Page 3

3

IL CENTRO SPECIALISTICO DI CHIRURGIA EPATOBILIOPANCREATICA È UNA STRUTTURA COMPOSTA DA ULTRASPECIALISTI DEDICATO ALLA DIAGNOSI E ALLA CURA DELLE PATOLOGIE EPATOBILIOPANCREATICHE, SOPRATTUTTO ONCOLOGICHE, CON L’AUSILIO DELLE APPARECCHIATURE TECNOLOGICHE PIÙ AVANZATE. IL CENTRO SI AVVALE DELLA COMPETENZA E DELLA PROFESSIONALITÀ DEL DOTT. ADELMO ANTONUCCI PER LA COMPONENTE CHIRURGICA, COADIUVATO PER LA PARTE DI RADIOLOGIA INTERVENTISTICA DAL DOTT. LUCA MISTRETTA

Istituto di Oncologia Istituto di Ricovero e Cura ad Alta Specializzazione struttura sanitaria privata - chiosa Antonucci ma mi trovo già a mio agio. Ce la sto mettendo tutta per fare al meglio il mio lavoro e contribuire alla crescita dell’Istituto di Oncologia. Sono sicuro che insieme al Prof. Bajetta potremo fare grandi cose”.

IL BILANCIO DEI PRIMI MESI:49 INTERVENTI E DUE PRIMATI E di grandi cose il Dott. Adelmo Antonucci ne ha già portate a termine parecchie, tra cui operazioni chirurgiche molto complesse, in un caso da primato nel panorama sanitario italiano. “In quattro mesi abbiamo effettuato 49 interventi chirurgici, più una decina di interventi di Radiologia Interventistica che interessavano le vie biliari con l’ausilio del Dott. Luca Mistretta spiega il Dott. Antonucci - Di questi 49, 45 riguardavano tumori, di cui 15 tumori di fegato e pancreas”. L’equipe del Dott. Antonucci si è trovata anche ad affrontare un caso disperato, un intervento di elevatissima difficoltà, che però ha avuto esito positivo. “Siamo dovuti intervenire su una paziente, trasferita da un altro ospedale, che era stata sottoposta a gastroduodenoscopia che le aveva riscontrato un polipo nel duodeno, risultato alla biopsia un tumore maligno - racconta il Dott. Antonucci - L’endoscopista aveva tentato di asportare il polipo, ma come complicanza si è ottenuto la perforazione del duodeno stesso. La paziente era stata

operata, le era stata applicata una endoprotesi duodenale, ma senza che ne traesse beneficio. Era giunta da noi in condizioni disperate: presentava una grossa perforazione al duodeno con fuoriuscita in addome di materiale gastrico, duodenale e pancreatico. L’unica speranza di salvezza era un intervento chirurgico fortemente demolitivo. Abbiamo informato i familiari della paziente sui rischi e sull’impossibilità di garantire un esito positivo dell’intervento”. Un intervento che è durato ben 9 ore. “Abbiamo asportato una parte di stomaco, il duodeno, la testa del pancreas, una parte della via biliare e del colon destro, che risultava adeso alla protesi precedentemente posizionata e indissolubile dalla medesima - aggiunge il Dott. Antonucci La paziente ha avuto un lungo percorso post operatorio. Tutte le professionalità del Policlinico di Monza sono state coinvolte in questo caso: rianimatori, radiologi, infermieri. Successivamente la paziente è stata dimessa. Si è trattato senza dubbio di uno dei rarissimi casi di risoluzione positiva di questo tipo di intervento. In letteratura non ho trovato un caso analogo in Italia che abbia avuto tale esito positivo”. Un altro motivo d’eccellenza è l’impiego di una procedura assolutamente innovativa, utilizzata in pochissime strutture sanitarie italiane, la litotrissia e colangioscopia percutanea. “In pratica siamo in grado di eliminare i calcoli di un paziente e vedere dentro le vie biliari senza dover aprire l’addome - precisa il Dott. Antonucci È una tecnica per la quale ci avvaliamo delle sale di emodinamica del Dott. Mistretta. Nel caso di un nostro paziente siamo intervenuti servendoci di questa tecnica, quando altrimenti, se avessimo dovuto intervenire chirurgicamente sarebbe stato necessario asportare il 60% del volume del fegato. Invece è bastato fare una puntura percutanea per eliminare i calcoli, senza nessuna operazione”.

L’INTERAZIONE CON LA RADIOLOGIA INTERVENTISTICA All’interno del centro è poi presente una struttura dedicata alla Radiologia Interventistica, coordinata dal Dott. Luca Mistretta. Qualora la chirurgia non fosse perseguibile l’ablazione dei tumori avviene mediante radiofrequenza o microonde. Per i tumori del pancreas il centro sta avviando uno studio di fattibilità tra i primi in Italia, analogamente alle lesioni del fegato di termoablazione mediante microonde. La collaborazione con la Radiologia Interventistica migliora ulteriormente le prestazioni e i risultati.

Profile for IT Impresa

Il Polietico 22  

SEMPREINCRESCITA CentroNovaresedi MedicinadelloSport 5 Centromedico diCasaleMonferrato 6 L'ÈquipeDentale 8 Odontoiatriabiologica 10 IlCentro...

Il Polietico 22  

SEMPREINCRESCITA CentroNovaresedi MedicinadelloSport 5 Centromedico diCasaleMonferrato 6 L'ÈquipeDentale 8 Odontoiatriabiologica 10 IlCentro...

Profile for itimpresa