Page 1

Self Control

Self Control

Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Il futuro che vuoi. Sotto controllo!


Scegli il tuo futuro, Non accontentarti di guardarlo!

Ancora oggi molti imprenditori, manager di Piccole e Medie Imprese, sono costretti a prendere decisioni senza il supporto di informazioni sintetiche e tempestive. Il Controllo di Gestione è quel metodo che permette di controllare l’andamento dell’impresa attraverso la più semplice e completa rappresentazione dei dati. Si tratta, infatti, di monitorare l’andamento aziendale usando i dati giusti al momento giusto, e interpretandoli secondo procedure guidate, per non lasciare nulla al caso o peggio ancora! - alle sensazioni. Ecco perché nasce il controllo di gestione: per effettuare scelte operative in tempi rapidi. Questo diviene possibile se si riesce a: • Pianificare la crescita dell’azienda valutando preventivamente le strategie e gli obiettivi che l’azienda si pone (budget). • Comparare periodicamente le previsioni con i consuntivi al fine di individuare tempestivamente eventuali scostamenti. • Comprendere i motivi degli eventuali scostamenti tra risultati attesi e risultati ottenuti al fine di porre in essere gli interventi più adeguati al conseguimento dei risultati preventivati. • Analizzare e prevedere gli impatti patrimoniali e finanziari di breve e medio/lungo periodo. • Individuare il contributo di ciascuna area (autofinanziamento, capitale circolante, investimenti etc) alla determinazione del cash flow sia a livello preventivo che consuntivo. • Conoscere la redditività di ciascun cliente, dei propri prodotti e di ogni mercato. Lo scopo è individuare le leve sulle quali è più opportuno operare per ottenere risultati migliori in termini di profitto e competitività, pur sempre con particolare attenzione all’equilibrio patrimoniale e finanziario, aspetto ormai imprescindibile per una corrretta gestione aziendale. Ma attenzione: la sfida sarà vinta solo impostando un sistema che corrisponda alle reali esigenze aziendali e avendo a disposizione strumenti informatici adeguati. Self Control è il software ideale per le piccole e medie imprese come strumento di pianificazione strategica, analisi, autovalutazione, reporting e comunicazione verso tutti gli stakeholders (clienti, istituti di credito, fornitori..). Indispensabile tanto per coloro che già svolgono tali attività, permettendo di rendere più tempestiva, certa ed efficace l’attività di analisi mediante procedure automatizzate, quanto per coloro che non svolgono ancora controllo di gestione: agevola l’introduzione delle attività di budgeting e reporting attraverso uno strumento semplice nell’utilizzo e veloce nell’implementazione.


Self Control è lo strumento ideale per il controllo di gestione Self Control è accessibilità... troppe informazioni confondono le idee?! Gli obiettivi del controllo di gestione sono sia economico/finanziari che qualitativi: incrementare i profitti, crescere in competitività, migliorare l’organizzazione aziendale. Raggiungere tali obiettivi non è desiderio solo delle grandi aziende, ma anche e soprattutto delle PMI. Self Control nasce proprio per rispondere alle necessità delle PMI: ai numerosi strumenti costosi, complicati e di lunga installazione, rispondiamo con... l’accessibilità! Self Control fa dell’accessibilità un punto di forza: bassi costi, tempi minimi di attivazione ed elevata semplicità d’uso, lo rendono uno strumento perfetto per la tua azienda. Facile da apprendere e da utilizzare: la contabilità direzionale non è mai stata così semplice, chiara ed efficace.

Self Control è certezza dei dati L’acquisizione dei dati avviene direttamente dal sistema gestionale. Self Control svolge inoltre dei controlli di quadratura automatici che assicurano che l’analisi parta da dati corretti. Il risultato? Enorme risparmio di tempo e certezza di non commettere errori (eliminazione di fogli elettronici e di digitazione manuale).

Self Control è tempestività dei risultati Con la semplice e veloce importazione del bilancino di verifica è già possibile analizzare i riclassificati economici, in automatico Self Control può già proporre dei ratei automatici, il confronto con il budget di periodo, il forecast con relativo BEP. Sempre senza interventi manuali Self Control propone lo stato patrimoniale di competenza, il rendiconto finanziario con l’analisi del cash flow, gli indici. L’obiettivo è quello di eliminare i tempi dell’attività operativa nell’ottenimento dei risultati da analizzare e dedicarsi invece alle attività di valutazione degli andamenti economici e finanziari, alle analisi delle attività correttive, alla definizione delle future strategie.

Self Control è flessibilità Obiettivo principale di Self Control è quello di adattarsi alle necessità di analisi di ciascuna realtà aziendale: con Self Control è possibile costruire qualsiasi numero e tipo di riclassificato di natura economica, patrimoniale o finanziaria, di report e di indice. Sel Control è flessibilità anche in termini di integrazione nel sistema informativo aziendale. Self Control non ha nessun impatto! Non necessita di integrazioni o interfacce con altri sistemi. Questo significa facilità di installazione ed enorme risparmio di tempo e costi per la sua attivazione.

Self Control è gestione dei centri di costo/profitto Self Control è in grado di gestire indifferentemente sia bilanci di contabilità generale che di contabilità analitica. Peraltro su Self Control è possibile replicare la stessa struttura di contabilità analitica della contabilità, piuttosto che gestire i dati secondo criteri, centri o raggruppamenti diversi da quelli impostati sul gestionale. Nei casi in cui non è attiva la contabilità analitica è possibile crearla direttamente su Self Control.

Self Control è alto livello di professionalità in azienda La semplicità del prodotto e le sue elevate potenzialità, lo rendono uno strumento perfetto per acquisire conoscenza ed aumentare il know how in gestione aziendale. Farete vostre le competenze per valutare in totale autonomia la fattibilità e il valore di tutti i progetti aziendali, analizzando il loro impatto economico e finanziario.

CARATTERISTICHE TECNICHE • Sistema Operativo: Windows XP o Windows Vista • Database supportati: Microsoft SQL Server 2005, SQL 2005 Express o superiori • Hardware minimo: Pentium IV, RAM 1 GB


La nosta vCard

Un software completo. Self Control è uno strumento completo e integrato per conoscere, programmare e gestire: Analisi di bilancio. Attraverso la riclassificazione dei dati storici di bilancio, consente di individuare le principali caratteristiche dell’azienda identificando con precisione grandezze quali: incidenza dei costi fissi e dei costi variabili, margine di contribuzione, incidenza costi fissi, equilibrio economico, equilibrio patrimoniale e finanziario. Tali valori consentono di fornire all’analista una foto dettagliata dell’azienda e sono la base per la definizione delle future strategie e attività correttive. Budget Economico. È lo strumento che consente di gestire il bilancio economico previsionale. Permette la pianificazione, la programmazione e la verifica dell’attività. Definisce la strategia da adottare, l’organizzazione adatta a metterla in atto, e il profitto legato alla strategia. Budget patrimoniale. È lo strumento che consente in modo agevole di analizzare, sulla base del budget economico, la situazione patrimoniale preventiva. Consente quindi di valutare con immediatezza gli impatti patrimoniali e finanziari derivanti dai progetti aziendali. Rendiconto finanziario. Prospetto fondamentale per chiarire la situazione finanziaria dell’azienda. Sia a consuntivo che a preventivo (in funzione del budget economico e patrimoniale elaborati), permette di individuare il contributo di ciascuna area aziendale alla determinazione del cash flow: capitale circolante, investimenti, autofinanziamento, finanziamenti esterni... Consuntivazione periodica. Permette una veloce riclassificazione dei bilanci di verifica secondo le strutture definite, propone il confronto con il budget di periodo e la successiva analisi degli scostamenti fra risultati conseguiti e attesi. Con Self Control è possibile andare a rettificare i dati di bilanci con ratei e risconti manuali piuttosto che prevedere l’inserimento di ratei automatici in finzione del budget di periodo. Gestione della contabilità analitica. Le attività di analisi e pianificazione economica possono essere eseguite per centro di costo/ricavo, per progetto, commessa. Con Self Control è possibile replicare la struttura della contabilità analitica del gestionale piuttosto che crearne una diversa. Con Self Control è possibile anche creare centri di costo/profitto partendo da una contabilità generale. Break Even Point. Individuazione del punto di pareggio sia a livello di budget economico che di forecast. In funzione della struttura dei costi (distinti fra fissi e variabili) viene determinato il fatturato minimo per la loro copertura piuttosto che il fatturato necessario al raggiungimento di un determinato risultato. Forecast. Self Control è vedere il futuro per primi! In funzione del consuntivo elaborato, e di politiche di forecast automatiche, propone la proiezione economica a fine anno. Ciò non toglie la possibilità di andare ad intervenire in modo manuale per l’inserimento delle previsioni di costi e ricavi puntuali e specifici. Indici e indicatori. L’elaborazione di indici e indicatori permette di ottenere in modo automatico tutte le informazioni necessarie per il calcolo del rating, lo strumento che le banche utilizzano per la valutazione della capacità creditizia delle aziende in adempimento alla normativa Basilea 2.

brochure-self-control  
Advertisement