Issuu on Google+

Rapporto sulle attività dell’Agenzia CasaClima 2012

Agenzia CasaClima BolzanoPROVINCIA – Tel.AUTONOMA 0471DI062 140 – www.agenziacasaclima.it AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL BOLZANO - ALTO ADIGE


Sommario Prefazione del direttore L‘ Agenzia CasaClima Organigramma CasaClima 1. Certificazione 1.1 La certificazione di qualità CasaClima 1.2 La certificazione degli edifici in Provincia di Bolzano 1.3 La certificazione degli edifici fuori dalla Provincia di Bolzano 1.4 ClimaHotel: la certificazione di qualità per il turismo ecologico 1.5 CasaClima Wine: la certificazione di qualità per cantine vinicole sostenibili 1.6 CasaClima Work&Life: il sigillo di qualità per edifici, uffici e sedi aziendali 1.7 Prodotti qualità CasaClima: Finestra e Porta Qualità CasaClima 1.8 CasaClima R 1.9 Software ProCasaClima 2013 1.10 Ventilazione meccanica controllata 1.11 Solar Decathlon Euorope 2012 2. Formazione 2.1 La formazione e i corsi di perfezionamento: il pilastro per una cultura di sostenibilità in edilizia sostenibile 3. Comunicazione 3.1 Fiere e conferenze 3.2 Altre manifestazioni 3.3 L’ufficio stampa e le pubblicazioni 3.4 Il sito web 4. La rete CasaClima 4.1 Le agenzie Partner 4.2 Collaborazioni livello europeo

4.3 CasaClima Network 4.4 Le Aziende Partner 4.5 Auditori, Consulenti e Docenti 5. Lo staff

1 4 4

7 9 11 13 15 17 18 19 20 21 22

23

25 27 28 29

30 30 31 33 35

36


Prefazione del direttore

Per l’Agenzia CasaClima il 2012 è stato un anno importante, con cambiamenti anche profondi laddove necessario e il rafforzamento delle competenze affermate dove possibile. Tra la crisi del settore edilizio e i cambiamenti profondi nella propria struttura aziendale ha dovuto affrontare non poche sfide. Un grande sforzo è stato quindi dedicato all’avvio della riorganizzazione interna dell’Agenzia, mettendo mano all’organigramma e ai processi amministrativi e organizzativi, a tutto vantaggio della buona gestione dei progetti in corso e in preparazione. Nel campo della formazione si è lavorato ad un aumento della varietà dell’offerta e all’introduzione di nuovi strumenti, come quello di corsi online, che tenessero conto dei recenti sviluppi nel settore, e si è lavorato all’approfondimento dei rapporti con le università. Sempre confermato il Master presso la LUMSA di Roma è stata avviata una riflessione con l’Università di Bolzano e sono al vaglio richieste di altri istituti per l’istituzione di nuovi corsi postuniversitari Master CasaClima. Un‘altra importante innovazione è ormai pronta per offrire risposte in uno dei settori più delicati dell’efficienza energetica in edilizia: la riqualificazione dell’esistente. Chiusa ormai la fase pilota, è stato dato l’avvio ufficiale al protocollo per il risanamento CasaClima R, che secondo le previsioni dell’Agenzia può rivelarsi uno strumento innovativo e di altissimo livello qualitativo per interventi ottimali in funzione dei costi, quindi particolarmente attenta anche all’aspetto economico e sociale. Se guardiamo al futuro, guadagneranno sempre più importanza l´impiantistica e l´utilizzo di energie rinnovabili. L’ultima Direttiva Europa stabilisce che entro il 2021 tutti gli edifici di nuova costruzione siano edifici a energia quasi zero, “Nearly Zero Energy Buildings”. E per capire meglio le sfide degli edifici NZEB e per studiare la performance reale del sistema edificio/impianto/utente, L’Agenzia ha lanciato nel 2012 un progetto di monitoraggio per studiare il comportamento e le prestazioni reali di edifici CasaClima e dell’impiantistica installata. Di pari passo è andato quindi lo sviluppo del nuovo software di calcolo ProCasaClima 2013, ultima generazione del tool CasaClima su base base Microsoft Excel. Il software è gratuito e ha come novità principale un modulo integrato di simulazione dinamica per la valutazione e progettazione del comfort estivo, dell’impiantistica e della sostenibilità secondo il protocollo CasaClima Nature. Anche grazie a questo innovativo strumento il sistema di certificazione CasaClima si dovrebbe confermare sempre di più punto di riferimento non solo nella provincia di Bolzano, ma in tutta l’Italia e l’area del Mediterraneo.

1


Proprio nella parte meridionale del paese sono stati fondati nuovi Network CasaClima: in Lazio, Campania e in Basilicata il mondo CasaClima può ormai contare sulla presenza di un Network di competenza, che si associa a quelli già presenti in tutti gli altri territori della terraferma, fatta eccezione per la Calabria e l’Umbria, che comunque dovrebbe essere coperta entro l’inizio del 2013. In Lombardia gli esistenti Network provinciali sono avviati alla fusione per dar vita ad un’associazione regionale, mentre anche nel Veneto si sta procedendo verso una federazione più stretta delle attività. Lo stesso discorso vale per la Liguria, che vedrà nel 2013 l’esistente Network La Spezia trasformarsi in Network CasaClima Liguria. Anche i rapporti con i Comuni sono proseguiti seguendo modalità rinnovate, che tenessero conto in modo più flessibile delle diverse esigenze presenti sul territorio, e che coinvolgessero anche i Network territoriali nella gestione dei rapporti. Particolare interesse riveste in questo contesto un’originale modello di collaborazione avviato con il Comune di Sant’Arsenio, provincia di Salerno, dove il Banca Monte Pruno, una banca di credito cooperativo, ha deciso di affiancare l’amministrazione attraverso una convenzione che offre mutui a tasso agevolato a chi realizza edifici certificati CasaClima. Sul versante della collaborazione a livello istituzionale con Agenzie pubbliche di rappresentanza regionale è stata firmata una nuova convenzione con l’Agenzia energetica fiorentina AFE, mentre si è portato a termine l’iter di ri-convenzionamento con l’APE del Friuli Venezia Giulia. Inoltre sono state poste le basi per una celera firma di convenzione con l’AESS di Modena per l’Emilia Romagna e avviate le trattative con il COSIF di Fermo per le Marche. Tuttavia l’attenzione dell’Agenzia non si è rivolta solo ai territori provinciali e nazionali. Mentre in Italia si scorgono sì segnali di attenzione accresciuta verso norme e regolamenti di efficienza energetica più sfidanti, anche nel campo edilizio, ma bisognosi ancora di maggiore profondità, l’efficienza energetica, infatti, si è ormai affermata a pieno titolo come una delle priorità infrasettoriale delle politiche dell’Unione Europea. Fa piacere sfogliare i tanti attestati di stima e di elogio di istituti di ricerca, associazioni ambientaliste ed enti pubblici e governativi, come l’affermazione autorevole firmata da Legambiente che nell’edilizia sostenibile “solo in Provincia di Bolzano e Trento la situazione garantisce sul serio i cittadini”. In quest’ottica l’Agenzia continua a volgere il suo sguardo anche oltre le frontiere nazionali ed è diventata partner ufficiale della campagna dell’Unione Europea EU Climate Action, ha partecipato attraverso qualificati consorzi internazionali a diversi bandi europei, anche molto importanti, ed è entrata nella rete del German Innovation Roundtable all’interno del quale ha presentato il suo lavoro alle massime autorità europee, compreso il Commissario per l’energia Günther Öttinger.

2


Tutto questo impegno, nonché la continua ricerca di soluzioni all’avanguardia, non sarebbe affrontabile senza la garanzia offerta dal territorio di competenza primaria dell’Agenzia, l’Alto Adige. Essendo la certificazione secondo i propri protocolli obbligatoria in Provincia, l’Agenzia è impegnata ad offrire a cittadini, professionisti ed amministrazioni locali il miglior supporto per poter affrontare con competenza e senza inutili carichi burocratici una sfida che la politica ha definito all’interno del progetto “KlimaLand Alto Adige”. In questo contesto l’Agenzia cercherà ancora di più il confronto con gli ordini professionali, tecnici comunali, committenti e utenti finali, per informare con trasparenza sui doveri e per reagire tempestivamente ad eventuali spunti di miglioramento. Questo varrà in particolare modo per l’introduzione di nuove disposizioni in materia di certificazione e premialità di risanamento, appena la Commissione Europea avrà dato il via libera alla cogente delibera della Giunta provinciale. Da quel momento l’Agenzia potrà già volgere lo sguardo verso la nuova sfida di provenienza bruxelles: quella di arrivare in breve tempo e facendo bene i conti economici ed ambientali ad un largo patrimonio edilizio a consumi quasi zero. Il direttore Ulrich Santa

Figura 1: Aree di competenza e di attività CasaClima.

3


L‘ Agenzia CasaClima

L’ Agenzia CasaClima L’Agenzia CasaClima è una struttura pubblica e indipendente della Provincia Autonoma di Bolzano che valuta le prestazioni degli edifici e dei prodotti sotto il profilo del consumo energetico e del rispetto dell’ambiente. Alla data del 31 dicembre 2012 l’Agenzia ha rilasciato 4.482 certificazioni di nuova costruzione, e oltre 3.500 certificazioni di edifici esistenti risanati che hanno ottenuto il riconoscimento della targhetta CasaClima. In futuro la certificazione CasaClima andrà sempre di più nella direzione di un marchio di qualità costruttiva. Marchio di qualità che identifica un’edilizia non solo virtuosa nei consumi di energia, ma anche sostenibile, con un basso impatto ambientale e caratterizzata da elevati livelli di confort. Il sistema di certificazione CasaClima permette al consumatore finale di avere a disposizione molte informazioni sicure: risultati comprensibili ad un costo relativamente basso. Quindi questo sistema contribuisce in modo concreto alla tutela dei consumatori e a proteggere il clima del nostro pianeta. La formazione dei professionisti e soggetti coinvolti nel processo di certificazione è un pilastro portante dell’attività dell’Agenzia CasaClima. L’Agenzia CasaClima considera “la formazione professionale” uno dei compiti di maggiore importanza e circa 25.000 operatori hanno già frequentato tali corsi. CasaClima inoltre attraverso l’organizzazione di convegni, di fiere, nella stampa di libri, nella stampa della propria rivista, nella produzione di pubblicazioni online, si impegna continuamente nel sensibilizzare e informare sui temi dell’edilizia sostenibile e dell’efficienza energetica.

Organigramma Agenzia CasaClima Il progetto CasaClima ha visto una crescita molto dinamica negli ultimi anni, sia per quanto riguarda le aree tematiche e i servizi offerti, sia in termini quantitativi. E forse l’organizzazione aziendale non è sempre riuscita a tenere il passo con questa crescita e le relative sfide in modo da poter rispondere adeguatamente alle esigenze aziendali in continuo cambiamento. Sta nella natura delle cose che tutte le organizzazioni – e chiaramente anche le persone che ci lavorano - devono evolversi, altrimenti rischiano di non essere preparati al futuro. E questa continua evoluzione deve comprendere chiaramente come elemento centrale lo sviluppo e la cura di una visione strategica, ma anche e ancora prima una organizzazione interna e dei processi aziendali efficaci ed efficienti. Nel 2012 l’Agenzia ha dedicato un grandissimo sforzo al superamento di una crisi a matrice interna, mettendo mano all’assetto organizzativo, ai processi aziendali e allo sviluppo di una visione strategica per il futuro.

4


Organigramma CasaClima

Figura 2: Organigramma aziendale

5


6


1. Certificazione

1.1 La certificazione di qualità CasaClima L’Agenzia CasaClima di Bolzano è l’ente preposto alla certificazione energetica degli edifici sul territorio della Provincia di Bolzano. L’iter di certificazione di qualità CasaClima è stato pensato con lo scopo di dare garanzie e tutela a tutti i soggetti coinvolti nella costruzione dell’edificio, dal costruttore fino al proprietario: A tale scopo l’Agenzia CasaClima emette certificati. L’ Agenzia CasaClima quindi si fa carico di tutti i controlli dei calcoli, dei dettagli costruttivi, dell’acquisizione di tutti i documenti, dell’acquisizione di tutta la foto documentazione, ecc., nomina gli auditori che fanno i controlli in cantiere e solo dopo l’ispezione finale viene rilasciato il certificato energetico e consegnata la relativa targhetta. Tutto questo a vantaggio della qualità costruttiva e un formarsi ad una nuova cultura di sostenibilità. Questo fatto trasforma il certificato energetico CasaClima in un attestato rilasciato da un ente pubblico, con garanzia di neutralità dei controlli e uno standard costante delle verifiche.

Figura 3: Dal 2001 al 31 dicembre 2012 in Italia l’Agenzia CasaClima ha certificato complessivamente 4.482 edifici di nuova costruzione (escluso le certificazioni di risanamento in Provincia di Bolzano). La classificazione CasaClima è definita per categorie di consumo attraverso il parametro del Fabbisogno di energia termica netta dell’edificio per la climatizzazione invernale, che permette di effettuare in modo semplice e comprensibile una valutazione energetica delle prestazioni termiche dell’involucro dell’edificio. Per rendere poi omogenei e confrontabili i dati di classificazione, il valore finale di Fabbisogno di energia termica netta dell’edificio per la climatizzazione invernale, con cui si definisce da un punto di vista normativo la classificazione dell’edificio, ha come riferimento climatico il Capoluogo di Provincia.

7


Ad esempio in Alto Adige diventa la città di Bolzano. Il certificato energetico CasaClima quindi contiene i dati di Fabbisogno di energia termica netta dell’edificio per la climatizzazione invernale riferiti al capoluogo di provincia, che determina la classe principale dell’edificio (oro, A, B, ecc.) e il calcolo dell’efficienza complessiva, riferiti all’ubicazione dell’edificio, che viene espressa in emissione di anidride carbonica (CO2) equivalente secondo una classificazione che va ad affiancare il dato principale di classificazione. L’efficienza complessiva o il fabbisogno di energia primaria rappresenta il bilancio energetico dell’edificio tenuto conto dei seguenti valori: il Fabbisogno di energia termica netta dell’edificio, il Fabbisogno di energia termica insieme ai rendimenti per riscaldamento, il Fabbisogno di energia termica per acqua calda sanitaria, il Fabbisogno di energia elettrica per illuminazione e i Guadagni di energia primaria da produzione elettrica propria. La certificazione CasaClima valuta per edifici di nuova costruzione l’intero edificio e mai il singolo appartamento.

8


1.2 La certificazione degli edifici in Provincia di Bolzano Dal 2005 la certificazione CasaClima è diventata obbligatoria per tutti gli edifici di nuova costruzione della Provincia Autonoma di Bolzano. A partire dal 1 luglio 2011 per tutti i nuovi edifici (edifici di nuova costruzione con esclusione degli edifici agricoli nonchè degli edifici industriali, artigianali e per il commercio all’ingrosso) in Alto Adige lo standard minimo è diventata la classe energetica CasaClima B (Deliberazione della Giunta provinciale dell’Alto Adige n. 172 del 7 febbraio 2011). Il documento “Strategia per il Clima Energia - Alto Adige - 2050“ delinea già una evoluzione verso edifici a minor consumo: a partire dal 2015 lo standard minimo per gli edifici residenziali di nuova costruzione sarà portato alla classe energetica CasaClima A. Alla data del 31 dicembre 2012 il numero delle certificazioni CasaClima per i nuovi edifici in Provincia di Bolzano sono arrivate a fiorare a quota 3.601. Nelle nuove costruzioni la categoria di efficienza energetica prevalente continua a essere la classe energetica CasaClima B (Figura 2).

Figura 4: Fino alla data 31 dicembre 2012 in Alto Adige sono stati certificati secondo lo standard CasaClima complessivamente 3.601 edifici.

Nel 2012 in Alto Adige sono stati certificati 517 edifici come “Nuova Costruzione”. La figura 3 riporta la distribuzione per Comune, per i 20 comuni con il maggior numero di certificazioni.

9


Figura 5: Comuni dell’Alto Adige con il maggior numero di edifici certificati di “Nuova Costruzione” nel 2012.

Certificazione di qualità degli edifici sottoposti a risanamento energetico in Provincia di Bolzano In Alto Adige l’Agenzia CasaClima raccoglie anche la certificazione energetica nell’ambito della riqualificazione energetica degli edifici esistenti. L’iter in questo caso risulta semplificato, mantenendo comunque lo stesso livello qualitativo e di controllo della certificazione nuovi edifici. Fino al 2009 nel caso di ristrutturazione energetica veniva sostituito il solo impianto di riscaldamento e difficilmente si pensava di migliorare le prestazioni energetiche intervenendo anche sulle componenti dell’involucro dell’edificio (Figura 4). La concessione del “bonus di cubatura” (DGP 1609) da parte della Provincia di Bolzano ha modificato questa tendenza. Si è iniziato a riqualificare anche gli elementi perimetrali dell’edificio portando così ad un notevole miglioramento dell’efficienza energetica di questi edifici e riqualificando così anche il valore del patrimonio edilizio. Nel 2012 in Alto Adige nell’ambito del risanamento energetico, sono stati certificati 746 edifici (Figura 4). Quindi il numero complessivo degli edifici certificati energeticamente risanati dal 2007 fino ad oggi risulta essere di 3.517.

10


Figura 6: Nell’ambito del risanamento energetico nel 2012 l’Agenzia CasaClima ha certificato 746 edifici. Complessivamente nell’anno 2012 l’Agenzia CasaClima ha certificato 517 nuovi costruzioni e 746 edifici con interventi di risanamento, per un complessivo di 1:263 edifici certificati in Provincia di Bolzano.

1.3 La certificazione degli edifici fuori dalla Provincia di Bolzano Al di fuori dalla Provincia di Bolzano la certificazione di qualitá CasaClima è una certificazione volontaria. Quindi l’edificio certificato CasaClima deve essere certificato anche secondo le linee guida nazionale oppure secondo lo standard vigente in quella data regione o provincia. Comunque l’Agenzia CasaClima riesce ad essere apprezzata anche in queste realtà. Al di fuori dalla Provincia di Bolzano la certificazione CasaClima è una certificazione che viene svolta principalmente per i propri criteri che garantiscono alta qualità nei controlli del progetto e nella costruzione dell’edificio. Questo assicura sia il committente sia tutti i soggetti coinvolti nell’ambito della costruzione dell’edificio. Nel corso del 2012 in tutta Italia sono state rilasciate un totale di 146 certificazioni. Il numero complessivo delle certificazioni rilasciate al di fuori della Provincia di Bolzano è sensibilmente più basso delle certificazioni rilasciate in provincia di Bolzano, ma deve essere ricordato che molti progetti (all’incirca 1000) sono ancora in fase di certificazione e non sono stati conclusi. Questo dato è spiegato dalla crisi nel settore edile che in Provincia viene sentito di meno e dal quadro legislativo diverso.

11


Figura 7: Dal 2006 al 31 dicembre 2012 di fuori dalla Provincia Autonoma di Bolzano l‘Agenzia CasaClima ha certificato complessivamente 726 edifici. La distribuzione della certificazione secondo le regioni italiane (Figura 6), mostra che la certificazione CasaClima è concentrata soprattutto nelle regioni dell’Italia settentrionale.

Figura 8: Nel 2012 al di fuori della Provincia Autonoma di Bolzano la regione/provincia autonoma con il maggior numero di certificazioni è stata la Provincia di Trento, con la Regione di Veneto.

12


1.4 ClimaHotel: la certificazione di qualità per il turismo ecologico La certificazione ClimaHotel è stata sviluppata appositamente per le strutture ricettive. Con questo sigillo di qualità viene valutata l´attuazione da parte delle strutture alberghiere di obiettivi di sostenibilità. Un ClimaHotel si caratterizza per l´uso intelligente dell´energia e delle risorse, nel pieno rispetto della natura, dell’economia regionale e della cultura del luogo. ClimaHotel si rivolge agli albergatori interessati ad offrire ai loro ospiti una proposta di soggiorno nel segno della sostenibilità. Allo stesso tempo ClimaHotel è rivolto a quegli ospiti che si vogliono rilassare in modo sostenibile, senza dover rinunciare alla qualità di vita e al piacere. Il sigillo di qualità ClimaHotel viene conferito dopo aver verificato un ampio catalogo di criteri che prendono in considerazione aspetti che vanno dalla fase di progettazione sino all´inizio attività dell´hotel. Verifiche periodiche per valutare la gestione alberghiera garantiscono il mantenimento degli standard di qualità.

Figura 9: Ambiti di valutazione della certificazione ClimaHotel Nel 2012 in collaborazione con l´Unione Albergatori e Pubblici esercenti dell´Alto Adige (HGV) è stata conclusa la prima certificazione di una struttura alberghiera risanata. È stata inoltre portata a termine, in collaborazione con l´Unione Agricoltori e Coltivatori diretti altoatesini (Südtiroler Bauernbund) una certificazione secondo il protocollo semplificato pensato per le strutture ricettive di piccole dimensioni, come lo sono: bed&breakfast o gli agriturismi.

Figura 10: Progetti ClimaHotel

13


Hotel Gitschberg, Maranza (BZ), Certificato ClimaHotel

Sandwiesenhof, Gargazzone (BZ), Certificato CasaClima Welcome

Agriturismo Gigante, Corno di Rosazzo (UD), Precertificato CasaClima Welcome

EcoResidence Segafredo, Varese (VA), Precertificato CasaClima Welcome

EcoHotel BonapaceTorbole (TN), Precertificato ClimaHotel

14


1.5 CasaClima Wine: la certificazione di qualità per cantine vinicole sostenibili Per molte cantine vinicole produrre vino in modo più attento all´ambiente e alle risorse è ormai una priorità. Il sigillo di qualità CasaClima Wine viene assegnato a quelle cantine vinicole che operano secondo principi di sostenibilità. Accanto ai criteri di valutazione principali, quali un´ottimale efficienza energetica dell´intero processo di produzione e la riduzione del consumo idrico, vengono considerati anche aspetti relativi alla qualità di vita, all´ambiente, ai costi e alla comunicazione. Obiettivo del protocollo di certificazione CasaClima Wine è quello di ridurre il consumo di risorse e energia delle cantine vinicole, di tutelare l´ambiente e di ridurre i costi di produzione.

Figura 11: Ambiti sottoposti a verifica ai fini della certificazione CasaClima Wine Il protocollo per la valutazione/certificazione delle cantine vinicole nel 2012 è stato ulteriormente sviluppato e testato su più progetti pilota. Sono stati anche introdotti criteri e procedure di valutazione per edifici esistenti e risanati. È stata portata a termine la certificazione della cantina vinicola Pfitscher di Montagna mentre altre tre hanno raggiunto la pre-certificazione. Nel corso del 2012 sono entrati nella fase pilota quattro nuovi progetti.

15


Weingut Pfitscher, Montagna (BZ), certificata CasaClima Wine

Cantina Jermann, Dolegna del Collio (GO), precertificata CasaClima Wine

Cantina La Tordera, Vidor (TV), precertificata CasaClima Wine

Cantina Gigante, Corno di Rosazzo (UD), precertificata CasaClima Wine

16


1.6 CasaClima Work&Life, il sigillo di qualità per edifici, uffici e sedi aziendali Il sigillo di qualità Work&Life è una certificazione di sostenibilità per edifici, uffici e servizi e sedi aziendali. I criteri di riferimento della certificazione sono di tipo tecnico e strategico: viene infatti valutata la sostenibilità globale della struttura tenendo conto delle specifiche esigenze nelle diverse fasi, dalla progettazione alla costruzione fino alla gestione. Nella consapevolezza che una valutazione parziale degli impatti della struttura sull´ambiente non è sufficiente, l´Agenzia CasaClima ha sviluppato un sistema che permette di mettere in atto misure fattibili, misurabili e comunicabili.

Figura 12: Ambiti di valutazione della certificazione CasaClima Work&Life

L´elaborazione di un protocollo per la certificazione degli edifici per uffici dal punto di vista degli aspetti energetici, ecologici, socio-culturali ed economici della sostenibilità ha preso avvio nel 2011. Nel 2012 è stata portata a termine la certificazione CasaClima Work&Life di una seconda struttura, la sede di LignoAlp a Bressanone.

LignoAlp, Bressanone (BZ), certificato CasaClima Work&Life

17


1.7 Prodotti qualità CasaClima – Finestra e Porta Qualità CasaClima

I sigilli di qualità „Finestra Qualità CasaClima“ e „Porta Qualità CasaClima“ vengono rilasciati per prodotti in conformità con la norma di prodotto EN 14351-1 e la marchiatura CE. La caratteristica innovativa di questi marchi è che, accanto alle caratteristiche tecniche del manufatto, viene presa in considerazione per la valutazione anche la posa in opera a regola d´arte. L´esperienza pluriennale dell`Agenzia ha dimostrato come proprio nell´installazione esista un notevole potenziale di miglioramento. Il giunto di posa è un punto debole dell´involucro, sia dal punto di vista della protezione termica che acustica. I prodotti, finestra o porta, possono anche essere tecnologicamente molto avanzati, ma le loro prestazioni dipendono sempre in modo particolare dalla loro corretta messa in opera. La garanzia che il produttore deve garantire al consumatore per un Prodotto Qualità CasaClima è superiore al periodo di garanzia prescritto per legge. La tabella sottostante riporta la situazione dei prodotti di qualità certificati al 31.12.2012.

Figura 13: Sigilli di qualità rilasciati per finestre, portefinestre (Modulo 1) e porte

18


1.8 CasaClima R La certificazione di qualità CasaClima R nasce dall´esperienza di CasaClima nel campo della certificazione energetica degli edifici. L´obiettivo del sigillo è quello di certificare la qualità degli interventi di riqualificazione energetica, sia in riferimento a interi edifici che singole unità abitative. Il sigillo CasaClima R ha l´obiettivo di diventare una garanzia di qualità, salubrità e comfort e di contribuire ad incrementare il valore degli immobili risanati nel rispetto delle loro specifiche peculiarità.

Il protocollo CasaClima R è stato sviluppato nel corso del 2012 e ha visto una prima fase di verifica su circa 30 progetti pilota. Per rispondere in modo appropriato e specifico alle diverse problematiche che si incontrano in un intervento di riqualificazione dell´esistente si è elaborato un protocollo su misura per la ristrutturazione energetica, che non prevede il raggiungimento di una specifica classe energetica, ma la verifica di criteri prestazionali che riguardano sia l´efficienza e la qualità dell´involucro, sia l´efficienza complessiva connessa alle soluzioni impiantistiche adottate.

Nel corso del 2012 è stato definito il catalogo dei criteri ed è stata redatta la direttiva tecnica CasaClima R. Sono state inoltre approntate delle schede da utilizzare come strumento di progettazione e verifica sia per quanto riguarda le prestazioni dell´involucro (“Schede elementi costruttivi” e “Schede ponti termici”) sia per quanto riguarda la qualità ed efficienza degli impianti installati (“Schede impianti”).

CASACLIMA R - il nuovo sigillo di qualità per il risanamento. CasaClima R è il nuovo protocollo di certificazione dell’Agenzia CasaClima che promuove la qualità degli interventi di riqualificazione energetica complessiva degli edifici (residenziali o non residenziali, con misure particolari per il recupero degli edifici storici sottoposti a tutela), ma anche di ristrutturazione di singoli appartamenti. Oltre i tre quarti del patrimonio edilizio è stato costruito tra il 1960 e il 1990, quando la sensibilità e le tecnologie relative all’efficienza energetica e alle fonti energetiche rinnovabili erano poco sviluppate. Ristrutturare secondo lo standard CasaClima R garantisce un elevato comfort abitativo, riduce l’impatto della tua casa sull’ambiente, ti permette un risparmio energetico e aumenta il valore dell’immobile.

Per abitare un futuro migliore, risana il tuo presente.

19

www.agenziacasaclima.it


1.9 Software ProCasaClima 2013 Dopo anni di sviluppo, nel 2012 l’Agenzia CasaClima ha concluso l‘elaborazione di un nuovo software su base Microsoft Excel ®. Questo nuovo software fornisce non solo una valutazione energetica del fabbisogno energetico per il riscaldamento e la produzione dell’acqua calda sanitaria, ma tratta anche le tematiche del raffrescamento, della deumidificazione, dell’illuminazione e dell`energia ausiliaria. Inoltre il nuovo tool CasaClima fornisce una valutazione ambientale dell’edificio per la certificazione CasaClima Nature. A questa valutazione energetica ed ecologica segue una valutazione termica dinamica indispensabile per identificare il comfort e il benessere abitativo dell’edificio durante l’intero anno. Il cuore del sistema è un motore di simulazione dinamica (regime orario), il quale considera nella valutazione oltre alle dispersioni termiche dell’involucro edilizio anche i concetti della ventilazione naturale, lo scambio termico con il terreno e le soluzioni di ombreggiamento. Le valutazioni dinamiche includono anche l’umidità interna.

Obiettivo del nuovo software CasaClima: fornire al tecnico uno strumento di progettazione energetica completo (invernale, estivo, impiantistica, fonti rinnovabili, emissione di CO2 , comfort) che può essere utilizzato sia come strumento di certificazione CasaClima, sia come strumento per la certificazione nazionale, grazie ad un’esportazione di dati all’interno di software certificati (data file exchange).

20


1.10 Ventilazione meccanica controllata Dall’esigenza di valutare la qualità degli impianti di ventilazione meccanica controllata, nel 2012 l’Agenzia CasaClima ha sviluppato il prodotto “Ventilazione di Qualità CasaClima” che è in grado sia di perseguire l’efficienza energetica, ma anche garantire il comfort negli ambienti. I requisiti prendono infatti in considerazione l’efficienza dell’intero sistema, quindi non solo della macchina di ventilazione, ma di tutti i dispositivi posti prima (prese d’aria esterna, batterie, recuperi geotermici, ecc.) e dopo (canali, bocchette, filtri, ecc.) di essa. La certificazione di qualità della ventilazione meccanica dell’Agenzia CasaClima va ancora oltre, valutando anche il comfort che tale impianto è in grado di garantire all’interno degli ambienti.

Tutte le valutazioni, sia sull’ambiente interno che sul sistema di ventilazione, sono conformi alla più attuale normativa tecnica dell’Unione Europea. La valutazione del comfort, ad esempio, è basato sulla UNI EN 15251, norma di riferimento internazionale. È importante sottolineare infine, che la certificazione di qualità CasaClima prende in considerazione due aspetti molto critici e attuali degli impianti di ventilazione, ovvero la loro manutenzione e gestione.

21


1.11 Solar Decathlon Europe 2012 Dal 14 settembre sino al 30 settembre si sono tenute le Olimpiadi dell‘Architettura a Emissioni Zero, inerenti alla manifestazione Solar Decathlon Europe 2012 a Madrid. L‘evento internazionale ha coinvolto 12 universitá provenienti da tutto il mondo (Germania, Brasile, Cina, Danimarca, Egitto, Spagna, Francia, Ungheria, Italia, Giappone, Portogallo e Romania), che si sono sfidate per la realizzazione del modulo abitativo più efficiente e sostenibile nel panorama della ricerca internazionale. Per la prima volta ha partecipato anche un team italiano con il progetto „Med in Itlay“ in cui durante la cerimonia di apertura dell‘evento è stata consegnata la targhetta CasaClima Classe A dal Presidente dell‘Agenzia CasaClima, Dr. F. Ruffini. I partecipanti dopo aver costruito il proprio prototipo in scala 1:1, hanno dovuto affrontare 10 prove in cui é stato valutato per ciascun edificio, la qualità costruttiva, le prestazioni energetiche, l‘efficienza energetica, il bilancio di energia elettrica, il benessere, la funzionalità, la comunicazione e la sensibilizzazione sociale, l‘industrializzazione e il mercato, l‘innovazione e la sostenibilità. L‘Agenzia CasaClima ha accompagnato la progettazione del modulo abitativo come partner istituzionale e ha sottoposto la costruzione al protocollo di certificazione energetica CasaClima. La costruzione del prototipo è stata realizzata grazie alla collaborazione di diverse Università, Istituzioni di ricerche e imprese, tra cui: l‘Università Roma Tre, Libera Università di Bolzano con il Master CasaClima, Fraunhofer Italia e le aziende Rubner Haus, Naturalia Bau, Glas Müller, Eurotherm. Med in Italy si è classificato ai vertici in sei delle dieci prove previste nei quindici giorni della gara: - al 1° posto per la sostenibilità; - al 2° posto per il funzionamento di elettrodomestici e apparecchiature elettroniche; - al 3° posto in architettura, bilancio energetico, comunicazione e innovazione.

22


2. Formazione 2.1 La formazione e i corsi di perfezionamento: il pilastro per una cultura di sostenibilitá in edilizia sostenibile Fin dall‘inizio i corsi di formazione e di perfezionamento sono stati un pilastro portante del progetto CasaClima. L‘obiettivo è sempre stato quello di fornire conoscenze tecniche orientate alla pratica al settore dell’edilizia per promuovere la diffusione di una cultura del costruire sostenibile. Una formazione di qualità aiuta la professionalitá degli operatori e dà maggiore sicurezza. In questi tempi di crisi, così difficili per il settore delle costruzioni, i corsi offrono a vari operatori una possibilità di rimanere competitivi o di trovare un nuovo posizionamento di mercato. Nel 2012, insieme ai nostri partner, abbiamo realizzato 119 corsi che hanno coinvolto complessivamente 2.411 partecipanti. L’offerta formativa dell’Agenzia CasaClima si arricchisce ogni anno di nuovi corsi. Oltre al percorso formativo tradizionale che porta alle qualifiche di artigiano, consulente o auditore CasaClima, vengono offerti con sempre maggior frequenza seminari di approfondimento su vari argomenti.

Figura 14: Numero di corsi negli anni 2011 e 2012.

23


Figura 15: Numero di partecipanti ai corsi CasaClima organizzati presso vari centri di formazione in Alto Adige e in altre regioni nel 2011 e 2012. Nel campo della formazione si è lavorato ad un aumento della varietà dell’offerta e all’introduzione di nuovi strumenti, come quello di corsi online, che tenessero conto dei recenti sviluppi nel settore, e si è lavorato all’approfondimento dei rapporti con le università. Sempre confermato il Master presso la LUMSA di Roma è stata avviata una riflessione con l’Università di Bolzano e sono al vaglio richieste di altri istituti per l’istituzione di nuovi corsi postuniversitari Master CasaClima.

Figura 16: Corsi modalità online

24


3. Comunicazione

3.1 Fiere e conferenze Nel 2012 l’Agenzia CasaClima ha partecipato a 9 eventi fieristici: - Klimahouse, Bolzano (gennaio 2012) - ComoCasaClima, Como (febbraio 2012) - Klimahouse Puglia, Bari (marzo 2012) - Forum Serramenti, Verona (maggio 2012) - Klimaenenergy, Bolzano (settembre 2012) - Klimahouse Umbria, Bastia Umbra (settembre 2012) - Casa su Misura, Padova (ottobre 2012) - Made Expo, Milano (ottobre 2012) - Fiera sull’edilizia abitativa, Bolzano (Oktober 2012) La fiera di settore “Klimahouse 2012” a Bolzano è diventata indiscutibilmente la manifestazione leader in Italia incentrata sull’efficienza energetica e sull’edilizia sostenibile. Con 459 espositori e un programma collaterale ben diversificato, in quattro giorni ha attirato più di 39.000 visitatori provenienti da tutta Italia e dai paesi limitrofi. Da vari anni l’Agenzia CasaClima collabora con la Fiera Bolzano nella definizione dei contenuti della manifestazione fieristica e si occupa principalmente del programma tematico. A questo importante appuntamento l’Agenzia si è presentata con un proprio stand e una conferenza di due giorni rivolta a progettisti e imprese edili.

Figura 17: Numero di visitatori delle varie fiere nel 2012.

25


Nel 2012 il personale dell’Agenzia CasaClima ha partecipato a 50 conferenze prestando un proprio intervento. L’Agenzia CasaClima ha organizzato direttamente sei conferenze in occasione delle fiere Klimahouse a Bolzano, Bari e Bastia Umbra, ComoCasaaClima, Casa su Misura e Klimaenergy.

a

se hou

Klim

a

mbr

ia U

Bast

Made E

xpo - M

Klimaenergy Bolzano

a

asaClim

ComoC

ilano

o

Klimahouse Bolzan

Klimahouse

26

Puglia


3.2 Altre manifestazioni CasaClima Awards

Venerdì 21 settembre 2012 nel headquaters dell’azienda Salewa a Bolzano, si sono svolte per la decima volta le premiazioni dei migliori edifici “CasaClima Awards 2012”. 5 edifici, 3 in Alto Adige e 3 fuori provincia, sono stati premiati con il Golden Cube. Innovation Festival Dal 27 al 29 settembre 2012 l‘Agenzia CasaClima ha partecipato alla prima edizione dell‘Innovation Festival Bolzano. Insieme al Fraunhofer Italia è stato presentato presso piazza Università il progetto „build4future“. Il programma prevedeva il Percorso dell‘innovazione, la Lunga Notte della Ricerca e stimolanti iniziative culturali e di intrattenimento. La “Scommessa del cubo di ghiaccio” CasaClima

Figura 18: La „Scommessa del cubo di ghiaccio“ CasaClima in Piazza Castello a Vicenza.

La scommessa riguarda il comportamento di due blocchi di ghiaccio di un metro cubo ciascuno. Uno è tenuto in pieno sole senza alcuna protezione, l’altro è all’interno di una CasaClima Gold. Dopo due settimane si misura quale percentuale del volume iniziale del ghiaccio è rimasto nell’ambito protetto all’interno della CasaClima. Nel 2012 sono state realizzate due “Scommesse del cubo di ghiaccio” (Brescia e Vicenza) in collaborazione con i CasaClima Network.

27


3.3 L’ufficio stampa e le pubblicazioni - gli elementi fondamentali per il contatto con l’esterno Nel 2012 siamo riusciti a interessare ai temi di CasaClima un numero alto di giornalisti e redazioni. L’ufficio stampa dell’Agenzia CasaClima è percepito come un interlocutore qualificato dai mezzi di comunicazione. Durante l’anno 2012 sono state organizzate quattro conferenze stampa. Nel 2012 CasaClima ha avuto 951 menzioni nella stampa. Ciò equivale a 2,6 articoli al giorno. L’organo di informazione ufficiale di CasaClima, la rivista “KlimaHaus – CasaClima” è uscita quattro volte in italiano, e in occasione della fiera Klimahouse di Bolzano è stata pubblicata anche la versione tedesca.

28


3.4 www.agenziacasaclima.it - il portale Internet Anche nel 2012 il sito www.agenziacasaclima.it ha registrato numeri molto positivi. Sono stati contati 416.543 visite. Gli utenti hanno visualizzato complessivamente 1.703.838 pagine CasaClima. L’aggiornamento dei contenuti è continuo e i visitatori possono trovare informazioni su vari argomenti. In totale sono stati pubblicati 87 news sul sito. Anche le attività di Facebook sono aumentate nel 2012. A dicembre 2011 la quota dei fans era a 1.200, l’anno dopo già a 2.400. Sono stati pubblicati 99 posts durante l’anno. Il numero degli abbonati alla newsletter via e-mail si è stabilizzato nel 2012 a quota 14.747. L’invio mensile viene aperto in media dal 11,35% degli abbonati, e dunque ha una ricezione molto buona. Nel corso del 2012 sono stati pubblicati 2 micro siti web per i CasaClima Network. In totale il reparto comunicazione gestisce 21 micro siti.

29


4. Rete CasaClima

4.1 Le agenzie Partner L’Agenzia CasaClima ha avviato partnership strategiche con le agenzie per l’energia di Firenze e Udine. Si tratta di strutture pubbliche che dopo un processo sistematico di addestramento e formazione rilasciano direttamente in loco certificati per l’efficienza energetica degli edifici nuovi e ristrutturati per conto dell’ Agenzia CasaClima. Con l’APE della Provincia di Udine è stata approntata una nuova convenzione, che dovrebbe essere firmata nel primo semestre del 2013. Nel frattempo sono stati definiti un accordo di convenzione con l’agenzia modenese AESS, pronto alla firma entro il mese di marzo 2013 e un protocollo d’intesa con Veneto Innovazione, anch’esso maturo per entrare in funzione nel primo quarto del 2013.

4.2 Collaborazioni livello europeo L’ Agenzia CasaClima è diventata partner ufficiale della campagna della Commissione Europea per il clima, dal titolo “un mondo come piace a te, con il clima che vuoi” (http:// world-you-like.europa.eu/it/perche-e-importante/i-nostri-partner/). Verso lo scadere dell’anno l’Agenzia ha partecipato a tre proposte di finanziamento europeo in consorzi europei: BESTOPT per la fornitura di innovativi sistemi di monitoraggio delle prestazioni di edifici; RADCARPET per la verifica nella pratica di un innovativo sistema di riscaldamento attraverso induzione elettrica in tappeti da parete; SINFONIA per il miglior risanamento energetico di un intero quartiere nella città di Bolzano. I risultati delle proposte sono attesi per la primavera del 2013. L’ Agenzia CasaClima collabora inoltre con il Comune di Bolzano per l’implementazione di un progetto INTERREG Est Europa, EPOURBAN, per la formazione di tecnici e committenti nel campo del risanamento energetico e l’utilizzo del bonus di cubatura, e in varie attività del capoluogo all’interno del progetto SMART CITIES dell’Unione Europea.

30


4.3 CasaClima Network Uno degli elementi più importanti dell’universo CasaClima sono i suoi network, le reti. I “Network CasaClima” sono organizzazioni indipendenti, non a scopo di lucro, il cui obiettivo è promuovere e coordinare il “Progetto CasaClima” nel territorio in cui sono presenti attraverso campagne informative e di sensibilizzazione e corsi di formazione rivolti a quanti lavorano in questo campo, nonché tenere contatti istituzionali con Comuni e enti pubblici. Grazie ai network viene anche veicolato un ben articolato trasferimento di know how tra Agenzia CasaClima e territorio. Questo permette una diffusione rapida e capillare delle informazioni e delle innovazioni, che in tal modo arrivano al consumatore finale nel più breve tempo possibile. Nel 2012 si è lavorato per porre basi più solide alla collaborazione tra Agenzia e Network, approntando una nuova Convenzione e allegati che regolamentano corsi, convenzioni con Comuni, scommessa cubo di ghiaccio, codice etico, bozza di statuto, uso sito web, uso del marchio. Nel 2012 è stato chiuso il Network di Trento, il cui territorio viene seguito direttamente dall’Agenzia, mentre è stato inaugurato quello di Verona. Sono state poste inoltre le basi per nuovi Network in Campania, Lazio e Basilicata, che saranno fondati nel mese di gennaio del 2013, mentre si sta lavorando alla regionalizzazione dei Network provinciali in Lombardia e Veneto.

31


Figura 19: Reti e agenzie partner in Italia.

32


4.4 Le Aziende Partner ll numero delle aziende che hanno aderito a diventare Partner CasaClima sono in tutto 157. Nel 2012 si sono aggiunte sette nuove società, due società non hanno rinnovato la convenzione e nove hanno prorogato la convenzione. In Luglio 2012 è stata rielaborata una nuova direttiva “Partner CasaClima”, i tre criteri fondamentali sono: • i contratti o il Periodo Partner vale 3 + 3 anni (fino al 31.07.2012 si prevedeva 2 + 2 anni); • il richiedente deve aver partecipato ad almeno due edifici certificati“CasaClima” come fornitore, posatore o altro simile; • i richiedenti serramentisti e o produttori devono aver il sigillo di qualità su almeno un prodotto. Le tariffe per le Aziende Partner sono state rielaborate, il nuovo metodo di calcolo prende in considerazione il fatturato e il numero dei dipendenti. Partendo dal Luglio 2012 sono stati arrivati oltre 80 richieste per un partenariato via mail o Fax. 46 preventivi per il costo del contributo Partner sono stati inviati. Sono stati effettuati presso la nostra sede oltre 50 incontri per spiegazioni sul Partenariato. 7 Società sono state visitate per l’adesione e 22 società sono state visitate a loco per il rinnovo della convenzione.

33


Figura 20: Le aziende partner

34


4.5 Auditori, consulenti e relatori: il cuore pulsante di CasaClima

Consulenti CasaClima Il consulente Energetico è una figura professionale che svolge la sua attività di consulenza in modo autonomo e indipendente affiancando il privato, il progettista o il costruttore nella scelta delle soluzioni più efficaci per il risparmio energetico, sia per le nuove costruzioni che per il risanamento. Per diventare consulente energetico CasaClima bisogna superare uno specifico esame al termine di un percorso di formazione di 176 ore. Al 31 dicembre 2012 risultavano iscritti nei registri dell’Agenzia 1042 consulenti energetici CasaClima. Auditori CasaClima L’auditore CasaClima è un tecnico che effettua, su specifico incarico dell’Agenzia CasaClima, controlli di qualità per la certificazione CasaClima, in corrispondenza alla direttiva europea nr. 2002/91 e alle norme vigenti. Gli auditori CasaClima devono avere superato uno specifico esame previsto al termine di un percorso formativo di 116 ore. È l’Agenzia stessa ad assegnare all’auditore l’edificio per il quale sono necessari i controlli di qualità, di norma del territorio per il quale il tecnico ha dato la disponibilità. Il certificato energetico CasaClima viene infine rilasciato dall’Agenzia CasaClima come ente terzo. Al 31 dicembre 2012 risultavano iscritti nei registri dell’Agenzia 258 auditori autorizzati CasaClima.

Figura 21: Il tesserino che viene rilasciato agli auditori e i consulenti. Queste persone possono utilizzare il marchio / logo CasaClima per le loro attività.

Relatori CasaClima I Relatori CasaClima sono professionisti e tecnici di settore che tengono le docenze ai corsi CasaClima e alle manifestazioni patrocinate dall’Agenzia CasaClima su tutto il territorio italiano (convegni fiere, seminari, conferenze ecc.). Si tratta di figure selezionate dall’Agenzia CasaClima in base alla loro competenza e preparazione, senza però trascurarne le capacità divulgative. Al 31 dicembre 2011 risultavano iscritti nei registri dell’Agenzia 44 relatori.

35


5. Lo staff

Direttore Ulrich Santa Lo staff Mariadonata Bancher Ilaria Maria Brauer Svetlana Chernysheva Davide D窶連gostini Eneida Dani Martina Demattio Luca Devigili Robert Dibiasi Stefan Guadagnini Ulrich Klammsteiner Monika Koplotan Andreas Lunger Luca Lionetti Nicole Magnani

Romina Maschler Cecilia Nunziata Gebhard Platter Sylvia Pircher Petra Prackwieser Matteo Rondoni Astrid Schartmテシller Denise Springeth Uwe Staffler Stefan Stampfer Christina Tinkhauser Tiziano Todeschi Egon Untertrifaller Giorgia Zuddas

Consiglio di amministrazione Flavio V. Ruffini (Presidente) Stefano Fattor Ludovico Comploj

36



Relazione annuale 2012_it