Page 1

2017 OFFICIAL YEARBOOK


EDITORIALE / DI GIANCARLO TININI

È un piacere presentare e condividere con i nostri operatori di settore, piloti e partner tecni-

tutti i segmenti di mercato. La nostra tecnologia è in evidenza nel settore Racing, nel segmento del Rental Kart ed è scelta anche da molti brand esterni ai quali forniamo know-how

ci, l’edizione annuale del nostro Magazine. Raccoglie classifiche, immagini e approfondimenti legati alla passata stagione, un anno di lavoro per tutti noi molto positivo, sia dal punto di vista sportivo, sia commerciale.

e produciamo componenti tecnici. La nostra rete di vendita e

Abbiamo conquistato un nuovo titolo Mondiale ed Europeo con Paolo De Conto nella categoria KZ e ottenuto molti successi in tutte le categorie, sia con il nostro Racing team, sia con la rete dei team esterni CRG e dei brand del nostro Gruppo. Per queste affermazioni desidero ringraziare ogni persona che con la propria passione e con il proprio lavoro ha contribuito e reso tutto questo possibile.

i team che gestiscono i nostri marchi si sono distinti per professionalità e risultati in tutto il Mondo e in queGiancarlo Tinini, sto contesto mi fa piacere sottolinePresidente di CRG SpA. are l’ottimo lavoro svolto in USA CRG Nordam, sia con la propria rete di dealer, sia con il Racing team. Per quanto riguarda la gamma prodotti CRG abbiamo svolto un intenso lavoro legato alle nuove omologhe CIK-FIA, presentando molte novità tecniche. Abbiamo riproposto con tutti gli aggiornamenti consentiti dalle attuali tecnologie anche il modello Heron (in produzione negli anni 90-2000 e vincente nel Campionato del Mondo del ’97 e ’99) e i primi test svolti mi hanno dato sensazioni molto positive riguardo le potenzialità di questo telaio. Abbiamo presentato anche il nuovo brand JB#17 in collaborazione con la famiglia e la Fondazione di Jules Bianchi, rinnovato la gamma per il nostro brand storico Kalì Kart e riorganizzato la gestione della linea Zanardi, affidando il Racing team a Willemjan Keijzer.

In tema sportivo, il 2017 è stato anche l’anno dell’arrivo di Felipe Massa come Presidente della CIK ed è stata annunciata l’agenzia RGMMC di James Geidel come promoter degli eventi CIK-FIA. A entrambi desidero augurare buon lavoro e rinnovare il nostro punto di vista riguardo l’esigenza di armonizzare a livello internazionale i regolamenti. Questo è un compito che si deve assumere la Federazione Internazionale per consentire al Karting uno sviluppo omogeneo, migliorando allo stesso tempo la promozione che deriva dall’attività svolta nelle gare Internazionali. Non è accettabile che ogni ASN Nazionale possa fare scelte proprie in termini di categorie e di regolamenti, frazionando il mercato e costringendo i costruttori a produzioni specifiche e perdite di denaro. Questo punto, unito a strategie concrete per ridurre i costi sono le prime attività che i nuovi vertici del Karting Internazionale dovranno mettere in agenda. Inoltre,

Ottimi risultati li abbiamo avuti anche dalla nostra linea Rental Kart, all’interno della quale, oltre ai consolidati modelli Centurion Senior e Mini, sta acquisendo sempre più consensi anche il modello E-drenaline, il nostro Kart elettrico, che ritengo tra i più evoluti e tecnologici sul mercato. Da quest’anno avremo disponibile anche la versione MINI, che renderà la nostra gamma Rental tra le più complete.

auspico anche un confronto per invertire la tendenza di imporre gomme troppo dure e per rivedere la norma dello spoiler anteriore: su questo punto penso che le telecamere e il lavoro degli steward possano evitare ai piloti di partire in gara con la paura che, per qualche errore o furbata di un altro pilota, la propria gara possa essere compromessa.

Stiamo svolgendo anche molte iniziative sul fronte della comunicazione, del servizio clienti e degli eventi promozionali, con l’obiettivo di unire ai nostri prodotti attività utili per offrire a un maggior numero di appassionati chiavi di accesso al nostro sport.

Facendo un bilancio più commerciale e tecnico per quanto riguarda il nostro Gruppo, sono molto soddisfatto dei risultati e della crescita che abbiamo avuto in

Buona lettura e buona stagione 2018 a tutti.

3


42

CRG MAGAZINE House Organ ufficiale di CRG SpA 2017 OFFICIAL YEARBOOK EDITO DA

CRG SpA via Mantova, 4-F/G Lonato del Garda (BS) Italia A CURA DI

Direzione Marketing & Comunicazione RESPONSABILE DI PROGETTO

Marco Angeletti angeletti@kartcrg.com CONTENUTI

Ufficio stampa CRG RESPONSABILE EDITORIALE

Fernando Morandi press@kartcrg.com FOTOGRAFIE

Fernando Morandi Thomas Maccabelli Cunaphoto FotoFormulaK.com The Racebox

AZIENDA //

14

34

L’INTERVISTA / IL BILANCIO DI GIANCARLO TININI

CRG RACING LINE /

38

16

KALÌ-KART /

BILANCIO 2017 / UN ANNO POSITIVO DA TUTTI I PUNTI DI VISTA

20

TEST IN PISTA //

20

LAURENT MARCHANDISE DI KCM

22

RITA CHUNG DI TERRY CHEN & CO

24

22

MANFRED BRANDL DI PRESPO

26

MICHEL VACIRCA DI CRG HOLLAND

MediaPortal Daimler AG Red Bull Content Pool Renault Sport F1 Team

28

Tutti gli articoli di questo CRG Magazine Official Yearbook sono protetti dalle norme sul diritto d’autore (Art.7 del Regio decreto del 18 maggio 1942) e la riproduzione, anche parziale dei contenuti, è vietata.

30

STAMPA COLOR ART srl via Industriale, 24/26 Rodengo Saiano (BS) Italia

IL PRODOTTO //

46

E-DRENALINE RENTAL KART /

50

DELLA SERIE ENTRY LEVEL DI CRG CON MOTORE 4 TEMPI

26

DANILO ROSSI DI DR KART

CARLOS GIL DI SPORTKART

ROAD REBEL KZ / PAOLO DE CONTO HA PROVATO IL KART CAMPIONE DEL MONDO KZ 2016

CRG FS4 / IL PROTAGONISTA

TEAM GAMOTO

32

42

50

4


52

58

CRG CENTURION / IL KART DA NOLEGGIO DI CRG

RACING TEAM //

54

CIK-FIA WORLD CHAMPIONSHIP / KZ E KZ2

58

L’INTERVISTA / PAOLO DE CONTO VINCITORE DEL CAMPIONATO EUROPEO E DEL MONDO

61

CIK-FIA WORLD CHAMPIONSHIP / OK E OK-J

64

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP / KZ, OK, OK-J E MINI

86

RENTAL KART //

I CAMPIONI CRG //

142

130

GIANCARLO TININI RACCONTA MAX VERSTAPPEN

WORLD CONTEST / UN SUCCESSO LA PRIMA EDIZIONE

134

144

GIANCARLO TININI RACCONTA LEWIS HAMILTON

ENDURANCE KART CUP / UN CAMPIONATO PER PRO E APPASSIONATI

138

146

GIANCARLO TININI RACCONTA NICOLAS HÜLKENBERG

B&CO DAY / I KART CRG ALL’EVENTO BERETTA

WSK CHAMPION CUP /

90

22ª WINTER CUP /

94

130

28° TROFEO ANDREA MARGUTTI /

96

WSK SUPER MASTER SERIES /

114

WSK FINAL CUP / ROUND 1 E ROUND 2

116

SKUSA SUPER NATIONAL /

120

DEUTSCHE KART MEISTERSCHAFT /

134

138


CRG ROAD REBEL: TECNOLOGIA VINCENTE Il telaio piĂš vincente nelle categorie Shifter e KZ, da tre anni Campione del Mondo in carica nella classe KZ, vincitore nel 2017 del Campionato Europeo, della Super National di Las Vegas, della Race of Stars in Australia e di decine di titoli Nazionali tra cui il Campionato tedesco e spagnolo. Un curriculum da record per uno dei telai che meglio interpreta la tecnologia e il design CRG. Versatile con tutti i tipi di gomme, curato in ogni dettaglio, il sogno di ogni pilota, disponibile anche completo di motore TM black edition.

6


7


Il 2017 è stata una stagione d’oro per Paolo De Conto. Sulla pista di Wackersdorf in Germania si è confermato per il 2° anno consecutivo Campione del Mondo della KZ, la categoria regina del Karting Internazionale. Ma ha vinto

anche il Campionato Europeo e la Super National di Las Vegas, confermandosi insieme al team CRG il punto di riferimento per tutti nelle classi con il cambio. E il binomio De Conto-CRG sarà quello da battere anche nel 2018.


I programmi agonistici per brand Kalì Kart tornano in primo piano anche a livello internazionale. Per il 2018 è stato confermato come pilota ufficiale per la KZ2 il francese Emilien Denner (sopra), che prenderà parte alle gare più importanti con un programma completo, ma molte novità saranno presentate anche nelle classi direct drive e attraverso la collaborazione di alcuni team esterni.

9


10


CRG HERO: MINI SOLO DI NOME CRG da sempre rivolge molte attenzioni alle classi giovanili, dove si formano i piloti di domani e dove la competizione è di livello sempre più alto. L’ingresso nell’automobilismo a soli 15 anni ha portato le classi Mini (da 8 a 11 anni) a ricoprire un ruolo strategico nella formazione dei giovani piloti e tutti i maggiori brand hanno sviluppato programmi specifici di ricerca e sviluppo per realizzare telai con elevate prestazioni, ma anche versatili e semplici da gestire in pista. Con queste premesse è nato CRG HERO, uno dei telai più vincenti nelle categorie Mini di tutto il mondo.

11


12


IL BRAND ZANARDI TRA PASSATO E FUTURO Il 2017 ha visto il brand Zanardi conquistare il Campionato del Mondo della categoria OK sotto la guida tecnica di Dino Chiesa. Ma dopo circa 20 anni di collaborazione tra il tecnico italiano e il Tinini

13

Group, produttore del brand voluto da Alex Zanardi a metà degli anni 2000, dalla prossima stagione Dino Chiesa lascerà il suo ruolo e la linea Zanardì avrà un nuovo corso commerciale e sportivo. Dal punto di vista della distribuzione le attività faranno capo direttamente a CRG, mentre il Racing Team ufficiale è stato affidato a Willemjan Keijzer, da anni legato a CRG. I programmi sportivi Zanardi sono stati confermati con un programma intenso di gare internazionali e nazionali, con focus sul Nord Europa.


AZIENDA / L’INTERVISTA

IL BILANCIO DI GIANCARLO TININI MOLTI E INTERESSANTI GLI ARGOMENTI ANALIZZATI DAL PRESIDENTE CRG, SULLA STAGIONE APPENA CONCLUSA CON SODDISFAZIONE PER L’AZIENDA ITALIANA. NECESSARI ANCHE UNA SERIE DI INTERVENTI PER MIGLIORARE IL KARTING E GARANTIRE COMPETITIVITÀ E PARTECIPAZIONE

Ancora una volta CRG ha concluso una

«Paolo aveva già dimostrato il suo valore anche prima di approdare in CRG. Forse con noi è riuscito a trovare quell’ulteriore sprint che gli mancava per fare il risultato finale, ma che Paolo fosse un pilota molto competitivo lo sapevamo già». I quattro titoli Mondiali in KZ negli ultimi 5 anni nascono nel 2013 con Max Verstappen, a cui poi è succeduto Jorrit Pex nel 2015 e poi la doppietta di De Conto nel 2016 e 2017. Negli ultimi 10 anni, nel 2007 ha iniziato Jonathan Thonon con tre titoli mondiali consecutivi ai quali ha poi aggiunto quello del 2011. «Con Max Verstappen abbiamo ripreso un ciclo importante di vittorie, e ora che è in Formula 1 possiamo vedere quanto sia stato importante per Max aver cominciato la carriera in karting, le sue traiettorie specialmente sul bagnato arrivano dalla sua esperienza in karting. Oggi fra l’altro, il karting si sta rivelando sempre più fucina di campioni per l’automobilismo, molto più di altre formule propedeutiche». Che cosa c’è da attendersi sul piano dei regolamenti per migliorare il karting come scuola di campioni? «Bisogna intervenire su alcuni aspetti peculiari. Sono sempre più convinto che il karting debba utilizzare pneumatici di mescola più morbida. Il grip è una componente essenziale nel karting per la competitività, lo spettacolo e la formazione del pilota alle formule maggiori. Oggi invece c’è la tendenza a indurire le gomme, ma questo indirizzo, che riguarda soprattutto l’Europa, è totalmente sbagliato. È necessario che i responsabili di queste scelte si rendano conto di ciò che è richiesto dall’ambiente: i piloti si divertono di più guidando un kart con grip, piuttosto che con gomme dure e poco performanti, e lo spettacolo ne guadagna per la possibilità di affrontare sorpassi altrimenti difficili da compiere. Altro argomento da cambiare è la penalizzazione sullo spoiler anteriore in caso di tamponamento, sta falsando il risultato di

stagione agonistica con risultati eccellenti nelle competizioni Internazionali di Karting nel 2017, e anche in quest’ultimo anno non è mancata la vittoria più prestigiosa nel Campionato del Mondo CIK-FIA di KZ. Quello ottenuto a Wackersdorf da Paolo De Conto su CRG-TM-Bridgestone rappresenta per CRG il quarto titolo mondiale in KZ negli ultimi 5 anni, e l’ottavo titolo nelle ultime 10 stagioni. Dati schiaccianti di assoluto rilievo che esaltano una realtà inconfutabile, ovvero CRG protagonista assoluta della scena internazionale. «La KZ è certamente la categoria dove riusciamo meglio», ha commentato Giancarlo Tinini, Presidente di CRG SpA, «ma abbiamo avuto bei risultati anche nelle altre categorie. Con un po’ più di fortuna avremmo potuto portare a casa altri risultati importanti nei Campionati CIK-FIA, oltre al Campionato del Mondo KZ vinto da De Conto e al Campionato Europeo KZ conquistato ancora con Paolo De Conto. Comunque, in un Campionato di valore come il DKM abbiamo vinto anche quest’anno nella OK con Dennis Hauger, nella Junior con Kas Haverkort e in KZ2 con Jorrit Pex. Altre belle soddisfazioni sono arrivate in vari Campionati Nazionali e in tante altre competizioni internazionali come a Las Vegas. Diciamo che è andata piuttosto bene, con una buona competitività anche in OK e OK-Junior». Nel 2017 è arrivata la conferma di un grande campione come Paolo De Conto, vincitore dei due titoli Mondiali consecutivi del 2016 e 2017...

«LA KZ È CERTAMENTE LA CATEGORIA DOVE RIUSCIAMO MEGLIO, MA ABBIAMO AVUTO BEI RISULTATI ANCHE NELLE ALTRE CATEGORIE»

14


molte gare e sta rovinando il karting nel modo peggiore». Quali le novità di CRG Racing Team nel 2018? «Avremo una nuova importante collaborazione sul fronte motoristico da parte di TM Racing, che oltre a continuare il supporto in KZ fornirà anche i motori ad alcuni nostri piloti in OK e OK-Junior. Rimarremo comunque anche con Iame con la consueta preparazione di KVS di cui in questi anni siamo rimasti molto contenti. Sul fronte dei piloti, una buona parte ha già confermato, ma stiamo concludendo anche diversi nuovi accordi, con qualche inserimento in squadra anche di nomi importanti. Per quanto riguarda i brand che saranno in pista nel 2018, avremo, oltre a CRG, anche Zanardi con il team esterno di Willemjan Keijzer e il brand Kalì-Kart per il quale stiamo studiando un accordo di collaborazione con un ulteriore team». Intanto per il 2018 c’è da segnalare l’arrivo di Enzo Trulli, il figlio di Jarno Trulli. «Sì, Enzo Trulli correrà con noi nella OK-Junior. Per la verità sono rimasto un po’ sorpreso quando ho ricevuto la telefonata da Jarno Trulli che mi chiedeva la possibilità di far correre con noi suo figlio. Ci siamo incontrati e abbiamo subito trovato l’accordo per disputare insieme la stagione 2018. Naturalmente mi ha fatto molto piacere che Jarno Trulli abbia scelto CRG per affrontare i prossimi Campionati internazionali, e non posso che essere orgoglioso di questa sua scelta». Sull’argomento costi del karting internazionale, quali interventi possono essere fatti per migliorare la situazione? «Noi costruttori stiamo già facendo la nostra parte, ma direi che si può agire anche sul costo delle iscrizioni, sul costo della benzina e sul costo adeguato per quanto riguarda gli pneumatici. Tutte piccole cose ma messe tutte insieme per un team contribuirebbero a un buon risparmio. Nel nostro caso, nel Racing Team, già pratichiamo prezzi molto contenuti e anche più bassi rispetto ad altri team». Quali sono i motivi per cui le motorizzazioni internazionali OK e OK-Junior fanno ancora fatica ad entrare nei Campionati Nazionali? «Credo che ancora incida negativamente l’ombra della vecchia

«ABBIAMO AVUTO UNO DEI MIGLIORI ANNI, SIAMO IN CRESCITA. ANCHE PER IL NOSTRO PRODOTTO RENTAL SIAMO SODDISFATTI»

KF, perché oggi la OK è un’ottima categoria con un ottimo motore. È un buon motore, semplice, affidabile e performante. Ma da parte delle ASN vedo ancora molta titubanza a intraprendere la nuova strada. Credo che la CIK debba intervenire con le ASN e insistere perché queste nuove categorie inizino ad essere prese maggiormente in considerazione». Dal punto di vista commerciale, il bilancio CRG è positivo nel 2017? «Abbiamo avuto uno dei migliori anni, siamo in crescita. Anche per il nostro prodotto Rental siamo soddisfatti, perché penso che oggi abbiamo un prodotto adeguato al nome della nostra azienda. Sono sempre di più i commenti di elogio da parte di chi ha provato i nostri mezzi Rental. Oggi siamo una delle poche aziende che ha un pacchetto completo di prodotti e tutti di buon livello». Quali iniziative commerciali e attività saranno centrali nel 2018 in CRG? «A parte l’attività del nostro Racing Team, insisteremo nelle gare Endurance con l’obiettivo anche di far conoscere il nostro nuovo prodotto a numero maggiore di persone. Continueremo poi a proporre la motorizzazione Briggs & Stratton perché ritengo che oggi sia l’unico prodotto entry-level per far avvicinare tanti appassionati al karting, costa poco nell’acquisto e nella manutenzione. Certamente è un motore meno performante di un motore 2 Tempi, ma chi l’ha provato, l’ha trovato un prodotto piacevole e bello da guidare». Il 2018 presenta due importanti novità in seno alla CIKFIA: il nuovo Presidente Felipe Massa e il nuovo Promoter RGMMC Group. Qual è la sua opinione? «Conosco bene Felipe, a cui fra l’altro è sempre piaciuto il karting. Spero che possa fare il lavoro da Presidente, senza farsi coinvolgere nella politica. Per quanto riguarda il cambio di Promoter, conosco bene anche Geidel in quanto abbiamo partecipato ad alcune loro gare Rotax. Sono persone serie, penso siano all’altezza della situazione. Chiaramente WSK aveva acquisito una forte esperienza nei Campionati CIK-FIA, ma il Gruppo RGMMC di Geidel finora nelle gare Rotax e X30 aveva fatto buone cose insieme al suo staff. Vediamo...».

Giancarlo Tinini, Presidente di CRG SpA.

15


AZIENDA / BILANCIO 2017

UN ANNO

POSITIVO

DA TUTTI I PUNTI DI VISTA IL 2017 HA FATTO REGISTRARE DATI MOLTO POSITIVI DAL PUNTO DI VISTA DELLE VENDITE, DEI VOLUMI D’AFFARI E HA VISTO MOLTI INVESTIMENTI IN TECNOLOGIA E PROGETTI PER IL FUTURO

Il 2017 è stato per CRG un anno vincente in ambito agonistico, proseguendo sui

scenario ricoprono un ruolo determinante anche gli importatori CRG nel mondo, che si sono nuovamente distinti in molti mercati importanti per professionalità e organizzazione. È il caso della Francia, Germania, di molti mercati del Nord Europa, Spagna e molti mercati asiatici. In America si sta consolidando il lavoro di CRG Nordam e anche in questo strategico e ampio mercato le quote di CRG sono in crescita, sia nel settore Racing, sia per quanto riguarda il Rental Kart. Il 2017 si è quindi chiuso con una crescita complessiva dei volumi d’affari. Nel corso

risultati eccezionali dell’anno precedente. Tutta la linea racing ha beneficiato di questa grande spinta promozionale e, in particolare, la gamma dei telai Shifter si è consolidata ai vertici di mercato per apprezzamento e vendite. Ma dati in crescita legati alle vendite sono stati registrati anche nel segmento del kart giovanile, dove CRG ricopre un ruolo di primo piano e soprattutto nel segmento del Rental Kart, nel quale si è registrato un incremento sulle vendite circa del 15%. In questo

16


La sede di CRG SpA di Desenzano del Garda, inaugurata nel 2009 su una superficie di oltre 10.000 mq, è tra le più moderne e organizzate.

ALTRI BRAND

dell’anno appena terminato sono stati fatti anche nuovi e importanti investimenti in tecnologia negli stabilimenti produttivi in Italia, dove si sono implementati i sistemi di controllo qualità, è stato acquistato un nuovo robot di saldatura per far fronte alla crescita della gamma Rental e per creare una linea di produzione dedicata al nuovo telaio Heron. Un nuovo centro di lavoro è stato acquistato per la produzione degli impianti frenanti e altri macchinari hanno migliorato i reparti delle lavorazioni meccaniche. Anche le strutture tecniche del magazzino sono state migliorate con sistemi di automazione che riguardano lo stoccaggio e la gestione dei tubi. Il futuro di CRG sarà sempre più caratterizzato dalla tecnologia e dalla qualità assoluta dei

KZ / SHIFTER

20%

35%

RENTAL 12%

MINI 8%

DIRECT DRIVE / PROMO 25%

17


AZIENDA / BILANCIO 2017 prodotti, che sono un segno identificativo del brand apprezzato in tutto il mondo. Al pari dell’efficace servizio e assistenza fornita ai clienti. Su questi temi ricopre un ruolo molto importante il Racing Team di CRG, presente sulle piste di tutto il mondo negli eventi agonistici più importanti accanto alla rete dei team esterni. Ma anche il servizio clienti interno all’azienda con vari strumenti dinamici da supporto pre e post vendita per ogni tipologia di prodotto ed esigenza.

di produzione legata ai brand del Gruppo (come Zanardi e Kalì Kart), così come quella per le partnership tecniche esterne. Nei volumi d’affari complessivi sono elevati anche i valori sulle vendite della linea abbigliamento pilota e tempo libero, molto apprezzate non solo dai clienti CRG, ma da tanti appassionati di motorsport. LA COMUNICAZIONE

Il marchio CRG è in prima linea anche sul fronte della comunicazione. Unica azienda con un house organ trimestrale disponibile on line con oltre 1800 lettori attivi, con una piattaforma di social media molto seguita e in costante interazione con gli appassionati di karting (oltre 31.000 follower su Facebook per la pagina CRG Factory e oltre 12.000 su Instagram) e un ufficio stampa professionale. Nel 2018 sarà lanciato anche il nuovo sito ufficiale CRG, con contenuti e servizi sempre più dinamici e una sezione video per approfondimenti e tutorial. La comunicazione CRG ha l’obiettivo di rendere l’experience di ogni cliente CRG più completa possibile.

COSÌ LA PRODUZIONE TELAI CRG

Il core business di CRG si confermano essere le classi Shifter che valgono complessivamente il 25% della produzione dei telai. Ma cresce costantemente accanto al segmento Racing (dove hanno quote importanti anche i telai per le categorie direct drive e Mini) anche la gamma Rental per la quale nel 2018 sono attesi il lancio del nuovo modello con motore a scoppio e la versione Mini del kart elettrico. Si conferma consistente anche l’attività

Una panoramica dei moderni centri di lavoro all’interno dei reparti di produzione e la moderna linea di montaggio telai.

18


2017 OFFICIAL YEARBOOK

LE INTERVISTE

19


AZIENDA / L’INTERVISTA

LAURENT MARCHANDISE DI KCM FONDATA NEL 1981, LA SOCIETÀ KCM È GESTITA DA CHRISTIAN MARCHANDISE E DAL FIGLIO LAURENT E DA OLTRE 35 ANNI CONTRIBUISCE AL SUCCESSO COMMERCIALE E SPORTIVO DI CRG IN FRANCIA

KCM ha iniziato la propria attività nel settore Karting nel 1981con l’importazione dei

proseguita con Giancarlo Tinini e l’evoluzione che Kalì Kart ha avuto all’interno di CRG». E da quell’epoca a oggi KCM è costantemente cresciuta... «Sì, nel 1986 il fratello di mio padre Jean-Claude è entrato in azienda, nel 2005 sono arrivato io e attualmente lo staff interno comprende 5 persone tra magazzino, negozio e officina. Nei primi anni 80 la domanda per la preparazione dei motori e dei telai è costantemente cresciuta e KCM si è velocemente ingrandita. Da quei tempi abbiamo cambiato la sede tre volte continuando a crescere fino agli attuali 1.400 metri quadrati». Dal punto di vista sportivo, quali sono stati i maggiori successi di KCM? «Il curriculum sportivo di KCM è molto ricco, abbiamo vinto circa 1.500 gare in Francia, con successi anche nei Campionati Nazionali (KZ, 100 cc) e nella Coppa di Francia. La nostra vittoria più importante, però, al momento è il titolo di Campioni d’Europa nella 100 cc ICA nel 1998». Dal punto di vista commerciale, invece, come siete organizzati? «L’importazione dei prodotti CRG, grazie a una gamma di alta qualità e diversificata in tutti i segmenti di mercato, ci consente di dare un eccellente servizio a qualsiasi tipologia di cliente, dal professionista all’amatore. Siamo anche

prodotti Kalì Kart e successivamente CRG. La sede è situata a Longvic, un comune di circa 10.000 abitanti nei pressi di Digione nella regione della Borgogna, ma l’azione commerciale e sportiva è attiva in tutta la Francia dove KCM è divenuto un punto di riferimento per il Karting e uno degli operatori di settore più importanti in Europa legati al brand CRG. La società è stata fondata nel 1981 da Christian Marchandise che, dopo un passato da pilota di Kart, ha deciso di dedicarsi alla preparazione tecnica e alla commercializzazione di telai e motori per questa affascinante disciplina sportiva. La sua storia è profondamente legata a quella di CRG che, proprio nei primi anni 80, subiva una forte trasformazione industriale iniziando una crescita costante nel mercato Internazionale. Il primo rapporto commerciale con Kalì Kart e CRG, Christian Marchandise lo ha avuto incontrando Calogero Vanaria nel 1982, come ci racconta il figlio Laurent, diventato oggi una delle persone chiave in azienda: «KCM è nata nel 1981 dopo che mio padre Christian, in precedenza pilota di Kart con all’attivo anche un 4° posto nel Campionato di Francia, decise trasformare la sua passione in un lavoro. Fin dai primi mesi di attività è nata la collaborazione con Kalì Kart grazie all’incontro con Calogero Vanaria, poi

20


rappresentanti di molti altri brand prestigiosi del Karting, come Did, Iko, Ars, Dell’orto, Aebi, Elto, Alfano, Xeramic, Tillet, Vega e Omp, così da poter offrire ai nostri clienti soluzioni di qualità per ogni esigenza. Abbiamo un magazzino molto fornito e 2 addetti che ogni giorno spediscono materiale tecnico in tutta la Francia. Tra i nostri servizi un ruolo importante lo ricopre anche la preparazione dei motori e la gestione dei telai per le corse e anche in questo settore siamo in grado di spedire in tempi molto brevi in tutta la Francia. In questo tipo di servizio siamo leader nel mercato francese». Per quanto riguarda le corse, quali servizi gestite? «Forniamo assistenza ai piloti in gara e supporto anche a team esterni, sia a livello regionale, sia nazionale. La nostra categoria di riferimento è la KZ, ma abbiamo un team molto valido anche nelle classi X30 e molti piloti nel settore giovanile». Come giudichi la collaborazione con CRG? «La relazione con CRG è molto buona, lavoriamo insieme da più di 35 anni e abbiamo condiviso sempre le strategie commerciali e sportive. Più volte siamo stati premiati come miglior importatore CRG e questo riconoscimento ci ha sempre reso molto orgogliosi. Il nostro rapporto è solido e ha superato tempi buoni e meno buoni, sempre con il medesimo spirito di grande collaborazione. CRG è il marchio che ha vinto di più nella storia del Karting e questo è sempre molto apprezzato dai nostri clienti. I prodotti sono performanti e

Da sinistra: Giancarlo Tinini insieme a Christian Marchandise fondatore di KCM, l’importatore per la Francia dei prodotti CRG. Nell’altra pagina, tre immagini della nuova sede di KCM a Longvic, in Borgogna (Francia).

21

realizzati con standard di qualità molto elevati. CRG è tra i marchi più conosciuti al mondo e siamo orgogliosi della nostra partnership». Che cosa puoi dirci dell’attuale situazione di mercato in Francia? «Il mercato in Francia (come in Europa occidentale) da alcuni anni risente della crisi finanziaria e il numero dei piloti è complessivamente calato (anche per vari cambi di regolamento), ma nonostante questo contesto CRG è molto presente nel nostro mercato, specialmente nelle categorie MINI e KZ. Siamo in una posizione di leadership anche nel settore più amatoriale e promozionale grazie alla nostra gamma molto ampia in grado di soddisfare ogni tipologia di cliente, dalla Rotax alle categorie Iame X 30. E penso che anche la formula 4T Briggs & Stratton che CRG sta lanciando in Europa possa avvicinare al Karting molti nuovi praticanti, inserendosi tra il kart da noleggio e il kart da competizione tradizionale». Quali obiettivi avete per il 2018? «Studieremo sicuramente con CRG le strategie per inserire in Francia il progetto 4T con Briggs & Stratton e, ora che abbiamo completato da alcuni mesi il trasferimento nella nuova sede, stiamo anche lavorando alla preparazione di un nuovo camion per l’assistenza in pista e l’acquisto di un nuovo banco prova per i motori. Siamo ottimisti per il futuro perché, nonostante la crisi iniziata nel 2008, KCM è costantemente cresciuta e questo ci dà molta fiducia».


AZIENDA / L’INTERVISTA

RITA CHUNG DI TERRY CHEN & CO A CAPO DEI PROGRAMMI COMMERCIALI IN CINA PER IL MARCHIO CRG C’È UNA DONNA DI GRANDI CAPACITÀ CHE STA LAVORANDO CON SUCCESSO IN TUTTI I SEGMENTI DI MERCATO

Il mercato asiatico è vasto e importante e, in

questo contesto, la Cina è un fulcro strategico dove si costruisce il successo commerciale e sportivo di un brand. Questa missione dal 2009 per il marchio CRG è gestita da Rita Chung, una donna di grande esperienza nel business e nel motorsport, che ha saputo promuovere tutta la linea dei prodotti CRG con iniziative commerciali e promozionali specifiche per ogni tipologia di prodotto, costruendo partnership di successo che hanno portato il brand CRG ai vertici del mercato, sia nel settore racing, sia nel rental kart. La storia dell’azienda di Rita Chung nasce nel 1989 nell’area sud di Shenzhen, dove ha gestito la pista di Kart Honey Lake Sports Club per circa 12 anni. In seguito si è trasferita a Shenzhen nell’area Ja Jing, dove è ancora oggi impegnata nella gestione della pista Xtreme Speedway, alla quale nel 2014 ha affiancato anche la pista di Sanshui Forest Track a Quang Zhou. Come sia iniziato il suo rapporto con CRG è la prima cosa che le chiediamo: «Nel 2009, quando il CRG Racing Team è venuto a Macau per il Cik-Fia Kz World Championship ho incontrato il Sig. Giancarlo Tinini con il quale in breve è nata la nostra collaborazione e siamo diventati importatori CRG per la Cina. È stato un weekend fortunato perché è iniziato il nostro lavoro con CRG e il team ha vinto il Campionato del Mondo con Arnaud Kozlinski. Sono passati 8 anni da quei giorni e in

Rita Chung con Paolo De Conto a Wackersdorf. Sotto, lo stand CRG per la linea Rental Kart che la società Nexus gestisce nelle più importanti fiere di settore in Asia.

22

questo tempo abbiamo raggiunto importanti successi, sia sportivi, sia commerciali». Come è organizzata la vostra attività? «Ci occupiamo dell’importazione per la Cina e la promozione nel nostro mercato di tutti i prodotti CRG, dal kart da noleggio al kart da competizione. GV Motorsport è il nostro racing team per i prodotti CRG e fornisce un professionale servizio di assistenza ai nostri clienti, mentre le vendite per tutta la Cina sono gestite dai nostri uffici di Hong Kong. La nostra società ha organizzato anche il China National Races per 10 anni fino al 2014 e ora organizziamo con il nostro club la Monthly Racing competition, così come la X30 Quangzhou Challenge. Il mercato cinese è un mercato in forte evoluzione in tutti i segmenti di


mercato e la nostra azienda è impegnata per offrire a ogni cliente le soluzioni più adatte e personalizzate. La mia posizione in questa organizzazione è quella di coordinare tutte le attività di vendita e di seguire tutte le relazioni con la fabbrica CRG in Italia. Spesso vado anche alle gare internazionali per acquisire know-how e seguire i nostri clienti che partecipano a queste competizioni». Come è posizionato il marchio CRG in Cina? «Sicuramente il valore del marchio è molto percepito nel nostro mercato grazie al grande palmares di vittorie internazionali di CRG, ma anche per la grande qualità dei prodotti e la serietà dell’azienda a livello internazionale, sia nella linea racing, sia per quanto riguarda i kart da noleggio. I feedback che abbiamo dai nostri team e i risultati sportivi nei campionati agonistici locali e nazionali confermano tutto questo. Allo stesso tempo, anche la linea rental e il kart elettrico di CRG sono in costante crescita nel nostro mercato». Parlando di Rental Kart, avete organizzato una struttura di vendita e assistenza specifica per questa linea di prodotti? «Sì, la società che promuove la linea Rental e E-Drenaline ha sede a Shanghai e si chiama Nexus. Abbiamo uno staff molto preparato che segue le fiere di settore, offre servizi pre e post vendita e si occupa di tutte le questioni commerciali. I prodotti CRG in questo settore sono ai vertici del mercato sia dal punto di vista della qualità e tecnologia, sia del design e stiamo riscontrando un grande successo». Tra i progetti CRG in Cina state promovendo anche due programmi agonistici promozionali? «Sì, nel 2014 abbiamo lanciato una categoria monomarca KZ CRG a Macau con il nostro distributore Wai To Racing Team e Solar Racing Team facendo un accordo con la Federazione AAMC. Questa categoria sta crescendo costantemente e nel 2017 la Macau KZ Cup ha registrato 33 iscritti dall’area asiatica, con piloti non solo dalla Cina, Hong Kong e Taiwan, ma anche dall’Indonesia e Malesia. Nel 2017, invece, con il supporto diretto della CRG, la Jiuxin Events di Shanghai ha lanciato il progetto GPKS Program nel segmento dei piloti più giovani. Lo scopo è quello di fare crescere i giovani piloti asiatici, formandoli attraverso gare con kart identici tra loro per consentire ai migliori di emergere a parità

Il rapporto di collaborazione tra Rita Chung e Giancarlo Tinini è iniziato nel 2009 dopo il Campionato del Mondo KZ che si disputò a Macao.

23

di mezzi con gli avversari, ma anche con lezioni gestite da tutor professionali, stage e preparazione fisica per dare ai piloti un profilo completo. Con questo progetto pensiamo di far crescere soprattutto il livello dei piloti asiatici nelle gare internazionali». Quali sono i vostri obiettivi per il futuro? «Desideriamo far crescere il livello e la preparazione dei nostri piloti che possono prendere parte alle gare Cik-Fia, Wsk e X30 International Final per poi proseguire nell’automobilismo, ma anche rendere il karting più popolare con i nostri programmi promozionali che hanno l’obiettivo di creare nuovi praticanti».


AZIENDA / L’INTERVISTA

MANFRED BRANDL DI PRESPO PRESPO È TRA GLI IMPORTATORI CRG DI MAGGIOR SUCCESSO, GRAZIE A UN’ORGANIZZAZIONE EFFICIENTE E IN GRADO DI OPERARE IN TUTTI I SEGMENTI DI MERCATO

Abbiamo incontrato Manfred Brandl, uomo chiave di Prespo, una delle due

aziende che importano i prodotti CRG per il mercato tedesco. Prespo rappresenta una delle eccellenze del settore, in quanto organizzata in modo razionale per essere vicino alle esigenze di tutti i segmenti di mercato, dalle corse di vertice fino al settore hobby. Dal punto di vista commerciale e del servizio clienti, un ruolo strategico è ricoperto dalle attività web di e-commerce, che hanno consentito a Prespo di diventare un operatore di settore molto conosciuto

Da sinistra: Manfred Brandl, Stefan Haak, Claudia, Nicole, Sylvia, Heidi e Jürgen.

24

anche al di fuori dei confini tedeschi. La prima domanda che gli rivolgiamo è come nasce Prespo: «Nasce con me, con la mia passione per il karting divenuta un lavoro affrontato con serietà e professionalità. L’azienda è sul mercato da oltre 20 anni e opera a 360° nel mondo del karting, grazie a una struttura che abbiamo fatto crescere e perfezionato nel tempo». Com’è organizzata la struttura commerciale e sportiva? «La chiave del nostro successo è la rete che abbiamo creato e la sua organizzazione. Questo schema si basa sul principio che, per me e i miei stretti collaboratori, non è possibile essere in tutti i posti ogni settimana, organizzare il business dei ricambi con consegne veloci, offrire assistenza e risposte alle domande dei clienti e seguire anche l’attività agonistica in pista. Un giorno ha 24 ore, alla fine. Per questo motivo ho attivato una serie di collaborazioni esterne efficaci e ho allo stesso tempo organizzato in modo preciso lo staff che lavora internamente all’azienda per coprire tutti i settori strategici, dalle vendite on line all’assistenza clienti.


CRG IN GERMANIA

Per le corse nazionali e internazionali abbiamo una oltre 8mila articoli spedendo circa 9mila pacchi stretta partnership con il team TB Motorsport, che ogni anno. Gli ordini da Germania e Austria sono opera nelle classi OK e OK Junior e ai quali consegnati in 24 ore, mentre per gli altri paesi passiamo le richieste per questo tipo di programmi. europei abbiamo bisogno di 2-3 giorni lavorativi. Per le classi Rotax abbiamo “CRG Performance” Ma per ordini urgenti e speciali possiamo che è la nostra squadra collegata gestita da un consegnare in 24h in tutti i paesi d’Europa». tecnico che lavora per Prespo. Nelle classi KZ Quali pensi che siano i punti di forza dei abbiamo il numero maggiore di clienti e diamo prodotti CRG in Germania? «In primo luogo i supporto diretto a molte squadre, alcune anche nostri clienti riconoscono i telai e i prodotti CRG piccole con gestione quasi familiare. Per questo come vincenti, grazie all’importante palmares del importante mercato, da quest’anno abbiamo nel Racing Team della Factory, ma anche per i successi nostro staff anche Stefan Haak, ex in ambito nazionale in Germania e campione d’Europa (con CRG), che nei paesi collegati come l’Austria e il PRESPO oggi è tra i più validi tecnici di telaio Belgio. Un altro punto di forza dei GMBH & CO. KG e motori per queste categorie. Per le prodotti CRG è la qualità e il design, Kerneigenstrasse 4B 84384 Wittibreut categorie X30 e tutti i praticanti a oltre al rapporto tra prezzo e qualità Tel. +49.8574.912772 che per tutta la gamma CRG è livello “hobby”, infine, è la squadra info@prespo.de RS Motorsport che gestisce i nostri davvero eccellente». www.prespo.de clienti in pista. L’attività principale Quali sono i vostri programmi e dello staff interno di Prespo è la obiettivi per il 2017? «Investiremo e vendita e l’assistenza per quanto riguarda le parti di spingeremo soprattutto sul fronte delle corse, ricambio e il supporto tecnico, soprattutto per i perché ora il nostro gruppo è completo e perfetto. clienti hobby e meno esperti, che hanno l’esigenza Messi insieme, Prespo, RS e TB Motorsport, di risposte efficaci. Ogni giorno spediamo accessori possono incrementare il successo di CRG e, e ricambi in tutto il mondo, non solo nel mercato considerando anche il ritorno di immagine che tedesco e il mio lavoro in azienda è quello di garantisce la presenza del Racing Team CRG nel coordinare tutte le attività. Possiamo dire che Campionato DKM, penso che faremo un ottimo Prespo dispone di una squadra ben organizzata e lavoro. La nostra collaborazione con CRG è molto unita per dare ai nostri clienti servizi e prodotti buona e tra i nostri obiettivi ci sarà sempre quello personalizzati per le loro esigenze». di condividere le strategie commerciali, Sappiamo che uno dei settori di maggior successo di assistenza clienti per voi è la parte di e-commerce. «Per me questa è e agonistiche». una delle parti più importanti della nostra attività, perché analizzando le esigenze e le dimensioni di questo mercato, si capisce che è il modello di business più importante e strategico per noi. Per questo motivo ci siamo strutturati per diventare una grande società di “logistica” e “servizio”. È stata una lunga strada quella che ci ha portato ai risultati attuali, una strada costruita conquistando la fiducia dei clienti che oggi sono più di 5mila, a cui offriamo

25

Le stime di mercato 2016 collocano i prodotti del Gruppo CRG quasi al 40% del mercato racing, molto vicini in termini di volumi d’affari complessivi al principale competitor. Il segmento di mercato numericamente più importante per i colori CRG (oltre che per i marchi collegati come DR, Zanardi e da quest’anno anche Kalì Kart) è quello della KZ, che è anche la categoria più diffusa nel mercato, sia nelle gare nazionali più importanti, sia nelle gare regionali e hobby. I telai CRG negli ultimi 10 anni hanno più volte ottenuto riconoscimenti legati alla qualità e nel 2009 un sondaggio della rivista XL Motorsport ha decretato CRG come miglior telaio del mercato tedesco. Attualmente la distribuzione dei prodotti CRG prevede due operatori: Prespo, attivo nella zona di Wittibreut, e CRG Deutschland, nella città di Erbach.


AZIENDA / L’INTERVISTA

MICHEL VACIRCA DI CRG HOLLAND CAMPIONE DEL MONDO JUNIOR NEL 1981, DIECI ANNI DOPO MICHEL VACIRCA FONDA CRG HOLLAND DIVENTANDO UN TEAM E DEALER DI RIFERIMENTO PER CRG

Personaggio eclettico, parte integrante del mondo CRG. È Michel

Vacirca, 50enne olandese, valido ex pilota di karting diventato poi team manager, ideatore e responsabile di CRG Holland, storica costola agonistica della casa madre CRG. «Ho vinto abbastanza come pilota», ci ha dichiarato Michel Vacirca, «compreso un Campionato del Mondo Junior nel 1981 a Locarno, in Svizzera. Nell’anno in cui c’erano soltanto due categorie, Junior e Senior, e un tipo di gomme, un tipo di go-kart, un tipo di motore. Insomma, non proprio come oggi. Vinsi quel Campionato del Mondo con Allkart e motore Pcr, poi sono passato con Kalì Kart e da li è iniziato sostanzialmente il mio lungo rapporto con CRG e Giancarlo Tinini. L’ultima gara l’ho disputata in Formula K nel 1991 a Hong Kong, insieme ad Alex Zanardi e naturalmente ha vinto lui, ma quella gara è stata molto particolare in quanto per ben 7 volte abbiamo ripetuto la partenza: lui voleva fare il furbo e anche io non ero da meno. Alla fine ha vinto lui, ma quando ci incontriamo ricordiamo volentieri quelle sette partenze affrontate dalla 1ª fila e quel weekend di gara. Oggi sarebbe impensabile una situazione del genere perché chi sbaglia la partenza passa direttamente in ultima fila per lo start successivo». Come è nata l’idea di passare alla gestione di un team?

Nico Hülkenberg, qui in azione con un kart CRG nella categoria 100 Junior nel 2001, è stato formato nel Karting da Michel Vacirca prima di passare nel Team ufficiale CRG.

26

«A me è sempre piaciuto fare il meccanico e occuparmi della gestione della gara. Giusto in quel 1991 pensai che avrei potuto appendere il casco al chiodo e dedicarmi a questo aspetto tecnico. Io nella mia vita non ho mai bevuto né fumato, non sono mai andato in pista pensando al divertimento, ma mi sono sempre dedicato totalmente all’aspetto tecnico e organizzativo. Quando ho cominciato l’attività manageriale, non avevo soldi, e la banca non capiva per quale motivo mi avrebbe dovuto prestare il denaro che mi occorreva per iniziare l’attività: non capivano cosa era il go-kart. Allora proposi la mia idea a Giancarlo Tinini, che mi aiutò subito facendomi iniziare come rivenditore per l’Olanda e poi per la Germania. Proprio in Germania, con il mio nuovo team CRG Holland supportato da CRG, ho iniziato a vincere molto e ad estendere la mia attività di rivendita in Scandinavia, con un buon successo. Il mio team si è sempre chiamato CRG Holland perché Giancarlo Tinini mi ha dato questa grande opportunità e non ho mai voluto anteporre il mio nome». Il rapporto con CRG è diventato indissolubile... «Certamente. Oggi, fra l’altro, con CRG operiamo sempre più in sinergia, dal fronte tecnico a quello sportivo. Si è consolidato un rapporto che va oltre il lavoro ed è molto bello. Ho avuto la possibilità di imparare un po’ l’italiano in tutti questi anni


di collaborazione con CRG e questo mi ha permesso di avere un rapporto sempre più stretto con Giancarlo Tinini e tutte le persone chiave in azienda, ma anche di lavorare sempre di più in Italia, dove non è facile entrare e operare in questo settore, considerando la forte concentrazione di aziende del Karting presenti. CRG Holland è diventato un team e un dealer di riferimento in Europa perché dispone di un filo diretto con il know-how tecnico della factory. Questo rapporto privilegiato che si è consolidato nel tempo e ha generato molti successi sportivi e commerciali, ci consente di offrire ai nostri clienti e piloti standard tecnici molto elevati, uniti alla professionalità e alla passione del nostro staff tecnico». In questi anni CRG Holland ha avuto molti piloti vincenti... «I fratelli Pex oggi sono fra i piloti più competitivi e conosciuti di CRG Holland, ma prima di loro, ormai più di vent’anni fa, hanno corso con me il loro padre Richard e il maggiore dei tre fratelli, Yard. Oggi la loro tradizione di famiglia prosegue con Jorrit e Stan, entrambi top driver della classe KZ1. Fra i miei piloti, grandi soddisfazioni le ho avute chiaramente anche da Max Verstappen fin dall’inizio della sua carriera, da quando suo padre Jos comprò da me il primo materiale per la MINI Kart. Con Max Verstappen intervenne subito il supporto di Giancarlo Tinini e quello che ha fatto con CRG è storia del karting. Fra i miei piloti, ricordo volentieri anche Fernando Alonso, “Benjamini”, i tanti successi con Giedo van der Garde, Rick Dreezen e Nico Hülkenberg, che ha sostanzialmente vissuto con me tutto il periodo della sua esperienza nel Karting. E anche tra i piloti di oggi con i quali stiamo affrontando la stagione internazionale e il Campionato Tedesco abbiamo molti potenziali campioni». Ma chi è il pilota al quale è più affezionato? «Senz’altro Hülkenberg, per una questione umana che va oltre i risultati (eccezionali) ottenuti insieme. Il padre di Nico mi affidò totalmente suo figlio, già all’età di 8 anni. Ha avuto molta fiducia in me e mi ha consentito di lavorare e vivere un’esperienza full time con un ragazzo speciale che, già giovanissimo, aveva delle grandi doti da pilota e un carattere eccezionale. Con lui sono stato ripagato da tante soddisfazioni. Con Verstappen è stato diverso, perché comunque con Max c’era sempre suo

Michel Vacirca, 50enne olandese, ha corso nel Karting con i telai Kalì Kart. È diventato poi team manager, ideatore e responsabile di CRG Holland.

27

padre Jos, mentre con Nico Hülkenberg c’ero solamente io, come un secondo padre, a tempo pieno in giro per tutta Europa. Con la famiglia Hülkenberg ho sempre avuto un ottimo rapporto, che ancora oggi è molto stretto. Però una cosa è certa, come per i cavalli di razza, ci vuole anche il padre e la madre che siano di gran razza. È vero che i piloti si formano con la pratica, ma è anche vero che senza un padre come Jos e una madre campionessa del Karting come Sophie-Marie Kumpen, sarebbe stato molto difficile avere un campione del calibro di Max Verstappen».


AZIENDA / L’INTERVISTA

GAMOTO IL TEAM GAMOTO È TRA LE SQUADRE PIÙ VINCENTI NELLE CLASSI MINI E GRAZIE ALL’ESPERIENZA E ALLA SPECIALIZZAZIONE DEI SUOI TECNICI, HA FORMATO TANTI DEI GIOVANI TALENTI PASSATI AL TEAM UFFICIALE CRG

Il karting moderno ha prodotto

negli ultimi anni sviluppi importanti, con incrementi di professionalità e di competitività in tutti i settori, anche nell’organizzazione e nella costituzione di team sempre più specializzati. Concetto impensabile qualche tempo fa, ma oggi di grande attualità. Ne è un esempio il Team Gamoto, team satellite CRG, dedicato quasi esclusivamente alla Mini, categoria che annovera una platea sempre più vasta di giovanissimi piloti, da 9 a 12 anni, che in Italia ha trovato spazi importanti, di caratura internazionale, con partecipanti provenienti da ogni parte del mondo. Gamoto, azienda siciliana fondata da Vincenzo Gatto nell’acronimo derivato dal cognome e da Moto, ovvero amore per il motorsport, è diventata in pochi anni sinonimo di giovani talentuosi del karting. Un team caratterizzato da una esclusiva presenza di piloti nella Mini, in un progetto che ha coinvolto anche il figlio di Vincenzo, Salvatore (Toti per gli amici), dopo una importante esperienza di quest’ultimo nel karting fino ai Campionati europei e Campionati mondiali, e nell’automobilismo internazionale f ino alla Formula 3 e Formula Masters. Una esperienza pluridecennale marcata CRG che oggi è diventata strategica in termini di mercato e formativa per i piloti che con gli attuali regolamenti, già a 15 anni, possono passare alle macchine. «Siamo sempre stati estimatori di una casa come la CRG», ha ricordato Toti Gatto, «addirittura fin dai tempi di Kalì Kart. Quando mi sono reso disponibile per questo nuovo programma nel karting, nel 2009, abbiamo deciso di concentraci sulla Mini, con l’importante apporto di CRG per una partnership ancora più rafforzata. Il nostro compito è diventato formare i giovani piloti per un loro futuro in CRG».

«In quegli anni,» interviene Vincenzo Gatto, «in CRG mancava un vivaio giovanile. Proponemmo quindi al Presidente della CRG Giancarlo Tinini di occuparci di questo settore con la creazione di un team CRG dedicato alla Mini per avviare i piloti alle categorie superiori. E così è stato. I risultati sono stati subito interessanti, per noi e anche per CRG, con tanti giovani talenti avviati con successo ad una carriera nel karting proprio con il team ufficiale della casa madre». Quali sono i punti di forza del prodotto CRG che utilizzate in gara? VINCENZO GATTO: «Sicuramente l’affidabilità. È un prodotto di qualità alta, che subisce costantemente degli aggiornamenti e sviluppi, grazie anche ai suggerimenti di mio figlio Toti, che si occupa della telaistica, e alla disponibilità della factory nel seguire le nostre proposte. La disponibilità di Giancarlo Tinini ha portato ad una sempre più frequente accelerazione nelle modifiche dei telai che il mondo

Sotto, Vincenzo (a sinistra) e Salvatore Gatto titolari del Team Gamoto, team satellite CRG specializzato nella gestione della categoria 60 Mini.


PILOTI UFFICIALI TEAM CRG GAMOTO

delle corse impone, così da poter disporre di un prodotto finale sempre più performante. Oggi possiamo tranquillamente affermare che la CRG insieme al nostro team ha raggiunto nella Mini un livello di competitività di altissimo livello, con risvolti sportivi ma anche commerciali molto positivi. Siamo veramente contenti di aver contribuito a questo successo, e pensiamo di poterlo fare ancora meglio in futuro grazie anche alla dedizione di mio figlio Toti in questa categoria». Quale è il vostro rapporto con il Reparto corse CRG? «Il nostro vantaggio», si inserisce Toti Gatto, «è avere proprio la possibilità di interagire con il reparto corse e gli ingegneri CRG per poter intervenire immediatamente con eventuali modifiche. CRG è un’azienda grande, ma continua ad avere molta flessibilità, e questo per noi è di primaria importanza. C’è una tale fiducia reciproca che alla fine porta vantaggi a tutti». Chi sono stati i piloti di maggior talento che avete gestito? “È una domanda difficile», risponde Toti Gatto, «perché di giovani talenti ne abbiamo avuti diversi in questi ultimi anni. Senza voler far torto a nessuno, direi che nel recente passato ha colpito tutti il progresso che ha ottenuto con noi Muizz (Bin Abdul Gafar Muizzuddin, ndr), perché probabilmente nessuno avrebbe scommesso su un pilota di 9 anni proveniente dalla Malesia. Invece Muizz ha lasciato un buon segno nella Mini, poi nella Junior e ora nella OK. Con noi hanno vinto tanto anche Martinez, Marseglia, Hauger e ora sta vincendo Spina, che quest’anno si è già imposto in cinque gare su sette! Fra i piloti emergenti vorrei ricordare anche Bortoleto, che adesso è in CRG nella OK-Junior, poi Mallet, Gomez, Giardelli, insomma un bel gruppo di piloti che ora

sono passati alle categorie superiori». Sull’argomento completa Vincenzo Gatto: «Finora abbiamo dato una buona opportunità a tanti. Sono convinto che alcuni dei 15-20 bambini che abbiamo formato negli ultimi anni e fra quelli che attualmente stanno correndo con noi, provenienti da diverse parti del mondo, avranno successo, ne sono certo. Grazie anche alla CRG, che ci offre un ottimo sviluppo tecnico». Quali sono i segreti per rimanere costantemente al vertice di una categoria così competitiva e affollata di team? VINCENZO GATTO: «Penso che il segreto di questo successo sia dato dal fatto che noi, gestendo tutto in famiglia, se c’è un problema che riguarda il telaio o il motore, interveniamo direttamente. Mio figlio per le sue competenze sul telaio, e io per il motore. Ci confrontiamo e risolviamo». “Quello che ha detto mio padre è giusto», conclude Toti Gatto, «ma direi che l’aspetto vincente sono anche i comportamenti all’interno del team. Sono tanti anni che seguiamo questa categoria, e abbiamo compreso che bisogna seguire questi ragazzini su tanti aspetti, anche dal punto di vista emotivo. Non sono tutti uguali, alcuni hanno bisogno di più attenzioni, altri meno. Poi ci sono anche i genitori, da ascoltare e da gestire. Probabilmente forse anche qui sta il nostro segreto: avere pazienza, capire come muoverci, quando dire una parola in più. Forse proprio la calma e la pazienza sono il nostro segreto. È chiaro che vogliamo sempre il meglio per i nostri piloti. Se fanno un buon risultato siamo contenti, ma se fanno un cattivo risultato non vediamo l’ora di tornare in pista per fare meglio. Questo fa parte della nostra vita, abbiamo sempre fatto motorsport e abbiamo una mentalità vincente. Difficilmente ci arrendiamo. Ne possiamo perdere una, ma nell’altra dobbiamo prenderci subito la rivincita».

29

Christian Ho (Sgp) Laurens Van Hoepen (Nld) Luca Giardelli (Ita) Martinius Kleve Stenshorne (Nor) Aidan Quek (Sgp) Akshay Bohra (Sgp) Nikhil Bohra (Usa) Alfio Spina (Ita) Adam Putera (Mys) Tommy Pintos (Esp) Miron Pingasov (Rus) Marcos Flack (Aus)

PALMARES: I SUCCESSI PIÙ IMPORTANTI 2017, Mini Winter Cup: Alfio Spina Trofeo Andrea Margutti: Alfio Spina WSK Champions Cup: Alfio Spina WSK Super Master Series, Adria: Alfio Spina WSK Super Master Series, La Conca: Alfio Spina Wsk Final Cup: Alfio Spina 2015, Mini WSK Gold Cup: Dennis Hauger WSK Super Master Series: Dennis Hauger WSK Champions Cup: Dennis Hauger Trofeo Andrea Margutti: Leonardo Marseglia 2014, Mini WSK Champions Cup: Muizzuddin Bin Abdul Gafar Trofeo delle Industrie: Leonardo Marseglia Rok Cup Italy: Leonardo Marseglia Rok Cup Bridgestone: Dennis Hauger 2013, Mini WSK Master Series: Eliseo Martinez


AZIENDA / L’INTERVISTA

DANILO ROSSI DI DR KART CINQUE VOLTE CAMPIONE DEL MONDO KART È DA SEMPRE LEGATO ALLA FACTORY CRG CON LA QUALE HA VINTO DA PILOTA, È STATO TEAM MANAGER E OGGI COLLABORA ATTRAVERSO UNA PARTNERSHIP TECNICA ANCHE PER IL SUO BRAND DI TELAI DR

Danilo Rossi è uno dei personaggi più carismatici e autorevoli del Karting Internazionale. Nato

meglio e avere un punto di vista autorevole sull’attuale situazione del Karting Internazionale. La prima cosa che gli chiediamo riguarda un breve riassunto della sia carriera: «Ho iniziato con il kart per gioco grazie a mio padre a soli 8 anni e in breve ho cominciato a correre cogliendo molti successi nelle categorie giovanili. Ma la tappa più importante della mia carriera di pilota nel Karting è sicuramente il 1989, quando divenni pilota ufficiale CRG, iniziando un percorso vincente come pilota, ma soprattutto un rapporto eccezionale dal punto di vista umano, direi familiare, con Giancarlo Tinini; questa collaborazione e amicizia si è evoluta e consolidata coinvolgendomi in tanti successivi step,

nel 1974 ad Alatri, ha iniziato a correre in Kart giovanissimo arrivando a vincere 5 Campionati del Mondo con CRG: nel 1990 in FA, nel 1992 sia in Formula K, sia in Formula C, e poi nel 1997 e nel 1999 in FSA. Da sempre il suo nome è legato a doppio filo con CRG, prima come pilota ufficiale e, in seguito, come team manager del Racing team (sua la gestione dei titoli di Liuzzi e Van de Garde) e oggi per la stretta partnership tecnologica attiva tra CRG e DR Kart, l’azienda produttrice di Kart che Danilo ha lanciato nel 2007. L’abbiamo incontrato per conoscerlo

Danilo Rossi vanta un curriculum nel Karting tra i più prestigiosi e ha anche preso parte a due Campionati di F3 e una stagione di F3000 alla fine degli anni 90. Da sempre è legato alla Factory CRG.

«OGNUNO DI NOI PUÒ AVERE IDEE DIVERSE, MA NON È DIFFICILE FARE UN ELENCO DEI COSTI LEGATI A UNA GARA INTERNAZIONALE E CAPIRE COME INTERVENIRE»

30


prima come team manager del Racing Team e in seguito come costruttore per il marchio DR. E dura da 28 anni...». Che cosa pensi dell’attuale situazione del Karting Internazionale? «Io ho vissuto gli anni migliori del Kart Internazionale e posso dire che, oggettivamente, qualcosa oggi non sta funzionando. Oltre ai problemi di natura diversa dal motorsport, quali ad esempio la crisi economica, il Karting negli ultimi anni ha sofferto di troppi cambiamenti regolamentari, senza mai trovare la giusta ricetta. I costi sono saliti in modo esponenziale, sia nell’attività internazionale, sia nell’attività di base con conseguente preoccupante riduzione dei piloti in tutti i segmenti. E la “regia” delle scelte regolamentari e le strategie promozionali è un compito che spetta alle Federazioni, che dovrebbero interpretare meglio le esigenze degli operatori di settore e dei piloti su questi temi. Devo dire che dal punto di vista tecnico l’introduzione dei nuovi motori OK ha le potenzialità per recuperare i problemi evidenziati dai precedenti

Quali azioni sono necessarie, secondo te, per fare una promozione più efficace per il Karting? «La promozione in senso generale va fatta alla base della “piramide”, ma oggi al contrario le Federazioni hanno più attenzioni per il vertice di questa piramide. Le Federazioni pensano al Karting come a un business piuttosto che uno sport, mentre dovrebbero pensare di più a coordinare le attività delle ASN nei Campionati nazionali, razionalizzare il frazionamento attuale in troppi Trofei monomarca e a ogni azione utile per aumentare i piloti della base, delle classi giovanili». Quale opinione hai della recente associazione dei team? «Spero che questa associazione appena nata possa migliorare la situazione attuale e aprire un nuovo percorso di intesa e comunicazione tra gli operatori di settore, per contribuire a risolvere qualche problema e influenzare in modo costruttivo le future scelte di calendari e normative della Federazione Internazionale». Ci parli del tuo rapporto con CRG e con Giancarlo Tinini?

motori KF, ma la CIK-FIA e le ASN Nazionali dovrebbero sostenere con maggiore determinazione la diffusione di queste categorie nei mercati nazionali. Purtroppo, invece, ancora oggi c’è troppa anarchia nelle scelte delle singole ASN, quindi un mercato molto frazionato e l’attività internazionale non beneficia del vivaio dei Campionati nazionali». Quali sono gli interventi che suggerisci per abbassare i costi delle gare Internazionali? «Ognuno di noi può avere idee diverse, ma non è difficile fare un elenco dei costi legati a una gara Internazionale e capire come intervenire: costi di trasferta, personale, iscrizioni, benzina, gomme. Il problema è che troppo spesso non si trova o non si vuole trovare convergenza su questi temi tra Federazioni, costruttori, team, organizzatori e promoter. È necessario anteporre gli interessi generali del Karting e dei praticanti a quelli di ognuno di questi soggetti e in questo processo sono ancora una volta le Federazioni che non devono pensare al business, ma alla promozione, con una regia e mediazione tra le parti che abbia ben presente questo scopo. Ma purtroppo non è così».

«Dopo 28 anni di collaborazione stretta, non bastano poche righe per spiegare il mio rapporto con CRG e Giancarlo Tinini. Posso sicuramente dire, però, che il nostro è un rapporto di stima reciproca, leale e vero affetto». Quali sono i mercati e le categorie più importanti per DR? «A oggi il mercato Americano è quello più importante, ma anche l’Europa in generale è molto importante per il nostro business. Come squadra ufficiale seguiamo più le categorie Internazionali prendendo parte alle gare CIK-FIA e WSK, mentre con i nostri rivenditori seguiamo le categorie nazionali e monomarca. Per il nostro mercato tutte la categorie sono importanti e la nostra azione è trasversale in tutti i segmenti di mercato». Sei tra i personaggi del Karting che ha scelto un impegno diretto anche in F4. Quale giudizio puoi esprimere sull’esperienza del marchio DR in questa categoria? «Grazie alla collaborazione tecnica di Roberto Venieri, 4 anni fa ho scelto di ampliare il progetto DR anche nelle monoposto e sono abbastanza soddisfatto di questa scelta ed esperienza, sia per la gestione, sia per i risultati ottenuti».

31


AZIENDA / L’INTERVISTA

CARLOS GIL DI SPORTKART IL SUO NOME È SINONIMO DI KARTING IN SPAGNA: PILOTA, TEAM MANAGER, PROPRIETARIO DI PISTE E DA UN ANNO IMPORTATORE DEI PRODOTTI CRG

Carlos Gil, spagnolo di El Vendrell (Tarragona), è

Che bilancio fai alla conclusione tra i manager e imprenditori del karting più apprezzati, del primo anno di lavoro con CRG? non solo in Spagna. La sua famiglia ha fondato il Karting «Per me è un sogno diventato realtà collaborare con Vendrell, la pista che da alcuni decenni ospita importanti gare un’azienda così professionale e leader mondiale. Ci nazionali e la Coppa dei Campioni. La passione per il karting garantisce la possibilità di operare in tutti i segmenti di proviene quindi dalla sua famiglia ed è diventata la sua mercato grazie a una gamma di prodotti completa e di professione. Ma Carlos è anche un pilota elevata qualità. Inoltre, si è di kart di buon livello e per questo consolidato con la famiglia Tinini un conoscitore ancora più profondo di rapporto eccezionale, sono molto questo sport, dalla tecnica alle questioni professionali e attenti, mi sento sportive. Oggi è a capo di una struttura realmente parte di questa famiglia. che gestisce 3 piste, un Racing Team e da Dal punto di vista commerciale e un anno è importatore per la Spagna dei sportivo è stato un anno eccellente, prodotti CRG insieme ai dealer storici nel quale abbiamo superato i target della casa italiana: CRG Spain di che ci eravamo posti e siamo quindi Campillos, Faluga, Chicharro e Anikitos. molto soddisfatti». Lui stesso ci racconta come è nata la sua Come si collocano i prodotti CRG passione per il Karting e come è e quali sono i punti di forza organizzata la sua struttura aziendale: «I che avete riscontrato? miei genitori hanno costruito un circuito «Le quote di mercato di CRG in vicino Barcellona, il Karting Vendrell e da Spagna sono elevate in tutti i subito per me il kart è diventato un lavoro segmenti, non solo nella KZ dove che svolgo con grande passione. Oggi la siamo leader di mercato, ma anche Carlos Gil è importatore dei prodotti nostra struttura ha 3 piste in zone diverse nelle classi giovanili e nei campionati CRG per la Spagna, team manager della Spagna: Karting Vendrell X-30. I piloti e i team apprezzano in di un Racing Team molto competitivo e (Barcellona), Karting Tenerife (Canarie) e primo luogo la tecnologia CRG, la proprietario di 3 piste kart: Circuito di Zuera (Zaragoza). A Zuera, cura per i dettagli in tutti i modelli, Vendrell, Tenerife e Zuera. negli ultimi 10 anni, abbiamo organizzato le prestazioni e l’immagine, che 3 Campionati del Mondo Kart e 4 Campionati Europei Cik-Fia. penso sia la più bella e accattivante sul mercato. Anche la In tutte le nostre piste abbiamo un punto vendita CRG, brand linea di abbigliamento è molto apprezzata e richiesta». per il quale siamo importatori dallo scorso anno. La nostra Quali sono i vostri obiettivi per il 2018? struttura aziendale prevede anche il team Sportkart, il più titolato «Proseguiremo con il nostro programma di sviluppo e nella storia di Spagna e con il quale hanno corso più di 300 piloti. promozione del marchio CRG e vogliamo introdurre sul Tra questi ci siamo anche io e i miei figli, che ci siamo distinti mercato anche la linea Kalì Kart. Stiamo anche lavorando conquistando 2 titoli di vicecampione d’Europa e un Mondiale. ad alcuni progetti per promuovere il Rental Kart di CRG e Possiamo dire di essere un gruppo leader nel nostro settore». gli eventi di kart Endurance collegati».

32


2017 OFFICIAL YEARBOOK

IL PRODOTTO

33


IL PRODOTTO /

CRG RACING LINE CON LA NUOVA SESSIONE DI OMOLOGAZIONI (2018-2020) PER I TELAI, CARENATURE E IMPIANTI FRENANTI, CRG HA INTRODOTTO MOLTE NOVITÀ TECNICHE Contenuti tecnologici, cura dei dettagli e design molto ricercato, sono le caratteristiche comuni a tutta la gamma dei prodotti Racing di CRG.

34


Conclusi i lavori per le nuove omologazioni relative ai telai, impianti

frenanti e carenature per il prossimo triennio (2018-2020), CRG ha ufficialmente presentato la propria gamma Racing per la stagione 2018. I nuovi telai saranno disponibili presso la rete di vendita CRG già dai prossimi giorni e i principali team collegati a CRG stanno già svolgendo i primi test in pista per consentire ai piloti di provare i nuovi materiali tecnici in vista della prossima stagione. Le novità introdotte sono molte, sia di natura tecnica, sia per quanto riguarda il design. A livello di immagine, CRG aveva già anticipato il nuovo accattivante look delle scocche e delle grafiche al Campionato del Mondo della KZ, e

35

dal 2018 il colore nero opaco per le scocche (che saranno anche personalizzabili con il nome del pilota) e il nuovo kit di adesivi saranno di serie su tutti i modelli della gamma. Dal punto di vista tecnico, invece, le novità più importanti riguardano la presentazione di due nuovi telai per le classi direct drive: il modello KT4 con tubi da 30 e 32 mm e il telaio Heron, con tubi da 30 mm e caratterizzato da geometrie della scocca molto particolari. Per quanto riguarda le classi KZ, invece, sul vincente modello Road Rebel sono stati fatti alcuni interventi tecnici per renderlo più efficace in funzione degli pneumatici attualmente in uso nelle principali classi KZ. Un lavoro importante è stato svolto anche sugli impianti frenanti con


IL PRODOTTO / CRG RACING LINE l’introduzione di nuovi dischi e pastiglie, così come sono state aggiornate le carenature e i relativi supporti con importanti vantaggi anche in termini di peso. Su tutta la gamma telai sono nuovi anche i volanti montati di serie, da 340 mm di diametro e con le razze alzate in modo che l’impugnatura del volante stesso sia posta più in alto. Di seguito tutte le novità più significative. TELAI KZ. Sul vincente modello

Road Rebel è stato modificato il baricentro del telaio in funzione degli pneumatici attualmente in uso nelle principali categorie KZ, traendo benefici in percorrenza di curva, frenata e trazione. Per ottimizzare le prestazioni è stato anche variato leggermente il passo posteriore. Per tutti i modelli KZ, gli allestimenti prevedono i mozzi e fuselli della linea R-Line in magnesio, cerchi in magnesio e i nuovi impianti frenanti VEN 11 KZ. TELAI DIRECT DRIVE. Per quanto riguarda i

telai dedicati alle classi direct drive e sviluppati in modo particolare per le categorie OK e i maggiori Trofei monomarca, il telaio di riferimento rimarrà il modello KT2 realizzato con tubi da 30 mm per il quale non sono stati previsti aggiornamenti tecnici sostanziali della scocca. Rappresentano una vera novità, invece, i

Il diametro dei dischi è passato da 189 mm a 192 mm per il disco posteriore e da 150 mm a 154 mm per i dischi anteriori.

modelli KT4 e Heron. Il primo è caratterizzato da una scocca realizzata con tubi da 30 mm per quanto riguarda i longheroni e da 32 mm per le traverse e la parte anteriore. Anche le geometrie della parte centrale della scocca sono particolari con una convergenza verso il centro nella parte del serbatoio molto marcata. Il modello HERON, invece, riprende dei concetti progettuali del telaio CRG in uso alla fine degli anni ’90, riproposti con le attuali tecnologie per quanto riguarda gli accessori e le lavorazioni. Questo modello è caratterizzato da un disegno particolare della scocca che prevede la traversa centrale come corpo unico con la parte anteriore. Per tutti i modelli gli allestimenti prevedono i mozzi e fuselli della linea R-Line in magnesio, cerchi in magnesio e i nuovi impianti frenanti VEN 11 DD. IMPIANTI FRENANTI KZ. Dal 2018 gli

impianti frenanti per le classi KZ prodotti da CRG saranno identificati dalla sigla VEN 11 KZ. Per quanto riguarda le pinze, non sono state apportate modifiche importanti rispetto

> SHIFTER <

36


alla precedente omologazione, ma al contrario molte novità riguardano i dischi e le pastiglie, sia anteriori, sia posteriori. Il diametro esterno del disco in ghisa auto-ventilato in precedenza a forma di «margherita» è diventato lineare, così come sono state modificate le sezioni per il raffreddamento divenute fori passanti. Diverso anche il diametro passato da 189 mm a 192 mm per il disco posteriore e da 150 mm a 154 mm per i dischi anteriori. Infine, sono nuove anche le pastiglie che saranno caratterizzate dal colore arancione invece che rosso. Questi interventi hanno prodotto una migliore efficacia in frenata, un consumo più omogeneo delle pastiglie e al pilota un miglior feeling con il pedale del freno. IMPIANTI FRENANTI DIRECT DRIVE (OK).

Per le categorie direct drive gli impianti frenanti saranno identificati dalla sigla VEN 11 DD. L’impianto sarà identico a quello adottato al posteriore sui telai KZ, quindi con tutte le novità di disegno del disco e le nuove pastiglie di colore arancione di serie. La novità più significativa per le categorie direct drive sarà quella di disporre come optional anche di un disco dalle dimensioni più piccole rispetto a quello di serie. Anche questo tipo di disco sarà in ghisa auto-ventilato, ma avrà un diametro di

181 mm rispetto a quello di serie di 192 mm e avrà anche uno spessore ridotto. I benefici in questo caso derivano dalla possibilità di ridurre la massa rotante, soprattutto nelle classi Junior dove si ha meno potenza, e nel modulare meglio l’azione frenante. Per adottare questo disco di dimensioni ridotte è stato previsto un kit di adattamento che comprende mozzi e supporto della pinza specifici, oltre a pastiglie di dimensioni leggermente maggiori di quelle standard. CARENATURE. La novità più

La novità più significativa per le categorie direct drive sarà quella di disporre come optional anche di un disco dalle dimensioni più piccole rispetto a quello di serie.

importante per le carenature omologate per il prossimo triennio riguarda lo spoiler anteriore, che è stato aggiornato con un nuovo layout della parte centrale e una larghezza maggiorata, sia per motivi di CX aerodinamico, sia per una maggiore sicurezza. È nuovo anche il paraurti in acciaio anteriore che nella parte superiore e laterale è stato notevolmente alleggerito. Una leggera modifica ha riguardato anche il porta-numero anteriore, mentre per quanto riguarda le carenature laterali sono stati modificati i ferri di supporto con un importante guadagno in termini di peso.

> DIRECT DRIVE <

37


IL PRODOTTO /

KALÌ-KART PER LO STORICO BRAND DEL KARTING PRODOTTO DA CRG LE NOVITÀ PRINCIPALI RIGUARDERANNO UN NUOVO MODELLO PER LE CLASSI DIRECT DRIVE (KK 03) CHE AFFIANCHERÀ IL COLLAUDATO KK 02

Il brand Kalì-Kart rappresenta la storia del kart e nella memoria di ogni

del telaio) in funzione degli pneumatici attualmente in uso nelle principali classi KZ. Un lavoro importante è stato svolto anche sugli impianti frenanti con l’introduzione di nuovi dischi e pastiglie, così come sono state aggiornate le carenature, ottimizzando il peso dei supporti e il layout dello spoiler anteriore. Su tutta la gamma telai sono nuovi anche i volanti montati di serie, che presentano le razze alzate in modo che l’impugnatura del volante stesso sia più confortevole per il pilota. Di seguito tutte le novità più significative.

appassionato riporta subito in mente i successi di Michael Schumacher o Alex Zanardi negli anni ’90. Ma Kalì-Kart vanta anche una storia di successi sportivi e commerciali soprattutto attuale, in particolare in mercati importanti come Germania e Nord Europa. E per il 2018 la factory CRG che ne gestisce la parte produttiva e commerciale, sta pensando anche di ampliare il programma Kalì-Kart agonistico a livello Internazionale. Le novità più importanti introdotte con il ciclo delle nuove omologazioni (2018-2020), riguardano la presentazione di un nuovo telaio Kalì-Kart per le classi direct drive: il modello KK 03, con tubi da 30 mm e caratterizzato da geometrie della scocca molto particolari. È rimasto sostanzialmente invariato, invece, il modello KK 02 realizzato con tubi da 30 mm. Per quanto riguarda le classi KZ, invece, sul collaudato modello KK 04 sono stati fatti alcuni interventi tecnici per renderlo più efficace (interventi sul baricentro

TELAI KZ. Sul competitivo modello KK 04 è stato

modificato il baricentro del telaio in funzione degli pneumatici attualmente in uso nelle principali categorie KZ, traendo benefici in percorrenza di curva,

38


frenata e trazione. Per ottimizzare le prestazioni è stato anche variato leggermente il passo posteriore. Il modello KK 04 prevede i mozzi e fuselli della linea R-Line in magnesio, cerchi in magnesio e i nuovi impianti frenanti VEN 11 KZ, sviluppati dal centro ricerche e sviluppo di CRG.

prevedono i mozzi e fuselli della linea R-Line in magnesio, cerchi in magnesio e i nuovi impianti frenanti VEN 11 DD. IMPIANTI FRENANTI KZ. Dal 2018 gli impianti

frenanti per le classi KZ prodotti da CRG (e adottati sulla gamma Kalì-Kart) saranno identificati dalla sigla VEN 11 KZ. Per quanto riguarda le pinze, non sono state apportate modifiche importanti rispetto alla precedente omologazione, ma al contrario molte novità riguardano i dischi e le pastiglie, sia anteriori, sia posteriori. Il diametro esterno del disco in ghisa auto-ventilato in precedenza a forma di «margherita» è diventato lineare, così come sono state modificate le sezioni per il raffreddamento divenute fori passanti. Diverso anche il diametro passato da 189 mm a 192 mm per il disco posteriore e da 150 mm a 154 mm per i

TELAI DIRECT DRIVE. Per quanto riguarda i telai

dedicati alle classi direct drive il telaio di riferimento rimarrà il modello KK 02 realizzato con tubi da 30 mm per il quale non sono stati previsti aggiornamenti tecnici sostanziali della scocca. Rappresentano una vera novità, invece, il modello KK 03, che è caratterizzato da un disegno particolare della scocca che prevede la traversa centrale come corpo unico con la parte anteriore. Per tutti i modelli gli allestimenti

La gamma Kalì-Kart è completa e prevede modelli per tutte le categorie, caratterizzati da un design ricercato e contenuti tecnici di alto profilo.

39


IL PRODOTTO / KALÌ-KART posteriore sui telai KZ, quindi con tutte le novità di disegno del disco e le nuove pastiglie di colore arancione di serie. La novità più significativa per le categorie direct drive sarà quella di disporre come optional anche di un disco dalle dimensioni più piccole rispetto a quello di serie. Anche questo tipo di disco sarà in ghisa auto-ventilato, ma avrà un diametro di 181 mm rispetto a quello di serie di 192 mm e avrà anche uno spessore ridotto. I benefici in questo caso derivano dalla possibilità di ridurre la massa rotante, soprattutto nelle classi Junior dove si ha meno potenza, e nel modulare meglio l’azione frenante. Per adottare questo disco di dimensioni ridotte è stato previsto un kit di adattamento che comprende dei mozzi e il supporto della pinza specifici, oltre delle pastiglie di dimensioni leggermente maggiori delle standard. dischi anteriori. Infine, sono nuove anche le pastiglie che saranno caratterizzate dal colore arancione invece che rosso e garantiscono un miglior feeling al pilota e un’efficacia frenante maggiore. Questi interventi hanno prodotto una migliore efficacia in frenata, un consumo più omogeneo delle pastiglie e un miglior feeling con il pedale al pilota.

CARENATURE. La novità più importante per le

carenature omologate per il prossimo triennio riguarda lo spoiler anteriore, che è stato aggiornato con un nuovo layout della parte centrale e una larghezza maggiorata, sia per motivi di cx aerodinamico, sia per una maggiore sicurezza. È nuovo anche il paraurti in acciaio anteriore che, nella parte superiore e laterale è stato notevolmente alleggerito. Una leggera modifica ha riguardato anche il porta-numero anteriore, mentre per quanto riguarda le carenature laterali sono stati modificati i ferri di supporto con un importante guadagno in termini di peso.

IMPIANTI FRENANTI DIRECT DRIVE (OK). Per

le categorie direct drive gli impianti frenanti saranno identificati dalla soglia VEN 11 DD. L’impianto sarà identico a quello adottato al Per la linea dei telai Kalì-Kart nel 2018 è previsto un ampliamento dell’attività agonistica, sia con piloti gestiti direttamente dal Racing Team di CRG, sia con la collaborazione di team esterni.

40


2017 OFFICIAL YEARBOOK

TEST IN PISTA

41


PRODOTTO / TEST IN PISTA

ROAD REBEL KZ PAOLO DE CONTO, PILOTA UFFICIALE CRG, HA PROVATO SULLA PISTA DI LONATO IL TELAIO ROAD REBEL EQUIPAGGIATO CON MOTORE TM CON IL QUALE HA VINTO IL CAMPIONATO DEL MONDO KZ 2016 E 2017

42

SCHEDA TECNICA Omologazione: 104/Ch/14 Ø Tubi: 32 mm Larghezza: Post. 650 - Ant. 735 Ø Assale: 50 mm Sist. Frenante: Idraulico Imp. Frenante: Ven09 Ghisa Disco Freno: Flottante Capacità Serbatoio: 8,5 litri Volante: Carbonio Mozzi Ant.: Alluminio Racing Mozzi Post.: Alluminio Racing Sedile: Resina Cerchi: 130/210 Magnesio


THOMAS MACCABELLI

La pista di Lonato dista meno di 1 km

dalla factory e per il Racing team CRG (e per i principali team del karting internazionale) è la principale sede di test durante tutto l’anno, sia per i vantaggi logistici, sia perché offre sempre riscontri attendibili. E proprio a Lonato, insieme all’ingegnere Marco Urbinati che si è occupato della parte di telemetria e a Arnauld Kozlinski, che coordina il team KZ, abbiamo svolto un test per fare emergere le caratteristiche tecniche principali del telaio Road Rebel KZ. Questo telaio ha vinto con me il Campionato del Mondo KZ e tanti altri titoli internazionali e da molti anni è tra i prodotti CRG di maggior successo dal punto di vista commerciale. La procedura di lavoro che utilizziamo nei test prevede di partire con una configurazione di assetto standard frutto della nostra esperienza per il circuito dove ci troviamo e intervenire quindi sul set-up in base alle esigenze che emergono e alle condizioni della pista. Il test che raccontiamo oggi è stato svolto nel mese di marzo 2017 con condizioni della pista buone (sole e pista con un buon grip), ma

Paolo De Conto, pilota ufficiale CRG nella categoria KZ, insieme all’ingegnere Marco Urbinati, responsabile della telemetria del Racing team di CRG.

temperature piuttosto basse, comprese tra 8 e 14 gradi. Abbiamo utilizzato gomme Bridgestone e per il primo stint svolto, il set-up utilizzato prevedeva il telaio basso (sia davanti, sia dietro), l’assale M 20 da 1040, le boccole davanti standard, 10 di camber, 3° di convergenza aperto e 3 distanziali all’anteriore. Anche per quanto riguarda i mozzi, abbiamo utilizzato gli standard in magnesio, mentre il sedile usato sui telai del reparto corse è il Tillet. Con questa configurazione di assetto il telaio Road Rebel si adatta sostanzialmente alla maggior parte delle piste e, soprattutto, a qualsiasi tipo di gomma. Alla guida subito emergono le sue due caratteristiche più importanti: la grande efficacia in frenata e lo scorrimento e velocità di percorrenza in curva. A Lonato la frenata più decisa è alla curva 3 realizzata nella parte nuova del tracciato dove, analizzando i dati della telemetria, possiamo vedere come passiamo in soli 18 metri da 124 km/h a 45 km/h impiegando poco più di 1”. Questa azione decisa non compromette l’inserimento in curva e il


PRODOTTO / TEST IN PISTA telaio rimane scorrevole senza scomporsi e anche questo comportamento lo possiamo vedere chiaramente dai dati della telemetria comparando il grafico dell’accelerazione laterale con quello della velocità. Quando il grafico dell’accelerazione laterale rimane lineare, senza evidenti variazioni, significa che il telaio offre un eccellente bilanciamento; questo è un aspetto molto importante perché ci consentirà di guidare con un “passo” gara costante, oltre a sfruttare al meglio la potenza del motore. Nel nostro primo stint abbiamo più volte registrato un tempo di 47”2, una performance buona considerando che la pole position della Winter Cup 2017 è stata di 46”745 e io avevo chiuso le qualifiche al 7° posto con il tempo di 46”887. Nel 2° stint abbiamo apportato una regolazione che consigliamo sempre di provare ai nostri clienti, ovvero, caricare di 1° davanti e allargare un po’ la carreggiata spostando uno spessore. Con questa azione abbiamo cercato un maggiore inserimento trovandolo, ma abbiamo perso un po’ di velocità ed efficacia nella percorrenza di curva. Nel 3° stint, quindi, siamo tornati con 3 distanziali come spessori e abbiamo agito sullo snyper portando a 2° il carico. Questa configurazione ha dato al telaio il bilanciamento migliore e, sempre utilizzando gomme usate, abbiamo fatto il miglior crono della giornata in 46”950. In questa sessione abbiamo registrato la velocità maggiore di percorrenza nel primo veloce curvone (136 km/h in ingresso e 103 km/h nel punto di appoggio) e, avendo un eccellente scorrimento del telaio, i giri motore minimi non sono mai scesi sotto 9.850 rpm, consentendoci di lavorare al meglio sulla scelta dei rapporti e delle carburazioni per configurare al meglio anche il motore. Grazie al buon bilanciamento del telaio ho

Paolo De Conto insieme al suo meccanico Omar Valbusa.

LA SCHEDA DI LAVORO I tecnici e i piloti CRG durante i test e le gare utilizzano una scheda su cui si registrano tutti i dati di set-up del telaio e la configurazione del motore per ogni sessione. Questi stessi dati sono completati ed elaborati anche con i riscontri ricavati dalla telemetria e consentono di avere uno storico di tutto il lavoro svolto in modo da agire in modo più efficace in pista, sfruttando tutte le informazioni tecniche di cui si dispone.

44

provato anche ad affrontare in 4ª marcia l’ingresso della “doppia” sinistra che porta alla nuova esse veloce, mettendo la 3ª marcia solo dentro alla curva portando più velocità in ingresso. Alla fine della giornata pensiamo di aver raccolto dati interessanti e utili perché è emerso, anche in questa occasione, come il telaio road rebel sia efficace e veloce senza particolari interventi di assetto, consentendo al pilota di concentrarsi su piccole regolazioni per fare la differenza. Il test ha confermato anche come sia complementare e vincente l’abbinamento con il motore TM.


LA TELEMETRIA Il partner tecnico di CRG per quanto riguarda la telemetria è l’azienda italiana Starlane. In pista l’ingegnere responsabile dell’acquisizione ed elaborazione dati è Marco Urbinati, che ha presenziato al test di Lonato ricavando alcune informazioni dai dati registrati. Il primo disegno evidenzia due dati utili per valutare il comportamento del telaio e la guida che consente al pilota: le marce utilizzate nel giro più veloce realizzato (46”950) e la linea del grafico dell’accelerazione laterale. La linea tratteggiata in giallo indica l’accelerazione laterale (a Lonato si registrano forze fino a 2,2G), che rappresenta un parametro importante in quanto consente di evidenziare i principali comportamenti del telaio: il grip sull’anteriore e posteriore, la trazione e l’efficacia in frenata. Più questa linea è costante e senza picchi, più il comportamento del telaio è efficace risultando bilanciato. Il secondo grafico è una schermata della telemetria che evidenzia alcuni dati del giro più veloce e, in particolare, l’ottima percorrenza di curva alla “doppia” sinistra centrale dove i giri motore minimi rimangono sempre superiori a 9.850, consentendo al pilota di andare in uscita di curva sul gas sfruttando al meglio la coppia del motore. In questa schermata i dati in evidenza sono i giri motore (in rosso), la

velocità (in giallo), il grafico della curvatura che ci fornisce parametri sulla corretta percorrenza in curva (in bianco) e l’accelerazione laterale (verde). Gli attuali sistemi di acquisizione dati come lo Starlane che utilizza il reparto corse CRG, consentono anche ai piloti e tecnici meno esperti di valutare questi parametri e i riferimenti illustrati possono aiutare a capire quali dati si devono evidenziare con un set-up corretto del telaio.

45


PRODOTTO / TEST IN PISTA

ABBIAMO PROVATO SULLA PISTA DI FRANCIACORTA L’INNOVATIVO RENTAL KART ELETTRICO DELLA GAMMA CENTURION SCOPRENDO PRESTAZIONI ECCEZIONALI E TUTTA LA TECNOLOGIA DELLA PARTNERSHIP CRG-LINDE

E-DRENALINE RENTAL KART La prima cosa che sorprende di E-drenaline,

THOMAS MACCABELLI

il kart elettrico di CRG, è il bellissimo design e la cura di ogni dettaglio: dal posto di guida dove spicca il futuristico volante a led, fino alla linea delle carenature che gli danno un’immagine molto accattivante. Una volta al posto di guida il pilota ha a disposizione un volante ipertecnologico che permette di tenere sotto controllo giri motore, il livello di carica delle batterie, la temperatura dei motori, la velocità, e l’utilizzo del kers. Inoltre ci sono due pulsanti per la regolazione elettrica dei pedali con sistema “drive by wire”, mentre sotto il sedile si trova una leva per la regolazione del sedile: tutto per trovare il miglior comfort. I motori a disposizione sono due e agiscono in modo separato su due semi-assali con la potenza che può essere modulata in base all’esperienza e le capacità del pilota. Inoltre, è presente un bottone per un extra potenza che il pilota può utilizzare per un tempo limitato, per esempio, in fase

46


SCHEDA TECNICA Peso: 185 kg (senza pacco batterie) con due motori elettrici (2,4kW nom - 6kW max ogni motore). Impianto freno: posteriore elettrico - anteriore con taglio potenza ai motori elettrici e sistema di recupero dellâ&#x20AC;&#x2122;energia in frenata. Cerchi: in alluminio. Pneumatici: 45/10,0-5 (anteriore) e 60/11,0-5 (posteriore). Pedaliera: drive by wire regolabile elettricamente con comandi al volante. Sedile: regolabile su 5 posizioni. Trasmissione: a cinghia. Kit adesivi racing. Regolazione volante. 6 mesi di garanzia sulla scocca.

47


PRODOTTO / TEST IN PISTA

PERCHÉ SCEGLIERE IL KART ELETTRICO ll vantaggio più evidente è di natura ecologica in quanto si azzerano gli inquinamenti ambientali e acustici. Ma molti sono anche di natura finanziaria, infatti, E-drenaline anche se più costoso rispetto a un kart con motore a scoppio, abbatte completamente il consumo di carburante che, in alcuni paesi, può raggiungere anche i 500 euro mensili a kart. Inoltre, anche i costi di manutenzione ordinaria su alcuni componenti come freni e frizioni dei kart tradizionali sono abbattuti. Infine, grazie al software che modula la potenza, non è più necessario avere una doppia flotta di kart in base al tipo di utente.

Il volante di E-drenaline, oltre alle informazioni che riguardano livello della carica e potenza utilizzata, prevede anche il tasto per avere un extra boost di potenza e quello per la

di sorpasso. I motori gestiscono anche un innovativo sistema di frenata sull’asse posteriore di tipo elettrico con recupero di energia. Solo per le frenate più forti entrano in azione anche i freni meccanici anteriori. Le batterie sono al litio da 100 A e offrono 1h e 20’ di comportamento costante in assetto standard con 3.000 cicli di ricarica da 0 a 100% garantiti. Il kart si avvia tramite chip e settaggio del proprio standard di guida in base alle capacità del pilota: Junior, Standard, Professional. Tra i comandi si trova anche la retromarcia, così in caso di incidente, il pilota non deve scendere dal kart tornando in pista in piena sicurezza. Le prestazioni offerte dai motori in modalità “professional” sono equivalenti a un kart con motore a scoppio con 12-15 cavalli circa e sono in grado di impegnare e divertire anche i piloti più esperti. Da questo punto di vista è una garanzia anche il telaio CRG, che risulta, nonostante il peso dell’equipaggiamento di questo modello, molto facile da guidare, preciso e molto divertente. Le geometrie all’avantreno sono regolabili e questo aspetto consente di adattare il telaio al grip offerto dalla pista. Questo tipo di Kart rappresenta il futuro per le piste da noleggio, soprattutto per le strutture indoor dove sono annullati tutti gli agenti inquinanti e potrà avere molti sviluppi commerciali in futuro, seguendo l’esempio e il successo che sta riscuotendo anche la Formula-E nel motorsport.

regolazione elettrica della pedaliera. I motori elettrici che equipaggiano il kart sono due (2,4kW nom - 6kW max ogni motore) con trasmissione a cinghia su due semi-assali separati.

48


LA PARTNERSHIP TECNOLOGICA CON LINDE

THOMAS MACCABELLI

Se fino a oggi il kart elettrico a noleggio, inteso come mezzo in grado di sopportare gli stessi “carichi di lavoro” di un normale kart rental con motore a scoppio offrendo le medesime emozioni di guida, sembrava un miraggio, ora, grazie al nuovo concetto E-drenaline, è diventato realtà. Il progetto E-drenaline, infatti, prevede per i mezzi della linea Centurion qualità introvabili sul mercato. Il vantaggio è stato lavorare a questo progetto fianco a fianco con Linde. Se da una parte la meccanica e la telaistica sono state trattate direttamente da CRG, dall’altra Linde ha sviluppato tutta la parte elettrica ed elettronica, grazie all’infinita esperienza accumulata in anni di leadership nel mercato della movimentazione merci. Nello specifico Linde ha messo a disposizione di CRG la propria divisione eMotion che sviluppa powertrain che abbiano applicazioni diverse da quella industriale nella quale Linde è leader mondiale. Il CRG Centurion E-drenaline, quindi, grazie a questa collaborazione inedita stabilisce dei nuovi standard sotto tutti i punti di vista.

49


PRODOTTO / TEST IN PISTA SCHEDA TECNICA Telaio: scocca in acciaio con tubi da 28 mm Passo: 1030 mm Assale: 50 x 1020 mm Modello Crg M20 Mozzi anteriori: 25 X 82 R-Line Mozzi posteriori: 50 R-Line in magnesio Fuselli: Crg 10-25 RX Cerchi: MG H 132 – MG H 212 Impianto frenante: VEN. Mod.Cadet Serbatoio: 5 litri Carenature: New age – N A2 – N A3 Paraurti posteriore: KG – Cik Pneumatici: Vega - Briggs Motore: Briggs & Stratton 206 cc Prezzo: 2.700,00 euro + Iva Peso minimo in gara: 130 kg (Junior), 140 kg (Senior), 155 kg (Master)

CRG FS4 PROVATO IN PISTA IL KART PROTAGONISTA DELLA SERIE ENTRY LEVEL DI CRG CON MOTORE 4 TEMPI BRIGGS & STRATTON. ECONOMICO, DIVERTENTE, SEMPLICE DA GESTIRE E PROTAGONISTA DI UN PROGRAMMA AGONISTICO AVVINCENTE 50


Ambizioso, semplice ed efficace. Così si può

riassumere il progetto Briggs Kart Championship promosso da CRG in partnership con Briggs & Stratton. Si tratta di un progetto promozionale che unisce un kart economico e accattivante dal punto di vista estetico e tecnico, con un programma agonistico avvincente. Abbiamo provato il CRG FS4 in pista per capire le sensazioni di guida e avere un termine di paragone con altre tipologie di kart. Il riscontro è stato esattamente quello promesso da CRG e Briggs & Stratton: un kart divertente da guidare che, in termini di prestazioni, si colloca a metà tra un kart da competizione 2T (paragone fatto su Iame X30 e Rotax) e i migliori Rental Kart sul mercato con motori da 15 cavalli. Il test è stato svolto sulla pista di Lignano (Italia) dove a livello cronometrico si è fatto registrare il tempo di 56” 200, circa 6” più veloci di un Rental Kart e a 5” da un Kart 2 tempi della categoria TAG Senior. Ma quello che è emerso con maggiore forza sono le caratteristiche del telaio CRG, divertente e impegnativo grazie al telaio Racing di ultima generazione, equipaggiato con gli accessori top di gamma R-Line. Apprezzabili anche le tante regolazioni che consente il telaio, che permettono a ogni pilota di personalizzare il set-up, così come il look che CRG ha voluto per questo kart promozionale identico nelle grafiche e nel colore nero opaco della scocca ai kart da corsa. Anche il motore è divertente: richiede una guida pulita e ha un ottimo allungo in velocità unito a un bel sound. Ma il vero punto di forza del motore Briggs & Stratton 206 è sicuramente il fatto che non richiede manutenzione per oltre 200 ore, eliminando una delle voci costose di questo sport. Ottime anche le gomme, che coniugano una durata senza cali di prestazione per oltre 200 km, con un eccellente grip.

LA GAMMA CRG FS4

THOMAS MACCABELLI

Sono previsti due modelli di kart che daranno vita a 4 distinte categorie. Il modello MINI sarà presentato a marzo 2018 e inizierà l’attività agonistica nel 2019, mentre il modello da adulti sarà il protagonista di 3 diverse categorie: la Junior (peso a 130 kg e riduzione al carburatore), la Senior (peso a 140 kg) e la Master (peso a 155 kg).

51


PRODOTTO / TEST IN PISTA

CRG CENTURION Il Kart da noleggio Centurion di CRG in grande ascesa

nel mercato: è sempre più diffuso a livello globale riscontrando il favore dei piloti e dei gestori dei circuiti. Questo successo deriva da un mix di fattori, principalmente tecnici, ma anche estetici e legati ai servizi e agli eventi che CRG ha legato a questa gamma di prodotti. Per avere un feedback autorevole relativo alle sensazioni alla guida abbiamo chiesto a 5 esperti piloti di gare Rental di darci le loro impressioni dopo aver guidato il Kart di CRG nelle gare Endurance in Italia.

SCHEDA TECNICA Telaio. In acciaio molibdeno con tubi da Ø 32 mm Assale. Pieno da Ø 30 mm Impianto frenante. Posteriore, autoventilato, con sistema di recupero del gioco e sistema di taglio del gas Sterzo. Con giunto cardanico e tiranti in nylon Cerchi. In lega Luci. Doppio stop a luci led Geometrie avantreno. Regolabili con eccentrici sui perni fuselli Olio frizione. 10-W-30 / 300 ml Olio motore. 10-W-30 / 1Lt Frizione. A bagno d’olio Gomme. Vega / Dunlop Sistema paraurti. Ad assorbimento differenziato Carenature. In plastica termoformata complete di kit adesivo CRG Bilanciamento peso. Alloggiamento per il bilanciamento delle prestazioni sulla sinistra (pesi non inclusi) Motore. Honda GX270 - GX390

LUIGI PADOAN

AMBROGIO CANAVESI

«

(TEAM ALLIANZ)

(AGGRESSIVE TEAM)

Il Kart Centurion è un eccezionale compromesso tra performance e sicurezza. È veloce, impegnativo alla guida, ma anche sicuro e quindi ideale per il mercato a cui si rivolge. Quando lo si usa in gara non sembra affatto un mezzo pensato per le competizioni amatoriali perché la qualità di questo prodotto e le prestazioni che raggiunge sono di alto livello. Il telaio “lavora” molto bene e tutti gli equipaggiamenti sono di ottima qualità, così come le carenature che gli danno un look molto aggressivo. Le sensazioni che trasmette alla guida sono molto piacevoli, in linea con quanto è l’essenza del Karting. Anche il comfort è molto buono grazie a semplici e veloci accorgimenti che consentono di regolare sedile e pedaliera. È funzionale anche il sistema di zavorre, facili e sicure da inserire, per equilibrare le prestazioni tra piloti di peso diverso. Seguo anche con molto interesse le attività promozionali che CRG sta gestendo per questa linea di Kart e, dopo il successo della Serie Endurance in Italia, sono certo che anche il Rental Kart World Contest darà un grande impulso alla popolarità di questo Kart .

»

52

La sensazione che CRG Centurion trasmette « alla guida è di grande facilità, perché si porta al limite in sicurezza trasmettendo molta fiducia al pilota. In particolare, nell’inserimento di curva e in frenata, trovo i suoi punti di forza e anche se, con le gomme dure da noleggio, in percorrenza di curva il telaio diventa un po’ scivoloso, guidarlo al limite è un grande divertimento. Mi hanno sorpreso anche le prestazioni, di tutto rispetto con il motore 390cc e in grado di impegnare e divertire anche i piloti più esperti. È un Kart oggettivamente bello per come si presenta e le attività di promozione, come il Campionato Endurance Kart Cup (organizzato molto bene) al quale noi stiamo partecipando con il team Allianz e, ancora di più, il format del Rental Kart World Contest, giocano un ruolo importante per farlo conoscere e diffondere in tante piste da noleggio. La forza e serietà di CRG giocano un ruolo di grande spessore anche nel servizio clienti, che è una garanzia di serietà e professionalità in un settore dove questi aspetti non sono affatto scontati .

»


2017 OFFICIAL YEARBOOK

RACING TEAM

53


RACING TEAM / CIK-FIA WORLD CHAMPIONSHIP WACKERSDORF

KZ E KZ2 CIK-FIA

WORLD CHAMPIONSHIP NELLA PROVA DEL CAMPIONATO DEL MONDO, IN GERMANIA, PAOLO DE CONTO SU CRG-TM CONQUISTA PER LA SECONDA VOLTA CONSECUTIVA IL TITOLO IRIDATO IN KZ, 40° PER CRG. CRG SFIORA L’EN-PLEIN IN KZ2 CON BENJAMIN TORNQVIST PERSSON NELL’INTERNATIONAL SUPER CUP

Il Campionato del Mondo CIK-FIA di KZ a Wackersdorf si è concluso con un altro grande

ma in questo caso il pilota di CRG Holland ha dovuto accontentarsi del secondo posto in un arrivo in volata alle spalle di Alex Irlando. Per CRG rimane la consapevolezza di essere stati competitivi per la vittoria in tutte e due le categorie. È stata solamente una questione di centimetri in KZ2, mentre in KZ Paolo De Conto ha sbaragliato la concorrenza dopo una rimonta dal 14° posto in prova e il quarto posto dopo le manches. Suo quindi con merito anche questo Campionato del Mondo KZ dopo aver conquistato lo scorso 30 luglio a Kristianstad anche il Campionato Europeo KZ. Grande Paolo De Conto! Nella sua carriera già due volte Campione del Mondo e tre volte Campione Europeo. In bella evidenza a Wackersdorf in KZ si è posto anche

successo di CRG, il 40° della sua storia, e di Paolo De Conto, al suo secondo titolo iridato consecutivo dopo quello vinto lo scorso anno in Svezia, vinti su CRG-Tm. Per la verità, per poco CRG anche in Germania era a un passo dal realizzare un’altra clamorosa doppietta iridata, come accadde per l’appunto lo scorso anno in Svezia, con Paolo De Conto campione del mondo 2016 in KZ e Pedro Hiltbrand nella stessa prova vincitore con CRG dell’International KZ2 Super Cup. Questa volta a Wackersdorf in Germania era a portata di mano un’altra doppietta in KZ2 con lo svedese Benjamin Tornqvist Persson, in testa in Finale fino all’ultima curva,

54


> Jorrit Pex (9), Paolo De Conto (1), KZ <

Jorrit Pex, in grande rimonta conclusa con il quarto posto dopo aver assaporato il podio per diversi giri, e grande gara anche di Stan Pex conclusa con l’ottavo posto dopo un incidente capitato nell’ultima manche di domenica mattina che lo ha penalizzato sulla griglia di partenza della Finale. Bene anche Andrea Dalè (Nuova 3M) con il 13° posto, mentre Flavio Camponeschi ha perso alcune posizioni terminando 16°. Ottima anche la prova di Alessandro Giardelli, bel combattente al suo primo anno in questa categoria, ha concluso il Campionato del Mondo in 21ª posizione. Positiva anche la prova del pilota di Macao Wing Chung Chang, 24°. Fabian Federer (SRP), sempre fra i maggiori protagonisti, si è dovuto arrendere in Finale al primo giro per un incidente con Lammers.

In KZ2, dopo il secondo posto di Benjamin Tornqvist Persson, nella top-ten per CRG si è inserito Fabrizio Rosati (SRP) con il 10° posto. L’olandese Dylan Davies di CRG Keijzer Racing si è piazzato 14°, Joey Hanssen di CRG Holland 19°, gli altri olandesi Kay Van Berlo (CRG Keijzer) 22° e Max Tubben (CRG Holland) 23° per una penalizzazione. Un po’ sfortunati i due piloti tedeschi di CRG TB Racing Team Dominik Schmidt e Moritz Horn che hanno concluso rispettivamente al 30° e 31° posto. Non sono riusciti a qualificarsi per la Finale i due piloti spagnoli Gerard Cebrian Ariza e Enrico Prosperi, oltre al francese Emilien Denner su Kalì Kart. Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com e www.wskarting.it

55


RACING TEAM / CIK-FIA WORLD CHAMPIONSHIP WACKERSDORF

L’INTERVISTA

> Benjamin Persson, KZ2 <

> Filippo Flenghi, Franco Drudi, Claudio Flenghi, Paolo De Conto, KZ <

56

PAOLO DE CONTO, KZ «Questo mio secondo titolo del Campionato del Mondo in KZ è maturato diversamente rispetto allo scorso anno. Nel 2016 feci la pole position e vinsi le manches. Questa volta invece ho realizzato un tempo non buono in prova e nelle manches sono sempre partito in quarta fila. Per recuperare ho dovuto prendere sempre dei rischi, ma sono riuscito a piazzarmi in seconda fila per la Finale, una posizione che mi ha permesso di entrare in gioco per la vittoria. Abbiamo fatto un grandissimo lavoro. Voglio ringraziare tutta la CRG, a partire da Giancarlo Tinini e tutta la famiglia, tutti i ragazzi in azienda, il mio meccanico Omar che ha fatto un lavoro straordinario, e infine la mia famiglia e tutti i miei amici. È stata una vittoria difficile ma di gruppo, voglio ringraziare la TM in particolare, per il gran lavoro che ha fatto e che ci ha permesso di stare sempre davanti a tutti per conquistare la vittoria. Quest’anno per me e CRG è arrivata anche la vittoria nel Campionato Europeo KZ, è stata una bellissima stagione, più di così non avrei potuto sperare. Adesso ci concentreremo per la prossima stagione e lavoreremo per ripetere altri bei risultati con CRG».


> Omar Valbusa, Paolo De Conto, KZ <

> Benjamin Persson, KZ2 <

CIK-FIA WORLD CHAMPIONSHIP KZ - WACKERSDORF

CIK-FIA WORLD CHAMPIONSHIP KZ2 - WACKERSDORF

Wackersdorf (DEU). 8-10 September 2017. Air: 15ºC, Track: Dry, cloudy.

Wackersdorf (DEU). 8-10 September 2017. Air: 14ºC, Track: Dry, cloudy.

P. Nr. 1 1 2 8 3 23 4 9 5 7 6 3 7 16 8 6 9 25 10 21 11 26 12 34 13 18 14 43 15 12 16 28 17 37 18 10 19 36 20 17 21 29 22 30 23 42 24 14 25 38 26 5 27 15 28 40 29 4 30 22 31 11 32 27 33 2 34 44

P. Nr. Entrant 1 143 Sodikart 2 116 CRG Holland 3 09 Birel Art Racing Srl 4 107 Praga Racing Team 5 71 Maranello Kart Srl 6 103 Energy Corse Srl 7 168 Mach1 Motorsport 8 115 Maranello Kart Srl 9 114 DR Srl 10 135 SRP Racing Team 11 179 G.P. Racing Srl 12 157 Joka Racing 13 112 Tony Kart Racing Team Srl 14 120 CRG Keijzer Racing 15 130 Gold by Brandon Racing 16 104 CPB Sport 17 134 Schmitz Alexander 18 110 Ward Racing 19 145 CRG Holland 20 126 Formula K Racing Team 21 154 CKR Srl 22 139 CRG Keijzer Racing 23 106 CRG Holland 24 119 Kosmic Racing Departement 25 117 Petit Daniel 26 150 CPB Sport 27 215 Ricciardo Kart Racing 28 155 CKR Srl 29 127 Kosmic Racing Departement 30 149 CRG TB Racing Team 31 148 CRG TB Racing Team 32 199 Formula K Racing Team 33 111 Birel Art Racing Srl 34 129 CPB Sport

Entrant CRG S.p.A. Sodikart Croc Promotion Srl CRG Holland Kosmic Racing Departement Birel ART Racing Srl CPB Sport CRG Holland Tony Kart Racing Team Srl Tony Kart Racing Team Srl Tony Kart Racing Team Srl Praga Racing Team Nuova 3M Srl Specken Guust KSW BirelArt Austria CRG S.p.A. Hemet Racing Tony Kart Racing Team Srl Birel ART Racing Srl Birel ART Racing Srl CRG S.p.A. KSM Motorsport GmbH Solgat Motorsport CRG S.p.A. JP Racing AB Sodikart Gold Kart Racing Team Romkema Ricardo KSM Motorsport GmbH Croc Promotion Srl Formula K Racing Team Tony Kart Racing Team Srl Kosmic Racing Departement SRP Racing Team

Driver Equipment Gap Best Lap De Conto Paolo CRG/TM Racing/B’stone 26 Laps 47.461 Abbasse Anthony Sodi/TM Racing/B’stone 0.337 47.475 Hanley Benjamin Croc Prom/TM Racing/B’stone 0.856 47.458 Pex Jorrit CRG/TM Racing/B’stone 2.101 47.536 Puhakka Simo Kosmic/Vortex/B’stone 3.055 47.534 Kremers Marijn Birel Art/TM Racing/B’stone 4.254 47.493 Lundberg Douglas Sodi/TM Racing/B’stone 4.562 47.549 Pex Stan CRG/TM Racing/B’stone 5.238 47.452 Hiltbrand Aguilar Pedro Tony Kart/Vortex/B’stone 5.710 47.529 Ardigo Marco Tony Kart/Vortex/B’stone 7.993 47.473 Lennox-Lamb Jordon Tony Kart/Vortex/B’stone 9.913 47.366 Pescador Jorge Praga/TM Racing/B’stone 11.555 47.455 Dale Andrea CRG/TM Racing/B’stone 12.269 47.568 Specken Guust Gillard/Vortex/B’stone 13.339 47.686 Dreezen Rick Birel Art/TM Racing/B’stone 16.301 47.743 Camponeschi Flavio CRG/TM Racing/B’stone 17.532 47.568 Kokko Henri Ninar/TM Racing/B’stone 17.693 47.710 Corberi Luca Tony Kart/Vortex/B’stone 19.412 47.480 Quintarelli Ronnie Birel Art/TM Racing/B’stone 21.726 47.717 Tiene Felice Birel Art/TM Racing/B’stone 22.081 47.622 Giardelli Alessandro CRG/TM Racing/B’stone 22.373 47.756 Tonteri Paavo Tony Kart/Vortex/B’stone 23.456 47.831 Matisic Andre Birel Art/TM Racing/B’stone 26.089 47.694 Chang Wing Chung CRG/TM Racing/B’stone 28.194 48.096 Milell Noah Exprit/Vortex/B’stone 28.569 47.643 Lammers Bas Sodi/TM Racing/B’stone 28.908 47.539 Fore Davide Righetti Ridolfi/TM Racing/B’stone 29.559 47.445 Romkema Ricardo Birel Art/TM Racing/B’stone 32.736 47.711 Köhler Leon Tony Kart/Vortex/B’stone 8 Laps 47.537 Chubarov Ivan Croc Prom/TM Racing/B’stone 17 Laps 47.834 Iglesias Jeremy Formula K/TM Racing/B’stone 18 Laps 47.857 Vigano Matteo Tony Kart/Vortex/B’stone 22 Laps 48.323 Hajek Patrik Kosmic/Vortex/B’stone 25 Laps 50.335 Federer Fabian CRG/TM Racing/B’stone 0 Laps

NOTE

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.28 CAMPONESCHI, FLAVIO : According to Stewards’ Decision No.240. No.17 TIENE, FELICE: According to Stewards’ Decision No.241. No.42 MATISIC, ANDRE: According to Stewards’ Decision No.243. No.38 MILELL, NOAH: According to Stewards’ Decision No.242. No.40 ROMKEMA, RICARDO: According to Stewards’ Decision No.244.

Driver Irlando Alex Persson Benjamin Longhi Riccardo Celenta Francesco Zanchetta Marco Van Leeuwen Martijn Stell Daniel Gonzales Nicolas Paul Maximilian Rosati Fabrizio Bray Daniel Javurek Dominik Piccini Alessio Davies Dylan Nilsson Brandon Baciuska Rokas Schmitz Alexander Skärås Emil Hanssen Joey Ptacek Petr Giannoni Lorenzo Van Berlo Kay Tubben Max Rasmussen Oliver Petit Hubert Arrue Alexandre Loeskow Troy Pelizzari Alessandro Bengtsson Axel Schmidt Dominik Horn Moritz Pollini Giacomo Dahlberg Alexander Levi Ariel

Equipment Gap Best Lap Sodi/TM Racing/B’stone 26 Laps 47.527 CRG/TM Racing/B’stone 0.049 47.722 Birel Art/TM Racing/B’stone 0.156 47.592 Praga/TM Racing/B’stone 3.343 47.650 Maranello/TM Racing/B’stone 4.952 47.676 Energy Corse/TM Racing/B’stone 5.261 47.725 Mach 1/TM Racing/B’stone 5.445 47.635 Maranello/TM Racing/B’stone 9.830 47.804 DR/Modena Engines/B’stone 10.108 47.712 CRG/TM Racing/B’stone 10.203 47.782 GP Racing/TM Racing/B’stone 10.937 47.844 Birel Art/TM Racing/B’stone 11.609 47.838 Tony Kart/Vortex/B’stone 12.106 47.875 CRG/TM Racing/B’stone 13.132 47.982 Righetti Ridolfi/TM Racing/B’stone 13.249 47.685 Sodi/TM Racing/B’stone 14.520 47.763 Tony Kart/Vortex/B’stone 15.064 47.860 Tony Kart/TM Racing/B’stone 16.699 47.853 CRG/TM Racing/B’stone 16.871 47.746 Formula K/TM Racing/B’stone 18.345 47.960 CKR/TM Racing/B’stone 19.923 47.817 CRG/TM Racing/B’stone 20.194 47.778 CRG/TM Racing/B’stone 20.250 47.847 Kosmic/Vortex/B’stone 20.683 47.844 Sodi/TM Racing/B’stone 20.905 47.738 Sodi/TM Racing/B’stone 22.595 47.851 Ricciardo Kart/TM Racing/B’stone 25.927 47.686 CKR/TM Racing/B’stone 25.927 47.878 Kosmic/Vortex/B’stone 31.356 47.932 CRG/TM Racing/B’stone 37.166 48.126 CRG/TM Racing/B’stone 39.974 48.035 Formula K/TM Racing/B’stone 5 Laps 47.965 Birel Art/TM Racing/B’stone 18 Laps 48.152 Sodi/TM Racing/B’stone 18 Laps 48.123

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.106 TUBBEN, MAX: According to Stewards’ Decision No.235. No.117 PETIT, HUBERT: According to Stewards’ Decision No.237. No.155 PELIZZARI, ALESSANDRO: According to Stewards’ Decision No.234. No.127 BENGTSSON, AXEL: According to Stewards’ Decision No.236. No.149 SCHMIDT, DOMINIK: According to Stewards’ Decision No.238.

57


RACING TEAM / Lâ&#x20AC;&#x2122;INTERVISTA

PAOLO

DE CONTO ANCORA PROTAGONISTA DI UNA STAGIONE ECCEZIONALE IL PILOTA ITALIANO HA PORTATO I COLORI CRG E DI TM ALLA VITTORIA DEL CAMPIONATO EUROPEO, DEL CAMPIONATO DEL MONDO E LA SUPER NATIONAL DI LAS VEGAS NELLA CATEGORIA KZ 58


La stagione 2017 ha confermato CRG e Paolo De Conto sul tetto del

mondo per quanto riguarda la categoria KZ. Quello tra il pilota italiano e CRG è un sodalizio tra i più fortunati e vincenti della storia recente del Karting e che ha saputo confermarsi ai vertici conquistando per il 2° anno consecutivo il Campionato del Mondo della KZ sulla pista tedesca di Wackersdorf, oltre a imporsi anche nel Campionato Europeo CIK-FIA e nella prestigiosa Super National di Las Vegas. In CRG, Paolo De Conto ha trovato il materiale tecnico e l’ambiente di lavoro capace di consolidarne ed esaltarne le capacità, diventando quasi imbattibile. Al termine di una stagione esaltante l’abbiamo incontrato per affrontare con lui i temi tecnici e sportivi legati ai successi ottenuti, ma anche per ripercorrere i momenti più significativi della sua carriera e conoscerlo meglio anche in privato. Ovviamente partendo dalle emozioni vissute in Germania quando si è confermato Campione del Mondo. «Confermarsi quando sei il favorito non è assolutamente facile. Ma la squadra ha lavorato gestendo molto bene la pressione dimostrando una professionalità e capacità tecniche fuori dal comune. Per questo devo ringraziare tutto il personale che lavora in sede e ovviamente tutto lo staff tecnico del Racing Team. Insieme a loro, un grande ringraziamento va anche ai nostri partner tecnici e in particolare alla TM, che ci garantisce un supporto eccezionale per quanto riguarda la parte motoristica». Questo secondo titolo nel Campionato del Mondo in KZ è arrivato dopo averne perso uno all’ultimo giro nel 2015 a Le Mans, poi però sei

59

riuscito a riscattarti molto bene nel 2016 con il titolo mondiale conquistato a Kristianstad e ora nel 2017 con il bis a Wackersdorf. «Alla fine anche nel 2015 è andata bene lo stesso, CRG vinse con il mio compagno di squadra Jorrit Pex e io mi piazzai secondo. Ovvio che dal punto di vista personale quella volta per me fu una batosta non riuscire a vincere a pochi metri dall’arrivo. Diciamo che quell’episodio mi dette la sveglia per migliorarmi ed essere più determinato, insomma mi arrivò una scossa per compiere quel salto di qualità che ho realizzato nei due anni successivi». Parlando di successi, qual è il punto di forza del team CRG? «Sicuramente il lavoro di squadra tra pilota, meccanico, motorista e team manager, che non è affatto un processo scontato nelle grandi squadre. In CRG il metodo di lavoro nei test e nei weekend di gara è molto attento e tutti lavorano con determinazione per lo stesso obiettivo. E a capo di tutti svolge un ruolo importante la figura autorevole di Giancarlo Tinini, con il quale fin dai primi giorni di lavoro insieme si è creato un grande rapporto di stima e fiducia reciproca». Parlando del telaio CRG, quali pensi siano i punti di forza? «Il telaio è molto versatile e richiede poche regolazioni rispetto al set-up standard e molto del lavoro che svolgiamo nei test è finalizzato a questi aspetti, che sono molto apprezzati sui kart CRG di serie dai clienti. Dal punto di vista tecnico, i punti di forza maggiori sono due: il grande grip in frenata e la velocità di percorrenza in curva». Tu hai compiuto una trafila completa nel


RACING TEAM / L’INTERVISTA LA SUA CARRIERA 1999-2000 Campione Triveneto 50 Baby 2004-2005-2006 Campione Triveneto 100 Junior 2009 Vice Campione tedesco KZ2 2010 Campione europeo KZ2 2011 Campione europeo KZ 2012 Vice Campione mondiale KZ 2013 Vice Campione tedesco KZ2 2014 Vincitore Skusa Supernational di Las Vegas (Usa) 2015 Vice Campione del Mondo KZ 2016 Campione del Mondo KZ Vincitore Skusa Supernational di Las Vegas (Usa) Vincitore Race of Star (Australia) 2017 Campione del Mondo KZ Campione europeo KZ Vincitore Skusa Supernational di Las Vegas (Usa) Vincitore Race of Star (Australia)

karting, dalla 60 Mini a tutte le categorie superiori fino alla massima espressione competitiva del karting rappresentata dalla KZ. Quale consiglio ti senti di dare a un giovane in carriera? «Il karting è uno sport che va affrontato con molta dedizione, se si vogliono raggiungere risultati importanti è necessario dedicargli molto tempo. È necessario allenarsi tutte le settimane, avere un’alimentazione corretta e fare un’intensa attività sportiva per tenere allenato il fisico. Nei weekend di gara è poi necessario dosare le proprie forze per essere pronti alle finali della domenica senza arrivare stanchi alla fase conclusiva. Non è uno sport facile, anzi è molto impegnativo sia dal punto di vista mentale che fisico. A tal proposito, per esempio, è molto utile la collaborazione che abbiamo con Formula Medicine. Inoltre, sono essenziali anche competenze tecniche per lavorare al meglio con lo staff tecnico sia sul sul set-up del telaio, sia con i motoristi. Per i giovani più ambiziosi io consiglio sempre di lavorare con team professionali e se esistono le condizioni con le case costruttrici, perché prima di tutto il karting è una

60

fase di formazione per chi ha l’obiettivo di proseguire con l’automobilismo e da questo punto di vista non è un caso che molti dei campioni della F1 di oggi abbiamo corso con CRG nel karting». A questo punto, qual è il tuo obiettivo per il futuro? «Il mio obiettivo è quello di continuare nel karting a tempo pieno, con il massimo impegno come ho sempre fatto per le cose che mi interessano. Certamente dopo aver vinto quest’anno sia il Campionato del Mondo che il Campionato Europeo, penso che sarà ancora più difficile riconfermarmi ma farò di tutto per vincere ancora. Ho una responsabilità non da poco anche per CRG. Non è facile correre avendo sempre tutti gli occhi puntati addosso, ogni errore potrebbe costarmi caro e attirare l’immancabile critica. Credo che da ora in avanti per me ogni tipo di gara sarà come correre una finale di un Campionato del Mondo. Fra pochi giorni sarò di nuovo in pista, a testa bassa!». E nel frattempo, come ti mantieni allenato? «Faccio Mountain Bike durante la settimana, ma il miglior allenamento per ogni pilota di kart rimane la pista».


RACING TEAM / CIK-FIA WORLD CHAMPIONSHIP PF1

OK E OK-J CIK-FIA

WORLD CHAMPIONSHIP IN OK IL MIGLIOR PILOTA CRG È STATO IL TEDESCO HANNES JANKER, IN OK-JUNIOR IL BRASILIANO GABRIEL BORTOLETO. I TITOLI IRIDATI SONO STATI PREDA DEI PILOTI INGLESI, LA OK PER KEIRLE, LA OK-JUNIOR PER PATTERSON

Le aspettative di CRG erano state decisamente migliori di come poi si è rivelata

e Dennis Hauger a causa di un tempo di qualificazione non brillante nelle prove che gli ha complicato la risalita in classifica conclusa con il 43° posto dopo le manches. Per il pilota norvegese si è trattato di un addio un po’ malinconico dal karting internazionale, Hauger il prossimo anno passerà direttamente alle auto

la realtà nelle Finali del Campionato del Mondo OK e OK-Junior in Inghilterra sul Circuito PF International, Brandon. Le premesse delle prove di qualificazione avevano offerto all’inizio del weekend una serie di prestazioni molto incoraggianti, ma le manches di sabato e domenica mattina prima delle Finali hanno tarpato le ali a diversi dei piloti CRG, fra incidenti e sfortune varie.

> Hannes Janker, OK Junior <

UN INFORTUNIO BLOCCA CAMPONESCHI PRIMA DELLA FINALE. Due fra i maggiori

protagonisti della OK non hanno potuto prendere la partenza in Finale nella categoria maggiore, ovvero Flavio Camponeschi bloccato da un infortunio alle costole per un incidente nell’ultima manche di domenica mattina dopo una serie di buone prestazioni,

61


RACING TEAM / CIK-FIA WORLD CHAMPIONSHIP PF1 NELLA OK-JUNIOR, A GABRIEL BORTOLETO SFUMA IL PODIO. Nella OK-Junior per CRG le

> Callum Bradshaw, OK Junior <

speranze di ben figurare erano riposte soprattutto nel giovane brasiliano Gabriel Bortoleto, settimo tempo assoluto in qualifica e sesto dopo le manches. In Finale Bortoleto si è inserito nelle prime posizioni andando ad occupare anche il quarto posto con ambizioni da podio, alla fine però ha perso contatto con i primi ed ha concluso settimo. Buoni comunque anche i risultati ottenuti da Donar Munding, 14° in Finale, e da Ayrton Fontecha Martinez, 16° in rimonta dalla 32ª posizione delle manches. Fra i mancati finalisti CRG, sono da ricordare soprattutto il finlandese Rasmus Joutsimies, Kas Haverkort di CRG Keijzer Racing, Hugo Sasse di

con il Red Bull Junior Team nella F4 inglese. Per Hauger ci sarà comunque un ultimo impegno in questa stagione, sempre con CRG nella gara Endurance karting della 24 Ore di Le Mans il prossimo 1° ottobre.

CRG TB Racing Team e Javier Sagrera, che per poco non sono riusciti a qualificarsi per la Finale. La vittoria nel Campionato del Mondo OK-Junior è andata ad un altro giovane inglese, Dexter Patterson. Con l’ultima prova CIK-FIA 2017 a PF International, nella stagione internazionale appena conclusa CRG vanta i due trionfi nel Campionato del Mondo KZ e nel Campionato Europeo KZ con Paolo De Conto su CRG-Tm, e il titolo di Vice Campione nell’International KZ2 Super Cup con lo svedese Benjamin Tornqvist Persson di CRG Holland. Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com e www.wskarting.it

IN OK, HANNES JANKER IL MIGLIORE FRA I PILOTI CRG. A difendere i colori CRG ci

hanno pensato soprattutto il tedesco Hannes Janker, settimo assoluto, e i due inglesi Louie Westover e Callum Bradshaw, rispettivamente al nono e undicesimo posto, con Bradshaw che non è stato in grado di capitalizzare il miglior tempo assoluto fatto registrare in prova. In Finale, Janker ha comunque recuperato ben otto posizioni dalla griglia di partenza dovuta alla classifica delle manches, otto posizioni le ha recuperate Westover, nove posizioni Bradshaw. Una buona gara è stata disputata anche da Michael Rosina, rientrato fra i finalisti e poi 23° sul traguardo dalla 34ª posizione di partenza. In Finale è stato costretto al ritiro il tedesco Luca Maish di CRG TB Racing. Il successo nel Campionato del Mondo OK a PFI è andato all’inglese Danny Keirle, su Zanardi-Iame con il telaio prodotto da CRG.

> Donar Munding, OK Junior <

> Wodan Munding, OK <

62


CIK-FIA WORLD CHAMPIONSHIP OK - PF1

CIK-FIA WORLD CHAMPIONSHIP OK JUNIOR - PF1

PF International (GBR). 22-24 September 2017. Air: 22ºC, Track: Dry, Slightly cloudy.

PF International (GBR). 22-24 September 2017. Air: 20ºC, Track: Dry, Slightly cloudy.

P. Nr. Entrant 1 80 Chiesa Corse 2 10 Tony Kart Racing Team Srl 3 21 Kohtala Sports 4 9 KSM Schumacher Racing Team 5 23 Fusion Motorsport 6 20 Tony Kart Racing Team Srl 7 17 CRG S.p.A. 8 84 Ricky Flynn Motorsport 9 63 CRG S.p.A. 10 30 Chiesa Corse 11 16 CRG S.p.A. 12 29 Chiesa Corse 13 3 Chiesa Corse 14 49 PF International Karting Ltd 15 13 VDK Racing 16 2 Ward Racing 17 85 Strawberry Racing 18 11 Kosmic Racing Departement 19 39 Fusion Motorsport 20 12 Tony Kart Racing Team Srl 21 83 Praga Racing Team 22 56 DPK Racing 23 62 CRG S.p.A. 24 40 VDK Racing 25 26 Birel Art Racing Srl 26 32 Forza Racing 27 5 Baby Race Srl 28 19 Energy Corse Srl 29 51 CRG TB Racing Team 30 47 Uno Matricula K-Team 31 89 Strawberry Racing 32 6 Tony Kart Racing Team Srl

Driver Keirle Danny Vidales Ajenjo David Valtanen Juho Tonteri Paavo Lindh Rasmus De Castro Petecof Gianluca Janker Hannes Charpentier Axel Westover Louie Muth Esteban Bradshaw Callum Eteki Adam Travisanutto Lorenzo Hodgson Oliver De Pauw Ulysse Bulantsev Pavel Kimber Mark Milell Noah Ferrari Lorenzo Novalak Clément Pescador Jorge Carlos Ibañez Lluc Rios Valencia Rosina M. Chappard Franck Collet Caio Alvarez Sebastian Kenneally Finlay Nouet Theo Maisch Luca Lahoz Lopez Alejandro Cunnington Guy Hiltbrand Aguilar Pedro

Equipment Gap Best Lap Zanardi/Parilla/LeCont 22 Laps 55.039 Tony Kart/Vortex/LeCont 0.674 55.067 Kosmic/Vortex/LeCont 1.197 55.062 Tony Kart/Vortex/LeCont 5.486 55.215 Exprit/Vortex/LeCont 5.792 55.111 Tony Kart/Vortex/LeCont 7.119 55.105 CRG/Parilla/LeCont 7.417 55.065 FA Kart/Vortex/LeCont 7.634 55.168 CRG/Parilla/LeCont 8.908 55.107 Zanardi/Parilla/LeCont 10.218 55.073 CRG/Parilla/LeCont 10.346 55.179 Zanardi/Parilla/LeCont 11.146 55.119 Zanardi/Parilla/LeCont 12.088 54.946 Birel/Parilla/LeCont 12.548 55.089 Kosmic/Parilla/LeCont 13.351 55.258 Tony Kart/Vortex/LeCont 15.340 55.241 Tony Kart/Vortex/LeCont 15.551 55.208 Kosmic/Vortex/LeCont 16.258 55.106 Exprit/Vortex/LeCont 18.537 55.453 Tony Kart/Vortex/LeCont 20.676 55.231 Praga/TM Racing/LeCont 21.515 55.232 FA Kart/Parilla/LeCont 21.916 55.356 CRG/Parilla/LeCont 22.799 55.500 Redspeed/Parilla/LeCont 23.246 55.345 Birel Art/TM Racing/LeCont 29.067 55.421 Exprit/TM Racing/LeCont 32.327 55.498 Tony Kart/Vortex/LeCont 2 Laps 55.302 Energy Corse/Parilla/LeCont 7 Laps 55.167 CRG/Parilla/LeCont 8 Laps 55.356 FA Kart/Parilla/LeCont 8 Laps 55.530 Tony Kart/Vortex/LeCont 19 Laps 57.120 Tony Kart/Vortex/LeCont 20 Laps 57.064

NOT CLASSIFIED 25 CRG S.p.A. 68 Msport Karting

Camponeschi Flavio Clarke Oliver

CRG/Parilla/LeCont Tony Kart/Parilla/LeCont

P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap Best Lap 1 122 Forza Racing Patterson Dexter Exprit/TM Racing/Vega 19 Laps 56.888 2 105 Forza Racing Lulham Christopher Exprit/TM Racing/Vega 0.106 56.893 3 2 102 Ricky Flynn Motorsport Thompson Harry FA Kart/Vortex/Vega 3.738 57.187 4 151 Msport Karting Al Habsi Shihab Tony Kart/Parilla/Vega 7.829 57.128 5 112 Ricky Flynn Motorsport Maloney Zane FA Kart/Vortex/Vega 8.766 56.940 6 103 Ricky Flynn Motorsport Doohan Jack FA Kart/Vortex/Vega 9.931 56.985 7 107 CRG S.p.A. Bortoleto Gabriel CRG/Parilla/Vega 10.403 57.202 8 126 Baby Race Srl Bosco Luca Tony Kart/Vortex/Vega 10.644 57.217 9 170 Goudant Cedric Bernier Victor Tony Kart/Vortex/Vega 10.919 57.103 10 115 Tony Kart Racing Team Srl Rosso Andrea Tony Kart/Vortex/Vega 11.142 57.069 11 185 Msport Karting Griggs Luca Tony Kart/Parilla/Vega 11.582 57.215 12 139 VDK Racing Potty Antoine Kosmic/Parilla/Vega 12.289 57.269 13 144 Baby Race Srl Famularo Alessandro Jose Tony Kart/Vortex/Vega 13.508 57.218 14 138 CRG S.p.A. Munding Donar CRG/Parilla/Vega 14.422 57.232 15 135 Praga Racing Team Martinez Carles Praga/TM Racing/Vega 15.351 57.267 16 160 CRG S.p.A. Fontecha Martinez Ayrton CRG/Parilla/Vega 15.766 57.269 17 186 Paul Carr Racing Gonzales Tyler Kosmic Kart/Vortex/Vega 17.875 57.195 18 194 Strawberry Racing Eades Alex Tony Kart/Vortex/Vega 18.924 57.264 19 117 Birel Art Racing Srl Coluccio Luigi Birel Art/TM Racing/Vega 19.092 57.266 20 124 Baby Race Srl Brizhan Aleksey Tony Kart/Vortex/Vega 19.400 57.516 21 108 Baby Race Srl Marseglia Leonardo Tony Kart/Vortex/Vega 19.498 57.244 22 190 TK Racing Jakobsen Malthe FA Kart/TM Racing/Vega 19.654 57.288 23 106 Chiesa Corse Muth O’neill Zanardi/Parilla/Vega 19.691 57.059 24 182 Fusion Motorsport Moulsdale Angus Exprit/Vortex/Vega 21.638 57.329 25 125 Forza Racing Seppanen Elias Exprit/TM Racing/Vega 21.963 57.212 26 127 Fusion Motorsport Pizzi Francesco Raffaele Exprit/Vortex/Vega 22.567 57.423 27 140 Ward Racing Kharitonov Tikhon Tony Kart/Vortex/Vega 23.792 57.431 28 128 VDK Racing Mettetal Jules Kosmic/Parilla/Vega 38.949 57.768 29 146 Koski Motorsport Saarijärvi Frans-Emil Tony Kart/Vortex/Vega 41.547 57.624 30 172 Goudant Cedric Meguetounif Sami Tony Kart/Vortex/Vega 5 Laps 57.411 31 121 Ward Racing Beganovic Dino Tony Kart/Vortex/Vega 7 Laps 57.514 32 176 Piers Sexton Racing Simmonds Alexander Tony Kart/Parilla/Vega 14 Laps 57.671 33 136 Energy Corse Srl Kikkenborg Frederik Energy Corse/TM Racing/Vega 19 Laps 34 101 Forza Racing Edgar Jonny Exprit/TM Racing/Vega 19 Laps

DNS DSQ

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.186 GONZALES, TYLER: According to Stewards’ Decision No.221. No.172 MEGUETOUNIF, SAMI: According to Stewards’ Decision No.223. No.176 SIMMONDS, ALEXANDER: According to Stewards’ Decision No.222.

NOTE

Disqualification for bad manoeuvre (Art 2.24 CIK General Prescriptions 2017). No.68 CLARKE, OLIVER: According to Stewards’ Decision No.234. Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.30 MUTH, ESTEBAN: According to Stewards’ Decision No.225. No.49 HODGSON, OLIVER: According to Stewards’ Decision No.226. No.11 MILELL, NOAH: According to Stewards’ Decision No.227. No.12 NOVALAK, CLÉMENT: According to Stewards’ Decision No.229. No.83 PESCADOR, JORGE CARLOS: According to Stewards’ Decision No.228. No.26 COLLET, CAIO: According to Stewards’ Decision No.231. No.32 ALVAREZ, SEBASTIAN: According to Stewards’ Decision No.230. No.19 NOUET, THEO: According to Stewards’ Decision No.233. No.47 LAHOZ LOPEZ, ALEJANDRO: According to Stewards’ Decision No.232.

Time penalty of 10“ for bad manoeuvre (Art 2.24 CIK General Prescriptions 2017). No.106 MUTH, O’NEILL: According to Stewards’ Decision No.235.

63


RACING TEAM / CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP ROUND 1 - SARNO

PILOTI CRG IN EVIDENZA PAOLO DE CONTO SI AGGIUDICA LA PRIMA PROVA DEL CAMPIONATO EUROPEO KZ A SARNO, BENE ANCHE STAN PEX E MIRKO TORSELLINI. GABRIEL BORTOLETO CONQUISTA IL SUO PRIMO PODIO NELLA OK-JUNIOR. ALCUNI INCONVENIENTI FRENANO I PILOTI CRG NELLA OK

CRG festeggia con Paolo De Conto, su CRG-Tm-

Bridgestone, e Gabriel Bortoleto, su CRG-Parilla-Vega, la prima uscita nel Campionato Europeo, con De Conto gran vincitore in KZ e il giovane Bortoleto ottimo secondo in OK-Junior. Il primo weekend CIK-FIA alla fine ha offerto belle soddisfazioni in casa CRG, in KZ e anche in OK-Junior con un nuovo giovane protagonista, ma ha dato anche qualche delusione per il mancato risultato nell’altra categoria in gara a Sarno, la OK, dove il migliore si è rivelato Dennis Hauger con l’11 posto, mentre Flavio Camponeschi è stato costretto al ritiro per un problema tecnico.

DE CONTO IN KZ È LEADER IN CAMPIONATO. In KZ

Paolo De Conto ha onorato come meglio non poteva il titolo di campione del mondo in carica, vincendo una gran gara al termine di un weekend caratterizzato da una bella prestazione complessiva, dalle prove con una “quasi” pole position mancata per appena 2 millesimi di secondo, oltre a una vittoria in una delle tre manche, completate da un quarto e un terzo posto. Molto bene anche Stan Pex, quarto in prova e quarto in Finale a poco più di tre decimi di secondo dal podio, dopo aver condotto la Finale per due giri prima di lasciare dal quinto giro


il passo a De Conto che a dominato fin sul traguardo. Ora i due piloti CRG sono rispettivamente in prima e terza posizione in Campionato. Il cammino è ancora lungo, ma intanto il Campionato è già guidato dai piloti CRG. Positivo anche il debutto di Mirko Torsellini nell’Europeo di KZ con CRG, velocissimo in Finale al pari dei maggiori protagonisti e autore di un gran recupero dopo un inizio difficile condizionato dal 18° tempo in prova. Torsellini ha poi rimontato alla grande fino alla sesta posizione finale. Molto bene anche la prestazione dell’ex campione europeo Andrea Dalè, ottavo sul traguardo, e dello spagnolo Enrico Prosperi con il 14° posto, mentre Jorrit Pex ha accusato la penalizzazione dello spoiler fuori posizione e in classifica da sesto si è ritrovato 15mo. Alessandro Giardelli, al suo primo anno nella categoria con il cambio, ha chiuso in 19ª posizione la sua prima esperienza nella massima categoria della KZ. PRIMO PODIO NELLA OK-JUNIOR PER BORTOLETO.

Il giovane brasiliano della CRG Gabriel Bortoleto è stato fra i maggiori protagonisti della OK-Junior per tutto il weekend europeo di Sarno. Dopo aver lottato nel gruppo di testa, Bortoleto ha concluso una gran Finale con il suo primo podio nella Junior con un eccellente secondo posto, alle spalle dell’inglese Jonny Edgar e davanti al belga-tedesco O’neill Muth. Costretto al ritiro invece l’olandese Kas Haverkort di CRG Keijzer Racing dopo aver realizzato la pole position in prova e determinato per la categoria giovanile il nuovo record assoluto del tracciato di Sarno in 59.159. Insieme a Haverkort, anche Bortoleto si era rivelato velocissimo in prova con il miglior tempo di 59.179 ottenuto nella prima delle tre sessioni di qualificazione, confermando

65

> Paolo De Conto, KZ <

L’INTERVISTA PAOLO DE CONTO, KZ: «Sono molto contento, sapevo che potevo far bene. Abbiamo fatto un bel passo avanti rispetto alle ultime gare della WSK, abbiamo trovato la strada giusta per il miglior setup di telaio e motore. Stan Pex mi ha dato una mano agevolandomi il sorpasso per andare in testa. Poi non ho avuto problemi, e ho vinto senza mai spingere al 100%. Io sto molto meglio, ho recuperato bene dall’infortunio che ho avuto in snowboard. È stata una bella vittoria, iniziare così il Campionato Europeo è un’ottima cosa. Ci voleva proprio. Dedico questa vittoria a tutto il team CRG e ai miei meccanici».

> Luca Maisch, OK Junior <


RACING TEAM / CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP ROUND 1 - SARNO

le qualità velocistiche del comparto tecnico CRG-Parilla. In Campionato Bortoleto è ora al secondo posto a soli 4 punti dal vertice. Fra i finalisti CRG, il tedesco Luca Maisch di CRG TB Racing Team si è piazzato 11mo, lo spagnolo Francisco Sagrera al 18° posto, l’altro spagnolo Jose Antonio Gomez al 21mo. Della squadra ufficiale CRG, hanno mancato l’ingresso in Finale il francese Gillian Henrion, il tedesco Donar Munding, oltre agli italiani Luca Giardelli e Mathias Torreggiani. NELLA OK HAUGER INDIETRO, CAMPONESCHI RITIRATO. In OK Dennis Hauger ha fatto di tutto per

recuperare lo svantaggio iniziale per una sfortunata sessione nelle prove di qualificazione con il 37° tempo. Hauger ha comunque recuperato bene in tre manches, ma non nella quarta e decisiva anche per un incidente. In Finale il pilota norvegese della CRG è così partito dalla 18ª posizione, ed ha chiuso 11mo. Anche Flavio Camponeschi dal 28° tempo in prova è riuscito a risalire bene nelle manche. In Finale il pilota italiano è scattato dalla 13ª posizione, ma poco dopo ha dovuto arrendersi per un problema tecnico. L’altro finalista CRG, Glenn Van Berlo di CRG Keijzer Racing si è piazzato 20mo. Non sono riusciti ad entrare in Finale Michael Rosina, Hannes Janker, Kilian Meyer, mentre Callum Bradshaw ha avuto la malaugurata idea di reinserire lo spoiler dopo che si era sganciato al termine di una manche, per questo è stato squalificato dall’evento. Bradshaw non è stato il primo a compiere questa mossa, il primo fu un paio di anni fa anche un ex campione del mondo. Certamente non sarà neanche l’ultimo, fino a quando questa discussa regola dello spoiler resterà in funzione.

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP KZ - SARNO International Circuit Napoli (ITA). 21-23 April 2017. Air: 18ºC, Track: dry, sunny. P. Nr. 1 4 2 2 3 8 4 17 5 3 6 22 7 15 8 16 9 9 10 14 11 10 12 97 13 99 14 96 15 11 16 19 17 20 18 21 19 95 20 5 21 12 22 18 23 6 24 98

Entrant CRG SpA Kosmic Racing Departement Sodikart CRG Holland Formula K Racing Team CRG SpA Parolin Racing Kart Srl Nuova 3M Srl Gold Kart Racing Team Formula K Racing Team KSW Birelart Austria Racing Team Chiesa Corse Tony Kart Racing Team CRG SpA CRG Holland Birel Art Racing Srl Birel Art Racing Srl Renda Motorsport Sas CRG SpA Sodikart CPB Sport Tony Kart Racing Team Kosmic Racing Departement Croc Promotion Srl

NOT CLASSIFIED 25 1 Tony Kart Racing Team

Driver Equipment Gap Best Lap De Conto Paolo CRG/TM Racing/B’stone 20 Laps 56.616 Hajek Patrik Kosmic/Vortex/B’stone 2.448 56.564 Lammers Bas Sodi/TM Racing/B’stone 6.534 56.550 Pex Stan CRG/TM Racing/B’stone 6.926 56.738 Iglesias Jeremy Formula K/TM Racing/B’stone 7.250 56.434 Torsellini Mirko CRG/TM Racing/B’stone 7.622 56.764 Camplese Lorenzo Parolin/TM Racing/B’stone 8.505 56.773 Dalè Andrea CRG/TM Racing/B’stone 10.888 56.811 Fore Davide Righetti Ridolfi/TM Racing/B’stone 12.906 57.008 Carlton Gary Formula K/TM Racing/B’stone 13.288 56.961 Dreezen Rick Birel Art/Vortex/B’stone 14.199 56.772 Loubere Pierre Zanardi/Parilla/B’stone 14.257 56.759 Vigano Matteo Tony Kart/Vortex/B’stone 14.812 56.588 Prosperi Oliver Enrico CRG/TM Racing/B’stone 16.156 56.864 Pex Jorrit CRG/TM Racing/B’stone 17.561 56.691 Tiene Felice Birel Art/TM Racing/B’stone 20.528 56.752 Kremers Marijn Birel Art/TM Racing/B’stone 21.697 56.733 Kuovi Jan Tony Kart/Vortex/B’stone 59.623 58.128 Giardelli Alessandro CRG/TM Racing/B’stone 2 Laps 57.458 Abbasse Anthony Sodi/TM Racing/B’stone 9 Laps 56.546 Lundberg Douglas Sodi/TM Racing/B’stone 9 Laps 56.764 Corberi Luca Tony Kart/Vortex/B’stone 15 Laps 56.827 Puhakka Simo Kosmic/Vortex/B’stone 18 Laps 57.258 Hanley Benjamin Croc Promotions/TM Racing/B’stone 20 Laps Ardigo, Marco

Tony Kart/Vortex/B’stone

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.11 PEX, JORRIT: According to Stewards’ Decision No.178 No.19 TIENE, FELICE: According to Stewards’ Decision No.179. No.20 KREMERS, MARIJN: According to Stewards’ Decision No.180. Penalty for exceeding noise limit up to 1 dB/art. 11.F CIK-FIA Specific Regulations. No.21 KUOVI, JAN: According to Stewards’ Decision No.181. No.99 VIGANO, MATTEO: According to Stewards’ Decision No.182.

> Glenn Keyaert, Marco Urbinati, Callum Bradshaw <

66

DNS


CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP OK - SARNO

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP OKJ - SARNO

International Circuit Napoli (ITA). 21-23 April 2017. Air: 18ºC, Track: dry, sunny.

International Circuit Napoli (ITA). 21-23 April 2017. Air: 18ºC, Track: dry, sunny.

P. Nr. Entrant 1 127 Kosmic Racing Departement 2 104 Tony Kart Racing Team 3 122 Tony Kart Racing Team 4 103 Kosmic Racing Departement 5 119 Ricky Flynn Motorsport 6 108 Kosmic Racing Departement 7 128 Ward Racing 8 107 KSM Schumacher Racing Team 9 161 KSM Schumacher Racing Team 10 136 Ricky Flynn Motorsport 11 118 CRG SpA 12 120 Birel Art Racing Srl 13 199 Sodikart 14 146 Energy Corse Srl 15 126 VDK Racing 16 133 Chiesa Corse 17 139 Ricky Flynn Motorsport 18 123 DR Srl 19 148 Kosmic Racing Departement 20 160 CRG Keijzer Racing 21 132 Chiesa Corse 22 164 DR Srl 23 101 Tony Kart Racing Team 24 130 Ricciardo Kart Racing 25 157 Evokart Srl 26 153 Kohtala Sports 27 152 Team Komarov 28 115 Baby Race Srl 29 114 CRG SpA 30 172 Fusion Motorsport 31 111 Chiesa Corse 32 129 Kartprom 33 137 Baby Race Srl 34 140 Koski Motorsport

P. Nr. Entrant 1 216 Forza Racing 2 217 CRG SpA 3 207 Chiesa Corse 4 215 Ricky Flynn Motorsport 5 223 Ricky Flynn Motorsport 6 228 Tony Kart Racing Team 7 220 KSM Schumacher Racing Team 8 203 Chiesa Corse 9 243 Chiesa Corse 10 205 DPK Racing 11 263 CRG TB Racing Team 12 231 Kosmic Racing Departement 13 230 Piers Sexton Racing 14 214 Ricky Flynn Motorsport 15 245 Fusion Motorsport 16 271 Kohtala Sports 17 236 Energy Corse Srl 18 257 CRG SpA 19 206 Evokart Srl 20 227 Baby Race Srl 21 240 CRG SpA 22 224 Baby Race Srl 23 235 Birel Art Racing Srl 24 246 VDK Racing 25 260 DPK Racing 26 237 Koski Motorsport 27 209 Chiesa Corse 28 226 Ward Racing 29 211 CRG Keijzer Racing 30 265 Ricky Flynn Motorsport 31 202 Ward Racing 32 208 Baby Race Srl 33 239 Kohtala Sports 34 251 Novalux Srl

Driver Equipment Gap Best Lap Pourchaire Théo Kosmic/Vortex/LeCont 20 Laps 57.186 Novalak Clément Tony Kart/Vortex/LeCont 0.298 57.105 Vidales Ajenjo David Tony Kart/Vortex/LeCont 0.802 57.117 Basz Karol Kosmic/Vortex/LeCont 1.297 57.138 Taoufik Sami FA Kart/Vortex/LeCont 2.364 57.199 Milell Noah Kosmic/Vortex/LeCont 4.461 57.190 Bulantsev Pavel Tony Kart/Vortex/LeCont 5.823 57.311 Tonteri Paavo Tony Kart/Vortex/LeCont 6.299 57.309 Schumacher David Tony Kart/Vortex/LeCont 8.042 57.289 Kruetten Niki FA Kart/Vortex/LeCont 8.322 57.280 Hauger Dennis CRG/Parilla/LeCont 8.431 57.166 Collet Caio Birel Art/TM Racing/LeCont 9.001 57.270 Irlando Alex Sodi/TM Racing/LeCont 12.020 57.262 Nouet Theo Energy Corse/Parilla/LeCont 13.043 57.232 De Pauw Ulysse Kosmic/Parilla/LeCont 14.397 57.288 Eteki Adam Zanardi/Parilla/LeCont 17.749 57.687 Nannini Matteo FA Kart/Vortex/LeCont 18.024 57.326 Muizzudin Musyaffa B.A.G. DR/Parilla/LeCont 18.403 57.493 Vebster Daniel Kosmic/Vortex/LeCont 18.534 57.446 Van Berlo Glenn CRG/Parilla/LeCont 18.850 57.349 Muth Esteban Zanardi/Parilla/LeCont 18.890 57.206 Schimpf Mateos Adrian DR/Parilla/LeCont 20.668 57.648 Hiltbrand Aguilar Pedro Tony Kart/Vortex/LeCont 21.024 57.399 Lindh Rasmus Ricciardo Kart/TM Racing/LeCont 24.990 57.553 Guazzaroni Alessio Evokart/Parilla/LeCont 26.563 57.613 Valtanen Juho Kosmic/Vortex/LeCont 27.672 57.483 Sitnikov Nikita Tony Kart/TM Racing/LeCont 31.552 57.526 Kenneally Finlay Jack Tony Kart/Vortex/LeCont 45.543 57.495 Camponeschi Flavio CRG/Parilla/LeCont 9 Laps 57.957 Ferrari Lorenzo Exprit/Vortex/LeCont 17 Laps 59.820 Gheno Jacopo Zanardi/Parilla/LeCont 18 Laps 59.599 Simonov Mikhail Tony Kart/Vortex/LeCont 19 Laps 1:14.194 Moretti Marzio Tony Kart/Vortex/LeCont 20 Laps Ollikainen Jonne Tony Kart/Vortex/LeCont 20 Laps

NOTE

Driver Equipment Edgar Jonny Exprit/TM Racing/Vega Bortoleto Gabriel CRG/Parilla/Vega Muth O’neill Zanardi/Parilla/Vega Thompson Harry FA Kart/Vortex/Vega O’Sullivan Zak FA Kart/Vortex/Vega Gustafsson Viktor Tony Kart/Vortex/Vega Coluccio Luigi Tony Kart/Vortex/Vega Marseglia Leonardo Zanardi/Parilla/Vega David Hadrien Zanardi/Parilla/Vega Civico Genis FA Kart/Parilla/Vega Maisch Luca CRG/Parilla/Vega Stanek Roman Kosmic/Vortex/Vega Lulham Christopher Tony Kart/Parilla/Vega Doohan Jack FA Kart/Vortex/Vega Mallet Evann Exprit/Vortex/Vega Salonen Matias Kosmic/Vortex/Vega Smal Kirill Energy Corse/Vortex/Vega Sagrera Pont Francisco Javier CRG/Parilla/Vega Fusco Giuseppe Evokart/Parilla/Vega Brizhan Alexey Tony Kart/Vortex/Vega Gomez Gutierrez Jose Antonio CRG/Parilla/Vega Bosco Luca Tony Kart/Vortex/Vega Famularo Anthony Birel Art/TM Racing/Vega Navalon Boya Jose Maria Kosmic/Parilla/Vega Joutsimies Rasmus FA Kart/Parilla/Vega Seppänen Elias Tony Kart/Vortex/Vega Michelotto Mattia Zanardi/Parilla/Vega Beganovic Dino Tony Kart/Vortex/Vega Haverkort Kas CRG/Parilla/Vega Maloney Zane FA Kart/Vortex/Vega Morozov Ilya Tony Kart/Vortex/Vega Rosso Andrea Tony Kart/Vortex/Vega Pirttilahti Nikolas Kosmic/Vortex/Vega Pizzi Francesco Raffaele Luxor/LKE/Vega

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.101 HILTBRAND AGUILAR, PEDRO: According to Stewards’ Decision No.173. No.152 SITNIKOV, NIKITA: According to Stewards’ Decision No.174. No.115 KENNEALLY, FINLAY JACK: According to Stewards’ Decision No.175.

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.230 LULHAM, CHRISTOPHER: According to Stewards’ Decision No. 167. No.260 JOUTSIMIES, RASMUS: According to Stewards’ Decision No. 168. No.235 FAMULARO, ANTHONY: According to Stewards’ Decision No. 169. No.NAVALON BOYA, JOSE MARIA: According to Stewards’ Decision No. 170. No.237 SEPPÄNEN, ELIAS: According to Stewards’ Decision No. 171. Time penalty of 10“ for bad manoeuvre (art 2.24 CIK General Prescriptions). No.236 SMAL, KIRILL: According to Stewards’ Decision No. 172.

67

Gap Best Lap 17 Laps 59.610 0.955 59.560 1.412 59.422 3.898 59.753 4.297 59.794 8.413 59.708 8.793 59.792 10.159 59.822 14.204 59.659 14.517 1:00.304 14.757 1:00.124 16.107 1:00.175 18.836 59.461 19.704 1:00.069 19.795 1:00.032 19.990 59.834 20.531 59.811 20.916 59.933 21.069 1:00.048 22.058 1:00.136 23.034 1:00.230 23.305 1:00.216 30.623 59.877 31.449 1:00.267 31.540 59.880 32.321 1:00.097 37.149 59.978 2 Laps 1:00.016 5 Laps 59.622 8 Laps 1:00.640 11 Laps 1:00.207 14 Laps 1:00.137 14 Laps 1:00.371 17 Laps


RACING TEAM / CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP ROUND 2 - GENK

SPLENDIDA

VITTORIA IN KZ A GENK IN BELGIO PAOLO DE CONTO SU CRG-TM CONQUISTA LA SECONDA VITTORIA DI FILA E SI CONFERMA LEADER DEL CAMPIONATO EUROPEO DI KZ. OTTIMO TERZO POSTO PER STAN PEX. NELLA PRIMA PROVA DEL CAMPIONATO EUROPEO DI KZ2 L’INIZIO È STATO INVECE UN PO’ SFORTUNATO

In Belgio a Genk nella seconda prova del Campionato Europeo KZ, ancora un successo

Genk. De Conto ha così tagliato per primo il traguardo, inseguito come un’ombra dal suo maggior rivale, ovvero il giovane olandese Marijn Kremers su BirelArt. A completare il podio per CRG ci ha pensato l’olandese Stan Pex, in gara con CRG Holland, terzo al termine di una prova maiuscola. Il terzo gradino del podio lo ha guadagnato Stan Pex, anche questi su CRG-TM, al termine di un weekend decisamente positivo. Fra gli altri piloti CRG in gara, Mirko Torsellini ha concluso al 12° posto, mentre Jorrit Pex è stato costretto al ritiro quasi subito per incidente, e Andrea Dalè fuori causa al secondo giro per un problema tecnico. Julien Deharte si è piazzato 17mo. Campionato Europeo KZ: 1. De Conto (CRG-Tm) punti 65; 2. Stan Pex (CRG-Tm) 42; 3. Hajek 36.

per CRG, TM, e Paolo De Conto, e anche questa volta con una vittoria ottenuta di potenza, come e forse di più rispetto alla prima affermazione di Sarno. Un successo, anzi un trionfo, che ora conferma Paolo De Conto, la CRG e TM ai vertici della classifica del campionato continentale più performante del karting internazionale.

DE CONTO ALLA SECONDA VITTORIA SU DUE GARE.

Al successo in questa seconda prova in Belgio il campione del mondo in carica Paolo De Conto ci ha sempre creduto, nonostante a Genk abbia iniziato con l’ottavo tempo in prova. Nelle prime due manche di qualificazione De Conto è riuscito a riprendere le “redini” dell’evento belga rimondando fino al secondo posto. Un inconveniente nella terza e ultima manche di qualificazione per un suo tamponamento in partenza sembrava aver mitigato le ambizioni del pilota italiano, invece in Finale De Conto è riuscito a conquistare subito di potenza il comando, e a rimettere in ordine i valori dell’appuntamento di

NELLA “PRIMA” DI KZ2 INIZIO SFORTUNATO. Nella finale

di Genk per la KZ2, nel primo appuntamento del Campionato Europeo per questa categoria cadetta, i risultati per CRG sono stati un po’ avari, per vari inconvenienti di gara. Il primo fra i piloti CRG è stato lo svedese Benjamin Persson Tornqvist di CRG Holland, 12° sul traguardo. Lo spagnolo Gerard Cebrian Ariza si è piazzato 17mo, lo svedese Andreas Johansson di CRG Holland 19mo, mentre Alessandro Giardelli ha concluso 20° dopo un buon recupero dalle manches di qualificazione. Lo spagnolo Enrico Prosperi si è piazzato 25mo. Costretti al ritiro Alexander Schmitz di CRG Holland e Fabrizio Rosati di SRP Racing Team. Ritirato a inizio gara anche il brasiliano Gaetano Gomes Di Mauro. Non sono riusciti a qualificarsi per la Finale Kay Van Berlo di CRG Keijzer Racing, Max Tubben di CRG Hoilland, Fabian Kreim di CRG Deutschland, Max Weering di CRG Holland, Julien Deharte. KZ2 European Championship: 1. Vigano (Tony Kart-Vortex) punti 32; 2. Irlando (Sodi-Tm) punti 29; 3. Köhler (Tony Kart-Vortex) punti 26. Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com e www.wskarting.it

> Paolo De Conto, Stan Pex, KZ <

68


CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP KZ - GENK

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP KZ2 - GENK

Genk (BEL). 12-14 May 2017. Air: 21ºC, Track: dry, sunny.

Genk (BEL). 12-14 May 2017. Air: 21ºC, Track: dry, sunny.

P. Nr. Entrant 1 4 CRG SpA 2 20 Birel Art Racing Srl 3 17 CRG Holland 4 5 Sodikart 5 94 Tony Kart Racing Team srl 6 2 Kosmic Racing Departement 7 10 KSW Birelart Austria Racing Team 8 12 CPB Sport 9 18 Tony Kart Racing Team 10 6 Kosmic Racing Departement 11 9 Gold Kart Racing Team 12 22 CRG SpA 13 14 Formula K Racing Team 14 19 Birel Art Racing Srl 15 8 Sodikart 16 21 Renda Motorsport S.a.s. 17 93 Deharte, Julien 18 16 Nuova 3M Srl 19 11 CRG Holland NOT CLASSIFIED 1 Tony Kart Racing Team

P. Nr. Entrant 1 301 Tony Kart Racing Team 2 302 CPB Sport 3 332 KSM Schumacher Racing Team 4 327 Energy Corse Srl 5 306 CPB Sport 6 311 Maranello Kart S.r.l. 7 08 Ward Racing 8 322 CPB Sport 9 310 Novalux Srl 10 358 Birel Art Racing Srl 11 329 Petit, Daniel 12 320 CRG Holland 13 364 Kosmic Racing Departement 14 303 DR Srl 15 336 CPB Sport 16 313 Novalux Srl 17 326 CRG SpA 18 305 Birel Art Racing Srl 19 317 CRG Holland 20 335 CRG SpA 21 365 Tony Kart Racing Team 22 345 Goudant, Cédric 23 342 Ward Racing 24 359 Ward Racing 25 331 CRG SpA 26 307 Tony Kart Racing Team 27 341 Birel Art Racing Srl 28 312 Picot, Nicolas 29 309 Chiesa Corse 30 304 CRG Holland 31 314 SRP Racing Team 32 325 Praga Racing Team 33 355 CRG SpA 34 323 Ward Racing

Driver De Conto Paolo Kremers, Marijn Pex, Stan Abbasse, Anthony Hiltbrand Aguilar, Pedro Hajek, Patrik Dreezen, Rick Lundberg, Douglas Corberi, Luca Puhakka, Simo Fore, Davide Torsellini, Mirko Carlton, Gary Tiene, Felice Lammers, Bas Kuovi, Jan Deharte, Julien Dale, Andrea Pex, Jorrit

Equipment Gap Best Lap CRG/TM Racing/B’stone 23 Laps 52.210 Birel Art/TM Racing/B’stone 0.172 52.192 CRG/TM Racing/B’stone 1.345 52.159 Sodi/TM Racing/B’stone 2.432 52.205 Tony Kart/Vortex/B’stone 2.610 52.264 Kosmic/Vortex/B’stone 4.193 52.086 Birel Art/Vortex/B’stone 7.354 52.346 Sodi/TM Racing/B’stone 8.666 52.478 Tony Kart/Vortex/B’stone 9.463 52.354 Kosmic/Vortex/B’stone 11.207 52.183 Righetti Ridolfi/TM Racing/B’stone 11.738 52.481 CRG/TM Racing/B’stone 11.906 52.529 Formula K/TM Racing/B’stone 14.659 52.622 Birel Art/TM Racing/B’stone 15.873 52.532 Sodi/TM Racing/B’stone 29.680 52.219 Tony Kart/Vortex/B’stone 30.726 53.050 CRG/TM Racing/B’stone 34.957 53.347 CRG/TM Racing/B’stone 22 Laps 55.694 CRG/TM Racing/B’stone 23 Laps

Ardigo, Marco

Tony Kart/Vortex/B’stone

DNS

L’INTERVISTA PAOLO DE CONTO, KZ: «L’inconveniente che mi è capitato nella terza manche non mi ha permesso di partire dalla prima fila. Ho preso una penalizzazione di 10 secondi per il musetto sganciato a seguito di una mia toccata con Pex in partenza, ma in Finale nonostante sia dovuto scattare dalla seconda fila, sono partito con la consapevolezza che potevo vincere. Non mi sarei mai aspettato che Kremers mantenesse il ritmo dall’inizio fino alla fine, pertanto non è stato per niente facile concludere davanti con un avversario sempre attaccato al mio kart. È stata una finale lunga e tirata, comunque ho gestito al meglio tutto il materiale e ho concluso con la vittoria. Mancano ancora due appuntamenti prima della chiusura del Campionato, certamente le mie prime due vittorie nelle prime due gare mi rendono favorito per il titolo, ma ancora è presto per parlare di questo argomento». STAN PEX, KZ: «Ho concluso in terza posizione, al termine di una buona gara. La partenza è stata buona, dalla sesta posizione ho recuperato subito fino alla quarta, poi avevo una buona velocità e sono riuscito a superare Abbasse. Anche lui era veloce ed è rimasto tutta la gara dietro a me, ma alla fine ho avuto la meglio, ero più veloce e sono terminato terzo. Sono molto contento».

69

Driver Vigano, Matteo Irlando, Alessandro Köhler, Leon Van Leeuwen, Martijn Leuillet, Tom Gonzales, Nicolas Skäras, Emil Baciuska, Rokas Ippolito, Paolo Longhi, Riccardo Petit, Hubert Persson Tornqvist, Benjamin Rasmussen, Oliver Davies, Dylan Renaudin, Adrien Iacovacci, Francesco Cebrian Ariza, Gerard Dahlberg, Alexander Johansson, Andreas Giardelli, Alessandro Luyet, Jean Landais, Thomas Westerholm, Jesper Levi, Ariel Prosperi, Enrico Piccini, Alessio Al Rawahi, Abdullah Picot, Nicolas Loubere, Pierre Schmitz, Alexander Rosati, Fabrizio Celenta, Francesco Gomes Di Mauro, Gaetano Forslöf, David

Equipment Gap Best Lap Tony Kart/Vortex/B’stone 23 Laps 52.465 Sodi/TM Racing/B’stone 1.087 52.538 Tony Kart/Vortex/B’stone 2.538 52.562 Energy Corse/TM Racing/B’stone 3.527 52.572 Sodi/TM Racing/B’stone 7.353 52.657 Maranello/TM Racing/B’stone 7.994 52.716 Tony Kart/TM Racing/B’stone 9.103 52.738 Sodi/TM Racing/B’stone 10.798 52.606 Lenzokart/LKE/B’stone 11.603 52.739 Birel Art/TM Racing/B’stone 12.130 52.441 Sodi/TM Racing/B’stone 12.773 52.794 CRG/TM Racing/B’stone 14.400 52.663 Kosmic/Vortex/B’stone 15.657 52.690 DR/Modena Engines/B’stone 16.311 52.813 Sodi/TM Racing/B’stone 17.123 52.896 Luxor/LKE/B’stone 17.761 52.751 CRG/TM Racing/B’stone 18.490 52.920 Birel Art/TM Racing/B’stone 18.533 52.653 CRG/TM Racing/B’stone 19.07 52.929 CRG/TM Racing/B’stone 19.375 52.931 Tony Kart/Vortex/B’stone 21.794 52.823 Tony Kart/Vortex/B’stone 22.757 52.936 Tony Kart/TM Racing/B’stone 22.872 52.971 Tony Kart/Vortex/B’stone 23.219 52.980 CRG/TM Racing/B’stone 23.894 53.054 Tony Kart/Vortex/B’stone 23.895 52.868 Birel Art/TM Racing/B’stone 25.421 53.225 Tony Kart/Vortex/B’stone 32.662 53.047 Zanardi/Parilla/B’stone 16 Laps 52.793 CRG/Vortex/B’stone 17 Laps 53.082 CRG/TM Racing/B’stone 18 Laps 53.164 Praga/TM Racing/B’stone 19 Laps 53.387 CRG/TM Racing/B’stone 22 Laps 59.393 Tony Kart/TM Racing/B’stone 23 Laps

NOTE Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. o.358 LONGHI, RICCARDO: According to Stewards’ Decision No.110. N No.305 DAHLBERG, ALEXANDER: According to Stewards’ Decision No.113. No.307 PICCINI, ALESSIO: According to Stewards’ Decision No.112. No.312 PICOT, NICOLAS: According to Stewards’ Decision No.111. No.309 LOUBERE, PIERRE: According to Stewards’ Decision No.114. No.325 CELENTA, FRANCESCO: According to Stewards’ Decision No.115.


RACING TEAM / CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP ROUND 3 - OVIEDO

CRG CONQUISTA IL 47º EUROPEO CON UNA PROVA D’ANTICIPO, PAOLO DE CONTO VINCE IL CAMPIONATO EUROPEO KZ CON LA TERZA VITTORIA CONSECUTIVA CONQUISTATA A OVIEDO IN SPAGNA. SFORTUNATO FLAVIO CAMPONESCHI IN OK, RITIRATO A UN GIRO DAL TERMINE. IN OK-JUNIOR IL MIGLIORE È HUGO SASSE

La terza tappa del Campionato Europeo CIK-FIA ha sancito la vittoria del titolo europeo

chicane del Circuito di Oviedo, un inconveniente capitato a molti, insieme ad altre sollecitazioni di materiale, solamente di assali sostituiti in questo difficile weekend la CRG ne ha sostituiti ben 50! In OK il migliore far i piloti CRG è stato l’olandese Glenn Van Berlo, con CRG Keijzer Racing, con il quarto posto al termine di una bella rimonta. Costretti al ritiro per incidente Hannes

in KZ di CRG e di Paolo De Conto, grazie alla terza impeccabile vittoria consecutiva del pilota italiano conquistata in Spagna sul Circuito Fernando Alonso di Oviedo dopo i rpimi due successi a Sarno e Genk.

DE CONTO CAMPIONE EUROPEO CON UNA PROVA D’ANTICIPO. È stata ancora una volta una vittoria netta quella

di Paolo De Conto su CRG-Tm, indiscutibile protagonista del Campionato Europeo 2017 in KZ dopo le vittorie già conquistate nelle prime due prove. Il Campionato terminerà in Svezia a Kristianstad il prossimo 30 luglio, ma il vantaggio acquisito da Paolo De Conto è ormai incolmabile per tutti i suoi rivali. Tre vittorie su tre gare, una tripletta eccezionale che premia la competitività di tutta la squadra CRG e il materiale tecnico messo a disposizione del pilota italiano. Paolo De Conto, fra l’altro Campione del Mondo in carica, è al suo terzo titolo nel Campionato Europeo, con gli allori conquistati nel 2010 in KZ2, nel 2011 in KZ1 e ora nel 2017 in KZ. A Oviedo Paolo De Conto, dopo il secondo tempo in prova, si è subito candidato alla vittoria vincendo tutte e tre le manche di qualificazione. In Finale, dopo aver lottato inizialmente con Iglesias, ha amministrato il vantaggio su Lammers e Kremers che hanno concluso sul podio. Weekend un po’ sfortunato invece per gli altri due protagonisti CRG, i fratelli Pex, anche questi su CRG-Tm, con Stan Pex che alla fine ha concluso al quinto posto, Jorrit Pex all’ottavo. SFORTUNATO CAMPONESCHI IN OK. Nella categoria OK il massimo della sfortuna va a Flavio Camponeschi, su CRG-Parilla, costretto al ritiro a un giro dal termine per la rottura della catena quando stava occupando con merito la terza posizione, dopo aver occupato anche il secondo posto in un duello serratissimo con i suoi maggiori avversari. La rottura della catena è arrivata all’ennesimo salto dell’ultima

70


> Michael Rosina, OK <

> Glenn Van Berlo, OK <

> Flavio Camponeschi, OK <

71


RACING TEAM / CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP ROUND 3 - OVIEDO Janker, splendido protagonista fino alla Finale, e Dennis Hauger, anche questi fermato per incidente mentre era in rimonta. Ritirato anche Michael Rosina, mentre ha mancato la qualificazione Kilian Meyer per una penalizzazione nell’ultima manche. IN OK-JUNIOR IL MIGLIORE È HUGO SASSE. In OK-Junior il migliore dei piloti CRG è stato il tedesco Hugo Sasse con CRG TB Racing Team, quinto sul traguardo. Il russo Artem Kosarev con CRG Keijzer Racing si è piazzato 20mo, e l’olandese Kas Haverkort con CRG Keijzer Racing al 23° posto. Ritirati per incidenti i due spagnoli Ayrton Fontecha e Francisco Javier Sagrera, così come il brasiliano Gabriel Bortoleto che era andato a podio nella scorsa gara di Sarno. Il tedesco Donar Munding non è riuscito ad entrare fra i finalisti, così come Luca Giardelli, Mathias Torreggiani, Pietro Delli Guanti con CRG Keijzer Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com e www.wskarting.it

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP KZ - OVIEDO Alonso Circuit (SPA). 6-8 June 2017. Air: 19ºC, Track: dry, cloudy. P. Nr. Entrant 1 4 CRG SpA 2 8 Sodikart 3 20 Birel Art Racing Srl 4 2 Kosmic Racing Departement 5 17 CRG Holland 6 3 Formula K Racing Team 7 6 Kosmic Racing Departement 8 11 CRG Holland 9 92 Sodikart 10 14 Formula K Racing Team 11 18 Tony Kart Racing Team 12 10 KSW Birelart Austria Racing Team 13 5 Sodikart 14 19 Birel Art Racing Srl NOT CLASSIFIED 15 9 Gold Kart Racing Team

L’INTERVISTA PAOLO DE CONTO, KZ: «È dalla prima gara a Sarno che funziona tutto alla perfezione. Anche qui a Oviedo ho dato il 100% e sono riuscito a vincere le tre manche con relativo punteggio per il Campionato, e la Finale che mi ha dato la certezza del titolo. È stata un po’ difficile la Finale, perché la temperatura è cambiata, dal caldo siamo passati al fresco, per di più con un inizio di pioggia. Le condizioni delle pista erano cambiate, era molto più scivolosa. Ma sono riuscito ad amministrare la gara, sono molto contento. Tutto ha funzionato bene. L’ambiente nel team è ottimo. Adesso cominciamo a pensare anche al Campionato del Mondo. Ringrazio Giancarlo Tinini per tutta la fiducia che ripone in me, la TM Racing, il mio meccanico Bolla e anche Omar, la mia famiglia. Se devo dedicare a qualcuno questo titolo del Campionato Europeo, lo dedico alla CRG, che mi ha permesso di raggiungere questi risultati». FLAVIO CAMPONESCHI, OK: «Mi è dispiaciuto per il problema tecnico alla catena, ma sono soddisfatto per la competitività che abbiamo dimostrato. Mi sono fermato a un giro dalla fine a causa del salto che ho fatto nel superare l’ultima chiacane, ero terzo e attaccato al secondo. È stata una bella gara, anche se c’è stato qualche contatto duro che mi ha fatto perdere terreno con il primo. Il mio passo era molto buono e veloce, è questo è importante per i prossimi appuntamenti».

72

Driver De Conto Paolo Lammers, Bas Kremers, Marijn Hajek, Patrik Pex, Stan Iglesias, Jeremy Puhakka, Simo Pex, Jorrit Irlando, Alex Carlton, Gary Corberi, Luca Dreezen, Rick Abbasse, Anthony Tiene, Felice

Equipment Gap Best Lap CRG/TM Racing/B’stone 22 Laps 56.230 Sodi/TM Racing/B’stone 0.294 56.152 Birel Art/TM Racing/B’stone 2.367 56.268 Kosmic/Vortex/B’stone 2.486 56.067 CRG/TM Racing/B’stone 2.948 56.100 Formula K/TM Racing/B’stone 3.492 56.207 Kosmic/Vortex/B’stone 3.894 56.319 CRG/TM Racing/B’stone 4.804 56.327 Sodi/TM Racing/B’stone 5.967 56.172 Formula K/TM Racing/B’stone 6.674 56.266 Tony Kart/Vortex/B’stone 1 Lap 56.267 Birel Art/Vortex/B’stone 7 Laps 56.329 Sodi/TM Racing/B’stone 12 Laps 56.216 Birel Art/TM Racing/B’stone 13 Laps 56.463

Fore, Davide

Righetti Ridolfi/TM Racing/B’stone DNS


CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP OK - OVIEDO

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP OKJ - OVIEDO

Alonso Circuit (SPA). 6-8 June 2017. Air: 19ºC, Track: dry, cloudy.

Alonso Circuit (SPA). 6-8 June 2017. Air: 19ºC, Track: dry, cloudy.

P. Nr. Entrant 1 101 Tony Kart Racing Team 2 102 Chiesa Corse 3 122 Tony Kart Racing Team 4 160 CRG Keijzer Racing 5 107 KSM Schumacher Racing Team 6 141 Tony Kart Racing Team 7 130 Ricciardo Kart Racing 8 126 VDK Racing 9 173 Kosmic Racing Departement 10 109 CRG TB Racing Team 11 104 Tony Kart Racing Team 12 103 Kosmic Racing Departement 13 146 Energy Corse Srl 14 121 Ward Racing 15 144 Forza Racing 16 111 Chiesa Corse 17 148 Kosmic Racing Departement 18 140 Koski Motorsport 19 158 Ward Racing 20 134 DR Srl 21 136 Ricky Flynn Motorsport 22 114 CRG SpA 23 133 Chiesa Corse 24 120 Birel Art Racing Srl 25 105 Chiesa Corse 26 119 Ricky Flynn Motorsport 27 118 CRG SpA 28 128 Ward Racing 29 161 KSM Schumacher Racing Team 30 170 CRG SpA 31 106 CRG SpA 32 108 Kosmic Racing Departement 33 115 Baby Race Srl 34 172 Fusion Motorsport

P. Nr. Entrant 1 209 Chiesa Corse 2 230 Piers Sexton Racing 3 215 Ricky Flynn Motorsport 4 265 Ricky Flynn Motorsport 5 248 CRG TB Racing Team 6 208 Baby Race Srl 7 223 Ricky Flynn Motorsport 8 235 Birel Art Racing Srl 9 227 Baby Race Srl 10 201 Baby Race Srl 11 225 VDK Racing 12 237 Koski Motorsport 13 203 Chiesa Corse 14 216 Forza Racing 15 245 Fusion Motorsport 16 205 DPK Racing 17 214 Ricky Flynn Motorsport 18 202 Ward Racing 19 218 Forza Racing 20 262 CRG Keijzer Racing 21 234 Birel Art Racing Srl 22 226 Ward Racing 23 211 CRG Keijzer Racing 24 254 Evokart Srl 25 221 Baby Race Srl 26 231 Kosmic Racing Departement 27 220 KSM Schumacher Racing Team 28 257 CRG SpA Sagrera 29 240 Birel Art Racing Srl 30 260 DPK Racing 31 217 CRG SpA 32 243 Chiesa Corse 33 294 CRG SpA NOT CLASSIFIED 34 270 Koski Motorsport

Driver Equipment Gap Best Lap Hiltbrand Aguilar, Pedro Tony Kart/Vortex/LeCont 22 Laps 56.670 Joyner, Thomas Zanardi/Parilla/LeCont 22 2.470 56.866 Vidales Ajenjo, David Tony Kart/Vortex/LeCont 5.421 56.612 Van Berlo, Glenn CRG/Parilla/LeCont 6.724 56.978 Tonteri, Paavo Tony Kart/Vortex/LeCont 10.351 56.770 De Castro Petecof, Gianluca Tony Kart/Vortex/LeCont 11.107 56.864 Lindh, Rasmus Ricciardo Kart/TM Racing/LeCont 11.207 56.849 De Pauw, Ulysse Kosmic/Parilla/LeCont 11.373 56.871 Mazou, Hicham Kosmic/Vortex/LeCont 15.603 57.205 Lippkau, Luca Zanardi/Parilla/LeCont 19.797 56.897 Novalak, Clément Tony Kart/Vortex/LeCont 20.687 57.256 Basz, Karol Kosmic/Vortex/LeCont 21.417 57.049 Nouet, Theo Energy Corse/Parilla/LeCont 23.458 57.214 Blomqvist, Isac Tony Kart/Vortex/LeCont 24.576 57.215 Alvarez, Sebastian Exprit/Vortex/LeCont 25.532 57.436 Gheno, Jacopo Zanardi/Parilla/LeCont 27.140 57.363 Vebster, Daniel Kosmic/Vortex/LeCont 34.907 56.676 Ollikainen, Jonne Tony Kart/Vortex/LeCont 36.369 57.089 Persson, Sebastian Tony Kart/Vortex/LeCont 37.475 57.495 Jonusis, Justas DR/Parilla/LeCont 40.284 57.740 Kruetten, Niki FA Kart/Vortex/LeCont 43.287 56.936 Camponeschi, Flavio CRG/Parilla/LeCont 1 Lap 56.660 Eteki, Adam Zanardi/Parilla/LeCont 4 Laps 56.935 Collet, Caio Birel Art/TM Racing/LeCont 7 Laps 56.604 Travisanutto, Lorenzo Zanardi/Parilla/LeCont 9 Laps 57.110 Taoufik, Sami FA Kart/Vortex/LeCont 10 Laps 57.016 Hauger, Dennis CRG/Parilla/LeCont 10 Laps 56.888 Bulantsev, Pavel Tony Kart/Vortex/LeCont 11 Laps 58.251 Schumacher, David Tony Kart/Vortex/LeCont 13 Laps 59.210 Rosina, Michael CRG/Parilla/LeCont 14 Laps 58.890 Janker, Hannes CRG/Parilla/LeCont 19 Laps 1:11.285 Milell, Noah Kosmic/Vortex/LeCont 20 Laps 1:12.147 Kenneally, Finlay Jack Tony Kart/Vortex/LeCont 20 Laps 1:07.561 Ferrari, Lorenzo Exprit/Vortex/LeCont 0 Laps

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.109 LIPPKAU, LUCA: According to Stewards’ Decision No.185. No.148 VEBSTER, DANIEL: According to Stewards’ Decision No.187. No.140 OLLIKAINEN, JONNE: According to Stewards’ Decision No.186. No.158 PERSSON, SEBASTIAN: According to Stewards’ Decision No.188. No.134 JONUSIS, JUSTAS: According to Stewards’ Decision No.184. No.120 COLLET, CAIO: According to Stewards’ Decision No.189. No.119 TAOUFIK, SAMI: According to Stewards’ Decision No.191. No.118 HAUGER, DENNIS: According to Stewards’ Decision No.190.

NOTE

Driver Michelotto, Mattia Lulham, Christopher Thompson, Harry Maloney, Zane Sasse, Hugo Rosso, Andrea O’Sullivan, Zak Famularo, Anthony Brizhan, Alexey Henrion, Gillian Mettetal, Jules Seppänen, Elias Marseglia, Leonardo Edgar, Jonny Mallet, Evann Civico, Genis Doohan, Jack Morozov, Ilya Patterson, Dexter Kosarev, Artem Famularo, Alessandro Beganovic, Dino Haverkort, Kas Raffaele, Francesca Aron, Paul Stanek, Roman Coluccio, Luigi Pont, Francisco Gomez Gutierrez, Jose A. Joutsimies, Rasmus Bortoleto, Gabriel David, Hadrien Fontecha Martinez, Ayrton

Equipment Zanardi/Parilla/Vega Tony Kart/Parilla/Vega FA Kart/Vortex/Vega FA Kart/Vortex/Vega CRG/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega FA Kart/Vortex/Vega Birel Art/TM Racing/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Kosmic/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Zanardi/Parilla/Vega Exprit/TM Racing/Vega Exprit/Vortex/Vega FA Kart/Parilla/Vega FA Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Exprit/TM Racing/Vega CRG/Parilla/Vega Birel Art/TM Racing/Vega Tony Kart/Vortex/Vega CRG/Parilla/Vega Evokart/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Kosmic/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Javier CRG/Parilla/Vega Birel Art/TM Racing/Vega FA Kart/Parilla/Vega CRG/Parilla/Vega Zanardi/Parilla/Vega CRG/Parilla/Vega

Saarijärvi, Frans-Emil Tony Kart/Vortex/Vega

Gap Best Lap 18 Laps 59.326 0.845 59.205 1.785 59.361 2.647 59.207 2.883 59.433 2.996 59.161 5.500 59.259 5.600 59.364 6.204 59.144 6.436 59.192 6.831 59.187 6.970 59.309] 8.313 59.197] 9.240 59.039 10.339 59.595 10.635 58.853 14.589 58.834 17.494 59.499 18.106 59.167 18.658 59.428 20.328 59.436 20.663 59.024 29.120 59.015 30.607 1:00.661 33.061 59.653 4 Laps 59.058 5 Laps 59.458 7 Laps 59.474 9 Laps 59.392 11 Laps 1:00.000 11 Laps 59.410 15 Laps 1:00.455 15 Laps 1:00.702 DNS

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.205 CIVICO, GENIS: Decision No.174. No.216 EDGAR, JONNY: Decision No.175. No.214 DOOHAN, JACK: Decision No.176. No.202 MOROZOV, ILYA: Decision No.177. No.211 HAVERKORT, KAS: Decision No.179. No.218 PATTERSON, DEXTER : Decision No.180. No.234 FAMULARO, ALESSANDRO: Decision No.182. No.26 BEGANOVIC, DINO: Decision No.181. No.231 STANEK, ROMAN: Decision No.183. No.211 HAVERKORT, KAS: Time penalty 10“ for overtaking under yellow flag conditions (art 2.24 CIK General Prescriptions). According to Stewards’ Decision No.178.

73


RACING TEAM / CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP ROUND 4 - LE MANS

BELLA PRESTAZIONE DI CRG IN OK NEL CAMPIONATO EUROPEO DELLA OK IN FRANCIA A LE MANS DENNIS HAUGER SU CRG-PARILLA UNA RETROCESSIONE AL QUARTO POSTO NON SCALFISCE LA SUA BELLA PRESTAZIONE

Finale con sorpresa a Le Mans nel

In extremis ha raccolto il terzo posto, ma la sua manovra conclusiva dell’ultimo sorpasso è stata giudicata troppo aggressiva, pertanto punita con la retrocessione in quarta posizione. In Campionato Hauger è comunque salito al nono posto, a 16 punti dal leader. Sempre in OK, Flavio Camponeschi dopo aver recuperato dal 17° posto di partenza, è incappato in un incidente proprio nelle ultime battute della Finale quando occupava il settimo posto. Ma il pilota della CRG in tutto il weekend ha accusato problemi di velocità. Fra i piloti CRG finalisti, una prova di competitività l’hanno offerta anche Kilian Meyer, Callum Bradshaw e Hannes Janker. In Finale Meyer si è piazzato settimo, Bradshaw (vincitore di una manche) 10° e Janker 11mo. Glenn Van Berlo di CRG Keijzer Racing è terminato in 20ª posizione, mentre Michael Rosina è stato costretto al ritiro.

Campionato Europeo CIK-FIA nella categoria OK, dove il migliore fra i piloti CRG, il norvegese Dennis Hauger, si è confermato protagonista fino alla Finale che probabilmente avrebbe potuto addirittura vincere. Invece Hauger ha dovuto accontentarsi del podio, con un terzo posto che poi gli è stato tramutato in quarta posizione. OK. Una penalizzazione di 1 secondo per restituire la terza

posizione a Kenneally ha fatto scivolare Hauger in quarta posizione, senza scalfire tuttavia il bel weekend del pilota norvegese della CRG, iniziato con la pole position in prova e la migliore posizione assoluta dopo le manches. Nella Finale della OK Hauger è scattato subito in testa, ma poi ha perso un paio di posizioni fino a recuperare e attaccare la testa della corsa, per poi scivolare di nuovo indietro.

> Max Tubben, KZ2 <

> Kilian Meyer Prat, OK <

74


> Eddy Tinini, Mariano De Faveri <

> Hugo Sasse, OK Junior <

75


RACING TEAM / CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP ROUND 4 - LE MANS

> Dennis Hauger, OK <

> Alessandro Giardelli, Karol Lubas, KZ2 <

KZ2. In KZ2 il migliore fra i piloti CRG è stato Max Tubben,

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP KZ2 - LE MANS

di CRG Holland, con l’ottavo posto in Finale. Enrico Prosperi si è piazzato al 15° posto, l’altro pilota di CRG Holland Benjamin Tornqvist al 22° posto. Non è riuscito a qualificarsi per la Finale Alessandro Giardelli per essere rimasto coinvolto senza colpa in un incidente nel giro di formazione dell’ultima manche di qualificazione.

Le Mans (FRA). 27-29 June 2017. Air: 23ºC, Track: dry, cloudy. P. Nr. Entrant 1 310 Novalux Srl 2 322 CPB Sport 3 394 CKR Srl 4 332 KSM Schumacher Racing Team 5 302 CPB Sport 6 313 Novalux Srl 7 306 CPB Sport 8 324 CRG Holland 9 307 Tony Kart Racing Team 10 325 Praga Racing Team 11 336 CPB Sport 12 327 Energy Corse Srl 13 308 Ward Racing 14 316 CPB Sport 15 331 CRG SpA 16 303 DR Srl 17 387 Fiault, Charles 18 345 Goudant, Cédric 19 393 Solgat Motorsport 20 349 Evrard, Paul 21 395 Sabin, Franck 22 320 CRG Holland Persson 23 309 Chiesa Corse 24 329 Petit, Daniel 25 340 Comer S.p.A. 26 346 Kosmic Racing Departement 27 334 Formula K Racing Team 28 301 Tony Kart Racing Team 29 311 Maranello Kart S.r.l. 30 396 Evokart Srl 31 328 DR Srl 32 389 CKR Srl 33 305 Birel Art Racing Srl 34 312 Picot, Nicolas

OK JUNIOR. La OK-Junior per i piloti CRG è stata

caratterizzata per tutto il weekend di Le Mans da diversi incidenti. Alla fine il brasiliano Gabriel Bortoleto si è piazzato 14mo, Luca Giardelli 26mo, Kas Haverkort di CRG Keijzer Racing 27° per incidente dopo un’ottima fase di qualificazione. Non è riuscito a rientrare fra i finalisti il tedesco Donar Munding sebbene con un secondo posto in una manche, e lo spagnolo Francisco Sagrera. Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com e www.wskarting.it

NOTE

Driver Ippolito, Paolo Baciuska, Rokas Pelizzari, Alessandro Köhler, Leon Irlando, Alessandro Iacovacci, Francesco Leuillet, Tom Tubben, Max Piccini, Alessio Celenta, Francesco Renaudin, Adrien Van Leeuwen, Martijn Skäras, Emil Fontaine, Paul Prosperi, Enrico Davies, Dylan Fiault, Charles Landais, Thomas Matisic, Andre Evrard, Paul Sabin, Maxime Tornqvist, Benjamin Loubere, Pierre Petit, Hubert Cunati, Simone Bengtsson, Axel Ptacek, Petr Vigano, Matteo Gonzales, Nicolas Sotiropoulos, Fotis Paul, Maximilian Giannoni, Lorenzo Dahlberg, Alexander Picot, Nicolas

Equipment Gap Best Lap Lenzokart/LKE/B’stone 22 Laps 52.150 Sodi/TM Racing/B’stone 0.559 52.232 CKR/TM Racing/B’stone 1.037 52.170 Tony Kart/Vortex/B’stone 1.506 52.166 Sodi/TM Racing/B’stone 1.794 52.083 Luxor/LKE/B’stone 3.601 52.126 Sodi/TM Racing/B’stone 3.906 51.953 CRG/TM Racing/B’stone 4.131 52.246 Tony Kart/Vortex/B’stone 4.621 52.206 Praga/TM Racing/B’stone 6.970 52.278 Sodi/TM Racing/B’stone 7.525 52.158 Energy Corse/TM Racing/B’stone 7.905 52.162 Tony Kart/TM Racing/B’stone 9.985 52.172 Sodi/TM Racing/B’stone 11.715 52.280 CRG/TM Racing/B’stone 13.171 52.430 DR/Modena Engines/B’stone 14.659 52.497 Sodi/TM Racing/B’stone 14.981 52.086 Tony Kart/Vortex/B’stone 15.054 52.294 Birel Art/TM Racing/B’stone 15.133 52.220 Tony Kart/Vortex/B’stone 15.243 52.493 Tony Kart/Vortex/B’stone 15.721 52.149 CRG/TM Racing/B’stone 18.368 52.096 Zanardi/Parilla/B’stone 20.648 52.179 Sodi/TM Racing/B’stone 20.701 52.184 Top Kart/Parilla/B’stone 23.451 52.029 Kosmic/Vortex/B’stone 25.457 52.336 Formula K/TM Racing/B’stone 34.764 52.622 Tony Kart/Vortex/B’stone 1 Lap 52.206 Maranello/TM Racing/B’stone 7 Laps 52.295 Evokart/TM Racing/B’stone 12 Laps 52.571 DR/Modena Engines/B’stone 22 Laps CKR/TM Racing/B’stone 22 Laps Birel Art/TM Racing/B’stone 22 Laps Tony Kart/Vortex/B’stone 22 Laps

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.320 PERSSON TORNQVIST, BENJAMIN: According to Stewards’ Decision No.200. No.309 LOUBERE, PIERRE: According to Stewards’ Decision No.00. No.329 PETIT, HUBERT: According to Stewards’ Decision No.202. No.340 CUNATI, SIMONE: According to Stewards’ Decision No.197. No.346 BENGTSSON, AXEL: According to Stewards’ Decision No.199. No.334 PTACEK, PETR: According to Stewards’ Decision No.198.

76


CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP OK - LE MANS

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP OKJ - LE MANS

Le Mans (FRA). 27-29 June 2017. Air: 21ºC, Track: dry, cloudy.

Le Mans (FRA). 27-29 June 2017. Air: 23ºC, Track: dry, cloudy.

P. Nr. Entrant 1 105 Chiesa Corse 2 119 Ricky Flynn Motorsport 3 115 Baby Race Srl 4 118 CRG SpA 5 108 Kosmic Racing Departement 6 103 Kosmic Racing Departement 7 149 CRG SpA 8 126 VDK Racing 9 186 PF International Karting Ltd 10 116 CRG SpA 11 106 CRG SpA 12 141 Tony Kart Racing Team 13 128 Ward Racing 14 102 Chiesa Corse 15 158 Ward Racing 16 185 Compkart 17 113 Ward Racing 18 160 CRG Keijzer Racing 19 146 Energy Corse Srl 20 109 CRG Keijzer Racing 21 140 Koski Motorsport 22 153 Kohtala Sports 23 162 Compkart 24 111 Chiesa Corse 25 124 Forza Racing 26 114 CRG SpA 27 127 Kosmic Racing Departement 28 107 KSM Schumacher Racing Team 29 120 Birel Art Racing Srl 30 193 Piers Sexton Racing 31 139 Ricky Flynn Motorsport 32 170 CRG SpA NOT CLASSIFIED 101 Tony Kart Racing Team 161 KSM Schumacher Racing Team

P. Nr. Entrant 1 207 Chiesa Corse 2 243 Chiesa Corse 3 216 Forza Racing 4 205 DPK Racing 5 214 Ricky Flynn Motorsport 6 231 Kosmic Racing Departement 7 288 Hadjar, Yassine 8 212 VDK Racing 9 230 Piers Sexton Racing 10 203 Chiesa Corse 11 209 Chiesa Corse 12 224 Baby Race Srl 13 220 KSM Schumacher Racing Team 14 217 CRG SpA 15 237 Koski Motorsport 16 238 Praga Racing Team 17 284 Auf der Maur GmbH 18 256 Energy Corse Srl 19 221 Baby Race Srl 20 247 Ward Racing 21 222 KSM Schumacher Racing Team 22 202 Ward Racing 23 208 Baby Race Srl 24 246 VDK Racing Navalon 25 227 Baby Race Srl 26 204 CRG SpA 27 211 CRG Keijzer Racing 28 223 Ricky Flynn Motorsport 29 265 Ricky Flynn Motorsport 30 228 Tony Kart Racing Team 31 286 De Gerus, Thierry 32 215 Ricky Flynn Motorsport 33 218 Forza Racing 34 201 Baby Race Srl

Driver Travisanutto, Lorenzo Taoufik, Sami Kenneally, Finlay Jack Hauger, Dennis Milell, Noah Basz, Karol Meyer Prat, Kilian De Pauw, Ulysse Hodgson, Oliver Bradshaw, Callum Janker, Hannes De Castro Petecof, Gianluca Bulantsev, Pavel Joyner, Thomas Persson, Sebastian Garrison, Austin Ohlin, Simon Van Berlo, Glenn Nouet, Theo Lippkau, Luca Ollikainen, Jonne Valtanen, Juho D’Orlando, Nicholas Gheno, Jacopo Vaskelis, Kasparas Camponeschi, Flavio Pourchaire, Théo Tonteri, Paavo Collet, Caio Tan, Ethan Nannini, Matteo Rosina, Michael

Equipment Gap Best Lap Zanardi/Parilla/LeCont 22 Laps 52.354 FA Kart/Vortex/LeCont 0.067 52.297 Tony Kart/Vortex/LeCont 1.703 52.325 CRG/Parilla/LeCont 2.202 52.206 Kosmic/Vortex/LeCont 2.752 52.178 Kosmic/Vortex/LeCont 4.311 52.280 CRG/Parilla/LeCont 6.257 52.300 Kosmic/Parilla/LeCont 6.366 52.253 Birel/Parilla/LeCont 6.788 52.405 CRG/Parilla/LeCont 7.279 52.423 CRG/Parilla/LeCont 7.569 52.355 Tony Kart/Vortex/LeCont 9.166 52.453 Tony Kart/Vortex/LeCont 9.436 52.207 Zanardi/Parilla/LeCont 9.802 52.513 Tony Kart/Vortex/LeCont 12.661 52.268 Comp/TM Racing/LeCont 12.758 52.390 Tony Kart/Vortex/LeCont 16.105 52.342 CRG/Parilla/LeCont 16.530 52.668 Energy Corse/Parilla/LeCont 17.169 52.556 Zanardi/Parilla/LeCont 18.478 52.755 Tony Kart/Vortex/LeCont 18.521 52.362 Kosmic/Vortex/LeCont 23.150 52.354 Comp/TM Racing/LeCont 26.783 52.591 Zanardi/Parilla/LeCont 32.077 52.384 Exprit/TM Racing/LeCont 33.405 53.183 CRG/Parilla/LeCont 1 Lap 52.392 Kosmic/Vortex/LeCont 6 Laps 52.324 Tony Kart/Vortex/LeCont 8 Laps 52.418 Birel Art/TM Racing/LeCont 12 Laps 52.483 Tony Kart/Parilla/LeCont 15 Laps 53.027 FA Kart/Vortex/LeCont 18 Laps 54.549 CRG/Parilla/LeCont 22 Laps

Hiltbrand Aguilar, Pedro Tony Kart/Vortex/LeCont Schumacher, David Tony Kart/Vortex/LeCont

DSQ 52.178 DSQ 52.268

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.153 VALTANEN, JUHO: According to Stewards’ Decision No.218. No.162 D’ORLANDO, NICHOLAS : According to Stewards’ Decision No.219. No.111 GHENO, JACOPO: According to Stewards’ Decision No.217. No.124 VASKELIS, KASPARAS: According to Stewards’ Decision No.220. No.153 VALTANEN, JUHO: According to Stewards’ Decision No.218.

Disqualification for bad manoeuvre (Art 2.24 of the CIK General Prescriptions 2017). No.101 HILTBRAND AGUILAR, PEDRO: According to Stewards’ Decision No.214. No.161 SCHUMACHER, DAVID: According to Stewards’ Decision No.221.

Equipment Zanardi/Parilla/Vega Zanardi/Parilla/Vega Exprit/TM Racing/Vega FA Kart/Parilla/Vega FA Kart/Vortex/Vega Kosmic/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Kosmic/Parilla/Vega Tony Kart/Parilla/Vega Zanardi/Parilla/Vega Zanardi/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega CRG/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Praga/TM Racing/Vega Birel Art/TM Racing/Vega Energy Corse/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Kosmic/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega CRG/Parilla/Vega CRG/Parilla/Vega FA Kart/Vortex/Vega FA Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega FA Kart/Vortex/Vega Exprit/TM Racing/Vega Tony Kart/Vortex/Vega

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.202 MOROZOV, ILYA: According to Stewards’ Decision No.207. No.208 ROSSO, ANDREA: According to Stewards’ Decision No.209. No.246 NAVALON BOYA, JOSE MARIA: According to Stewards’ Decision No.208. No.227 BRIZHAN, ALEXEY: According to Stewards’ Decision No.210. No.204 GIARDELLI, LUCA: According to Stewards’ Decision No.211. No.215 THOMPSON, HARRY: According to Stewards’ Decision No.212. No.218 PATTERSON, DEXTER: According to Stewards’ Decision No.205.

NOTE

Time penalty of 1“ time penalty for bad manoeuvre. No.118 HAUGER, DENNIS: According to Stewards’ Decision No.222.

Driver Muth, O’neill David, Hadrien Edgar, Jonny Civico, Genis Doohan, Jack Stanek, Roman Hadjar, Isack Alexandre Goldstein, Elie Lulham, Christopher Marseglia, Leonardo Michelotto, Mattia Bosco, Luca Coluccio, Luigi Bortoleto, Gabriel Seppänen, Elias Martinez, Carles Anderrüti, Leandro Kikkenborg, Frederik Aron, Paul Kharitonov, Tikhon Bizzotto, Leonardo Morozov, Ilya Rosso, Andrea Boya, Jose Maria Brizhan, Alexey Giardelli, Luca Haverkort, Kas O’Sullivan, Zak Maloney, Zane Gustafsson, Viktor De Gerus, Reshad Thompson, Harry Patterson, Dexter Henrion, Gillian

77

Gap Best Lap 19 Laps 54.656 0.596 54.467 0.651 54.462 0.810 54.730 0.983 54.422 1.077 54.452 1.786 54.626 1.903 54.664 1.936 54.388 2.602 54.673 2.899 54.745 3.302 54.745 3.473 54.642 4.707 54.606 4.855 54.749 5.128 54.774 5.339 55.010 5.393 54.848 5.920 54.830 6.641 54.622 11.411 54.847 12.712 54.655 13.083 54.722 13.246 54.490 15.233 55.341 21.143 55.562 34.147 54.629 48.769 54.793 7 Laps 54.322 7 Laps 54.535 7 Laps 54.597 7 Laps 54.602 9 Laps 55.009 16 Laps 56.012


RACING TEAM / CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP ROUND 5 - ALAHÄRMÄ

OTTIMA PERFOMANCE MA MOLTA SFORTUNA NEL CAMPIONATO EUROPEO OK E OK-JUNIOR DI ALAHÄRMÄ CAMPONESCHI È COSTRETTO A SALTARE LA GARA PER PROBLEMI FISICI. I PILOTI CRG SI CONFERMANO MOLTO VELOCI MA IN FINALE NON RIESCONO A CONCRETIZZARE IL RISULTATO VINCENTE

Prestazioni convincenti dei piloti CRG nel

per molto poco anche l’olandese Glenn Van Berlo di CRG Keijzer Racing, anche questi soprattutto per una penalizzazione riguardo la non corretta posizione del musetto del suo kart dopo una toccata. In Finale Hauger è stato autore di una partenza un po’ complicata dall’esterno della seconda fila ed ha perso subito alcune posizioni, fino ad essere costretto dopo pochi giri al ritiro per incidente mentre era intento a recuperare terreno. Bradshaw ha lottato bene fino a metà gara inserendosi fino al sesto posto, poi ha dovuto cedere alcune posizioni e si è piazzato 11mo.

Campionato Europeo delle due categorie OK e OK-Junior in Finlandia, con ottime performance in prova e nelle manches, ma sul Circuito Pawerparck di Alahärmä purtroppo alla fine è mancato il risultato. Peccato, perché le premesse erano state senz’altro molto soddisfacenti per i colori della casa italiana. Soprattutto è dispiaciuto che Flavio Camponeschi abbia dovuto abbandonare Alahärmä per un problema di natura muscolare già prima di iniziare le prove ufficiali. Nelle prove libere di venerdì infatti Camponeschi ha accusato problemi fisici, e nonostante abbia ricevuto assistenza dal personale medico, ha preferito non continuare per non compromettere anche i successivi appuntamenti della stagione agonistica.

IN OK-JUNIOR BORTOLETO NELLA TOP-TEN. Anche in

OK-Junior i piloti CRG hanno dimostrato un’ottima perfomance quualioficandosi tutti per la Finale. In prova Gabriel Bortoleto ha fatto fermare i cronometri ad appena 3 millesimi di secondo dal miglior tempo nelle qualificazioni della prima serie, lo spagnolo Francisco Sagrera ha ottenuto il quarto tempo della seconda serie a 0.219, Donar Munding decimo a 0.474. Bortoleto si è rivelato veloce anche nelle manches, 12° assoluto con una vittoria, così come Sagrera con il 15° posto complessivo. Fra i finalisti anche Mathias Torreggiani, 27° dopo le manches al termine di una buona rimonta dalle prove di qualificazione. Munding ha chiuso le manche in 30ª posizione e qualificato per la Finale. In Finale Bortoleto ha disputato una buona gara confermandosi fra i migliori e concludendo nella top-ten con la 10ª posizione, con Munding che ha concluso al 17° posto. Costretti al ritiro Sagrera dopo 7 giri per incidente e Torreggiani ritirato al giro precedente. Prossimo appuntamento con tutte le categorie KZ, KZ2, OK e OK-Junior la prossima settimana in Svezia a Kristianstad per l’assegnazione dei titoli in tutte le categorie, ad eccezione della KZ dove Paolo De Conto potrà finalmente festeggiare ufficialmente il Campionato Europeo KZ già matematicamente nelle sue mani dalla scorsa gara di Oviedo in Spagna. Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com e www.wskarting.it

> Kilian Meyer Prat, OK <

IN OK OTTIMA COMPETITIVITÀ FINO ALLA FINALE.

I piloti CRG hanno rivelato una forte competitività in prova e nelle manches di qualificazione. Nella OK Dennis Hauger aveva fatto registrare addirittura il miglior tempo nelle prove nella sua serie, quarto tempo assoluto ad appena 28 millesimi di secondo dal leader, così come Callum Bradshaw a 94 millesimi di secondo, e Kilian Meyer a 0.224. Le prestazioni vincenti sono proseguite nelle manches, soprattutto con Hauger quarto assoluto con una vittoria e due secondi posti, mentre Callum Bradshaw si è piazzato 15° con una vittoria. Sfortunatissimo invece Kilian Meyer fuori dalla Finale per pochissimo a causa di una penalizzazione per il musetto che ha pesato notevolmente sulla sua classifica. Non è riuscito a qualificarsi

78


CUNAPHOTO.IT

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP OK - ALAHÄRMÄ

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP OKJ - ALAHÄRMÄ

Alaharma (FIN). 20-23 July 2017. Air: 20ºC, Track: dry, sligtly cloudy.

Alaharma (FIN). 20-23 July 2017. Air: 20ºC, Track: dry, sligtly cloudy.

P. Nr. Entrant 1 119 Ricky Flynn Motorsport 2 128 Ward Racing 3 101 Tony Kart Racing Team 4 136 Ricky Flynn Motorsport 5 107 KSM Schumacher Racing Team 6 105 Chiesa Corse 7 161 KSM Schumacher Racing Team 8 146 Energy Corse Srl 9 122 Tony Kart Racing Team 10 127 Kosmic Racing Departement 11 116 CRG SpA 12 108 Kosmic Racing Departement 13 115 Baby Race Srl 14 102 Chiesa Corse 15 414 Lindfors, Timo 16 132 Chiesa Corse 17 121 Ward Racing 18 129 Kartprom 19 140 Koski Motorsport 20 409 Koski Motorsport 21 406 Kohtala Sports 22 103 Kosmic Racing Departement 23 110 Kohtala Sports 24 403 Hemet Racing 25 153 Kohtala Sports 26 104 Tony Kart Racing Team 27 109 CRG Keijzer Racing 28 120 Birel Art Racing Srl 29 124 Forza Racing 30 113 Ward Racing 31 118 CRG SpA 32 126 VDK Racing 33 123 KSM Schumacher Racing Team 34 148 Kosmic Racing Departement

P. Nr. Entrant 1 216 Forza Racing 2 202 Ward Racing 3 215 Ricky Flynn Motorsport 4 214 Ricky Flynn Motorsport 5 243 Chiesa Corse 6 203 Chiesa Corse 7 265 Ricky Flynn Motorsport 8 246 VDK Racing Navalon 9 226 Ward Racing 10 217 CRG SpA 11 251 Novalux Srl 12 207 Chiesa Corse 13 228 Tony Kart Racing Team 14 276 Koski Motorsport 15 241 Formula K Racing Team 16 220 KSM Schumacher Racing Team 17 267 CRG SpA 18 278 Koski Motorsport 19 230 Piers Sexton Racing 20 218 Forza Racing 21 222 KSM Schumacher Racing Team 22 238 Praga Racing Team 23 60 DPK Racing 24 257 CRG SpA 25 256 Energy Corse Srl 26 205 DPK Racing 27 270 Koski Motorsport 28 250 CRG SpA 29 209 Chiesa Corse 30 231 Kosmic Racing Departement 31 239 Kohtala Sports 32 225 VDK Racing 33 221 Ricky Flynn Motorsport 34 271 Kohtala Sports

Driver Taoufik, Sami Bulantsev, Pavel Hiltbrand Aguilar, Pedro Kruetten, Niki Tonteri, Paavo Travisanutto, Lorenzo Schumacher, David Nouet, Theo Vidales Ajenjo, David Pourchaire, Théo Bradshaw, Callum Milell, Noah Kenneally, Finlay Jack Joyner, Thomas Lindfors, Thomas Muth, Esteban Blomqvist, Isac Simonov, Mikhail Ollikainen, Jonne Leppä, Lauri Saarniala, Axel Basz, Karol Sario, Robin Ropanen, Roope Valtanen, Juho Novalak, Clément Lippkau, Luca Collet, Caio Vaskelis, Kasparas Ohlin, Simon Hauger, Dennis De Pauw, Ulysse Muizzuddin Musyaffa, B.A.G. Vebster, Daniel

Equipment Gap Best Lap FA Kart/Vortex/LeCont 25 Laps 42.405 Tony Kart/Vortex/LeCont 0.875 42.295 Tony Kart/Vortex/LeCont 1.002 42.274 FA Kart/Vortex/LeCont 1.238 42.326 Tony Kart/Vortex/LeCont 1.359 42.314 Zanardi/Parilla/LeCont 4.370 42.404 Tony Kart/Vortex/LeCont 4.463 42.383 Energy Corse/Parilla/LeCont 5.014 42.235 Tony Kart/Vortex/LeCont 6.424 42.354 Kosmic/Vortex/LeCont 6.640 42.293 CRG/Parilla/LeCont 6.993 42.320 Kosmic/Vortex/LeCont 7.094 42.231 Tony Kart/Vortex/LeCont 7.427 42.325 Zanardi/Parilla/LeCont 12.249 42.246 Kosmic/Vortex/LeCont 12.560 42.464 Zanardi/Parilla/LeCont 13.323 42.321 Tony Kart/Vortex/LeCont 15.755 42.683 Tony Kart/Vortex/LeCont 15.815 42.478 Tony Kart/Vortex/LeCont 15.988 42.358 Tony Kart/Parilla/LeCont 17.755 42.509 Kosmic/Vortex/LeCont 17.784 42.506 Kosmic/Vortex/LeCont 22.423 42.219 Kosmic/Vortex/LeCont 25.838 42.392 Ninar/TM Racing/LeCont 27.994 42.519 Kosmic/Vortex/LeCont 32.703 42.500 Tony Kart/Vortex/LeCont 33.447 42.321 Zanardi/Parilla/LeCont 9 Laps 42.633 Birel Art/TM Racing/LeCont 14 Laps 42.671 Exprit/TM Racing/LeCont 15 Laps 42.946 Tony Kart/Vortex/LeCont 20 Laps 42.809 CRG/Parilla/LeCont 22 Laps 43.008 Kosmic/Parilla/LeCont 22 Laps 43.233 Tony Kart/Vortex/LeCont 22 Laps 43.023 Kosmic/Vortex/LeCont 22 Laps 43.035

NOTE

Driver Equipment Gap Best Lap Edgar, Jonny Exprit/TM Racing/Vega 21 Laps 44.357 Morozov, Ilya Tony Kart/Vortex/Vega 1.459 44.437 Thompson, Harry FA Kart/Vortex/Vega 1.934 44.338 Doohan, Jack FA Kart/Vortex/Vega 2.011 44.549 David, Hadrien Zanardi/Parilla/Vega 2.123 44.318 Marseglia, Leonardo Zanardi/Parilla/Vega 3.866 44.456 Maloney, Zane FA Kart/Vortex/Vega 4.064 44.325 Boya, Jose Maria Kosmic/Parilla/Vega 4.292 44.509 Beganovic, Dino Tony Kart/Vortex/Vega 5.095 44.567 Bortoleto, Gabriel CRG/Parilla/Vega 7.240 44.464 Pizzi, Francesco Raffaele Luxor/LKE/Vega 7.368 4.347 Muth, O’neill Zanardi/Parilla/Vega 13.397 44.495 Gustafsson, Viktor Tony Kart/Vortex/Vega 13.617 44.380 Hannus, Jimi Tony Kart/Vortex/Vega 14.368 44.561 Crescente, Francesco Formula K/TM Racing/Vega 14.597 44.558 Coluccio, Luigi Tony Kart/Vortex/Vega 14.868 44.427 Munding, Donar CRG/Parilla/Vega 15.058 44.540 Salmenautio, Riku Tony Kart/Vortex/Vega 16.784 44.910 Lulham, Christopher Tony Kart/Parilla/Vega 19.373 44.027 Patterson, Dexter Exprit/TM Racing/Vega 20.008 44.232 Bizzotto, Leonardo Tony Kart/Vortex/Vega 20.800 44.658 Martinez, Carles Praga/TM Racing/Vega 27.540 44.481 Joutsimies, Rasmus FA Kart/Parilla/Vega 7 Laps 44.986 Sagrera Pont, Francisco J. CRG/Parilla/Vega 14 Laps 44.794 Kikkenborg, Frederik Energy Corse/Vortex/Vega 15 Laps 45.275 Civico, Genis FA Kart/Parilla/Vega 15 Laps 45.576 Saarijärvi, Frans-Emil Tony Kart/Vortex/Veg 15 Laps 45.364 Torreggiani, Mathias CRG/TM Racing/Vega 15 Laps 45.233 Michelotto, Mattia Zanardi/Parilla/Vega 16 Laps 45.181 Stanek, Roman Kosmic/Vortex/Vega 18 Laps 45.353 Pirttilahti, Nikolas Kosmic/Vortex/Vega 21 Laps Mettetal, Jules Kosmic/Parilla/Vega 21 Laps Aron, Paul FA Kart/Vortex/Vega 21 Laps Salonen, Matias Kosmic/Vortex/Vega 21 Laps

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.103 BASZ, KAROL: According to Stewards’ Decision No.165. No.110 SARIO, ROBIN: According to Stewards’ Decision No.167. No.403 ROPANEN, ROOPE: According to Stewards’ Decision No.166.

Time penalty of 10“ for overtaking under yellow flag conditions (art 2.24 CIK General Prescriptions). No.228 GUSTAFSSON, VIKTOR: According to Stewards’ Decision No.170. Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.238 MARTINEZ, CARLES: According to Stewards’ Decision No.160.

Time penalty of 10“ for bad manoeuvre (Art 2.24 CIK General Prescriptions). No.104 NOVALAK, CLÉMENT: According to Stewards’ Decision No.168.

79


RACING TEAM / CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP ROUND 6 - KRISTIANSTAD

PODIO

CON DE CONTO (KZ) DI MAURO (KZ2) E SASSE (OKJ) CHIUSURA IN BELLEZZA PER I PILOTI CRG NELLA SESTA E ULTIMA PROVA DEL CAMPIONATO EUROPEO A KRISTIANSTAD. IN KZ PAOLO DE CONTO SALE ANCORA SUL PODIO. IN OK-JUNIOR A SASSE LA TERZA POSIZIONE, IN KZ2 DI MAURO È SECONDO, IN OK DENNIS HAUGER OTTIMO QUARTO

IN KZ DE CONTO SI CONFERMA CAMPIONE EUROPEO IN KZ. In KZ Paolo De Conto su CRG-Tm ha comunque

onorato in pieno il titolo già vinto matematicamente dalla precedente gara di Le Mans. Il pilota italiano della CRG, al suo secondo titolo di Campione Europeo e Campione del Mondo KZ in carica con la vittoria riportata nel 2016 proprio a Kristianstad, in Svezia ha avuto un inizio difficile per aver dovuto saltare le prove di qualificazione a causa di un inconveniente dell’ultimo minuto, ma nelle manches ha saputo recuperare brillantemente fino alla quarta posizione assoluta. Non è stata la prima volta che De Conto in Finale si è trovato a partire quest’anno dalla seconda fila, era già successo nelle prime due prove di Sarno e a Genk, dove tuttavia era riuscito a vincere. A Kristianstad complice anche l’asfalto bagnato non è stato però così facile recuperare, ma in Finale Paolo De Conto si è prodotto ancora in una bella gara, conquistando ancora il podio anche se questa volta con il terzo posto. Insieme però all’en-plein di vittorie di Sarno, Genk e Le Mans, il terzo posto di Kristianstad non ha fatto altro che confermare definitivamente CRG e Paolo De Conto Campioni Europei KZ per il 2017. Sempre in KZ, i due fratelli Pex ambedue grandi protagonisti quest’anno nel Campionato Tedesco DKM, a Kristianstad non hanno potuto rivelarsi altrettanto competitivi: Jorrit Pex si è piazzato al quinto posto, mentre suo fratello Stan Pex dopo 9 giri è stato costretto al ritiro.

In Svezia un po’ di pioggia ha reso ancor più

incerta la fase finale del Campionato Europeo di tutte le categorie in lizza per il titolo continentale CIK-FIA, ovvero KZ, KZ2, OK e OK-Junior, ma per i colori CRG i risultati alla fine sono stati più che soddisfacenti. Il circuito di Kristianstad ha avuto il compito di concludere il Campionato Europeo dopo le gare già disputate in Italia a Sarno (KZ, OK, OK-Junior), in Belgio a Genk (KZ, KZ2), in Spagna a Oviedo (KZ, OK, OK-Junior), in Francia a Le Mans (KZ2, OK, OK-Junior) e appena la settimana precedente in Finlandia a Alahärmä (OK-OK-Junior).

80


Tubben di CRG Holland autore di una bella rimonta dalla 30ª posizione, e lo spagnolo Gerard Cebrian Ariza in rimonta dal 22° posto di partenza. Sul traguardo Gaetano Di Mauro ha concluso con un’eccellente seconda posizione, conquistando il terzo podio di Kristianstad per CRG. Ottimo anche il giovane Max Tubben, che si è classificato quarto. Benjamin Tornqvist ha poi rimontato fino all’11 posto, retrocesso poi 13° per una penalizzazione. Gerard Cebrian Ariza si è piazzato 17mo. Fuori dalla Finale per una inezia di punteggio al termine delle manches l’altro spagnolo della CRG Enrico Prosperi, così come il finlandese Petteri Ruotsalainen e Alessandro Giardelli,

La Finale di KZ è stata vinta da Patrik Hajek. il Campionato se l’è aggiudicato Paolo De Conto (CRG-Tm). IN OK-JUNIOR SASSE CONQUISTA LA TERZA POSIZIONE.Nella Finale della OK-Junior, senza pioggia ma

con asfalto bagnato, il tedesco Hugo Sasse con CRG TB Racing Team si è confermato il più competitivo fra i piloti CRG di questo weekend in Svezia piazzandosi prima ai piedi del podio e poi al terzo posto per una penalizzazione inflitta a Edgar. Sasse, dopo aver conquistato il miglior tempo assoluto nelle prove cronometrate e la quarta posizione dopo le manches (con una

> De Conto, Franco Drudi (TM) <

> Hugo Sasse, OK Junior <

> Benjamin Tornqvist, KZ2 <

quest’ultimo nonostante una buona qualificazione in prova. La Finale di KZ2 è stata vinta da Adrien Renaudin, il Campionato lo ha conquistato il tedesco Leon Kohler, 12° in Finale.

vittoria e due secondi posti), ha concluso la Finale con il quarto posto, trasformato poi terzo, davanti all’olandese Kas Haverkort quinto con CRG Keijzer Racing. Il brasiliano della CRG Gabriel Bortoleto, fra i maggiori protagonisti nelle manches, in Finale inizialmente era riuscito a inserirsi al 12° posto, ma poi è stato costretto a perdere alcune posizioni fino a terminare 16mo, ma classificato 20° per una penalizzazione di 10 secondi. Lo spagnolo Francisco Sagrera si è piazzato 15mo. Non sono riusciti a entrare in Finale Luca Giardelli nonostante un positivo 10° posto nell’ultima manche di qualificazione, così come Donar Munding, Mathias Torreggiani e Davids Trefilovs di SRP Racing Team. La Finale della OK-Junior è stata vinta da Jack Doohan, il Campionato lo ha vinto l’inglese Jonny Edgar, quarto dopo una penalizzazione di 10 secondi.

DENNIS HAUGER PROTAGONISTA IN OK. Nella categoria

OK, nell’ultima finale della giornata disputata su pista quasi asciutta, “super” fin dal via si è rivelato il giovane norvegese della CRG Dennis Hauger, sempre più protagonista nonostante sia al primo anno di esperienza in questa categoria, proveniente dalla OK-Junior dello scorso anno. Inizialmente Hauger si è subito inserito nella lotta di testa andando a occupare anche la prima posizione, per poi installarsi al terzo posto fino a 7 giri dal termine, fino a quando non ha dovuto cedere anche questa posizione all’attacco di Travisanutto e concludere quarto. L’inglese della CRG e campione 2016 dell’Academy, Callum Bradshaw si è piazzato sesto recuperando ben 9 posizioni, con il miglior giro in gara, Glenn Van Berlo con CRG Keijzer Racing si è piazzato 12mo, davanti al tedesco Hannes Janker. Lo spagnolo Kilian Meyer è terminato 20° producendosi in una bella rimonta dalla fine dello schieramento di partenza. La Finale della OK è stata vinta da Finlay Kenneally. Il Campionato se lo è aggiudicato Sami Taoufik, quinto sul traguardo. Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com e www.wskarting.it

DI MAURO GRANDE PROVA, SECONDO IN KZ2.

Nella KZ2 prima della Finale il migliore fra i piloti CRG si era rivelato lo svedese Benjamin Tornqvist di CRG Holland, ma subito in partenza è stato costretto a perdere ben 15 posizioni. A recuperare posizioni fin dal via in Finale è stato invece il brasiliano Gaetano Di Mauro, su CRG-Tm, protagonista anche nelle fasi di qualificazione, che su asfalto umido con una guida molto incisiva si è portato ben presto in seconda posizione dal 14° posto di partenza. Fra i più competitivi in Finale anche Max

81


RACING TEAM / CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP ROUND 6 - KRISTIANSTAD

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP KZ - KRISTIANSTAD

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP KZ2 - KRISTIANSTAD

Kristianstad (SWE). 27-30 July 2017. Air: 19ºC, Track: wet, cloudy.

Kristianstad (SWE). 27-30 July 2017. Air: 19ºC, Track: wet, cloudy.

P. Nr. Entrant 1 2 Kosmic Racing Departement 2 8 Sodikart 3 4 CRG SpA 4 20 Birel Art Racing Srl 5 11 CRG Holland 6 18 Tony Kart Racing Team 7 14 Formula K Racing Team 8 6 Kosmic Racing Departement 9 3 Formula K Racing Team 10 21 Renda Motorsport S.a.s. 11 17 CRG Holland

P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap Best Lap 1 336 CPB Sport Renaudin, Adrien Sodi/TM Racing/B’stone 25 Laps 1:09.902 2 355 CRG SpA Gomes E.S. Di Mauro, Gaetano CRG/TM Racing/B’stone 5.696 1:09.556 3 327 Energy Corse Srl Van Leeuwen, Martijn Energy Corse/TM Racing/B’stone 12.387 1:09.084 4 324 CRG Holland Tubben, Max CRG/TM Racing/B’stone 19.438 1:09.342 5 328 DR Srl Paul, Maximilian DR/Modena Engines/B’stone 25.636 1:09.182 6 349 Evrard, Paul Evrard, Paul Tony Kart/Vortex/B’stone 26.626 1:09.972 7 309 Chiesa Corse Loubere, Pierre Zanardi/Parilla/B’stone 28.026 1:09.087 8 305 Birel Art Racing Srl Dahlberg, Alexander Birel Art/TM Racing/B’stone 28.842 1:09.166 9 313 Novalux Srl Iacovacci, Francesco Luxor/LKE/B’stone 30.919 1:09.305 10 325 Praga Racing Team Celenta, Francesco Praga/TM Racing/B’stone 31.581 1:08.402 11 308 Ward Racing Skäras, Emil Tony Kart/TM Racing/B’stone 40.532 1:10.061 12 310 Novalux Srl Ippolito, Paolo Lenzokart/LKE/B’stone 43.409 1:10.066 13 320 CRG Holland Persson Tornqvist, Benjamin CRG/TM Racing/B’stone 45.125 1:09.395 14 332 KSM Schumacher Racing Team Köhler, Leon Tony Kart/Vortex/B’stone 46.877 1:09.859 15 307 Tony Kart Racing Team Piccini, Alessio Tony Kart/Vortex/B’stone 50.606 1:10.842 16 322 CPB Sport Baciuska, Rokas Sodi/TM Racing/B’stone 51.382 1:09.630 17 326 CRG SpA Cebrian Ariza, Gerard CRG/TM Racing/B’stone 54.294 1:10.062 18 323 Ward Racing Forslöf, David Tony Kart/TM Racing/B’stone 1:05.551 1:10.534 19 340 Comer S.p.A. Cunati, Simone Top Kart/Parilla/B’stone 3 Laps 1:10.348 20 364 Kosmic Racing Departement Rasmussen, Oliver Kosmic/Vortex/B’stone 3 Laps 1:11.200 21 301 Tony Kart Racing Team Vigano, Matteo Tony Kart/Vortex/B’stone 3 Laps 1:12.651 22 334 Formula K Racing Team Ptacek, Petr Formula K/TM Racing/B’stone 4 Laps 1:12.483 23 302 CPB Sport Irlando, Alessandro Sodi/TM Racing/B’stone 5 Laps 1:12.828 24 358 Birel Art Racing Srl Longhi, Riccardo Birel Art/TM Racing/B’stone 7 Laps 1:11.573 25 384 Mach 1 Motorsport Stell, Daniel Mach1/TM Racing/B’stone 7 Laps 1:13.420 26 319 Gold by Brandon Racing Nilsson, Brandon Righetti Ridolfi/TM Racing/B’stone 8 Laps 1:12.838 27 339 Ga Co Racing Rismyhr, Finn Erik Sodi/TM Racing/B’stone 9 Laps 1:12.978 28 362 Energy Corse Srl Sjokvist, Isak Energy Corse/TM Racing/B’stone 10 Laps 1:14.500 29 365 Tony Kart Racing Team Luyet, Jean Tony Kart/Vortex/B’stone 12 Laps :14.990 30 363 Hemet Racing Ojaranta, Arto Ninar/TM Racing/B’stone 13 Laps 1:14.712 31 341 Birel Art Racing Srl Al Rawahi, Abdullah Birel Art/TM Racing/B’stone 16 Laps 1:15.375 32 357 Birel Art Racing Srl Berto, Filippo Birel Art/TM Racing/B’stone 17 Laps 1:16.467 33 346 Kosmic Racing Departement Bengtsson, Axel Kosmic/Vortex/B’stone 18 Laps 1:14.162 34 306 CPB Sport Leuillet, Tom Sodi/TM Racing/B’stone 19 Laps 1:20.121

Driver Hajek, Patrik Lammers, Bas De Conto, Paolo Kremers, Marijn Pex, Jorrit Corberi, Luca Carlton, Gary Puhakka, Simo Iglesias, Jeremy Kuovi, Jan Pex, Stan

Equipment Gap Best Lap Kosmic/Vortex/B’stone 25 Laps 59.968 Sodi/TM Racing/B’stone 1.050 59.969 CRG/TM Racing/B’stone 4.799 1:00.386 Birel Art/TM Racing/B’stone 26.641 1:00.917 CRG/TM Racing/B’stone 29.972 1:00.878 Tony Kart/Vortex/B’stone 34.061 1:00.729 Formula K/TM Racing/B’stone 34.070 1:00.990 Kosmic/Vortex/B’stone 38.869 1:00.434 Formula K/TM Racing/B’stone 10 Laps 1:01.354 Tony Kart/Vortex/B’stone 13 Laps 1:04.916 CRG/TM Racing/B’stone 16 Laps 1:01.126

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. NO.6 PUHAKKA, SIMO: According to Stewards’ Decision No.186.

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. NO.336 RENAUDIN, ADRIEN: According to Stewards’ Decision No.221. NO.305 DAHLBERG, ALEXANDER: According to Stewards’ Decision No.209. NO.313 IACOVACCI, FRANCESCO: According to Stewards’ Decision No.211. NO.325 CELENTA, FRANCESCO: According to Stewards’ Decision No.208. NO.320 PERSSON TORNQVIST, BENJAMIN: According to Stewards’ Decision No.217. NO.332 KÖHLER, LEON: According to Stewards’ Decision No.210. NO.322 BACIUSKA, ROKAS: According to Stewards’ Decision No.212. NO.326 CEBRIAN ARIZA, GERARD: According to Stewards’ Decision No.213. NO.323 FORSLÖF, DAVID: According to Stewards’ Decision No.214. NO.340 CUNATI, SIMONE: According to Stewards’ Decision No.216. NO.306 LEUILLET, TOM: According to Stewards’ Decision No.207.

> Max Tubben, KZ2 <

82


CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP OK - KRISTIANSTAD

CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP OKJ - KRISTIANSTAD

Kristianstad (SWE). 27-30 July 2017. Air: 19ºC, Track: wet, cloudy.

Kristianstad (SWE). 27-30 July 2017. Air: 19ºC, Track: drying, cloudy.

P. Nr. Entrant 1 115 Baby Race Srl 2 103 Kosmic Racing Departement 3 105 Chiesa Corse 4 118 CRG SpA 5 119 Ricky Flynn Motorsport 6 116 CRG SpA 7 128 Ward Racing 8 104 Tony Kart Racing Team 9 107 KSM Schumacher Racing Team 10 161 KSM Schumacher Racing Team 11 160 CRG Keijzer Racing 12 106 CRG SpA 13 102 Chiesa Corse 14 127 Kosmic Racing Departement 15 120 Birel Art Racing Srl 16 133 Chiesa Corse 17 129 Kartprom 18 122 Tony Kart Racing Team 19 110 Kohtala Sports 20 149 CRG SpA 21 126 VDK Racing 22 146 Energy Corse Srl 23 132 Chiesa Corse 24 123 KSM Schumacher Racing Team 25 148 Kosmic Racing Departement 26 111 Chiesa Corse 27 113 Ward Racing 28 144 Forza Racing 29 101 Tony Kart Racing Team 30 162 Compkart 31 158 Ward Racing 32 153 Kohtala Sports 33 108 Kosmic Racing Departement NOT CLASSIFIED 141 Tony Kart Racing Team

P. Nr. Entrant 1 214 Ricky Flynn Motorsport 2 215 Ricky Flynn Motorsport 3 248 CRG TB Racing Team 4 216 Forza Racing 5 211 CRG Keijzer Racing 6 231 Kosmic Racing Departement 7 230 Piers Sexton Racing 8 243 Chiesa Corse 9 203 Chiesa Corse 10 223 Ricky Flynn Motorsport 11 202 Ward Racing 12 208 Tony Kart Racing Team 13 212 VDK Racing 14 201 Baby Race 15 257 CRG SpA 16 496 Forza Racing 17 242 VDK Racing 18 256 Energy Corse Srl 19 246 VDK Racing 20 217 CRG SpA 21 253 VDK Racing 22 221 Ricky Flynn Motorsport 23 205 DPK Racing 24 226 Ward Racing 25 220 KSM Schumacher Racing Team 26 222 KSM Schumacher Racing Team 27 492 Ward Racing 28 495 Chiesa Corse 29 251 Novalux Srl 30 237 Koski Motorsport 31 210 Ward Racing 32 225 VDK Racing 33 218 Forza Racing NOT CLASSIFIED 101 Tony Kart Racing Team

Driver Equipment Gap Best Lap Kenneally, Finlay Jack Tony Kart/Vortex/LeCont 59.841 59.841 Basz, Karol Kosmic/Vortex/LeCont 0.556 59.727 Travisanutto, Lorenzo Zanardi/Parilla/LeCont 4.661 59.927 Hauger, Dennis CRG/Parilla/LeCont 5.281 59.704 Taoufik, Sami FA Kart/Vortex/LeCont 11.593 59.527 Bradshaw, Callum CRG/Parilla/LeCont 12.225 59.492 Bulantsev, Pavel Tony Kart/Vortex/LeCont 14.557 59.960 Novalak, Clément Tony Kart/Vortex/LeCont 15.391 59.823 Tonteri, Paavo Tony Kart/Vortex/LeCont 17.315 59.749 Schumacher, David Tony Kart/Vortex/LeCont 20.247 1:00.493 Van Berlo, Glenn CRG/Parilla/LeCont 21.560 1:00.736 Janker, Hannes CRG/Parilla/LeCont 21.778 1:00.706 Joyner, Thomas Zanardi/Parilla/LeCont 22.676 59.932 Pourchaire, Théo Kosmic/Vortex/LeCont 25.184 59.891 Collet, Caio Birel Art/TM Racing/LeCont 28.237 1:00.032 Eteki, Adam Zanardi/Parilla/LeCont 31.872 1:00.150 Simonov, Mikhail Tony Kart/Vortex/LeCont 32.917 1:00.510 Vidales Ajenjo, David Tony Kart/Vortex/LeCont 33.034 1:00.079 Sario, Robin Kosmic/Vortex/LeCont 34.612 1:00.178 Meyer Prat, Kilian CRG/Parilla/LeCont 36.964 59.973 De Pauw, Ulysse Kosmic/Parilla/LeCont 38.286 1:00.190 Nouet, Theo Energy Corse/Parilla/LeCont 40.122 59.824 Muth, Esteban Zanardi/Parilla/LeCont 40.474 1:00.657 Muizzuddin Musyaffa, B.A.G. Tony Kart/Vortex/LeCont 40.788 1:00.143 Vebster, Daniel Kosmic/Vortex/LeCont 41.129 1:00.569 Gheno, Jacopo Zanardi/Parilla/LeCont 44.944 1:00.873 Ohlin, Simon Tony Kart/Vortex/LeCont 55.556 1:00.490 Alvarez, Sebastian Exprit/TM Racing/LeCont 56.975 1:00.061 Hiltbrand Aguilar, Pedro Tony Kart/Vortex/LeCont 17 Laps 1:04.060 D’Orlando, Nicholas Comp/TM Racing/LeCont 17 Laps 1:07.590 Persson, Sebastian Tony Kart/Vortex/LeCont 18 Laps 1:05.648 Valtanen, Juho Kosmic/Vortex/LeCont 22 Laps 1:07.908 Milell, Noah Kosmic/Vortex/LeCont 24 Laps De Castro Petecof, Gianluca Tony Kart/Vortex/LeCont DSQ 1:06.930 [19-23]

NOTE

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. NO.120 COLLET, CAIO: According to Stewards’ Decision No.224. NO.133 ETEKI, ADAM: According to Stewards’ Decision No.229. NO.122 VIDALES AJENJO, DAVID: According to Stewards’ Decision No.226. NO.149 MEYER PRAT, KILIAN: According to Stewards’ Decision No.223. NO.126 DE PAUW, ULYSSE: According to Stewards’ Decision No.225. NO.146 NOUET, THEO: According to Stewards’ Decision No.227. NO.144 ALVAREZ, SEBASTIAN: According to Stewards’ Decision No.228. NO.162 D’ORLANDO, NICHOLAS: According to Stewards’ Decision No.230. NO.158 PERSSON, SEBASTIAN: According to Stewards’ Decision No.233. NO.153 VALTANEN, JUHO: According to Stewards’ Decision No.231.

83

Driver Equipment Doohan, Jack FA Kart/Vortex/Vega Thompson, Harry FA Kart/Vortex/Vega Sasse, Hugo CRG/Parilla/Vega Edgar, Jonny Exprit/TM Racing/Vega Haverkort, Kas CRG/Parilla/Vega Stanek, Roman Kosmic/Vortex/Vega Lulham, Christopher Tony Kart/Parilla/Vega David, Hadrien Zanardi/Parilla/Vega Marseglia, Leonardo Zanardi/Parilla/Vega O’Sullivan, Zak FA Kart/Vortex/Vega Morozov, Ilya Tony Kart/Vortex/Vega Rosso, Andrea Tony Kart/Vortex/Vega Goldstein, Elie Kosmic/Parilla/Vega Srl Henrion, Gillian Tony Kart/Vortex/Vega Sagrera Pont, Francisco J. CRG/Parilla/Vega Kattoulas, Alexandros G. Exprit/TM Racing/Vega Potty, Antoine Kosmic Kart/Parilla/Vega Kikkenborg, Frederik Energy Corse/TM Racing/Vega Navalon Boya, Jose Maria Kosmic/Parilla/Vega Bortoleto, Gabriel CRG/Parilla/Vega Lomko, Wladislav Kosmic/Parilla/Vega Aron, Paul FA Kart/Vortex/Vega Civico, Genis FA Kart/Parilla/Vega Beganovic, Dino Tony Kart/Vortex/Vega Coluccio, Luigi Tony Kart/Vortex/Vega Bizzotto, Leonardo Tony Kart/Vortex/Vega Kristiansson, Caesar Tony Kart/Vortex/Vega Innocent Faria, Roberto Zanardi/Parilla/Vega Pizzi, Francesco Raffaele Luxor/LKE/Vega Seppänen, Elias Tony Kart/Vortex/Vega Andersson, Viktor Tony Kart/Vortex/Vega Mettetal, Jules Kosmic/Parilla/Vega Patterson, Dexter Exprit/TM Racing/Vega

Gap Best Lap 21 Laps 1:05.281 7.361 1:05.289 11.085 1:05.486 12.359 1:05.320 12.453 1:05.680 14.610 :05.758 16.533 1:05.793 18.316 1:05.918 25.081 1:06.189 25.866 1:06.006 28.174 1:05.646 28.562 1:05.837 28.707 1:06.389 28.863 1:05.631 32.251 1:06.380 32.795 1:06.576 33.297 :06.407 34.477 1:05.987 36.933 1:06.248 40.014 1:06.154 40.697 1:06.639 41.872 1:06.313 43.386 1:06.974 43.862 1:06.076 44.655 1:06.436 50.640 1:06.720 51.003 1:06.594 54.588 1:07.488 55.413 1:06.823 56.935 1:06.954 57.072 1:06.774 15 Laps 1:06.615 19 Laps 1:07.552

Hiltbrand Aguilar, Pedro Tony Kart/Vortex/LeCont

DSQ 52.178

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. NO.202 MOROZOV, ILYA: According to Stewards’ Decision No.191. NO.208 ROSSO, ANDREA: According to Stewards’ Decision No.192. NO.201 HENRION, GILLIAN: According to Stewards’ Decision No.193. NO.246 NAVALON BOYA, JOSE MARIA: According to Stewards’ Decision No.194. NO.217 BORTOLETO, GABRIEL: According to Stewards’ Decision No.196. NO.221 ARON, PAUL: According to Stewards’ Decision No.197. NO.226 BEGANOVIC, DINO: According to Stewards’ Decision No.201. NO.248 SASSE, HUGO: Time penalty of 3“ for partly leaving corridor. Art 2.20 CIK General Prescriptions. According to Stewards’ Decision No.189. NO.216 EDGAR, JONNY: Time penalty of 10“ for overtaking under yellow flag conditions (art 2.24 CIK General Prescriptions). According to Stewards’ Decision No.222.


RACING TEAM / CIK-FIA EUROPEAN CHAMPIONSHIP LE CLASSIFICHE AFTER 4 OF 4 ROUND. KZ R1 - ITA P. Nr. Driver QH F

1 4 De Conto Paolo 2 2 Hajek Patrik 3 20 Kremers Marijn 4 8 Lammers Bas 5 17 Pex Stan 6 6 Puhakka Simo 7 5 Abbasse Anthony 8 11 Pex Jorrit 9 18 Corberi Luca 10 3 Iglesias Jeremy 11 10 Dreezen Rick 12 14 Carlton Gary 13 9 Fore Davide 14 22 Torsellini Mirko 15 12 Lundberg Douglas 16 19 Tiene Felice 17 16 Dalè Andrea 18 15 Camplese Lorenzo 19 21 Kuovi Jan 20 1 Ardigo Marco

R2 - BEL QH F

R3 - ESP QH F

8 25 7 25 10 25 5 20 0 (11) 8 13 0 (2) 8 20 7 16 1 16 (1) (2) 6 20 7 13 6 16 0 11 10 0 4 7 (1) 9 9 0 10 13 4 4 6 4 3 0 0 8 0 0 2 8 5 6 4 11 DSQ DSQ 9 10 0 5 9 10 0 5 0 6 0 (4) 2 7 3 7 0 6 0 0 0 10 0 5 - - 0 0 5 9 - - 0 3 0 3 3 3 2 8 0 0 - - 0 9 DSQ DSQ - - 0 1 0 1 - - 0 0 0 0 - -

R4 - SWE QH F TOT

(7) (16) 100 9 25 80 10 13 74 8 20 71 6 (5) 59 3 8 41 - - 40 5 11 37 4 10 35 (2) (7) 34 - - 29 1 9 25 - - 16 - - 15 - - 14 - - 12 - - 10 - - 9 0 6 8 - - 0

AFTER 3 OF 3 ROUND. KZ2 R1 - BEL P. Nr. Driver QH F

R2 - FRA QH F

R3 - SWE QH F TOT

1 332 Köhler Leon 10 16 5 16 0 (2) 47 2 310 Ippolito Paolo 0 7 10 25 0 (4) 42 3 302 Irlando Alessandro 9 20 0 13 0 0 42 4 301 Vigano Matteo (7) 25 8 0 8 0 41 5 306 Leuillet Tom 8 11 0 10 10 0 39 6 327 Van Leeuwen Martijn 4 13 0 (5) 5 16 38 7 322 Baciuska Rokas 0 8 7 20 2 0 37 8 336 Renaudin Adrien 0 (1) 4 6 1 25 36 9 324 Tubben Max 0 - 6 9 0 13 28 10 325 Celenta Francesco 3 0 (3) 7 6 6 22 11 355 Gomes E.S. Di Mauro Gaetano 0 0 - - 0 20 20 12 313 Iacovacci Francesco 0 0 2 11 0 7 20 13 358 Longhi Riccardo 5 6 0 - 9 0 20 14 308 Skäras Emil 2 9 0 (4) 0 5 16 15 309 Loubere Pierre 6 0 0 0 0 9 15 16 305 Dahlberg Alexander 0 0 0 0 7 8 15 17 307 Piccini Alessio 1 0 0 8 3 1 13 18 316 Fontaine Paul 0 - 9 3 0 - 12 19 328 Paul Maximilian 0 - 0 0 0 11 11 20 311 Gonzales Nicolas 0 10 1 0 - - 11 21 349 Evrard Paul 0 - 0 0 0 10 10 22 320 Persson Tornqvist Benjamin 0 4 0 0 0 3 7 23 329 Petit Hubert 0 5 0 0 - - 5 24 365 Luyet Jean 0 0 0 - 4 0 4 25 364 Rasmussen Oliver 0 3 0 - 0 0 3 26 303 Davies Dylan 0 2 0 1 - - 3 27 331 Prosperi Enrico 0 0 0 2 0 - 2

84


AFTER 5 OF 5 ROUND. OK R1 - ITA R2 - ESP R3 - FRA R4 - FIN R5 - SWE P. Nr. Driver QH F QH F QH F QH F QH F TOT

1 119 Taoufik Sami 4 11 0 0 0 20 4 25 5 11 80 2 128 Bulantsev Pavel 7 9 0 0 3 4 8 20 7 9 67 3 105 Travisanutto Lorenzo 0 - 4 0 8 25 0 10 3 16 66 4 103 Basz Karol 8 13 0 4 2 10 0 0 6 20 63 5 115 Kenneally Finlay Jack 0 0 0 0 6 16 0 3 10 25 60 6 101 Hiltbrand Aguilar Pedro 0 0 5 25 0 DSQ 10 16 4 0 60 7 118 Hauger Dennis 0 5 1 0 10 13 7 0 8 13 57 8 127 Pourchaire Théo 10 25 0 - 9 0 1 6 2 2 55 9 107 Tonteri Paavo 0 8 8 11 0 0 9 11 0 7 54 10 122 Vidales Ajenjo David 6 16 7 16 0 - 0 7 0 0 52 11 108 Milell Noah 2 10 9 0 4 11 0 4 9 0 49 12 104 Novalak Clément 9 20 3 5 - - 3 0 0 8 48 13 161 Schumacher David 5 7 0 0 0 DSQ 6 9 0 6 33 14 102 Joyner Thomas 0 - 0 20 0 3 0 2 0 3 28 15 126 De Pauw Ulysse 0 2 0 8 7 8 0 0 0 0 25 16 116 Bradshaw Callum DSQ DSQ - - 1 7 0 5 0 10 23 17 136 Kruetten Niki 0 6 0 0 0 - 2 13 0 - 21 18 106 Janker Hannes 0 - 10 0 0 6 - - 1 4 21 19 160 Van Berlo Glenn 0 0 0 13 0 0 0 - 0 5 18 20 146 Nouet Theo 3 3 0 3 0 0 0 8 0 0 17 21 141 De Castro Petecof G. 0 - 0 10 0 5 DSQ DSQ 0 DSQ 15 22 153 Valtanen Juho 0 0 0 - 5 0 5 0 0 0 10 23 149 MeyePrat Kilian 0 - 0 - 0 9 0 - 0 0 9 24 130 Lindh Rasmus 0 0 0 9 0 - - - 0 - 9 25 109 Lippkau Luca - - 2 6 0 0 0 0 0 - 8 26 173 Mazou Hicham 0 - 0 7 0 - 0 - 0 - 7 27 114 Camponeschi Flavio 0 0 6 0 0 0 - - - - 6

AFTER 5 OF 5 ROUND. OK JUNIOR R1 - ITA R2 - ESP R3 - FRA R4 - FIN R5 - SWE P. Nr. Driver QH F QH F QH F QH F QH F TOT

1 216 Edgar Jonny 9 25 0 (2) 9 16 8 25 8 13 113 2 215 Thompson Harry 7 13 9 16 0 0 9 16 9 20 99 3 214 Doohan Jack 0 2 0 0 0 11 10 13 10 25 71 4 243 David Hadrien 0 7 6 0 10 20 5 11 0 8 67 5 207 Muth O’neill 0 16 0 - 8 25 0 4 0 - 53 6 230 Lulham Christopher 0 3 10 20 0 8 1 0 2 9 53 7 202 Morozov Ilya 0 0 7 0 4 0 7 20 0 5 43 8 217 Bortoleto Gabriel 10 20 0 0 0 3 0 6 0 0 39 9 203 Marseglia Leonardo 5 8 0 (3) 0 7 0 10 0 7 37 10 209 Michelotto Mattia 0 0 0 25 3 6 0 0 0 - 34 11 248 Sasse Hugo 0 - 0 11 0 - - - 7 16 34 12 223 O’Sullivan Zak 8 11 0 9 0 0 0 - 0 6 34 13 265 Maloney Zane 0 0 8 13 1 0 0 9 0 - 31 14 205 Civico Genis 1 6 1 0 7 13 0 0 0 0 28 15 211 Haverkort Kas 4 0 0 0 6 0 - - 3 11 24 16 231 Stanek Roman 0 4 0 0 0 10 0 0 0 10 24 17 208 Rosso Andrea 3 0 2 10 0 0 0 - 5 4 24 18 220 Coluccio Luigi 6 9 0 0 0 4 0 1 0 0 20 19 228 Gustafsson Viktor 0 10 0 - 2 0 3 3 0 - 18 20 246 Navalon Boya J.M. 2 0 - - 0 0 6 8 0 0 16 21 212 Goldstein Elie 0 - - - 0 9 - - 1 3 13 22 201 Henrion Gillian 0 - 0 6 5 0 0 - 0 2 13 23 226 Beganovic Dino 0 0 0 0 0 - 4 7 0 0 11 24 218 Patterson Dexter 0 - 5 0 0 0 0 0 4 0 9 25 235 Famularo Anthony 0 0 0 8 0 - - - - - 8 26 227 Brizhan Alexey 0 0 0 7 0 0 0 - 0 - 7 27 237 Seppänen Elias 0 0 0 4 0 2 0 - 0 0 6

85


RACING TEAM / WSK CHAMPION CUP

DOMINIO IN KZ2 STAN PEX, FLAVIO CAMPONESCHI E JORRIT PEX AD ADRIA SBANCANO LA KZ2. MOLTO BENE ANCHE GILLIAN HENRION NELLA OK-JUNIOR, SUL PODIO CON IL SECONDO POSTO. CRG SUGLI ALLORI ANCHE NELLA 60 MINI CON LA VITTORIA DI ALFIO SPINA CON IL TEAM GAMOTO

CRG c’è. Anche nel 2017 CRG si è presentata

in Finale i tre piloti CRG si sono rivelati imbattibili, nelle consuete vesti di protagonista indiscussa nel primo confermando così la supremazia della casa italiana weekend competitivo dell’anno, alla WSK Champions Cup in KZ già vittoriosa nel Campionato del Mondo di Adria con un dominio netto in KZ2, un podio in OKcon Paolo De Conto e con la vittoria nell’International Junior, la vittoria nella 60 Mini con il Team Gamoto. Super Cup KZ2 con Fabian Federer. MAGNIFICA TRIPLETTA CRG IN KZ2. In KZ2, CRG ha Fra gli altri piloti della squadra ufficiale CRG, Taymour conquistato tutto il podio, con una tripletta composta dal Kermanshahchi si è piazzato 11°, Alessandro Giardelli 20° nuovo enfant prodige Stan Pex, il campione europeo KZ per una penalizzazione di secondi. 2015 Flavio Camponeschi e il campione del mondo 2015 IN OK-JUNIOR GILLIAN HENRION PRIMO PODIO. Jorrit Pex, tutti su CRG-Tm, e Nella categoria giovanile della tutti applauditi anche da Max OK-Junior un altro bel podio > Henrion Gillian (333), Evann Mallet, OK Junior < Verstappen che ad Adria ha per CRG l’ha conquistato il seguito tutte le fasi di gara. brillante campione francese Dopo la pole position realizzata 2015 della Cadet Gillian ad Adria da Flavio Camponeschi, Henrion, al debutto in e “l’infuocata” Prefinale dove OK-Junior con la casa italiana nelle fasi conclusive il e secondo in volata alle spalle sopravvento l’ha preso Stan Pex del russo Morozov. Molto di piazzandosi davanti al fratello più avrebbe potuto ottenere il Jorrit e con Camponeschi quinto, tedesco Marius Zug del team

86


> Dennis Hauger, OK <

> Flavio Camponeschi, KZ2 <

RL-Competition, fra i maggiori protagonisti e vincitore della sua Prefinale davanti a Henrion e Gomez, per piazzarsi poi quarto in Finale dopo essere stato in testa alla gara. Ottima anche la prova di Jose Antonio Gomez, sesto dopo un’ottima Prefinale, e del brasiliano Gabriel Bortoleto, settimo. Ma nella OK-Junior un altro protagonista CRG non ha potuto mettersi in evidenza come avrebbe meritato; il francese, costretto al ritiro per un testacoda in Prefinale dopo essere stato fra i migliori in prova (secondo tempo assoluto) e nelle manches con la quarta posizione.

LE INTERVISTE STAN PEX, KZ2, primo: «Sono molto contento, è ottimo iniziare la stagione con una vittoria. Abbiamo una grande opportunità per disputare un’ottima stagione. Il telaio è stato perfetto, e anche il motore è stato fantastico, tutti e tre abbiamo usufruito dei motori TM. Sono veramente molto contento e ora già penso alle prossime gare. Un inizio molto incoraggiante per quest’anno».

IN OK HAUGER COSTRETTO AL RITIRO IN PREFINALE. Nella OK è arrivato purtroppo

FLAVIO CAMPONESCHI, KZ2, secondo: «È andato tutto bene, a parte la Prefinale per qualche problemino tecnico. Per la Finale però ci siamo messi a posto, abbiamo trovato il bilanciamento giusto, quindi ero molto veloce. Peccato per la partenza, sono dovuto partire dalla quinta casella per il risultato della Prefinale, e ho perso un po’ di tempo per cercare di recuperare il primo. Alla fine ero il più veloce, tanto che ho realizzato il miglior tempo sul giro. Con una partenza in posizione migliore, avrei potuto puntare alla vittoria».

un ritiro imprevisto in Prefinale per il pilota della CRG Dennis Hauger, a causa di un problema alla candela, dopo che il pilota norvegese al suo esordio nella categoria maggiore si era messo in luce con la pole position, in prova, e ottime prestazioni nelle manches. A difendere i colori CRG in questa categoria sono rimasti il finlandese William Alatalo che si è piazzato buon 14°, e Matteo Nannini, autore anche di una buona prova ma con alcuni problemi di set-up e poi una penalizzazione di secondi tanto da retrocedere in 27ª posizione. In questa categoria la vittoria è andata a Pedro Hiltbrand, che ricordiamo Campione del mondo lo scorso anno proprio con CRG. Fra i piloti con i colori CRG, Michael Rosina non è riuscito a passare la qualificazione della Prefinale.

JORRIT PEX, KZ2, terzo: «La finale è stata dura per me, abbiamo provato a cambiare un po’ il setup ma le modifiche non hanno funzionato alla perfezione. Il passo è stato buono per tutto il weekend, solo nella Finale non è stato abbastanza per vincere. L’ho capito all’inizio della gara e mi sono reso conto che potevo solo lottare per il podio, perché la vittoria non era possibile e così è andata».

ALFIO SPINA CON IL TEAM GAMOTO VINCE LA 60 MINI. Nella 60 Mini è andato a segno con una strepitosa

vittoria il giovanissimo Alfio Spina su CRG-Tm del Team Gamoto. Fra i migliori anche il compagno di team Luca Giardelli, anche questi in lotta per la vittoria fino agli ultimi metri e quarto sull’arrivo. Nella top-ten, Saood Variawa di CRG Holland ha concluso al settimo posto, Adam Putera sempre con Gamoto al nono posto.

87


RACING TEAM / WSK CHAMPION CUP LE CLASSIFICHE

WSK CHAMPION CUP KZ2 - ADRIA

WSK CHAMPION CUP OK - ADRIA

Adria Karting Raceway (ITA). 26-29 january 2017. Air: 4ºC, Track: Dry, slightly cloudy.

Adria Karting Raceway (ITA). 26-29 january 2017. Air: 4ºC, Track: Dry, slightly cloudy.

P. Nr. 1 28 2 25 3 29 4 4 5 26 6 5 7 9 8 11 9 6 10 7 11 18 12 30 13 14 14 12 15 3 16 2 17 19 18 33 19 15 20 16 21 32 22 20 23 23 24 22 25 24 26 1 27 8 28 17

P. Nr. Entrant 1 201 Tony Kart Racing Team 2 224 Chiesa Corse 3 31 Vdk 4 204 Tony Kart Racing Team 5 210 Kosmic Racing Dept 6 206 Tony Kart Racing Team 7 249 Ksm Schumacher Racing 8 203 Vdk 9 219 Ward Racing 10 202 Kosmic Racing Dept 11 241 Ricciardo Kart Racing 12 216 Ward Racing 13 209 Kosmic Racing Dept 14 221 Crg S.P.A. 15 225 Chiesa Corse 16 226 Ricky Flynn Motorsport 17 223 Baby Race 18 239 Evokart Srl 19 208 Kosmic Racing Dept 20 247 Energy Corse Srl 21 233 Ksm Schumacher Racing 22 234 Ksm Schumacher Racing 23 220 Kartprom Team 24 205 Tony Kart Racing Team 25 232 Ksm Schumacher Racing 26 246 Forza Racing 27 222 Crg S.P.A. 28 227 Ricky Flynn Motorsport 29 213 Dr 30 237 Forza Racing 31 230 Birel Art Racing 32 229 Birel Art Racing 33 211 Vdk

Driver Hiltbrand Pedro Travisanutto Lorenzo De Pauw Ulysse Novalak Clement Milell Noah Vidales David Tetaomnteri Paavo Martins Victor Rozenfeld David Basz Karol Lindh Rasmus Blomqvist Isac Vebster Daniel Alatalo William Eteki Adam Kruetten Niklas Watt Noah Piispanen Ilari Pourchaire Theo Kenneally Finlay Tesacmhumacher David Teoawmega Jusuf Simonov Mikhail Petecof Gianluca Tefarmitsch Valentino Vaskelis Kasparas Nannini Matteo Taoufik Sami Jonusis Justas Alvarez Sebastian Collet Caio D’Orlando Michael Minang Perdana

Equipment Tony Kart/Vortex/Bridg Zanardi/Parilla/Bridg Kosmic/Parilla/Bridg Tony Kart/Vortex/Bridg Kosmic/Vortex/Bridg Tony Kart/Vortex/Bridg Tony Kart/Vortex/Bridg Kosmic/Parilla/Bridg Tony Kart/Vortex/Bridg Kosmic/Vortex/Bridg Ricciardo Kart/Tm/Bridg Tony Kart/Vortex/Bridg Kosmic/Vortex/Bridg Crg/Parilla/Bridg Zanardi/Parilla/Bridg Fa Kart/Vortex/Bridg Tony Kart/Vortex/Bridg Evokart/Parilla/Bridg Kosmic/Vortex/Bridg Energy/Vortex/Bridg Tony Kart/Vortex/Bridg Tony Kart/Vortex/Bridg Tony Kart/Vortex/Bridg Tony Kart/Vortex/Bridg Tony Kart/Vortex/Bridg Exprit/Vortex/Bridg Crg/Parilla/Bridg Fa Kart/Vortex/Bridg Dr/Parilla/Bridg Exprit/Vortex/Bridg Birel Art/Tm/Bridg Birel Art/Tm/Bridg Kosmic/Parilla/Bridg

Gap 20 Laps 0.586 1.059 2.902 4.084 4.357 4.500 4.668 5.949 6.021 7.096 7.856 7.968 8.079 8.425 8.804 9.509 10.538 10.743 16.942 17.060 19.227 19.786 20.095 20.594 23.709 27.982 1 Lap 2 Laps 2 Laps 3 Laps 4 Laps 15 Laps

NOT CLASSIFIED 228 Forza Racing

Jewiss Kiern

Exprit/Tm/Bridg

Excluded 49.051

Entrant Crg Holland Crg S.P.A. Crg Holland Ksw Birelart Austria Formula K Racing Team Gold Kart Tony Kart Racing Team Baby Race Novalux S.R.L. Novalux S.R.L. Crg S.P.A. Chiesa Corse Dr Srl Baby Race Ward Racing Ward Racing Kosmic Racing Dept Novalux Srl Dr Srl Crg S.P.A. Taglienti Group Kosmic Racing Dept Mad-Croc Russia Team Komarov Crg Holland Birel Art Racing Tony Kart Racing Team Oberon Racing Kart

Driver Equipment Gap Best Lap Pex Stan Crg/Tm/Bridg 20 Laps 48.707 Camponeschi Flavio Crg/Tm/Bridg 0.463 48.545 Pex Jorrit Crg/Tm/Bridg 4.024 48.738 Treaemezen Rick Birel Art/Vortex/Bridg 4.489 48.803 Iglesias Jeremy Formula K/Tm/Bridg 6.001 48.670 Forè Davide Gold/Vortex/Bridg 7.306 48.824 Piccini Alessio Tony Kart/Vortex/Bridg 8.076 48.833 Lorandi Leonardo Tony Kart/Vortex/Bridg 8.641 48.795 Iacovacci Francesco Luxor/Lke/Bridg 9.790 48.976 Ippolito Paolo Lenzokart/Lke/Bridg 11.389 48.883 Kermanshahchi Taymour Crg/Tm/Bridg 12.430 49.034 Joyner Thomas Zanardi/Parilla/Bridg 14.342 49.047 Maximilian Paul Dr/Modena Engines/Bridg 15.028 48.937 Lorandi Alessio Tony Kart/Vortex/Bridg 16.080 49.041 Levi Ariel Tony Kart/Vortex/Bridg 16.285 49.122 Skaras Emil Tony Kart/Tm/Bridg 19.661 49.107 Bengtsson Axel Kosmic/Vortex/Bridg 20.406 49.120 Sekulic Damian Lenzokart/Lke/Bridg 21.174 49.273 Toth Laszlo Dr/Modena Engines/Bridg 22.224 49.295 Giardelli Alessandro Crg/Tm/Bridg 24.616 49.123 Massetani Gilberto Eks/Tm/Bridg 27.669 49.206 Rasmussen Oliver Kosmic/Vortex/Bridg 33.273 49.299 Gavrilov Klim Croc Promotion/Tm/Bridg 35.173 49.236 Foteev Mikhail Tony Kart/Tm/Bridg 4 Laps 50.286 Johansson Andreas Crg/Tm/Bridg 8 Laps 49.378 Tiene Felice Birel Art/Tm/Bridg 12 Laps 48.965 Vigano’ Matteo Tony Kart/Vortex/Bridg 14 Laps 49.069 Gruber Nicolas Oberon/Seven/Bridg 18 Laps 51.416

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.16 GIARDELLI ALESSANDRO: According to Stewards’ Decision No.165. No.23 GAVRILOV KLIM: According to Stewards’ Decision No.166. No.20 RASMUSSEN OLIVER: According to Stewards’ Decision No.167.

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing No.222 NANNINI MATTEO: . According to Stewards’ Decision No.162. No.205 PETECOF GIANLUCA: According to Stewards’ Decision No.163. Exclusion for Bad manoeuvre (Art 2.24 of the Cik General Prescriptions 2017). No.228 JEWISS KIERN: According to Stewards’ Decision No.164.

88

Best Lap 48.888 48.742 48.743 48.660 48.974 48.703 48.892 48.631 48.830 48.954 48.890 48.954 48.779 49.005 48.961 48.839 48.936 49.015 48.845 48.878 48.996 49.289 49.040 48.968 49.351 49.055 48.844 48.907 49.224 49.070 49.062 49.236 50.214


WSK CHAMPION CUP OK JUNIOR - ADRIA

WSK CHAMPION CUP MINI - ADRIA

Adria Karting Raceway (ITA). 26-29 january 2017. Air: 4ºC, Track: Dry, slightly cloudy.

Adria Karting Raceway (ITA). 26-29 january 2017. Air: 4ºC, Track: Dry, cloudy.

P. Nr. Entrant 1 305 Ward Racing 2 333 Crg S.P.A. 3 306 Ward Racing 4 343 RL-Competition 5 327 Ricky Flynn Motorsport 6 314 Crg S.P.A. 7 309 Crg S.P.A. 8 328 Ricky Flynn Motorsport 9 303 Chiesa Corse 10 334 Novalux S.R.L. 11 301 Chiesa Corse 12 315 M2 Racing Karts 13 322 Baby Race 14 353 Kartprom Team 15 362 Crg Holland 16 349 Evokart Srl 17 302 Chiesa Corse 18 357 Vdk 19 323 Baby Race 20 336 Novalux S.R.L. 21 342 Forza Racing 22 359 Skjellerup Charlotte 23 338 Tony Kart Racing 24 341 Pescador Luis 25 331 Birel Art Racing 26 363 Kikkenborg Knud 27 317 A.S.Van T Hoff 28 329 Morsicani Racing 29 316 RL-Competition 30 346 Evokart Srl 31 352 Vdk 32 320 Birel Art Racing 33 326 Ricky Flynn Motorsport 34 304 Ward Racing

P. Nr. Entrant 1 516 Gamoto Asd 2 546 Parolin Racing Kart Srl 3 501 Baby Race 4 510 Gamoto Asd 5 554 Formula K Junior Team A.S.D. 6 507 Tony Kart Racing Team 7 608 Crg Holland 8 560 Asd Giugliano Kart 9 513 Gamoto Asd 10 551 Energy Corse Srl 11 511 Gamoto Asd 12 544 Evokart Srl 13 505 Baby Race 14 601 Tbkart Srl 15 540 Energy Corse Srl 16 591 Pacitto Racing 17 570 Bbb Kart Team 18 582 Ac Motorsport 19 604 Birelart Poland By Wtr 20 579 Af Competition 21 606 Birelart Poland By Wtr 22 557 Asd Giugliano Kart 23 503 Baby Race 24 520 Crg Holland 25 574 Gulizia Andrea 26 589 Kgt Racing Team Srl 27 528 Ward Racing 28 527 Ward Racing 29 567 Birel Art Racing 30 572 Rs Competition 31 506 Baby Race 32 504 Baby Race 33 539 Energy Corse Srl 34 594 Mazzola Raffaele

Driver Morozov Ilya Henrion Gillian Bulantsev Pavel Zug Marius Thompson Harry Fa Gomez Gutierrez Jose Bortoleto Gabriel O Sullivan Zak David Hadrien Pizzi Francesco Raffaele Marseglia Leonardo Sagrera Javier Bosco Luca Kosarev Artem Jansen Linus Fusco Giuseppe Michelotto Mattia Potty Antoine Brizhan Alexey Sarg Robin Edgar Jonny Skjellerup Oliver Team Gustavsson Viktor Weug Maya Famularo Alessandro Kikkenborg Frederik Van T Hoff Dilano Bizzotto Leonardo Trefilovs Davids Raffaele Francesca Suleiman Zanfari Patterson Dexter Doohan Jack Beganovic Dino

Equipment Tony Kart/Vortex/Vega Crg/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Crg/Tm/Vega Kart/Vortex/Vega Crg/Parilla/Vega Crg/Parilla/Vega Fa Kart/Vortex/Vega Zanardi/Parilla/Vega Luxor/Lke/Vega Zanardi/Parilla/Vega Crg/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Crg/Parilla/Vega Evokart/Lke/Vega Zanardi/Parilla/Vega Kosmic/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Luxor/Lke/Vega Exprit/Tm/Vega Kosmic/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Top Kart/Parilla/Vega Birel Art/Tm/Vega Kosmic/Vortex/Vega Crg/Tm/Vega Crg/Parilla/Vega Crg/Tm/Vega Evokart/Parilla/Vega Kosmic/Parilla/Vega Birel Art/Tm/Vega Fa Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega

Gap 16 Laps 0.081 0.461 0.612 4.107 4.184 5.982 8.945 9.134 9.954 11.116 12.193 12.525 13.341 13.954 14.398 14.586 15.028 16.439 17.082 19.276 19.887 22.382 22.646 22.846 23.146 1 Lap 7 Laps 9 Laps 12 Laps 12 Laps 14 Laps 14 Laps 16 Laps

Best Lap 49.927 49.820 49.937 49.887 49.962 49.990 50.142 50.031 49.884 49.815 50.272 50.025 49.991 50.066 50.171 50.106 50.341 50.182 50.221 50.206 50.009 50.114 49.854 50.126 50.595 49.787 50.283 50.465 51.363 51.229 50.605 55.915 56.564

NOTE

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.342 EDGAR JONNY: According to Stewards’ Decision No.157. No.359 SKJELLERUP OLIVER: According to Stewards’ Decision No.158. No.338 GUSTAVSSON VIKTOR: According to Stewards’ Decision No.159. No.341 WEUG MAYA: According to Stewards’ Decision No.160. No.363 KIKKENBORG FREDERIK: According to Stewards’ Decision No.161.

Driver Spina Alfio Mini Gabriele Bedrin Nikita Giardelli Luca Paparo Michael Barbaro Antonelli Andrea Kimi Variawa Saood De Palo Matteo Putera Adam Kenneally Bray Flack Marcos Pulito Francesco Fomin Ruslan Kucharczyk Tymoteusz Han Cenyu Croccolino Filippo Becicka Jiri Pingasov Miron Bertuca Cristian Wulf William Kuc Marcel Ugochukwu Ugo Badoer Brando Polman Justin Gulizia Raffaele Marzi Valerio Laursen Conrad Gubenko Alexander Soldavini Francisco Weywadt Jonathan Dubynin Andrey Al Dhaheri Rashid Dinesen Julius Mazzola Rocco

Equipment Gap Best Lap Crg/Tm/Vega 10 Laps 55.560 Parolin/Tm/Vega 0.400 55.779 Tony Kart/Tm/Vega 0.484 55.378 Crg/Tm/Vega 0.572 55.778 Ipk/Tm/Vega 0.620 55.561 Tony Kart/Vortex/Vega 0.682 55.563 Crg/Tm/Vega 0.963 55.818 Energy/Iame/Vega 2.520 55.738 Crg/Tm/Vega 2.577 55.447 Energy/Tm/Vega 2.723 55.725 Crg/Tm/Vega 2.846 55.682 Evokart/Tm/Vega 3.335 55.929 Tony Kart/Tm/Vega 6.583 55.992 Crg/Tm/Vega 6.999 55.968 Energy/Tm/Vega 7.167 55.864 Crg/Lke/Vega 7.537 56.230 Top Kart/Tm/Vega 8.276 55.927 Fa Kart/Tm/Vega 8.792 55.907 Birel Art/Tm/Vega 9.648 56.043 Fa Kart/Tm/Vega 9.768 55.837 Birel Art/Tm/Vega 9.772 56.084 Energy/Iame/Vega 9.915 56.079 Tony Kart/Tm/Vega 10.096 56.229 Crg/Tm/Vega 10.112 55.775 Lenzokart/Htl/Vega 10.369 55.859 Fa Kart/Tm/Vega 10.807 55.926 Tony Kart/Tm/Vega 11.600 56.041 Tony Kart/Tm/Vega 11.819 56.422 Birel Art/Tm/Vega 11.989 56.223 Tony Kart/Tm/Vega 12.474 56.184 Tony Kart/Tm/Vega 14.582 56.036 Tony Kart/Tm/Vega 14.990 55.882 Energy/Iame/Vega 16.668 56.033 Top Kart/Tm/Vega 17.546 55.940

Time penalty of 5“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.594 MAZZOLA ROCCO: According to Stewards’ Decision No.168. No.539 DINESEN JULIUS: According to Stewards’ Decision No.169. No.506 DUBYNIN ANDREY: According to Stezwards’ Decision No.170. No.520 POLMAN JUSTIN: According to Stewards’ Decision No.171. No.504 AL DHAHERI RASHID: According to Stewards’ Decision No.172.

89


RACING TEAM / 22ª WINTER CUP

PODIO CON

DE CONTO E HAUGER PAOLO DE CONTO SU CRG-TM CONQUISTA IL SECONDO POSTO IN KZ2, COSÌ COME DENNIS HAUGER NELLA OK DOPO AVER LOTTATO PER LA VITTORIA. IL GIOVANE ALFIO SPINA OTTIENE IL SUCCESSO NELLA MINI ROK CON IL TEAM GAMOTO AL TERMINE DI UNA FINALE ESALTANTE

Ottima partecipazione di CRG alla Winter Cup di Lonato, con una squadra numerosa e

competitiva in tutte le categorie, dove alla fine gli acuti sono arrivati soprattutto in KZ2 con il secondo posto di Paolo De Conto e nella OK con un altro secondo posto a opera del sorprendente Dennis Hauger. Nella Mini Rok la vittoria è giunta dal sempre più veloce Alfio Spina con il team Gamoto. KZ2, DE CONTO PROTAGONISTA. In KZ2 il campione del mondo in carica, Paolo De Conto su CRG-Tm, ha fatto di tutto per aggiudicarsi questa 22ª edizione della Winter Cup, in un contesto di un parterre eccezionale di valore mondiale per la qualità dei piloti schierati, ben 89 nella categoria con il cambio e tutti di levatura internazionale. Purtroppo De Conto ha avuto qualche contrattempo agonistico nelle manche, e in Finale è stato costretto a un grande recupero concretizzato alla fine con il secondo posto conquistato in scia a Jemery Iglesias. Se De Conto fosse partito un po’ più avanti rispetto alla sua ottava casella, il risultato sarebbe stato senz’altro diverso... «Dopo le mie qualificazioni non andate benissimo e l’incidente che ho avuto nell’ultima manche», ha dichiarato Paolo De Conto, «il risultato finale è stato positivo. Sono molto contento del weekend, anche perché la velocità è migliorata sempre di più. Se fossi partito più avanti avrei potuto puntare alla vittoria, ma va bene anche così. Per me è un buon inizio di stagione». Fra gli altri finalisti CRG in KZ2, Flavio Camponeschi si è confermato fra i maggiori protagonisti concludendo al sesto posto, Fabian Federer con il team

SRP ha concluso in nona posizione per un incidente dopo essersi confermato fra i più competitivi in assoluto. Mirko Torsellini si è fatto valere, ma gli è mancata un po’ di velocità e poi è stato penalizzato in Finale di 10 secondi per il musetto andato fuori posizione. Simo Puhakka è stato autore di un buon weekend fino alla Finale, dove però è stato fermato da un incidente al primo giro. Un po’ sfortunato invece il debutto dello spagnolo Enrico Prosperi, che non è riuscito a qualificarsi per la Finale per una serie di inconvenienti, così come Alessandro Giardelli e Marco Valenti attardati nelle manches. HAUGER MATTATORE DELLA OK. A rivelarsi mattatore della OK è stato il giovane norvegese della CRG, Dennis Hauger, su CRG-Parilla, alla sua prima stagione nella OK dopo aver debuttato lo scorso anno nella Junior. Hauger anche in questa categoria maggiore si è subito inserito fra i maggiori protagonisti, lottando alla pari con piloti di esperienza ben maggiore. In Finale è anche andato in testa, per poi retrocedere in quarta posizione e recuperare fino al secondo posto e ingaggiare il duello finale per la vittoria. La sua è stata davvero una bella prestazione, chiudendo in scia a Travisanutto che ha riportato al successo il brand Zanardi. > Paolo De Conto, KZ2 < Fra gli altri finalisti CRG nella OK, lo spagnolo Kilian Meyer ha chiuso in 14ª posizione, Michael Rosina in 19ª, Callum Bradshaw in 21ª. Costretto al ritiro William Alatalo. MUNDING, BUON DEBUTTO CON CRG NELLA OK-JUNIOR.

Nella OK-Junior i giovani della CRG hanno rivelato una buona velocità ma in gara non sono


> Jan Alvarez, il meccanico di Hauger <

> Callum Bradshaw (226), Kilian Meyer (224), OK <

riusciti a sviluppare tutta la loro competitività. Il migliore si è rivelato il debuttante tedesco Donar Nils Munding, che ha recuperato fino al 13° posto in Finale, davanti al francese Evann Mallet. Gabriel Bortoleto è stato autore di un fuori pista in partenza e alla fine si è piazzato 29º, peccato perché il pilota brasiliano si era messo ben in evidenza dopo le manches e nella Super Heat. Non ha superato invece le qualificazioni lo spagnolo Jose Antonio Gomez, rimasto fuori per un solo punto.

LE INTERVISTE PAOLO DE CONTO, KZ2: «Siamo stati veloci per tutto il weekend, nonostante alcuni test che abbiamo dovuto fare perché era interessante svolgerli in un contesto di gara. In Finale potevo vincere, abbiamo avuto una progressione eccezionale e per fare il sorpasso decisivo è mancato pochissimo. Ma siamo davvero contenti delle nostre prestazioni e potenziale».

NELLA MINI ROK TUTTI IN PIEDI PER SPINA.

Nella Mini Rok ha fatto scalpore ancora una volta la prova di Alfio Spina con il Team Gamoto, vincitore di una Finale al cardiopalmo per millesimi di secondo con un successo in volata che ha esaltato gli spettatori. Il giovanissimo Spina ha disputato un buon rush finale in questa Winter Cup, recuperando dal 18° posto nelle manches fino al secondo della Super Heat che gli ha permesso di scattare dalla terza fila in Finale. Nella gara conclusiva Spina ha ben presto recuperato tutte le posizioni resistendo poi al ritorno del russo Bedrin. Fra i migliori anche Luca Giardelli che con il Team Gamoto ha concluso all’11º posto.

DENNIS HAUGER, OK: «Sono contento perché dopo solo 3 gare sono già tra i piloti più veloci della OK e, grazie al lavoro fantastico del team e del nostro motorista (KVS), oggi potevamo realmente vincere. Travisanutto ha più esperienza e negli ultimi due giri non mi ha lasciato spazi anche se ero più veloce, quindi ho preferito non buttare al vento il lavoro del weekend e portare a casa un 2° posto che fa morale e consapevolezza del nostro potenziale». GABRIEL BORTOLETO, OK JUNIOR: «Sono contento e arrabbiato allo stesso tempo: contento perché abbiamo avuto per tutto il weekend una grande velocità, deluso perché alla partenza della Finale un contatto mi ha impedito di fare una bella gara e giocarmi il primo podio in OK Junior».

> William Alatalo, OK <

ALFIO SPINA (Team Gamoto), MINI: «Questa vittoria con i motori Rok è molto importante per me, per il team e anche per la CRG, perché arriva subito dopo quella di Adria nella WSK con i motori MINI e gomme differenti, quindi significa che pilota, team e telaio funzionano molto bene in questo momento».

91


RACING TEAM / 22ª WINTER CUP LE CLASSIFICHE

22ª WINTER CUP KZ2 - LONATO DEL GARDA (BS)

22ª WINTER CUP OK - LONATO DEL GARDA (BS)

South Garda Karting (ITA). 16-19 February 2017. Air: 1ºC, Track: Dry, Sunny. P. Nr. Entrant Driver Equipment Best Lap Gap 1 158 Formula K Racing Team Iglesias Jeremy Fk/Tm/Bridg 47.093 22 Laps 2 101 Crg Spa De Conto Paolo Crg/Tm/Bridg 47.056 0.180 3 129 Sodikart Lammers Bas Sodikart/Tm/Bridg 46.992 0.288 4 186 Birel Art Racing Longhi Riccardo Birel Art/Tm/Bridg 47.071 0.669 5 130 Sodikart Abbasse Anthony Sodikart/Tm/Bridg 47.073 0.856 6 137 Crg Spa Camponeschi Flavio Crg/Tm/Bridg 46.948 1.282 7 181 Ksw Birelart Aut Dreezen Rick Birelart/Vortex/Bridg 47.034 1.453 8 148 Crocpromotion Srl Hanley Benjamin CrocP/Tm/Bridg 46.946 2.167 9 177 Srp Racing Team Federer Fabian Crg/Tm/Bridg 47.136 3.377 10 118 Kosmic Racing Team Hajek Patrik Kosmic/Vortex/Bridg 46.924 3.538 11 151 Tony Kart Racing Team Ardigo’ Marco Tony Kart/Vortex/Bridg 47.020 4.206 12 146 Zanchi Motorsport Zanchi Matteo Tony Kart/Tm/Bridg 47.059 4.877 13 143 Ngm Motorsport Asd Pollini Giacomo Formula K/Tm/Bridg 47.121 7.271 14 173 Birel Art Racing Tiene Felice Birel Art/Tm/Bridg 47.036 8.131 15 145 Tony Kart Racing Team Corberi Luca Tony Kart/Vortex/Bridg 47.048 9.994 16 190 Tbkart Srl Habulin Kristijan Tbkart/Tm/Bridg 47.313 10.510 17 144 Tony Kart Racing Team Vigano’ Matteo Tony Kart/Vortex/Bridg 47.136 10.822 18 164 Cpb Sport Irlando Alex Sodikart/Tm/Bridg 46.963 11.561 19 110 Cpb Sport Lunberg Douglas Sodikart/Tm/Bridg 47.002 12.121 20 122 Crg Holland Schmitz Alexander Crg/Vortex/Bridg 47.087 13.710 21 107 Tony Kart Racing Team Piccini Alessio Tony Kart/Vortex/Bridg 47.422 17.205 22 172 Gold Kart Kart Forè Davide Righetti Ridolfi/Vortex/Bridg 47.271 17.413 23 114 Ruggeri Alessandro Ruggeri Alessandro Formula K/Tm/Bridg 47.241 17.536 24 152 Maranello Kart Srl Cavalieri Alberto Maranello/Tm/Bridg 47.300 17.741 25 150 Crocpromotion Srl Gavrilov Klim CrocP/Tm/Bridg 47.307 17.865 26 140 Crg Spa Torsellini Mirko Crg/Tm/Bridg 47.191 18.386 27 191 Vezzelli Fabio Vezzelli Daniele Crg/Modena Engines/Bridg 47.386 20.228 28 105 Ward Racing Skaras Emil Tony Kart/Tm/Bridg 47.318 1 Lap 29 147 Maranello Kart Srl Mosca Tommaso Maranello/Tm/Bridg 46.974 6 Laps 30 124 Nuova 3M Srl Dalè Andrea Crg/Tm/Bridg 47.385 8 Laps 31 111 Cpb Sport Leuillet Tom Sodikart/Tm/Bridg 47.413 17 Laps 32 187 Intrepid Driver Program Palomba Giuseppe Intrepid/Tm/Bridg 22 Laps 33 136 Crg Spa Puhakka Simo Crg/Tm/Bridg 22 Laps 34 155 Crg Spa Cebrian Gerard Crg/Tm/Bridg 22 Laps

South Garda Karting (ITA). 16-19 February 2017. Air: 1ºC, Track: Dry, Sunny. P. Nr. Entrant Driver Equipment Best Lap Gap 1 237 Chiesa Corse Travisanutto Lorenzo Zanardi/Parilla/Bridg 47.835 22 Laps 2 223 Crg Spa Hauger Dennis Crg/Parilla/Bridg 47.775 0.334 3 212 Kosmic Racing Team Pourchaire Theo Kosmic/Vortex/Bridg 47.698 0.652 4 210 Kosmic Racing Team Basz Karol Kosmic/Vortex/Bridg 47.770 0.747 5 229 Tony Kart Racing Team Petecof Gianluca Tony Kart/Vortex/Bridg 47.697 3.766 6 252 Ksm Schumacher Racing Tonteri Paavo Tony Kart/Vortex/Bridg 47.875 11.097 7 228 Tony Kart Racing Team Novalak Clement Tony Kart/Vortex/Bridg 47.795 14.177 8 241 Energy Corse Srl Kenneally Finlay Energy/Vortex/Bridg 47.812 15.687 9 213 Kosmic Racing Team Vebster Daniel Kosmic/Vortex/Bridg 47.855 15.713 10 257 Birel Art Racing Lindh Rasmus Ricciardo Kart/Tm/Bridg 48.114 16.041 11 254 Ward Racing Dzitiev Yuriy Tony Kart/Vortex/Bridg 48.296 17.828 12 221 Forza Racing Alvarez Sebastian Exprit/Vortex/Bridg 47.969 18.372 13 248 Baby Race Moretti Marzio Tony Kart/Vortex/Bridg 47.955 19.022 14 224 Crg Spa Meyer Kilian Crg/Parilla/Bridg 47.865 19.904 15 258 Ward Racing Blomqvist Isac Tony Kart/Vortex/Bridg 47.728 21.688 16 216 Kosmic Racing Team Hicham Mazou Kosmic/Vortex/Bridg 47.857 24.567 17 214 Forza Racing Jewiss Kiern Exprit/Vortex/Bridg 48.133 25.636 18 204 Ward Racing Rozenfeld David Tony Kart/Vortex/Bridg 48.066 25.734 19 205 Crg Spa Rosina Michael Crg/Parilla/Bridg 48.049 26.099 20 203 Ward Racing Shvetsov Ivan Tony Kart/Vortex/Bridg 47.973 26.755 21 226 Crg Spa Bradshaw Callum Crg/Parilla/Bridg 48.136 27.143 22 242 Baby Race Morricone Edoardo Tony Kart/Vortex/Bridg 47.988 27.260 23 235 Ricky Flynn Motorsport Taoufik Sami Fa Alonso/Vortex/Bridg 48.510 28.918 24 240 Chiesa Corse Gheno Jacopo Zanardi/Parilla/Bridg 47.868 30.167 25 239 Chiesa Corse Arnaud Hugo Zanardi/Parilla/Bridgeston 48.237 34.512 26 232 Energy Corse Srl Nouet Theo Energy/Parilla/Bridg 47.982 7 Laps 27 218 Ksm Schumacher Racing Schumacher David Tony Kart/Vortex/Bridg 48.057 8 Laps 28 238 Chiesa Corse Eteki Adam Zanardi/Parilla/Bridg 47.683 11 Laps 29 227 Tony Kart Racing Team Vidales David Tony Kart/Vortex/Bridg 47.814 11 Laps 30 251 Komarov Igor Sitnikov Nikita Tony Kart/Tm/Bridg 48.184 11 Laps 31 230 Crg Spa Alatalo William Crg/Parilla/Bridg 48.275 11 Laps 32 211 Kosmic Racing Team Milell Noah Kosmic/Vortex/Bridg 48.666 18 Laps 33 201 Tony Kart Racing Team Hiltbrand Pedro Tony Kart/Vortex/Bridg 49.015 20 Laps 34 246 Birel Art Racing Collet Caio Birel Art/Tm/Bridg 49.024 20 Laps

NOTE

NOTE

Time penalty of 10“. N°140 Torsellini Mirko: According to Stewards’ Decision No.169.

Time penalty of 10“. N°228 Novalak Clement: According to Stewards’ Decision No.159. N°214 Jewiss Kiern: According to Stewards’ Decision No.160. N°240 Gheno Jacopo: According to Stewards’ Decision No.161. N°239 Arnaud Hugo: According to Stewards’ Decision No.162. N°258 Blomqvist Isac: According to Stewards’ Decision No.163. N°203 Shvetsov Ivan: According to Stewards’ Decision No.164.

92


22ª WINTER CUP OK JUNIOR - LONATO DEL GARDA (BS)

22ª WINTER CUP MINI - LONATO DEL GARDA (BS)

South Garda Karting (ITA). 16-19 February 2017. Air: 1ºC, Track: Dry, Sunny. P. Nr. Entrant Driver Equipment Best Lap Gap 1 327 Ricky Flynn Motorsport Thompson Harry Fa Alonso/Vortex/Bridg 48.722 18 laps 2 347 Baby Race Colapinto Franco Tony Kart/Vortex/Bridg 48.848 2.153 3 332 Chiesa Corse Marseglia Leonardo Zanardi/Parilla/Bridg 48.879 3.994 4 312 Forza Racing Edgar Jonny Exprit/Tm/Bridg 48.820 5.808 5 302 Ward Racing Bulantsev Pavel Tony Kart/Vortex/Bridg 48.825 10.238 6 323 Tony Kart Racing Team Gustavsson Viktor Tony Kart/Vortex/Bridg 48.715 10.423 7 351 Crocpromotion Srl Civico Espona Genis CrocP/Tm/Bridg 48.722 10.648 8 326 Ricky Flynn Motorsport Doohan Jack Fa Alonso/Vortex/Bridg 49.107 11.040 9 335 Baby Race Bosco Luca Tony Kart/Vortex/Bridg 48.771 11.664 10 311 Kosmic Racing Team Stanek Roman Kosmic/Vortex/Bridg 49.132 11.808 11 324 Energy Corse Srl Smal Kirill Energy/Vortex/Bridg 48.838 12.369 12 357 Ksm Schumacher Racing Coluccio Luigi Tony Kart/Vortex/Bridg 49.053 13.652 13 322 Crg Spa Munding Donar Nils Crg/Parilla/Bridg 49.023 14.177 14 309 Crg Spa Mallet Evann Crg/Parilla/Bridg 49.117 14.419 15 333 Chiesa Corse Michelotto Mattia Zanardi/Parilla/Bridg 49.095 14.573 16 329 Ricky Flynn Motorsport Maloney Zane Fa Alonso/Vortex/Bridg 48.953 15.340 17 301 Ward Racing Morozov Ilya Tony Kart/Vortex/Bridg 48.970 16.299 18 348 Birel Art Racing Patterson Dexter Birel/Tm/Bridg 48.865 17.380 19 330 Ward Racing Kharitonov Tikhon Tony Kart/Vortex/Bridg 48.950 17.492 20 325 Evokart Srl Fusco Giuseppe Evokart/Lke/Bridg 49.378 21.652 21 353 Novalux Srl Pizzi Francesco Raffaele Luxor/Lke/Bridg 48.755 22.677 22 318 Ksm Schumacher Racing Tramnitz Tim Tony Kart/Vortex/Bridg 49.208 22.702 23 358 Villa Marco Villa Edoardo Ludovico Tony Kart/Iame/Bridg 48.871 22.966 24 313 Kart Prom Team Artamonov Nikita Tony Kart/Vortex/Bridg 49.467 23.351 25 338 Baby Race Hong Yukui Tony Kart/Vortex/Bridg 49.273 23.664 26 334 Chiesa Corse David Hadrien Zanardi/Parilla/Bridg 48.939 24.071 27 352 Joutsimies Rami Joutsimies Rasmus Kosmic/Parilla/Bridg 49.153 25.459 28 346 Birel Art Racing Delli Guanti Pietro Birel Art/Tm/Bridg 48.904 27.265 29 321 Crg Spa Bortoleto Gabriel Crg/Parilla/Bridg 49.121 35.525 30 337 Baby Race Rosso Andrea Tony Kart/Vortex/Bridg 48.747 3 Laps 31 307 Sexton Piers Lulham Christopher Tony Kart/Parilla/Bridg 48.610 3 Laps 32 350 Crescente Leonardo Crescente Francesco Birel/Parilla/Bridg 49.123 4 Laps 33 306 Sexton Piers Jackes Flynn Tony Kart/Parilla/Bridg 49.743 11 Laps 34 336 Baby Race Aron Paul Tony Kart/Vortex/Bridg 18 Laps

South Garda Karting (ITA). 16-19 February 2017. Air: 1ºC, Track: Dry, Sunny. P. Nr. Entrant Driver Equipment Best Lap Gap 1 423 Gamoto Asd Spina Alfio Crg/Vortex/Bridg 56.021 12 Laps 2 450 Baby Race Bedrin Nikita Tony Kart/Vortex/Bridg 55.847 0.010 3 416 Giuliano Kart Ignatov Dmitry Energy/Vortex/Bridg 56.208 0.762 4 418 Giuliano Kart Zhivnov Andrey Energy/Vortex/Bridg 56.284 3.592 5 428 Ert Racing Team Cepil Igor Tony Kart/Vortex/Bridg 56.097 3.893 6 411 Asd Revolution MotorSport Albanese Federico Righetti Ridolfi/Vortex/Bridg 55.974 4.067 7 414 Kart Prom Team Soldatov Maxim Tony Kart/Vortex/Bridg 56.182 4.138 8 471 Birel Art Racing Filaferro Andrea Birel Art/Vortex/Bridg 56.176 4.184 9 448 Energy Corse Srl Kenneally Bray Energy/Vortex/Bridg 56.083 4.212 10 403 Gallo Leonardo Gallo Paolo Righetti Ridolfi/Vortex/Bridg 56.174 4.319 11 424 Gamoto Asd Giardelli Luca Crg/Vortex/Bridg 56.026 5.288 12 444 Birel Art Racing Bertini Colla Leonardo Birel/Vortex/Bridg 56.052 6.266 13 452 Baby Race Cenedese Alessandro Tony Kart/Vortex/Bridg 56.085 8.594 14 434 Ward Racing Laursen Conrad Tony Kart/Vortex/Bridg 56.229 8.690 15 483 Pacitto Racing Croccolino Filippo Crg/Vortex/Bridg 55.980 8.800 16 481 Krt Racing Team Szablewski Jakub Exprit/Vortex/Bridg 55.997 9.422 17 435 Maxim Racing Sport Schmitz Marc Top-Kart/Vortex/Bridg 55.818 9.600 18 402 Birel Art Poland by WTR Bertuca Cristian Birel/Vortex/Bridg 56.262 9.653 19 468 Tony Kart Racing Team Antonelli Andrea Tony Kart/Vortex/Bridg 56.109 9.938 20 478 Trulli Jarno Trulli Enzo Tony Kart/Vortex/Bridg 56.100 10.391 21 453 Pirate Team Kamenev Oleg Exprit/Vortex/Bridg 55.876 10.942 22 440 Evokart Srl Siverholm William Evokart/Vortex/Bridg 56.118 11.410 23 449 Baby Race Montenegro Ignacio Tony Kart/Vortex/Bridg 55.980 11.486 24 404 Birel Art Poland by WTR Kuc Marcel Birel/Vortex/Bridg 56.015 13.153 25 470 Pacitto Fabio Rossi Federico Crg/Vortex/Bridg 55.899 14.534 26 429 Lupifieri Cleber Antonio Lupifieri Hayden Crg/Vortex/Bridg 56.488 14.747 27 454 Birel Art Poland by WTR Piekutowski Bartlomiej Birelart/Vortex/Bridg 56.495 15.775 28 401 Panaev Nikolay Panaev Alexander Tony Kart/Vortex/Bridg 56.487 15.832 29 480 Granfors Joakim Granfors Joel Energy/Vortex/Bridg 56.519 17.672 30 474 Energy Corse Srl Stolcermanis Tomass LAT Energy/Vortex/Bridg 56.692 23.588 31 422 Birel Art Racing Ressico D’Aloisio Lorenzo Birel/Vortex/Bridg 56.778 35.587 32 479 Gp Racing Srl Morgatto Matheus Crg/Vortex/Bridg 57.269 2 Laps 33 461 Baby Race Badoer Brando Tony Kart/Vortex/Bridg 56.814 6 Laps 34 413 Ferrari Damiano Ferrari Paolo Tony Kart/Vortex/Bridg 57.860 7 Laps

NOTE

NOTE

Time penalty of 10“. N°329 Maloney Zane: According to Stewards’ Decision No.152. N°301 Morozov Ilya: According to Stewards’ Decision No.153. N°358 Villa Edoardo Ludovico: According to Stewards’ Decision No.154. N°334 David Hadrien: According to Stewards’ Decision No.155. N°352 Joutsimies Rasmus: According to Stewards’ Decision No.156. N°346 Delli Guanti Pietro: According to Stewards’ Decision No.158.

Time penalty of 5“. N°449 Montenegro Ignacio: According to Stewards’ Decision No.165. N°470 Rossi Federico: According to Stewards’ Decision No.166. N°429 Lupifieri Hayden: According to Stewards’ Decision No.167. N°474 Stolcermanis Tomass: According to Stewards’ Decision No.168.

93


RACING TEAM / 28° TROFEO ANDREA MARGUTTI

PROTAGONISTI IN TUTTE LE CATEGORIE BRADSHAW OTTIENE IL SUO PRIMO SUCCESSO NELLA CATEGORIA OK. OTTIMA PROVA DI ALESSANDRO GIARDELLI IN KZ2, DOVE DOMINA FEDERER MA IN FINALE SI PIAZZA SECONDO. HENRION SFIORA IL PODIO NELLA OK-JUNIOR. SPINA TRIONFA NELLA 60 MINI

Nel 28° Trofeo Andrea Margutti disputato

su CRG-Tm con il Team Modena Kart, sfortunato in una manche per la rottura della catena e costretto pertanto a una gara di rimonta in Prefinale e in Finale, dove ha colto la settima posizione e il secondo miglior tempo assoluto in gara, in 46.058 e il più veloce fra i piloti CRG. Nella top-ten di KZ2 anche Fabrizio Rosati, su CRG-Tm, nono in Finale con il team SRP Racing, seguito in scia da Alessandro Giardelli. In questa occasione non è riuscito a rientrare tra i finalisti Marco Valenti, nonostante una prova positiva, ma purtroppo è stato costretto al ritiro nella gara di repechage dopo un ritiro anche in una manche per incidente. IN OK BRADSHAW TORNA ALLA VITTORIA. Nella OK è arrivata la prestazione vincente di Callum Bradshaw che ha potuto riassaporare il gusto della vittoria confermando vincente il comparto tecnico CRG-Parilla già vittorioso nel Campionato del Mondo e Campionato Europeo 2016.

nel weekend del 26 marzo al South Garda Karting di Lonato sono arrivate una serie di importanti conferme per la squadra ufficiale CRG, con tanti protagonisti alla ribalta specialmente fra le giovani leve, a partire da Callum Bradshaw, alla sua prima vittoria in OK, nella categoria dove ha debuttato quest’anno. KZ2, FEDERER SUL PODIO, TORSELLINI VELOCISSIMO.

In KZ2, CRG è andata sul podio con il due volte campione europeo Fabian Federer, su CRG-Tm in gara con il team SRP Racing, dominatore di gran parte del weekend del Trofeo Andrea Margutti, dalle prove alle manches e alla Prefinale. Solamente in Finale, Federer ha dovuto arrendersi alla rimonta di Riccardo Longhi, ottenendo comunque un ottimo secondo posto. Bella prova anche di Mirko Torsellini,

28º TROFEO MARGUTTI KZ2 - LONATO

> Mirko Torsellini, KZ2 <

South Garda Karting (ITA). 24-26 March 2017. Air: 15ºC, Track: Dry, Slightly cloudy. P. Nr. Entrant Driver Equipment Best Lap Gap 1 130 Birel Art Racing Longhi, Riccardo Birel Art/Tm/Vega 22 Laps 45.974 2 134 Srp Racing Team Federer, Fabian Crg/Tm/Vega 46.152 0.727 3 120 Ngm Motorsport Pollini, Giacomo Formula K/Tm/Vega 46.125 0.858 4 149 Intrepid Driver Program Palomba, Giuseppe Intrepid/Tm/Vega 46.192 2.040 5 109 A.S.D. Lg Motorsport Celenta, Francesco Praga/Tm/Vega 46.077 2.387 6 153 Maranello Kart S.R.L. Dante, Massimo Maranello/Tm/Vega 46.106 3.300 7 145 Modena Kart Asd Torsellini, Mirko Crg/Tm/Vega 46.058 4.091 8 123 Pastacaldi Marco Pastacaldi, Marco Maranello/Tm/Vega 46.184 7.753 9 136 Srp Racing Team Rosati, Fabrizio Crg/Tm/Vega 46.140 9.208 10 107 Crg Spa Giardelli, Alessandro Crg/Tm/Vega 46.173 9.396 11 147 Maranello Kart S.R.L. Hold, Christoph Maranello/Tm/Vega 46.158 9.590 12 38 Ngm Motorsport Ruggeri, Alessandro Formula K/Tm/Vega 46.181 9.805 13 117 Ward Racing Skaras, Emil Tony Kart/Tm/Vega 46.249 10.079 14 141 Bensi Gabriele Bensi, Gabriele Crg/Tm/Vega 46.155 10.610 15 128 Maranello Kart S.R.L. Sani, Flavio Maranello/Tm/Vega 46.124 10.783 N.B. Risultati completi sul sito www.kartcrg.com

94


28º TROFEO MARGUTTI OK JUNIOR - LONATO

28º TROFEO MARGUTTI MINI - LONATO

South Garda Karting (ITA). 24-26 March 2017. Air: 15ºC, Track: Dry, Slightly cloudy. P. Nr. Entrant Driver Equipment Best Lap Gap 1 320 Baby Race Srl Rosso, Andrea Tony Kart/Vortex/Vega 48.820 16 Laps 2 333 Chiesa Corse Sas Michelotto, Mattia Zanardi/Parilla/Vega 49.054 0.147 3 332 Chiesa Corse Sas Marseglia, Leonardo Zanardi/Parilla/Vega 48.945 0.361 4 328 Crg S.P.A. Henrion, Gillian Crg/Parilla/Vega 49.132 0.670 5 301 Ward Racing Andersson, Viktor Tony Kart/Vortex/Vega 49.128 1.479 6 341 Energy Corse Srl Smal, Kirill Energy/Vortex/Vega 49.219 3.366 7 312 Crg Tb Racing Team Maisch, Luca Crg/Parilla/Vega 49.047 3.477 8 321 Baby Race Srl Brizhan, Alexey Tony Kart/Vortex/Vega 49.280 8.307 9 305 Ward Racing Kristiansson, Caesar Tony Kart/Vortex/Vega 49.095 8.335 10 304 Ward Racing Kharitonov, Tikhon Tony Kart/Vortex/Vega 49.525 8.619 11 303 Ward Racing North, Jordan Kosmic/Vortex/Vega 49.292 8.875 12 310 M2 Racing Karts Sagrera, Javier Crg/Parilla/Vega 49.349 9.095 13 319 Baby Race Srl Bosco, Luca Tony Kart/Vortex/Vega 49.210 9.245 14 318 Rtg Kartsport Enders, Paul Crg/Parilla/Vega 49.553 9.615 15 323 Tk Racing Jakobsen, Malthe Fa Kart/Tm/Vega 49.458 9.771

South Garda Karting (ITA). 24-26 March 2017. Air: 15ºC, Track: Dry, Slightly cloudy. P. Nr. Entrant Driver Equipment Best Lap Gap 1 36 Gamoto Asd Spina, Alfio Crg/Tm/Vega 54.101 10 Laps 2 29 Baby Race Srl Bedrin, Nikita Tony Kart/Tm/Vega 54.143 0.031 3 28 Baby Race Srl Cenedese, Alessandro Tony Kart/Tm/Vega 53.896 0.088 4 61 Parolin Racing Kart Srl Mini, Gabriele Parolin/Tm/Vega 54.110 0.161 5 20 Birel Art Pol By Wtr Bertuca, Cristian Birel Art/Tm/Vega 53.887 4.211 6 24 TB Kart Bertini Colla, Leonardo Crg/Parilla/Vega 54.103 4.218 7 51 Pc Driver Projet asd Croccolino, Filippo Crg/Tm/Vega 54.210 4.284 8 44 Chiesa Corse Sas Amand, Marcus Zanardi/Parilla/Vega 54.266 4.416 9 16 Af Competition Wulf, William Fa Kart/Tm/Vega 54.136 6.255 10 38 Gamoto Asd Pintos, Tommy Crg/Tm/Vega 54.018 6.755 11 58 Tegnelius Andreasson, Norton Formula K/Tm/Vega 54.006 6.888 12 39 Gamoto Asd Pingasov, Miron Crg/Tm/Vega 54.437 7.998 13 26 Birel Art Pol By Wtr Piekutowski, Bartek Birel/Tm/Vega 54.483 10.970 14 22 Birel Art Racing Ressico D’Aloisio, Lorenzo Birel/Tm/Vega 54.562 12.940 15 14 Niro Motorsport Dieringer, Robert Kosmic/Tm/Vega 54.533 15.046

N.B. Risultati completi sul sito www.kartcrg.com

N.B. Risultati completi sul sito www.kartcrg.com

Alla vittoria di Bradshaw è seguita la bella prestazione anche del pilota tedesco Hannes Janker, sesto sul traguardo della Finale, così come quella del norvegese Dennis Hauger, penalizzato però a fine gara per il distacco del musetto, tanto da perdere la quarta posizione dopo una gran rimonta e scendere in classifica al 12° posto. Peccato. Una medesima penalità è stata data anche a Michael Rosina, ritrovato classificato al 18° posto. L’olandese Henkie Waldschmidt, al rientro nel karting dopo una carriera in auto culminata in qualità di pilota ufficiale Toyota, ha disputato una prova molto positiva e in crescendo, fermata però in Finale da un problema tecnico quando stava occupando l’ottava posizione.

posizione a ridosso del leader. Fra i migliori piloti CRG anche il tedesco Luca Maisch con CRG TB Racing Team, settimo, lo spagnolo Javier Sagrera, 12° sul traguardo, e Luca Giardelli, 18° al suo esordio nella categoria. Il brasiliano Gabriel Bortoleto si è rivelato fra i migliori ma una penalizzazione di 10 secondi gli ha tolto un gratificante sesto posto facendolo scivolare in classifica in 19ª posizione. Costretto al ritiro invece il francese Evann Mallet. NELLA 60 MINI TRIONFA SPINA. Nella 60 Mini, oltre al trionfo di Alfio Spina con il team CRG Gamoto, una buona prova con il team TB Kart l’ha portata a termine Leonardo Bertini Colla con il sesto posto, davanti a Filippo Croccolino con il Team PC Driver Projet. Molto positiva anche la gara degli altri due alfieri di CRG Gamoto, gli spagnoli Tommy Pintos che in Finale si è piazzato decimo e Miron Pingasov al 12° posto dopo essere terminato sesto in Prefinale.

NELLA OK-JUNIOR HENRION SFIORA IL PODIO.

Nella OK-Junior il migliore fra i piloti CRG si è rivelato il francese Gillian Henrion, quarto sul traguardo della Finale e fra i più veloci in assoluto, tanto da aver coperto anche la seconda

28º TROFEO MARGUTTI OK - LONATO

> Callum Bradshaw, OK <

South Garda Karting (ITA). 24-26 March 2017. Air: 15ºC, Track: Dry, Slightly cloudy. P. Nr. Entrant Driver Equipment Best Lap Gap 1 215 Crg Spa Bradshaw, Callum Crg/Parilla/LeCont 46.997 22 Laps 2 221 Chiesa Corse Sas Travisanutto, Lorenzo Zanardi/Parilla/LeCont 47.020 0.528 3 222 Baby Race Srl Kenneally, Finlay Jack Tony Kart/Vortex/LeCont 46.972 3.086 4 213 Baby Race Srl Moretti, Marzio Tony Kart/Vortex/LeCont 46.983 6.777 5 232 Sodikart Irlando, Alex Sodikart/Tm/LeCont 47.159 7.423 6 216 Crg Spa Janker, Hannes Crg/Parilla/LeCont 46.989 7.869 7 224 Dr Srl Abdul Gafar, Muizzudin Dr/Parilla/LeCont 47.003 8.588 8 219 Chiesa Corse Sas Eteki, Adam Zanardi/Parilla/LeCont 47.063 9.023 9 217 Energy Corse Srl Goldschmied, Dominik Energy/Vortex/LeCont 47.173 9.916 10 206 Ward Racing Dzitiev, Yuri Tony Kart/Vortex/LeCont 47.284 14.283 11 220 Chiesa Corse Sas Gheno, Jacopo Zanardi/Parilla/LeCont 47.134 14.504 12 214 Crg Spa Hauger, Dennis Crg/Parilla/LeCont 46.816 15.686 13 210 Ward Racing Armellin, Andrea Tonykart/Vortex/LeCont 47.217 15.981 14 204 Crg Tb Racing Team Colakovic, Nermin Crg/Parilla/LeCont 47.276 17.681 15 211 Brian Pedersen Pedersen, Nicolai Kosmic/Vortex/LeCont 47.429 19.312 N.B. Risultati completi sul sito www.kartcrg.com

95


RACING TEAM / WSK SUPER MASTER SERIES ROUND 1

NELLA 60 MINI PODIO TUTTO CRG CONDIZIONATA DAL MALTEMPO LA PRIMA PROVA DELLA WSK SUPER MASTER SERIES AD ADRIA. SUL PODIO DELLA KZ SALE JORRIT PEX SU CRG-TM. FERMATI DA UNA SERIE DI INCIDENTI GLI ALTRI PROTAGONISTI CRG. SODDISFAZIONE PER LA TRIPLETTA DEL TEAM GAMOTO NELLA 60 MINI

Weekend decisamente difficile per la prima prova della WSK Super Master Series sul

fratello Stan Pex e Flavio Camponeschi. Questa volta invece i primi due posti del podio se li sono assicurati Anthony Abbasse e Bas Lammers. Degli altri piloti CRG, Flavio Camponeschi, dopo la bella prestazione della scorsa settimana, si è dovuto accontentare della 14ª posizione dopo l’ottavo posto in Prefinale. Paolo De Conto ha avuto una serie di problemi in Prefinale e in Finale è stato costretto al ritiro per un guasto alla catena. Ritirato anche Alessandro Giardelli, ma soddisfatto per essere riuscito a entrare tra i finalisti al suo debutto nella categoria con il cambio, così come l’inglese Taymour Kermanshahchi. Ritirati per incidente al primo giro anche Stan Pex che si era piazzato secondo in Prefinale, e Simo Puhakka, autore della pole position in prova.

circuito di Adria Karting Raceway, nell’occasione inondato da una pioggia insistente per tutti e tre i giorni dell’evento fino ad una fase finale che ha rasentato l’impraticabilità. Per CRG comunque non sono mancati i riscontri positivi, ma in condizioni climatiche diverse le cose avrebbero potuto volgere con più favore per i piloti della casa italiana impegnata in grande stile in tutte le categorie. IN KZ JORRIT PEX SUL TERZO GRADINO DEL PODIO. Alla fine, in KZ per CRG a salire sul podio di

una finale resa a tratti caotica per l’abbondante pioggia, è stato di nuovo il forte olandese Jorrit Pex, su CRG-Tm, ancora autore di una gara maiuscola e terzo sul traguardo, così come la settimana precedente in occasione della WSK Champions Cup quando Jorrit Pex si piazzò alle spalle del

NELLA OK MOLTI GLI INCIDENTI DI GARA.

Anche nella categoria OK nella fase finale non sono mancate una serie di disavventure fra contatti e testacoda per i piloti CRG, dopo le ottime prestazioni nelle qualificazioni. Dennis Hauger, dopo il quarto posto in Prefinale, è riuscito a concludere solamente 19°, mentre Michael Rosina ha chiuso in 21ª posizione, Davide Lombardo in 23ª. Per inconvenienti di gara accusati nelle Prefinali, non sono riusciti a qualificarsi per la Finale lo spagnolo Kilian Meyer, l’inglese Callum Bradshaw e Matteo Nannini.

L’INTERVISTA JORRIT PEX KZ2: «Le condizioni erano veramente difficili oggi, ho faticato un po’ ma penso che anche tutti gli altri siano stati in difficoltà. Sono contento perché ho ottenuto un altro podio. Due gare e due podi, cercheremo di continuare così e magari salire su gradini più alti del podio invece che sul terzo. Sono comunque contento, è un buon inizio di stagione, cercheremo di migliorare ulteriormente nelle prossime gare».

NELLA OK-JUNIOR SI FA NOTARE BIZZOTTO.

Nella OK-Junior, il migliore dei piloti CRG in Finale è stato Leonardo Bizzotto del Team Morsicani, con il quinto posto sul traguardo. Penalizzati di secondi lo spagnolo Ayrton Fontecha, 20° al suo debutto con il team ufficiale, e il malese Nik Zamir Zakwan classificato 22°. Costretto al ritiro il francese Gillian Henrion, dopo aver ottenuto belle

96


> Taymour Kermanshahchi, KZ2 <

prestazioni in prova e nelle manches, oltre al 10° posto in Prefinale, così come lo spagnolo Jose Gomez (12° in Prefinale). Non sono rientrati in Finale il francese Evann Mallet e il brasiliano Gabriel Bortoleto. NELLA 60 MINI, ENPLEIN CRG GAMOTO.

Per i colori CRG, ottime prestazioni sono arrivate nella combattutissima 60 Mini, grazie alla eccellente performance dei piloti del Team Gamoto che in Finale sono riusciti a monopolizzare tutto il podio. La gara conclusiva è riuscito ad assicurarsela Fabio Spina, vincitore anche della precedente WSK Champions Cup. Un bel secondo posto questa volta è riuscito ad assicurarselo Luca Giardelli, dopo aver condotto la prima parte della Finale, mentre per i colori CRG Gamoto il podio è stato completato dalla terza posizione del malese Adam Putera, tutti su CRG-Tm.

> Marco Valenti, KZ2 <

> Ayrton Fontecha, OK Junior <

97


RACING TEAM / WSK SUPER MASTER SERIES LE CLASSIFICHE

WSK SUPER MASTER SERIES KZ2 - ADRIA

WSK SUPER MASTER SERIES OK - ADRIA

Adria Karting Raceway (ITA). 2-5 February 2017. Air: 7ºC, Track: Wet, Cloudy.

Adria Karting Raceway (ITA). 2-5 February 2017. Air: 7ºC, Track: Wet, Cloudy.

P. Nr. 1 44 2 45 3 29 4 10 5 47 6 34 7 2 8 51 9 35 10 14 11 6 12 5 13 36 14 25 15 30 16 40 17 37 18 48 19 7 20 49 21 9 22 15 23 1 24 16 25 17 26 23 27 41 28 28 29 26 30 8 31 31 32 18 33 19

Driver Equipment Gap Best Lap Abbasse Anthony Sodi/Tm/Bridg 15 Laps 1:03.733 Lammers Bas Sodi/Tm/Bridg 4.839 1:04.034 Pex Jorrit Crg/Tm/Bridg 14.471 1:04.615 Dept Hajek Patrik Kosmic/Vortex/Bridg 15.370 1:04.024 Zanchi Matteo Wildkart/Tm/Bridg 17.063 1:04.373 Lundberg Douglas Sodi/Tm/Bridg 26.145 1:04.474 Skaras Emil Tony Kart/Tm/Bridg 31.755 1:04.162 Ardigo Marco Tony Kart/Vortex/Bridg 33.233 1:03.973 Leuillet Tom Sodi/Tm/Bridg 33.464 1:05.501 Maximilian Paul Dr/Modena Engines/Bridg 34.423 1:05.382 Iacovacci Francesco Luxor/Lke/Bridg 36.375 1:05.406 Fore Davide Gold/Vortex/Bridg 36.623 1:05.394 Alex Sodi/Tm/Bridg 39.339 1:05.330 Camponeschi Flavio Crg/Tm/Bridg 41.045 1:05.673 2 Joyner Thomas Zanardi/Parilla/Bridg 41.917 1:05.685 Van Leeuwen Martijn Energy/Tm/Bridg 42.776 1:05.342 Kremers Marijn Birel Art/Tm/Bridg 49.507 1:05.059 Celenta Francesco Praga/Tm/Bridg 56.600 1:05.567 Ippolito Paolo Lenzokart/Lke/Bridg 1:01.578 1:06.870 Salmaso Edoardo Praga/Tm/Bridg 1:10.838 1:06.543 Piccini Alessio Tony Kart/Vortex/Bridg 3 Laps 1:04.955 Toth Laszlo Dr/Modena Engines/Bridg 3 Laps 1:07.168 De Conto Paolo Crg/Tm/Bridg 5 Laps 1:05.269 Giardelli Alessandro Crg/Tm/Bridg 5 Laps 1:06.981 Giannoni Lorenzo Ckr/Tm/Bridg 6 Laps 1:05.899 Pelizzari Alessandro Ckr/Tm/Bridg 6 Laps 1:05.846 Pescador Jorge Praga/Tm/Bridg 13 Laps 1:06.392 Pex Stan Crg/Tm/Bridg 15 Laps 2 Laps Iglesias Jeremy Formula K/Tm/Bridg 15 Laps 2.460 Vigano Matteo Tony Kart/Vortex/Bridg 15 Laps 0.567 Puhakka Simo Crg/Tm/Bridg 15 Laps 0.351 Kermanshahchi Taymour Crg/Tm/Bridg 15 Laps Bengtsson Axel Kosmic/Vortex/Bridg 15 Laps 4.804

P. Nr. Entrant 1 231 Vdk 2 224 Chiesa Corse 3 206 Tony Kart Racing Team 4 213 Dr Srl 5 203 Vdk 6 202 Kosmic Racing Dept 7 251 Crg Tb Racing Team 8 230 Birel Art Racing 9 247 Energy Corse Srl 10 225 Chiesa Corse 11 218 Ward Racing 12 241 Ricciardo Kart Racing 13 204 Tony Kart Racing Team 14 249 Ksm Schumacher Racing 15 216 Ward Racing 16 238 Ksm Schumacher Racing 17 234 Ksm Schumacher Racing 18 253 Ksm Schumacher Racing 19 245 Crg S.P.A. 20 248 X-Rei Motorsport 21 244 Raceland Ssdrl 22 221 Ricciardo Kart Racing 23 250 Crg S.P.A. 24 227 Ricky Flynn Motorsport 25 212 Vdk 26 205 Tony Kart Racing Team 27 233 Ksm Schumacher Racing 28 211 Vdk 29 217 Ward Racing 30 210 Kosmic Racing Dept 31 254 Dr Srl 32 219 Ward Racing 33 207 Kosmic Racing Dept 34 208 Kosmic Racing Dept

Levi Ariel

NOTE

Entrant Sodikart Sodikart Crg Holland Kosmic Racing Zanchi Matteo Cpb Sport Ward Racing Tony Kart Racing Team Cpb Sport Dr Srl Novalux S.R.L. Gold Kart Cpb Sport Crg S.P.A. Chiesa Corse Energy Corse Srl Birel Art Racing Praga Racing Team Novalux S.R.L. Praga Racing Team Tony Kart Racing Team Dr Srl Crg S.P.A. Crg S.P.A. Ckr Ckr Praga Racing Team Crg Holland Formula K Tony Kart Racing Team Crg S.P.A. Crg S.P.A. Kosmic Racing Dept

NOT CLASSIFIED 3 Ward Racing

Tony Kart/Vortex/Bridg Retired

Driver De Pauw Ulysse Travisanutto Lorenzo Vidales David Jonusis Justas Victor Martins Basz Karol Lippkau Luca Collet Caio Kenneally Finlay Eteki Adam Shvetsov Ivan Lindh Rasmus Novalak Clément Tonteri Paavo Blomqvist Isac Laganella Umberto Owega Jusuf Arnold Felix Hauger Dennis Eichenberger Tara Rosina Michael Ohlin Simon Lombardo Davide Taoufik Sami Lomko Lev Petecof Gianluca Schumacher David Minang Perdana Lobanenko Artem Noah Milell Schimpf Mateos Adrian Rozenfeld David Mazou Hicham Pourchaire Theo

Equipment Gap Best Lap Kosmic/Parilla/Bridg 15 Laps 1:04.444 Zanardi/Parilla/Bridg 4.246 1:04.700 Tony Kart/Vortex/Bridg 9.446 1:04.990 Dr/Parilla/Bridg 12.212 1:04.684 Kosmic/Parilla/Bridg 14.111 1:04.859 Kosmic/Vortex/Bridg 15.244 1:04.717 Zanardi/Parilla/Bridg 19.247 1:05.569 Birel Art/Tm/Bridg 21.745 1:05.131 Energy/Vortex/Bridg 21.813 1:05.336 Zanardi/Parilla/Bridg 22.922 1:05.434 Tony Kart/Vortex/Bridg 26.685 1:05.039 Ricciardo Kart/Tm/Bridg 27.436 1:04.809 Tony Kart/Vortex/Bridg 29.610 1:05.165 Tony Kart/Vortex/Bridg 29.772 1:05.023 Tony Kart/Vortex/Bridg 31.616 1.844 1:05.300 Tony Kart/Vortex/Bridg 33.497 1:05.864 Tony Kart/Vortex/Bridg 33.624 1:04.998 Tony Kart/Vortex/Bridg 35.535 1:06.472 Crg/Parilla/Bridg 36.836 1:05.174 Exprit/Vortex/Bridg 43.023 1:06.493 Crg/Parilla/Bridg 43.849 1:05.658 Ricciardo Kart/Tm/Bridg 46.393 1:05.836 Crg/Parilla/Bridg 46.411 1:04.882 Fa Kart/Vortex/Bridg 47.064 1:04.777 Kosmic/Parilla/Bridg 1 Lap 1:05.800 Tony Kart/Vortex/Bridg 1 Lap 1:05.755 Tony Kart/Vortex/Bridg 1 Lap 1:06.620 Kosmic/Parilla/Bridg 2 Laps 1:05.687 Tony Kart/Vortex/Bridg 4 Laps 1:05.559 Kosmic/Vortex/Bridg 7 Laps 1:05.926 Dr/Parilla/Bridg 7 Laps 1:06.568 Tony Kart/Vortex/Bridg 10 Laps 1:06.909 Kosmic/Vortex/Bridg 12 Laps 1:07.812 Kosmic/Vortex/Bridg 15 Laps

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.203 VICTOR MARTINS: According to Stewards’ Decision No.173. No.218 SHVETSOV IVAN: According to Stewards’ Decision No.175. No.249 TONTERI PAAVO: According to Stewards’ Decision No.176. No.234 OWEGA JUSUF: According to Stewards’ Decision No.177. No.244 ROSINA MICHAEL: According to Stewards’ Decision No.178. No.221 OHLIN SIMON: According to Stewards’ Decision No.179. No.227 TAOUFIK SAMI: According to Stewards’ Decision No.180. No.233 SCHUMACHER DAVID:According to Stewards’ Decision No.181. No.230 COLLET CAIO: According to Stewards’ Decision No.182.

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.34 LUNDBERG DOUGLAS: According to Stewards’ Decision No.174. No.2 SKARAS EMIL: According to Stewards’ Decision No.184. No.51 ARDIGO MARCO: According to Stewards’ Decision No.185. No.40 VAN LEEUWEN MARTIJN: According to Stewards’ Decision No.186. No.48 CELENTA FRANCESCO: According to Stewards’ Decision No.187. No.49 SALMASO EDOARDO: According to Stewards’ Decision No.188. No.37 KREMERS MARIJN: According to Stewards’ Decision No.189.

98

Time penalty of 10“ for bad manoeuvre (Art 2.24 CIK General Prescriptions). No.202 BASZ KAROL: According to Stewards’ Decision No.183.


WSK SUPER MASTER SERIES OK JUNIOR - ADRIA

WSK SUPER MASTER SERIES MINI - ADRIA

Adria Karting Raceway (ITA). 2-5 February 2017. Air: 7ºC, Track: Wet, Cloudy.

Adria Karting Raceway (ITA). 2-5 February 2017. Air: 7ºC, Track: Wet, Cloudy.

P. Nr. Entrant 1 321 Baby Race 2 326 Ricky Flynn Motorsport 3 305 Ward Racing 4 342 Forza Racing 5 329 Morsicani Racing 6 322 Baby Race 7 325 Ricky Flynn Motorsport 8 323 Baby Race 9 330 Birel Art Racing 10 327 Ricky Flynn Motorsport 11 302 Chiesa Corse 12 320 Birel Art Racing 13 316 Ward Racing 14 337 Crescente Leonardo 15 331 Birel Art Racing 16 318 Baby Race 17 336 Novalux S.R.L. 18 308 Energy Corse Srl 19 351 Cpb Sport 20 313 Crg S.P.A. 21 347 Evokart Srl 22 312 Crg S.P.A. 23 349 Evokart Srl 24 333 Crg S.P.A. 25 364 Praga Racing Team 26 360 Dpk Racing 27 365 X-Rei Motorsport 28 301 Chiesa Corse 29 303 Chiesa Corse 30 314 Crg S.P.A. 31 304 Ward Racing 32 363 Kikkenborg Knud 33 332 Birel Art Racing

Driver Rosso Andrea Doohan Jack Morozov Ilya Edgar Jonny Bizzotto Leonardo Bosco Luca Skodopole Dan Brizhan Alexey Delli Guanti Pietro Thompson Harry Michelotto Mattia Patterson Dexter Nord Gabriel Crescente Francesco Famularo Alessandro Aron Paul Sarg Robin Smal Kirill Cabirou Loris Fontecha Ayrton Kattoulas Alexandros Zamir Zakwan Nik Fusco Giuseppe Henrion Gillian Martinez Carles Civico Genis Eichenberger Gaia Marseglia Leonardo David Hadrien Gomez Gutierrez Jose Beganovic Dino Kikkenborg Frederik Famularo Anthony

Equipment Gap Best Lap Tony Kart/Vortex/Vega 12 Laps 1:07.189 50 Fa Kart/Vortex/Vega 2.960 1:07.649 Tony Kart/Vortex/Vega 4.956 1:07.859 Exprit/Tm/Vega 6.191 1:07.940 Crg/Parilla/Vega 6.358 1:07.725 Tony Kart/Vortex/Vega 6.706 1:07.633 Fa Kart/Vortex/Vega 7.484 1:07.919 Tony Kart/Vortex/Vega 9.273 1:08.125 Birel Art/Tm/Vega 12.463 1:07.854 Fa Kart/Vortex/Vega 15.098 1:08.044 Zanardi/Parilla/Vega 15.642 1:07.466 Birel Art/Tm/Vega 15.862 1:07.896 Tony Kart/Vortex/Vega 17.993 1:07.575 Birel Art/Parilla/Vega 19.795 1:08.066 Birel Art/Tm/Vega 20.213 1:08.488 Tony Kart/Vortex/Vega 20.308 1:08.648 Luxor/Lke/Vega 21.706 1:08.548 Energy/Vortex/Vega 26.385 1:08.587 Sodi/Tm/Vega 26.475 1:08.204 Crg/Parilla/Vega 27.114 1:08.081 Evokart/Lke/Vega 27.442 1:08.099 Crg/Parilla/Vega 30.957 1:08.596 Evokart/Lke/Vega 31.132 1:08.638 Crg/Parilla/Vega 3 Laps 1:07.502 Praga/Tm/Vega 3 Laps 1:08.261 Croc Promotion/Tm/Vega 6 Laps 1:08.010 Kosmic/Tm/Vega 6 Laps 1:09.448 Zanardi/Parilla/Vega 7 Laps 1:06.999 Zanardi/Parilla/Vega 8 Laps 1:10.727 Crg/Parilla/Vega 8 Laps 1:10.913 Tony Kart/Vortex/Vega 9 Laps 1:09.885 Kosmic/Vortex/Vega 10 Laps 1:11.758 Birel Art/Tm/Vega 11 Laps 1:09.120

NOT CLASSIFIED 306 Ward Racing

Bulantsev Pavel

Tony Kart/Vortex/Vega Excluded 1:06.446

P. Nr. Entrant 1 516 Gamoto Asd 2 510 Gamoto Asd 3 513 Gamoto Asd 4 585 Asd Revolution Motorsport 5 507 Tony Kart Racing Team 6 503 Gamoto Asd 7 546 Parolin Racing Kart Srl 8 579 Af Competition 9 517 Gamoto Asd 10 601 Tbkart Srl 11 540 Energy Corse Srl 12 550 Evokart Srl 13 535 Birel Art Racing 14 501 Baby Race 15 566 Birel Art Racing 16 558 Asd Giugliano Kart 17 528 Ward Racing 18 590 Morsicani Racing 19 502 Baby Race 20 512 Ward Racing 21 518 Gamoto Asd 22 524 Pozzi Pieracarlo 23 511 Gamoto Asd 24 508 Asd Giugliano Kart 25 608 Crg Holland 26 602 Gamoto Asd 27 576 Praga Junior Team 28 539 Energy Corse Srl 29 596 Birel Art Racing 30 504 Baby Race 31 562 Aix Racing Team 32 561 Aix Racing Team 33 533 Vdk 34 551 Energy Corse Srl NOTE

Driver Spina Alfio Giardelli Luca Putera Adam Albanese Federico Antonelli Andrea Kleve Stenshorne Mini Gabriele Wulf William Bohra Nikhil Kucharczyk Tymoteusz Han Cenyu Gravlund Sebastian Filaferro Andrea Bedrin Nikita Ressico D’Aloisio Lorenzo Ignatov Dmitry Laursen Conrad Scionti Enzo R. Cenedese Alessandro Victorsson Philip Quek Aidan Pozzi Brando Flack Marcos Zhivnov Andrey Variawa Saood Van Hoepen Laurens Bagnardi Matteo Dinesen Julius Bertini Colla Leonardo Al Dhaheri Rashid Algre Ken Oskar Hakala Patrick Amand Marcus Kenneally Bray

Equipment Gap Crg/Tm/Vega 8 Laps Crg/Tm/Vega 0.427 Crg/Tm/Vega 1.925 Righetti Ridolfi/Tm/Vega 2.600 Tony Kart/Vortex/Vega 2.941 Martincirugs/Tm/Vega 5.259 Parolin/Tm/Vega 6.385 Fa Kart/Tm/Vega 7.613 Crg/Tm/Vega 7.952 Crg/Tm/Vega 9.938 Energy/Tm/Vega 11.306 Evokart/Tm/Vega 11.921 Birel Art/Tm/Vega 14.199 Tony Kart/Tm/Vega 15.787 Birel Art/Tm/Vega 15.809 Energy/Iame/Vega 15.828 Tony Kart/Tm/Vega 16.313 Crg/Tm/Vega 16.957 Tony Kart/Tm/Vega 17.001 Tony Kart/Tm/Vega 17.207 Crg/Tm/Vega 18.005 Mad Croc/Tm/Vega 18.569 Crg/Tm/Vega 19.475 Energy/Iame/Vega 20.675 Crg/Tm/Vega 20.687 Crg/Tm/Vega 20.881 Ipk/Tm/Vega 21.183 Energy/Iame/Vega 21.695 Birel Art/Iame/Vega 22.220 Tony Kart/Tm/Vega 22.449 Energy/Tm/Vega 24.155 Energy/Lke/Vega 26.629 Energy/Iame/Vega 29.523 Energy/Tm/Vega 2 Laps

Time penalty of 5“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.602 VAN HOEPEN LAURENS: According to Stewards’ Decision No.196. No. 558 IGNATOV DMITRY: According to Stewards’ Decision No.197.

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.320 PATTERSON DEXTER: According to Stewards’ Decision No.195. No.308 SMAL KIRILL: According to Stewards’ Decision No.192. No.351 CABIROU LORIS: According to Stewards’ Decision No.194. No.313 FONTECHA AYRTON: According to Stewards’ Decision No.193. No.312 ZAMIR ZAKWAN NIK: According to Stewards’ Decision No.190. No.349 FUSCO GIUSEPPE: According to Stewards’ Decision No.191.

99

Best Lap 1:14.886 1:14.938 1:15.235 1:15.178 1:15.164 1:15.601 1:15.395 1:15.385 1:15.542 1:15.559 1:16.054 1:16.218 1:16.419 1:16.415 1:16.494 1:15.473 1:16.472 1:16.370 1:15.933 1:16.636 1:16.310 1:16.265 1:16.159 1:16.639 1:16.605 1:16.678 1:17.167 1:17.005 1:16.934 1:16.112 1:16.540 1:15.842 1:15.479 1:15.518


RACING TEAM / WSK SUPER MASTER SERIES ROUND 2

STAN PEX SUL

PODIO A CASTELLETTO IN KZ2 È STAN PEX SU CRG-TM A SALIRE SUL PODIO DELLA KZ2 NELLA SECONDA PROVA DELLA WSK SUPER MASTER SERIES. COSTRETTO AL RITIRO PER INCIDENTE DE CONTO. OTTIME PROVE NELLA OK CON LOMBARDO E, NELLA OK-JUNIOR, CON BORTOLETO E HENRION

Una trasferta decisamente impegnativa

quella di CRG Racing Team a Castelletto di Branduzzo (Pavia, Italia) per la seconda prova della WSK Super Master Series, condizionata da diverse situazioni poco fortunate e un meteo particolarmente inclemente nella prima parte del weekend. Alla fine è arrivato un eccellente “acuto” in KZ2 con Stan Pex su CRG-Tm e riscontri positivi anche nelle altre due categorie OK e OK-Junior. IN KZ2 STAN PEX SUL PODIO DI CASTELLETTO.

È stato il giovane olandese Stan Pex a prendersi la soddisfazione di salire ancora una volta sul podio della WSK,

con il terzo posto di Castelletto dopo la vittoria conquistata nella WSK Champions Cup di inizio stagione. Davvero ottimo il recupero di Stan, dal 28° tempo in prova e poi dalla settima casella nella griglia di partenza della Finale, fino al terzo posto sul traguardo, in scia a Jeremy Iglesias e al vincitore Bas Lammers. Ottima anche la prestazione di Flavio Camponeschi, settimo in Finale e anche questi autore di un weekend in crescendo da una sfortunata sessione di prove. Sul podio avrebbe potuto salire anche Paolo De Conto, incappato in un incidente in Finale quando era ormai in quarta posizione e a ridosso del gruppetto di testa. Un vero

> Andrea Dalè (54), Jorrit Pex (29), KZ2 <

100


peccato per De Conto che stava esprimendo grandi potenzialità per inserirsi fra i contendenti alla vittoria. Fra i ritiri eccellenti anche Jorrit Pex, quasi subito fuori per un problema tecnico dopo essere scattato dalla 12ª posizione. Non ha potuto disputare una gara di rilievo invece Simo Puhakka per problemi di set-up, costretto a piazzarsi in 16ª posizione alle spalle del compagno di colori Andrea Dalè. Benjamin Tornqvist di CRG Holland ha concluso al 21° posto, mentre Alessandro Giardelli è riuscito ad entrare tra i finalisti chiudendo in Finale in 23ª posizione. Per un incidente in Prefinale non è riuscito a qualificarsi l’inglese Taymour Kermanshahchi, così come non ha potuto qualificarsi per la Finale Marco Valenti per alcuni contrattempi.

IN OK-JUNIOR BRILLANO BORTOLETO E HENRION.

Nella OK-Junior si sono particolarmente distinti il brasiliano Gabriel Bortoleto, sesto in Finale, e il francese Gillian Henrion, settimo, ambedue autori di un ottimo weekend culminato appunto con due piazzamenti molto positivi. Nelle qualificazioni si era espresso ad alto livello Henrion con la conquista del primo posto nelle manches. Fra i migliori anche l’olandese Kas Haverkort di CRG Keijzer Racing, autore della pole position in prova e poi buon decimo in Finale. In evidenza in tutto il weekend anche lo spagnolo Ayrton Fontecha, anche se rimasto un po’ attardato nella bagarre della Finale dove ha concluso con il 26° posto. Non sono riusciti a superare lo scoglio delle

> Gillian Henrion (333), Gabriel Bortoleto (309), OK Junior <

NELLA OK LOMBARDO OTTIMO PROTAGONISTA.

> Hauger e Meyer, OK <

Prefinali il malesiano Nik Zamir Zakwan, lo spagnolo Jose Antonio Gomez e il francese Evann Mallet, quest’ultimo a causa di un violento fuoripista nella sua Prefinale, per fortuna senza conseguenze fisiche per il pilota.

Nella OK il miglior risultato fra i piloti CRG lo ha ottenuto Davide Lombardo, ottimo protagonista di questo evento con un buon sesto posto in Finale dopo il quinto in Prefinale, il decimo tempo in UN PO’ DI SFORTUNA NELLA 60 MINI PER prova e il decimo posto dopo le manches. SPINA E GIARDELLI. Nella combattuta 60 Mini, i Abbastanza sfortunato invece Dennis Hauger, autore giovanissimi della folta schiera del CRG Gamoto Team questa di un weekend iniziato in salita ma poi recuperato volta non sono riusciti a salire sul podio, sebbene le premesse nelle manches. A condizionare la prova di Hauger è stata delle qualificazioni facessero ben sperare. Tradito da un la Prefinale per una penalizzazione di 10 secondi. problema al motore in Prefinale è stato Alessandro Giardelli, Partendo dalle retrovie in Finale, un incidente alla secondo assoluto dopo le manches ma per l’inconveniente seconda curva ha costretto infine tecnico fuori dalla Finale, così come > Jose Antonio Gomez, OK Junior < Hauger al ritiro. L’inglese Callum un altro problema tecnico in una Bradshaw ha concluso con il 15° posto al manche ha rallentato la scalata del termine di una gran battaglia, così come vincitore di Adria, Alfio Spina, che in Michael Rosina 18° e sempre fra i più Finale ha recuperato ma fino al veloci del weekend. Il campione italiano settimo posto. Il migliore fra i piloti ACI Kart Alessandro Di Cori del team CRG è risultato Saood Variawa di Morsicani si è piazzato 24°. Costretto al CRG Holland, quinto in Finale. In ritiro per incidente in Finale anche lo campionato, Spina è scivolato al terzo spagnolo Kilian Meyer. posto, Giardelli al quinto.


RACING TEAM / WSK SUPER MASTER SERIES LE CLASSIFICHE

WSK MASTER SERIES KZ2 - CASTELLETTO

WSK MASTER SERIES OK - CASTELLETTO

International Circuit 7 Laghi (ITA). 2-5 March 2017. Air: 12ºC, Track: Dry, Sunny.

International Circuit 7 Laghi (ITA). 2-5 March 2017. Air: 14ºC, Track: Dry, Sunny.

P. Nr. Entrant 1 45 Sodikart 2 26 Formula K 3 28 Crg Holland 4 44 Sodikart 5 51 Tony Kart Racing Team 6 36 Cpb Sport 7 25 Crg S.P.A. 8 10 Kosmic Racing Dept 9 55 Crocpromotion 10 11 Tony Kart Racing Team 11 37 Birel Art Racing 12 4 Birel Art Racing 13 42 Parolin Racing Kart 14 40 Energy Corse Srl 15 54 Nuova 3M Srl 16 31 Crg S.P.A. 17 56 Ksm Schumacher Racing 18 23 Ckr 19 5 Gold Kart 20 57 Ksm Schumacher Racing 21 32 Crg Holland 22 33 Cpb Sport 23 16 Crg S.P.A. 24 7 Novalux S.R.L. 25 62 Srp Racing Team 26 8 Tony Kart Racing Team 27 35 Cpb Sport 28 34 Cpb Sport 29 59 Ksw Birelart Austria Racing 30 14 Dr Srl 31 41 Praga 32 2 Ward Racing 33 1 Crg S.P.A. 34 29 Crg Holland

P. Nr. Entrant 1 204 Tony Kart Racing Team 2 249 Ksm Schumacher Racing 3 255 Chiesa Corse 4 202 Kosmic Racing Dept 5 233 Ksm Schumacher Racing 6 250 Crg S.P.A. 7 230 Birel Art Racing 8 231 Vdk 9 216 Ward Racing 10 224 Chiesa Corse 11 225 Chiesa Corse 12 218 Ward Racing 13 210 Kosmic Racing Dept 14 247 Energy Corse Srl 15 235 Crg S.P.A. 16 219 Ward Racing 17 242 Dr Srl 18 244 Crg S.P.A. 19 251 Crg Tb Racing Team 20 236 Baby Race 21 221 Ricciardo Kart Racing 22 212 Vdk 23 227 Ricky Flynn Motorsport 24 261 Morsicani Racing 25 241 Ricciardo Kart Racing 26 217 Ward Racing 27 254 Dr Srl 28 213 Dr Srl 29 234 Ksm Schumacher Racing 30 205 Tony Kart Racing Team 31 232 Crg S.P.A. 32 206 Tony Kart Racing Team 33 245 Crg S.P.A.

NOTE

Driver Lammers Bas Iglesias Jeremy Pex Stan Abbasse Anthony Ardigo Marco Alex Camponeschi Flavio Hajek Patrik Hanley Benjamin Corberi Luca Kremers Marijn Tiene Felice Camplese Lorenzo Van Leeuwen Martijn Dalè Andrea Puhakka Simo Norris John Pelizzari Alessandro Fore Davide Kohler Leon Tornqvist Persson Renaudin Adrien Giardelli Alessandro Ippolito Paolo Lehane Pierce Vigano Matteo Leuillet Tom Lundberg Douglas Dreezen Rick Maximilian Paul Pescador Jorge Skaras Emil De Conto Paolo Pex Jorrit

Equipment Gap Best Lap Sodi/Tm/Bridg 20 Laps 48.244 Formula K/Tm/Bridg 0.990 48.316 Crg/Tm/Bridg 2.023 48.363 Sodi/Tm/Bridg 2.321 48.306 Tony Kart/Vortex/Bridg 3.010 48.290 Sodi/Tm/Bridg 3.574 48.338 Crg/Tm/Bridg 4.763 48.362 Kosmic/Vortex/Bridg 5.847 48.349 Coc Promotion/Tm/Bridg 6.079 48.294 Tony Kart/Vortex/Bridg 6.852 48.375 Birel Art/Tm/Bridg 7.113 48.384 Birel Art/Tm/Bridg 7.302 48.373 Parolin/Tm/Bridg 8.104 48.323 Energy/Tm/Bridg 9.212 48.372 Crg/Tm/Bridg 9.837 48.366 Crg/Tm/Bridg 11.304 48.551 Tony Kart/Vortex/Bridg 13.938 48.630 Ckr/Tm/Bridg 14.739 48.617 Righetti Ridolfi/Tm/Bridg 14.884 48.603 Tony Kart/Vortex/Bridg 15.355 48.619 Benjacmrgin/Tm/Bridg 15.860 48.645 Sodi/Tm/Bridg 16.859 48.650 Crg/Tm/Bridg 17.043 48.676 Lenzokart/Lke/Bridg 17.258 48.522 Crg/Tm/Bridg 19.426 48.713 Tony Kart/Vortex/Bridg 22.356 48.354 Sodi/Tm/Bridg 25.227 48.536 Sodi/Tm/Bridg 1 Lap 48.423 Birel Art/Vortex/Bridg 3 Laps 48.368 Dr/Modena Engines/Bridg 4 Laps 48.596 Praga/Tm/Bridg 5 Laps 48.363 Tony Kart/Tm/Bridg 6 Laps 48.797 Crg/Tm/Bridg 10 Laps 48.332 Crg/Tm/Bridg 18 Laps 49.777

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.8 VIGANO MATTEO: According to Stewards’ Decision No.170.

Driver Equipment Gap Best Lap Novalak Clément Tony Kart/Vortex/Bridg 20 Laps 49.048 Tonteri Paavo Tony Kart/Vortex/Bridg 0.318 48.976 Joyner Thomas Zanardi/Parilla/Bridg 0.332 48.822 Basz Karol Kosmic/Vortex/Bridg 2.983 48.999 Schumacher David Tony Kart/Vortex/Bridg 4.067 49.160 Lombardo Davide Crg/Parilla/Bridg 4.311 49.048 Collet Caio Birel Art/Tm/Bridg 4.843 49.069 De Pauw Ulysse Kosmic/Parilla/Bridg 6.023 49.213 Blomqvist Isac Tony Kart/Vortex/Bridg 8.292 49.112 Travisanutto Lorenzo Zanardi/Parilla/Bridg 10.239 48.983 Eteki Adam Zanardi/Parilla/Bridg 13.097 49.226 Shvetsov Ivan Tony Kart/Vortex/Bridg 13.193 49.201 Noah Milell Kosmic/Vortex/Bridg 13.361 49.066 Kenneally Finlay Energy/Vortex/Bridg 13.817 49.376 Bradshaw Callum Crg/Parilla/Bridg 14.335 49.228 Rozenfeld David Tony Kart/Vortex/Bridg 15.394 49.168 Schimpf Mateos Alejandro Dr/Parilla/Bridg 16.173 49.265 Rosina Michael Crg/Parilla/Bridg 16.548 49.260 Lippkau Luca Zanardi/Parilla/Bridg 19.799 49.303 Morricone Edoardo Tony Kart/Vortex/Bridg 21.304 49.637 Ohlin Simon Birel Art/Ricciardo/Bridg 22.278 49.220 Lomko Lev Kosmic/Parilla/Bridg 23.023 49.521 Taoufik Sami Fa Kart/Vortex/Bridg 23.353 49.210 Di Cori Alessandro Crg/Parilla/Bridg 23.827 49.746 Lindh Rasmus Ricciardo Kart/Tm/Bridg 25.015 48.971 Lobanenko Artem Tony Kart/Vortex/Bridg 20 27.350 49.136 Schimpf Mateos Adrian Dr/Parilla/Bridg 4 Laps 50.028 Jonusis Justas Dr/Parilla/Bridg 5 Laps 49.198 Teamowega Jusuf Tony Kart/Vortex/Bridg 14 Laps 49.546 Petecof Gianluca Tony Kart/Vortex/Bridg 15 Laps 49.313 Meyer Kilian Crg/Parilla/Bridg 15 Laps 49.617 Vidales David Tony Kart/Vortex/Bridg 17 Laps 49.907 Hauger Dennis Crg/Parilla/Bridg 19 Laps 58.517

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.224 TRAVISANUTTO LORENZO: According to Stewards’ Decision No.164. No.251 LIPPKAU LUCA: According to Stewards’ Decision No.167. Time penalty of 5“ for Bad manoeuvre (Art 2.24 of the Cik General Prescriptions). No.255 JOYNER THOMAS: According to Stewards’ Decision No.169. Time penalty of 10“ for leaving the track (art 2.24 CIK General Prescriptions). No.227 TAOUFIK SAMI: According to Stewards’ Decision No.171.

102


WSK MASTER SERIES OK JUNIOR - CASTELLETTO

WSK MASTER SERIES MINI - CASTELLETTO

International Circuit 7 Laghi (ITA). 2-5 March 2017. Air: 14ºC, Track: Dry, Sunny.

International Circuit 7 Laghi (ITA). 2-5 March 2017. Air: 12ºC, Track: Dry, Sunny.

P. Nr. Entrant 1 321 Baby Race 2 306 Ward Racing 3 1 326 Ricky Flynn Motorsport 4 2 327 Ricky Flynn Motorsport 5 360 Dpk Racing 6 309 Crg S.P.A. 7 333 Crg S.P.A. 8 376 Piers Sexton Racing 9 305 Ward Racing 10 350 Crg Keijzer Racing 11 302 Chiesa Corse 12 303 Chiesa Corse 13 349 Evokart Srl 14 320 Birel Art Racing 15 329 Ksm Schumacher Racing 16 325 Ricky Flynn Motorsport 17 375 Rs Competition 18 377 Piers Sexton Racing 19 345 Ksm Schumacher Racing 20 308 Energy Corse Srl 21 370 Koski Motorsport 22 301 Chiesa Corse 23 338 Tony Kart Racing 24 323 Baby Race 25 371 Koski Motorsport 26 313 Crg S.P.A. 27 351 Cpb Sport 28 366 Parolin Racing Kart Srl 29 316 Ward Racing 30 358 Fusion Motorsport 31 337 Crescente Leonardo 32 361 Praga Racing Team 33 335 Sørensen Pavia 34 322 Baby Race

NOTE

Driver Rosso Andrea Bulantsev Pavel Doohan Jack Thompson Harry Civico Genis Bortoleto Gabriel Henrion Gillian Lulham Christoper Morozov Ilya Haverkort Kas Michelotto Mattia David Hadrien Fusco Giuseppe Patterson Dexter Bizzotto Leonardo Skodopole Dan Bastian Buus Flynn Jackes Coluccio Luigi Smal Kirill Seppanen Elias Marseglia Leonardo Team Gustavsson Viktor Brizhan Alexey Nurmi Luka Fontecha Ayrton Cabirou Loris Al Habsi Shihab Nord Gabriel Cuman Nicolo Crescente Francesco Handsaeme Xavier Majgaard Victor Bosco Luca

Equipment Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Fa Kart/Vortex/Vega Fa Kart/Vortex/Vega Fa Kart/Tm/Vega Crg/Parilla/Vega Crg/Parilla/Vega Tony Kart/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Crg/Parilla/Vega Zanardi/Parilla/Vega Zanardi/Parilla/Vega Evokart/Lke/Vega Birel Art/Tm/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Fa Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Energy/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Zanardi/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Crg/Parilla/Vega Sodi/Tm/Vega Parolin/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Exprit/Tm/Vega Birel Art/Parilla/Vega Praga/Tm/Vega Kosmic/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.302 MICHELOTTO MATTI: According to Stewards’ Decision No.172. No.301 MARSEGLIA LEONARDO: According to Stewards’ Decision No.173. No.358 CUMAN NICOLO: According to Stewards’ Decision No.174. No.316 NORD GABRIEL: According to Stewards’ Decision No.175.

Gap 16 Laps 6.213 6.310 10.090 11.222 11.308 11.373 11.781 11.941 12.225 14.634 16.403 16.497 16.709 16.803 16.921 17.191 18.997 19.107 21.012 21.602 21.704 23.440 23.681 23.782 25.200 28.952 29.123 29.300 31.309 6 Laps 9 Laps 10 Laps 11 Laps

Best Lap 50.638 50.720 50.835 50.963 50.866 50.577 50.588 50.636 50.714 50.858 50.528 50.820 50.823 50.815 50.902 50.894 51.142 50.849 51.180 50.931 50.959 50.861 50.887 51.272 50.996 50.864 51.652 51.667 50.564 51.024 51.486 51.980 52.032 52.433

P. Nr. Entrant 1 507 Tony Kart Racing Team 2 501 Baby Race 3 557 Asd Giugliano Kart 4 546 Parolin Racing Kart Srl 5 608 Crg Holland 6 579 Af Competition 7 516 Gamoto Asd 8 550 Evokart Srl 9 554 Formula K Junior Team 10 540 Energy Corse Srl 11 558 Asd Giugliano Kart 12 504 Baby Race 13 568 Birel Art Racing 14 601 Tbkart Srl 15 585 Asd Revolution Motorsport 16 513 Gamoto Asd 17 551 Energy Corse Srl 18 526 Ward Racing 19 530 Trulli Jarno 20 538 Novalux S.R.L. 21 555 Formula K Junior Team 22 548 Rs Competition 23 602 Gamoto Asd 24 596 Birel Art Racing 25 545 Crg Keijzer Racing 26 593 Noviello Engine 27 511 Gamoto Asd 28 574 Mavilla Luca 29 509 Egp Racing Team 30 528 Ward Racing 31 572 Rs Competition 32 571 Formula K Junior Team A.S.D. 33 603 Birel Art Racing 34 575 Gallo Leonardo

NOTE

Driver Antonelli Andrea Bedrin Nikita Ugochukwu Ugo Mini Gabriele Variawa Saood Wulf William Spina Alfio Gravlund Sebastian Paparo Michael Barbaro Han Cenyu Ignatov Dmitry Al Dhaheri Rashid Camara Rafael Kucharczyk Tymoteusz Albanese Federico Putera Adam Kenneally Bray Mertsalmi Samuli Trulli Enzo Marrocco Matthew Fluxa Lorenzo James Degnbol Noah Van Hoepen Laurens Bertini Colla Leonardo Ploeg Bart Lavazza Erika Flack Marcos Gulizia Raffaele Eyckmans Ean Laursen Conrad Weywadt Jonathan Norton Andreasson Kuc Marcel Gallo Paolo

Equipment Tony Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Tm/Vega Energy/Iame/Vega Parolin/Tm/Vega Crg/Tm/Vega Fa Kart/Tm/Vega Crg/Tm/Vega Evokart/Tm/Vega Ipk/Tm/Vega Energy/Tm/Vega Energy/Iame/Vega Tony Kart/Tm/Vega Birel Art/Tm/Vega Crg/Tm/Vega Righetti Ridolfi/Tm/Vega Crg/Tm/Vega Energy/Tm/Vega Tony Kart/Tm/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Luxor/Lke/Vega Ipk/Tm/Vega Tony Kart/Tm/Vega Crg/Tm/Vega Birel Art/Iame/Vega Crg/Tm/Vega Energy/Tm/Vega Crg/Tm/Vega Lenzo Kart/Htl/Vega Crg/Tm/Vega Tony Kart/Tm/Vega Tony Kart/Tm/Vega Ipk/Tm/Vega Birel Art/Tm/Vega Righetti Ridolfi/Tm/Vega

Time penalty of 5“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.572 WEYWADT JONATHAN: According to Stewards’ Decision No.176. No.511 FLACK MARCOS: According to Stewards’ Decision No.177. No.574 GULIZIA RAFFAELE: According to Stewards’ Decision No.178. No.603 KUC MARCEL: According to Stewards’ Decision No.179.

103

Gap Best Lap 10 Laps 54.658 1.149 54.671 1.662 54.714 2.689 54.667 2.798 54.611 5.412 54.768 6.318 54.499 6.390 54.951 7.371 54.442 7.554 54.856 8.917 54.949 9.038 54.670 11.161 54.939 12.129 54.822 13.385 54.899 13.450 55.081 16.092 55.314 16.160 54.920 16.652 55.064 17.137 54.929 17.933 55.023 17.988 55.125 18.482 54.843 18.617 55.102 20.557 55.353 20.757 55.303 21.824 54.940 23.327 54.983 27.505 54.896 28.595 54.661 30.188 54.877 40.631 54.686 54.814 55.086 6 Laps 55.058


RACING TEAM / WSK SUPER MASTER SERIES ROUND 3

WSK AMARA PER CRG A LA CONCA NELLA TERZA DELLA WSK SUPER MASTER SERIES DEL 19 MARZO UNA SERIE DI MOMENTI SFORTUNATI E ALCUNI INCIDENTI NON CONCEDONO AI PILOTI CRG LA SODDISFAZIONE DEL PODIO. NELLA 60 MINI PENALIZZATO ANCHE IL PRIMO POSTO DI SPINA

Una serie di coincidenze sfortunate hanno

impedito ai piloti CRG di salire sul podio della terza prova della WSK di La Conca. In KZ Flavio Camponeschi ottiene l’ottava posizione davanti a Jorrit Pex. In OK un incidente in Prefinale toglie di scena il norvegese Dennis Hauger, autore > Kilian Meyer, OK <

Prefinale B terminata in sesta posizione. In Finale costretti invece subito al ritiro Stan Pex e Taymour Kermanshahchi. Non è riuscito a rientrare tra i finalisti Alessandro Giardelli ritirato in Prefinale A. In questa terza prova non ha potuto prendervi parte il campione del mondo Paolo De Conto per un infortunio con lo snowboard capitato nei giorni precedenti la gara di La Conca. IN OK HAUGER MANCA LA FINALE. Nella OK è arrivato purtroppo l’imprevisto ritiro in Prefinale B di Dennis Hauger, subito al primo giro per incidente, che ha escluso così dalla Finale uno dei sicuri protagonisti della categoria dopo la sua pole position in prova e la vittoria in una manche. In Finale Meyer, dopo il sesto posto in Prefinale B davanti a Davide Lombardo, è stato costretto a perdere alcune posizioni e si è classificato 16°. Ancor più terreno ha perso Lombardo, che ha chiuso in 24ª posizione, mentre Bradshaw è stato costretto subito al ritiro al primo giro dopo l’ottavo posto in Prefinale A. > Jose Antonio Gomez, OK Junior <

della pole position. In OK-Junior il migliore è il brasiliano Gabriel Bortoleto con il sesto posto. Nella 60 Mini, Alfio Spina taglia per primo il traguardo ma è penalizzato. IN KZ CAMPONESCHI È OTTAVO. Nella Finale di KZ la migliore posizione fra i piloti CRG alla fine l’ha guadagnata Flavio Camponeschi su CRG-Tm, conquistando l’ottavo posto davanti a Jorrit Pex, con quest’ultimo protagonista nelle qualificazioni e nella Prefinale B con il terzo posto, senza però potersi esprimere al meglio in Finale. Buona la rimonta dell’olandese Benjamin Tornqvist Persson di CRG Holland fino alla 13ª posizione e davanti al finlandese Simo Puhakka, che da parte sua è stato autore di un’ottima

104


> Kas Haverkort, OK Junior <

NELLA OK-JUNIOR IL MIGLIORE È BORTOLETO.

Nella OK-Junior era stato l’olandese Kas Haverkort del team CRG Keijzer a rivelarsi fra i più veloci in assoluto, confermando il suo predominio con la vittoria nella Prefinale A. Ma purtroppo in Finale il pilota olandese, scattato all’esterno, è stato coinvolto in un incidente subito al primo giro. Ottima la prova del brasiliano Gabriel Bortoleto, sesto in Prefinale e ancora sesto in Finale al termine di una bella gara. Lo spagnolo Ayrton Fontecha si è piazzato al 12° posto, il tedesco Marius Zug di RL-Competition al 13°, lo > Nik Zamir, OK Junior < spagnolo Jose Antonio Gomez al 18°, il malese Nik Zamir Zakwan al 21°. Weekend sfortunato per i due francesi Gillian Henrion e Evann Mallet, costretti al ritiro in Prefinale e pertanto non qualificati per la Finale. NELLA MINI TOLTA LA VITTORIA AD ALFIO SPINA.

La Finale più spettacolare è stata senz’altro quella della 60 Mini, combattuta fino all’ultimo giro. A tagliare per

primo il traguardo è stato Alfio Spina, portacolori del team Gamoto, risalito bene dal quinto posto dopo una serie di scambi di posizioni. Nelle ultime battute Spina è riuscito a prendere definitivamente il comando e a mantenerlo fino al termine, concludendo davanti a Minì e al compagno di squadra nel team Gamoto, il norvegese Martinius Stenshorne. A fine gara è arrivata però la sorpresa di una penalizzazione per Spina che lo ha retrocesso in classifica e fuori dal podio. La causa della penalizzazione è stata lo sganciamento parziale dello spoiler anteriore, una regolamentazione che ancora una volta si è rivelata alquanto punitiva per lo spettacolo. La vittoria è passata così a Minì e il secondo posto a Stenshorne. Nella top-ten finale anche l’altro pilota del team Gamoto Luca Giardelli, sesto, e il sudafricano Saood Variawa di CRG Holland, nono. Spina è stato classificato 12° davanti al pilota russo sempre di Gamoto Miron Pingasov.


RACING TEAM / WSK SUPER MASTER SERIES LE CLASSIFICHE

WSK MASTER SERIES KZ2 - MURO LECCESE

WSK MASTER SERIES OK - MURO LECCESE

International Circuit La Conca (ITA). 16-19 March 2017. Air: 14ºC, Track: Dry, Cloudy. P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap Best Lap 1 10 Kosmic Racing Dept Hajek Patrik Kosmic/Vortex/Bridg 20 Laps 45.730 2 45 Sodikart Lammers Bas Sodi/Tm/Bridg 2.004 45.761 3 51 Tony Kart Racing Team Ardigo Marco Tony Kart/Vortex/Bridg 2.146 45.883 4 26 Formula K Iglesias Jeremy Formula K/Tm/Bridg 2.256 45.943 5 36 Cpb Sport Irlando Alex Sodi/Tm/Bridg 2.967 45.735 6 35 Cpb Sport Leuillet Tom Sodi/Tm/Bridg 4.235 45.898 7 44 Sodikart Abbasse Anthony Sodi/Tm/Bridg 4.270 45.847 8 25 Crg S.P.A. Camponeschi Flavio Crg/Tm/Bridg 5.207 45.914 9 29 Crg Holland Pex Jorrit Crg/Tm/Bridg 5.744 45.920 10 41 Praga Pescador Jorge Praga/Tm/Bridg 6.233 45.850 11 34 Cpb Sport Lundberg Douglas Sodi/Tm/Bridg 7.175 46.103 12 37 Birel Art Racing Kremers Marijn Birel Art/Tm/Bridg 8.825 45.813 13 32 Crg Holland Tornqvist Persson Benjamin Crg/Tm/Bridg 9.009 46.002 14 31 Crg S.P.A. Puhakka Simo Crg/Tm/Bridg 9.210 45.942 15 38 Birel Art Racing Dahlberg Alexander Birel Art/Tm/Bridg 9.630 46.042 16 6 Novalux S.R.L. Iacovacci Francesco Luxor/Lke/Bridg 11.690 45.983 17 23 Ckr Pelizzari Alessandro Ckr/Tm/Bridg 12.221 46.028 18 66 Dr Srl Davies Dylan Dr/Modena Engines/Bridg 12.717 46.162 19 55 Crocpromotion Hanley Benjamin Croc Promotion/Tm/Bridg 13.940 45.761 20 33 Cpb Sport Renaudin Adrien Sodi/Tm/Bridg 17.947 46.252 21 64 Real Racing Vasile Daniel Tony Kart/Vortex/Bridg 18.409 46.298 22 24 Crg Holland Johansson Andreas Crg/Tm/Bridg 19.547 46.450 23 11 Tony Kart Racing Team Corberi Luca Tony Kart/Vortex/Bridg 19.750 46.003 24 2 Ward Racing Skaras Emil Tony Kart/Tm/Bridg 21.093 46.323 25 70 Taglienti Group Srl Semerano Fedele Eks/Tm/Bridg 25.352 46.668 26 9 Tony Kart Racing Team Piccini Alessio Tony Kart/Vortex/Bridg 30.437 46.430 27 20 Kosmic Racing Dept Rasmussen Oliver Kosmic/Vortex/Bridg 47.571 46.328 28 67 Evokart Srl Paiano Alessandro Evokart/Tm/Bridg 5 Laps 46.879 29 42 Parolin Racing Kart Camplese Lorenzo Parolin/Tm/Bridg 7 Laps 45.876 30 28 Crg Holland Pex Stan Crg/Tm/Bridg 16 Laps 46.102 31 18 Crg S.P.A. Kermanshahchi Taymour Crg/Tm/Bridg 16 Laps 46.776 32 14 Dr Srl Maximilian Paul Dr/Modena Engines/Bridg 16 Laps 46.739 33 27 Formula K Ptacek Petr Formula K/Tm/Bridg 16 Laps 46.193 34 8 Tony Kart Racing Team Vigano Matteo Tony Kart/Vortex/Bridg 20 Laps

International Circuit La Conca (ITA). 16-19 March 2017. Air: 14ºC, Track: Dry, Cloudy. P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap Best Lap 1 204 Tony Kart Racing Team Novalak Clément Tony Kart/Vortex/Bridg 20 Laps 45.769 2 202 Kosmic Racing Dept Basz Karol Kosmic/Vortex/Bridg 1.867 45.825 3 206 Tony Kart Racing Team Vidales David Tony Kart/Vortex/Bridg 3.215 45.750 4 231 Vdk De Pauw Ulysse Kosmic/Parilla/Bridg 4.994 45.888 5 208 Kosmic Racing Dept Pourchaire Theo Kosmic/Vortex/Bridg 5.176 45.708 6 201 Tony Kart Racing Team Hiltbrand Pedro Tony Kart/Vortex/Bridg 6.671 45.757 7 210 Kosmic Racing Dept Noah Milell Kosmic/Vortex/Bridg 9.582 45.936 8 269 Kohtala Sports Valtanen Juho Kosmic/Vortex/Bridg 10.432 46.075 9 216 Ward Racing Blomqvist Isac Tony Kart/Vortex/Bridg 12.229 46.103 10 249 Ksm Schumacher Racing Tonteri Paavo Tony Kart/Vortex/Bridg 13.317 45.867 11 230 Birel Art Racing Collet Caio Birel Art/Tm/Bridg 14.161 46.111 12 268 Evokart Srl Guazzaroni Alessio Evokart/Parilla/Bridg 15.804 46.227 13 234 Ksm Schumacher Racing Owega Jusuf Tony Kart/Vortex/Bridg 17.445 45.949 14 263 Chiesa Corse Gheno Jacopo Zanardi/Parilla/Bridg 19.713 46.210 15 229 Birel Art Racing D’Orlando Michael Birel Art/Tm/Bridg 19.860 46.271 16 232 Crg S.P.A. Meyer Kilian Crg/Parilla/Bridg 20.074 46.077 17 213 Dr Srl Jonusis Justas Dr/Parilla/Bridg 20.922 46.328 18 236 Baby Race Morricone Edoardo Tony Kart/Vortex/Bridg 21.281 46.346 19 266 Dr Srl Bin Abdul Garaf Mizzuddin Dr/Parilla/Bridg 21.433 45.827 20 227 Ricky Flynn Motorsport Taoufik Sami Fa Kart/Vortex/Bridg 21.695 46.071 21 222 Ricky Flynn Motorsport Nannini Matteo Fa Kart/Vortex/Bridg 22.433 45.913 22 209 Kosmic Racing Dept Vebster Daniel Kosmic/Vortex/Bridg 23.371 46.049 23 207 Kosmic Racing Dept Mazou Hicham Kosmic/Vortex/Bridg 26.054 46.346 24 250 Crg S.P.A. Lombardo Davide Crg/Parilla/Bridg 27.663 46.472 25 221 Ricciardo Kart Racing Ohlin Simon Ricciardo Kart/Tm/Bridg 27.741 46.497 26 265 Kohtala Sports Saarniala Axel Kosmic/Vortex/Bridg 29.690 46.571 27 243 Energy Corse Srl Nouet Theo Energy/Parilla/Bridg 34.264 46.260 28 262 Kohtala Sports Sario Robin Kosmic/Vortex/Bridg 6 Laps 46.456 29 246 Forza Racing Vaskelis Kasparas Exprit/Tm/Bridg 9 Laps 46.356 30 205 Tony Kart Racing Team Petecof Gianluca Tony Kart/Vortex/Bridg 10 Laps 45.997 31 255 Chiesa Corse Joyner Thomas Zanardi/Parilla/Bridg 19 Laps 47.975 32 241 Ricciardo Kart Racing Lindh Rasmus Ricciardo Kart/Tm/Bridg 20 Laps 33 235 Crg S.P.A. Bradshaw Callum Crg/Parilla/Bridg 20 Laps 0.102 34 237 Forza Racing Alvarez Sebastian Exprit/Vortex/Bridg 20 Laps 1.084

NOTE

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing No.11 CORBERI LUCA: According to Stewards’ Decision No.84. No.9 PICCINI ALESSIO: According to Stewards’ Decision No.85. No.20 RASMUSSEN OLIVER: According to Stewards’ Decision No.86.

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.227 TAOUFIK SAMI: According to Stewards’ Decision No.76. No.266 BIN ABDUL GARAF MIZZUDDIN: According to Stewards’ Decision No.77. No.243 NOUET THEO: According to Stewards’ Decision No.78.

106


WSK MASTER SERIES OK JUNIOR - MURO LECCESE

WSK MASTER SERIES MINI - MURO LECCESE

International Circuit La Conca (ITA). 16-19 March 2017. Air: 14ºC, Track: Dry, Cloudy. P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap Best Lap 1 301 Chiesa Corse Marseglia Leonardo Zanardi/Parilla/Vega 16 Laps 47.054 2 302 Chiesa Corse Michelotto Mattia Zanardi/Parilla/Vega 0.717 47.054 3 327 Ricky Flynn Motorsport Thompson Harry * Fa Kart/Vortex/Vega 2.751 * 47.079 4 321 Baby Race Rosso Andrea Tony Kart/Vortex/Vega 2.860 47.160 5 345 Ksm Schumacher Racing Coluccio Luigi Tony Kart/Vortex/Vega 3.704 47.123 6 309 Crg S.P.A. Bortoleto Gabriel Crg/Parilla/Vega 7.110 47.138 7 326 Ricky Flynn Motorsport Doohan Jack Fa Kart/Vortex/Vega 9.163 47.166 8 338 Tony Kart Racing Team Gustavsson Viktor Tony Kart/Vortex/Vega 11.910 47.212 9 320 Birel Art Racing Patterson Dexter Birel Art/Tm/Vega 12.268 47.210 10 335 Sørensen Pavia Majgaard Victor Kosmic/Vortex/Vega 14.395 47.182 11 339 Kosmic Racing Dept Roman Stanek Kosmic/Vortex/Vega 14.917 47.358 12 313 Crg S.P.A. Fontecha Ayrton Crg/Parilla/Vega 15.338 47.069 13 343 Rl-Competition Zug Marius Crg/Tm/Vega 16.107 47.517 14 329 Ksm Schumacher Racing Bizzotto Leonardo Tony Kart/Vortex/Vega 18.643 47.407 15 305 Ward Racing Morozov Ilya Tony Kart/Vortex/Vega 18.669 47.185 16 381 Kartprom Team Kosarev Artem Tony Kart/Vortex/Vega 18.974 47.421 17 380 Kohtala Sports Pirttilahti Nikolas Kosmic/Vortex/Vega 19.092 47.450 18 314 Crg S.P.A. Gomez Jose Antonio Crg/Parilla/Vega 20.295 47.707 19 360 Dpk Racing Civico Genis Fa Kart/Tm/Vega 21.165 47.200 20 336 Novalux S.R.L. Sarg Robin Luxor/Lke/Vega 21.333 47.653 21 312 Crg S.P.A. Zamir Zakwan Nik Crg/Parilla/Vega 21.487 47.583 22 323 Baby Race Brizhan Aleksey Tony Kart/Vortex/Vega 21.514 47.904 23 347 Evokart Srl Kattoulas Alexandros Evokart/Parilla/Vega 2.073 47.534 24 331 Birel Art Racing Famularo Alessandro Birel Art/Tm/Vega 23.852 47.242 25 316 Ward Racing Nord Gabriel Tony Kart/Vortex/Vega 24.416 47.254 26 325 Ricky Flynn Motorsport Skodopole Dan Fa Kart/Vortex/Vega 34.563 47.837 27 304 Ward Racing Beganovic Dino Tony Kart/Vortex/Vega 1 Lap 46.973 28 342 Forza Racing Edgar Jonny Exprit/Tm/Vega 8 Laps 47.342 29 318 Baby Race Aron Paul Tony Kart/Vortex/Vega 13 Laps 48.114 30 350 Crg Keijzer Racing Haverkort Kas Crg/Parilla/Vega 16 Laps 31 328 Ricky Flynn Motorsport O Sullivan Zak Fa Kart/Vortex/Vega 16 Laps 0.220 32 303 Chiesa Corse David Hadrien Zanardi/Parilla/Vega 16 Laps 0.078 33 322 Baby Race Bosco Luca Tony Kart/Vortex/Vega 16 Laps 0.191

International Circuit La Conca (ITA). 16-19 March 2017. Air: 14ºC, Track: Dry, Cloudy. P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap Best Lap 1 546 Parolin Racing Kart Srl Mini Gabriele Parolin/Tm/Vega 10 Laps 53.026 2 503 Gamoto Asd Stenshorne Martinius Crg/Tm/Vega 0.165 52.874 3 501 Baby Race Bedrin Nikita Tony Kart/Tm/Vega 1.383 52.961 4 557 Asd Giugliano Kart Ugochukwu Ugo Energy/Iame/Vega 1.734 52.940 5 554 Formula K Junior Team Paparo Michael Barbaro Ipk/Tm/Vega 1.816 53.128 6 510 Gamoto Asd Giardelli Luca Crg/Tm/Vega 1.882 53.208 7 540 Energy Corse Srl Han Cenyu Energy/Tm/Vega 1.923 53.232 8 507 Tony Kart Racing Team Antonelli Andrea Tony Kart/Vortex/Vega 2.109 53.035 9 608 Crg Holland Variawa Saood Crg/Tm/Vega 3.082 53.463 10 550 Evokart Srl Gravlund Sebastian Evokart/Tm/Vega 3.116 53.067 11 574 Formula K Junior Team Gulizia Raffaele Ipk/Tm/Vega 3.257 53.288 12 516 Gamoto Asd Spina Alfio Crg/Tm/Vega 4.464 53.252 13 582 Gamoto Asd Pingasov Miron Crg/Tm/Vega 5.887 53.354 14 568 Birel Art Racing Camara Rafael Birel Art/Tm/Vega 5.956 53.137 15 544 Evokart Srl Pulito Francesco Evokart/Tm/Vega 7.321 53.342 16 560 Asd Giugliano Kart De Palo Matteo Energy/Iame/Vega 7.563 53.370 17 592 Real Racing Iancu Alexandru Tony Kart/Tm/Vega 7.810 53.585 18 509 Egp Racing Team Eyckmans Ean Crg/Tm/Vega 7.927 53.115 19 512 Ward Racing Victorsson Philip Tony Kart/Tm/Vega 10.640 53.915 20 502 Baby Race Cenedese Alessandro Tony Kart/Tm/Vega 11.139 53.177 21 570 Bbb Kart Team Becicka Jiri Top Kart/Tm/Vega 11.486 53.314 22 517 Gamoto Asd Bohra Nikhil Crg/Tm/Vega 11.522 53.334 23 504 Baby Race Al Dhaheri Rashid Tony Kart/Tm/Vega 13.178 53.184 24 578 Formula K Junior Team Rogala Kacper Ipk/Tm/Vega 13.336 53.237 25 530 Trulli Jarno Trulli Enzo Tony Kart/Vortex/Vega 15.581 53.541 26 513 Gamoto Asd Putera Adam Crg/Tm/Vega 16.469 54.146 27 585 Asd Revolution Motorsport Albanese Federico Righetti Ridolfi/Tm/Vega 16.604 54.202 28 614 Pc Driver Project Asd Rossi Federico Crg/Lke/Vega 16.643 54.004 29 527 Ward Racing Gubenko Alexander Tony Kart/Tm/Vega 16.762 54.156 30 542 Energy Corse Srl Foteev German Energy/Tm/Vega 26.222 53.571 31 590 Baby Race Scionti Enzo R. Tony Kart/Tm/Vega 31.199 53.591 32 555 Formula K Junior Team Fluxa Lorenzo James Ipk/Tm/Vega 33.048 53.371 33 558 Asd Giugliano Kart Ignatov Dmitry Energy/Iame/Vega 10 Laps 34 528 Ward Racing Laursen Conrad Tony Kart/Tm/Vega 10 Laps 3.017

NOT CLASSIFIED 324 Ricky Flynn Motorsport

Maloney Zane

Fa Kart/Vortex/Vega

Excluded 47.152

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.305 MOROZOV ILYA: According to Stewards’ Decision No.80. No.360 CIVICO GENIS: According to Stewards’ Decision No.81. No.316 NORD GABRIEL: According to Stewards’ Decision No.82. No.325 SKODOPOLE DAN: According to Stewards’ Decision No.83.

NOTE

Time penalty of 5“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.516 SPINA ALFIO: According to Stewards’ Decision No.88. No.502 CENEDESE ALESSANDRO: According to Stewards’ Decision No.89. No.504 AL DHAHERI RASHID: According to Stewards’ Decision No.90. No.578 ROGALA KACPER: According to Stewards’ Decision No.91. No.530 TRULLI ENZO: According to Stewards’ Decision No.92. No.590 SCIONTI ENZO R: According to Stewards’ Decision No.93.

Time penalty of 3“ for bad manoeuvre (Art 2.24 Cik General Prescriptions). No.327 THOMPSON HARRY: According to Stewards’ Decision No.94. (*) No.327: +3 Sec. - Sub Judice. Exclusion for Bad manoeuvre (Art 2.24 of the Cik General Prescriptions 2017). No.324 MALONEY ZANE: According to Stewards’ Decision No.87.

107


RACING TEAM / WSK SUPER MASTER SERIES ROUND 4

A SARNO CONCLUSA LA

WSK

SUL CIRCUITO INTERNAZIONALE NAPOLI DI SARNO SI È CONCLUSA LA QUARTA PROVA DELLA WSK SUPER MASTER CON UNA SERIE DI IMPORTANTI INDICAZIONI PER LA SQUADRA UFFICIALE CRG PER L’INIZIO DEL PROSSIMO CAMPIONATO EUROPEO CIK-FIA

La prova finale della WSK Super Master Series

si è conclusa con una serie di azioni di gara poco fortunate per la squadra ufficiale CRG impegnata sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno, ma non sono mancati riscontri molto positivi sul piano della velocità e delle prestazioni in tutte le categorie. L’appuntamento WSK di Sarno è stato importante anche in funzione dell’inizio del prossimo Campionato Europeo CIK-FIA, che prenderà il via fra due settimane proprio da Sarno con le categorie KZ, OK e OK-Junior, e in casa CRG l’occasione di questo weekend è venuta utile per sperimentare anche una serie di soluzioni tecniche. IN KZ FRA I PIÙ VELOCI JORRIT PEX E DE CONTO.

In KZ il risultato migliore fra i piloti CRG lo ha ottenuto Jorrit Pex con il quinto posto in Finale, mentre Paolo De Conto si è piazzato sesto dopo essersi fatto valere in più di un’occasione ed essere stato costretto a una fase finale tutta di rimonta per due inconvenienti nelle manche, prima per il distacco del cavo della

candela e poi per una penalizzazione sul musetto. Una penalizzazione sul musetto ha penalizzato anche Stan Pex in Prefinale, al termine di una bella prestazione che lo aveva visto cogliere il quarto posto. In Finale il pilota olandese si è prodotto in una gran rimonta ma è incappato in un incidente. Una buona prova l’ha messa a segno anche Alessandro Giardelli fino alla Prefinale, senza però poter rientrare in Finale per una penalizzazione. Nella top-ten della Finale è rientrato anche l’olandese di CRG Holland Benjamin Tornqvist Persson con il nono posto. In Campionato, alla fine è stato Jorrit Pex il miglior classificato fra i piloti CRG, con il sesto posto alle spalle di Lammers, Hajek, Abbasse, Iglesias e Ardigò. NELLA OK TORNA PROTAGONISTA CAMPONESCHI.

Nella OK il più produttivo fra i piloti CRG è stato l’inglese Callum Bradshaw, che alla fine ha colto il settimo posto al termine di un bel recupero dalle fasi iniziali. Purtroppo Flavio Camponeschi è

108


> Alessandro Giardelli, KZ2 <

> Gabriel Bortoleto, OK Junior <

> Kilian Meyer (232), Dennis Hauger (245), Callum Bradshaw (235), OK <

stato costretto a saltare la fase finale per un banale problema tecnico accusato all’inizio della sua Prefinale, ma il pilota italiano della CRG si è rivelato velocissimo e particolarmente prestazionale in questa categoria da dove mancava da cinque anni, fra i migliori in assoluto nelle manches di qualificazione. Per Camponeschi ora l’appuntamento è rimandato alle gare internazionali CIK-FIA. Un problema tecnico ha fermato in Finale anche il norvegese Dennis Hauger proprio mentre si stava producendo in una gran bella gara che lo avrebbe portato nelle prime posizioni. Per un problema tecnico non è riuscito a rientrare in Finale lo spagnolo Kilian Meyer, così come per una serie di inconvenienti non sono riusciti a qualificarsi per la Finale Michael Rosina e il colombiano Lorenzo Alborta Paredes. Nel Campionato, vinto da Novalak, Bradshaw si è piazzato al 17° posto, Hauger al 18°. NELLA OK-JUNIOR BENE FONTECHA E BORTOLETO.

Nella OK-Junior è stato lo spagnolo Ayrton Fontecha a realizzare una bella prestazione, fino a inserirsi fra i maggiori protagonisti della Finale in una gara combattutissima e avvincente che ha visto inizialmente fra i prim’attori il brasiliano della CRG Gabriel Bortoleto, sempre fra i più veloci anche in Finale dove si era inserito nel gruppo di testa. Nelle ultime battute, nella bagarre della gara, Bortoleto dalla terza posizione è però scivolato indietro,

mentre Fontecha ha colto la quarta posizione a un decimo di secondo dal terzo posto. Bortoleto ha concluso 14°. Fra i più veloci anche il tedesco Hugo Sasse di CRG TB Racing Team, ottavo sul traguardo. Bene anche Luca Giardelli che si è piazzato 12° disputando un’altra bella prova. Il francese Gillian Henrion si è piazzato 22° al termine di un weekend piuttosto difficile. Costretto al ritiro in Finale, il tedesco Donar-Nils Munding e Luca Griggs del team Morsicani, mentre lo spagnolo Jose Antonio Gomez non è riuscito a superare la Prefinale. Nel Campionato, vinto da Rosso, Bortoleto si è piazzato 14°, Fontecha 18°. ANCORA UNA BELLA GARA DI SPINA NELLA MINI.

Nella 60 Mini il team CRG Gamoto si è rivelato anche in questa occasione particolarmente competitivo con i suoi giovanissimi piloti, ma proprio negli ultimi giri della Finale di Sarno al suo portacolori Alfio Spina è mancato lo sprint vincente pur portando a termine una bella gara. Spina si è dovuto accontentare della sesta posizione, davanti agli altri protagonisti di questa prova in gara con il team Gamoto, il russo Miron Pingasov e l’americano Nikhil Bohra. In gran forma anche l’olandese Ean Eyckmans di EGP Racing Team, fra i maggiori protagonisti del weekend concluso con il 12° posto in Finale. In Campionato, Spina si è piazzato al quarto posto, alle spalle di Minì, Bedrin e Antonelli.

109


RACING TEAM / WSK SUPER MASTER SERIES LE CLASSIFICHE

WSK MASTER SERIES KZ2 - SARNO

WSK MASTER SERIES OK - SARNO

International Circuit Napoli (ITA). 6-9 April 2017. Air: 26ºC, Track: Dry, Sunny.

International Circuit Napoli (ITA). 6-9 April 2017. Air: 26ºC, Track: Dry, Sunny.

P. Nr. 1 10 2 44 3 45 4 26 5 29 6 1 7 7 8 23 9 32 10 51 11 6 12 11 13 35 14 49 15 33 16 54 17 72 18 24 19 73 20 2 21 76 22 34 23 4 24 5 25 14 26 27 27 46 28 66 29 77 30 9 31 28 32 38 33 31 34 42

P. Nr. Entrant 1 202 KOSMIC Racing Dept 2 201 Tony Kart Racing Team 3 224 Chiesa Corse 4 204 Tony Kart Racing Team 5 249 Ksm Schumacher Racing 6 276 Chiesa Corse 7 235 Crg S.P.A. 8 257 Baby Race 9 233 Ksm Schumacher Racing 10 269 Kohtala Sports 11 216 Ward Racing 12 280 Sodikart 13 225 Chiesa Corse 14 237 Forza Racing 15 247 Baby Race 16 266 Dr Srl 17 263 Chiesa Corse 18 214 Ward Racing 19 220 Kartprom Team 20 211 Vdk 21 262 Kohtala Sports 22 218 Ward Racing 23 206 Tony Kart Racing Team 24 245 Crg S.P.A. 25 277 Chiesa Corse 26 231 Vdk 27 210 Kosmic Racing Dept 28 243 Energy Corse Srl 29 207 Kosmic Racing Dept 30 241 Ricciardo Kart Racing 31 208 Kosmic Racing Dept 32 234 Ksm Schumacher Racing 33 227 Ricky Flynn Motorsport 34 222 Ricky Flynn Motorsport

NOTE

Entrant Kosmic Racing Dept Sodikart Sodikart Formula K Crg Holland Crg S.P.A. Novalux S.R.L. Ckr Crg Holland Tony Kart Racing Team Novalux S.R.L. Tony Kart Racing Team Cpb Sport Praga Racing Team Cpb Sport Nuova 3M Srl Renda Motorsport Crg Holland Crg Tb Racing Team Ward Racing Chiesa Corse Cpb Sport Birel Art Racing Gold Kart Dr Srl Formula K Manduchi Roberto Dr Srl Cpb Sport Tony Kart Racing Team Crg Holland Birel Art Racing Kosmic Racing Dept Parolin Racing Kart

Driver Hajek Patrik Abbasse Anthony Lammers Bas Iglesias Jeremy Pex Jorrit De Conto Paolo Ippolito Paolo Pelizzari Alessandro Tornqvist Persson Ardigo Marco Iacovacci Francesco Corberi Luca Leuillet Tom Salmaso Edoardo Renaudin Adrien Dalè Andrea Mollo Ciro Johansson Andreas Moritz Horn Skaras Emil Loubere Pierre Lundberg Douglas Tiene Felice Fore Davide Maximilian Paul Ptacek Petr Manduchi Roberto Davies Dylan Fontaine Paul Piccini Alessio Pex Stan Dahlberg Alexander Puhakka Simo Camplese Lorenzo

Equipment Gap Best Lap Kosmic/Vortex/Bridg 17 Laps 57.006 Sodi/Tm/Bridg 2.781 57.156 Sodi/Tm/Bridg 3.506 57.219 Formula K/Tm/Bridg 4.417 57.318 Crg/Tm/Bridg 5.278 57.217 Crg/Tm/Bridg 5.717 57.205 Lenzokart/Lke/Bridg 5.928 57.373 Ckr/Tm/Bridg 9.217 57.418 Bencjragm/Tinm/Bridg 9.556 57.093 Tony Kart/Vortex/Bridg 9.994 57.282 Luxor/Lke/Bridg 10.327 57.445 Tony Kart/Vortex/Bridg 11.265 57.197 Sodi/Tm/Bridg 13.201 57.185 Praga/Tm/Bridg 13.515 57.670 Sodi/Tm/Bridg 14.685 57.433 Crg/Tm/Bridg 14.711 57.521 Formula K/Vortex/Bridg 15.427 57.504 Crg/Tm/Bridg 15.731 57.546 Crg/Tm/Bridg 17.170 57.589 Tony Kart/Tm/Bridg 17.508 57.569 Zanardi/Parilla/Bridg 18.228 57.648 Sodi/Tm/Bridg 19.949 57.450 Birel Art/Tm/Bridg 21.667 57.347 Gold/Tm/Bridg 23.359 57.372 Dr/Modena Engines/Bridg 24.534 58.046 Formula K/Tm/Bridg 24.736 58.003 Gp Racing/Tm/Bridg 27.380 57.720 Dr/Modena Engines/Bridg 29.636 57.682 Sodi/Tm/Bridg 29.984 58.137 Tony Kart/Vortex/Bridg 42.784 57.612 Crg/Tm/Bridg 4 Laps 57.260 Birel Art/Tm/Bridg 4 Laps 57.293 Kosmic/Vortex/Bridg 11 Laps 57.172 Parolin/Tm/Bridg 14 Laps 59.301

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.34 LUNDBERG DOUGLAS: According to Stewards’ Decision No.120. No.4 TIENE FELICE: According to Stewards’ Decision No.123. No.5 FORE DAVIDE: According to Stewards’ Decision No.122. No.46 MANDUCHI ROBERTO: According to Stewards’ Decision No.121. No.66 DAVIES DYLAN: According to Stewards’ Decision No.118. No.9 PICCINI ALESSIO: According to Stewards’ Decision No.119.

NOTE

Driver Equipment Basz Karol Kosmic/Vortex/Bridg Hiltbrand Pedro Tony Kart/Vortex/Bridg Travisanutto Lorenzo Zanardi/Parilla/Bridg Novalak Clément Tony Kart/Vortex/Bridg Tomnteri Paavo Tony Kart/Vortex/Bridg Lahos Lopez Alejandro Zanardi/Parilla/Bridg Bradshaw Callum Crg/Parilla/Bridg Moretti Marzio Tony Kart/Vortex/Bridg Schumacher David Tony Kart/Vortex/Bridg Valtanen Juho Kosmic/Vortex/Bridg Blomqvist Isac Tony Kart/Vortex/Bridg Irlando Alex Sodikart/Tm/Bridg Eteki Adam Zanardi/Parilla/Bridg Alvarez Sebastian Exprit/Vortex/Bridg Kenneally Finlay Tony Kart/Vortex/Bridg Bin Abdul Garaf Mizzudddin Dr/Parilla/Bridg Gheno Jacopo Zanardi/Parilla/Bridg Persson Sebastian Tony Kart/Vortex/Bridg Simonov Mikhail Tony Kart/Vortex/Bridg Perdana Minang Kosmic/Parilla/Bridg Sario Robin Kosmic/Vortex/Bridg Shvetsov Ivan Tony Kart/Vortex/Bridg Vidales David Tony Kart/Vortex/Bridg Hauger Dennis Crg/Parilla/Bridg Muth Esteban Zanardi/Parilla/Bridg De Pauw Ulysse Kosmic/Parilla/Bridg Noah Milell Kosmic/Vortex/Bridg Nouet Theo Energy/Parilla/Bridg Mazou Hicham Kosmic/Vortex/Bridg Lindh Rasmus Ricciardo Kart/Tm/Bridg Pourchaire Theo Kosmic/Vortex/Bridg Teoawmega Jusuf Tony Kart/Vortex/Bridg Taoufik Sami Fa Kart/Vortex/Bridg Nannini Matteo Fa Kart/Vortex/Bridg

Gap Best Lap 17 Laps 58.214 1.987 58.392 8.824 58.499 8.901 58.179 9.007 58.305 11.272 58.447 13.492 58.367 17.091 58.525 17.273 58.530 17.766 58.390 18.272 58.560 21.076 58.900 22.655 58.471 22.865 58.685 23.141 58.778 24.814 58.267 25.040 58.919 26.686 59.147 28.112 58.718 32.838 59.031 33.674 58.784 36.242 58.969 3 Laps 58.261 5 Laps 58.074 5 Laps 58.366 9 Laps 58.677 12 Laps 58.928 12 Laps 59.250 14 Laps 1:00.346 15 Lap 1:00.530 17 Laps 17 Laps 17 Laps 17 Laps

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing No.269 VALTANEN JUHO: . According to Stewards’ Decision No.111. No.266 BIN ABDUL GARAF MIZZUDDIN MUSYAFFA: . According to Stewards’ Decision No.106. No.211 PERDANA MINANG: . According to Stewards’ Decision No.112. No.262 SARIO ROBIN: . According to Stewards’ Decision No.114. No.218 SHVETSOV IVAN: . According to Stewards’ Decision No.113.

110


WSK MASTER SERIES OK JUNIOR - SARNO

WSK MASTER SERIES MINI - SARNO

International Circuit Napoli (ITA). 6-9 April 2017. Air: 26ºC, Track: Dry, Sunny. P. Nr. Entrant 1 302 Chiesa Corse 2 324 Ricky Flynn Motorsport 3 345 Ksm Schumacher Racing 4 313 Crg S.P.A. 5 321 Baby Race 6 383 Xavier Handsaeme 7 320 Birel Art Racing 8 354 Crg Tb Racing Team 9 325 Ricky Flynn Motorsport 10 364 Praga Racing Team 11 303 Chiesa Corse 12 388 Crg S.P.A. 13 372 Vdk 14 309 Crg S.P.A. 15 322 Baby Race 16 360 Dpk Racing 17 311 Vdk 18 334 Novalux Srl 19 347 Evokart Srl 20 392 Evokart Srl 21 304 Ward Racing 22 333 Crg S.P.A. 23 318 Baby Race 24 386 Kohtala Sports 25 377 Piers Sexton Racing 26 348 Morsicani Racing 27 370 Koski Motorsport 28 393 Crg S.P.A. 29 366 Parolin Racing Kart Srl 30 337 Formula K 31 327 Ricky Flynn Motorsport 32 328 Ricky Flynn Motorsport 33 376 Piers Sexton Racing 34 335 Sørensen Pavia

Driver Michelotto Mattia Maloney Zane Coluccio Luigi Fontecha Ayrton Rosso Andrea Xavier Handsaeme Patterson Dexter Sasse Hugo Skodopole Dan Martinez Carles David Hadrien Giardelli Luca Mari Boya Bortoleto Gabriel Bosco Luca Civico Genis Lomko Wladislav Pizzi Francesco Raffaele Kattoulas Alexandros Moar Maestro Urbeltz Beganovic Dino Henrion Gillian Aron Paul Salonen Matias Flynn Jackes Griggs Luca Seppanen Elias Munding Donar-Nils Al Habsi Shihab Crescente Francesco Thompson Harry O Sullivan Zak Lulham Christopher Majgaard Victor

Equipment Zanardi/Parilla/Vega Fa Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Crg/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Kosmic/Parilla/Vega Birel Art/Tm/Vega Crg/Parilla/Vega Fa Kart/Vortex/Vega Praga/Tm/Vega Zanardi/Parilla/Vega Crg/Parilla/Vega Kosmic/Parilla/Vega Crg/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Fa Kart/Parilla/Vega Kosmic/Parilla/Vega Luxor/Lke/Vega Evokart/Parilla/Vega Evokart/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Crg/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Kosmic/Vortex/Vega Tony Kart/Parilla/Vega Crg/Parilla/Vega Tony Kart/Vortex/Vega Crg/Parilla/Vega Parolin/Parilla/Vega Formula K/Tm/Vega Fa Kart/Vortex/Vega Fa Kart/Vortex/Vega Tony Kart/Parilla/Vega Kosmic/Vortex/Vega

Gap 13 Laps 0.053 0.782 0.910 1.120 1.359 2.850 2.882 2.999 3.849 4.400 4.474 4.703 4.957 5.010 5.072 5.859 7.686 7.858 8.003 8.814 9.336 13.059 15.764 18.377 1 Lap 2 Laps 3 Laps 3 Laps 7 Laps 9 Laps 10 Laps 10 Laps 11 Laps

International Circuit Napoli (ITA). 6-9 April 2017. Air: 26ºC, Track: Dry, Sunny. Best Lap 1:00.871 1:00.785 1:00.568 1:00.572 1:00.722 1:00.541 1:00.842 1:00.704 1:00.855 1:00.689 1:00.680 1:00.903 1:00.666 1:00.510 1:00.634 1:00.825 1:00.807 1:00.834 1:00.856 1:00.680 1:00.483 1:00.686 1:00.816 1:00.797 1:00.573 1:00.943 1:00.993 1:00.794 1:01.376 1:01.451 1:01.264 1:00.931 1:00.788 1:02.258

P. Nr. Entrant Driver 1 568 Birel Art Racing Camara Rafael 2 544 Evokart Srl Pulito Francesco 3 546 Parolin Racing Kart Srl Mini Gabriele 4 501 Baby Race Bedrin Nikita 5 554 Formula K Junior Team Paparo Michael Barbaro 6 516 Gamoto Asd Spina Alfio 7 582 Gamoto Asd Pingasov Miron 8 517 Gamoto Asd Bohra Nikhil 9 502 Baby Race Cenedese Alessandro 10 557 Asd Giugliano Kart Ugochukwu Ugo 11 540 Energy Corse Srl Han Cenyu 12 509 Egp Racing Team Eyckmans Ean 13 530 Trulli Jarno Trulli Enzo 14 555 Formula K Junior Team Fluxa Lorenzo James 15 608 Crg Holland Variawa Saood 16 585 Asd Revolution Motorsport Albanese Federico 17 574 Formula K Juonior Team Gulizia Raffaele 18 590 Baby Race Scionti Enzo R. 19 535 Birel Art Racing Filaferro Andrea 20 507 Tony Kart Racing Team Antonelli Andrea 21 558 Asd Giugliano Kart Ignatov Dmitry 22 592 Real Racing Iancu Alexandru 23 550 Evokart Srl Gravlund Sebastian 24 506 Baby Race Dubynin Andrei 25 602 Gamoto Asd Van Hoepen Laurens 26 537 Novalux S.R.L. Pedersen Oscar 27 583 Asd Revolution Motorsport Marzi Valerio 28 570 Bbb Kart Team Becicka Jiri 29 566 Birel Art Racing Ressico D’Aloisio Lorenzo 30 512 Ward Racing Victorsson Philip 31 504 Baby Race Al Dhaheri Rashid 32 619 Mazzola Raffaele Mazzola Rocco 33 528 Baby Race Laursen Conrad 34 503 Gamoto Asd Kleve Stenshorne M.

NOTE

NOTE

Time penalty of 10“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.318 ARON PAUL: According to Stewards’ Decision No.117. No.386 SALONEN MATIAS: According to Stewards’ Decision No.116. No.377 FLYNN JACKES: According to Stewards’ Decision No.115.

Equipment Gap Best Lap Birel Art/Tm/Vega 8 Laps 1:07.640 Evokart/Tm/Vega 0.071 1:07.660 Parolin/Tm/Vega 2.839 1:07.833 Tony Kart/Tm/Vega 3.368 1:07.963 Ipk/Tm/Vega 3.698 1:07.835 Crg/Tm/Vega 3.750 1:08.072 Crg/Tm/Vega 3.902 1:07.718 Crg/Tm/Vega 3.990 1:07.952 Tony Kart/Tm/Vega 5.333 1:07.807 Energy/Iame/Vega 6.450 1:07.832 Energy/Tm/Vega 6.601 1:07.638 Crg/Tm/Vega 6.768 1:07.794 Tony Kart/Vortex/Vega 6.944 1:07.985 Ipk/Tm/Vega 8.253 1:07.712 Crg/Tm/Vega 8.387 1:07.821 Righetti Ridolfi/Tm/Vega 8.705 1:08.049 Ipk/Tm/Vega 8.988 1:08.033 Tony Kart/Tm/Vega 9.011 1:08.199 Birel Art/Tm/Vega 9.566 1:07.984 Tony Kart/Vortex/Vega 9.902 1:08.019 Energy/Iame/Vega 10.801 1:08.097 Tony Kart/Vortex/Vega 11.282 1:08.367 Evokart/Tm/Vega 11.526 1:07.925 Tony Kart/Tm/Vega 11.597 1:08.649 Crg/Tm/Vega 11.969 1:08.363 Luxor/Lke/Vega 12.102 1:08.102 Righetti Ridolfi/Tm/Vega 12.871 1:08.531 Top Kart/Tm/Vega 13.125 1:08.657 Birel Art/Tm/Vega 13.464 1:08.622 Tony Kart/Tm/Vega 14.762 1:08.582 Tony Kart/Tm/Vega 15.360 1:08.275 Top Kart/Tm/Vega 17.235 1:08.137 Tony Kart/Tm/Vega 23.965 1:08.433 Crg/Tm/Vega 8 Laps

Time penalty of 5“ for incorrectly installed front fairing or incorrect position of front fairing. No.535 FILAFERRO ANDREA: According to Stewards’ Decision No.126. No.507 ANTONELLI ANDREA: According to Stewards’ Decision No.125. No.550 GRAVLUND SEBASTIAN: According to Stewards’ Decision No.129. No.504 AL DHAHERI RASHID: According to Stewards’ Decision No.128. No.594 MAZZOLA ROCCO: According to Stewards’ Decision No.127.

111


RACING TEAM / WSK SUPER MASTER SERIES LE CLASSIFICHE WSK MASTER SERIES KZ2 P. Nr. Driver

ROUND 1 H PFA PFB F

ROUND 2 H PFA PFB F

ROUND 3 H PFA PFB F

1 45 Lammers Bas

7 - 30 30 8 - 40 60 6 20 - 50 11 50 - 50 362

2 10 Hajek Patrik

0 4 - 15 3 20 - 9 12 50 - 70 10 - 50 80 323

ROUND 4 H PFA PFB F Tot

3 44 Abbasse Anthony 10 30 - 50 11 40 - 20 5 - 9 15 7 40 - 60 297 4 26 Iglesias Jeremy 0 10 - 0 6 - 30 40 9 - 50 30 12 - 60 40 287 5 51 Ardigo Marco

4 20 - 8 9 30 - 15 10 30 - 40 2 - 15 12 195

6 29 Pex Jorrit

5 - 10 20 0 - 8 0 11 - 30 10 0 - 20 35 149

7 31 Puhakka Simo 6 7 - 0 0 - 5 1 0 - 10 5 13 60 - 0 107 8 28 Pex Stan

9 - 20 0 0 10 - 30 4 9 - 0 3 3 - 0 88

9 36 Irlando Alex

0 - 0 3 2 - 20 12 0 - 20 25 - - - - 82

10 35 Leuillet Tom

0 - 7 7 0 - 3 0 0 15 - 20 0 10 - 8 70

11 23 Pelizzari Alessandro 0 - 3 0 0 - 0 0 0 3 - 2 0 - 40 20 68 12 42 Camplese Lorenzo 0 0 - - 0 0 - 4 7 - 15 0 9 30 - 0 65 13 1 De Conto Paolo 3 - 0 0 0 - 10 0 - - - - 0 20 - 30 63 14 55 Hanley Benjamin - - - - 0 - 6 8 8 40 - 0 - - - - 62 15 34 Lundberg Douglas 8 9 - 10 0 7 - 0 0 8 - 8 0 - 10 0 60 16 41 Pescador Jorge 0 3 - 0 0 - 2 0 3 - 40 9 - - - - 57 17 7 Ippolito Paolo 0 0 - 0 0 1 - 0 0 - 0 - 0 - 30 25 56 18 25 Camponeschi Flavio 0 5 - 2 4 - 7 10 2 10 - 12 - - - - 52 19 11 Corberi Luca

- - - - 10 - 9 7 0 1 - 0 0 15 - 9 51

20 37 Kremers Marijn 0 - 2 0 5 9 - 6 0 - 7 7 6 - 0 - 42 21 2 Skaras Emil

2 6 - 9 7 2 - 0 0 7 - 0 0 6 - 1 40

22 32 Tornqvist Persson 0 - 0 - 0 - 1 0 0 - 5 6 0 - 6 15 33 23 6 Iacovacci Francesco 0 0 - 5 0 - 0 - 0 6 - 3 0 - 7 10 31 24 54 Dalè Andrea

- - - - 1 8 - 2 - - - - 0 5 - 5 21

25 47 Zanchi Matteo 0 8 - 12 - - - - - - - - - - - - 20 26 38 Dahlberg Alexander 0 - 0 - 0 0 - - 0 - 6 4 0 - 9 0 19 27 9 Piccini Alessio 1 - 9 0 0 0 - - 0 - 4 0 0 - 4 0 18

WSK MASTER SERIES OK P. Nr. Driver

ROUND 1 H PFA PFB F

ROUND 2 H PFA PFB F

ROUND 3 H PFA PFB F

ROUND 4 H PFA PFB F Tot

1 204 Novalak Clément 9 - 10 3 4 - 40 60 12 50 - 70 10 - 60 40 368 2 202 Basz Karol

4 10 - 10 0 9 - 20 10 40 - 50 13 60 - 80 306

3 231 De Pauw Ulysse 0 - 30 50 0 - 30 9 7 - 30 30 3 20 - 0 209 4 206 Vidales David

3 - 7 20 5 30 - 0 11 - 50 40 7 30 - 0 203

5 201 Hiltbrand Pedro 0 E - - 11 0 - - 6 30 - 20 12 - 50 60 189 6 224 Travisanutto Lorenzo 10 30 - 30 9 10 - 7 9 - 0 - 0 15 - 50 170 7 249 Tonteri Paavo 0 8 - 2 7 20 - 40 0 7 - 9 0 - 15 35 143 8 255 Joyner Thomas - - - - 0 40 - 30 1 15 - 0 11 0 - - 97 9 269 Valtanen Juho - - - - - - - - 0 - 20 12 5 40 - 12 89 10 210 Noah Milell

0 4 - 0 0 - 2 4 0 3 - 15 9 50 - 0 87

11 247 Kenneally Finlay 0 - 3 7 8 - 10 3 - - - - 8 - 40 6 85 12 208 Pourchaire Theo 0 - 2 0 0 - 0 - 0 - 40 25 0 9 - 0 76 13 216 Blomqvist Isac 0 - 8 1 0 - 7 8 4 20 - 10 0 - 8 10 76 14 233 Schumacher David 0 - 5 0 0 - 20 15 8 0 - - 0 8 - 15 71 15 230 Collet Caio

0 5 - 8 0 - 8 10 3 10 - 8 4 - 0 - 56

16 276 Lahos Lopez A. - - - - - - - - - - - - 0 - 20 30 50 17 235 Bradshaw Callum 2 0 - - 0 - 6 2 0 8 - 0 0 6 - 25 49 18 245 Hauger Dennis 6 9 - 0 1 0 - 0 E - E - 2 - 30 0 48 19 251 Lippkau Luca

5 - 20 9 10 - 3 0 0 - 0 - 0 0 - - 47

20 203 Victor Martins 8 20 - 12 - - - - - - - - - - - - 40 21 218 Shvetsov Ivan 7 - 9 5 3 7 - 5 0 0 - - 0 - 4 0 40 22 250 Lombardo Davide 0 6 - 0 2 - 9 12 0 - 9 0 - - - - 38 23 213 Jonusis Justas 0 7 - 15 0 3 - 0 0 - 8 2 0 - 0 - 35 24 266 Bin Abdul Garaf M. - - - - - - - - 5 - 15 0 0 - 9 5 34 25 241 Lindh Rasmus 0 3 - 4 0 8 - 0 0 9 - 0 0 - 10 0 34 26 225 Eteki Adam

0 - 0 6 0 5 - 6 0 0 - - 0 - 3 8 28

27 234 Owega Jusuf

0 0 - 0 0 4 - 0 0 6 - 6 1 7 - 0 24

112


WSK MASTER SERIES OK JUNIOR P. Nr. Driver

ROUND 1 H PFA PFB F

ROUND 2 H PFA PFB F

ROUND 3 H PFA PFB F

1 321 Rosso Andrea

0 10 - 50 9 40 - 60 0 - 20 30 13 20 - 35 287

ROUND 4 H PFA PFB F Tot

2 302 Michelotto Mattia 0 - 0 5 0 10 - 6 0 30 - 50 8 - 50 80 239 3 327 Thompson Harry 0 - 3 6 0 - 20 20 11 - 50 40 11 10 - 0 171 4 301 Marseglia Leonardo 9 - 30 0 0 - 10 0 5 - 40 70 2 - 0 - 166 5 345 Coluccio Luigi 0 - E - 0 - 3 0 3 - 15 25 9 50 - 50 155 6 326 Doohan Jack

7 - 20 30 10 - 30 30 1 - 6 15 0 0 - - 149

7 306 Bulantsev Pavel 10 30 - E 4 - 40 40 0 - E - 3 0 - - 127 8 324 Maloney Zane 0 0 - - 0 - 0 - 0 - 8 E 0 40 - 60 108 9 328 O Sullivan Zak 0 0 - - 5 0 - - 8 20 - 0 5 60 - 0 98 10 342 Edgar Jonny

4 9 - 15 0 - 0 - 12 40 - 0 12 - 0 - 92

11 320 Patterson Dexter 3 - 10 4 8 - 7 3 0 - 5 10 0 15 - 25 90 12 305 Morozov Ilya

8 20 - 20 0 20 - 8 0 - 9 4 0 0 - - 89

13 322 Bosco Luca

0 7 - 10 0 - 4 0 2 9 - 0 10 - 40 6 88

14 309 Bortoleto Gabriel 0 0 - - 0 9 - 12 6 10 - 20 4 - 20 7 88 15 376 Lulham Christoper - - - - 0 - 9 9 - - - - 6 - 60 0 84 16 360 Civico Genis

0 8 - 0 7 30 - 15 0 8 - 0 0 - 5 5 78

17 350 Haverkort Kas 0 0 - - 0 - 6 7 10 50 - 0 0 - 0 - 73 18 313 Fontecha Ayrton 0 - 1 0 0 4 - 0 0 6 - 7 0 - 15 40 73 19 383 Xavier Handsaeme - - - - - - - - - - - - 0 - 30 30 60 20 354 Sasse Hugo

0 - 0 - 0 0 - - - - - - 7 30 - 20 57

21 303 David Hadrien 0 - 9 0 0 1 - 5 0 15 - 0 0 - 9 10 49 22 318 Aron Paul

0 0 - 0 0 - 0 - 7 - 30 0 0 9 - 0 46

23 325 Skodopole Dan 0 5 - 9 2 - 1 1 0 4 - 0 0 - 6 15 43 24 333 Henrion Gillian 2 3 - 0 11 8 - 10 0 0 - - 0 - 1 0 35 25 304 Beganovic Dino 0 6 - 0 0 - 0 - 9 - 10 0 0 - 10 0 35 26 329 Bizzotto Leonardo 1 - 7 12 0 2 - 2 0 - 3 5 - - - - 32 27 335 Majgaard Victor - - - - 6 - 8 0 0 - 7 9 0 - 2 0 32

WSK MASTER SERIES MINI P. Nr. Driver

ROUND 1 H PFA PFB F

ROUND 2 H PFA PFB F

ROUND 3 H PFA PFB F

ROUND 4 H PFA PFB F Tot

1 546 Mini Gabriele 10 9 - 9 11 20 - 20 12 40 - 70 13 60 - 50 324 2 501 Bedrin Nikita

9 - 20 2 9 40 - 40 9 - 40 40 10 - 50 40 309

3 507 Antonelli Andrea 0 - 10 12 0 - 40 60 11 - 50 12 12 - 60 1 268 4 516 Spina Alfio

6 30 - 50 1 7 - 10 0 - 30 7 9 30 - 30 210

5 568 Camara Rafael 0 0 - - 0 - 4 4 10 6 - 5 5 50 - 80 164 6 554 Paparo Michael B. 2 0 - - 0 8 - 8 4 50 - 25 7 20 - 35 159 7 557 Ugochukwu Ugo 0 - - - 7 30 - 30 7 - 20 30 6 - 10 12 152 8 510 Giardelli Luca 7 - 30 30 10 - 0 - 0 20 - 20 - - - - 117 9 503 Kleve Stenshorne M. 0 8 - 10 4 - 0 - 0 15 - 50 4 - 20 0 111 10 544 Pulito Francesco 0 - 0 - 0 - 0 - 0 1 - 4 0 - 40 60 105 11 517 Bohra Nikhil

0 7 - 7 0 - 0 - 6 3 - 0 11 40 - 20 94

12 608 Variawa Saood 5 - 0 0 0 - 20 15 0 30 - 10 0 6 - 6 92 13 540 Han Cenyu

0 - 4 5 3 10 - 7 8 10 - 15 0 10 - 10 82

14 550 Gravlund Sebastian 0 - 3 4 0 9 - 9 0 9 - 9 0 - 30 0 73 15 558 Ignatov Dmitry 0 6 - 0 8 - 30 6 2 8 - 0 0 - 5 0 65 16 513 Putera Adam

4 20 - 20 0 6 - 1 0 2 - 0 - - - - 53

17 585 Albanese Federico 0 - 9 15 0 - 8 2 5 - 3 0 0 - 2 5 49 18 582 Pingasov Miron 0 - 0 - 0 0 - - 1 - 9 6 0 8 - 25 49 19 502 Cenedese Alessandro 3 - 2 0 0 - 0 - 0 - 5 0 3 15 - 15 43 20 579 Wulf William

0 - 6 8 2 - 10 12 - - - - - - - - 38

21 574 Gulizia Raffaele 0 0 - - 0 0 - 0 3 - 15 8 0 - 6 4 36 22 509 Eyckmans Ean 0 0 - - 0 - 3 0 0 - 6 1 8 - 9 9 36 23 551 Kenneally Bray 8 10 - 0 6 - 7 0 0 - 0 - - - - - 31 24 528 Laursen Conrad 0 - 0 0 0 - 9 0 0 4 - 0 0 - 15 0 28 25 601 Kucharczyk Tymoteusz A. 0 - 7 6 5 5 - 3 - - - - - - - - 26 26 504 Al Dhaheri Rashid 0 4 - 0 0 - 6 5 0 - 4 0 0 7 - 0 26 27 530 Trulli Enzo

113

0 0 - - 0 3 - 0 0 - 7 0 0 5 - 8 23


RACING TEAM / WSK FINAL CUP ROUND 1 E ROUND 2

ALFIO SPINA VINCE IL TITOLO IL GIOVANE SICILIANO DEL TEAM GAMOTO HA CHIUSO LA STAGIONE DELLA 60 MINI DA PROTAGONISTA. PER I PILOTI CRG DELLE CLASSI OKJ, OK E KZ2 LA DOPPIA GARA DI ADRIA È STATA UNA OCCASIONE PER INIZIARE IL LAVORO INVERNALE IN VISTA DELLA STAGIONE 2018

La Final Cup organizzata da WSK Promotion

sulla pista di Adria il 2 e il 5 Novembre è stata una Serie di fine stagione su due Round utile per molti piloti e team per testare in gara soluzioni tecniche in vista del 2018. Con questi obiettivi CRG ha schierato Bortoleto e Bertini Colla nella OK Junior con due motorizzazioni diverse: TM per il brasiliano e Iame per il secondo. Anche nella OK si sono svolti molti test e per Andrea Rosso (in gara con motori Iame nel 1° appuntamento e con TM nel 2° weekend di gara), neo acquisto di CRG proveniente dalla Junior, è stata anche una gara di ulteriore apprendistato nella categoria maggiore. In KZ2 sono stati Giardelli, Berto, Di Mauro e Denner (in gara con il telaio Kalì Kart) i piloti prescelti per sviluppare la parte

maggiore del lavoro tecnico e nonostante i risultati non erano una priorità e la pioggia a tratti abbia condizionato molto le gare, Giardelli ha ottenuto un eccellente 4° posto conclusivo. Nella OK Junior la sfortuna ancora una volta ha condizionato la corsa di Bortoleto, fuori in pre-finale per un guasto tecnico mentre occupava la 2ª posizione, mentre Bertini Colla ha fatto registrare ottime prestazioni in qualifica e nelle manche eliminatorie, senza riuscire però a concretizzare un piazzamento in Finale a causa di un contatto e un successivo problema tecnico. Sfortunato anche lo spagnolo Sagrera, rimasto coinvolto in un contatto di gara in entrambe le finali, mentre Bohra, proveniente dalla 60 MINI, ha debuttato nella OK Junior con il team CRG

114


WSK FINAL CUP KZ2 - ROUND 1 Adria Karting Raceway (ITA). 2-5 November 2017. Air: 15ºC, Track: Wet, Rainy P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap 1 121 Baby Race Academy Lorandi Alessio Tony Kart/Tm/Bridg 20 Laps 2 112 Dr Srl Vasile Daniel Dr/Modena/Bridg 9.949 3 110 Novalux S.R.L. Iacovacci Francesco Luxor/Lke/Bridg 20.813

> Andrea Rosso, OK <

Best Lap 1:02.860 1:03.600 1:03.673

WSK FINAL CUP OK - ROUND 1 Adria Karting Raceway (ITA). 2-5 November 2017. Air: 14ºC, Track: Wet, Stormy P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap Best Lap 1 234 Chiesa Corse Travisanutto Lorenzo Zanardi/Parilla/Bridg 20 Laps 1:03.814 2 229 Ksm Schumacher Racing Team Nielsen Nicklas Tony Kart/Vortex/Bridg 4.801 1:04.073 3 216 Tony Kart Racing Team Vidales Ajenjo David Tony Kart/Vortex/Bridg 7.887 1:04.028 20

WSK FINAL CUP OK JUNIOR - ROUND 1 Adria Karting Raceway (ITA). 2-5 November 2017. Air: 14ºC, Track: Wet, Rainy P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap 1 312 Tony Kart Racing Team Gustafsson Viktor Tony Kart/Vortex/Vega 16 Laps 2 318 Birel Art Racing Coluccio Luigi Birel Art/Tm/Vega 7.845 3 310 Baby Race Academy Brizhan Alexey Tony Kart/Vortex/Vega 7.952

> Alessandro Giardelli, KZ2 <

Best Lap 1:05.387 1:05.791 1:05.855

WSK FINAL CUP MINI - ROUND 1 Adria Karting Raceway (ITA). 2-5 November 2017. Air: 14ºC, Track: Wet, Stormy P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap 1 501 Baby Race Academy Bedrin Nikita Tony Kart/Tm/Vega 10 Laps 2 557 Baby Race Academy Fomin Ruslan Tony Kart/Tm/Vega 2.357 3 574 Praga Junior Team Pulito Francesco Ip Karting/Tm/Vega 5.533

Best Lap 1:13.258 1:13.441 1:13.378

N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

WSK FINAL CUP KZ2 - ROUND 2 Adria Karting Raceway (ITA). 9-12 November 2017. Air: 9ºC, Track: Dry, Cloudy P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap 1 110 Novalux S.R.L. Iacovacci Francesco Luxor/Lke/Bridg 20 Laps 2 112 Dr Srl Vasile Daniel Dr/Modena/Bridg 0.156 3 104 Cpb Sport Benavides Brad Sodikart/Tm/Bridg 0.517

> Emilien Denner, KZ2 <

ufficiale facendo un’importante esperienza. Nella OK Rosso è stato tra i più veloci nel primo weekend per poi soffrire alcuni problemi tecnici nella gara conclusiva. Da segnalare anche le ottime prestazioni di Hugo Sasse nella OK Junior con il team TB Motorsport, in lotta per il podio nella classifica generale prima che un contatto lo attardasse nell’ultima gara. Il gradino più alto del podio, invece, non è sfuggito a Alfio Spina nella 60 MINI. Il pilota del team Gamoto, grande protagonista della stagione 2017, si è confermato costante e veloce anche a Adria in entrambi i weekend di gara, sia con la pista asciutta, sia bagnata, regalando ai colori CRG un altro importante Trofeo della stagione 2017. Tutti i risultati nel sito www.wskarting.it

WSK FINAL CUP OK - ROUND 2 Adria Karting Raceway (ITA). 9-12 November 2017. Air: 9ºC, Track: Dry, Cloudy P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap Best Lap 1 229 Ksm Schumacher Racing Team Nielsen Nicklas Tony Kart/Vortex/Bridg 20 Laps 48.701 2 234 Chiesa Corse Travisanutto Lorenzo Zanardi/Parilla/Bridg 0.155 48.692 3 216 Tony Kart Racing Team Vidales Ajenjo David Tony Kart/Vortex/Bridg 0.210 48.763

WSK FINAL CUP OK JUNIOR - ROUND 2 Adria Karting Raceway (ITA). 9-12 November 2017. Air: 9ºC, Track: Dry, Cloudy P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap 1 308 Kosmic Racing Departement Stanek Roman Kosmic/Vortex/Vega 16 Laps 2 374 Parolin Racing Kart Mini Gabriele Parolin/Parilla/Vega 1.245 3 311 Baby Race Academy Bosco Luca Tony Kart/Vortex/Vega 2.866

Best Lap 50.420 50.074 50.322

WSK FINAL CUP MINI - ROUND 2 Adria Karting Raceway (ITA). 9-12 November 2017. Air: 9ºC, Track: Dry, Cloudy P. Nr. Entrant Driver Equipment Gap Best Lap 1 503 Gamoto Asd Spina Alfio Crg/Tm/Vega 10 Laps 55.062 2 502 Tony Kart Racing Team Antonelli Andrea Tony Kart/Vortex/Vega 0.903 55.076 3 586 Parolin Racing Team Kucharczyk Tymoteusz Parolin/Tm/Vega 0.942 54.965 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

115

Best Lap 48.516 48.268 48.408


RACING TEAM / SKUSA SUPER NATIONAL

DE CONTO E CRG FANNO «TRIS» TERZA VITTORIA DI PAOLO DE CONTO A LAS VEGAS IN KZ A CONCLUSIONE DI UNA STAGIONE D’ORO PER IL PILOTA DELLA CRG. FRA GLI ALTRI PILOTI DI CRG NORDAM, IN S2 VITTORIA DI LAURENT MARCHANDISE E NELLA X30 SENIOR PODIO PER CALLUM BRADSHAW

Ancora una vittoria per CRG a Las Vegas in Nevada per l’appuntamento più importante

del Nord America, con Paolo De Conto andato a segno di un eccezionale tris di successi nella Skusa Super National dopo i trionfi del 2014 e 2016. In questa 21ª edizione, Paolo De Conto in KZ su CRG-Tm non ha lasciato scampo ai suoi avversari, aggiudicandosi la prestigiosa gara americana con il supporto di CRG Nordam, nell’anno che sancisce per il pilota italiano ancora una stagione d’oro con il suo secondo titolo nel Campionato del Mondo KZ, il terzo successo nel Campionato Europeo KZ e anche la seconda vittoria nell’appuntamento internazionale della “Race of Stars” in Australia. Nella gara Finale di Las Vegas, Paolo De Conto è scattato dalla seconda fila a già al settimo dei 20 giri è riuscito a portarsi in testa e a vincere la gara con autorità, quasi una fotocopia della sua recente vittoria nel Campionato del Mondo di Wackersdorf, vincente anche in quella occasiona partendo dalla seconda fila. In KZ con CRG Nordam hanno gareggiato anche Benjamin Tornqvist e Ricco Shlaimon, ma ambedue sono stati costretti al ritiro, mentre Antonio Serravalle è incappato in una squalifica. A completare la prestazione dei piloti CRG a Las Vegas (ben 28 quelli assistiti dalla struttura di CRG Nordam), nella S2 è arrivata anche la vittoria di Laurent Marchandise, mentre nella top ten delle altre categorie da evidenziare nella X30 Senior l’ottimo terzo posto di Callum Bradshaw e l’ottavo di Olin Galli, nella X30 Junior la nona posizione di Gabriel Bortoleto davanti al neo acquisto Tyler Maxson autore di un buon debutto con i colori CRG, nella TAG Master il settimo posto di Eduardo Dieter.

> Franco Colapinto, X30 Junior <

116


> Paolo De Conto, KZ < > Callum Bradshaw, X30 Senior <

> Antonio Serravalle, KZ <

SKUSA SUPER NATIONAL KZ - LAS VEGAS Las Vegas Convention Center (USA). 15 November 2017. P. Nr. Competitor 1 1a Paolo De Conto 2 017a Jeremy Iglesias 3 044a Anthony Abbasse 4 045a Bas Lammers 5 47a Alex Irlando 6 098a Marjin Kremers 7 62nz Daniel Bray 8 41 Mathias Ramirez 9 26nz Dylan Drysdale 10 29a Troy Loeskow 11 20a Yohan Sousa 12 22y Brian Keck 13 03a Nikolai Stien 14 21a Macauley Jones 15 67a Ariel Levi 16 8r Ethan Simioni 17 02a Nicoloâ&#x20AC;&#x2122; Zin 18 282nz Madeline Stewart 19 355y John Baldasare 20 10y Jason Toft 21 38r Evan White 22 06a Pablo Donoso 23 666r Isaac Marritt NOT CLASSIFIED 99a Benjamin Tornqvist 046q Yanai Marciano 329a Maximilian Paul 327j Andrew Bujdoso 313r Gianfranco Mazzaferro

Gap 21:15.685 1.408 1.631 2.397 2.624 7.718 13.121 14.997 18.510 18.823 24.590 25.213 25.433 27.086 27.122 33.604 37.316 38.560 39.440 39.641 42.850 48.886 50.762

Best Lap 58.990 59.133 59.042 59.079 59.111 59.213 59.472 59.080 59.620 59.411 59.811 59.746 59.648 59.823 59.602 59.591 59.606 1:00.164 1:00.268 1:00.341 1:00.455 1:00.374 1:00.491

Best Speed 51.263 miles/h 51.139 miles/h 51.218 miles/h 51.186 miles/h 51.158 miles/h 51.07 miles/h 50.847 miles/h 51.185 miles/h 50.721 miles/h 50.9 miles/h 50.559 miles/h 50.614 miles/h 50.697 miles/h 50.549 miles/h 50.737 miles/h 50.746 miles/h 50.733 miles/h 50.263 miles/h 50.176 miles/h 50.115 miles/h 50.021 miles/h 50.088 miles/h 49.991 miles/h

2 laps 10 laps 13 laps 14 laps 15 laps

59.681 1:02.644 59.498 1:00.896 1:00.429

50.669 miles/h 48.273 miles/h 50.825 miles/h 49.658 miles/h 50.042 miles/h

DNS:

20a Yohan Sousa, 41 Mathias Ramirez, 666r Isaac Marritt, 122q Mike Rivera, 3c Ricco Shlaimoun, 70a Joshua Fife, 71y Ron White, 50y Gary Carlton

DQ:

117

18r Antonio Serravalle, 6r Robert Wickens, 37a Danny Formal, 061r Kristian Jeffrey


RACING TEAM / DEUTSCHE KART MEISTERSCHAFT ROUND 1

DKM - AMPFING È STATA SUBITO UNA PARTENZA ALLA GRANDE PER CRG IN GERMANIA SUL CIRCUITO DI AMPFING PER L’APERTURA DEL DKM, CON UN DOMINIO NETTO IN KZ E CON OTTIMI RISULTATI ANCHE IN OK E OK-JUNIOR

Nel primo appuntamento di Ampfing, che ha

segnato l’avvio della stagione del DKM, CRG si è confermata protagonista assoluta dopo l’egemonia dello scorso anno quando dominò la serie internazionale tedesca con la conquista dei titoli in tutte le categorie. A Ampfing è continuato il dominio CRG soprattutto in KZ, in tutte e due le finali, in Gara-1 con la vittoria di Flavio Camponeschi e quattro telai CRG nelle prime cinque posizioni, e in Gara-2 con la vittoria di Stan Pex e cinque telai CRG nelle prime cinque posizioni. Ovvero dominio assoluto. CRG, NETTO IL DOMINIO IN KZ. Flavio Camponeschi, tornato per l’occasione in KZ e in gara con CRG Deutschland Rutsch & Herpich GbR, si è fatto subito valere vincendo le manches di qualificazione e poi andando a conquistare con autorità la prima delle due finali davanti a Jorrit Pex e Fabian Federer, mentre il giovane Max Tubben, vincitore lo scorso anno della KZ2 Cup, ha concluso al quinto posto. Fra i migliori di Gara-1 anche Alexander Schmitz e Stan Pex, rispettivamente settimo e nono, ambedue con CRG Holland. Fra gli emergenti, Alessandro Giardelli è stato autore di un ottimo tempo in

prova, il decimo assoluto ad appena poco più di un decimo dal poleman Fabian Federer, anche se in Gara-1 Giardelli è stato subito costretto al ritiro per un contatto. Un po’ di problemi hanno afflitto invece Mirko Torsellini, 25° in prova e 18° in Gara-1. La seconda finale ha visto l’exploit di Stan Pex, dominatore di Gara-2 dopo aver recuperato dalla nona posizione, ma anche Flavio Camponeschi è stato superbo dopo aver subito un contatto da Daniel Stell nelle prime fasi di gara. Camponeschi dopo aver perso alcune posizioni ha poi rimontato fino al terzo posto, insidiando alla fine anche il secondo posto a Jorrit Pex. Il podio a cinque del DKM qui è stato tutto CRG, con Stan Pex, Jorrit Pex, Camponeschi, Federer e Schmitz. Nella top-ten Tubben ha chiuso ottavo, Toni Tschentscher nono con SRP racing Team. Giardelli veloce e aggressivo, ha recuperato 14 posizioni fino al 18° posto, Torsellini ha concluso 20° accusando ancora qualche problema tecnico. CAMPIONATO KZ: 1. Camponeschi (CRG-Tm-Vega) punti 56; 2. Jorrit Pex (CRG-Tm-Vega) 53; 3. Federer (CRG-Tm-Vega) 44; 4. Stan Pex (CRG-Tm-Vega) 40.

118


Nella KZ2 Cup, in Gara-1 l’olandese di CRG Holland Jeroen Bos ha ottenuto il terzo posto, mentre in Gara-2 è stato Luka Kamali con SRP Racing Team a piazzarsi in terza posizione.

DKM KZ - GARA 1 Internationales ADAC Kartrennen Ampfing (DUE). 05-07 May 2017. Track: 1.063 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 3 233 Camponeschi, Flavio (ITA) CRG Deutschland Rutsch & Herpich CRG/TM/Vega 24 Laps 41,560 2 201 Pex, Jorrit (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 0,791 41,530 3 209 Federer, Fabian (ITA) SRP Racing Team CRG// Vega 1,335 41,613 4 211 Stell, Daniel (DEU) Mach 1 Motorsport Mach 1/TM/Vega 6,683 41,685 5 222 Tubben, Max (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 9,121 41,779 6 218 Matisic, André (DEU) Solgat Motorsport Birel ART/TM/Vega 10,367 41,735

MEYER VELOCISSIMO IN OK. È stato il giovane spagnolo Kilian Meyer con CRG Holland a

mettersi in grande evidenza, con una strepitosa pole position conquistata in prova, rivelandosi sempre più a proprio agio alla sua prima stagione in questa categoria. Fra i piloti CRG, in Gara-1 è stato però l’olandese Glenn Van Berlo con CRG Keijzer Racing Team a conquistare il miglior risultato con il secondo posto, davanti al compagno di team Luca Maisch, mentre Meyer ha concluso al quarto posto. Dennis Hauger,

DKM KZ - GARA 2 Internationales ADAC Kartrennen Ampfing (DUE). 05-07 May 2017. Track: 1.063 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 205 Pex, Stan (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 24 Laps 41,707 2 201 Pex, Jorrit (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 2,509 41,935 3 233 Camponeschi, Flavio (ITA) CRG Deutschland Rutsch&Herpich CRG/TM/Vega 2,897 41,806 4 209 Federer, Fabian (ITA) SRP Racing Team CRG// Vega 3,204 41,940 5 220 Schmitz, Alexander (DEU) CRG Holland CRG/Vortex/Vega 3,493 41,912 6 226 Iglesias, Jeremy (FRA) Formula K Racing team Formula K/TM/Vega 3,623 41,795 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

DKM OK - GARA 1 Internationales ADAC Kartrennen Ampfing (DUE). 05-07 May 2017. Track: 1.063 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 5 Schumacher, David (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 24 Laps 41,942 2 12 Van Berlo, Glenn (NLD) CRG Keijzer Racing CRG/Iame/Vega 1,199 41,800 3 19 Maisch, Luca (DEU) CRG TB Racing Team CRG/Iame/Vega 1,291 41,887 4 20 Meyer, Kilian (ESP) CRG Holland CRG/Iame/Vega 1,399 41,779 5 1 Tonteri, Paavo (FIN) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 1,664 41,785 6 9 Arnold, Felix (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 1,720 41,994

DKM OK - GARA 2

vincitore del titolo DKM nel 2016 nella Junior, si è classificato settimo, dopo aver vinto la gara con oltre 2 secondi di vantaggio ma penalizzato di 5 secondi per lo spoiler sganciato in partenza da dove era partito in 10ª posizione. In Gara-2 Meyer si è confermato ancora fra i più veloci conquistando il quarto posto, davanti a Tim Troger di CRG TB Racing Team e a Hauger. Maisch si è piazzato ottavo. CAMPIONATO OK: 1. Schumacher (Tony Kart-Vortex-Vega) punti 59; 2. Tonteri (Tony Kart-Vortex-Vega) 44; 3. Meyer (CRG-Iame-Vega) 43.

Internationales ADAC Kartrennen Ampfing (DUE). 05-07 May 2017. Track: 1.063 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 5 Schumacher, David (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 24 Laps 42,291 2 1 Tonteri, Paavo (FIN) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 0,082 42,067 3 9 Arnold, Felix (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 0,342 42,100 4 20 Meyer, Kilian (ESP) CRG Holland CRG/Iame/Vega 1,249 42,085 5 14 Tröger, Tim (DEU) CRG TB Racing Team CRG/Iame/Vega 1,334 41,967 6 21 Hauger, Dennis (NOR) CRG Holland CRG/Iame/Vega 1,922 42,135 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

SASSE IL MIGLIORE FRA I PILOTI CRG IN OK-JUNIOR.

119

DKM OK JUNIOR - GARA 1 Internationales ADAC Kartrennen Ampfing (DUE). 05-07 May 2017. Track: 1.063 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 152 Edgar, Jonny (GBR) Forza Racing //Vega 19 Laps 43,143 2 108 Sasse, Hugo (DEU) CRG TB Racing Team CRG/Iame/Vega 0,363 43,110 3 125 David, Hadrien (FRA) Chiesa Corse Zanardi/Iame/Vega 1,214 43,118 4 109 Tröger, Niels (DEU) CRG TB Racing Team CRG/TM/Vega 1,303 43,030 5 106 Zug, Marius (DEU) RL-Competition.com CRG/TM/Vega 2,636 43,174 6 124 Coluccio, Luigi (ITA) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 3,721 43,010 JOAN CODINA / FOTOFORMULAK.COM

Dopo le pole position di Fabian Federer in KZ e di Kilian Meyer in OK, per i colori CRG è arrivata un’altra pole position anche nella OK-Junior, conquistata nella categoria giovanile dal tedesco Hugo Sasse di CRG TB Racing Team. Sasse si è confermato vincente anche nelle manches, piazzandosi poi al secondo posto in Gara-1, con il compagno di team Niels Troger quarto e Marius Zug con RLCompetition quinto. In Gara-2 Sasse è giunto quarto davanti ancora a Troger e Zug, mentre Pietro Delli Guanti, al debutto con i colori CRG con il team CRG Keijzer, si è piazzato settimo in Gara-2, davanti allo spagnolo Donar Nils Munding con Kalì-Kart Stern Motorsport. Luca Giardelli si è classificato 20° in Gara-1 e 27° in Gara-2. CAMPIONATO OK-JUNIOR: 1. Sasse (CRG-Iame-Vega) punti 61; 2. Hadrien (Zanardi-Iame-Vega) 55; 3. Troger (CRG-Tm-Vega) 41. Tutti i risultati nel sito www.kart-dm.de/en/home/

DKM OK JUNIOR - GARA 2 Internationales ADAC Kartrennen Ampfing (DUE). 05-07 May 2017. Track: 1.063 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 152 Edgar, Jonny (GBR) Forza Racing //Vega 19 Laps 43,442 2 125 David, Hadrien (FRA) Chiesa Corse Zanardi/Iame/Vega 0,714 43,370 3 124 Coluccio, Luigi (ITA) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 1,380 43,287 4 108 Sasse, Hugo (DEU) CRG TB Racing Team CRG/Iame/Vega 1,590 43,290 5 109 Tröger, Niels (DEU) CRG TB Racing Team CRG/TM/Vega 1,822 43,261 6 106 Zug, Marius (DEU) RL-Competition.com CRG/TM/Vega 2,166 43,160 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com


RACING TEAM / DEUTSCHE KART MEISTERSCHAFT ROUND 2

DKM - KERPEN NELLA SECONDA PROVA DEL DKM IN GERMANIA A KERPEN DOPPIETTA DI STAN PEX CHE DIVENTA IL NUOVO LEADER DELLA KZ2, DENNIS HAUGER VINCE NELLA OK, KAS HAVERKORT NELLA OK-JUNIOR

Ancora una grande prestazione CRG nel DKM per

Tornqvist. Bene anche Alessandro Giardelli con la 14ª posizione, seguito da Max Tubben che si è prodotto in un buon recupero dopo il ritiro accusato in Gara-1. CAMPIONATO KZ2 DOPO 2 PROVE: 1. Stan Pex (CRG-TmVega) punti 102; 2. Jorrit Pex (CRG-Tm-Vega) 89; 3. Camponeschi (CRG-Tm-Vega) e Federer (CRG-Tm-Vega) 76.

IN KZ2 CRG LEADER DI CAMPIONATO CON STAN PEX. Un

Nella KZ2 Cup, il migliore fra i piloti CRG si è rivelato Moritz Horn su CRG-Tm di CRG TB Racing Team, sul podio di ambedue le Finali con un ottimo secondo posto in Gara-1 e il terzo posto in Gara-2. Una buona prova l’ha portata a termine anche il suo compagno di squadra Dennis Kramp, quarto in Gara-2. Jeroen Bos si è piazzato quinto in Gara-1 e sesto in Gara-2. In Campionato Horn è quarto, Bos quinto.

la seconda prova a Kerpen dopo il primo appuntamento di Ampfing, con Stan Pex autore di una clamorosa doppietta in KZ, Dennis Hauger alla sua prima vittoria in OK, Kas Haverkort di CRG Keijzer Racing con un bel successo in OK-Junior, dove in campionato è passato al comando Niels Troger con CRG TB Racing Team.

weekend perfetto a Kerpen lo ha concluso Stan Pex, su CRG-Tm, vincitore di tutte e due le Finali che con il successo di Gara-2 nella precedente gara di Ampfing ha proiettato il pilota olandese della CRG in testa alla classifica del Campionato. Questa volta non è andata bene invece a Flavio Camponeschi, in gara con CRG Deutschland, vincitore nello scorso appuntamento di Ampfing in Gara-1, qui tradito da un problema tecnico che lo ha rallentato nella prima finale e poi costretto al ritiro alla conclusione di Gara-2. Nella prima Finale di KZ2 sono stati 6 i piloti CRG nelle prime 9 posizioni, alle spalle del vincitore Stan Pex, terzo si è piazzato Fabian Federer, quarto Jorrit Pex, quinto Camponeschi, settimo Lorenzo Van Riet con CRG Keijzer, nono Alessandro Giardelli. In Gara-2 è proseguito il dominio di Stan Pex e della CRG con il terzo posto di Jorrit Pex, il sesto di Fabian Federer e l’ottavo di Benjamin

DENNIS HAUGER GRANDE PROTAGONISTA. Nella OK

è arrivata la conferma di un nuovo grande protagonista, Dennis Hauger, alla sua prima vittoria in questa categoria dove ha debuttato quest’anno dopo aver vinto nella scorsa stagione il DKM in OK-Junior. Hauger è stato particolarmente competitivo in tutte e due le Finali di Kerpen. Nella prima Finale ha lottato per la vittoria ma non ce l’ha fatta a superare il suo maggior rivale, David Schumacher, in un arrivo in volata che ha

> Jorrit Pex, KZ2 <

120


esaltato le prestazione di Hauger. Il pilota della CRG si è comunque rifatto in Finale-2, questa volta vincendo la gara sebbene attardato in partenza per un equivoco al via a causa del semaforo che aveva avuto un guasto. Hauger, sfilato in quinta posizione al primo giro, è poi risalito abilmente fino a dominare con una vittoria netta. Fra i maggiori protagonisti della OK, anche Glenn Van Berlo di CRG Keijzer, quarto in Gara-1, e Tim Troger di CRG TB Racing Team, quarto in Gara-2. Molto competitivo anche Wodan Erik Munding, con il nuovo Kalì-Kart, quinto in tutte e due le Finali. Fra i migliori anche Michael Rosina, ottavo in Gara-1. CAMPIONATO OK DOPO 2 PROVE: 1. Schumacher punti 110; 2. Arnold 91; 3. Hauger (CRG-Iame-Vega) 76; 4. Van Berlo (CRG-Iame-Vega) 55; 5. Tonteri 53; 6. Troger (CRG-Iame-Vega) 46; 7. Meyer (CRG-Iame-Vega) 43.

DKM KZ2 - GARA 1 Internationales ADAC Kartrennen Kerpen (DUE). 26-28 May 2017. Track: 1.107 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 205 Pex, Stan (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 25 Laps 42,420 2 226 Iglesias, Jeremy (FRA) Formula K Racing team Formula K/TM/Vega 1,539 42,533 3 209 Federer, Fabian (ITA) SRP Racing Team CRG/TM/Vega 1,793 42,427 4 201 Pex, Jorrit (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 1,960 42,423 5 233 Camponeschi, Flavio (ITA) CRG Deutschland CRG/TM/Vega 2,748 42,355 6 218 Matisic, André (DEU) Solgat Motorsport BirelART/TM/Vega 2,906 42,447

DKM KZ2 - GARA 2 Internationales ADAC Kartrennen Kerpen (DUE). 26-28 May 2017. Track: 1.107 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 205 Pex, Stan (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 25 Laps 42,681 2 218 Matisic, André (DEU) Solgat Motorsport BirelART/TM/Vega 0,351 42,718 3 201 Pex, Jorrit (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 1,055 42,774 4 277 Köhler, Leon (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 1,380 42,853 5 260 Dreezen, Rick (BEL) KSW BirelART Austria Racing Team BirelART/Vortex/Vega 1,352 42,932 6 209 Federer, Fabian (ITA) SRP Racing Team CRG/TM/Vega 3,071 42,931

FESTIVAL CRG NELLA OK-JUNIOR. È stato uno spettacolo

vedere a ventaglio tutti piloti CRG nelle prime posizioni, in un eccezionale ordine d’arrivo. In Gara-1 nel rush finale per la vittoria, sul traguardo ha avuto la meglio Michelotto su Zanardi, vincitore in volata su Kas Haverkort secondo con CRG Keijzer Racing, Niels Troger terzo con CRG TB Racing Team, Donar Nils Munding quarto con Kalì-Kart Stern Motorsport, Davids Trefilovs quinto con RL-Competition, Pietro Delli Guanti sesto con CRG Keijzer Racing, Benjamin Frislung settimo con JN Motorsport. Nella top-ten anche Hugo Sasse, decimo con CRG TB Racing Team. In Gara-2 è continuato il predominio CRG, con la vittoria di Haverkort su Troger, con Michelotto terzo. Quinto si è piazzato Munding, settimo Sasse, ottavo Frislund. Luca Giardelli 21.mo in tutte e due le Finali. CAMPIONATO OK-JUNIOR DOPO 2 PROVE: 1. Troger (CRG-Iame-Vega) punti 87; 2. Sasse (CRG-Iame-Vega) 80; 3. Haverkort (CRG-Iame-Vega) 73; 4. David 55; 6. Michelotto 54; 6. Munding (CRG-Iame-Vega) 50; 7. Linty 44; 8. Coluccio 43; 9. Marseglia 39; 10. Zug (CRG-Iame-Vega) 37. Tutti i risultati nel sito www.kart-dm.de/en/home/

N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

DKM OK - GARA 1 Internationales ADAC Kartrennen Kerpen (DUE). 26-28 May 2017. Track: 1.107 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 5 Schumacher, David (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 25 Laps 42,912 2 21 Hauger, Dennis (NOR) CRG Holland CRG/Iame/Vega 0,086 42,761 3 9 Arnold, Felix (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 0,521 42,797 4 12 Van Berlo, Glenn (NLD) CRG Keijzer Racing CRG/Iame/Vega 1,011 42,778 5 22 Munding, Wodan Erik (DEU) Kali-Kart Stern Motorsport Kali Kart/Iame/Vega 1,495 42,758 6 17 Füngeling, Luke (DEU) JS Evolution Exprit/Vortex/Vega 2,127 42,786

DKM OK - GARA 2 Internationales ADAC Kartrennen Kerpen (DUE). 26-28 May 2017. Track: 1.107 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 21 Hauger, Dennis (NOR) CRG Holland CRG/Iame/Vega 25 laps 42,677 2 9 Arnold, Felix (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 0,889 42,861 3 45 Lindh, Rasmus (SWE) KSW BirelART Austria Racing Team Ricciardo Kart/TM/Vega 1,496 42,754 4 14 Tröger, Tim (DEU) CRG TB Racing Team CRG/Iame/Vega 3,222 42,892 5 22 Munding, Wodan Erik (DEU) Kali-Kart Stern Motorsport Kali Kart/Iame/Vega 4,418 42,834 6 17 Füngeling, Luke (DEU) JS Evolution Exprit/Vortex/Vega 5,166 42,518 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

DKM OK JUNIOR - GARA 1

JOAN CODINA / FOTOFORMULAK.COM

Internationales ADAC Kartrennen Kerpen (DUE). 26-28 May 2017. Track: 1.107 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 136 Michelotto, Mattia (ITA) Chiesa Corse Zanardi/Iame/Vega 25 Laps 44,315 2 127 Haverkort, Kas (NLD) CRG Keijzer Racing CRG/Iame/Vega 0,157 44,286 3 109 Tröger, Niels (DEU) CRG TB Racing Team CRG/TM/Vega 0,289 44,297 4 129 Munding, Donar Nils (DEU) Kali-Kart Stern Motorsport CRG/Iame/Vega 2,754 44,384 5 132 Trefilovs, Davids (DEU) RL-Competition.com CRG/Iame/Vega 4,595 44,559 6 153 Delli Guanti, Pietro (ITA) CRG Keijzer Racing CRG/Parilla/Vega 7,081 44,602

121

DKM OK JUNIOR - GARA 2 Internationales ADAC Kartrennen Kerpen (DUE). 26-28 May 2017. Track: 1.107 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 127 Haverkort, Kas (NLD) CRG Keijzer Racing CRG/Iame/Vega 25 Laps 44,472 2 109 Tröger, Niels (DEU) CRG TB Racing Team CRG/TM/Vega 0,255 44,350 3 136 Michelotto, Mattia (ITA) Chiesa Corse Zanardi/Iame/Vega 1,166 44,366 4 131 Linty, Etienne (ITA) Emilia Kart Srl BirelART/Iame/Vega 1,703 44,476 17 5 129 Munding, Donar Nils (DEU) Kali-Kart Stern Motorsport CRG/Iame/Vega 2,773 44,320 6 113 O dey, Levi (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 3,177 44,449 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com


RACING TEAM / DEUTSCHE KART MEISTERSCHAFT ROUND 3

DKM - WACKERSDORF NELLA TERZA TAPPA DEL CAMPIONATO TEDESCO DEL DKM, LA PROVA DI WACKERSDORF ESALTA LE PERFORMANCE DEI PILOTI CRG CHE ORA DOMINANO LE CLASSIFICHE IN KZ2, OK, E OK-JUNIOR

Le prestazioni vincenti di CRG hanno trovato

una bella conferma a Wackersdorf nel terzo appuntamento del DKM, e ora sono i piloti della casa italiana a guidare le classifiche del Campionato Tedesco, in KZ2 con Jorrit Pex, nella OK con Dennis Hauger, nella OK-Junior con Hugo Sasse. HAUGER SI CONFERMA PROTAGONISTA IN OK. Da

sottolineare in particolare la crescita agonistica di Dennis Hauger, al suo primo anno di esperienza nella categoria OK e ormai già arrivato al top, in grado di imporsi davanti a piloti di maggior esperienza come è accaduto anche nella recente prova del Campionato Europeo a Le Mans. A Wackersdorf Hauger si è preso il lusso di aggiudicarsi tutte e due le finali dopo aver vinto anche le manche. Un dominio netto che ha lanciato il pilota norvegese della CRG in testa alla classifica provvisoria grazie anche ai precedenti risultati di Ampfing e la vittoria e il secondo posto di Kerpen. A Wackersdorf in OK è da sottolineare anche la prova del giovanissimo spagnolo della CRG Kilian Meyer, autore del giro più veloce in Gara-1 dove si è piazzato nono e il quinto posto in Gara-2. Eccellente poi la prestazione dell’olandese Glenn Van Berlo di CRG Keijzer Racing, terzo in Campionato grazie al suo doppio podio di Wackersdorf, terzo in Gara-1 e secondo in Gara-2 alle spalle di Hauger. Bene anche Luca Maisch di CRG TB Racing Team, quarto in Gara-1 e sesto in Gara-2. Nella top-ten anche il tedesco Erik Munding su Kalì-KartParilla, nono in Gara-2 dopo il 13° posto di Gara-1. CAMPIONATO DKM IN OK: 1. Hauger (CRG-Parilla) punti 144; 2. Schumacher 140; 3. Van Berlo (CRG-Parilla) 103; 4. Arnold 91; 5. Tonteri 79; 6. Maisch (CRG-Parilla) 67; 7. Meyer (CRG-Parilla) 61; 8. Lindh 59; 9. Kacovsky 58; 10. Munding (Kalì-Kart-Parilla) 49. X TORNA IN TESTA AL CAMPIONATO DI KZ2. In KZ2

è Jorrit Pex su CRG-Tm ad essere tornato in testa alla classifica provvisoria, con il terzo posto di Gara-1 e la vittoria in Gara-2 di Wackersdorf. Jorrit Pex, già 5 volte campione nel DKM, ha così superato in classifica il precedente leader, ovvero suo fratello Stan Pex, autore in questo terzo round del DKM del secondo posto in gara-1 ma poi ritirato in Gara-2 per il mancato avvio allo start della seconda finale. Chi a Wackersdorf non

> Hugo Sasse, OK Junior <

ha raccolto quanto avrebbe meritato è stato Fabian Federer, su CRG-Tm del team SRP, miglior tempo in prova, vincitore delle manches ma costretto al ritiro in Gara-1 e poi risalito fino al 7. posto in Gara-2. Flavio Camponeschi, dopo il 16° posto in Gara-1 ha recuperato in Gara-2 fino alla 9. posizione. Alessandro Giardelli si è piazzato 12° in Gara-1 e 14° in Gara-2. Fra i più veloci su CRG anche Fabrizio Rosati, quarto in Gara-1 ma poi ritirato in gara-2 per un contatto con Camponeschi. Max Tubben è terminato decimo in Gara-2 dopo il ritiro accusato in Gara-1. Il tedesco Toni Tschentscher di SRP si è piazzato sesto in Gara-1 e ottavo in Gara-2. CAMPIONATO DKM IN KZ2: 1. Jorrit Pex (CRG-Tm) punti 143; 2. Stan Pex (CRG-Tm) 134; 3. Federer (CRG-Tm) 105; 4. Iglesias 100; 5. Camponeschi (CRG-Tm) 89; 6. Dreezen 79; 7. Matisic 71; 8. Kohler 66; 9. Nilsson 43; 10. Pieruszek 39. In KZ2 Cup l’olandese Jeroen Bos su CRG-Tm di CRG Holland, con il quinto posto di gara-1 e il terzo posto di gara-2 si è portato al secondo posto in classifica a soli 14 punti dal leader. Il tedesco Moritz Horn (quarto in Gara-2) su CRG-Tm di CRG TB Racing Team in classifica è quinto con 24 punti di distacco. Nico Neuman di CRG-Perfomance, non iscritto al Campionato, nelle due finali si è piazzato rispettivamente al terzo e al secondo posto.

> Donar Nils Munding, OK Junior <


CAMPIONATO DKM IN KZ2 CUP: 1. Speck punti 115; 2. Detmers e Bos (CRG-Tm) 101; 4. Muller 96; 5. Horn (CRG-Tm) 91.

DKM KZ - GARA 1 Internationales DMSB Kartrennen Wackersdorf (DEU). 07-09 July 2017. Track: 1.190 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 226 Iglesias, Jeremy (FRA) Formula K Racing Team Formula K/TM/Vega 21 Laps46,506 2 205 Pex, Stan (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 1,922 46,561 3 201 Pex, Jorrit (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 2,248 46,613 4 278 Rosati, Fabrizio (ITA) SRP Racing Team CRG/TM/Vega 3,910 0:46,664 5 219 Nilsson, Brandon (SWE) Gold By Brandon Racing Righetti Ridolf/TM/Vega 4,234 46,707 6 237 Tschentscher, Toni (DEU) SRP Racing Team CRG/Modena/Vega 4,772 46,600

HUGO SASSE NUOVO LEADER IN OK-JUNIOR. Continua

anche nella OK-Junior il buon momento dei piloti CRG nel DKM. A portarsi in testa alla classifica dopo Wackersdorf è il tedesco Hugo Sasse su CRG-Parilla di CRG TB Racing Team, vincitore di Gara-1 e quarto in Gara-2. Sasse è andato così a scavalcare il precedente leader e compagno di squadra Niels Troger (CRG-Tm), a secco di punti in tutte e due le finali dopo aver fatto registrare la pole position in prova e il terzo posto nelle manches. Troger si è infatti ritirato in Gara-1, per terminare poi 19° in Gara-2, ed ora è terzo in classifica. Fra i migliori ancora una volta l’olandese Kas Haverkort di CRG Keijzer Racing, che con il terzo posto di Gara-1 e il quinto di Gara-2 si è portato al secondo posto in classifica. Da segnalare il terzo posto di Gara-2 ottenuto da Donar Nils Munding con Kalì-Kart e i due piazzamenti di Marius Zug su CRG-Tm di RL-Competition, sesto in Gara-1 e ottavo in Gara-2. Luca Giardelli ha concluso 24° in Gara-1 e 25° in Gara-2. CAMPIONATO DKM IN OK-JUNIOR: 1. Sasse (CRG-Parilla) punti 133; 2. Haverkort (CRG-Parilla) 109; 3. Troger (CRG-Tm) 102; 4. Coluccio; 5. David (Zanardi-Parilla) 88; 6. Munding (Kalì-Kart) 76; 7. Zug (CRG-Tm) 59; 8. Marseglia (Zanardi-Parilla) 55; 9. Michelotto (Zanardi-Parilla) 54; 10. Linty 51. Tutti i risultati nel sito www.kart-dm.de/en/home/

DKM KZ - GARA 2 Internationales DMSB Kartrennen Wackersdorf (DEU). 07-09 July 2017. Track: 1.190 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 201 Pex, Jorrit (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 21 Laps 46,692 2 226 Iglesias, Jeremy (FRA) Formula K Racing Team Formula K/TM/Vega 0,746 46,774 3 277 Köhler, Leon (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 1,744 46,711 4 260 Dreezen, Rick (BEL) KSW BirelART Austria Racing Team BirelART/TM/Vega 5,404 46,958 5 228 Pieruszek, Kevin (DEU) KSW BirelART Austria Racing Team BirelART/TM/Vega 5,579 46,938 6 219 Nilsson, Brandon (SWE) Gold By Brandon Racing Righetti Ridolf/TM/Vega 5,838 46,914 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

DKM OK - GARA 1 Internationales DMSB Kartrennen Wackersdorf (DEU). 07-09 July 2017. Track: 1.190 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 21 Hauger, Dennis (NOR) CRG Holland CRG / Iame / Vega 21 Laps 47,141 2 18 Kacovsky, Matej (CZE) Solgat Motorsport BirelART / Iame / Vega 0,398 47,087 3 12 Van Berlo, Glenn (NLD) CRG Keijzer Racing CRG / Iame / Vega 0,817 47,147 4 19 Maisch, Luca (DEU) CRG TB Racing Team CRG / Iame / Vega 2,004 47,203 5 5 Schumacher, David (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart / Vortex / Vega 3,164 47,266 6 1 Tonteri, Paavo (FIN) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart / Vortex / Vega 3,454 47,231

DKM OK - GARA 2 Internationales DMSB Kartrennen Wackersdorf (DEU). 07-09 July 2017. Track: 1.190 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 21 Hauger, Dennis (NOR) CRG Holland CRG/Iame/Vega 21 Laps 47,183 2 12 Van Berlo, Glenn (NLD) CRG Keijzer Racing CRG/Iame/Vega 0,497 47,147 3 5 Schumacher, David (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 5,074 47,247 4 18 Kacovsky, Matej (CZE) Solgat Motorsport BirelART/Iame/Vega 5,560 47,115 5 20 Meyer, Kilian (ESP) CRG Holland CRG/Iame/Vega 6,364 47,172 6 19 Maisch, Luca (DEU) CRG TB Racing Team CRG/Iame/Vega 7,009 47,210 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

DKM OK JUNIOR - GARA 1

> Dennis Hauger, Glenn Van Berlo, OK <

123

JOAN CODINA / FOTOFORMULAK.COM

> Hugo Sasse, Kas Haverkort, OK Junior <

Internationales ADAC Kartrennen Ampfing (DUE). 05-07 May 2017. Track: 1.063 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 108 Sasse, Hugo (DEU) CRG TB Racing Team CRG/Iame/Vega 17 Laps 48,553 2 124 Coluccio, Luigi (ITA) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 0,826 48,478 3 127 Haverkort, Kas (NLD) CRG Keijzer Racing CRG/Iame/Vega 1,976 48,530 4 134 Majgaard, Victor (DNK) Pavia Sorensen Kosmic/Vortex/Vega 2,265 48,633 5 168 Handsaeme, Xavier (BEL) Xavier Handsaeme Kosmic// Vega 3,664 48,607 6 106 Zug, Marius (DEU) RL-Competition.com CRG/TM/Vega 3,981 48,717

DKM OK JUNIOR - GARA 2 Internationales ADAC Kartrennen Ampfing (DUE). 05-07 May 2017. Track: 1.063 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 124 Coluccio, Luigi (ITA) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 17 laps 8,743 2 125 David, Hadrien (FRA) Chiesa Corse Zanardi/Iame/Vega 0,332 48,868 3 129 Munding, Donar Nils (DEU) Kali-Kart Stern Motorsport CRG/Iame/Vega 1,652 48,911 4 108 Sasse, Hugo (DEU) CRG TB Racing Team CRG/Iame/Vega 1,756 48,557 5 127 Haverkort, Kas (NLD) CRG Keijzer Racing CRG/Iame/Vega 2,585 48,839 6 126 Marseglia, Leonardo (ITA) Chiesa Corse Zanardi/Iame/Vega 4,883 48,777 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com


RACING TEAM / DEUTSCHE KART MEISTERSCHAFT ROUND 4

DKM - WACKERSDORF OTTIME PRESTAZIONI IN KZ2, DOPPIETTA CON JORRIT PEX, LEADER ASSOLUTO DEL CAMPIONATO, E STAN PEX. IN OK PROTAGONISTI HAUGER, MEYER, MAISH E TROGER. IN OK-JUNIOR DOMINANO HAVERKORT E SASSE

Ancora un “festival” CRG per la seconda

lo stop causato da un dolore muscolare. Camponeschi, dopo un ritiro in una manche, ha poi recuperato fino al 12° posto in Gara-1 e al sesto posto in Gara-2. Un’ottima fase di qualificazione l’ha realizzata anche Alessandro Giardelli, quinto assoluto nelle prove cronometrate, e decimo nelle manches. In Gara-1 purtroppo Giardelli è stato costretto al ritiro, ha poi recuperato in Gara-2 fino al 19° posto. Nella top-ten con CRG

volta consecutiva nell’appuntamento di Wackersdorf, quarta prova del Campionato Tedesco DKM, con Jorrit Pex dominatore in KZ2, Dennis Hauger grande protagonista nella OK con una vittoria e un secondo posto, e con Kas Haverkort di CRG Keijzer Racing, anche questi dominatori in OK-Junior. Jorrit Pex, Dennis Hauger e Kas Haverkort sono i leader di

> Jorrit Pex, Stan Pex, KZ2 <

> Dennis Hauger, Meyer Kilian, OK <

Campionato e pronti al rush finale del DKM che si concluderà in Italia, a Lonato, il 22 ottobre, ma diversi altri piloti CRG sono stati protagonisti a Wackersdorf, come Stan Pex e Flavio Camponeschi in KZ2, Kilian Meyer, Luca Maish e Tim Troger di CRG TB Racing Team in OK, Hugo Sasse di CRG TB Racing Team in OK-Junior.

anche Fabian Federer, con SRP Racing Team, decimo in Gara-1 e settimo in Gara-2, Toni Tschentscher nono in Gara-1 e Max Tubben con CRG Holland nono in Gara-2. HAUGER SEMPRE PIÙ LEADER. Nella OK, grande interprete

IN KZ2 DOPPIETTA CRG CON JORRIT E STAN PEX. Jorrit

Pex ha messo un bel sigillo anche in questa edizione del Campionato Tedesco del DKM, ed è ormai in vista del suo sesto titolo dopo essersi già imposto con CRG nel 2011, 2012, 2013, 2014 e 2016. A Wackersdorf, con due vittorie nette nelle due finali di questa prova, Jorrit Pex ha potuto incrementare il suo vantaggio in classifica, inseguito dal fratello Stan. I due hanno realizzato una gran doppietta in Gara-2, con un primo e un secondo posto che non ha lasciato spazio agli avversari. Bene anche Flavio Camponeschi, al rientro nelle competizioni dopo

si è rivelato ancora il pilota norvegese della CRG Dennis Hauger, su CRG-Parilla, velocissimo fin dalle prove dove ha colto il miglior tempo del proprio gruppo. Nell’occasione, velocissimi si sono rivelati anche i suoi colleghi che in assoluto hanno fatto anche meglio, a partire dal sempre più competitivo spagnolo Kilian Meyer, autore della pole position nella generale davanti all’olandese Glenn Van Berlo (CRG Keijzer) e il tedesco Jan David Fusen (CRG Holland). Meyer ha dato un’ottima dimostrazione di competitività anche nelle manches, che ha dominato davanti a Van Berlo, Fusen e Hauger. In Gara-1 è così arrivato un altro gran risultato per CRG, con una clamorosa tripletta composta da Hauger vincitore su Meyer e Tim Troger di

124


CRG TB Racing Team. La competitività dei piloti CRG si è rivelata anche in Gara-2, con Hauger e Meyer ancora protagonisti. Alla fine Hauger, con intelligenza, ha però lasciato il passo al rimontante Schumacher pensando più al Campionato che a un’altra vittoria. Sul traguardo, Hauger si è quindi piazzato al secondo posto, davanti questa volta al tedesco Luca Maisch di CRG TB Racing Team che è andato a vincere il duello finale “in famiglia” con Meyer. Al quinto posto sul podio “a cinque” di Wackersdorf è terminato Troger, piazzando così quattro kart CRG nelle prime cinque posizioni. Con questa prova di Wackersdorf, in Campionato Hauger si è confermato in testa allungando a 38 punti il suo vantaggio. NELLA OK-JUNIOR LOTTA IN FAMIGLIA FRA HAVERKORT E SASSE. Il “festival” CRG a Wackersdorf si è

concluso degnamente nella OK-Junior, dove protagonista assoluto si è rivelato l’olandese di CRG Keijzer Racing Kas Haverkort: più veloce in prova, vincitore delle manches, dominatore di Gara-1 e di Gara-2. Per CRG in Gara-1

DKM KZ - GARA 1 Internationales DMSB Kartrennen Wackersdorf (DEU). 25-27 August 2017. Track: 1.190 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 201 Pex, Jorrit (NLD) CRG Holland CRG / TM / Vega 21 Laps 46,560 2 226 Iglesias, Jeremy (FRA) Formula K Racing Team Formula K / TM / Vega 0,698 46,661 3 205 Pex, Stan (NLD) CRG Holland CRG / TM / Vega 3,979 46,746 4 300 Lammers, Bas (FRA) Sodikart Sodi / TM / Vega 4,579 46,725 5 235 Van Leeuwen, Martijn (NLD) Energy Corse srl Energy / TM / Vega 4,880 46,724 6 211 Stell, Daniel (DEU) Mach1 Motorsport Mach 1 / TM / Vega 5,220 46,661

DKM KZ - GARA 2 Internationales DMSB Kartrennen Wackersdorf (DEU). 25-27 August 2017. Track: 1.190 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 201 Pex, Jorrit (NLD) CRG Holland CRG / TM / Vega 21 Laps 46,751 2 205 Pex, Stan (NLD) CRG Holland CRG / TM / Vega 0,524 46,802 3 226 Iglesias, Jeremy (FRA) Formula K Racing Team Formula K / TM / Vega 1,164 46,843 4 300 Lammers, Bas (FRA) Sodikart Sodi / TM / Vega 1,839 46,937 5 235 Van Leeuwen, Martijn (NLD) Energy Corse srl Energy / TM / Vega 2,100 46,884 6 233 Camponeschi, Flavio (ITA) CRG Deutschland CRG / TM / Vega 2,470 46,914 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

DKM OK - GARA 1 Internationales DMSB Kartrennen Wackersdorf (DEU). 25-27 August 2017. Track: 1.190 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 21 Hauger, Dennis (NOR) CRG Holland CRG / Iame / Vega 21 Laps 47,010 2 20 Meyer, Kilian (ESP) CRG Holland CRG / Iame / Vega 0,529 46,991 3 14 Tröger, Tim (DEU) CRG TB Racing Team CRG / Iame / Vega 5,427 47,199 4 1 Tonteri, Paavo (FIN) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart / Vortex / Vega 5,816 47,280 5 17 Füngeling, Luke (DEU) JS Evolution Exprit / Vortex / Vega 5,891 46,990 6 9 Arnold, Felix (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart / Vortex / Vega 6,815 47,262

DKM OK - GARA 2

> Kas Haverkort, OK Junior <

il podio è stato completato dal terzo posto di Hugo Sasse di CRG TB Racing Team che è poi salito sul podio anche in Gara-2 con il secondo posto alle spalle di Haverkort. Con questa doppia vittoria la testa della classifica è stata presa da Haverkort che ha sopravanzato per un solo punto Sasse. Fra i migliori anche Niels Troger di CRG TB Racing Team, sesto in Gara-1 e settimo in Gara-2. NELLA KZ2 CUP PODIO PER KAY VAN BERLO.

Nella KZ2 Cup, il migliore fra i piloti CRG è stato l’olandese Kay Van Berlo di CRG Keijzer Racing, ottimo terzo in Gara-1 e sesto in Gara-2. Il tedesco Moritz Horn di CRG TB Racing Team, miglior tempo in prova, dopo essere stato costretto al ritiro in Gara-1 ha recuperato in Gara-2 fino all’ottava posizione. Sfortunato Jeroen Bos di CRG Holland, secondo in classifica prima di questa prova, subito ritirato in Gara-1 e poi 16° in Gara-2.

125

Internationales DMSB Kartrennen Wackersdorf (DEU). 25-27 August 2017. Track: 1.190 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 5 Schumacher, David (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 25 Laps 47,268 2 21 Hauger, Dennis (NOR) CRG Holland CRG / Iame / Vega 1,236 47,340 3 19 Maisch, Luca (DEU) CRG TB Racing Team CRG / Iame / Vega 1,678 47,182 4 20 Meyer, Kilian (ESP) CRG Holland CRG / Iame / Vega 2,118 47,317 5 14 Tröger, Tim (DEU) CRG TB Racing Team CRG / Iame / Vega 4,023 47,396 6 32 Liwinski, David (NLD) Mach 1 Motorsport Mach 1 / Iame / Vega 4,302 47,273 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

DKM OK JUNIOR - GARA 1 Internationales DMSB Kartrennen Wackersdorf (DEU). 25-27 August 2017. Track: 1.190 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 127 Haverkort, Kas (NLD) CRG Keijzer Racing CRG / Iame / Vega 17 Laps 48,444 2 125 David, Hadrien (FRA) Chiesa Corse Zanardi / Iame / Vega 2,464 48,735 3 108 Sasse, Hugo (DEU) CRG TB Racing Team CRG / Iame / Vega 5,211 48,557 4 174 Wulf, William (DNK) AF Competition FA / TM / Vega 7,266 48,595 5 113 O Dey, Levi (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart / Vortex / Vega 8,168 48,890 6 109 Tröger, Niels (DEU) CRG TB Racing Team CRG / TM / Vega 8,740 48,826

DKM OK JUNIOR - GARA 2 Internationales DMSB Kartrennen Wackersdorf (DEU). 25-27 August 2017. Track: 1.190 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 127 Haverkort, Kas (NLD) CRG Keijzer Racing CRG / Iame / Vega 17 Laps 49,005 2 108 Sasse, Hugo (DEU) CRG TB Racing Team CRG / Iame / Vega 2,672 48,950 3 125 David, Hadrien (FRA) Chiesa Corse Zanardi / Iame / Vega 2,732 48,964 4 174 Wulf, William (DNK) AF Competition FA / TM / Vega 2,972 48,671 5 113 O Dey, Levi (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart / Vortex / Vega 3,170 48,951 6 136 Michelotto, Mattia (ITA) Chiesa Corse Zanardi / Iame / Vega 8,687 49,325 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com


RACING TEAM / DEUTSCHE KART MEISTERSCHAFT ROUND 5

- LONATO NELL’ULTIMA PROVA DEL DKM A LONATO, CRG CONQUISTA TRE TITOLI CON JORRIT PEX CAMPIONE IN KZ2, DENNIS HAUGER CAMPIONE NELLA OK, KAS HAVERKORT CAMPIONE NELLA OK-JUNIOR

Il Campionato Tedesco DKM ha visto ancora una volta i colori CRG prevalere su tutti con un risultato di

Mondo in Inghilterra, concludendo nel DKM al quinto posto. Insomma, quattro piloti CRG nelle prime 5 posizioni. Fra i giovani piloti CRG si sta rivelando sempre più competitivo Alessandro Giardelli, anche in questa occasione fra i più veloci, con il settimo tempo in prova e il sesto posto dopo le manches. Le vittorie nelle due finali dell’ultima prova di Lonato sono andate a Jeremy Iglesias, che ha concluso al secondo posto in Campionato, e a Matteo Zanchi.

Lonato, all’esordio nel Campionato DKM con ben 170 piloti in pista, è stata piuttosto difficile per le condizioni meteo avverse, ma la competitività dei piloti CRG è stata notevole in tutte le categorie.

DENNIS HAUGER CAMPIONE ANCHE NELLA OK. Il

grande spessore nell’ultima prova disputata al South Garda Karting di Lonato, che ha sancito la vittoria di Jorrit Pex in KZ2, Dennis Hauger nella OK e Kas Haverkort nella OK-Junior. La gara di

IN KZ2 LA SESTA VOLTA DI JORRIT PEX. Jorrit Pex su CRG-

Tm si è preso la soddisfazione di aggiudicarsi per la sesta volta il titolo DKM, dopo averlo già vinto nei quattro anni consecutivi dal 2011 al 2014 e poi nel 2016. A Lonato, il pilota olandese di CRG Holland si è subito inserito fra i migliori fin dalle prove ufficiali e nelle manches, per concludere con la terza posizione in Gara-1 e assicurarsi in anticipo la conquista del titolo. In Gara-2 Jorrit Pex si è piazzato settimo ma con il Campionato già nelle sue mani. Fra i migliori in KZ2 con CRG anche Stan Pex, fratello minore di Jorrit, che ha concluso il Campionato in terza posizione, e Fabian Federer di SRP Racing Team, quarto in Campionato. Flavio Camponeschi non ha potuto prendere parte a quest’ultima prova di Lonato per i postumi dell’incidente avuto nel recente Campionato del

norvegese Dennis Hauger su CRG-Iame ha concluso nel migliore dei modi la sua felice esperienza in karting prima di passare dal prossimo anno in automobilismo. A Lonato Hauger è riuscito ad aggiudicarsi il Campionato con la vittoria ottenuta in Gara-1 dopo una gara dove non sono mancati vari colpi di scena, e bissare così il titolo del DKM conquistato lo scorso anno nella OK-Junior. Con la vittoria in Gara-1, Hauger si è assicurato la matematica certezza del titolo sul suo avversario più diretto, David Schumacher, salendo poi sul podio anche in Gara-2 con il quinto posto. In questa stagione nel DKM, Hauger con CRG ha collezionato cinque vittorie, una a Kerpen, tre nelle due prove di Wackersdorf e l’ultima a Lonato. Fra i piloti CRG in evidenza a Lonato anche Kilian Meyer con il settimo posto in Gara-1 al rientro nelle competizioni dopo il suo infortunio al polso, e Tim Troger e Michael Rosina nella top-ten di Gara-2 rispettivamente con la nona e decima posizione.

126


BEL SUCCESSO DI HAVERKORT NELLA OK-JUNIOR.

Nella OK-Junior, CRG ha conquistato una bella doppietta in Campionato grazie al successo dell’olandese Kas Haverkort su CRG-Iame di CRG Keijzer Racing e il secondo posto del tedesco Hugo Sasse su CRG-Iame di CRG TB Racing Team, con una classifica finale nelle prime 10 posizioni del Campionato che fra CRG e Zanardi occupa ben otto telai costruiti dal Gruppo CRG. A Lonato Haverkort si è presentato con un solo punto di vantaggio su Sasse, ma già con il quinto posto ottenuto nella prima finale ha potuto già raggiungere l’obiettivo della conquista del titolo visto che qui Sasse non è riuscito a far meglio del nono posto. In Gara-1 la vittoria è andata al francese Hadrien David su Zanardi-Iame, in Gara-2 ha vinto lo svizzero Leandro Anderruti su Maranello-TM, con Haverkort piazzato al secondo posto, Sasse settimo, Donar Nils Mundin su Kalì-Kart ottavo, David nono. In Campionato, Haverkort ha ottenuto una vittoria a Kerpen e due vittorie nella seconda prova di Wackersdorf. «È stata una grande vittoria» ha detto un felicissimo Kas Haverkort dopo il suo successo nella Junior, «Lonato è un bel circuito e mi sono subito trovato a mio > Emilien Denner, KZ2 <

DKM KZ - GARA 1 Internationales ADAC Kartrennen Lonato (ITA). 20-22 October 2017. Track: 1.200 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 226 Iglesias, Jeremy (FRA) Formula K Racing team Formula K/TM/Vega 21 Laps 1:00,772 2 266 Lanzeni, William (ITA) William Lanzeni Ricciardo/TM/Vega 0,537 1:01,054 3 201 Pex, Jorrit (NLD) CRG Holland CRG/TM/Vega 2,594 1:01,301 4 257 Zanchi, Matteo (ITA) Zanchi Motorsport A.S.D.E Tony Kart/TM/Vega 5,205 1:00,792 5 253 Kremers, Marijn (NLD) KSW BirelART Austria Racing Team BirelART/TM/Vega 9,142 1:01,395 6 220 Schmitz, Alexander (DEU) Alexander Schmitz Tony Kart/Vortex/Vega 10,036 1:01,536

DKM KZ - GARA 2 Internationales ADAC Kartrennen Lonato (ITA). 20-22 October 2017. Track: 1.200 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 257 Zanchi, Matteo (ITA) Zanchi Motorsport A.S.D.E Tony Kart/TM/Vega 21 Laps 1:01,796 2 266 Lanzeni, William (ITA) William Lanzeni Ricciardo/TM/Vega 2,086 1:02,180 3 226 Iglesias, Jeremy (FRA) Formula K Racing team Formula K/TM/Vega 7,152 1:02,302 4 220 Schmitz, Alexander (DEU) Alexander Schmitz Tony Kart/Vortex/Vega 8,823 1:02,464 5 225 Davies, Dylan (NLD) CRG Keijzer Racing CRG/TM/Vega 15,375 1:02,489 6 253 Kremers, Marijn (NLD) KSW BirelART Austria Racing Team BirelART/TM/Vega 16,417 1:02,345 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

DKM OK - GARA 1 Internationales ADAC Kartrennen Lonato (ITA). 20-22 October 2017. Track: 1.200 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 21 Hauger, Dennis (NOR) CRG Holland CRG/Iame/Vega 21 Laps 1:01,606 7 2 5 Schumacher, David (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 2,670 1:02,074 3 1 Tonteri, Paavo (FIN) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 3,094 1:02,326 4 71 Bulantsev, Pavel (RUS) Ward Racing Tony Kart/Vortex/Vega 4,291 1:01,897 5 72 Morozov, Ilya (RUS) Ward Racing Tony Kart/Vortex/Vega 10,033 1:01,937 6 9 Arnold, Felix (DEU) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 11,116 1:02,402

DKM OK - GARA 2 Internationales ADAC Kartrennen Lonato (ITA). 20-22 October 2017. Track: 1.200 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 1 Tonteri, Paavo (FIN) KSM Schumacher Racing Team Tony Kart/Vortex/Vega 21 Laps 1:02,555 2 71 Bulantsev, Pavel (RUS) Ward Racing Tony Kart/Vortex/Vega 9,763 1:02,485 3 72 Morozov, Ilya (RUS) Ward Racing Tony Kart/Vortex/Vega 9,913 1:02,498 4 66 Ferrari, Lorenzo (GBR) Fusion Motorsport Exprit/Vortex/Vega 12,232 1:03,059 5 21 Hauger, Dennis (NOR) CRG Holland CRG/Iame/Vega 12,603 1:03,086 6 79 Marseglia, Leonardo (ITA) Baby Race Academy Tony Kart/Vortex/Vega 14,822 1:03,259

agio. È stato bellissimo vincere il campionato. Voglio ringraziare i miei sponsor, il mio team CRG Keijzer Racing, CRG, mia mamma e papà e tutta le persone che mi hanno supportato». DOPPIETTA DI BOS NELLA KZ2 KART CUP.

Nella KZ2 Kart Cup una clamorosa doppietta nel DKM di Lonato l’ha ottenuta il pilota olandese Jeroen Bos su CRG-TM di CRG Holland, con due superbe vittorie nelle due finali che lo hanno proiettato al terzo posto in Campionato. Qui il titolo è andato all’austriaco David Detmers che con due secondi posti in classifica è andato a scavalcare Julian Muller. Fra i migliori piloti CRG a Lonato anche il francese Emilien Denner, su Kalì-Kart-TM, alla sua prima esperienza sul bagnato con un ottimo terzo posto in Gara-1 e poi un quarto posto in Gara-2 al termine di una gara molto difficile per la pioggia. Tutte le classifiche nei siti www.kart-dm.de e www.southgardakarting.it

127

N.B. complete risults on website www.kartcrg.com

DKM OK JUNIOR - GARA 1 Internationales ADAC Kartrennen Lonato (ITA). 20-22 October 2017. Track: 1.200 m. P. Nr. Driver Entrant Equipment Gap Best Lap 1 125 David, Hadrien (FRA) Chiesa Corse Zanardi/Iame/Vega 17 Laps 1:02,333 2 190 Bosco, Luca (ITA) Baby Race Academy Tony Kart/Vortex/Vega 7,451 1:02,647 3 122 Anderrüti, Leandro (CHE) Auf der Maur GmbH Maranello/TM/Vega 14,748 1:02,743 4 137 Jakobsen, Malthe (DNK) Tk Racing FA Kart/TM/Vega 15,817 1:02,438 5 127 Haverkort, Kas (NLD) CRG Keijzer Racing CRG/Iame/Vega 20,067 1:02,857 6 199 Coluccio, Luigi (ITA) BirelART Racing BirelART/TM/Vega 22,359 1:02,856

DKM OK JUNIOR - GARA 2 Internationales ADAC Kartrennen Lonato (ITA). 20-22 October 2017. Track: 1.200 m. P. Nr. Driver Equipment Gap Best Lap 1 122 Anderrüti, Leandro (CHE) Auf der Maur GmbH Maranello/TM/Vega 17 Laps 1:03,416 2 127 Haverkort, Kas (NLD) CRG Keijzer Racing CRG/Iame/Vega 1,010 1:03,476 3 137 Jakobsen, Malthe (DNK) Tk Racing FA Kart/TM/Vega 1,397 1:03,283 4 139 Stanek, Roman (CZE) Kamito S.R.O. Kosmic/Vortex/Vega 1,753 1:03,151 5 190 Bosco, Luca (ITA) Baby Race Academy Tony Kart/Vortex/Vega 7,560 1:03,915 6 199 Coluccio, Luigi (ITA) BirelART Racing BirelART/TM/Vega 11,621 1:03,674 N.B. complete risults on website www.kartcrg.com


RACING TEAM / DEUTSCHE KART MEISTERSCHAFT RESULT

KZ2. AFTER 5 OF 5 ROUND P. Nr. Driver

Entrant

OK. AFTER 5 OF 5 ROUND TOT

1 201 Pex, Jorrit (Nld) Crg Holland 226 2 226 Iglesias, Jeremy (Fra) Formula K Racing Team 214 3 205 Pex, Stan (Nld) Crg Holland 188 4 209 Federer, Fabian (Ita) Srp Racing Team 143 5 233 Camponeschi, Flavio (Ita) Crg Deutschland 105 6 218 Matisic, André (Deu) Solgat Motorsport 94 7 277 Köhler, Leon (Deu) Ksm Schumacher Racing Team 93 8 260 Dreezen, Rick (Bel) Ksw Birelart Austria Racing Team 88 9 220 Schmitz, Alexander (Deu) Alexander Schmitz 67 10 219 Nilsson, Brandon (Swe) Gold By Brandon Racing 65 11 211 Stell, Daniel (Deu) Mach1 Motorsport 58 12 221 Tornqvist, Benjamin (Swe) Crg Holland 57 13 237 Tschentscher, Toni (Deu) Srp Racing Team 55 14 222 Tubben, Max (Nld) Crg Holland 51 15 228 Pieruszek, Kevin (Deu) Ksw Birelart Austria Racing Team 43 16 235 Van Leeuwen, Martijn (Nld) Energy Corse S.R.L. 41 17 207 Giardelli, Alessandro (Ita) Crg Holland 41 18 253 Kremers, Marijn (Nld) Ksw Birelart Austria Racing Team 38 19 224 Paul, Maximilian (Deu) Dr Germany 34 20 225 Davies, Dylan (Nld) Crg Keijzer Racing 29 21 230 Milell, Noah (Swe) Jp Racing 24 22 229 Van Riet, Lorenzo (Nld) Fj Motorsport 15 23 231 Bengtsson, Axel (Swe) Jp Racing 12 24 212 Hold, Christoph (Aut) Maranello Kart Srl 11 25 208 Ptacek, Petr (Cze) Formula K Racing Team 3 26 215 Weering, Max (Nld) Crg Holland 3 27 210 Mrosek, Michael (Deu) Team Ak-Racing 3 28 223 Johansson, Andreas (Swe) Crg Holland 1 29 239 Sjökvist, Isak (Swe) Mattias Sjökvist 1 30 217 Detmers, David (Aut) Msr-Motorsport 1

P. Nr. Driver

1 21 2 5 3 1 4 9 5 20 6 12 7 14 8 19 9 22 10 18 11 45 12 17 13 43 14 10 15 31 16 32 17 8 18 6 19 27 20 82 21 48 22 30 23 15 24 28 25 7 26 26 27 33 28 88 29 40 30 29

Entrant

Tot

Hauger, Dennis (Nor) Crg Holland 241 Schumacher, David (Deu) Ksm Schumacher Racing Team 197 Tonteri, Paavo (Fin) Ksm Schumacher Racing Team 154 Arnold, Felix (Deu) Ksm Schumacher Racing Team 145 Meyer, Kilian (Esp) Crg Holland 135 Van Berlo, Glenn (Nld) Crg Keijzer Racing 115 Tröger, Tim (Deu) Crg Tb Racing Team 101 Maisch, Luca (Deu) Crg Tb Racing Team 100 Munding, Wodan Erik (Deu) Kali-Kart Stern Motorsport 75 Kacovsky, Matej (Cze) Solgat Motorsport 73 Lindh, Rasmus (Swe) Fusion Motorsport 71 Füngeling, Luke (Deu) Js Evolution 63 Boedler, Cameron (Deu) Mach 1 Motorsport 43 Fritsch, Valentino (Deu) Ksm Schumacher Racing Team 39 Dörr, Phil (Deu) Crg Tb Racing Team 39 Liwinski, David (Nld) Mach 1 Motorsport 37 Lipp, Marcel (Deu) Valier Motorsport 33 Schaller, Marek (Deu) Http Kart Team 26 Tauscher, Alexander (Deu) Lanari Racing Team 25 Michelotto, Mattia (Ita) Chiesa Corse 22 Kocka, Ondrej (Cze) Okkart V Acr 15 Hansen, Mads E (Dnk) Tk Racing 14 Schöll, Nicolas (Aut) Ksb Racing Team 11 Eteki, Adam (Fra) Chiesa Corse 10 Thaqi, Kristian (Kos) Valier Motorsport 10 Colakovic, Nermin (Deu) Solgat Motorsport 7 Ylänen, Kasper (Dnk) Tk Racing 5 Schmidli, Titus (Che) Forza Racing 4 Fusen, Jan David (Deu) Crg Holland 4 Scott, Dennis Peter (Deu) Rl-Competition.Com 1

128

OK JUNIOR. AFTER 5 OF 5 ROUND P. Nr. Driver

Entrant

TOT

1 127 Haverkort, Kas (Nld) Crg Keijzer Racing 221 2 108 Sasse, Hugo (Deu) Crg Tb Racing Team 190 3 125 David, Hadrien (Fra) Chiesa Corse 184 4 109 Tröger, Niels (Deu) Crg Tb Racing Team 133 5 199 Coluccio, Luigi (Ita) Birelart Racing 118 6 129 Munding, Donar Nils (Deu) Kali-Kart Stern Motorsport 104 7 136 Michelotto, Mattia (Ita) Chiesa Corse 77 8 106 Zug, Marius (Deu) Rl-Competition.Com 69 9 126 Marseglia, Leonardo (Ita) Chiesa Corse 61 10 131 Linty, Etienne (Ita) Emilia Kart Srl 59 11 137 Jakobsen, Malthe (Dnk) Tk Racing 56 12 117 Van Der Helm, Tijmen (Nld) Crg Keijzer Racing 53 13 113 O Dey, Levi (Deu) Ksm Schumacher Racing Team 51 14 122 Anderrüti, Leandro (Che) Auf Der Maur Gmbh 50 15 139 Stanek, Roman (Cze) Kamito S.R.O. 36 16 119 Van Walstijn, Senna (Nld) Jj Racing 34 17 134 Majgaard, Victor (Dnk) Pavia Sorensen 33 18 153 Delli Guanti, Pietro (Ita) Crg Keijzer Racing 30 19 133 Frislund, Benjamin (Dnk) Jn Motorsport 29 20 132 Trefilovs, Davids (Deu) Srp Racing Team 26 21 177 Tramnitz, Tim (Deu) 0 pt 26 22 116 Nelissen, Thom (Bel) Martijn Nelissen 24 23 138 Jakobsen, Jenny (Nor) Tk Racing 20 24 111 Schulte, Maximilian (Deu) Solgat Motorsport 19 25 144 Enders, Paul (Deu) Rtg Kartsport 18 26 120 Giardelli, Luca (Ita) Crg Holland 17 27 130 Dörr, Ben (Deu) Crg Tb Racing Team 16 28 114 Primm, Simon Connor (Deu) Team Nks 15 29 121 Clevert, Lauren (Deu) Kartshop Ampfing 15 30 150 Volz, Rico (Deu) Solgat Motorsport 14


2017 OFFICIAL YEARBOOK

I CAMPIONI CRG

129


STORIE / I CAMPIONI CRG

GIANCARLO TININI RACCONTA

VERSTAPPEN

Nell’ambiente del motorsport CRG è da sempre considerata fucina

FERNANDO MORANDI

CRG È CONSIDERATA LA “FABBRICA DEI CAMPIONI” GRAZIE ALLA CAPACITÀ DEL PATRON TININI, DI RICONOSCERE E VALORIZZARE IL TALENTO DEI GIOVANI PILOTI. E IL CAMPIONE “MADE” IN CRG DEL MOMENTO È SICURAMENTE MAX VERSTAPPEN

di grandi campioni. Nella storia dell’azienda bresciana non mancano infatti i grandi piloti transitati e maturati nel karting e poi consegnati con successo all’automobilismo, fino alla Formula 1 con una carriera spesso esaltante. L’azienda e Giancarlo Tinini in particolare, hanno sempre investito molto sulla selezione e il supporto dei talenti più meritevoli offrendo loro non solo il top del materiale tecnico, ma anche un pool di tecnici di alto profilo che hanno contribuito in modo sostanziale alla miglior formazione dei giovani piloti. In CRG si sono succeduti piloti come Michael Schumacher e Ralf Schumacher, Alex Zanardi, Giancarlo Fisichella, Nick Heidfeld, Jan Magnussen, Jos Verstappen, Giorgio Pantano, Tonio Liuzzi, Nico Rosberg, Lewis Hamilton, Kimi Raikkonen, Robert Kubica, Sébastian Buemi, Nico Hulkenberg, Pastor Maldonado, Giedo Van der Garde, Stoffel Vandoorne, e tanti altri campioni dell’automobilismo. Il più recente campione di “razza” maturato nel karting in CRG è Max Verstappen, considerato un vero talento fin da quando ha iniziato la sua carriera professionale nel 2010 come pilota ufficiale della casa italiana. Ora Max Verstappen è la nuova stella del firmamento della Formula 1. «È stato abbastanza facile avere con noi Max quando nel 2010 la sua famiglia decise di fargli intraprendere l’attività internazionale dopo le prime esperienze nelle categorie monomarca in

Max Verstappen, di nazionalità olandese, è nato a Hasselt (Belgio) il 30 settembre 1997, figlio di Jos Verstappen (ex pilota di Formula 1

130


LE SUE VITTORIE CON CRG La sua carriera internazionale inizia con CRG nel 2010. Alla sua prima gara in KF3 e al suo debutto alla Winter Cup di Lonato va sul podio con il secondo posto. Con CRG dal 2010 al 2013, anno culminato con la vittoria nel Campionato del Mondo KZ a soli 15 anni e la doppia vittoria nei due Campionati Europei KZ e KF, oltre ai molti titoli internazionali vinti nei campionati WSK nei quattro anni in forza con CRG. Suo il record del doppio titolo vinto nella stessa stagione nel Campionato Europeo KZ e KF 2013, e suo il record del più giovane Campione del Mondo della storia nella massima categoria con il cambio, la KZ, con il titolo vinto a Varennes (Francia) il 22 settembre 2013 all’età di 15 anni.

NEL 2015, QUANDO ERA GIÀ IN F1, È VENUTO A TROVARMI A GENK AL CAMPIONATO EUROPEO KARTING E MI HA REGALATO IL CASCO CON IL QUALE AVEVA VINTO IL CAMPIONATO DEL MONDO KZ E I DUE CAMPIONATI EUROPEI KZ E KF NEL 2013. È UN

JARNO SCHURGERS / RED BULL CONTENT POOL

GESTO CHE HO APPREZZATO MOLTO

Belgio e Olanda – racconta Giancarlo Tinini, Presidente di CRG – visto che proprio suo padre, Jos Verstappen, e sua madre Sophie-Marie Kumpen, avevano già corso con noi. Ho visto Max fin da quando è nato e fino all’età di 4-5 anni; poi per un periodo di tempo non ho più avuto occasione di incontrarlo, fino a quando nel 2009 un giorno me lo sono ritrovato in pista a Muro Leccese, dove, sebbene non avesse ancora l’età per gareggiare nelle categorie internazionali, si stava allenando con un nostro kart. Si vedeva già che era un talento, perché girava come i migliori, a livello di Nick De Vries che, in quegli anni, era l’asso del momento. Subito mi sono mosso con Jos per trovare un accordo e poterlo avere in squadra. L’anno dopo, era il 2010, Max all’età di poco più di 12 anni ha debuttato con noi nella Junior». Qual è il ricordo più bello che Giancarlo Tinini ha di Max Verstappen? «Ricordi belli ne ho tanti. Con lui ogni gara era una sorpresa, ogni gara era una soddisfazione. Sono stati tutti belli i momenti passati con Max: è un ragazzo molto aperto e molto cordiale, dava soddisfazione in tutto quello che faceva. Negli

2013 (CRG-Tm) 1. World Championship - KZ 1. European Championship - KZ 1. European Championship - KF 1. WSK Euro Series - KZ1 1. WSK Master Series - KZ2 1. Winter Cup - KF2 3. World Championship - KF 2012 (CRG-Tm) 2. World Cup - KF2 8. World Championship KF1 2011 (CRG-Parilla) 14. European Championship - KF3 1. WSK Euro Series - KF3 1. Winter Cup South Garda - KF3 (CRG-Maxter)

dal 1994 al 2003) e di Sophie-Marie Kumpen (ex pilota di Karting internazionale).

131

2010 (CRG-Maxter) 1. WSK Nations Cup - KF3 1. WSK World Series - KF3 1. WSK Euro Series - KF3 1. Bridgstone Cup Europe - KF3 2. Winer Cup South Garda - KF3 2. World Cup - KF3 5. European Championship - KF3


FERNANDO MORANDI

STORIE / I CAMPIONI CRG

ultimi periodi, ricordo molto volentieri quando Max Verstappen, già pilota di Formula 1 con Toro Rosso, nel 2015 è venuto a trovarmi a Genk in occasione di una prova del Campionato Europeo e mi ha portato in regalo il casco con il quale aveva vinto il Campionato del Mondo KZ e i due Campionati Europei KZ e KF nel 2013. È un gesto, che ho apprezzato molto. Ora quel casco è nel mio ufficio in bella vista». Quali pensa siano i punti di forza di Max Verstappen? «Secondo me lui ha un controllo del kart, come della macchina in Formula 1, al di sopra della media. Lui riesce, anche in situazioni molto difficili, a tenere un controllo del mezzo come pochissimi altri al mondo. E quando hai così tanto controllo, puoi certamente osare più degli altri. Max stacca dove gli altri non riescono, entra dove gli altri non entrano. Se per il secondo anno consecutivo (2015 e 2016), Max è stato premiato dalla

Jos e un giovanissimo Max Verstappen alla premiazione di CRG nel 2010.

132

FIA per il più bel sorpasso della stagione F1, e nel 2016 anche come personaggio dell’anno, vuol dire che le sue prestazioni sono oggettivamente superiori alla media. Insomma, è un pilota che dà spettacolo». A proposito di spettacolo, tutti sono rimasti impressionati dalla sua recente gara in Brasile sul bagnato, per i suoi sorpassi con traiettorie anomale per la Formula 1 ma consuete nel karting... «Non c’è dubbio, questo è lui! Secondo me, non c’è molto da insegnargli. È fatto così, è un talento naturale, gli viene spontaneo e naturale avere il controllo della situazione. Tutti vanno a sinistra e lui va a destra. Tutti si chiedono il perché, e il perché arriva puntualmente alla curva dopo. Per lui è una forma naturale di interpretazione della competizione che nessuno può eguagliare». Ha subito visto che Max Verstappen era un talento. Sarà possibile trovarne altri di questo livello?


Jos ha creato addosso a Max una passione incredibile. Quando era un ragazzino, mentre i suoi coetanei fra una gara e l’altra andavano a giocare nel paddock, lui rimaneva sempre sotto la tenda intorno al suo kart. La forza di Jos è stata quella di far capire a suo figlio quanto sia importante pensare alla gara piuttosto che ad altre cose». Ora Max corre in Formula 1, ma spesso vi sentite ancora. Quale colloquio ricorda più volentieri? «Dopo ogni gara ci scambiamo opinioni, con Max e Jos, comunque sia andata. Ma dopo la gara del Brasile abbiamo messaggiato a tre, con una serie di battute che non finivano mai. È stata una delle migliori gare che abbia visto della Formula 1. Una di quelle gare che fanno salire veramente in piedi sul divano. Sentirci e anche vederci con Max è sempre bello: quest’anno è venuto a trovarci nell’apertura della stagione ad Adria, ed è stata veramente una bella cosa la sua spontaneità e la naturalezza che ha avuto con tutto il team e con i nostri piloti».

CHRIS WALKER

RED BULL CONTENT POOL

«Non dico che sia difficile, ma il paragone certamente ora bisogna farlo con Max Verstappen. Al riguardo di alcune critiche che in passato gli sono state fatte, oggi possiamo dire che sono state ingiuste e fuori luogo. Bisogna ammettere che nel karting era il più forte, punto! Nei quattro anni passati con noi, dal 2010 al 2013, qualche volta ha fatto degli errori, ma la verità è che lui ha sempre corso al limite, peraltro senza mai riportare danni al mezzo. Tanti hanno provato a fare quello che ha fatto lui nel karting, ma a casa riportavano solamente le ruote...». Quale è stato il ruolo del padre nella formazione di Max? «Che Max sia un talento naturale, non c’è dubbio. È vero però che il papà Jos gli ha insegnato tutti i trucchi del mestiere, questo è innegabile. Soprattutto

133


STORIE / I CAMPIONI CRG

GIANCARLO TININI RACCONTA

LEWIS HAMILTON TRA I TALENTI GESTITI DA CRG NEL KARTING, UN POSTO DI GRANDE RILIEVO LO OCCUPA IL CAMPIONE DELLA MERCEDES F1 CHE, NEGLI ANNI NOVANTA E FINO AL 2001, SI IMPEGNÒ A SCALARE IL MOTORSPORT PARTENDO DAL KARTING CON L’APPOGGIO DI RON DENNIS

Inglese, di colore e dotato di un talento immenso. Questo l’identikit di

un giovanissimo Lewis Hamilton, quando alla fine degli anni novanta è approdato in CRG per affrontare l’esperienza del karting Internazionale dopo essersi messo in evidenza nelle classi giovanili in Inghilterra. L’esperienza in CRG ne esaltò le doti di agonismo e competitività, fino a conquistare nel 2000 la Coppa del Mondo e il Campionato Europeo di Formula A. Quello che colpiva in Lewis Hamilton, era la sua determinazione, la sua capacità di concentrazione, la sua convinzione

Da sinistra, Nico Roberg, un giovanissimo Nick De Vries, Lewis Hamilton, Giancarlo Tinini e il fratello Nicolas Hamilton.

134


LE SUE VITTORIE

che il karting era una scuola, e come tutte le scuole era una formazione e un passaggio di vita. Il suo futuro era già scritto, e lui ne era perfettamente consapevole. Già all’età di 14 anni, il suo obiettivo era chiaro: arrivare in Formula 1. Tutti i ragazzi che corrono in kart hanno questo sogno, ma lui aveva il vantaggio di sapere che questo traguardo sarebbe veramente arrivato. «Quando Lewis Hamilton si è mosso sulla scena internazionale del karting», ha ricordato Giancarlo Tinini», il ragazzo correva in Inghilterra con Top Kart. Un giorno mi chiamò Domingos Piedade della AMG, che aveva una partnership con noi per la creazione di uno junior team nel karting, e mi chiese la possibilità di affiancare un altro ragazzo a Nico Rosberg, si trattava appunto di Lewis Hamilton. Da quel momento in CRG venne creato il famoso team MBM, acronimo di Mercedez Benz McLaren, che ci ha dato molte soddisfazioni». Che pilota era Lewis ai tempi del kart? «Era indubbio che Lewis fosse un pilota molto forte, si era già visto nelle sue prime uscite, aveva qualità superiori alla media. Con noi si è aggiudicato nel 2000 il Campionato Europeo di Formula A e la Coppa del Mondo, con rivali di primo piano come il suo stesso compagno di team, Nico Rosberg, o «clienti scomodi» come Colin Brown e Robert Kubica. Lewis iniziò con noi anche la stagione del 2001, ma ben presto gli arrivò la chiamata dal mondo delle auto, sempre “sotto l’ala” di Ron Dennis, fino ad arrivare là dove è arrivato. Lewis, di testa era senz’altro un ragazzo più grande della sua età, aveva le idee ben chiare, sapeva dove voleva arrivare. La sua caratteristica maggiore era la sua voglia di vincere, in tutto quello che faceva, anche correre a piedi, o con la bici monoruota, o a calcetto. Lui voleva sempre prevalere, era vincente di natura». C’era rivalità all’interno del team MBM? «Fra Lewis Hamilton e Nico Rosberg la rivalità sportiva era indubbiamente molto forte, ma i due ragazzini sotto la tenda spesso giocavano, e fuori andavano sempre insieme, come è naturale per i ragazzi della loro età. Era bello vedere una coppia così, ma quando mettevano

1995

1. British Karting

Championship – Cadet 1. STP Karting Championship - Cadet 1996

1. Sky TV Kart

Masters - Cadet

1. Five Nations - Cadet 1997

1. British Champion Junior Yamaha 2000

1. European Championship FA, CRG 1. World Cup FA, CRG 2001

5. British Formula Renault Winter Series 2002

3. Formula Renault UK 2003

LEWIS, DI TESTA

1. Formula Renault UK

ERA SENZ’ALTRO UN

2005

1. Formula 3

RAGAZZO PIÙ

2006

GRANDE DELLA

1. GP2

SUA ETÀ,

2007

2. Formula 1, McLaren

AVEVA LE IDEE

2008

BEN CHIARE,

1. Formula 1, McLaren

SAPEVA DOVE

2009

5. Formula 1, McLaren

VOLEVA ARRIVARE

2010

4. Formula 1, McLaren 2011

5. Formula 1, McLaren 2012

4. Formula 1, McLaren 2013

4. Formula 1, Mercedes COURTESY MEDIAPORTAL DAIMLER AG

2014

135

1. Formula 1, Mercedes 2015

1. Formula 1, Mercedes 2016

2. Formula 1, Mercedes 2017

1. Formula 1, Mercedes

Lewis Hamilton è nato a Stovenage, Hertfordshire (GB), il 7 gennaio 1985.


STORIE / I CAMPIONI CRG

LA SUA CARRIERA La carriera di Lewis Hamilton inizia in kart e all’età di 10 anni, e vince il Campionato inglese nella classe Cadetti. Entra subito nelle grazie di Ron Dennis che lo inserisce nel Young Driver Development Program di McLaren. Hamilton dopo altri successi nella classe Cadetti in Inghilterra prosegue la carriera in kart con il team inglese Zip Kart su Top Kart-Comer. Nel 2000 passa a CRG per intraprendere l’attività internazionale, grazie ad un intervento di Domingos Piedade della AMG. Lewis Hamilton entra nella squadra italiana affiancando Nico Rosberg, entrambi quindicenni, e in CRG viene fondato il team MBM, acronimo di Mercedez Benz McLaren, diretto da Dino Chiesa. Il team ha gareggiato nel 2000 e 2001. Nel 2000 Lewis Hamilton conquista il Campionato Europeo della categoria FA davanti a Nico Rosberg, e nello stesso anno anche la Coppa del Mondo a Motegi in Giappone. A fine 2001 passa all’automobilismo in Formula Renault. Nel 2003 Lewis Hamilton vince il titolo inglese in Formula Renault, nel 2005 il titolo in Formula 3, nel 2006 il Campionato GP2. Nel 2007, primo pilota di colore, debutta in Formula 1 con McLaren e contende al compagno di squadra Fernando Alonso e a Kimi Raikkonen su Ferrari il titolo fino all’ultima prova in Brasile. Nel 2008 Lewis Hamilton vince il primo titolo di Campione del Mondo F1. Nel 2013 passa alla Mercedes. E con Mercedes è di nuovo Campione del Mondo F1 nel 2014 e 2015. Nel 2016 ancora con Mercedes è secondo, campione è il compagno di squadra Nico Rosberg.

WOLFGANG WILHELM FOR DAIMLER AG

MEDIAPORTAL DAIMLER AG

il casco, le cose in effetti cambiavano, perché tutti e due volevano emergere. Come poi è successo in Formula 1, da allora non è cambiato niente. La storia fra i due è iniziata nel karting ed è terminata in Formula 1, sempre alla stessa maniera». Hamilton ha ottenuto maggiori risultati di Rosberg... «Avevano due modi diversi di correre, Lewis era più determinato, ed è per questo che ha ottenuto maggiori risultati. Nico però era sempre a ruota, anche lui non mollava mai. Per spiegare la determinazione di Lewis, riuscì a vincere il Campionato Europeo con un braccio praticamente ingessato per un incidente casalingo, piangendo dal dolore. La sua determinazione faceva impressione, tu sapevi che quando lui metteva il casco, avevi la certezza che lui partiva solamente per andare a vincere, non aveva mezze misure. Basta rivedere la sua gara di Motegi in Giappone per la Coppa del Mondo per rendersi conto della sua grinta e della sua voglia di vincere. In Formula 1 Lewis ha rispecchiato quello che faceva in kart, con la stessa grinta e la stessa determinazione. Altri erano fiacchi in kart e sono rimasti fiacchi anche in Formula 1». Qual è il rapporto di Giancarlo Tinini con Lewis Hamilton? «Il rapporto fra noi è sempre stato molto buono, anche con il papà Anthony e tutto il resto della famiglia, con grande rispetto reciproco. Mi ricordo quando venne a Lonato a girare in kart con il fratello minore Nicolas, insieme anche a Nico. Passammo una bellissima giornata insieme. Proprio in quel test a Lonato, colpì tutti l’attaccamento e l’amore che Lewis dimostrò ancora una volta per suo fratello. Un altro aspetto peculiare di Lewis che pochi conoscono».

Lewis Hamilton e Nico Rosberg compagni di squadra in Crg.

136

Lewis Hamilton a Corridonia durante l’Open Master del 2000.


IL RAPPORTO FRA NOI È SEMPRE STATO MOLTO BUONO, ANCHE CON IL PAPÀ ANTHONY E TUTTO IL RESTO DELLA FAMIGLIA, CON GRANDE RISPETTO RECIPROCO

137


STORIE / I CAMPIONI CRG

GIANCARLO TININI RACCONTA

HÜLKENBERG

“THE HÜLK”, OGGI PILOTA DI FORMULA 1 CON RENAULT, È RICORDATO DAL PATRON DI CRG AI TEMPI DEL KART PER IL SUO CARATTERE GENTILE E LA SUA TIMIDEZZA (FUORI DALLA PISTA), MA ANCHE E SOPRATTUTTO PER LA DETERMINAZIONE NEI SORPASSI E LA GRANDE DEDIZIONE NEL LAVORO TECNICO

«Bravissimo ragazzo, bravissima famiglia». Questo il commento immediato di Giancarlo Tinini quando gli chiediamo di farci un ritratto di Nico Hülkenberg pilota di kart, autore di una carriera vincente con CRG e oggi pilota di Formula 1 con Renault. «Nico Hülkenberg ha iniziato nel karting come pilota ufficiale CRG Holland», precisa Giancarlo Tinini, «naturalmente supportato direttamente da noi perché avevamo visto in questo giovanissimo ragazzo doti non comuni. Era molto determinato in pista, ascoltava molto le indicazioni dei tecnici e, grazie alla sua diligenza nel lavoro

con la squadra (sia nei weekend di gara, sia nei test), agonisticamente cresceva a vista d’occhio. Il suo era il profilo del pilota ideale: veloce, dotato di talento, ma anche sempre desideroso di imparare e migliorarsi. Era molto veloce, tanto che il suo percorso nel karting fu di pochi anni e passò ben presto in macchina. Era uno dei più forti tra i piloti dei primi anni 2000 e sicuramente tra i più aggressivi e determinati in pista». Come ha iniziato la carriera in CRG, Hülkenberg? «Con CRG ha corso in Junior e poi in Formula A. In tutti noi ha lasciato un grande ricordo. Era un piccolo “folletto”, faccia da timido con piccoli occhiali da vista, ma poi in pista si trasformava e andava realmente forte. Aveva una guida molto pulita, ma era anche molto determinato e aggressivo: se aveva una minima possibilità di sorpassare, lo faceva senza esitazioni. La determinazione è importante per un pilota e con lui non capitava quasi mai di doverlo rimproverare per una esitazione in un sorpasso. Il pilota forte, quello che fa la differenza, deve avere nelle sue caratteristiche il sorpasso e la determinazione e lui era questo tipo di pilota». Dopo aver parlato dei molti pregi di Hülkenberg, in lui c’era anche qualche difetto? «Era troppo gentile. La gentilezza è certamente un pregio, come persona, ma per un pilota è un difetto». Quali sono le differenze fra Hülkenberg di quando correva in

Nicolas Hülkenberg è nato a Emmerich en Rhein (Germania) il 19 agosto 1987, nel paddock di F1 è conosciuto con il soprannome di

138


NICO CON CRG 2004 8th Campionato Italiano Open Masters Formula A 2nd German Kart Championship 2003 1st German Kart Championship 2002 8th European Championship ICA-Junior «LA DETERMINAZIONE È IMPORTANTE PER UN PILOTA E CON LUI NON CAPITAVA QUASI MAI DI DOVERLO RIMPROVERARE PER UNA ESITAZIONE IN UN SORPASSO. IL PILOTA FORTE, QUELLO CHE FA LA DIFFERENZA, DEVE AVERE NELLE SUE CARATTERISTICHE IL SORPASSO E LA DETERMINAZIONE E LUI ERA QUESTO TIPO DI PILOTA»

“The Hülk”, che gli diede il suo ex manager Willi Weber.

1st Italian Championship Open Masters ICA-Junior 1st German Kart Championship ICA-Junior 2001 1st Italian Championship Open Masters ICA-Junior 2nd Green Helmet Trophy Cadets


LA SUA CARRIERA

STORIE / I CAMPIONI CRG

Nicolas Hülkenberg detiene due titoli nel Campionato Tedesco e due titoli nel Campionato Italiano Open Masters. Ha iniziato nel karting all’età di 10 anni. La sua carriera si è sviluppata con CRG Holland e il supporto della casa madre. In automobilismo ha debuttato nel 2005 nella Formula Bmw tedesca, vincendo subito il Campionato. Nel 2006 è passato In Formula 3, nel 2006 e 2007 ha corso in A1 Grand Prix. Nel 2007 nel Campionato Europeo di Formula 3 si è piazzato terzo. Nel 2008 ha vinto il Campionato Europeo Formula 3 Euro Series.

Nel 2010 ha debuttato in Formula 1 con Williams, nel 2011-2012 ha corso con Force India, nel 2013 con Sauber, dal 2014 al 2016 di nuovo con Force India, dal 2017 è con Renault. Nel 2015 ha vinto la 24 Ore di Le Mans con la Porsche 919 Hybrid.

kart, a cavallo degli anni Duemila, e i piloti di oggi? perché si era messo in discussione e grazie al lavoro «Non è cambiato molto il modo di affrontare una del team era riuscito a invertire una situazione competizione dai primi anni 2000 a oggi. difficile. Questo semplicemente per dire che fin da Lui ha affrontato un programma di gare molto piccolo era molto determinato a raggiungere il intenso, e con CRG Holland ha avuto la possibilità risultato e a scoprire le cause di una prestazione di disputare fin da subito un programma che magari stentava ad arrivare». internazionale di alto livello, tutte le gare CIK-FIA Come vede l’esperienza di Hülkenberg e poi tante altre gare, compreso il Campionato in Formula 1? Tedesco e il Campionato Italiano Open Masters. «Sappiamo che in Formula 1 bisogna avere la Questo tipo di attività intensa è il medesimo fortuna di essere nei team giusti con la macchina programma che svolgono oggi i piloti di kart più giusta. Comunque Hülkenberg, anche nella prima ambiziosi e consente di fare molta esperienza. parte della sua carriera in Formula 1, ha sempre Nico Hülkenberg ha corso con Lui è cresciuto molto in fretta e la sua carriera nel fatto punti, ed è uno che si è fatto sempre notare». CRG in Junior e poi karting in pochi anni si è sviluppata in un Quando è avvenuto l’ultimo suo incontro in Formula A. crescendo di successi». con Hülkenberg? È stato uno dei piloti Nella scala dei valori dei piloti CRG, quale voto «Poco tempo fa, a Lonato. Fu lui a venirmi più rappresentativi darebbe a Hülkenberg? incontro e a salutarmi. Oggi è un uomo, non fino al 2004 «In una scala di valori da 1 a 10, gli darei porta più gli occhialini da vista di quando era e, in F1, ha disputato 188 Gran Premi certamente un 9, sia per qualità del pilota, sia per le bambino, ma per me è stato come incontrare di ottenendo qualità come persona. Fin da piccolo è sempre stato nuovo il bambino di allora. Sono quelle persone una Pole Position. molto professionale, concentrato sulla gara e sul che credono nei valori, che non dimenticano suo go-kart. Mi ricordo di quando una volta, era anche quel poco che hai dato loro. Quando può ancora un bambino, non riusciva ad avere le stesse prestazioni torna a girare in kart con CRG Holland, è rimasto molto del suo compagno di squadra. Venne da me affranto, ma attaccato ai nostri colori. Più frequente è il rapporto con la determinato per cercare un confronto e capire come mai non sua famiglia: suo padre è stato uno dei genitori più bravi che riusciva a far meglio. Rivedemmo alcune soluzioni tecniche e abbia mai incontrato e ha avuto un ruolo molto positivo per con il lavoro della squadra migliorò notevolmente tornado tra i la sua carriera, riponendo sempre piena fiducia più veloci. A fine gara mi confidò che era molto contento, nel team e dando al ragazzo un supporto costante».

140

RENAULT SPORT F1 TEAM

Nel 2009 ha corso in GP2 vincendo il Campionato.


2017 OFFICIAL YEARBOOK

RENTAL KART

141


RENTAL KART / WORLD CONTEST

UN SUCCESSO LA PRIMA EDIZIONE ECCELLENTE RISCONTRO DEL RENTAL KART CONTEST DI CRG DISPUTATO IN ITALIA A LIGNANO SABBIADORO, CON OLTRE 20 TEAM IMPEGNATI NELLA 8 ORE ENDURANCE VINTA DA ENEMY TEAM E NELLA GARA SPRINT PER IL TITOLO PILOTI ANDATO A DANIEL DIDOLANI. OTTIME PRESTAZIONI DEI KART CRG CENTURION CHE HANNO GARANTITO UN’ECCEZIONALE AFFIDABILITÀ

Si è concluso con un bilancio molto positivo sotto tutti i punti di vista il

Ring), della Romania, Svizzera e Slovenia, oltre alle migliori squadre del Kart Endurance Italiane, RENTAL KART 1° Rental Kart World Contest, l’evento che CRG si sono sfidate in una gara emozionante, che ha WORLD CONTEST ha ideato per far sfidare in pista in un meeting visto di misura il successo dell’Enemy Team di 2017 internazionale i migliori piloti e team del kart Andrea Rocco, Edgard Kanah, Daniel Didolani e Endurance selezionati negli eventi CRG e dalle Marco Comparin, sulla squadra PKI di Fabiano Discover how to qualify on kartcrg.com piste che utilizzano i kart rental della casa Bottosso, Marco Bortoluzzi e Matteo Grassotto. bresciana in tutto il mondo. Al 3° posto ha chiuso una gara eccellente anche La 1ª edizione si è disputata sulla pista di Lignano Keystone (il team vincitore della serie Italiana Sabbiadoro in Italia e ha previsto una 8H Endurance Kart Cup composto da Claudio Endurance per assegnare il titolo a squadre e una gara Sprint con Micelli, Andrea Zemin, Massimo Povia e Orlando Sidoti) che, manche eliminatorie per il titolo piloti. Più di 20 team, tra cui le di pochi secondi, ha preceduto il team Steel Ring B di Ivo squadre della Repubblica Ceca (selezionate dalla pista Steel Polasek, Zdenek Groman, Domink Stritesky, Jan Matyas, LIGNANO SABBIADORO (ITALY) October, 14th 2017

142


I PROGRAMMI ENDURANCE 2018 CRG sarà molto attiva nell’ambito degli eventi di Kart Endurance Internazionali anche nel 2018. Il Rental Kart World Contest è stato confermato in Italia e sarà la pista di Pomposa (Ferrara) a ospitare la manifestazione. Per quanto riguarda il format di gara, le oltre 30 squadre, selezionate in tutto il mondo attraverso le piste e gli eventi CRG, si sfideranno nuovamente sulla distanza di 8 Ore. Una novità, invece, sarà la 24 Hours of Italy, che CRG organizzerà ad Adria il 24 e 25 marzo. Questa gara sarà aperta a tutti i team internazionali di Kart Endurance e ha l’obiettivo di diventare un riferimento per questa tipologia di eventi, grazie al coinvolgimento diretto del reparto corse CRG, all’utilizzo di 40 Kart Centurion nuovi e grazie alla scelta della pista che offre servizi di alto livello (box in muratura, camere di hotel direttamente sulla pit lane) e la miglior illuminazione in Europa. Per maggiori informazioni su entrambi gli eventi è possibile rivolgersi direttamente al marketing di CRG che sta coordinando le attività organizzative.

Vojtech Kurka, Zdenek Ostadal e Tomas Kralicek. A seguire, il team Bria Racing del Gruppo Beretta (partner dell’evento) ha ottenuto il 5° posto dopo aver conquistato la pole nelle prove cronometrate e preceduto in gara di misura Raceland Vicenza, equipaggio al debutto in un contest internazionale e autore di una gara con il “passo” dei migliori. La top ten è stata completata dal team Nolan di Alberto e Simone De Martini, coadiuvati da Alberto Vergani e Niki Cadei, che hanno preceduto Lhasa, Pomposa Dream team e Apulia Racing team. IL DRIVER CONTEST. Riservato ai piloti ha visto il successo

di Daniel Didolani su Andrea Rocco (arrivo al fotofinish per soli 182 millesimi), mentre sul 3° gradino del podio è salito il pilota della Repubblica Ceca Zdenek Ostadal. L’evento ha evidenziato le ottime prestazioni dei Kart Centurion, che hanno garantito un’eccezionale affidabilità (nessun intervento in assistenza tecnica) e prestazioni equivalenti tra tutti i team senza la necessità di sostituire i kart durante la gara (pratica che CRG non applica perché rende le gare spesso una lotteria in mano alla fortuna piuttosto che alle strategie e all’abilità dei singoli piloti). A pieni voti è stato promosso anche lo staff dell’organizzazione, che ha ideato un format di gara avvincente e servizi puntuali per tutti i team, tra cui un’eccellente area Hospitality presso la palazzina dei box, il controllo video di tutte le fasi di gara e un’ottima assistenza tecnica per tutti i team. L’interesse per il Rental Kart World Contest di CRG sta crescendo di giorno in giorno e per il 2018 scenderanno in gara anche le squadre di Cina, USA e Nord Europa, per un meeting che vedrà più di 15 Paesi rappresentati e un grande spettacolo in pista.

143


RENTAL KART / ENDURANCE KART CUP

UN CAMPIONATO PER PRO E APPASSIONATI UN GRANDE SUCCESSO L’ORGANIZZAZIONE DEL CAMPIONATO RENTAL KART SU TRE PROVE, UN FORMAT AVVINCENTE CAPACE DI APPASSIONARE PILOTI ESPERTI E GENTLEMEN DRIVER

Oltre 130 piloti suddivisi in 34 equipaggi

sono stati i protagonisti del Campionato Endurance Kart Cup 2017, un format ideato e promosso da CRG in collaborazione con l’agenzia internazionale CNC. Questo Campionato è stato previsto su tre appuntamenti in ognuno dei quali si sono svolte due gare: una Sprint Race da 2 ore e una Endurance Race da 4 ore. Il target a cui si rivolge questo evento sono gli appassionati di rental kart e le aziende, essendo un ottimo strumento di incentive e team building. I kart CRG Centurion sono stati l’anima dell’evento, molto apprezzati dai piloti, sia per la grande affidabilità, sia per le prestazioni e le sensazioni di guida offerte. A sottolineare l’attenzione posta nei confronti dei piloti neofiti è stata istituita la classifica Fun Cup, a margine di quella assoluta, in modo da assegnare i premi in modo più equo, tenendo conto del grado di esperienza dei singoli piloti. Anche la macchina organizzativa è stata eccellente, con l’ideazione di un format (caratterizzato dalla Superpole, Sprint Race e Endurance Race) divertente e servizi molto efficienti, tra cui la gestione tecnica dei kart a cura del Reparto corse CRG. Apprezzata dai piloti anche la professionalità della Direzione gara e l’area snack allestita dal Gruppo Beretta, che ha seguito tutte le tappe del Campionato. Ma i veri protagonisti sono stati gli equipaggi presenti, capaci di interpretare al meglio l’evento esaltando lo speaker ufficiale, che ha commentato tantissimi duelli avvincenti e corretti in pista.

144


IL CALENDARIO 2018

Il Campionato si è svolto su tre prove: il primo round a Viverone, per poi proseguire con la doppia tappa di Ala. Dal punto di vista sportivo, il successo è andato al team Keystone, composto da Orlando Sidoti, Massimo Povia, Claudio Micelli e Andrea Zemin, seguiti dagli agguerritissimi Nolan e Miout Kart Racing, la cui rivalità è durata per tutto il Campionato. Nella classifica Fun Cup, invece, si è imposta la squadra Bria Racing (Gruppo Beretta) di Massimo Sirtori, Alessio Montanari e Igor Ledda, seguita dai gentlemen di Allianz 1 e Beretta Racing Team.

145

Il calendario 2018 sarà previsto su 3 appuntamenti con la 1ª prova sulla pista di Franciacorta (Bs) il 28 aprile, il 2° appuntamento a Viverone (Bi) il 26 maggio e la corsa conclusiva ad Ala (Tn) il 30 giugno. Per quanto riguarda il format agonistico, sono state introdotte alcune novità per rendere ancora più avvincente l’esperienza in pista dei partecipanti e soprattutto far emergere il valore e il lavoro della squadra rispetto al singolo pilota. Sono state introdotte nel programma ben 3 gare sprint di qualificazione (sulla distanza di 18 giri), che le squadre dovranno affrontare con 3 diversi piloti prima della gara Endurance. I punteggi saranno attribuiti in base alla classifica delle prove cronometrate, di ognuna delle 3 gare Sprint e al termine della gara Endurance, che si svolgerà sulla distanza di 4 Ore con il consueto regolamento per i turni di guida (massima permanenza in pista 30’), pit stop e strategie. Si tratta di un format avvincente, che coinvolgerà tutta la squadra nel gestire l’intera manifestazione e offrirà grande spettacolo in pista. Anche in questa stagione sarà confermata la Fun Cup, riservata alle squadre di estrazione più amatoriale e anche ai vincitori di questa speciale classifica sarà riservato un posto al Rental Kart World Contest. Per maggiori informazioni sull’evento è possibile scrivere a info@endurancekartcup.it


RENTAL KART / B&CO DAY

I KART CRG ALL’EVENTO BERETTA A CASTELLETTO DI BRANDUZZO SI È SVOLTO IL PRIMO EVENTO DEL KARTING ENDURANCE BY CRG PATROCINATO DALL’AZIENDA ITALIANA DEL FOOD BERETTA. DUE LE MANCHE DI GARA MOLTO AVVINCENTI E COMBATTUTE CON LA VITTORIA ANDATA ALL’EQUIPAGGIO WLF

Il primo evento della stagione per quanto riguarda il Karting Endurance by CRG è andato in archivio con un grande successo tecnico e organizzativo. Il battesimo per la flotta CRG Centurion e la gestione tecnica del Racing Team della casa bresciana è avvenuto sulla pista 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo dove, sabato 20 maggio, 29 team e oltre 170 piloti hanno dato vita a un evento su 2 manche da 2 ore patrocinato dal Gruppo Beretta. Tutti i partecipanti hanno avuto sensazioni molto positive alla guida dei Kart Centurion che, per questa stagione di eventi, CRG ha equipaggiato con motori Honda 390 cc; in particolare, le prestazioni e l’affidabilità sono state eccellenti e hanno caratterizzato due manche di gara molto avvincenti e combattute. Per la cronaca, si è imposto l’equipaggio WLF di Panzeri,

Bonanomi, Corti, Bini, Terzoli e Valsecchi che, nelle due manche di gara, ha totalizzato 193 punti. Al 2° posto ha chiuso la squadra Io Lavoro con 140 punti e in 3ª posizione si è classificato il team Mixed Meats con 125 lunghezze. Entrambe le manche hanno visto l’arrivo al fotofinish, a testimonianza del grande equilibrio che hanno offerto i kart in pista, che si sono confermati tra i kart più apprezzati per questa tipologia di gare. Da sottolineare anche il grande successo organizzativo che lo staff CRG ha ottenuto attraverso una serie di servizi di eccellenza offerti ai team, come il grande villaggio Hospitality e box per i piloti con monitor per seguire la gara, la gestione dell’abbigliamento tecnico, dei servizi di pista e con la maxi area catering dove non sono mancati i prodotti Beretta e l’animazione con musica.

146


BERETTA CON CRG Con più di 1.300 dipendenti, 22 stabilimenti produttivi e oltre 750 milioni di fatturato, il Gruppo Beretta è una delle eccellenze dell’Italian food nel mondo. Specializzato nei salumi, a partire dai primi anni 2000 ha iniziato a operare con grande successo anche nei piatti pronti, puntando come segno distintivo della propria produzione sempre sull’elevata qualità. Su questo punto, la qualità, da subito si è creata una convergenza di valori con la mission CRG. Il marchio Beretta da sempre è vicino ai giovani e allo sport e da quest’anno è sceso in “pista” anche nel Karting affiancando il brand campione del mondo. In primo luogo, Beretta è stato fornitore ufficiale dell’Hospitality CRG sui campi di gara, fornendo un’ampia gamma dei propri prodotti: dai prosciutti di prima qualità ai roast beef, fino alle focacce farcite e ai tramezzini. Il marchio Beretta così entra nel paddock del Karting internazionale dalla porta principale, accanto a un brand con il palmares e la storia più prestigiosi e nel contesto delle gare più importanti. Addetti ai lavori, stampa e piloti hanno avuto così la possibilità di apprezzare in giro per il mondo in ogni gara ufficiale la qualità dell’Italian food. Il marchio Beretta ha trovato spazio anche sulle livree dei kart del team ufficiale CRG e sulle tute dei piloti; inoltre, la collaborazione è stata estesa anche ad attività complementari come la fornitura da parte di CRG dei kart e dei servizi logistici per l’evento di team building aziendale Beretta.

147


CRG YEARBOOK 2017 - ITA  

CRG OFFICIAL YEARBOOK - ITA

CRG YEARBOOK 2017 - ITA  

CRG OFFICIAL YEARBOOK - ITA

Advertisement