Page 1

Data: Martedì 18 Novembre 2008 - Anno 2° N. 452 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Cobolli: Vuole la vittoria con l’inter

Lippi: I Bianconeri a San Siro giocano bene

Speciale Nero su Bianco sito di Marcello Chirico

Legrottaglie: vogliamo i 3 punti e basta

Pag.2

Pag.3

Pag. 6-7

Pag. 9

BUFFON: PECCATO SALTARE L’INTER Il Numero 1 voleva essere a tutti i costi a San Siro Vieni su Juventusnews.tk e scarica il Calendario della Juventus 08/09

Prossimo Incontro

Sondaggi di Juventus News

Tiago si è risvegliato? 1 Si, ora è degno di giocare alla Juve 2 No, Ancora gioca molto male Puoi votare su juventusnews.tk

Forse perche` e` il numero uno dei numeri uno o perche` difende la porta della Juve, ma Gigi Buffon fa sempre parlare di se`. Il portiere della Nazionale, causa infortunio, sara` costretto a saltare il match di sabato sera contro l’Inter, una gara a cui non avrebbe rinunciato per niente al mondo. `Mi dispiace tanto saltare la sfida di sabato, pensavo di meritarmelo e certe partite come quella contro il Real Madrid era giusto giocarle`. Oggi

Buffon, a Milano, ci e` andato per presentare la sua autobiografia, intitolata ‘Numero1’ e augura che questo appellativo se lo possa meritare qualcuno dei suoi compagni al termine della sfida del Meazza. ‘Magari Del Piero, o Amauri o Iaquinta. E` innegabile che questa Juventus possa giocarsela con tutti. Ma sabato, al di la` del risultato sara` importante il modo in cui la Juve scendera` in campo`. Buffon ha anche parlato del suo periodo di depressione durante la

stagione 20032004. `E` stato un periodo molto difficile. Per esempio, prima della partita contro la Reggina avevo chiesto a Lippi di far giocare Chimenti, ma poi ho reagito e sono sceso in campo io. Ho iniziato a sentirmi meglio dopo la brutta partita contro la Danimarca agli Europei e adesso non ho problemi a parlarne`.

Vieni su juventusnews.tk e registrati per partecipare al nuovo forum dove ci saranno tanti bianconeri

Vai al Canale You Tube di Juventus News http://it.youtube.com/ newsjuventus


Pag. 2

Data: MartedÏ 18 Novembre 2008 - Anno 2° N. 452 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Cobolli: Vuole la vittoria con l’inter "L'Inter? Se vinciamo sarebbe uno scalino in piu' su una scala ancora da percorrere. Ci prepararemo per la trasferta con lo Zenit, se vincessimo aumenteremmo ancora la consapevolezza delle nostre capacita' e possibilita'". Lo ha detto Giovanni Cobolli Gigli, presidente della Juventus, intervenuto in diretta a "La Politica nel Pallone" su Gr Parlamento. "Juve cambiata in un mese? Sicurament si e' rinforzata ulteriormente nello spirito di corpo, mi ha fatto piacere vedere in una trasmissione tv dove si diceva che in due anni la Juve, grazie alla partecipazione dei suoi giocatori, e' tornata ai livelli che gli competono.

Ora bisogna mantenerli questi livelli ma credo che dopo un momento di appannamento la squadra ha dimostrato capacita' tecniche di classe ma direi di gruppo, di un forte fruppo che ha ancora fame e sete di vittoria in Italia e all'estero. Mi aspettavo i tornare di nuovo cosi' protagonista? Se dicessi di si' sarei troppo presuntuoso ma faceva parte della missione data a me e Blanc, alla dirigenza, agli allenatori ed

ai giocatori. Fino ad ora abbiamo assolto i nostri compito. Ora la scala continua a crescere e non dobbiamo mollare, la Juventus deve essere un brand dell'italian nel mondo. Prima nel campionato in Italia. Ibrahimovic? E' stato lui a rinunciare alla juve, Abbiamo cercato di convincerlo, e' andato via ma siamo amici pero' e' stata una separazione fortemnete voluta dal giocatore. Stiamo parlando di un giocatore di elevatissima potenzialita' e di grande classe". "Mi chiedo cosa avesse fatto Del Piero con Ibrahimovic in squadra - prosegue Cobolli Gigli - da tifoso ho sofferto la dualita' ad ambire allo stesso posto".


Pag. 3

Data: Martedì 18 Novembre 2008 - Anno 2° N. 452 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Lippi: I Bianconeri a San Siro giocano bene «L'Inter è la squadra da battere, è campione in carica e si è rinforzata, quindi parte in prima fila ed è candidata a vincere, ma noi e il Milan proveremo a toglierle il primato». Giorgio Chiellini lancia la sfida alla squadra di Mourinho, a meno di una settimana dalla partita del Meazza in programma sabato sera. Il difensore bianconero ha già battuto due volte i nerazzurri in casa loro e vuole la terza gioia per scavalcarli in testa al campio-

nato: «Ricordo due vittorie a Milano- dice a Sky- nel secondo anno di Capello con una punizione di Del Piero, e quella dell'anno scorso, una grande rivincita dopo l'anno di B». Sabato se la dovrà vedere con Ibrahimovic, in formissima come ha dimostrato a Palermo: «Ibra è il miglior attaccante in Italia ma tanto bisogna marcarlo e lavorare di reparto. Non è una sfida singola ma è

molto affascinante, una di quelle che ti porti dentro. Io sono pronto e non vedo l'ora di scendere in campo». Per centrare l'ottava vittoria di fila: «La vera Juve è questa, un pò di fortuna fa parte del periodo positivo ma compensa la sfortuna di inizio campionato- conclude- La nostra volontà è lottare fino alla fine per vincere qualcosa».


Pag. 5

Data: Martedì 18 Novembre 2008 - Anno 2° N. 452 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Marchisio: A Milano a imporci sull’inter Marchisio è giovane, certo, ma le idee ce le ha molto chiare. Come il senso di appartenenza, quel modo di essere calciatore-tifoso che hanno i ragazzi della casata, quelli che ti cresci da piccoli. Ieri le sue idee sulla supersfida di sabato sono forti e chiare: «E' una squadra diversa da quella degli scorsi anni, l'Inter: ha cambiato allenatore e qualche giocatore, ma resta la squadra da battere,

l'Inter. In due anni, però, noi siamo cresciuti tantissimo. Siamo stati bravi a passare attraverso il periodo nero e ora vogliamo sfruttare il momento della Juve che è molto positivo per andare a San Siro a giocarcela. Vogliamo imporre il nostro gioco, perché noi siamo la Juve e non siamo inferiori a nessuno».

Vieni su JuventusNews.tk e registrati per poter partecipare anche al Forum dove ci saranno tanti Juventini come te e parlare della nostra amata Juventus


Pag. 6

Data: Martedì 18 Novembre 2008 - Anno 2°

Speciale

Giovanili: Allievi a picco, Giovanissimi sempre leader

Risultati altalenanti dal settore giovanile. Vittoria sofferta per la Berretti che espugna il campo della Pro Vercelli con uno striminzito 2-1. La superiorità tecnica dei bianconeri faceva presagire un punteggio più rotondo ma i tre punti consentono quanto meno di riavvicinarsi alle zone alte della classifica. Clamorosa sconfitta degli Allievi che rimediano quattro sonori ceffoni nella trasferta di Genova. La Sampdoria appare la formazione più attrezzata del girone ma l’atteggiamento dei nostri è apparso tutt’altro che impeccabile confermando le avvisaglie negative registrate nel turno precedente nel tonfo con il Varese. Convincente affermazione, infine, per i Giovanissimi che sfruttano il fattore casalingo per imporsi sulla Pro Sesto con un netto 3-1. Ora i bianconeri hanno un vantaggio di quattro punti sulla seconda e possono festeggiare anche il primato in classifica marcatori di Padovan.

Per Info: Dopo la bella serie di Vittorie consecutive,

SI Puoi Votare su

Perché non chiedo scusa a Ranieri Dopo 27 giorni da incubo, un settebello di vittorie. Che sono significate qualificazione anticipata agli Ottavi di Champions e ritorno –seppur provvisorio - in testa alla classifica del campionato. Ce ne sarebbe abbastanza per presentare le scuse a Ranieri e andarmi a nascondere, dopo tutte le contumelie che gli ho tirato dietro. E invece vi spiego perché, pur non esimendomi dai doverosi complimenti, io non ritratto. Da IL GIORNALE di sabato 15 novembre ‘08 “Giù dal carro, giù dal carro!”. Ormai su Telelombardia o Antenna 3 sta diventando un tormentone, pronunciato sia da chi sta in studio così come da coloro che inviano mail o telefonano da casa. “Chirico, giù dal carro!”. Tradotto, per chi si è perso le puntate precedenti: dopo tutto ciò che ti sei permesso di dire e fare contro Ranieri (vedi t-shirt con scritta Please, mr Tinkerman Go Home!) ora guardati bene dal godere di questo primo posto della tua Juve, guai a te a salire sul carro dei vincitori. Si esigono, come minimo, le dovute scuse al mister, accompagnate magari da genuflessioni e preghiere, tipo “o divino Claudio, abbi pietà di questo tapino che ti mancò di rispetto invocando persino la tua immediata epurazione”. Insomma: tutti gli juventini d’Italia possono fieramente festeggiare il ritorno in vetta alla classifica, io no. Come se all’improvviso, in questo Paese, fosse stato abolito il sano, democratico e legittimo diritto di critica. No, cari i miei censori, non chiedo scusa a Ranieri. E mica per superbia o per orgoglio, men che meno per una questione di principio o di rivalsa personale nei confronti del tecnico bianconero – a cui, e non lo dico per ottenerne indulgenza, ho sempre riconosciuto serietà e preparazione – semplicemente perché ritengo di aver fatto bene. Proprio così, di aver fatto la cosa giusta. Perché erano, e continuano ad essere ancora oggi, inspiegabili 27 giorni di astinenza dalla vittoria della Signora Juventus. La medesima Juve che, poi, dopo le sonore strigliate pronunciate in diretta tv dal sottoscritto – e accompagnate, se non ricordo male (vero, crocerossine dell’ultim’ora?) dal consenso della stragrande maggioranza di tifosi bianconeri – ha infilato il fantastico settebello di vittorie. Sottolineo: la medesima Juve, falcidiata come quella della crisi dagli infortuni. Senza Buffon, Camoranesi, Trezeguet, Zanetti, Zebina, Legrottaglie per diverse partite e tutti gli altri aggiuntisi strada facendo. Ma - soprattutto - senza uno straccio di gioco. Chi adesso mi spinge giù dal carro e snocciola sentenze mi spieghi perché, tutto d’un tratto, quella stessa squadra ha ritrovato compattezza, grinta, rabbia, determinazione e un’autorevolezza nel modo di stare in campo sconosciute fino a Napoli. E perché mister Ranieri non sbaglia più né formazione né cambi? Se era deficiente prima, ora non può essere diventato Einstein. Se l’è riconosciuto da solo. Allora ve lo dico io: bisognava suonare la sveglia, servivano quattro bei moccoli gridati a muso duro all’allenatore in modo da fargli capire che così non poteva andare avanti, che il terzo posto dell’anno scorso non poteva essere un alibi ( e resto dell’idea che poco fece per puntare a qualcosa di meglio), che doveva piantarla di litigare coi senatori e darsi una mossa. La doccia scozzese ha sortito l’effetto voluto. E un “bravo” adesso gli spetta di diritto. Pure la buonanima di mio padre mi rimproverava di brutto se non davo esami all’Università, minacciando di cacciarmi di casa: bene, mi chiusi in casa, diedi tutti gli esami e mi laureai a pieni voti. Il mio piccolo scudetto lo vinsi anche grazie a quelle sculacciate. Adesso allo stesso modo, da tifoso appassionato di Nostra Signora, mi sono sentito in dovere di fare un bel “cazziatone” al nostro mister, e a quanto pare è servito. Quanto al carro, state tranquilli, non ci salgo. Troppo lento, troppo affollato tipo carrobestiame. Preferisco seguire in auto, con bandiera bianconera fuori dal finestrino. Perché, se permettete, sulla mia macchina faccio quello che mi pare.


Pag. 7

N. 452 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

A GAMBA TESA: con Fabio Mazzari info@nerosubiancoweb.com è aumentata la tua fiducia a Ranieri?

NO www.nerosubiancoweb.com

Allora caro Fabio abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta nel trovare argomenti per commentare quest’ultimo periodo bianconero assolutamente strepitoso. Ritorniamo in primis alla sfida di domenica scorsa in quel di Verona. La partita è stata di tuo gradimento? E qual’è stata la tua reazione spontanea nel vedere che una punizione calciata da Del Piero si infilava per la terza partita consecutiva alle spalle del malcapitato portiere avversario? Ti è piaciuto inoltre il gesto del capitano di cedere il rigore (c’era per te? Per me era molto dubbio) a Vincenzo Iaquinta?...continua su www.nerosubiancoweb.com

La settimana che porta all'Inter

Oggi è ufficialmente iniziata la fatidica settimana che avrà come epilogo la sfida di San Siro contro l'Inter di Mourinho, ''banda degli onesti'' al completo. Oltre alla partita per eccellenza che tutti i tifosi bianconeri attendono con trepidazione (soprattutto dopo l'ormai ben nota revoca del famoso scudetto, con fiero impadronimento ed annesso ''fregio'' sul petto da parte dei neroazzurri) la sfida di sabato sera sarà anche estremamente importante a livello di classifica. Infatti sono solamente 3 le lunghezze che distanziano la Juve dal Biscione. Questa mattina a Vinovo i ragazzi hanno ripreso ad allenarsi dopo due giorni di riposo. La seduta è stata diretta dal vice Damiano vista l'assenza del tecnico Ranieri, impegnato a Coverciano per la ''Panchina d'Oro'', onoreficenza assegnata (combinazione) all'ex tecnico dell'Inter Roberto Mancini. Assenti oggi anche i nove giocatori convocati per le rispettive nazionali. Manninger, rimasto a Torino per un problema alla schiena, ha svolto l'allenamento in palestra, mentre il danese Poulsen ha effettuato tutto il lavoro con il gruppo.


www.golmania.it GIORNO 10 LA PRIMA PUNTATA DELLA WEB-TV DI GOLMANIA Lunedì 10 novembre alle ore 21 ci sarà la prima storia puntata della web-tv di Golmania. Questa tratterà della domenica calcistica appena trascorsa, ci saranno approfondimenti su tutti i temi più scottanti del week-end. Collegati da due postazioni video differenti ci saranno Marco Gori, Caporedattore di Firenzeviola.it, Roberto Immesi, direttore di Rosaneronline.it ed un terzo giornalista misterioso che scoprirete nel corso della serata... Nel frattempo per coinvolgervi ancora di più in questa nuova iniziativa abbiamo deciso di far decidere a voi il nome del programma grazie al sondaggio presente nel sito, ecco le possibili opzioni:

Ieri sui campi Ieri, oggi e domani... Il calcio su Golamania La domenica si gioca...oggi si discute Il terzo tempo A noi le chiacchiere, a voi lo spettacolo Zona-gol Golmania, in linea con la continua espansione del mondo web, intesa come novità tecnologica ed aumento costante di interesse verso una realtà che si sta imponendo nel panorama dell’informazione come “Il nuovo che avanza”, amplia il servizio offerto a coloro che sono interessati al “Pianeta calcio” con un’iniziativa che potrebbe costituire, a livello nazionale, l’innovazione risolutiva per raggiungere, direttamente, l’utenza ed interagire con essa. Golmania prepara la realizzazione di un canale televisivo in streaming a cui seguirà la messa a punto di un palinsesto settimanale molto ambizioso che prevede l’attuazione di: -Telegiornali giornalieri riportanti tutte le news. - Interviste ai giocatori, tecnici ed opinionisti nell’ambito calcistico, registrate ed inviate,periodicamente,in onda, nel corso della settimana di pertinenza tematica. - Una trasmissione settimanale (probabilmente al lunedì) che tratti i temi della domenica calcistica. Tale trasmissione sarà condotta nella postazione principale di riferimento da un collaboratore dello staff di golmania. Nelle altre postazioni video saranno presenti altri collaboratori di golmania oltre a giornalisti, opinionisti e coloro, appartenenti al mondo del calcio e/o dello sport in generale, che accetteranno l’invito per una partecipazione ad un sereno e costruttivo dibattito. Nel corso della trasmissione sarà possibile effettuare interviste telefoniche. - Altre trasmissioni settimanali potrebbero, eventualmente, trattare argomentazioni riguardanti eventi o news di rilevanza tale da richiedere un approfondimento delineato da un confronto con i vari “addetti ai lavori” nel mondo del pallone. -Un appuntamento televisivo sarà riservato alla presentazione della successiva giornata calcistica con valutazioni e pronostici riguardanti le partite oltre alle probabili formazioni delle squadre che scenderanno in campo. -Chiaramente il tutto non può prescindere da una puntata domenicale di informazione rigardante, in tempo reale,i risultati delle partite in corso. “Qui Golmania….a voi Stadio” (con il nome dello stadio interessato)potrebbe essere il titolo della trasmissione ed ,eventualmente, la frase introduttiva alla comunicazione del cambiamento di un risultato. -Durante le trasmissioni il pubblico potrà interagire con i conduttori e gli ospiti utilizzando la chat o telefonando in diretta. Questa iniziativa, innovativa a livello nazionale, potrebbe proiettare golmania e, di riflesso, TuttoMercatoWeb in una dimensione di proporzione tale da far assurgere i due siti associati ai primissimi posti del panorama giornalistico nazionale sui canali televisivi web che rappresentano, in modo prospettico, una nuova realtà destinata,probabilmente,a sopravanzare le testate cartacee e televisive. Questo progetto prevede una nuova distribuzione dei ruoli all’interno dello staff in modo tale da poter coprire, nel migliore dei modi, entrambi i servizi che saranno offerti da golmania: Sito web e canale televisivo streaming.

Per ulteriori informazioni contattare: piergiorgio.bianchi@golmania.it piergiorgio.bianchi@libero.it Visitare: www.golmania.it


Pag. 9

Data: Martedì 18 Novembre 2008 - Anno 2° N. 452 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Legrottaglie: vogliamo i 3 punti e basta

Il difensodo di vinre biancocere lo nero Niscudetto, cola Lesappiagrottaglie mo che cerca di l'Inter è non carila squacare di dra da grandi atbattere, tese la sfida di sabato a ma sabato sarà una gara San Siro contro l'Inter. che vale tre punti, come "Crediamo di essere in gra- le altre".


Pag. 10

Data: Martedì 18 Novembre 2008 - Anno 2° N. 452 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Juve indagata per questione plusvalenze

La Juvendannata a utus è indana pena pegata dalla cuniaria. procura di All'udienza Torino per i di oggi ha reati sociechiesto di tari comcostituirsi messi dai vertici della ge- parte civile la Figc, che si stione precedente. Lo si è aggiunge al Coni, all'Aappreso oggi in occasione genzia per le Entrate e a dell'udienza preliminare nei un piccolo azionista. Il confronti di Antonio Girau- giudice ha dato tempo aldo, Luciano Moggi e Rober- le difese di esaminare le to Bettega per l'inchiesta carte e presentare mesulle cosiddette plusvalen- morie fino al 6 dicembre. ze realizzate attraverso la Il procuratore che ha cocompravendita di calciatori. ordinato l'indagine, Bruno La società bianconera, in Tinti, non potrà più soun procedimento parallelo, stenere l'accusa viene chiamata in causa co- perchè il 1/o dicembre lame "persona giuridica" e, in scerà la magistratura. caso di riconoscimento di responsabilità, sarà con-


Pag. 11

Data: Martedì 18 Novembre 2008 - Anno 2° N. 452 - www.juventusnews.tk Per Info juventusnews@email.it

Juventus La Passione è Servita è già in Edicola


Juventus News di Martedì 18 Novembre 2008  

Juventus News il Quotidiano della Juventus

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you