__MAIN_TEXT__

Page 11

minato con il riconoscimento ministeriale nel 2017 del circo contemporaneo. Bussola è sempre stata in prima linea in questo processo, e già prima di lanciare LEME, ci eravamo adoperati per il varo di una piattaforma online indipendente, denominata Outdoor Arts Portugal, nata con il proposito di raccogliere e condividere le informazioni disponibili, promuovere attività di network e di vetrina degli artisti, riconoscere e studiare le nuove pratiche, sviluppare collaborazioni e strategie per lo sviluppo del settore.

LSF Ad Ílhavo non c’è nessuna tradizione di circo. Qui il circo è arrivato con LEME, è una cosa molto recente. Abbiamo strutturato un piano quadriennale per il festival, dandoci degli obiettivi anche in termini di coinvolgimento e creazione di nuovi pubblici, e devo riconoscere che, anche se solo alla sua seconda edizione, questo festival ha già ricevuto un’attenzione a livello internazionale che normalmente in Portogallo matura dopo un decennio. Essere inoltre membri di un network come Circostrada ha sicuramente facilitato l’internazionalizzazione di un festival così piccolo, eppure così specifico. E certamente, come tutto il settore, beneficiamo dell’ap-

LEME è un festival che si muove su due livelli. Da un lato intende spiegare al grande pubblico cosa è il circo oggi, dall’altro vuole facilitare la crescita dei professionisti del settore e rafforzarne i legami. Questi obiettivi vengono perseguiti in un contesto che va dal dialogo, allo spettacolo, alla festa. Desideriamo che le scuole di circo e partner percepiscano LEMEcome un’occasione annuale per i protagonisti del settore di incontrarsi, confrontarsi, riflettere e crescere insieme. Da un punto di vista artistico ci interessa portare a LEME l’avanguardia, le cose più sperimentali e allo stesso tempo offrire anche momenti e spettacoli che siano fruibili per un pubblico di famiglie. Ci interessa inoltre lanciare sfide e suggestioni alla creazione, scegliendo di anno in anno una narrativa comune: quest’anno è stata la materia, l’anno scorso è stato il mare. Disegnare un piano generale, lasciando sempre spazio alla diversità, offrendo toni vicini alla narrativa tradizionale ma anche al contemporaneo, creando in ogni caso una relazione molto prossima con il pubblico. Scegliamo spettacoli per il grande pubblico nell’Auditorium, ma utilizziamo anche spazi meno convenzionali, dove ospitiamo progetti più sperimentali che sfidano le frontiere del circo, sfidano la tecnica, suggeriscono una nuova percezione, un contatto tra il circo che trasforma il luogo, e il luogo che trasforma il circo.

BC

porto allo sviluppo internazionale del settore innescato dal gathering Fresh Street che si è tenuto in Portogallo nel 2018, in occasione del festival Imaginarius.

Il programma di quest’anno, molto articolato, comprendeva una selezione di spettacoli di rilievo internazionale, tra i quali Fang di Animal Religion, La Chute di Lapso Cirk, Materia di Andrea Salustri, Impulse dei Momggol (Corea del Sud), e un focus su 6 artisti portoghesi emergenti, Il rimando alla “materia” univa

9JUGGLINGMAGAZINE

2020 NUMERO86MARZO

non solo la selezione degli spettacoli, ma anche 3 workshop per famiglie, 2 sessioni di formazione rivolte a un pubblico circense più specializzato e un seminario di un’intera giornata, con la moderazione di Stephane Segreto-Aguilar, direttore di Circostrada, dove abbiamo discusso sullo svi-

luppo del circo contemporaneo in Portogallo, sul ruolo della creazione nel circo di oggi, sulle sfide che il circo nella Corea del Sud sta ponendo e affrontando. In Portogallo ci sono al momento 4/5 buone compagnie portoghesi impegnate sul fronte della creazione contemporanea, e siamo orgogliosi quest’anno di aver potuto sostenere l’originale creazione [HOSE] di Daniel Seabra, un artista portoghese, impegnato in una ricerca tra equilibrismo e tecniche di aerea, affiancata da uno studio molto particolare nell’utilizzo di tubi industriali di plastica/gomma, utilizzati come scenografia e al tempo stesso materiale di supporto all’acrobatica aerea. Un lavoro sostenuto anche dalla Fondazione Calouste Gulbenkian, che per la prima volta in Portogallo ha supportato una creazione di circo contemporaneo. C’è ancora molto da fare, sentiamo che in questo momento in Portogallo c’è molta domanda ma poca offerta, e vogliamo continuare ad essere uno stimolo alla creazione portoghese di livello internazionale, così come abbiamo fatto quest’anno con [HOSE] .

Profile for Ass. Giocolieri e >Dintorni

Juggling Magazine #86 - march 2020  

quarterly italian magazine dealing with contemporary circus arts

Juggling Magazine #86 - march 2020  

quarterly italian magazine dealing with contemporary circus arts

Profile for jugmag
Advertisement