Page 67

SEZIONI TRASVERSALI

A sinistra: un esterno di Casa Guinovart Florensa. È possibile constatare i diversi trattamenti materici presenti e i cambiamenti morfologici avvenuti. In alto: quattro sezioni trasversali. Si leggono le modifiche apportate all’interno dell’edificio per ottenere due abitazioni all’occorrenza indipendenti

’architettura contemporanea e quella rurale. Due mondi completamente diversi, forse anche antitetici. E quando i due mondi si incontrano, si ridà senso a una cultura del costruire oramai scomparsa. Si ripensano gli spazi, si cercano materiali nuovi, del luogo o comunque non stridenti con esso. Si rigenera l’esistente. Si attualizza quell’intesa, quell’integrazione che queste architetture solitamente creano con il paesaggio che vi gravita intorno. Lo studio CA-SO di Eduardo Cadaval e Clara Solà-Morales ha affrontato questo tema sui Pirenei, in Spagna, a Canejan, ai confini con la Francia, nella Valle d’Aran in Catalogna. Il paese è piccolo, ha circa 100 abitanti, e i manufatti edilizi sono realizzati con materiali quali legno, pietra, terra e poco altro, quasi sempre reperiti sul posto. «Questa casa rappresenta il nostro primo lavoro - hanno dichiarato su domusweb.it Cadaval e Solà-Morales - ma la sua realizzazione ha richiesto un tempo così lungo che progetti successivi sono stati completati prima. L'abitazione si è dimostrata una sfida fin dal principio. E se un progetto in una zona isolata dei Pirenei è

L

sempre complicato, sia in termini di tecniche costruttive sia di regolamenti, risolverlo da lontano ha reso il compito ancora più difficile». L’edificio apparteneva alla tipologia edilizia con la muratura in pietra a secco, ed era completamente realizzato con una tecnica tradizionale tipica della zona. Tutto ciò donava al manufatto un grande valore tettonico sintattico. L’edificio infatti si presentava massiccio, compatto e con piccole aperture. Ma così come era stato costruito in origine non permetteva di godere dello splendido panorama sulla valle. Valore che ovviamente all’epoca della costruzione era decisamente relativo, ma che oggi risulta essere quasi fondamentale, in particolar modo per una seconda casa, pensata come luogo di riposo e relax, per conciliarsi con se stessi e con il mondo. «I committenti - continuano Cadaval e Solà-Morales sono un prestigioso scienziato spagnolo e i suoi figli, una coppia di giovani studiosi molto promettenti. Sognavano un luogo in cui l'intera famiglia potesse riunirsi, un luogo appartato in cui poter studiare e scrivere nei momenti in cui non si trovavano a

Studio CA-SO di Eduardo Cadaval e Clara SolàMorales Architetti

Casa Guinovart Florensa Progetto

Canejan, Vall d’Aran, Catalogna Luogo

Mariona Viladot, Alex Molla, Pernilla Johansson Collaboratori

2004 - 2010 Lavori

350m2

Superficie

Carles Gelpí Arquitecte

Ingegneria Strutturale

AMarchitetti 65

AM architetti  

rivista della Federazione Architetti Abruzzo e Molise

AM architetti  

rivista della Federazione Architetti Abruzzo e Molise

Advertisement