Page 11

Padova 22,40

Grisignano di Zocco

Prato Della Valle

Mestrino

Veggiano

Rubano Albignasego - 22,55

Maserà - 23,00

Due Carrare - 23,08

Battaglia Terme - 23,11

Una delle regole più importanti della regolarità, è proprio la media oraria sull’intero percorso. La CSAI, Commissione Sportiva Automobilistica Italiana, che sovrintende a tutte le gare automobilistiche d’Italia, impone che nelle gare per auto storiche la media non sia superiore ai 40 km/h, o ai 50 km/h su tratti pianeggianti. Ai profani questo dato potrà anche apparire lento e di scarso riscontro sportivo. Tutt’altro: tenendo conto che (tranne alcune Prove Cronometrate) tutto il percorso è aperto al traffico, il tempo perduto per l’attraversamento dei numerosi centri storici, le soste per i rifornimenti, i rabbocchi e la manutenzione (non si dimentichi che l’auto più recente in corsa ha cinquantacinque anni!), la media oraria da rispettare si può tranquillamente definire “sportiva”. Per dare un’idea, le Topolino, o le altre vetture di piccola cilindrata, molto spesso giungono al traguardo fuori tempo massimo. L’importante è non fermarsi mai o, comunque, il meno possibile. Queste sono le regole di base. Per vincere però, oltre a doti naturali e alla macchina giusta, ci vuole molta determinazione. La più importante delle vittorie però, come possono confermare coloro che hanno già disputato una Mille Miglia, è rivedere le due ali di folla che, dopo 1600 chilometri, aspettano acclamanti l’arrivo delle vetture in Viale Venezia, a Brescia •

Monselice - 23,17

Solesino - 23,28

Stanghella - 23,34

Boara Pisani - 23,39

11

Kyoss Maggio 2013  
Kyoss Maggio 2013  

Rivista per tutti gli appassionati del bello e del buongusto. Arte, design, architettura, interior, moda, libri e letture, green e natura, s...

Advertisement