la presenza dell’organizzatore Antonio Contaldo e il referente di zona Franco Amodeo che non manca mai a nessun appuntamento di Miss Italia. Tanti gli ospiti che si sono esibiti sul palco come Enzo e Sal, direttamente dalla fortunata trasmissione in onda su Rai Due Made in Sud, Elena Morali da Colorado, Lucia Cassini, Antonello Cuomo, sosia ufficiale di Antonello Venditti, Anna Schiavino, Marika Cecere, Erminia Franzese & Antonio Riccio, e le ballerine della Modern Dance School di Enzo Mercurio. Nutrita anche la giuria che ha avuto l'arduo compito di scegliere tra questi citiamo l'ex pallanuotista Franco Porzio e l'editore Paolo D'amico. Durante la serata anche un momento di riflessione con l'invito da parte di De Vita a inneggiare alla pace in tutto il mondo rispondendo all'invito di Papa Francesco che in piazza San Pietro, nelle stesse ore, pregava con i fedeli per scongiurare la guerra. La serata è stata seguita in diretta tramite le frequenze di Capri Event che in settimana prossima proporrà le repliche. Ecco allora le nove Miss Campane in partenza per le Prefinali, fatta eccezione di Miss Campania Margherita Arciprete che invece accede di diritto alle finali nazionali del concorso che si svolgeranno il 13 Ottobre: Miss Eleganza Rosa Di Fiore di Volla (NA), Miss Miluna Erika Bufano di Battipaglia (SA), Miss Wella Professionals Rossana Di Giovanni di Marcianise (CE), Miss Ragazza in Gambissima Fiorella Panico Agnano (NA), Miss Deborah Stefania Vuolo Rocca Piemente (SA), Miss Rocchetta Bellezza Nunzia Buonandi Ercolano (NA), Miss Sportiva Giusy Pacellli Brusciano (NA), Miss Cinema Planter's Alessia Cascella San Giorgio a Cremano (NA). Antonio Romano

* Una principessa scappa dalla casa del cattivo che l'aveva rapita. dopo aver corso per ore si trova davanti ad una casetta nel bosco. Decide di bussare e le apre un bambino. La principessa chiede: "Caro bambino c'è la mamma?”

* Un signore passeggia tranquillo per la strada con il suo coccodrillo al guinzaglio. Un poliziotto lo ferma e gli dice di portarlo immediatamente allo zoo.

Due gorni dopo il poliziotto incontra ancora l'uomo con il E lui risponde:"no è uscita quando c o c c o d r i l l o a l g i u n z a g l i o . è entrato il papà” "Allora ieri non mi ha ascoltato! Avevo detto che doveva portarlo "Quindi c'è il papà?” allo zoo!!” "no. Se n'è andato quando è e n t r a t a l a n o n n a " E l'uomo:"ma io l'ho portato allo zoo!Ieri in gelateria e oggi al "e allora c'è la nonna?” cinema!". "é uscita quando sono entrato io". La principessa perde la pazienza e dice: Ma allora chi cavolo ci abita qui?!”

* un uomo chiama la polizia. -pronto polizia! qua ci sono migliaia di morti! -mi dica dovi si trova. -al cimitero!

* Lo psichiatra domanda a un suo paziente: Le capita mai di sentire voci senza vedere nessuno? Il paziente: Sì, piuttosto spesso.

Lo psichiatra: E quando in " Q u e s t e s c a r p e a r r i v a n o particolare? direttamente dall'america!!" Il paziente: Quando parlo al telefono! "Caspita che lancio!!” *Tra amiche.

* Due amici al bar. "Non riesco a capire come Silvia abbia potuto rifiutare la tua proposta di matrimonio.. Non le * P i e r i n o e n t r a a s c u o l a . hai detto che tuo zio è l'insegnante di italiano gli chiede: ricchissimo?" "Certo che l'ho -Qual'è il plurale di bicicletta?- fatto. Ora lei è mia zia...” E pierino:

* LEI: tesoro, oggi mi sento b r u t t i s s i m a h o bisogno di un bel complimento! LUI: hai un'ottima vista tesoro!

Il bambino: "Veramente la casa è dietro gli alberi.. Questo è il gabinetto". -Tandem!-

* Un fiammifero vede un altro fiammifero ridotto a cenere e gli * Un carabiniere ad un altro: * la maestra dice agli alunni: allla dice:"Babbeo ho ripetuto un milione di volte di non grattarti la - Cos'è più lontano...la Luna o fine dell' anno lascerò a qualcuno testa!!” Londra? - Londra ovviamente, di voi un brutto ricordo! e un bambino fa: la sua foto? mica la vedi da qui!

SAVIANO - AUGURI ALLA NOSTRA COLLABORATRICE DOTT.SSA ANTONIETTA LETTERA PER IL SUO NUOVO STUDIO DA RADIO PIAZZA EVENTI IN CAMPANIA, AUGURI PER ANTONIETTA PER IL SUO NUOVO LABORATORIO DA TUTTI I PRESENTI A Saviano, è sorto un nuovo studio sito in Via Circumvallazione della Dott.ssa Antonietta Lettera, siamo stati all'inaugurazione di un ambulatorio: una struttura all'avanguardia, per le seguenti attività connesse, nel caso specifico, al campo di Nutrizionista su Base Molecolare, Prevenzione, Infiammazioni, Obesità Cancro. Dopo la benedizione del prete, la serata e andata avanti con il solito banchetto e brindisi, e alla fine con l'apertura dei regali e con il taglio della torta, alla presenza di tanti amici e parenti.

I genitori, Alessandro e Carmela sono arrivati dalla Germania per l'occasione cosi bella: L'inaugurazione dello Studio della figlia Antonietta, che dopo tanti studi ha visto realizzato il suo sogno. Ora Antonietta la vediamo più rilassata e felice. Adesso non ci resta che fargli tanti AUGURI di una carriera strepitosa, e tanti soldini che ce ne vorranno di sicuro. Dalla Redazione, La Gazzetta Campana e Radio Antenna Campania tutta e dal nostro Direttore Tony il nostro più sincero auguro e "IN BOCCA AL LUPO".


Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

Casamarciano Successo per il Festival Nazionale del Teatro, III edizione - Complesso badiale Santa Maria del Plesco 3-15 SETTEMBRE 2013. Serata di premiazione finale: Trionfo per “ Il Dialogo “ di Cimitile Casamarciano Serata di premiazione finale, una sorta di notte degli oscar. Tra le prime file della platea, come in tutte le serate, a far gli onori di casa era presente il Sindaco di Casamarciano, Andrea Manzi, l'Assessore allo Spettacolo, Angelo Piscitelli, il Consigliere alla Cultura Rosa De Rosa, il Sindaco di Gibellina comune della Sicilia gemellato con Casamarciano, Rosario Fontana. Presenti la giuria tecnica presieduta da Rosario Galli oltre che il Direttore artistico Totò Nicosia. Chiude il sipario sulla terza edizione per poi riaprire alla prossima: notevole il consenso di pubblico che ha apprezzato l'iniziativa e ha applaudito il notevole lavoro organizzativo e amministrativo dell'evento: un bilancio estremamente positivo e come è stato sottolineato, da più di un intervenuto, l'evento culturale è importante, come è fondamentale l'investire in cultura. Sembra che tale scelta non produca effetti, almeno nell'immediato ma, in termini di lunga scadenza, potrebbe far sentire i suoi effetti straordinari. Ci sono tutti gli elementi fondamentali perché si possa continuare in questa iniziativa culturale anche per la quarta edizione: il luogo suggestivo che ha fatto da cornice all'evento; alcuni resti di passato storico sono ben visibili, la cordialità del pubblico presente e degli organizzatori e degli amministratori che hanno lavorato alla riuscita dell'evento. L'intrattenersi negli stand enogastronomici campani è un elemento che hanno fatto di quest'iniziativa qualcosa di propositivo; i comuni che hanno aderito a questo viaggio tra scene e sapori sono i territori di Castevenere, San Potitico Sannitico, Faicchio e infine Gioia Sannitica. La serata finale è stata presentata da Rosy Abbruzzo e Marco Simeoli. Tra le prime file erano presenti molte autorità: On. Erminia Mazzoni, il Console del Marocco a Roma, l'on Paolo Russo. La Giuria popolare come quella tecnica ha premiato la compagnia “ Il Dialogo “ di Cimitile, con la proposizione scenica “ Filumena Marturano” di E. De Filippo. Si sono alternati momenti di spettacolo con quelli di premiazione: in scena una coppia di ballerini, Paolo Gasparini, e Alessandra Wood, il complesso musicale Agorabossa, l'esibizione di Michela Andreozzi, del violinista del San Carlo Angelo Casoria. Il premio attore non protagonista è stato assegnato a Matteo Sala della compagnia “Favola Folle” di Milano che ha proposto “ Pop l'amore disperato di Romeo e Giulietta”. Il premio miglior attrice non protagonista è stato assegnato a Liana De Rosa, della compagnia vincitrice della Rassegna, “ Il Dialogo” di

Cimitile. Il premio miglior attrice protagonista è stato assegnato a Danila Moccia della compagnia “ L'Albero della neve” di Roma. La serata ha riservato alcuni premi alla carriera. In tal modo sono intervenute delle celebrità del mondo dello spettacolo, del palcoscenico in particolare: Pamela Villoresi, Imma Piro, Marzio Onorato. Il premio miglior attore protagonista è stato assegnato a Donato Chiariello del gruppo teatrale “ Calandra” di Lecce. Il premio alla Regia è andato a Carlo Compare regista del gruppo teatrale “Favola Folle” di Milano. Infine è stata assegnata una targa di partecipazione al gruppo teatrale della compagnia dei “Narratori di Mani e vulcani”. La loro rappresentazione, ha destato consensi anche per gli ideali che il gruppo si prefigge. Il gruppo teatrale della compagnia dei “Narratori di Mani e vulcani”, ha presentato all'antico anfiteatro di Avella, “ Processo a Nerone (il matricidio)” di Massimo d'Antonio per la regia di Salvatore Totaro. L'appuntamento è, per gli appassionati di teatro, per la quarta edizione. Antonio Romano

ABBONATO CON L’ASSOCIAZIONE A.C.A.P. (CITY CARD)

Per gustare un buon gelato scegli “Giò

Ice”

in Via San Paolo Bel Sito n° 13/17 Nola Tel.: 081 1963 1630

Il vescovo di Nola, Mons. Beniamino Depalma, scrive una lettera agli studenti della diocesi per l’inizio del nuovo anno scolastico 2013/2014 La fede: è questo il tema che il vescovo di Nola, Mons. Beniamino Depalma, affronta nella lettera indirizzata, come consuetudine, agli studenti della diocesi all’inizio del nuovo anno scolastico. L’occasione è data dalla coincidenza della fine dell’anno della fede con l’inizio delle attività scolastiche. «La fede – scrive il vescovo di Nola – vissuta con il lume della ragione, quindi fede “pensata”, ha la capacità di liberare dalla paura e dalla diffidenza, non teme di confrontarsi con il mondo perché infonde coraggio, e spinge all'azione in quanto “possiede una luce creativa”». La fede, dunque, scrive Padre Beniamino in uno dei passaggi centrali del messaggio, genera una «salutare inquietudine» che ci spinge a Del territorio ai quali ha affidato dei messaggi dire sì alla vita come ricerca e opportunità, come rischio e scommessa speranzosa, perché lo donino ai propri allievi. come «possibilità d’incontro col il bello e il vero». Nel pomeriggio, presso il Seminario vescovile di Nola, mons. Depalma ha incontrato gli insegnati di religione Radio Piazza

Lettera-appello Ministro Bray Villaggio 20-9-2013 Gentile Ministro Bray, Le scrivo per metterLa a conoscenza della grave situazione in cui versa il villaggio preistorico di Nola. Rinvenuto nel 2001, il sito archeologico, unico al mondo a conservare i calchi naturali di strutture capannicole dell'età del Bronzo Antico, tra pochi giorni sarà interrato. Una soluzione resasi necessaria e, forse, inevitabile nonostante le numerose e svariate alternative vagliate dagli organi competenti. L'interramento, infatti, rappresenta l'estremo tentativo di salvare un bene così prezioso dalla corrosione di una falda acquifera che, negli anni ha costantemente minacciato l'integrità del sito con la sua devastante portata di circa 85 litri al secondo. Da Assessore ai Beni Culturali del Comune di Nola, nominata soltanto da pochi mesi, non posso che prendere atto di questa decisione. Ciò che più mi addolora, però, è il vedere crescere la delusione e la sfiducia dei miei concittadini nei confronti delle Istituzioni. Le lungaggini burocratiche e le difficoltà di coesione tra gli enti appaiono, a ragione, tanto incomprensibili da generare sconforto ed incredulità. Per questo ho il forte timore che, insieme al villaggio, venga sotterrata per sempre anche la speranza di credere in una crescita culturale della nostra città. Per ritrovare la fiducia perduta e ricominciare a lottare per la valorizzazione del territorio nolano, è necessario dare subito un segno forte e tangibile della presenza delle Istituzioni. Oltre alle capanne già indagate e ormai danneggiate dalla falda, altre strutture giacciono ancora sottoterra. Queste, una volta risolto l'annoso problema della falda con mirati finanziamenti ministeriali, potrebbero dar vita al Parco Archeologico Preistorico più importante al mondo, e costituire cosi' il volano utile a rilanciare tutto il territorio. Nola, oltre al villaggio dell'età del Bronzo, custodisce un patrimonio storico-artistico di enorme rilevanza, purtroppo sistematicamente trascurato a favore di altri luoghi d'interesse culturale. In Campania non esiste solo Napoli, Caserta, Pompei etc. ma anche Nola che per secoli é stata crocevia di storia e di cultura. A Nola é morto Ottaviano Augusto, è conservato uno dei più antichi anfiteatri al mondo e uno dei complessi basilicali paleocristiani più importanti d'Europa. A Nola le nobili famiglie dei secoli passati hanno commissionato opere ad artisti illustri (Giovanni Merliano, Ferdinando Sanfelice, Domenico Antonio Vaccaro) che, in piena contiguità culturale con la Napoli dell'età moderna, impreziosiscono i nostri musei e le nostre chiese. A Nola è nato e cresciuto Giordano Bruno. A Nola ogni anno si svolge la Festa dei Gigli, già Patrimonio di Italia, ed ora candidata al riconoscimento Unesco insieme alla Rete delle Grandi Macchine a Spalla costituita, oltre dai Gigli di Nola, anche dalla Macchina di Santa Rosa di Viterbo, dai Candelieri di Sassari e dalla Varia di Palmi.

Una candidatura particolarmente importante in quanto unica proposta italiana per il 2013 alla lista rappresentativa del PCI tutelato dall'Unesco e la prima candidatura “tematica” in rete, espressione di uno stesso stato parte. Ma, nonostante la sua naturale vocazione turistica, Nola è stata relegata ai margini degli interessi turistici e istituzionali. Nola non può più basarsi solo sulle scarse risorse del Comune e sulla sensibilità delle associazioni locali; è necessario che il Ministero investa programmaticamente e materialmente sull'area nolana e che non si limiti ad incensare con tante belle parole e promesse un territorio che non ha più voglia di essere ulteriormente mortificato. Per questo La invito a visitare la mia Città, per poter constatare con i suoi occhi lo sguardo mistico del San Girolamo penitente di Giovanni Merliano, la magnifica opulenza della Vergine Annunciata del Vaccaro, lo svolazzo delle vesti dell'Assunta del Duomo costruita dai maestri cartapestai nolani e leccesi, il fascino della ricostruzione didattica della capanna preistorica nel Museo Storico Archeologico, la misteriosa iscrizione in lingua osca del Cippo Abellano e le altre bellezze che la nostra terra possiede. Confidando in un suo riscontro, certa di poterLa incontrare, Le porgo i mie più cordiali saluti.

L'Assessore ai Beni Culturali Arch. Cinzia Trinchese


Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

Buongiorno Direttore, sono Anna davvero!! Sono rimasta sconvolta da questa Cara Anna, ti ringrazio per avermi scritto, per me dalla provincia di Avellino vorrei cosa, un pensiero del tutto involontario e non è un disturbo risponderti ma un mio dovere in che mi aiutate, vi prego mi sento un falso..come se non venisse da me. Ho qualità di Direttore di questa testata. Ricordati che mostro e mi viene da piangere. Due iniziato a farmi paranoie, ho paura di essere quando muore una persona cara, un amica che giorni fa è morta l'unica amica di posseduta,o di essere pazza.. Perché so per vogliamo bene, quello che mi hai scritto può mia madre e domani andrò al certo che non è un mio pensiero, ma mi succedere, il tuo cuore e la tua mente è come se funerale. Io volevo bene a questa sento una m.. Lo stesso e quasi penso che avesse avuto uno shock e quello che hai pensato tu, signora, quando me l'hanno detto domani non merito di andare al suo non è la verità ma è come se fosse un sogno, lo sai che mi è mancato un battito e ho passato funerale, a darle l'ultimo saluto. Ma perché ci sono persone e anche figli che quando muore un più o meno la giornata intera a il mio inconscio mi farebbe questo? Sono genitore, un parente, non piangono, come se niente piangere pensando che non avrebbe arrabbiata irrazionalmente con lei perché gli fosse successo mentre altri, gridano piangono più chiamato, che non avrei più così facendo si ha uno sfogo migliore di chi non lo fa. n o n r ies co ad sentito la sua voce, che forse un Con il tempo, la mente, inizia a riprendersi dal dolore accettare la giorno mi dimenticherò di lei. Ieri morte? Aiutatemi comincia a ricordare i bei momenti vissuti con la andava già un po' meglio, ero in uno persona che hai voluto bene e man mano con il a capire. stato più di negazione e incredulità, passare dei giorni la penserai sempre di più. Se cioè come se non fosse successo l'amore per questa persona scomparsa è tanto, ogni niente. Oggi sono uscita non ci ho Grazie Anna tanto fai una passeggiata al cimitero per un saluto quasi pensato. E ecco che succede: alla sua tomba. Così facendo, ti sentirai più mentre guido per tornare a casa appagata, spero che questo consiglio ti sia stato penso a lei e penso che è meglio d'aiuto e di gradimento. così e non meritava di stare a questo Un saluto Tony. mondo. Ma io non lo penso Se vuoi chiedere un consiglio personale, legale o medico, invia un e-mail: info@lagazzettacampana.it Oppure spedisci una lettera in Via Nicola De Lucia n°1 Nola. Ricorda sempre di impostare il tuo messaggio a “La posta di Tony Napolitano” Tel.: 081.8236440 - 347.7557249

Grazie ai politici, alcuni comuni vesuviani, sono in rovina, come Nola, Castellammare e tanti altri. I politici, negli anni hanno fatto sempre a chi tutto e a chi niente, incominciamo dal nostro paese, Nola, in venti anni è andata sempre a peggiorare la situazione, una cosa è stata fatta in più, piazzette, fiori e piante. Che oggi sono mantenute dagli sponsor. I soldi che sono scomparsi, sono tanti e ancora non si sa ne il quantitativo sicuro ne i nominativi. Con la speranza che non fanno chi per me chi per te e rimane tutto come sta. Il Popolo Nolano, aspetta con ansia che quanto prima escono a galla i nominativi di chi si è arricchito mentre c'è gente che ancora aspetta lavori fatti per riscuotere da diversi anni, nel nostro paese tutti si sono meravigliati ma le persone con una certa esperienza politica, se la ridono, dicendo che queste cose, sono state sempre fatte da oltre

Un trentennio e mai se ne saputo niente. Aspetta e spera! La verità che venga alla luce, io personalmente poco ci credo ma l'ho sempre denunciato in radio e mai nessuno mi ha dato una mano. Aspettiamo che la legge faccia il suo corso e vedremo. Mentre la città stabiese Castellammare, è ancora peggio, si sono mangiati tutto, pulman che possono spostarsi anche nel centro stesso, le terme la cosa più bella che aveva questa città, chiusa per debiti, a pensare che era la città modello per i campani, sia per il mare che per le terme, neppure i chiostri ci sono più e la spazzature aumenta sempre, ma da qualche giorno abbiamo appreso la notizia che riportiamo di seguito. Tony

Arrivano buone speranze per la riapertura delle terme. Con i fondi di circa 400.000€ stanziati dalla regione Campania. Le Terme Stabiane, fiore all'occhiello della città di Castellammare di Stabia che, per l'appunto, viene definita “delle acque”, da anni vertono in una situazione critica, a causa della mancanza di fondi. Si tratta del complesso più grande, realizzato dalla Cassa del Mezzogiorno, inaugurato nel luglio del 1964; a meno di cinquant'anni la struttura è in ginocchio a causa di una politica cieca ed una pessima amministrazione. Castellammare sta dicendo addio non solo un'attività altamente produttiva ma anche ad un pezzo di storia, che ha un valore inestimabile per gli stabiesi, soprattutto per i più anziani, che ricordano e rimpiangono i tempi d'oro degli anni 60. Le proteste che gli ex dipendenti dell'edificio termale hanno portato avanti negli ultimi mesi sono state numerose e piene di speranza. La speranza è non solo quella di riavere un lavoro ma anche quella di riaprire una nuova fase per la loro città. Dopo gli incontri tenuti dal sindaco di Castellammare, Nicola Cuomo, sia in Regione, sia a Palazzo Farnese sembra che qualcosa possa cambiare.L'assessore regionale allo Sviluppo Economico, Fulvio Martusciello,

Ha annunciato la possibilità di destinare un fondo speciale per la riapertura delle Terme Stabiane. Si dovrebbe trattare di una somma pari a 400.000 euro, destinati alla riqualificazione del complesso.

Nei prossimi giorni dovrà essere approvata, dalla giunta regionale, la p r o p o s t a d i Martusciello. Ci sarà un futuro per le Terme di Stabia? Potremmo, un giorno, rivedere il parco pulito o la struttura di cura termale operativa? Un interrogativo a cui non possiamo dare ancora una risposta; per il momento speriamo in un futuro roseo per le terme e tutta la città.

Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013


Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

Nola. Il vicesindaco Enzo De Lucia: “Buon anno scolastico a tutti!” A nome dell'amministrazione comunale tutta, porgo a studenti, docenti e personale non docente, ai genitori e a quanti collaborano per il buon andamento della scuola, gli auguri di un proficuo anno scolastico, ciascuno secondo le proprie competenze ed i propri compiti. Principalmente agli studenti che, dopo la pausa estiva ricominciano la loro formazione scolastica, che sarà importante per il loro futuro, in quanto oggi la cultura è il vero traino verso i successi della vita, seguendo le loro aspirazioni con impegno e serietà. Solo così potranno sentirsi realizzati e vivere da persone libere e consapevoli, superando le tante cose che non vanno nella nostra società. Un forte “in bocca al lupo”, quindi, a chi inizia gli studi, a chi li prosegue e a chi sta per concluderli. Un particolare augurio lo voglio formulare agli insegnanti chiamati ad un compito sempre più difficile, poiché rivolto non solo alla formazione didattica, ma anche etica, morale e civile. E al personale non docente, la cui collaborazione con le varie componenti d'istituto, diventa preziosa nell'ottica di aggregazione e socializzazione. Non mi dimentico certamente dei genitori che, nonostante le difficoltà di tutti i giorni, fanno enormi sacrifici per mettere a proprio agio i loro figli, sempre preoccupati del loro rendimento, e poi per dover compare i libri di testo sempre più costosi, per accompagnarli personalmente o per pagare la retta del trasporto, cosa, quest'ultima, che stiamo agevolando cercando di far pagare loro le tariffe meno onerose possibili. Quindi, per ottenere i migliori risultati c'è bisogno di fare un percorso comune che non solo aiuta tutti i protagonisti in merito,

Ma serve anche a valorizzazione della nostra scuola, luogo dove si apprendono regole, rispetto, umiltà e sapere. Tutte componenti indispensabili per affrontare la vita da cittadini onesti, preparati e consapevoli delle loro responsabilità. Auguro, quindi, insieme all'intera amministrazione, a tutte le componenti attive della scuola, i migliori successi e le più grandi soddisfazioni nell'anno scolastico che comincia. L'ASSESSORE VICESINDACO ENZO DE LUCIA DELEGATO PER POLVICA

SAVIANO FESTA DELLA MADONNA DELLA LIBERA 2013 Ogni anno nella seconda domenica di settembre, con profonda fede e preghiera, i devoti di Saviano e specialmente del Rione Teglia si stringono intorno alla SS. Vergine Maria della Libera, venerata nella Chiesa- Rettoria del Corso Umberto I, per festeggiarla e per chiederle protezione contro tutte le avversità sia temporali che spirituali e implorarla per la guida materna verso il cammino Cristiano. Il programma religioso si è svolto dal 30 Agosto all' 7 Settembre 2013 con il Novenario di preghiera il S.Rosario e la S.Messa. Grazie al contributo dei cittadini è stata offerta nella serata del 7 Settembre anche una gustosa serata gastronomica. l'8 Settembre, poi, c'è stata la tradizionale processione della Statua della Madonna a cui molti fedeli hanno partecipato silenziosi e oranti. Con i canti e la Benedizione Eucaristica si è conclusa la festa religiosa. L'essere riusciti a conseguire il grande lavoro di restauro della Chiesa nelle sue strutture, fortemente danneggiate dopo il terremoto del '80, sono stati i motivi di orgoglio e di compiacimento del

Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

Impronte Sonore Festival, 4 OTTOBRE 2013 LA DISTILLERIA VIA ROMA N.281- POMIGLIANO D'ARCO I TAPPA: Ballads Cafè + The Chemists Si delinea la line-up del primo appuntamento targato Impronte Sonore, festival itinerante basato sul concetto di «”seguire” l'artista negli sviluppi del proprio talento, segnando tutte le impronte che lascia durante il suo cammino» (dichiara Giacomo Ambrosino, direttore artistico della manifestazione) e che affida il proprio “battesimo” alla Distilleria di Pomigliano, venue che da tempo offre una programmazione concertistica forte e di alto spessore qualitativo. Il 4 ottobre sarà la volta di Ballads, il progetto di Francesco di Bella e Alfonso Bruno che nasce dalle ceneri dei 24 Grana, decennale realtà dell'ambito alternativo partenopeo che ormai sopravvive solo come piacevole ricordo. Con una formazione inedita, i due sviscereranno i precedenti successi musicali dando loro dei nuovi abiti, in una veste dove a sopravvivere è il testo fasciato da melodie totalmente inedite. Come band di supporto, The Chemists: nati dall'incontro di tre amici che

condividono le stesse influenze di rock indipendente, The Chemists passa dai Killers ai Muse per giungere ai Radiohead, in un cammino totalmente incentrato sulle note rock che hanno animato gli ultimi venti anni. Impronte Sonore offre, attraverso un sorteggio, un biglietto in regalo per il concerto dei Negramaro al Palamaggiò di Caserta (data del live: 5 dicembre) ed inoltre conta sul patrocinio dell'Osservatorio Culture Giovanili dell'Università di Salerno. Saranno presenti diversi stand espositivi all'insegna di un unico minimo comun denominatore: la diffusione delle realtà artistiche più forti che troppo spesso nei nostri territori non trovano il giusto spazio. Appuntamento, quindi, per il 4 ottobre alla Distilleria di Pomigliano D'Arco (NA), esibizioni a partire dalle ore 21:30. Esposizioni artistiche a partire dalle 20.30 Per informazioni : Giandomenico Piccolo (Ufficio Stampa GMPhotoagency). Tel. 340 570 5420 email. Improntesonorefestival@gmail.com

Saluti del sindaco di Acerra al nuovo Vescovo Mons. Di Donna

Il Sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, saluta la nomina di Mons. Antonio Di Donna a nuovo Vescovo di Acerra. «A nome mio personale e dell'intera Città invio a S.E. Mons. Antonio Di Donna, nuovo Vescovo di Acerra, un calorosissimo benvenuto nella nostra comunità e un augurio di buon lavoro per il Suo alto incarico pastorale. Colgo l'occasione per rinnovare a Lui e all'intera Chiesa acerrana l'attenzione e la vicinanza dell'istituzione che rappresento. Sono certo che Monsignor Di Donna saprà illuminare la nostra comunità con la Sua forza spirituale e la Sua umanità, attuando la Sua missione di responsabilità ed impegno con la stessa intelligenza, dedizione e vivacità pastorale con cui è stato Vescovo Ausiliare di Napoli. Rivolgo un deferente saluto anche a Monsignor Giovanni Rinaldi, per anni una fondamentale guida spirituale per tutti noi acerrani. La Sua presenza e le Sue preghiere

ABBONATO CON L’ASSOCIAZIONE A.C.A.P. (CITY CARD) Rettore Ottantenne Mons. Don Prezioso De Giulio e dei Soci dell'Associazione con il Presidente M.llo Aniello Iovino. Attualmente le pareti e il soffitto della chiesa splendidamente decorati con stucchi e gessi, conservano due pezzi di grande valore storico-artistico. Il primo è individuato nell'opera d'arte Fiamminga della Pala dell'Abside che rappresenta l'immagine della Madonna del Rosario circondata da formelle in legno dei quindici misteri del Santo Rosario. Il secondo è il capolavoro della Scuola Napoletana del '900 espresso dal Pittore Carmine Piro nella tela del soffitto, che misura 60 mq (Tela su Telaio più grande al mondo) e rappresenta la Trinità con la figura centrale della Vergine e ai lati S. Filippo e S. Giacomo. Il Monsignore e l'Associazione riscontrato la notevole partecipazione dei fedeli nei momenti di preghiera rivolti alla Madonna, ringraziano vivamente tutti i cittadini intervenuti e si augurano di rinnovare la festa anche l'anno prossimo. Pasquale Iannucci

Gioielleria - Oreficeria - Orologeria Ammirati Mario

Via A. Ciccone, 26 Tel. 081 512 56 11 80035 NOLA (NA)

hanno dato conforto alla vita della città. Acerra, con l'intera diocesi, ha sempre trovato nelle Sue parole un sapiente momento di fede e di verità. Gli acerrani lo ringraziano per quanto ha fatto per loro e gli augurano ogni bene, avendo sempre nel cuore e nella memoria la Sua figura di Pastore e di Amico nella Fede». Radio Piazza


Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

A proposito di “monnezza imballata”….

Sfogliando l’album dei ricordi...

PER I NOLANI MAI DIMENTICATI! In questo pubblichiamo una foto scattata ai tempi dei vecchi studi di RADIO NOLA CITY in occasione di un evento, da allora sono passati tantissimi anni. Da sinistra il Direttore Tony più giovane e in carne, poi Salvatore Esposito“Pipariello” creatore dell’annuario poeta e scrittore scomparso qualche anno fa lo stesso Gennaro Esposito, e il cantante Enzo Parisi. Li ricorderemo sempre come i mai dimenticati. La Redazione.

Una Nolana si aggiudica il titolo di Miss Grand Prix Auto, vinto anche dalla nota show girl Raffaella Fico nel 2007 La giovanissima LUDOVICA MASUCCI (17 anni), nolana, residente a San Paolo Bel Sito ed alunna del Liceo classico "G. Carducci" , si è aggiudicata il titolo di Miss Grand Prix Auto per la Regione Campania. La kermesse, vinta nel 2007 da Raffaella Fico, si è svolta a Somma Vesuviana. I conduttori Nando De Falco e Saphirya Loren si sono avvalsi della collaborazione di Waima Vitullo, avvenente Presidente di Giuria, reduce dalla trasmissione di Italia 1 "I mammoni". Ludovica Masucci, approdata con altre 100 Miss da tutt'Italia alla prefinale di Pineto in provincia di Teramo, non è però rientrata nel ristretto numero di Miss che hanno disputato la finalissima sabato 14 Settembre a L'Aquila.

Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

La Redazione BOCCONCINI DI WURSTEL AL ROSMARINO

Ingredienti per 6 persone: - 240 g di wurstel medi - 1 rametto di rosmarino - 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva - 2 spicchi di aglio

Procedimento: Affettare i wurstel nello spessore di 1 centimetro circa. Lavare il rosmarino, selezionarne le foglie e tritarle finemente con la mezzaluna su un tagliere. Mettere in una padellina antiaderente l'olio e l'aglio spellato. Accendere il fuoco e farlo dorare a fiamma media. Unire un cucchiaino di rosmarino tritato, farlo appena soffriggere, quindi mettere i wurstel. Farli saltare a fiamma vivace fintanto che non saranno ben coloriti, quindi servirli caldi.

Auguri alla piccola Noemi Nappi per il suo 2° compleanno, Vincitrice del Nostro Concorso Bimbi Belli da parte di Tony, la Redazione e la Famiglia.

C'è chi propone di interrarle in discariche protette e chi incenerirle ma non nel proprio territorio perché troppo inquinato. Magari inquinando quello del vicino. Un po' per ciascuno non fa male…. Soprattutto i tanti prof campani si sgolano a spiegare che quelle “balle” oramai non fanno più paura perche mummificate, dimenticando che due inchieste della Procura di S M Capua Vetere e Nola, attraverso il deposito di consulenze tecniche indipendenti, e queste sì di altro profilo scientifico, hanno dimostrato inconfutabilmente come quelle balle prese a campione contenessero rifiuti tal quale, pneumatici, contenitori di solventi e acidi, pile al mercurio, scarti della lavorazione dei pellami e finanche medicinali di diverso tipo. Nel tavolo di Partenariato per il Piano regionale per le bonifiche, fermo in Consiglio Regionale da oltre un anno (perché??) a cui eravamo presenti come Rete dei Comitati vesuviani/Zero Waste Italy con poche altre associazioni purtroppo (poi a chiacchiere in tanti rivendichiamo Aarhus) avevamo lanciato l'idea, non so se presa in considerazione dall'Assessorato all'Ambiente in quanto la legge non è ancora al vaglio del Consiglio Regionale, che per la “monnezza imballata” (eco balle ??), poiché costituiva start up in quanto non c'era di paragonabile al mondo (solo le istituzioni campane del tempo e i loro consulenti universitari potevano inventare un deposito a garanzia di quel tipo per banche e finanziatori dell'incenerimento), aveva bisogno di una soluzione al suo trattamento che provenisse dai migliori istituti di ricerca al mondo sulle tecnologie sostenibili per l'ambiente. Avevamo proposto, già in precedenza all'Assessore Ganapini, nel 2008, in quanto referente europeo, di promuovere e finanziare un bando internazionale che in sei mesi producesse progetti dai più importanti istituti di ricerca del mondo, che operano nel campo della salvaguardia ambientale, che soddisfacessero i criteri di sostenibilità, salvaguardia e economicità e venissero vagliati da una commissione composta da rappresentanti delle istituzioni, ricercatori e cittadinanza attiva per la scelta del progetto finale che superasse ogni proposta di incenerimento. Tale proposta, purtroppo come tante altre prodotte dalle varie associazioni di cittadinanza attiva, è rimasto nelle buone intenzioni di farla riemergere in sede di discussione in Consiglio da parte di qualche Consigliere regionale maggiormente sensibile, ma la Giunta Regionale a cui compete la gestione delle aree previste dal Piano regionale di bonifiche pur non avendolo ancora approvato, ha

ABBONATO CON L’ASSOCIAZIONE A.C.A.P. (CITY CARD)

pensato bene di inserirlo nell'attuale Piano RSU e ha dato il via al bando di gara per un'inceneritore dedicato, quello previsto a Giugliano, appunto. Oggi apprendiamo che il Ministro Orlando, rispondendo sulla questione in Parlamento, apre ad una disponibilità a discutere di una soluzione allo smaltimento delle “balle di monnezza” con istituti italiani Enea, Cnr e Ispra, che sono poi quelli che sostanzialmente hanno dato copertura tecnica al Piano regionale Rifiuti Urbani e a quello per gli Speciali (anche questo fermo ancora in aula) e successivamente ascolterà i comitati. Noi intendiamo insistere sulla nostra proposta convinti che non basta l'esperienza italiana ma occorre farsi aiutare dal mondo scientifico internazionale per trovare la migliore soluzione compatibile con il disastro prodotto in Campania dalle sue istituzioni. Nella speranza che alla luce di quanto sta emergendo e prima che in Campania si superi il punto di non ritorno, le istituzioni dello Stato abbiano davvero voglia di ascoltare e confrontarsi, non per annunci ma su proposte concrete. Franco Matrone

ABBONATO CON L’ASSOCIAZIONE A.C.A.P. (CITY CARD)

ANTICA FARMACIA CENTRALE SETTEMBRE 21 e 22 Settembre Visconti 28 e 29 Settembre De Sanctis

OTTOBRE

SCALA

LA FARMACIA SCALA, RESTA APERTA CON ORARIO 5 Ottobre Santa Maria 6 Ottobre Nappi CONTINUATO DALLE ORE 8.30 ALLE 20.30. PUOI 12 e 13 Ottobre Scala PRENOTARE VISITE MEDICHE (CUP), PAGARE TIKET 19 e 20 Ottobre Mazzeo (CUP), CONTROLLARE IL TUO STATO DI SALUTE 26 Ottobre Nappi CON AUTOANALISI DEL SANGUE. 27 Ottobre Santa Maria

Nei giorni in cui la farmacia è di turno festivo o del Sabato effettua anche il turno di notte.

Via Tommaso Vitale,76 - Nola (NA) Tel. e fax 081.8231788 e.mail farma.scala@alice.it


Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

ARIETE: Mese di grande espansione, diventerai campione di calma e razionalità. Se fremerai, fremerai per qualcosa di costruttivo, intenso e gradevole, in ogni settore esistenziale. Ritroverai lucidità e concentrazione al lavoro e a scuola. L'amore riesploderà con tutti i suoi colori, e il tuo temperamento focoso avrà modo di essere apprezzato.

CANCRO: Eccellente mese, uno tra i migliori, tutto da sfruttare se sei single e intendi cambiare status sociale prima di fine anno. L'atmosfera tra te e il partner continuerà ad essere idilliaca, anzi si arricchirà di una straordinaria intesa mentale e grande complicità anche nelle faccende pratiche. Successi scolastici.

BILANCIA: Avrai le carte astrali in regola per festeggiare in bellezza il compleanno. Forse i regali materiali non saranno tanti, ma le gratifiche affettive compenseranno le eventuali lacune. Avrai voglia di stupire chi ti ama. Socialità vivissima, straordinaria capacità di essere attento a tutto e di dare risposte perfette a chi ne avrà bisogno.

CAPRICORNO: Mese appagante. L'intelligenza, attivata dalla saggezza e dall'amore, fornirà varie occasioni per creare dei bei momenti di pace interiore. La mente e il cuore si fonderanno con armonia ed equilibrio. Vantaggi al lavoro e a scuola. Tutto procederà in maniera spedita se saprai promuovere bene la tua immagine pubblica.

TORO:

Mese turbolento per quanto riguarderà i tuoi rapporti con gli altri, specie con il partner di sempre. Forti tensioni, forse una discussione per un problema in famiglia o nella società di lavoro potrebbe cambiare certi equilibri all'interno del rapporto. Tagliare i ponti o pazientare? In ribasso diplomazia e concentrazione.

LEONE: Mese offuscato per quanto riguarda la mente. Alcuni progetti tarderanno ad andare in porto. Malevoli pettegolezzi ti porteranno fuori strada. Venere splendida donerà amore e creatività già dal 7. Per i single occasioni d'oro, che una sorte generosa metterà a loro disposizione. Tentazioni pericolose per chi è in coppia.

SCORPIONE:

La notevole capacità di dialogo faciliterà le cose nella vita di coppia: via le ombre, spazio alla completa complicità. Se sei single gli appuntamenti non ti mancheranno e riuscirai a condurre con stile un corteggiamento che diverrà conquista già prima di fine mese. Una straordinaria concentrazione regalerà successi professionali e scolastici.

ACQUARIO: La tua intelligenza sembrerà offuscata, ci sarà un po' di confusione nella mente. Per questo potresti incorrere in pericolosi errori di valutazione, in scorrettezze professionali che in seguito potresti pagare care. E l'amore? Dopo un inizio faticoso, nella seconda metà del mese ci saranno momenti di luminose tregue, con improvvisi slanci di passione.

GEMELLI: Inizio brillante con finale stancante, specie per i nati a maggio. Avrai soprattutto bisogno di riposo. Nei mesi precedenti hai dato e avuto tanto, per questo le energie scarseggeranno. Dovrai seguire i segnali che il corpo ti manderà sotto forma di irritabilità, insonnia e stanchezza per non peggiorare la situazione. Self control in ogni ambito.

VERGINE: Attivo e pimpante per tutto il mese. Forma psicofisica smagliante, appena un po' disturbata da Venere in alcuni giorni. Non mancheranno incitamenti verso nuove forme di socialità, realizzazioni, nuove prese di posizione, idee che sarebbe bene non si fermassero a concetti astratti. Eventi interessanti nel campo dei viaggi e sport.

SAGITTARIO: Venere nel segno. Conquiste e passione, slancio romantico, gioioso e generoso teso a dare e ricevere piacere in tutta naturalezza. Durante i primi quindici giorni con l'appoggio di Marte le notti si prospettano roventi, gli incontri assidui. Nella seconda metà qualche inquietudine di troppo ti bloccherà nelle azioni, nei movimenti. Prudenza.

P E S C I : In amore sarà saggio accettare un periodo di stasi, che potrebbe verificarsi nella seconda metà del mese, piuttosto che gettarsi in imprese con scarse possibilità di riuscita. Punterai tutto su lavoro e studio. Gli affari dovrebbero proprio andarti bene. Sveglio, concentrato e reattivo, saprai dare sempre la risposta giusta. Gli altri si fideranno di te.

ABBONATO CON L’ASSOCIAZIONE A.C.A.P. (CITY CARD)

Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

SettembrArte 2013 – Boom di visite al borgo di Cicala. Nel programma di promozione culturale l’apertura del planetario a cadenza mensile Sotto il cielo stellato di settembre rivive la magia del castello e del suo planetario. Boom di visitatori ieri al secondo appuntamento di SettembrArte, la rassegna di eventi promossi ed organizzati dall'assessorato ai beni culturali del comune di Nola in collaborazione con l'associazione Meridies. Circa 400 i turisti provenienti dall'intera regione che, per oltre due ore, hanno animato il piccolo borgo che ha dato i natali a Giordano Bruno riscoprendo la magia degli astri e delle costellazioni sotto la guida dell’esperto prof. Abele Onnembo. Una cornice particolarmente suggestiva impreziosita ulteriormente dalla presenza dei Takkin Quintet che, sulle note del tango argentino, hanno chiuso la serata tra gli applausi del pubblico. Non solo musica, ma anche danza con i ballerini Leonardo Amendola e Paola Conventi, protagonisti di una performance artistica di forte impatto attrattivo. "Siamo entusiasti – ha dichiarato l'assessore ai beni culturali Cinzia Trinchese –. SettembrArte si riconferma un'importante occasione di sviluppo e promozione territoriale. Un percorso tra cultura, arte, enogastronomia e spettacoli che consente ai visitatori di scoprire sapori e saperi dell'area. Una riscoperta per chi li conosce, un'occasione di arricchimento per quanti si affacciano per la prima volta nel nostro territorio. Un impegno il nostro che non si esaurirà certo quì ma che punterà a diventare un appuntamento fisso del

cartellone degli eventi Promossi dall’assessorato con l’apertura del planetario a cadenza mensile nell’ottica di un sollecito rilancio dell'area nolana come meta preferita del turismo regionale, nazionale ed internazionale".“Promuov ere, valorizzare, fruire, gestire e tutelare: sono le parole d’ordine della strategia di sviluppo che stiamo portando avanti – ha dichiarato il sindaco Geremia Biancardi –. Dobbiamo valorizzare i beni culturali di cui il nostro territorio dispone in modo da innescare uno sviluppo del comparto turistico che, a sua volta, sia in grado di rilanciare l’economia locale creando occupazione e visibilità. Puntiamo ad uno sviluppo economico che si basi sulla ricchezza storica della nostra terra in modo che il nostro patrimonio culturale diventi volano di sviluppo sia economico che culturale”. Radio Piazza

QUELLI DI DOMANI ECCO I MIEI NIPOTI ALLE PROVE TECNICHE! La vita continua io all’età dei miei nipoti non avrei mai pensato che un giorno diventassi Direttore, Creatore e Speacker della mia stessa testata, ed inoltre riconosciuto dalla CAMERA DEI DEPUTATI A ROMA, due anni fa come vincitore del premio Comunicare l’Europa e come prima emittente in Italia trasmettendo dal 1971 ad oggi cominciando con la musica Folk Radio Onde S.Paolino, Radio Nola City e oggi RADIO ANTENNA CAMPANIA E LA GAZZETTA CAMPANA.

Questa è stata una delle soddisfazioni nella vita anche se ho ricevuto tantissimi altri premi, non mi resta che dire grazie a chi mi ha seguito sempre e ancora oggi lo fa, ma aspettiamo i tanti più giovani che si facciano avanti per continuare negli anni. Un bacio a tutti e ai miei nipotini Lorenzo e Isabella che vediamo in foto con un In Bocca al Lupo per la loro futura carriera. TONY L'AMERICANO


Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

8

Addio a Jimmy Fontana E così è finito un "Mondo”

A SAVIANO LE RELIQUIE DI S.ANTONIO DA PADOVA Per la prima volta anche Saviano, quest’anno, potrà accogliere le reliquie di S.Antonio da Padova e custodirle nella Chiesa Madre di S.Michele Arcangelo per circa cinque giorni e precisamente dal 19 al 25 Ottobre 2013, grazie alla richiesta ufficiale del Dott Giuseppe Caliendo di Saviano molto devoto al Santo di Padova, la convalida del Parroco Sac. Don Andrea Pesapane e il Nullaosta del Vescovo di Nola Mons. Beniamino Depalma. Questa iniziativa pastorale “la Parola di Salvezza” dei Frati, custodi delle reliquie di S.Antonio ha lo

Cantautore, contrabbassista e attore, è stato una voce popolarissima degli anni Sessanta. Tra i suoi brani più fortunati "Che sarà"

Scopo di divulgare la fede e la devozione per il Santo. L’accoglienza delle Sacre Reliquie avverrà in maniera solenne nel rispetto delle tradizioni dei luoghi; saranno organizzati incontri e celebrazioni per vari categorie e fasce di età: bambini, giovani, anziani, ammalati, con visita di scuole, ospizi e ospedali del paese. Una vera missione di evangelizzazione per tutto il territorio. C’è anche la possibilità di assistere a proiezioni di DVD della vita del Santo con la ricognizione dei suoi resti mortali del 1981 costituiti da una “Massa Corporis”. Il valore devozionale delle Reliquie sta nel fatto che non sono un immagine, una statua del Santo, ma una parte, seppur piccola del suo corpo. Pasquale Iannucci

Lo sapevate che anche i bimbi russano? Capita ad uno su cinque! Russare durante la notte non capita solo agli adulti: un bimbo su cinque, infatti, ha questo problema, mentre il 3% combatte con un disturbo più complesso, le apnee notturne. Occorre quindi fare attenzione ai "segnali" lanciati dal piccolo durante il sonno , a cui possono aggiungersi incubi, pipì a letto, iperattività durante il giorno o disattenzione a scuola: potrebbe infatti trattarsi di problemi del respiro che non vanno trascurati e per i quali potrebbe essere opportuno programmare una visita con lo specialista (otorino, broncopneumologo). Questo il consiglio di Giovanni De Vincentiis, dell'Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. "Per molti anni la medicina ha studiato con attenzione soprattutto i problemi legati al russamento notturno nell'età adulta, ritenendo erroneamente che le conseguenze negative delle difficoltà del respiro fossero appannaggio soprattutto di quella fascia di età- spiega De Vincentiis- e' stato necessario prima comprendere che la manifestazione della malattia era profondamente differente nel bambino rispetto all'adulto: l'adulto che dorme male la notte è sonnolento nel corso della giornata, viceversa il bambino testimonia la mancanza di riposo notturno con iperagitazione". Nell'ampio spettro dei disturbi del respiro nel sonno nei bambini, che ha per estremi il russamento semplice e le apnee - prosegue l'esperto - si inseriscono, in percentuali variabili e con gradi crescenti di difficoltà respiratoria, il russamento abituale, la sindrome delle aumentate resistenze respiratorie e l'ipoventilazione ostruttiva. Le cause sono molteplici ed è noto - sottolinea De Vincentiis - il legame di questi disturbi con altre patologie, come ad esempio la sindrome metabolica, i problemi al cuore e al sistema vascolare e gli episodi di Alte (eventi apparentemente rischiosi per la vita), caratterizzati da apnea, variazione del colorito cutaneo e del tono muscolare. “Più in generale, in età prescolare e scolare il disturbo del respiro nel sonno ha un impatto negativo sul rendimento scolastico,

Radio Piazza - Curiosità

--------------------------------------------

--------------------------------------------

Pazzo per il jazz, aveva imparato da solo a suonare il contrabbasso ascoltando iconcerti all'Hot Club della Macerata vicino alla sua Camerino. Mai avrebbe pensato, poco più che ventenne, che a Roma invece dell'Università avrebbe frequentato la musica leggera, diventando quello che ancora oggi tutti abbiamo sottopelle: un simbolo di quegli anni Sessanta giocosi e tremendamente pieni di creatività dai quali non è mai riuscito a liberarsi. Nel 1965 canta Il mondo, successo strepitoso. In quegli anni andavano di moda i mak p 100, anche a Nola più di mille persone ad una

sua serata proprio in occasione di un mak p studentesco. Noi della redazione lo ricorderemo ancora con altri articoli e foto del nostro archivio.

DEMOCRATICI VERSO IL CONGRESSO

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

REGOLAMENTO: Per partecipare al Concorso Nazionale “Bimbi Belli” spedire due foto a colori. La finale si terrà in occasione del Cantagiglio, nel contesto del Giugno Nolano. Si vota mediante coupon o tramite e mail info@lagazzettacampana.it Il bambino più votato vincerà un trofeo.

Se l'avesse saputo, ci avrebbe riso su. Lui così allegro, spesso dissacrante, avrebbe scherzato sul significato della propria morte, arrivata l'11 settembre, in un momento nel quale il suo Mondo (dal titolo del successo più grande della sua carriera) sta passando definitivamente dalla storia alla Storia. Jimmy Fontana, che neppure si chiamava Jimmy Fontana (il vero nome era Enrico Sbriccoli, aveva scelto Jimmy in omaggio al sax di Jimmy Giuffre e Fontana scegliendolo dall'elenco telefonico) è uno dei grandi esempi di come la passione per la musica abbia strade infinite, se è sincera.

La Redazione

Sull'atteggiamento relazionale e sul comportamento del bambino- concludemultifattoriale la genesi del problema, multidisciplinare deve essere pertanto la terapia, con il concorso di più specialità, sia mediche che chirurgiche: dall'otorinolaringoiatria all'ortodonzia, dalla chirurgia maxillo-facciale alla broncopneumologia, senza dimenticare la radiologia, la pediatria, la logopedia".

CONCORSO NAZIONALE BIMBI BELLI:

9

Anno XXI N.9 Settembre - Ottobre 2013

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

In attesa dell'assemblea nazionale del partito, i Democratici si preparano al loro Congresso. Un appuntamento che porterà alla resa dei conti le due anime del partito: quella cattolica liberaldemocratica con Renzi candidato segretario e la sinistra ex DS approntata da Bersani e D'Alema. Dunque, da una parte il rottamatore e dall'altra parte i conservatori. Renzi, ovviamente aspira alla carica di premier del centrosinistra. E' su questa candidatura si dice d'accordo anche D'ALEMA. Ma l'ex premier non vede invece Renzi segretario. Due cariche che potrebbero dice D'Alema - non beneficiare al sindaco di Firenze. Intanto anche i cespugli dell'area cattolica si interrogano sul loro futuro. Scelta Civica dopo la sconfitta elettorale cerca di rifarsi, ma i sondaggi non sono di buon auspicio. L'Udc è data sul 2,5%. Il partito dello Scudo Crociato potrebbe subire l'ennesima scissione. La coppia Casini-Cesa è nel mirino di molti, oramai ex esponenti regionali del partito che attribuiscono a Scelta Civica e a Mario Monti la disfatta elettorale.

Per non parlare di Futuro e Libertà che alla Camera non ha superato la soglia di sbarramento. Il suo leader Gianfranco Fini ne è rimasto fuori. Casini si è salvato essendo candidato al Senato con Scelta Civica. Intanto l'Autunno è dietro l'angolo e sarà un autunno caldissimo per la politici, i partiti e il governo. Il Capo della Stato avrà il delicato compito di pompiere prima che brucia tutto. A lui affidiamo le nostre sorti e quella dell'Italia. Nicola Valeri

ABBONATO CON L’ASSOCIAZIONE A.C.A.P. (CITY CARD)


Settembre - Ottobre 2013