Page 1

Men Giancarlo Colombo

Green Revolution BERGAMO

MEN, MOTORS & LIFESTYLE

Special JUST “Farioli e Iperauto Bergamo” “Audi e-tron”

Bonaldi Motori • Green Revolution FordStore Bluberg • Tesla Model 3

Motors Faro Store Auto • Iperauto Bergamo Radaelli • Autosogno Bonaldi Motori Rover 220 Coupé Turbo

Lifestyle Ottica Gazzera Red Carpet Equipe Solutions

Copia omaggio

Cover Story • Lodauto • Nuova Mercedes GLB

“Azzera lo stress e ama l’Off-Road!”

Periodico semestrale - Anno V - N° 1 1

www.just-magazine.it


GAMMA SPACE STAR A PARTIRE DA

8.590

EURO

CON ROTTAMAZIONE

OPPURE DA

EURO

(TAEG 9,51%) ECO CON FINANZIAMENTO

shock

DISPLAY TOUCH SCREEN ANDROID AUTO ED APPLE CARPLAY OLTRE 20KM CON UN LITRO TM

TM

Consumi NEDC Correlato WLTP Ciclo Combinato da 4,5 a 5,0 l/100 km, Emissioni CO2 da 103 a 114 g/km. Consumi WLTP Ciclo combinato da

$QQXQFLRSXEEOLFLWDULRFRQȴQDOLWNJSURPR]LRQDOH(VHPSLRUDSSUHVHQWDWLYRGLȴQDQ]LDPHQWR63$&(67$5Ζ19Ζ7(%(1=Ζ1$3UH]]RGLYHQGLWDFRQURWWDPD]LR UHVWLWXLUHLQUDWHPHQVLOLRJQXQDGLȜLPSRUWRWRWDOHGRYXWRGDOFRQVXPDWRUHȜTAN 6,80% WDVVRȴVVR ȂTAEG 9,51% WDVVRȴVVR 6SHVHFRP HLQYLROHWWHUDFRQIHUPDFRQWUDWWRȜFRPXQLFD]LRQHSHULRGLFDDQQXDOHȜFDGLPSRVWDVRVWLWXWLYDȜ(YHQWXDOLFRQWUDWWLUHODWLYLDXQRRSL»VHUYL]LDFFHVVR FRQWUDWWXDOLHGHFRQRPLFKHQHOOHȊΖQIRUPD]LRQLHXURSHHGLEDVHVXOFUHGLWRDLFRQVXPDWRULȋSUHVVRLFRQFHVVLRQDULHVXOVLWRwww.santanderconsumer.itVH]7 GLSHQGHQWLGHOVHWWRUHSULYDWRFRQWUDWWRGLDVVLFXUD]LRQHYLWDLQDELOLW¢WRWDOHSHUPDQHQWHSHUGLWDGȇLPSLHJRbLQDOWHUQDWLYD3ROL]]D&UHGLW/LIHSHUTXDOVLDVLWLSRORJ SDULDTXHOODGHOȴQDQ]LDPHQWRSUHPLRȜFRPSDJQLHDVVLFXUDWLYH&QS6DQWDQGHUΖQVXUDQFH/LIH'DFH&QS6DQWDQGHUΖQVXUDQFH(XURSH'DFb IDFROWDWLYDH GL1RELV&RPSDJQLDGL$VVLFXUD]LRQL6S$FRQJDUDQ]LH.DVNR3QHXPDWLFLHG$VVLVWHQ]D6WUDGDOHFRQWHQXWHQHOSDFFKHWWRȊ.DVNRH$VVLVWHQ]D3QHXPDWLFL6DQW WXWWHOHFRQGL]LRQLFRQWUDWWXDOLHGHFRQRPLFKHFRQVXOWDUHULVSHWWLYDPHQWHLOȊ6HWLQIRUPDWLYRȋHLȊ)RJOLΖQIRUPDWLYLȋGLVSRQLELOLSUHVVROH&RQFHVVLRQDULHHVXOVLWRw LQVHULWHVRQRDVFRSRLOOXVWUDWLYR/HFDUDWWHULVWLFKHHGLFRORULSRVVRQRGL΍HULUHGDTXDQWRUDSSUHVHQWDWR

Radaelli

Largo 1° Maggio, 5 - Treviglio - Tel. +39 0363 48066 Largo Ghislandi, 75 - Bergamo - Tel. +39 035 355736 mitsubishi.bg@radaelliauto.it - www.radaelliauto.it


IL RIMEDIO URBANO A I O N A A LL

a 5,2 a 5,9 l/100 km, Emissioni CO2 da 116 a 133 g/km.

RQHȜ3UH]]RSURPRFRQȴQDQ]LDPHQWR(FR6KRFNȜDQWLFLSRȜLPSRUWRWRWDOHGHOFUHGLWRȜGD SUHVHQHOFRVWRWRWDOHGHOFUHGLWRLQWHUHVVLȜLVWUXWWRULDȜLQFDVVRUDWDȜFDGDPH]]R6''SURGX]LRQH RUL HVSROL]]DDVVLFXUDWLYD VRQRIDFROWDWLYLHSHUFL´QRQLQFOXVLQHOWDHJ2΍HUWDYDOLGDȴQRDO&RQGL]LRQL 7UDVSDUHQ]D6DOYRDSSURYD]LRQHGL6DQWDQGHU&RQVXPHU%DQN&UHGLWRU3URWHFWLRQΖQVXUDQFH 3ROL]]D&UHGLW/LIHSHU JLDGLODYRUDWRUHFRQWUDWWRGLDVVLFXUD]LRQHYLWDLQDELOLW¢WRWDOHWHPSRUDQHDHSHUPDQHQWH ȂbGXUDWDGHOODFRSHUWXUD HSHUFL´QRQLQFOXVDQHO7DHJ 2΍HUWDFRPSUHQVLYDGLSROL]]DDVVLFXUDWLYDIDFROWDWLYD SHUWDQWRQRQLQFOXVDQHOWDHJ  WDQGHUȋ'XUDWDSDULDOȴQDQ]LDPHQWRSUHPLRȜ3ULPDGHOODVRWWRVFUL]LRQHGHOOHFRSHUWXUHDVVLFXUDWLYHHSHU www.santanderconsumer.itVH]LRQH7UDVSDUHQ]D6DOYRDSSURYD]LRQHGL6DQWDQGHU&RQVXPHU%DQN/HLPPDJLQL

w w w.mitsubishi-motors.it


Editoriale di Giovanni Volpe

Nasce JUST Experience!

MEN, MOTORS & LIFESTYLE

ari amici e lettori… Quella che sta per avvenire all’interno di JUST è una naturale evoluzione alla quale io e lo staff della nostra rivista lavoriamo da tempo e che è giunta l’ora di lanciare.

C

In un’era nella quale tutto è sempre più virtuale, abbiamo deciso di dare ulteriore sostanza a JUST che cambierà nella sua veste cartacea e diventerà sempre più “experience” sul campo. Fondamentale nell’elaborazione e nella definizione di questo cambiamento è l’intento di offrire ai nostri affezionati e preziosi clienti, strumenti che rendano sempre più misurabile e concreta la presenza, il seguito e il radicamento di JUST nel mondo bergamasco dei motori e non solo. E, nondimeno, il piacere di condividere con i numerosissimi appassionati di motori bergamaschi, il lavoro, il nostro bellissimo lavoro! Sarete dunque proprio voi, cari lettori, i protagonisti delle pagine perché siamo certi che sia bello, oltre che utile, che sia proprio chi guida ogni giorno le novità del mercato, a due e quattro ruote, il miglior reporter che si possa desiderare… “JUST Experience” significherà però anche organizzazione di eventi in collaborazione con enti, agenzie, aziende e strutture leader del territorio, corsi di guida sicura e sportiva in pista in collaborazione con le concessionarie che da sempre hanno sposato il progetto di JUST, e la realizzazione di contenuti multimediali di alta qualità che saranno la base di un più ambizioso progetto di cui vi parleremo presto. Vedrete, ci divertiremo!

21

Editoriale


Men 26 | Special JUST Farioli e Iperauto Bergamo “KTM Farioli e Jaguar Iperauto: sinergia di successo!”

32 | COVER STORY Lodauto - Nuova Mercedes GLB

“Azzera lo stress e ama l’Off-Road!”

42 | Giancarlo Colombo “Quella Biturbo fu solo l’inizio...”

22

Sommario

Sommario


Green Revolution 62 | Green Revolution “In attesa dell’anno della svolta...”

50 | Special JUST Audi e-tron Bonaldi Motori

74 | Provata da... Maurizio Curnis Tesla Model 3 “Don’t call me baby!”

“La nuova regina di Bergamo Alta”

68 | Ford Mondeo Vignale Hybrid FordStore Bluberg “L’ibrido in doppio petto”

23

Sommario


Motors 82 | Regine di ieri Ferrari 360 Challenge Stradale Faro Store Auto

100 | Mitsubishi Eclipse Cross 2.2 D - Radaelli “Piacevolmente... sfacciata!”

112 | Škoda Scala Bonaldi Motori “L’auto della consacrazione”

“L’urlo”

88 | Nuova Jaguar XE 2.0 R-DYN S Auto Iperauto Bergamo

118 | Mitsubishi Space Star Funky - Radaelli “Piccola grande Mitsu”

“Immagine, tecnologia e tanta, tanta sostanza!”

94 | Dream Cars Audi RS4-R ABT Faro Store Auto “Un mostro nascosto in un corpo da station!”

106 | Nuovo SUV Citroën C5 Aircross Autosogno “Comfort zone”

24

Sommario

124 | Brutte & Cattive Rover 220 Coupé Turbo “La più veloce di sempre!”


Lifestyle 136 | JUST RED CARPET Bergamo Historic Gran Prix “Un circuito senza tempo”

130 | Ottica Gazzera

150 | Equipe Solutions

“Una bella storia bergamasca...”

“Solo soluzioni di qualità”

144 | JUST RED CARPET Lodauto

“Una GLE sulla scena del delitto!”

25

Sommario


Special JUST Farioli e Iperauto Bergamo “KTM Farioli e Jaguar Iperauto: sinergia di successo!” di Chiara Seghezzi • ph Matteo Mottari

archeggiamo un’auto davanti a una concessionaria di moto, e fin qui nulla di strano. Ma se l’auto in questione è la nuova Jaguar I-PACE 100% Elettrica e la concessionaria di moto è la storica KTM Farioli di Bergamo, catturare l’attenzione di chi passa è un gioco da ragazzi. Inizia così l’evento organizzato Sabato 6 Luglio da Iperauto e Farioli, sicuramente due tra le più grandi realtà di settore sul territorio bergamasco e non solo. In questa giornata una decina di motociclisti/clienti Iperauto hanno avuto la possibilità di provare i nuovi modelli dell’azienda austrica. Pronte per essere guidate c’erano le nuove 1290 Superadventure S e R, la nuova 790 Adventure S, le 390 e 790 Duke, la nostra “the beast” nonché la 1290 Superduke R e per finire la nuova 690 SMC R.

P

IPERAUTO BERGAMO SPA

26

Farioli e Iperauto Bergamo


27

Farioli e Iperauto Bergamo


28

Farioli e Iperauto Bergamo


Dopo un briefing iniziale i nostri ospiti sono partiti per il motogiro. La giornata era sicuramente tra le più calde dell’estate ma questo non li ha fermati, anzi, al rientro, i loro sorrisi e i commenti positivi sulle nostre moto la dicevano lunga. Ma del resto non apprezzare le nostre kappa è quasi impossibile!

50 ANNI DI PASSIONE Era il 1969 quando Arnaldo Farioli vinceva il campionato italiano di motoregolarità, l’enduro ancora non esisteva. Da allora tra il marchio KTM e il nome Farioli è nato un legame indissolubile, fatto di vittorie e successi. Nato come unico importatore italiano KTM, oggi Farioli è tra le più grandi concessionarie italiane del marchio austriaco. È possibile reperire presso di noi: moto nuove e usate, abbigliamento tecnico, parti speciali, sospensioni e quant'altro possa essere necessario per il nostro comune interesse... VIAGGIARE!

29

Farioli e Iperauto Bergamo


IPERAUTO BERGAMO SPA Tel. 035 2924211 - www.iperautobg.it

FARIOLI SRL Via Celadina 199 - 24125 Bergamo - Tel. +39 035 294249 - info@ktmfarioli.it - www.ktmfarioli.com

30

Farioli e Iperauto Bergamo


Via Cesare Correnti, 23 - Bergamo Tel. 035 42.03.011 - www.iperauto.it


32

Cover Story


Cover Story - Lodauto Nuova Mercedes GLB “Azzera lo stress e ama l’Off-Road!” di Giovanni Volpe

n un mercato dell’auto nel quale continuano a essere i SUV a farla da padroni, Mercedes sta per lanciare la nuova GLB, sport utility vehicle compatto, tecnologicamente all’avanguardia, estremamente versatile, e con una speciale predisposizione all’off-road. Dando un primo sguardo alle dimensioni della GLB verrebbe da pensare a una sorta di salto di categoria visto che, soprattutto in lunghezza, la vettura con i suoi 4,63 metri risulta di fatto più corta della sorella maggiore GLC di soli 3 centimetri. A fare la differenza e a rendere la nuova GLB una vettura in grado di fare per certi versi categoria a sé, è l’impostazione dell’abitacolo che strizza l’occhio a quanti, anche in questa categoria, abbiano bisogno di spazio abbondante per cose e persone. Il design esterno della GLB, pur influenzato dai più recenti stilemi della Casa della Stella, si presenta ricco di personalità e dai volumi ben definiti, con un posteriore dal taglio netto che svela le grandi doti di versatilità di questo SUV. L’abitacolo, pur essendo stato sviluppato sfruttando la piattaforma dalla quale sono nate le ultime generazioni di Classe A e B, può contare su ben 10 cm di passo in più il che si traduce in maggior spazio per i passeggeri, soprattutto quelli posteriori, e per i bagagli; apprezzabile, in tal senso, la possibilità di optare per una GLB in configurazione 7 posti grazie alla presenza di due sedili dietro al divano posteriore, in grado di accogliere persone di statura massima di 1,68 metri. In configurazione 5 posti, si apprezza invece la generosa capacità di carico del vano bagagli che già di base offre la bellezza di 560 litri di capacità che possono diventare 739 facendo scorrere di 14 centimetri il divano posteriore, e ben 1755 mantenendo i soli due posti anteriori. Versatilità a parte, l’abitacolo della nuova GLB brilla per la grande modernità della suggestiva plancia, ereditata sia nel look che sul fronte tecnologico e funzionale, dalla recente Classe B.

I

33

Cover Story


Finiture e materiali sono da prima della classe e donano all’ampio abitacolo del nuovo SUV tedesco una piacevole atmosfera a cavallo tra hi-tech e tradizione fuoristradistica di Mercedes. La GLB arriverà sul mercato italiano alla fine di quest’anno e sarà prodotta in Messico, nello stabilimento di Aguascalientes o a Pechino, dove nasceranno gli esemplari destinati al mercato cinese. Anche sul fronte meccanico la nuova GLB ricalca le compatte di casa dalle quali deriva ed per questo unicamente disponibile con moderni motori turbo a quattro cilindri, con trazione anteriore o integrale, e con due differenti cambi automatici a doppia frizione. Al momento del lancio, in attesa che vengano definite versioni ibride, la gamma sarà composta daIla GLB 200 - spinta da un 1.3 turbo benzina da 163 CV a 5.500 giri/min e 250 Nm tra i 1.620 e i 4.000 giri/min (0-100 km/h in 9,1 secondi e 207 km/h di velocità massima equipaggiabile con il doppia frizione a sette rapporti 7G-DCT - e dalla più potente e performante

34

Cover Story


35

Cover Story


36

Cover Story


GLB 250 4Matic - con potenza di 224 CV a 5.800 giri/min e 350 Nm tra i 1.800 e i 4.000 giri/min (0-100 km/h in 6,9 secondi e 236 km/h di velocità massima e cambio doppia frizione a otto rapporti 8G-DCT. Le versioni diesel, che condividono lo stesso propulsore di 2.0 litri declinato in due differenti livelli di potenza, saranno la GLB 200 d - 150 CV tra i 3.400 e i 4.440 giri/min con 320 Nm tra i 1.400 e i 2.600 giri/min - e la GLB 220 d 4Matic - 190 CV a 3.800 giri/min con 400 Nm tra i 1.600 e i 2.400 giri/min -. Al di là delle ottime prestazioni, l’aspetto che testimonia la validità delle scelte meccaniche operate da Mercedes, sono i ridotti consumi di carburante dichiarati per le diverse versioni di questa nuova GLB; si va infatti dai circa 20 Km/l di entrambe le diesel per arrivare ai circa 17 Km/l della GLB 200 e ai 14 Km/l della prestante 250 4Matic. Ma la nuova Mercedes GLB non si farà apprezzare solo per le sue grandi doti da stradista visto che nasconde una seconda anima espressamente off-road. A confermarlo, la possibilità di equipaggiare il nuovo SUV compatto con pacchetto tecnico Offroad che dispone del Downhill Speed Regulation. Si tratta di un raffinato sistema che regola la velocità in discesa dai 2 ai 18 km/h la cui efficacia è massimizzata dalla presenza di una modalità di guida specifica per il fuoristrada che ottimizza l’intervento dell’Abs e la potenza del motore, per facilitare la guida in off-road. Apprezzabile, infine, la presenza sull’infotainment di grafiche che mostrano l’angolo di inclinazione della vettura e della pendenza oltre ai tre settaggi del sistema di trazione integrale permanente: Offroad, Sport ed Eco/Comfort Multibeam

37

Cover Story


38

Cover Story


Led. Quest’ultimi dispongono di una funzione specifica per l’off-road che, mantenendo sempre attive fino ai 50 km/h le luci permette di individuare meglio gli ostacoli. Infine, un optional che conferma la modernità del progetto GLB e gli elevatissimi standard di sicurezza e comfort raggiunti da Mercedes: l’Energizing Coach, sistema che suggerisce al guidatore regolazioni specifiche volte ad aumentare il benessere suo e dei passeggeri. Come? Per esempio, combinando le funzioni di massaggio dei sedili, regolando ad hoc il climatizzatore, l’impianto audio e persino l’illuminazione interna; per farlo, basterà avere i propri smartwatch compatibili in collegamento wireless con la vettura: a creare l’ambiente ideale penserà la GLB!

LODAUTO - Concessionaria Ufficiale di Vendita Mercedes-Benz Tel. 035 4232611 - www.lodauto.it

39

Cover Story


Men

Giancarlo Colombo

41


42

Men


Men - Giancarlo Colombo “Quella Biturbo fu solo l’inizio…” di Giovanni Volpe • ph Matteo Mottari

iancarlo Colombo, imprenditore classe 1960, è da sempre un grande appassionato di auto e, in particolare di Maserati. Entrato ben presto nel mondo del lavoro, pur continuando a studiare, ha sempre pensato di guadagnare quanto fosse necessario per potersi comprare un’auto che gli potesse dare soddisfazione. Terminati gli studi universitari, Giancarlo è entrato nel campo della progettazione di apparecchiature per fisioterapia ed estetica ed ora ha un’azienda che da 25 anni si occupa di progettazione e produzione di apparecchiature per estetica e medicina estetica. Il suo lavoro, dunque, è progettare apparecchiature, industrializzarle e proporle ai clienti, per la maggior parte aziende, ma la sua grande passione per le quattro ruote non ha mai smesso di crescere! Giancarlo, quando e come è nata la tua passione per i motori e, più in particolare, per le quattro ruote? La passione per i motori c’è fin da piccolo. Avevo uno zio che negli anni ‘60 e ‘70 possedeva auto come la Lancia Flavia, la Giulia e, quando veniva da noi mi portava sempre a fare qualche giro. Dai sedili dietro lo incitavo sempre ad andare più forte e a sorpassare, mi assecondava ed ero al settimo cielo. A 13 anni, nel 1973, mi misi alla guida di una Fiat 500 di un amico di mio padre che aveva dimenticato le chiavi nel quadro e, se pur un poco a strappi, feci il giro del paese! Fu solo la prima di tante altre scappatelle! Ovviamente a 18 anni, conseguita la patente, l’auto della mamma era monopolizzata e durante gli anni di studio, mi inventai lavori di vario genere per arrivare ad acquistare la mia prima auto, una Golf GTI. Come hai scoperto il mondo Maserati? Maserati ha sempre esercitato su di me un fascino particolare; ricordo nei primi anni ‘80 la Maserati Biturbo, bellissima! Quando la sentivo passare, prima la riconoscevo, poi mi giravo a guardarla e non riuscivo a staccarle gli occhi di dosso; guidai spesso quella del padre di un amico e me ne innamorai subito! Quando nel 2007 è uscita la GT possedevo una Mercedes E station e una Porsche Cayenne benzina: il mio primo pensiero fu “prima o poi me la compro!”. E nel 2013 ho comprato la mia prima Maserati, una Coupé GT S con la quale ho sostituito la Porsche; nel 2017 ho acquistato anche un Levante, vettura ideale da utilizzare tutti i giorni, e che anche a mia moglie piace parecchio guidare. Come giudichi il design esterno della tua GT S? Parere mio personale, la mia GT S è un’opera d’arte, bella, armoniosa con le curve al punto giusto; design molto ben riuscito, la partenza dal basso del muso con quell’uscita larga andando verso il posteriore.

G

43

Men


Come hai trovato l'abitacolo in fatto di design, comfort, finiture e feeling sportivo? Sono troppo di parte, come mi piace l’esterno anche l’interno ha il suo perché. Bello, comodo e spazioso, riesco anche a viaggiare con i figli grandi sui sedili dietro. Dopo lunghi viaggi si scende rilassati, posso usarla tutti i giorni e guidata in condizioni normali è un’auto normale; il “problema” si presenta puntuale quando sono solo nonostante io parta sempre con tutti i miei migliori propositi stile “oggi vado tranquillo”, “faccio il bravo”, ecc… Poi, però, non riesco a fare a meno di posare il dito su quel bellissimo tasto che porta scritto SPORT. In un attimo la bella auto diventa qualcosa d’altro, inizia a borbottare e urla, urla parecchio: inizia il divertimento! Come giudichi prestazioni e comportamento stradale di questa vettura, prima e dopo la "cura"...? Non è un’auto da pista, la uso tranquillamente in città, quando voglio divertirmi premo SPORT, a volte levo anche i controlli trazione. La macchina è sincera, a controlli inseriti hai sempre aiuto e difficilmente la perdi. Essendo il modello S e non MC le sospensioni in condizioni estreme lavorano parecchio e ci vorrebbero più rigide, ma a me piace così. Ci ho messo mano, 440 cv potevano bastare ma non bastano mai, ti abitui. Centralina, scarichi, aspirazione, l’auto pur mantenendo le sue caratteristiche di guidabilità nel traffico di tutti i giorni è diventata una belva, in “sport” urla, spinta progressiva fino a 7500 giri senza mai mollare, è diventata più impegnativa con i controlli disinseriti, traversi divertenti e comunque sempre prevedibile. Essendo aspirata devi comunque non aver paura di scalare. Il pregio principale della tua GT S? Sound da moto, motore incredibile: quando apri sembra stia passando appunto una moto da gara! Un difetto? Avrei messo dei diffusori posteriori per stabilizzarla e ammortizzatori più rigidi. Alle alte velocità, attorno ai 280 Km/h, tende ad alleggerirsi. Hai ben due Maserati; cosa pensi in sintesi del Levante? Inizialmente titubante, Maserati diesel, la devo utilizzare parecchio, è bella. Con queste

44

Men


45

Men


premesse vado a provarla in concessionario; in prima battuta non la voglio nemmeno guidare, la faccio provare a mia moglie, io dietro, osservo, guardo. Il venditore spiega, sono assorto, penso: dietro è comoda, è silenziosa, mi piace, decido comunque di acquistarla. Porto l’auto a casa, la sto guidando, ho avuto auto anche più blasonate ma, mentre la guido, mi piace sempre di più. Infonde sicurezza, affondo il piede, l’handling mi impressiona; più la utilizzo più mi piace, ok, poca tecnologia, poca elettronica, non mi interessa, l’auto si guida facile, ha belle prestazioni, frena sempre in ogni condizione, anche mia moglie nonostante le dimensioni la vuole utilizzare, in sintesi, acquisto azzeccatissimo! Come ti sei trovato con il tuo venditore e più in generale con Scuderia Blu? Ho visto Scuderia Blu passando mentre andavo a Bergamo, Maserati, mi fermo, ho conosciuto Sergio, ragazzo giovane e preparato, abbiamo scambiato due parole, parlato di auto, di Maserati. Il suo entusiasmo mi ha colpito e sono diventato loro cliente; ho conosciuto anche i ragazzi in officina, disponibili, veloci nelle risposte. Con Scuderia Blu è nato un bel rapporto, ho conosciuto i titolari, persone con cui condividere anche passione, passione per le auto Maserati. Cosa pensi di questa iniziativa di JUST in collaborazione con la concessionaria Scuderia Blu? Iniziativa molto bella, quando mi è stata proposta ho accettato con entusiasmo; ho scoperto JUST, rivista davvero ricca di passione e qualità, una rarità di questi tempi!

46

Men


SCUDERIA BLU Tel. 035 320358 - www.iperauto.it

47

Men


Un accesso privilegiato all’avanguardia. Audi A6 Avant solo fino al 29 giugno da 499 euro* al mese con la formula Noleggio.

Audi A6 Avant 2.0 TDI ultra 204 CV quattro S tronic Business Sport da 499 euro* al mese con tutti i vantaggi del Noleggio anche a Privati che include: 2 anni di bollo e RCA, 2 anni di manutenzione e 2 anni di servizi Audi Connect. E tra due anni potrai scegliere un nuovo modello. Scoprila nel nostro Showroom e su audi.it *Audi A6 Avant 40 TDI ultra 204 CV quattro S tronic Business Sport. Canone applicato solo nel caso di noleggio della vettura con Audi Financial Services. Il canone comprende: Copertura assicurativa RCA massimale € 26.000.000 senza franchigie – Tutela conducente con massimale di € 78.000 – Limitazione di responsabilità per Incendio/furto con penale del 10% min. € 250 - copertura Danni, Atti vandalici ed Eventi naturali con penale a € 1.000 – Tassa di proprietà – Immatricolazione e messa su strada – Manutenzione ordinaria e straordinaria presso tutta la Rete Ufficiale Audi – Soccorso stradale e traino 24/24 in Italia ed Europa – Accesso al portale dedicato ai nostri Clienti. Anticipo di € 12.458. I prezzi sono da intendersi IVA inclusa. Noleggio di 24 mesi e 25.000 km/anno, salvo approvazione Volkswagen Leasing GmbH. Dati riferiti a Audi A6 Avant 40 TDI ultra 204 CV quattro S tronic Business Sport, valore equipaggiamenti e accessori pari a 8.273 €, IVA inclusa. Disponibile presso Ragione sociale convenzionato/i. Offerta valida per Clienti Privato, P.IVA, Società sino al 29.06.2019 salvo variazioni di listino. Offerta comprensiva del contributo delle Concessionarie Audi che aderiscono all’iniziativa e/o del contributo** a carico di Audi e di Audi Financial Services, totale pari a € 8.124, di cui contributo ritiro usato a carico di Audi, pari a € 3.660, ottenibile in caso di permuta di una vettura di proprietà da almeno 6 mesi. L’immagine è da intendersi puramente indicativa. **Per maggiori informazioni sul premio cliente rivolgersi alle Concessionarie Audi aderenti all’iniziativa. Audi A6 Avant 40 TDI ultra 204 CV quattro S tronic Business Sport. Consumo di carburante (l/100 km): ciclo combinato (WLTP) 5,9 – 6,1. Emissioni CO₂ (g/km) ciclo combinato: (WLTP) 155 - 172; (NEDC) 115 - 122. I valori indicativi relativi al consumo di carburante ed alle emissioni di CO₂ sono rilevati dal Costruttore in base a metodo di omologazione WLTP (Regolamento UE 2017/1151). Eventuali equipaggiamenti aggiuntivi, lo stile di guida e altri fattori non tecnici, possono modificare i predetti valori. Per ulteriori informazioni sui predetti valori, vi invitiamo a rivolgervi alle Concessionarie Audi. È disponibile gratuitamente presso ogni Concessionaria una guida relativa al risparmio di carburante e alle emissioni di CO₂, che riporta i valori inerenti a tutti i nuovi modelli di veicoli.


Green Revolution Green Revolution

Audi e-tron Bonaldi Motori

Provata da... Maurizio Curnis Tesla Model 3

Ford Mondeo Vignale Hybrid FordStore Bluberg

49


Special JUST Audi e-tron “La nuova regina di Bergamo Alta” ph Giorgio Sorti

hi come me è nato e cresciuto in città, sa bene che Bergamo Alta sia una sorta di città nella città, un mondo parallelo a quello al di fuori delle Mura Venete all'interno del quale la vita è scandita da ritmi e consuetudini speciali. Anche la mobilità all'interno di Città Alta è vissuta in maniera particolare, ragione per la quale ho deciso di portarvi la nuova Audi e-tron per presentarla e far provare a chi fra queste mura vive da sempre. Persone molto diverse tra loro ma accomunate da un grande feeling col mondo dei motori, da una spiccata sensibilità nei confronti della questione ambientale, e da una particolare passione per le cose belle. Ecco com'è andato questo nostro specialissimo tour!

C

50

Green Revolution


51

Green Revolution


Simona Bonomelli Presidente dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Bergamo e grande appassionata di vetture sportive e d'epoca rovo la nuova Audi e-tron una vettura stilisticamente molto riuscita e ricca di personalità; guidandola, già dopo pochi metri sono stata colpita dal silenzio assoluto nel quale ci si trova magicamente immersi. Ci si muove con assoluta fluidità e la guida risulta davvero molto rilassante; guido da sempre auto veloci ma non mi aspettavo di certo accelerazioni e riprese così consistenti e costanti: sono rimasta impressionata dall'accelerazione da fermo di questa e-tron!

T

52

Green Revolution


53

Green Revolution


Luciana Terencio Proprietaria di Profilo Bergamo Alta ed esperta di moda a e-tron è una vettura dal design tipicamente Audi ma con uno sguardo rivolto al futuro, sia esteticamente che nell'abitacolo; è rifinita in maniera impeccabile, il comfort è eccezionale, si muove per queste viuzze di Bergamo Alta senza far rumore né inquinare eppure ha tutti gli occhi su di sé. Davvero un bellissimo oggetto e poi è molto fotogenica: farà tendenza!

L

54

Green Revolution


55

Green Revolution


56

Green Revolution


Marcello Menalli Proprietario del Caffè del Tasso di Piazza Vecchia e grande appassionato di motori i sono diversi modi di fare arte e, a mio parere, Audi con questa nuova e-tron ci è riuscita! Questo SUV elettrico è bello da qualsiasi punto di vista lo si osservi e poi apprezzo l'elevatissimo livello di tecnologia a portata di mano che propone. Azzeccata senza dubbio l'idea di racchiudere tanti contenuti d'avanguardia in un design senza stravolgimenti bensì in linea con la più recente produzione del marchio: è Audi e si vede!

C

57

Green Revolution


Giovanni Roberto Careri Interior Designer e "baronetto di Città Alta" mo la vita e le cose belle! Ecco perché non posso che apprezzare la nuova Audi e-tron, un concentrato di hi-tech in un abito di classe, che fa girare la testa al primo sguardo per poi convincere sempre più. Della e-tron apprezzo la qualità di altissimo livello delle finiture e l'indubbio avanguardismo dell'abitacolo, una realizzazione idealmente a metà strada tra presente e futuro prossimo: un capolavoro che ho guidato con piacere lungo le vie della mia amata Città Alta!

A

58

Green Revolution


Abele Algeri Funzionario di banca uesta vettura è straordinaria dentro e fuori, trasuda tecnologia, e il fatto che sia a emissioni zero la rende se possibile ancor piÚ affascinate!

Q

59

Green Revolution


BONALDI MOTORI Tel. 035 4532711 - www.bonaldi.it

60

Green Revolution


T-Roc. Born Confident.

Gamma T-Roc è tua da 21.900 euro. Front Assist with Pedestrian Monitoring

Lane Assist

Adaptive Cruise Control

Active Info Display

Nuovamente disponibile con motore 1.5 TSI.

T-Roc 1.0 TSI Style BlueMotion Technology 115 CV da € 21.850 (IPT escl.). Listino € 23.650 (IPT escl.) meno € 1.800 (IVA incl.) grazie al contributo Volkswagen e delle Concessionarie Volkswagen. Offerta valida per contratti entro il 30.06.2019. La vettura raffigurata è puramente indicativa. Valori massimi: consumi di carburante ciclo comb. 6,8 l/100 km – CO2 180 g/km. I valori indicativi relativi al consumo di carburante ed alle emissioni di CO2 sono rilevati dal Costruttore in base a metodo di omologazione WLTP (Regolamento UE 2017/1151). Eventuali equipaggiamenti aggiuntivi, lo stile di guida e altri fattori non tecnici, possono modificare i predetti valori. Per ulteriori informazioni sui predetti valori, vi invitiamo a rivolgervi ai Concessionari Volkswagen. È disponibile gratuitamente presso ogni concessionaria una guida relativa al risparmio di carburante e alle emissioni di CO2, che riporta i valori inerenti a tutti i nuovi modelli di veicoli. Ai fini della verifica dell’eventuale applicazione della Ecotassa/Ecobonus, e relativo calcolo, vi invitiamo a consultare il sito www.volkswagen.it o a rivolgervi alle Concessionarie Volkswagen.


Green Revolution “In attesa dell’anno della svolta…” di Giovanni Volpe

Ferrari SF90

n attesa del 2020 che, a detta di tutti gli addetti ai lavori del settore dell’automotive, sarà l’anno della svolta per quanto riguarda il segmento di ibride, ibride plug-in ed elettriche, facciamo insieme una rapida carrellata di quelle che saranno le protagoniste di questo 2019. Visto che sognare non guasta mai, partiamo dalla nuovissima SF90, la prima Ferrari di serie ibrida plug-in della storia del Cavallino Rampante. Si tratta di una hypercar dal design del tutto inedito nella quale la Casa di Maranello ha concentrato il meglio del proprio know-how, attingendo a piene mani dalla Formula1. Il risultato è un mostro da 1000cv, 780 dei quali forniti da un 4 litri otto cilindri biturbo, e i restanti 220cv come somma delle potenze espresse da tre propulsori elettrici. A fronte di una velocità massima di 340 Km/h, di una incredibile accelerazione 0/100 in soli 2,5 secondi e di un ancor più incredibile 0/200 che si copre in soli 6,7 secondi, la nuova SF90 è in grado di viaggiare in modalità del tutto elettrica e alla velocità di ben 135 Km/h in modalità del tutto elettrica!

I

62

Green Revolution


Porsche Taycan

Porsche risponde con Taycan, anch’essa senza dubbio dall’impronta decisamente sportiva ma meno estrema e molto più sfruttabile della SF90, la cui commercializzazione è prevista a cavallo tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020. Si tratta di una full electric quattro posti dal design esterno che mixa quello di Panamera a quello della 718; d’effetto e decisamente hi-tech l’abitacolo, ma è sotto il cofano che si celano le sorprese più importanti. Troviamo infatti due propulsori elettrici sincroni – uno sistemato sull’asse anteriore, l’altro su quello posteriore – che uniti forniscono una potenza pari a 600cv; mozzafiato le prestazioni che parlano di 0/100 in meno di 3,5 secondi, 0/200 in meno di 12, il tutto con un’autonomia omologata WLTP di ben 530 Km e solo 15 minuti collegati a una colonnina superveloce per ottenere ben 400 km di autonomia.

63

Green Revolution


Veniamo ora a una rapida carrellata di vetture più alla portata, modelli che presto potranno diventare protagonisti delle nostre strade, della nostra mobilità. L’attesissima Volkswagen ID.3 full-electric, prima vettura di una generazione tutta nuova di vetture “del popolo” che è già ordinabile in versione “first edition” a un prezzo inferiore ai 40mila euro. La ID.3 rappresenta la scommessa di Volkswagen nel settore delle elettriche ed è una vettura con tutte le carte in regola per primeggiare. Su tutte, una gamma ben articolata che potrà contare su tre allestimenti e altrettanti range di percorrenza garantiti dai diversi pacchi batterie: 330 Km, 420 Km e 550 Km; l’entry level con batterie da 330 Km di autonomia avrà un prezzo inferiore ai 30mila euro.

Volkswagen ID.3

Hyundai Kona Electric

Poi c’è Hyundai Kona Electric, sulle nostre strade da circa un anno, rappresenta la versione elettrica della tanto apprezzata SUV compatta coreana; a seconda del pacco batterie con il quale la si sceglie e dell’allestimento preferito, la KONA elettrica percorre tra i 312 e i 418 chilometri con una carica completa e costa tra i circa 38mila e i 48mila euro.

64

Green Revolution


Opel Corsa-e

Pronte all’esordio anche Peugeot e-208 e Opel Corsa-e. Si tratta, di fatto, di due gemelle diverse derivate dal medesimo progetto sviluppato dal Gruppo PSA, nuovo proprietario del marchio Opel. Prime elettriche del segmento B e già ordinabili, garantiranno un’autonomia omologata WLTP di 330/340 Km e prestazioni molto brillanti come testimoniato da uno 0/50 in soli 2,8 secondi e da uno 0/100 che si copre in 8,1 secondi. Aggressive le politiche commerciali per l’acquisto che prevedono un costo di noleggio di poche decine di euro al mese superiore a quello delle corrispondenti versioni benzina e diesel.

Peugeot e-208

65

Green Revolution


Honda e-Concept

Trasmette grande simpatia già al primo sguardo la piccola Honda e-Concept che si potrà ordinare dalla fine del 2019 e che arriverà sulle nostre strade nel 2020. Per stessa ammissione dei progettisti Honda, la e-Concept sarà una vettura espressamente pensata per lo “urban commuting” quindi per spostamenti quotidiani che non richiedano autonomie particolari; ecco perché i “soli” 200 Km omologati WLTP che si potranno percorrere grazie al propulsore elettrico posizionato al posteriore e con potenza superiore ai 100cv, non stupiscono. Per contro la guida della e-Concept sarà coinvolgente e sportiva, mentre la vita a bordo avverrà in un ambiente senza fronzoli ma decisamente hi-tech.

66

Green Revolution


Chiudiamo con la Skoda Citigo e-iV, citycar gemella della Volkswagen e-UP, che è stata appena presentata. La piccola elettrica del Gruppo Volkswagen garantisce un’autonomia omologata WLTP di 283 Km e tempi di ricarica che, a seconda delle colonnine impiegate, garantisce l’80% della carica in tempi che oscillano tra l’ora e le quattro ore circa; collegandosi invece a una normale presa di casa, i tempi salgono inevitabilmente a oltre dodici ore. Il piccolo propulsore da circa 83cv garantisce una guida brillante e scatti degni di nota soprattutto nei primi metri, ciò che serve per togliersi tranquillamente d’impaccio nel traffico.

Skoda Citigo e-iV

67

Green Revolution


68

Green Revolution


Ford Mondeo Vignale Hybrid “L’ibrido in doppio petto” di Maurizio Toma • ph Matteo Mottari

l 2019 è certamente un anno di fermento notevole per l’Americana Ford. Numerosi sono stati infatti i lanci di nuovi modelli nella gamma della casa dell’Ovale Blu affiancati anche, però, da interventi di rinnovamento significativi di altre vetture come nel caso della Mondeo protagonista di questo servizio. Al top della gamma 2019 della Mondeo si trova la versione dotata di propulsione ibrida in allestimento Vignale ora disponibile anche con “body” station wagon. Il look rinnovato della Ford Mondeo face-lift risulta effettivamente più convincente, i cambiamenti non sono radicali ma bastano comunque a rendere più piacevole l’aspetto dell’auto. Nuovo disegno della parte anteriore con una griglia più ampia, nuove luci sia anteriori che posteriori con tecnologia Led, pochi ma riusciti tocchi che tradiscono le ambizioni da vettura Premium di questa grossa Ford. È certamente all’interno dell’auto, però, che si possono apprezzare tutte le attenzioni che la griffe Vignale porta con sé. Accomodarsi nella Mondeo Vignale Hybrid è davvero una piacevole esperienza. Ogni dettaglio è curato con attenzione, le finiture sono lussuose con largo impiego di materiali di pregio e dotazioni molto complete. Una vettura sontuosa più di quanto ci si potrebbe attendere. I sedili elettrici anteriori, ad esempio, sono realizzati in pelle con cuciture in contrasto che ne impreziosiscono l’aspetto e sono addirittura dotati di funzione massaggio, di riscaldamento e di ventilazione, tutte “coccole” riservate di solito a vetture di marchi prestigiosi e che richiedono sovrapprezzi importanti.

I

69

Green Revolution


Ford per questo modello ha previsto una dotazione di sistemi elettronici di ausilio alla guida veramente completa che contribuisce significativamente ad elevare il livello di sicurezza di marcia. Anche l’infotainment è molto curato grazie alla più recente versione del sistema multimediale SYNC 3 che si rivela efficace anche attraverso i comandi vocali e la più scontata ma sempre utile interfaccia con Apple CarPlay e Android Auto. All’ambiente lussuoso e hi-tech in questa Ford Mondeo Vignale Hybrid si sposa anche una dotazione meccanica di ottimo livello. La propulsione ibrida comprende un quattro cilindri 2 litri benzina a ciclo Atkinson coadiuvato da due motori elettrici, di cui uno deputato quasi esclusivamente alla ricarica della batteria, per una potenza complessiva di 187 cv uniti ad una trasmissione automatica CVT a 8 velocità. La batteria è, ovviamente, agli ioni di litio da 1,4 kWh, garantisce che in partenza la Mondeo si muova sempre in modalità elettrica e che possa anche percorrere alcuni chilometri ad emissioni zero. Gli effetti positivi sui consumi sono più evidenti nella marcia cittadina che non nei lunghi trasferimenti ma il consumo medio dichiarato di poco superiore ai 4 l per 100 km fanno della Mondeo Hybrid un modello effettivamente poco “assetato”.

70

Green Revolution


71

Green Revolution


Al volante la Mondeo Vignale Hybrid sa essere piacevolmente fluida e brillante, si guida bene e serenamente con uno sterzo sincero e una stabilità convincente. La vocazione da auto “lussuosa” si conferma anche nel bassissimo livello di rumore che si percepisce viaggiando su questa Mondeo ibrida che consente di vivere a bordo come se si fosse in un silenzioso salotto. Il prezzo di poco superiore ai 44.000 euro fanno della Ford Mondeo Vignale Hybrid una vettura certamente interessante.

FORDSTORE BLUBERG Tel. 035 4203011 - www.fordbluberg.it

72

Green Revolution


Via Cesare Correnti, 23 - Bergamo Tel. 035 42.03.011 - www.iperauto.it


74

Green Revolution


Provata da... Maurizio Curnis Tesla Model 3 “Don’t call me baby!” di Giovanni Volpe • ph Emanuele Clivati

nutile negarlo, la Model 3 era una delle vetture elettriche più attese di sempre perché rappresentava il modello fatto su misura per il mercato europeo, attraverso il quale il grande pubblico, anche grazie a un prezzo annunciato al di sotto dei quarantamila euro, avrebbe potuto accedere al mondo Tesla. Abbiamo incontrato uno dei primissimi possessori italiani di una Tesla Model 3, Maurizio Curnis, sessantunenne ex progettista Italcementi prima, e poi per ben 37 anni all’ufficio ricerca e sviluppo di ABB Sace. Maurizio, raccontaci un po’ la tua Tesla Model 3… Come giudichi innanzitutto il suo design esterno? A me la linea piace, il frontale è molto sportivo e anche le fiancate rastremate sul retro mi piacciono molto; reputo si tratti di una linea riuscita, un giusto mix tra eleganza e sportività studiato appositamente per piacere anche da noi… Parlaci dell’abitacolo della vettura, senza dubbio un esempio di originalità e stile; linee a parte, come sono comfort, finiture e feeling hi-tech? L’abitacolo della Model 3 è evidentemente molto minimalista; a me piace ma penso che molti, specialmente gli amanti di pulsanti, lucine e strumenti analogici, storceranno il naso… Ad ogni modo gli interni sono molto curati in fatto di assemblaggi e anche i materiali sono molto buoni; comodissimi i sedili regolabili elettricamente e con la possibilità di memorizzare diversi profili. La regolazione dell’aria attraverso lo scenografico touch screen è notevole, mentre l’impianto audio è davvero di altissima qualità! Cosa pensi dei diversi sistemi di assistenza alla guida presenti sulla tua vettura? Funzionano davvero bene? Il mio giudizio è sostanzialmente molto positivo… Ottimo il cruise control adattivo e buono anche il segnale acustico - con successiva frenata d’emergenza - emesso quando il veicolo davanti frena ma tu non rallenti di conseguenza. Certo, questi ADAS si trovano ormai su molti modelli di ultima generazione, ma sulla mia Tesla funzionano davvero bene. Per quanto riguarda l’autopilot, devo dire che per ora si tratta di un buon ausilio quando sei in superstrada e autostrada, ma siamo oggettivamente ancora lontani da una vera guida autonoma visto che, per esempio, non legge i cartelli stradali e non segue il navigatore. Come giudichi invece prestazioni e comportamento stradale di questa Tesla e cosa puoi dirci della sua reale autonomia? Ce l’ho da poche settimane e, ad oggi, il viaggio più lungo che ho effettuato è stato di 250 km con temperature rigide e strade ricche di salite e tratti decisamente tortuosi.

I

75

Green Revolution


Durante tutto il tragitto la mia Model 3 sì è rivelata estremamente sicura, performante e all’altezza della situazione; inoltre, nonostante non abbia rinunciato a spremerla a dovere, l’autonomia reale è rimasta sensibilmente al di sopra dei 300 Km; a mio parere un ottimo risultato! Il pregio principale della tua Tesla Model 3? I pregi sono molti ma, se devo sceglierne uno, opto senza esitazioni per la piacevolezza della guida, merito di prestazioni e comfort ottimi; sì, la Tesla Model 3 è al tempo stesso un’auto dalle prestazioni sportivissime con accelerazione da paura, ma anche una berlina comodissima, guidabile in maniera tranquilla e godibile. Un difetto di questa nuova “piccola” Tesla? Un difetto cui spero il costruttore porrà rimedio - anche perché penso sia facile - è il fatto che non si possa imporre un determinato itinerario al navigatore; penso sia molto importante soprattutto per i viaggi lunghi poter scegliere itinerario e tappe in modo che l’autonomia sia calcolata esattamente su quel percorso in modo tale che si possano programmare le soste di ricarica. Al momento è invece solo possibile impostare la destinazione con il navigatore che poi sceglie il percorso più rapido e le eventuali soste ai supercharger lungo quel tragitto, ma si può solamente decidere di evitare strade a pedaggio e traghetti.

76

Green Revolution


77

Green Revolution


78

Green Revolution


Anche l’insonorizzazione forse poteva essere migliore; in autostrada, per esempio, il rumore di rotolamento delle gomme montate nel mio caso su cerchi da 18”, specie con asfalto ruvido, si avverte un po’ troppo... Infine, come reputi l’iniziativa di JUST di inserire una sezione interamente dedicata a vetture elettriche e ibride, e il fatto di pubblicare prove su strada che vedano come protagonisti proprio i proprietari di questo genere di vettura? Direi che si tratta di un’ottima idea! Produzione e commercializzazione di modelli ibridi plug-in e full-electric sono in forte aumento e parlo con un sempre maggior numero di persone molto interessate; in molti, proprio come hai fatto tu, mi avvicinano mentre sono alla colonnina di ricarica, e mi chiedono informazioni… Buona, a maggior ragione, anche l’idea di chiedere un parere a veri possessori e utilizzatori di queste vetture, dunque non solo agli esperti del settore.

79

Green Revolution


SCOPRILO NEI NOSTRI SHOWROOM

+WUNWZ\KTI[[ ;=>

NUOVO SUV CITROËN C5 AIRCROSS Esclusive sospensioni Progressive Hydraulic Cushions® 3 sedili posteriori individuali e scorrevoli Grip Control con Hill Assist Descent 20 sistemi di aiuto alla guida Cambio automatico EAT8 Sedili Advanced Comfort

Nuovo Suv Citroën C5 Aircross PureTech 180 S&S EAT8. Consumo su percorso misto: 5,8 l/100km; Emissioni di CO2 su percorso misto: 132 g/km. Le immagini sono inserite a titolo informativo. *Maggiori informazioni su citroen.it


Motors Regine di ieri Ferrari 360 Challenge Stradale Faro Store Auto

Mitsubishi Eclipse Cross 2.2 D Radaelli

Nuova Jaguar XE 2.0 D R-DYN S Auto Iperauto Bergamo

Dream Cars Audi RS4-R ABT Faro Store Auto

Škoda Scala Bonaldi Motori

Mitsubishi Space Star Funky - Radaelli

Nuovo SUV Citroën C5 Aircross Autosogno

81

Brutte & Cattive Rover 220 Coupé Turbo


82

Motors


Regine di ieri Ferrari 360 Challenge Stradale “L’urlo” di Giovanni Volpe • ph Matteo Mottari

n un’era nella quale nemmeno le monoposto da Formula Uno emettono più il sound che meriterebbero, avere il privilegio di provare su strada la “regina di ieri” protagonista di queste pagine, una spettacolare Ferrari 360 Challenge Stradale, mi ha appagato non poco. Merito soprattutto del suo meraviglioso V8 aspirato da 3,6 litri da ben 425 cv, capace di un sound da brividi, soprattutto dai 4500 giri in su. L’esemplare messoci a disposizione dal nostro fornitore ufficiale di auto da sogno, Faro Store Auto di Albino, è perfettamente conservato e ha all’attivo poco più di diecimila chilometri. Ogni singolo dettaglio nel quale la Challenge Stradale differisce dalla 360 Modena, è stato espressamente studiato in maniera funzionale alla pista, vero habitat di questa Ferrari da sogno. Le ruote da 19” ospitano dischi carbo-ceramici da 380 mm con pinze a sei pistoncini davanti e da 350 mm con pinze a quattro pistoncini al posteriore. Il materiale che nella Challenge Stradale la fa letteralmente da padrone è il carbonio; specchietti retrovisori, pannelli delle portiere, tunnel centrale e pannellature del motore sono infatti realizzati con questo prezioso materiale che, unitamente all’impiego di un telaio in alluminio, regalano a questa specialissima Ferrari un peso a secco di soli 1180 Kg, ben 110 in meno rispetto alla 360 Modena. L’abitacolo è spartano, come si addice a una sportiva vera, ma l’artigianalità tipicamente Ferrari è lì, tutta da vedere e toccare.

I

83

Motors


84

Motors


Materiali nobili in una realizzazione minimalista e funzionale alla pista, dunque: volante appiattito in alto, grande contagiri centrale a fondo giallo e con indicatore di marcia inserita, paddle al volante con il comando di destra appositamente allungato per favorire i cambi marcia in uscita di curva, sedili racing in alcantara con cinture a quattro punti, e un roll-bar perimetrale che mi ha costretto a non poche contorsioni. Una meraviglia! Una volta accesa la vettura, dietro alle orecchie si viene subito piacevolmente accolti da un minimo alto e da un sound profondo che non farebbe presagire in alcun modo le doti negli acuti di questa specialissima Ferrari. Gli innesti del cambio sono piuttosto secchi e dopo aver percorso i primi metri ci si rende immediatamente conto di come questa Ferrari dura e pura sia capace di adattarsi anche a strade normali; fortunatamente non si tratta di una vettura confortevole ma si apprezza il fatto che non ti spacchi la schiena… Il motore è caldo, così come l’abitacolo, all’interno del quale filtra un poco di aria esterna solo attraverso le piccole feritoie ricavate nel pannello di plexiglass che rimpiazza i tradizionali finestrini… Proviamo a spingere un po’: il crescendo è entusiasmante, coinvolgente, e il sound, che fino a 3500/4000 giri era cupo, quasi educato, a partire dai 4500 giri diventa un urlo, un meraviglioso urlo come oramai non se ne sentono più! Ogni cambio marcia è rapido - 150 millisecondi nel periodo in cui nacque la Challenge Stradale erano merce rara - e piacevolmente brusco, con i giri che sembrano non finire mai! I freni, come da prassi visti i materiali in cui sono realizzati, impiegano un po’ ad andare in temperatura, ma in fondo siamo su strada, una vera e propria gabbia per questa Ferrari nata per dare il meglio di sé in pista… Il nostro breve test è finito, torniamo alla base… Riparcheggiare questa splendida Ferrari è stato un po’ come ripartire alla volta di casa dopo una vacanza epica: anche se è finita, magia ed emozioni di ogni singolo istante, resteranno sempre dentro di noi!

85

Motors


FARO STORE AUTO Tel. 035 755103 - www.farostoresrl.com

86

Motors


Nuova Jaguar XE 2.0 D R-DYN S Auto “Immagine, tecnologia e tanta, tanta sostanza!” di Giovanni Volpe • ph Matteo Mottari

a nuova Jaguar XE è stata profondamente rinnovata e oggi è in grado di competere ad armi pari con le migliori berline del segmento C offrendo un ottimo mix tra piacere di guida e comfort, oltre all’indubbio prestigio che rende uniche e immediatamente identificabili le vetture della Casa del Giaguaro. La concessionaria ufficiale Jaguar Iperauto Bergamo Spa mi ha messo a disposizione una XE in allestimento sportivo RDynamic spinta dal moderno due litri quattro cilindri a gasolio con potenza di 180cv e trazione posteriore. Su strada, soprattutto selezionando la modalità di guida “dynamic”, la XE ha mostrato un comportamento molto sicuro favorito anche da un assetto sportivo e dalla generosa gommatura. Valido lo sterzo sempre abbastanza diretto e comunque giustamente comunicativo indipendentemente dal percorso affrontato, e consistente anche alle velocità più elevate. La trazione posteriore, grazie anche a un avantreno granitico, fa sentire i suoi effetti più coinvolgenti solo se si spinge al limite o quando si affrontano strade tortuose limitando al minimo l’intervento dell’elettronica: ce n’è abbastanza per divertirsi. Se si deve invece viaggiare, la nuova XE si dimostra una vettura estremamente confortevole, silenziosa e persino parca nei consumi come testimoniato dai 17, 18 Km/l di percorrenza media che ho potuto registrare durante tutto il mio test. Gli ADAS ci sono tutti e sono molto efficaci; un cenno lo merita la trasmissione automatica a otto rapporti che, oltre a essere azionata attraverso una leva tradizionale – in sostituzione della rotella dell’edizione precedente – garantisce passaggi di marcia praticamente impercettibili in Drive, ma non disdegna nemmeno un impiego più sportivo azionando paddle in alluminio dietro al volante, davvero di pregevole fattura.

L

88

Motors


89

Motors


90

Motors


Una volta raggiunta la splendida cornice dell’Azienda Agricola Martinì, nella terra del Moscato di Scanzo, mi sono soffermato ad osservare nei dettagli il nuovo corpo vettura e il rinnovato abitacolo della Jaguar XE. In questa versione di intonazione sportiva e ricca di inedite e più ampie griglie e prese d’aria, spiccano se possibile ancor di più i nuovi gruppi ottici a Led con indicatori di direzione dinamici; il frontale è dunque più aggressivo ed evidentemente ispirato alla coupé F-Type. Davvero appagante e ben realizzato anche l’abitacolo all’interno del quale spicca la novità assoluta costituita dal retrovisore hi-tech ClearSight. Il nuovo specchietto retrovisore interno digitale, proietta immagini in alta risoluzione provenienti da una telecamera incorporata nella “pinna” installata sul tetto; grazie a questo sistema, l’angolo di visuale diventa maggiore e l’immagine riproposta, pur priva della consueta profondità, non risente della presenza dei passeggeri posteriori e può essere regolata in luminosità. Altra importante novità all’interno della nuova XE è costituita dalla totale digitalizzazione di quadro strumenti e comandi della plancia, e dall’adozione del sistema di infotainment con doppio display che proprone la maggior parte dei comandi in un’inedita modalità touch. Subito sotto al 10” del nuovo sistema troviamo dunque il nuovo display dedicato alla climatizzazione automatica; unica concessione alla tradizione, le due rotelle per la selezione delle temperature. Immagine, tecnologia e tanta, tanta sostanza: è la nuova Jaguar XE.

91

Motors


IPERAUTO BERGAMO SPA IPERAUTO BERGAMO SPA Tel. 035 2924211 - www.iperautobg.it

92

Motors


NUOVA RANGE ROVER EVOQUE

PROVA A RESIS STERLE.

Nuova Range Rove er Evoque è un’irresistibile iccona di stile. Essenza di individu ualità per vivere ogni giorno la tua città senza limiti. Ti offffre tecnologie e rivoluzionarie come il ClearrSight Ground View che, grazie alla rea altà aumentata, rende il cofano trasparente* per avere il pieno controllo della strada sotto di d te.

* VANTAGGI REGIONALI**

ESENZIONE BOLLO ACCESSO Z TL PARCHEGGIO S TRISCE BLU GR ATUITO

Tu utte le versioni di Nuova Range Rover Evoqu ue sono equipaggiate con motorizzazion ni ibride MHEV che, oltre a ridurr r e consumi ed emissioni, ti consentono di usufruire di tuttti i vantaggi previsti dalla tua regione. Inoltre, è prevista un’esenziione dall’Ecotassa**.

IPER AUTO BERGAMO

Via Borgo Palaz zo 205, Bergamo 035 2924211 concierge.iperautobergamo@landroverdealer e s.it iperautobergamo.landrover.it

* Èà Ìi“> i>À -ˆ}…ÌÀœÕ˜`6 ˆiÜœ«âˆœ˜>i]>Ì ÌˆÛ>Lˆiw˜œ>Î äŽ “ É …]Ài˜` i« œÃ ÈLˆiÛi `iÀiº>Ì ÌÀ >ÛiÀ à œ»ˆVœv >˜œ}À >âˆi>ÌiiV >“iÀi`i `ˆV >Ìii `>½>“«ˆœ̜ÕV …à V Àii˜Vi˜ÌÀ >iÆ in t al mo d o è p os sibile evit are o anticipare q ualsiasi os t acolo, come marciapie di, b uc he, piet re, palet ti o mur i bas si, e d es eguire manov re in mo d o sic uro in cit t à come in f uor is tr ada. ** L e m o t o r i z z a z i o n i i b r i d e M H E V s o n o d i s e r i e s u t u t t e l e v e r s i o n i a d o g g i o r d i n a b i l i. R i v o l g i t i a l t u o c o n c e s s i o n a r i o a n c h e p e r s c o p r i r e q u a l i v e r s i o n i n o n s o n o s o g g e t t e a d Ec o t a s s a e p e r c o n o s c e r e i v a n t a g g i l e g a t i a l l a t u a z o n a d i i n t e r e s s e.

Consumi ciclo combinato NEDC der ivato da 5,4 a 8, 2 l/10 0 k m. Emis sioni CO2 da 143 a 188 g / k m.


Dream Cars Audi RS4-R ABT “Un mostro nascosto in un corpo da station!” di Giovanni Volpe • ph Matteo Mottari

a targhetta posizionata sullo splendido pannello di carbonio davanti al sedile del passeggero, parla chiaro: quello che sto per provare è l’esemplare numero 1 di soli 50 realizzati in tutto, della pazzesca Audi RS4R ABT. Un vero e proprio mostro chiuso in una gabbia dalle sembianze di una delle station più esclusive e desiderate di sempre, l’Audi RS4, che in questa esclusivissima versione ABT, è stata profondamente rivisitata nell’aspetto e sotto il cofano. Partiamo dall’esterno di questa numero 1/50, messaci a disposizione da Faro Store Auto, la cui livrea arancione fluo di certo non passa inosservata; giusto così per una vettura iper esclusiva e che, già nella tinta esterna, non teme evidentemente il confronto con altre supercar di rango superiore. Il corpo vettura di questa RS4-R è ricco di appendici aerodinamiche specifiche realizzate in carbonio, l’assetto è decisamente ribassato e non mancano di fare bella mostra di sé gli spettacolari cerchi in lega da 21” di colore nero lucido che calzano pneumatici 275/25. Oltre alla sigla RS4-R, presente sia all’anteriore che al posteriore, a entusiasmare già da fermo sono i quattro terminali sportivi in carbonio firmati ABT che, come scopriremo presto, regalano alla vettura un sound da brividi! Anche l’abitacolo, già di ottima fattura nell’Audi RS4 di serie, è stato adeguatamente personalizzato ed impreziosito; carbonio a profusione, impianto audio sopraffino, sedili super sportivi e dalle regolazioni infinite, un pomello del cambio che pare più una piccola opera d’arte, e un volante interamente rivestito in alcantara con tanto di “mirino” in alto. Accendo la vettura utilizzando il tasto d’accensione che, nemmeno a dirlo, riporta il logo ABT: il sound è cupo, quasi gentile, non fa presagire sulle prime di cosa sia capace questa ABT. I primi chilometri li percorro in “comfort” perché voglio capire che cosa sia e a cosa serva davvero questa belva travestita da station… Il cambio è fluido, il motore non si sente o quasi, l’assetto è sportivo ma non tanto più di quello di una TDI messa a puntino. E allora dov’è il segreto di questa RS4-R? Dov’è nascosta la sua anima?

L

94

Motors


95

Motors


Mi bastano pochi tocchi: seleziono il drive-mode giusto, la modalità manuale più estrema del cambio; mi trovo di colpo al volante di un oggetto meraviglioso che mi sfugge via da sotto al sedere e inizia finalmente ad appagare alla grande anche le mie orecchie! Ecco esplodere la vera anima di questa ABT! D’altronde, sulla carta, i numeri per far bene questa RS4-R ce li ha davvero tutti. 530cv e 690 Nm ovvero ben 80 cavalli e 90 Newton metri di coppia in più rispetto alla già prestante RS4 di serie, non sono una sciocchezza. Merito dell’AEC – Abt Engine Control – una centralina elettronica aggiuntiva, e del sistema di scarico sportivo ad alte prestazioni che, uniti, regalano accelerazioni da urlo a questa RS4-R: 0/100 in soli 3,8 secondi! Ciò che mi ha stupito nei tornanti e lungo i brevi rettilinei del tracciato nel quale ho provato la vettura, è stato il suo straordinario equilibrio: trazione, sterzo, cambio, propulsore e freni funzionano idealmente all’unisono; più spingi e più la RS4-R ti invita a farlo regalandoti una straordinaria e concretissima sensazione di sicurezza. Nessuna reazione anomala grazie a un assetto granitico ma progressivo, comunicativo al punto tale di farti capire quasi alla perfezione cosa stia accadendo e cosa stia per accadere. E poi ci sono le fucilate, sparate ad ogni cambio marcia dagli spettacolari scarichi, a scandire esattamente le performace del pilota: un vero godimento; instancabili, infine, i freni… Che spettacolo questa RS4-R ABT, un mostro nascosto in un corpo da station!

96

Motors


97

Motors


FARO STORE AUTO Tel. 035 755103 - www.farostoresrl.com

98

Motors


Ranica: cascinale totalmente ristrutturato, inserito nel Parco dei Colli e circondato da 10.000 mq di terreno semi-pianeggiante, dove è possibile coltivare vigneti ed alberi da frutto. La soluzione si sviluppa su due piani con ingresso, soggiorno con cucina abitabile, una camera matrimoniale ed una singola, un ripostiglio e doppi servizi con doccia. L’immobile è ottimamente esposto con vista aperta e panoramica dov’è possibile ammirare nelle giornate di sole gli Appennini. Classe C (82,83 Kwh/m2a).


100

Motors


Mitsubishi Eclipse Cross 2.2 D “Piacevolmente... sfacciata!” di Maurizio Toma • ph Matteo Mottari

in dal momento del debutto, che in Italia è avvenuto a inizio 2018 per la versione 1.5 benzina, è stato del tutto evidente che per la sua SUV media Eclipse Cross in casa Mitsubishi non si è voluto puntare su un’auto che potesse passare inosservata. La Eclipse Cross, infatti, si presenta con un look personale e deciso, abbastanza fuori dal coro con le sue linee tese e a volte tormentate che strizzano l’occhio alla tendenza delle SUV Coupé. Un modello piacevolmente sfacciato, insomma, che non ha riserve nel farsi notare a dispetto delle dimensioni da media fascia con i suoi 441 cm di lunghezza massima. In questa particolare crossover giapponese si notano immediatamente la forma spiovente del tetto che le dona un’aria sportiveggiante, il lunotto piuttosto inclinato e attraversato per l’intera larghezza dalle singolari luci posteriori che fungono anche da spolier e il disegno elaborato del frontale con largo impiego di cornici cromate che servono a sottolineare la forma delle luci anteriori. Lo stile, dunque, inconfondibilmente giapponese, sembra fatto apposta per intercettare il gradimento di un pubblico sempre più favorevole a questo genere di design. Le vere novità della Eclipse Cross 2019, però, stanno tutte sotto il cofano anteriore. Oggi, infatti, per questa SUV la Mitsubishi propone anche un motore turbodiesel quattro cilindri di 2,2 litri da 148 cv (15 in meno del 1.5 benzina) e da 388 Nm di coppia massima.

S

Radaelli 101

Motors


Non solo, alla 2.2 turbodiesel è abbinata una vellutata trasmissione automatica a 8 velocità con funzione di impiego manuale tramite comodi paddle al volante e, soprattutto, la trazione integrale. La robusta coppia di questo efficiente motore a gasolio rende la guida della Eclipse Cross 2.2 veramente piacevole, fluida e discretamente brillante e la trazione sulle quattro ruote infonde un rasserenante senso di fiducia anche quando si marcia su fondi viscidi o in leggero fuoristrada. Un bel vantaggio, non c’è che dire. Alla piacevolezza della vita a bordo, poi, contribuiscono non poco anche i validi allestimenti degli interni. La prima cosa che si nota salendo a bordo è l’abbondanza degli spazi che sono luminosi, ben organizzati e sempre confortevoli. Una parte del merito va attribuita ai sedili davvero comodi e accoglienti, trattengono bene il corpo dei passeggeri anche su strade tortuose senza mai imporre sacrifici e contribuiscono fattivamente ad avvertire meno le sconnessioni del terreno in sintonia con il già valido lavoro svolto dalle sospensioni.

102

Motors


103

Motors


104

Motors


Buona anche la qualità degli allestimenti che contano su materiali di qualità e accoppiamenti fatti con precisione. La vita a bordo della Eclipse Cross 2.2 Diesel è gradevole grazie anche alla climatizzazione automatica e al sistema di infotainment con schermo touch da 7” al menù del quale si può accedere attraverso il Touchpad Controller posto al centro della consolle centrale. Anche le dotazioni di sicurezza e gli ausili alla guida sono assolutamente di buon livello e comprendono la frenata automatica e l’avviso di involontario cambio di corsia. Nel prezzo di 36.700 euro va ricordato che è compresa anche una interessante garanzia valida cinque anni o 100.000 chilometri.

Radaelli RADAELLI Tel. 035 355736 - www.radaelliauto.it

105

Motors


Nuovo SUV Citroën C5 Aircross “Comfort zone” di Giovanni Volpe • ph Giorgio Sorti

l nuovo C5 Aircross è una vettura molto interessante attraverso la quale Citroën si inserisce nell’affollatissimo segmento dei SUV di taglia media potendo contare su un prodotto capace di rappresentarne al meglio filosofia e avanguardismo, sia dal punto di vista stilistico che a livello tecnologico Il design del nuovo SUV Citroën C5 Aircross, dopo quelli di Citroën C4 Cactus, C3 e del SUV C3 Aircross, ripropone scelte originali degne delle Citroën di maggior successo del passato; il frontale della vettura sfoggia un comparto luci a due livelli full led che, partendo dal doppio chevron tridimensionale, si sviluppano in maniera orizzontale rendendo immediatamente riconoscibile questo nuovo SUV di Citroën. La vista laterale, potente e fluida, propone l’eleganza delle linee con l’air-bump che fascia la parte bassa e riprende il colore della combinazione cromatica scelta; un’elegante cornice cromata circonda le ampie finestrature del nuovo C5 Aircross che rendono l’abitacolo molto luminoso oltre a migliorare la visibilità in manovra. Il posteriore di questo moderno SUV ha, infine, una forma piacevolmente squadrata, quasi di gusto americano; è dominato da un portellone elettrico che, una volta aperto, dà accesso a un piano di carico di forma regolare, il cui volume minimo è di ben 580 litri; i fari tridimensionali led riprendono, invece, gli stilemi del frontale, così come il paraurti.

I

106

Motors


107

Motors


108

Motors


Piacevolmente fuori dal coro stilisticamente e ben realizzato mi è subito parso anche l’abitacolo del nuovo C5 Aircross la cui plancia è dominata da un sistema di infotainment particolarmente curato: completo, all’avanguardia e molto piacevole alla vista ma, allo stesso tempo funzionale e rapido nell’utilizzo; molto buona anche la qualità dei materiali utilizzati per le sellerie, mentre il resto dell’abitacolo è rivestito con materiali plastici, più o meno morbidi al tatto, intelligentemente dosati e mixati. Bello da vedere e impugnare anche il volante multifunzione dietro al quale troviamo un quadro strumenti dotato di un ampio e fluido schermo LCD che offre una miriade di informazioni utili; un touchscreen da 8’’ ci permette invece di immettere tutti i comandi desiderati, di gestire climatizzazione, impianto audio e navigatore. Su strada, il nuovo SUV Citroën messoci a disposizione dalla concessionaria Autosogno di Bergamo, si è mostrato appagante, maneggevole e brillante anche con il 1.5 turbodiesel da 130cv oggetto di questa prova di JUST. La vettura dimostra dinamismo e brio in ogni situazione, non teme le ripartenze e, pur senza poter ovviamente parlare di un comportamento sportivo, spremendo il piccolo ma dotato propulsore a gasolio si ottengono performance vivaci. Valida e adatta a ogni stile di guida adottato - soprattutto alla guida in souplesse nella quale questa comoda Citroën dà il meglio di sé - la nuova trasmissione automatica EAT8,

109

Motors


un cambio a convertitore di coppia a gestione elettronica molto dolce ma capace di assecondare bene il pilota anche quando si decide di spingere di più fra le curve. Sempre all’altezza risultano tenuta di strada, stabilità e frenata mentre il vero plus del Nuovo SUV Citroën C5 Aircross è costituito dal suo notevole livello di comfort; quest’ultimo beneficia, infatti, della presenza delle esclusive sospensioni a smorzamento progressivo - denominate Progressive Hydraulic Cushions® - che migliorano in maniera sensibile la risposta dell’auto su asperità e tracciati di ogni genere, buche incluse. Di alto livello anche l’insonorizzazione grazie al doppio spessore della stratificazione dei vetri anteriori, ciliegina sulla torta, unitamente all’estrema comodità dei sedili anteriori e dei 3 sedili individuali posteriori, che dona al SUV francese un comfort da vettura di categoria superiore. Un cenno finale lo dedico al bel tetto apribile in cristallo di cui era dotata la vettura del mio test: dona ulteriore luminosità all’abitacolo e si sposa idealmente con la filosofia di stradista, un po’ esploratrice, che caratterizza questo moderno e affascinante SUV targato Citroën.

110

Motors


AUTOSOGNO - CITTADELLA DELL’AUTO Tel. 035 318712 - www.concessionario.citroen.it/autosogno-bergamo

111

Motors


112

Motors


Škoda Scala “L’auto della consacrazione” di Maurizio Toma • ph Matteo Mottari

a crescita verso la maturità del marchio Škoda è realmente impressionante. Nel corso degli anni più recenti questo costruttore della Repubblica Ceca, appartenente però al Gruppo Volkswagen, ha compiuto un’evoluzione straordinaria sotto tutti i punti di vista. Lo stile e il design prima di tutto. Le vetture Škoda di ultima generazione sono tutte piacevoli da guardare, interessanti e non prive di personalità anche se, per scelta precisa, conservano comunque un certo rigore rifuggendo superflue soluzioni ad effetto. La tecnologia e la qualità delle Škoda attuali sono le medesime di quelle comuni a tutti i marchi che gravitano nella galassia del Gruppo di Volksburg e quindi unanimemente riconosciute come di alto livello. Non fa certo eccezione la nuovissima Scala di questo servizio. La Scala è una piacevole e compatta berlina a due volumi che è stata sviluppata sulla moderna piattaforma modulare del Gruppo Volkswagen MQB A0, la stessa della Polo e della T Cross in questo caso, però, sfruttata nella sua massima estensione per ottenere valori record in fatto di abitabilità. Caratteristica che, infatti, pone la Škoda Scala al vertice della sua categoria con uno spazio interno addirittura sorprendente vista la lunghezza relativamente compatta di 436 cm. Parlando degli interni di questo fresco prodotto Škoda bisogna osservare che anche qui non sono stati ricercati “effetti speciali” ma che il livello delle finiture è molto buono con materiali di qualità elevata e attenzione meticolosa negli assemblaggi. La Scala 1.5 TSI ACT Style della nostra prova si pone al top della gamma ma non per questo risulta meno apprezzabile per equipaggiamento e realizzazione. Va notato, ad esempio, che sull’allestimento Style è presente il sistema di infotainment più recente del Gruppo, il Mib3 che propone uno schermo touch da 9,2” con navigatore integrato con mappe

L

113

Motors


su un disco da 64 Gb ma, soprattutto, di una e-Sim integrata che consente alla vettura di essere collegata online senza sfruttare il traffico dati degli smartphone di chi sia a bordo. In questo modo l’auto è sempre connessa anche con il costruttore che può intervenire rapidamente in caso di chiamata d’emergenza o lanciare avvisi di manutenzione programmata. Questo sistema, inoltre, funziona molto bene anche tramite comandi vocali scongiurando così possibili distrazioni di chi guida. Il motore di questa Scala è un 4 cilindri benzina 1,5 di cilindrata con iniezione diretta da 150 cv, decisamente brillante grazie anche alla massa non eccessiva dell’auto. IL cambio a doppia frizione DSG dimostra una volta di più di essere una delle soluzioni meglio riuscite di trasmissione automatica disponibile sul mercato. Velocità e silenziosità dei passaggi di marcia sono esemplari anche in scalata e consente una guida sempre fluida ed efficace. La Škoda Scala non ha, evidentemente, ambizioni sportive tuttavia sa dimostrarsi sempre piacevole e riposante da condurre. Una vettura certamente convincente, ricca di qualità, idee intelligenti, comfort e sicurezza tali da farne una scelta davvero azzeccata nel proprio segmento. Anche il listino che nel caso della 1,5 TSI ACT Style DSG parte da poco meno di 27.000 euro la rende decisamente attraente.

114

Motors


115

Motors


116

Motors


BONALDI MOTORI Via Gemelli, 30 - 24124 Bergamo - Tel. 035 4532744 - www.skoda.bonaldi.it

117

Motors


118

Motors


Mitsubishi Space Star Funky “Piccola grande Mitsu” di Maurizio Toma • ph Matteo Mottari

omen omen - asserivano gli antichi romani per collegare il nome di un uomo al proprio destino o alla propria missione. È evidente, dunque, che un’auto che si chiama “Stella dello Spazio” debba necessariamente fare della sua capacità di accogliere e offrire comodità e, appunto, spazio la caratteristica che più di ogni altra la distingue. E bisogna dare atto alla giapponese Mitsubishi di essere stata sincera nel battezzare questa compatta del segmento B. La Space Star, infatti, è una vettura dagli ingombri contenuti, 3,8 m la lunghezza e 1,67 m la larghezza, dimensioni decisamente a prova di parcheggio cittadino, ma il suo abitacolo è davvero accogliente e confortevole e sembra poter competere in quanto a disponibilità di spazio con concorrenti di taglia decisamente più abbondante. Le cinque porte con portellone posteriore e l’intelligente layout degli interni dimostrano che gli ingegneri della Mitsubishi sanno assolutamente il fatto loro quando si tratta di sfruttare a dovere ogni millimetro disponibile. Osservandola dall’esterno si nota, di nuovo, l’impegno dei designer nipponici nel realizzare un look abbastanza personale e curato con qualche tocco di simpatica dinamicità come quello offerto dalla vista anteriore vagamente sportiva grazie all’elaborato design del muso con l’ampia presa d’aria attraversata da una barra cromata che sottolinea anche i fendinebbia incassati nelle estremità laterali.

N

Radaelli 119

Motors


Piccola ma graziosa, insomma, la Space Star. Dal punto di vista meccanico la gamma parte da un tre cilindri benzina da un litro di cilindrata e 71 cv che in città si dimostra all’altezza delle necessità, sufficientemente brillante e piuttosto parco nei consumi. Salendo di cilindrata si può avere un 1,2 litri sempre tre cilindri benzina capace di 80 cv che, ovviamente, sa essere più brioso nella guida e, soprattutto, meglio dimensionato per un utilizzo a tutto tondo che comprenda anche lunghi tratti autostradali. Per chi invece faccia dell’economia di utilizzo la propria stella polare la Mitsubishi propone per la Space Star anche la versione Bifuel, benzina-GPL del mille tre cilindri. In questo caso la potenza scende leggermente perdendo solo 2 cv, 69 contro 71, ma le soste al distributore saranno decisamente meno dispendiose. Sono tre i livelli di allestimento proposti per la Space Star, “Invite”, quello d’ingresso, “Funky” il medio e “Intense” il top di gamma. Va detto, comunque, che anche nella versione “base” da 12.490 euro la dotazione è interessante e comprende anche il climatizzatore manuale.

120

Motors


121

Motors


Radaelli RADAELLI Tel. 035 355736 - www.radaelliauto.it

122


124

Motors


Brutte & Cattive Rover 220 Coupé Turbo “La più veloce di sempre!” di Giovanni Volpe

rendete una Honda Civic, anzi no, una Honda Concerto… Toglietele le portiere posteriori, abbassatela di qualche centimetro e caricatela di inutili appendici aerodinamiche e alettoni… Poi, per concludere l’opera, levatele tutti i loghi Honda e sostituiteli, dentro e fuori, con loghi Rover: ecco a voi la Rover 220 Coupé Turbo! A quei tempi, correva l’anno 1992, io e i miei amici eravamo Delta Integrale dipendenti e, per questa ragione, a priori tutto il resto era m…, ops, noia! Parlando poi di coupé, il termine di paragone sia a livello stilistico che prestazionale, era l’indimenticata e super aerodinamica Opel Calibra che, già in versione duemila sedici valvole superava, e di tanto, i 200 chilometri l’ora di velocità massima. Ecco perché, quando vedemmo apparire la Rover 200 Coupé, fummo ben presto colti da una grande tristezza. Che senso poteva avere la versione coupé di una vettura che di Rover aveva praticamente solo le targhette identificative e che, già ai tempi, pareva figlia di vetture di una generazione e mezzo prima? La 220 Coupé Turbo, però, non si limitava ad essere la versione “2+2” di una triste sedan anglo-nipponica; i designer c’erano infatti andati giù pesanti per renderla ancora più goffa fuori e direi fuori tema dentro. Come? Beh, innanzitutto caratterizzandola il minimo indispensabile, se non aggiungendo una sorta di alettone posteriore che, onestamente, pareva copia incollato da una qualsiasi sportiva anni… ’80! E, ancora, dotando la vettura di paraurti anteriori e posteriori di disegno specifico ma opportunamente appesantiti da profili in plastica neri né più né meno presi in prestito da quelli che tanti dei nostri cari nonni appiccicavano davanti e dietro sulla loro Fiat 127 per essere certi di non rovinarla riparcheggiandola in garage… Tremendi! E poi diciamocelo, la linea non aveva davvero nulla di originale, non vi era un solo slancio a livello stilistico: il design della Rover 220 Coupé Turbo era il risultato del compitino rifilato a qualche giovane designer al quale dovevano aver anticipato che Rover stava ormai per chiudere i battenti… Dentro, la vettura aveva il suo perché ma non in chiave sportiva! Tolti i sedili Recaro anteriori, la plancia era infatti quella di una Civic 1.5 quindi razionale ma del tutto insipida e priva di alcun elemento distintivo o di intonazione sportiva. La strumentazione, in particolare, era tragicamente priva di colore rosso e non vi era traccia di manometri: il turbo c’era ma non si vedeva! Ma ecco il colpo di grazia magistralmente assestato da Rover: radica ovunque e pelle a profusione rendevano l’insieme direi piuttosto “papppne”! Eppure la Rover 220 Coupé Turbo aveva il suo fascino. Sì, perché si presentava innanzitutto come la Rover più potente e veloce di sempre per merito del suo duemila sovralimentato

P

125

Motors


126

Motors


che le donava la bellezza di 200cv a ben 6000 giri e 236 Nm di coppia; a questo abbinate la leggerezza della vettura che pesava solo 1185 Kg e il gioco era fatto! Stando a una prova dei tempi di Autocar, questa brutta e cattiva raggiungeva i 241 Km/h e accelerava da 0 a 100 in soli 6.2 secondi il che significava, in una drag race virtuale, scattare da fermo facendo gomito contro gomito con una Deltona per poi darle la bellezza di almeno 20 chilometri l’ora di paga, ovviamente sul dritto. Ho specificato “sul dritto” perché fra le curve i tecnici Rover, nell’intento di rendere più gestibile la vettura che era rigorosamente una trazione anteriore, la dotarono di un marchingegno meccanico, una sorta di controllo di trazione meccanico dal sinistro nome di LSD, che finì invece per penalizzarla causa un eccesso di invadenza nell’entrata in funzione. Ci tengo a far calare il sipario su questa indubbiamente brutta ma altrettanto cattiva Rover dando a Cesare quel che è di Cesare, citando cioè alcune raffinatezze che fecero comunque della 220 Coupé Turbo una vettura degna di nota. Aveva di serie il caricatore CD da sei, radica e pelle che facevano brutta mostra di sé erano però naturali e di ottima qualità, l’aria condizionata era di serie e, già ai tempi, il sedile di guida si regolava in altezza! E poi aveva quel tettuccio in materiale speciale e rifinito in titanio, che potevi rimuovere, nascondere nel bagagliaio, ritrovandoti alla guida di una piccola “targa”!

127

Motors


. Vieni a scoprire il suo carattere da Lodauto S.p.A.

Lodauto S.p.A. Concessionaria UĂ´DJBMFEJVendita e Assistenza Mercedes-Benz Curno, via DaMNJne 2 - Orio aM Serio, via A. Moro 5 - Zingonia/VerEFMMJno, via Vienna 20/a - TFM 0354232611 - wwwModauto.it


Lifestyle JUST Red Carpet Bergamo Historic Gran Prix

Ottica Gazzera

Equipe Solutions

JUST Red Carpet Lodauto

129


130

Lifestyle


Ottica Gazzera “Una bella storia bergamasca…” di Giovanni Volpe • ph Giorgio Sorti

n questa edizione estiva di JUST vi raccontiamo una bella storia familiare e imprenditoriale bergamasca che vede per protagonista l’Ottica Gazzera, nata nel 1975 con il nome di Laboratorio Ottico Gazzera su iniziativa dei genitori di Massimiliano, nostro interlocutore, papà Ezio Gazzera e mamma Marisa Cadovati. Massimiliano, quali erano le attività del neonato Laboratorio Ottico Gazzera e come si è evoluto nel corso dei decenni? Il laboratorio nacque al servizio dei negozi di ottica della Lombardia per il montaggio di occhiali, taglio e colorazione delle lenti da vista e per le riparazioni delle montature. Si sviluppò poi come intermediario grossista di montature, lenti a contatto e prodotti per la contattologia. A metà anni ’90, mia madre Marisa aprì a Bagnatica l’Ottica di Moda e, successivamente, io e mio fratello Mitia entrammo in società; nel 2002, a seguito della scomparsa di nostra madre, io e mio fratello iniziammo a gestire da soli il negozio di Bagnatica e anche il laboratorio che, nel 2009, si è poi trasformato nell’attuale Ottica Gazzera.

I

131

Lifestyle


Quali sono, oggi, le attività principali di Ottica Gazzera? La nostra attività principale è la vendita di occhiali da sole e da vista, lenti a contatto, prodotti per la contattologia e per l’igiene oculare; inoltre effettuiamo test per misurare l’efficienza visiva avvalendoci di macchinari all’avanguardia di ultima generazione. Il laboratorio interno, forte dei suoi 44 anni di storia, esperienza e passione, ci permette inoltre di garantire alla nostra clientela l’elevata qualità del vero artigianato Made in Italy. Altro punto di forza di Ottica Gazzera è costituito dallo staff, in gran parte cresciuto passo passo accompagnando l’evoluzione della nostra azienda, tanto che alcuni elementi del personale sono con noi da oltre quarant’anni. Ottica Gazzera, oltre a essere rimasta un’azienda nella quale la tua famiglia riveste un ruolo fondamentale, si avvale comunque di personale altamente qualificato… Certamente! Oggi, oltre a me e mio fratello Mitia che siamo ottici diplomati, possiamo contare su una optometrista laureata, altri cinque ottici diplomati con differenti specializzazioni e, ancor prima, su massima

132

Lifestyle


professionalità ed efficienza, senza mai dimenticare un sorriso cordiale, nostro altro vero marchio di fabbrica. Parlaci un po’ dei marchi sui quali punta Ottica Gazzera… A livello oftalmico Ottica Gazzera collabora con le più grandi e prestigiose aziende del settore come Essilor, Hoya, Rodenstock e Seiko. Proprio la partnership con Seiko, di cui siamo shop specialist per il 2019, ci sta dando grandi soddisfazioni perché ci permette di proporre alla nostra clientela un ottimo prodotto, caratterizzato da materiali e trattamenti sempre innovativi. E per quanto riguarda l’occhiale-moda? Per quanto riguarda le montature, proponiamo Gucci, Miu Miu, Giorgio Armani,Versace, Burberry, Ray-Ban, Dolce&Gabbana, Michael Kors e Vogue ma, soprattutto, puntiamo su aziende leader italiane come Feb 31st e Rudy Project. In conclusione, quali novità ha in serbo Ottica Gazzera? Beh, dal 2018 ci trovate anche online con il marchio “Otticabergamo”, mentre la novità più importante di questo 2019 è costituita dal nostro nuovo e-commerce, ormai pronto a partire!

133

Lifestyle


www.otticabergamo.it

134

Lifestyle


JUST Red carpet “Un circuito senza tempo” di Ivan Scelsa • ph Massimo Campi e Giorgio Sorti

efinito da Tazio Nuvolari ‘il circuito sublime’, la quattordicesima edizione dell’Historic Grand Prix, disputatasi lo scorso mese di giugno a Bergamo Alta, è quello che potrebbe essere definita come un’esplosione adrenalinica di emozioni ed un’errante cavalcata a ritroso nel tempo. Il programma (come da tradizione sempre ricco e coinvolgente) ha dato modo ai piloti di disputare diverse manche di gara: l’occasione per il nutrito pubblico assiepato ai margini delle strade per ammirare i numerosi pezzi storici provenienti da tutta Europa. Tante le autovetture blasonate, tutte lì, in quella piazza che ha il sapore di una affascinante storia che riporta a quel 19 maggio del 1935, a quell’Italia in cui circolavano soltanto duecentoquarantamila automobili, circa un quinto di quelle presenti nei più ricchi paesi del vecchio continente. Era il Paese delle Alfa Romeo della Scuderia Ferrari, delle Maserati, delle Bugatti: era il tempo delle corse automobilistiche, di campioni come Tazio Nuvolari e Achille Varzi, entrambi provenienti dal motociclismo ed impegnati a fronteggiare il massiccio attacco portato dall’industria tedesca con Mercedes ed Auto Union. Era questo il contesto in cui Bergamo si affacciò alla ribalta dell’automobilismo sportivo di alto livello organizzando la prima gara di velocità in circuito sulle Mura Venete di Bergamo. Tra i promotori vi erano gli allora dirigenti dell’Automobile Club, il presidente Cav. Maurizio Reich e il nobile Angelo Zineroni - direttore dell’Ente - affiancati per la parte tecnica dal Commendatore Renzo Castagneto di Brescia, storico organizzatore della Mille Miglia. Oggi, la manifestazione è promossa da Simone Tacconi e, come allora, il circuito viene percorso in senso orario, con partenza da piazza della Cittadella, attraverso la porta del Pantano scendendo dalla Boccola, il lungo rettilineo fino alla chiesa Sant’Agostino e, passata l’impegnativa curva con cambio di pendenza, la salita dell’imponente viale delle Mura (che offre un panorama mozzafiato di Bergamo bassa) per affrontare poi la chicane della porta San Giacomo ed ancora un rettifilo prima dell’arrivo al traguardo. A questo punto, i più curiosi vorranno certamente conoscere i numeri della manifestazione. Con una punta d’orgoglio è lo stesso Tacconi a sottolinearli, snocciolando quelli che, anno dopo anno, sono diventati una piacevole consuetudine: 86 vetture, 62 motociclette e circa 25mila spettatori. Tra le vetture partecipanti più blasonate sicuramente la Ferrari 857S del 1955 ex Trintignant/De Portago/Collins e la preziosissima Ferrari F40. Ancora: due Bugatti EB110 che hanno aperto le manche dedicate alle vetture Anteguerra GP al fianco di monoposto rarissime come la Cisitalia D48 GP del 1948 usata da Tazio Nuvolari nel Gran Premio di Monaco e poi condotta anche da Piero Taruffi e Cortese nonché la Effeffe Berlinetta Frigerio di Scuderia del Portello condotta da Carlo Facetti. Molte Amilcar quattro e sei cilindri, una Maserati 26B GP, l’Alfa Romeo 1900 Ti Super che corse la ‘Carrera-Panamericana’ ed una Lenkin GP del 1938. Tra i partecipanti, da annoverare la presenza del grande collezionista Corrado Lopresto e di Tommaso Trussardi ed una premiazione-tributo alla presenza dell’ex pilota bergamasco Carlo Ubbiali, anno dopo anno sempre più icona della manifestazione.

D

136

Lifestyle


137

Lifestyle


138

Lifestyle


139

Lifestyle


140

Lifestyle


141

Lifestyle


“Il mio vintage Grand Prix” di Ivan Scelsa • Giorgio Sorti

ulle Mura di Bergamo un serpentone di auto e moto d’epoca… e questa volta posso dire “c’ero anch’io!”. A bordo della Giulia Super 1.3 del 1973 dell’amico cremasco Giancarlo Poli ho potuto - per la prima volta - prender parte a quello che per fascino storico e location ritengo uno degli eventi più importanti dedicati a noi appassionati di automobilismo d’epoca, secondo per fascino solo a quello di Monaco. Fino al giorno della gara avevo vissuto il Circuito delle Mura dapprima da appassionato, poi da addetto ai lavori, avendo avuto modo di parlarne in un libro di qualche anno fa e in diversi articoli realizzati per alcune testate di settore. Ma questa volta è stato diverso: per la prima volta, la voglia di cimentarmi alla guida di una vettura elaborata (la Giulia, infatti è stata sapientemente preparata da Monguzzi, un nome che non ha bisogno certo di presentazioni) ha prevalso nell’animo mio tanto quanto in quello del mio folle compagno d’avventura. Non siamo habitué delle competizioni su strada, io e Poli. Certo, possediamo auto d’epoca e frequentiamo da anni l’ambiente organizzando e partecipando a eventi e solo ogni tanto scaldiamo gli pneumatici delle nostre Alfa Romeo d’epoca sui circuiti di Monza, Arese e Balocco. Questo, però, non vuol dir certo essere degli stacanovisti della competizione: sarebbe più giusto dire che ci piace vivere la passione a 360 gradi. Dopo aver ‘ravvivato il paddock’ di piazza della Cittadella con un look volutamente anni Settanta, abbiamo indossato i panni più corsaioli per buttarci nella mischia, tra curve e sorpassi da contendere ad agguerritissime e blasonate Porsche, Lotus, Jaguar e Maserati. Che bulli! Un’esperienza unica quella di correre tra due ali di folla a margine della strada, con un rientro in postazione assegnata in cui ad attenderci c’erano davvero tanti amici. Correre su questo circuito è, per noi appassionati, l’occasione per ricordare come la città dei Mille sia stata anche il palcoscenico di una delle imprese che resero leggendario il grande Tazio Nuvolari con la sua Alfa Romeo P3, nel 1935. Sarà forse per questo che, di anno in anno, sempre più concorrenti decidono di iscriversi a questo evento che non ha il sapore della sfilata e della mera rievocazione, ma profuma ancora di competizione e di allori iridati. Lo stesso motivo per cui volevamo esserci anche noi, a tutti i costi. Il resto lo ha fatto il nostro sponsor, la concessionaria Alfa Romeo Baccanelli di Romano di Lombardia, che - conoscendoci da tempo e notando il nostro entusiasmo, ha realizzato per noi una livrea speciale, senza ombra di dubbio la più bella e fotografata del parterre. In tanti ci hanno chiesto perché la scelta sia caduta sulla ‘Giulia’ per disputare questa competizione. Tanti lo hanno fatto sapendo cosa avremmo potuto iscrivere ai blocchi di partenza… La risposta (così come la scelta), semplice ed intuitiva: “perché da bambino sedevamo sul sedile posteriore sognando di gareggiare, oggi la guideremo con la felicità di un bambino”.

S

142

Lifestyle


143

Lifestyle


JUST Red carpet “Una GLE sulla scena del delitto!” di Chiara Pennati • ph Giorgio Sorti

enerdì 5 Aprile, si è svolto presso lo showroom Lodauto Spa di Orio al Serio, un esclusivo evento di preview. Protagonista indiscusso il Nuovo GLE, che per la prima volta veniva mostrato ai clienti Lodauto. La serata ha previsto un alto coinvolgimento per tutti i partecipanti, a forte impatto emozionale, che l’ha resa memorabile e da raccontare. Gli ospiti hanno infatti preso parte a una vera “cena con delitto”, alla ricerca dell’assassino che si nascondeva proprio tra loro: l’intero concept è stato pensato per valorizzare le novità tecnologiche ed estetiche del nuovo prodotto Mercedes che ha dato l’ispirazione per indizi, congetture e squadre di ricerca. Un grandissimo successo per questa presentazione e ovviamente per il Re dei SUV della Casa di Stoccarda.

V

144

Lifestyle


145

Lifestyle


146

Lifestyle


147

Lifestyle


148

Lifestyle


Dominala da Lodauto S.p.A.

smart center Bergamo by Lodauto Orio al Serio, via Aldo Moro 5 - Tel. 035 4232611 - www.lodauto.it


Equipe Solutions “Solo soluzioni di qualità”

M

ONASTEROLO DEL CASTELLO: villa singola disposta su un unico piano, con ampio giardino piantumato pianeggiante. La soluzione si sviluppa con ampio soggiorno con camino a vista e cucina abitabile, che si affacciano sul porticato, tre spaziose camere e due bagni con idromassaggio. Al piano interrato si trovano la taverna, la lavanderia, un bagno, la cantina ed il box quadruplo. La villa è fornita di antifurto sia perimetrale che volumetrico e di impianto di irrigazione automatica per il giardino. Classe F (155 kWh/m2a).

R

ANICA: in zona collinare, villa singola di 190 mq, disposta su un unico livello, con possibilità di creare un’ulteriore unità abitativa al piano sovrastante. La soluzione è circondata da un ampio giardino pianeggiante di 1.000 mq, che permetterebbe la realizzazione di una piscina. Completano la proprietà la taverna di 100 mq e l’autorimessa quadrupla. Classe G (200,00 kWh/m2a).

www.equipe-solutions.it

150

Lifestyle


www.equipe-solutions.it

P

ONTERANICA: in posizione collinare, soleggiata e panoramica, villa singola circondata da un giardino di generosa metratura. La proprietà si sviluppa con ampio soggiorno con cucina separata, tre camere matrimoniali e due bagni finestrati. Al piano superiore si trova il solaio, dove si potrebbe ricavare un’ulteriore abitazione. La soluzione dispone anche di una taverna con camino, angolo cottura, bagno e lavanderia, dalla quale è possibile accedere all’autorimessa tripla. Classe G (200 kWh/m2a).

Tel. 035 66.45.19

G

ORLE - CENTRO: in zona centrale, attico con 140 mq di terrazzo, dotato di piscina. La soluzione si sviluppa con soggiorno doppio con cucina abitabile, tre camere da letto, di cui due matrimoniali, due bagni finestrati con doccia e vasca idromassaggio. Completano la proprietà la cantina ed il box doppio in larghezza. Classe D (107,72 kWh/m2a).

151

Lifestyle


Tel. 035 66.45.19

G

ORLE - PARCO DELLE FONTANE: in zona residenziale vicino al Parco delle fontane, recente villa bifamiliare con ampio giardino riservato, completo di impianto di irrigazione. La soluzione è composta da piano terra con spazioso soggiorno, cucina abitabile e bagno, piano primo con tre camere da letto, due bagni ďŹ nestrati, di cui uno con vasca idromassaggio, ripostiglio. Box doppio in larghezza direttamente collegato alla taverna con camino a legna ventilato e bagno lavanderia. Riscaldamento a pavimento, impianto di aspirazione centralizzata, impianto di climatizzazione e impianto antifurto. Classe B (105,45 kWh/m2a).

T

ORRE BOLDONE: in posizione pedecollinare, villa singola disposta su due livelli, circondata da un giardino di 600 mq con piscina. Finiture di pregio. Completano la proprietĂ due grandi box. Classe E (119,79 kWh/m2a).

www.equipe-solutions.it

152

Lifestyle


www.equipe-solutions.it

B

ERGAMO: appartamento in mini-palazzina di sole tre unità abitative, posto all’ultimo piano. La soluzione si sviluppa con ingresso, soggiorno, cucina abitabile, camera matrimoniale con cabina armadio, camera, due bagni e ripostiglio. Nel sottotetto si trovano un salottino che affaccia su un terrazzo di 13 mq e un’altra camera. Box. Classe F (223,44 kWh/m2a).

Tel. 035 66.45.19

B

ERGAMO: attico di nuova realizzazione, con 45 mq di terrazzo e 150 mq di lastrico solare. L’immobile è libero su quattro lati e si sviluppa su 115 mq con soggiorno, cucina, tre camere, due bagni e ripostiglio. Cantina e box doppio. Possibilità scelte finiture interne. Classe A.

153

Lifestyle


Backstage

154

Backstage


155

Backstage


Backstage

156

Backstage


Exclusively Exclusively Made Korea M ade iin nK orea

- GARANZIA - MANUTENZIONE - KASKO FURTO E INCENDIO - ASSISTENZA STRADALE

A PARTIRE DA EURO*

A N N U N C I O PUBBLICITARIO ANNUNCIO P U B B L I C I TA R I O CON CO N FINALITÀ FI N A L I TÀ PROMOZIONALE. P R O M OZ I O N A L E . E ESEMPIO SEMPIO R RAPPRESENTATIVO A P P R E S EN TAT I VO D DII F FINANZIAMENTO: I N A N Z I A M EN TO : TTIVOLI I VO L I 11.6 .6 F FREE R EE P PREZZO R E Z ZO € €14.900, 14.900, A ANTICIPO N T ICIP O € €2.950; 2.950; IMPORTO I M P O R TO TOTALE TOTA L E DEL D EL CREDITO C R ED I TO €15.642,11, €15 .6 42,11, D DA A RESTITUIRE 84 RATE MENSILI OGNUNA DII € €218,52; DOVUTO DAL TAN TAEG 5,28% FISSO). COMPRESE NEL COSTO DEL R E S T I T U I R E IIN N8 4R AT E M EN S I L I O GNUNA D 2 18 , 52; IIMPORTO M P O R TO TTOTALE OTA L E D O V U TO D A L CONSUMATORE CO N S U M ATO R E €18.655,66. €18 .655 ,6 6 . TA N 3,99% 3 ,99% ((TASSO TA S S O FISSO) FI S S O) – TA EG 5 , 28% ((TASSO TA S S O F I S S O). SPESE SPESE C OMPRESE N EL C O S TO TTOTALE OTA L E D EL CREDITO: €2.363,57, €350, €1; COMUNICAZIONE PERIODICA ANNUALE €11 C CAD.; C R ED I TO : IINTERESSI N T ER E S S I € 2. 363 , 57, IISTRUTTORIA S T R U T TO R I A € 350, INCASSO I N C A S S O RATA R ATA €3 € 3 CAD. C A D. A MEZZO M E Z ZO SDD, S D D, PRODUZIONE P R O D UZ I O N E E INVIO I N V I O LETTERA L E T T ER A CONFERMA CO N FER M A CONTRATTO CO N T R AT TO € 1; C OMU NIC A ZIO NE P ER I O D I C A A N N UA L E € A D.; IIMPOSTA M P O S TA S O S T I T U T I VA : € 39,98 . E V EN T UA L I C O N T R AT T I RELATIVI R EL AT I V I A UNO U N O O PIÙ P I Ù SERVIZI S ER V I Z I ACCESSORI ACC E S S O R I (ES. (E S . POLIZZA P O L I Z Z A ASSICURATIVA) A S S I CU R AT I VA ) SONO S O N O FACOLTATIVI FACO LTAT I V I E P ER TA N TO N O N IINCLUSI N C LU S I N EL TTAEG. A EG . O FFER TA V A L I DA F INO A L SOSTITUTIVA: €39,98. EVENTUALI CONTRATTI PERTANTO NON NEL OFFERTA VALIDA FINO AL 3 1/07/2019. C O ND IZIO NI C O N T R AT T UA L I ED ED ECONOMICHE ECO N O M I C H E NELLE N EL L E “INFORMAZIONI “ I N F O R M A Z I O N I EUROPEE EU R O P EE DI D I BASE B A S E SUL S U L CREDITO C R ED I TO AI A I CONSUMATORI” CO N S U M ATO R I ” PRESSO P R E S S O I CONCESSIONARI CO N C E S S I O N A R I E S UL S I TO W W W. S A N TAN D ER CON S UM ER . I T, 31/07/2019. CONDIZIONI CONTRATTUALI SUL SITO WWW.SANTANDERCONSUMER.IT, S E Z . TRASPARENZA. T R A S PA R EN Z A . SALVO S A LVO APPROVAZIONE A P P R OVA Z I O N E D A N TA N D ER C O N S U M ER B ANK . C R E D I TO R P R OT EC T I O N INSURANCE I N S U R A N C E (POLIZZA (P O L I Z Z A CREDIT C R ED I T LIFE L I FE PER P ER D I P EN D EN T I D EL S E T TO R E P R I VATO - C O N T R AT TO D SEZ. DII S SANTANDER CONSUMER BANK. CREDITOR PROTECTION DIPENDENTI DEL SETTORE PRIVATO CONTRATTO DII A S S I CU R A Z I O N E VITA V I TA INABILITÀ I N A B I L I TÀ TOTALE TOTA L E PERMANENTE, P ER M A N EN T E , PERDITA P ER D I TA D’IMPIEGO; D ’ I M P I EG O ; IN I N ALTERNATIVA, A LT ER N AT I VA , POLIZZA P O L I Z Z A CREDIT C R ED I T LIFE L I FE PER P ER QUALSIASI Q UA L S I A S I TIPOLOGIA T I P O LO G I A D AVO R ATO R E - C O N T R AT TO D S S I CU R A ZI O N E V I TA , ASSICURAZIONE DII LLAVORATORE CONTRATTO DII A ASSICURAZIONE VITA, IINABILITÀ N A B I L I TÀ TTOTALE OTA L E TTEMPORANEA EMP OR ANE A E P ER M A N EN T E ) – D U R ATA D EL L A C O P ER T U R A P ARI A Q U EL L A D EL F I N A N Z I A M E N TO , P REMIO € 1 .1 8 4 , 6 0 C O M PA G N I E A S S I CU R AT I V E: C NP S A N TA N D ER IINSURANCE N S U R A N C E LLIFE IFE D AC PERMANENTE) DURATA DELLA COPERTURA PARI QUELLA DEL FINANZIAMENTO, PREMIO €1.184,60 COMPAGNIE ASSICURATIVE: CNP SANTANDER DAC EC NP S A N TA N D ER IINSURANCE NSUR A N CE E UROPE D AC ((FACOLTATIVA FACO LTAT I VA E PERCIÒ P ER C I Ò NON N O N INCLUSA I N C LU S A NEL N EL TAEG). TA EG). ASSICURAZIONE A S S I CU R A Z I O N E FACOLTATIVA FACO LTAT I VA (PERTANTO (P ER TA N TO NON N O N INCLUSA I N C LU S A N EL TTAEG) A EG) Z U R I C H IINSURANCE NSUR A N CE C O M PA N Y LLTD TD CNP SANTANDER EUROPE DAC NEL ZURICH COMPANY IINCENDIO, N C E N D I O, F U R TO E G A R A NZIE C R I S TA L L I , A T TI V A N DA L I C I , E V EN T I N AT U R A L I , A S S I S T EN Z A FURTO F U R TO E FINO FI N O A 24 24 MESI M E S I DI D I VALORE VA LO R E A NUOVO; N U OVO ; DURATA D U R ATA 6 0M E S I; ESEMPIO E S E M P I O €2.428,70 €2. 428 ,70 SU S U PROV. P R OV. FI FI C O M P R E S E IMPOSTE. IMP OS TE. FURTO GARANZIE CRISTALLI, ATTI VANDALICI, EVENTI NATURALI, ASSISTENZA 60 MESI; COMPRESE O FFER TA C O M P R EN S I VA D O L IZ Z A F ACO LTAT I VA (PERTANTO (P ER TA N TO NON N O N INCLUSA I N C LU S A NEL N EL TAEG) TA EG) ASSICURATIVA A S S I CU R AT I VA DI D I NOBIS N O B I S COMPAGNIA CO M PAG N I A DI D I ASSICURAZIONI A S S I CU R A Z I O N I S.P.A. S . P. A . C ON G A R A NZIE K A S KO P N EU M AT I C I E DA S S I S T EN Z A OFFERTA COMPRENSIVA DII P POLIZZA FACOLTATIVA CON GARANZIE KASKO PNEUMATICI ED ASSISTENZA S T R A DA L E C O N T EN U T E NEL N EL PACCHETTO PACC H E T TO “KASKO “ K A S KO E ASSISTENZA A S S I S T EN Z A PNEUMATICI P N EU M AT I C I SANTANDER”. S A N TA N D ER ”. DURATA D U R ATA P ARI A FI N A N Z I A M EN TO PREMIO: P R E M I O : €78,82. € 78 ,82. PRIMA P R I M A DELLA D EL L A SOTTOSCRIZIONE S OT TO S C R I Z I O N E DELLE D EL L E SUDDETTE S U D D E T T E COPERTURE CO P ER T U R E STRADALE CONTENUTE PARI ALL FINANZIAMENTO A S S I CU R AT I V E LEGGERE L EG G ER E IL I L SET S E T INFORMATIVO I N F O R M AT I VO CONSULTABILE CO N S U LTA B I L E PRESSO P R E S S O LE L E FILIALI FI L I A L I SANTANDER S A N TA N D ER CONSUMER CO N S U M ER BANK B A N K E I CONCESSIONARI CO N C E S S I O N A R I AUTO AU TO E DISPONIBILI DISP ONIBILI S UL S I TO IINTERNET N T ER N E T W W W. S A N TAN D ER CON S UM ER . I T. ASSICURATIVE SUL SITO WWW.SANTANDERCONSUMER.IT. M E S S AG G I O FINALIZZATO FI N A L I Z Z ATO AL A L COLLOCAMENTO CO L LO C A M EN TO DI D I POLIZZE P O L I Z Z E AUTO. AU TO. LE L E IMMAGINI I M M AG I N I INSERITE I N S ER I T E SONO S O N O A SCOPO S CO P O ILLUSTRATIVO. I L LU S T R AT I VO. LE L E CARATTERISTICHE C A R AT T ER I S T I C H E ED ED I COLORI CO LO R I POSSONO P O S S O N O DIFFERIRE D I FFER I R E DA DA QUANTO Q UA N TO RAPPRESENTATO. R A P P R E S EN TATO. MESSAGGIO AF R O NTE D EL L A S OT TTOSCRIZIONE OSCRIZIONE D EL C O NTR AT TTO OD O M P R AV E N D I TA - C ON F I N A N Z I A M E NTO - A V E NTE A DO GG E T TO TO L’AUTOMOBILE L’A U TO M O B I L E ENTRO E NTR O IL IL 3 1 . 07. 20 1 9, I P A R TE C I PA NTTI - C O NTE S T U A L M E NTE FRONTE DELL SOT DEL CONTRAT DII C COMPRAVENDITA CON FINANZIAMENTO AVENTE AD OGGET 31.07.2019, PARTECIPANTI CONTESTUALMENTE A L L’ I M M AT R I CO L A Z I O N E D EL L’AU TO M O B I L E , DA DA EFFETTUARSI EFFE T T UA R S I ENTRO EN T R O IL I L 31.08.2019 31.08 . 2019 - RICEVERANNO R I C E V ER A N N O UN U N BUONO B U O N O SCONTO S CO N TO VALIDO VA L I D O PER P ER L’EFFETTUAZIONE L’ EFFE T T UA Z I O N E D EI P R I M I 4 ((QUATTRO) Q UAT T R O) IINTERVENTI N T ER V EN T I D A N U T EN Z I O N E ALL’IMMATRICOLAZIONE DELL’AUTOMOBILE, DEI PRIMI DII M MANUTENZIONE O R D I N A R I A , PREVISTI P R E V I S T I DAL DA L COSTRUTTORE CO S T R U T TO R E ((IL IL B UONO S CO N TO) D A EFFETTUARSI EF F E T T UA R S I S U L L’AU TO M O B I L E MEDESIMA, M ED E S I M A , P R E S S O IIL LC O N CES SIO N A RIO A D ER EN T E IIN NC U I IIL LP A R T E C I PA N T E H AA CQ U I S TATO LL’AUTOMOBILE ’AU TO M O B I L E ORDINARIA, BUONO SCONTO) DA SULL’AUTOMOBILE PRESSO CONCESSIONARIO ADERENTE CUI PARTECIPANTE HA ACQUISTATO OP R E S S O IIL LC EN T R O A S S I S T EN Z A A U TO R I Z Z ATO S S A N G YO N G IINDICATO N D I C ATO D AL P R E D E T TO C O N CES SIO N A RIO A D ER EN T E CONTESTUALMENTE CO N T E S T UA L M EN T E ALL’ACQUISTO A L L’ACQ U I S TO D EL L’AU TO M O B I L E . SI S I PRECISA P R EC I S A CHE C H E SONO S O N O INCLUSI I N C LU S I PRESSO CENTRO ASSISTENZA AUTORIZZATO SSANGYONG DAL PREDETTO CONCESSIONARIO ADERENTE DELL’AUTOMOBILE. N EL B U O N O SCONTO S CO NTO UNICAMENTE U N I C A M ENTE GLI G L I INTERVENTI I NTER V ENTI PREVISTI P R E V I S TI SUL S U L LIBRETTO L I B R E T TO “MANUALE “M A N UA L E USO U S O E MANUTENZIONE”, M A N U TEN Z I O N E ”, CONSEGNATO CO N S EG N ATO A LP A R TEC I PA NTE C O NTE S T UA L M ENTE A L L’ACQ U I S TO DELL’AUTOMOBILE. D EL L’AU TO M O B I L E . IN IN NEL BUONO AL PARTECIPANTE CONTESTUALMENTE ALL’ACQUISTO P A R TI CO L A R E , DEVONO D E VO N O INTENDERSI I NTE N N D ER S I IINCLUSE N C LU S E LLE ES EGU ENTI M A N U TEN Z I O N I ORDINARIE: O R D I N A R I E: MOTORI M OTO R I DIESEL D I E S EL 2 0.0 0 0 K M / 1 A N N O, 4 0.000K M /2 ANNO, A N N O, 6 0.0 0 0 K M / 3 A N N O, 8 0.000K M /4 A N N O. M OTO R I B EN Z I N A / PARTICOLARE, SEGUENTI MANUTENZIONI 20.000KM/1 ANNO, 40.000KM/2 60.000KM/3 ANNO, 80.000KM/4 ANNO. MOTORI BENZINA/ G P L 15.000KM/1 15 .000K M /1 ANNO, A N N O, 30.000KM/2 30.000K M /2 ANNO, A N N O, 45 .0 0 0 K M / 3 A N N O, 60.000KM/4 60.000K M /4 ANNO A N N O ((INTERVALLI I N T ER VA L L I C H I LO M E T R I C O E DA N N UA L E A LT ER N AT I V I , A S ECO N DA D UA L E D EL L E D UE C O ND IZIO NI S ER I F I C H I P ER GPL 45.000KM/3 ANNO, CHILOMETRICO ED ANNUALE ALTERNATIVI, SECONDA DII Q QUALE DELLE DUE CONDIZIONI SII V VERIFICHI PER P R I M A ). TOLLERANZA TO L L ER A N Z A INTERVALLI I N T ER VA L L I +/-500KM +/-500K M E +/-1 +/-1 MESE. M E S E . L’EFFETTUAZIONE L’ EFFE T T UA Z I O N E DELL’ULTIMO D EL L’ U LT I M O INTERVENTO I N T ER V EN TO DI D I MANUTENZIONE M A N U T EN Z I O N E ORDINARIA O R D I N A R I A A/AL A /A L 80.000KM/4 80.000K M /4 A NNO P ER M OTO R I D I E S EL O 6 0.000K M /4 A NNO P ER PRIMA). ANNO PER MOTORI DIESEL 60.000KM/4 ANNO PER M OTO R I B EN Z I N A /G P L FORNISCE FO R NISCE A LP A R T EC I PA N T E UNA U N A COPERTURA CO P ER T U R A TEMPORALE/CHILOMETRICA T E M P O R A L E /C H I LO M E T R I C A SINO S I N O ALLA A L L A SUCCESSIVA S U CC E S S I VA SCADENZA S C A D EN Z A PREVISTA P R E V I S TA A/AL A /A L 100.000KM/5 100.000K M /5 ANNO A N N O PER P ER MOTORI M OTO R I DIESEL D I E S EL O 75.000KM/5 7 5 .0 0 0 K M / 5 MOTORI BENZINA/GPL AL PARTECIPANTE A NNO P ER M OTO R I B EN Z I N A /G P L ((INTERVALLI I N T ER VA L L I CHILOMETRICO C H I LO M E T R I CO ED ED ANNUALE A N N UA L E ALTERNATIVI, A LT ER N AT I V I , A SECONDA S ECO N DA DI D I QUALE Q UA L E DELLE D EL L E DUE D U E CONDIZIONI CO N D I Z I O N I SI SI V ER I F I C H I P ER P R I M A ). Q UA L S I A S I R IC A MBIO E /O INTERVENTO I N T E R V E N TO ANNO PER MOTORI BENZINA/GPL VERIFICHI PER PRIMA). QUALSIASI RICAMBIO E/O N ON P R E V I S TO D A L PIANO P I A N O DI D I MANUTENZIONE M A N U T EN Z I O N E ORDINARIA O R D I N A R I A SOPRA S O P R A INDICATO I N D I C ATO SARÀ S A R À EFFETTUATO EFFE T T UATO A TITOLO T I TO LO ONEROSO O N ER O S O A CARICO C A R I CO DEL D EL PARTECIPANTE. PA R T E C I PA N T E . NON PREVISTO DAL

Drive D rive beyond E Expectations xpectations

P R O G R A M M A “100% “ 100% SICURI S I CU R I DI D I SÉ” S É ” VALIDO VA L I D O PER P ER TUTTI T U T T I I MODELLI M O D EL L I DI D I AUTOVEICOLI AU TOV EI CO L I NUOVI N U OV I SSANGYONG S S A N G YO N G IMMATRICOLATI I M M AT R I CO L AT I A PARTIRE PA R T I R E DAL DA L 14.09.2018 14.09. 2018 E S INO A L 114.03.2020 4.03 . 2020 (S A LVO P RORO G HE A D ISCRE ZIO NE D YM I PROGRAMMA SINO AL (SALVO PROROGHE DISCREZIONE DII S SYMI S PA ) P RESSO I C O N C E S S I O N A R I SSANGYONG S S A N G YO N G ADERENTI A D ER ENTI ALL’INIZIATIVA. A L L’ I N I Z I ATIVA . TERMINI TER M I N I E CONDIZIONI CO N D I Z I O N I DEL D EL PROGRAMMA PRO G R A M M A D I S P O N I B I L I SUL S U L SITO S I TO WWW.SSANGYONG-AUTO.IT/100X100SODDISFATTIORIMBORSATI. W W W. S S A N G YO N G-AU TO. I T/100X100S O D D I S FAT TI O R I M B O R S ATI . SPA) PRESSO CONCESSIONARI DISPONIBILI C ONSUMI D A5 , 2 A 77,7 ,7 LL/100 / 100 K MC I C LO C O M B I N ATO, E M I S S I O N I CO2 C O2 D A 1136 36 A 176 176 G /K M . CONSUMI DA 5,2 KM CICLO COMBINATO, EMISSIONI DA G/KM. C ONSUMI E D E M I S S I O N I CALCOLATE C A LCO L AT E IN I N BASE B A S E AL A L METODO M E TO D O DI D I MISURAZIONE/CORRELAZIONE M I S U R A Z I O N E /CO R R EL A Z I O N E RIFERITO R I FER I TO AL A L CICLO C I C LO NEDC N ED C (NEW (N E W EUROPEAN EU R O P E A N DRIVING D R I V I N G CYCLE) C YC L E ) C O R R EL ATO A L C I C LO W LT P ((WORLDWIDE WO R L DWI D E CONSUMI ED EMISSIONI CORRELATO AL CICLO WLTP H A R M O N I Z ED LLIGHT I G H T VEHICLE V EH I C L E TTEST ES T P R O C ED U R E ). HARMONIZED PROCEDURE).

Radaelli

Largo 1° Maggio, 5 - Treviglio - Tel. +39 0363 48066 Largo Ghislandi, 75 - Bergamo - Tel. +39 035 355736

WWW.SSANGYONG-AUTO.IT W WW.SSANGYONG-AUTO.IT

ssangyong@radaelliauto.it www.radaelliauto.it


158

Backstage


® MEN, MOTORS & LIFESTYLE

JUST

Just - Ringraziamenti Chiara Cattaneo • Cinzia Acerbis • Giacomo Agostini • Roberto Sestini • Barbara Corti Gigi Rota • Roberto Nicoli • Marzio Carrara Paola Cattaneo • Francesca Vitali • Emilio Erba Chiara Pennati • Fabio Baccanelli • Michele Della Cagnoletta • Laura Bertulessi • Simone Doneda Cristina Doneda • Paolo Ghinzani • Luca Bertolini Paolo Carmeli • Davide Baruffi • Michela Mantecca • Joel Brunel • Andrea Bassoli • Andrea Rossi • Pietro Batta • Abele Algeri • Mara Soave Guido Colombo • Corrado Pietrobono • Laura Parolini • Cinzia Paleni • Silvana Giardina • Giorgio Casari • Roberta Sala • Claudia Locatelli Carmine Blundo • Francesca Grena Angela Landi

Periodico semestrale - N° 11

Direttore Responsabile Giovanni Volpe direzione.just@gmail.com

Graphic & Art Director Silvia Benaglia redazione.just@gmail.com

Photo Emanuele Clivati • Giandomenico Papello Giorgio Sorti • Davide Crescenzi Matteo Mottari • Luca Tocchio Marco Giustinoni • Massimo Campi

Just Web & Social Webpowerplus Amministrazione Studio Landi - Bergamo

Modella per un giorno Luciana Terencio

Editore Guarda chi guida S.r.l.s. - Bergamo Stampa CPZ S.p.a.

Test auto e moto Giovanni Volpe • Antonio Giudici Giancarlo Colombo • Simona Bonomelli Giovanni Roberto Careri • Marcello Menalli Luciana Terencio • Giuseppe Piazzini

Distribuzione Caielli Gianluigi

Contributors Ivan Scelsa • Luisa Ardigò • Roberto Dolci Valentina Mussinelli • Sergio Turani Chiara Seghezzi • Maurizio Mengoli Tiziana Lozza • Claudia Cornaggia Luciana Terencio • Giacomo Agostini Francesca Vitali • Chiara Pennati • Jenny Nicoli Gabriele Tonolini • Claudio Pancirolli

Iscrizione n. 21/14 del 17/11/2014 - Registro Stampa del Tribunale di Bergamo. Testi e materiale fotografico contenuti in questa pubblicazione, sono di proprietà esclusiva di Guarda chi Guida S.r.l.s. È pertanto vietata ogni riproduzione, anche solo parziale, non autorizzata dall’editore.

INFO e PUBBLICITÀ pubblicita.just@gmail.com 347 53.78.130

www.just-magazine.it rivista JUST 160


Profile for Just Magazine

JUST Bergamo Nr. 11  

JUST Bergamo Nr. 11  

Advertisement