Issuu on Google+

R.E.S.T.O. nasce dall'idea di un gruppo di giovani laureati ovadesi, è un luogo d'incontro e di scambio di opinioni per chiunque creda nel nostro territorio come vero luogo elettivo per realizzare i propri sogni e aspirazioni. Un laboratorio di idee, dunque, un luogo dove ognuno può portare il proprio contributo e cercare di realizzarle.

CONTATTI: Consiglio direttivo PRESIDENTE: Dott. Marco Lanza VICE PRESIDENTE: Dott. Giulio Bobbio TESORIERE: Dott. Davide Andreacchio SEGRETARIA: Dott.ssa Marzia Calcagno Consigliere con delega alla promozione: Rag. Matteo Polo Consigliere: Arch. Grazia Dipalma per info: restocomunicazione@gmail.com Ci trovi anche su facebook: www.facebook.com/pages/RESTO-Rilanciare-E-

Sviluppare-Territorio-Ovadese/103865509705821

Amare il proprio territorio e' partecipare, proporre e sognare una visione di lungo periodo condivisa e coerente tra passato e futuro


RILANCIARE

Resto propone di identificare un settore trainante per esempio la green economy, in tutti i suoi aspetti. (riqualificazione energetica degli edifici e utilizzo di materiali eco-compatibili, mobilità sostenibile, fonti rinnovabili, ricerca ed innovazione).

“Elaborare un progetto per il territorio rivolto al futuro, ma che possa essere, contemporaneamente, anche un'opportunità reale per il presente”

Resto propone di valorizzare la dotazione paesaggistica dei nostri luoghi, insistendo su un turismo di qualità con percorsi culturali.

Resto propone di contribuire al rilancio di un'identità di lungo periodo dell'ovadese, a tal fine è anche necessario far riaffiorare il capitale cognitivo “sedimentato” del luogo per evitarne la dispersione. Resto propone di favorire un incontro

tra domanda e offerta di lavoro al fine di rilanciare e consolidare le opportunità occupazionali nel territorio per i giovani.

Resto propone di evitare che i giovani vivano i territorio solo come un vincolo, cercando di far vedere sotto una nuova luce il loro luogo di nascita.

Resto propone di favorire chi è in possesso di idee imprenditoriali forti, al fine di poter cogliere alcune opportunità che vengono dal territorio e far sì che possano essere realizzati alcuni progetti meritevoli.

sviluppare “È necessario operare per una unità di azione” del territorio, dalle istituzioni alle forze sociali” Resto propone di avviare collaborazioni con istituzioni educative presenti sul territorio e con le Università di riferimento, per far capire alle generazioni più giovani cosa vuol dire essere ovadesi e conoscere quali sono le loro opinioni in merito.

Resto propone di innalzare i livelli di scolarità e di conoscenza e implementare la possibilità di spendere qui le risorse cognitive acquisite formandosi. Per le giovani generazioni creazione di corsi “ad hoc” in base a quello che il tessuto produttivo chiede e di cui ha bisogno.

N A IL

A I C

RE

e r a R p p u l i o i v r s o t i r r te

territorio ovadese “Consolidare l'identità storico culturale e socio economica del territorio” Resto propone di conoscere il territorio in ogni suo aspetto, dal paesaggio alle “storie”, materiali e immateriali. Resto propone di far scaturire dalla marginalità e dalla scarsa dimensione territoriale un’opportunità, ma per farlo è necessario fare sistema, presentarsi come un unico soggetto, unito e fiero della propria identità. Resto propone di accogliere i nuovi Ovadesi, che spesso vengono ad abitare in questi luoghi attratti dal paesaggio e da una vita più tranquilla, è necessario far diventare loro stessi un’opportunità e farli sentire parte di una comunità che esiste ed è presente.

Resto propone che venga riscoperta la voglia di stare insieme e di contribuire, ognuno con le proprie possibilità, a progetti condivisi per il bene comune.


R.E.S.T.O.