Issuu on Google+

EDIZIONE 1/2012

MOTION LA RIVISTA DEDICATA AI CLIENTI DEL GRUPPO SCHLEIFRING

Ecologica ed efficiente Produrre sul lungo termine con soluzioni e macchine innovative del gruppo SCHLEIFRING

TURBINE DI AEREI: BLOHM e MÄGERLE aumentano l’efficienza CALIFORNIA: pionieri della tutela climatica ed ambientale negli USA 100 ANNI: la Fritz Studer AG festeggia il suo compleanno


RETTIFICARE CON WINTERTHUR: SOLUZIONI AFFILATE PER PROCESSI AGILI

Svizzera Winterthur Schleiftechnik AG 8411 Winterthur Tel.: +41 (0)52 234 41 41 wst@winterthurtechnology.com

Italia Wendt Boart S.p.A. 10139 Torino Tel.: +39 (0)11 2 87 60 37 sales@winterthurtechnology.it

www.winterthurtechnology.com


EDITORIALE

Assumersi la responsabilità

Gentili lettrici e lettori, la società, la politica e l’industria discutono intensamente sulla sostenibilità – un concetto, al quale sono legati tante richieste ed aspettative. In considerazione di nuove concezioni energetiche, è richiesto un uso attento delle risorse oggi limitate e la riduzione del consumo energetico, come e dove vi sono potenziali di risparmio. Chi si sente in questo dovere? E chi ha la competenza e il potenziale per sviluppare e produrre delle soluzioni adatte al mercato e al contempo efficaci? Il gruppo SCHLEIFRING si pone questa sfida. Noi miriamo alla massima qualità dei prodotti e ad un uso attento di energia e risorse. Ciò vale per processi produttivi, per le macchine affilatrici e il loro uso presso i clienti. Di conseguenza, i nostri ingegneri sviluppano nuove tecnologie e processi, in grado di consumare meno energia, mantenendo la massima produttività, per non sprecare le materie prime e ridurre al minimo le emissioni. Tutte le aziende SCHLEIFRING possono quindi annoverarsi del marchio „Blue Competence“. Di questo andiamo orgogliosi.

Il vostro

Fin dall’inizio, ci muove uno spirito pionieristico e una forza innovativa. Con il successo – come si può vedere nell’esempio di Fritz Studer AG. In 100 anni di storia dell’azienda, l’impresa è diventata leader mondiale nella tecnologia della rettifica in tondo. Stephan Nell Vi auguro buon divertimento nella lettura.

CEO Körber Schleifring AG

MOTION 01/12

3


CONTENUTI

18 4

MOTION 01/12 02/11


CONTENUTI

N O V I TÀ 06

M E R C AT I & T E N D E N Z E

Ultime notizie sull’azienda

22

I Paesi - Speciale: California Con le sue ambiziose direttive ecologiche, lo

TITOLI DI COPERTINA 08

stato americano del Sole vuole diventare ancora più verde

Commerciare in modo sostenibile Le soluzioni produttive a risparmio energetico e di risorse, realizzate dalle

MOTIONS & MORE

aziende del gruppo SCHLEIFRING

32

100° compleanno Come la Fritz Studer AG è diventata da

TOOLS & TECH NOLOGY 14

pioniere a leader del mercato

Sfruttare i potenziali di risparmio MOTION in un’intervista con il Prof. Dr. Konrad Wegener dell’ETH di Zurigo

18

Aumentare la resa, ridurre l’energia Le soluzioni di BLOHM e MAEGERLE aumentano l’efficienza delle turbine di aerei

26

Operatori di sistemi e soluzioni I partner WALTER ed EWAG intensificano la collaborazione e offrono l’assistenza e i servizi tutto da un’unica mano

28

Idee di grande efficacia WALTER riduce il consumo energetico delle macchine HELITRONIC POWER

43

28

News to use Consigli pratici per la produzione

34

32

50 anni di know-how STUDER In Giappone Kunio Kitamura ha guidato il marchio al successo

36

Un fattore di successo: i collaboratori Riguardo alla formazione e l’aggiornamento di esperti qualificati nelle aziende del gruppo SCHLEIFRING

40

Con lo zaino in giro per il mondo MAEGERLE Manager Hans Seifert esegue regolarmente lunghi percorsi a piedi lungo la costa impervia del Canada

COLOPHON Editore: Körber Schleifring AG, Hamburg Direttore responsabile: Peter Lütjens Realizzazione: JDB MEDIA GmbH, Schanzenstraße 70, 20357 Hamburg, Germania Direzione del progetto: Jan Hawerkamp Art Direction: Claudia Schiersch Redazione: Marc-Oliver Prier (dir.), Ira Schroers, Barbara Schulze, Klaus Vogt, Maresa Wolbert Impaginazione: Steffi Pflugbeil (dir.), Sandra Haberlandt, Yvonne Vahland Redazione fotografi ca: Julia Poppe (dir.) Revisione e traduzione: Ü-Werk GmbH Fotografi a: dpa (1), iStockphoto (4), Getty Images(Titel+2), JDB(1), Kilian J. Kessler(2), laif(1) Lithografi a: Fire Dept. GmbH, Hamburg Stampa: NEEF + STUMME premium printing GmbH & Co. KG, Wittingen

MOTION 01/12

5


N O V I TÀ

WA LT E R

Rettifica e misurazione perfezionate

I

n occasione della GrindTec 2012 a marzo, la Walter Maschinenbau GmbH ha

presentato nuove soluzioni software e hardware per la rettifica di utensili e la tecnologia di misurazione ottica.

` Cinematica perfezionata Attraverso la nuova rettificatrice per utensili ad alta potenza HELITRONIC VISION LONG, possono essere affilatrici utensili di precisione a rotazione simmetrica, quali fresatrici, punte per foratura, punte a gradino, utensili per la lavorazione del legno e utensili per profili, in materiali come HM, HSS, ceramica, cermet e nitruro di boro (CBN), aventi una lunghezza complessiva fino a 700

HELITRONIC VISION LONG: Una nuova cinematica e precisione di rettifica con vibrazioni minimali

millimetri. Il concetto si basa sulla collaudata e altamente precisa affilatrice

lume spaziale di lavoro, diventa possibile la produzione di utensili aventi diametri

HELITRONIC VISION, con motori lineari

da tre a 200 millimetri e lunghezza di lavorazione, alla circonferenza, pari a 580

e motori coppia. Tuttavia, è stata modi-

millimetri. La base della macchina in ghisa, e la struttura collaudata del portale,

ficata la cinematica della HELITRONIC

garante di un’elevata rigidità, applica l’alta dinamicità dei motori digitali nella

VISION LONG. Infatti, per lo stesso vo-

precisione di rettifica, con vibrazioni minime. La potenza del motore è di 35 KW / 10.000 min-1. Le mole con diametro massimo di 254 millimetri vengono cambiate attraverso un apposito cambia-mola (ampliabile come optional a fino 24 posti). Come cambia-utensile vi è qui un robot a 6 assi CNC di Fanuc.

HELICHECK PLUS L Per misurare utensili lunghi fino a 730 millimetri

` Range di misurazione ampliato Nuova è anche la versione ”L“ nelle macchine per misurazioni HELICHECK PRO e HELICHECK PLUS. Con queste, è possibile misurare utensili aventi una lunghezza complessiva fino a 730 millimetri. Inoltre, anche nella versione ”L“ sono ritrovabili tutte le caratteristiche e le proprietà, insieme ai numerosi e potenti optional, già presenti nella HELICHECK PRO e la HELICHECK PLUS. La lunghezza di misurazione finora disponibile, pari a 300 millimetri, è stata decisivamente ampliata attraverso l’ingrandimento del range nella versione ”L“, offrendo così al produttore o al rettificatore di utensili un investimento perfetto nel futuro, proprio per la possibilità pressoché illimitata di ampliamento del suo assortimento di prodotti. Ciò signifi ca che, con l’esempio della HELICHECK PLUS L, utensili di versioni micro, standard, o particolarmente lunghi - oppure aventi lunghezze estreme - potranno essere misurati con un unico sistema di misurazione. Il parametro di grandezza, decisivo per la precisione di una macchina per misurazioni, è pari a E1 = (1,4 + L/300) μm e garantisce ancora una volta l’ottima resa delle macchine per misurazioni HELICHECK di WALTER. christoph.ehrler@walter-machines.de

6

MOTION 01/12


L’O R B I T È Q U I

Doppio evento presso BLOHM e JUNG a Göppingen ià due buoni motivi per festeggiare:

questo, il cliente ha la possibilità di sce-

sioni su un centro logistico e il servizio

il 23 e 24 febbraio 2012, la Blohm

gliere tra due varianti di comando: un

di ricambi, fino ad un servizio di assi-

Jung GmbH ha aperto Il nuovo centro di

comando numerico CNC professionale,

stenza Hotline e alla tecnologia dell’ap-

assistenza e vendite presso Göppingen.

come pure il collaudato comando

plicazione: collaboratori e partner da

Il fulcro dell’evento è stata la presenta-

BLOHM EasyProfile, entrambi disponi-

ogni parte d’Europa sono giunti in Ba-

zione ufficiale della nuova serie ORBIT

bili con motori regolati su tutti gli assi.

den-Württemberg ed hanno imparato a

(vedi anche MOTION 2/2011). La serie

Partendo dal nuovo centro di assistenza

conoscere il nuovo showroom. Dotato

comprende tre misure di macchine,

e vendite, i marchi BLOHM e JUNG of-

dalle tecnologie più moderne, qui pos-

aventi range di rettifica di 500 × 200 mil-

friranno in futuro tutto da un’unica

sono essere svolte le presentazioni del-

limetri, fino a 800 × 400 millimetri. In

mano: ad iniziare da consulenze e rifles-

le macchine e i corsi formativi.

G

matthias.guhlke@blohmjung.com

Inaugurazione festosa: i rappresentanti controllano le macchine nel nuovo showroom della Blohm Jung GmbH presso la sede di Göppingen

L’ORBIT è qui: la nuova serie è stata presentata ufficialmente dalla BLOHM in febbraio

STUDER C T 96 0

Novità per ottimali risultati di rettifica

L

a rettifi catrice cilindrica interna uni-

diretto altamente dinamico. Questo

versale CT960 di STUDER è prede-

riduce i tempi di orientamento e quindi

stinata a soddisfare un ampio spettro

i tempi accessori e permette il posizio-

di impieghi. Grazie alla sua stabili-

namento in continuo dei mandrini di

tà e agli assi interpolanti è pos-

rettifi ca da -5 a +30°.

sibile rettifi care passaggi di

Il suo nuovo distributore di refrigeran-

curvatura su matrici con qua-

te porta ordine negli spazi interni. Rie-

lità di lucidatura. Oggi, la

laborata è stata anche la tavola Z, la cui

macchina è stata ulterior-

maggiore rigidità influisce positiva-

mente migliorata in diversi

mente sull’intero sistema degli assi.

fattori. Il suo revolver,

Anche il sistema di ravvivatura è stato

completamente ridefinito,

perfezionato nello zoccolo di base e

è dotato di azionamento

nell’insieme dei supporti, affinché possano essere ottenute maggiori preci-

Nuovo nella concezione della CT960: il revolver dotato di azionamento diretto altamente dinamico

sioni nella ravvivatura delle mole. michel.rottet@studer.com

MOTION 01/12

7


TITOLI DI COPERTINA

P R O D U Z I O N E S O S T EN I B I L E

Ecologica ed efficiente Massimo sfruttamento del valore con risorse al minimo: in un momento in cui le materie prime scarseggiano, ritorna ad essere imperante l‘obiettivo di ottenere una produzione a risparmio energetico e di risorse. Le aziende del gruppo SCHLEIFRING accompagnano attivamente questo sviluppo.

La tecnologia del futuro: nella costruzione di macchine e impianti, diventa significativa la Blue Competence®

8

MOTION 01/12


E

missioni in aumento con conseguenze negative per l’uomo e la natura, riserve di combustibili fossili in calo e conseguente aumento

dei costi energetici – il mondo sta vivendo una svolta. Tutti sanno che è necessario trattare. In modo analogamente ambizioso, si possono definire gli obiettivi di tutela ambientale della politica ecologica internazionale. Già da molto tempo, la sostenibilità non è più solo un tema di tendenza o di nicchia, bensì è ormai diventata decisiva per il nostro futuro. Anche nella produzione industriale, si lavora intensamente per perfezionare l’efficienza energetica e delle risorse. Secondo lo studio del Fraunhofer Institut ”L’efficienza energetica nella produzione“, sarebbe possibile ridurre nel medio termine fino al 30% del consumo energetico nell’industria. Solamente per le classi produttive considerate nello studio, questo comporterebbe 210 petajoule all’anno. Ciò corrisponde a circa la metà del consumo energetico delle famiglie in Germania, oppure alla resa di quattro centrali elettriche, ognuna di 1,4 gigawatt.

` Meno energia, massima produttività Per lo sviluppo di condizioni produttive e di vita future sono necessari quindi dei partner dall’industria e dalla tecnica, che si occupino intensamente dell’efficienza nella gestione di risorse. Le aziende SCHLEIFRING sono nel mondo i numeri 1 nel campo della rettifica. Questa posizione del mercato è una responsabilità. Quali produttori leader di macchine utensili, essi si assumono questo impegno e si propongono come precursori anche per ciò che riguarda una produzione sostenibile

MOTION 01/12

9


TITOLI DI COPERTINA

nel loro settore. Sviluppano tecnologie

maggiori velocità, si abbreviano i tempi dei processi. Altri fattori di risparmio sono

e processi, in grado di consumare meno

dati dall’impiego di motori sincroni con elevato grado di efficienza, la conversione

energia ad una massima produttività,

moderna ed energeticamente efficiente, nonché i moduli di recupero energetico.

senza sprecare e mantenere al minimo

Oltre a questo, non vi è più il trattamento sotto pressione energeticamente costoso

il consumo di risorse e di emissioni. Con

dell’aria e dell’olio, se gli ausili a funzionamento idraulico o pneumatico (come si-

un’attività e un impegno su più livelli,

stemi di manipolazione, apriporta e cambioutensili) vengono sostituiti da motori

tutte le aziende SCHLEIFRING si sono

elettrici. Non ultimo, si riduce ulteriormente in modo significativo il fabbisogno di

®

carico base di un impianto produttivo, si attivano gli apparati accessori non auto-

qualificate l’etichetta Blue Competence

della VDMA (Verband Deutscher Maschi-

maticamente insieme alla macchina, bensì solo dietro necessità.

nen und Anlagenbau e.V. - Associazione

La gran parte del consumo energetico spetta al sistema di refrigerazione e all’afflus-

tedesca dei costruttori di macchine e

so di refrigerante. Qui, gli ingegneri del gruppo SCHLEIFRING hanno reso possibile

impianti). Questo marchio registrato può

sezioni di potenza con perdite di flusso minimali (meno piegature, nessuna stretto-

essere ottenuto solo comprovando la

ia), oppure un’emissione laminare concentrata all’ugello (come negli ugelli a spillo),

realizzazione di soluzioni per processi

con pressioni di pompaggio minori e quantità di flusso ridotte. Ciò riduce il consumo

produttivi e di prodotti stessi, a risparmio

energetico delle pompe, degli apparati di refrigerazione e degli impianti di tratta-

energetico e di risorse.

mento. L’uso di pompe per refrigerante con velocità regolata o a seconda dell’impiego, che finora non pompano a piena potenza contro valvole chiuse, riduce ulte-

` Buona costruzione, buon risultato

riormente il consumo energetico.

Tra queste misure complete per una

misure costruttive, è dimostrato dalla Walter Maschinenbau GmbH (vedi pagina 28).

gestione produttiva e per prodotti eco-

In un esempio di applicazione per l’industria del legno, gli ingegneri sono riusciti a

logici, nonché tecnologie ambientali in-

ridurre del 44% il consumo energetico delle macchine HELITRONIC POWER nella

novative, appartengono anche il perfe-

produzione di una determinata famiglia di pezzi.

Quanto può essere grande il potenziale di risparmio attraverso la combinazione di

zionamento delle macchine periferiche e delle tecnologie di lavorazione. Un

` Processi più efficienti

esempio è dato dalla sostituzione dei

Brevi catene produttive, meno macchine, minore ingombro e minori costi di traspor-

comuni azionamenti ad asse, attraverso

to e stoccaggio – in questi settori, la lavorazione combinata si gioca il proprio po-

azionamenti diretti. In questo, meno

tenziale di efficienza economico ed energetico. L’integrazione di processi come

componenti, un minimo attrito e masse

rettifica, tornitura e fresatura, svela una grande occasione di aumentare notevol-

minori in movimento portano ad un ri-

mente l’efficienza nella produzione. Un esempio dall’industria delle turbine eviden-

sparmio energetico. Inoltre, grazie alle

zia tutto questo: insieme alla MTU Aero Engines, la Blohm Jung GmbH ha realizzato una linea di produzione costituita da

Tecnica di rettifica innovativa per propulsori efficienti: BLOHM e MÄGERLE sono partner riconosciuti dell’industria delle turbine

un totale di sette BLOHM PROFIMAT MC 610 modificate (vedi pagina 18). Il concetto combina processi di lavorazione diversi, incluse la simulazione e la misurazione. Questa soluzione produttiva non porta solamente ad un miglioramento nella qualità e nell’efficienza di turbine a bassa pressione, ma necessita anche di meno ingombro, riduce i tempi accessori ad un minimo e limita il consumo di corrente. Allo stesso modo, anche le soluzioni software contribuiscono al supporto tecnologico, energetico e delle risorse. Le banche-dati speciali come HEUREKA per le macchine MIKROSA oppure StuderTechnology permettono subito dei processi di lavorazione ottimizzati e con tempi di lavorazione molto ridotti. Ad esempio, StuderTechnology riesce a ri-

10

MOTION 01/12


Qualificate: tutte le aziende del gruppo SCHLEIFRING hanno ottenuto il marchio Blue Competence®

PIÙ EFFICIENZA

Pannello solare come tecnologia ambientale: sviluppo di soluzioni ad efficienza energetica e di risorse

durre questi ultimi di circa il 25%. Una dettagliata simulazione processuale per regolare una macchina per nuovi ordini di produzione (quali WALTER ToolStudio, StuderGrind, StuderWIN o JUNG GRIPS) evita a sua volta tempi di arresto e produzione di scarti, riducendo quindi il consumo di energia e materie prime.

` Meno è meglio Le risorse sono risparmiabili anche con il processo di rettifica stesso. Su questo, vi è una costante attività di ricerca dell’Istituto per le macchine utensili e la produzione (IWF) dell’ETH di Zurigo. „Il processo di rettifica rappresenta un’eccezione, per il principio cinetico di serraggio non ottimale alla singola operazione a grana”, afferma il Prof. Dr. Konrad Wegener, Direttore dell’IWF (vedi intervista a pagina 14). Contribuisce sotto più aspetti ridurre la percentuale di attrito – come attraverso la creazione di migliori condizioni di taglio, la rettifica e la strutturazione strutt di mole: vi è minore uso energetico e meno m problemi termici, quali bruciature del metallo, me deformazioni del pezzo da lavor lavorare o della macchina. La Fritz Studer Stu AG lavora a stretto contatto con l’IWF, al fine di perfezionare, fra le altre cose, anche la zionare propria gamma di macchine, in prop considerazione dell’efficienza nelcon le risorse e nell’energia. Un’altra parte integrante del processo di sviluppo è data in STUDER da Ecodesign, il quale garantisce le soluzioni più efficaci dal punto di Software per molte applicazioni: versione 1.9 dello WALTER HELITRONIC TOOL STUDIO

vista energetico ed economico. „Per

Tra altre soluzioni simili, le rettificatrici possono essere perfezionate per un uso a risparmio di risorse: n sostituzione di azionamenti diretti, come motori lineari o motori-coppia (meno componenti, meno attrito, minori masse movimentate) n uso di motori sincroni, con aumentato grado di efficienza, conversione moderna ed a risparmio energetico, nonché moduli di recupero energetico n elettro-installazione perfezionata, come sistemi bus, tecnica low watt e a LED n uso di serbatoi sotto pressione e pompe ad uso regolato per gruppi costitutivi idraulici n attivazione di apparati accessori solo dietro necessità (riduzione del fabbisogno di carico base) n perfezionamento dell’afflusso di refrigerante, attraverso sezioni, velocità, ecc. adattate, ovvero pompe per refrigerante ad uso regolato e ugelli per refrigerante attivabili individualmente n simulazioni di processo per l’impostazione della macchina, programmi per il supporto tecnologico e per l’integrazione tecnologica e processuale n contenuti di formazione ampliati, basati su una produzione ad efficienza energetica e a risparmio delle risorse, nonché indicazioni nel manuale per l’uso della macchina, ai fini di una regolazione ottimale n recupero energetico, frenando gli assi e il mandrino di rettifica

noi, l’economia energetica rappresenta

MOTION 01/12

11


TITOLI DI COPERTINA

Rettificare, tornire, fresare: questa lavorazione combinata, come qui su una MÄGERLE MGC L, aumenta l‘efficienza della produzione

StuderTechnology: il software rende possibili, nella rettifica in tondo su tentativo, risultati ottimali con tempi di lavorazione ridotti

una parte integrante elementare del ca-

può essere usata sul lungo termine. Infatti, si prevede che le riserve di rame si estin-

pitolato oneri”, afferma Fred W. Gaegauf,

guano fra 40 anni“, aggiunge Wolfgang Labus, Direttore Product Engineering della

Amministratore delegato della Fritz Stu-

Fritz Studer AG. Gli ingegneri STUDER lavorano quindi a come potere evitare di

der AG. „Già nello sviluppo di una mac-

usare delle risorse divenute rare. Anche il necessario impiego energetico per la

china, devono essere considerati il pro-

produzione dei materiali rientra in questa riflessione.

dotto e i singoli componenti. Inoltre, vale la regola: meno è meglio. Al fine di assi-

` Sviluppi con un futuro

curare la massima efficienza delle risor-

Un esempio di efficienza nei materiali è il GRANITAN ® studiato da STUDER, poli-

se, noi pensiamo già prima dello svilup-

mero-cemento per basi di macchine. „Per la produzione, è necessario circa solo

po a cosa sia necessario, a quali

un terzo dell’energia, rispetto alla produzione di ghisa“, aggiunge Labus. Anche

materiali impiegare e quali anche ridur-

le questioni di lavorazione a freddo e a secco (vedi sotto) ritornano sempre più

re.“ Un esempio di ciò è l’impiego del

attuali presso i produttori di macchine e i ricercatori. Infatti, sia il riscaldamento

rame. „Noi riflettiamo su ciò che può

che il raffreddamento sono vere e proprie fonti di estremo consumo energetico.

succedere, se questa materia prima non

„Solo per il raffreddamento viene consumato il 50% dell’energia nel funzionamento delle macchine rettificatrici”, dichiara Labus. „L’idea di una lavorazione a

Base per macchina GRANITAN®: due terzi di energia in meno impiegata nella produzione

freddo e a secco è quindi lo stimolo più appropriato per il futuro.“ Inoltre, nella lavorazione a secco vengono prodotti meno rifiuti, come ad esempio refrigeranti usati, fanghi di rettifi ca oleosi o leganti oleosi. Nel ciclo di vita di una macchina – a cominciare dalla produzione, attraverso l’uso, fino allo smaltimento – la durata di utilizzo della macchina costituisce il 95% del consumo energetico. E questo sarebbe il punto determinante, sottolinea l’Amministratore esecutivo di STUDER, Gaegauf. „Ecco dove ci concentriamo. Il cliente dovrebbe far funzionare la macchina secondo il risparmio energetico ed anche il tema di catena processuale è rilevante. È necessario parlare con il cliente, su come deve essere lavorato il pezzo,

12

MOTION 01/12


come deve essere rettificato e tornito e molti altri aspetti.“ STUDER definisce questo processo „Simultaneous Engineering“ e lo propone già da alcuni anni. ”Lavoriamo a stretto contatto con i nostri clienti. Si tratta di trovare delle soluzioni individuali.“

` Fare la cosa giusta Investimenti in tecnologie ecologiche hanno effetto duraturo. Spalla a spal la con il cliente, tutte le aziende SCHLEIFRING cercano di programmare in comune l’uso delle macchine, sulla base di dati di esercizio affidabili, secondo un principio specifico di risparmio

Esperti STUDER nell‘elaborazione di una tecnica di rettifi ca ad effi cienza energetica: Wolfgang Labus (Direttore Product Engineering, a sinistra) e l‘Amministratore Esecutivo Fred W. Gaegauf

energetico e individualmente ottimizzabile. Infatti non ogni misura è per ogni

i fattori di “formazione” e “assistenza” acquistano sempre maggiore importanza,

macchina anche la soluzione migliore,

aggiunge Gaegauf. „Contenuti di formazione ampliati, riferiti ad una produzione a

per ottenere la massima efficienza di

maggiore efficienza energetica e a risparmio delle risorse, nonché indicazioni

risorse. Dipende dal fare la cosa giusta

nella documentazione, ovvero manuali per l’uso,

al posto giusto. Sono coinvolti lo svilup-

per la regolazione ottimale della macchina, con-

po e la costruzione, la produzione, l’eser-

ducono a miglioramenti duraturi, per quanto ri-

cizio e il trattamento. Non ultimi, anche

guarda il nostro ambiente.”

ULTERIORI INFORMAZIONI pluetjens@schleifring.net, wolfgang.labus@studer.com www.bluecompetence.net

Prestazioni dalla qualita’. .de


TOOLS & TECHNOLOGY

INTERVIEW

La chiave è nell‘Ecodesign Prof. Dr. Konrad Wegener, Direttore dell’Istituto per le macchine utensili e la produzione (IWF) presso l’ETH di Zurigo, riguardo all’uso efficiente di energia e risorse nella produzione moderna.

MOTION: Prof. Wegener, il tema del risparmio energetico nella produzione ritorna al centro dell’attenzione. Molti valutano questo potenziale fino al 50%. Come giudica lei questi dati? WEGENER: Il potenziale fa pensare. Il risparmio da solo nel funzionamento di macchine produttive viene calcolato dai produttori attorno al 25%, secondo gli studi. Questo può essere ottenuto soprattutto attraverso uno spegnimento mirato di unità di consumo, dall’evitare lo spreco di materiali aziendali, con la compensazione invece del raffreddamento, dal miglioramento dei processi, dall’evitare gli scarti, come pure dalla riduzione dell’attrito. Il potenziale si allarga, se il posizionamento di una macchina viene considerato

da

un

punto

di

vista

del

funzionamento. Se l’armadio elettrico è installato in un locale climatizzato e il calore di scarico viene emesso nell’aria circostante, si ha una cascata di inefficienza. Esso vanifica, se il calore alla fonte viene condotto in modo mirato. Qui devono essere definite soprattutto catene di produzione più brevi, evitando il raffreddamento intermedio e il calore in particolare nel primo livello di processo, con lo sfruttamento del calore di scarico e flussi Prof. Dr. Konrad Wegener: „L‘efficienza nelle risorse è l‘obiettivo più adatto“ 14

MOTION 01/12


Sfruttare i potenziali di risparmio: nel laboratorio di ricerca dell‘IWF vengono misurati i componenti delle macchine fino al minimo dettaglio

di trasporto e di materiale più efficienti, nonché per concludere con l’isolamento dell’edificio. Per sommare, il potenziale di risparmio diventa elevato, senza sollevare l’esigenza di completezza. In questo, nelle definizioni, si celano potenziali difetti o marginali miglioramenti, nonché

caso una classifica dei componenti più inefficienti, invece di stilare una lista standard

tutto ciò che rientra in questo.

con i “comuni sospettati“, quali pompe e unità di consumo ad aria compressa. Vi sono delle misure adottabili senza problemi. Altre sono molto dispendiose o devono

MOTION: Come può questo potenziale

ancora essere studiate. Ecco perché l’intera ricerca produttiva si occupa attualmente

essere sfruttato al meglio?

del banale problema dell’efficienza energetica. Tuttavia fa riflettere il fatto che nel

WEGENER: È importante uno sfruttamen-

solo consumo energetico sono stati compiuti pochi passi in avanti. Vi sono dei casi,

to migliore del materiale e dei risparmi

nei quali il consumo energetico è stato ridotto a sfavore del consumo di materiali.

indiretti, attraverso miglioramenti quali-

L’efficienza delle risorse è quindi l’obiettivo principale.

tativi dei prodotti realizzati, se questi da parte loro consumano energia nel loro

MOTION: Come possono essere perfezionati i processi produttivi?

ciclo di vita. La riduzione del consumo di

WEGENER: Le unità di consumo di potenza sono qui soprattutto le periferiche, in

combustibile attraverso la realizzazione

particolar modo di alimentazione del refrigerante e della stabilizzazione termica. Il

più precisa dei sistemi di afflusso di com-

vero e proprio processo produttivo non permette molto spazio, ma la rettifica, grazie

bustibile e dei motori è talmente inciden-

alla cinetica di serraggio non ottimale alle singole grane, rappresenta in questo

te, che al contrario i risparmi nella pro-

un’eccezione. In questo campo, la ricerca continua ad essere intensa.

duzione passano in secondo piano, sebbene la produzione persino in cifre

MOTION: La simulazione può portare all’ottimizzazione delle periferiche?

assolute è di unità di consumo energeti-

WEGENER: Sì. Proviamo a considerare l’alimentazione di refrigerante (KSM). Noi

co nominali. Tuttavia, ne risulta che il ri-

dobbiamo prima di tutto portare il refrigerante a dirigersi verso l’interstizio della mola.

sparmio energetico nella produzione

Ciò avviene con la forza pura, come si può vedere dalle dimensioni degli apparati

svantaggia la qualità del prodotto, rap-

KSM. Dopodiché l’alimentazione di refrigerante può avvenire anche in modo robusto.

presentando così un insuccesso.

Deve essere quindi resistente dalle modifiche di impostazioni. Infatti, se si producono una volta dei pezzi difettosi, la ricerca di efficienza – non solo energetica – non è sicu-

MOTION: Tuttavia, è possibile rispar-

ramente più soddisfatta. Qui vale la pena di ricercare la perfezione con la simulazione.

miare energia nella produzione.

La simulazione è un buon metodo per trovare il funzionamento con meno usura pos-

WEGENER: Sì. Lo sfruttamento in questo

sibile e la simulazione termica della macchina rappresenta una possibilità di preve-

non è sempre facile. Abbiamo rilevato il

dere e compensare il processo di deformazione della macchina. Ai fini di raggiunge-

consumo di potenza di dozzine di mac-

re un’ottimizzazione dei processi, la simulazione deve essere condotta con i quesiti

chine utensili, periferiche incluse, fino

corretti e il modello più appropriato. L’applicazione della soluzione, infatti, costa nel-

all’ultimo dettaglio. In questo, in ogni

la maggior parte dei casi, tempo e denaro. Ma la simulazione può prevedere almeno

macchina si è reso evidente un potenzia-

quale effetto è possibile ottenere.

le di miglioramento nell’ordine di misura citata – ma ogni volta in un altro punto.

MOTION: Quali tendenze si osservano nel settore delle macchine utensili, dal

Abbiamo quindi elaborato un metodo che,

punto di vista dell’efficienza energetica?

in base ad una rilevazione, elabora per

WEGENER: Il tema è giunto ai produttori di macchine. Fra i gestori vi è ancora un

MOTION 01/12

15


TOOLS & TECHNOLOGY

sione sottrae robustezza. Si migliora e migliora con un effetto sempre minore, fino a quando si eccede, ottenendo uno stato pessimo. MOTION: Quali applicazioni concrete vede lei per le macchine rettificatrici? WEGENER: Un potenziale di perfezionamento vi è nei campi dell’alimentazione e nel trattamento di materiale, nella stabilizzazione termica, come pure nelle procedure rapide ed efficienti di spegnimento ed avvio delle singole unità di consumo. A ciò si aggiungono la mola, il processo ed ottimali cicli di lavoro. Il maggiore volume della mola continua a rimanere in Esperto interrogato: Prof. Dr. Konrad Wegener in un dibattito con gli studenti

media perso nella ravvivatura. Il potenziale vi è anche nell’aria compressa. I motori vengono dopo. L’efficienza non deve essere raggiunta solo nel carico nomina-

potenziale di sviluppo. Noi osserviamo

le, bensì in tutti i carichi parziali ed eccessivi. Ecco quale è spesso la sfida.

che deficit di efficienza vi sono in particolare dal mancato adattamento delle peri-

MOTION: Come può essere rilevato e perfezionato il consumo energetico

feriche o nell’ambiente di funzionamento.

WEGENER: Semplicemente con un dispositivo di misurazione. Questo in futuro sarà

Questo può essere solo migliorato, se i

incluso nella dotazione di serie dei sistemi – ossia di una macchina, comprese le sue

gestori avranno un approccio sistematico

periferiche, che come minimo misurano il consumo di corrente e di aria compressa

e ottimizzeranno i propri sistemi. Ciò por-

e alimenta nella registrazione dei dati di esercizio. In questo modo si ha una consa-

terà anche ad una serie di nuove richieste

pevolezza maggiore, vengono elaborate delle misure, implementate e possono es-

ai produttori di macchine.

sere verificate per la loro efficacia. Si instaura così una concorrenza. Le indicazioni di

MOTION: Cosa può fare un costruttore

una sfida. Allo stesso modo, sono limitati gli interventi possibili dell’operatore dell’im-

di macchine per prepararsi ad un’ef���-

pianto. Il primo compito del gestore è il posizionamento corretto della macchina.

consumo in auto fanno sì che si guidi in modo più economico possibile, accettando

cienza nelle risorse e nell’energia? WEGENER: Prima di tutto, un costruttore

MOTION: A cosa sarebbe necessario fare attenzione per l’acquisto di una mac-

di macchine deve conoscere il profilo

china utensile? Vale la pena di investire di più in una macchina efficiente e con

energetico dei suoi prodotti e poter infor-

processi ottimizzati?

mare su questo. In secondo luogo, deve

WEGENER: L’efficienza energetica è una delle tante esigenze, da ponderare sicu-

essere implementato l’Ecodesign nel pro-

ramente di più tra le tante possibilità di lavorazione e qualità. Importanti sono, dal

cesso di sviluppo produttivo, come una

punto di vista dei pezzi, la considerazione dell’intera catena produttiva e, dal pun-

delle tante esigenze. In terzo luogo, è lui

to di vista della macchina, l’adattamento ottimale alle condizioni di esercizio.

che deve preparare le macchine alle esi-

Poiché si tratta soprattutto di una questione di sistemazione del sistema, un siste-

genze di risparmio energetico dei clienti.

ma migliore non costa necessariamente di più. Necessita di una preparazione migliore, una migliore elaborazione e competenza nella fase preparatoria. L’arte è

MOTION: Come può una macchina uten-

quella di essere capaci di costru-

sile essere ottimizzata strutturalmente?

ire la macchina in modo tale da

WEGENER: La chiave risiede nel proces-

soddisfare le esigenze di qualità

so di Ecodesign, il quale alle condizioni

anche in un locale non climatiz-

date, implementa la soluzione migliore,

zato. Un acquirente intelligente

ossia efficiente dal punto di vista ener-

legherà in futuro la sua decisio-

getico, nonché economica, affidabile e

ne di acquisto anche nella com-

sicura. Si deve poter calcolare. La perfidia

petenza del produttore riguardo

della questione è che la migliore preci-

all’efficienza delle risorse.

16

MOTION 01/12

IL PERSONAGGIO Prof. Dr. Konrad Wegener è Direttore dell‘Istituto per macchine utensili e produzione (IWF) presso l‘ETH di Zurigo. L‘IWF è specializzato su macchine utensili, catene produttive, come pure metodi di sviluppo, valutazione e perfezionamento degli impianti produttivi. www.iwf.mavt.ethz.ch/


Produttività massima con precisione estrema I sistemi di controllo digitali per In-process di HOMMEL-MOVOMATIC sono statti speci×camente sviluppati per staAilire nuovi standard in Puanto a ripetiAilità e Le marche HOMMEL-ETAMIC e HOMMEL-MOVOMATIC de la divisione Metrologia Industriale della Jenoptik, vi offrono soluzioni tattili, ottiche e pneumatiche de la più alta precisione per il presente e il futuro !ene×ciate della nostra amplia paletta di prodotti di metrologia nel settore rugosità e contorni, forma, ottica e misura dimensionale di produzione anzi che della nostra offerta di servizi

DM200 + DP200

www.jenoptik.com/metrology

Laser & Lavorazione dei Materiali Sistemi Ottici Metrologia Industriale Sicurezza Stradale Sistemi Civili & di Difesa


TOOLS & TECHNOLOGY

COSTRUZIONE DI TURBINE

Volare in modo più conveniente

A trazione completa: l‘A380 con quattro propulsori GP7000

Condizioni estreme: realizzazione di una turbina a bassa pressione presso la MTU Aero Engines a Monaco di Baviera

BLOHM e MÄGERLE sono marchi di successo nell’industria di costruzione delle turbine per aerei. Le nuove tecnologie produttive riducono il consumo energetico dei propulsori – e questo già durante la loro produzione.

L

’obiettivo è ambizioso: entro il 2050,

qui si discute come poter ridurre le emissioni nel lungo termine. Vi sono molte

l’emissione di CO2 nel traffico aereo

idee e spunti (vedi riquadro a pagina 20). Dai primi tentativi, miscelando i bio-

dovrebbe essere ridotto del 50%. Que-

combustibili, usando apparati ausiliari per l’alimentazione energetica interna di

sto è quello che esige la IATA, l’Unione

aerei, fino alla costruzione di nuovi e più leggeri materiali, come avviene nel

internazionale delle compagnie aeree.

Dreamliner di Boeing. Allo stesso tempo, è però chiaro che gli aerei voleranno

Come in altri settori industriali, anche

con cherosene anche in futuro. Da una parte, i velivoli sono troppo pesanti per i

18

MOTION 01/12


Concetto innovativo: la linea di produzione presso la MTU per componenti FPH con sette BLOHM PROFIMAT MC 610

motori elettrici, dall’altra parte la quan-

le soluzioni dell’azienda, i produttori di turbine possono produrre con maggiore

tità disponibile di biocombustibili eco-

risparmio energetico, lavorando materiali altamente resistenti. La Blohm Jung

logici, ma ancora molto costosi, rimane

GmbH, ad esempio, lavora da decenni con successo insieme ai produttori leader

comunque limitata. Molto promettente

di propulsori ed ha sviluppato innovazioni specifi che per il settore, come pendo-

in fatto di effi cienza energetica e di ri-

li a corsa rapida e i BLOHM PROKOS. Il marchio BLOHM è leader tecnologico in

sorse è invece lo sviluppo ulteriore di

questo segmento. Anche la Mägerle AG Maschinenfabrik è ormai esperta nel

turbine più effi cienti. Qui, da parte dei

realizzare parti di turbine pregiate attraverso dei processi innovativi. Buoni mo-

produttori, avviene un costante svilup-

tivi, per i quali i produttori leader contano sulle tecnologie di questa azienda,

po ulteriore dei tipi di propulsori già

professionista della rettifi ca e gli esperti si rivolgono volentieri a questa impresa

esistenti. In questo, anche i minimi pas-

per ottenere dei consigli, in caso di questioni complesse.

si avanti possono avere degli effetti notevoli – sempre in base al numero di

` Una nuova linea di produzione presso la MTU

aerei, rispettivamente delle quantità di

Il nuovo sviluppo di una linea di produzione presso la MTU Aero Engines a Mo-

carburante usato. Decisiva è per questo

naco di Baviera è un esempio attuale della competenza per le soluzioni della

la riduzione della quota SFB (Specifi c

Blohm Jung GmbH. Per componenti di connessione tra turbine ad alta pressione

Fuel Burn - carburante specifi co consu-

e a bassa pressione, si trattava di elaborare una soluzione di lavorazione, in gra-

mato). Proporzionalmente elevate sono

do di lavorare tutti i singoli componenti su una macchina in modo completo ed

le richieste per i sistemi motore. Si tratta, ad esempio, dell’aumento della temperatura massima nella camera di combustione, di migliori rapporti di flusso

La qualità è decisiva per l‘efficienza: sezione di un propulsore GP7000

nelle pale e di più limitate tolleranze di forma per ridurre le perdite di intraferro.

` La scelta iniziale Qui vengono coinvolti gli esperti. Nell’industria delle turbine, i marchi BLOHM e MÄGERLE si sono fatti un nome. Con

MOTION 01/12

19


TOOLS & TECHNOLOGY

altamente preciso. I cosiddetti componenti FPH (“flow path hardware”) vengono impiegati in diversi programmi

Meno aria di perdita, più efficacia: un propulsore GEnx-Triebwerk mette in moto il Boeing 787

per propulsori, ossia il GP7000 nell’Airbus A380 oppure il GEnx nei modelli Dreamliner e 747-800 di Boeing. „Sono sottoposti a condizioni estreme date da gas surriscaldati. Decisiva per l’efficienza delle turbine è quindi la qualità dei componenti FPH, che permettono una distribuzione di forze ideale all’interno di un gruppo propulsore. Questo a sua volta provoca un allineamento ottimale della linea di piegatura, che ammette masse di intraferro minime tra le parti rotanti e quelle fi sse della turbina. Minori sono le masse di intraferro, meno sarà l’aria da perdita. Il grado di effi cienza della turbina aumenta“, afferma Peter Dirr, Direttore di Airfoils und Flowpath Hardware presso la MTU Aero Engines. È stato sviluppato un concetto innovativo per il caricamento automatizzato di macchine con utensili e componenti, come pure per la misurazione dei pezzi da lavorare. „La nuova linea di produzione è costituita da sette versioni modifi cate della BLOHM PROFIMAT MC 610. Nella costruzione, abbiamo combinato insieme due concetti di macchine“, afferma Ralf Bleich, Direttore vendite presso la Blohm Jung GmbH. Gli ingegneri hanno ampliato l’originaria PROFIMAT MC 610 con i suoi tre assi lineari, di un gruppo di componenti doppio (combinazione B-C). Da un altro tipo di macchina, hanno assunto il mandrino orientabile. „In questo modo, la macchina è dotata di sei assi: tre lineari, due assi attraverso il gruppo di componenti e un altro nel mandrino di rettifi ca.“

` Combinazione di processi La novità è inoltre un programma di misurazione proprio del cliente. Esso misura il pezzo grezzo già nella macchina. Questo cosiddetto ”best-fit“ permette un’ottimale suddivisione dei volumi. Con questa, il programma è in grado di tracciare i contorni del pezzo finito ad un perfetto allineamento e calcola la miglio-

20

MOTION 01/12

RISPARMIARE ENERGIA NEL TRAFFICO AEREO Come l’industria aeronautica ancora cerca di ridurre il consumo di energia e delle risorse. Quattro esempi: in modo analogo al traffico stradale, si sperimenta anche nell’industria aeronautica l’aggiunta di bio-cherosene ai comuni combustibili fossili. Un esperimento sul campo da parte di Lufthansa, attraverso 1190 voli di prova, è stato terminato in marzo. Risultato: il bio-cherosene potrebbe essere impiegato senza problemi negli aerei e non provocherebbe grandi emissioni di materie nocive, come invece è il caso del carburante comune. Tuttavia, come dichiara la compagnia aerea, non ci sarebbe sufficiente biocombustibile per un uso più ampio e l’attuale bio-cherosene sarebbe inoltre molto più caro di quello comune. si discute inoltre di porre gli apparati ausiliari per il consumo energetico interno del velivolo ad una nuova base, soprattutto con cellule di combustibile. Se e quando questo si potrà imporre, è difficile da giudicare ora. deve essere ridotto anche il consumo energetico nelle operazioni a terra. Qui un’alimentazione energetica da terra promette più efficienza e resa economica, rispetto a quella che si ha nei comuni apparati interni all’aereo. i costruttori aeronautici si augurano un miglioramento dell’efficienza energetica, attraverso l’impiego di materiali da costruzione più leggeri, come le fibre di carbonio nel Dreamliner (Boeing 787).


Spazio di lavoro: realizzazione senza distorsione di piedi radiali

Simulazione: lavor azione geometrica precisa del piede della pala

MÄGERLE MFP-050: ampliata con un sesto asse

presenta soluzioni ai problemi, sempre effi cienti ed economiche. Come ad esempio nei propulsori per aerei, nei quali soprattutto le pale dei compressori sono impiegate con piedi di supporto radiali, ossia incurvati. „Questi garantiscono un montaggio più semplice, rispetto ai piedi diritti. Ciò offre vantaggi nella produzione e nel mantenimento dei propulsori. La produzione è tuttavia più costosa“, re lavorazione possibile del pezzo. In un

racconta Rainer Hungerbühler, Direttore Vendite e Marketing presso la Mägerle

processo produttivo combinato, avven-

AG Maschinenfabrik. Le pale dei compressori sono costruite con materiali diffi -

gono le operazioni di fresatura e foratu-

cilmente truciolabili, come Inconel, titanio e altri materiali altamente leganti. Fi-

ra. I pezzi da lavorare labili vengono fis-

nora, i componenti sono stati sistemati o fresati in diversi serraggi. Un processo

sati attraverso un sistema di serraggio,

di lavorazione adottato è la rettifi ca su una rettifi catrice a cinque assi. Tuttavia,

pure nuovo, su un cosiddetto “shuttle”.

queste macchine non possono realizzare i profili radiali dei piedi senza distorsio-

Questo caricamento di pezzi e il cambio

ni, per motivi puramente geometrici. In questo, le tolleranze di forma vengono

di pezzo sono completamente automa-

consumate in parte o completamente.

tizzati e svolti da un robot. La combina-

Per questa ragione, la MÄGERLE ha ampliato la collaudata rettificatrice a cinque

zione di questi processi presso la MTU

assi, dotata di cambioutensili, ossia la MFP-050.65.65, con un sesto asse. I tre assi

ha portato non solo ad un miglioramen-

circolari sono dotati dei più moderni motori a coppia torcente, completamente non

to della qualità dei pezzi FPH, anche

soggetti ad usura. Grazie a questa soluzione, tutte le geometrie dei piedi possono

l’azienda stessa ha tratto vantaggio da

essere lavorate completamente in un serraggio, senza provocare distorsioni. Con

riduzioni a lunga durata. Fra le altre:

il dispositivo di ravvivatura sopraelevato integrato, è possibile inoltre la ravviva-

consumo di corrente: minore consu-

tura costante della mola, a seconda del tipo di lavorazione, durante la rettifica del

mo energetico grazie ad un numero

piede della pala. Il principio a sei assi permette inoltre profondità di profili ottima-

minore di macchine

li, tempi di produzione più rapidi ed un’usura ridotta della mola. Grazie al cambia-

tempo: lavorazione completa, senza

utensili integrato, possono essere condotte su questa macchina anche operazioni

tempi accessori aggiuntivi per serra-

aggiuntive di fresatura o sbavatura nello stesso serraggio.

re i pezzi da lavorare pulizia: uso di un impianto centrale

` Sempre più complesso

per tutte le macchine

La pressione all’innovazione, alla quale sono sottoposti i costruttori di turbine, è

spazio: un numero minore di macchi-

notevole. „In futuro, si deve contare sul fatto che i pezzi da lavorare avranno forme

ne porta a ridurre i costi di esercizio

sempre più complesse e con tolleranze sempre minori. Molti più componenti si avranno da materiali più ’esotici‘ e più difficilmente truciolabili“, prevede Hunger-

` Minore perdita di intraferro

bühler. „Con la nostra macchina a sei assi,

Anche MÄGERLE propone costante-

abbiamo già in mano la risposta alle forme

mente qualcosa di nuovo per le mute-

più complesse. Le tolleranze più limitate

voli sfide dell’industria delle turbine e

sono la nostra specializzazione.“

ULTERIORI INFORMAZIONI ralf.bleich@blohmjung.com rainer.hungerbuehler@maegerle.com

MOTION 01/12

21


M E R C AT I & T E N D E N Z E

S P E C I A L E PA E S I

La California verde, ancora più verde Entro il 2020, la California ha in progetto di ottenere almeno il 33% della produzione energetica da fonti energetiche rinnovabili – e si impone così negli USA direttive ambientali particolarmente ambiziose.

Lo Stato del sole: il Golden Gate Bridge, nella baia di San Francisco, è tra i simboli della California

S

ilenziosamente, percorre la valle dei

l’auto sportiva Tesla Roadster è di casa – un vero concorrente per le altre auto che

re del computer e passa in soli 4,3

consumano eccessivamente benzina. Infatti, la roadster è la prima auto elettrica

secondi alla velocità di 100 km/h. Qui

ad elevata potenza, a zero emissioni e con un design elegante. Insieme a tantissi-

nella Silicon Valley california-

me altre aziende high-tech nello stato americano del sole, Tesla sogna di cambia-

na, dove i sogni

re il mondo. Il gigante di Internet, Google, ha già apportato il suo contributo. Il

sono in silicio,

gruppo offre ai suoi dipendenti un’offerta interna in sede di carsharing, con veicoli elettrici e ibridi, gestendo più di 200 stazioni di ricarica per automobili elettriche.

Per indicare la via giusta: le tecnologie nel rispetto dell‘ambiente, originate dalla Silicon Valley

In questo modo, Google possiede, secondo propri dati, la più grande rete di una struttura di ricarica interna ad un’azienda negli USA.

` Gli USA investono in energia rinnovabile Infatti, il risparmio annuale riportato in emissioni di CO2 di questi giganti di Internet - pari a 5.400 tonnellate, non è proprio poco. Partendo dalla considerazione che gli


Tesla Road ster: ques ta auto elettr ica ”made in California“ passa a 100 km/h

Impegnata per l‘ambiente: il Governatore Jerry Brown è orgoglioso dell‘impegno dei Californiani per le nuove forme di energia

in soli 4,3 secondi

Stati Uniti, nel loro complesso, non sono

nel campo delle energie alternative. „Noi Californiani possiamo essere orgogliosi

esattamente esemplari in fatto di tutela

che il nostro Stato guidi il resto del Paese nel nostro impegno per nuove forme di

esemplare ed efficienza delle risorse, i

energia e nuova efficienza energetica“, ha affermato Brown nel suo discorso di

critici vedono tuttavia in questo solo „una

inizio del suo mandato, lo scorso anno. Entro il 2020, almeno il 33% del consumo

goccia nell’oceano”. Ma porta comunque

energetico dovrebbe essere ricavato da fonti di energia rinnovabili, ciò che corri-

a qualcosa. È interessante vedere come,

sponde ad una potenza complessiva di 12 gigawatt o ad un consumo annuale di

secondo Bloomberg New Energy Finan-

circa tre milioni di famiglie.

ce, gli USA sono diventati l’anno scorso pionieri a livello mondiale in fatto di in-

` Una guida nell’energia solare

vestimenti in energie rinnovabili. Il Paese

Lo Stato del sole investe in particolare sul fotovoltaico per produrre energia. Secon-

ha investito nel 2011 circa 55,9 miliardi di

do il risultato di uno studio di IHS iSuppli (El Segundo, California), la produzione di

dollari statunitensi in questo campo. Le cifre dovrebbero addirittura aumen-

LA CALIFORNIA IN BREVE

tare. Ad esempio, l’esemplare Stato della California, con il suo ”cap-and-trade program“, ha dato vita ad un proprio sistema di gestione di emissioni. All’inizio del gennaio 2012, il Governatore Jerry Brown si è dimostrato fiducioso, in occa-

Sacramento San Francisco

sione della presentazione del bilancio interno per la California a Sacramento:

Los Angeles

„Questo è un forte ed affidabile investimento nel futuro della California. Siamo uno Stato innovativo.“ I Californiani sono sempre stati più ecologici degli altri. Infatti, questo Stato federale aveva esatto il rispetto di limiti di gas di scarico per le automobili, in un tempo in cui in Europa ancora non se ne parlava. Oggi Brown ha in programma di investire quasi un miliardo di dollari dall’utile dei nuovi “cap-and-trade programs” nel ridurre i gas serra. Il denaro

Abitanti: Capitale: Centri maggiori: Soprannome: Valuta: PIL: Lingue:

dovrebbe essere investito nella ricerca di energie pulite, nella sicurezza di risorse naturali e in progetti di infrastruttura

Superficie: Governatore:

37.253.956 (censimento 2010) Sacramento Los Angeles, San Francisco, San Diego The Golden State dollaro americano 1,9 miliardi di dollari (2010) inglese (60,5 %), spagnolo (25,8 %), altre (13,7 %), di cui più di 100 lingue degli Indiani 423.970 km², terzo Stato più grande degli USA Edmund Brown Jr. , soprannominato Jerry Brown

MOTION 01/12

23


M E R C AT I & T E N D E N Z E

delle ombre in questo mondo di sole; mentre gli d iinvestitori per anni erano entusiasti riguardo all’ondata di tecnologia pulita negli USA – in modo sid m mile ai boom di Internet e degli immobili – il produttore californiano di modelli fotovoltaici Solyndra, dalla sua dichiarazione di insolvenza nel settembre 2011, ricerca a livello internazionale degli investitori adatti. Questa azienda è tra i pionieri nella Silicon Valley nel ramo della tecnologia pulita. In meno di due anni, almeno otto stabilimenti FV hanno chiuso o sono stati ridotti. Anche la Cina è entrata in questo mercato e i moduli FV ”made in China“ sono più convenienti fino al 20%, rispetto ai moduli FV americani.

` Sfruttare le risorse delle maree Un nuovo rapporto del Dipartimento Americano per l’energia ha rilevato inoltre che la California, con i suoi 1.800 chilometri di costa, attraverso centrali mareomotrici e centrali ondomotrici, poCostr uzione della Topa z Solar Farm: il più grande impianto fotovoltaico è situa to a nord di Los Angeles

trebbe produrre più di 140 terawattora di elettricità – abbastanza per rifornire circa 14 milioni di famiglie. Un primo progetto sulla costa di San Onofre è già stato approvato. Anche nella Silicon Valley si sta muovendo qualcosa. Da poco è stato festeggiata l’introduzione del „Green Button”

in Internet. Attraverso questa funzione, gli utenti possono scaricare dalla rete dati energia attraverso il fotovoltaico (FV)

di consumo energetico facilmente comprensibili.

dovrebbe salire, tra il 2010 e il 2015, a circa 7,5 gigawatt. In questo modo, lo

Gli esempi dimostrano: i californiani sono diventati più consapevoli dell’ambiente.

Stato della costa occidentale continua a

Attraverso i programmi del Governo, con nuove tec-

mantenere il suo ruolo di guida negli Sta-

nologie e l’impegno di aziende orientate all’innovazio-

ti Uniti, riguardo alla sua politica sull’ener-

ne, questo Stato del sole ha assunto un ruolo guida

gia solare.

negli USA per quanto riguarda la tutela dell’ambiente.

ULTERIORI INFORMAZIONI http://energycenter.org/ http://www.energy.ca.gov/

Per il 2011, l’IHS iSuppli prevede che la produzione energetica degli impianti FV californiani arrivi a 967 megawatt, nel 2012 il valore dovrebbe ammontare a 1,2 gigawatt. Entro il 2015, i progetti FV pianificati dovrebbero essere alimentati nella rete pubblica locale 7,5 gigawatt, più della metà dell’obiettivo proposto di 12 gigawatt per tutte le energie rinnovabili insieme. Il più grande impianto FV in California viene costruito attualmente da First Solar: la Topaz Solar Farm a nord-ovest di Los Angeles fornirà 550 megawatt. Nei prossimi cinque anni, la Pacific Gas and Electric vuole costruire in California impianti FV, che forniscano nel complesso circa 500 megawatt. Ma vi sono anche

24

MOTION 01/12

Centrale idroelettrica: le centrali mareomotrici e quelle ondomotrici potrebbero produrre più di 140 terawattora di elettricità


www.meister-abrasives.com

sharp by nature


TOOLS & TECHNOLOGY

PA R T N E R F O R T I

Soluzioni con sistema

”Insieme in cima!“: il logo della ”Strategia 2015“ simbolizza la via futura dei marchi WALTER ed EWAG

Insieme per ottenere di più: WALTER ed EWAG collaborano ancora più strettamente

I marchi WALTER ed EWAG hanno fuso le loro sinergie e propongono sistemi e soluzioni. I clienti traggono così vantaggio dallo scambio di know-how e dal full-service delle affilatrici per utensili.

L

o scorso novembre, WALTER ed

non forniamo solo le macchine. Noi ci

EWAG hanno inaugurato un nuovo

proponiamo come fornitori di sistemi e di soluzioni“, ha dichiarato Knüpfer.

ufficio vendite nella città cinese di Wuxi. Da qui, questi due marchi gestiscono le vendite e l’assistenza per il mercato più

` Partner collaudati

importante dell’Estremo Oriente. La

Le condizioni quadro per questo sono

sede comune è solo un esempio della

perfette: insieme, WALTER ed EWAG

stretta collaborazione dei due produtto-

sono gli unici marchi del mondo a pro-

ri leader di affilatrici per utensili e banchi

porre una gamma completa di macchine

di misura. Attraverso la ”Strategia 2015“,

utensili per affilare, elettro-erodere,

la Walter Maschinenbau GmbH e la Ewag

emettere raggi laser e misurare – con

AG intensificano la loro cooperazione.

inclusi software e servizi propri. I partner

L’obiettivo è di creare soluzioni innovative per la lavorazione con utensili ed un’assistenza completa ai clienti. „Noi

26

MOTION 01/12

si completano perfettamente: WALTER, Inaugurazione con festa annessa: dall‘ufficio vendite di Wuxi, WALTER ed EWAG gestiscono le vendite e l‘assistenza clienti per il mercato cinese

ad esempio, propone per l’affilatura delle soluzioni primarie per la produzione di


La soluzione speciale di WALTER: caricatore a catena per il caricamento di macchine affilatrici nella produzione di legno

EWAG LASERLINE: la Ewag AG si impone con successo nella tecnologia del futuro delle emissioni laser

utensili a rotazione simmetrica. EWAG,

sione di raggi laser, e noi offriamo anche consulenza nell’acquisto delle macchi-

invece, è lo specialista nelle macchine

ne utensili per il controllo qualità degli utensili prodotti“, aggiunge Knüpfer.

per la produzione di placchette a perdere

„Anche per domande e problemi sui software, noi siamo le persone di riferimen-

non reversibili. Da poco tempo, la

to più adatte. Ecco perché i nostri clienti possono essere sicuri che anche i loro

WALTER ha introdotto nel mercato diver-

clienti possano ricevere la qualità che si attendono“.

se innovazioni nel campo dei software e della tecnica di misurazione (vedi anche

allo sviluppo della LASERLINE, si è im-

„I clienti ricevono da noi un pacchetto completo adatto ad ogni esigenza individuale, tutto da un‘unica mano“

posta con successo nella tecnologia del

Siegfried Knüpfer, Amministratore delegato di Marketing,

futuro del laser.

Assistenza e Vendite presso la Walter Maschinenbau GmbH

a pagina 6), come pure un compressore per l’uso di macchine nella produzione del legno. La EWAG, a sua volta, grazie

` Un unico operatore, due diversi marchi

` Tutto da un’unica mano

La fusione di competenze porta molti

Viene intensificato anche la comune attività di ricerca e sviluppo. In presenza di

vantaggi: „Chi si rivolge a noi, riceve un

punti di contatto importanti, la Walter Maschinenbau GmbH e la Ewag AG conduco-

pacchetto completo corrispondente, tut-

no un ampio trasferimento di know-how e sfruttano così pienamente le loro sinergie.

to da un’unica mano“, ha dichiarato Knüp-

Indipendentemente da questo, i due marchi continuano a guidare innovazioni pro-

fer. Ciò significa che i produttori di uten-

duttive proprie, assicurandosi in questo modo la loro superiorità tecnologica.

sili non hanno più bisogno di trattare con

A questo orientamento strategico appartiene anche un’organizzazione vendite e

più persone di diversi produttori di mac-

assistenza comune. In futuro, le undici sedi internazionali di vendite e assistenza

chine. WALTER ed EWAG fungono da

clienti di WALTER hanno in programma anche di condurre dei servizi ai clienti e

operatori unici per tutte le questioni ine-

delle consulenze per le macchine EWAG. La progettazione dettagliata con i com-

renti alla produzione di utensili.

mittenti continua altresì ad essere condotta dagli specialisti di engineering delle

„Noi aiutiamo i nostri clienti a scegliere

due aziende. Per i clienti, ciò significa una

le macchine, con le quali vogliono pro-

notevole conquista: WALTER ed EWAG of-

durre gli utensili desiderati attraverso

frono loro delle soluzioni sistematiche, tutto

l’affilatura, l’elettroerosione o l’emis-

da un’unica mano.

ULTERIORI INFORMAZIONI christoph.ehrler@walter-machines.com, www.walter-machines.com, www.ewag.com

MOTION 01/12

27


TOOLS & TECHNOLOGY

A F F I L AT R I C I P E R U T EN S I L I

Piccoli provvedimenti, ma di grande efficacia Con le soluzioni più diverse, gli ingegneri WALTER hanno raggiunto una riduzione notevole del consumo energetico nelle macchine HELITRONIC POWER.

I

l consumo di energia nella produzione è, a causa dell’aumento dei prezzi, del-

le modifiche legislative e del mutato senso di responsabilità dei consumatori, un tema sempre più discusso. Le macchine utensili possono apportare un contributo significativo a sfruttare in modo più efficiente l’energia impiegata nella produTeam di sviluppo: Heinz Häckh, Direttore delle Tecnologie di comando e document azioni (a sinistra) discute i risultati dei test con Thomas Engelfried , Direttore del reparto Esperimen ti

zione. Infatti, il consumo energetico delle macchine utensili rappresenta una quota di influenza significativa per la produttività. Gli ingegneri della Walter Maschinenbau GmbH, grazie ai numerosi provvedimen-

produzione più rispettosa delle risorse disponibili. Nelle macchine HELITRONIC

ti, sono riusciti a minimizzare il consumo

POWER, anche i seguenti provvedimenti adottati ottimizzano l’efficienza energetica

energetico

e delle risorse (vedi anche pagina 31):

delle

macchine

della

HELITRONIC POWER per la lunga dura-

n

ta. Oltre al funzionamento con consumo energetico ottimizzato delle macchine,

negli assi e nei mandrini di rettifica n

sono stati soprattutto i provvedimenti strutturali a ridurre allo stesso tempo il

refrigerante: uso ridotto di refrigerante con fino a sei valvole per refrigerante attivabili

n

consumo di energia e di potenza, aumentando allo stesso tempo la produttività.

motori perfezionati: motori sincroni ottengono un elevato grado di efficienza

meccanica: l’impiego di un soffietto al posto di lastre di spinta significa meno attrito

n

lubrificazione centrale: la pompa dell’olio lubrificante è in moto solo alcuni secondi, fino a quando si è formata la pressione di lubrificazione e viene poi spenta fino

` Provvedimenti costruttivi „Prima, il consumo di energia delle nostre

al ciclo successivo n

macchine era notevolmente maggiore“, afferma Heinz Häckh, Direttore delle Tec-

attivazione per la sera/notte: la macchina continua a produrre oltre la fine del turno di lavoro, si spegne poi da sola e passa alla modalità di stand-by

n

simulazione del processo di lavorazione

nologie di comando e documentazioni, presso la Walter Maschinenbau GmbH di

` Fino al 44% in meno di consumo energetico in una famiglia di pezzi

Tubingia. „Oggi sviluppiamo delle solu-

Il risparmio esatto è sempre molto individuale per ogni cliente e dipende spesso

zioni software molto più intelligenti, im-

anche dallo spettro di impiego e dalle condizioni presenti presso il cliente. Il fatto

pieghiamo dei materiali e delle tecnologie

che WALTER apporti, anche con i suoi provvedimenti strutturali alle macchine

migliori, e possiamo così garantire una

HELITRONIC POWER un apporto consistente per una produzione a risparmio ener-

28

MOTION 01/12


Il serraggio fa la differenza… Impiego mirato: gli iniettori, regolati con precisione e comandabili singolarmente, riducono il consumo di refrigerante

getico, è dimostrato da una perizia svolta da un organo indipendente. Un cliente dell’industria di lavorazione del legno aveva

Campi d’applicazione eccezionali richiedono soluzioni eccezionali. A causa delle loro particolarità molti pezzi non si lasciano serrare in modo ottimale. Per un serraggio d’alta precisione sviluppiamo soluzioni innovative e specikche adattate al vostro fabbisogno.

in programma di sostituire una HELITRONIC POWER HMC 500 con una macchina per elettro-erosione HELITRONIC POWER DIAMOND con comando Fanuc. Per lui decisiva era la questione se l’investimento fosse valso alla spesa. L’obiettivo: la nuova macchina, rispetto a quella vecchia, avrebbe dovuto raggiungere un risparmio energetico di almeno il 20%, considerando il consumo medio degli ultimi tre anni. L’indipendente BayTech-

FORKARDT SCHWEIZ GMBH Industriestrasse 3, CH-8307 Effretikon Tel. +41 52 355 31 31, info-ch@forkardt.com an ITW Workholding Company

Institut per la tecnica del legno di Rosenheim esaminò quindi se questo investimento nel parco macchine e le relative tecnologie di deformazione avessero portato al risparmio desiderato. Vennero considerati in questo i motori elettrici, l’aria compressa, il vuoto e le pompe, il freddo e il calore del processo, il recupero di calore e lo sfruttamento del calore di scarico, nonché la tecnica di regolazione, di misurazione, di co-

Frese a candela per l‘industria del legno: Impiegare molto meno energia e materiale durante le fasi di produzione

WWW.FORKARDT.CH alta qualità e precisione micron MOTION 01/12

29


TOOLS & TECHNOLOGY

COSTRUZIONE

Sinergia perfetta Motori, idraulica, meccanica – grazie a diversi provvedimenti strutturali, gli ingegneri della Walter Maschinenbau GmbH sono riusciti a ridurre il consumo energetico delle macchine HELITRONIC POWER. IDRAULICA

VALVOLE PER REFRIGERANTE

POMPA PER REFRIGERANTE

Un gruppo idraulico con accumulatore a pressione. Le valvole ad impulso vengono bloccate in posizione centrale. Risultato: la pompa non funziona nelle pause, bensì solo per riempire l’accumulatore a pressione.

L’afflusso di refrigerante esattamente nei punti necessari, attraverso fino a sei valvole apposite azionabili singolarmente.

Uso di pompe per refrigerante a frequenza regolata e di motori con elevato grado di effi cienza (EFF1 classe 0,92). L’attivazione delle pompe è comandata attraverso il programma CNC.

MOTORI Motori posizionati in modo ottimale e alimentazioni di ritorno dell’energia nella rete di corrente, alla frenata degli assi e del mandrino di affilatura. In entrambi i componenti, vengono impiegati anche motori sincroni con elevato grado di effi cienza di 0,9.

MECCANICA

Perfezionata: una HELITRONIC POWER DIAMOND

SIMULAZIONE I pezzi lavorati e il processo di lavorazione sulla macchina sono simulati virtualmente in precedenza con le soluzioni software di WALTER e HELITRONIC ToolStudio o Cybergrinding. In tal modo, il funzionamento di prova delle macchine viene ridotto notevolmente, proprio come l’uso dei pezzi da lavorare di prova.

30

MOTION 01/12

Un mandrino filettato a sfera e di facile manovra, nonché guide lineari con catene a sfera con elevata rigidità, riducono l’attrito e portano un funzionamento più silenzioso. Inoltre, l’uso di un soffietto, invece di una lastra di spinta, provoca un attrito minore e più uniforme.

LUBRIFICAZIONE CENTRALE Versione come lubrificazione ad impulsi: in questo, la pompa dell’olio di lubrificazione è in moto solo per alcuni secondi, fino a che si è formata la pressione necessaria. Dopodiché, la pompa viene spenta fino al prossimo ciclo di lubrificazione.


Misuratore di energia WALTER: ricercare e considerare i potenziali di risparmio energetico

` Cosa porterà il futuro „Questo è un successo eccezionale e dimostra che il nostro lavoro porta dei frutti“, afferma soddisfatto Thomas Engelfried, Direttore del reparto Esperimenti presso la WALTER. Per lui, tali soluzioni strutturali sono in un continuo processo di sviluppo. Grazie alle nuove procedure e a speciali apparecchi di rilevazione energetica, gli ingegneri di WALTER ricercano altri nuovi potenziali di risparmio. Dalle modalità di stand-by del software, attraverso processi per il risparmio energetico (in particolare per i tempi di preparazione e di arresto) fino a simulazioni con PC sempre più raffinate di processi di affilatura più virtuali che reali – spunti ce ne sono stati diversi, ha aggiunto Engelfried. „Ci occupiamo, ad esempio, molto intensamente, del tema complesso di alimentazione energetica di ritorno, in particolare in riferimento all’im-

mando e di comunicazione. Per garantire

pianto centrale del refrigerante.“ Il lavoro avviene in stretta collaborazione con i

il confronto, per la perizia vennero prese

clienti. Questi descrivono il problema, ossia il compito da risolvere. Quale operato-

in considerazione tre utensili in diamante

re di sistemi e di soluzioni, (vedi anche pagina 26) la WALTER discute quindi delle

policristallino, rappresentativi dell’indu-

vie per l’alimentazione di ritorno sul sistema di produzione del cliente. In questo, si

stria del legno (ognuno una fresa di as-

tratta per lo più di soluzioni per punti di connessione. „Per un cliente, siamo riusciti

semblaggio, fresa raggio-angolare e

ad esempio a sfruttare il calore dei motori e dell’impianto di refrigerante per riscal-

fresa a candela) e lavorati su entrambe

dare l’intero stabilimento della fabbrica“, ha raccontato Häckh. Un’altra tendenza si

le macchine. L’uso della HELITRONIC

rivolge all’indicazione energetica nelle macchine e rispettiva rilevazione energetica

POWER DIAMOND, grazie ad un rispar-

nell’ambito dell’intera gestione energetica di un’azien-

mio energetico di quasi il 44%, è addirit-

da. Anche in questo caso, l’attività di ricerca è inten-

tura molto al di sopra delle aspettative.

sa presso la Walter Maschinenbau GmbH.

ULTERIORI INFORMAZIONI heinz.haeckh@walter-machines.com


MOTIONS & MORE

10 0 A N N I D I S T U D E R

Da pionieri a leader del mercato

La produzione ampliata: fino ad oggi le capacità produttive presso la STUDER sono state continuamente ampliate

Sede aziendale: immagine dell’area industriale STUDER nel 1937

Grazie ad una fabbricazione propria, Fritz Studer pose, nel 1912, il fondamento di una grande ed unica storia di successo. Oggi, l‘azienda Fritz Studer AG è il numero uno nel mondo nella tecnica della rettifica in tondo.

Il pioniere: 100 anni fa, con una fabbricazione propria Fritz Studer diede inizio alla storia del successo STUDER

L

a Fritz Studer AG festeggia il suo compleanno: in febbraio, i rappresentanti e i dipendenti del marchio STUDER sono

arrivati nella cittadina svizzera di Thun, per celebrare i 100 anni di attività dell’azienda, in occasione del Motion Meeting (corso di formazione dei rappresentanti). Uno di questi era il giapponese Kunio Kitamura (vedi ritratto a pagina 34). Questo tecnico esperto della manutenzione accompagna la storia di STUDER da 50 anni e ha contribuito enormemente al successo del marchio, presso il suo Paese di origine.

` Molta stima in tutto il mondo 100 anni di STUDER – alle spalle vi sono molto zelo, elevate capacità professionali ed un’intensa forza per l’azione e l’innovazione. Queste qualità, che caratterizzano il fondatore e pioniere nella costruzione di macchine, Fritz Studer, sono fino ad

32

MOTION 01/12


Produzione in mutamento: immagine dell’officina STUDER negli Anni Trenta (a sinistra) e oggi, gli stabilimenti di montaggio sono stati modernizzati e ampliati

oggi un elemento portante del successo

STUDER – LA SUA EVOLUZIONE IN BREVE

dell’azienda. Tutto è iniziato nel febbraio 1912. In quel periodo, Fritz Studer costruì a Steffisburg un’officina meccanica. Per lavorare dei pezzi più precisi, gli mancava però una rettificatrice. Così decise senza esitare di costruirsi da solo una macchina rettificatrice in tondo. In questo modo, l’allora trentatreenne pose il fondamento dell’azienda Fritz Studer AG, divenuta in 100 anni il leader sul mercato per le mac-

1912: primo brevetto per il comando di inversione silenzioso della tavola 1931: esportazione della prima macchina STUDER in Russia 1936: RHU 450 – la prima rettificatrice in tondo a comando idraulico del mondo arriva sul mercato 1962: 10.000 m2 di area industriale. All’evoluzione tecnologica e alla richiesta sempre crescente, seguono molti ampliamenti nella capacità produttiva.

1977: la Fritz Studer AG presenta la prima rettificatrice in tondo a comando CNC del mondo 1994: la STUDER entra a far parte del gruppo SCHLEIFRING del complesso Körber 2008: integrazione della Combitec AG quale centro tecnologico per la rettifica da interni 2012: più di 21.000 rettificatrici in tondo vendute in 100 anni

chine di rettifica in tondo di precisione. Oggi, le concezioni delle macchine e soluzioni di rettifica godono in tutto il mon-

con controllo CNC per piccoli a medio-grandi pezzi da lavorare. Per la produzione in

do di ottimo riscontro tra gli specialisti

grandi serie, furono assunte nell’assortimento macchine mirate con cicli di rettifica

del settore. Non ultimo perché gli svizze-

ottimizzati e massima disponibilità di funzionamento, nonché macchine per la lavo-

ri, fin dall’inizio, si sono fatti un nome

razione combinata per perfezionare il processo di una razionale lavorazione dura-

come operatori di soluzioni estremamen-

fine. Grazie all’integrazione della Combitec AG di Biel, quale centro tecnologico per

te competenti. La gamma dei tipi di

la rettifica da interni nel 2008, la Fritz Studer AG allargò ulteriormente la sua com-

macchina più diversi si amplia costante-

petenza nelle soluzioni. Fino al 2012 sono state fornite in ogni parte del mondo più

mente: dalle rettificatrici in tondo con-

di 21.000 rettificatrici in tondo.

venzionali, fino alle rettificatrici in tondo

` Con innovazione verso il futuro Per sviluppare nuove macchine, sono necessari cervelli creativi e l’uso di tecnologia di spicco nel proprio processo produttivo. Solamente presso la sede aziendale di Thun, lavorano circa 800 dipendenti impegnati. Oltre a questo, la STUDER è presente nel mercato con rappresentanti in 40 Paesi. La Fritz Studer AG dispone di uno sviluppo hardware e software proprio interno e lavora, attraverso rapporti di collaborazione, con i massimi istituti di ricerca del settore. Ogni anno, 400 esperimenti e test di rettifica nel “Centro di tecnologia e clienti” sottolineano la competenza tecnologica. Fra alcuni anni, le macchine diventeranno più leggere e dinamiche e si contraddistingueranno per l’intelligenza supplementare e il risparmio nel consumo energetico. Con l’etichetta Blue Competence (vedi storia del titolo, pagina 8), STUDER riduce l’emissione di CO2 nella costruzione e nel funzionamento delle macchine. A questo, più di 80 ingegneri e costruttori lavorano Processo di rettifica da interni: ampliamento dello spettro di competenze, attraverso l’integrazione della Combitec AG nel 2008

in un proprio centro applicazioni moderno. Ecco che così possono iniziare i prossimi 100 anni.

ULTERIORI INFORMAZIONI michele.fahrni@studer.com

MOTION 01/12

33


MOTIONS & MORE

Mezzo secolo presso la STUDER: Kunio Kitamura negli anni Sessanta e nel 2012 alle macchine STUDER

PORTRAIT

„Io sono orgoglioso di farne parte” 50 anni di attività presso STUDER Maschinen – in Giappone, Kunio Kitamura ha portato il marchio al successo. unio Kitamura è un uomo umile e ri-

mazione in Svizzera.“ Nel 1964 Kitamura-

servato. Che egli sia stato decisivo per

san rimase per 20 mesi a Thun, dove egli

il successo di STUDER in Giappone, è una

era stato formato come tecnico per la

notizia secondaria. Ai margini del Motion

manutenzione. „È stato un periodo ecce-

Meeting di Studer, MOTION ha ricavato

zionale. Incontrai colleghi gentili e degli

punti di vista interessanti per i suoi 50 anni

amici, imparai a guidare l’auto e a sciare,

di lavoro presso STUDER. Il suo entusia-

nonché ad amare anche le specialità sviz-

smo per le macchine, questo simpatico

zere come i rösti bernesi.“ Lo ha meravi-

giapponese lo ha scoperto alla fine della

gliato soprattutto la cultura del lavoro. „I

sua carriera scolastica. Egli non poteva

lavoratori iniziano prima e vanno a casa

permettersi di frequentare l’università,

la sera puntualmente. In Giappone, si la-

quindi cercò la sua grande occasione

vora più a lungo e si va a casa non prima di notte.“

K

Uno sguardo al passato: Kunio Kitamura sfoglia insieme a Adrian Stalder, Direttore Assistenza presso la Fritz Studer AG, un „libro didattico“ realizzato personalmente a mano

all’estero. Un insegnante gli consigliò di prendere contatto con un’impresa che

` Piccoli lavori acribici

importava macchine europee in Giappone.

La sua formazione è stata decisiva in fatto di qualità, precisione e organizzazione la-

„Diventai così assistente dei tecnici della

vorativa - e importante per la sua successiva attività in Giappone. In seguito al ritorno

manutenzione in Giappone“, ha spiegato

in patria, Kunio Kitamura fu responsabile come esperto di macchine STUDER per le

Kitamura-san. „Nel 1962 entrai così in

diverse rappresentanze. Il suo compito maggiore: il trasferimento di tecnologie in

contatto con la STUDER e ricevetti due

giapponese, poiché in giapponese non esisteva ancora alcun materiale informativo.

anni più tardi l’offerta per un corso di for-

Ecco perché Kitamura-san, in un’attenta attività acribica, registrò i dati tecnici e le soluzioni a mano e raccolse le informazioni più rilevanti in un libro didattico. In questo modo, portò i suoi clienti a conoscere meglio la tecnologia e fu in grado di elaborare delle soluzioni ai problemi. I macchinari divennero più complessi e necessitarono di spiegazioni. Al fine di offrire ai clienti giapponesi un’assistenza ancora migliore, STUDER inaugurò quindi nel 1999 una propria filiale di StuderTEC K.K. a Tokio. Kunio Kitamura divenne Amministratore Esecutivo e costruì, insieme al suo gruppo di lavoro, il successo del marchio in Giappone: „Sono molto orgoglioso di poter lavorare per STUDER da così tanto tempo.“ Sul suo know-how possono contare i suoi colleghi e i clienti anche in futuro. Proprio secondo la tradizione giapponese, questo tecnico della manutenzione rimane fedele alla sua azienda anche alla fine della sua carriera lavorativa attiva ed assiste il settore

Il suo anniversario in occasione del Motion Meeting: Kunio Kitamura gode di più di 50 anni di know-how di STUDER

34

MOTION 01/12

delle concezioni. Sono proprio i collaboratori come Kunio Kitamura che, con la loro passione, hanno reso il marchio STUDER il numero uno nel mondo.


IL VOSTRO PARTNER PER ELETTROMANDRINI E ACCESSORI

TROM • ELET • ELET

PER L A

ELET T RINI ED

NDRIN T TROMA

LU N • PRO •

I

DRINI TROMAN

D • MAN • ELE

ANDRIN

C A INT RET TIFI

ROMAN

I PER L A

UNGHI

X TRA L DRINI E

A RA DELL U T A S S A RIP

GHE

E PER FL ANGI

ERNA

LE MOLE

WWW.FISCHERPRECISE.COM

MOL A


MOTIONS & MORE

[3]

[1]

[2] Molti formatori professionali: le aziende SCHLEIFRING formano fra gli altri poli-meccanici [1], meccanici industriali [2], addetti alla logistica [3], informatici [4] come pure progettisti di impianti [5]

[5]

[4]

S E T T O R I C O N I L F U T U R O A S S I C U R AT O

Le forze-lavoro esperte non cadono dal cielo La creatività e l‘impegno dei dipendenti sono decisivi per il successo delle aziende SCHLEIFRING. Ecco perché queste investono molto nella formazione e nell‘aggiornamento dei loro dipendenti esperti.

L

’ingegneria meccanica è uno dei set-

canti con del personale adatto. Dall’altra parte, anche le imprese si devono propor-

tori industriali più rilevanti nel mondo.

re come datori di lavoro interessanti e offrire ai loro dipendenti, ossia ai futuri col-

Il settore offre campi professionali inte-

leghi, chance di carriera e opportunità di formazione e aggiornamento personali.

ressanti e buone prospettive di futuro,

Le aziende del gruppo SCHLEIFRING sanno perfettamente che il know-how, la cre-

anche e proprio per i giovani che sono

atività e l’impegno sono basi importanti per il proprio successo. Infatti, investono

all’inizio della loro carriera professionale.

costantemente in programmi di aggiornamento specifici per l’azienda. Tra questi vi

Tuttavia, molte imprese lamentano già

è, ad esempio, la formazione duale. La Walter Maschinenbau GmbH offre, in colla-

da molto tempo un deficit di forze-lavoro

borazione con l’accademia tecnica Duale Hochschule del Baden-Württemberg, un

esperte. Questo lo affermano delle ana-

programma di formazione combinato come studio e corso didattico come Bachelor

lisi internazionali, secondo le quali l’anno

of Engineering, specializzato nei settori dell’Ingegneria meccanica e dell’Informatica

scorso la metà di tutte le aziende hanno

applicata. La Blohm Jung GmbH coopera a sua volta con l’Accademia tecnica delle

avuto difficoltà ad occupare i posti va-

Scienze applicate - Hochschule für Angewandte Wissenschaften (HAW) di Amburgo,

36

MOTION 01/12


nell’ambito di un corso di studi duale Bachelor nel campo dell’Ingegneria meccanica e dell’elettrotecnica. Lo spessore di tali offerte risiede nella stretta connessione tra la formazione accademicouniversitaria e la prassi lavorativa. Tale connubio è da molti anni una fonte significativa per nuove forze-lavoro e garantisce una qualificazione preziosa.

` Apprezzati e sostenuti In genere, le aziende del gruppo SCHLEIFRING offrono molto spazio alle possibilità di sviluppo individuali. Come nel caso di Andreas Werz. Il futuro responsabile contabile per l’industria presso la Walter Maschinenbau GmbH avrà presto il suo diploma in tasca e da poco firmato un contratto a tempo indeterminato come responsabile del servizio assistenza, nel campo della vendita di ricambi. Un caso fortuito per entrambe le parti. Infatti, Werz ha dimostrato zelo e Dalla pratica per la pratica: come qui presso la WALTER, gli apprendisti imparano direttamente l‘attività alle macchine

spirito d’ iniziativa ben oltre il suo piano didattico. Si è impegnato come rappresentante per i giovani e per la formazione ed ha sviluppato, nel suo campo di assistenza, una banca-dati molto utile. Un impegno come questo viene molto apprezzato e promosso dai formatori e dai

tà quotidiana nell’azienda. Anche dei corsi di formazione tecnica, così come dei

responsabili del personale. Le future

corsi di lingua straniera e borse di studio per corsi di studio supplementari o forma-

forze-lavoro devono essere in grado di

zioni ulteriori con assegnazione di qualifiche speciali, appartengono a questa vasta

agire in modo indipendente e di cavarse-

scelta di proposte. „Le forze-lavoro esperte non cadono dal cielo. Come impresa,

la. „Noi vediamo volentieri quando qual-

noi abbiamo questa responsabilità“, afferma Roger Leuenberger, Direttore dell’of-

cuno dimostra disponibilità ad assumer-

ficina didattica presso la Fritz Studer AG.

si delle responsabilità. Ciò porta avanti un’impresa“, afferma Bettina Ühlken, Di-

` Le porte e i cancelli sono aperti

rettrice del personale presso la Walter

„Noi siamo posizionati a livello globale, proprio come le altre aziende del gruppo

Maschinenbau GmbH. Disponibilità e doti

SCHLEIFRING, nonché rappresentati in tutti i mercati e lavoriamo in gruppi di lavo-

comunicative spiccate, vengono richieste

ro internazionali“, dichiara Ulrike Ettel, Responsabile del personale presso la Blohm

proprio come una certa flessibilità: „In

Jung GmbH. Ciò svela anche delle chance per una carriera internazionale. „I nostri

cambio, noi garantiamo ai nostri dipen-

ingegneri e le altre forze-lavoro esperte sono impiegati in ogni parte del mondo. Per

denti le massime chance di sviluppo. “Le

questo, è necessaria naturalmente una buona conoscenza delle lingue ed una com-

aziende SCHLEIFRING offrono, ad esem-

petenza interculturale. Entrambe sono da noi promosse.“ A chi sfrutta questa chan-

pio, un’ampia scelta nell’offerta di pro-

ce, aggiunge Ettel, sono spalancate tutte le porte e i cancelli. Chi decide ora di intra-

mozioni. Oltre ai posti di apprendistato,

prendere la carriera di ingegnere, afferma la collega Ühlken, sceglie in effetti un

vengono offerti ai laureandi e agli stu-

ramo lavorativo con chance di futuro assicurate. Questo è confermato anche dall’As-

denti di ingegneria dei campi dell’infor-

sociazione tedesca degli ingegneri (VDI): „Il mercato è molto robusto“, afferma il

matica e dell’ingegneria meccanica. Du-

Direttore VDI, Dr. Willi Fuchs. Il ”vuoto di ingegneri“ in Germania è arrivato già a

rante il loro periodo di formazione, gli

circa 80.000 unità. Infatti, nel dicembre del 2011 circa 18.300 ingegneri erano alla

studenti delle scuole superiori e delle

ricerca di un lavoro, ma allo stesso tempo vi erano secondo la VDI 98.300 posti va-

università imparano a conoscere l’attivi-

canti a disposizione. Mancano soprattutto ingegneri per la produzione e per l’inge-

MOTION 01/12

37


MOTIONS & MORE

ali appartengono speciali ti speci nti dra: even Gigat hlon in squad zione, propr io nella STUDER al progr amma di forma tecnico -how know del ento gnam l‘inse come

Il ”noi“ vince: in un pranzo comune presso la WALTER, le nuove forze-lavoro si scambiano fra loro le esperienze raccolte. Un collega esperto tiene il suo discorso, in merito al proprio settore di competenza

gneria meccanica. „Questo risiede anche nei molti settori del futuro, per i quali è richiesta attualmente l’attività ingegneristica, quali la svolta energetica, l’elettromobilità o la tecnologia medica“, conclude Dr. Fuchs.

` Comunione nella tolleranza Per ottenere un rendimento costantemente ad alto livello, un ambiente armonioso e delle soft-skills sono significative almeno quanto una qualificazione esperta. Ecco perché STUDER, SCHAUDT, MIKROSA, MÄGERLE, BLOHM, JUNG, EWAG e WALTER non apportano agli apprendisti solamente la conoscenza specifica. „L’obiettivo della formazione è

Cervelli creativi: ogni anno, gli apprendis ti del primo anno di formazione di tutte le aziende del gruppo Körber si incontrano nella sede centrale del gruppo ad Amburgo.

trasmettere un atteggiamento corretto e la capacità di lavorare in gruppo. Iniziati-

comunione tollerante sono per noi molto importanti“, afferma Leuenberger. Nel caso

ve aggiuntive, come un campo alloggio

della WALTER, ad esempio, gli apprendisti organizzano ogni trimestre un pranzo

per i tirocinanti presso la STUDER, delle

comune, al quale invitano gli esperti della sede per tenere dei discorsi conclusivi.

attività sportive comuni e dei meeting,

Un evento speciale è dato anche dai soggiorni presso lo stabilimento della città ceca

stimolano lo spirito di affiatamento del

ˇ di Kurim. Qui gli apprendisti collezionano un’esperienza pratica. Imparano soprat-

gruppo. Una competenza sociale ed una

tutto il processo di produzione e conoscono a fondo molti altri settori specifici nel centro ordinazione, nel magazzino e nella spedizione. Le aziende SCHLEIFRING

PROFILI PROFESSIONALI Le professioni più richieste nelle aziende del gruppo SCHLEIFRING sono: meccatronico/a e progettista di impianti meccanico industriale, di truciolatura e poli-meccanico apprendista elettricista e meccatronico installatore/trice elettricista energetico e industriale addetto/a alla logistica addetto/a contabilità e addetto contabilità dell‘industria informatico/a

guardano oltre la propria dimensione lavorativa. Per trasmettere agli apprendisti un’impressione nei processi di altre aziende, la STUDER svolge già da alcuni anni insieme alla Hauni Maschinenbau AG di Amburgo, appartenente alla Körber AG, un periodico scambio di apprendisti. Da sei a otto settimane, lavorano ogni volta due apprendisti del terzo anno di formazione, in un’azienda associata. Anche la Blohm Jung GmbH coopera con la Hauni Maschinenbau AG. Gli apprendisti possono qui usufruire dei corsi didattici e dei seminari, nonché dei corsi di aggiornamento specifici aziendali, predisposti dall’azienda. Una volta all’anno, si incontrano anche tutti gli apprendisti del primo anno di formazione della Körber AG di Amburgo. In questo, si tratta di

ULTERIORI INFORMAZIONI

conoscere meglio il gruppo e confrontarsi con altri

ulrike.ettel@blohmjung.com bettina.uehlken@walter-machines.de roger.leuenberger@studer.com www.schleifring.net/de/karriere

colleghi, in merito alle diverse aziende, ai settori tecnologici e alle professioni della formazione.

38

MOTION 01/12


Essere davanti... ...è il perfetto coordinamento di tutti i fattori

Misura e controllo per rettificatrici

Misuratore assoluto per il controllo multidiametro durante la lavorazione di pezzi di grandi dimensioni

Sensori acustici per rettificatrici

Visitate il nostro sito Web. Oltre a molte altre informazioni troverete che Marposs ha anche una succursale nelle vicinanze.

www.marposs.com

www.marposs.de

www.marposs.ch

Sistemi di bilanciamento mola su rettificatrici


MOTIONS & MORE

O U T D O O R - A D V EN T U R E

Sempre lungo il mare Nonostante la bassa marea, attraverso il Pacifico: in alcuni punti, l‘acqua arriva fino all‘interno dell‘isola

Con lo zaino attraverso la solitudine: il manager MÄGERLE, Hans Seifert, è attirato dalla vita selvaggia. Nel 2011, il suo desiderio di avventura lo ha portato in Canada.

Segnalazione del percorso: le boe color ati danno l‘orientamento lungo il percorso

G

ià scende la notte, quando l’idro-

mann. Tutti eccitati, iniziano la loro avventura attraverso la solitudine canadese.

volante decolla dal Goldriver alla

A dire la verità, oggi doveva iniziare tutto molto prima. Dalla prima mattina, i due

costa occidentale di Vancouver Island.

sono in attesa del volo che li porti alla grande isola davanti alle coste canadesi,

La destinazione è Louie Lagoon, nella

distante soli 35 minuti di volo ed estesa per circa 500 km2. Ma la fitta nebbia sul

vita selvaggia di Nootka Island. A bordo:

Pacifico ha ritardato il decollo. E così, subito dopo l’atterraggio, vi è già il primo

il rappresentante esterno e addetto alle

vero ostacolo non programmato da superare. „Abbiamo dovuto percorrere al buio

vendite di MÄGERLE, Hans Seifert, in-

e attraverso una fitta foresta i due chilometri che ci separavano dalla nostra po-

sieme alla sua compagna Astrid Rütti-

stazione di pernottamento“, afferma Seifert. „Questo poteva essere pericoloso.“

40

MOTION 01/12


Sul mare: Hans Seifert e la sua compagna hanno dato inizio al loro viaggio con un idrovolante

La solitudine sulla Nootka Island: l‘isola di quasi 500 km 2 è raramente abitata

Costa piena di crepacci: il capitano James Cook è stato nel 1778 il primo europeo ad arrivare sulla Nootka Island

` Con un carico di 20 chili attraverso il mondo Durante il loro viaggio di sette giorni, Seifert e la sua partner hanno percorso complessivamente 35 chilometri. „Non era un percorso lungo, ma impervio e molto difficile. Infatti, durante la bassa marea abbiamo potuto andare a piedi

MOTION 01/12

41


MOTIONS & MORE

Un letto con vista sul mare: la coppia crea un posto comodo per dormire la notte

Natura intatta: le stelle di mare colorate portano colore sulla spiaggia di Nootka Island Uno svizzero in Canada: invece delle montagne e della flora alpina, Hans Seifert incontra la natura grezza e selvaggia, insieme ad animali selvatici. Ha sempre con sé una radio ricetrasmittente e lo spray anti-orso per le situazioni di emergenza.

lungo il mare. Ma abbiamo dovuto anche levare i nostri zaini e strisciare, perché la via era bloccata da alberi caduti. Questo richiede tempo ed energia“, afferma Seifert. 20 chilogrammi di bagagliaio sono stati trasportati dai due avventurieri sulle loro spalle: pasti liofilizzati, benzina per il bollitore, tenda, sacco a pelo, vestiti e radio ricetrasmittente per l’emergenza appartenevano alla nostra attrezzatura. „La cosa più affascinante nei viaggi con zaino in spalla è che si deve contare solo su se stessi e si ha per tutto il tempo con sé il vitto e l’intera attrezDi buon umore: anche con 20 chili di bagaglio sulle spalle, i due escursionisti mantengono il sorriso

zatura necessari“, afferma Seifert. Dal punto di vista organizzativo, egli non ha bisogno di insegnamenti da nessuno: già dalla sua giovinezza, lo svizzero è attirato dalla natura. Il cinquantatreenne parte regolarmente per viaggi con zaino in spalla. Il fine-settimana, egli esegue spesso escursioni in montagna, arrampicate e va a sciare nelle Alpi. „I percorsi più belli mi hanno portato lungo le montagne della California, come pure nella British Columbia, nell’ovest del Canada. Sulla Vancouver Island, ho percorso per dieci giorni il leggendario West Coast Trail, un antico percorso di salvataggio per naufraghi“, aggiunge Seifert.

` Nessuna chance per i ladri „Nella vita selvaggia, non ci si occupa di tecnica e di macchine“, dichiara il Direttore vendite di zona. „Sono importanti le cose essenziali: dove posso avere dell’acPasto: un‘alimentazione energetica speciale dà l‘energia necessaria per il faticoso percorso fino a Yuquot

qua potabile fresca? Dove posso accamparmi la sera?“ Importanti per decidere il punto di accamparsi sulla Nootka Island era trovarsi presso degli alberi alti. Infatti, Seifert e la sua compagna dovevano appendere ogni sera le loro riserve in sacchi con una fune ad un ramo di almeno quattro metri di altezza. Così i lupi e gli orsi bruni affamati, molto diffusi nella zona, non avevano alcuna occasione di rubare di nascosto un pasto e rimanevano quindi lontani dai due avventurieri. Sul loro percorso, i due escursionisti hanno potuto osservare molti altri animali selvaggi, come lontre marine, balene e aquile dalla testa bianca. Solo alla meta finale, la piccola località indiana di Yuquot, hanno incontrato altri turisti. Da lì, sono tornati con la nave di nuovo sulla terra ferma. La coppia poi ha trascorso ivi alcuni giorni di relax. Ma nonostante il viaggio sulla Nootka Island, Hans Seifert non vuole abbando-

Improvvisare: nella vita selvaggia, la rasatura è tra le sfi de quotidiane

42

MOTION 01/12

nare l’idea del Canada: la prossima avventura sulla Vancouver Island è già alle porte.

ULTERIORI INFORMAZIONI hans.seifert@maegerle.com; www.vancouverisland.com


NEWS TO USE

Consigli pratici per la produzione Sviluppi utili delle aziende SCHLEIFRING vi aiutano a realizzare una produzione in modo più semplice ed efficiente. Ad esempio, i nuovi plug-in per HELITRONIC Tool Studio di WALTER, il servizio StuderMessenger e le nuove opzioni di inserimento per macchine BLOHM e JUNG.

H EL I T R O N I C T O O L S T U D I O

S T U D E R M E S S EN G E R

Plug-in aumentano il rendimento

Messaggio di errore via a SMS l servizio di StuderMessenger informa automa--

I

ticamente via e-mail o SMS sugli attuali mess-

C

on i nuovi Plug-in-Tools Feed-

saggi di errore delle macchine – in ogni momento to

rate Optimizer e Balancer,

ed indipendentemente da dove l’utente si trovi in

WALTER offre oggi nuove soluzio-

quel momento. StuderMessenger è parte del sistete-

ni software per aumentare la resa.

ma operativo StuderWIN e funziona in tutte le mac--

Il feedrate optimizer trasmette per

chine appositamente dotate, collegate a Internet nett

ogni movimento di rettifi ca i cari-

durante il funzionamento. L’utente seleziona a in n

chi presenti alla mola e guida quin-

modo mirato da una lista di possibili errori, sui quaua--

di l’avanzamento ottimale. In que-

li egli desidera essere informato. Lo StuderMessensen--

sto modo, movimenti di rettifi ca

ger informa poi in modo affidabile, in caso del ve--

con carico minore vengono acce-

rificarsi dell’errore. Tutti i messaggi vengono poii

lerati e, viceversa, si evitano cari-

documentati in un log-file. Vantaggi: con l’allarme rme e

chi elevati alla mola grazie alla

possono essere evitati dei tempi di arresto ed il perperr-

riduzione della velocità di avanza-

sonale può essere impiegato in modo più efficiente. nte.

mento. Attraverso questo svolgi-

daniel.leuenberger@studer.com om m

mento ottimizzato dei processi, si

Informa: lo StuderMessenger sorveglia la vostra produzione

riduce la rettifi ca fino al 40%. Con Tool Balancer, viene analizzato lo squilibrio di un utensile e condotte automaticamente le correzioni

B LO H M J U N G

Piallare a filo con avanzamento laterale

necessarie. Risultato: un utensile perfettamente equilibrato. Ciò porta a più lunghi di stabilità e ad

N

ella piallatura guidata e diritta, con avanzamento laterale, l’avan-

una migliore qualità superfi ciale

zamento è indicato solitamente in

degli utensili prodotti.

mm/min. In questo, non viene però

christoph.ehrler@ walter-machines.com

considerato che il grado di copertura da piallatura cambia con le mole che diventano sempre più piccole. Una buona idea di questo è data dalla direttiva VDI 3392 ultimamente modifi cata, nella quale l’operatore riconosce che un grado di copertura da piallatura è importante per condizioni di

Avanzamento per piallatura: indicazione a scelta in mm/min o in mm/giro

piallatura costanti sull’intero diametro della mola. Per risolvere questo problema, il quadro di comando di Blohm Jung è stato dotato oggi di una variabile possibilità di inserimento. Ciò signifi ca che, per la piallatura, l’operatore ha la facoltà di indicare l’avanzamento laterale in mm/min oppure in mm/giro. Soluzioni effi cienti: la WALTER ha ridotto con i nuovi plug-in i tempi di rettifi ca del 40%

Questa è fin da subito la dotazione standard per tutti i cicli di piallatura presmatthias.guhlke@blohmjung.com so la BLOHM JUNG.

MOTION 01/12

43


RETTIFICA IN PIANO RETTIFICA IN TONDO AFFILATURA DI UTENSILI

Mägerle AG Maschinenfabrik Allmendstrasse 50 8320 Fehraltorf, Svizzera Fon +41-433-5566-00 Fax +41-433-5565-00 sales@maegerle.com

Blohm Jung GmbH Kurt-A.-Körber-Chaussee 63–71 21033 Hamburg, Germania Fon +49-40-7250-02 Fax +49-40-725032-87 sales-hh@blohmjung.com

Blohm Jung GmbH Jahnstraße 80–82 73037 Göppingen, Germania Fon +49-716-1612-0 Fax +49-716-1612-170 sales-gp@blohmjung.com

Fritz Studer AG 3602 Thun, Svizzera Fon +41-33-43911-11 Fax +41-33-43911-12 info@studer.com

Schaudt Mikrosa GmbH Saarländer Straße 25 04179 Leipzig, Germania Fon +49-341-4971-0 Fax +49-341-4971-500 sales@mikrosa.com

StuderTEC K.K. Matsumoto Bldg. 2F 4-10-8, Omorikita Ota-ku, Tokyo 143-0016 Giappone Fon +81-36-80161-40 Fax +81-36-6626-97 ko.miyata@studer.com

Walter Maschinenbau GmbH Jopestraße 5 72072 Tübingen, Germania Fon +49-7071-9393-0 Fax +49-7071-9393-695 info@walter-machines.com

Ewag AG Industriestrasse 4 4554 Etziken, Svizzera Fon +41-32-6133-1-31 Fax +41-32-6133-1-15 info@ewag.com

Walter Kurim s.r.o. Blanenská 1289 66434 Kurim, Repubblica Ceca Fon +420-541-4266-11 Fax +420-541-2319-52 info.wcz@walter-machines.com

Walter Japan K.K. 1st floor MA Park Building Mikawaanjo-cho 1-10-14 Anjo City 446-0056, Giappone Fon +81-556-71-1666 Fax +81-566-71-1668 info.jp@walter-machines.com

Walter Machines Asia Pacific Pte. Ltd. 25 International Business Park #01-53/56 German Centre, 609916 Singapore Fon +65-65-6281-01 Fax +65-65-6281-02 info.sg@walter-machines.com

Walter Machines UK Ltd. B 13 Holly Farm Business Park, Honiley, Kenilworth, Warwickshire, CV8 1NP, Gran Bretagna Fon +44-19-26-4850-47 Fax +44-19-26-4850-49 info.uk@walter-machines.com

Walter Machines Italia Srl Via G. Garibaldi, 42 22070 Bregnano (CO), Italia Fon +39-031-7708-98 Fax +39-031-7760-429 info.it@walter-machines.com

Walter Máquinas Ltda. Avenida XV de Agosto, 5.060 Sorocaba, Brasile CEP: 18 085 290 Fon +55-15-3228-6910 Fax +55-15-3228-1366 vendas@walter-maquinas.com.br

Körber Schleifring Machinery (Shanghai) Co. Ltd. 1128, Tai Shun Road Anting Town Shanghai Jiading District 201814, Cina Fon +86-21-395873-33 Fax +86-21-395873-38 info@schleifring.cn

Körber Schleifring AG Nagelsweg 33–35 20097 Hamburg Germania Fon +49-40-21107-03 Fax +49-40-21107-13 info@schleifring.net www.schleifring.net

Körber Schleifring Machinery (Shanghai) Co. Ltd. Beijing Branch Office Room 202, Building 18, Tower B, Universal Business Park, No.10 Jiuxianqiao Road, Chaoyang District Beijing 100015, Cina Fon +86-10-659318-31 Fax +86-10-659318-35 info@schleifring.cn

Körber Schleifring Machinery (Shanghai) Co. Ltd. Wuxi Branch Office A-096 Yangming Hi-Tech Industrial Park Wuxi Jiangsu 214024, Cina Fon +86-510-854206-66 Fax +86-510-854248-38 info@schleifring.cn

Körber Schleifring Machinery (Shanghai) Co. Ltd. Chongqing Branch Office Room 17-03 A Metropolitan Tower 68 Zou Rong Lu, Central District Chongqing 400010, Cina Fon +86-23-63 70-36 00 Fax +86 23 637 4-10 55 info@schleifring.cn

Körber Schleifring Machinery (Shanghai) Co. Ltd. Guangzhou Branch Office Room 2003, 20/F Center Plaza Tower B 161 Linhexi Rd. Tianhe District Guangzhou Guangdong Province 510620, Cina Fon +86-20-38 62-12 41 Fax +86-20-38 62-12 70 info@schleifring.cn

United Grinding Technologies Inc. 510 Earl Blvd. Miamisburg OH 45342, USA Fon +1-937-859-1975 Fax +1-937-859-1115 ugt@grinding.com

United Grinding Technologies Inc. 5160 Lad Land Drive Frederiksburg VA 22407, USA Fon +1-540-898-3700 Fax +1-540-898-6819 ugt@grinding.com

Körber Schleifring GmbH India Branch Office 99 Spencer Road, 1st Floor Frazer Town Bangalore 560 005, India Fon +91-80-41554-601/602 Fax +91-80-41554-603 sales@schleifring.in


MOTION_2012-1_it