Page 64

ombra comfort evapotraspirazione mitigazione

ALBERI, MITIGAZIONE ED EMISSIONE DI INQUINANTI E DI COV COSA SONO I COV? LE PIANTE LI EMETTONO?

QUALI SPECIE SCEGLIERE CONTRO I COV?

I Composti Organici Volatili (COV) consistono in una classe di composti (idrocarburi, alcoli, eteri e simili) che giocano un ruolo chiave nella chimica della troposfera e hanno un forte impatto sui cambiamenti climatici incidendo sul tempo di vita dei gas e aumentando la formazione di ozono. Le attività naturali e umane producono quantità elevate di sostanze inquinanti - in forma gassosa, solida (particolato di dimensioni microscopiche e sub-microscopiche) e liquida - che vengono emesse in atmosfera modificandone la naturale composizione. Gli inquinanti gassosi primari, cioè emessi da sorgenti specifiche, sono: biossido di carbonio CO2, ossidi di azoto NO2, ossidi di zolfo SO2, fluoruri F, benzene C6H6, piombo Pb e composti organici volatili VOC o COV per citare i principali. Tutti sono prodotti dalle attività antropiche e vengono mitigati dalle piante, fatta eccezione per gli ultimi, che sono emessi anche dalle piante. I COV naturali, spesso percepibili come profumi (fiori, agrumi, resine), sono rilasciati per attirare insetti impollinatori, allontanare insetti dannosi e per altri motivi ancora poco noti. I COV biogenici si inseriscono nelle reazioni chimiche e fotochimiche insieme a quelli antropogenici, pertanto è utile inserire in ambienti ad alto tasso di inquinamento alberi che emettono pochi COV.

La scelta di alberi che non emettono o sono bassi emettitori di COV per gli interventi urbani, soprattutto nelle aree produttive artigianali e industriali, può contribuire a raggiungere l’obiettivo di abbassare le alte concentrazioni di ozono in tempi più brevi. Tutte le piante, alberi, arbusti o erbacee che siano, nel normale svolgimento della fotosintesi clorofilliana (la loro funzione fisiologica vitale per la sopravvivenza dell’essere umano), sono più o meno abili catturatrici di CO2 e di altri inquinanti. Quindi, la messa a dimora di specie vegetali è sempre migliorativa della qualità dell’aria rispetto alla presenza di inquinanti. Molte piante, però, emettono anche COV, perlomeno nel momento della fioritura, soprattutto se la specie è a impollinazione entomofila. Si consiglia di valutare pertanto la specie idonea quando sia necessario combinare l’effetto di mtigazione degli inquinanti, in modo particolare per le alberate stradali e i parcheggi ove transitano molti veicoli. 33 34 specie le alberature più idonee alla piantagione in aree ad alta intensità di produzione di COV sono le seguenti: tutte le specie di Acer, Betula, Carpinus betulus, Celtis, Cercis siliquastrum, Chamaecyparis lawsoniana, Citrus (emettono nel momento della fioritura), Cryptomeria japonica, tutte le specie di Fraxinus, Koelreuteria paniculata, Magnolia spp, Malus, Melia azedarach, Morus spp., Olea europea, Pinus mugo, Pinus sylvestris, Prunus spp, tutte le specie di Sorbus.

Rebus guida rigenerare la citta con la natura  

The guide is about public open spaces design and focuses on climate proof and nature-based solutions for urban heat islands mitigation and s...

Rebus guida rigenerare la citta con la natura  

The guide is about public open spaces design and focuses on climate proof and nature-based solutions for urban heat islands mitigation and s...

Advertisement