Issuu on Google+

COPIA OMAGGIO

Settimana Culturale di Siciliani nel Mondo

Rivista mensile - Documento delle attività della comunità ItaloCanadese

Anno VII Novembre 2010

Giovanni DeGasperis onorato dalla CIBPA Busto di Archimede al Columbus Centre. Dono della Città di Siracusa

Vitaliano Brancati al Richmond Hill Theatre

Giovanni DeGasperis con la moglie Anna

Venetian Ball pro Villa Charities


PANORAMA

Italian Canadian

2

Novembre 2010

The 58th CIBPA President’s Ball 2010 Awards President’s Award

Business Excellence Award

Professional Award Aldo Cundari

Next Generation Award Cassandra Curcio

Giovanni DeGasperis was born in 1929 and raised in Sora, Italy. He married Anna in 1952 and together farmed their land in Sora, province of Frosinone. He is the founder of TACC construction company run along with his tree sons Silvio, Carlo and Michael. Today TACC Group of Companies include Arista Homes, Transpower Utilities, DiCrete Construction, and Munro Concrete products - collectively the various companies employ over 1,000 people. Giovanni, Silvio, Carlo and Michael always give back to the community where it all began as well as every community they work in. Whit the leadership of Giovanni, in the industry referred as “Papa John”, they have al become well respected businessmen, entrepreneurs and community supporters.

Rossana DiZio Magnotta is president and CEO of Magnotta Winery, the third largest winery in Ontario and most award winning winery in Canada with over 3,300 award for excellence. This year marks the company’s 20th anniversary as innovator of the world-class Ontario wines. Under Rossana’s leadership, Magnotta products have expanded into global markets including the U.S., the U.K., Europe and China. Rossana was awarded the Queen Jubilee Medal for exemplary dedication to her community. Many the awards and recognitions attributed to Rossana, including Citizen of the Year by the City of Vaughan and Business of the Year awarded by Vaughan Chamber of Commerce. Every year she continues to rank in Profit Canada’s Top 100 women Entrepreneurs.

After graduating from Istituto Europeo di Disegno in Rome, Italy, Aldo Cundari quickly established himself in the marketing field in Canada. By 1980, he had created the foundation for what would become Cundari Group Ltd. Today Aldo’s forward thinking enterprise has grown to become Canada’s secondlargest independent communications company. Aldo has developed an ever-increasing and satisfied client base (BMW Canada, BLG, Four Seasons, TELUS, and many more with always the emphasis on the integrated communications approach he pioneered in Canada. This philosophy has helped his clients to achieve highly creative and effective communication programs. Aldo sits in a number of industry and charity boards including Villa Charities.

Casandra Curcio in her high school career she acted as representative on student council and afterward she was elected to the position of student trustee. In this position Cassandra would be advocating for work to improve the quality of education of her school board, thus truly representing her peers. She planned numerous spirit events, conferences involving hundreds of students, worked closely with numerous organizations including Habitat for Humanity, and hosted countless charitable fundraisers. She was elected vice president of Ontario Student Trustees’ Association. At high school graduation, she was recognized with three awards; the catholic Student Award, the Student Council Award and the Lieutenant Governor of Ontario Award.

Giovanni DeGasperis

T

he entrepreneurial spirit of the ItalianCanadian community was at the centre of the 58th CIBPA President’s Ball held at Le Parc Banquet & Conference Centre, with over 700 guests in attendance, among them many dignitaries. During the elegant Gala evening, brilliantly presented by Ken Shaw, CTV News Anchor, four ItalianCanadian were honored for the excellence in their respective field: President’s Award – Giovanni DeGasperis, founder of TACC Construction Ltd.; Business Excellence - Rossana DiZio Magnotta, President & CEO, Magnotta Winery Corporation; Professional Excellence – Aldo Cundari, Chairman and CEO, Cundari Group; Next Generation Award – Cassandra Curcio, Student Trustee, York Catholic District School Board.

Ken Shawa, CTV news anchor, Gala MC

Tonight’s awards recipients exemplify excellence in their respective fields and are demonstrative of the caliber of our community’s achievements”, said Jason Sordi, who underlined that the President’s Ball is also an opportunity to raise awareness and financial support for the CIBPA Education Foundation. Sordi announced that another $50,000 will be added to the bursaries fund. Gala Honorary Chair was Sam Primucci, Pizza Nova President honored by CIBPA at 2009 President’s Ball.

Giovanni DeGasperis, third from left, poses with family and friends. 1st from left the Consul General of Italy dott. Gianni Bardini.

An old-world specialty supermarket in the true European sense.

������������������������������������������������������������������ ����������������������������������������������������������������� ����������������������������� �����������������������������������������������������

��������������������

������������ ������������ �������������������������� ������������������ ����������������

Family owned and operated since 1959.

Rossana DiZio Magnotta

Giovanni DeGasperis receives the Award from Chief Julian Fantino. Photo left: Ms. Panacci of CIBPA with the winner of the ticket to Italy. Right: Personell of Scotia Bank, event sponsor.

Jason Sordi - CIBPA President presents a plaque to Sam Primucci chair of the President’s Ball 2010.


Novembre 2010

Nick Sgro, Honourary Rotarian 2010

PANORAMA Italian Canadian

Angel’s Ball dell’Earlscourt Rotary pro “Mens Sana” e “Outside Looking in”

Il presidente Fattor (ultimo a destra) posa con i past Honourary Rotarian. Si riconoscono nella foto Angela Piscitelli, Tony Fusco, Toni Ciccarelli, il dott. Aldo Boccia e Nick Sgro.

N

el corso dell’annuale Angel’s Ball del Toronto Earlscourt Rotary Nick Sgro, gia’ Presidente del board of directors di Villa Charities, e’ stato dichiarato “Rotarian Onorario 2010”. L’evento “fund raising” si e’ svolto presso il Montecassino Place lo scorso 6 Novembre ed

ha visto la partecipazione di oltre 400 persone. Il ricavato, arricchito ulteriormente da un’asta di beneficenza, sara’ devoluto quest’anno a favore di due organizzazioni “non profit” : “Mens Sana” e “Outside Looking in”. La prima, fondata nel 1991 originariamente al fine di andare incontro ai bisogni delle famiglie di psicolabili, offre ora anche servizio di assistenza diretta a persone con problemi di carattere psicologico. La seconda organizzazione opera tra varie comunita’ indigene del Canada e si occupa di promuovere senso di autostima tra i giovani attraverso programmi di addestramento in vari rami artistici e professionali.

Nella foto: Nick Sgro con il figlio Andrew studente presso la Queen’s University

Omaggio florealeper Christine Bentley di CTV, nella foto con il presisente Fattor.

Nick Sgro riceve le insegne di Honourary Rotarian 2010 da Roberto Fattor presidente del Toronto Earlscourt Rotary.

Dirigenti di altri Rotary Clubs della GTA che hanno partecipato all’evento. Si riconosce, in piedi, ultimo a destra, il Comm. Ralph Chiodo che, nella foto sotto, bacia affettuosamente Toni Ciccarelli, la supervolontaria in già in passato nominata Honourary Rotarian del Toronto Earlscourt Rotary Club.

Nella foto a destra, da sin. Peggy Boccia chair di Angels Ball 2010, Christine Bentley di CTV, Master of Cerimony; Tony Fusco Senior, past Honourary Rotarian e il presidente del Toronto Earlscourt Rotary Robert Fattor.

Annuale fund-raising degli Amici di Padre Pio

G

li amici di San Pio si sono riuniti presso la Montecassino Place per l’annuale” dinner – fund raising” organizzato dalla “non profit” Amici di Padre

Pio di Steve De Biase. Come al solito l’evento ha registrato una notevole partecipazione di pubblico (oltre 500) che ha contribuito al “fund raising”, oltre che con l’acquisto del

Panorama Una targa ricordo per Padre Guglielmo. Da sin. Mike Gliatta, Mons. Iverinci, Padre Guglielmo Corbo con il presidente Steve De Biase, l’On. Laura Albanese e Fernanda Gentile della CHIN.

Roberto Bandiera

Enzo Di Mauro

www.panoramaital.com TORONTO EAST

ENZO DI MAURO - EDITOR Tel. 647-669-4486 dimauro.enzo@gmail.com TORONTO WEST CAV. ROBERTO BANDIERA - EDITOR 327 Culford Road Toronto Ontario M6L 2V6 Tel. 416-249-8800 Fax. 416-249-2314 robertbandiera@rogers.com Managing Editor Connie Di Mauro Maria Grifone Bandiera

ItalcanadaFest Production

Corrispondente da RomaServizi: ANSA - AGI - ADNKRONOS - INFORM SERVIZI FOTOGRAFICI: PANORAMA -

biglietto per il pranzo, anche partecipando generosamente al “raffle”. Nel corso della serata, allietata dal gruppo “Pino Cea Band”, e’ stata consegnata a Padre Guglielmo Corbo una targa di riconoscimento del grandioso lavoro svolto a favore della comunita’ italiana ed in particolare per il contributo all’organizzazione Amici di Padre Pio, di

cui e’ stato cofondatore insieme a Steve De Biase e Mike Gliatta. Sempre durante la cena e’ stato presentato l’annuale resoconto finanziario dell’anno sociale 2009 con un surplus di circa 12 mila dollari e donazioni a favore di enti caritatevoli per circa 17 mila dollari. Nella foto a destra il gruppo di Mariachis che ha allietato parte della serata girando intorno allasala ed esibendosi in ritmi caratteristici messicani.

Particolari della targa Amici di Padre Pio, assegnata a Padre Guglielmo Corbo co-fondatore e padre spirituale dell’organizzazione caritatevole.

I co-fondatori di “Amici di Padre Pio”; Steve De Biase, Padre Corbo e Mike Gliatta posano con due signore volontarie dell’organizzazione.


PANORAMA

Italian Canadian

4

Novembre 2010

17mo Venetian Ball pro Villa Charities

Nella foto, i due co-chair Steven Muzzo e James De Luca. Nella foto sotto Mr. Del Zotto, ideatore dell’evento giunto alla 17ma edizione; quindi Pal Di Iulio, Presidente e CEO di Villa Charities.

2400 persone hanno pagato 750 dollari a testa per partecipare all’evento dell’anno di Villa Charities: The Venetian Ball. L’evento, diretto e coordinato, per il secondo anno di fila, dal duo James Di Luca e Steven Muzzo è giunto alla sua diciassettesima edizione, ha superato il record di 1 milione di dollari raccolti lo scorso anno raggiungendo quota 1,280,000 dollari per Villa Charities. L’evento ha visto la partecipazione del cantante afro-americano Stevie Wonder e dell’imitatore Rich Little. Ad arricchire il “fund-

Stevie Wonder, il cantante afro-americano al piano Yamaha che all’asta ha fruttato $65,000.

raising” ha contribuito anche la messa all’asta del pianoforte Yamaha, nuovo di zecca (quella sera), prima di essere usato da Stevie Wonder, assegnato per 65 mila dollari e della prima FIAT 500 ad uscire dagli stabilimenti nordamericani, donata da Canada Chrysler e Fiat ed assegnata per 85 mila dollari al Comm. Ralph Chiodo. Il Venetian Ball si è svolto lo scorso 16 Ottobre presso il Metro Toronto Convention Centre, nel cuore del downtown torontino ed ha visto la partecipazione di 16 tra i piu’ importanti ristoratori della GTA che

Il filantropo Comm. Ralph Chiodo per $85 mila si e’ aggiudicato, all’asta, la prima FIAT 500 ad uscire dagli stabilimenti nordamericani. Nella foto Mr. Chiodo con Laura Soave Head of FIAT Brand North America

hanno offerto assaggini delle loro specialità prima della cena di gala per la quale era stato scomodato addirittura Domenico Di Gesu, capo degli “chefs” della rinomata Trattoria do Forni di Venezia. Non e’ per la cena, comunque, che si va ad aventi del genere bensì per il desiderio di contribuire ad aiutare Villa Charities a continuare il ruolo che si è assunto dalla sua fondazione, nel 1971, di prendersi cura degli anziani italocanadesi con Villa Colombo e contribuire a mantenere vivi sentimenti di italianita’.

Daniela e Joe Vitale di Italpasta


PANORAMA Italian Canadian 5

Novembre 2010

25mo anniversario del Conca di Sulmona Social Club Premiato il presidente Gino Ventresca “25 anni fa abbiamo fondato il Conca di Sulmona Social Club per riunire i club e associazioni del territorio al fine di creare un sodalizio forte e rappresentativo”. Ha esordito con queste parole il presidente Gino Ventresca, nel suo saluto agli oltre 400 intervenuti al Gala del 25mo anniversario del sodalizio nei saloni della Da Vinci Banquet Hall. Il Conca di Sulmona Social Club, al quale aderiscono abruzzesi provenienti dalle cittadine di Bugnara, Introdacqua, Pacentro, Prezza e Sulmona, da un quarto di secolo è guidato, sapientemente, dal “Presidentissimo” Gino Ventresca, coadiuvato da comitati che hanno lavorato con impegno e spirito di volontariato distinguendosi nell’ambito dell’associazionismo italocanade.

Il membri del direttivo del Conca di Sulmona Social Club posano insieme alla delegazione dall’Abruzzo e il Sindaco di Vaughan On. Maurizio Bevilacqua.

Città di Vaughan Maurizio Bevilacqua, originario di Sulmona, e Ivana Fracasso, presidente della Federazione delle Associazioni Abruzzesi dell’Ontario. Nei discorsi di circostanza è stata lodata l’opera svolta dal Conca di Sulmona Social Club in particolare per la preservazione della cultura e delle radizioni abruzzesi. Ha susciato l’entusiamo di tutti l’ingresso in sala di un gruppo di Mariachi: una sorpresa riservata dal comitato al presidente Gino Ventresca, noto per i suoi legami per turismo con il Messico. Durante la serata, condotta egregiamente dal

Per l’evento, pietra miliare nella vita del club, sono giunti dall’Italia il sindaco di Bugnara Giuseppe LoStracco, con il vice sindaco Domenico Taglieri e il consigliere Eligio Bevilacqua, nonchè il consigliere provinciale dott. Fernando Caparso, ex sindaco di Pacentro. Tra gli ospiti d’onore, il neo eletto Sindaco della

Gino Ventresca, presidente del Conca di Sulmona Social Club riceve in dono la statuetta del Guerriero di Capistrano dal consigliere provinciale Fernando Caparso, per l’impegno profuso per il progresso sociale della comunità della Conca di Sulmona.

segretario del Club Franco Ventresca, e allietata da New Image Band di Danny Boni, sono stati estratti due biglietti andata e ritorno per l’Italia cortesia di Alba Tours.

La Conca di Sulmona

Foto a destra: Stretta di mano tra il Sindaco di Vaughan Maurizio Bevilacqua e il consigliere provinciale Fernando Caparso con l’impegno di rinsaldare i legami tra le comunita’ della Conca di Sulmona in Canada e l’Abruzzo.

Gino Ventresca canta insieme ai Mariachi canzoni messicane a lui care.

Franco Ventrresca, segretario del Conca di Sulmona Social Club con il vincitore dei due biglietti per l’Italia offerti da Alba Tours.

Da sin. Pippo Galletta, Sam Lo Stracco, il sindaco di Bugnara Giuseppe Lo stracco e Gino Ventresca.

La Valle Peligna costitusce uno dei territori dell’Abruzzo abitati sin dall’antichità, si ricorda la fondazione leggendaria di Sulmona avvenuta per l’eroe troiano Solimo nel 1180 a.C. Questa terra è stata la patria dell’antico popolo italico dei Peligni e la città di Corfinium fu la capitale della Lega Italica, alleanza di popoli italici, che nel 91 a.C. si ribellò a Roma. Sulmona, patria di eminenti personaggi della cultura e città d’arte, è stato Municipio romano. In epoca sveva e per gran parte del medioevo fu il centro amministrativo dell’Abruzzo.

Il Club Palazzo San Gervasio augura ai soci Buone Feste e li invita a partecipare alla

I Mariachi messicani

“Festa Pre-Natalizia” Il prossimo 5 Dicembre all’1.00 P.M.

Danny Boni, al sassofono, con la sua New Image Band.

Nella foto al centro Roberta Sestito, componente del direttivo del Conca di Sulmona Social Club, insieme alla sorella Teresa e alla mamma Lia.

Veglione di Capodanno 2010 Venerdi 31 Dicembre - 6:30 pm

Meridian Banquet & Convention Centre 2301 Keele Street (South of Lawrence Ave.) - Toronto Menu: Antipasto bar • Pesce e varietà di frutti di mare • trippa • polenta

• vegetali alla griglia • cold cuts • olive • funghi • etc. Entrèe • Spaghetti alla chitarra con salsa di pomodoro e basilico Carne • Rib eye steak con contorni di patate e verdura • insalata di stagione • Dolci • caffè • tea Panettone e Champagne a mezzanotte • Open delux bar

Tel. 416-242-7100

Ballo con Automatic DJ $110. a persona

nella sala del Basilicata Social Club 28 Roytech Road in Woodbridge Un pranzo “buffet style” sara’servito agli intervenuti

Per il Comitato Danny Montesano (Presidente)


PANORAMA

Italian Canadian

6

Novembre 2010

Il Revival di Caritas

Imminente l’apertura di un centro per persone con problemi di salute mentale Una cena per la raccolta fondi pro Caritas è stata organizzata presso The Jewels Banquet Hall con la partecipazione di oltre 250 persone. Padre Gianni Carparelli, fondatore di Caritas, intervistato da Panorama, si è detto fiducioso che, nella nuova sede, Caritas si rigenenererà con nuove idee e programmi per l’assistenza dei tossico dipendenti. Padre Gianni ha annunciato la imminente apertura di un centro per le persone con problemi di salute mentale. D - L’evento di questa sera ha per tema Revival. Cosa vuol dire. R - Revival lo possiamo spiegare a diversi livelli. Uno quello più pratico, considerando la situazione in cui ci siamo trovati negli ultimi cinque sei mesi; fuori del nostro centro al quale eravamo abiutuati per 16 anni; cercarne un’altro, cercare i mezzi per metterlo a posto e lavorare dentro per sistemare le cose in modo che sia adatto al nostro lavoro. D- Abbiamo appreso che molto presto aprirà un Centro per persone con problemi di salute mentale. Quale è la relazione con l’uso abusivo di sostanze stupefacenti. R- Abbiamo diecine e diecine di giovani che abitano nelle nostre case e stiamo aprendo anche ai problemi di salute

abbiamo già diversi nelle nostre case che stanno facendo molto bene. Questa sera abbiamo visto uno di questi ragazzi suonare la fisarmonica, un’altro ha suonato il piano. Sono giovani che i medici avevano abbandonato con un pò di pasticche in mano, e che invece collocati in una comunità dove, oltre alle pasticche c’è anche un’amicizia, una guida, un affetto, un controllo delle cose, possono a volte imparare le cose di nuovo; altre volte possono riprendere in mano talenti che avevano in passato e che avevano abbandonato perchè non se la sentivano piu’, perche’ nessuno li apprezzava, li motivava.

Padre Gianni Carparelli, fondatore di Caritas con un assistito del Centro. mentale. Quelli che si chiamano in Italia “doppia diagnosi o concurrent disorsers”; oltre a persone che, oltre ad avere il problema dell’assunzione di sostanze in maniera abusiva, abbiamo anche persone con problemi di salute mentale per i quali serve un approccio un pochino più leggero, che attualmente stiamo studiando. Apriremo molto presto un centro nel quale tratteremo meglio questi problemi. Ne

Il compito di Revival, di tirare fuori dalle potenzialita’ delle persone le capacita’ che possono aiutarli ad essere contenti nonostante gli handicaps e i problemi che devono affrontare. Questo è il compito che io vorrei lasciare ai miei collaboratori, di continuare questo lavoro partendo dal grande rispetto non solo per quello che le persone sono, ma per quello che possono diventare, e non perdere i talenti semplicemente perchè gli altri non ci credono. Io ci credo, e cerco di educare i miei collaboratori ad avere in mente come priorità il bene, soprattutto futuro, dei nostri residenti, poi il resto viene. I problemi li affrontiamo e li superiamo, spero piu’ presto che tardi.

After 40 years of law enforcement Mr. Fantino goes to Ottawa

Julian Fantino

C

oming to Canada as an immigrant at the age of 10, Julian worked hard to achieve his success, setting an example for all Canadians that hard work, integrity and dedication to community will always lead to success. Julian Fantino has dedicated his life to public service, notably in 40 years of law enforcement – from uniform patrol in

Toronto, to Chief of the York Regional Police, to Chief of the Toronto Police, to Commissioner of Emergency Preparedness, to Commissioner of the Ontario Provincial Police – Julian has always thrived in whatever he set out to do. As Commissioner of the OPP, Julian was responsible for one of North America’s largest

police services. He is the Past President of the Ontario Association of Chiefs of Police, Past Vice-President at Large of the International Association of Chiefs of Police (IACP), the Chair of the IACP World Regional Office for North America. Julian is active with national and local victim rights groups and has also been involved in the local community going back to the early 1980’s where he supported Minor Hockey in Vaughan. Julian helped launch Metro Junior Blues, a youth program for children. The program was supported by the Toronto Maple Leafs. He also helped launch Rookie League Baseball, another youth program supported by the Toronto Blue Jays supporting children from difficult circumstances in the city .to play organized baseball. Julian is a strong supporter and active fundraiser for

several hospitals, including the Vaughan Health Care Foundation. He currently is on the fundraising committee and served as Co-Chair last year for the highly successful Hospital Gala. Julian continues to support hospitals across the GTA, including the Hospital for Sick Children, Toronto General, Princess Margaret, Mount Sinai and Toronto East General. Julian also supports Hospice Vaughan as Honorary Chair of the most recent fundraiser that provides support for families cooping with life threatening illness or loss. He is the Principle Founder and Honorary Chair of Alternatives, an organization that helps adults with intellectual disabilities across the GTA integrate meaningfully into the community and achieve their personal goals for success. In addition, Julian is a strong

Tanti auguri a Daniela e Giorgio

Daniela Sanzone e Giorgio Ilacqua

Daniela Sanzone, giornalista, noto volto di OMNI NEWS e il dott. Giorgio Ilacqua, hanno corononato il loro sogno d’amore il 18 settembre quando si sono sposati a Priverno, in provincia di Latina alla presenza della loro cara figlioletta Camilla, familiari ed amici intimi, in tutto una ottantina di persone. Il ricevimento e’ avvenuto in un bel ristorante rustico ma elegante, Il forno del Procoio, nel borgo medievale dell’Abbazia di Fossanova. Daniela e Giorgio, hanno festeggiato le loro nozze anche qui in Canada, invitando familiari, colleghi, ed amici intimi ad un pranzo presso il ristorante La Botte, di Mimmo Pellegrino. Era apresente anche Giulia, figlia di Giorgio e stepdaughter di Daniela. Auguri agli sposi anche da parte di Panorama ItalianCanadian.

supporter of the Special Olympics, through Police Chief fundraising activities. Julian has been a recipient of numerous awards including the Commander of the Order of Police Forces, the Order of Ontario, St. John’s Ambulance, the Queen’s Commission and the IACP Civil Rights Award. Julian is committed to Vaughan’s seniors by his involvement on the Board of Directors of the Villa Leonardo Gambin Long-Term Care facility in

Vaughan. He also sits on the Board of Famee Furlane of Toronto and was actively involved in supporting the Abruzzo earthquake relief and the 1976 Friuli earthquake relief efforts. He co-authored a book entitled “Duty: The Life of a Cop” that highlights his journey from humble roots to top cop He is married to Liviana and has two children, Greg and Andrea, and four beautiful grandchildren who all live in Vaughan.


PANORAMA Italian Canadian 7

Novembre 2010

Dream To Reality: l’ospedale a Vaughan D

Michael De Gasperis Chairman di Vaughan Health Campus of Care.

iventa sempre più verosimile la costruzione dell’ospedale a Vaughan. Lo scorso 14 Ottobre oltre 800 persone gremivano la Terrace Banquet Hall per l’annuale serata di gala organizzata dal Vaughan Health Campus of Care al fine di raccogliere fondi per la realizzazione del nosocomio. 800 mila dollari la somma raccolta durante la serata che, fra l’altro, includeva la messa all’asta di prestigiosi regali offerti da ditte sostenitrici della causa. L’asta raggiungeva l’apice allorchè il Comm. Ralph Chiodo di “Active Green & Ross” e “Peel Chrisler Fiat” donava la prima FIAT 500 di fabbricazione nordamerica consegnata alla sua “dealership”; il veicolo veniva aggiudicato per 35 mila dollari a Lenny Lombardi presidente di Radio CHIN. L’evento è stato diretto dal Chairman di Vaughan Health Campus of Care, Michael De Gasperis ed ha visto la partecipazione di tante personalita’ di spicco della comunità italiana di Vaughan.

Ralph Chiodo offre, all’asta, una nuova FIAT 500; alla sua sinistra Sam Ciccolini e Julian Fantino, alla sua destra General Manager di Peel Chrysler FIAT Danny Diamantakos.

Fred Pristine (terzo a sinistra) e Tito-Dante Marimpietro con un gruppo di amici al “Dream to Reality”.

Foto sopra: Chief Armand LaBarge della York Regional Police con la signora LaBarge. Foto a sin. Clara Astolfo di IC Savings e Mrs. Santone. Foto a destra: Sam Ciccolini MC della serata con Julian Fantino candidato Conservatore alla prossima by-election a Vaughan.

La I.C. Savings con Clara Astolfo sempre presente alle manifestazioni di solidarietà.

Making Government Services easier for new parents McGuinty Government Introduces Expanded Newborn Registration Service With just a few clicks, Ontario parents can now apply online for child benefit programs, including the Ontario Child Benefit, when they register their newborns.

The Minister of Government Services, Harinder S. Takhar, and MPP Laura Albanese, York South-Weston at Mount Sinai, announced that with just a few clicks, Ontario parents can now apply online for child benefit programs, including the Ontario Child Benefit, when they register their newborns.

In partnership with the Canada Revenue Agency and Service Canada, the ServiceOntario website has expanded its Newborn Registration Service application. This online service now provides a quick, easy, and secure way for parents to register their newborn, apply for a birth certificate, a Social Insurance Number Card and Canada Child Benefits. This expanded service lets parents combine four separate applications into one easy-to-use online process from the comfort of their home. No waiting in line and faster processing times makes it easier for busy new parents to cross another thing off their to-do list. QUICK FACTS • • •

Over 100,000 parents in the province have used the online service since it was launched in 2009. Child Benefit programs included in this service include: the Universal Child Care Benefit, Canada Child Benefit, Ontario Child Benefit and the Canada goods and services tax/harmonized sales tax credit. Research shows that about 89 per cent of parents in Ontario are going online to register the births of their children.

Application for child benefits on birth registration forms have been implemented in four other provinces - Nova Scotia, British Columbia, Prince Edward Island and Québec - making the service available for approximately 75 per cent of the newborn population in Canada. Ontario was the first jurisdiction in North America to launch a government service guarantee, including receiving a birth certificate in 15 days or it’s free. There are currently seven online guarantees for delivering family-friendly government services available at Serviceontario.ca. LEARN MORE - Read about The Newborn Registration Service and other familyfriendly services from ServiceOntario at: Serviceontario.ca - Visit the Canada Revenue Agency’s web site for more information on Canada Child Benefits and this new service.


PANORAMA

Italian Canadian

8

Novembre 2010

Renzoni: “Una Rai su misura per gli italiani nel mondo” Il direttore di RAI Internazionale in visita a Toronto Daniele Renzoni, direttore di RAI Internazionale ha incontrato gli italiani di Toronto e di Vancouver per promuovere il nuovo palinesto che prevede più cinema, più programmi di approfondimento, ma soprattutto più ‘informazione di ritorno. Il dott. Renzoni nel colloquio con Enzo Di Mauro, coeditore di Panorama ItalianCanadian ha delineato il nuovo palinsesto di RAI Internazionale. D - Quali sono le novità del nuovo palinsesto di RAI Internazionale. R- Sono in Canada per la prima visita che faccio a un paese che ospita una comunità di Italiani per presentare il nuovo palinsesto, la nuova programmazione di RAI Internationale a un anno dal mio insediamento. Le novità sono di una programmazione ordinata, programmazione che trasmette i programmi nei tempi giusti e alle ore conosciute. Poi una programmazione tutta in diretta con l’Italia. Cioè chi vede in Canada la televisione di RAI Internazionale è come se fosse in Italia, perchè tutti i programmi sono in diretta, vanno in onda mentre vanno in onda in Italia. D - Quale criterio ha scelto per la costruzione del palinsesto R - Il criterio che io ho scelto per costruire questo palinesto, se si considera che in Italia ci sono tre reti televisive che trasmettono 24 ore su 24, è di mettere in un solo canale il meglio della programmazione della televisione italiana. La programmazione è basata su programmi che hanno più successo, cioè i programmi che ricevono più ascolto. D - Quale è il ruolo di Rai Internazionale nella promozione e diffusione della lingua italiana.

Nella foto da sin. Cristiano De Florentiis, responsabile di Rai Internazionale in Canada; Martin Stiglio, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura e Daniele Renzoni, direttore di RAI Internazionale durante la conferenza stampa presso l’Istituto Italiano di Cultura.

Nelle foto sopra e sotto momenti della conferenza stampa.

R - Il nostro ruolo principale è di sostenere la diffusione della lingua italiana nel mondo. Questa è la missione che ci è stata assegnata. Quindi riteniamo che questo canale televisivo sia il mezzo migliore, per chi sta all’estero per chi vuole continuare a parlare l’italiano o conoscere la lingua italiana. D - Lei ha anche fatto accenno a innovazioni nella programmazione. R - Innovazione ce nè¯ sempre perchè si cambia, si aggiusta, si correggono degli errori, si ascoltano, come ho fatto questi giorni in Canada, richieste, promesse che ho fatto io, idee che vengono da chi ho incontrato; metteremo tutto insieme e terremo conto di tutto. Io sento fortemente questo impegno. Il mio non è solo un impegno professionale, ma un impegno verso tutti i cittadini che sono lontani dal nostro paese che, io non chiamo cittadini all’estero, ma italiani nel Mondo.

Da sin. il dott. Daniele Renzoni, Direttore di Rai Internazionale intervistato da Enzo Di Mauro di Panorama ItalianCanadian.

Bucchino: Accordo fiscale Italia-Canada Sta per essere premiata la nostra battaglia Roma, 10 novembre 2010 - Dopo essere stato approvato dal Senato, è all’esame della Commissione Affari Esteri della Camera, il Disegno di legge relativo alla ratifica ed esecuzione della Convenzione tra Italia e Canada per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito. Finalmente dopo otto anni dalla firma da parte dei due Stati contraenti, il nuovo accordo tra Italia e Canada (che e’ già stato approvato dal Parlamento canadese e sostituirà quello in vigore dal 1977) sta per essere definitivamente approvato anche dal Parlamento italiano.

On. Gino Bucchino

l’impegno del nostro Governo e del nostro Parlamento, ma credo sia anche corretto attribuire parte del merito al mio personale impegno, per avere da anni sollecitato la sua ratifica con interrogazioni e Ovviamente, se interventi presso le questo accordo competenti istituzioni. entrerà finalmente in vigore, non esitero’ a L’accordo all’esame della Commissione pone le riconoscere con forza

basi per una più proficua collaborazione economica tra Italia e Canada, rendendo possibile un’equa distribuzione del prelievo fiscale tra lo Stato in cui viene prodotto un reddito e lo Stato di residenza dei beneficiari dello stesso. In questa breve nota (riservandomi di illustrare più dettagliatamente in un successivo comunicato la disciplina delle pensioni) mi limito a osservare che l’accordo porterà positivi benefici ai cittadini italiani e canadesi e rappresenta anche una importante struttura di base per lo sviluppo degli scambi commerciali e degli investimenti. Il nuovo accordo stabilisce, per sommi capi, che le pensioni private (come ad esempio quelle dell’INPS) sono di norma imponibili nello Stato di residenza del beneficiario, mentre invece

le pensioni italiane degli ex dipendenti pubblici residenti in Canada sono imponibili solo in Italia (come ad esempio le pensioni dell’Inpdap). E’ prevista tuttavia e purtroppo la possibilità che le pensioni dell’Inps siano tassate – con una complessa modalità - oltre che dallo Stato di residenza (il Canada) anche dallo Stato italiano (e questo è un serio problema perché continua così ad innescarsi nel caso di tassazione concorrente l’odioso e faticoso procedimento per il rimborso o la detrazione di imposta). La norma in esame alla Camera detta inoltre disposizioni che mirano a risolvere definitivamente le situazioni di incertezza sulla ripartizione del potere impositivo tra i due Stati contraenti relative al personale a contratto in servizio presso la rete

diplomatico-consolare italiana in Canada e viceversa, personale che a causa della confusione interpretativa dell’attuale convenzione era stato messo nell’imbarazzante e penalizzante situazione di “evasore fiscale” di fronte all’erario canadese. A tale questione la nostra rappresentanza diplomatica in Canada ha sempre attribuito notevole importanza in considerazione del ragguardevole numero di unità di personale a contratto avente la doppia nazionalità, italiana e canadese, ovvero la sola nazionalità italiana. In sostanza nel nuovo accordo è stata chiarita la situazione fiscale dei contrattisti con doppia nazionalità o cittadini dello Stato erogatore e residenti nell’altro Stato e ribadita in maniera finalmente chiara la potestà

impositiva esclusiva allo Stato che eroga i compensi a detto personale (a meno che il contrattista sia cittadino dell’altro Stato o sia diventato residente dell’altro Stato - ove lavora - per motivi avulsi dalla sua attività). Infine è opportuno precisare che la norma del nuovo accordo relativa alla sua entrata in vigore stabilisce che le disposizioni della Convenzione avranno efficacia a decorrere dal 1° gennaio dell’anno solare in cui si procede allo scambio degli strumenti di ratifica, con l’eccezione delle disposizioni relative alla potestà impositiva sui compensi del personale contrattista in servizio presso la rete diplomaticoconsolare italiana in Canada e viceversa la cui efficacia viene anticipata di tre anni (quindi efficacia retroattiva).


PANORAMA Italian Canadian 9

Novembre 2010

Peel FIAT announces the launch of FIAT 500 “prima edizione” The 500 Prima Edizione is a uniquely badged and numbered collectable. The Prima Edizione comes equipped with exclusive content and graphics that will not be available on subsequent units. The Prima Edizione has a starting price of $25,695 and is available in three colours Red, White and Grey. More information can be found at FIATCANADA.COM or by calling the Fiat hotline at 1-800-521-9900 Reserve yours today with a deposit of $500 (Sorry but it is mandatory by Fiat Canada…not Peel Fiat). The team at Peel Fiat will call you to review the details in the coming weeks!!!

Request form Colour:_____________ Name:________________________ Address: _____________________ _____________________________ Home Ph._________________ Business Ph._______________ Cell._____________________ Email: _______________________ Credit Card type:_______________ Credit Card#___________________ Expiry:_______________________ Signature:_____________________

Nella foto: Ralph Chiodo con Laura Soave responsabile del marchio FIAT per il Nord America. In alto a destra, il nuovo logo di Peel FIAT

r a t S Cake Cakes 3D Cakes Mini Cakes Specialty Cookies Cupcakes Barbara or Monja cakestar@rocketmail.com www.cakestar.ca

A Natale regala un forno Aurora Per il tuo patio o per il cottage Aurora Importing and Distributing

815 Gana Ct.Mississauga, Ontario, Canada L5S 1P2 Phone: 905-670-1855 | Fax: 905-670-0236

Sconto di $100

presentando questa pubblicita’


PANORAMA

L

Italian Canadian

10

Novembre 2010

La Settimana Culturale di Sicili

a settimana culturale di “Siciliani nel Mondo” svoltasi dal 19 al 25 di Ottobre a Toronto continua a far parlare quanti hanno avuto il piacere di averla seguita per intero.”Un evento eccezionale, forse irripetibile, che ci ha permesso di apprendere che tante di quelle “cose” che abbiamo sempre preso per scontato siano state concepite e realizzate, più di 2 mila anni fa’, da un siracusano: Archimede”. Si continua a sentire. La mostra dei marchingegni archimedei, realizzati dagli studenti della facoltà di Architettura del Consorzio Universitario Archimede di Siracusa, aperta il 20 di Ottobre, era stata allestita nell’atrio del Columbus Centre per essere maggiormente visibile ai numerosi frequentatori del centro comunitario per eccellenza della comunità italiana. Solo nella giornata di Sabato 23, oltre mille persone (fra cui parecchie centinaia di giovani strudenti) hanno avuto modo di ammirare i modelli, in scala ridotta ma pienamente funzionanti, delle machine da guerra di Archimede. L’apertura della mostra era stata preceduta da una

Premio “Archimede” per giovani studenti

Taglio del nastro all’inaugurazione della Mostra Archimedea al Columbus Centre. Nella foto il gruppo di studenti della facolta’ di Architettura (Università di Catania) che ha curato l’assemblaggio dei modelli. In prima fila si riconoscono la prof.ssa Giuseppina Ignaccolo, vice-presidente del Consorzio Universitario Archimede, Edgardo Bandiera, presidente del Consiglio Città di Siracusa, Enzo Di Mauro (Siciliani nel Mondo/Panorama) la prof.ssa Valenti, Facoltà di Ingegneria Universita’ di Catania e una dei 4 studenti. In seconda fila troviamo il Cav.Roberto Bandiera (Siciliani nel Mondo/Panorama) la prof.ssa Liuzzo, Ing. Cannata e l’Ing. Meloni, rispettivamente direttore e presidente del Consorzio Universitario Archimede, ed il prof. Giacinto Taibi della facoltà d’ingegneria dell’Universita’ Etnea.

conferenza nella “lower gallery” del Columbus Centre, condotta da dotti accademici quali il professor Giacinto Taibi e la prof.essa Rita Valenti (entrambi della facolta’ di Architettura dell’Università di Catania) coadiuvati dalla prof.essa Mariangela Liuzzo.

3 medaglie d’argento “800” con l’effige del grande matematico siracusano, Archimede, sono state depositate presso il Centro Scuola e Cultura del Columbus Centre per essere assegnate a 3 studenti che presenteranno il miglior saggio sull’opera archimedea. Il concorso e’ aperto a studenti di scuole medie e superiori e dovra’ concludersi entro Maggio del 2011. Nella preparazione del saggio gli studenti potranno avvalersi delle informazioni riportate in “internet” e sui dati rilasciati dagli accademici della facolta’ L’Ing. Roberto Meloni, presidente del Consorzio Universitario Archimede, di architettura consegna al direttore di Centro Scuola, dell’Universita di prof. Servello le 3 medaglie d’argento “800” Catania (Prof.Taibi, da assegnare a vincitori del concorso “Un saggio su Archimede” che verra’ curato da Prof.ssa Valenti e Centro Scuola.v prof.ssa Liuzzo) nella conferenza su Archimede del 20 Ottobre scorso al Columbus Centre e alla quale avevano preso parte una quarantina di studenti. Un disk con quanto discusso durante la conferenza, in nostro possesso, puo’ essere messo a disposizione degli insegnanti che ce ne faranno richiesta. I saggi su Archimede, prescelti per le medaglie, saranno poi spediti al Consorzio Universitario Archimede di Siracusa.

Nella fo posa di

Studen dell’Un

Studenti e docenti della facoltà di Architettura posano insieme a Roberto Bandiera ed Enzo Di Mauro con alcuni modelli della mostra.

La vice-presidente del Consorzio Universitario Archimede, la prof.ssa Ignaccolo, apre la conferenza su Archimede.

Nella foto il “panel” che ha condotto la conferenza su Archimede. Da sin. il tutor M. D’Aiello, il prof. G.Taibi, la prof.ssa R.Valenti e la prof. Mariangela Liuzzo.

La prof.ssa Ignaccolo con il direttore Cannata ed il presidente Meloni consegnano medaglie archimedee a 3 giovani studenti in rappresentanza delle scuole medie e superiori che hanno partecipato alla conferenza al Columbus Centre.

La Lower Gallery del Columbus Centre gremita di un pubblico attento durante la conferenza.

Foto so “pastry Joseph cioccol cannell


PANORAMA Italian Canadian 11

iani nel Mondo e ItalCanadafest

oto il gruppo di amici siciliani posa accanto al busto di Archimede. A destra nella foto il Cav. Roberto Bandiera che da anni si e’ adoperato per la i una statua di Archimede al Columbus Centre. Insieme a lui, nella foto sono Enzo e Connie Di Mauro e Maria Bandiera.

nti e docenti della Facolta’ di Architettura niversita’ di Catania

opra la torta preparata per l’occasione dal y chef” Joseph Montinaro di “Dolcini by h” con dipinta una effige di Archimede in lato su una base di ricotta con zucchero e la.

Nella foto scambi di doni tra Edgardo Bandiera, (presidente del consiglio della Città di Siracusa donatrice del busto di Archimede) e il Dott. Pal Di Iulio C.E.O. di Villa Charities.

Antonietta e Nicola Petti e Girolamo e Nuccia Camarda

“Tanto tuono’ finchè piovve” Da anni noi di “Siciliani nel Mondo” covavamo nel cuore e nella mente il desiderio di vedere tra i tanti busti marmorei di personaggi italiani illustri, presenti al Columbus Centre, quello di un nostro corregionale; il busto di un siciliano. importante. La scelta era caduta su Archimede da Siracusa per 2 motivi: primo perchè lo riteniamo, a ragion veduta, il piu’ grande matematico di tutti i tempi e poi perchè è concittadino dei nostri 2 co-publishers. Volevamo che a fornirci il busto di Archimede fossero le istituzioni siciliane a perenne ricordo del contributo siciliano allo sviluppo del Canada. In occasione di visite di politici siciliani avevamo manifestato loro il nostro desiderio; in risposta avevamo sempre ricevuto promesse, promesse, solo

promesse. Negli ultimi anni le promesse si erano trasformate in “Non abbiamo soldi per una statua in marmo.” Ad un certo momento avevamo deciso di procedere a spese nostre quando rapida venne un man dal cielo nella persona del prof. Bandiera che, in occasione di una nostra visita alla citta’ aretusea ci aiuto’ a trovare il busto di Archimede Giovane (non è in marmo ma è bello ugualmente) che attualmente, e grazie al Comune Città di Siracusa, troneggia presso la Upper Gallery del Columbus Centre

L’unveiling del busto di Archimede. Nella foto a sin. Il prof G.Taibi e il direttore del Consorzio Universitario Archimede, l’Ing.Cannata. In prima fila sempre da sin. la prof.ssa Valenti, la prof.ssa Ignaccolo, Enzo Di Mauro, l’On.le Mario Sergio, il presidente Edgardo Bandiera e il Cav. Roberto Bandiera.

Panorama ItalianCanadian

Siciliani nel Mondo Canada- ItalCanadaFest 2010 Roberto Bandiera ed Enzo Di Mauro - www.panoramaital.com


PANORAMA

Italian Canadian

12

Novembre 2010

“La Governante” di Brancati al Richmond Hill Theatre

Nell’ambito della Settimana Culturale di ItalCanadaFest e Panorama ItalianCanadian

A cura di Carlo Coen

La Compagnia Teatro Giovane di Pachino ci ha presentato un allestimento particolarmente curato de La governante di Vitaliano Brancati la sera del 24 ottobre scorso al Richmond Hill Centre for the Performing Arts, nell’ambito della Settimana della Cultura Siciliana,

abbiamo visto negli articoli precedenti, di una visione pessimistica e cupa, ma il pessimismo di Brancati ci induce a riflettere, è un metodo più che un sistema, lo specchio e l’esplicitazione di una concezione della funzione civile dello scrittore, modernissima e acuta, nella migliore tradizione pirandelliana. Ne La governante infatti l’influenza del grande drammaturgo di Agrigento è particolarmente evidente: il tema del dolore e dell’assurdità delle circostanze che lo scatenano, il concatenarsi degli eventi che determinano il destino degli esseri umani, l’inspiegabile accanimento dei personaggi l’uno contro l’altro, ne

La prof.ssa Ignaccolo relatrice all’Universita’ di Toronto con “I sensi della memoria” l’autobiografismo di Vitaliano Brancati

La prof.ssa Francesca Gennuso alla UoT ha presentato una relazione su “Il teatro di Vitaliano Brancati

presentata dall’Associazione “Siciliani nel Mondo”. Che i testi di Brancati fossero di un interesse straordinario e che la Compagnia diretta da Sebastiano Cimino fosse un interprete dalla comprovata professionalità, ne avevamo già avuto prova quando abbiamo assistito alla rappresentazione di alcuni passaggi, ridotti per la scena con intelligenza ed entusiasmo, de Il bell’Antonio, presso l’Università di Toronto, tre giorni prima. Brancati riempie il suo testo di considerazioni acute ad ogni occasione, come se volesse darci, ad ogni dettaglio dello sviluppo drammatico-narrativo, un quadro della sua visione del mondo. Si tratta, come

costituiscono infatti l’ossatura drammatica più evidente. Ma Brancati arricchisce ulteriormente questa struttura drammatico-narrativa con una serie ininterrotta di considerazioni, anzitutto sul ruolo dello scrittore nella società contemporanea; sulla censura (definita “la proibizione di leggere quello che la gente non ha letto”), considerazione che ci ricorda come questo dramma si sia potuto rappresentare in Italia per la prima volta solo nel 1965, pur essendo stato scritto nel 1952; sul gallismo, tema ricorrente in Brancati, definito “la malattia siciliana”; sulle conseguenze dell’ipocrisia che sta sempre dietro alle cosiddette “questioni d’onore”; sul perbenismo che, letteralmente. “uccide” (prima

Prof. Carlo Coen

Standing ovation per gli attori, la delegazione del Consorzio Universitario Archimede di Siracusa e gli organizzatori della Settimana Culturale, Enzo Di Mauro e Roberto Bandiera (nella foto quarto e quinto da sin.). Nelle foto sotto alcune scene de “La Governante”.

la figlia del protagonista, poi la servetta Jana, infine la stessa protagonista, Caterina); e persino sulla dubbia sincerità di una religiosità che è solo esteriore. All’intera opera, poi, è sottinteso il grande tema, tipicamente pirandelliano, della colpa. Ma Brancati, a conferma del suo profondo umanesimo, conclude con un evidente messaggio di compassione e comprensione, pur nella tragicità della condizione umana, per tutte le sue creature. Se il testo dell’opera è ricco e coinvolgente, l’allestimento del Teatro Giovane di Pachino ce lo ha fatto apprezzare ancora di più: bravissimi Sebastiano Cimino, nel ruolo di Platania e Gisella Calì, nel ruolo di Caterina, i personaggi intorno ai quali ruota l’intera opera e sulle cui spalle regge l’intera struttura drammatica. Bravissimi, ma ben sostenuti dagli altri attori; semplice la scenografia, ma efficace, grazie ad un sapiente uso delle luci (basti pensare al rosso diffuso del tragico finale, a significare l’atmosfera letteralmente infernale nella quale si dipanano gli ultimi sviluppi della storia); evocativa la scelta dei brani musicali. Un applauso alla Compagnia e ai Siciliani nel Mondo, soprattutto per averci presentato un’opera così coraggiosa. Carlo Coen

Due immagini della commedia La Governante di Vitaliano Brancati con gli attori del Teatro Giovane di Pachino, presentata al Richmond Hill Centre for the Performing Arts nell’ambito della Settimana Culturale organizata da Siciliani nel Mondo Canada e ItalCanadaFest.

Alan Tonks, M.P. York South-Weston

Merry Chistmas and a Happy New Year Alan Tonks, M.P. York South-Weston 2534 Keele Street - Toronto, ON M6L 2N8 Tel.(416) 656-2526 - Fax (416) 656-9908


PANORAMA Italian Canadian 13

Novembre 2010

L’Unita’ d’Italia:dalla Restaurazione alla 1ª Guerra Mondiale Vittorio Emanuele II Camillo Benso conte di Cavour Re d’Italia dal 1861 e la II guerra d’indipendenza

C

A cura del Cav. Roberto Bandiera

V

ittorio Emanuele II di Savoia (Vittorio Emanuele Maria Alberto Eugenio Ferdinando Tommaso di Savoia; Torino, 14 marzo 1820 – Roma, 9 gennaio 1878) è stato l’ultimo re di Sardegna (dal 1849 al 1861) e il primo re d’Italia (dal 1861 al 1878). Egli, coadiuvato dal primo ministro Camillo Benso conte di Cavour, portò a compimento il Risorgimento e il processo di unificazione italiana, guadagnandosi l’appellativo di “Padre della Patria”. E’ doveroso precisare il fatto che i re piemontesi vedevano l’unita’ d’Italia come una conquista del territorio nazionale; come un accrescimento territoriale del regno di Sardegna. Vittorio Emanuele II Vittorio Emanuele era il primogenito di Carlo Alberto di SavoiaCarignano, re di Sardegna, e di Maria Teresa d’AsburgoToscana. Nacque a Torino nel palazzo della famiglia paterna e trascorse i primi anni di vita a Firenze. Il padre era uno dei pochi membri maschi di Casa Savoia (dopo la morte del re di Sardegna e di suo fratello), Carlo Alberto sarebbe divenuto il legittimo re. In seguito ai moti del 1821, Carlo Alberto fu costretto a trasferirsi con la sua famiglia a Novara prima e quindi in Toscana, a Firenze, capitale del granducato retto dal nonno materno di Vittorio, Ferdinando III di Toscana. A causa della grande differenza somatica con il padre, già visibile in tenera età, cominciarono a circolare voci sul fatto che Vittorio Emanuele non fosse figlio della coppia reale, ma si trattasse di un bimbo d’origine popolana, preso per sostituire il vero figlio di Carlo Alberto, morto ancora in fasce a causa di un incendio. In effetti, è difficile credere che il primo Re d’Italia, di bassa statura, tracagnotto e sanguigno, abbia qualche riscontro genetico nella figura magra e longilinea ( 2,04 m) del padre, invece replicata nel fratello Ferdinando. Quanto al presunto vero padre di Vittorio Emanuele, già nell’800, circolava il nome di tale “Tanaca”, un macellaio della campagna toscana. Quando, nel 1831, il padre Carlo Alberto fu chiamato a succedere a Carlo Felice di Savoia, Vittorio Emanuele lo seguì a Torino Gli sforzi dei dotti precettori

Vittorio Emanuele II di Savoia Re d’Italia chiamati a prendersi cura dell’erudizione del “principino” ebbero, però, scarso effetto sulla refrattarietà agli studi di Vittorio Emanuele che, di gran lunga, preferiva dedicarsi ai cavalli, alla caccia ed alla sciabola, rifuggendo la grammatica, la matematica, la storia e qualunque altra materia che richiedesse lo studio. Ottenuto il grado di generale, sposò la cugina Maria Adelaide d’Asburgo-Lorena nel 1842. Carlo Alberto, re di Sardegna, acclamato come sovrano riformatore, concessa la costituzione il 4 marzo 1848 e dichiarata guerra all’Austria, apriva il lungo periodo noto come Risorgimento Italiano entrando in Lombardia con truppe piemontesi e italiane accorse in suo aiuto. Gli esiti della prima guerra di indipendenza andarono però assai male per il Regno di Sardegna, abbandonato dai sostenitori: sconfitto il 25 luglio a Custoza e il 4 agosto a Milano negoziò un primo armistizio il 9 agosto. Riprese le ostilità il 20 marzo 1849, il 23 marzo, dopo una violenta battaglia nella zona presso la Bicocca, Carlo Alberto tratta la resa con l’Austria. A seguito della disfatta, Carlo Alberto, abdica in favore del figlio Vittorio Emanuele e parte per l’esilio in Portogallo. La notte stessa, Vittorio Emanuele II a Vignale, tratta una nuova resa con gli austriaci, dando assicurazione di voler agire con la massima determinazione contro il

partito democratico, al quale il padre aveva consentito tanta libertà e che l’aveva condotto verso la guerra d’indipendenza contro l’Austria, sconfessando pienamente l’operato del padre. Ma si rifiutò di revocare la costituzione (Statuto), malgrado le pressioni dell’Austria, unico sovrano in tutta la Penisola a conservarla. All’indomani dell’armistizio di Vignale, la città di Genova si sollevò contro la monarchia sabauda, alcuni soldati furono linciati dai rivoltosi. Vittorio Emanuele II inviò subito un corpo di bersaglieri, appoggiati dall’artiglieria e guidati dal generale Alfonso La Marmora; in pochi giorni la rivolta fu sedata. Il pesante bombardamento e le successive azioni di saccheggio e stupro perpetrate da militari portarono alla sottomissione del capoluogo ligure, al prezzo di 500 morti tra la popolazione. Compiaciuto per la repressione operata, Vittorio Emanuele scrisse una lettera d’elogio al La Marmora (aprile 1849), definendo i rivoltosi “vile e infetta razza di canaglie” (Continua nella prossima edizione di Panorama).

In occasione dei 150 anni dell’Unita’ d’Italia

Panorama ItalianCanadian

riporta gli eventi più importanti che portarono all’Unita’ Nazionale.

andidato al parlamento nell’aprile 1848, Cavour vi entrò in giugno dello stesso anno, mantenendo una linea politica indipendente, cosa che non lo escluse da critiche ma che lo mantenne in una situazione di anonimato fino alla proclamazione delle leggi Siccardi, che prevedevano l’abolizione di alcuni privilegi relativi alla Chiesa, già abrogati in molti stati europei. L’attiva partecipazione del Cavour alla discussione sulle leggi ne valse l’interesse pubblico, e alla morte di Santorre di Santarosa, egli divenne nuovo ministro dell’agricoltura, cui si aggiunse la carica, dal 1851, di ministro delle finanze del governo d’Azeglio e quindi, il 4 novembre 1852, primo ministro del Regno, nonostante l’avversione che Vittorio Emanuele II nutriva nei suoi confronti. Cavour e’ un convinto assertore del fatto che per risolvere il problema dell’unita’ d’Italia , questo deve essere manifestato agli occhi dell’Europa. Nel giugno 1853, allo scoppio della guerra turco-russa (Guerra in Crimea) Cavour vide un’irripetibile opportunità di trovare degli alleati alla sua causa caldeggiando la partecipazione al conflitto a fianco del Regno Unito e della la Francia contro Nicola I di Russia. L’8 gennaio 1855: Cavour ed il Consiglio dei ministri confermano la partecipazione della Sardegna alla Guerra di Crimea. A capitanare la spedizione (un contingente di 15.000 uomini) e’ Alfonso La Marmora che nella battaglia della Cernaia, che risultò un trionfo, riabilitò l’esercito sardo, fornendo a Vittorio Emanuele II l’opportunità di sensibilizzare i regnanti europei alla questione piemontese. Nell’ottobre 1855 la Russia sottoscrive a Parigi (Congresso di Parigi) il trattato di pace con Inghilterra e Francia e Regno di Sardegna. La partecipazione della Sardegna ai trattati di Parigi suscitò ovunque grande gioia. Screzi avvennero tra Torino e Vienna in seguito ad articoli propagandistici anti-sabaudi e anti-asburgici. Cosa che porto’ alla rottura dei rapporti diplomatici fra i due paesi. Al Congresso di Parigi si gettano le basi per un’alleanza sardo-francese grazie anche all’intercessione di Virginia Oldoini, contessa di Castiglione e di Costantino Nigra, entrambi istruiti adeguatamente da Cavour,

Una stampa dell’epoca “Cavour al lavoro” e i suoi ministri dormono sotto la poltrona; alludendo alla enorme capacità di lavoro del Cavour che lo portava ad occuparsi di tutti i settori della pubblica amministrazione.

i rapporti tra Napoleone e Vittorio Emanuele divennero sempre più prossimi. Nel luglio del 1858, con il pretesto di una vacanza in Svizzera, Cavour si diresse a Plombières, in Francia, dove incontrò segretamente Napoleone III. Gli accordi verbali che ne seguirono e la loro ufficializzazione nell’alleanza sardo-francese del gennaio 1859, prevedevano la cessione alla Francia della Savoia e di Nizza in cambio dell’aiuto militare francese, cosa che sarebbe avvenuta solo in caso di attacco austriaco. Napoleone concedeva la creazione di un Regno dell’Alta Italia, mentre voleva sotto la sua influenza l’Italia centrale e meridionale. A Plombières Cavour e Napoleone decisero anche il matrimonio tra il cugino di quest’ultimo, Napoleone Giuseppe Carlo Paolo Bonaparte e Maria Clotilde di Savoia, figlia di Vittorio Emanuele. Il 10 gennaio 1859, Vittorio Emanuele II si rivolse al parlamento sardo con la celebre frase “Non siamo insensibili al grido di dolore che da tante parti d’Italia si leva verso di noi”) In Piemonte, immediatamente, accorsero i volontari, convinti che la guerra fosse imminente, e il Re iniziò ad ammassare le truppe sul confine lombardo, presso il Ticino. Ai primi di maggio 1859, Torino poteva disporre sotto le armi di 63.000 uomini. Vittorio Emanuele prese il comando dell’esercito e lasciò il controllo della cittadella di Torino al cugino Eugenio di SavoiaCarignano. Preoccupata dal riarmo sabaudo, l’Austria pose un ultimatum a Vittorio Emanuele II, su richiesta anche dei governi di Londra e Pietroburgo, che venne immediatamente

respinto. Così giudicò, sembra, Massimo d’Azeglio, la notizia dell’ultimatum asburgico: « l’Ultimatum è uno di quei terni al lotto che accadono una volta in un secolo » Era la guerra. Francesco Giuseppe ordinò di varcare il Ticino e di puntare sulla capitale piemontese, prima che i francesi potessero accorrere in soccorso. Ritiratisi gli austriaci da Chivasso, i francopiemontesi sbaragliarono il corpo d’armata nemico presso Palestro e Magenta, arrivando a Milano l’8 giugno 1859. I Cacciatori delle Alpi, capitanati da Giuseppe Garibaldi, rapidamente occuparono Como, Bergamo, Varese e Brescia: Ormai le forze asburgiche si ritiravano da tutta la Lombardia. Decisive le battaglie tra Solferino e San Martino: sembra che, poco prima dello scontro presso San Martino, Vittorio Emanuele II così parlò alle truppe « Ragazzi, o prendiamo San Martino o gli altri fanno fare San Martino a noi! » Moti insurrezionalisti scoppiarono allora un po’ ovunque in Italia: Massa, Carrara, Modena, Reggio, Parma, Piacenza. Leopoldo II di Toscana, impaurito dalla piega che avevano preso gli avvenimenti, decise di fuggire verso il Nord Italia. Napoleone III, iniziando a dubitare che il suo alleato volesse fermarsi alla conquista dell’Alta Italia, dal 5 luglio iniziò a stipulare l’armistizio con l’Austria, che Vittorio Emanuele II dovette sottoscrivere, mentre i plebisciti in Emilia, Romagna e Toscana confermavano l’annessione al Piemonte: il 1º ottobre papa Pio IX ruppe i rapporti diplomatici con Vittorio Emanuele.


PANORAMA

Italian Canadian

14

Novembre 2010

Micke Colle press release

M.P.P. Introduces Bill to ban the use of credit scoring in Homeowners Insurance O

n Thursday, November 4th, 2010, Mike Colle, MPP for Eglinton-Lawrence, introduced a private members’ bill, Bill 130: The Homeowners Insurance Credit Scoring Ban Act, 2010, which calls for the extension of the credit score ban to homeowners insurance, where it passed First Reading. At the present time in Ontario, credit scoring is not allowed when determining insurance rates for auto insurance, or when denying auto insurance to applicants. Credit scoring is not banned in Homeowners

insurance applications. If this Bill is passed, it would ban the practice of credit scoring for homeowners insurance, condominium insurance, and tenant insurance. The use of credit scoring is a secretive and unfair practice, which results in home and property insurance being denied, or premiums going through the roof. It is time to ban this practice, that is especially hard on those who can least afford it, such as seniors, single family households, and small businesses,” said MPP Colle. Following the

leadership Mr. Colle took in 2005, when he helped ban credit scoring in auto insurance, we are pleased MPP Colle has taken the initiative, and recognized how unfair this practice is to Ontario’s consumers”, said Randy Carroll, Chief Executive Officer of the Insurance Brokers Association of Ontario. For additional information, please contact: Office of Mike Colle, M.P.P. Eglinton-Lawrence Tel: 416-325-4091

Mike Colle, MPP Eglinton-Lawrence Constituency Office 2882 Dufferin Street Toronto Ontario, M6B 3S6

416-781-2395 Fax: 416-781-4116 Email: mcolle.mpp.co@liberal.ola.org

“Terra di Calabria”All’Oshawa Italian Recreation Club T

La Cantante Adamo Angela. nel costume tradizionale calabrese.

arantelle frenate, e tanta allagria in un’atmosfera elettrizzante hanno caratterizzato la performance del gruppo Terra di Calabria, domenica 14 novembre, presso l’Italian Recreation Club di Oshawa. Il gruppo lametino, noto per la elaborazione di musiche dal Mediterraneo, ha eseguito una carrellata di motivi calabresi e di altre regioni d’Italia, riscoutendo gli applausi e la simpatia del pubbico che ha ballato per tutto il pomeriggio al ritmo dei canti e musiche popolari della band. “Terra

sodalizio con sede a Woodbridge, che riunisce i calabresi oriundi di Lamezia Terme. Il gruppo folk,

Foto sopra:Il gruppo Terra di Calabria: Vescio Orlando, Careri Enzo, Costantino Walter, Gigliotti Gianfranco, Vaccaro Maurizio e Adamo Angela.

di Calabria” aveva iniziato la sua tourne’ in Canada il 13 novembre alla festa per il 20mo Anniversario di Fondazione del “Lametini di Toronto Social Club”,

������������������������������������

����������������������������

����������������������������������������������

����������������

������������������������������������������������������������������������������������������������������������

lo scorso Ottobre, aveva partecipato alla parata del Columbus Day nella Fifth Avenue di New York.


PANORAMA

Novembre 2010

Italian Canadian

15

Awards Night di Centro Scuola e Cultura-Columbus Centre

L

a notte degli “award” per i ragazzi di Centro Scuola è ormai diventata una consuetudine; un evento festoso a cui non si può mancare: tanta bella gioventù italocanadese e parecchi “giovani di spirito” che l’atmosfera giovanile che ogni volta si crea, rende felici e contenti. Fra

L’elenco dei premiati

à è ì ò ù

Nelle foto alcuni dei premiati del Centro Scuola e Cultura

Il direttore di Centro Scuola Alberto di Giovanni con l’attuale Sindaco di Vaughan Maurizio Bevilacqua che ha da sempre appoggiato le iniziative di Centro Scuola.

i tanti “giovani di spirito” si distingue il patron della serata; quel tal Prof. Alberto Di Giovanni che dopo oltre 40 anni di attività fra i giovani, si gode i frutti del gran lavoro svolto. Centro Scuola e Cultura è, senza alcuna ombra di dubbio, l’unica organizzazione italo canadese ad esser riuscita a coinvolgere i giovani nelle sue attività’ abbinando cultura e sport. E’ da anni che i giovani di Centro Scuola mietono allori in competizioni sportive in

Medaglie d’oro Giochi della Gioventu’; Landon Tauro, Michael Arci, Gaetano De Siato, Zachary Waslenko. “staffetta 4x100 maschile”: Medaglia d’oro atletica femminile a Michaela Di Cianna (1000 mt piani) e Simona Capozzolo (80 mt ostacoli); Simona Capozzolo, Nicole Luciano, Angela Mercurio e Victoria Colucci(Staffetta 4x100 femminile); Angela Mercurio (Salto in alto); Victoria Colucci (salto in lungo); Elizabeth Pezzuto (Lancio del peso). Medaglie d’argento: Zachary Waslenko (80 mt piani); Gaetano De Siato (salto in alto); Michael Petta (1000 mt piani). Amber Le Fevre – nuoto femminile (50 mt rana). Medaglie di bronzo: Landon Tauro (salto in lungo maschile); Nicole Luciano (80 mt ostacoli). Nuoto femminile:Jessie Hickey, Stephanie Caines, Amber Le Fevre, Alessandra De Renzis (4x50 stile libero). Nuoto maschile Zachary Montesano, Isaac Crowe, Alexander Petrolo, Adam Wood(4x50 stile libero). Borse di studio corsi estivi di Centro Scuola: T.C.D.S.B. 1(RosetoAbruzzi)- Robert Daniel Palumbo, Anthony Matthew Homen, Joseph Di Michele Y.C.D.S.B. 1(Pineto, Atri) – Jessica Di LAurenzio, Samantha Rossi, Michael Liut, Laura Visentin Y.C.D.S.B. 2 ( Atri, Pineto) Serra Di Biase e Olivia Storic Painting & Drawing: Diana Urso, Simona Turco, Andre Charteand e Alessia Galloro. Italiano e Storia dell’Arte: Andrea Chartrand, Melanie Tarasio, Rebecca Steele, Antonette Spagnolo, Sabrina Bilotta. Classic Civilization: Lauryn Murphy e (a pari merito) Alissandra Antonangeli e Angela Argiropoulos; Ambassador Awards: Anastasia Langiano, Zoe Di Mondo, Alessio Anile, Domenico Gullo Kristen Di Battista e Silvana Niro. Danza: Alana Merdzan, Daniela De Marco, Nicole Pillon, Francesca Pedace e Sophia Procopio. Musica: Ermanno Mauro; Scholarship: Joey Niceforo, Jessica Scarlato, Sarah Papioni e Christopher Dallo. Sport: Victor Angelosante Memorial Award a Simone Capozzolo; il Philip Riddell Scholarship Fund a Zachary Waslenko. Award of Excellence: Michael Troya; Atleta dell’anno Angela Mercurio. University Scholarship: Prof Gianrenzo Clivio Scholarship in memoriam: Suhel Bace. Molisani nel Mondo Scholarship: Joeseph Guerra e Silvana Nero. Valedictorian Award – Gino Ventresca Best Student in Abruzzo: Alessandra Turco. Studente dell’anno: Catherine Spagnuolo. Canada e all’estero; da sempre Centro Scuola sforna artisti che si distinguono in ogni campo; da sempre Centro Scuola con i suoi corsi culturali e gite in Italia riesce ad instillare nei cuori e nelle menti dei suoi giovani amore ed interesse per l’Italia e la sua millennaria cultura. Ogni anno, a metà Ottobre, gli sforzi dei giovani di Centro Scuola vengono riconosciuti e premiati nella “ Award Night”

Nelle foto sopra e sotto, gli insegnanti e i tutori che hanno seguito i giovani di Centro Scuola nei loro corsi in Canada e all’estero, posano per la foto di circostanza con i condirettori di Centro Scuola il Grand Ufficiale Alberto Di Giovanni e il prof. Domenico Servello.

Nella foto: Maria Grifone Bandiera consegna le borse di studio “Molisani nel Mondo” a Joseph Guerra e Silvana Nero.

Panorama

on line Visita il sito www.panoramaital.com

Siciliani nel Mondo • ItalCanadaFest


PANORAMA

Italian Canadian

16

Rubrica gastronomica

Novembre 2010

CODA ALLA VACCINARA

Lutto in casa Bandiera

Di Massimiliano Galassi

A tavola con Maria

Italiani.Ca

A cura di Maria Grifone Bandiera Maria Bandiera

RIGATONI ALLA PIZZAIOLA

Ingredienti per 4 persone: 300 gr di rigatoni, sale, un ciuffo di prezzemolo, due spicchi d’aglio, cinque cucchiai di olio, un barattolo di pomodori pelati da 500 gr, pepe, una mozzarella, parmigiano grattugiato un cucchiaino di oregano. Ponete al fuoco una pentola con abbondante acqua salata per lessare le penne. Mentre queste cuociono preparate un sughetto con il trito di prezzemolo e aglio, l’olio, I pomodori pelati, sale e pepe; mettete tutti questi ingredienti in un tegame contemporaneamente, a freddo. Lasciate cuocere per circa 20 minuti, poi adagiate sul fondo di una pirofila uno strato di rigatoni, ricopriteli con alcune cucchiaiate di salsa e con fette di mozzarella, cospargete di parmigiano grattugiato e spolverizzate con un po’ di oregano. Preparate un altro strato nello stesso modo, sino ad esaurimento di tutti gli ingredienti. Mettete quindi la pirofila in forno caldo per 10 minuti. Servite la pasta dopo averla ben mescolata e dopo averla lasciata riposare Per 5-6 minuti.

FRITTELLE DELLA NONNA

1⁄2 Kg. di farine, 3 uova, 200 gr. di uva sultanina, 4 cucchiai di zucchero, 80 gr. di burro, 2 bicchieri di latte, 1 bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale, 1bicchierino di rum. Fate ammorbidire l’uva sultanina in acqua tiepida per 20 minuti, poi asciugatela e mettetela in un bicchiere con il rhum, A parte battere le uova, aggiungete lo zuccchero, il pizzico di sale, la farina ed infine I passolini che avrete scolato dal rhum. Unite il composto di burro fuso al latte. Quindi aggiungete il lievito e mescolate il tutto. Friggete in olio bollente a cucchiaiate e, quando le frittelline saranno fredde, cospargetele di zucchero a velo.

SACRILEGIO Oggi se pranza in piedi in ogni sito; Aldo Fabrizi er vecchio tavolino apparecchiato, che pareva un artare consacrato nun s’usa più: la prescia l’ha abolito. ‘Na vorta er pranzo somijava a un rito, t’accommodavi pracido e beato, aprivi la sarvietta de bucato... un grazie a Cristo e poi... bon appetito! Nò nun c’è tempo de mettesse a sede, la gente ha perso la cristianità e magna senz’amore e senza fede. E’ proprio un sacrilegio: invece io, quanno me piazzo a sede pe’ magnà, sento ch’esiste veramente Dio!

Ingredienti (per 4 persone): 1 kg di coda di bue, 100 gr di pancetta grassa, 1 spicchio d’aglio, 1 carota, 8 gambi di sedano, olio, 1 cipolla media, 1 bicchiere di vino rosso, pomodori, sale e pepe. Preparazione: Sgrassate bene la coda e mettetela in acqua bollente con 6 gambi di sedano. Salare e pulire continuamente il grasso dalla superfice dell’acqua. cambiare l’acqua un paio di volte. Tenere in cottura fino a quando diminuisce notevolmente la produzione del grasso in superfice. Scolare e manterere il sedano cotto, verra utilizzato per fare il sugo. Tagliate la pancetta in piccoli cubetti e mettetela in una casseruola con due cucchiai d’olio. Fate sciogliere il grasso della pancetta a fuoco medio, attenzione a non bruciare la pancetta, e una volta sciolto aggiungete la una cipolla tritata, l’aglio, tutto il sedano a pezzetti, incluso quello già cotto, e la carota tagliata a fettine. Lasciar soffriggere per qualche minuto poi aggiungere la coda di manzo tagliata a pezzi e lasciarla insaporire. Condire con sale e pepe e far prendere colore alla coda; versare un bicchiere di vino, lasciare che evapori e aggiungere i pomodori. Salare e pepare poi versare nella pentola tanta acqua bollente quanta ne serve per ricoprire la coda e lasciar cuocere per almeno quattro ore.

Raffaela Carrino ved. Bandiera 8 Dicembre 1918 - 4 Novembre 2010

Munita dei conforti religiosi si e’ spenta serenamente a Siracusa (Italia) la signora Raffaela Carrino ved. Bandiera madre del nostro co-publisher Roberto Bandiera. Una messa in suffragio verra’ celebrata Sabato 4 Dicembre alle 9:30 del mattino presso la chiesa di San Fidelis su Connie St.( Keele & Rustic). A Roberto e alla sua famiglia vanno le piu’ sentite condoglianze della nostra redazione.

Celebrazioni Guardiole

Organizzate dal Club Guardiaregia di Toronto si svolgeranno anche quest’anno le celebrazioni guardiole giunte alla 34 edizione.Le celebrazioni avranno inizio Sabato 26 Novembre con una serata di gala presso il Royalton Hospitality Centre( su Weston Rd a nord dell’HWY # 7 per concludersi Domenica 5 Dicembre con i festeggiamenti in onore di San Nicola, Patrono di Guardiaregia, presso la chiesa di San Nicola a St. Clair

Associazione Trevisani nel Mondo

Corsi d’Italiano a distanza Si comunica che il 10 gennaio 2011 inizierà l’undicesimo corso di Italiano a distanza, organizzato dall’Associazione Trevisani nel Mondo. Tutte le informazioni e il modulo di iscrizione sono reperibili agli indirizzi: http://www.ve-net.it/ e http:// .trevisaninelmondo.it/ CulturaeTradizioni/11C orsodiITALIANOinrete VENET2011/tabid/512/ Default.aspx

������������������������������������������������ ������������� ������������� ������������

����������������� ����������� ������������ ������������ ���������������������������������������������������� �������������������������

�������������������������������������������������������������� �������������������������������������������������������


PANORAMA Italian Canadian 17

Novembre 2010

June Italian Heritage Month Receives Royal Assent (QUEEN’S PARK) – Bill 103, The Italian Heritage Act, 2010, first introduced by Mario Sergio, MPP for York West on September 16, 2010 and carried by the legislature on October 7, 2010, marks each June as Italian Heritage Month in honour of the remarkable contributions made by Italian Canadians throughout the Province of Ontario.Private Members Bill introduced by Mario Sergio, MPP for York West, and co-sponsored by Progressive Conservative MPP Peter Shurman and NDP MPP Rosario Marchese received Royal Assent at 3:30 pm today by

Mario Sergio in the in the House debating the Italian heritage Month bill. On his side MPP Laura Albanese. the Lieutenant Governor of Ontario. “To have a Private Members Bill receive Royal Assent is an exceptional accomplishment and it is a solid acknowledgement by the government of the

Province of Ontario,” says MPP Mario Sergio. The bill gives Ontarians the opportunity to honour and celebrate the rich history and the contributions Italian Canadians have

made to the social and economic growth of our province since their arrival in the 1880’s.Spearheading this recognition, Michael Tibollo, President of the National Congress of Italian –Canadians (Toronto district), says that it’s fair and fitting that Ontario appreciates and recognizes the immense contributions Italian Canadians have made to the growth of our province. Bill 103 is only the second Private Members Bill to Receive Royal Assent in this session of Parliament. “On behalf of all Italians throughout our province I am proud to have received

Ontario Introduces Electricity Cost Relief

T

he Ontario government today introduced the Ontario Clean Energy Benefit (OCEB), which would provide a 10 per cent benefit to help consumers manage rising electricity prices for the next five years. This benefit will help more than four million

residential consumers and more than 400,000 small businesses, farms and other consumers and would take effect on January 1, 2011. “This is good news for the families and businesses in York West. Our government is taking the necessary steps towards a reliable system for

future generations through its investment in responsible and clean energy. This energy benefit will help us manage these costs as we move forward,” says MPP Mario Sergio (York West). In order to have a clean, modern and reliable electricity system that includes renewable

energy sources and creates jobs, the government has made significant investments. While necessary and unavoidable, these investments are increasing electricity costs. Over the next five years, residential electricity prices are expected to rise by 46 per cent, after

From left: the Conservative MPP Peter Shurman, the NDP MPP Rosario Marchese and MPP Mario Sergio. such an honour and to have been given the opportunity to contribute to such an

historic accomplishment on their behalf,” says MPP Mario Sergio.

which price increases are expected to moderate as Ontario will have largely completed the transition to a cleaner, more reliable system. “For a long time, governments of all political stripes have neglected the electricity sector, and that’s why we have made the

necessary investments to build a cleaner system and to ensure the lights go on and stay on. Ontarians are asking for some assistance with rising costs, especially their electricity costs, and every little bit helps during these lean times,” says Dwight Duncan, Minister of Finance.

Delegazione Siracusana a Queen’s Park

Nella foto scambi di doni tra il presidente del Consorzio Universitario Archimede, l’Ing. Roberto Meloni e il presidente Bandiera con l’On.le Mario Sergio; Insieme a loro nella foto la prof.ssa Ignaccolo (a sin.), gli assessori Formica e Rodante e (ultimo a destra) l’Ing. Cannata.

L

a delegazione siracusana, in visita a Toronto per la settimana culturale organizzata da Italcanadafest e Siciliani nel Mondo è stata presentata ufficialmente durante una sessione del Parlamento Provinciale dell’Ontario. In seguito la delegazione ha incontrato l’On.le Mario

Sergio, sotto-segretario al ministero della Sicurezza Pubblica. Nella foto sopra scambi di doni tra l’On.le Sergio ed il Presidente del Consorzio Universitario Archimede di Siracusa, ing. Meloni. Tra i due è Edgardo Bandiera, presidente del Consiglio municipale Citta’ di Siracusa a Toronto con

una delegazione della città’ aretusea per l’inaugurazione del busto di Archimede donato da Siracusa al Columbus Centre di Toronto. Nella foto accanto la delegazione al gran completo posa per la foto ricordo nella scalinata centrale di Palazzo del Parlamento a Queen’s Park.

La delegazione siracusana al completo posa per la foto di circostanza con l’On.le Sergio sulla scalinata centrale di Parliament Building a Queen’s Park.


PANORAMA

Italian Canadian

18

Novembre 2010

Il Congresso Italocanadese vuol far sul serio

Varata con il COMITES una serie di eventi per il 150mo dell’Unita’ d’Italia

A

ll’incirca 150 persone, convocate dal National Congress of ItaloCanadians, Toronto District, si son dati convegno a Woodbridge per ascoltare dal presidente Avv.Tibollo quanto era stato fatto fino ad oggi dal Congresso e quanto s’ha da fare nel prossimo futuro. Dopo la cena, offerta dal Congresso, ha preso la parola il presidente Tibollo insieme ai 2 membri italocanadesi del Parlamento Provinciale l’On.le Mario Sergio e l’On.le Rosario Marchese che lo hanno aiutato ad ottenere l’approvazione del mese di “giugno” come “Italian Heritage Month”. A questo punto e’ doveroso puntualizzare il fatto che riteniamo il National Congress of ItalianCanadian, dopo 40 anni di esistenza, ha trovato finalmente nel’Avv.Tibollo la persona giusta a realizzare le finalita’ per cui fu creato. “Non aspiro a darmi alla politica, ho uno studio legale ben avviato, una famiglia che mi sostiene in ogni senso; non ho altre finalita’ che portare la comunita’ al posto che le compete. – ha detto Tibollo – abbiamo fatto grande ed emancipata Toronto ora e’ il tempo di raccogliere e farci valere come comunita’” “Per ottenere il riconoscimento di giugno a mese dedicato all’italianita’ non e’ stato facile- ha detto l’On.le Mario Sergio – c’e’ voluta tutta la competenza e la perseveranza dell’avv. Tibollo e un lavoro intenso di diplomazia che alla fine ha dato i suoi frutti. Non dobbiamo comunque fermarci qui’; per ottenere dobbiamo prima chiedere e chiedere con insistenza.” L’On.le Rosario Marchese nel suo intervento ha lodato

di costumanza, dimenticare il tutto appena usciti dalla sala. Nota positiva. L’avvocato Tibollo ci ha comunicato di aver ricevuto, il giorno dopo, oltre 150 e.mail di sostegno. Il Console Generale dott.Gianni Bardini e Grace Isgro’

Il presidente del Congresso Michael Tibollo (terzo da sin.) posa con un gruppo di rappresentati di organizzazioni comunitarie.

l’iniziativa che ha portato all’”Italian Heritage Month”, ha sottolineato la necessita’ di conservare le proprie tradizioni precisando che “queste” non si imparano a scuola ne all’Universita’ bensi nell’ambito familiare. “Devono essere i genitori ad inculcare nelle menti e nei cuori dei figli l’interesse per l’Italia e le cose italiane a partire dalla lingua.”-ha precisato l’On.le Marchese. Nel corso della serata il presidente Tibollo ha enumerato le tante attivita’ che il “Congresso” da lui presieduto insieme al COMITES di Toronto hanno intenzione di realizzare nel prossimo mese di giugno in occassione dei 150 anni dell’Unita’ d’Italia, sottolineando la necessita’ di collaborazione da parte degli oltre 500 clubs e circoli italiani della Great Toronto Area. “ L’Italian Heritage Month e’ stato un bel dono, anche se dovutoci , che abbiamo ricevuto- ha detto Tibollo – ora dobbiamo dimostrare a chi ce lo ha fatto che ne siamo degni e che lo sappiamo usare.” Fra le attivita’ in programma il presidente Tibollo ha citato la petizione da presentare al Parlamento di Ottawa

Nella foto da sin. l’On. Mario Sergio, l’MPP Rosario Marchese e Michael Tibollo presidente del Congresso Nazionale degli Italo Canadesi Distretto di Toronto.

per sostenere una mozione (la M.593) atta a cambiare il nome del tratto di Cape Breton Highlands National Park conosciuto come John Cabot Trail, in Giovanni Caboto Trail: uno dei tanti modi per ricambiare la comunita’ italocanadese per l’immenso contributo allo sviluppo economico e sociale di questo Paese. Si e’ parlato anche di raccogliere una lista di almeno 20 mila nomi di italocanadesi; lista che dovrebbe far da peso in caso di vertenze che coinvolgerebbero la comunita’. Per includere il nome nella lista basta visitare il sito del Congresso www.canadese.org . Tutte le organizzazioni presenti al convegno sono state invitate a sottoporre entro il 15 Febbraio 2011 nominativi

di persone che in qualsiasi modo abbiano influenzato con il loro operato l’esistenza di altri, nella comunita’ e aldifuori, al fine di render loro omaggio. Il Console Generale Dott.Gianni Bardini, presente al convegno, si e’ dichiarato felice per la presenza di si tanta gente e per l’entusiasmo con cui le attivita’ di Comites e Congresso sono state accolte. Nelle prossime edizioni di Panorama cercheremo di trattare piu’ profondamente le attivita’ proposte. Sinceramente vogliamo sperare che i tanti personaggi intervenuti in rappresentanza di clubs e associazioni varie si facciano veramente portavoci presso i loro soci di quanto udito e non, come

Patronato INCA - CGIL

Ufficio pensioni - Ontario

ASSISTENZA OFFERTA GRATUITAMENTE Rivolgetevi ad una di queste sedi:

793 Lawrence Ave. W Toronto, ON. M6A 1C2 416-781-0712 Da lunedi a venerdi dalle 10 am alle 4 pm

2760 Victoria Park Ave. Suite 200B Toronto, ON M2J 4A8

211 Centennial Parkway Unit 2A Hamilton, ON L8A 1H2

245 Simcoe St. South Oshawa, ON L1H 4H3 Due volte al mese per appuntamento 416-781-0712

905-547-4497

Da lunedi a venerdi dalle 10 am alle 4 pm

Good Price

Alternator & Starter Ltd.

For all makes & models - exchange in stock Industrial & Construction The D.C. Motor Specialists Tel. (416) 745-6614 Fax: 416-745-7088

Paul Palmieri John Verelli

23 Westmore Dr. #1 Rexdale, ON M9V 3Y7

416-499-2010

Da lunedi a venerdi dalle 10 am alle 4 pm

DOMANDE DI PENSIONE PER ITALIA - FRANCIA - BELGIO - GERMANIA SVIZZERA - LUSSEMBURGO - AUSTRALIAINGHILTERRA - U.S.A. CANADA: Enti locali canadesi CPP - OAS Disabilità -Pensioni Unione e Private Foglio matricolare - posizioni assicurative ripristino pagamenti - pensioni - cambi di indirizzi - certificati anagrafici italiani e canadesi COMPILAZIONE DI MODULI: Assistenza sanitaria - certificati esistenza in vita passaporti italiani - immigrazione (landed immigrant) PR cards - dichiarazioni reddituali ecc.


PANORAMA Italian Canadian 19

Novembre 2010

Halloween Party della Eloro

H

alloween e’ tradizionalmente la festa dei bambini che, vestiti con costumi di ogni foggia vanno di casa in casa per chiedere dolcini con la fatidica frase “treat or trick”. Alla Eloro Cultural Association l’annuale festa di Hallowen che ha avuto luogo presso la sede del sodalizio al Pleasantview Community centre, ha avuto il sapore di una vera festa di carnevale con molti eleganti ed originali costumi, alcuni dei quali sono stati premiati. Il prossimo appuntamento della Eloro è la festa prenatalizia del 4 dicembre. Per il 12 dicembre è in programma la gita a Niagara Falls per il Festival delle Luci.

Foto :Elio Volpe Nella foto sopra, l’ingresso di Charles e Camilla (Luigi e Carmela Spatola) accolti festosamente al Ballo in Maschera della Eloro Cultural Association.

��� ����� ��������������� ��������������������������

��������������������������������������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������������������������������������� �����������������������������������������������������������������

10462 Islington Ave. Unit 13 Kleinburg ON L0J 1C0

Tel. 905-893-5499

���������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������������������ ��������������������������������� ��������������������������������������������������������������� ������������������ ���������������������������������������������� ���������������������������

Vincenzo Camera

550 Danforth Road Scarborough, ON M1K 1C6 416.429.1272 sales@oconnorflorist.com

������������������� ���������������������� ��������������������

���������������������������

�������������������� �����������

������������

�������������������� ���������

������������

�������������������������������������

������������

������������������������������

������������


PANORAMA

Italian Canadian

20

Novembre 2010

�������

���������������������������������� ���������������������������������� �����������������������������������

������������ ������������ ������������

���������������������������������� ����������������������������� �������������������������������������� �������������������������������������� ����������������������������������

������������ ������������ ������������ ������������ ������������

������������������������������� ������������������������� ������������������������������ ������������������������������������������������ ������������������������������������� ������������������������������������������������

������������ ������������ ������������ ������������ ������������ ������������

������������������������������������� ������������������������������������������� ������������������������������ ��������������������������������� ����������������������������������� �������������������������������������� ��������������������������������������������

������������ ������������ ������������ ������������ ������������ ������������ ������������

������������������������������ ��������������������������������������������

������������ ������������

������������������������ �������������������������������������

������������ ������������

������������������������������������

������������

����������������������������������� ���������������������������� ����������������������������������������� �������������������������������������

������������ ������������ ������������ ������������

�������������������������������������� ����������������������� ����������������������������������������

������������ ������������ ������������

�������������������������������

�������������

����������������������������������� ���������������������������������

������������ ������������

�������������������������������� ���������������������������������������

������������ ������������

���������

����������

�����������

�������

�������������� ������

�����������

�������� ��������

���������� ������

���������������������������� ���������������������������������������������� ��������������������������������������� ������������������������������ ������������������������������ �������������������������������

������������ ������������ ������������ ������������ ������������

�����������������������������������������

������������

��������������������������������

������������

����������������������������������������� ����������������������������������������� ������������������������������ ����������������������������������� ������������������������������������������ ��������������������������������������

������������ ������������ ������������ ������������ ������������ ������������

�������������������������������������

������������

���������������������������������� ��������������������������� ������������������������������

������������ ������������ ������������

���������������������������������� ������������������������������������������

������������ ������������

��������������������������������������

������������

�������������������������������� ����������������������������������� �������������������������������������

������������ ������������ ������������

������������������������������������

������������

���������������������������������������

������������

�������������������������������������

������������

������������������������������������� ������������������������������������������ ��������������������������������������

������������ ������������ ������������

������������������������������������

������������

������������������������������������������ �������������������������������������������

������������ ������������

������������������������������������������

������������

�������������������������������� ���������������������������������� �������������������������������������� ���������������������������������

������������ ������������ ������������ ������������

������

��������� ��������

������������

��������������

������������� �������

��������� ������

��������� ��������� ������ ������

�������

����������

����������������������

CANADA’S FAMOUS BARGAIN CENTRE LOCATED AT... 212 Lakeshore Road West (Lakeshore at Mississauga Rd.)

������������������������������������

NOBODY BEATS A DEAL FROM PEEL!

(905) 278.6181 • 1 (866) 449.7335 WWW.PEELCHRYSLER.COM (PEEL)


Panorama ItalianCanadian