Page 34

I ECO.DESIGN La Smart eco friendly

Smart, CD Cartondruck AG, azienda specializzata nella produzione di packaging in cartone, e l’artista berlinese Sarah Illenberger, hanno presentato a settembre, in occasione del Motor Show di Parigi, la smart CARTONDRUCK, la prima Smart fortwo rivestita internamente ed esternamente di cartone riciclato e riciclabile di alta qualità. L'obiettivo è dimostrare come l'utilizzo di un cartone simile al materiale eco friendly impiegato per i cartoni della pizza, se viene “trattato” con creatività, può dare il via a numerose possibilità di impiego nel campo dell'eco design. La citycar a due posti, infatti, si presenterà all'esterno rivestita da migliaia di scatole e contenitori di cartone riciclati, dalle dimensioni differenti, che coprono per intero i pannelli della carrozzeria e che sono stati disposti in maniera da formare dei pixel che riproducono le sembianze di un cespuglio. Stesso procedimento per alcuni particolari, come i finestrini e, all'interno della vettura, lo specchio retrovisore, le alette parasole e i tappetini. «Con questo progetto abbiamo voluto dimostrare che questa citycar non è in alcun modo usa e getta, anzi, può essere realmente durevole anche se costruita con un materiale certamente non ortodosso», spiega Marc Langenbrinck, numero uno del settore marketing internazionale di Smart. «Ci pia-

Sopra e sotto: una Smart completamente rivestita da cartone riciclato. Realizzata dalla designer berlinese Sarah Illenberger, è stata presentata al Motor Show di Parigi

ce continuare a cercare nuovi modi per evidenziare la creatività urbana, nuove possibilità del design e l’eccezionale compatibilità ambientale della Smart». A dimostrazione dell’innato spirito eco-frendly, creativo e ironico di Smart «Questa Smart - specifica Steffen Schnizer, uno dei dirigenti di CD CARTONDRUCK AG - dimostra che il cartone e le scatole usate in modo intelligente offrono sorprendenti possibilità di design sostenibile». La designer Sarah Illenberger, che da anni sviluppa idee visive e concetti per redazioni e produzioni pubblicitarie indipendenti, non è nuova alla realizzazione di opere costruite con materiali sostenibili quali carta, legno e lana. Realizza le sue creazioni rigorosamente a mano con una cura attentissima ai dettagli e molte delle sue opere sono state pubblicate su magazine e giornali di rilevanza internazionale.

I MATERIALI Cemento trasparente

Un cemento nuovo che, legando particolari resine con un impasto di nuovissima concezione, consente di realizzare pannelli solidi e isolanti ma allo stesso tempo in grado di far filtrare la luce. È stato presentato a marzo in Triennale i.light®, il nuovo “cemento trasparente” utilizzato per la realizzazione del Padiglione italiano a Shanghai per l’Expo. Il materiale è stato messo a punto da Italcementi proprio per quell’edificio. «Dall’incontro con il commissario generale del Governo per Expo 2010, il professor Beniamino Quintieri, e con il progettista, l’architetto Giampaolo Imbrighi, era sorta l’esigenza di individuare, in breve tempo, una soluzione economica e innovativa per rendere trasparenti le pareti del Padiglione italiano», ha spiegato Giovanni Ferrario, Direttore Generale Italcementi. «Ci siamo riusciti sviluppando un nuovo materiale, risultato di una vincente ricerca sul campo. Ancora una volta Italcementi porta con successo l’innovazione in un settore solo all’apparenza “tradizionale”, come quello dei materiali per le costruzioni. L’innovazione è sempre più protagonista della mission della nostra azienda». Il nuovo prodotto garantisce la trasparenza miscelando, secondo un’innovativa formulazio-

32 AMarchitetti

AM architetti  

rivista della Federazione Architetti Abruzzo e Molise

AM architetti  

rivista della Federazione Architetti Abruzzo e Molise

Advertisement