Issuu on Google+

SETTEMBRE 2011

TEATRO

TORNA IN SCENA TEATRIAPERTI SPETTACOLI A PALAZZO

ARTE

I BANCHIERI E l’arte declining democracy

MuSICA

daniele silvestri in tour gli appuntamenti dell’orcafi

NIGHTLIFE I locali trendy della movida PEOPLE Fotogallery

inoltre

GEORGE MICHAEL

il 10 settembre in piazza Santa Croce

TUTTOMESE Pillole con i principali appuntamenti GOURMET I migliori ristoranti selezionati da tutta la provincia


Segnala i tuoi eventi a livein@etaoin.it

5 va in scena teatriaperti

12

Pierre Bensusan al Six Bars Jail

La stagione del teatro verdi le traiettorie dell’everest

FOCUS Oltre la guerra con Emergency

Perché in Italia, dove si tagliano la spesa sociale, le pensioni, i fondi per la sanità, per l’istruzione, per la ricerca, si continua a finanziare la guerra? Esiste un’alternativa, un modo di andare “Oltre la guerra”? Sono le domande a cui Emergency cercherà risposta, insieme ai volontari, ai cittadini e a numerosi ospiti, nel suo 10° Incontro nazionale, a Firenze dal 6 all’11 settembre. Sei giorni di conferenze, musica, spettacoli, mostre e dibattiti per raccontare le attività di Emergency e il suo impegno per la pace. Artisti, giornalisti, intellettuali, scrittori, musicisti saranno, insieme a medici e volontari dell’associazione, a Firenze Fiera, al Teatro Verdi e al Mandela Forum. Da martedì a giovedì, la redazione di E-Ilmensile organizzerà incontri che avranno tra i partecipanti Lamis Andoni, Giampaolo Cadalanu, Loretta Napoleoni, Leopoldo Nascia, Francesco Vignarca, Laura Galesi, Antonello Mangano e Pino Arlacchi. Mercoledì 7 settembre (ore 21, Teatro Verdi), Gad Lerner condurrà il dibattito “Come si inventa un nemico”, con Cecilia Strada, Matteo Renzi, Giuliano Pisapia, Mark Lacy (ricercatore all’Università di Lancaster) e Salvatore Palidda (professore associato all’Università di Genova). Venerdì 9, Massimo Cirri condurrà “Oltre la guerra”, una serata di riflessioni e musica al Mandela (ore 21.30) che vedrà come ospiti Gino Strada, don Gino Rigoldi, Erri De Luca, Fiorella Mannoia, Paola Turci, Casa del Vento, Elisa. Sempre al Mandela, sabato alle 21.30, Serena Dandini presenterà una serata con Max Paiella, Paola Minaccioni, Anna Meacci, Federica Cifola, Paolo Hendel, Natalino Balasso, Elio e le Storie Tese. Due gli spettacoli: martedì 6 (ore 21, Teatro Verdi) Stefano Bollani e i Visionari; giovedì 8 (ore 21) Serena Sinigaglia con “Prospettive sulla guerra civile”. Programma completo su http://firenze.emergency.it.

gEorge michael in piazza santa croce

13

orcafi tra estate e autunno o flos colende

6 se il palco si tinge di rosa

l’ort e i giovani

la beffa del legnaiuolo

mercoledì da ascoltare

gran finale con i chille 7 spettacoli a palazzo le proposte della pergola

14

il matrimonio della donna cannone i locali della movida

scuola teatro d’almaviva 15

all’happy hour con fido

18

a cena da i migliori ristoranti di firenze e provincia

21

voglio vivere wine town

9 un settembre color... puffo kung fu panda 2 con skin card reality news anteprima all’odeon

10 denaro e bellezza i banchieri e l’arte antono dìaz garcìa in san lorenzo

corri la vita giostra della stella 22

Valdarno e Valdisieve fra musica e sapori

24

tuttomese gli eventi in pillole

11 annigoni a pontassieve antonio manzi passato e presente


Va in scena TeatriAperti Sabato 24 e domenica 25 settembre al via la quinta edizione In programma 50 appuntamenti, fra spettacoli, musica e museI zurra presenterà a San Casciano “Garibaldi” (24 settembre), mentre al Teatro Manzoni di Calenzano andrà in scena “Amore e ginnastica”, racconto di De Amicis sull’Italia Unita (25 settembre). Il 24 settembre, il Teatro del Cestello proporrà “Punta di Cuore”, rivisitazione firmata Ugo Chiti di Romeo e Giulietta; il Teatro Cantiere Florida “Follie” con musiche dal vivo della compagnia Mobilis in Mobile; l’Ort proporrà l’anteprima del festival “Play IT”; alle Murate Catalyst presenterà Montecristo di Calvino; al Teatro Studio di Scandicci “Voglio piangere tutte le lacrime del mondo” sulle morti sul lavoro.

Il 25, tornerà il teatro di appartamento con “Pinocchio Cha Cha Cha” alle Murate (presentato da Pupi e Fresedde-Teatro di Rifredi-Teatro Stabile di Innovazione, Associazione Culturale Narrarti). E ancora “Sento”, l’ascolto di un classico sulle cento sdraio del giardino di Villa Salviati per il festival Intercity Helsinki o il concerto/aperitivo al Teatro Everest. “Buonasera, permette? Mi chiamo Lumière” verrà presentato il 25 settembre al Teatro Lumière, mentre i teatri d’imbarco dedicheranno a Pier Vittorio Tondelli al Teatro delle Spiagge un “Cocktail party” (24 settembre).

S

i svolgerà sabato 24 e domenica 25 settembre la quinta edizione di TeatriAperti, il festival/cantiere di partecipazione organizzato dall’Associazione Firenze dei Teatri. In tutto, 50 appuntamenti, 25 luoghi di spettacolo, 8 musei aperti per l’occasione, 30 partner e 18 esercizi convenzionati. Agli eventi sarà possibile assistere con un’unica tessera, la TeatriCard, disponibile a 6 euro (5 per i soci Coop), in tutti i teatri che aderiscono all’iniziativa, oltre che presso il punto informazioni di Firenze dei Teatri alle ex Murate (via dell’Agnolo 1/M). Ma vediamo il programma. Per i 150 anni dell’Unità d’Italia, la compagnia Arca Az-

Abbonamenti al via per gli spettacoli ospitati al Teatro Verdi di Firenze (via Ghibellina 91/r). Dal 1° al 5 settembre la vendita degli abbonamenti a sette spettacoli sarà riservata agli abbonati della passata stagione che non hanno riconfermato entro il mese di luglio. Dal 6 settembre, saranno disponibili per tutti abbonamenti a scelta a sette spettacoli. Il cartellone teatrale prenderà poi il via dal 20 al 23 ottobre con “Rain Man” con Luca Lazzareschi e Luca Bastianello, per la regia di Saverio Marconi. A seguire, dal 27 al 30 ottobre Antonio Albanese in “Personaggi”. Dal 15 al 20 novembre ecco “Ciak si gira!” con Arturo Brachetti, per la regia di Serge Denoncourt. Dal 1° al 4 dicembre “Happy Days” della Compagnia della Rancia per la regia di Saverio Marconi. Programma completo su www.teatroverdionline.it. Info: 055.212320.

Nei due giorni di TeatriAperti, il Teatro delle Laudi ospiterà “Enrico Caruso: una voce napoletana a Firenze” recital di e con Enzo Carro. Infine “Odissea, storia di Ulisse, immigrato clandestino” è lo spettacolo dei detenuti di Sollicciano per la regia di Elisa Taddei (23 settembre, prenotazione entro il 18 settembre). Infine, la sezione dedicata ai ragazzi: “Il mattino ha il circo in bocca” (25 settembre) di Teatro Puccini e Catalyst nel cortile delle ex Murate, i laboratori a cura del Teatro Comunale di Antella (24 settembre), le visite in Palazzo Vecchio o ai laboratori scenografici delle Cascine e “Le fiabe della buonanotte” (25 settembre) al Teatro Dante di Campi Bisenzio. Info: 055.2344381, www.firenzedeiteatri.it.

Le Traiettorie dell’Everest Il Teatro Everest di Firenze (via Volterrana 4/b) si prepara a varare la stagione di prosa 2011/2012, intitolata “Traiettorie”. Previsti diversi filoni a partire da “I maestri della scena” con i nomi forti sul palco dal 5 novembre (il “Teatro delle Albe” con “La canzone degli F.P. e degli I.M.”, ma anche Roberto Latini con “Noosfera Lucignolo”, Massimilia-

La stagione del Teatro Verdi

no Civica con “Attraverso il furore” e molti altri). Infine, il “Teatro di residenza”, le giovani compagnie, il teatro d’evasione, le domeniche a teatro e gli eventi speciali. Completano l’offerta la scuola di teatro e i seminari. Info: 055.2321754, www.teatroeverest.it.

Corsi di Danza al Centro Coppelia Il Centro Danza Coppelia di Firenze, diretto da Claudia e Sara Tizzanini, prende il nome dalla prima produzione interpretata da Claudia Tizzanini come prima ballerina al fianco del maestro Raffaele Paganini. La scuola ha come obiettivo quello di presentare la danza come arte e come mezzo di comunicazione. Unisce eleganza ed espressività artistica con la ricerca della perfezione dei movimenti. Claudia e Sara, direttrici della scuola, si avvalgono di un ottimo corpo docenti. Durante l’anno organizzano stage di varie discipline con maestri di fama internazionale. I corsi sono rivolti a tutte le fasce d’età dai 3 anni fino agli adulti. Info: 055.474374, www.centrodanzacoppelia.it.


Se il palco si tinge di rosa un ricco calendario di spettacoli sull’identità femminile Con tante storie diverse, da Marilyn Monroe a Ilaria Alpi

La beffa del legnaiuolo

Carlo Monni torna protagonista della “Beffa del grasso legnaiuolo”. L’appuntamento è da stasera, 31 agosto, al 3 settembre (ore 21.15) nel Cortile del Museo Nazionale del Bargello (via del Proconsolo 4, Firenze), grazie alla collaborazione fra la Scuola nazionale comici “Massimo Troisi” e Pupi e Fresedde – Teatro di Rifredi. Carlo Monni interpreta così un personaggio nelle sue corde, non solo per il richiamarsi al tema della beffa feroce, pilastro della comicità toscana, ma anche per il risvolto malinconico della vittima designata. Lo spettacolo è curato da Angelo Savelli e messo in scena da Andrea Bruno Savelli. Info: 055.4220361, www.toscanateatro.it.

Gran finale con i Chille

U

n teatro di donne e per le donne. Nel ventesimo anniversario del Teatro delle Donne, il festival e il premio “Avamposti d’autore” saranno dedicati alle autrici e al tema dell’identità femminile nel nostro Paese.

Il programma prevede letture sceniche, studi e anteprime di nuovi spettacoli. Questi gli appuntamenti al Teatro Manzoni di Calenzano (via Mascagni 18): venerdì 16 settembre (ore 21.30) l’anteprima di “Lo schifo, omicidio non casuale di Ilaria Alpi nella nostra ventunesima regione” scritto e diretto da Stefano Massini con Lucilla Morlacchi e Luisa Cattaneo; sabato 17 (ore 21.30) serata di premiazione di Avamposti d’autore; domenica 18 (ore 22.30) “Nuda, omaggio a Marilyn Monroe” di e con Rosalba Di Girolamo, per la regia di Fulvio Cauteruccio; martedì 20 “La porta”, riduzione per la scena di Stefano Massini, dal romanzo di Magda Szabò, con Barbara Valmorin e Alvia Reale; mercoledì 21 (ore 21.30) “Non sono stata finita” di e con Clara Galan-

te, performance ispirata a un efferato episodio di cronaca e di violenza sulle donne; venerdì 23 (ore 21.30) in esclusiva regionale “Lady Grey” di Will Eno, con Isabella Ragonese, in una riflessione sull’identità femminile. Nell’oratorio della Compagnia del Santissimo Sacramento (piazza San Niccolò), domenica 18 (ore 20.30), andrà invece in scena “Sante d’Italia” con Alessandra Bedino e Sandra Garuglieri, per la regia di Simona Arrighi. Al Castello di Calenzano, appuntamento il 21 settembre (ore 18.30) con InArteDonna, fra video, pittura, scultura e installazioni, e ancora giovedì 22 inoltre (ore 21) con un confronto fra autrici.

Infine, sabato 24 (ore 20.30 e 21.30) l’Hotel First di via Ciolli ospiterà “Bye bye Suite” di Chiara Guarducci e con Alessia Innocenti. Nello spazio intimo di una stanza d’albergo, pochi spettatori spieranno Marilyn nei vuoti della sua solitudine. Info: 055.8876581, www.teatrodelledonne.com.

Finale pirotecnico per l’Estate dei Chille a San Salvi. Settembre si aprirà sabato 3 con il Bruce Springsteen Day, una serata tributo con video, libri, fotografie e musica dal vivo. Martedì 6 ecco la danza popolare nel segno della Taranta, sotto la guida di Pino Gala. Mercoledì 7 il concerto dei Magic Candle Corporation in “La bella estate”: rivivrà così a San Salvi l’estate dell’82 e dei mondiali di calcio vinti in Spagna. Giovedì 8, replica della passeggiata “C’era una volta… il manicomio” di e con Claudio Ascoli. Venerdì 9, in collaborazione con il Quartiere 2 e l’associazione per una memoria viva di San Salvi, una festa per ricordare, ribaltandone il segno, l’inaugurazione del manicomio fiorentino. Domenica 11 infine, la quarta edizione della Libera Repubblica delle Arti e delle Culture, in cui oltre 100 artisti creeranno insieme nella città della follia e dell’Arte. La festa ricorderà il Maestro ideatore del Salvino con la 1^ edizione del premio Lanci per l’Arte, indetto dall’Associazione Amedeo Lanci. Info: 055.6236195, www.chille.it.


Spettacoli a Palazzo

Otto rappresentazioni a ingresso libero su prenotazione “Rigoletto” e “Le roi s’amuse” nella sede della Provincia

P

alazzo Medici Riccardi si fa palcoscenico. Dopo il primo appuntamento di ieri, 30 agosto, il cartellone prosegue con sette recite aperte a cento spettatori a serata, per un totale di 800 persone che potranno assistere alle piece gratuitamente. Prosegue così la programmazione ideata dall’assessorato alla Cultura della Provincia di Firenze, all’interno della rassegna del Genio nel Territorio. sono due: “Le roi s’amuse” di Victor Hugo (in scena stasera, 31 agosto, il 2 e 3 settembre), dramma storico in cinque atti in versi rappresentato per la prima volta nel 1832 alla ComédieFrancaise, e “Rigoletto” di Giuseppe Verdi, opera in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave, tratta dallo stesso dramma di Hugo (8, 10, 12 e 13 settembre). A legare i due titoli un filo indissolubile: il risveglio della coscienza critica. Ponendosi contro il malcostume politico del tempo, “Le roi s’amuse” e “Rigoletto” sono infatti tra le opere più censurate della storia del teatro. Tutti gli spettacoli sono fissati per le ore 21, nel Cortile di Michelozzo di Palazzo Medici Riccardi.

delle due opere è del regista Beppe Menegatti, su suggestioni sceniche di Cristian Biasci. La parte musicale è affidata a Francesco Sodini, la direzione generale è di Mario Setti. La scelta registica contrappone il cast de “Le roi s’amuse”, composto da noti attori italiani, a quello di giovani di talento del Rigoletto. Tra i nomi di “Le roi”, spiccano Triboulet, interpretato da Virginio Gazzolo, Ionesco, il re interpretato da Lorenzo Degl’Innocenti, e nel ruolo del signor di SaintVallier, Amerigo Fontani. Nel cast del capolavoro di Verdi troviamo il Rigoletto del siciliano Gabriele Spina, il Duca

Si prepara a partire il calendario del Teatro della Pergola di Firenze. Il sipario si alzerà a ottobre su “Lo sbarco dei Mille” con Giuseppe Pambieri e Lorenzo Gleijeses (Compagnia Italiana/ Teatro Quirino di Roma) per la regia di Maurizio Scaparro. A seguire “Discovering Pasolini” ideato e diretto da Andrea Paciotto (La MaMa E.T.C. con la collaborazione di Great Jones Repertory Company di New York/Seul Institute for the Arts/La MaMa Umbria International). A novembre ecco Glauco Mauri e Roberto Sturno in “Quello che prende gli schiaffi” di Leonid Nikolaevic Andreev, per la regia di Glauco Mauri (Compagnia Mauri Sturno) e “L’affarista” di Balzac affidato alla regia di Antonio Calenda (Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Teatro Stabile di Calabria e Teatro Quirino – Vittorio Gassman). Info: 055.2264353, pubblico@teatrodellapergola.com.

Scuola teatro D’Almaviva

Le opere previste

L’ideazione artistica

Le proposte della Pergola

di Mantova Domenico Peronace, il soprano Elise Efremov Bobescu (Gilda), lo Sparafucile del basso Andrea D’Amelio e la Maddalena di Mariella Guarnera. Al pianoforte Eugenio Milazzo. I costumi sono a cura di Costumi Brancato srl e della Sartoria Teatrale Fiorentina di Massimo Poli.

Per accedere agli spettacoli è necessario prenotare al numero 055.2760241 o via mail a urp@ provincia.fi.it (specificando la data in cui si intende partecipare). Gli spettacoli sono a cura dell’assessorato provinciale alla Cultura e di Nuovi Eventi Musicali. Info: www.provincia.fi.it.

Riaprono le iscrizioni alla Scuola Teatro d’Almaviva, una delle realtà più palpitanti nel panorama teatrale fiorentino, che fin dal ’94 accoglie curiosi di teatro di tutte le età, dall’amatore all’aspirante professionista. I vari corsi per adulti, adolescenti o ragazzi, condotti da insegnanti con ampia esperienza teatrale, offrono itinerari agili e brillanti, coinvolgenti e non competitivi, per far acquisire strumenti espressivi utili sia in scena che nella vita. Una palestra del carattere e dei talenti su vari livelli, per una crescita espressiva e personale, per migliorare la propria efficacia comunicativa, nella professione, a scuola e nelle relazioni. Per chi poi vuole andare più a fondo all’esperienza sono previsti percorsi d’approfondimento per aspiranti attori, con possibilità d’inserimento nelle produzioni della Compagnia Almaviva, presente da anni in importanti Teatri come i Rinnovati di Siena e il Puccini di Firenze. I corsi si tengono nelle sedi fiorentine di Statuto e Novoli, da ottobre a giugno, con un incontro settimanale di tre ore. Gli interessati potranno assaggiare il metodo e l’atmosfera prima di iscriversi, partecipando senza impegno alle lezioni gratuite di prova. Info: 348.0960963, www.teatrodalmaviva.com, scuola@teatrodalmaviva.com.


Un settembre color... Puffo

venerdì 16 Gargamella & company approdano al cinema In arrivo anche “Super 8” e “L’alba del pianeta delle scimmie”

Kung Fu Panda 2 con Skin Card

C

hiusa con Kung Fu Panda 2 (DreamWorks Animation), nella versione in 3D, la carrellata estiva di cartoni e supereroi, il mese di settembre porterà un altro arrivo sicuramente gradito ai più piccoli. Venerdì 16, nelle sale arriveranno infatti “I Puffi”, anche loro nella nuova versione in 3D. Quando lo stregone cattivo Gargamella insegue i puffi fuori dal loro villaggio, i piccoli amici blu cadono dal loro mondo magico nel nostro, trovandosi nel bel mezzo di Central Park, a New York. I Puffi devono così trovare il modo di ritornare al loro villaggio prima che Gargamella li catturi. Il film, per la regia di Raja Gosnell è prodotto da Columbia Pictures, Kerner Entertainment Company, Sony Pictures Animation (distribuzione Warner Bros Pictures Italia). Info: www.ipuffi-ilfilm.it.

Suspence

assicurata con “Super 8” (9 settembre). Nell’estate del 1979, un gruppo di amici di una piccola cittadina dell’Ohio è testimone di un incidente ferroviario mentre gira un film in super 8. Subito i ragazzi sospettano che l’incidente non sia stato tale, come confermano una serie di misteriosi eventi. Affidato alla regia di J.J. Abrams, il film vede in scena, fra gli altri, Kyle Chandler, Elle Fanning, Ron Eldard, Noah Emmerich

e Amanda Michalka. Produzione Amblin Entertainment, Bad Robot (distribuzione Universal Pictures). Info: www.super8-ilfilm.it.

Risate assicurate con “Boxoffice 3D: il film dei film” di e con Ezio Greggio (9 settembre). Nell’anno in cui Hollywood è pronta a fare uscire ben 27 sequel, Greggio si diverte a prendere in giro questo fenomeno con una serie di parodie su “Il Codice da Vinci”, “Il Signore degli Anelli”, “Harry Potter”, “Twilight” e tanti altri. In scena anche Gigi Proietti, Antonello Fassari, Maurizio Mattioli, Enzo Salvi, Anna Falchi, Giorgia Wurth e Max Pisu. Produzione Mondo Home Entertainment, Talents Factory (distribuzione Moviemax). Info: www.boxoffice3d.it. Il 23 settembre ecco “L’alba del pianeta delle scimmie”. L’uomo, con la sua arroganza, potenzia l’intelligenza delle scimmie e causa un cambiamento nel proprio ruolo di specie dominante. Il film è affidato alla regia di Rupert Wyatt e vede in scena James Franco, Freida Pinto, John Lithgow, Andy Serkis, Brian Cox e Tom Felton. Produzione Twentieth Century Fox Film Corporation, Chernin Entertainment (distribuzione 20th Century Fox). Info: www.apeswillrise.com.

Le novità di Uci Cinemas Nel mese di settembre gli Uci Cinemas di Firenze e Campi Bisenzio proporranno nuove anteprime. Il 5 ecco il documentario-film sulla vita di Vasco Rossi, in contemporanea con la Mostra del Cinema di Venezia, con tanto di diretta live del red carpet dei vip presenti alla prima. Inizialmente doveva essere proprio Vasco Rossi a presentare il suo film,

ma a seguito dello stop imposto dai medici la sua presenza non è sicura. Il 9 settembre, data dell’uscita del primo film italiano integralmente in 3D, “Boxoffice 3D” di e con Ezio Greggio, presentato a Venezia, Uci Cinemas regalerà a tutti quelli che acquisteranno un biglietto on-line una locandina autografata dallo stesso Greggio.

Continuano le promozioni legate alla Skin Ucicard, il programma di fidelity e loyalty di Uci Cinemas. Tre tipologie di carte fedeltà: Skin cinema, la carta per tutti; Skin student per studenti fino a 26 anni; Skin family per le famiglie con almeno un figlio sotto i 14 anni. Tanti i benefici: pop-corn di benvenuto al rilascio della tessera, un biglietto omaggio per il compleanno, 10 ingressi SuperSkin a 5 euro ciascuno (escluse proiezioni 3D, massimo 2 biglietti al giorno), inviti ad anteprime, last minute e iniziative speciali, jolly per vincere biglietti gratuiti, gadget e sconti. In più, con Skin Ucicard si partecipa alla raccolta punti (i cinedobloni di Uci Cinemas) per ottenere numerosi premi, tra cui biglietti gratuiti, biglietti 3D, pop-corn, bibite, poltrone vip e molto altro. Sottoscrivendo la Skin Family, si potranno usufruire di particolari riduzioni su film mirati per tutta la famiglia. È in corso, ad esempio, una promozione legata a Kung fu Panda 2, che permette l’ingresso ridotto anche ai genitori. Info: www.ucicard.it.

Reality News Anteprima all’Odeon A settembre inizia la nuova grande stagione della Casa del Cinema Odeon Firenze, con una ricca programmazione che traghetterà tutti i cinefili verso la nuova edizione della “50 Giorni di Cinema Internazionale a Firenze” del 20 ottobre. Il 6 settembre (ore 21), Bruno Casini presenterà “Lo chiamavamo Vicky” film documentario di Enza Negroni, prodotto da Pulsemedia, sugli anni di formazione di Pier Vittorio Tondelli (ingresso libero). Il 15 settembre (ore 21), anteprima del film fiorentino “Reality News” di Salvatore Vitiello, prodotto dalla Scuola Nazionale di Cinema Indipendente: nove attori e il loro autista vengono rapiti, ma il sequestro si trasforma ben presto in un reality all’insaputa dei protagonisti. In occasione della mostra su Denaro e Bellezza a Palazzo Strozzi, si terrà poi una rassegna cinematografica a tema (martedì a ingresso libero). Giovedì 22 settembre (ore 20.30), nuovo appuntamento della rassegna cinematografica “Donne che impresa! 4 film... 4 storie”. In programma “Potiche - La bella statuina” di François Ozon, con Catherine Deneuve, Gérard Depardieu, Fabrice Luchini, Karin Viard, Judith Godrèche. L’8, 9 e 10 settembre infine, proiezioni nell’ambito del “Festival del Viaggio”. Info: www.odeon.intoscana.it.


Denaro e bellezza i banchieri e l’arte

Dal 17 settembre al 22 gennaio a Palazzo Strozzi una rassegna insolita sulla nascita dell’economia moderna Simone di Lapo all’altrettanto grandiosa tela di Ludwig von Langenmantel in cui Savonarola predica contro il lusso) evocherà una storia e ricostruirà un’epoca: dal 1252, quando venne coniato il fiorino d’oro, alla morte di Botticelli.

U

na mostra insolita, che narra il fiorire del moderno sistema bancario e delle radici della nostra economia in parallelo alla maggiore stagione artistica del mondo occidentale. Dal 17 settembre al 22 gennaio si terrà a Palazzo Strozzi, a Firenze, “Denaro e Bellezza. I banchieri, Botticelli e il rogo delle vanità”. Cento opere di artisti, come appunto Botticelli, Beato Angelico, Piero del Pollaiolo, i Della Robbia, Lorenzo di Credi, Andrea del Verrocchio, Jacopo del Sellaio e Hans Memling, permetteranno di collegare vicende economiche e d’arte ai mutamenti religiosi e politici del tempo.

Vengono così spiegate

le trasformazioni relative al denaro, fotografando la vita e l’economia europea dal Medioevo al Rinascimento e fornendo strumenti utili per guardare al presente. Ogni opera (dall’imponente Pala della Zecca di Jacopo di Cione, Niccolò di Tommaso e

Curata dalla storica dell’arte Ludovica Sebregondi e dallo scrittore e traduttore Tim Parks, con l’allestimento di Luigi Cupellini, l’esposizione rappresenta anche un’occasione per guardare l’arte trasversalmente e raccontare le radici del Rinascimento fiorentino dall’ottica delle relazioni fra arte, potere e moneta. Si vedrà, ad esempio, come il mito del mecenate è strettamente legato a quello dei banchieri che finanziarono le imprese delle case regnanti, favorendo l’opera di alcuni grandi artisti e il connubio tra “denaro e bellezza”. Fondamentali, per illustrare questi percorsi, saranno capolavori come il Ritratto di Benedetto di Tommaso Portinari di Memling, l’Adorazione dei pastori con Filippo Strozzi della Bottega di Domenico Ghirlandaio, la Natività di Botticelli, l’Adorazione dei Magi di Cosimo Rosselli, realizzati per famiglie di banchieri. La rassegna riunisce oltre cento opere, con prestiti provenienti dai più importanti musei del mondo e da collezioni private. In programma

anche iniziative per i più piccoli e per le famiglie, come il gioco interattivo “Segui i tuoi fiorini” al quale si potrà partecipare tramite lo speciale codice a barre presente su ogni biglietto. Orario: tutti i giorni 9-20, giovedì 9-23. Info: 055.2645155, www.palazzostrozzi.org.

Oh! Nirica Presso Otto, luogo dell’arte di Olivia Toscani Rucellai (via Maggio 43/r, Firenze), verrà presentata il 22 settembre la mostra “Oh! Nirica: quando i sogni incontrano la materia”, oggetti per dormire e per sognare, realizzati appositamente per la galleria da una quarantina di artisti di tutte le età provenienti da varie parti del globo, con in comune l’amore per l’Italia. In base al

progetto ideato e coordinato da Mauro Lovi, cuscini, tappeti, arazzi, lenzuola, copriletto, lampade, sveglie, una raccolta di piccoli racconti per sognare e tanti altri oggetti sono stati reinventati e costruiti dagli artisti. Ingresso gratuito. Aperta fino al 12 novembre. Orario 10-13 e 16-19.30, chiuso domenica e lunedì mattina. Info: 055.288977, www.ottoluogodellarte.it.

Antonio Díaz García in San Lorenzo Dal 15 settembre al 15 ottobre, lo scultore spagnolo Antonio Díaz García esporrà le sue “plastiche contorsioni di ferro e di fuoco” nel Salone di Donatello, Sottochiesa della Basilica di San Lorenzo. Nelle sue opere, il metallo viene plasmato alla ricerca di nuove dimensioni, giocando con gli spazi vuoti e invitando i visitatori a colmarli con la propria immaginazione. Grazie all’antica arte di forgiare il ferro, nella quale Antonio Díaz García è maestro, le barre si contorcono, in un costante equilibrio tra tensione, torsione e forza di gravità. La mostra di Firenze è organizzata dallo Studio Abba con testi critici del professor Giampaolo Trotta. Antonio Díaz García sarà presente in occasione dell’inaugurazione. Orari: dal lunedì al sabato ore 10-17; domenica 14-17 (ingresso dal portone di facciata laterale sinistro). Info: 055.292082, http://antoniodiazgarcia.studioabba.com.

Formichi e Sbarluzzi

“Due maestri di Pienza sul colle lunato. Emo Formichi Piero Sbarluzzi scultori a Fiesole” è il titolo della mostra che verrà inaugurata sabato 10 settembre (ore 17.30) presso la terrazza del Museo Archeologico di Fiesole (via Portigiani, 1). Emo Formichi lavora con materiali di recupero, creando uccelli fantasiosi, animali d’insolita grazia, forme di allungate, eleganti ballerine. Piero Sbarluzzi è poeta dell’intimismo e della memoria. Le sue splendide terrecotte rievocano un’armonia di gesti, di pensieri, di cultura presente nelle campagne pientine. La mostra e il catalogo, edito da Polistampa, sono curati da Stefano De Rosa, con la collaborazione di Alfiero Petreni. L’esposizione rimarrà aperta fino al 10 ottobre. Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 18. Info: 055.5961262, www.comune.fiesole.fi.it.


Pietro Annigoni a Pontassieve

Dal 24 settembre al 27 novembre IN mostra al Palazzo Comunale tenario di questo famoso artista, nato a Milano nel 1910 e fiorentino d’adozione. Annigoni è stato un pittore a suo modo controcorrente che, negli anni in cui in Italia e nel mondo imperversava l’arte informale, ha scelto di rappresentare la realtà dedicandosi all’arte figurativa e in particolare ai volti, facendosi apprezzare per quel suo personale stile che indusse personaggi importanti, come la regina inglese Elisabetta II o John Kennedy, a farsi ritrarre da lui.

A Pontassieve, l’esposizione, curata dal biografo ufficiale Gilberto Grilli, presenta una serie di studi, disegni, sanguigne e olii, uno spaccato della produzione artistica del Maestro che va dagli anni ’20 agli anni ’80. La Sala delle Colonne sarà ancora una volta la cornice di un’esposizione di alto valore culturale, risultato dell’impegno che l’Amministrazione Comunale porta avanti per la promozione della cultura e per la conoscenza dell’arte. Grazie alla collaborazione con la Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino, con l’Accademia delle Belle Arti di Firenze e con le Associazioni di artisti, Pontassieve riesce ancora una volta a proporre un’esposizione di grande interesse.

S

abato 24 settembre (ore 17.30) nella Sala delle Eroine del Comune di Pontassieve verrà inaugurata la mostra “Pietro Annigoni a Pontassieve” a cura di Gilberto Grilli. L’esposizione rende omaggio all’arte di Annigoni, grande personalità del Novecento, artista di fama internazionale, le cui opere sono esposte nei più grandi musei del mondo. L’evento arricchisce il calendario di appuntamenti dedicati al cen-

A corredo della mostra anche un catalogo con le presentazioni del figlio Benedetto Annigoni, di Cristina Acidini, Soprintendente per il Polo museale fiorentino, di Valentino Bellucci, storico dell’arte, del sindaco Marco Mairaghi e dell’assessore alla cultura Alessandro Sarti. L’esposizione sarà aperta fino al 27 novembre. Ingresso gratuito. Orario: martedì, giovedì, sabato e domenica ore 16-19, mercoledì e venerdì 9.30-12.30, lunedì chiuso. Info: 055.8360343, www.comune.pontassieve.fi.it

Marcel Bastiaans & Patriz La stagione espositiva della Galleria Mentana (piazza Mentana 2/3 rosso, Firenze) riparte il 10 settembre con la prima personale in Italia dell’artista olandese Marcel Bastiaans, pittore e creativo che spazia dalle tecniche tradizionali all’impiego di linguaggi espressivi sperimentali. La complessità e la ricchezza del suo repertorio

visivo deve molto alla formazione come architetto e designer industriale. Tutta dedicata al mondo femminile è invece l’opera della scultrice Patriz. Un omaggio alla donna come figura sospesa tra mito e natura. Fino al 28 settembre. Info: 055.211985, www.galleriamentana.it.

Manzi: passato e presente

Prosegue fino al 18 settembre la mostra “Antonio Manzi. Passato e presente”, curata da Marco Moretti e allestita nella sala consiliare del Comune di Lastra a Signa. Un’esposizione “in casa” per il grande artista, da decenni protagonista di grandi mostre in tutto il mondo. Le opere, dalle prime prove giovanili alle importanti produzioni di vasi dipinti, sono incastonate nella cornice della sala consiliare, per l’occasione trasformata in una sorta di luogo di culto dell’arte. Fra le più suggestive, “Innamorati”, marmo del 2009; “Abbraccio”, un piatto in maiolica del 2010; alcuni vasi del 2009; “Lo specchio”, olio su tavola del 1978; “Il creato”, pannello in ceramica del 2011. Orari: 11-13, 17-19 e 21-23. Info: www.comune.lastra-a-signa.fi.it.

Ricordando l’11 settembre

Fotografia contemporanea in mostra da giovedì 8 settembre alla galleria della Fondazione Il Bisonte (via San Niccolò 24r), nel primo decennale dell’11 settembre con “Ten years after, ten years before september 11th”. Protagoniste, 14 fotografie delle Twin Towers, scattate dieci anni prima dell’attentato da Antonio Sferlazzo, uno dei più innovativi fotografi italiani. Della mostra fanno parte anche altri scorci di architettura newyorkese e una serie di “foto-romanzi”. Fino al 30 settembre. Orario: dal lunedì al giovedì 9-13 e 15-19, venerdì 15-19, sabato solo su appuntamento. Info: 055.2342585, www.ilbisonte.it.

Declining Democracy

La mostra Declining Democracy, al Centro di Cultura Contemporanea Strozzina (Cccs) di Firenze, resterà aperta dal 23 settembre al 22 gennaio (inaugurazione 22 settembre). Propone una riflessione critica sull’attuale situazione internazionale: se nei Paesi occidentali si registra una crisi di fiducia nei valori democratici, nel Nord Africa o in Medio Oriente sembra aver preso spazio un nuovo senso di utopia politica. Tra gli artisti stranieri: Thomas Hirschhorn, Francis Alÿs, Thomas Kilpper, Michael Bielicky e Kamila B. Richter, Thomas Feuerstein, Democracia, Roger Cremers, Lucy Kimbell e Artur Zmijewski. Per l’Italia, Cesare Pietroiusti e il gruppo Buuuuuuuuu. Info: 055.2645155, www.strozzina.org.


La Symphonia del grande George Il mitico Michael protagonista di un concerto con orchestra Appuntamento il 10 settembre in piazza Santa Croce

Pierre Bensusan al Six Bars Jail

Il Six Bars Jail è un Folk Club di Firenze dedicato alla chitarra acustica ed in particolar modo alla tecnica del fingerstyle. Due gli appuntamenti di settembre: giovedì 8 (ore 21.30) il concerto di Alex De Grassi, uno dei migliori chitarristi acustici del mondo; sabato 17 sarà la volta di Pierre Bensusan (ore 21.30) una vera leggenda della chitarra acustica mondiale. Descritto come “uno dei più straordinari e brillanti esperti della chitarra acustica sulla scena attuale della world music”, è stato votato “Miglior chitarrista World Music del 2008” dai lettori di Guitar Player. Ha la capacità di fare suonare una singola chitarra come un’intera band, accompagnando il pubblico in un viaggio musicale straordinario. Gli spettacoli si tengono al circolo Sms di Serpiolle (via delle Masse, 38). Prenotazione consigliata. Info: 334.3993472, www.sixbarsjail.it.

P

iazza Santa Croce è pronta ad essere il teatro di un concerto evento la cui notizia ha elettrizzato migliaia di fan in tutta Italia. Si tratta della data toscana di Symphonica, il tour europeo dell’inossidabile George Michael, che sarà a Firenze il prossimo 10 settembre, nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2011. Un ritorno sul palcoscenico in grande stile per il cantautore britannico, che arriva trionfalmente in Europa dopo tre anni di assenza con “Symphonica The Orchestral Tour”, il suo primo tour europeo dal largamente acclamato “25live tour” che si concluse a Copenhagen nell’agosto 2008 e che avrebbe dovuto chiudere l’attività live.

Discusso, chiacchierato e osannato dai fan, George Michael è senza dubbio uno tra gli artisti più amati dal pubblico ed è considerato uno dei maggiori cantautori britannici, con quasi trent’anni di storia musicale alle spalle. Una lunga carriera, durante la quale non si era però mai visto un tour con queste caratteristiche.

La scaletta dei concerti infatti non è fatta solo di un’accurata selezione dei suoi più grandi successi, scelti tra un repertorio di brani sterminato, ma anche di una serie di cover di alcune delle sue canzoni preferite di altri artisti. Ma c’è di più: tutte le musiche saranno riarrangiate appositamente per l’orchestra che accompagnerà George in ogni tappa: un’impostazione del tutto nuova, che, con il tocco della classica, darà a ogni canzone sfumature inedite. Un nuovo percorso musicale, il raggiungimento di un’ambizione coltivata a lungo e un evento dal grande valore culturale, dato che molti dei concerti avranno luogo in scenari speciali e selezionati (come la splendida piazza di Firenze), molti dei quali non hanno mai ospitato un concerto del cantautore inglese. Indiscutibilmente George Michael… ma come nessuno lo ha conosciuto prima. Info: www.bitconcerti.it.

Blonde Redhead Venerdì 9 settembre (ore 21.30) dal ViperTheatre passerà il tour italiano dei Blonde Redhead, in giro con il loro nuovo album, “Penny sparkle”. Il trio newyorkese composto dai fratelli di origine italiana Simone e Amedeo Pace e dalla cantante giapponese

Kazu Makino, ha registrato i nuovi brani nell’ultimo anno, con l’ausilio dei produttori dei Fever Ray, Van Rivers e Subliminal Kid: il tutto è stato poi mixato dal leggendario Alan Moulder. Info: 055.416812, www.lenozzedifigaro.it.

Daniele Silvestri in tour

Lunedì 12 settembre (ore 21), al Saschall, nell’ambito della festa di Sinistra, Ecologia e Libertà, farà tappa il tour 2011 di Daniele Silvestri, dal titolo “S.C.O.T.C.H.”, come l’omonimo e ultimo lavoro discografico. Uno spettacolo strutturato in tre momenti distinti: il primo, costruito sui brani del nuovo disco, avrà un andamento narrativo, simile a quello di un racconto; il secondo ruoterà attorno ai maggiori successi del cantautore. Tra le due parti si aprirà un vero e proprio set dance. Sul palco con Silvestri, la sua band composta da Piero Monterisi (batteria), Maurizio Filardo (chitarre), Gianluca Misiti (tastiere), Gabriele Lazzarotti (basso) e Ramon Josè Caraballo (tromba e percussioni). Info: www.bitconcerti.it.

Swingle Singers in concerto

Il 4 settembre, a conclusione di un camp che li vede come insegnanti d’eccezione, tornano a Firenze gli Swingle Singers, gruppo vocale specializzato nell’interpretazione a cappella di brani di vari generi musicali, dal repertorio classico al jazz, folk e pop. Al Teatro Puccini (ore 21) presenteranno Snapshots, una raccolta di brani nuovi uniti ai classici del loro repertorio, passando per gli arrangiamenti delle musiche di Leonard Bernstein dal musical West Side Story. Info: www.solevoci.it.


Orcafi

tra estate e autunno Tre appuntamenti IN NOTE con grandi solisti e prime esecuzioni

O flos colende

Grazie alla rassegna “O flos colende”, martedì 6 settembre (ore 21.15), nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore, rivivrà un prezioso florilegio di alcune pagine sacre anonime di un Laudario manoscritto conservato nell’Archivio dell’Opera di Santa Maria del Fiore. Canzonette spirituali e laudi saranno eseguite dall’insieme vocale e strumentale “L’Homme Armé”, guidato dal suo fondatore Fabio Lombardo. L’evento concluderà la rassegna. Info: 055.2302885, www.operaduomo.firenze.it.

L’Ort e i giovani

N

uove date per la XXXI stagione concertistica dell’Orchestra da Camera Fiorentina, nata nel 1980 per volontà del Maestro Giuseppe Lanzetta, suo attuale direttore stabile, con l’obiettivo di diffondere la conoscenza del repertorio sinfonico e cameristico. Si parte con un grande evento, che conta uno degli ospiti più prestigiosi di questa stagione: si tratta di Gianfranco Dini, primo corno del Maggio Musicale Fiorentino, che sarà in concerto con l’Orchestra diretta dal Maestro Lanzetta domenica 11 e lunedì 12 settembre al Museo di Orsanmichele. In programma, oltre a due concerti per corno e orchestra di Mozart e alla Sinfonia n°26 in Re minore “Lamentazione” di Haydn, la prima esecuzione di “Oltre il mosaico” per orchestra d’archi, firmata dall’autore romano Maurizio Gabrieli.

Dopo il grandioso Requiem di Luigi Cherubini, che a marzo ha aperto il programma, una nuova prima per l’Orchestra da Camera Fiorentina è fissata per dome-

nica 25 e lunedì 26 settembre al Museo di Orsanmichele: si tratta dell’Apollo Musagete di Stravinsky (partitura per danza ascoltata la prima volta a Washington nel 1927, ma portata al successo poco tempo dopo da Balanchine con i Balletti Russi) affidata in questa occasione a una coppia iberica, il violinista portoghese Emanuel Salvador e il direttore spagnolo Marc Moncusì. In programma, anche Mozart e Barber.

Domenica 16 e lunedì 17 ottobre, a Santo Stefano al Ponte, ancora un appuntamento con ospiti d’eccezione: le quattro prime parti dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, il clarinettista Alessandro Carbonare, il cornista Alessio Allegrini, l’oboista Francesco Di Rosa e il fagottista Francesco Bossone saranno diretti da Lanzetta nel Concerto per archi di Rota e su pagine di Mozart e Giglioni. Inizio concerti ore 21. Prevendite sul circuito Box Office www.boxol.it. Info: 055.783374, www.orcafi.it.

Toscana Classica in scena Dopo la pausa estiva, l’orchestra di Toscana Classica riprende a settembre con tre concerti, insieme ad illustri solisti. Sabato 10 (ore 21) appuntamento alla Chiesa di Orsanmichele con i canti gregoriani della Schola Gregoriana Bratislavensis diretta da Milan Kolena; domenica 18 al cinema Odeon (ore 11.15)

sarà la volta dei Solisti di Toscana Classica. Chiude settembre il recital della pianista coreana Ilia Kim, lunedì 19 (ore 21) al Museo di Orsanmichele. Il progetto è coordinato dal Maestro Lanzetta con la direzione artistica di Riccardo Sandiford. Info: 055.783374, www.orcafi.it.

L’Orchestra regionale della Toscana collabora con la Scuola di Musica di Fiesole e il Conservatorio “Cherubini” di Firenze per due serate dedicate a Liszt e affidate alla direzione del giovane Carlo Goldstein: la prima venerdì 30 settembre (ore 21) al Teatro Corsini di Barberino del Mugello, la seconda il 1° ottobre (ore 21) al Teatro del Popolo di Castelfiorentino. “Dedicato a Liszt” ha in programma Meerestille und glückiche Fahrt op.27 di Mendelssohn, Concerto n.1 e n.2 per pianoforte e orchestra di Liszt e Idillio di Sigfrido di Wagner. Info: 055.2340710, www.orchestradellatoscana.it.

Mercoledì da ascoltare

Triplo appuntamento a settembre con i Mercoledì musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, ospitati presso l’Auditorium di via Folco Portinari 5r. Tre i maestri che si daranno il cambio al grande organo disegnato da Clemente Terni: mercoledì 14 Andreas Uibo (Estonia) si esibirà in un concerto su musiche di Buxtehude, Uibo e Bach; il 20 ecco Gustav Leonhardt (Olanda) in una selezione di opere che vanno da de Arauxo a Frescobaldi, a Krieger, mentre mercoledì 28 sarà la volta di Wolfgang Rübsam (Usa-Germania) in Orgelwerke von Johann Sebastian Bach, opere per organo del grande compositore tedesco. Info: 055.5384012.

Wayne Marshall al Maggio

Il grande direttore e pianista Wayne Marshall sarà protagonista di un doppio concerto al teatro del Maggio Musicale Fiorentino, mercoledì 28 e giovedì 29 settembre (ore 20.30). L’Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino presenteranno musiche di George Gershwin e Leonard Bernstein. Info: www.maggiofiorentino.it.


Il matrimonio

della Donna Cannone A settembre appuntamento con la cerimonia firmata Circo Nero Un evento per mille invitati nel Castel di Poggio Vincigliata

Le Carceri

Torna l’Aperifuga, presso “Le Carceri” di Firenze. Tutti i mercoledì aperitivo dalle 20, per trascorrere una serata speciale accompagnata da un menù eccellente in una cornice romantica, riservata ed accogliente. Ristorante, pizzeria, wine bar al centro del nuovo complesso le Murate, il ristorante Le Carceri offre un ambiente suggestivo e originale, dove all’allegro e vivace forno a legna si affiancano interessanti dipinti eseguiti dagli ex detenuti del carcere e inferriate, in un luogo denso di storia, con antichi affreschi settecenteschi. Info: 338.7507562, www.ristorantelecarceri.it.

Carol Sudhalter al Jazz club

Parte giovedì 8 settembre la stagione 2011/2012 del Jazz Club, con “Jazz Workshop” e jam session. Il locale di via Nuova de’ Caccini 3 riapre dunque in grande stile dopo la pausa estiva. “Jazz Workshop” sarà il nuovo appuntamento fisso del giovedì a cura del direttore artistico Cosimo Marchese, intorno al quale ruoteranno quest’anno molti musicisti di spicco dell’area toscana e non solo. La star del mese è la statunitense Carol Sudhalter in programma venerdì 30 settembre direttamente da New York. Ad accompagnarla, Massimiliano Calderai, Nicola Vernuccio e Cosimo Marchese. Tantissimi gli eventi in programma (ore 22.15). L’ingresso è riservato ai soci. Info: www.jazzclubfirenze.com.

Dolce Vita In questo meraviglioso castello delle colline fiorentine l’arrivo degli sposi nel parco è previsto alle 22.30 e l’inizio della “cerimonia” alle 23. Sarà un evento nel quale non mancheranno molte sorprese. Gli sposi apriranno le danze alle 23.30 e la festa durerà fino a tarda notte. In consolle ci sarà Simone Sassoli a curare “cerimonia” e intro. A seguire The Mario & Claudio Lari. I nomi degli sposi saranno rigorosamente tenuti nascosti fino all’ultimo momento per creare suspense.

L

a famiglia del Circo Nero torna a settembre con un lieto evento, “Il matrimonio della Donna Cannone”. Altro che William e Kate, altro che Alberto di Monaco e Charlene! Saranno quelle del Circo Nero “le nozze dell’anno”. A festeggiarle ci sarà tutto il Circo Nero al gran completo, con i costumi più belli. La bellissima Donna Cannone ha trovato l’anima gemella e convolerà così a nozze sabato 17 settembre nella cornice del Castel di Poggio Vincigliata di Fiesole (via di Vincigliata 21).

Il party è limitato a mille invitati. A disposizione di chi volesse anche dormire, sette camere da letto arredate con mobili d’epoca. In caso di pioggia, la festa si svolgerà nei saloni interni. Dato il numero limitato di partecipanti e la particolarità della festa gli inviti saranno esclusivamente consegnati a mano prima della serata (regolare biglietto Siae, 22 euro con drink). Dress Code obbligatorio (scelto dagli sposi) sia per gli ospiti che per l’animazione: Circo Nero “di bianco vestito”. L’evento è firmato da Af Communications. Informazioni, prevendite e prenotazione tavoli: 3387507562, 3387583858, www.circonero.com, www.stranomondo.com

Welcome! Anche a settembre “Welcome” ha in serbo a Firenze una serie di eventi fra musica, teatro, danza e circo africano. Gli appuntamenti si svolgeranno sia presso l’Anfiteatro delle Cascine, suggestiva location con oltre 1200 posti, sia nel pratone esterno con bar e ristoro. Il city park di Firenze, in zona Prato delle Cornacchie, dispone dell’american bar dell’Anfi dove, prima, durante e dopo gli spettacoli, si può bere un drink, una birra o un aperitivo, dalle 18.30 all’1. Il

giovedì l’appuntamento è con la live music, party ogni venerdì e “fiesta” il sabato. Venerdì 9 settembre, all’Anfiteatro è in programma l’Hawaiian Party, a ingresso libero. Giovedì 15 si esibiranno gli Ultraviolet , U2 cover band (ingresso a 5 euro). Giovedì 22 invece è attesa la Queen cover band, Great (ingresso a 5 euro). Info: 338.7507562,www.anfiteatrodellecascine.it www.afcommunications.it.

Torna domani, giovedì 1° settembre, l’appuntamento classico del Dolce Vita di Firenze, in piazza del Carmine, a partire dalle 19.30. Una serata a tema, con musica, tanta atmosfera, un buffet etnico e note da tutte le epoche. Il locale fiorentino è anche un noto wine bar, con un’attenta e variegata selezione di vini diversi ogni mese che si sommano alle proposte nazionali e internazionali e alle degustazioni di formaggi francesi e salumi toscani. Info e prenotazioni: 347.4238636.

Cestello Ristoclub

Verrà inaugurata l’11 settembre “La Domenica di Firenze” la nuova serata del Cestello. Un appuntamento house chic, elegante ma anche frizzante e giovane. Dalle 20 in poi dai camerieri verrà servito l’aperitivo. Dj set Simone Sassoli, con una selezione di brani cool house. Il ristorante del Cestello, nell’omonima piazza, propone una cucina nuova e originale, basata soprattutto su specialità di pesce che vengono accostate a sapori forti e decisi come quello del tartufo o del pecorino. Cene solo su prenotazione nel locale e sulla terrazza esterna. Info: 338.7507562, 331.7551918, www.cestelloristoclub.com.


All’happy hour insieme a Fido Singolare serata dedicata agli amici a quattro zampe I Drink saranno abbinati ad acqua e polpette per i cani

Rifrullo

Dopo le vacanze, ritorna con tante sorprese e novità, a partire dal mese di settembre, la domenica del Rifrullo. Il locale fiorentino di via San Niccolò 55/R, diventato ormai un punto di riferimento, si distingue sia per il divertimento che per la qualità delle pietanze. La domenica viene proposto un brunch sfizioso, dalle 12 alle 15. Il locale è lounge bar, con proposte dei migliori cocktail da gustare in un ambiente elegante, e anche ristorante, con due diversi menù: per il pranzo una scelta più light e per la cena un menù più raffinato ma sempre caratterizzato dalla cucina toscana. Info: 347.4238636, www.ilrifrullo.com.

Oibò

I

l 13 settembre sulla terrazza del Piazzale del Gusto, sul viale Michelangiolo 61/A, si svolgerà uno speciale happy hour per due. Si chiama “I love dogs” ed è un appuntamento studiato su misura per i padroni e per i loro amici a quattro zampe. L’amico più fedele dell’uomo, spesso, al calar del sole, viene lasciato a casa perché sgradito a proprietari di locali e ristoranti. Il modo per ovviare a questo inconveniente viene offerto da questo appuntamento che potrebbe presto diventare una moda.

A partire dalle 19.30, nella terrazza panoramica che si affaccia sulla città, i cani saranno i benvenuti e per loro ci saranno acqua e cibo, con una ciotola in regalo e un buffet a base di polpettine e altre ghiottonerie offerto da Brilli Pet Boutique. Verrà anche allestita un’area giochi per cani e ci sarà una pittrice che farà su

richiesta dei ritratti dei padroni e dei loro amici a quattro zampe. Presente anche l’Enpa con il suo stand. Grande attenzione sarà dedicata alla musica, che nell’occasione sarà più soft del solito, per non far agitare le bestiole meno abituate alla confusione. Dall’alano al chihuahua fino al barboncino, nessuna razza sarà esclusa. L’importante è che i padroni tengano i loro amici vicini a sé, assicurino allo staff di avere accanto cani docili, socievoli e che non siano soliti creare parapiglia tra la gente. L’ingresso è ovviamente aperto a chiunque, anche a chi un cagnolino non ce l’ha. Tutti gli amanti degli animali saranno i benvenuti. E se è vera la teoria secondo la quale chi porta a spasso il proprio cane ha più chance di fare colpo sull’altro sesso, chissà che questa idea non si trasformi in un vero e proprio successo. Ingresso gratuito. L’evento è firmato Af Communications. Info: 3387507562, 3387583858, www.piazzaledelgusto.it.

Viper Theatre

Sabato 24 settembre Viper Theatre e Decibel Eventi inaugurano la loro stagione elettronica con il dj britannico Aphrodite. Opening dj set: Numa Crew. Dalle 22 fino alle 4 sul palco di via Pistoiese sarà la drum ‘n’ bass la protagonista indiscussa. L’evento, in collaborazione con Switch creative e Numa Crew, è inserito in un esclusivo programma ricco di ospiti internazionali. Prevendite nel circuito Boxoffice (www.boxol.it).  Info: 3922348124, www.viperclub.eu.

Giovedì 15 settembre verrà inaugurata la nuova stagione 2011/2012 dell’Oibò di Firenze, in via dei Benci 53. Torna la serata “Pharmacy“, il giovedì house firmato Af Comunications nella splendida cornice di piazza Santa Croce. A partire dalle 19.30 ci sarà un ricco aperitivo, contornato da allestimenti e feste a tema, accompagnato dal groove del “doctor house” Alex Cappelli, con shottini in provetta offerti dallo staff e cameriere che si trasformeranno in vere e proprie infermiere in perfetto stile Kill Bill. Ingresso libero e gratuito. Info e prenotazioni: 338.7507562, 338.7583858.

Golden View

Una vasta e accurata selezione di champagne e spumante italiano accompagna le degustazioni di pesce crudo di giornata nella Champagneria del Golden View. Il locale fiorentino, con le sue ampie vetrate che si affacciano sul Ponte Vecchio, si trova in via de’ Bardi 58/r e propone prodotti ittici freschi e di prima scelta, selezionati e lavorati dallo chef in modo da esaltarne il sapore naturale. Specialità del locale è appunto il “crudo italiano”, piatto composto da tartare di tonno, spada, ricciola, gamberi rossi e altri pesci mediterranei, conditi con una selezione speciale di olio extra vergine d’oliva. All’Open Bar, inoltre, aperitivo e after dinner. Info: 055.214502, www.goldenviewopenbar.com

Luci alla notte

La seconda edizione di “Luci alla notte”, progetto della “Cooperativa Stazione Utopia” (con la direzione artistica di Alessio Vari) teso a valorizzare e rivitalizzare alcune piazze, si concentra per il mese di settembre su piazza Beccaria, dove il palco è installato in prossimità del pub “Kitsch”. Tra gli eventi, l’8 “Kitsch Jazz” presenta Dinamitri Jazz Folklore; martedì 13 Dre Love & The White Niggaz, funky, r&b, soul con uno dei nomi più noti del settore in Toscana; giovedì 22 ancora “Kitsch Jazz” con “Onori Papadia Tamborrino Trio” e “Dre Love”. Gli spettacoli iniziano fra le 20 e le 21, con ingresso libero. Info: 334.1917194.


PEOPLE

www.afcommunications.it

I SIGNORI della NOTTE

PATRIZIA PEPE @ BEACH CLUB

photos © laura grossi

GET DANCIN’ @ CAPANNINA GUEST IMAGINATION

photos © www.giuseppecapozzolo.com - www.angelovideoreporter.com


ANFITEATRO @ CASCINE

TENAX CLASSIC @ LA CAPANNINA BOY GEORGE

LITTLE LOUIE VEGA

SATOSHI TOMIIE


Gourmet hotel-demidoff.it

Ristorante 1556

In questa pagina: la cornice naturalistica / un viaggio nel passato / un angolo in giardino / pranzo al lago / la gastronomia storica

presso Hotel Demidoff Via della Lupaia 1556 - Pratolino Tel. 055-505641 30-40 A 10 minuti da Piazza della Libertà, il ristorante 1556 che prende il nome dal proprio civico, è inserito in una cornice naturalistica e paesaggistica ineguagliabile da cui, nelle giornate limpide, si può ammirare la cupola di Santa Maria del Fiore, a Firenze. Ristorante legato all’Hotel Demidoff, che negli ultimi due anni ha vissuto importanti lavori di rinnovamento, con una terrazza aperta sulle colline, accoglie gli ospiti che avranno la possibilità di trascorre deliziose serate en plain air, degustando piatti legati alla tradizione della terra che li ospita, ma con una particolare attenzione anche alle proposte dl mare. Riccardo Serni, affermato chef proveniente dalla ristorazione della costa livornese, è alla guida della cucina; per le scelte legate al vino, il maitre Mario Viglietti vi consiglierà i migliori abbinamenti cibo-vino, da una carta di vini dove spicca l’etichette Casamatta. Il locale è molto adatto ai matrimoni, disponendo di una capienza di trecento posti sia internamente che esternamente.

a cena da villaborromeo-firenze.com

Villa Borromeo

Via Borromeo, 119 San Casciano Val di Pesa Tel. 055-8290118 Aperto tutte le sere e sab. e dom. a pranzo 25/35 - menu completi da 22 Estate a Villa Borromeo, storico gioiello unico per la ristorazione della provincia di Firenze, anche con menu a partire da 22 euro. Oggi Villa Borromeo, luogo ideale per l’accoglienza di cerimonie, matrimoni e congressi, con la gestione professionale di Piergiacomo Buoncristiani, costituisce un ambiente speciale anche per il cliente individuale: un ottimo rapporto qualitàprezzo, un ambiente unico e l’alta qualità dei piatti, curati secondo i canoni della cucina tradizionale toscana, con qualche rivisitazione. Potrete aprire con tris di crostini alla candela, l’antipasto Borromeo e le crocchettine di carne al sottobosco. Seguiranno i fusilli ai fiori di zucca, i tortelli di patate con ragù d’anatra preparato con cottura lentissima, i taglierini ai porcini. Fra i secondi da non perdere la divertente fondue bourguignonne, ormai introvabile, il filetto al vin cotto, i lombi di coniglio alle verdure, il filetto in cesto di parmigiano con verdure di stagione e le grigliate con bistecca fiorentina e filetto all’alpina. L’estate si cena nell’incantevole giardino. Posteggio privato. villaborromeo@gmail.com

locandadinemo.com

Antico Girone Malafemmina La locanda di Nemo Via del Girone, 38 50014 Fiesole Tel. 055-690830 / Cell. 347-5627381 Aperto tutte le sere e la domenica a pranzo 25-30 ristorante, 10-15 pizzeria Il grande giardino del ristorante Antico Girone “Malafemmina” a pochi minuti da Firenze sulla strada per Pontassieve è aperto tutte le sere e la domenica a pranzo. Un ristorante con uno spazio estivo molto curato nei minimi dettagli e con una particolare attenzione alle piante e a fiori di tutti i tipi, e con uno spazio gioco anche per i bambini. Su prenotazione un angolo del giardino è stato allestito con un gazebo per una cena di coppia romantica a lume di candela, solo per due persone, separato dal resto dello spazio estivo. La proposta gastronomica dello chef e proprietario Riccardo è variegata fra terra e mare, curata nei minimi particolari con prodotti di qualità di stagione e con la particolarità anche di cucina alla lampada preparata dal patròn Davide, con piatti come il filetto Orloff, i gamberi flambati alla provenzale e le crepes “Souzette”. Pizzeria di qualità con forno a legna e specialità alla griglia. Il ristorante è anche molto adatto a cerimonie e matrimoni. Facilità di posteggio.

Via per Barbiana, 2 - Loc. Boccagnello Lago della Baldracca - Vicchio Tel. 055-844503 sempre aperto 25-30 LaLocandadiNemositrovasull’exlagoViola,ribattezzato lago della Baldracca dall’oste Carlo. Un luogo veramente unico, come unico è il locandiere che lo conduce: Carlo è un personaggio della ristorazione, graziealuisitienealtalatradizionedell’ospitalitàtoscana. Convintosostenitore dei“bretelloni”,(che lui dice di portare da oltre 40 anni), questo ”ex professore di materie agricole”, si definisce con gli ospiti un liberopensatore,osteper“bisognoevocazione”.La vera osteria di una volta, sia per i “mangiari toscani e mugellani” preparati con prodotti genuini, sia per le cotture lente, come facevano una volta le massaie in campagna. Quando arrivate non pensate di poter guardare un menu: l’oste vi farà sedere con il suo fare affabile, ma a volte anche burbero (tipicamente toscano), e comincerà ad aprire le danze coi piatti del giorno:assaggiateilprosciuttocrudodicinta,itortelli dipatatedellamammaBiancaconsugodipapero,le tagliatelle sulla lepre e di cinghiale di Carlo, e poi grigliate di carne biologica, peposo, dolci casalinghi. Se sarete simpatici all’oste vi farà mangiare anche altri piatti sempre con 30 euro e vedrete che verrà al vostrotavoloabereconvoi.

gastronomiagalanti.com

Gastronomia Galanti

Piazza della Libertà, 31r Tel. 055-490359 dom., da maggio anche sab. pom. Galanti, la gastronomia, compie 50 anni. Nel 1960 Aldo e Tosca Galanti aprono il negozio che da allora è sinonimo di alta gastronomia senza perdere il contatto con le radici e le tradizioni della cultura contadina da cui la cucina toscana proviene. Un anniversario importante raggiunto da Alessandro, Angela Galanti e da loro figlio Andrea che rappresenta la quarta generazione della famiglia. Per questa data forte è stato il desiderio di raccontare la loro storia, una storia che non tutti conoscono, ricca di passione ma anche di sacrifici, così come di soddisfazioni e dì successi. Galanti forte della sua tradizione ora guarda al futuro con nuovi progetti di alto profilo qualitativo. Non solo degustazione dei piatti preparati freschi ogni giorno da consumare nel negozio e da asporto, ampia selezione di prodotti alimentari del gourmet shop, catering e servizio a domicilio ma una nuova cantina che al momento conta una selezione di circa 400 etichette nazionali con una apertura ai francesi con gli champagne. Grande attenzione al vino dell’Aperidivino di Galanti: ogni mercoledì pomeriggio fino alle 21.00 selezione di vini al bicchiere con appetitosi stuzzichini della gastronomia.

100 migliori I

ristoranti di Firenze e provincia selezionati da Alfredo Palmieri

In questa pagina: la cucina tipica della collina / la solarità in trattoria / pesce fresco di qualità / enoteca... in buca / la Sardegna a Firenze

hosteriadimosciano.it

L’ Hosteria di Mosciano

Via di Mosciano,76 - Scandicci info@hosteriadimosciano.it Tel. 055-768801 30-40 Su le colline di Scandicci, L’Hosteria Di Mosciano ha preso il posto della storica “Cesira” dopo un lungo e accurato restauro. Si continua però con una cucina tipica del territorio dove tradizione e creatività vanno di pari passo con l’attenzione alla qualità e freschezza delle materie prime. Dal menù proposto da Roberto Caporali escono ottime carni alla brace di carbone e antiche ricette ormai dimenticate (trippa, peposo, cinghiale, pollo e coniglio fritto) che insieme a asughi di carne e caccia, fanno si che all’Hosteria sia possibile riconoscere odori e sapori familiari, pasta, dolci, alcuni tipi di pane e schiacciata rigorosamente “fatti in casa”. L’ambiente interno è caldo e accogliente,lo spazio esterno ci fa godere una splendida vista sulla città. Buona la cantina,ottimo il rapporto qualità – prezzo. Al ristorante si aggiunge una deliziosa locanda,cinque camere con bagno affacciate sulle splendide colline di Roveta.

Gourmet

trattoriadonnini.com

Trattoria Donnini

Via Rimaggio, 22 - Bagno a Ripoli trattoriadonnini@trattoriadonnini.com Tel. 055-630076 sempre aperto 25-35 A pochi minuti da Viale Europa c’è la famosa trattoria Donnini. La gestione è di Carla, Francesco e Gianmarco, che vi serviranno con grande attenzione e solarità. La cura dello chef Rosario per la materia prima è notevole, di livello anche il pane, le paste e i dolci fatti in casa. Vi consigliamo di iniziare con l’antipasto Donnini, con affettati e crostini misti e il leggendario “antinfluenzale”, carpaccio di trippa cipolla e fagioli cannellini, il mantecato di spigola su ceci e la zuppetta di mare con orzo. Seguiranno i cappellacci con ripieno di coniglio con salsa al vin santo, i tortelli mugellani con il ragù alla vecchia maniera, gli spaghetti alla chitarra con bottarga. Di alto livelloil gran fritto Donnini con pollo, coniglio, cervello e verdure di stagione e il fritto di mare. Da non perdere la tagliata di controfiletto con funghi o tartufo, la faraona all’uva, e la fiorentina. Fra i piatti di pesce segnaliamo il baccalà gratinato su caponatina di verdure. Dolci prelibati come la torta di mele alla vecchia maniera e il cheese cake ai frutti di bosco. Tutti i giorni, fuori menu, piatti nuovi seguendo la fantasia dello chef.

ilcantinonedifirenze.it

Ristorante-Pizzeria La Caravella Il Cantinone - Enoteca del Chianti Classico La Biritullera specialità sarde Via Gelsomino, 3 Campi Bisenzio, Firenze Tel. 055 8997882 30/35 Luciano e soci hanno lanciato il nuovo ristorante La Caravella in un ambiente informale, ampio e luminoso, un ristorante dove potrete degustare ottime specialità di pesce, di cui Luciano è un grande esperto ormai da diversi decenni, accedendo ad un interessante rapporto qualità - prezzo. Potrete aprire con il Gran piatto di crudo, o quello di mare caldo, l’ insalata di polpo caldo, il carpaccio di ombrine, spigola e salmone aromatizzati con spezie particolari dallo chef. Seguiranno gli Spaghetti Luciano, piatto indimenticabile con un gran misto di frutti di mare e crostacei, un ottimo spaghetto alle vongole veraci, gli spaghetti al nero di seppia, le delicate bavettine all’astice ed il risotto del Marinaio. Nei secondi sentirete tutti i sapori del mare con il gran cartoccio misto, gli scampi al curry, le grigliate e le fritture, ma vera specialità della casa sono le zuppe, in primis il Brodetto di polpo con verdure, il Brodetto all’Adriatico, l’insuperabile Zuppa Tesoro, il Brodetto tesoro di mare. Proposte di menù completi, di pesce, a partire da 35 Euro. Inoltre avrete la possibilità di un’ampia scelta di pizze e cucina di terra.

Via Santo Spirito, 6r il_cantinone@libero.it Tel. 055-218898 lun., da marzo sempre aperto 18-30, light lunch 10 Una cucina tipica nel cuore di Firenze in una buca di un palazzo del ‘400 in pieno Oltrarno. Si cena a lume di candela come di tradizione delle buche fiorentine. Il menu cambia stagionalmente e lo chef Michele Gori è sempre alla ricerca dei migliori prodotti del territorio. Particolarità del locale sono le specialità calabresi come i sottoli e gli affettati di Spilinga e il pecorino di Monte Poro. Potrete aprire con prosciutto arrosto di Scarpaccia con fettunta e stracchino, l’antipasto misto di cinghiale maremmano, la tartare di pecorino toscano affinato al tartufo con miele di Montalcino, la farinata di fagioli con cavolo nero e olio novello. Seguiranno la zuppa di cipolle toscane su crosta di pane e nevicata di pecorino, le pappardelle al ragù di cinghiale maremmano, i tagliolini al tartufo nero di San Miniato, i ravioli maremmani al pesto fiorentino. Seguiranno: trippa alla fiorentina gratinata, il peposo all’imprunetana, il filetto di cinta senese al lardo di Colonnata su spinaci e mantecatura al rosmarino, una superba bistecca alla fiorentina e la scottiglia di carne mista alla Montalcinese.

Via Piero Cironi, 4r Tel. 055-496225 dom., lun. a pranzo 25-35 Il regno delle specialità sarde nel bel giardino della Biritullera, antica trattoria nella zona di piazza Tanucci, gestita da Angelo e Mario Massa, oltre trent’anni d’attività nella ristorazione. Aprite con il piatto della casa: prodotti artigianali sardi tra cui cardi, bottarga di muggine, pecorino, salsicce e pomodorini secchi, polpo e fagioli o i crostini aringati con mele o i carciofi e bottarga. Seguiranno fregula, la pasta sarda con pomodoro passato e il pecorino, i malloreddus con carne di suino macerata, aglio, finocchio selvatico e formaggio, i delicatissimi culunzones (ravioli sardi ripieni di ricotta e pecorino conditi con pomodorino e pecorino), la fregula con vongole veraci, il risotto nero espaghettinialpolpoebottarga.Traisecondisuprenotazione il porceddu. Per gli amanti del pesce: la spigolaallemelanzane,leseppieall’inziminoelabistecca ditonnoounfreschissimocarpacciocrudo.Perfinirele seadas,gliamaretti,tortaalcioccolatoetortadiricotta e una favolosa crostata di mele e fichi, tutto fatto in casa.Veragolositàglisformatidiscorfanoegamberi. PerchiudereassaggiateilmirtoeilFiloferruprodotti da artigiani sardi. A pranzo un primo, un contorno acquaecaffèa12euro.AFerragostomenucompleto dipescea35EuroedapertoancheDomenica.

ristoranti trattorie enoteche and more


Tutto il sapore del Medioevo A Pelago un banchetto a tema con la Cena ai Frati Appuntamento anche a Signa, fra antiche pietanze e rievocazioni

U

Una pizza da Zero81

In via Santa Verdiana 3/r, a Firenze, lo Zero81 sforna sfiziose pizze napoletane, anche a taglio, con una lunga lievitazione della pasta che arriva fino a ventiquattro ore e con mozzarella di bufala Dop. “Il sapore sopra ogni cosa” è il motto del locale. Da Zero81, oltre alla vasta scelta di birre (con una carta che include dalle migliori produzioni nazionali a quelle più ricercate straniere) e pizze, si possono ordinare anche panini napoletani, saltinbocca ripieni, focacce e calzoni preparati dal pizzaiolo Carmine Candito. I prezzi sono popolari, ma sempre con stile e grande attenzione alla qualità degli ingredienti. Una tappa da fare per chiunque ami la buona pizza e le prelibatezze campane. Aperto dalle 10 alle 22. Chiuso la domenica. Info: 335.1753554.

n grande banchetto medievale è in programma a Pelago sabato 17 settembre (piazza Verdi, località San Francesco). La “Cena... ai Frati” darà il via a tre settimane ricche di incontri per riscoprire i valori di San Francesco, che culmineranno il 4 ottobre con la celebrazione della Santa Messa. Chi ha voglia e possibilità, potrà presentarsi a cena in costume medievale. Il ricavato della serata verrà devoluto alla Karibuni onlus, Progetto scuola - diocesi del Kenia e alle famiglie disagiate della parrocchia. La cena è a numero chiuso ed è necessario prenotare entro domenica 11 settembre. Info: 338.1943662 e 334.7373359.

Le Vie del Gusto

A settembre, anche il Comune di Signa si tufferà nel Medioevo, venerdì 9 e sabato 10. Torna infatti l’appuntamento con la “Festa Medievale”, alla XVII edizione, organizzata da Comune e Pro Loco. Il Castello di Signa si animerà di mercatini, giocolieri, artigiani e figuranti. Fra gli eventi, il Palio di Popoli di Signa (venerdì 9, ore 21), il Banchetto Medievale (sabato 10, ore 20.30, su prenotazione) e l’incendio della Torre di Settentrione (sabato 10, ore 23). La manifestazione fa parte della “Fiera di Signa”. Info e prenotazioni: 055.8790183, www.prolocosigna.it.

Il centro storico di Borgo San Lorenzo vedrà le proprie vie invase da produttori del Mugello e della Valdisieve che per due giorni metteranno in vetrina i migliori prodotti dell’enogastronomia toscana. L’appuntamento è con la prima edizione delle “Vie del Gusto”, manifestazione a ingresso libero che si svolgerà sabato 10 (ore 16-22) e domenica 11 settembre (ore 9-20). Oltre ai prodotti mugellani, l’associazione Street Food porterà il meglio del cibo di strada nazionale. Info: 338.7020139, 335.5252206.

a cena da

Gourmet

I

100

migliori ristoranti boccondivinofirenze.it

Boccon Divino

Via Cafaggiolo, 10 Loc. Palaie - Pontassieve Tel. 055-8311279 25-40 Siamo nel cuore del Chianti Rufina, a soli 15 Km da Firenze, un ristorante immerso nel meraviglioso scenario della campagna toscana, dove potrete gustare ottimi piatti di pesce unici, dai sapori genuini, gustati in una cornice semplice ma al tempo stesso raffinata ed elegante. Il patròn Claudio dedica grandissima attenzione alla scelta del pesce e degli altri prodotti che prepara quotidianamente insieme alla figlia Francesca, mentre la moglie Daniela si occupa degli ottimi dolci. Non perdete, in apertura, l’antipasto del pescatore con sette/ otto assaggi. Seguiranno primi come “Il divino”: ravioli ripieni pesce con abbinamento del tartufo, gli spaghettini alla chitarra con vongole e bottarga di tonno, i taglierini fatti in casa al profumo di limone con branzino. Molto particolari i secondi, da non perdere la Famosa la Catalana con astice ed aragosta, scampi, gamberoni, seppia e frutta, la Tagliata di tonno impanata con frutta secca, lardo di Colonnata e riduzione di vino rosso, la frittura di paranza. Per concludere torta di cioccolata e pere e il famoso millefoglie alla frutta di Daniela. Ristorante riconosciuto ufficialmente dall’Associazione Italiana Celiaci. Piacevole il servizio di Claudio.

Gourmet

osteriadamelo.com

Osteria da Melo

Via di Rosano,198 - Bagno a Ripoli info@osteriadamelo.com Tel. 055-6519000 lun. + dom. sera 25-35 escluso bevande Siamo in un piccolo borgo contadino fra Firenze, Pontassieve e Bagno a Ripoli, a soli 10 minuti dal Viale Europa. Nell’osteria si respira un’aria familiare che nasce dall’ospitalità e dalla simpatia di Carmelo e Francesca che accolgono gli ospiti come in casa. La ricerca dei prodotti di prima qualità è fondamentale; molti provengono direttamente dalla Sicilia dove Carmelo e Francesca hanno ricercato le produzioni più artigianali ed autentiche come i salumi dei Nebrodi ed i formaggi oppure i biscottini di pasta mandorle che provengono da una pasticceria di Palazzolo Acreide. Vi consigliamo di partire con le delizie siciliane, con acciughe, olive schiacciate, caponata, il cannolo nella versione salata oppure con lo sformato di melanzane con salsa salamureci. Seguiranno fra i primi gli scialatelli con la bottarga di tonno di Trapani, oppure la pasta con le melanzane fritte. Fra i secondi vi consigliamo il tonno alla maniera di Favignana o il purpu arrustutu. Per gli amanti della carne un’ottimo controfiletto di manzo grigliato alle spezie con salsa allo zibibbo. Ampia scelta dei vini con nuove proposte settimanali anche al bicchiere .

osteriadelmilione.it

Pizzeria Fiorella

L’Osteria del Milione

Salotto del gusto

Via G. D’Annunzio, 11 Tel. 055-678989 lun., Aperti a pranzo 12,00 - 14,30 15-25 Una pizzeria storica di Firenze come il Fiorella si è rilanciata dopo 30 anni d’attività con la nuova proprietà di un professionista come Pasquale, che arriva da una nota pizzeria fiorentina, affiancato da Luca. Pasquale è un esperto nel settore e negli anni ha scelto sempre la migliore qualità azzardando pizze particolari, al di là della tradizionale margherita. Scoprite la fantasiosa pizza alla bufala burrata e basilico, al pecorino sardo e verdure, al taleggio di grotta e speck, alla robiola e tartufo con bufala, al pecorino di fossa e porcini trifolati, fiori di zucca tartufo e robiola e perfino al tutto mare con bufala fresca. Leggerissimo e digeribile l’impasto con un’ottima lievitazione. Primi espressi prevalentemente di mare come le penne pirata, i taglierini alla carbonara di pesce, il grande scoglio con astice e granchio freschi ma anche piatti di terra come le chicche di patate con zucca gialla, speck e funghi porcini, le tagliatelle alla valdostana con crema di funghi e Parma. Per gli amanti della carne una tenera fiorentina, tagliate e filetti al pepe verde. Dolci casalinghi. Piacevole il servizio e sarete accolti con cordialità e un sorriso.

Via di Giogoli,16 Tel. 055-2047922 gradita la prenotazione lun.-giov. a pranzo 30-35 A soli due chilometri da Firenze, si può contemplare uno dei più bei panorami su Firenze. L’osteria è un vecchio casale situato sul Poggio Arniano, Giogoli, dal quale si domina completamente tutta Firenze e le colline di Fiesole. È un ambiente familiare, caldo, con tante candele e luci soffuse. Potrete aprire con il misto del norcino con gli ottimi affettati della fattoria Magnani, i formaggi di Corzano e Paterno serviti con confetture fatte in casa e i coccoli prosciutto e stracchino. La pasta viene preparata in casa: assaggiate i tortelli di patate alla mugellana al sugo d’anatra, le tagliatelle al coniglio o le pappardelle al cinghiale. Le carni sono scelte con cura e la carne viene cotta su un grande barbecue a vista. Assaggiate il filetto di manzo al gorgonzola dolce e lardo di Colonnata, la butterà di rosticciana con tagliata di cinta senese, la tagliata di manzo alla rughetta e pecorino, il maialino di latte, l’agnello alla scottadito, il peposo e la selvaggina. E non può mancare la vera fiorentina. Dolci fatti in casa, tortino al cioccolato, torta di mele, semifreddo al pistacchio, cantucci alle mandorle e cioccolato artigianali.

Via il Prato, 73 Tel. 055-2645431 Cel. 347-3483762 30-40 Oasi di verde in via Il Prato per tutti gli amanti dei piatti di mare all’elegante Salotto del Gusto, completamente rinnovato, alla guida di Gianluca Ciancio, professionista e noto ristoratore fiorentino. Per stuzzicare il palato potrete iniziare con il misto mare del “Salotto”, o il polpo al vapore con carciofi morelliniescagliedigranaolafantasiadicarpaccimarinati. Potrete trovare poi tutta la fragranza del mare negli spaghetti N°12 alle vongole veraci e pomodoro di montagna, nel piatto unico del “Salotto”: astice con tutti gli odori dell’orto con bavette spadellate nella salsetta del carapace, e il coreografico spaghetto allo scoglio che consigliamo vivamente. Tra i secondi vi segnaliamo: il fritto misto del nostro Mar Tirreno, la grande grigliata di pesce, e la cascata di diamanti – astice, gamberi reali e scampi ai 5 aceti con verdure in pinzimonio. Per coloro che non gradiscono il pesce anche una carta di terra. Ben fornita la cantina di vini, menù completi a prezzi speciali, serate con musica dal vivo. Un ristorante che non potrete farvi mancare per l’ottimo rapporto qualità prezzo. Il locale è aperto anchepranzoconunmenuaprezzofissooallacarta. A pranzo si accettano ticket restaurant.

ristoranti trattorie enoteche and more

di Firenze e provincia selezionati da Alfredo Palmieri

In questa pagina: il cuore del Chianti Rufina / ...e pure la Sicilia / la pizza storica / osteria con panorama / l’oasi del verde


Voglio vivere Wine Town T

Firenze teatro di una grande festa attorno al vino Due giorni da gustare tra dimore storiche, cortili e chiostri

orna Wine Town, un concetto nuovo di comunicare il territorio, valorizzando la tradizione vitivinicola in un contesto diverso dal solito, quello dei grandi palazzi privati della nobiltà fiorentina. L’appuntamento è fissato per sabato 24 (dalle ore 11 alle 23) e per domenica 25 settembre (dalle ore 11 alle 21), con spettacoli e concerti abbinati alle degustazioni di vini di qualità, cooking show, riflessioni sul design della bottiglia, nuove tecnologie e marketing, caccia al tesoro e il gioco Vignopoli per i bambini.

Torna l’11 settembre, a Bagno a Ripoli, la Giostra della Stella, Palio delle Contrade. Nel pomeriggio, verranno effettuati una serie di giochi con gli atleti delle quattro Contrade del paese: Alfiere, Cavallo, Mulino e Torre. La sera (ore 21), la sfilata in costume rinascimentale precederà la giostra. Ogni cavaliere, uno per contrada, effettuerà tre carriere di due giri, durante le quali dovrà infilare con la spada una stella appesa al Leone Rampante. Alla fine di ogni carriera, il cavaliere dovrà, senza farle cadere, donare le stelle conquistate alla propria dama. I punteggi della Giostra, sommati a quelli ottenuti nei giochi pomeridiani, determineranno il vincitore, che si aggiudicherà il Palio. Info: 055.6510500, info@giostradellastella.it.

Chianti, delle terre toscane, del Sangiovese, delle grandi e storiche famiglie che in vigna ci sono sempre state e hanno resistito agli anni difficili dello spopolamento delle campagne. La Firenze dei tanti produttori appassionati che, negli ultimi decenni, hanno ridisegnato, rivalutato e riqualificato i territori agricoli, restaurando il tessuto costruttivo rurale. L’evento si dipanerà in 10 tracce ovvero 10 punti di vista per parlare di vino nell’architettura, nell’arte, nell’archeologia, nel marketing, nella comunicazione, nell’innovazione, nel gioco dei bambini.

Questo l’elenco dei luoghi e dei palazzi che ospiteranno la manifestazione: Mercato Centrale, Cortile Ammannati (Palazzo Pitti), Chiostro Grande dell’Ammannati (piazza Santo Spirito), Palazzo Guicciardini (via Guicciardini), Palazzo Corsini Suarez (via Maggio), Loggia del Grano (via dei Neri), Palazzo Nonfinito (via del Proconsolo), Palazzo Pazzi Quaratesi (via del Proconsolo), Palazzo

La IX edizione di “Corri la vita”, corsa benefica con percorso podistico e passeggiata per famiglie in programma domenica 25 settembre, sarà interamente dedicata alla celebrazione dei 150 anni dall’Unità d’Italia. La partenza è fissata da piazza della Signoria alle ore 9.30. I fondi raccolti saranno devoluti alla Lilt Firenze per il sostegno al Centro Riabilitazione Oncologica, alla Fondazione Italiana di Leniterapia, alla Diagnostica Senologica di Careggi e al “The Vito Distante Project in Breast Cancer Clinical Research”. Iscrizioni dal 1° settembre. Info: 055.576939, www.corrilavita.it.

Giostra della Stella

Un’occasione unica per scoprire la Firenze dei

Fra gli artisti presenti in questa edizione si segnalano Danilo Rea, Marco Tamburini, Stefano “Cocco Cantini”, Nico Gori, Franco Santarnecchi, Alessandro Lanzoni e Michela Lombardi. Il programma è in via di definizione.

Corri la vita

Gianfigliazzi (Lungarno Corsini), Magistero (via del Parione), Palazzo Antinori (via Tornabuoni), Palazzo Bartolini Salimbeni (Piazza Santa Trinità), Palazzo Davanzati (via Porta Rossa)

Wine Town 2011 è promosso da Comune di Firenze, Toscana Promozione e Comitato Wine Town, in collaborazione con Associazione italiana sommelier e Associazione dimore storiche italiane. Info: 055.2050400, www.winetown.com.

Scrittori ai Gigli

Scrittori in passerella al centro commerciale “I Gigli” di Campi Bisenzio, a partire dal 7 settembre allo spazio del Book Crossing (ore 17.30). Il primo ospite sarà Riccardo Michelucci con il suo “Storia del conflitto anglo-irlandese” una lettura storica per capire e visitare l’Irlanda. Il 14 settembre sarà Pietro Trapassi a presentare “I ragazzi del rione Zaccaneddri”, storia autobiografica ambientata nella Palermo degli anni ’50. Il 21 settembre Luca Bandini con il suo thriller “2035”; il 28 “Stelle di pietra” di Riccardo Simonetti e Gabriele Panigada. Info: www.igigli.it.


Valdarno e Valdisieve

fra musica e sapori Un mese ricco di eventi, tradizioni, arte e gastronomia Ecco cosa fare A Rignano, Pelago, Reggello, Rufina e dintorni

U

n settembre ricco di iniziative per i cittadini dei Comuni della Valdisieve e del Valdarno Fiorentino. Si parte con Rignano sull’Arno che, dal 1° all’11, propone la XXII edizione del Festival “Suoni musica e colori”, una rassegna organizzata dal Comune che ha ricevuto un riconoscimento anche dal Presidente della Repubblica. La kermesse si aprirà alle 21 nella frazione di Torri con “Novecento”, un quartetto di Saxofoni, con musiche di Nyman, Farkas, Weill e Piazzolla, a ingresso gratuito. A Pelago sempre dal 1° all’11 settembre andrà in scena “L’arte del gusto il gusto dell’arte” che vedrà protagonisti l’arte, l’artigianato e i prodotti tipici, con spazio per lo sport e la musica. Il taglio del nastro sarà giovedì 1° settembre (ore 21), con un convegno nella sala del Comune sul mercato degli oggetti d’arte. L’iniziativa è organizzata dalla Cna dell’area sud Est. Info: www.comune.pelago.fi.it.

Il Comune di Reggello dall’8 al 13 settembre propone anche i classici festeggiamenti del perdono. La manifestazione è nata nel Valdarno come occasione religiosa ma, nel tempo, è diventata anche momento di svago per grandi e piccini. La festa, organizzata dal Comune in collaborazione con la Pro loco di Reggello e Cascia, si aprirà giovedì 8 settembre con una conferenza sullo splendore dell’arte gotica (ore 21, biblioteca comunale di Cascia). Durante la manifestazione, che terminerà martedì 13 settembre, ci saranno spettacoli, sport, il luna park, ma anche momenti di riflessione e funzioni religiose. Info: www.comune.reggello.fi.it.

Per tutti i buongustai, a Londa, appuntamento il 9, 10 e 11 settembre con la festa della Pesca Regina, un frutto di notevole importanza per l’economia del territorio, dal quale si ricavano deliziose confetture. Info: www.comune.londa.fi.it. Un altro appuntamento da non perdere è quello con il Bacco artigiano di Rufina, che si svolgerà dal 22 al 25 settembre. Protagonista sarà il famoso Chianti Rufina, ma ci sarà spazio anche per spettacoli, giochi, arte e sport. Info: www.comune.rufina.fi.it.

I Ferri e il Diotto

Due appuntamenti da non perdere, a Scarperia, che propone questo settembre la 38^ edizione della Mostra dei Ferri Taglienti e il Diotto. “Lame e coltelli d’Italia” è il titolo dell’esposizione di coltelli e lame ospitata fino al 25 settembre, nel Palazzo dei Vicari. L’8 settembre, grande appuntamento con il palio del Diotto, le cui origini risalgono alla data di fondazione della Terranuova Mugellana, nel 1306. Ma il sabato e la domenica precedente, Scarperia farà già un salto indietro nella storia con le Giornate Rinascimentali. Tanti gli altri eventi. Info: www.prolocoscarperia.it.

Via Maggio si rivela

In occasione della 27esima edizione della Biennale dell’Antiquariato (1-9 ottobre), via Maggio, a Firenze, ospiterà dieci giorni all’insegna dell’arte. Si inizierà il 27 settembre (ore 17, St. Mark’s English Church) con la conferenza “Mezzo Secolo della Biennale di Firenze nei ricordi di Antonio Paolucci” per proseguire con un ricco calendario di eventi e manifestazioni. Dal 15 settembre al 1° ottobre Asiaoccidentale chiuderà con il ciclo Filati – Textiles, visita privata (prenotazioni info@asiaoccidentale.it, 055.2207011) ai capolavori della mostra.

La Maze di Vicchio

Una serie di eventi che renderà Vicchio una delle mete clou del turismo settembrino: dai concerti dei Gatti Mézzi (stasera, 31 agosto) e di Paola Turci (3 settembre), al recital dell’attrice Anna Meacci e ai tradizionali fuochi d’artificio sula Lago di Montelleri (4 settembre). La Maze festeggia il suo trentesimo compleanno con cinque giorni di manifestazione che vedranno la concomitanza con la Fiera Calda, dal 31 agosto al 4 settembre. In mostra, artigiani, mercatini e Fiera del Bestiame. Info: www.comune.vicchio.fi.it.

Festival del Viaggio È tempo di “ritorno” con il Festival del Viaggio. Dopo il programma di “andata” che si è svolto a giugno, nuovi eventi sono previsti dall’8 al 10 settembre. Tra gli appuntamenti un concorso fotografico dedicato ai viaggi di

nozze, l’anteprima nazionale del film Womb, quella di due documentari dedicati alla musica Gnawa del Marocco e all’artista di strada iraniano Ramin Saravi, conferenze e mostre. Info: www.festivaldelviaggio.it.


AGENDA

TuTTOMESE GLI EVENTI A PORTATA DI PAGINA

IN

PILLOLE

Apriti Sera

Nell’ambito della manifestazione “Apriti sera” al Museo di Storia Naturale di Firenze, la sezione di Geologia e Paleontologia (in via La Pira, 4) accoglierà, tutti i giovedì di settembre, visite guidate in orario 21-22 e 22-23. L’ingresso è a pagamento mentre le visite guidate sono gratuite fino ad esaurimento posti. Info: www.msn.unifi.it.

Città sonore

“Città Sonore” è un grande festival di musica free e itinerante, promosso dal Dipartimento Cultura del Partito Democratico e dai Giovani Democratici in collaborazione con le Feste Democratiche. L’iniziativa mette insieme tutti i concerti musicali che si realizzano nelle feste democratiche e che di fatto costituiscono un grande festival diffuso su tutto il territorio nazionale. A Firenze trova spazio al Parco delle Cascine dove, dopo il concerto di No Braino del 30 agosto, a scaldare il pubblico settembrino saranno il 3 settembre Marta Sui Tubi e l’11 il sestetto salentino Apres La Classe. Info: www.cittasonore.it.

Arriva Do!

All’interno del centro per l’arte contemporanea Ex3 di Firenze il 23 e il 24 settembre, dalle 18 in poi, appuntamento con Digital Opportunity, evento dedicato all’esplorazione delle nuove possibilità creative nell’ambito delle tecnologie multimediali, tra interaction design, proiezioni di docu-film, live set e performance. La line up della sezione serale di venerdì vedrà come headliner gli Happy Mondays, uno dei gruppi più futuristici nella Manchester degli anni ’80; mentre sabato Joakim, uno dei principali artisti della scena elettronica francese, presenterà in esclusiva “Nothing Gold”, il suo ultimo album. Info: www.digitalopportunity.it

Concerto per la Liberazione

Dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia quest’anno l’appuntamento musicale del 1° settembre (ore 21.15) in piazza Vittorio Veneto a Sesto Fiorentino. Il concerto per la Liberazione propone alcuni nomi interessanti del panorama musicale italiano: Nada, Ginevra di Marco,

Cisco, Brunori Sas e il Coro dei Minatori di Santa Fiora si alterneranno nello spettacolo, dal titolo “Costituzione cagionevole”, affidato alla direzione artistica di Francesco Magnelli. Una scaletta di canzoni re-interpretate dagli artisti sul palco alternate ai pensieri e ai modi di interpretare la storia, la politica e la cultura. Info: www.comune.sesto-fiorentino.fi.it.

Costante Cambiamento

Dal 16 al 25 settembre, il Festival Costante Cambiamento alle Murate si concentrerà sulla situazione geopolitica e sull’arte contemporanea del Nord Africa. Tra gli eventi, l’installazione Viewpoint di Luca Lupi e “Creating design in North Africa”, progetto di cooperazione sul design. Il 23 settembre (ore 21) ecco “Déjà vérité”, incontro-spettacolo dedicato alla primavera araba con Hafiz Dhaou. Il 24 e 25 settembre (ore 21) arriverà in prima nazionale “Kawa”, spettacolo di teatro-danza ispirato al poeta Mahmoud Darwish. Inoltre dal 18 al 22 settembre (ore 18-23), collegamenti web in diretta, installazioni, film e video-incontri. Info: 055.2340231, www.costantecambiamento.it.

Pomarium

Torna ai Vivai Belfiore di Lastra a Signa (via di Valle, località Sant’Ilario) dal 9 al 18 settembre, la manifestazione Pomarium, organizzata dall’associazione l’Ape Latina. L’evento, che ha il patrocinio del Comune di Lastra a Signa, punta a diffondere la passione per i frutti antichi, abbinando piante a libri e stampe, prodotti e tipicità regionali. In programma anche convegni, degustazioni, conferenze e mostre. Info: 328.3847235, www.pomarium.net.

Il settembre delle Oblate

Settembre speciale per Cooperativa Archeologia che, in collaborazione con il Comune di Firenze, organizza vari eventi alla Biblioteca e alla Caffetteria delle Oblate (via dell’Oriuolo, 26). Per Ipertesti, dal 6 al 15 settembre, si terrà “Taste Everything”, che propone nuove forme collettive di esperienze letterarie intorno alle figure di Hemingway e Fernanda

Pivano. Fra gli ospiti: il giornalista Raffaele Nigro (6 settembre, ore 18.30), Enrico Rotelli (martedì 13, ore 18.30) e il Premio Strega 2011 Edoardo Nesi (ore 21), il regista Ottavio Rosati e Antonio Bertoli, poeta e scrittore (entrambi giovedì 15, ore 20.30). Da non perdere: giovedì 22 il Quartetto di sassofoni e il 29 settembre i percussionisti Omar Cecchi e Nazareno Caputo. Ingresso libero. Info: www.lospaziochesperavi.it.

Musica insieme

Non si fermano i grandi concerti organizzati dall’assessorato provinciale alla Cultura nell’ambito del ciclo “Musica Insieme”. Venerdì 2 settembre (ore 21), a Palazzuolo sul Senio, una serata a cura del Conservatorio Cherubini: nell’Oratorio Santi

Antonio da Padova e Carlo Borromeo, si esibiranno il mezzosoprano Elisa Morelli e i pianisti Yun Hwa Jung, Ivano Chiarotti e Irene Novi. Ingresso libero. Info: www.genioterritorio.it.

Birdwatching in centro

Anche in una città possiamo imparare a cercare e riconoscere gli uccelli. Domenica 18 settembre (ore 10.30) partenza dalla Specola (via Romana 17) per esplorare Firenze armati di binocolo. Info: www.unifi.it.

OGNI MESE ALL’INTERNO DEL TUO QUOTIDIANO progetto grafico kidstudio Firenze


Live in FIRENZE - settembre 2011