Issuu on Google+

lMefoledi 27 APRILE 2011

:€r.ÈàJ.ljÀF.,:r*,Jd

Nessuna ambiguità, ll Pd replica a Marino: una lista aperta a tutti ualutazioni ingiuste Spett.le Direttore

La lettera del Sen. Mauro Marino pubblicata sul "Mercoledì" della scorsa settímana, ci spinge a chiarire alcune questioni, sia perché l'impegno politico di una quíndicina di persone melita qualcosa di più che essere liquidato con un banale "il PD non si schieraisia perché.nella sua lettera siamo citatidi persona. Come ben noto ai lettori, iltostituendo'|pD apdere, a meno in u na prima fase, persone che avespoggia la lista denomínata"La città in comunei'e sero ricoperto incarichi ístituzíonali), il fatto fra i candidative ne sono tre del PD. stesso di non essere pervenuti ad un accordo con Trattandosidi una lista civica, íltentativo di deesponenti della sinístra, hanno portato molti a finirla utilizzando i normali canoni politici può sostenere che la nostra lista fosse priva dí iden- essere impreciso. Non vi è dubbio, però, che altità. Nulla di píù inesatto. È ben vero che abbia- l'interno de"La città in comune"víè una prevamo espressamente dichiarato di non voler esselenza di persone provenientidal mondocattore un partito. È altrettanto vero, però, che non licq dal centro-sin istra, dal rnondo ambientalista; voler essere un partito non significa negare la viceversa,la lista"lnsieme per Carignano" è ogpropria natura di gruppo politico.Ei nostri valori, gettivamente la prosecùtrice dell'amministràle istanze che esprimiamo, i bisognicuivogliazione di centro-destra uscita vittoriosa dalle mo dare risposta, la storia di molti nostri candida- urne nel 2006. All'interno diquesta lista, visono ti e sostenitari, il nostro stesso modo di lavorare, numerose persone con ruoli importanti, schiesono tutte cose che testimoniano chi síamo. rgte con Forza ltalia príma, e col PDL poi. S iamo stati anche etichettati come' gríll in i'jma E'ben vero che ilcandidato Sindaco Cossolo, non se questo significa lasciare spazio anchea chi aderisce ad un partito di destra, ma all'interno nutre dubbie perplessità sul sistema politico e della sua lista visono altri notí personaggidel sui partití, lo consideriamo un complimento. PDL. Se poi, a causa di legamipersonali, insieme I I nostro sf orzo è sta to d i non esser e"a utorefea Cossolo e ad Albertino vi sono anche persone renzialiTdí rappresentare e accogliere tutte le disinistra o dicentro-sinistra, non bisogna stuposizíoni e gli oríentamenti meritevoli di consí- pirsi. E' però certo, che le persone di centro-siniderazione.Tanto nella Lega che nelcentro-destra, nel gruppo "lnsieme per Carignano" non stra vi sono persone oneste, che preferiscono le sono così numerose da caratterizzare la lista. cose concrete alle afferm azioni clamorose, per- Non riusciamo invece a comprendere le affersone interessate al bene comune, che avrebbemazioni del senatore Marino,se non giustificanro potuto collaborare nel nostro gruppo. dole con la sua scarsa conoscenza della realtà Un secondo aspetto è l'affermazione secondo politica locale. ll Sen. Marino fa riferimento ad la quale è stata operata una discriminazione alcune persone presenti nella lista di centro-deverso l'area politica della sinistra. Forse c'è stato stra "l nsiem e p er Ca ri g na no'j indica ndol e però un fraintendimento. ltavolidi lavoro sono stati qualí presenze sign ificative dell'area d i centro apertia tutti, ad essi hanno partecipato e conti- sinistra;questq perché nel passato (in alcunicasi nuano a partecipare persone di sinistra. È però 10 annifa) hanno ricoperto incarichí in amminivero che, fin dall'inizio, abbiamo tenuto fermo strazioni di centro-sinistra. Questo riferimento un p ri n ci pi o: la pa rtecipazione doveva awen i re mi pare quantomeno improprio: è come se qualin quanto persone. Ed è proprio su questo punto cuno oggiiscrivesse l'On. Bondiall'area pD, solo che purtroppo è caduta l'ipotesidi una collaboperchè annifa è stato Assessore per il PCI! razione con il gruppo"Sinistra a Carignano"guiResta una ambiguità difondo:questa personeo dato da Busso e Laurenti: abbiamo constatato im- erano di sinistra e ora non lo sono più, e allora porta nti e forse i nsana b I i d ifferenze prog ra m- Marino ha commesso un errore,oppure lo sonq matiche, nel metodo di lavoro e nell'àppioccio e allora va detto chiaramente aglielettori. alla politica, ma soprattuttonon intendevamo Da un dirigente del nostro partito misarei aspetaccettare che la lista fosse caratterizzata in modo tato un comportamento diverso. Non possiamo. univoco: non volevamo essere una lista disini- accettare una posizione pilatesca del genere"il stra, volevamo essere apertí a tutti, alla sinistra, PD non sischiera"! E'inqiusta e dannosa. lnqiusta al centro,a chi si sente"liberal'jal mondo catto- nei confronti di chi dJdecenni è sempre"stato lico, al mondo ambientalista, a chi si sente auto. dalla stessa parte. Dannosa perché crea confunomista e federalista, e anche a chi voleva lavo- sione neglielettori. rare con noísenza doversi perfoza etichettare. Per il Gruppo promotore per [à

cogliamo lbccasione per precisare alcuniaspet' ti sulla collocazione política de"La città in com u ne'jFin dall'i nizíg il nostro gru ppo è stato oggetto di valutazioni critiche circa una pretesa ambiguità, nel senso che non veniva sufficientemente chiarito il suo orientamento. Alcune sceltefatte (ad esempio quella díesclur

I

i

città in comune" Elisabetta Ghione

costituzione del circolo pd di Carignano Agostino Agrillo Marco Cfgnetti


de

30

<<fare

giustizia>. "Pen-

so a quel progetto, rivisto

:'

e adattato ai tempi" ammette. Dal particolare al

"C,.nntGilAlUO

generale, qualche idea c'è anche per il resto del cen-

tro storico, da rilanciare. "La prima nlossa deve es-

Prospettive dei 4 candidati sindaco per i[ cuore de[[a città

llfuturo inizia dal Gentro Le idee

di Cossolo, Ghione, Busso e Gattino

CARIGNANO - Entra nel vivo la campagna elettorale in vista delle elezioni di domenica 15 e lunedì 16 maggio. Aspettando le ur-

ne,

i 4 candidati

sindaco prendono posizione su al-

cuni argomenti, partendo questa settimana dal futuro del centro storico e del vec-

chio palazzo comunale di piazza San Giovanni. La prima parola spetta al

sindaco uscente Marco

Cossolo, della lista Insieme per Carignano. Valorizzare il patrimonio d'arte e le ec-

cellenze architettoniche e "portare a compimento il restauro del Duomo, del palazzo di piazza San Giovanni, dell'ala di piazza

Savoia e della chiesa di

San Remiglo" sono

i

pro-

positi comunicati alla cit-

potremmo pensare a un percorso alla scoperta di

n(ossolo è interessato al centrosinistra?n CARIGNANO - La presa di posízione del senatore Mauro Marino, Presidente Provinciale del Pd, in cui annunciava che il suo partito non era rappresentato in modo uffi. ciale dalla lista sostenuta da Agrillo e Cignetti, ha suscitato scalpore e ha provocato diverse reazioni tra le quali quella del battagliero deputato Pd, Stefano Esposito, il quafe parte da una considerazione politíca. A Caignano abbiamotutti lo necessitò di capire se c'è la possibilitò di ricostruire il cèntr:osinistra'! ll deputato prosegue così nella sua analisi "Per avere un quadro preciso delle rappresentativitò bisogna primà ditutto avere delle risposte molto chiare dal sindaco uscente Cossolo, che dopo una stagione vissuta tra i Moderati se n'è poi allontanato. Ci dovrà dire in modo chiaro se è una presa didistanza solo da questa compagine, oppure dal centrosinistra nel suo complesso'!E cosa cambierebbe? "Un fatto sostanziale - conclude Esposito - Se Cossolo è oncora interessato al progetto e ai programmidel centrosinistra potremo aprire una seria linea di confronto; diversomente vorrò dire che sarà I'espressione del centrodestra.e con lui e Ia sua lista non avremo nulla da condividere, anzi saremo alternativi a luie allo --:" sua politica'! '---

tà. "Abbiamo fatto il progetto, stanziato 60mila euro per la facciata del vec- r--.*-

-:'''-- * chio palazzo comunale e zione, San Giovanni e Car- ristici e aprire al pubblico pubblicato il bando per af- lo Alberto sono parte del "cortili di rílevanza storifidarlo a privati, tenuti a Piano di riqualificazíone cd'1, sono tra le prospettive restaurarne l'interno - dice urbana approvato dalla espresse da La città in CoCossolo - E' previsto che i Regione e già finanziato - mune, che sostiene la canlocali a piano terra siano rimarca il sindaco - In piaz- didatura di Elisabetta destinati a esercizi com- za San Giovanni è previ- Ghione . "L'idea di base è mercialí aperti oltre le 19, sta la parziale pedonaliz- vivacizzare il centro - preper rivitalizzare la piazza, zazione, che la trasforme- mette - Pedonalizzare le e che un locale sia riserva- rà in una piazza da vivere, piazze non basta se non si to a fficio turismo. La sala un salotto sul . modello propone qualcosa che ne del Consiglio comunale, dell'agorà greca". faccia dei punti di aggreal piano sopra, potrà ospi- Individuare un soggetto gazione. Ci sono giardiní tare ricevimenti ed eventi "disponibile a gestire I'ex privati meravigliosi, come e, nell'ambito del contrat- palazzo civico comunale" anche cantine e ghiacciato. il Comune si riserva e "restituire àlla comunità ie, chicche dal punto di vispazi e occasioni d'Ltso". questo edificio che rappre- sta dell'architettura. E' Fuori dalle-mura del Palaz- senta il cuore della storia chiaro che non si possono zo, I' attenzione è puntata municipale", oltÍe che re- invadere le case altrui ma, sui fori. "Le pia77e Libera- cuperare il centro a fini tu- con la loro disponibilità,

queste bellezze, uno sorta

di

<Domenica dei

cortili

aperti>>". Il progetto non può prescindere dal recupero di palazzo vecchio. "Deve essere uno spazio

fruibile dai cittadini,

con

un ufficio turistico e spazi per altri soggetti, come associazioni. I locali sotto il porticato sono l'ideale per stage e laboratori con i ragazzi, che fanno parte del nostro programma. E' necessario riaprire I' edificio e farlo vivere e lo stesso impegno va preso per la

ex villa Bona: due spazi che non devono essere pensati per un uso privato ed esclusivo" "

sere un censimento delI'esistente, affieschi e palazzi, perché se non si han-

no le idee chiare su cosa

si ha in mano non si può pensare di studiare inter-

venti - sostiene - Poi si pr,tò pensare di impostare un discot"so con la Scuola di Restauro dell'Accademia, ap-

profittando del mio ruolo senza che questo debba

fm

gridare allo scandalo, visto che quella è una realtìt

pubblica che organizza abitualmente stage esterní

per gli allievi. Nel contempo si deve pensare a trovare

finanziamenti e sponsor.

il centro di Carignano è molto bello e va sfruttato a fini turiUna cosa è certa:

stici, per a.ttrarre gente e OSS| è location per molti film, rimesso in ordine avrà ancora più

farlo vívere. attrattiva".

Punta srt "esposizione delI'

artigianato locale" coÍr

spazi riservati .alle "sedi delle associazioni di vo-

lontariato" il piano per l'ex palazzo civico presen-

tato da Giuseppe Gattino,

Gioca su terreno amico Gianni Busso, candidato

Lega Nord. Per villa Bona

per la Sinistra a Carignano,

lizzata, alienazione e reinvestimento dei proventi", mentre l'attenzione al

artista scultore, vicediret-

tore dell'Accademia di Belle Arti di Torino. Pro-

prio per contestare la scel-

,ta

di affittare il

vecchio municipio al Covar Busso in passato si chiamò fuori

dall'Ulivo e dall'Ammini-

strazione. "Avevo messo in

piedi un progetto I

tUniv ersità,

per

con

reali,zza-

re un centro polivalente e, tra i curatori della parte

artistica, figurava anche uno dei curatori della

di

Venezia - Íacconta - A cose fatte mi fu detto che il palazzo aveva

Biennale

altra destínazione" . L' avvicendamento arte-rifiuti era troppo ma, se dovesse sedere sulla poltrona di primo cittadino, Busso inten-

sí ípotízzano

o'^re

non uti-

Duomo è rivolta a tetto, af-

freschi e "contrasto alla nidificazione dei colombi". A livello più generale punta sul "recupero del centro storico sia attraver-

so interventi pubblici sia incentivando i privati a re-

staurare

gli edifici

esi-

stenti. Questo servirà anche a contenere la crescente espansione delle

periferie e la distruzione del territorfo agricolo".

re


Replica a Marino