Issuu on Google+

ia Di stor

ia

Di stor

Napolitano Antonio Vincitore del Premio “Comunicare l'Europa 2011”

Napolitano Antonio Vincitore del Premio “Comunicare l'Europa 2011”

Direttore Resp.: Rosamaria De Rosa Direttore - Editore: Antonio Napolitano

Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013 - Copia Omaggio

50

7

N. De Lucia

Cell.347.7557249

Tel.081.8236440 - 329.4907059 e-mail Info@radioantennacampania.it oppure

radioantennacampania@libero.it

aSarebbe l o N bello se succedesse...

Comunali: Il Pd vince, Pdl, Lega e M5S al tappeto

Dopo tanti anni finalmente la politica esce dai gigli con la Di Nicola Valeri nascita della "Fondazione Ente Festa dei gigli" come afferma Al ballottaggio per i sindaci il centrosinistra conquista il sindaco Geremia Biancardi. Continua a pag. 2

11 capoluoghi si 11, pur perdendo consensi rispetto alla precedente tornata elettorale. La fuga dalle urne, 48,6% di astensioni, contribuisce al successo: il centrodestra perde sue roccaforti come, Roma, Brescia e Treviso. Continua a pag. 2

SPECIAL FESTA DEI GIGLI 2013 A PAGINA 9 LEGGI IL PROGRAMMA DEL GIUGNO NOLANO.


2

Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013

(Nola, sarebbe bello se succedesse...)

Continuo da pag.1

Non tutti sono d'accordo con le nuove ordinanze, la popolazione si era sempre lamentata di cosa fosse divenuta la nostra amata festa, e anche dopo questa "risistemazione" si sentono molte voci di disaccordo, come è avvenuto nell'incontro delle associazioni nella chiesa dei Santi Apostoli. Il nostro messaggio è di non creare polemiche inutili, in prossimità del giugno nolano, e augurandoci che tutto vada nei migliori dei modi, facendo tornare al vecchio splendore la nostra festa invitiamo tutti i maestri di festa , paranzari e tutti i cittadini, di collaborare e rispettare le regole per la riuscita di una bella festa. Un augurio a tutto il mondo giglistico gridando Viva Nola... Viva San Paolino!! La Redazione e Tony

Auguri per l'apertura del nuovo locale

“BELLINI CAFE’”

Nel centro storico Nolano, a pochi metri dal tribunale e da Piazza Duomo è sorto un nuovo locale "BELLINI CAFE' “, un posto meraviglioso accogliente e giovanile, all'angolo della strada di via Anfiteatro Laterizio, ben collegato con il centro storico e facilmente raggiungibile anche dall'autostrada, con parcheggio vicino. Facciamo tanti auguri noi della redazione, di un buon lavoro ai proprietari, famiglia Criscuolo, e in particolare ad Anna con tutta la sua equipe, dal direttore Tony e la redazione tutta! Buon Lavoro!

15

Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013

Continuo da pag.1 (Comunali: Il Pd vince, Pdl, Lega e M5S al tappeto) La stessa vicenda si replica al primo turno dei sindaci in Sicilia: Enzo Bianco, già ministro, passa al primo turno a Catania. Il disfacimento della Lega e destra ex finiana dopo il divorzio dal Pdl, provoca il flop. Affonda anche il M5S, dopo il trionfo alle regionali siciliane. I grillini si devono accontentare di Pomezia e Assemini. Il centrosinistra elegge il sindaco anche ad Imperia, Viterbo, Siena, Lodi, Barletta e Avellino. Nella città Irpina, il candidato del pd Foti è sindaco ai danni di Prezioso, appoggiato dall'Udc di De Mita e non dal Pdl che si ferma al primo turno. Nella Bassa Irpinia riconferma a Marzano di Nola per Trifone Greco eletto con un unica lista e senza avversari. Nel Nolano, Raffaele Arvonio riottiene il riscatto a Cicciano dopo le turbolenze della scorsa consiatura che portò la sfiducia del sindaco e il commissariamento. Riconferma a Palma Campania per Vincenzo Carbone che ottiene un plebiscito di consensi: oltre il 70%. In Campania il centrosinistra vince anche a castellammare di Stabia con Cuomo e ad Afragola con Mimmo Tuccillo. Un voto che con Roma capitale mette all'angolo il Pdl. Marino, a nome del centrosinistra, riconquista il Campidoglio dopo l'era Alemanno che si dice amareggiato ma di non volere addebitare la sconfitta ad altri. Dopo Zingaretti alla regione Lazio la coalizione guidata dal Pd si riprende la Capitale. Per Enrico Letta, questo voto "rafforza il governo" e annuncia provvedimenti per lo sviluppo e i giovani. Gentilini, sindaco "sceriffo" della lega, sconfitto dopo vent'anni dal centrosinistra con Giovanni Monildo che dichiara: "È una giornata storica per Treviso". E per Salvini, vice segretario leghista: "Ogni tanto una batosta può far bene, a Brescia e Treviso abbiamo sbattuto la faccia contro il muro", ma "sono ottimista per il futuro". Per le amministrative del prossimo anno vi sono importanti comuni, che tornano al voto per scadenza naturale di mandato di sindaci e consiglio comunale: tra loro Nola e Marigliano. Nella città dei Gigli si profila una corsa a cinque. Oltre al sindaco uscente del Pdl, Geremia Biancardi si profila la discesa in campo di Arturo Cutolo per Scelta Civica e Franco Ambrosio (già sindaco) con liste civiche. Incognita Pd e centrosinistra che potrebbe optare su Raffaella Mauro o Salvatore Maffettone. Alcuni settori del centrosinistra potrebbero optare sulla figura dell'ex assessore Maria Grazia De Lucia Serpico. Nicola Valeri

ABBONATO CON L'ASSOCIAZIONE A.C.A.P. (CITY CARD)

* Un bambino corre dal padre dicendo:”Papà papà ti hanno rubato la macchina!” e il padre:”Grazie, ma hai visto chi era?” e il figlio:”No ma ho preso il numero di targa!”

* - Sai, sono riuscito a rubare in quella villa senza accendere la torcia elettrica. - Ma va? E come hai fatto? - Hanno lasciato la luce accesa per paura dei ladri!

* Il professore ad un esaminando: - Vediamo un po’: quante rette passano per un punto? -Infinite!

* - Perché vuol restituire l’orologio che ha comprato ieri? - Perché non funziona. - Ha riempito il certificato di - Bene. E per due punti? garanzia accluso? - Ah, beh, non ne parliamo Sì, ma non funziona lo stesso! nemmeno! * In una prigione scozzese: * Una bionda che ha appena - P e r c h é s e i q u i t e ? comprato una parabola torna dal - Perché ho rubato dei gioielli rivenditore: infrangendo la vetrina con un mattone - Scusi, ma esattamente in che zona si trova via satellite? - E ti hanno preso sul fatto? - No, il giorno dopo quando sono andato a riprendermi il mattone! * sapete come si riproducono due pietre?? fanno sasso

* Ci sono 3 amici: uno si chiama Cretino, Niente e Nessuno. un giorno Niente casca dal balcone e Nessuno lo ha visto. allora Nessuno spaventato ordina di chiamare i carabinieri. Cretino telefona e sente:

* Papà è vero che quando si muore si diventa polvere ?? Si. Ma allora sotto il mio letto c’è un morto..

-Pronto - pronto maresciallo, Niente è * Pierino entra in un cascato dal balcone e Nessuno l’ha negozio di televisori e chiede al negoziate: visto! - mi scusi ma lei è matto?! - Avete televisori a colori?, - no, sono Cretino! - certo! afferma il negoziante * Una ragazzina alla mamma : e Pierino: sai mamma pierino mi fa salire - Che me ne da uno sepre sull’albero. Giallo!!! Stupida lui ti vuole guardare le mutandine! No, non sono stupida, io me le tolgo..

LIVERI. TUTTI IN PISCINA PER LA RIAPERTURA Riapertura spumeggiante per la piscina comunale di Liveri. All’insegna del divertimento la cerimonia che ha dato inizio alla stagione estiva di quella che è ormai diventata un’eccellenza non solo della città mariana ma dell’intero hinterland nolano. Protagonista della serata lo sport, nelle sue varie forme, a sottolineare l’importanza dei suoi sani valori e l’opportunità di crescita e di educazione alla vita che offre ai giovani che lo praticano. Ad allietare quanti sono accorsi alla cerimonia di apertura, infatti, la Dance Accademy Chico Latino Dance dei maestri Michele e Vincenzo Scala che, come al solito, ha conquistato tutti presenti grazie al ritmo caliente dei balli latino americani. Ma non è finita qui, perché quest’anno, accanto ai bravissimi allievi dei maestri Scala, ormai presenze immancabili di questa e tante altre manifestazioni liveresi, ci sono stati due ospiti d’eccezione, fortemente voluti dal gestore della piscina Gennaro D’Aniello: le ragazze del nuoto sincronizzato dell’A.D.S. Sporting Club Barra e la squadra di pallanuoto di serie A2 femminile dell’associazione sportiva Acquachiara di Napoli che hanno trasformato la piscina in palcoscenico per le loro accattivanti esibizioni. “La piscina comunale, è una struttura d’eccellenza che ogni amministrazione vorrebbe avere - afferma il primo cittadino Raffaele Coppola - Ogni anno viene messa a disposizione non solo dei nostri concittadini, ma diventa punto di riferimento di un vastissimo territorio che va dall’area Nolana al Vallo di Lauro. In un contesto come quello attuale in cui continua a imperversare una forte crisi affiancata dalla scarsa sensibilità verso i temi sociali, il nostro impegno si pone in modo

significativo nella sfera delle risposte concrete, attraverso azioni mirate alla fruibilità agevolata, ed al mantenimento eccellente della struttura”. Le varie convenzioni stipulate nate per i ragazzi residenti a Liveri e poi successivamente estese ai comuni limitrofi, atte a dare la possibilità ai giovani del territorio di accedere alla struttura a prezzi agevolati, sono state infatti riconfermate anche per quest’anno. “Queste azioni – ha concluso il primo cittadino - vogliono essere uno strumento pratico, efficiente ed a costo zero, non solo per agevolare l’accesso alla struttura, ma anche per diffonderne la conoscenza e soprattutto di incentivare la socializzazione” "DA RADIO PIAZZA EVENTI IN CAMPANIA GIUSY VECCHIONE"


Anno XXI N.5 Maggio - Giugno 2013

Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013

Ricordando Little Tony, il Cuore Matto della canzone italiana. Bello di una bellezza di provincia, il sorriso e il ciuffo sfrontato. Il ragazzo irresistibile se n’è andato: Little Tony è morto a 72 anni e gli ultimi tre mesi li aveva passati in un letto di ospedale, a Roma, a combattere contro una malattia che non gli ha dato scampo. Era nato a Tivoli il 9 febbraio del ’41. Temperamento istrionico, Antonio era cresciuto nel luogo ideale per dare sfogo alla sua creatività: una famiglia di musicisti. Papà Novino era cantante e suonava la fisarmonica, zio Settembrino era chitarrista, musicisti anche i due fratelli: Enrico, c h i t a r r i s t a , e A l b e r t o , b a s s i s t a . Passa l’adolescenza a cantare nei locali dei Castelli Romani, poi, nel 1958 durante un contest al teatro Smeraldo di Milano, viene sentito da un impresario inglese che lo manda in tour oltremanica. Gli spettacoli hanno successo e Antonio in Inghilterra decide di rimanere per diversi anni. È lì che si innamora del Rock'n'roll. Mentre a sud delle Alpi suoi coetanei sognavano sospirando con le melodie all’italiana, Antonio Ciacci, con pochi altri, fiuta il vento che arriva da occidente, compera il primo tubetto di brillantina e comincia a muovere i bacino come padre Elvis stava insegnando al mondo dall’altra parte dell’Atlantico. Sostitusce il troppo autarchico Antonio con Tony, al quale aggiunge Little, che fa tanto americano almeno nel suono. Il gioco è fatto: il piccolo Antonio è pronto per sfidare il gigante Adriano. Celentano, quello del clan. L’occasione capita al rientro in Italia: nel 1961 arriva sul palco di Sanremo in coppia proprio con il Molleggiato, che il rock agli italiani lo stava già spiegando: 24Mila baci arriva seconda, Adriano è sempre più re, ma l’Italia comincia ad accorgersi anche del ragazzetto di Tivoli. Gli anni ’60 sono i suoi annii. Il trionfo arriva nel ’66, quando al Cantagiro si presenta con Riderà: la canzone non vince ma vende oltre un milione di copie. In quegli anni, venne a Nola, in Piazza Duomo esibendosi insieme al nostro Direttore Tony.

L’anno seguente Tony inchioda gli italiani nei jukebox con Cuore matto, che arriva prima in classifica e rimane tra i primi posti per 12 settimane consecutive. La magia comincia a svanire nel 1970, anno in cui porta sul palco dell’Ariston La spada nel cuore. L’Italia è cambiata, alla spensieratezza degli anni ’60 cominciano a sostituirsi la cupezza e il furore ideologico dei ’70: i ragazzi che vanno in giro con il ciuffo di Elvis sono sempre meno, ma Antonio un posto nella musica italiana se lo è conquistato. Qualche sussulto (la sigla di Love Boat nel 1981), gli ultimi anni passati tra programmi tv intrisi di nostalgia e comparsate a cantare i vecchi successi. Antonio è rimasto sempre quello: il ciuffo sfrontato, il sorriso genuino da ragazzo di provincia.

Organi umani sviluppati in laboratorio Studio condotto dalla professoressa Molly Stevens di London GLI SPONSOR COLLABORATORI DEL CANTAGIGLIO:

La Redazione

NOLA - Un altro caro amico ci ha lasciati.. Riposa in Pace Erasmo!

Recente è la ricerca guidata dalla professoressa Molly Stevens dell'Imperial College London. La sua area di competenza sono i nanomateriali e i sistemi biologici e l'osservazione del modo in cui essi convergono, in particolare come si possano far crescere delle ossa sostitutive usando sistemi polimerici intelligenti. Alla base dell'ultima ricerca viene reso noto come l'ingegneria tissutale sta avendo un enorme impatto sul mondo della scienza, impiegando substrati artificiali in cui nuove cellule vengono stimolate a crescere. Ciò significa che può essere imitata la nanostruttura dei tessuti dell'organismo, in modo da sviluppare in laboratorio organi umani e parti del corpo. L'innovativo approccio del team all'ingegneria tissutale ha avuto successo in quanto è riuscito a costruire grandi quantità di ossa umane mature per trapianti autologhi, oltre ad altri organi vitali come fegato e pancreas, che si sono dimostrati sfuggenti con altri approcci. La professoressa Stevens ritiene che il successo del suo team di ricerca sia dovuto al lavoro innovativo di alta qualità e alla natura multidisciplinare del gruppo, che ha portato alla continua comparsa di una serie di nuove idee entusiasmanti. La Stevens è particolarmente entusiasta di alcune terapie a cui sta lavorando, le quali in futuro aiuteranno i pazienti.

Dott.ssa Antonietta Lettera

Ci ha lasciato un altro amico Nolano, la morte di Erasmo Caccavale, ha preso tutti alla sprovvista, la Redazione, il Direttore Tony, è vicina alle Famiglie Caccavale e Scotti per la perdita del Caro Erasmo.


Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013

Gentilissimo direttore Tony Sono una ragazza che ha sbagliato e chiede un consiglio... Ieri mi trovavo in un ipermercato e ho rubato delle cavolate per un totale di 12 euro, non so cosa mi sia preso, comunque alla fine mi hanno beccata e ho pagato, la cosa grave non è questa, no la cosa grave è che mia madre lavora in questo ipermercato, allora le scelte erano due: non dirle niente e avere l'ansia nel caso qualcuno mi avesse collegata a lei e quindi l'avrebbe saputo da qualcuno, dirle tutto e non riuscire più a guardarla in faccia. Su consiglio della donna che mi ha beccata ("le cazzate le facciamo tutti, hai pagato, la cosa si conclude qui ma parlane con tua madre tanto la conosco e so come è") torno a casa e le dico tutto. Ovviamente la sua reazione è stata negativissima, alla fine chi non avrebbe reagito così. Fatto sta che ora non riesco più a guardarla in faccia, ho un senso di vergogna assurdo, cerco di consolarmi pensando che ci sono persone che fanno cose peggiori nella loro vita, ma il pensiero non mi consola per niente. Comunque lei oggi lavora tutto il giorno e non oso immaginare il senso di vergogna che stia provando per causa mia. Che dire, non sono la figlia che tutti desidererebbero. Spero che la situazione migliori. È terribile vivere sotto lo stesso tetto e non rivolgersi la parola. È altrettanto brutto non riuscire a guardarsi nemmeno allo specchio per la vergogna. Scusate lo sfogo ma non so davvero come comportarmi, l'unica cosa che so fare in questo momento è stare chiusa in camera a studiare, vorrei un suo abbraccio ora e nient'altro. Potete consigliarmi cosa fare per questo mio errore saluti Lina.

Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013

Nola: appello di Civitas per il centro di accoglienza In un convegno nella Sala dei Medaglioni il primo bilancio dell'iniziativa a favore di quindici indigenti senza tetto e senza fissa dimora. “Finanziate l'iniziativa per il prossimo inverno”. Gennaro Esposito

Cara Lina, il titolo della tua lettera lo dovuto tagliare perche non è il tuo caso di scrivere quella frase tu non sei una ladra,nella vita tutti possono sbagliare in un momento di smarrimento e tu lai fatto, ma ti sei subito pentita e lo stai facendo ancora con questa lettera che mi hai scritta. Sei giovane e può capitare,ma non volevi farlo ti sei trovata, ma una volta fatta la frittata, per tua Mamma 12 euro, oppure una grossa somma e la stessa cosa, per un genitore che non ti ha fatto mancare mai niente che ti ha dato sempre tutto. Ma adesso non pensarci più le mamme sono quelle che perdonano tutto ai propri figli, stalle vicino e vedrai che passera. Poco tempo e tutto si sistemerà, falle capire che sei pentita e un abbraccio in più fa sempre bene a un genitore te lo dico io come padre. Un saluto dal Direttore Tony Napolitano

Se vuoi chiedere un consiglio personale, legale o medico, invia un e-mail: info@lagazzettacampana.it Oppure spedisci una lettera in Via Nicola De Lucia n°1 Nola. Ricorda sempre di impostare il tuo messaggio a “La posta di Tony Napolitano” Tel.: 081.8236440 - 347.7557249

Nola - vinti 216.600 euro con 4 euro Nell’estrazione di sabato 8 giugno il Gioco del Lotto ha distribuito ricchi premi in tutta Italia ed in particolare in Campania. Protagonista assoluto è stato il Lotto Più, la nuova modalità di giocare al Lotto, che ha fatto registrare le due vincite più alte d’Italia. La Dea Bendata è stata infatti generosa con la città di Nola, dove un fortunato giocatore ha vinto 216.600 euro con una schedina da 4 euro. E’ la vincita più alta d’Italia in questo concorso. Il fortunato ha giocato sulla ruota di Napoli ottenendo sei ambi, quattro terni e una quaterna e ha vinto 91.600 euro in più rispetto ai 125 mila euro che avrebbe vinto con la stessa giocata effettuata al Gioco del Lotto tradizionale. I numeri vincenti: 9, 22, 45, 80. Il Gioco del Lotto ha generosamente premiato non solo la Campania ma tutta l’Italia: con l’estrazione di martedì sono stati infatti distribuite vincite per oltre 7 milioni di euro su tutto il territorio nazionale. La Redazione

Vendesi Suzuki 250 Edizione limitata - 2002 Motocicletta edizione limitata, pochi esemplari immessi sul mercato, nuova, usata pochissimo, tenuta in garage privato e con massima cura, Vero affare. € 2.750. Bollo 2014 e assicurata per diversi mesi. pagato fino a febbraio Per info 081.823.64.40 CONTRIBUTO CANTAGIGLIO

Nola Si è tenuto l'8 giugno scorso, nella Sala dei Medaglioni della Diocesi, un incontro tra l'Associazione Civitas e gli amministratori comunali della Città dei Gigli, presenti le autorità civili e religiose impegnate nell'assistenza ai meno abbienti. Tema del giorno: convincere la giunta Biancardi a rifinanziare il progetto di assistenza dei senza tetto promosso da Civitas, che ha visti impegnati volontari, cittadini ed amministratori comunali tutti insieme a garantire un tetto a chi non ne ha durante i mesi invernali. Già da alcuni anni le Caritas parrocchiali di Nola avvertivano la necessità di aprire in Città un punto di accoglienza notturno per persone senza abitazione o ricoverate in alloggi di fortuna fatiscenti, pericolanti e/o antigienici. Diversi tentativi sono stati esperiti nel tempo per reperire locali. Più volte l'attenzione è stata posta su strutture di proprietà della Società Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo F.S.) ma, nonostante fosse stato attivato regolare iter burocratico, non si è riusciti ad ottenere nulla per problematiche inerenti l'agibilità o la sicurezza dei locali posti a ridosso dei binari di corsa dei treni. In tempi più recenti, durante una riunione delle Caritas parrocchiali, della Locale Conferenza di S. Vincenzo de' Paoli e dell'Arciconfraternita S. Raffaele Arcangelo di Nola con l'Assessore ai servizi sociali e sussidiarietà Arcangelo Annunziata, di fronte alle difficoltà incontrate da alcune persone dimoranti stabilmente sul territorio comunale nel trovare per l'inverno luoghi sicuri e riparati dai sempre più pesanti rigori invernali, uno dei parroci di Nola nel lanciare l'allarme suggerì di studiare insieme, Amministrazione e forze sociali, una soluzione temporanea per affrontare l'“emergenza inverno”. Agli inizi del 2012, cogliendo l'occasione offerta dall'iniziativa dell'Amministrazione in carica del Comune di Nola di coinvolgere i cittadini e l'associazionismo locale nell'elaborazione del bilancio comunale, l'Associazione Civitas, emanazione della Caritas della parrocchia Maria SS. del Carmine in Nola, ha voluto riproporre all'attenzione della Città e sottoporre alla stessa Amministrazione l'approvazione di un progetto sociale da finanziare per affrontare l'emergenza inverno 2012-2013. Organismo promotore di tale progetto è stata dunque Civitas, Associazione tra singoli cittadini, gruppi ed altre Associazioni con la finalità di proporre la cittadinanza attiva e partecipe. “Le ragioni che hanno reso opportuna l'attuazione del progetto - ha detto Domenico Alfano, presidente di Civitas sono essenzialmente di carattere umanitario e sono legate alla realtà oggettiva ed ineludibile della presenza sul territorio cittadino di diverse persone, di cittadinanza italiana e dimoranti di cittadinanza straniera, che non hanno un tetto ma si rifugiano abitualmente in alloggi di fortuna assai precari: nelle stazioni ferroviarie od in edifici o masserie abbandonate senza acqua, luce e servizi igienici, oppure in qualche auto”. Il progetto, selezionato dall'Amministrazione ed iscritto in bilancio di previsione con assegnazione di 20 mila euro, era stato recepito in una delibera di giunta. “Anche senza ricevere ancora danaro attraverso un regolare mandato, il 23 dicembre scorso ha proseguito Alfano - abbiamo dato avvio all'iniziativa con il sostegno economico della parrocchia Maria SS. del Carmine, che ci ha incoraggiato e sostenuto”. La prima tranche di 10 mila euro è arrivata solo a febbraio, da allora più nulla. Ad oggi sono stati spesi circa 18 mila euro tra affitto, guardania e oneri previdenziali, gas, pulizie, lavanderia e materiali di consumo nonché scadenze ritardate come qualche bollettino Inail. L'accoglienza è stata realizzata presso un appartamento attrezzato (riscaldamento e acqua calda con due ampi bagni) preso in affitto già arredato, in passato sede di un bed and breakfast attrezzato con 15 posti letto. Attraverso un seria selezione sono state assegnate all'inizio circa venti tessere personali poi salite a ventisette per diverse rinunzie e defezioni. Per esempio solo un italiano ha accettato di usufruire del servizio; tanti italiani che pure avevano chiesto si sono poi defilati forse per difficoltà a convivere in camerata. Tutti gli ospiti sono stati identificati attraverso documenti e per personale conoscenza: sono persone dimoranti o residenti in Nola da lungo tempo o raccolte in stazione. Tracciata la presenza quotidiana con orario di arrivo ed uscita. “Il numero di venti posti letto originariamente promesso non lo si è potuto raggiungere ha detto Eduardo Verrillo, medico di Civitas - sia

per difficoltà di sicurezza (spesso molti degli ospiti erano brilli, se non ubriachi, e farli salire su di un letto a castello sarebbe stato pericoloso) sia perché molte sono state le defezioni per motivi diversi (rinunzie e/o allontanamenti, intolleranza). Abbiamo raggiunto il pieno solo nei periodi di maggior rigore. Utenti soprattutto rumeni, magrebini, ucraini e qualche polacco, un italiano”. E' stato rilasciato ad ogni persona ammessa un tesserino sigillato, che veniva esibito all'ingresso e ritirato per essere poi riconsegnato l'indomani all'uscita. La presenza era poi tracciata, con registrazione dell'orario di entrata e di uscita di ogni persona identificata, sul registro quotidiano vidimato e sbarrato a fine servizio. La dotazione iniziale è consistita in un kit con due lenzuola e federa, che sono state ricambiate ad ogni arrivo e poi settimanalmente o anche prima in caso necessità, più due asciugamani, uno spazzolino con dentifricio e pantofole. Severo il regolamento che ha consentito l'allontanamento di qualche persona riottosa, per ubriachezza molesta o uso di sostanze. Non abbiamo avuto grossi problemi tranne in qualche passaggio. Ottima la collaborazione della guardia medica di Nola che è intervenuta più di una volta in caso di malori o per visitare persone che erano rientrate con segni evidenti di percosse, oppure come nel caso di una persona che era fuggita dall'ospedale dove era stata riaccompagnata dal 118 attivato d'autorità dalla stessa guardia medica. Due le presenze fisse che si sono alternate di notte, più un turno di due o più volontari ogni sera che presenziava fino ad una certa ora: persone esperte in relazioni umane e capaci di gestire i rapporti con un utenza multietnica ed in certi passaggi inquieta. In più di un caso intervento tardo serale o notturno di più di un volontario Civitas per accompagni in ospedale o gestione di anomalie e criticità. Eccellente i ritorno in termini di riconoscenza dell'utenza e crescita umana dei volontari e collaboratori che hanno arricchito il loro bagaglio di esperienza di volontariato. Note di merito e promessa di sostegno compatibile con le casse comunali sono venute dal Sindaco di Nola, Geremia Biancardi, dall'assessore alle politiche sociali Cutolo e da quello delle finanze Russo. Alla manifestazione erano presenti i rappresentanti delle associazioni aderenti all'iniziativa e nel corso della stessa è giunta una nota di merito ai medici della locale Guardia Medica per l'assistenza offerta agli indigenti.


Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013

SESSANTUNESIMO RADUNO NAZIONALE DEI BERSGLIERI - I “fanti piumati “ orgoglio dell'Esercito Italiano. A Salerno, il 19 maggio 2013, ventimila Bersaglieri, in congedo e in servizio, provenienti da tutto il Paese, si sono ritrovati per sfilare, di corsa, tra le vie della Città, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale Claudio Graziano, del Comandante del 2° Comando delle Forze di Difesa e decano dei Bersaglieri in servizio, Generale Vincenzo Lops, e delle Autorità locali, civili e religiose, tra cui il Governatore della Campania, Stefano Caldoro, il Sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca (Viceministro dei Trasporti), il Prefetto di Salerno dott.ssa Gerarda Pantalone e l'Arcivescovo di Salerno, Monsignor Luigi Moretti.In testa allo schieramento, ha sfilato la Bandiera di Guerra dell'8° Reggimento Bersaglieri di Caserta seguita da una compagnia in armi e dalla fanfara della Brigata bersaglieri Garibaldi. Per l'occasione, il Generale Graziano, dopo aver portato il saluto del Ministro della Difesa, Mario Mauro, ha voluto ricordare i caduti nella tragedia di Genova e tutti i caduti nell'adempimento del proprio dovere. Rivolgendosi, poi, al Presidente dell'Associazione Nazionale Bersaglieri, Generale (della riserva) Marcello Cataldi, il Generale Graziano, ha espresso "estrema soddisfazione per la calorosa accoglienza che la Città di Salerno ha riservato ai Bersaglieri, soldati simbolo di valori quali coraggio, altruismo, disciplina, cordialità e spirito di sacrificio, tratto distintivo dell'identità militare." "I Bersaglieri”, ha proseguito il Generale Graziano, "sono stati costantemente protagonisti dei momenti più importanti della Storia d'Italia, dal Risorgimento ai giorni nostri, sul territorio nazionale e nei principali teatri operativi, facendosi apprezzare e riscuotendo ammirazione per il loro impegno a favore della collettività, la loro dinamicità ed efficienza". Nella giornata precedente, al 61nesimo raduno Nazionale dei Bersaglieri, si è svolta la corsa podistica “Flik e Flok”, dall'omonimo brano musicale, tipicamente bersaglieresco, più antico e conosciuto, che rappresenta la prima “marcia d'ordinanza” del Corpo. E, nella stessa serata, il saggio ginnico della Brigata “Garibaldi”, dove i Bersaglieri hanno dato prova di capacità fisiche e ginniche. Tra le prove eseguite, il salto nel cerchio di fuoco. Il Corpo dei Bersaglieri, ora specialità della fanteria, nacque il 18 giugno del 1836, per volontà del capitano Alessandro La Marmora. L'Ufficiale presentò al re Carlo Alberto uno studio intitolato "Proposizione per la formazione di una compagnia Bersaglieri", il Sovrano accolse la proposta e, con Regio Decreto del 18/6/1836, autorizzò la creazione della 1^ Compagnia del Corpo dei Bersaglieri. La Marmora voleva formare reparti celeri armati di carabine che dovevano avere possibilità di rapidi spostamenti caratterizzati da un fuoco preciso e utile alle piccole distanze; in poche parole, l'intento era quello di avere a disposizione reparti di fanteria celere. I Bersaglieri dovevano avere grande agilità e resistenza alle fatiche, per effettuare rapidi spostamenti, ottima mira con la carabina (perciò chiamati Bersaglieri) e intelligenza per trovarsi sempre al posto giusto nel momento giusto. La Marmora riassunse nel seguente decalogo l'istruzione e l'educazione bersaglieresca: obbedienza, rispetto, conoscenza assoluta della propria arma, molto esercizio di tiro, ginnastica di ogni genere fino alla frenesia, cameratismo, sentimento della famiglia, amore al Re, amore alla Patria, fiducia in se stessi fino alla presunzione. La Brigata Garibaldi è custode delle antiche tradizioni dei Bersaglieri e rappresenta, oggi, una delle Unità di punta dell'Esercito Italiano, equipaggiata con le più evolute tecnologie, è impiegata nei principali teatri di operazione all'estero. Durante la celebrazione dell'importante raduno anche Nola (NA) ha avuto la sua parte. Infatti, tra i Bersaglieri che si sono Distinti per eroismo e abnegazione È stato menzionato il Sergente Maggiore Arturo Grilletto (Nola, 18791953),

Appartenente al glorioso 3° Reggimento Bersaglieri di Milano (da qualche anno trasferitosi in Sardegna), decorato di Medaglia di Bronzo al Valor Militare, per atti eroici compiuti durante la Prima Guerra Mondiale. Nella Circostanza i Bersaglieri della Sezione lombarda intitolata al Capitano Felice Meregaglia (decorato di Medaglia d'Argento al V.M.) di Tradate (VA), presso il cui medagliere è custodita anche la Medaglia dell'Eroe Nolano hanno voluto ricordare Arturo Grilletto con la consegna del gagliardetto di Sezione al Cav. Arcangelo Grilletto erede diretto del valoroso Sottufficiale. La consegna del gagliardetto ai familiari dell'Eroe Nolano, oggi quasi dimenticato dalla sua Città natia, oltre a dimostrar l'alto cameratismo bersaglieresco si associa bene alla citazione: << A casa sconosciuto altrove onorato!>>. A.R.

ABBONATO CON L'ASSOCIAZIONE A.C.A.P. (CITY CARD) Nuova Yaris ancora più geniale!

PERRETTA CARS S.R.L. Via Saviano, 232 80035 Nola (NA) tel.: 081.5110335 Fax.: 081.5110334 Assistenza Tel.: 081.5113786 www.perrettacars.it toyotaperrettacars@hotmail.it

Today Tomorrow Toyota

Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013

Auguri dallo staff di Radio Antenna Campania, la Direzione della Gazzetta Campana al Nostro Caro Direttore Tony, per il suo onomastico.

RADIO PIAZZA EVENTI Per la nuova rubrica Radio Piazza Eventi, in questo numero pubblichiamo una coppia di sposi, che si sono uniti in matrimonio nella cattedrale Basilica di Nola. Gli sposi Francesco Curci di Camposano e Vania Cavalieri di Nola, la messa è stata celebrata da don Salvatore Di Giuseppe. Auguri alle famiglie Curci e Cavalieri, e un abbraccio agli sposi Francesco e Vania dalla redazione, dal Direttore Tony Napolitano e da tutti gli invitati presenti. Per pubblicare questi eventi puoi contattare info@lagazzettacampania.it

LA GAZZETTA CAMPANA È ANCHE QUOTIDIANO ONLINE!

ABBONATO CON L'ASSOCIAZIONE A.C.A.P. (CITY CARD)

Gioielleria - Oreficeria - Orologeria Ammirati Mario

Via A. Ciccone, 26 Tel. 081 512 56 11 80035 NOLA (NA)


Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013

Sfogliando l’album dei ricordi...

Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013

Per una notte la villa è un giardino incantato da note di Tango

In questo numero abbiamo scelto una foto del 1975, ai tempi di Radio Nola City in corso Tommaso Vitale a Nola, in foto il nostro direttore Tony insieme al collaboratore e speaker Romeo conduttore del programma "caccia al rumore". Il direttore e lo

L'associazione Caravantango a cura di Leonardo Amendola e Paola Conventi con il patrocinio dell’assessorato ai beni culturali del comune di Nola, ha organizzato una serata di Tango argentino nella villa comunale nolana. Questo progetto voluto fortemente dalla passione di Leo e Paola per questa danza si inserisce in un contesto Speaker sembrano due più ampio che è quello del “Giugno Nolano”. Fusilli 500 g. killer americani, in senso ?

La Redazione

Pasta ai frutti di mare fredda Ingredienti per 6 persone:

buono. Se volete pubblicare anche voi qualche foto ricordo su questo giornale, basta contattare la redazione info@lagazzettacampana.it oppure telefonando al 0818236440 o tramite il nostro contatto facebook. Lagazzettacampana

Nasce una nuova rubrica della Gazzetta Campana dedicata agli eventi più belli della nostra vita, come matrimoni, nozze d'oro e argento, prime comunioni e diciottesimo compleanno, e ogni tipo di evento da ricordare. per contatti tel. 0818236440 e-mail info@lagazzettacampana.it Facebook lagazzettacampana.

Mese dedicato alle arti, alla cultura e alla festa dei gigli. Già dalla ? Mitili (detti anche cozze) 2 kg. prima serata di sabato 8 giugno, la città si è colorata di eventi: dalle 19:30 con il Grande mercato mediovale a cura dell’associazione ? Un mazzetto di prezzemolo “Corteo Storico degli Orsini” in piazza Duomo e dalle 22:00 all’1:00 la vicina villa comunale si è incantata di Tango che per l’occasione ? 2 o 3 spicchi di aglio sarà trasformata in una milonga (luogo dove si balla tango) all’aperto ? Olio d’oliva q.b. richiamando liberamente gli appassionati di questa danza. Alle 24:00 ? Pepe nero e sale q.b. esibizione di Tango scenario dei Maestri Miky Padovano e Anna Paradiso che con la loro performance hanno fatto apprezzare il tango da scena con connotazioni diverse dal tango ballato in milonga.

? Vongole o arselle 1 kg.

Procedimento:

Pulite i mitili e fateli aprire in una pentola coperta senza aggiungere nulla. Sgusciateli, eccetto alcuni di quelli più grandi e decorativi; filtrate e conservare l’acqua che avranno prodotto durante la cottura. Applicate la stessa procedura alle vongole. Lessate la pasta in abbondante acqua salata, raffredatela sotto l’acqua corrente, scolatela bene e ponetela in una larga ciotola. Conditela con prezzemolo e aglio tritati, olio, ed una macinata di pepe. Aggiungere i frutti di mare ed un po’ delle loro acque di cottura, mescolate il tutto bene e lasciare raffredare in frigo alcune ore. Questa attesa permette alla pasta di insaporirsi bene. Non dovrebbe occorrere sale, visto che l’acqua di cottura dei molluschi è piuttosto salata. Se disponibili potete aggiungere anche altri tipi di molluschi, come fasolari e canolicchi.

LIVERI - PREMIO DEL CONCORSO ARTISTICO NAZIONALE “Maria, luce della storia” Liveri Martedì 4 giugno sono stati premiati i vincitori del concorso artistico nazionale “Maria, luce della storia”, presso la Sala Consiliare del Comune di Liveri. Nell'ambito della celebrazione per il 500° Anniversario delle apparizioni della Madonna ad una giovane pastorella di Liveri Autilia Scala. Un connubio di fede, passione e dedizione riuscendo a sintetizzare la ricchezza storica, religiosa e artistica del Santuario di Santa Maria a Parete. Un anno importantissimo, con l'approvazione da parte del vescovo ci troviamo nell'anno Giubilare iniziato ad aprile 2013 e terminerà ad aprile 2014. L'Amministrazione Comunale di Liveri insieme all'Associazione Culturale “Radici Mediterranee”, il Santuario di S. Maria e il patrocinio dell'Unicef – Comitato Regionale Campania, della Regione Campania, della Provincia di Napoli e del distretto Scolastico Regionale hanno Giugliano ecc..36 lavori per il Logo e 9 lavori per la bandito un concorso nazionale per l'ideazione e la progettazione di: Pavimentazione. A ciascun candidato è stato rilasciato Sez.A: un LOGO che possa identificare ed accompagnare le varie l'attestato di partecipazione . manifestazioni di festeggiamento del 500° anniversario; Per il primo bando ha vinto Michele Radunanza, sempre per il Sez.B: un DECORO PAVIMENTALE da realizzare lungo il viale di primo Santanastaso Michele voluto fortemente dal priore della accesso al Santuario di Santa Maria a Parete sito in Liveri. congrega Giuseppe Nappi. Il secondo bando è stato vinto dalla giovanissima Ilda Manzo. La commissione era formata:dal sindaco Raffaele Coppola, dall'assessore Enzo Lanzara, dall'architetto Antonio La Marca, L'iniziativa del concorso fa parte di un lungo percorso – ha dall'architetto del Comune di Liveri Anna Maria Pandico, dal Priore dichiarato il primo cittadino Raffaele Coppola – cerchiamo di far della congrega di Santa Maria a Parete Giuseppe Nappi,da Padre conoscere a quante più persone possibili il nostro Santuario. Tarcisio Pagnozzi Frate Priore del Santuario, da Padre Pino parroco Vorrei ringraziare tutti i giovani che hanno partecipato. I giovani della Parrocchia di San Giorgio sito in Liveri, dalla Prof.ssa Maria sono stati audaci e coraggiosi ha concluso la Prof.ssa Maria Nappi delegata Unicef, dal Giornalista del Mattino Francesco Gravetti Nappi delegata Unicef – a scendere in campo. ed infine Giorgina Nappi (promotrice e moderatrice). Sono pervenuti Lisa Carmen Tarantino lavori da diversi paesi come : Portici, Nola, Palma Campania,

Per informazioni www.caravantango.com su Facebook: Caravantango PER RADIO PIAZZA EVENTI IN CAMPANIA

ABBONATO CON L'ASSOCIAZIONE A.C.A.P. (CITY CARD)

ANTICA FARMACIA CENTRALE GIUGNO 22 Nappi 23 Santa Maria 29 e 30 Visconti

LUGLIO 6 e 7 De Sanctis 13 Santa Maria 14 Nappi 20 e 21 Scala 27 e 28 Mazzeo

Nei giorni in cui la farmacia è di turno festivo o del Sabato effettua anche il turno di notte.

SCALA

LA FARMACIA SCALA, RESTA APERTA CON ORARIO CONTINUATO DALLE ORE 8.30 ALLE 20.30. PUOI PRENOTARE VISITE MEDICHE (CUP), PAGARE TIKET (CUP), CONTROLLARE IL TUO STATO DI SALUTE CON AUTOANALISI DEL SANGUE.

Via Tommaso Vitale,76 - Nola (NA) Tel. e fax 081.8231788 e.mail farma.scala@alice.it

Come prendersi cura della pelle in estate Ogni volta che andate in spiaggia, a un picnic, a fare jogging o semplicemente a fare una passeggiata all'aria aperta non dimenticate di mettere un protettore solare adeguato al vostro tipo di carnagione. Scegliete prodotti di protezione che vi riparino dai raggi UV e UVA, preferibilmente con base acquosa per evitare che i pori della pelle si tappino. Ricorda che tra le 10 e le 16 i raggi del sole sono piú intensi e pericolosi per cui aumenta il dosaggio o il fatore di protezione della crema che usi. Non dimenticare di proteggere in particolar modo le zone piú delicate come la scollatura, il collo o le orecchie, particolarmente sensibili alle scottature. Usa cappelli per aumentare la protezione del viso e indumenti adeguati che ti permettano di stare fresca per evitare la sudorazione eccessiva o gli sfregamenti che possono produrre irritazioni e fastidi. Non dimenticate di mantenere idratata la vostra pelle perchè lo stare al sole, i bagni al mare o in piscina e in generale l'attività all'aria a perta tendono a seccare l'epidermide piú del solito. Utilizzate una buona crema idratante per il corpo ed una piú specifica per il viso. Bevete molto, anche questo aiuterà a mantenere una pelle lucida e bella e a Non dimenticate di alimentarvi in maniera adeguata rimanere sana dentro e fuori, soprattutto se passate lunghe gionrate sotto il sole. cosnumando molta frutta e verdura fresca, ricche di Anche le labbra, che sono molto delicate, possono risentire delle alte fibre, vitamine e nutrienti, questo farà si che appaia temperature, leggete questo articolo per prendere le corrette misure molto attraente per esibirla in estate. precauzionali.


Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013

Anno XXI N.6 Giugno - Luglio 2013

CORTEO STORICO DEGLI ORSINI

ARIETE: GIOVE TI RENDE PARECCHIO SOCIEVOLE, PRONUNCIARE LA FRASE ESATTA PUO' FAVORIRE ORIZZONTI INTERESSANTI NEL CAMPOPROFESSIONALE, PREFERIRAI GLI AMICI ALL'AMBITO FAMILIARE MA IL PA RT N E R C O N I N S I S T E N Z A RICHIEDERA' PIU' ATTENZIONI.

CANCRO: DOVRETE CONVIVERE CON POSSIBILI BUGIE, ATTENTI A NON ESAGERARE PER NON FINIRE NEI GUAI. UN CONSIGLIO: SIATE SINCERI E LEALI, RACCOGLIERETE RISULTATI MIGLIORI

BILANCIA: S A R A I D E T E R M I N AT O N E L RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PREFISSATI, LA VITA SOCIALE SARA' MOLTO VIVACE ANCHE SE DOVRAI AFFRONTARE PRIMA O POI POSSIBILI GRATTACAPI PERCHE' QUESTI NON S C O M P A R I R A N N O ALL'IMPROVVISO.

CAPRICORNO: GRINTA E DETERMINAZIONE NON VI MANCANO, CHI VI VUOLE BENE NON SEMPRE SARA' DISPOSTO DI S E G U I RV I I N T U T T E L E CIRCOSTANZE, NON SEMPRE E' POSSIBILE IMPORRE LA VOSTRA VOLONTA' AGLI ALTRI.

TORO:

LA SFERA AFFETTIVA E FAMILIARE E' RISCALDATA DAL CLIMA MITE DEL TUO STATO D'ANIMO PIU' PACATO, UN BREVE VIAGGIO CON GLI AMICI O CON I TUOI CARI R A P P R E S E N TA U N VA L I D O TOCCASANO CONTRO LO STRESS PIU' EFFICACE DI QUALSIASI MEDICINA.

LEONE:

GLI ASTRI TI ORIENTANO MA SEI TE CHE DOVRAI DECIDERE, USANDO U N A S T R AT E G I A D ' AT TA C C O PRENDERAI DECISIONI RADICALI MA NECESSARIE DOVRAI CONVIVERE CON QUALCOSA CHE TI PREOCCUPA E CHE TI FARA' STARE SULLE SPINE.

VERGINE:

L'ASTUZIA VI PERMETTERA' DI RISPARMIARE MOLTA FATICA, D O V E T E S TA R E ATT E N T I A I SEGNALI ESATTI, E' ARRIVATO IL MOMENTO DI POTERVI PRENDERE UNA RIVINCITA, DIMOSTRATE DI ESSERE SUPERIORE A TUTTO.

SCORPIONE:

GIOCARE SEMPRE NELLA PARTE DEL PREDATORE PUO' ALLA LUNGA STANCARE E ADESSO DESIDERI FARTI CATTURARE. AVRETE IN QUESTI MESI, UN NOTEVOLE CHARME, SARA' SUFFICIENTE LASCIARSI UN PO' ANDARE.

ACQUARIO: N O N D O V R E T E A F FA N N A RV I ECCESSIVAMENTE, DOVRETE SOLO CREDERE NELLE VOSTRE POTENZIALITA', TENETE A MENTE CHE IL PIACERE NEL LAVORO AGGIUNGE PERFEZIONE AL COMPITO CHE SVOLGIAMO.

ABBONATO CON L'ASSOCIAZIONE A.C.A.P. (CITY CARD)

GEMELLI:

CHI VI CONOSCE BENE SA CHE E' MOLTO DIFFICILE FARTI PERDERE LA PAZIENZA, ANCHE SE IN QUESTO MESE SARAI MESSO A DURA PROVA, DOVRAI IGNORARE LE PROVOCAZIONI E MANTENERE INALTERATO IL TUO APLOMB.

SAGITTARIO: SARETE LIBERI DALL'IMPULSO CHE TA LV O LTA V I S P I N G E A COMPROMETTERE MOLTE COSE, E RIUSCIRETE AD USARE NEL MODO MIGLIORE IL VOSTRO TEMPO. NON DOVETE TEMERE VUOTI E SPAZI SILENZIOSI, IL TERRENO SARA' FERTILE.

P E S C I : D O V R E T E S O P P O RTA R E S P E S E IMPREVISTE E DOVRETE CONVINCERE CHE NON POTETE SEMPRE SPENDERE A VOSTRO PIACIMENTO, SARA' OPPORTUNO METTERE IN CONTO POSSIBILI RIMPROVERI DAL PARTNER.

All To Drink CAFFETTERIA ROSTICCERIA Via Mario De Sena Di Forino Giovanni Tel.: 081.8233081 La qualità al tuo servizio! CONTRIBUTO CANTAGIGLIO

Medioevo e Nola: un connubio che si rinnova da sei anni. Centoquaranta figuranti il 9 giugno hanno trasformato Nola in un borgo medievale. Un’idea nata da Aniello Franzese, presidente dell’Associazione Culturale Corteo Storico degli Orsini, con l’obiettivo di valorizzare e promuovere nell’ambito del Giugno Nolano le radici e la storia locale. Ricco il programma per l’edizione di quest’anno: l’anteprima con la mostra fotografica curata da Maria Teresa Napolitano che si è tenuta nelle settimane scorse. Il clou è stato sabato 8 giugno in piazza Duomo dove è andato in scena il mercato medievale. Stand e botteghe dell’epoca hanno trasformato la piazza in un villaggio medievale. Abili artigiani, venditori di spezie, soldati di guardia, nobili a passeggio, balli spontanei di contadini, hanno riproposto tra profumi di spezie e cere fuse uno spaccato della Nola Medievale. Domenica 9 giugno, 140 personaggi, tra i cinque ed i sessanta anni, accuratamente selezionati con rigidi criteri quali altezza, corporatura, tecnica deambulatoria, portamento, adesione al ruolo del personaggio, cura e tutela dell'abbigliamento, sono usciti dalla reggia degli Orsini, in piazza Giordano Bruno, al calar della sera, annunciati dal suono simultaneo di tutte le campane del territorio. La scenografia fondamentale prevede, ad apertura di corteo, i cataletti, nucleo primigenio dei futuri gigli in onore del Santo Patrono Paolino di Bordeaux ed a seguire i suonatori di chiarine, i tamburini, gli armigeri, l'arme degli Orsini, il capitano di giustizia, i paggi con le chiavi della città e la pergamena delle guarentigie, il maestro del mercato, i bambini di corte con la dama

di compagnia, la nobiltà cittadina e del contado, il conte e la contessa, il Vescovo con i monaci ed i chierici, il banditore ed il buffone di corte, i contadini. Al corteo si aggregano, secondo le circostanze, artisti da strada, suonatori, madonnari, falconieri, danzatori, trovatori e poeti. Radio Piazza

Cimitile XVIII edizione Premio Cimitile. Presentato il libro di Ilaria Urbani: “ la buona Novella storia di preti di frontiera” Guida Editore. CIMITILE - La XVIII edizione Premio Cimitile, nel panorama suggestivo del complesso basilicale paleocristiano di Cimitile. Un vasto programma culturale composto di convegni, incontri e di momenti di cultura; è quanto proposto dalla Fondazione Premio Cimitile di cui è presidente Felice Napolitano. Ad aprire la rassegna è stata la mostra di scultura del maestro Michele Lippiello e la mostra di pittura del maestro Marco Aurelio Fratiello. Il Comitato scientifico presieduto da Ermanno Corsi ha premiato, in questa edizione, anche personaggi di rilievo del panorama letterario italiano: sezione I, migliore opera inedita di narrativa a Patrizia Socci “Dentro un vissuto tra mobbing e amore” a cura della casa editrice Guida" di Napoli; sezione II, migliore opera edita di narrativa a Valerio Massimo Manfredi “Il mio nome è nessuno” edizione Mondadori; sezione III, migliore opera edita di attualità a Riccardo Iacona “Se questi sono gli uomini” Chiarelettere; sezione IV, migliore opera edita di saggistica a Marcello Sorgi “Le sconfitte non contano” Rizzoli editore; sezione V, migliore opera edita di archeologia e cultura artistica in età paleocristiana e altomedievale a Olof Brandt “Battisteri oltre la Pianta” Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana. Il tradizionale Premio Giornalismo “Antonio Ravel” è stato assegnato a Alessandra Carli “Giornalista”. Infine, il tradizionale Premio Speciale quest'anno assegnato a Luigi Giampaolino Presidente della Corte dei conti della Repubblica Italiana. In una delle serate che fanno da anteprima a quella finale di premiazione, è stato presentato il libro di Ilaria Urbani: “ la buona Novella storia di preti di frontiera” Guida Editore. Il libro si avvale della prefazione del noto scrittore Roberto Saviano. Alla presentazione erano presenti, Angelo Miele, Assessore la bilancio del comune di Cimitile, Mons. Francesco Iannone della Pontificia Facoltà di Teologia dell'Italia Meridionale, Don Tonino Palmese, Coordinatore regionale dell'associazione Libera, Ermanno Corsi, Presidente del Comitato Scientifico del Premio Cimitile, in qualità di coordinatrice Carmela Maietta, giornalista de il Mattino di Napoli, e infine, ovviamente, l'autrice Ilaria Urbani Giornalista di Repubblica.

Il libro narra la storia di tredici uomini coraggiosi che mostrano, quotidianamente, cosa vuol dire la parola “missione”. Un libro, che nell'intenzioni dell'autrice, risponde alla domanda casa significhi amare il prossimo e che cosa sia davvero la Chiesa. Una carrellata di storie necessarie, di esperienze uniche, che partono dalla denuncia e fanno da auspicio perché si possa arrivare al riscatto. Tredici vite eccezionali, fatte sì di vittorie e sconfitte, ma che mostrano come si possa comprendere un territorio nel quale si vive. Un quadro alquanto pessimistico ma che mostra come la disperazione possa essere trasformata in speranza di vita. Afferma, in un passaggio indicativo del libro, l'autrice: “ laddove mancano cinema, librerie e persino farmacie, invece la Chiesa c'è”. Antonio Romano


Anno XXI N.5 Maggio - Giugno 2013

9

Anno XXI N.5 Maggio - Giugno 2013

GLI SPONSOR COLLABORATORI DELLA CACCIA AL TESORO:

-------

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

-----------------------------------

8

CONCORSO NAZIONALE BIMBI BELLI: L

REGOLAMENTO: Per partecipare al Concorso Nazionale “Bimbi Belli” spedire due foto a colori. La finale si terrà in occasione del Cantagiglio, nel contesto del Giugno Nolano. Si vota mediante coupon o tramite e mail info@lagazzettacampana.it Il bambino più votato vincerà un trofeo. Nome...................................Cognome........................................

AN ZA R

AM AR

IA

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Giugno - Luglio 2013