Page 1

ANNO 1 NUMERO 01 DEL 20.06.2011

PERCHE UN NUOVO NOTIZIARIO Pietro Angellotto SOMMARIO

2

Brano interno

2

Brano interno

2

Brano interno

3

Brano interno

4

Brano interno

5

Brano interno

6

Con i tanti giornali , settimanali, quindicinali, men- Basta con tutte queste posizioni organizzative che sili, è proprio necessario un nuovo strumento di in- portano soldi a chi non ha titolo, magari solo per formazione ed approfondimento? scelta politica clientelare. Noi crediamo di si perché alcuni temi, importanti sono appena sfiorati o non considerati dal Pontino; Daremo spazio a tutti quei cittadini che vorranno il cui editore dopo essere stato consigliere comu- far conoscere lo schifo delle periferie abbandonate nale di centrosinistra è stato nominato presidente e degli sperperi, ben consapevoli che il senso di redella Pomezia servizi; sponsabilità, la correttezza ed il rispetto per gli altri e l’ambiente non hanno colore politico. il giornalista che si occupa della politica locale, anch’Egli politicamente schierato a sinistra, parla prevalentemente di inaugurazioni, di promesse , di annunci, con interviste ai potenti e non affronta i temi gravi a cominciare dalla situazione finanziaria del Comune, forse non se ne accorge perché suo figlio percepisce regolarmente lo stipendio dal Comune.

Non vorremmo più vedere un Puggioni contro CeQuesto notiziario vuole essere uno strumento che lori, vorremmo vedere uno schieramento comune stimoli tutti a riconoscere i problemi, piccoli e con un candidato scelto dalla cittadini a Pomezia ( grandi, dallo schifo dei cassonetti senza coperchio, non imposto) per combattere il malgoverno, il alle strade che ogni inverno si allagano, al fatto che clientelismo del Sindaco DE FUSCO che ci porta ci si ricorda che i bambini non trovano posto agli solo verso il DISSESTO FINANZIARIO. asili tutti gli anni ed il dirigente continua a percepi- Pietro Angellotto cittadino di Pomezia re il premio di risultato anche se il risultato meriteP.s. denunceremo tutte le malefatte su questo notirebbe il licenziamento per trovare soluzioni e per ziario, e se qualcuno si sentirà chiamato in causa inchiodare i dirigenti alle loro responsabilità. potrà querelare e noi ne daremo notizia. Basta con il buonismo, durante la campagna elettoPrima notizia la seconda udienza del processo perale abbiamo visto dipendenti comunali in orario di nale all’ex Consigliere Franceschetti per ipotesi di lavoro fare campagna elettorale, addirittura attacreato di lesioni e minacce gravi è stato fissato a care i manifesti e continuare a percepire lo stipenfebbraio del 2012 dio dall’amministrazione comunale come atto dovuto, dove erano i sindacati, dove era il direttore generale, dove erano i dirigenti a cominciare dalla responsabile al personale?

WWW.AREADICENTRODESTRA.IT

SITO:

Lo abbiamo chiamato area di centrodestra perché i valori di famiglia, di etica politica, di responsabilità, di solidarietà, di rispetto sono ampiamente condivisi nell’area di centro e di destra, vorremmo dare un contributo a superare quelle divisioni cui i livelli nazionali non sanno dare risposte.

EMAIL:

INFO@AREADICENTRODESTRA.IT

Dove trovate il notiziario Presso tutti i barbieri e tutti i parrucchieri del territorio, presso i bar a Pomezia: Bar STELLA bar bivio , simon bar , torvaianica alta: bar piro, torvaianica bar centrale, campo ascolano: Studio Medico Muzi, Bar Doria RiparIa


PAG 2

ANNO 1 NUMERO 01 DEL 20.06.2011

L’IPOCRITA PER ECCELLENZA Pietro Angellotto

C’è un personaggio a Pomezia che ha iniziato la sua carriera politica con un tradimento, tanti anni fà si candidò in SOLIDARIETA’ DEMOCRATICA e sottoscrisse un documento insieme a tutti i componenti della lista (meno uno), documento di dimissioni da consigliere comunale, perchè avevano deciso insieme tutti di fare la rotazione in consiglio ogni sei mesi. Ottennero un consigliere comunale e dopo sei mesi il segretario di quel partito presentò al protocollo del comune la prima lettera di dimissioni quella del Col. Pappalardo, ed ,in virtu’ della regola della rotazione, a lui subentrò ANTONIO MANISCALCO cominciando la sua carriera politica. Dopo sei mesi il segretario presentò la seconda lettera di dimissioni, quella di Maniscalco, che pur di rimanere consigliere, tradi l’impegno preso e non esitò a denunciare il segretario ed il presidente del movimento (Pino Mariani e Luigi Martucci) denunciando che la firma non era la sua. Mandò sotto processo quelle persone e per loro fortuna il giudice accertò la verità dei fatti e non li condannò ma i fatti sopraesposti incoronarono Antonio Maniscalco il RE degli IPOCRITI. La vita politica del re degli ipocriti iniziava quindi con un tradimento, lo abbiamo poi visto all’opera tanti anni, come uomo di destra, elemento di punta di Alleanza Nazionale ed in queste ultime elezioni aspirava addirittura ad essere il candidato a Sindaco del Pdl, sfumata quella possibilità ha partecipato ad un paio di incontri per la formazione della lista del Pdl, poi il colpo di teatro; un COMUNICATO STAMPA e le numerose pagine di giornali (a pagamento) per spiegare le ragioni della sua non ricandidatura e quasi abbandono della politica. La sua vita politica si concludeva invece con un altro tradimento, dopo aver criticato per 5 anni il malgoverno del centrosinistra chiedeva ai suoi elettori di centrodestra di votare per il Sindaco De Fusco e per il consigliere Battistelli del PD, forse per cominciare una nuova carriera come assessore di sinistra , magari con delega ai lavori pubblici viste le sue amicizie con imprenditori. Caro Maniscalco non ci mancheranno le tue lunghe interrogazioni ed i tuoi saccenti interventi in consiglio comunali meglio definiti da alcuni come filippiche o pipponi, se a noi lasci l’eredità di pagare lo stipendio a tua nipote assunta a chiamata diretta, a te il piacere di camminare a testa bassa e girare alla larga come ti ha già detto più di una persona.


PAG 3

ANNO 1 NUMERO 01 DEL 20.06.2011

DE FUSCO HA VINTO LE ELEZIONI Ma ha perso Consensi

Pietro Angellotto

IL Sindaco de Fusco è stato rieletto, ma qualche riflessione va fatta, rispetto alle elezioni del 2006 al primo turno ha preso meno voti 12.087 contro 12.218 nonostante gli elettori siano aumentati da 30950 a 33.031, e va considerato il fatto che 2.996 cittadini hanno votato Forza Pomezia, per cui senza l’aiuto provvidenziale di Ruffini, Schiumarini, Valentini, Cruciani, ed altri avrebbe fatto una figuraccia. Poi al ballottaggio ha recuperato i voti dei simpatizzanti di Beppe Grillo che lo hanno votato “turandosi il naso”per mandare in consiglio Fucci, e quella della sinistra che hanno sempre una doppia morale, prima il Partito, poi l’area di appartenenza a dispetto della coerenza e delle cose dette. Chi vince ha il diritto dovere di governare, non ha il diritto di sperperare il danaro pubblico per pagare lo stipendio a parenti od amici di partito senza arte né parte,occorre smettetela di assumere persone nello staff senza titoli, piuttosto bisogna pagare i debiti contratti negli ultimi 5 anni. Verificheremo i comportamenti delle opposizioni in consiglio comunale e li denunceremo ai cittadini attraverso questo notiziario,auguri di buon lavoro a tutti

LA DOPPIA MORALE DELLA SINISTRA Pietro Angellotto

Gli appartenenti ad altri partiti si debbono dimettere, devono andare a casa solo per un avviso di garanzia opportunamente spifferato ai giornali , e loro invece tengono in sordina,fanno finta di non sapere, fanno come le tre scimmiette , non parlo, non vedo, non sento. Nessun giornalista di Pomezia parla delle numerose perquisizioni effettuate a casa o in ufficio di dirigenti ed amministratori di Pomezia e dei faldoni di pratiche e documenti sequestrati, chissà forse non sanno o tengono famiglia come Sessa del Pontino al cui figlio abbiamo in questi anni pagato lo stipendio come cittadini del Comune di Pomezia, giornalista che non ha mai scritto un rigo di notizia sulla situazione finanziaria e dei debiti che si accumulano e dei fornitori che non vedono onorate le fatture o del fatto che il conto consuntivo 2010 ancora non è stato approvato o della situazione A.Ser, speriamo finisca il tempo dei nani e delle ballerine……….


PAG 4

ANNO 1 NUMERO 01 DEL 20.06.2011

LA SITUAZIONE DEI CONCORSI Pietro Angellotto

La farsa dei concorsi volge alla fine la dott.ssa Mariani Carla sta procedendo imperterrita verso il burrone, ha completato la valutazione delle domande pervenute al comune, adesso dovrebbe fare i colloqui per l’assunzione: il primo il 21 giugno con un geometra cat. C1, poi con le altre in corso sarebbe interessante sapere cosa si inventeranno per non assumerli. Il 24-28-29 giugno faranno le prove di preselezione al palazzetto dello sport dell’ Eur. Vi ricordiamo a tutti anche alla Mariani che la legge finanziaria del 2010, consente solo l’assunzione del 50% delle persone collocate in pensione nell’anno precedente, e che la sa in giro dei concorsi avrà presto fine con tanti nostri soldi spesi inutilmente, (parte dei quali per compensare la Mariani e gli altri commissari d’esame).

PERCHE’ IL CENTRODESTRA?

Pietro Angellotto

HA PERSO LE ELEZIONI A POMEZIA

Perché il centrodestra ha perso le elezioni a Pomezia? Le ragioni o le cause della sconfitta del centrodestra a Pomezia sono diverse e di seguito elencate: 1) le divisioni nella scelta del sindaco e la frattura in 2 contrapposti gruppi – pro Celori e pro Puggioni. 2) il ritardo ed il metodo poco democratico e di condivisione della scelta dei candidati, Celori scelto dai vertici del Pdl e Puggioni scelto da Penna e Mauro. 3) la campagna elettorale che non ha posto nella giusta evidenza tutte le malefatte dell’amministrazione De Fusco. 4) il condizionamento dei poteri “ Forti” locali per far vincere chi li aveva favoriti. 5) il tradimento di quelle persone che elette nel centrodestra hanno usato le posizioni di consigliere di Forza Italia per consolidare le loro personali clientele piuttosto che vigilare sull’operato di De Fusco. Suggerimenti? Maggior democrazia scelte condivise, ben vengano le primarie.

AREA DI CENTRO DESTRA  

NOTIZIARIO