Page 1


2

AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - * SERIE GOLD *

Editoriale Cari lettori e utenti di AMOBARI, ed d Eccoci qui con questo ultimo editoriale della seconda e fortunata stagione di Amobari Magazine, che ha visto descrivere in nove uscite la strepitosa corsa di Conte e dei suoi suo ragazzi, che dopo otto anni di campionati mediocri in i serie B ci hanno regalato tantissime emozioni, culminata con la vittoria del campionato con 80 punti (+4 sul Parma) e la tanto attesa promozione in serie A!

prossimo anno un magazine da serie A con tante notizie e novità con le quali a partire da Settembre ogni mese vi delizieremo! Siamo contenti che di aver dato il massimo anche in questa edizione, e che questo nostro lavoro è stato apprezzato da voi lettori che ci avete espresso sempre il vostro giudizio tramite il nostro forum: anche questo ci spinge a migliorarci! A nome di tutto lo Staff vi ringrazio di cuore, per l’affetto e il supporto che ci avete dimostrato e vi auguro una buona uona lettura e una splendida e calda estate! Arrivederci a Settembre! Webmaster

Abbiamo lavorato tanto in questi mesi me e siamo convinti che vi abbiamo descritto scritto mese dopo mese tutto ciò che andava fatto: vittorie esterne, gli esodi di massa della tifoseria, tifoser il mercato di Gennaio e tutte le curiosità possibili e immaginabili. Ma questo numero del Magazine è sicuramente quello uello più speciale, tanto da inaugurare la “Serie Gold”, ovvero la serie si uscite speciali, che raccontano qualcosa di davvero importante…e quale occasione migliore per iniziare se non proprio quella della tanto attesa promozione in serie A? Questa promozione ci ha dato la forza di migliorare ancora, e gli spunti per offrirvi il

Sommario Editoriale A tutta B Campionato Barese Pagelle Cronache di Curva Baresità Cronache dal mondo Gochi & Svago Poster Speciale

pag. 2 pag. 3 pag. 4-5 pag. 6-8 pag. 9 -12 pag. 13 pag. 14 pag. 15 pag. 16


AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - *SERIE GOLD *

3

A tutta B 38^ Giornata Bari-Empoli Salernitana-Livorno Cittadella-Grosseto Sassuolo-Frosinone Albinoleffe-Brescia Pisa-Ancona Mantova-Treviso Triestina-Piacenza Avellino-Parma Vicenza-Rimini

40^ Giornata Bari-Modena Avellino-Treviso Albinoleffe-Rimini Cittadella-Parma Sassuolo-Livorno Vicenza-Frosinone Mantova-Empoli Triestina-Ancona Pisa-Piacenza Bari-Modena Avellino-Treviso

0-0 0-2 0-2 1-1 1-1 2-0 3-1 0-0 3-3 2-0

4-1 1-0 1-2 2-2 2-3 0-1 1-1 1-0 1-3 4-1 1-0

Classifica

Classifica Cannonieri 24 reti: Tavano (Livorno; 3 rigori) 39^ Giornata Livorno-Triestina Ancona-Sassuolo Parma-Pisa Modena-Mantova Rimini-Grosseto Brescia-Cittadella Piacenza-Bari Salernitana-Avellino Empoli-Ascoli Frosinone-Albinoleffe

23 reti: 0-1 2-1 2-0 1-0 2-0 0-0 2-2 1-0 3-0 2-0

Barreto (Bari; 8 rigori)

18 reti: Meggiorini (Cittadella) Bruno (Modena; 3 rigori)

17 reti: Mastronunzio (Ancona; 1 rigore) Vantaggiato (Parma/Rimini 3 rigori)

16 reti: 41^ Giornata Ancona-Grosseto Brescia-Sassuolo Empoli-Triestina Frosinone-Cittadella Livorno-Albinoleffe Modena-Avellino Parma-Vicenza Piacenza-Mantova Rimini-Pisa Salernitana-Bari

1-1 4-2 4-0 1-0 0-1 2-1 4-0 1-2 1-1 3-2

Caracciolo (Brescia; 6 rigori) Eder (Frosinone; 2 rigori) Noselli (Sassuolo)

15 reti: Sansovini (Grosseto; 5 rigori)

13 reti: Ruopolo (Albinoleffe; 1 rigore) Di Napoli (Salernitana; 2 rigori)

12 reti: 42^ Giornata Albinoleffe-Ancona Ascoli-Livorno Avellino-Empoli Bari-Treviso Cittadella-Rimini Grosseto-Frosinone Mantova-Salernitana Pisa-Brescia Sassuolo-Parma Triestina-Modena

3-4 2-3 0-1 4-1 2-0 2-1 1-1 0-1 2-2 0-1

Pozzi (Empoli) Pichlmann (Grosseto; 1 rigore) Diamanti (Livorno) Lucarelli C. (Parma; 8 rigori) Paloschi (Parma)

11 reti: Lodi (Empoli; 4 rigori) Zampagna (Sassuolo) Della Rocca (Triestina; 1 rigore) Bjelanovic (Vicenza)


4

AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - * SERIE GOLD *

Campionato Barese Bari - Empoli 0-0

Piacenza - Bari 2-2

Bari – Modena 4-1

Un Bari matematicamente in serie A a quatto giornate dal termine, va a Piacenza con le secondo linee, passa però per primo in vantaggio dopo appena un minuto con Corrado Colombo che con un tapin trafigge Cassano, ma il Piacenza impensierisce più volte Santoni con Moscardelli e Graffiedi, con quest'ultimo che al quindicesimo trasforma in rete un rigore.

Il Bari non si accontenta della promozione e punta diritto al primo posto, che porterebbe denaro fresco al Bari. Partita dove il Bari parte subito forte e nei primi minuti va in rete per ben due volte, prima con Guberti e poi con Lanzafame; il Modena accorcia le distanze con l'ex Bruno, ma subito dopo Barreto lanciato a rete mette sul piede di Kutuzov la palla del 3-1; nel secondo tempo arriva anche il ventunesimo goal di Barreto su calcio di rigore.

Nella ripesa Piacenza in vantaggio con Aspas, ma il Bari nel finale trova il pareggio con Gianluca Galasso con un bel diagonale sotto l'incrocio.

Davanti a 60’000 spettatori, l'Empoli aiutato da Brighi e i suoi assistenti ma anche con sua bravura rimanda la festa promozione dei biancorossi, ma solo di pochi giorni o settimane; partita difficile ma che il Bari può recriminare per il goal annullato a Barreto fermato per un fuorigioco inesistente e un rigore netto per fallo su Lanzafame non fischiato da Brighi. Anche l'Empoli ha avuto delle occasioni, ma la più ghiotta per il Bari nel finale di gara capita a Ranocchia che da pochi metri si vede respingere un angolo un suo colpo di testa fortunosamente da un difensore toscano. BARI (4-4-2): Gillet 6,5; Masiello A.7, Ranocchia 6,5, Stellini 6,5, Bonomi 6 (1'st Galasso 6); Kamata 6,5, Donda 7, Gazzi 7, Guberti 6 ( 33' st Lanzafame sv); Kutuzov 6,5 (27' st De Vezze sv), Barreto 6,5. A disp.: Santoni, Bianco, Colombo, Caputo. All.: Conte EMPOLI (4-1-3-2): Bassi 6; Vinci 6,5, Angella 6,5, Sabato 6,5, Marzoratti 6,5; Musacci 6,5 (31'st Vannucchi sv); Buscé 7, Moro 7, Valdifiori 6,5 (40'st Lodi sv); Pozzi 6, Flachi 6 (28'st Pasquato sv). A disp.: Dossena, Mori, Tosto, Corvia. All.: Baldini ARBITRO: Brighi di Cesena 4,5

PIACENZA: Cassano, Avogadri, Zammuto, Mengoni, Calderoni, Aspas, Bianchi, Riccio, Guzman (dal 64' Ferraro), Moscardelli (dal 54' Eramo), Graffiedi (dall'82' Volpato) A disposizione: Maurantonio, Bini, Abbate, Grippo. Allenatore: Pioli

Bari (4-4-2): Gillet, Masiello, Ranocchia, Stellini, Parisi, Lanzafame (11' st Bianco), De Vezze (23' st Bellomo), Gazzi, Guberti (1' st Galasso), Kutuzov, Barreto. (72 Santoni, 29 Colombo, 15 Galano, 33 Bonomi). All.: Conte. Modena (3-4-1-2): Castelli, Diaguraga, Gozzi, Perna (5' st Gemiti), Giampà, Bolano, Troiano, Tamburrini (21' st Frezzolini), Pinardi, Catellani (35' Biabiany), Bruno. (21 Ricchi, 31 Amerini, 17 De Oliveira, 33 Cardone). All.: Apolloni. Arbitro: Velotto di Grosseto.

BARI: Santoni, Bianco, Ranocchia, Stellini, Parisi, Galasso (dall'85' Kutuzov), De Vezze, Edusei, Lanzafame, Colombo (dal 54' Caputo), Barreto (dal 59' Bonomi) A disposizione: Gillet, A. Masiello, Gazzi, Guberti. Allenatore: Conte Arbitro: Pinzani Riccardo Note: Spettatori presenti 5.777 (3.734 paganti + 2.043 abbonati) Incasso totale di 51.940,69 euro (41.416,45 al botteghino + 10.524,24 quota abbonati) Falli commessi dal Piacenza 16, dal Bari 9, Fuorigioco fatti dal Piacenza 3, dal Bari 0, Angoli 8-4 per il Piacenza,Recupero 2' + 3', Presenti almeno 3.000 sostenitori baresi

Reti: nel pt 12' Guberti, 28' Lanzafame, 42' Bruno, 44' Kutuzov; nel st 22' Barreto (rigore). NOTE: Angoli: 3-3. Recupero: 2' e 0. Ammoniti: Guberti, Lanzafame per gioco non regolamentare.Espulso: al 19' st Castelli per gioco scorretto.Spettatori: 16mila. Ha esordito in B Bellomo (Bari), classe '91.


AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - *SERIE GOLD *

Salernitana-Bari 3-2

5

Bari – Treviso 4-1

In un clima di festa e di gemellaggio il bari "regala" i tre punti ai campani in una giornata calda che vedi i campani ad un passo dalla salvezza; il Bari parte forte con la rete del solito Barreto al terzo minuto, ma dopo varie parete di Santoni, la Salernitana trova il pareggio con l'ex di turno Massimo Ganci, nella ripresa la Salernitana trova il vantaggio con Scarpa e poi il terzo goal con Arturo Di Napoli. Nel finale c'è il goal della bandiera di Ranocchia che mette al segno il suo primo goal in campionato e con la maglia del Bari.

Il Bari batte il Treviso per 4-1 e alza la coppa e diventa vincitore del campionato. Partita che il Bari fa subito sua con il goal di Guberti, pareggio momentaneo del Treviso, ma è lo stesso Guberti lanciato da Barreto a siglare il 2-1. Nella ripresa arriva il decimo goal stagionale di Caputo, e nel finale il rigore di Barreto che pero' non riesce a vincere il titolo di capocannoniere. Bari (4-4-2): Gillet, Masiello, Ranocchia, Stellini, Parisi, Lanzafame (14' st Bianco), De Vezze, Gazzi, Guberti (29' st Infimo), Caputo (6' st Colombo), Barreto. (28 Boerchio, 3 Esposito, 15 Galano, 33 Bonomi). All.:Conte. SALERNITANA (4-2-3-1): Pinna, Russo, Kyriazis, Fusco, Fatic, Soligo, Pestrin, Scarpa, Merino (11' st Fava), Iunco (8' st Di Napoli), Ganci (34'st Ledesma). (77 Berni, 6 Tricarico, 17 Cardinale, 21 Peccarisi). All. Brini.

Treviso (4-5-1): Pellegrino, Baccin (37' st Wilker), Pianu (13' st Zaninelli), Galuppo, Cafasso, Missiroli, Frezzotti, Gissi, Quadrini, Fonjock, Musetti (20' st Zigoni). (71 Cordaz, 23 Pedrelli, 8 Vicente, 99 Piovaccari). All.:Gotti.

BARI (4-4-2): Santoni, Galasso (37'pt Bonomi), Ranocchia, Masiello, Parisi, Lanzafame, De Vezze, Gazzi, Guberti (17' st Galano), Kutuzov (1' st Caputo), Barreto. (1 Gillet, 8 Bianco, 29 Colombo, 34 Bellomo). All. Conte.

Arbitro: Tommasi di Bassano del Grappa. NOTE: reti nel pt 3' Guberti, 14' Musetti, 26' Guberti; nel st 4' Caputo, 18' Barreto. Angoli: 6-5 per il Bari. Ammoniti: Pellegrino e Zaninelli per gioco falloso, Baccin per proteste. Recupero: 0 e 0.

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo.

AMOBARI:…un portale da “serie A” Con la promozione dei biancorossi, inevitabilmente c’è stato il BOOM di AMOBARI! Il forum è stato invaso di commenti, utenti e news, raggiungendo cifre da record! Più di 165'000 messaggi scritti, oltre 1100 utenti registrati, e record di utenti connessi nello stesso momento. Cifre da far paura, se ripensiamo allo scorso ottobre quando il portale decise di abbandonarci. Questi risultati sono stati ottenuti in poco più di 6 mesi. I dati ormai parlano chiaro, e che AMOBARI fosse un portale da serie A, era risaputo da tempo! Ricordate però: AMOBARI SIETE VOI! Grazie! Carotina (a nome dello STAFF)


6

AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - * SERIE GOLD *

Pagelle Gillet: 8

Esposito: 7

Stellini: 6,5

Parisi: 7

Fondamentale in questo campionato, parate importanti come quelle di Pisa che hanno salvato lo 0-1. il capitano ha saputo anche nei momenti difficili dare la scossa a tutti!

Il miglior campionato da quando è arrivato a Bari: forza ed esperienza hanno fermato le punte avversarie, gli è mancato solo il goal!

Uomo esperienza, è la sua ottava promozione; molto buone le sue prestazioni. La sua esperienza ha aiutato e incoraggiato i compagni di reparto

Prima parte di stagione negativa causa della pubalgia, seconda da protagonista con la sua esperienza e con i suoi goal importanti, (es. la punizione del 2-0 a Mantova).

Masiello: 8

Ranocchia: 7

Bianco: 7

Bonomi: 5

Il muro difensivo: gioca prima nel suo vero ruolo con piccoli errori; spostato a destra da Conte dimostra di essere all'altezza fornendo assist ai compagni sui calci piazzati.

Sfortunato nel girone di andata con l'infortunio al ginocchio, ma nelle ultime giornate ha giocato alla grande;si è dimostrato un muro, anche se molto giovane!

Un giovane arrivato dalla Juventus, ma ha dimostrato di saper giocare a calcio sia nel suo ruolo da centrale difensivo che da terzino destro, decisivo contro il Brescia.

Riserva di Parisi, quando è entrato è stato sempre messo in difficoltà dagli avversari, un giocatore che potrebbe essere utile in lega pro.


AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - *SERIE GOLD *

7

Devezze: 7,5

Donda: 8

Kutuzov: 7,5 Edusei: SV

Galasso: 6,5

Scende in B con il Livorno ma riconquista subito la serie A con il Bari con ottime prove. Un mastino del nostro centrocampo, un goal bellissimo a Modena contro il Sassuolo e ottimi assist nelle ultime partite.

Sembrava fino all'espulsione di Frosinone per protesta l'ennesimo campionato storto per l'argentino, ma dal rientro ha finalmente mostrato a tutti le sue doti, segnando anche un goal di classe con un tocco “a cucchiaio”.

Arriva a Gennaio in pessime condizioni dal Parma, ma grazie alla cura Ventrone in poche settimane torna il Kutuzov ammirato a Pisa ede AvelPoche apparizzioni non lino segnando e regalando me la sento di dare un assist voto. importanti a Barreto!

Sfortunata la stagione di Galasso prima bloccato da una serie di infortuni e poi bloccato da qualche problema con Conte, ma alla fine gioca e da una mano alla squadra segnando un goal anche a Piacenza.

Gazzi: 9

Guberti: 9

Kamata: 8,5

Lanzafame: 6,5

Il vero colpo di mercato di gennaio dell'intero campionato, goal ed assist che hanno spinto il Bari alla promozione diretta; peccato che molto probabilmente andrà via a giugno, un grande futuro davanti a se.

Con i suoi assist ha dato agilità e forza a tutta la squadra nel girone di andata, un po’ meno nel finale di campionato quando è stato fermato da qualche infortunio, idolo della tifoseria!!

Chiuso da altri esterni arriva a Gennaio acclamato da tutti, ma non riesce a lasciare il segno. Ha segnato solo due reti.

La diga di questo Bari, gioca sempre e bene, non fa passare nessuno, ricorda Klas Ingesson ed è anche migliorato molto sotto l'aspetto tecnico.


8

AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - * SERIE GOLD *

Rivas: 8

Barreto: 10

Caputo: 7,5

Colombo: 7

Alti e bassi per l'argentino, ma nel girone di ritorno fa vedere a tutti di cosa è capace di fare, sfornendo assist decisivi ai suoi compagni.

23 goal 11 assist che però non gli valgono il titolo di capocannoniere del campionato, ma per il Bari risulta decisivo su tutti i campi pur non disputando tutte le partite, idolo come Kamata del San Nicola!

Dieci reti al suo primo campionato da professionista, mica male per il giovane attaccante di Altamura! Tutti goal decisivi e su azione senza mai calciare un rigore: promette davvero molto bene!

Lotta come un guerriero e ama questa città e la tifoseria; viene messo prima fuori rosa ma poi riammesso dopo la cessione di Volpato. Ci tiene a questi colori e aiuta i ragazzi anche come uomo spogliatoio! Un leone!

Conte: 9

Sbaglia pochissimo dando alla squadra una mentalità vincente: vero condottiero di un campionato trionfante!

Quali prospettive per questo Bari? Raggiunta una meritatissima promozione e archiviato un campionato eccezionale che ci ha visti dominare su tutti i fronti, è tempo di pensare al futuro per la nostra amata squadra. C’è al momento una apparente confusione. Il tira e molla con Conte fortunatamente si è risolto: Conte mirava giustamente a qualcosa di più del Bari ed era fiducioso della chiamata di una grande squadra. Ma la chiamata effettivamente non è mai arrivata. Antonio Conte un anno e mezzo fa ha intrapreso un percorso e un progetto con l’AS Bari che si è felicemente concluso con la promozione. Tutti i rapporti, specie quelli di lavoro, sono destinati a concludersi. Prò dopo giorni e giorni di tribolazioni, abbiamo la sicurezza che il saluto e la chiusura del rapporto, è da rimandare! Il contratto di Mister Conte è stato infatti rinnovato per due anni. Ovviamente immensa la gioia dei Baresi, che sin dai primi giorni del suo arrivo a Bari, non han dispensato al Mister onori e ossequi. Ora si riparte da Perinetti e da un mercato che deve essere all’altezza sia della categoria e sia delle aspettative di una grande città e di una calda tifoseria, perché questo Bari e la serie A sono un patrimonio per la città. Siam fiduciosi che Perinetti anche questa volta riesca, con i pochi soldi che ha, a costruire una squadra che riesca a salvarsi l’anno prossimo. E’ quello che chiedono tutti i tifosi del Bari. Diffidate da chi vuole subito una squadra che lotti per l’Europa. Non è possibile in tempi brevi. Ora noi tutti andiamo in vacanza,mentre il buon Perinetti deve iniziare il suo fondamentale lavoro. La serie A ci aspetta e sarà tutta un’altra musica… Carotina e dado1987


AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - *SERIE GOLD *

Cronache di Curva Bari – Empoli

In sessantamila per Bari-Empoli, cori, coreografie, torciate in ogni settore. San Nicola da brividi per spingere la squadra alla promozione, che tarda ancora ad arrivare!

Da Empoli presenti in meno di cinquanta giunti con striscione e bandiere bianco-blu.Rubrica a cura del Webmaster

9


10

AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - * SERIE GOLD *

Bari - Modena

In circa ventimila per festeggiare i ragazzi che hanno conquistato la serie A... Belle sciarpate colorate e uno striscione dedicato a Klas Ingesson, colpito da una grave malattia.

Arrivano con un gruppo di cinquanta persone i tifosi modenesi con toppe fumogeni e bandiere gialloblu.


AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - *SERIE GOLD *

Bari - Treviso

11


12

AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - * SERIE GOLD *

Rubrica a cura del Webmaster


AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - *SERIE GOLD *

Baresità BARI IN A: SCOPPIA LA FESTA La promozione del Bari è arrivata con la sconfitta del Livorno in casa contro la Triestina, ma la festa era pronta sin prima della matematica promozione, le strade, i balconi, i negozi di Bari dei suoi quartieri sono stati colorati di biancorosso.

Bandiere e gadget venduti nei mercatini del centro e rionali, è scoppiata la febbre bAri…i quartieri più caldi sono stati il Rione Libertà, il quartiere San Girolamo, il Quartiere San Paolo dove sono stati esposti grandi striscioni e strisce biancorosse per salutare la promozione del Bari: su un palazzo è stato fatto cadere dal terrazzo un lungo telo con una enorme A bianca su telo rosso… idem al CEP, grazie ai bulldog. Ma la festa non è solo in città ma sopratutto in provincia: Bitritto, Modugno, Sannicandro, Santeramo, Cassano… tanto per citarne alcuni, si sono colorati di bandiere e strisce biancorosse per omaggiare la squadra di mister Conte, segno che in serie A i biancorossi potranno sicuramente vantare un grande sostegno della provincia che non ha mai fatto mancare il proprio apporto. Modugnese

13


14

AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - * SERIE GOLD *

Cronache dal Mondo << THE END >> E’ il momento. Mettiamo la parola “fine” alla telenovela che ha fatto sognare i cuori di tutti i tifosi madridisti e che ha deluso quelli rossoneri. Ripercorriamo adesso le tappe principali di questa cessione. 2 giugno 2009 – Dopo 6 anni di unione col club rossonero, Ricardo Kakà è vicinissimo alla firma del contratto col Real Madrid; contratto che lo legherebbe al club castigliano per 5 anni, e che lo porterebbe a guadagnare 9 milioni a stagione. Nelle casse milaniste entrerebbero ben 65 milioni di euro. A questo punto entra in scena il Chelsea, e parte l’asta col Real. Hanno un solo obbiettivo: accaparrarsi il Pallone d’oro 2007. 7 giugno 2009 – Il giorno precedente alla firma del contratto che cambierà la storia del calcio italiano e non, dopo la sfida tra Brasile e Uruguay, Kakà autografa la maglia di una tifosa del Real proprio vicino lo stemma. E dichiara a SportWeek che finchè i suoi obbiettivi erano anche quelli del Milan, sarebbe rimasto in Italia. Notte tra l’8 e il 9 giugno 2009 – Kakà firma con il Real Madrid. Il fantasista rimarrà in Spagna per 6 anni e guadagnerà 9 milioni a stagione. Al Milan vanno 64,5 milioni e 2,7 milioni al San Paolo per i diritti di formazione. Il numero di maglia sarà il 18.

Ma ora cerchiamo di capire il perché di questa amarissima decisione. Ricardo Izecson dos Santos Leite [Kakà] , è il trequartista brasiliano del Real Madrid (dalla notte tra l’8 e il 9 giugno). Ha iniziato con le giovanili del San Paolo, e nel 2001 ha debuttato in prima squadra. Il vero risvolto della sua vita è avvenuto nell’estate del 2003. Quando il Milan decide di acquistarlo per 8,5 milioni. Con i rossoneri ha vinto 1 Champions League, 1 Scudetto, 1 Fifa Club World Cup, 2 Supercoppe d’Europa e 1 Supercoppa Italiana;

ha giocato 270 partite ufficiali, segnando ben 95 gol. Tutto questo in 6 anni. E allora perché ha scelto di andare via? Più volte Kakà ha dichiarato che fino a quando i suoi obbiettivi fossero stati quelli dei rossoneri, sarebbe rimasto a Milano. Un motivo potrebbe essere allora, l’ennesima deludente stagione del Milan. Si potrebbe pensare anche a una cessione dovuta ai debiti del Milan. Quindi i soldi della vendita servirebbero a colmare l’indebitamento o ad acquistare altri calciatori.

________________________________

SUPEREAL Concluso l’ingaggio di Kakà e Cristiano Ronaldo, il Real riparte alla carica del Valencia, questa volta per accaparrarsi il campione d’Europa con la Spagna, David Villa, per 37 milioni di euro. Il Valencia resiste, visti i risultati del giocatore (28 gol in Liga), anche se già in molti lo vedono al Madrid. Infatti la squadra potrebbe cedere a causa delle difficoltà economiche dovute alla costruzione di un nuovo stadio. Intanto Florentino Perez avrebbe messo l’occhio su Xabi Alonso stella del Liverpool.

Anto07


AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - *SERIE GOLD *

Giochi & Svago Sudoku

...In famiglia…

Noi nella mia famiglia lavoriamo tutti. Da generazioni. Mio nonno ha fatto il capannone piccolo, mio padre il capannone grande io il capannone grandissimo. Mio figlio si droga.

********** "Mamma, mamma, perché stiamo spingendo la macchina giù dalla scogliera? "Zitto!, altrimenti svegli tuo padre!". **********

Best user of the month:

“ labari ” Un ragazzo ventenne studia a Bologna condividendo l'appartamento con una ragazza stupenda. Un giorno la madre del ragazzo lo viene a trovare per cena, nota l'enorme attrazione fisica della ragazza e comincia a chiedersi se loro due hanno un rapporto. Il figlio, conoscendo la natura di sua madre, anticipa la domanda assicurandole che si tratta solo di una inquilina che, fra l'altro, è anche una bravissima ragazza, molto religiosa. Dopo circa una settimana la ragazza dice allo studente: "Da quando è venuta tua madre per cena manca la mia padella". Il ragazzo risponde: "Non credo proprio che mia madre abbia preso la tua padella, ma se ti fa stare meglio glielo chiedo la prossima volta che la sento". Così, nella successiva lettera alla madre, il ragazzo aggiunge la seguente frase: "Cara mamma, non voglio dire che hai preso o che non hai preso la padella della mia coinquilina, ma il punto è che da quando sei venuta per cena non si trova più". Dopo un paio di giorni arriva una lettera della madre che scrive: "Caro figlio, non voglio dire che ti trombi o che non ti trombi la tua coinquilina, ma il punto è che se lei nelle ultime settimane avesse dormito nel suo letto avrebbe già trovato la padella"…

15


16

AMOBARI MAGAZINE – Anno II n. 9 - * SERIE GOLD *

AMOBARI MAGAZINE ESTATE 2009  

AMOBARI MAGAZINE MAGGIO 2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you