Page 74

ANDATA E RITORNO ON WEB

so - conferma Marco Zamperini, CTO at Value Team e professore IULM - e che gli utilizzatori dei social network sono oltre il 60% della popolazione. Vuol dire che ormai ogni messaggio che passa dai Social raggiunge chiunque, diventando la prima fonte d’informazione. Il passo successivo è l’approccio alla politica, al commercio, al rapporto con le aziende». Non bisogna allora aver paura di rischiare, ma essere coscienti che «in questo momento in Italia ci sono tantissime opportunità per i giovani dal punto di vista tecnologico». Secondo Riccardo Donadon, Presidente e AD HFarm, «il periodo è favorevolissimo. Con poco c’è la possibilità di programmare, costruire applicazioni, creare nuove interfacce per i servizi». Per capire meglio le opportunità della Rete Marco Montemagno, co-fondatore Augmendy e organizzatore dell’eFestival, spiega come queste crescano grazie a nuovi investitori e strumenti sempre più moderni e economici. Riassumendo, «una start up costa poco, si può capire velocemente se funziona o meno, migliorare e andare avanti». E se si pensa che il multimediale sia spesso un mondo di nerd e smanettoni, Giorgia Petrini, Consigliere Delegato GPA, incoraggia le donne a puntare sulle nuove tecnologie, «perché estremamente legate al telelavoro. Offrono tantissimo tempo da gestire in autonomia, a casa come in mobilità, in mille modi. Si può conciliare famiglia e lavoro, se l’attività è su Internet». New media e best practices per il lavoro femminile i temi fondamentali degli appuntamenti FS

alla Social Media Week. Cinque incontri per capire come affrontare in modo trasparente le criticità legate ai Social e scoprire come crescono progetti multimediali, web radio e TV. Senza dimenticare i concetti basilari del Gruppo, come le opportunità offerte dal network telematico per lo sviluppo di nuove tecnologie ecosostenibili e gli aspetti relativi alla sicurezza nell’ambito delle comunicazioni e della Rete. In primo piano i nomi top del web: Steve Chen, fondatore di Youtube, Naveen Selvadurai, di Forsquare e l’ultimo eroe del live streaming, Justin Kan, ideatore della Justin.TV. La settimana si chiude con nuove mode e miti di Internet, che ingloba sempre più un linguaggio e un’utenza diversi rispetto al cinema e alla televisione. Lo conferma Andrea Pellizzari, conduttore radiotelevisivo: «Ci sono tanti ragazzi del web che hanno un seguito pazzesco. Il piccolo schermo sta cercando di portarli dalla sua parte, ma loro non vogliono andarci. La Rete è libera». Oltre ai personaggi, anche tanti nuovi strumenti diventano tendenze, com’è il caso della geolocalizzazione che permette di consegnare servizi e prodotti a chiunque nel posto esatto in cui si trova. Una nuova frontiera del marketing, secondo Francesca Fabbri, Web Strategist di Mimulus. E in questa evoluzione dei confini non mancano le care vecchie lezioni, come quella di Marco Camisani Calzolari, CEO Speakage, che ricorda: «Social network e Internet sono strumenti molto moderni e adatti a quello che vogliono oggi gli utenti. Ma allo stesso tempo non bisogna dimenticare che il vero valore si crea a casa propria».

NuoVI TalENTI DIgITalI

alla corTE DEl rE

Tesoro della stazione di Milano Centrale, mix di mosaici e decorazioni dal sapore antico. Il Padiglione Reale, disegnato da Ulisse Stacchini e aperto nel 1931 per i Savoia, inaugura la terza edizione della Social Media Week. Diviso in due sale disposte su piani diversi, Reale e delle Armi, unite dallo scenografico scalone in marmo con gradini in onice, possiede sfarzosi arredi, mobili stile impero in modano e palissandro, bassorilievi dello scultore Ambrogio Bolgiani e un affaccio su piazza Luigi di Savoia. Dopo il restauro del 2007 realizzato da Grandi Stazioni con la Soprintenza per i Beni Architettonici di Milano, il Padiglione Reale è oggi una location ideale per ogni occasione, un luogo memorabile in mezzo al brulicante viavai delle migliaia di passeggeri della stazione ferroviaria. [info@grandistazioni.it]

Classe 1987 e idee chiare. Roberto Catini è il vincitore della borsa di studio di oltre 5mila euro promossa da FS Italiane insieme a Augmendy, per partecipare alla seconda edizione della StartUp School. Il progetto, premiato dall’AD Mauro Moretti durante la conferenza stampa del 14 settembre, consiste nella creazione di un sito web dedicato agli studenti di discipline scientifiche. Incuriosito dal master, che tratta argomenti nuovi, come creare un’azienda, trovare finanziamenti e lanciarsi sul mercato, Roberto spera di entrare a pieno titolo nel mondo dei new media. 72

OTT2011

La Freccia Ottobre 2011  

La Freccia Ottobre 2011

La Freccia Ottobre 2011  

La Freccia Ottobre 2011

Advertisement