estensione della promozione per merito di lungo servizio anche al personale della polizia, a prescin

Page 1

La principale novità è l' estensione della promozione per merito di lungo servizio anche al personale della polizia, a prescindere dalla qualifica rivestita e anche oltre quella massima prevista per il ruolo di appartenenza SENATO: LA SETTIMANA IN COMMISSIONE - DIFESA (9Colonne) Roma, 13 mag - Dopo il parere favorevole al decreto di attuazione della direttiva sulle norme di sicurezza e salute derivanti dall' esposizione dei lavoratori ai campi elettromagnetici, la Commissione Difesa ha ripreso l' esame del ddl che concede una promozione onorifica agli ufficiali e sottufficiali collocati in congedo assoluto, trasferito alla sede deliberante. Nel frattempo, però, il relatore Astorre (Pd) ha presentato due ulteriori emendamenti, su cui si attendono ora i pareri delle Commissioni Affari costituzionali e Bilancio, avvertendo però che se queste ultime dovessero tardare a esprimersi potrebbe essere trasmesso alla Camera lo stesso testo già approvato a ottobre. La principale novità è l' estensione della promozione per merito di lungo servizio anche al personale della polizia, a prescindere dalla qualifica rivestita e anche oltre quella massima prevista per il ruolo di appartenenza. Poiché però nell' ordinamento della Polizia non è previsto un istituto simile a quello del congedo assoluto delle Forze Armate, la promozione per gli ufficiali e sottufficiali di quest' ultima viene estesa a tutti quelli in congedo, all' ulteriore condizione che siano passati 5 anni dal raggiungimento del limite di età previsto per il grado, coincidente con la scadenza del periodo di ausiliaria (con passaggio alla riserva). Anche gli ex appartenenti alle Forze dell' ordine dovranno aver ottenuto un giudizio complessivo di "ottimo" negli ultimi 15 anni di servizio, non aver mai riportato una sanzione disciplinare pari alla deplorazione, non essere mai stato né condannato o rinviato a giudizio per delitti non colposi (salvo che nel frattempo non sia intervenuta assoluzione) e non avere procedimenti disciplinari pendenti. Anche in questo caso la promozione sarà semplicemente onorifica, senza effetti a fini pensionistici o economico-retributivi, ma il personale non potrà essere richiamato in servizio. In questo modo, tra l' altro, i beneficiari della legge aumenterebbero rispetto all' attuale contingente di ufficiali e sottufficiali in congedo assoluto, numericamente ristretto e dall' età media avanzata. (Bep) }131913 MAG 16 ~