Issuu on Google+

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N째 1

1


EDITORIALE Alta fedeltà (1995, in Italia pubblicato da Guanda) è uno dei romanzi più riusciti e godibili dell’inglese Nick Hornby, dal quale nel 2000 è stata tratto anche un film diretto da Stephen Frears. L’autore cerca di raccontare sogni, illusioni e disillusioni di una generazione di trentenni nella Londra anni ’90. Il protagonista Rob Fleming ha la mania di stilare le top 5, classifiche di ogni genere, dalla musica al cinema, passando per i libri e iniziando dalle “cinque più memorabili fregature più grandi di tutti i tempi in ordine cronologico” (ovviamente le sue ex). Prendendo spunto dal buon vecchio titolare del negozio di dischi Championship Vinyl in questo numero abbiamo deciso di

proporre anche noi qualche lista ispirata dai classici bilanci che fanno capolino nella testa a fine anno e ci siamo chiesti cosa salvare dalla temibile fine del mondo prevista dai Maya. Se leggerete queste righe vuol dire che fortunatamente il pronostico era errato e in tal caso tutta la redazione vi fa i migliori auguri per un 2013 nel quale possiate coltivare e realizzare i vostri sogni. Vi invitiamo inoltre a dirci cosa ne pensate delle nostre scelte e a proporre pure le vostre classifiche all’indirizzo keyfreemagazine@gmail.com, noi saremo lieti di pubblicare le più originali. Non posso non concludere questo breve editoriale ringraziandovi per il sostegno che ci avete dimostrato all’uscita del numero zero: all’inizio di un percorso è un carburante fondamentale e tenteremo di sfruttarlo per fare più strada possibile lungo affascinanti percorsi in vostra compagnia. Giuseppe Ciliberto

Key Magazine è un mensile gratuito, finanziato da sponsor e inserzioni pubblicitarie. Inserisci il tuo evento in Key Magazine o pubblicizza la tua attività nel nostro circuito, inviaci una mail al seguente indirizzo: keyfreemagazine@gmail.it oppure tramite Facebook: http://www.facebook.com/keymagazine oppure chiama i seguenti numeri: mob: 349 7736658 | mob: 347 9150202 KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

2


Editore Responsabile Proprietario Fattore K via Cluenzio 57, 86035 Larino (CB) 0874 823873 Direttore Responsabile Giuseppe Ciliberto Grafica Vincenzo Parisi (TFG) Hanno Collaborato Cristina Bianco Fabrizio Della Corte Angela D’Imperio Concetta Gioia Maria Eleonora Pisu Stefano Parisi Stampa Palladino Editore Via Colle delle Alpi 170 Campobasso

SOMMARIO

E’ vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuto e grafica.

04 07 08 10 11 13 15 16 17 19 20 21 23

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

Mannarino Libri Il cervello dei rapper Look Dandy APParte tutto Indie x cui Io tifo i Maya Gallerie d’arte Depeche Mode Le nostre classifiche Neofita in palestra Lo sapevi che Campobasso|Termoli

3


MUSICA MANNARINO

Er giovanotto de sta Roma bella Alessandro Mannarino romano de Roma, romanaccio nel linguaggio è il nuovo idolo della musica “altra”. Lontana dagli stereotipi radiofonici, figlio del melting pot capitolino, la sua musica si ispira ai colori, ai profumi e alle scene delle strade del Pigneto, il suo quartiere, simbolo del fermento culturale romano. Esordisce nel 2009 con l’album “Bar della rabbia” e nel giro di una dozzina di mesi il suo nome è sulla bocca di tutti gli esperti del settore e il pubblico se ne accorge tanto che il suo tour “sbaraglia i botteghini” ad ogni tappa. Complice la Dandini che gli offre la vetrina del programma “Parla con me”, la sua popolarità si allarga a macchia d’olio. Una liricità semplice (figlia degli stornelli romani) ma di grande impatto, poesie in versi che poggiano su rumba, folk e ritmi tra-

scinanti. Con un timbro rauco e sussurrato, come chi accompagna ogni frase ad un sorso di vino, le sue canzoni sono inni alla gioia e riflessioni sull’amore, sui tradimenti, sulla perenne lotta fra le Istituzioni e il vivere quotidiano. Alessandro Mannarino è solo un cantastorie, ma uno di quelli veraci, che vivono tra le borgate e le baracche, incrociando vagabondi, mignotte e ‘mbriaconi. Uno stornellatore impenitente e irriverente, che vive sospeso tra quotidianità e immaginazione. C’è chi lo definisce il nuovo Capossela, chi gli riconosce uno stile unico, ma certamente è un mix di qualità che fa di quel volto gioviale e simpatico il nuovo che avanza. Discografia: “Bar della rabbia” (2009) | “Supersantos” (2011)

KEY MAGAZINE | DICEMBRE 2012| N° 0

Stefano Parisi

4


MUSICA KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N째 1

5


6


CULTURA Focus on

Le Ossa del gabibbo di Virginia Virilli “Le ossa del Gabibbo” romanzo d’esordio (per Feltrinelli) di Virginia Virilli è sicuramente uno dei libri italiani da salvare di questo 2012. La 30enne umbra, già balzata agli onori delle cronache come autrice ed attrice teatrale di talento, ha deciso di narrare la storia della sua vita attraverso il complicato rapporto con la malattia della mamma affetta da sclerosi multipla, in quella che lei stessa in un’intervista ha definito

brillantemente “un’opera al 90% autobiografia, al 10% verità”. Chi pensa però ad un testo strappalacrime sbaglia di grosso perché Virginia mostra una pregevole ironia e autoironia, mescolando abilmente dramma e commedia in una lingua fresca e godibile che accompagna le sue peripezie tra Spoleto e New York. Perde un po’ di magia nel finale, ma è senza dubbio un debutto felice. Curiosità: nel libro è citata la città di Larino.

CULTURA

1Q84 di Haruki Murakami Tra le uscite internazionali mi piace invece segnalare l’uscita del libro 3 di “1Q84” di Haruki Murakami che chiude l’ambiziosa e imponente opera (pubblicata in Italia in due volumi da Einaudi) dello scrittore giapponese. Leggendo questo libro gli estimatori dell’autore di “Tokyo Blues” si sentiranno a casa. Solita grande creatività, dimensione onirica e surreale affascinante, sprazzi di lirismo, spiritualità, personaggi carismatici: tutti ingredienti mescolati con la consueta disinvoltura per un coinvolgente bestseller sull’amore e sugli

incroci del destino, tra romanticismo e momenti ad alta tensione degni dei migliori thriller. Non sarà al livello di “Kafka sulla spiaggia”, ma probabilmente ha tutto per essere ricordato come un classico del ventunesimo secolo e magari anche per approdare sullo schermo cinematografico.

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

Giuseppe Ciliberto 7


PSICOLOGIA TRACCE DI

PSICOLOGIA

Il cervello dei Rapper ed il Free Style Una ricerca condotta da neuroscienziati e psicologi del National Institutes of Health e pubblicata in un articolo firmato su “Nature Scientific Reports” analizza e aiuta a comprendere le radici della creatività studiando il cervello dei rapper. Sembra alquanto bizzarro come studio e invece rivela qualcosa di estremamente affascinante. La necessità di trovare rapidamente rime di senso compiuto adatte sulla base del solo ritmo degli strumenti, caratteristica del famoso Free-Style, comporta una specifica alterazione nel funzionamento dei circuiti neuronali che sovrintendono alla motivazione, alla gestione delle emozioni e al linguaggio. Questa abitudine all’improvvisazione induce una vera e propria riorganizzazione della corteccia prefrontale, regione deputata alla pianificazione del comportamento cognitivo complesso e dei processi decisionali. I ricercatori hanno deciso di sottoporre a risonanza magnetica funzionale i free-styler che si dedicavano molte ore al giorno a questa attività, successivamente hanno confrontato il materiale di ricerca con quello raccolto

su un gruppo di controllo composto da soggetti impegnati ad eseguire testi già noti e appresi preventivamente. Ciò che saltò all’occhio dei ricercatori fu soprattutto la lateralizzazione dell’attività dei rapper e uno schema doppio di attività neuronale con aumento nella corteccia prefrontale mediale e una contemporanea diminuzione nella corteccia prefrontale dorsolaterale con una conseguente mobilitazione di gran lunga superiore a quanto avviene nell’esecuzione di pezzi già appresi. La corteccia prefrontale mediale è coinvolta in processi cognitivi di alto livello, ma partecipa anche alla gestione delle emozioni elaborandone gli aspetti cognitivi, mentre la corteccia prefrontale dorsolaterale è correlata alla pianificazione delle azioni. Questo schema di attivazione e disattivazione delle due regioni, “può fornire un contesto in cui l’azione è liberata dai vincoli convenzionali dovuti alla supervisione dell’attenzione e al controllo esecutivo, facilitando la generazione di nuove idee”. La lateralizzazione sinistra, avveniva all’inizio di ogni frase musicale, men-

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

8


tre quella destra si presentava alla fine di ciascuna rima, ciò sta ad indicare come sostengono i ricercatori “che i circuiti relativi alla motivazione, alle emozioni e al linguaggio possono essere impegnati più fortemente nel promuovere l’improvvisazione”. La maggiore attivazione osservata nei rapper, notano gli autori dello studio,

è evidentemente correlata alla necessità di trovare rapidamente parole adatte e utili al proseguimento del testo in via di creazione e alla loro efficiente articolazione fonetica.

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

Angela D’Imperio

9


MODA Look dandy e bohèmien

MODA

Ecco come ci vuole l’inverno 2012-2013 Oscar Wilde di sicuro è l’emblema del movimento culturale ed estetico che lo vede protagonista sfrontato e sprezzante del XIXesimo secolo. Insieme ai cugini bohèmien fece del bel vestire un vero e proprio mantra dando molto rilievo alla moda dell’epoca…“il vivere la vita come fosse un’opera d’arte”. Così ci vogliono le tendenze autunno/inverno 2012 dalle grandi griffes alle famosissime low cost, h&m o piuttosto Zara, solo per citarne alcune. Nel 2012 e per il prossimo 2013, Gucci tra le prime case di moda, propone la donna in versione dandy al femminile con sfumature drammatiche e dalle atmosfere notturne, suscitando un’immagine di un’eroina di un romanzo dei primi del Novecento, dall’animo struggente. Cavalli si allontana dal modello di donna esclusivamente sexy delle scorse collezioni, facendo sfilare in passerella figure sempre femminili ma forti, potenti e con un velo di mistero. Non può mancare sulle passerelle milanesi Giorgio Armani che

propone una collezione “easy-chic” con donne dalle sembianze androgine, più colorate, che non rinunciano alla loro eleganza indossando scarpe basse e cappelli maschili a tesa larga indossati su abiti dalle grafiche pop. Il colore che spezzerà il grigiore invernale sarà l’arancio. I cappelli torneranno ad avere un ruolo principale come accessorio “obbligato”. Per quanto riguarda le calzature, i Fratelli Rossetti lanciano la loro collezione per il prossimo autunno-inverno 2012/13 presentando una donna che si diverte a rubare dalla scarpiera maschile forme ed ispirazioni, con stringate con doppio piping bordure di gros grain, derby affusolate senza stringhe, mocassini Brera in cavallino a stampe geometriche. Il tacco si trasforma in dècolleté ingentilita da fiocchetti, la nuova Lady Brera e lo stivale Magenta con fasce di vitello anticato e cavallino stampato. I colori sono tra bordeaux, verde bottiglia, blu e testa di moro. Angela D’Imperio

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

10


TECNOLOGIA Le app più scaricate di sempre

TECNOLOGIA

APParte tutto

Le App ci semplificano la vita, ci divertono, ci fanno risparmiare. Ma quali sono le applicazioni più scaricate? Tutto dipende dal supporto tecnologico. Prendiamo i due più quotati, l’iPhone e l’iPad fortunate creature del compianto Steve Jobs. Lo smartphone e il tablet, amatissimi soprattutto dai giovani, hanno rappresentato un trampolino di lancio per le App. Andando a indagare nel mercato dei prodotti gratuiti, scopriamo che la classifica delle 25 App più scaricate su iPhone non ci sorprende affatto. In testa c’è Facebook, naturalmente, seguito dall’utile Skype. La classifica continua con Bump, altro social network, Shazam, App che riconosce i titoli delle canzoni ascoltandone la melodia, e Viber, che permette di chiamare e inviare file gratuitamente ai propri contatti. Ritroviamo Facebook anche in 14° posizione con Facebook Messenger. Google è presente con Google Earth, sesta

posizione, Ricerca Google, 11esima, e Google Translate, la 25esima App più scaricata in assoluto. Il celeberrimo Instagram è in 19esima posizione, dopo PacMan lite e prima di La scopa, due dei giochi per smartphone più quotati di sempre. Può stupire la quasi totale assenza di quotidiani e mezzi d’informazione, se non fosse per la App del TgCom24, 24esima nella classifica italiana. Insomma, in termini di quantità vincono decisamente i giochi, ma a dominare la classifica delle 25 App più scaricate di sempre sono i social network. La situazione non cambia sul fronte delle App a pagamento: medaglia d’oro a WhatsApp Messenger, popolare formula di contatto a cavallo tra social network e sms. Seguono i giochi: Fruit Ninja, Angry Birds, Il Test del Tontolone, Monopoly, Cut The Rope e via dicendo. Maria Eleonora Pisu

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

11


12


Musicology L’altra faccia della musica

MUSICOLOGY

INDIE X CUI

Chi è avvezzo alle classificazioni, alle categorie che ingabbiano i generi musicali, avrà notato come il termine “indie” associato alla parola musica, sia una delle definizioni più in voga degli ultimi anni. Indie, secondo la definizione base, è un neologismo inglese derivato da independent, riferito ad un genere caratterizzato da un diverso approccio rispetto alle modalità di produzione utilizzate nel mainstream (di massa). La sua caratteristica principale è il processo del fai-da-te (registrazione, produzione, distribuzione ed organizzazione live). L’artista che diventa manager di se stesso. A partire dal 2000, complice il forte ridimensionamento delle vendite del mainstream e la sempre maggiore disponibilità di home studio, il fenomeno ha preso piede a livello mondiale. Ma la differenza è ancora sostanziale specialmente in merito alle disponibilità economiche e alla “visibilità” offerta all’indipendente nei circuiti promozionali. Nascono così anche le prime etichette, agenzie e associazioni di promozione per dare spazio, voce e la giusta importanza a questi “figli di una musica minore”. In Italia una delle realtà più impor-

tanti è il M.E.I il Meeting delle Etichette Indipendenti. Ma nuove realtà si affacciano sul panorama come KeepOn, circuito dei locali, dei festival e dei direttori artistici che promuovo la musica d’autore indipendente. Lo scopo di tutti è la messa a sistema del circuito attraverso un lavoro che nel corso dell’anno promuove le migliori realtà, premia le band, i dischi, i singoli, i video più innovativi e più seguiti dalla gente che li vota, partecipa ai live e compra dischi. Ma Indie non vuol dire ghettizzato; al massimo è una fase propedeutica alla notorietà. Molti noti artisti del panorama nazionale ed internazionale si sono affermati dopo molti anni e dopo autoproduzione di dischi di spessore che con il tempo li hanno portati alla ribalta nazionale. Indie è come una salsa mista che rende il piatto più gustoso e che, per assurdo, riesce a conquistare anche i palati più difficili. È finita l’epoca delle BoyBand costruite a tavolino. Ricercate, ascoltate, seguite ed alimentate il circuito, perché la musica parte dal basso, non sarà mai un’imposizione di qualcuno dall’alto.

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

Stefano Parisi 13


KEY MAGAZINE | DICEMBRE GENNAIO 2012| 2013| N째 0 1

14


VIAGGI Siamo ancora qua

VIAGGI

Io tifo per i Maya! C’è solo un modo per festeggiare il nuovo anno: trovarsi a Bugarach, 800 chilometri di distanza da Parigi e 200 fortunati abitanti. Il Pech, la montagna sacra che lo sovrasta e che domina i Pirenei francesi con ben 1230 metri è protagonista di molte leggende, ma è la profezia dell’apocalisse Maya del 21 dicembre 2012 che l’ha portato agli onori delle cronache mondiali. Secondo gli esperti esoteristi, questo è l’unico luogo che scamperà alla distruzione. L’imponente picco di Bugarach, per l’esoterismo, è una delle 12 porte intersiderali che danno l’accesso ad un mondo parallelo. E’ noto anche per un anomalo magnetismo che impedirebbe agli aerei di sorvolare la zona e nascosta nella montagna, oltre al Sacro Graal, si troverebbe anche la tomba di Cristo. Se tutto questo non vi sembrasse già abbastanza, sappiate che nella zona sono anche stati avvistati gli UFO. Il profeta della new age, Jean d’Argoun, narra di avere avuto dei contatti diretti con esseri non appartenenti alla

specie umana e garantisce la presenza di una base extraterrestre che al momento dell’apocalisse sarebbe destinata a staccarsi dalla crosta terrestre portando in salvo gli eletti. Si dice che Stephen Spielberg, per il suo film “Incontri ravvicinati del terzo tipo” abbia preso spunto proprio da una vacanza nella zona e prima di lui, anche il compositore Claude Debussy e scrittori come Victor Hugo e Jules Verne, soggiornando a Bugarach abbiano tratto ispirazione dalla sua magia. Il business dei creduloni si è già avviato da tempo, case e terreni hanno incrementato di molto il loro valore e i venditori di gadget “apocalittici” sono comparsi numerosi per le strade del piccolo paese. Le autorità del piccolo villaggio, per scampare all’invasione dei seguaci delle previsioni dei Maya hanno disposto la chiusura del picco tre giorni prima e due dopo il 21. La data stampata sul vostro biglietto di sola andata è il 17 Dicembre? Cristina Bianco

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

15


ARTE Gallerie d’arte

ARTE

Il pubblico nei musei scarseggia? Ma farci perfino un cenone...

Ansiosi o meno per l’arrivo del nuovo anno, giunge con grande scalpore una notizia direttamente dalle gallerie più importanti di Vicenza. “Linea d’Ombra”, società che ha preso in gestione l’organizzazione per la nuova stagione espositiva alla Basilica Palladiana, vi permette di passare un Capodanno fuori dagli schemi. La società ha organizzato un fine anno all’interno di tre edifici progettati dal Palladio nel centro storico della città: Palazzo Chiericati, Palazzo Valmarana Braga Rosa e Palazzo Cordellina. Un cenone unico in tutte e tre le sedi per la promessa di un fine anno memorabile. L’invito è valido solo nel caso di prenotazione per l’ingresso alla mostra di “Raffaello verso Picasso”per i prossimi 31 dicembre e 1 gennaio. Quello che fa pensare è che per scomodare tali ar-

chitetture forse, nonostante i numeri dichiarati e le aperture straordinarie dei palazzi visitati, anchea Vicenza si respiri in questo periodo aria di crisi negli indotti. Ma è davvero così necessario che ad un passo da muri e opere così preziose si faccia festa stappando champagne (se di champagne si può parlare) e prosecchi? Ma la Soprintendenza e i Comuni non erano quelli che si lamentavano che i concerti nei centri storici italiani causavano danni al patrimonio? O forse anche la mancata manutenzione delle opere e delle architetture da parte dei nostri Beni Culturali ha dato il suo significativo contributo per danneggiare lo stato del patrimonio artistico italiano?

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

Concetta Gioia 16


DEPECHE MODE Nuovo album

Marzo 2013: XIII album

Studio Collage 2012 (http://smarturl. it/dmcollage). Pionieri dell’era post-punk, i Depeche Mode sono diventati uno dei gruppi più importanti della storia della musica moderna, vendendo oltre 100 milioni di dischi nel mondo. Formatisi nel 1981, i DM – Martin Gore, Dave Gahan e Andy Fletcher – continuano a raccogliere consensi di pubblico e di critica a livello globale, sia per i loro dischi che per le loro performance dal vivo. I loro 12 album di studio hanno raggiunto la Top 10 di oltre 20 paesi, tra cui Stati Uniti e Regno Unito. Il loro ultimo album, Sounds Of The Universe, è uscito nel 2009 debuttando al numero 1 delle classifiche MUSICOLOGY

Finalmente dopo tre anni di assenza tornano sulla scena mondiale musicale i Depeche Mode con il loro nuovo lavoro che uscirà nel Marzo 2013. La band ha annunciato che il lavoro conterrà nuovi brani scritti da Martin Gore e Dave Gahan. “È molto immediato e naturale”, spiega Dave. “Non è un disco blues, ma ha certamente un’atmosfera dai richiami soul. Durante il processo di registrazione abbiamo cercato di fare entrare nell’album l’essenza della performance e del live”. Nel mese di ottobre i fan hanno potuto dare uno sguardo alla realizzazione del disco dei DM grazie a un nuovo video pubblicato in rete “In

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

17


di 14 paesi nel mondo. Da sempre, i concerti dei DM rappresentano un appuntamento imperdibile. Con il“Tour Of The Universe” 2009/10, si sono esibiti davanti a quasi 3 milioni di spettatori in 31 paesi, diventando la prima band di musica elettronica a registrare il sold out con una tournée negli stadi. Dopo la pubblicazione del nuovo album, i Depeche Mode partiranno per un tour europeo, anticipato da una data all’Hayarkon Park di Tel Aviv il 7 maggio. Terranno 34 concerti in 25 paesi d’Europa, partecipando

anche al Rock Werchter, Festival in Belgio, al BBK Festival in Spagna e all’Optimus Alive Festival in Portogallo. Suoneranno in Italia, a Milano il 18 luglio e a Roma il 20, allo Stade De France di Parigi e al Locomotive Stadium di Mosca, prima di concludere la tournée europea a Minsk, in Bielorussia, il 29 luglio. Seguirà una tournée in Nord America.

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

Fabrizio Della Corte

18


LE NOSTRE CLASSIFICHE

I cinque migliori dischi internazionali del 2012 1) Fiona Apple – “The Idler Wheel Is Wiser Than the Driver…” 2) Chromatics – “Kill for Love” 3) Liars – “WIXIW” 4) Godspeed you! Black Emperor - “Allelujah! Don’t Bend! Ascend!” 5) Amanda Palmer - “Theatre is Evil” Le cinque notizie di sport più chiacchierate del 2012 (nel bene nel male) 1) Lo scandalo del calcioscommesse (reloaded) 2) Il doping di Lance Armstrong 3) Le discussioni sul cosiddetto top player 4) La sfida Vettel - Alonso 5) Lo straordinario record di Michael Phelps Le cinque parole più antipatiche del 2012 1) Spread 2) Delocalizzazione 3) Crisi 4) Chiusura 5) Rating Cinque film italiani del 2012 da ricordare 1) E’ stato il figlio 2) L’intervallo 3) Diaz 4) Io e te 5) Reality Cinque personaggi per il 2012 1) Regina Elisabetta 2) Barack Obama 3) Pussy Riot 4) Angela Merkel 5) Psy


SPORT Il mondo del Fitness

SPORT

Il neofita: primo approccio in palestra Se la maggior parte dei settori sono in crisi, certamente il mondo del Fitness non lo è! Prendersi cura del proprio benessere psico-fisico è una delle prerogative e punto forte della maggior parte degli italiani. Di fatto le palestre si sono dotate di attrezzature sempre più efficaci e di personale altamente qualificato per combattere gli eccessi e per garantire un allenamento all’altezza delle aspettative. L’attività in palestra ed i preziosi consigli dell’istruttore rappresentano una delle tre componenti che costituiscono il fattore allenamento. Alimentazione e riposo completano il quadro. Ma un neofita come si deve comportare? L’ambiente “palestra” è un luogo molto stimolante: ci sono sempre persone con un esperienza molto più avanzata rispetto alla propria e che

spesso possono diventare punti di riferimento per il principiante. Ma raggiungere i propri obiettivi non è questione da poco e soprattutto non si ottengono in brevi lassi di tempo. Qualsiasi tappa deve essere superata gradualmente. Spesso e volentieri si sente la frase “in 5 mesi riesco a mettere su qualche chilo di muscoli, riesco a togliere l’adipe sul giro vita?”. Bene, la palestra non è la fucina dei maghi estetici ma il luogo dove con impegno e costanza, seguendo i consigli degli istruttori si possono raggiungere risultati eccellenti. Il tempo di riuscita è proporzionale alla volontà dell’atleta ed ovviamente alle condizioni iniziali. Il resto si vedrà col sudore.

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

Redazione

20


LO SAPEVI CHE

In una regione cinese, un abitante convinto che la fine del mondo arriverà il 21 dicembre 2012 ha costruito un’Arca di Noè in versione moderna. Una pazzia che ha spinto questo signore ad investire tutti i suoi risparmi, circa 160 mila dollari, nella costruzione di un’arca che possa ospitare lui e la sua famiglia il fatidico giorno dell’Apocalisse, nel caso la profezia dei Maya si avverasse. Lo sapevi che nei primi secoli successivi alla morte di Gesù si contavano più di una ventina di Vangeli che parlavano di Lui, ma solo 4 sono stati scelti dalla Chiesa e sono divenuti i Vangeli Ufficiali. Gli altri, scartati e ritenuti non autentici sono stati fatti scomparire o sono andati distrutti, perciò Apocrifi (“da nascondere”, “riservato a pochi”), ma tutt’ora esistono e vengono studiati. Lo sapevi che ogni anno in Italia ci sono 360mila morti per cancro e che l’alcool con 20.000 vittime uccide 20 volte più della droga (circa mille) e 4 volte più degli incidenti stradali (circa cinquemila), ed è venduto praticamente ovunque al pari dei generi di prima necessità?

21

KEY MAGAZINE | GENNAIO KEY MAGAZINE 2013| | N° GENNAIO 1 2013| N° 1

21


KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N째 1

22


SPORT

SPORT

Campobasso tra luci e ombre, Termoli lanciato Nel girone B della Seconda Divisione della Lega Pro, dominato dalla Salernitana, il Campobasso ha chiuso il 2012 in modo amaro perdendo per 0-2 tra le mura amiche contro il Melfi. I lupi sono terzultimi in classifica e la penalizzazione di due punti subita all’inizio del torneo certo non aiuta. Tuttavia va detto che c’è tutto un girone di ritorno da disputare, le dirette concorrenti non sembrano irresistibili e che dopo il cambio di allenatore che ha visto Vullo prendere il posto di Imbimbo, il ruolino di marcia dei rossoblù è nettamente migliorato. La salvezza ora sembra davvero un obiettivo raggiungibile. Il problema rimane però la difficoltà di fare progetti a medio termine per mantenere stabilmente la categoria, ma son discorsi complessi da non fare in questa sede. Scendendo in Serie D il volto più felice è sicuramente quello del Termoli e dei suoi tifosi. I giallorossi nel momento in cui scriviamo questo pezzo sono quarti in classifi-

ca, ma devono ancora recuperare la gara interna contro il San Nicolò che li vede nettamente favoriti. In caso di successo, davanti avrebbero solo San Cesareo e Sambenedettese. La squadra era partita non nascondendo le sue ambizioni, ma sul campo sono arrivate conferme importanti e non era così scontato. Positivo si può considerare anche il cammino dell’Olympia Agnonese. I granata veleggiano in settima posizione e sembrano avere tutte le qualità per ottenere una salvezza tranquilla. Più complicata la situazione dell’Isernia che vive un momento molto delicato a livello societario e dopo un incoraggiante inizio è sprofondata in una crisi di risultati che l’ha condotta ormai alle porte della zona retrocessione. Speriamo che il 2013 porti linfa nuova all’interno del sodalizio biancazzurro in modo da assicurarne la sopravvivenza.

KEY MAGAZINE | GENNAIO 2013| N° 1

Redazione

23



KEY MAGAZINE - GENNAIO 2013