Issuu on Google+


IL PROGETTO PER LE SCUOLE DELLA PROVINCIA DELL’AQUILA

“CRESCERE INSIEME A L’AQUILA” Il territorio, l’alimentazione, la salute, l’ambiente,le tradizioni, i giochi, lo sport, i sogni: L’Aquila che vorrei. Anno scolastico 2009/10. Da Gennaio a Giugno. Progetto musicale per le scuole PRIMARIE e SECONDARIE di I GRADO per la realizzazione di testi da musicare; musiche; esibizione in concerto.

Un progetto istituzionale -Presentato al Comitato Nazionale per l'apprendimento pratico della Musica per l’educazione musicale del Ministero dell’Istruzione: è l’istituzione per eccellenza che condivide il progetto “Crescere Insieme - L’Arte per …” promuovendolo come un valido strumento di sensibilizzazione dell’importanza comunicativa delle aree espressive musicali http://www.pubblica.istruzione.it/comitato_musica_new/news/index2007.shtml#giu,

-Ministero dell’Istruzione a cui l’Associazione CRESCERE CREATIVI ha richiesto un protocollo di intesa; -La SIAE Società Italiana Autori Editori: è il massimo organo che tutela la creatività morale e patrimoniale di ogni artista che patrocina il progetto. -Uffici Scolastici Provinciali: importanti connettori tra il Ministero e le istituzioni scolastiche del territorio che diventano campana di risonanza del progetto. -Province: “contenitori” istituzionali delle piccole-grandi realtà territoriali e “palcoscenico” di visibilità oltre che di appartenenza. -Comuni: partner istituzionali, attraverso gli assessorati competenti (Istruzione, Cultura, Turismo). Enti pubblici di prima rappresentanza e visibilità delle scuole appartenenti. Gli attori del progetto La scuola: istituzione che accoglie, condivide e promuove al suo interno il progetto “Crescere Insieme - L’Arte per …” riconoscendolo un valido supporto didattico oltre che educativo. La classe: nucleo fondamentale - e “soggetto” del laboratorio - finalizzato alla realizzazione di un prodotto artistico da presentare a conclusione dell’anno scolastico. L’artista della provincia di appartenenza: diventa l’animatore e il portavoce del progetto “Crescere Insieme - L’Arte per …”. Lavora con le singole classi delle scuole del suo territorio con la finalità di realizzare una produzione finale da presentare in un evento-spettacolo collettivo di fine anno (a livello sia comunale sia provinciale anche di interscambio tra comuni) FINALITA’ DEL PROGETTO Portare gli artisti della musica italiana nelle scuole. Realizzare produzioni musicali e canore all’interno delle classi delle scuole. Realizzare un evento di fine anno all’interno del quale sono presentate le produzioni di tutte le scuole del Comune o dei diversi Comuni nel contesto di un evento di Provincia.


comunicato stampa n.03/10

Tregatti Produzioni Musicali e Associazione Culturale CRESCERE CREATIVI

“CRESCERE INSIEME A L’AQUILA” riceve due premi e vola alta L’ Afi, il Circuito 100 radio e le Radio Europee Associate premiano i Jalisse, gli artisti noti, emergenti e gli alunni delle scuole, insieme per creare canzoni da cantare in piazza nei mega-saggi scolastici. Un viaggio creativo che parte da L'Aquila e gira per il mondo. “Linguaggio Universale” per la Fondazione Levi Montalcini è la canzone che promuove il progetto

----------------------------------------Grazie a Provincia dell'Aquila

Comune dell'Aquila

Uff Scolastico Provinciale Uff Scolastico Regionale

Oderzo (TV), 22 febbraio 2010

Ufficio Stampa: UnTopoPress info@tregattiproduzioni.it Produzione: Tregatti - A.C. Crescere Creativi Roma - Oderzo (TV) Info progetto scuole: www.crescerecreativi.org www.myspace.com/crescereinsiemelarteper Info produzione: www.tregattiproduzioni.it - www.jalisse.it Info artisti: www.myspace.com/jalisseduo Comunicazione didattica: mauro@maurocaldera.it www.maurocaldera.it

CRESCERE INSIEME A L'AQUILA riceve il premio dall’AFI Associazione Fonografici Italiani e dal Circuito Le 100 radio e REA Radio Europee Associate. Al Palafiori di Sanremo gli ideatori dell’iniziativa Fabio Ricci e Alessandra Drusian del duo Jalisse, insieme a Mauro Caldera, progettista didattico e direttore del Parco della Fantasia di Gianni Rodari hanno promosso su radio tv e web italiane e straniere, questo progetto musicale didattico ottenendo i due importanti riconoscimenti. I Jalisse hanno anche realizzato un reportage video intervistando artisti e personaggi noti a cui hanno chiesto un parere sulla musica nelle scuole ricevendo adesioni illustri. Artisti noti ed emergenti affiancano i ragazzi delle scuole creando insieme canzoni per un megasaggio scolastico. Una rete tra artisti, scuole e amministrazioni italiane e straniere, per realizzare creatività e dialogo attraverso la musica. I numeri del successo nella Regione del Veneto per i due eventi in due anni scolastici: 21 scuole, circa 3000 bambini delle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado, più di 7500 persone in piazze e 7000 cd stampati, 80 cd/dvd nella Mediateca Regionale del Veneto per visione alle maggiori biblioteche. Promosso alla Bit, al Salone del Gusto, su programmi RAI Radio-Tv, il progetto vede la collaborazione di radio e stampa locali. Il duo Jalisse promuove l’iniziativa attraverso il brano “Linguaggio Universale” http://www.youtube.com/watch?v=zLJf-1CHDJk uno dei brani del cd-album omonimo allegato al libro “L’Istruzione, chiave dello sviluppo” edito da BCD Editore e realizzato dalla Fondazione Rita Levi Montalcini. Il testo scritto da Giuseppina Tripodi assistente e collaboratrice del Premio Nobel e la musica di Fabio Ricci con l’ avvolgente voce di Alessandra Drusian (oltre a 12 poesie narrate da Valeria Ducato e ad Ali Tremanti di Pace che chiude l’opera) tratta dell’educazione alla pace e alla tolleranza già dai banchi di scuola e alle più di 10.000 borse di studio che la Fondazione ha offerto per l’istruzione alle donne africane. “Il futuro dei bambini è un mondo creativo a cui dobbiamo dare voce e musica”. Alessandra, Fabio, Mauro


comunicato stampa n.09/10 Oderzo 11 settembre 2010 Tregatti Produzioni Musicali e Associazione Culturale CRESCERE CREATIVI

-----------------------------------------

ALESSANDRA DRUSIAN del duo JALISSE propone un brano con testo scritto dagli studenti di una scuola dell'Aquila al prossimo Festival di Sanremo 2011

Ufficio Stampa: UnTopoPress tregattiproduzioni@gmail.com tel 3387511690

Produzione: Tregatti - A.C. Crescere Creativi Roma - Oderzo (TV) Info progetto scuole: www.crescerecreativi.org www.myspace.com/crescereinsiemelartep er http://jalisseduo.wordpress.com Info artisti: www.myspace.com/jalisseduo Comunicazione didattica: mauro@maurocaldera.it www.maurocaldera.it Info sociale:

www.myspace.com/artisticonlabruzz o Grazie ai prestigiosi partners che hanno collaborato a CRESCERE INSIEME A L'AQUILA Ministero della Gioventù Una Scuola per l'Abruzzo Uff. Scol. Prov. Provincia dell'Aquila Comune dell'Aquila S.I.A.E. Unicef Abruzzo A.F.I. I.A.L.S. M.E.I. A.I.P.S.C. 100 Radio R.E.A. Wolf Emergency Radio L'Aquila1 2 Righe L'Aquila Noi Il Capoluogo d'Abruzzo Progetto SQuola Caffè News Assoartisti OGAE Italy

e tanti altri....

La vincitrice del Festival di Sanremo 1997 con la storica Fiumi di parole insieme a Fabio Ricci (i Jalisse), dopo 13 anni di assenza dal palco dell' Ariston, propone la propria candidatura come solista al direttore artistico del Festival di Sanremo, con un progetto originale e insolito per la manifestazione sanremese. Il brano che verrà presentato, infatti, è scritto nel testo dagli alunni di una scuola della Provincia Aquilana colpita dal tremendo sisma di più di un anno fa, con il patrocinio dell'Ufficio Scolastico Provinciale Aquilano. "E' una esperienza che voglio portare sul palco di Sanremo per dare la possibilità agli alunni di comunicare al mondo i loro sogni e i loro desideri e far vedere e sentire al pubblico quanto siano sensibili e creativi i nostri ragazzi. Gli artisti possono affiancare i ragazzi e con loro creare musica con messaggi di alta intensità come ha dimostrato il nostro progetto Artisti nelle Scuole”. Unire gli artisti e gli alunni delle scuole è una iniziativa che i Jalisse portano avanti da 5 anni e quest'anno erano proprio a L'Aquila con Crescere Insieme a L'Aquila, dove 13 artisti e scuole hanno scritto fantastiche canzoni portate in concerto l'8 giugno e che a breve saranno online. “Il grave terremoto che ha colpito i ragazzi dell'Aquila ha fatto sì che scegliessi proprio questo luogo per portare avanti il mio progetto. E loro, e mi considero fortunata e onorata, hanno scelto me. Se la RAI e il direttore artistico ci offiranno questa opportunità potremmo realizzare un bellissimo sogno al prossimo Festival di Sanremo e divulgarlo in tutte le scuole d'Italia diventando un format per tutti”. Alessandra Drusian oggi è anche insegnante di canto, ha debuttato come attrice nel musical “Emozioni” con la regia di Sergio Japino e con i Jalisse ha avuto una parte nel film "EX" di Fausto Brizzi, ha cantato brani con lo scrittore italo iracheno Younis Tawfik. Ha anche collaborato nel 2009 con l'autrice Giuseppina Tripodi per alcuni saggi riportati in musica del Premio Nobel Professoressa Rita Levi Montalcini, uno dei quali si intitola “Linguaggio Universale” e tratta l'importanza dell'istruzione scolastica per la crescita e lo sviluppo di ogni individuo.


la Provincia de L'Aquila invita ad una conferenza stampa

lunedì 18 gennaio 2010 Ore 10.45

presso Itis Colle Sapone

argomento “Crescere insieme a L’Aquila” Progetto culturale: I ragazzi delle scuole scrivono testi su temi sociali La Tregatti produzioni si occupa di musicarli e affidarli ad artisti emergenti I “cani attori” attraverso il linguaggio dei sordomuti “traducono” i testi delle canzoni.

interverranno La Tregatti produzioni I Jalisse: Fabio Ricci e Alessandra Drusian L’Assessore alle Scuole Benedetto Di Pietro L’Aquila 15 gennaio 2010


REPORT ARTISTI e SCUOLE del progetto

“CRESCERE INSIEME A L’AQUILA” ARTISTA: NICO PETRELLA SCUOLA: Infanzia “Rodari”, via Alessandro Torlonia Luco Dei Marsi (AQ) Primo incontro: 3 febbraio 2010

“Gentilissimo Fabio, colgo l’occasione per ringraziarti del bellissimo progetto al quale dedicherò tutto me stesso. La giornata odierna è stata bellissima, i bambini e gli insegnanti mi hanno accolto con molto calore, ho fatto ascoltare loro due mie canzoni “Crescere Insieme” e “L’Aquila c’è. Il risultato è stato stupefacente, i bambini sono rimasti contentissimi, mi hanno chiesto di rieseguire “Crescere Insieme” e subito l’hanno imparata e hanno iniziato a cantarla! Ho chiesto loro se avessero capito il concetto della canzone e con una dolcezza unica, hanno risposto che era dedicata a loro! Dopo mi sono dedicato a spiegargli come nasce una canzone e come si scrivono le parole, abbiamo fatto una prova improvvisando con la mia chitarra una melodia, mentre canticchiavo la melodia, i bambini cantavano insieme a me, le insegnanti mi hanno detto di non dimenticare la melodia perché la trovavano molto bella e per questo mi hanno ripreso con la telecamera per memorizzare la canzone! Caro Fabio appena mi danno il testo comincio con la scrittura della musica! Volevo stare con loro non più di un’ora, come mi hai consigliato, ma i bambini mi hanno trattenuto di più, il tutto per una fantastica giornata all’insegna della musica e del sorriso! -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ARTISTA: DOGMA 88 – Gruppo rap/rock di 5 elementi SCUOLA: Primaria “ De Amicis” via Duca degli Abruzzi Luco Dei Marsi (AQ) Primo incontro: 3 febbraio 2010 Ciao Fabio, Ieri è avvenuto il nostro primo incontro con i ragazzi della scuola E.De Amicis di Luco dei Marsi. Per noi è stata un'esperienza nuova mai provata prima ed abbiamo imparato come viene percepita la Musica da un bambino di sette anni..all' inizio eravamo un po titubanti rispetto a questo,invece i bambini ci hanno dato una risposta eccezionale,poiché comprendono, si interessano(e sottolineo si interessano!!) e si divertono molto,proprio come noi!! Ci siamo innanzitutto presentati,descrivendo la nostra storia e da dove venivamo..dopodichè abbiamo verificato quali conoscenze musicali avessero i ragazzi che si sono dimostrati molto informati sulla cultura musicale odierna ed anche passata!!Abbiamo anche chiesto loro il genere di musica che ascoltano e siamo rimasti stupiti(anzi forse scioccati!!) che sono molto vicini al nostro stile musicale( o per lo meno molto più di quanto pensassimo noi!). Hanno buone capacità canore come coro totale e tra di loro c'è qualche elemento che ha capacità vocali ottime anche come voce solista!! Abbiamo fatto ascoltare loro un nostro pezzo eseguito con una chitarra acustica e gli abbiamo spiegato, in maniera molto semplice,come viene scritta,arrangiata e come viene strutturata una canzone(in maniera generale).. Infine gli abbiamo spiegato come si canta un pezzo rap utilizzando una filastrocca che ci è servita per fargli capire l'intonazione la cadenza e la tempistica di un pezzo rap!! Siamo usciti dando loro qualche dritta su come scrivere il testo e spiegandogli soprattutto l'importanza del tema che scelgono e di non aver paura di dire quello che si pensa circa la tematica da loro scelta!! In poche parole è stata un'esperienza bellissima e non vediamo l'ora di poter mettere mano sul lavoro svolto da questi ragazzi!! Mario - DoGmA 88


Ps:(DA NON DIMENTICARE CHE A LORO PIACCIONO MOLTO I NOSTRI PEZZI,E CHE HANNO UNA MENTALITA' A MIO AVVISO MOLTO ROCK!!)

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ARTISTA: DIEGO DEL VECCHIO e GRAZIANO SANTUCCI SCUOLA: Primaria “ Mariele Ventre” Amiternum via P- Ficara – L’Aquila Primo incontro: 4 febbraio 2010

Come da accordi presi con l’organizzazione del progetto, ci siamo recati, io e il mio collega-amico Graziano Santucci (FISARMONICA) presso la scuola elementare “Mariele Ventre”di L’Aquila. Alla capiente e moderna palestra c’erano ad attenderci circa 90 bambini tra gli otto e i nove anni, pieni di allegria ed entusiasmo per qualcosa di nuovo, che non sempre purtroppo si può trovare a scuola: la musica, quella vera, suonata, ascoltata, commentata. Ordinatamente si sono seduti sui tappetini, davanti a noi, educatamente ma con la simpatia e il contagioso sorriso che solo i bambini sanno regalarci. L’incontro è iniziato con la nostra presentazione, nomi, provenienza, strumenti suonati e poi un breve accenno ai nostri inizi musicali, alle esperienze fatte, agli amici musicisti incontrati. Ci è sembrato poi giusto iniziare a fare qualche domanda, per rompere il ghiaccio e per renderli protagonisti di questo evento, anche per sapere se c’era tra di loro qualche musicista in erba e in effetti sono usciti fuori futuri chitarristi, pianisti, violinisti, in minoranza rispetto al numero dei bambini presenti. Quando abbiamo chiesto il tipo di musica che ascoltavano e se conoscevano qualche nome di cantautori o artisti, con nostra immensa sorpresa sono usciti fuori nomi altisonanti come De Andrè, Bennato, Vasco Rossi, Ligabue, Renato Zero, Ramazzotti, Ferro, Nomadi, Pink Floyd, Beatles, sicuramente artisti immensamente grandi ma non certo appartenenti alla generazione del 2000 (merito dei genitori?) Dopo aver creato il clima ideale di amichevole complicità con i bambini abbiamo parlato di come nasce una canzone, almeno nella mia esperienza di autore, sottolineando la bellezza di scrivere, suonare e cantare una canzone, dell’importanza e responsabilità che si ha quando si sta su di un palco e il proprio messaggio viene recepito e interpretato da chi ascolta. Abbiamo poi presentato la mia canzone inedita “LA PROSSIMA FERMATA” spiegando loro che è nata dalla mia esperienza lavorativa a Roma, durata due anni e mezzo durante i quali ho avuto la possibilità di osservare le facce, le vite delle persone e la frenesia della grande città, in particolare osservando i pendolari, di ogni parte del mondo, che prendono quotidianamente la metropolitana per muoversi all’interno della tentacolare metropoli, provando a immaginare le loro esistenze, i loro pensieri. La canzone è stata ascoltata con estremo interesse e attenzione, suscitando poi le domande più disparate.Dopo aver ricordato ai bambini e alle maestre gli incontri successivi, le prossime scadenze del progetto e soprattutto indicato per sommi capi l’iter per scrivere il testo di una loro canzone con un argomento scelto da loro, avendo ancora un po’ di tempo a disposizione, abbiamo deciso di improvvisare un concertino acustico. Sulle note dell’”ISOLA CHE NON C’E’”, di “GIANNA” di “IO VAGABONDO”, il loro entusiasmo è arrivato alle stelle, ci hanno accompagnato con il ritmo delle loro mani e con le loro voci angeliche, dolcissime e siamo giunti dopo circa un’ora al momento dei saluti finali. Questo incontro per noi è stata un’esperienza bellissima, unica, formativa ed emozionante. I bambini hanno dichiarato di amare immensamente la musica, la gran parte ha detto di ascoltarla nei momenti tristi per rallegrarsi il cuore. Con la speranza che il proseguo del progetto possa essere emozionante e divertente come questo primo incontro ci siamo dati appuntamento per la fine di questo mese per ritirare e visionare il testo della loro canzone. -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ARTISTA: MALIA SCUOLA: Primaria e medie “Pacentro” Sulmona


SCUOLA: Media “Capograssi” Sulmona, I e II Primo incontro: 5 febbraio 2010

----- Original Message ----From: To: "Tregatti Produzioni Musicali" <tre.gatti@libero.it>; <info@jalisse.it>; Sent: Friday, February 05, 2010 3:41 PM Subject: Resoconto Malìa 05.02.10 Ciao Fabio, sono Andrea dei Malìa. Abbiamo passato una giornata fantastica sia a Sulmona che a Pacentro. Al Capograssi di Sulmona per motivi logistici è stato sostituito il III con la I media, c'era anche la II. In totale abbiamo interagito con circa 80 ragazzi. La scuola di Pacentro, più piccolina, ci ha mandato invece circa 47 ragazzi (questi ultimi facenti parte sia delle primarie che delle medie). Già lo pensavamo che potesse essere un'esperienza straordinaria ma, viverla in prima persona è tutt'altra cosa. Innanzitutto i bambini hanno una naturalezza e spontaneità che disarma davvero :-) E' stato emozionante come la musica si sia resa un vettore comunicativo tra noi e loro nonostante "lo stacco generazionale" che comunque ci diversifica...siamo subito entrati in empatia con loro e soprattutto con Ivan che, assieme alla fedele chitarra acustica di Alessio sono stati i loro personali menestrelli giornalieri. L'interesse di questi ragazzi per la musica è elevato, gli si legge negli occhi e nei loro interventi durante le varie spiegazioni che gli abbiamo fornito, sia riguardo al progetto che alla realizzazione della musica.Complessivamente siamo riusciti a fare 2 incontri di 1h circa per scuola...in quella di Pacentro non riuscivamo più a staccarci... il loro "ancora" ed i vari "noooo" ci hanno dato ancora maggior carica nell'affrontare questo progetto.Al termine dell'incontro abbiamo donato un nostro Cd ad ogni ragazzino e ad ogni insegnanti che, sono stati disponibilissimi nei nostri confronti ed aperti a qualsiasi consiglio soprattutto nella stesura e rielaborazione finale del testo (questo anche per far rendere conto loro di che genere musicale ci occupiamo noi visto che dirgli pop-rock-elettronico desta..ovviamente.. un pò di curiosità e qualche perplessità! ahah)...Insomma, siamo stati orgogliosi di essere stati portavoce del Vostro/nostro progetto con loro e abbiamo spiegato a loro che saranno i principali ATTORI/AUTORI di questa situazione.Speriamo che questa iniziativa porti la musica al giusto posto dove dovrebbe essere realmente e che gli venga dato il giusto peso che merita. Ti ringraziamo ancora della fiducia che ci avete dato Un abbraccio Andrea & Malìa ARTISTA: CORRADO MASTROPIETRO E L’ESSENZA SCUOLA: Primaria “Radice” Sulmona Primo incontro: 8 febbraio 2010 ----- Original Message ----From: To: Tregatti Produzioni Musicali Sent: Tuesday, February 09, 2010 11:11 AM Subject: Re: Sanremo 19 febbraio 2010 - Forum Nazionale Musica & Informazione - Premio a CRESCERE INSIEME A L'AQUILA

Ciao Fabio, riguardo la nostra visita di ieri alla Scuola Primaria "Radice" di Sulmona, volevo confermarti che è andato tutto bene. Alla fine non sono andato da solo ma con Massimiliano Etere, un ottimo chitarrista e amico, che ha aderito al progetto con entusiasmo. Purtroppo non abbiamo suonato, data l'indisponibilità della ragazza che canterà nella nuova band.


Comunque l'incontro è stato positivo, abbiamo spiegato il progetto e abbiamo dato delle "dritte" ai ragazzi, che si sono mostrati molto interessati. Evidentemente l'idea di scrivere i versi di una canzone ha suscitato il loro entusiasmo. Anche le insegnanti hanno partecipato con attenzione chiedendoci dettagli su come i ragazzi avrebbero dovuto procedere. Noi abbiamo dato delle indicazioni sui possibili temi del testo e alla fine ci siamo accordati sul fatto che ogni bambino scriverà dei pensieri e le varie classi ci forniranno delle "porzioni" di testo che noi assembleremo opportunamente. Il 26 ci recheremo di nuovo nella scuola e questa volta faremo anche una piccola esibizione per i ragazzi, con una formazione di 2 chitarre acustiche e voce (come minimo) ...o al limite anche con tastiere. Nel frattempo abbiamo definito anche il resto della band. Ci manca solo un nome, ma a breve ti comunico anche quello. Per qualsiasi altra cosa fami sapere. A presto. Corrado. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ARTISTA: CADICANPO Barile SCUOLA: Primaria “Radice” Sulmona Primo incontro: 22 febbraio 2010

----- Original Message ----From: To: <tre.gatti@libero.it> Sent: Tuesday, February 23, 2010 1:37 AM Subject: REPORT DALLA SCUOLA RADICE DI SULMONA L'esperienza con i bambini della scuola primaria Radice è stata bellissima, non ci aspettavamo tanta partecipazione e interesse intorno ad una realtà musicale purtroppo oscurata e sottovalutata. Gli occhi dei bimbi erano vispi, attenti, i piedini si muovevano a ritmo, battevano le mani a tempo, hanno ascoltato le musiche accennando anche una partecipazione corale spontanea. Abbiamo raccontato loro degli strumenti musicali artigianali, della funzione sociale della musica, del canto come comunicazione, lo scandire del raccolto dei campi, il fraseggio d'amore, il dispetto, la serenata, il canto di lavoro; del canto come ribellione, fino al racconto sui briganti... e soprattutto delle sonate finalizzate al ballo e al corteggiamento. Il finale scoppiettante di una improvvisata, collettiva e frenetica tarantella ci ha emozionato e divertito. Aspettiamo curiosi l'elaborazione del testo da musicare... Compagnia Aquilana di Canto Popolare L'Aquila 22 febbraio 2010 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ARTISTA: ANTONIO NAPOLITANO E GIUSEPPE MONOPOLI SCUOLA: Primaria “Villetta Barrea” Sulmona Primo incontro: 17 febbraio 2010

Sono tanti anni che faccio musica da quando ne avevo 11 e non nego che a 45 anni grazie a Fabio Ricci e Alessandra Drusian (del duo Jalisse) ho vissuto un”esperienza indimenticabile. Stamane ci siamo recati a Villetta Barrea io e Giuseppe Monopoli (cantautore) e appena arrivati siamo stati ricevuti dal Dirigente scolastico che ha mostrato il suo apprezzamento per l’iniziativa. Abbiamo provato imbarazzo nell”accogliere i bambini e per noi è la prima volta che prendiamo l’impegno di


creare una canzone insieme a loro. Come ha detto la maestra Paola (referente) ANCHE NOI ERAVAMO TESE, MA I BAMBINI CON LA LORO SPONTANEITA’ SONO MAGICI………… BASTA SEGUIRE LORO e noi loro abbiamo seguito, ci hanno informato della loro passione per la musica e una bimba dolcissima (ora non ricordo il nome) si è avvicinata a me dicendomi “sai che anche io suono il piano” e forse l’emozione le ha fatto dimenticare ogni brano che lei riesce a fare (però mi ha promesso che al prossimo incontro non si farà mancare i suoi spartiti). Ci tengo a precisare che per coinvolgere i bambini non sono andato a mani vuote e ho portato tastiera e piano digitale. Abbiamo fatto ascoltare loro dei brani delle band per cui suoniamo, oltre ad un brano inedito di Giuseppe Monopoli. Certo devo tener conto che i piccoli conoscono poco le canzoni di gruppi che hanno fatto la storia della musica italiana come i New Trolls ed io collaborando con loro da più di dieci anni ho voluto far ascoltare agli alunni due brani di Concerto Grosso 1 e 2. La battuta di un bimbo è stata “siete vecchietti ma suonate così bene !!!” e questo mi ha emozionato e fatto pensare che gli anni passano anche se vogliamo nascondere la nostra età (ma quando si ha una tastiera tra le mani e si suona ogni giorno non ci si pensa) . Ci hanno fatto ascoltare delle canzoni che loro hanno imparato con le basi di Bennato, Modugno ed altri e alla fine per farli cantare su delle note suonate dal vivo abbiamo fatto insieme IO VAGABONDO. Forse in quel momento si sono divertite molto più le maestre Paola, Giglia, Rita, Dina e Assunta (che ha preso l’impegno di dirigere il coro perché diplomata di conservatorio) e per noi è un grande aiuto visto che non possiamo essere sempre sul posto e seguirli. Non per ultimo ringraziamo Matteo per la sua gentilezza (non sono mancati caffè per svegliarci, panini ed altro). Rientrando a casa abbiamo sentito dentro che questa è stata una bellissima giornata. Grazie bambini. 17 febbraio 2010 Antonio NAPOLITANO ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ARTISTA: SIMONE SCIMIA SCUOLA: Media “Ovidio” Paganica - Sulmona Primo incontro: 5 febbraio 2010

La mattina del 5 febbraio 2010 eravamo li (Davide, Marco, Stefano ed Io), alla stazione di Paganica, in partenza per Sulmona con in braccio una chitarra e nelle mani un caffè è i biglietti per il viaggio. Mancava all'appello solo Damiano che ci avrebbe raggiunti da Antrodoco con la stessa linea ferroviaria che ci avrebbe portato alla Scuola Media Statale Ovidio dove ci attendevano ben 4 classi seconde. Il viaggio sul treno fu lungo e cogliemmo l'occasione per farci una bella dormita. Arrivati a Sulmona, grazie ad un'amica, sapevamo già di dover prendere la linea A dell'autobus che ci avrebbe portati nelle vicinanze di Via Togliatti. Dopo aver chiesto a più di un passante dove si trovasse la scuola, trovammo quella giusta. Ad aspettarci sull'uscio c'era l'insegnante di Musica che ci accolse con un sorriso. Ci fecero sistemare in un'aula adibita a teatrino dove c'era anche un pianoforte a muro (ci diranno in seguito che la scuola ha anche una batteria: merito di una bravissima insegnante di Musica). Mentre sistemavamo sul palco delle sedie e collegavamo l'amplificatore che ci avevano fornito, a poco a poco entravano le classi. La professoressa ci spiegò che una classe era assente perché era andata a vedere un film ; nonostante ciò, l'aula era ricolma di bambini urlanti. Dopo averli calmati e aver preso confidenza con loro (non mi aspettavo che ascoltassero addirittura De André, Guccini... ma soprattutto la professoressa di Musica si mise le mani nei capelli quando sentì dire “Metallica”) presentai la Band. Spiegai poi quando e perché avevamo formato il gruppo omettendo qualche dettaglio per non angosciarli troppo. Furono davvero felici quando dissi, “in confidenza”, che si è molto più produttivi quando le scuole sono chiuse a causa del Terremoto. Parlai poi del progetto CRESCERE INSIEME A L'AQUILA e gli presentai... Il Terremoto (breve estratto)


Ancora non so bene cosa sia... Ricordo solo che a casa mia si muovevano tutti gli oggetti e son crollate case e progetti. Sarà uno scoop per le televisioni, magari propaganda per le prossime elezioni ….. O è la natura che ricorda alle persone di navigare senza mappa ne timone. Alla fine della canzone, dopo un lunghissimo applauso, non me l'aspettavo ma i bambini si mostrarono solidali e probabilmente più consapevoli e comprensivi degli adulti. Ci chiesero cosa scrivere e noi gli abbiamo risposto di pensare ad una loro normalissima giornata per le vie del centro e di pensare che a L'Aquila, ragazzi della loro età non hanno più un punto di ritrovo. Salutati i bambini e dopo che Davide aveva fatto colpo su qualche ragazzina ci fermammo ancora a parlare con le professoresse. Ci chiesero di ritornare per presentare le altre canzoni che stiamo preparando per il nostro Concept e ci hanno raccontato della situazione dei loro parenti ed amici a L'Aquila. Ci hanno chiesto la nostra situazione... e li è scappata qualche giusta bugia. ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------SCUOLE: Luco dei Marsi Primo incontro: 3 febbraio 2010 ----- Original Message ----From: To: tre.gatti@libero.it Sent: Friday, February 05, 2010 8:11 PM Subject: report primo appuntamento scuole.artisti

Carissimi, Luco dei Marsi ha vissuto l'esperienza del primo incontro con gli artisti "assegnati" in un meraviglioso clima di passione, entusiasmo, voglia di conoscersi e "crescere insieme". mercoledì' 3 febbraio: i bambini della Scuola dell'Infanzia "Rodari" hanno avuto modo di conoscere Nico Petrella, bravissimo nel suo genere e coinvolgente, lavorare con lui è stato bello, i bambini hanno molto apprezzato, ma le maggiori fans, credo, ora siano le insegnanti stesse; sempre mercoledì 3, in contemporanea, gli alunni delle due classi prescelte della scuola primaria "De Amicis" (le seconde) hanno lavorato con i Dogma 88. le docenti mi hanno riferito che sono stati bravissimi, hanno saputo catturare l'attenzione dei ragazzi, hanno coinvolto adulti e piccini in maniera simpatica e professionale. Oggi è stato il turno della Scuola Secondaria: un vero trionfo per Diego Sebastiani e la sua band (VAT 99), sono riusciti a creare immediatamente un clima di simpatia, di voglia di fare musica, i ragazzi stessi hanno detto che "la scuola così è più bella". Bravi davvero. Tutti gli artisti hanno spiegato il perchè del progetto e come costruire un testo. Un grazie ai Jalisse per questo. Ora ci metteremo subito al lavoro. A presto. Lia Cherubini, referente del progetto per Luco dei Marsi

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------SCUOLA: Primaria “Masciangioli” Sulmona Primo incontro: 8 febbraio 2010


-------------------------- Messaggio originale --------------------------Oggetto: reporto dell'incontro con i Daodub nelle scuole primarie "L.Masciangioli" Sulmona e Pettorano (AQ) Da: Data: Mar, 9 Febbraio 2010 4:48 pm A: "Tregatti Produzioni Musicali" <<tre.gatti@libero.it> -------------------------------------------------------------------------Il giorno 08 Febbraio 2010 alle ore 10,45 circa gli alunni delle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria "L. Masciangioli" e della scuola primaria di Pettorano sul Gizio,dell'Istituto Comprensivo nr.1 di Sulmona(AQ), hanno ricevuto con grande cordialità la visita del gruppo musicale "DADABAB" dell'Aquila relativa al progetto "Crescere insieme per L'Aquila". Ciascun componente si è presentato ai ragazzi spiegando il proprio ruolo all'interno del gruppo musicale; insieme poi hanno raccontato la loro storia, com'è nata la passione per la musica, per il canto e soprattutto della gran voglia che hanno di trasmettere,quanto più è possibile a tutti, le proprie emozioni e rendere partecipi gli altri delle storie di vita reale. Essi,hanno spiegato, cantano in dialetto aquilano, segno di forte legame alla propria terra,il tutto in stile "raggae". Alla domanda "sapete cos'è il raggae?" sono susseguite svariate risposte da parte dei bambini e dopo una spiegazione adeguata da parte degli artisti si è passati all'ascolto di alcuni brani musicali incisi dal gruppo. A questo punto quest'ultimi hanno spiegato ai bambini come nasce una canzone e alla domanda "vi andrebbe di scrivere un testo su cui poi noi scriveremmo una musica per farlo diventare una canzone?" si è elevato un mega-coro di <<SIIII>>!!! E' proseguita poi una spiegazione più dettagliata delle varie fasi del progetto e "dell'importante compito" a cui essi sono stati chiamati. Con entusiasmo i bambini si sono avvicendati in varie domande e qualcuno probabilmente si è gia sentito un cantante di grido poichè alzando la mano ha chiesto:<<possiamo andare a cantare a San Remo>>? Responsabile musica Maestra Marilena Monaco -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------SCUOLE: Media Capograssi Sulmona Primo incontro: 5 febbraio – 18 febbraio 2010 Progetto “Crescere insieme a L’Aquila” Incontro del 05/02/2010 con i Malia All’incontro hanno partecipato le quattro classi prime unitamente alla II D. Si è creata immediatamente empatia tra gruppo musicale, alunni e docenti. I ragazzi hanno mostrato interesse e attenzione per la proposta offerta, in quanto i musicisti hanno saputo coinvolgerli anche improvvisando e intonando qualche assaggio di melodia. Incontro del 18/02/2010 All’incontro hanno partecipato le classi II A, II B, II C e tutte e quattro le terze della scuola. La maggior parte degli alunni ha mostrato spiccato interesse per la proposta del rappresentante dei Discanto, Michele Avolio, il quale, oltre a dar prova della sua abilità vocale, ha saputo destare la curiosità degli astanti anche mostrando le possibilità artistiche di uno strumento inconsueto, il bouzouki. ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------SCUOLE: Media Pacentro Sulmona Primo incontro: 5 febbraio 2010


Venerdì 5 Febbraio ore 11.30. Finalmente ci siamo. Le tre classi della Scuola Media di Pacentro scendono nell’aula polifunzionale al piano terra, subito dopo arrivano i bambini della Scuola Primaria accompagnati dalle maestre che provvedono a sistemarli ai propri posti. I ragazzi del gruppo musicale dell’Aquila si presentano e ci spiegano il progetto che subito ci entusiasma. L’idea di essere gli autori del testo di una canzone e poi cantanti, ci eccita ancora di più. La band ci fa ascoltare delle canzoni, troppo poche secondo noi, che arrivano subito al cuore. L’atmosfera si riscalda e l’entusiasmo cresce. Una grigia e fredda giornata di Febbraio si è trasformata in qualcosa di diverso, nuovo, istruttivo e divertente. I musicisti ci salutano e tutti aspettano con ansia il prossimo incontro… La Scuola Media di Pacentro ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------SCUOLE: Primaria Villetta Barrea Primo incontro: 17 febbraio 2010 Progetto “Crescere insieme all’Aquila” Oggetto: Report 1° incontro Scuola Primaria “T. Ciarletta” – Villetta Barrea (Istituto Comprensivo Barrea) Dopo precedenti accordi telefonici, il giorno 17 Febbraio 2010 alle ore 10.30 circa, nella nostra scuola abbiamo accolto Antonio Napoletano e Giuseppe Monopoli a noi assegnati per lo svolgimento del progetto in questione. Gli artisti, salutati dalle insegnanti e dal Dirigente Scolastico, hanno avuto modo di predisporre la loro strumentazione sul palco del piccolo teatro della scuola dove , in seguito, gli alunni hanno preso posto in platea. I bambini, anche se a conoscenza dell’arrivo dei professionisti, hanno manifestato stupore iniziale che ha lasciato ben presto posto a interesse e motivazione. A turno gli artisti si sono presentati e hanno attirato l’attenzione dei bambini parlando delle loro esperienze musicali, della loro carriera, dei contesti in cui operano, delle situazioni emotivamente coinvolgenti che li hanno spinti a comporre i loro testi, alternando parole e musiche. Da questo primo intervento, connotato da un lieve disagio da parte dei “maestri”, (probabilmente non abituati a confrontarsi su questi temi con bambini in età scolare) sono scaturite domande spontanee e interessanti dei bambini che hanno dato voce alla loro curiosità su come nasce una canzone, una melodia, i tempi, i luoghi e le modalità di registrazione. Ogni accenno musicale, accolto da calorosi applausi, ha coinvolto nel canto alunni e insegnanti. Così si è istaurato un clima di dialogo e scambio di idee che ha favorito, senza forzature, la proposta da parte degli artisti alla scolaresca, di scrivere il testo di una canzone su un tema libero ma condiviso da tutti. In un crescendo di entusiasmo è arrivato il momento conclusivo in cui i bambini hanno chiesto e ottenuto gli autografi dei “big”. Noi insegnanti, considerata la risposta positiva ed entusiastica degli scolari a questa prima esperienza, riteniamo il Progetto una valida opportunità educativa e didattica che, aderendo alle attività laboratoriali consuete della nostra scuola, sarà motivo di integrazione, crescita, promozione di autostima e sviluppo della sensibilità mediante il linguaggio universale della musica e modalità innovative. Pertanto siamo sicure del “successo” didattico finale di questa esperienza. Villetta Barrea, 23 febbraio 2010

Il Team docenti


Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo Uff. III – Ambito Territoriale per la Provincia di L’A Q U I L A

Associazione Culturale CRESCERE CREATIVI – Tregatti Produzioni Musicali “CRESCERE INSIEME A L’AQUILA” IL PROGETTO - anno scolastico 2009 ~ 2010 IL CONCERTO FINALE 8 giugno 2010 – STADIO “FATTORI” – L’AQUILA

REPORT


Il progetto, ideato dall’Associazione Culturale CRESCERE CREATIVI e dalla TREGATTI Produzioni Musicali, è stato supportato dalla Provincia di L’Aquila, ha avuto il Patrocinio anche dal Ministero della Gioventù, oltre a essere riconosciuto da molti altri Enti ed istituzioni a livello nazionale e locale. Come si afferma nel testo proposto: “Il progetto nasce con l’obiettivo di avvicinare la scuola dell’obbligo alle arti e alla musica, in particolare, trasmesse in modo diretto dagli stessi artisti…” Le esperienze svolte nel Veneto hanno confermato la buona pratica del Progetto, la cui caratteristica qualificante è proprio quella di rivolgersi …”ai territori locali che riconoscono uno o più artisti di riferimento, che hanno il compito di promuovere le realtà scolastiche in modo non competitivo e/o concorsuale, avviandole ad un evento – concerto di fine anno scolastico”. Il Comitato Nazionale per l’apprendimento pratico della Musica condivide pienamente questa iniziativa. La scelta di proporre il progetto alle scuole della provincia, in un anno così particolare e difficile di “ritorno alla quotidianità” dopo il sisma, ha assunto una particolare prospettiva: dare voce ai bambini per esprimere vissuti complessi, emozioni profonde e non comparabili. Solo la musica poteva farsi lingua comune e dare voce con immediatezza alla poetica infantile. Sono nati così quindici brani che, con stili diversissimi, raccontano momenti di vita, sogni, pensieri, paure, speranze. La sensibilità degli artisti ha dato forma sonora ai brani poetici, rispettando il più possibile i testi comuni scaturiti dal lavoro di gruppo. In seguito, in ogni scuola, i brani musicati sono stati provati e riprovati, diventando un tratto distintivo del gruppo “artisti – bambini” che li ha creati, mentre nascevano e si consolidavano straordinari rapporti di amicizia. Intorno, c’era il lavoro costante degli insegnanti, coadiuvato dalla presenza dei dirigenti. Fuori (…ma spesso anche “dentro”) c’era la curiosità, il sostegno, l’attesa, la partecipazione delle famiglie: perché i sentimenti espressi dai bambini e dai ragazzi erano pienamente condivisi da tutti. Le parole più ricorrenti parlano di paure e di sogni; raccontano lacrime e sorrisi, bisogni, felicità, forza, armonia. Descrivono fiumi e sole; musica, armonia e forza. Sperare, immaginare, volare, non pensare, giocare, poter fare, cambiare, fiorire: se si combinano le espressioni verbali, salta fuori un intero programma di vita. Anche questa stessa parola è tra le più usate, insieme a colori e canto. Se le frasi sono tanto semplici quanto piene di significati profondi, le melodie che le accompagnano non potrebbero essere più differenti: ballata e tarantella si alternano a brani rock, oppure ritornelli che si fermano subito in testa si succedono a brani più intensi. Tutti, dovunque, potranno farsi un’idea del cammino svolto, collaborando nel contempo al grande e impegnativo lavoro di ricostruzione post – sisma. Infatti, il Progetto in corso d’opera, si arricchisce con una ulteriore idea vincente: la compilation che racchiude tutti i brani sarà scaricabile via internet e il ricavato, devoluto automaticamente alla sezione Abruzzese dell’UNICEF, che ha sostenuto il progetto, andrà in aiuto delle scuole della regione che hanno subito danni alle strutture e ai materiali didattici, perché da un momento così terribile si può ricominciare solo prendendosi per mano, insieme. Finalmente, nel pomeriggio di martedì 8 giugno 2010 è arrivato il momento di fare festa Nella cornice dello Stadio “Fattori”, a L’Aquila, sono arrivati tutti i bambini e i ragazzi che hanno partecipato al progetto, con i loro insegnanti, i dirigenti scolastici, i genitori, i sostenitori, gli amici, i parenti, chi aveva avuto notizia dell’evento e ha voluto essere presente. Anche molti rappresentanti delle Amministrazioni Civiche ed esponenti politici hanno seguito i ragazzi e assistito al Concerto, organizzato e diretto dai “Tre Gatti”


dell’Associazione “Crescere Creativi”: Fabio Ricci, Alessandra Drusian, Mauro Caldera. La conduzione dello spettacolo è stata affidata a Valeria Sorli e Julian Borghesan. L’Ufficio Scolastico Provinciale, con la Responsabile Dott.ssa Rita Vitucci che ha creduto fin dall’inizio nel Progetto, proponendolo alle scuole della provincia, ha coordinato le attività tra l’associazione proponente e il mondo scolastico locale, grazie alla collaborazione della Referente del progetto, prof. Ivana Carraro. L’UNICEF era rappresentata dalla Presidente Regionale, Anna Maria Monti particolarmente partecipe delle finalità e delle attività progettuali, e dalla presidente del Comitato di L’Aquila, Carla Irti. E’ utile ricordare che tutti hanno lavorato gratuitamente nel progetto; le stesse famiglie degli alunni partecipanti hanno contribuito a rendere più gioioso e colorato il momento finale consentendo il trasporto allo stadio o l’acquisto di magliette e cappellini per contraddistinguere i gruppi; in alcuni casi il messaggio del brano era simpaticamente illustrato sulla T-shirt . Il concerto è stato allietato e arricchito dalla presenza di numerosi Ospiti: i cani – attori di Claudio Mangini, tornati simpaticamente a contorno dell’iniziativa dopo essere stati presenti alla prima conferenza stampa in gennaio; Iskra Menarini che, incurante delle nubi sempre più minacciose, di qualche tuono e, sullo sfondo, di molti lampi, ha voluto regalare una delle sue splendide interpretazioni. Sugli spalti, nel campo e sul palco si aggirava una intera “Banda” di artisti di strada, a terra o sui trampoli che portavano la loro colorata spensieratezza tra giochi di prestigio e bolle di sapone (… i bambini hanno subito riconosciuto chi, nella scorsa estate, ha ridato loro la voglia di sorridere e scherzare…) Era anche il mondo dello sport ad entusiasmare piccoli e grandi fan: le ragazze della Squadra femminile di Rugby del Paganica, con la neo – nazionale; campioni dell’Aquila Rugby, con il loro Capitano Maurizio Zaffiri. C’erano anche i ragazzi dell’ITIS “d’Aosta” di L’Aquila, con la loro Band: fin dall’inizio del progetto si sono “gemellati” con le scuole e gli artisti partecipanti, hanno continuato la loro esperienza musicale nella loro scuola, crescendo sempre di più, e ora cominciano a raccogliere importanti soddisfazioni. Dagli spalti, in tono più che discreto, ha assistito allo spettacolo anche il dott. Guido Bertolaso, tante volte presente in questi ad ogni sorta di manifestazioni aquilane: in questa occasione ha voluto riservare il primo piano e l’attenzione di tutti solo agli alunni e ai musicisti, scegliendo di godersi la musica e l’allegria , attento e riservato, tra i tanti volontari della Sicurezza e della Protezione Civile, presenti in servizio. Le immagini illustrano in modo particolare l’atmosfera che si è vissuta e la festosità dell’evento. Le persone che hanno creduto a questa proposta e che ne hanno curato tutti i momenti si augurano che ci sia un seguito, anche a livello nazionale, per la sperimentata validità della metodologia messa in atto e per i risultati ottenuti.

Referente di Progetto per l’Uff. III° Ivana Carraro report foto: Agnese Diodato


Titoli, artisti e scuole: •“Siamo tutti uguali”, VAT 99, Scuola Media “I.Silone”, Luco dei Marsi •“Il Giromondo”, Dogma 88, Sc. Primaria “De Amicis”, Luco dei Marsi •“Canzone per un bambino lontano”, Nico Petrella, Sc. Inf. “Rodari”, Luco dei Marsi •“Un ponte per L’Aquila”, Queer Dolls, Sc. Primaria “Ripandelli”, Civitella Roveto •“F.A.T.A.”, Queer Dolls, Sc. Primaria “Canistro”, Civitella Roveto •“Un Abbraccio”, Discanto, Sc. Media “Capograssi”, Sulmona •“Primavera”, Malìa, Sc. Primaria e Media “Pacentro”, Sulmona •“La pozione della felicità”, Malìa, Sc. Media “Capograssi”, Sulmona •“La forza di questa musica”, Dabadub feat Jamafrica, Sc. Primaria “Masciangioli” e“Pettorano”, Sulmona •“Yo Quiero el Sol”, L’Essenza, Sc. Primaria Radice, Sulmona •“Tarantella Sulmonese”, CaDiCanPo, Sc. Primaria Radice, Sulmona, •“La piccola matita”, GEA band, Sc. Primaria “T. Ciarletta”, Villetta Barrea, •“Portami con te (l’amicizia)”, Goran Kuzminac, Sc. Primaria “Mariele Ventre”,Amiternum L’Aquila •“Il calore nel cuore”, Diego Del Vecchio e Graziano Santucci, Sc. Primaria “MarieleVentre”, Amiternum L’Aquila •“Nella mia città” , Irata Manet, Sc. Media “Ovidio” Radice, Sulmona


RASSEGNA STAMPA


TRAGUARDI RAGGIUNTI Il progetto a L'Aquila è patrocinato da Ministero della Gioventù, Commissione Abruzzo per la Ricostruzione, Provincia e Comune L'Aquila, SIAE, USP e USR, UNICEF Abruzzo e tanti altri. Numero di canzoni già pronte con gli artisti e le scuole della Provincia aquilana: n° 15 Numero artisti e scuole partecipanti: n° 13 Numero di bambini coinvolti: 1500 Numero totale di spettatori al mega saggio scolastico finale (tra genitori, parenti e corpo insegnante): 5000 circa.

RADIO RAI 1 e CRESCERE INSIEME A L’AQUILA Il programma GR 1 RAGAZZI di RADIO RAI 1 il 28 niovembre alle ore 13,30, realizza una intervista agli alunni della scuola di Villetta Barrea a L’Aquila. I ragazzi raccontano la loro esperienza e leggono il testo de LA PICCOLA MATITA , canzone scritta con Antonio Napolitano per il progetto CRESCERE INSIEME A L’AQUILA. http://www.rai.it/dl/radio1/2010/programmi/Page-9000de61-4094-468997a4-43653722b72e.html


Artisti nelle Scuole Crescere Insieme a L'Aquila