Issuu on Google+

Data: Venerdì 19 Dicembre 2008 - Anno 2° N. 468 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

L’Arsenal vuole Chiellini (ma soltanto nei sogni)

Buffon: Vuole acchiappare a tutti i costi l’Inter

Speciale Nero su Bianco sito di Marcello Chirico

De Ceglie ha firmato fino al 2013

Pag.2

Pag.3

Pag. 6-7

Pag. 9

OGGI IL SORTEGGIO A Nyon alle 12:00 sarà sorteggiata la Juve per gli Ottavi Vieni su Juventusnews.tk e scarica il Calendario della Juventus 08/09

Prossimo Incontro

Sondaggi di Juventus News

Giovinco ha fatto il suo 1° Gol e da ora comincerà la sua grande carriera? 1 Si 2 No 3 Si, ma ancora dobbiamo aspettare Puoi votare su juventusnews.tk

Oggi a mezzogiorno, nella sede dell'Uefa a Nyon, Bruno Conti, in quanto "ambasciatore" della finale che si svolgerà il 27 maggio a Roma, procederà al sorteggio degli ottavi di finale di Champions League (24-25 febbraio e 1011 marzo). Nel medesimo luogo, ma un'ora più tardi, verranno sorteggiati gli abbinamenti di sedicesimi (18-19 e 26 febbraio) ed ottavi di finale (12 e 18-19 marzo) della Coppa Uefa. Juventus, Roma ed Inter sono ancora in lizza in Champions League, mentre Milan, Udinese, Fiorentina (ripescata dalla Champions League) e Sampdoria (partecipano alla Coppa Uefa). Nella competizione regina, i primi della fase a

gironi affronteranno i secondi, giocando la gara di ritorno in casa. Due i paletti posti dall'Uefa: non possono essere abbinate due squadre che si sono affrontate nella fase a gironi e non vi possono essere ottavi di finale fra due formazioni dello stesso paese. Per quanto riguarda le italiane, Roma e Juventus hanno vinto il proprio girone, mentre l'Inter è finita alle spalle del Panathinaikos. I capitolini non potranno incontrare né il Chelsea né l'Inter. Quasi tutti i potenziali avversari sono di altissimo livello. Da evitare in primis le spagnole. Il Real Madrid, comunque eliminato dai giallorossi la scorsa stagione, è sempre avversario pericoloso e probabilmente con il nuovo allenatore Juan-

de Ramos saprà risollevarsi dopo une prima fase di stagione difficile. L'Atletico Madrid di 'Kun Aguero oppure il Villarreal di Giuseppe Rossi sono pure rivali temibili. Un gradino sotto figurano il Lione (già eliminato due anni fa negli ottavi dalla Roma) e l'Arsenal, che non sta realizzando un grande campionato. L'avversaria ideale sarebbe lo Sporting Lisbona. Lo stesso discorso vale per la Juventus, che non potrà vedersela col Real Madrid ma che, rispetto alla Roma, ha il "rischio" Chelsea" in più.

Su Juventus News.Tk c’è una pagina Champions League sulla Juve, che aspetti vieni

Vai al Canale You Tube di Juventus News http://it.youtube.com/ newsjuventus


Pag. 2

Data: Venerdì 19 Dicembre 2008 - Anno 2° N. 468 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

L’Arsenal Vuole Chiellini (ma soltanto nei sogni) I giocatori della Juventus fanno gola all’Inghilterra. Dopo le indiscrezioni, smentite da società e procuratore, l’interessamento del Manchester City per Gigi Buffon, questa volta tocca a Giorgio Chiellini infiammare la fantasia dei tifosi d’Oltremanica. Il giocatore, secondo il Daily Telegraph, sarebbe infatti finito nel mirino dell’Arsenal. Per il quotidiano inglese, il manager dei Gunners, Arsene Wenger, avrebbe individuato nell’eclettico difensore della Juve e della Nazionale il sostituto ideale di William Gallas, ormai in rotta con la socie-

nea del bicipite femorale sinistro - e Camoranesi, infortunato alla clavicola. I due giocatori rientreranno nel 2009. La brutta notizia di oggi è che si è fermato Vincenzo Iatà. Intanto, questa mattina quinta: schierato nella la Juve ha continuato la partitella contro la forpreparazione per la trasfer- mazione Primavera, ta di domenica contro l’attaccante calabrese l’Atalanta, ultimo impegno si è fermato dopo circa agonistico del 2008. In 20 minuti toccandosi i gruppo si è rivisto Claudio flessori della coscia destra. Massaggiato a Marchisio: il giovane centrocampista si è rimesso bordo campo per qualdall’influenza che gli ha fat- che minuto, ha poi lasciato il terreno di gioto saltare l’allenamento di ieri e sarà quindi disponibi- co visibilmente contrale per la partita. Assenti si- riato. curi, invece, Pavel Nedved fastidio all’inserzione tendi-


Pag. 3

Data: Venerdì 19 Dicembre 2008 - Anno 2° N. 468 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Buffon: Vuole acchiappare a tutti i costi l’Inter La Juventus sta attraversando un periodo magico. E tra le tante gioie prenatalizie può godersi anche la notizia che Gigi Buffon è tornato ad allenarsi quasi regolarmente. Il portiere della Juventus ha partecipato alla seduta di questa mattina svolgendo lo stesso lavoro degli altri portieri. Una buona notizia, visto che Buffon si allenava da circa un mese lavorando a parte e dedicandosi esclusivamente alla fase atletica per recuperare dopo il lungo periodo di inattività. Oggi, però, il portiere campione del mondo, ha prima effettuato gli stessi esercizi (riscaldamento e parte atletica) come il resto del gruppo. Successivamente ha cominciato a lavorare con il preparatore dei portieri Pellizzaro provando finalmente le prime parate e i primi tuffi. «Siamo sulla strada giusta, abbiamo trovato grande continuità e dobbiamo continuare così». Queste le prime parole dell'estremo difensore della Juventus che poi prosegue sul sito della Juventus: «Il difficile sarà dare seguito a questi risultati, perché quando stai facendo bene è difficile migliorare, si può solo peggiorare. Ci accontenteremmo di mantenere questo rendimento. Saremo l’antagonista dell’ Inter se riusciremo a mantenere questo

trend, altrimenti faremo fatica perché loro stanno vincendo in maniera agevole quasi tutte le gare». Il pensiero corre alla Champions e all’imminente sorteggio. Quale squadra vorrebbe affrontare negli ottavi Gigi Buffon? «Sicuramente non le inglesi, che storicamente ci hanno creato problemi ed eviterei il Barcellona (che comunque non potrà essere sorteggiata con la Juventus, in quanto prima del suo girone), con le altre squadre credo ce la si possa giocare». E ce la si giocherà con Gigi nuovamente tra i pali. Il portiere sta meglio ed è pronto al rientro: «Penso di tornare nel nuovo anno, ora sto bene ho iniziato anche ad allenarmi con gli altri portieri, quindi tutto fa presagire che il recupero sia totale». Legrottaglie, intanto, assicura: «Gli stimoli a Bergamo non mancheranno, anche se di fronte non c'è il Milan: quello dell'Atalanta è un campo difficilissimo, in cui hanno vinto in pochi».Si avvicina sempre più, dunque, il rientro di Buffon in squadra dopo l'infortunio, previsto per i primi giorni del 2009. L'ultima partita giocata dallo juventino risale al 5 ottobre scorso, quando i

bianconeri persero 2-1 contro il Palermo e lui si procurò una lesione di secondo grado alla coscia destra. Tornando all'allenamento di oggi, Marchisio era assente per influenza, ma secondo lo staff medico dovrebbe recuperare in tempo per la trasferta di domenica a Bergamo contro l'Atalanta. Nell'ipotesi di un forfait, in campo dovrebbe andare Cristiano Zanetti, che si è allenato in palestra. Hanno fatto differenziato anche Poulsen e Trezeguet, con quest'ultimo che ha saltato la partitella. Recuperato Salihamidizic, mentre Nedved è rimasto a riposo per il fastidio all'inserzione tendinea del bicipite femorale sinistro: il ceco tornerà in campo solo dopo la sosta di Natale.Per quanto riguarda la formazione che dovrebbe giocare contro la squadra di Del Neri si profila un solo cambio, con De Ceglie sulla sinistra. In attacco, inoltre, ci dovrebbe essere Del Piero, con Iaquinta che probabilmente permetterà ad Amauri di tirare il fiato.


Pag. 5

Data: Venerdì 19 Dicembre 2008 - Anno 2° N. 468 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Amauri: Sogno Scudetto e Champions e che io possa vestire la maglia della nazionale - ha spiegato a Sky il giocatore brasiliano - Non potete neanche immaginare, per me è un orgoglio immenso". Il sogno sarebbe un debutto in azzurro proprio contro il Brasile nell'amichevole in programma a febbraio a Londra: "Il destino ti porta le cose più belle, diciamo, quelle che non ti aspetti. Non si sa. La possibilità c'è. E' possibile, Amauri e la nazionale italiana, un matrimonio che come non è possibile. Adesso il 2008 sta finendo, potrebbe consumarsi presto. E' quello che si auquesto argomento lo vorrei riprendere dal 2009 in gura l'attaccante della Juventus: "Sono orgogliopoi. Tra Champions e passaporto cosa scelgo? so e molto onorato di sapere che tutti i tifosi italia- Voglio tutto. In particolare, vincere qualcosa di ni tifano per me, che possa arrivare il passaporto importante con la maglia della Juventus".


Pag. 6

Data: Venerdì 19 Dicembre 2008 - Anno 2°

Speciale

L'Atalanta ai raggi NSB

Difficile, difficilissima. La trasferta di Bergamo ha le sembianze dell’imboscata: il calendario ci ha riservato probabilmente l’avversario più insidioso. L’Atalanta non ha i campioni del Milan, ma è senz’altro squadra tosta, forte fisicamente, indemoniata davanti al proprio pubblico. Come se non bastasse, il largo successo con i rossoneri rischia di far perdere alla truppa di Ranieri un po’ di quel furore agonistico indispensabile per continuare la rincorsa all’Inter. Domenica ci vorrà una Juve al top, pronta alla battaglia e consapevole di non avere alternative alla vittoria. Ma l’attenzione dovrà essere massima. Il rischio di scivolare a Bergamo è altissimo: proviamo a studiare le chiavi tattiche del match...continua su www.nerosubiancoweb.com

Per Info: Dopo la bella serie di Vittorie consecutive,

SI Vota su

A GAMBA TESA: con Giampiero Mughini (Stefano Discreti - www.stefanodiscreti.blogspot.com) L'eccezionale ospite di questa settimana del salottino privilegiato di Montero 77 è niente meno che Giampiero Mughini, uno dei principali rappresentanti del tifo juventino. Un altra grande intervistadel nostro grande Stefano, ovviamente tutta da leggere. Caro Giampiero, eccoci qua a commentare una strepitosa vittoria per 4 reti a 2 della Juventus contro il Milan. Non si può guardare al presente però senza tornare al più vicino passato. Torniamo a 2 anni fa, a quel lembo di cervello che proprio non si riesce a cancellare e che manda ancora intense fitte a fare male al cuore. Che cosa ti viene da pensare in primis? Che "il sogno continua" davvero (come hai scritto nel tuo secondo libro dedicato al tuo amore per la Juventus) o che comunque qualcosa nel 2006 si è interrotto per sempre nel cuore del tifoso Juventino? 2 anni fa noi eravamo in serie B e loro in Champions, eppure all’inizio di Calciopoli eravamo entrambi accusati, quasi allo stesso livello, di manipolare il calcio attraverso il "Sistema Moggi" contrapposto al "Sistema Milan". Questa perlomeno fu la conclusione di Borrelli, prima del processo farsa. (Il manuale di Autodifesa di Emilio Cambiaghi andrebbe distribuito in tutte le scuole...). L’altra sera è stata inequovicabilmente la difesa del Milan a fare acqua, ma al Processo Farsa fu ahimè quella Juventina….. Stefano caro, qualcosa nel 2006 si è interrotto per sempre nell’animo dei tifosi juventini. La bella vittoria di ieri non cancella il sopruso né il lutto né la belluinità di quei mesi, e quando dico belluinità intendo il fatto che in molti _ e giornalisti e giudici sportivi e pezzi dell’opinione diffusa nei bar dello sport _ si comportarono come bestie. Juventus - Milan è anche il passato di Carlo Ancelotti, Inzaghi, Zambrotta ed Emerson. Trovi ad esempio che le carriere sulla panchina juventina di Ranieri ed Ancellotti si possano un pò assomigliare? L'etichetta iniziale di perdenti, la calma e lo stile della persona visto come una debolezza del carattere, il fatto di non esser amati tantissimo dalla tifoseria ( Ancelotti sin troppo non amato...) Ancelotti è un grande allenatore e un gran signore. Ranieri sta dimostrando di essere un grande allenatore e mentre non deve dimostrare nulla quanto al fatto di essere un gran signore. Che esistesse uno stile juve è una leggenda, gente come Giampiero Boniperti e Roberto Bettega erano delle belve in campo e fuori dal campo. Ranieri è come se quello stile lo avesse inventato per davvero. Spero che tanto stile non andrà disgiunto dalla ferocia, quando la ferocia sarà necessaria: e spero presto. Di quel che ama e non ama la tifoseria a me francamente non importa nulla. Considero Filippo Inzaghi il più grande centravanti di tutti i tempi...scarso. Ovvero, mi spiego meglio, non ricordo al mondo e nei tempi, un giocatore minimamente dotato tecnicamente come SuperPippo capace di fare la differenza al suo livello. Assolutamente strepitoso. Sono certo che se domenica sera Ancelotti lo avesse inserito prima al posto della proiezione olografica di Schevchenko, la Juventus in difesa avrebbe sofferto nel secondo tempo. Non trovi? No, non credo che potesse dipendere da Superpippo. La partita di domenica è nata santa e benedetta per la Juve. Siamo andati prima l-0 e poi 2-1 quando loro ci erano nettamente superiori. Poi, non c’è...continua su www.nerosubiancoweb.com


Pag. 7

N. 468 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Pianti e minacce info@nerosubiancoweb.com è aumentata la tua fiducia a Ranieri?

NO nerosubiancoweb.com

Dopo i 4 ceffoni presi domenica scorsa a Milanello sono tutti disperati, però il pianto si mescola con la rabbia. Di vedere la Juve lì davanti, proprio come l’anno scorso, ai milanisti non va giù e allora lanciano anatèmi.L'unico realista è rimasto Gattuso: “Siamo fuori dallo scudetto, e da oggi tifo Juve”. Piangevano prima ancora di giocare la partita. Continuano a piangere, a dirotto, anche dopo. Milanello – o Villa Arzilla che dir si voglia (dipende dai punti di vista) – si sta trasformando in un enorme lacrimatoio. Dopo le 4 tranvate prese domenica scorsa a Torino, i milanisti stanno recitando il rosario. Piangono e pregano, invocando il Dio del calcio – che per loro si chiama Silvio – affinché il Milan possa tornare a fare il MMMMMMMMMMMMilan nel minor tempo possibile. Perché quest’estate gli era stato detto che, con la squadra attuale (comprensiva di 3 palloni d’oro + tutti i campioni del mondo o campioni semplici di cui sappiamo) si sarebbe vinto il campionato. Non fra un paio d’anni o un quadriennio, ma subito. E glielo era stato ribadito con ancora maggiore enfasi la sera in cui, col Napoli, il Milan è balzato al comando della classifica generale...continua su www.nerosubiancoweb.com

L'anti-Ibra è la Juventus (Stefano Discreti - www.stefanodiscreti.blogspot.com) Il Milan è alla frutta: troppo vecchio e con giovani che non convincono del tutto (Pato compreso). L'anti-Inter - anche se in tanti non c'abbiamo creduto fin dall'inizio - non può che essere quindi che la Juve, anzi: l'anti- Ibra. Perchè senza Zlatan, i nerazzurri sarebbero ora pari punti (se non dietro) alla Vecchia Signora. Il commento dell'ultima, indimenticabile giornata di serie A (una sequenza incredibile di goal ed emozioni) non può che partire da dediche e rivendicazioni. Il campionato elegge (definitivamente?) la Juventus come anti-Inter e chi da sempre sostiene che la squadra bianconera potesse lottare per il titolo sin da quest'anno, merita di prendersi tutti i meriti che vuole. Tuttosport, come la Nuova Dirigenza della Juve (Alessio Secco in primis) ci ha sempre creduto, io sinceramente meno. Domenica sera, vedere i Marchisio e i De Ceglie surclassare fisicamente, e non solo, la "Villa Arzilla" di Milanello è stato davvero emozionante. Se Maldini a 40 anni è ancora il migliore in campo dei milanisti, qualcosa davvero non và. Nello sguardo con cui "distrugge" Pato per una sciocca palla persa a centrocampo c'è tutto il Milan di adesso. I giovani non fanno la differenza, i vecchi sono ormai, forse, troppo vecchi. Nella stretta di mano con cui si complimenta con lo "spaziale" Amauri al momento della sostituzione durante la standing ovation tributata dall'intero Stadio al Brasiliano, c'è invece la grande consapevolezza che quando Paolo si ritirerà, questa sfida perderà un grandissimo protagonista unico, amato anche dagli avversari. Perchè la classe non ha tifo. Amauri è davvero nel pieno di una maturità calcistica impressionante. Complimenti veri. Mi fà piacere poi che il vikingo Mellberg abbia rispettato le mie previsioni: non sarà il nuovo Baresi ma superarlo non sarà mai facile per nessuno. Avevo imparato ad apprezzarlo sin dai tempi dell'Aston Villa. In questo momento Chiellini e Del Piero sono l'anima di questa squadra. Buona ancora una volta la prova di Molinaro che se continuerà su questi livelli meriterà da parte mia tutte le scuse del caso. Da ieri sera poi ho un dubbio tattico in merito: la presenza in campo di Nedved sulla sinistra, non finisce per danneggiare il terzino sinistro Juventino? Pavel non va quasi mai sul fondo per crossare ma tende ad accentrarsi, lasciando quindi la fascia sinistra scoperta per le sovrapposizioni di Molinaro per i cross nel mezzo, che ahimè tendono ancora ad esser sbagliati nella maggioranza dei casi ma.... Con De Ceglie che invece arriva quasi sempre sul fondo, e spesso con ottimi risultati (vedi assist per Amauri) Molinaro ne guadagna assolutamente. Sia in termini di minor dispendio di energie, sia quindi in termini di lucidità nell'effettuare cross. Con questo non voglio dire che Pavel è un problema per questa Juve. Però......Va quasi a finire che quel cambio Del Piero - De Ceglie a Napoli non era poi così folle o no? L'Inter a parer mio rimane però di un altro spessore tecnico-tattico. Forse la sfida di ieri sera ha davvero eletto la candidata al secondo posto in Campionato. Ma esiste davvero un anti-Inter? Sopratutto se Zlatan Ibrahimovic continuerà su questi livelli, per me No. Perchè è Ibra a fare la netta differenza in questo torneo equilibrato. Diciamocelo: senza le magie dello svedese probabilmente la Juventus già sarebbe in testa (perlomeno alla pari con l'Inter) con 3 punti di vantaggio sul Milan e 4 sul Napoli e la Fiorentina (e 7 potenziali sulla Roma). Perchè una cosa che stà insegnando questo bellissimo campionato è questa: guarda sempre chi ti stà davanti per cercare di riprenderlo ma stai attento dietro. Perchè basta un periodo di appannamento e si fà presto a finire nel mucchio...


www.golmania.it GIORNO 10 LA PRIMA PUNTATA DELLA WEB-TV DI GOLMANIA Lunedì 10 novembre alle ore 21 ci sarà la prima storia puntata della web-tv di Golmania. Questa tratterà della domenica calcistica appena trascorsa, ci saranno approfondimenti su tutti i temi più scottanti del week-end. Collegati da due postazioni video differenti ci saranno Marco Gori, Caporedattore di Firenzeviola.it, Roberto Immesi, direttore di Rosaneronline.it ed un terzo giornalista misterioso che scoprirete nel corso della serata... Nel frattempo per coinvolgervi ancora di più in questa nuova iniziativa abbiamo deciso di far decidere a voi il nome del programma grazie al sondaggio presente nel sito, ecco le possibili opzioni:

Ieri sui campi Ieri, oggi e domani... Il calcio su Golamania La domenica si gioca...oggi si discute Il terzo tempo A noi le chiacchiere, a voi lo spettacolo Zona-gol Golmania, in linea con la continua espansione del mondo web, intesa come novità tecnologica ed aumento costante di interesse verso una realtà che si sta imponendo nel panorama dell’informazione come “Il nuovo che avanza”, amplia il servizio offerto a coloro che sono interessati al “Pianeta calcio” con un’iniziativa che potrebbe costituire, a livello nazionale, l’innovazione risolutiva per raggiungere, direttamente, l’utenza ed interagire con essa. Golmania prepara la realizzazione di un canale televisivo in streaming a cui seguirà la messa a punto di un palinsesto settimanale molto ambizioso che prevede l’attuazione di: -Telegiornali giornalieri riportanti tutte le news. - Interviste ai giocatori, tecnici ed opinionisti nell’ambito calcistico, registrate ed inviate,periodicamente,in onda, nel corso della settimana di pertinenza tematica. - Una trasmissione settimanale (probabilmente al lunedì) che tratti i temi della domenica calcistica. Tale trasmissione sarà condotta nella postazione principale di riferimento da un collaboratore dello staff di golmania. Nelle altre postazioni video saranno presenti altri collaboratori di golmania oltre a giornalisti, opinionisti e coloro, appartenenti al mondo del calcio e/o dello sport in generale, che accetteranno l’invito per una partecipazione ad un sereno e costruttivo dibattito. Nel corso della trasmissione sarà possibile effettuare interviste telefoniche. - Altre trasmissioni settimanali potrebbero, eventualmente, trattare argomentazioni riguardanti eventi o news di rilevanza tale da richiedere un approfondimento delineato da un confronto con i vari “addetti ai lavori” nel mondo del pallone. -Un appuntamento televisivo sarà riservato alla presentazione della successiva giornata calcistica con valutazioni e pronostici riguardanti le partite oltre alle probabili formazioni delle squadre che scenderanno in campo. -Chiaramente il tutto non può prescindere da una puntata domenicale di informazione rigardante, in tempo reale,i risultati delle partite in corso. “Qui Golmania….a voi Stadio” (con il nome dello stadio interessato)potrebbe essere il titolo della trasmissione ed ,eventualmente, la frase introduttiva alla comunicazione del cambiamento di un risultato. -Durante le trasmissioni il pubblico potrà interagire con i conduttori e gli ospiti utilizzando la chat o telefonando in diretta. Questa iniziativa, innovativa a livello nazionale, potrebbe proiettare golmania e, di riflesso, TuttoMercatoWeb in una dimensione di proporzione tale da far assurgere i due siti associati ai primissimi posti del panorama giornalistico nazionale sui canali televisivi web che rappresentano, in modo prospettico, una nuova realtà destinata,probabilmente,a sopravanzare le testate cartacee e televisive. Questo progetto prevede una nuova distribuzione dei ruoli all’interno dello staff in modo tale da poter coprire, nel migliore dei modi, entrambi i servizi che saranno offerti da golmania: Sito web e canale televisivo streaming.

Per ulteriori informazioni contattare: piergiorgio.bianchi@golmania.it piergiorgio.bianchi@libero.it Visitare: www.golmania.it


Pag. 9

Data: Venerdì 19 Dicembre 2008 - Anno 2° N. 468 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

De Ceglie ha firmato fino al 2013 La Juventus sta volando, ma i problemi di infermeria restano. Pavel Nedved, sofferente per un’infiammazione all’inserzione del bicipite femorale della gamba sinistra, rientrerà soltanto nel 2009. Domenica contro l’Atalanta

al suo posto verrà quindi confermato De Ceglie, che ha impressionato contro il Milan e oggi firmerà il rinnovo del contratto dal 2012 al 2013: guadagnava 100 mila euro, ne prenderà subito 600 mila.


Pag. 10

Data: Venerdì 19 Dicembre 2008 - Anno 2° N. 468 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Si Fermano Iaquinta e Camoranesi

Mattinata movimentata allo Juventus Center di Vinovo. La brutta notizia per Ranieri è che si è fermato Vincenzo Iaquinta: schierato nella partitella contro la formazione Primavera, l'attaccante calabrese si è fermato dopo circa 20 minuti toccandosi i flessori della coscia destra. Massaggiato a bordo campo per qualche minuto, ha poi lasciato il terreno di gioco visibilmente contrariato. Poco dopo si è fermato anche Camoranesi per una botta alla caviglia destra, ma tanto il giocatore italo -argentino non ci sarebbe stato comunque a Bergamo causa i problemi alla clavicola in-

fortunata lo scorso 29 novembre contro la Reggina. Colpo al naso invece per Salihamidzic, ma il bosniaco si è asciugato il sangue con la maglietta e ha continuato a giocare.


Pag. 11

Data: Venerdì 19 Dicembre 2008 - Anno 2° N. 468 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Juventus La Passione è Servita è già in Edicola



Juventus News di Venerdì 19 Dicembre 2008