Issuu on Google+


Pubblicazione a cura di Italus Edizioni dell’Associazione Italus - Roma www.italusedizioni.info www.italus.info Progetto grafico e impaginazione: Francesco Voce Copertina a cura di Francesco Voce, disegni a cura di Leron. © Copyright 2013 Leron & Sibilla Ogni riproduzione, anche parziale, della presente opera è vietata, salvo autorizzazione scritta da parte degli autori dei rispettivi testi. Tutti i diritti di traduzione, riproduzione e adattamento sono riservati.


RISVEGLIARSI E RINASCERE

il Segreto della Magia la Forza dell’Uomo, il Potere del Pensiero

Fin dai tempi antichi il sapere che nasce dall’esperienza personale è libero da condizionamenti istituzionali. Questo sapere è antico, ma comunque nuovo, perché continuamente rigenerato dall’esperienza. Questo sapere è labile perché solo una minoranza di individui, passando da una generazione all’altra, riesce a mantenerlo.

Una volta appresa questa tecnica sarai una persona nuova, consapevole di poter avere e fare tutto. Arriverai a scoprire il tuo vero essere, a conoscerti, a piacerti e applicandola correttamente, giungerai a vivere in armonia e in pace con te stesso e conseguentemente con tutto l’universo!”


PREMESSA

Siamo convinti che quanto maggiore è il grado di conoscenza tanto sarà più grande il potere di cambiare e migliorare. L’ignoranza non porta alla felicità, bensì porta l’uomo al fallimento e alla sudditanza. È possibile che questo scritto possa attirare alcune critiche, specie da chi sostiene che il pubblico non sia pronto per prendere coscienza delle vere potenzialità umane. Noi non poniamo nessuna attenzione a queste critiche, crediamo infatti che l’umanità sia, e nel caso non lo fosse dovrebbe essere, pronta per questo, sosteniamo che sia giunta l’ora di cambiare. Alcuni potrebbero accusarci di incoraggiare un eccessivo individualismo, ma non reagiremo a queste opinioni, che giungono da persone senza fiducia in se stesse, persone che non fanno altro che lamentarsi di chi li tratta male senza reagire ai maltrattamenti che subiscono. [Abbiamo pietà di loro!] Una nostra conoscente ci disse: “non gettate le perle ai porci perché non comprenderanno e vi si volteranno contro” (è anche una celebre citazione biblica). Crediamo che questo ammonimento sia giusto, ma contrario alla nostra etica! Se solo uno di voi riuscirà ad acquisire serenità e vantaggio da questo libro noi ci riterremo felici e soddisfatti! Il fine di questo trattato non è quello di insegnare a usare la forza “naturale”, il potere, per scopi buoni o cattivi; semplicemente vogliamo spiegarvi il metodo. Sarete poi voi a utilizzarlo per fini giusti o malvagi, a seconda della vostra indole e della vostra etica. V


CAPITOLO I°

COS’È QUESTA TECNICA, QUESTA ENERGIA, QUESTA MAGIA?

“I documenti della razza umana, comunque tramandateci, dimostrano che l’uomo si è sempre ritenuto in possesso di facoltà latenti, o capaci di natura straordinaria e misteriosa, superiore cioè nell’effetto a qualsiasi grado della ordinaria capacità mentale cosciente…” “… La premeditazione stimola ed aiuta la riuscita di onesti propositi.”

Charles Godfrey Leland, “La Forza della Volontà”, edito dai Fratelli Bocca Editori nel 1920.

“«… Ma come potresti avere coscienza sensibile di ciò che non è né rigido né liquido, che non può essere né rinchiuso né inserito, che non può essere concepito se non in quanto potenza ed energia, di ciò per cui ci vuole qualcuno che comprenda la nascita di Dio?» «Ne sono dunque incapace, o padre?» «Che non sia così, figlio mio. Se l’attiri a te, verrà; se lo vuoi, accadrà; elimina le sensazioni del corpo e allora si produrrà la nascita della divinità …»”

Dal “Discorso segreto sulla montagna di Ermete Trimegisto al figlio Tat, sulla rigenerazione e la regola del silenzio” – cap. XIII del Pimander (o Poimandres).

Nel trattato “De Occulta Philosophie” (La Filosofia Occulta o la Magia) di Enrico Cornelio Agrippa, egli più volte dichiara:

“La Magia è una scienza poderosa e misteriosa, che abbraccia la profondissima contemplazione delle cose più segrete, la loro natura, la potenza, la qualità, la sostanza, la virtù e la conoscenza di tutta la natura ... chiunque 1


CAPITOLO XI°

IL MAGNETISMO PERSONALE, L’ESSERE PERSONE FORTI

Le persone forti/dinamiche, che sviluppano e utilizzano il proprio potere risultano avere le seguenti qualità: benessere fisico; fiducia in sé; calma; coraggio; concentrazione; determinazione; rispetto. La più interessante manifestazione del potere mentale è il Magnetismo Personale. Spesso sentiamo parlare di magnetismo o di personalità magnetiche. L’etimologia di magnetismo deriva dal magnete (calamita), che a sua volta ha la stessa radice persiana di “magico” cioè “mag” o “magi”. Il Magnetismo Personale non è un dono raro, al contrario è qualcosa che abbiamo tutti, solo che alcuni ne sono consci e lo usano, altri per natura hanno questo dono molto sviluppato ma non lo sanno utilizzare, altri ancora invece non ne sono coscienti per cui questo magnetismo giace dormiente. La nostra Volontà, la nostra Forza può essere sviluppata fino a dominare o suggestionare totalmente coloro da cui eravamo prima dominati o che ci incutevano timore. L’Uomo Magnetico, che usa il potere della mente (la Volontà), non è una persona arrogante e spaccona (queste caratteristiche son sinonimi di debolezza), al contrario nell’uomo conscio del proprio potere traspare una calma contenuta e ponderata. Egli è consapevole delle proprie forze ! 32


CAPITOLO XII°

LA CAPACITÀ DI INFLUENZARE E DI NON ESSERE INFLUENZATI

Ogni volta che due individui si incontremo ha luogo un conflitto di supremazia e spesso questo avviene inconsciamente. È insito della natura umana, è un istinto animale di sopravivenza e noi siamo animali! L’uomo consapevole della sua forza, del suo potere, sa come resistere alle influenze esterne, sa come difendersi. I CANALI D’INFLUENZA SI CLASSIFICANO COME SEGUONO: Attraverso il tono della voce e le parole Se volete trasmettere fiducia, dovete pensare alla fiducia da mattina a sera; visualizzatevi come persona fiduciosa. Il tono della voce è molto importante! Vi consiglio di iniziare ad esercitarvi col tono della voce scegliendo alcune parole d’uso quotidiano, come un saluto; provate vari toni scegliendo quello che risulta essere più appropriato per il vostro intento, per esempio avere la fiducia dal prossimo. Pensate a ciò che volete comunicare, visualizzatelo ed esprimetelo nel tono della voce. La parola è un altro strumento molto importante, essa deve essere pensiero, per cui le parole vanno sempre scelte con cura e devono riuscire a rendere chiaro il vostro pensiero, devono restare impresse nel vostro interlocutore. L’uomo forte, l’uomo che usa il potere, sa esprimere attraverso la voce, le parole e i gesti il sentimento, il proprio volere, provocando emozione e 35


CAPITOLO XIV°

I QUATTRO TIPI DI SUGGESTIONE

Molte previsioni di presunti maghi a persone impressionabili o ignoranti si sono realizzate grazie alla suggestione. LA SUGGESTIONE HA LUOGO ATTRAVERSO QUATTRO CANALI: OBBEDIENZA – questo tipo di suggestione consiste nell’influenzare mediante affermazioni, asserzioni o atteggiamenti autoritari atti ad imprimersi nella mente dell’interlocutore. In questo caso sono vincenti le affermazioni energiche e decise. È un canale usato spesso da persone di cultura, di esperienza, di elevata posizione sociale, religiosi e politici. Chi ha uno spiccato senso d’iniziativa difficilmente sarà soggetto all’obbedienza suggestiva! IMITAZIONE – questo tipo di suggestione è il più comune, purtroppo. L’uomo è sì un animale ubbidiente ma anche (forse fondamentalmente) imitativo! In genere si tende a imitare, copiare, azioni che si vedono compiere ad altri, quasi a voler dimostrare la loro appartenenza, discendenza. Ci si comporta come pecore! Gli individui più forti, astuti, comprendono questo e ne approfittano, magari per suscitare interesse verso oggetti o stili di vita, determinando così le 42


CAPITOLO XV°

AUTOPROTEZIONE

Le suggestioni possono essere neutralizzate attraverso l’affermazione della propria individualità e volontà; qui di seguito elencheremo delle regole da seguire per proteggersi e di conseguenza fortificarsi.

1- Irrigidite la mente, calmate i sentimenti, le emozioni. Pronunciate la

frase: “Io sono!”. Visualizzatevi pieni di energia. Visualizzate un’enorme energia (la vostra aura) a forma di “uovo” che avvolge il vostro corpo, caricatela di energie positive e forti. Ripetete: “Io nego a tutti la possibilità di influenzarmi contro il mio volere, io sono il padrone di me stesso”.

2- Non agite in modo impulsivo! Quando sentite un impulso immediato

abbiate la forza di fermarvi e ripetete le affermazioni del punto precedente.

3- Coltivate l’immaginazione, visualizzate la vostra energia come un

“uovo”, la vostra aura ben compatta intorno al vostro corpo come una corazza. Non abbiate paura! Scoprirete che difendere la vostra individualità è molto più difficile che attaccare quella di un altro; ma l’importante è crederci e non aver timore!

43


Allegoria dell’Uomo Protetto. “Le suggestioni possono essere neutralizzate attraverso l’affermazione della propria individualità e volontà”.


CAPITOLO XVI°

L’AUTOGUARIGIONE

L’individuo nella cura della propria persona, della propria salute, della propria individualità, del proprio benessere, dovrebbe avere come priorità la rimozione della paura, che andrebbe fatta “con qualsiasi mezzo”, tramite argomentazioni logiche, fede, ragione, speranza e anche (perchè no?) la superstizione. La paura come la sfiducia sono gli stati mentali più dannosi e possono persino annullarci come individui. Speranza, fiducia e fede riescono a alleviare qualunque peso della vita, anche quello della malattia! La paura, la sfiducia, le preoccupazioni riescono ad avvelenare non solo il nostro potere, la nostra energia, ma anche le cellule, il sistema nervoso, il nostro corpo. Un buon mezzo per “guarire” è l’utilizzo della suggestione. L’autoguarigione è il primo cruciale passo per stare bene con noi stessi, e di conseguenza con gli altri! Bisogna essere consapevoli che noi siamo i guaritori di noi stessi! Il processo di guarigione comporta un continuo afflusso di informazioni sotto forma di sentimenti, ricordi, pensieri, che arrivano al nostro corpo dagli “strati superiori” di coscienza. Se saniamo il conflitto sul piano fisico ma non interiore la malattia torna! Occorre cercare la causa prima della malattia che spesso ha origine nella nostra infanzia, nelle carenze affettive. La vita di oggi è influenzata dal nostro vissuto passato e ne siamo direttamente responsabili. 45


Allegoria dell’Uomo Guarito. “Esiste un’energia per ogni cosa esistente nell’universo. Questa energia opportunamente stimolata con la suggestione si apre e cede l’eventuale parte negativa per aprirsi e assumere positività, energia rinnovata, pulita”.


CAPITOLO XVII°

LA MEDITAZIONE

La meditazione (dal latino meditatio, riflessione) è in generale la pratica di concentrazione della mente su uno o più oggetti, immagini, pensieri o talvolta su nessun oggetto, a scopo religioso, spirituale, filosofico o semplicemente per il miglioramento delle proprie condizioni psicofisiche. Tale pratica, in forme differenti, è riconosciuta da molti secoli come parte integrante di tutte le principali tradizioni religiose ed è un passo importante per prendere coscienza di se stessi e per iniziare a sviluppare la forza del Pensiero, il nostro Potere. Nell’ambito della Psicosintesi è definita come uno stato della coscienza che può essere ottenuto mediante l’indirizzamento volontario della nostra attenzione verso un determinato oggetto (meditazione riflessiva) o mediante la completa assenza di pensieri (meditazione ricettiva). Nella MEDITAZIONE RIFLESSIVA l’oggetto della meditazione può essere qualsiasi cosa. In genere viene utilizzata la visualizzazione di oggetti fisici o di argomenti che riguardano il mondo interiore come emozioni, obiettivi da raggiungere o qualità. La MEDITAZIONE RECETTIVA ha come scopo l’assenza di pensieri e permette alla mente di raggiungere un livello di “consapevolezza senza pensieri”. È il tipo di meditazione frequente in numerose filosofie e religioni orientali.

49


Allegoria dell’Uomo in Meditazione. “Tale pratica, in forme differenti, è riconosciuta da molti secoli come parte integrante di tutte le principali tradizioni religiose, ed è un passo importante per prendere coscienza di se stessi e per iniziare a sviluppare la forza del Pensiero, il nostro Potere”.


CAPITOLO XVIII°

TECNICA PER ENTRARE IN MEDITAZIONE

Esistono tante tecniche per entrare in meditazione, questa che vi consigliamo è la più semplice. Innanzitutto scegliete una posizione comoda che non comporti col passare del tempo crampi o fastidi (quella migliore è sdraiata ma si può anche stare comodamente seduti). Rilassate il corpo con profondi respiri, inspirando dal naso ed espirando con la bocca in maniera regolare. Ci si può concentrare sul respiro, visualizzando quando inspirate un’energia pura che entra nel vostro corpo, mentre quando espirate un’energia negativa che abbandona il vostro corpo (questa è anche una tecnica rigenerativa, in questo caso è meditazione riflessiva). Un altro modo è quello di visualizzare una luce chiara che inonda il vostro corpo e una luce scura (le preoccupazioni e le ansie) che lo abbandona. Iniziate a respirare a fondo per qualche minuto. Rilassatevi e dimenticate! Le tecniche di respirazione profonda richiedono il pieno uso dei polmoni e del diaframma. Il diaframma si trova circa due dita sotto l’ombelico; espirando spingete con questa parte. Rilassatevi e dimenticate! Un modo per iniziare a liberare lo stress è emettere degli urli liberatori, urlare un paio di volte e poi iniziate con la respirazione. 51


CAPITOLO XIX°

IL MANTRA

La parola Mantra deriva dalla combinazione delle due parole sanscritte “manas” (mente) e “trayati” (liberare). In molte culture e religioni orientali la pratica del mantra è considerata in grado di liberare la mente dai pensieri ed è proprio questo l’utilizzo che ne faremo. Il Mantra consiste in una formula (una o più sillabe, lettere o frasi) che viene ripetuta per un certo numero di volte al fine di ottenere un determinato effetto a livello mentale ed energetico e, in taluni casi, anche a livello di realtà tangibile. Si tratta di parole e vibrazioni che inducono a una grande concentrazione e che vengono principalmente utilizzate come amplificatori spirituali. I mantra, grazie all’enfasi che si pone nella loro pronuncia, sono considerati dei suoni vibrazionali di potente efficacia. I mantra hanno origine in India all’interno dell’Induismo Vedico e dello Jainismo, ma sono popolari anche in diverse e moderne pratiche spirituali, tra cui nella Wica Italica (movimento spirituale wiccan). Esistono moltissimi mantra, utilizzati per vari scopi; la maggior parte sono in sanscrito, ma ve ne sono anche in altre lingue. Possono essere usati per accumulare ricchezza, evitare pericoli, eliminare nemici e praticare il Pensiero Positivo. Il mantra più conosciuto è il mantra Om (AUM), noto nell’Induismo come il “pranava mantra”, la sorgente di tutti i mantra. Il significato filosofico si fonda sull’idea indù di “nāma-rūpa” o del nome-forma, che suppone che 54


CAPITOLO XXIII°

RINNOVARSI

Rinnovarsi od evolversi è possibile per tutti! L’evoluzione è l’equivalente di un diploma o di una laurea! Certo non è facile ma basta tenacia, forza, perseveranza, desiderio e visualizzazione; basta concentrarsi e sviluppare le seguenti facoltà (sono tutte importanti): CAUTELA – l’eccessiva cautela va combattuta sviluppando l’audacia, il coraggio. Ma un po’ di cautela non fa male, bisogna infatti essere prudenti e giudiziosi quanto basta per non pentirsi delle proprie scelte. COMBATTIVITÀ – siate uomini calmi, tenaci e pieni di fermezza, difendete i vostri diritti, i vostri sogni, i vostri desideri. Siate combattivi, non arrendetevi! Fate valere i vostri diritti! Non siate attaccabrighe ma evitate di accettare i soprusi! Il mondo ama l’uomo coraggioso e odia quello codardo! Rimandate il timore dei pericoli a quando questi si presentino davvero! CONTINUITÀ - è la capacità di essere determinati a seguire le proprie intenzioni, rimanendo fermi e combattivi. FERMEZZA – cercate di essere stabili, decisi, perseveranti, tenaci! Avere fermezza significa avere grande volontà, grande forza. 61


Allegoria dell’Uomo Forte. “Desiderate, focalizzate l’obbiettivo, sentitelo già vostro e credeteci sempre! Solo così sarete persone libere e serene. Potrete così spostare e sorreggere macigni e montagne”.


ESPERIENZE E TESTIMONIANZE

Qui di seguito abbiamo raccolto alcune testimonianze, ne abbiamo selezionate solo qualcuna, per motivi di spazio. Giulia C. - Ciao a tutti, sto seguendo gli esercizi e mi sta cambiando il modo di vedere tante cose!!!! Maria P. - Quando partono automaticamente i pensieri negativi e i miei “non voglio”, io cerco di bloccarli facendo grossi respiri ad occhi chiusi e mi concentro sui miei “voglio”. Sandra C. - È bellissimo! Penso al positivo concentrandomi sulle cose belle che ho. La principale è essere madre e mi dico che sono grata di essere nata, perché semplicemente ci sono in questo mondo. A volte penso a quanto non mi piaccio e a come vorrei essere. Invece adesso ho imparato ad accettarmi, con pregi e difetti. Sono veramente speciale e adesso ne sono consapevole. Fabio L. - La magia fa parte della mia vita e ne sono felice ! Alessandra A. - Frequentando l’università a volte si incontrano esami più difficili di altri ed ogni volta che il momento si avvicina la paura aumenta sempre di più, gli esami sono tanti e anche il percorso è lungo, come rimediare? Io uso la meditazione. Ho da poco sostenuto un esame orale di pedagogia e un esame scritto di psicologia sociale. Avevo paura perché le due prove erano ravvicinate e 73


CONCLUSIONE

Eccoci alla fine di questo nostro percorso ‘positivo’. Inizialmente eravamo alquanto indecisi su come impostare il tutto. Alla fine abbiamo optato per la sintesi in un tascabile con l’idea e la speranza che possa diventare una guida per vivere bene trasportabile per ogni dove. In questo testo abbiamo scelto un linguaggio semplice e comprensibile a tutti, eliminando inutili giri di parole e puntando direttamente alla tecnica. Siamo sicuri che il lettore giunto a questa pagina esclamerà “è tutto qua!”, ebbene sì! Questa forza è qualcosa che ognuno di noi in maniera conscia o inconscia sa che esiste; ciò che ci impedisce di usufruire dei suoi benefici sta nel non crederci abbastanza. Con questo libro vogliamo spingere ognuno di voi a iniziare ad adottare questa tecnica. Ora che siamo giunti alla fine vogliamo fare un inciso, vogliamo sinteticamente svelare quel che sta dietro a ciò che definiamo Magia o incantesimo: non è altro che quella Energia che si attua o si mette in pratica nelle arti magiche, ciò che maghi (o presunti tali) vendono a peso d’oro, a discapito dell’ingenuità e della buona fede del prossimo. Speriamo di aver fatto chiarezza su questo argomento e avervi messo in guardia, avvertendovi che la Magia esiste e ognuno di noi può esserne artefice adottando questa tecnica. È vero l’arte magica spesso si ricollega a qualcosa di spirituale o divino (vedi la convocazione o invocazione di divinità e spiriti durante l’operazione magica), ciò perché la stessa divinità è concepita come energia o un 78


C’è un’alba che è possibile contemplare, se vorrai farlo! C’è un mondo che non conosci perchè non te lo mostrano! Vivi un’altra realtà! Non vivere secondo abitudine! Liberati! ascoltati! rifletti! Esplora nuove realtà, nuove potenzialità! Svegliati!

Leron & Sibilla


Leron & Sibilla


QUALCOSA SUGLI AUTORI

LERON Nato in Calabria, a Crotone, nel maggio 1984, attualmente vive a Roma. Da sempre affascinato dalla filosofia Ermetica, inizia da autodidatta ad approfondire e far sua questa filosofia. Dal 2000 studia e si interessa di Sciamanesimo e Neopaganesimo, in particolare della spiritualità Wicca. Nutre un particolare rispetto e interesse per la cultura dei Nativi d’America e per i culti italiani pre-cristiani, in particolare per la tradizione italiana (la Stregoneria). Su quest’ultima ha avuto la fortuna di apprendere alcune pratiche da anziane di paese (le “commare” o fattucchiere, ma non ama parlarne). Tra il 2005 e il 2007 segue molti corsi e seminari legati al Neopaganesimo e alla Wicca. Tra il 2006 e il 2010 partecipa a vari corsi e seminari relativi alla cultura dei Nativi d’America. Nell’ottobre 2008 fonda a Roma una coven Wicca (il Quadrifoglio), all’interno del quale dà vita ad un “nuovo percorso wiccan”. Nel 2009 si laurea presso l’Università La Sapienza (Roma) presso la facoltà di Lettere e Filosofia. Nel 2010 consegue un master come Grafico pubblicitario. Tra il 2010 e il 2011 segue vari corsi e seminari relativi allo Sciamanesimo e alla Cristalloterapia. Suoi riferimenti principali sono Sandra Ingermas e Raymond Buckland, rispettivamente per lo Sciamanesimo e la Wicca.

Nel 2011 intraprende un nuovo percorso di studi, per una seconda Laurea, 81


presso l’Università La Sapienza (Roma), in Antropologia – Storia delle Religioni. Nel giugno 2011 a Roma, insieme a Sibilla Astro, fonda l’Associazione Italus e la rivista on-line Artemisia; cura inoltre le attività di “Italus Edizioni” e del “Centro Studi Italus”. Nel 2013 insieme a Sibilla Astro ha scritto: “Risvegliarsi e Rinascere, Il Segreto della Magia, la Forza dell’Uomo, il Potere del Pensiero”. Sempre nel 2013 consegue il Primo livello Reiki. Leron è attualmente presidente dell’Associazione Italus.

SIBILLA ASTRO Nata in Arabia Saudita nel giugno 1964, attualmente vive a Roma. Da sempre affascinata dal paranormale, si interessa di tecniche medianiche, astrologia, tarocchi e Reiki. Nel 1985 segue un corso di Tarocchi. Nel 1987 segue un corso in Astrologia. Tra il 1988 e il 1990 segue dei seminari di Training Autogeno e Meditazione Trascendentale. Nel 1998 si laurea presso l’Università La Sapienza (Roma) - Facoltà di Sociologia – indirizzo antropologico. Nel 2009 inizia a studiare e approfondire il Neopaganesimo, in particolare la spiritualità Wicca. Nel 2010 ha conseguito il Primo livello Reiki. Dall’ottobre 2010 è membro della Coven Wicca del Quadrifoglio, fondato da Leron. Nel 2011 ha conseguito il Secondo livello Reiki. Nel giugno 2011 insieme a Leron fonda l’Associazione Italus e la rivista on-line Artemisia, nella quale cura la rubrica “Oltre la Soglia”. Nel 2012 ha conseguito il Master Reiki. Nel 2013 insieme a Leron ha scritto: “Risvegliarsi e Rinascere, Il Segreto della Magia, la Forza dell’Uomo, il Potere del Pensiero”. Sibilla è attualmente vice presidente dell’Associazione Italus. Per contattare gli autori: Leron - leron1@live.it Sibilla - astrosibilla@libero.it 82


COSA CI ACCOMUNA?

L’Amore per la vita, la positività nel pensare, l’avere rispetto per l’individualità reputandola essenza divina. Essere generosi nel donarci al prossimo. Siamo due persone molto simili, nonostante i venti anni che ci separano, l’esserci incontrati ha creato un cocktail dinamico ed esplosivo. Uno butta un’idea e l’altro ha già messo su carta il progetto…

Leron & Sibilla 83


INDICE

Premessa .................................................................................pag. V Introduzione ...........................................................................pag. IX Capitolo 1 Cos’è questa tecnica, questa energia, questa magia? ................pag. 1 Capitolo 2 Il Potere che è in noi ..................................................................pag. 9 Capitolo 3 I quattro principi teorici ............................................................pag. 11 Capitolo 4 Le quattro regole .......................................................................pag. 13 Capitolo 5 Il Desiderio e la Visualizzazione ...............................................pag. 15 Capitolo 6 Tecniche per visualizzare ..........................................................pag. 19 Capitolo 7 La Volontà e la Passione ...........................................................pag. 21 Capitolo 8 Sviluppare la volontà ................................................................pag. 25 Capitolo 9 I Blocchi che il nostro subconscio ci crea .................................pag.27 Capitolo 10 Eliminare i Blocchi ...................................................................pag. 29 Capitolo 11 Il Magnetismo Personale, l’essere persone forti ......................pag. 31 Capitolo 12 La capacità di influenzare e di non essere influenzati .............pag. 35 86


Capitolo 13 Esercizi per affermare il proprio potere ...................................pag. 39 Capitolo 14 I quattro tipi di suggestione ......................................................pag. 41 Capitolo 15 Autoprotezione..........................................................................pag. 43 Capitolo 16 L’Autoguarigione ......................................................................pag. 45 Capitolo 17 La Meditazione .........................................................................pag. 49 Capitolo 18 Tecnica per entrare in meditazione .........................................pag. 51 Capitolo 19 Il Mantra ..................................................................................pag. 53 Capitolo 20 Creare il mantra ........................................................................pag. 55 Capitolo 21 La Cromoterapia .......................................................................pag. 57 Capitolo 22 Come dirigere il colore .............................................................pag. 59 Capitolo 23 Rinnovarsi ................................................................................pag. 61 Capitolo 24 Il potere del pensiero per il sentimento, per l’amore ..............pag. 65 Capitolo 25 Il potere del pensiero nel campo lavorativo e degli affari .......pag. 67 Capitolo 26 Il potere del pensiero per il benessere .....................................pag. 69 Esperienze e testimonianze .....................................................pag. 73 Conclusione ..............................................................................pag. 77 Qualcosa sugli Autori ..............................................................pag. 81 Suggerimenti bibliografici ......................................................pag. 85

87



RISVEGLIARSI E RINASCERE, il segreto della magia, la forza dell'uomo, il potere del pensiero