Page 1

PALLA

IN CAMPO

PALLA

ventesima GIORNATA SERIE A: Genoa-Napoli

IN CAMPO LA ROSA

Stampa: essergraph- In attesa di autorizzazione: suppl. al n° 3 di In Genova - autorizzazione Tribunale di Genova 18/11/2002- sipplemento di In Genova Magazine -n° 4

EI TIFOSI D S S E R -P E E R F IL

Napoli: sogno europeo

“El Pocho” torna nel tridente Davide Biondini La costanza del “rosso” Beppe sculli: IL RITORNO DEL FIGLIOL PRODIGO

Genoa,

basta goleade! 1

FotodidiGettyImmage Antonio Santoro Foto


PER ORDINARE CHIAMA

010-740-1192

Biglietti da visita F.to 8,5 x 5,5 cm. - stampa 4 colori carta patinata opaca da 300 gr.

Volantini A5 F.to 15 x 21 cm. - stampa 4 + 4 colori carta patinata opaca da 115 gr.

1.000 - a partire da

40,00 €

5.000 - a partire da

130,00 €

il formato A6 costa la metà !!!

Locandine A3 F.to 30 x 42 cm. - stampa 4 colori carta patinata opaca da 115 gr.

Tovagliette personalizzate

uso alimentare

F.to 30 x 42 cm. - stampa 2 colori carta per alimenti da 80 gr.

100 - a partire da

80,00 €

5.000 - a partire da

250,00 €

oppure invia un SMS con scritto “INFO” al

334 - 288.19.19


PALLA

IN CAMPO Foto di Antonio Santoro

Anche contro il Palermo retroguardia inguardabile, complici le assenze

Basta col colabrodo Panico per la schiena di Frey: se il Genoa continua con queste prestazioni in difesa, il nostro portierone rischia di infortunarsi a furia di raccogliere la palla in fondo alla rete. Fanno quattordici gol subiti in tre partite. I record di cui si farebbe tranquillamente a meno. Come se non bastasse, domenica c’è di nuovo il Napoli: quello delle sei sberle che hanno dato il via al ciclo terribile e controfirmato la lettera di dimissioni per Malesani. In una partita che finisce 5-3 vince il calcio? Può darsi. Vale per gli spettatori del Barbera, che senz’altro si sono divertiti; molto meno per la retroguardia rossoblù, in piena balia degli avversari anche per colpa di una terrificante serie di infortuni e assenze (Dainelli, Rossi, Veloso, Antonelli, Constant, Kaladze e Bovo) che hanno costretto Marino a schierare dal primo minuto il giovane Sampirisi, fresco protagonista in Coppa Italia. Desolante ogni calcio piazzato per il Palermo, con i difensori del Grifone pietrificati in mezzo all’area mentre il Migliaccio o il Silvestre di turno accompagnavano senza patemi il pallone in porta. E fa bene Jankovic a

dire che se non ci fosse Frey in porta questi passivi già umilianti sarebbero ancora peggiori. E dire che la partita era cominciata bene, con il gol di Palacio, per l’ennesima volta il migliore dei suoi. Ma non se ne esce: si parte bene e alle prime difficoltà si va in crisi. Si vedrà alla fine del mercato: per una volta Kucka si è ricordato come giocava l’anno scorso, ma le voci lo danno già a Milano in cambio del (diciamolo) non proprio entusiasmante Muntari. Cerci invece è un nome eccellente, che dopo aver tanto ben figurato nella Fiorentina di inizio campionato non ha trovato più spazio non certo per suoi demeriti ma per il nuovo assetto imposto da Delio Rossi, quel 3-5-2 che penalizza un esterno con le sue caratteristiche. Il Napoli non è imbattibile, lo si è visto col Siena. Ormai le motivazioni in campionato per i partenopei sono ridotte (anche la zona Champions sembra compromessa) e l’occasione potrebbe essere quella giusta per vendicare l’umiliazione di un mese fa. Basta che Frey non si trovi ancora quattro belle statuine a proteggerlo. 3

la classifica

punti G

Juventus 41 Milan 40 Udinese 38 Inter 35 Lazio 33 Roma 30 Napoli 29 Palermo 24 ChievoVerona 24 Genoa 24 Cagliari 23 Catania 22 Fiorentina 22 Atalanta (*) 20 Bologna 20 Siena 19 Cesena 15 Lecce 13 Novara 12

19 19 19 19 19 18 19 19 19 19 19 18 19 19 19 19 19 19 19

V

N

P

11 12 11 11 9 9 7 7 6 7 5 5 5 6 5 4 4 3 2

8 0 4 3 5 3 2 6 6 4 3 6 8 4 3 9 6 7 3 9 8 6 7 6 7 7 8 5 5 9 7 8 3 12 4 12 6 11

Atalanta 6 punti di penalizzazione

Cerca Palla In Campo su Facebook e commenta le partite con noi


PALLA

L’avversaria

IN CAMPO

98

Napoli:

sogno europeo

In attacco: . Pochi possono vantare “i tre tenori” in attacco: le invenzioni di Hamsik, la velocità di Lavezzi e il senso del gol di Cavani costituiscono un tridente che farebbe paura anche alla difesa del Barcellona. Come se non bastasse quest’anno anche Pandev sembra aver ritrovato l’efficacia del suo periodo laziale, proponendosi come rincalzo d’eccezione.

92

. In panchina: Voto alto per Mazzarri perché gran parte del miracolo partenopeo è merito suo: quest’anno il focus si è chiaramente spostato dal campionato alla Champions League, e il 3-4-2-1 dell’allenatore è stato la chiave per riuscire a qualificarsi in un girone davvero proibitivo.

75

. In difesa: Il reparto meno entusiasmante del Napoli conta sull’esperienza di Paolo Cannavaro, Aronica e Campagnaro; una linea difensiva a tre che si basa molto sulle dighe di centrocampo e che comunque ha ben figurato soprattutto in Europa.

87

. A centrocampo: La trazione anteriore partenopea nasce dal reparto mediano, con Inler (per la verità un po’ meno brillante dell’anno scorso) e Gargano a proteggere e Maggio e Dossena spesso devastanti, soprattutto il primo, sugli esterni. Dzemaili e Zuniga sono le alternative.

Nome Nato a il Nazionalità Passaporto Altezza Peso

Edinson Roberto Cavani Gómez Salto, 14 febbraio 1987 Uruguay Italia 184 cm 74 kg

Caratteristiche: Cavani ha buona tecnica, rapidità e agilità, ma non gli manca davvero nulla per essere uno degli attaccanti più forti del mondo: gioca bene di destro e sinistro, batte punizioni e rigori e ha un senso del gol innato. È anche piuttosto duttile tatticamente. Forse non ha i colpi di Ibrahimovic, ma a parte quelli cosa volere di più? 2005-2007 Danubio 25 (9)

2007-2010 Palermo 109 (34)

5

Voto finale: A soli 24 anni Cavani può vantare una settantina di gol in serie A e va tenuto conto che agli esordi giocava come seconda punta o punta esterna. Tra lo scorso campionato e quello in corso è a 37 reti in 52 partite, media da campione.

95 2010Napoli 52 (37)

NAZIONALE

88

In porta: . Morgan De Sanctis, polemiche sulle sue “esultanze” a parte, è il secondo portiere italiano dopo Buffon, esperto e sempre sicuro.

El Matador vuole la coppa

Presenze e Gol

Non benissimo in campionato, scintillante in Champions League: quest’anno De Laurentiis e Mazzarri guardano verso Monaco

2008-2011 Uruguay 36 (10)

L’avversaria

88

. Voto finale: E’ un peccato che il Napoli abbia abbandonato prima del tempo l’obiettivo scudetto, visto che giunti a metà anno e guardando gli equilibri in campo sarebbe stato alla sua portata. L’impressione è che la mentalità sia, anche giustamente, da “o la va o la spacca”.


PALLA

e la formazion

IN CAMPO

“El Pocho”

torna nel tridente Mazzarri è intenzionato a schierare Lavezzi dal primo minuto nel tridente offensivo insieme ad Hamsik o Cavani. Non ci sono particolari infortuni per i partenopei che quindi possono schierare la formazione-tipo, con Campagnaro, Cannavaro e Aronica terzetto difensivo e Maggio, Inler, Gargano e Dossena a centrocampo. In panchina a disposizione anche Rosati, Fernandez, Britos, Dzemaili, Zuniga, Pandev e il neo-acquisto Edu Vargas.

Mazzarri

Ezequiel Lavezzi

Probabile formazione (3-4-2-1) De Sanctis Campagnaro

Cannavaro

Aronica

La rosa N. Ruolo Giocatore

1 2 3 4 6 7 8 11 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 28 29 31 32 83 85 88 99

P D D C D A C C D P A C D C C D A C D A C A P D C A

Morgan De Sanctis Gianluca Grava Ignacio Fideleff Marco Donadel Salvatore Aronica Edinson Cavani Andrea Dossena Christian Maggio Hugo Campagnaro Roberto Colombo Eduardo Vargas Marek Hamšík Juan Camilo Zúñiga Mario Santana Blerim Džemaili Federico Fernández Ezequiel Lavezzi Walter Gargano Paolo Cannavaro (Capitano) Goran Pandev Jacopo Dezi Cristian Chávez Antonio Rosati Miguel Ángel Britos Gökhan Inler Cristiano Lucarelli

Staff tecnico

Maggio

Inler

Gargano

Hamsik

Dossena

Lavezzi Cavani 7

Allenatore: Walter Mazzarri Allenatore in seconda: Nicolò Frustalupi Assistente tecnico: Enzo Concina Preparatore dei portieri: Nunzio Papale Preparatori atletici: Giuseppe Pondrelli Corrado Saccone Resp. sanitario: dr. Alfonso De Nicola

La Formazione

Ezequiel Lavezzi schierato probabilmente dal primo minuto per la trasferta a Genova


- acquistiamo auto pagando in contanti - desiderate cambiare auto o dovete rottamarla? noi la ritiriamo e finanziamo il conguaglio in comode rate - le vetture sono controllate, tagliandate e garantite Via Beretta 6r traversa Via F.Cavallotti vicino ex rimessa AMT - tantissime altre occasioni in sede

tel.010/37.41.837 - cell.348/22.49.239

possibilità 2 anni di garanzia

Diesel

159 1.9 JTDM S.W. 2007, c.lega, full opt. € 8.900

Yaris 1.4 D-4D 5P Sol clima, full optionals € 6900

Diesel

Corsa 1.3 CDTI 2005 cerhi lega, climatizzatore € 4500

Clio Storia 1.2 Climatizzatore full optionals € 3900

Diesel

206 1.4 HDI XT climatizzatore, full opt. € 3.800

possibilità 2 anni di garanzia Megane 1.5 DCI S.W. 2008, cruise control, c.lega, int pelle € 9.000

4x4

4x4

Galloper 2.5 TDI c.lega, full opt., pelle € 4.900

occasione

A3 1.9 TDI Ambition, c.lega, pelle, unipro € 5.500

occasione

Korando 662 2.9 TDI c.lega, clima, full € 4.900

Aygo 1.0 12V 5p, clima, full opt. € 5.900

4x4 cambio automatico

Passat V6 TDI 4motion, c.lega, pelle, full opt € 5.000

Smrt Fortwo cerchi lega, clima, full opt. € 3900

possibilità 2 anni di garanzia

Lupo 1.4 Trend. 2005, c.lega, full, km 56000 € 4.000

Micra 1.2 5p. 2005, clima, full opt. € 4.900

C220 CDI Avantgard 2008, c.lega, cambio autom., pelle, full opt € 19.000


PALLA

ta Il punto della Giorna

IN CAMPO

Bianconeri contro bianconeri

Juve-Udinese è la sfida della giornata, impegni non proibitivi ma insidiosi per Milan e Inter Catania-Parma

Palermo-Novara

Sfida un po’ interlocutoria tra due squadre che hanno buone individualità ma potrebbero già essere senza stimoli. Un punto a testa e passa la paura, la distanza dalle zone pericolose è buona.

Il Palermo sembra essersi ripreso, complice il ritorno di Miccoli e la possibilità che si rifaccia vedere anche Zahavi. Il Novara dal canto suo sembra aver perso molta brillantezza dall’inizio del campionato.

Juventus-Udinese

Roma-Bologna

Conte un po’ in difficoltà senza Marchisio e Pepe, Udinese altrettanto spuntata per colpa della Coppa d’Africa, potrebbe essere una sfida di contenimento tra due squadre di vertice.

Con giocatori come Lamela, Pjanic e il ritrovato Totti, la Roma di Luis Enrique ora macina gioco e risultati, proponendosi come piccolo Barcellona all’italiana. Al Bologna mancherà il suo faro, cioè Ramirez.

Pronostico: 1

Pronostico: X

Fiorentina-Siena Pronostico: X

Pronostico: 1 Buffon

ciava a segnare. Dopo la “manita” romana, il pronostico è tutto a favore dell’Atalanta.

La viola, spuntata, dovrebbe recuperare Lecce-Inter Jovetic in attesa di un centravanti di peso Pronostico: 2 come Amauri, mentre il Siena visto contro il Inter non bella ma che continua a infilare Napoli è brillante e vitale. una vittoria dietro l’altra, con Milito ritrovato e Sneijder pronto a far sentire il suo Cesena-Atalanta peso nel centrocampo nerazzurro. Dall’alPronostico: 2 tra parte un Lecce che cercherà di limitare Eder se n’è appena volato via verso altri i danni. lidi: peccato per il Cesena, visto che comin-

Chievo-Lazio Pronostico: X2

Laziali arrabbiatissimi dopo il posticipo con l’Inter, non possono più permettersi di perdere punti in vetta anche se fare i corsari contro gli ostici clivensi non è affatto facile.

Milan-Cagliari Pronostico: 1X

Partita interessante, col Cagliari che recupera finalmente Conti e una linea difensiva che potrebbe anche dare qualche grattacapo alle incursioni di Robinho e Ibrahimovic.

A IL PROGRAMM 20ma giornata Catania - Parma Juventus - Udinese Fiorentina - Siena Cesena - Atalanta Chievo - Lazio Genoa - Napoli Lecce - Inter Palermo - Novara Roma - Bologna Milan - Cagliari Samir Handanovic

9

8/01/2012 28/01/2012 29/01/2012 29/01/2012 29/01/2012 29/01/2012 29/01/2012 29/01/2012 29/01/2012 29/01/2012

18:00 20:45 12:30 15:00 15:00 15:00 15:00 15:00 15:00 20:45

il punto delLa giornata

Pronostico: X


PALLA

i noan e g i v o u N

IN CAMPO

La costanza del “rosso”

Nome e cognome: Davide Biondini Numero di maglia: 8 Ruolo: Centrocampista Data di nascita: 24/01/1983 Luogo di nascita: Longiano (FC) Altezza: 178cm Peso forma: 67 Kg Nazionalità: Italiana Inizia la carriera con il Cesena, in serie C1 nella stagione 2001-2002, dove, nonostante la giovanissima età disputa 22 gare, dimostrando subito le sue doti di incontrista. Anche la stagione successiva, Biondini gioca 24 incontri con 2 gol, e si conferma come uno dei punti di forza della squadra romagnola impegnata nella lotta promozione. Nell’estate del 2003 passa al Vicenza in comproprietà, espressamente richiesto dal nuovo tecnico Iachini, che lo aveva allenato precedentemente a Cesena, e che difatti lo impiega stabilmente da titolare sulla fascia destra, risultando, con le sue 41 partite e un gol, uno tra i biancorossi più impegnati, al termine del campionato di Serie B. Anche la seconda stagione in biancorossa lo vede tra i protagonisti, con il rosso centrocampista impegnato in 22 occasioni (sempre con un gol), ma che vede la squadra berica retrocessa, dopo i play-out retrocessione contro la Triestina, dopo un’annata sfortunata. Nel giugno 2005 anche l’altra metà diviene del Vicenza. Nel luglio del 2005 passa in comproprietà alla Reggina di Walter Mazzarri, insieme al compagno Rigoni. Ini-

zialmente fatica a trovare spazio, ma in seguito diviene un’importante pedina della formazione amaranto. Il 28 gennaio 2006 la Reggina riscatta l’altra metà del cartellino dal Vicenza in cambio dell’attaccante Simone Cavalli, e alla fine della stagione sono 28 le partite disputate in Serie A. Nell’agosto 2006 viene acquistato dal Cagliari in prestito con diritto di riscatto, diventando ben presto un giocatore importante nell’economia della squadra, tanto che il 20 giugno 2006 viene ufficialmente riscattato dalla società sarda. Per esigenze tattiche l’allenatore Marco Giampaolo spesso lo utilizza nel ruolo di centrocampista esterno, ma è con Massimiliano Allegri, nella stagione 2008-2009, che Biondini trova la sua definitiva consacrazione: impiegato nel ruolo di mezz’ala (prevalentemente a sinistra) il suo rendimento migliora nettamente tanto da consentirgli di trovare il gol nella storica vittoria di Torino (Juventus Cagliari 2-3). Con la maglia del Cagliari gioca la sua centesima partita il 1 Novembre 2009, data storica per la società isolana la quale festeggia 11

Davide Biondini

la millesima partita in Serie A condita dalla trecentesima vittoria. Nella stagione 2010-2011 segna il suo primo gol in campionato contro il Palermo il 6 gennaio nella 20a giornata siglando il gol del definitivo 3-1 con un bolide dalla lunga distanza. L’11 gennaio 2012 viene acquistato a titolo definitivo dal Genoa. Quattro giorni dopo fa il suo esordio con la nuova maglia in Genoa-Udinese, terminata 3-2 per la squadra di casa. Con la Nazionale Under-21 ha giocato 2 partite e ha preso parte agli Europei del 2006. L’8 novembre 2009 viene convocato per la prima volta in Nazionale maggiore per il doppio impegno amichevole contro Olanda e Svezia. Esordisce il 14 novembre 2009 nella prima partita giocata a Pescara, entrando al 70’ al posto di Angelo Palombo e offre una discreta prestazione vivacizzando il centrocampo. Il 18 novembre gioca titolare a Cesena contro la Svezia, offrendo una prestazione convincente.

Nuovi genoani

Mezzala di gran corsa, bravo nel recupero del pallone e negli i nserimenti: ecco il nuovo acquisto del Genoa


PALLA

Personaggi

IN CAMPO

DI FABIANA REBORA “LA GRIFONCINA”

Per Beppe Sculli ritornare al Genoa, la sua vera casa, è un sogno diventato realtà. Il 18 gennaio 2011 se ne era andato per iniziare l’esperienza con la Lazio, ed esattamente dopo un anno è ritornato, più grintoso che mai pronto ad onorare quella maglia che lui ama tanto. Lo vedremo indossare il numero 81 ( il suo anno di nascita ), perché il 14 attualmente è occupato da Seymour. Ma cosa ne pensano i tifosi rossoblu del ritorno di Beppe il “figliol prodigo”? Adriano Caorsi l’editore di Canale Genoa pensa che Sculli possa essere importante nell’economia del gioco di Marino, ma aggiunge che se dovesse arrivare un’altro laterale, difficilmente farà il titolare. Giulia una particolare fan di Beppe è contentissima, in quanto vede in Beppe tanta grinta, ed al Genoa di giocatori grintosi ne servono. Francesco è convinto che il ritorno di Beppe farà bene alla squadra, perché in campo s’impegna e corre per 90 minuti. Paolo pensa che Sculli nonostante non sia un grandissimo giocatore in qualità di tecnica, possa dare molto, perché alla fine di ogni partita esce sempre con la maglietta bagnata, in quanto corre sempre avanti ed indietro come un matto.

Antonio si dimostra felicissimo, mentre sogna e spera in un ritorno di Criscito e Milito ( che ora è nuovamente in ottima forma ed ha iniziato a segnare regolarmente ). Maria non sta più nella pelle, perché era da un anno che aspettava il suo ritorno ed aggiunge che quando è entrato in campo nel match di Coppa Italia contro l’Inter ha dato il bianco, cambiando la partita. Per Gian Paolo, Beppe incarna quello spirito che ogni genoano pretende da un proprio giocatore; se può dare 100, Beppe da 101. Beppe serviva alla squadra e specialmente a livello di spogliatoio. È un giocatore che può colmare alcune lacune, ma se il Genoa vuole raggiungere livelli più alti, può diventare una comodissima riserva. Stefano non ama molto le “minestre riscaldate” perché come con le fidanzate, se ci si lascia è meglio guardare avanti, però aggiunge che non è detto, perché potrebbe rivelarsi veramente utile. Carlo esprime la sua opinione affermando che è stata una mossa azzeccata dal Presidente, in quanto attualmente nel Genoa non c’è un

13

giocatore con le sue caratteristiche, cioè un attaccante che può dare sostegno a centrocampo, e questo vale soprattutto per le partite che si presentano alquanto complicate, sia per la qualità e la disposizione in campo della squadra avversaria, sia per eventuali necessità del centrocampo di avere un supporto in più in particolari situazioni delle singole partite. Lo definisce un “jolly” che nel corso di ogni singola partita può essere adattato alle esigenze specifiche della squadra, potendo ricoprire più ruoli, in attacco ed a centrocampo, inoltre afferma che non bisogna dimenticare anche il suo apporto in zona gol, dove sa farsi rispettare e segna anche qualche gol, magari non tanti, ma sempre utili in una squadra di serie A. Conclude dicendo che si tratta di un giocatore dotato di determinazione, temperamento, grinta, “voglia” di giocare e dare il massimo sul campo per il bene della squadra, e questo è un aspetto molto importante nell’economia di una formazione. Le opinioni raccolte sono direi che più positive, quindi “Bentornato Beppe!!! Aspettiamo presto un tuo gol … magari sotto la favolosa Gradinata Nord”

PERSONAGGI

IL RITORNO DEL FIGLIOL PRODIGO


andata ritorno

0-0 1-3 2-2 2-0 2-2 4-1 0-2 2-2 4-3 1-2

giornata

11-4 marzo 2012)

nese A r entInA ntUs e mA rmo mA ognA

andata

0-0 0-0 2-1 0-0 0-0 0-0 2-1 3-0 1-2 0-2

ritorno

giornata

nA vo n ArA lIArI rmo o nese e AntA

0-1 1-2 0-0 1-0 2-1 3-0 0-0 2-0 2-1 2-2

2-2 maggio 2012)

n AnIA oA mA ntUs entInA olI vo o nA

0-2 2-0 3-0 5-0 0-1 0-3 1-3 2-0 4-0 4-1

-

PAlermo leCCe novArA CesenA romA genoA mIlAn ChIevo JUventUs FIorentInA

1-0 0-2 2-1 1-0 0-0 1-2 3-1 2-1 0-1 2-0

8°a° /27°a giornata

(23 ottobre 2011-11 marzo 2012) BolognA CAglIArI FIorentInA Inter JUventUs leCCe PArmA romA sIenA UdInese

-

lAzIo nAPolI CAtAnIA ChIevo genoA mIlAn AtAlAntA PAlermo CesenA novArA

andata

0-2 0-0 2-2 1-0 2-2 3-4 1-2 1-0 2-0 3-0

ritorno

(27 novembre 2011-11 aprile 2012) ritorno

giornata andata

AtAlAntA BolognA CAglIArI CAtAnIA Inter lAzIo nAPolI PArmA sIenA UdInese

andata ritorno

13°a/32°a giornata

07/04/11

andata

(18 settembre 2011-5 febbraio 2012)

ritorno

AtAlAntA CAglIArI CesenA lAzIo leCCe mIlAn novArA PAlermo sIenA UdInese

-

nAPolI BolognA genoA JUventUs CAtAnIA ChIevo PArmA FIorentInA Inter romA

andata

1-1 1-1 2-0 0-1 0-1 4-0 2-1 2-0 0-1 2-0

ritorno

18°a° /37°a giornata

(15 gennaio 2012-6 maggio 2012) CAtAnIA CesenA ChIevo FIorentInA genoA JUventUs lAzIo mIlAn nAPolI PArmA

-

romA novArA PAlermo leCCe UdInese CAglIArI AtAlAntA Inter BolognA sIenA

andata

/ 3-1 1-0 0-1 3-2 1-1 2-0 0-1 1-1 3-1

15

ritorno

4°a° /23°a giornata

(21 settembre 2011-12 febbraio 2012) CesenA ChIevo FIorentInA genoA JUventUs leCCe mIlAn novArA PAlermo romA

-

lAzIo nAPolI PArmA CAtAnIA BolognA AtAlAntA UdInese Inter CAglIArI sIenA

andata ritorno

1-2 1-0 3-0 3-0 1-1 1-2 1-1 3-1 3-2 1-1

9°a° /28°a giornata

(26 ottobre 2011-18 marzo 2012) AtAlAntA CesenA ChIevo genoA JUventUs lAzIo mIlAn nAPolI novArA PAlermo

-

Inter CAglIArI BolognA romA FIorentInA CAtAnIA PArmA UdInese sIenA leCCe

andata

1-1 1-1 0-1 2-1 2-1 1-1 4-1 2-0 1-1 2-0

ritorno

LA ROSA

11-1 febbraio 2012)

A olI ArA ognA AntA mA nese o r lIArI

IN CAMPO 3°a° /22°a giornata PALLA

giornata

14°a/33°a giornata

(4 dicembre 2011-15 aprile 2012) BolognA CAtAnIA ChIevo FIorentInA genoA Inter JUventUs lAzIo nAPolI PArmA

-

sIenA CAglIArI AtAlAntA romA mIlAn UdInese CesenA novArA leCCe PAlermo

andata

1-0 0-1 0-0 3-0 0-2 0-1 2-0 3-0 4-2 0-0

ritorno

19°a° /38a giornata

(22 gennaio 2012-13 maggio 2012) AtAlAntA BolognA CAglIArI Inter leCCe novArA PAlermo romA sIenA UdInese

-

JUventUs PArmA FIorentInA lAzIo ChIevo mIlAn genoA CesenA nAPolI CAtAnIA

andata

0-2 0-0 0-0 2-1 2-2 0-3 5-3 5-1 1-1 2-1

ritorno


Davide Biondini

Foto offerta da


PALLA

Il poster

IN CAMPO

Foto di GettyImmage


PALLA

CAMPIONATO SERIE A 2010/2011

IN CAMPO I TIFOSI IL FREE-PRESS DE

5°a/24°a giornata

(25 settembre 2011-19 febbraio 2012) AtAlAntA BolognA CAglIArI CAtAnIA ChIevo lAzIo mIlAn nAPolI PArmA sIenA

-

novArA Inter UdInese JUventUs genoA PAlermo CesenA FIorentInA romA leCCe

andata

2-1 1-3 0-0 1-1 2-1 0-0 1-0 0-0 0-1 3-0

ritorno

10°a/29°a giornata

(30 ottobre 2011-25 marzo 2012) BolognA CAglIArI CAtAnIA FIorentInA Inter leCCe PArmA romA sIenA UdInese

-

AtAlAntA lAzIo nAPolI genoA JUventUs novArA CesenA mIlAn ChIevo PAlermo

andata

3-1 0-3 2-1 1-0 1-2 1-1 2-0 2-3 4-1 1-0

ritorno

15°a/34°a giornata

(11 dicembre 2011-22 aprile 2012) AtAlAntA BolognA CAglIArI Inter leCCe novArA PAlermo romA sIenA UdInese

-

CAtAnIA mIlAn PArmA FIorentInA lAzIo nAPolI CesenA JUventUs genoA ChIevo

andata

1-1 2-2 0-0 2-0 2-3 1-1 0-1 1-1 0-2 2-1

ritorno

1°a/20°a giornata

2°a° /21°a g

28/08/11 29/01/11

AtAlAntA BolognA CAglIArI Inter lAzIo nAPolI novArA PArmA sIenA UdInese

-

CesenA romA mIlAn leCCe ChIevo genoA PAlermo CAtAnIA FIorentInA JUventUs

andata

/ / / / / / / / / /

(11 settembre 201 ritorno

/ / / / / / / / / /

6°a° /25a giornata

(2 ottobre 2011-26 febbraio 2012) CesenA FIorentInA Inter JUventUs leCCe novArA PAlermo PArmA romA UdInese

-

ChIevo lAzIo nAPolI mIlAn CAglIArI CAtAnIA sIenA genoA AtAlAntA BolognA

andata

0-0 1-2 0-3 2-0 0-2 3-3 2-0 3-1 3-1 2-0

ritorno

11°a° /30°a giornata

(6 novembre 2011-1 aprile 2012) AtAlAntA CesenA ChIevo genoA lAzIo mIlAn nAPolI novArA PAlermo UdInese

-

CAglIArI leCCe FIorentInA Inter PArmA CAtAnIA JUventUs romA BolognA sIenA

andata

1-0 0-1 1-0 / 1-0 4-0 / 0-2 3-1 2-1

ritorno

16°a° /35°a giornata

(18 dicembre 2011-29 aprile 2012) CAtAnIA CesenA ChIevo FIorentInA genoA JUventUs lAzIo mIlAn nAPolI PArmA

-

PAlermo Inter CAglIArI AtAlAntA BolognA novArA UdInese sIenA romA leCCe

andata

2-0 0-1 2-0 2-2 2-1 2-0 2-2 2-0 1-3 3-3

ritorno

CAtAnIA CesenA ChIevo FIorentInA genoA JUventUs leCCe mIlAn PAlermo romA

-

sIenA nAPo novA Bolo AtAlA PArm UdIn lAzIo Inter CAgl

7°a° /26a g

(16 ottobre 201 AtAlAntA CAglIArI CAtAnIA CesenA ChIevo genoA lAzIo mIlAn nAPolI novArA

- UdIn - sIenA Inter - FIore - JUven - leCCe - rom - PAler - PArm - Bolo

12°a/31°a g 20/11/11

BolognA CAtAnIA FIorentInA genoA Inter JUventUs nAPolI PArmA romA sIenA

-

Cesen ChIev mIlAn novA CAgl PAler lAzIo UdIn leCCe AtAlA

17°a° /36°a g

(8 gennaio 2012 AtAlAntA BolognA CAglIArI Inter leCCe novArA PAlermo romA sIenA UdInese

-

mIlAn CAtA geno PArm JUven FIore nAPo ChIev lAzIo Cesen


PALLA

giornata

IN CAMPO

3°° /22° giornata 4°° /23° giornata a t is 11-1 febbraio’i2012) (18 settembre 2011-5 febbraio 2012) (21 settembre 2011-12 febbraio 2012) v r e L nt PARLA SIMONE SPINELLI a

andata ritorno

A 0-0 AtAlAntA olI 1-3 BolognA ArA 2-2 CAglIArI ognA 2-0 CAtAnIA AntA 2-2 Inter mA 4-1Di Gabriele lepri lAzIo nese 0-2 nAPolI o 2-2 PArmA r 4-3 sIenA Spinelli, quattro UdInese presenze ed lIArISimone1-2

a

a

a

andata ritorno

andata ritorno

- PAlermo 1-0 CesenA - lAzIo 1-2 - leCCe 0-2 ChIevo - nAPolI 1-0 - novArA 2-1 FIorentInA - PArmA 3-0 - CesenA 1-0 genoA - CAtAnIA 3-0 - romA 0-0 JUventUs - BolognA 1-1 potrà essere bravo ad attaccare con Quali i punti deboli del Napoli? - genoA 1-2 leCCe - AtAlAntA 1-2 Sculli e Palacio e cercare lì uno contro Nei reparti che si vedono può essere mIlAn 3-1 mIlAn - UdInese uno sopratutto contro i difensori Aronica la difesa perche sia in attacco 1-1 che a ChIevo per2-1 Interè tosto: la 3-1 e- Campagnaro cercare di crearenovArA centrocampo il- Napoli difesa - JUventUs 0-1 - CAglIArI 3-2poquella superiorita’ in attacco dove Gi-PAlermo anche se ha dato sempre sicurezza lardino potrebbe essere - FIorentInA 2-0 a questo giroromA 1-1 trebbe essere -il sIenA reparto dove il Genoa

“DIFESA PUNTO DEBOLE DEL NAPOLI”

una rete nel Genoa tra le stagioni l’ uomo decisivo del match. Sara’ una può affondare i suoi colpi. Ecco perchè 1995-1996 e 1996-1997, da genoa- partita dove sicuramente le emozioni come non mai i due esterni di attacco a a mancheranno di certo anche per- Sculli e Palacio no ha avuto la possibilità non soloadi non a saranno importantissimi realizzare il suo sogno, ovvero quello che sono due squadre sia Genoa che e come detto prima secondo me Gilarottobre 2011-11 2012)penso che 11-4 dimarzo 2012) (26 ottobre 2011-18 marzo 2012) Napoli votate marzo all’ attacco...e esordire in prima squadra (23 nel Gridino sara’ determinante. andata ritorno domenicaritorno i gol non fone, andata ma ancheritorno quello di segnare sotto anche in questa andata BolognA - lAzIo 0-2 nese la Gradinata 0-0 Nord. La rete AtAlAntA Inter che tutti i mancheranno. Perche al Genoa e mancato la1-1 contiè stata quel- - nAPolI 0-0 A tifosi rossoblù 0-0 si ricordanoCAglIArI CesenA - CAglIArI 1-1 nuità di risultati? errori della difesa Andria, gara Gli A volte nel calcio si entra in dei0-1 vorti- CAtAnIA 2-2 rossoblù e iChIevo r la siglata 2-1contro la FidelisFIorentInA - BolognA gol degli avversari son stati fino ad ci dove non e facile dare spiegazione vinta poi dal Genoa e che costrinse i Inter - ChIevo 1-0 entInA 0-0 genoA romA 2-1 pugliesi alla retrocessione in C1. Dopo oggi quasi tutti uguali, ovvero con reti e dare una risposta alla mancanza di JUventUs - genoA 2-2 ntUs - FIorentInA 2-1 la sua 0-0 meravigliosa esperienza nel Ge- subite con azioni partite da destra oJUventUs risultati: analizzando la situazione del leCCe - mIlAn 3-4 inattive. QualilAzIo e noa, ha0-0 - CAtAnIA 1-1 sinistra e su palle poi giocato nella sua carriera in da Genoa è stata nella prima parte della PArmA AtAlAntA 1-2 mA molte altre 2-1 squadre, tra cui mIlAn PArmA l’Arezzo di i -rimedi? stagione il non avere in rosa un4-1 attacsi sa il calcio 1-0 di oggi o almeno lenAPolI e l’Imperia Come romA - PAlermo rmoSerse Cosmi, 3-0 la Cremonese, - UdInese 2-0non cante affidabile e un modulo che di adesso si 2-0 decidono spesso sunovArA lo partite sIenA - CesenA mA solo per 1-2citarne alcuni. Attualmente - sIenA le caratteri1-1 valorizzasse abbastanza inattive ma quello stiamo0-2 apprezzando anche nelle vesti palle UdInese - novArA 3-0 che e successoPAlermo ognA - leCCe 2-0che stiche dei giocatori in rosa. Penso di opinionista a Goal Sera Genoani, in ultimamente al Genoa manda dei se- queste due risposte non siano di così onda tutti i lunedì sera sulle reti Tele- gnali di allarme: uno perchè purtrop- poco conto. nord dalle 19.30 alle 20.30, assieme a a a po seasi vedono queste ultime quattro a Fabrizio Pianetti e Gabriele Lepri e partite e analizzo queste ultime perche Situazione infortuni sempre in cresciè da 2011-11 Napoli cheaprile il campanello 07/04/11 dicembre 2011-15 aprile 2012) i loro ospiti. (27 novembre 2012) e suo- ta: (4errata preparazione di Malesani, nato il Genoa non andata ha potutoritorno mai schieandata ritorno andata ritorno sfortuna o in rosa ci sono giocatori rare la stessa difesa, che gara tiAtAlAntA aspetti? nA Genoa-Napoli 0-1 - sIenA 1-0 - nAPolI 1-1sia per infortuniBolognA facilmente soggetti a infortuni? arrivati a Genoa-Napoli alla o per squalifiche, il Genoa non ha maiCAtAnIA vo E siamo1-2 CAglIArI 0-1 CAglIArI BolognA 1-1 Per quanto riguarda la situazione inpartita che visto quello che è successo schierato la stessa difesa e questo è un fortuni puo’ capitare quei periodi0-0 dove n quattro0-0 - AtAlAntA CesenA - genoAnon di poco 2-0 conto perché èChIevo settimane fa dovrebbe essere particolare possono essere- tutti a disposizione3-0 come ArAuna partita 1-0 dove gli stimoli romA lAzIo - JUventUs 0-1allenamenti e diFIorentInA attraverso gli di rivalsa proprio tutti infortunati- non penso ci siano lIArInon dovrebbero 2-1 mIlAn 0-2dei in partita dove leCCe - CAtAnIA 0-1 si costruisce un’genoA mancare. E proprio partita giocatori soggetti a degli infortuni su e una sono incominciati imIlAn problemi a organizzazzione rmodove 3-0 - UdInese 0-1 - ChIevo 4-0conoscenza tra iInter questo punto bisognerebbe andare a dall’ esonero di Malesani, a una giocatori. o partire0-0 -il CesenA 2-0 novArA - PArmAL’altro punto 2-1potrebbe essereJUventUs vedere anche loro passato. Non conforse marcare a zona sui calci da giustamente sotto PAlermo accusa che ci che nese difesa 2-0 lAzIo novArA 3-0 FIorentInA 2-0 divido pero’ gli allenamenti solo al matfermo sopratutto nelle punizioni lateraha portato nelle ultime quattro giornae te a prendere 2-1 leCCe 4-2 è sIenA Inter tino rispetto al- pomeriggio e questo anche come e0-1 successo sul gol dinAPolI ben 16 gol. Mi aspetto li- ma AntA 2-2 che cerchera’ prima - PAlermo successo con Malesani. Sappiamo0-0 pero’ UdInese - romAnella partita 2-0 contro l’ Udine-PArmA un Genoa di tutto Ferronetti di non portare nuovamente i problemi se: forse visti i problemi sarebbe meglio che allenarsi al mattino il corpo reagidifensivi che abbiamo visto in queste marcare a uomo e non più a zona e sce in maniera diversa rispetto al pomea questoa potrebbe essere un rimedio al- riggio potrebbe a a una scusante ma essere domeniche. Mi aspetto un Napoli guarnon so sino a che punto. meno inizialmente visto la mancanza di dingo ma pronto a delle ripartenze ful2-2 maggio 2012) (15 gennaio 2012-6 maggio 2012) (22 gennaio 2012-13 maggio 2012) minanti sopratutto adesso che e rientra- quasi tutta la difesa anche se il rientro andata ritorno andata ritorno Come giudichi questo girone diandata anda- ritorno di Kaladze un po’ più di fiducia dometo Lavezzi uomo determinante nel gioco n del Napoli 0-2 perche’ in certeCAtAnIA - romA / AtAlAntA - JUventUs 0-2 ta nel complesso? si dovrebbe avere. partite dove nica AnIAil gioco2-0 CesenAlui e l - novArA 3-1 Un girone di andata dove nel complesso BolognA - PArmA 0-0 incomincia ad appiattirsi il Genoa non ha fatto vedere il suo vero gol presi anche oA unico giocatore 3-0 - PAlermo 1-0 con i titolari,CAglIArI che puo’ ChIevo dare il cam- Tanti - FIorentInA 0-0 valore e quindi dico un po’ deludente: risiede la colpa? marcia. Sempre se FIorentInA partira’ dall’ dove mA bio di 5-0 - leCCe 0-1 Inter - lAzIo 2-1 si sono presi tanti questo perche’- inChIevo rosa noi abbiamo inizio perche’ infortunio Se ntUs 0-1 rientrato dall’ genoA - UdInese 3-2gol anche con ileCCe 2-2gioe anche perche’ in questo momento titolari allora è la mancanza di orga- catori che molte squadre ci invidiano entInA 0-3 JUventUs - CAglIArI 1-1 novArA - mIlAn 0-3 Pandev è l’ uomo più determinante e in nizzazione: oppure può essere che nella forse adesso con l arrivo di Gilardino olI palla di 1-3 lAzIo AtAlAntA 2-0 PAlermo genoA 5-3 campagna acquisti in difesa sono stae Sculli e anche Biondini. Mi auguro che tutto l’ attacco che con Hamsik vo e Cavani 2-0da una creativita’ mIlAn Inter tanti giocatori 0-1 5-1 che non siromA difficile in ti- assemblati questo girone -diCesenA ritorno potrà pendere l uno con l’altro. o certe circostanze 4-0 nAPolI - BolognA 1-1 sIenA - nAPolI 1-1 da fermare. il Genoa conformano un po’ più verso il positivo.

8°° /27° giornata

9°° /28° giornata

giornata

13° /32° giornata

14° /33° giornata

giornata

18°° /37° giornata

19°° /38 giornata

nA

4-1

PArmA

- sIenA

3-1

19

LA ROSA L’intervista

giornata

UdInese

- CAtAnIA

2-1


PALLA

NE O IF R G O D N O M

IN CAMPO

Di LEO COTUGNO Ma il capitano è arrabbiato, e tanto. Colpa di quel dannato infortunio in Coppa Italia a San Siro (stiramento al quadricipite, due settimane e mezzo di stop) e di un Genoa che da un mese a questa parte non è più lo stesso. Marco Rossi, l’emblema di un Grifone che deve fortissimamente tornare a combattere. “Sto guarendo con calma, senza forzare, ogni rischio di ricaduta potrebbe essere pericoloso – esordisce – e a Bergamo con l’Atalanta dovrei rientrare nei ranghi. Stiamo attraversando un momento stagionale che definirei paradossale, contro l’Udinese abbiamo visto il miglior Genoa del campionato, ma nonostante tutto abbiamo incassato due reti e Frey ha dovuto esibirsi in prodezze da fenomeno per evitare un immeritato pareggio. A Palermo tre gol all’attivo ed una brutta sconfitta, frutto di errori di deconcentrazione già usciti fuori a Napoli e Cagliari. E’ sulla tenuta caratteriale che dovremo insistere con metodo e costanza, la squadra per il resto ha dei valori eccellenti. Genoa-Napoli, storia di un amore fraterno tra le tifoserie (oggi si festeggerà il trentennale del gemellaggio tra gli aficionados genoani e partenopei) ma anche ricordi cocenti: un 1-6 che chiede di essere sportivamente “vendicato”: “Sarà una grande partita tra due squadre motivatissime. La nostra, per ritrovare subito la strada della vittoria e mantenersi dentro il lotto delle formazioni che lottano per la zona medio-alta della classifica, il Napoli per riagganciare la stessa. Dura, forse anche più che contro l’Udinese: gli uomini di Mazzarri giocano un calcio spettacolare con verticalizzazioni velocissime e dispongono di formidabili solisti, primo tra tutti Ezequiel Lavezzi. Un confronto anche tra due formazioni “arrabbiate” al punto giusto: i partenopei hanno pareggiato a Siena, in moltissimi erano convinti di una affermazione napoletana, questo conferma il fatto che i valori del nostro campionato sono sempre più livellati verso l’alto”.

La sua maglietta è da tempo nell’elite delle più vendute, la sua popolarità tra i tifosi rossoblù non è stata neppure scalfita dalla prepotente irruzione nel cuore della Nord di Sebastien Frey, a detta di tutti “il portiere più forte che mai abbia vestito la nostra casacca”.

Quanto manca il campo a Marco Rossi? “Enormemente. La squadra ed il pubblico rossoblù sono da sempre una cosa unica e lo ha ribadito anche Beppe Sculli, appena rimesso piede a Pegli. Mi ha suggerito questa impressione l’espressione di stupore positivo che ha avuto il tecnico dell’Udinese Guidolin quando ha varcato il sottopassaggio di Marassi: Genoa è passione ma soprattutto condivisione”. Si torna a parlare di gemellaggio GenoaNapoli: era un pomeriggio di trent’anni fa quando al San Paolo la zampata di Mario Faccenda regalava al Grifone la sospiratissima salvezza tra l’urlo di gioia del pubblico azzurro. “Ne ho sentito spesso parlare – sottolinea il capitano – e so che questo è il sodalizio tra tifosi che ha la maggiore durata, un merito da ascrivere a sue società che fanno dell’affetto ai colori e al calore sugli spalti una delle loro armi vincenti”. Sul terreno di gioco però non ci sarà lo spazio per farsi troppi complimenti. “Il vero Genoa è quello ammirato con l’Udinese, la squadra umile e battagliera che sa rispondere sempre e solo con prove di carattere come è nel suo dna. Napoli, sei grande, ma dobbiamo batterti, ecco in sintesi il desunto del Rossipensiero. Sottolineo inoltre che abbiamo anche dovuto fare a meno di Veloso, in questo momento uno dei migliori registi della serie A, e che in precedenza anche Rodrigo Palacio ha marcato visita: forse il secondo grande problema del Grifo, non riuscire mai ad avere la rosa al completo”. Uomo dal carattere mite nella vita privata, un vero

21

trascinatore quando indossa l’amata maglietta rossoblù. Anche i più piccoli tra i tifosi rimangono stregati da Marco Rossi apprezzandone la carica che trasmette in ogni gara, la serenità con cui si getta famelico sui contrasti, la grande disponibilità nei confronti di tutti. Ancora uno dei pochi che non ha eretto un muro tra lui ed il mondo esterno. Brucia i tempi, capitano: nuove battaglie ti attendono!

Mondo grifone

L’URLO DI CAPITAN MARCO ROSSI: “CARO NAPOLI, DOBBIAMO BATTERTI”


PALLA

IN CAMPO

Su Telenord la nuova trasmissione con Fabrizio Pianetti e Gabriele Lepri di Gabriele Lepri Grandi novità per le reti Telenord. Da quattro mesi, grazie all’avvento del digitale terrestre ma soprattutto in virtù degli ingenti investimenti eseguiti dall’editore Monti, Mezz’ora di Genoa ha cambiato orario e nome. Niente paura perchè il palinsesto è sempre lo stesso e dunque anche il format, abbiamo modificato solo nome e orario. Goal Sera Genoani è la nuova trasmissione che prende il posto di Mezz’ora di Genoa: la promessa di aumentare la durata della trasmissione è stata dunque mantenuta. A partire dalle ore 19.30 fino alle ore 20.30 Gabriele Lepri, Fabrizio Pianetti, l’ex attaccante rossoblù Simone Spinelli nelle vesti di opinionista (quattro presenze in campionato e una rete condite nella stagione 1995-1996 e 1996-1997) e i loro ospiti vi terranno compagnia tutti i lunedì sera sempre su Telenord, la grande emittente ligure che, con palinsesti sempre nuovi e coinvolgenti, si sta affermando sempre di più nel panorama televisivo della nostra regione e non solo. Goal sera Genoani, per stare vicini a tutti i rossoblù sparsi per il mondo (ma quanti c’è né!), andrà in onda anche sul canale 845 di sky, Liguria Tv, Goal tv, e su www.telenord.it (sezione tv on-line). Ex calciatori, personaggi del mondo della moda, del calcio e dello spettacolo, tifosi più rappresentativi, saranno gli ospiti principali di questa terza stagione di programma. E per chi si fosse perso una puntata nessun problema. Su www.telenord.it basta digitare programmi, sport in vetrina e infine Goal sera Genoani in qualsiasi momento e ora della giornata. Il pubblico potrà interagire da casa

come sempre con telefonate, sms al numero che vedrà in sovraimpressione, e-mail, facebook attraverso la pagina Goal sera Genoani. Nelle primissime puntate abbiamo avuto il piacere di avere come ospiti Alex Bazzigalupi (mister dei giovanissimi nazionali del Savona), il collega Domenico Ravenna e il giovane cantautore diventato ormai famoso grazie ai suoi videoclip sul Grifone e al libro su Osvaldo Bagnoli Luca Canfora, il noto politico genovese e prossimo candidato sindaco Enrico Musso, il collega Paolo Campigli autore del libro “Belin è successo” (un testo che riprende i chiari sfottò nei confronti dei cugini blucerchiati dopo la loro retrocessione tra i cadetti). Lunedì 24 ottobre è venuto a trovarci Don Gallo che non ha mai nascosto le simpatie per il Genoa: il curato ha dato prova ancora una volta della sua cultura sul mondo del calcio, della musica, della poesia, della politica…

Denis

23

Presto avremo nuovamente l’onore di riaverlo in studio. Lunedì 14 novembre è venuto a farci visita il Presidente del Consiglio Comunale di Genova, nonché membro della Fondazione Genoa, l’Avv. Giorgio Guerello, grande conoscitore del mondo rossoblù e non solo. Con il noto politico-tifoso genoano abbiamo avuto il piacere di dialogare del momento attuale e del futuro del Grifone, dei possibili acquisti di mercato di Gennaio, del Museo del Genoa (situato a pochi metri di distanza da Piazza Corvetto), di come è nata la sua passione verso il Vecchio Balordo. Insomma tanti sono stati gli argomenti trattati ai quali il Dott. Guerello ha risposto con molta precisione e passione. Prossimamente avremo il piacere di averlo di nuovo come ospite. Doppi ospiti poi sono venuti a trovarci: l’avvocato Alfredo Biondi e il noto comico di Colorado Daniele Ronchetti in arte “Gabry Gabra”. Gabriele Lepri, Fabrizio Pianetti, Simone Spinelli, Carlo Bruzzone (in primo piano), Giulio Vignolo e Piero Sessarego in una foto di archivio di Telenord

GOAL SERA GENOANI

GOAL SERA GENOANI


PALLA

Potevamo fermarci qui? Ebbene no! Abbiamo avuto il piacere di fare un collegamento telefonico con i noti giornalisti di 7gold Tiziano Crudeli ed Elio Corno per capire i segreti di Milan ed Inter nello scorso dicembre, quando il Genoa, ahimè, perse i doppi confronti. Nella primissima puntata del nuovo anno è stato nostro ospite il Presidente dei Liberi Sestresi Luciano Ricci, società molto nota del ponente genovese attualmente prima Seconda Categoria. Squadra che sogna davvero in grande, soprattutto dopo l’innesto di Simone Spinelli, il nostro opinionista della squadra di Goal Sera Genoani. Con Ricci, tifoso genoanissimo, abbiamo discusso di molti argomenti tra i quali il momento poco felice del Genoa, il calcio mercato futuro del Grifone, l’arrivo di Gilardino, ma anche della sua società e di sua zia Suor Francesca. La super genoana Suor Francesca è stata capace di portare fortuna a tutti i grandi personaggi che fanno parte del mondo Genoa che sono andata a trovarla presso il convento situato al Righi.

IN CAMPO

Preziosi, Rossi, Stellini e molti altri ne sanno qualcosa! Ultimo ospite in ordine cronologico è stato il collega Carlo Bruzzone, decano dei giornalisti genovesi, appassionato di calcio e di rugby (quante trasferte e quanti mondiali in giro per il mondo ha seguito il nostro collega). Come in tribuna stampa ogni qualvolta che gioca il suo Genoa, Carlo Bruzzone, durante la puntata andata in onda, ha manifestato la sua grinta, la sua passione e la voglia di mettersi sempre in gioco senza avere timore di nessuno. Oltre a soffermarci sul momento attuale del Grifone, con il nostro collega abbiamo parlato molto della piega negativa che sta prendendo ora il mondo del calcio: troppi giocatori stranieri nei club che limitano la crescita dei nostri giovani “nostrani”, numerose leggi che penalizzano non di poco la tifoseria sana per recarsi allo stadio, e il business che penalizza le società medio-piccole, sono stati i principali argomenti trattati. Le soluzioni per uscire da questa crisi? Limitare il tesseramento degli stranieri

25

nei club per far crescere i giovani e per far tornare competitiva la nostra nazione a livello mondiale e i nostri club e porre un tetto massimo al monte ingaggi e trasferimenti. Senza questi rimedi, secondo Carlo Bruzzone, il calcio rischia di prendere una brutta piega e addirittura di arrivare ad un punto finale di non ritorno. Noi tutti ci auguriamo che questa ipotesi non si verifichi neanche per sogno, e invitiamo tutti gli addetti ai lavori per far tornare il nostro calcio ai massimi livelli, sia come nazionale che come club. I prossimi ospiti? Sintonizzatevi lunedì prossimo a partire dalle 19.30 sulle reti Telenord e lo scoprirete!


PALLA

i tifosi

IN CAMPO

NON CAMMINERAI MAI SOLO! L’entusiasmo dei Tifosi è contagioso. Solo uno spettacolo sportivo, non una semplice partita di calcio, può farti salire alle stelle l’adrenalina. Si parla spesso a sproposito di passione sportiva quando invece si dovrebbe ammettere pubblicamente un interesse economico o di “popolarità” per grandi magnati... il Tifoso ha dei sentimenti, invece. Si dice sia più facile dimenticare o tradire una fidanzata che la propria squadra di calcio e spesso a giocare con i sentimenti ci si caccia in un mare di guai... ma il Tifoso te lo ritrovi all’appuntamento successivo, implacabile ed esigente, a volte come un amante deluso o tradito ma sempre con la speranza nel cuore. Si parla di trasferte, di sogni di vittorie memorabili e, spesso, di azioni di straordinaria umanità come recentemente è capitato per Marassi alluvionata. Proprio il quartiere dello Stadio di Genova. I Tifosi per primi hanno promosso azioni concrete di solidarietà e si spera che l’emergenza possa

venir superata da una ordinaria gestione... Il Tifo a Genova è unico, semplicemente il migliore che si possa immaginare. Ogni match è una festa e “Palla In Campo”, il free-press dello Stadio di Genova, è una presenza consolidata che vuole continuare a parlare e a rendere omaggio alla cultura sportiva dei Tifosi.

27

I tifosi

FOTOSERVIZIO di FabRep


LA ROSA

PALLA

IN CAMPO

29


PALLA

IN CAMPO

CENTRO CITTA’ e CENTRO STORICO Happy Hour Café, Zena Café, Wine Bar Renoir Bistrot, Capitan Baliano, Vico Biscotti, Britannia Pub, La Caravella Wine Bar, Bar Green, Bar Michelangelo, Caledonian Pub, Scassadiavoli, Rock Café, Coq Noir, Gioiello Lounge Bar, Bar Giulio, Risto Bar Grattacielo, Bar Rio, Al Parador, Mattoni Rossi, Mini Mixing, Genoa Club Foce, Ristorante il Galletto al Mattone, Clipper, Barbarossa, Bar Piave, Bar Tonitto, Tartan Pub, Boom Bar, Bar Movie, Manhattan, Lost Time, Gabsy, Porto Banana, Bar Cornacchie, Pizzeria La Rosa dei Venti, Café Des Artistes, Lo Scorretto, Bar Bertoli, Cafè de Nuit, Flash Cafè, La Bottega del Caffè, La Murena Cafè, Cocktails & Drinks, Via Malta, Cà puccino, Motta Cafè, Pause Cafè, Caffè Artuga, Don Cola Cafè, Elisir Bar, Ermes Cafè, Caffetteria Gotti e Panetti, Caffè Orefici, Caffè dei Portici, Bar Festival, Caffè De Ferrari, Caffe’ Degli Specchi, Solidoc, Caffe’ Roma. PONENTE e VALPOLCEVERA Bar Roma (VOLTRI) - Bar Grisù, Sanremo, Il Sole di Notte, Bar Nuovo, Genoa Club (PRA’ - PALMARO) Ricevitoria Boldrini, Alex Bar, Le Palme-Oriental Pub, Bar Amleto, Molly’s Pub, Bar Stazione, Bar Franca, La Porcigna, Genoa Club (PEGLI-MULTEDO) Il Cantiere Pub, Bar Roby, Biri Bar, Pastis Café, Tumbler, La Dolce Vita, Mae-

strale, Bar Vignolo, New Sensation, Genoa Club, Marmo Wine Bar (SESTRI P.) Bar Trattoria La Fermata, Bar Mike, Caffetteria Pintori, Bar Stadio (CORNIGLIANO) Liz, Pizzeria Marinella, Bar Matitone, Bar Teatro, Eridania (SAMPIERDARENA) Plaza Café (S. BENIGNO) Bar Ciacci, Bar Il Ritrovo (RIVAROLO) LEVANTE Saker, Bar Sereno, Al Baretto, Schooner, Alle Tele, Bar Boccadasse, Bagni Italia, Estoril, Gelateria Paperino, Sails & Bagpipes, La Bitta, Bar Chicco, Antico Café Cavour, Ristorante Gigino, Bar Giumin, Da u Leità, Bar Colombo, Bar Jolly, Bar Ideal, Genoa Club Nervi, Pizzeria Planet, La Piazzetta, Polisportiva Quinto, Porto Banana, Il Galeone Pub, Big Ben, Tiburon VALBISAGNO e ZONA STADIO Bar Da Regoli, Antica Trattoria Da O Caccioeto,90° minuto, Le Crepes, Genoa Club S. Gottardo, La Sosta, Bar Don Chisciotte, American Bar La Scaletta, Bar St. Tropez, Bar Alfredo, Bar Luciano, Ristorante Pizzeria L’Oscar, Genoa Club Sardelli, Focacceria Derby, My Way, Bar Valenti, Bar Sandwich, Carpe Diem Cafè, East River Café, Genoa Club Pontetto, Last Minute, Trattoria Colombo, Bar Kafesito, Bar Spiccio, Da Romoli, Bar Ciack

Ingressi Stadio: TRIBUNA, DISTINTI e GRADINATA NORD

31


In Campo  

Palla in Campo n° 20 Genoa-Napoli

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you