Issuu on Google+

Š Alx - Fotolia.com

italiansinlux - rivista ad uscita mensile - n.15 - Giugno 2008 - Anno 2 - una produzione Digitalsun Š tutti i diritti sono riservati - info: www.italiansinlux.com - redazione@italiansinlux.com


Illustrazione : Sabino Parente


italiansinlux - magazine mensile www.italiansinlux.com redazione@italiansinlux.com

Che sia un mese di festa... fino alla fine!

Direttore responsabile Sabino Parente (direttore@italiansinlux.com)

FInalmente Giugno, il mese che tutti aspettano, quello in cui comincia ufficialmente l’estate e finiscono le scuole, in cui il fisico lavora ma la mente è già in agenzia a prenotare il biglietto per la tanto attesa vacanza. A giugno, per noi, l’italia sembra un pò meno lontana, perchè il richiamo del sole e del mare, della montagna, del buon cibo si fa più forte e sappiamo che comincia il periodo dei grandi ritorni, delle vacanze a “casa”. Ma a giugno anche il Lussemburgo si veste a festa, la più grande dell’anno, perfetta nella sua organizzazione e nel suo ordine. Ed infine, noi tutti italiani, ci aspettiamo un’altra festa, quella del calcio, degli europei in Austria e Svizzera, ma soprattutto quella della nostra nazionale che, speriamo, aggiunga altre favolose pagine a quella fantastica storia gia scritta nel luglio 2006... Intanto, noi di italiansinlux, in Svizzera ci siamo gia arrivati, grazie ad un nuovo abbonato che arriva proprio da li, e per noi questa, è gia una grande vittoria. Che la festa cominci, grazie a voi lettori,

Direttore responsabile

n.15/giugno 2008

Redazione (redazione@italiansinlux.com) Paola Miccoli Marta Dondoli Armando Rosa Antonio Di Marzo Paola Pepe Miryam Dardanelli Anna Romeo Davide Visin Valentina Loporchio Adriana Terzo SImona Aiuti Brunella Caruso Alessio Gianfrate Abbonamenti e n. arretrati abbonamenti@italiansinlux.com Pubblicità e marketing marketing@italiansinlux.com Progetto grafico e impaginazione www.digitalsun.it

© 2007 Digitalsun - Creative Design Studio Nessuna parte della rivista può essere riprodotta in alcun modo senza espressa autorizzazione scritta da parte della Digitalsun. I nomi di loghi, prodotti e marchi sono utilizzati a scopo editoriale e pertanto non violano copyright e/o marchi registrati. La Digitalsun non si assume nessuna responsabilità in merito a contenuti e informazioni nelle pagine pubblicitarie e non è responsabile per eventuali errori ed ommissioni contenuti nelle stesse.

3


05

In viaggio senza mappa

05

Girovagando

08

Mangiamo Italiano

11

Eventi

12

Voglia di leggere

14

Economia e finanza

15

Greetings from Luxembourg

Fano, la cittĂ  della fortuna

Il brodetto fanese

Eventi del mese di Giugno

I libri del mese

Notizie dal mondo finanziario

08

18

Pianeta Marte - Pianeta Venere 17 Vacanze, secondo lui e secondo lei

Moda e tendenze

18

Sport

19

Skinny Vs Baggy

Calcio - Euro 2008

19

Pagine utili

21

Surfing on the net

22

Sapore di casa

Skype? No grazie - Parte 2

Oroscopo

26

In piazza

27

Cosa dicono gli astri...

Cerco, vendo, offro n.15/giugno 2008

23

4


cura di : { aMarta Dondoli }

25.04-12.10.2008

Limitando il soggetto turismo all’interno delle frontiere lussemburghesi, lo storico e commissario della mostra Guy Thewes ha analizzato l’evoluzione dell’attività turistica nel paese e nella città di Lussemburgo. L’esposizione cerca di affrontare il soggetto in un modo divertente ed interattivo. Il turismo ha influenzato fortemente la ricostruzione dei siti ritenuti turistici, spunto dal quale parte la messa in scena di alcune curiosità. Il visitatore assiste tra l’altro alle differenti tappe della trasformazione del castello di Bourscheid, una delle principali attrazioni di Lussemburgo. Alla fine del ‘700 il Granducato era conosciuto come il Paese dai 130 castelli, i quali nel periodo romantico, sotto la spinta del Grand Tour dei giovani anglosassoni e dei movimenti che richiamavano la difesa delle proprie tradizioni storiche, diventarono meta del primo turismo. Tra i primi turisti Victor Hugo, che immortalò nei suoi schizzi i castelli visitati. Il Mullerthal, zona conosciuta come Petite Suisse fu la prima attrazione turistica del Lussemburgo. Infatti a fine ‘800 il centro dello sviluppo turistico fu… Diekirch. Il primo imprenditore turistico moderno fu un albergatore di Diekirch, proprietario dell’Hotel delle Ardenne, che nei primi anni del ‘900 creò una struttura alberghiera moderna, con attività sportive e con una vera e propria campagna di promozione pubblicitaria. La sua struttura era infatti pubblicizzata nelle stazioni di Ostenda, Parigi e Londra, indirizzandosi a una clientela internazionale. Proprio per la clientela inglese l’imprenditore aveva creato una Guida turistica del Lussemburgo in inglese.

Museo della Storia della città di Lussemburgo 14 rue du Saint-Exprit, L-2090 Luxembourg Apertura martedì-domenica ore 10.00-20.00 Chiuso lunedì www.mhvl.lu entrata 5 Eur, Visite guidate regolari domenica 16h00

I

l turismo oggi un fenomeno di massa. Ogni anno centinaia di migliaia di turisti visitano il Lussemburgo. Chi sono questi turisti? Cosa visitano in Lussemburgo?

In occasione del settantacinquesimo anniversario del Luxembourg City Tourist Office, il Museo della storia della città di Lussemburgo dedica una mostra a un soggetto prolifico ed universale: il turismo. Fin dall’antichità l’uomo è stato viaggiatore, ma il moderno concetto di viaggio è un fenomeno recente, tre secoli in Europa e duecento anni in Lussemburgo. L’esposizione “Greeting for Luxembourg“ - un viaggio attraverso il mondo del turismo - traccia la rapida evoluzione del turismo nel Granducato dalla fine del XIX secolo.

n.15/giugno 2008

5


a cura di : { Marta Dondoli }

Curiosità

Lo sviluppo vero e proprio del turismo risale al 1859 con la costruzione delle prime linee ferroviarie, che resero possibile raggiungere zone geografiche del paese che divennero nuove mete turistiche, sviluppandosi ulteriormente nel XX secolo sotto la spinta di mutate condizioni economiche e sociali. La città di Lussemburgo dovrà invece attendere la riqualificazione urbana ad opera di Edouard André (1840-1911) e la messa in valore del suo patrimonio storico, prima di diventare una destinazione apprezzata dai viaggiatori.

Nel quadro dell’esposizione il Museo si propone di presentare, una volta al mese, un luogo e di scoprire o riscoprire un’attrazione del paese. Questi i prossimi: 15/06 - Diekirch (dalle ore 15 alle 18) 29/06 - Parc naturel de la Haute-Sure (h 10-18) 11-12/07 - Mullerthal/Petite suisse Luxembourgeoise (h14-18 e 9-15) 19-20/07 - Parc naturel de l’Our (h 10-18) 23-24/08 - Menett (le sud du Luxembourg) (h 10-18) 27-28/09 - Clervaux e dintorni (h 10-18) 11-12/10 - L’Est la Moselle (h 10-18)

A inizio ‘900 iniziò anche lo sviluppo del centro termale di Mondorf, che diventerà importante solo a partire degli anni ’30. Nel tempo infatti nuove attrazioni turistiche si sono aggiunte a quelle tradizionali, mentre altre non sono più di moda: Nessuno va più su Remich plage o a visitare il castello di Hesperange... è possibile quindi che in futuro altre attrazioni prenderanno il posto di quelle attuali... Le installazioni della mostra invitano a riflettere su questo fenomeno di massa che il turismo è diventato a partire degli anni ’50. Le citazioni all’inizio della mostra fanno riflettere anche sulla definizione negativa di turista contrapposta a quella di viaggiatore: il turista riporta dei souvenir, il viaggiatore delle storie... Una grande quantità di documenti antichi, tali le antiche edizioni delle guide turistiche, i manifesti pubblicitari degli hotel e degli uffici di promozione turistica o ancora delle cartoline testimoniano del modo di presentare questo piccolo paese nel cuore dell’Europa. Degli estratti di film turistici così come delle brevi interviste mettono in scena gli interessati, ovvero i turisti interpellati sul Lussemburgo e i Lussemburghesi. Cosa penseranno del Lussemburgo i cinesi che visitano rapidamente il paese o solo la città con la loro guida? Come racconteranno il loro paese i Lussemburghesi a loro volta turisti in altri paesi? Di sicuro gli abitanti del Granducato si conosceranno meglio, visti dagli occhi di questi viaggiatori stranieri, che contribuiscono al 3% del PIL del paese e potranno constatare come l’immagine del Lussemburgo sia influenzata dal discorso turistico. Per gli altri visitatori la mostra incoraggia a coltivare la curiosità inerente allo sguardo turistico. Perchè al di là delle critiche al turismo di massa e alla sua mancanza di autenticità... tutti siamo dei turisti!

Marco Godinho “Le Centre du Centre” Alla fine dell’esposizione Marco Godinho presenta il suo lavoro “Il Centro del Centro”. Nel quadro della sua ricerca, il giovane artista lussemburghese ha determinato il centro del Lussemburgo, con lo scopo di installare un monumento. Scoprite questa nuova attrazione turistica e il centro del “cuore dell’Europa”

www.myluxembourgtour.lu Su questo blog creato nel quadro dell’esposizione, potrete proporre il vostro tour personale attraverso la città e il paese. Partecipate e presentate quello che mostrerete ai vostri amici che vi rendono visita in Lussemburgo.

Saperne di più? Siti web utili: www.mhvl.lu www.culture-routes.lu

n.15/giugno 2008

6


Spazio pubblicitario

La pittura di Rocco Di Marzo

Fiori - collezione 2008

Paesaggio agreste - collezione 2008

Nudo - collezione 2008

www.roccodimarzo.com n.15/giugno 2008

7


a cura di :

{ Anna Romeo }

L

’estate sta arrivando, diceva una famosa canzone italiana degli anni ’80 e anche se i guru del meteo annunciano per quest’anno temperature fresche, metà degli italiani durante le attese ferie d’agosto si preparano a dirigersi, come tradizione vuole, verso destinazioni marine. Di mare e non solo vogliamo parlare in “Girovagando” di giugno dedicato al centro Italia: alle Marche, che nella loro storia, dal mondo magnogreco (Ancona fu una colonia siracusana) allo Stato Pontificio, fino all’età dei Comuni e delle Signorie, alle Repubbliche Marinare, e ai suoi Ducati grandi centri del Rinascimento come Urbino, sono sempre state il cuore d’Italia. Un cuore pulsante per i suoi commerci tra terra e mare, le sue attività economiche e turistiche capaci di valorizzare in anni recenti un flusso turistico che può godere oggi di un binomio fatto di servizi efficienti e luoghi incontaminati. Nelle Marche, soprattutto negli anni settanta si è assistito ad uno sviluppo industriale alimentare, chimico-farmaceutico e manifatturiero (si pensi ai mobili e alla carta) sotto forma di “distretti”, in forte controtendenza rispetto alle grandi concentrazioni industriali, che ha permesso il nascere di un denso tessuto di piccole e medie imprese: uno sviluppo “sostenibile” e di grandi risultati, con imprese rinomate nel mondo e fiore all’occhiello di un Italia competitiva. Ma tornando al “profumo di mare”… è questo che si sente sulle spiagge adriatiche della nostra “città della Fortuna”: Fano.

zione tra Nord e Sud, Est e Ovest. Si pensi che era collegata a Roma attraverso la via Flaminia, ed è ancora oggi al centro di snodi stradali nazionali importanti, necessari per lo sviluppo economico. Di origine umbra, poi colonia romana a causa della sua posizione strategica alla foce del fiume Metauro rappresentò uno dei principali approdi al mare verso Oriente, un importante centro di scambio di stoffe e spezie pregiate, e fu conosciuta inoltre come importante punto di riferimento sacro con il nome di “Fanum Fortunae” per il Tempio dedicato al culto della dea Fortuna fatto costruire nel 207 a.C. per commemorare la battaglia del Metauro appunto, quando i romani sbaragliarono i cartaginesi di Asdrubale nel suo tentativo di congiungersi al fratello Annibale. Successivamente Fano subì la conquista di Goti, Bizantini, Longobardi e Franchi, passò agli Estensi e ai Malatesta, al Ducato di Urbino, e infine allo Stato Pontificio gravemente bombardato più tardi da Bonaparte. Molti monumenti fanesi risalgono indubbiamente all’età romanaaugustea, quella di maggior splendore, come per esempio l’Arco o la Porta di Augusto, simbolo della città, al tempo dei romani principale porta di accesso alla città, costruito nel 9 d.C. , fatto in pietra d’Istria. Sempre costruite per volere dell’imperatore Augusto sono le Mura che ancora oggi sono ben conservate, fatte di pietra arenaria ideate per monumentalizzare la città oltre che fortificarla. Altri monumenti (tra cui le numerose chiese) sono legati all’attività religiosa come la Cattedrale in stile romanico del XII secolo, l’Abbazia di San Paterniano in stile rinascimentale del XVI secolo, e la chiesa di San Francesco dove sono sepolti alcuni membri della famiglia Malatesta.

Un po’ di storia

La ridente cittadina in provincia di Pesaro e Urbino, al confine con l’Emilia Romagna, non lontano dalla Toscana e dall’Umbria, fin dall’antichità è stata al centro di importanti vie di comunica-

>Veduta sul porto di Fano

>Napoli - Piazza Plebiscito

n.15/giugno 2008

8


a cura di :

{ Anna Romeo } per la banda musicale detta “Musica Arabita” che suona con strumenti particolari come barattoli, caffettiere e brocche. Un pubblico sempre crescente anima due manifestazioni: all’inizio della primavera il Fano Jazz Festival e ad inizio autunno il Fano International Film Festival. Il festival del Jazz, nato nel 1991 è una manifestazione culturale e musicale davvero eclettica, ospita infatti grandi nomi del jazz italiano e non, contribuendo alla scoperta di nuovi talenti con performance in riva al mare (Jazz by the sea dal 24 al 31 luglio), nei teatri storici della provincia (Jazz in provincia dal 20 gennaio fino a primavera) e nei locali di Fano (Jazz Club da novembre ad aprile). Per finire, dal 20 al 25 Ottobre si tiene il Fano Interantional Film Festival, fondato nel 1989, specializzato in corto e medio metraggio, momento importante per giovani artisti e per il film indipendente d’autore italiano. Oggi rappresenta anche a livello internazionale un punto di riferimento importante per i flimmakers, gli addetti ai lavori e la stampa specializzata. Tra gli eventi fanesi va ricordata la “Fano dei Cesari”, durante la quale la città torna indietro nel tempo di duemila anni, facendo rivivere alla popolazione locale e non solo tutta la bellezza, l’atmosfera del tempo dei Romani con mostre di pittura, visite guidate, conferenze sulla vita dei Romani. Dalla loro vita quotidiana, al culto degli dei, all’organizzazione militare, e ancora appuntamenti gastronomici con menu etrusco-romani, rassegne cinematografiche con film a tema, mercatini, parate in costumi d’epoca, balli di strada, letture di poesie, esibizioni, giochi e ani-

>Il campanile di San Paterniano

Cose da vedere

Una gita a Fano per gli appassionati di arte e cultura deve prevedere una visita al Museo Archeologico e Pinacoteca del Palazzo Malatestiano. Si accede al palazzo di gusto tardo-gotico fatto costruire da Pandolfo II Malatesta dalla piazza XX Settembre, l’edificio ha un loggiato con colonne in pietra e capitelli decorati con la rosa a quattro petali simbolo del casato malatestiano. All’interno del palazzo sono stati istituiti la Pinacoteca e il Museo nel 1898. La Pinacoteca, una delle più importanti di tutte le Marche, ospita opere della scuola pittorica locale ma anche veneta e lombarda dal XIV secolo fino ai tempi moderni. Il Museo invece ospita per lo più reperti locali, dalla preistoria all’età del bronzo e del ferro, con pendagli, frammenti di ceramiche, strumenti vari e corredi tombali all’età romana con una raccolta di oggetti di uso domestico, come recipienti e vasellame in terracotta, lucerne e urne, anfore e cippi militari. Nella Sala delle iscrizioni e nella statuaria romana si può ammirare la statua di Claudio, il ritratto in marmo di Ottavia sorella di Augusto mentre la Sala della fortuna prende il nome dall’omonima statua della dea Fortuna del I-II sec. d.C. ritrovata negli anni ‘40 nell’area del Palazzo Vescovile; altre statue imponenti sono quelli di Diana, dea della caccia e la testa di Ercole. Di grande bellezza, da ammirare nella Sala del Nettuno, sono un mosaico raffigurante Nettuno con il tridente, al comando di una quadriga di cavalli, un grande capitello corinzio in marmo e per finire nel Sotto portico il famoso mosaico della pantera del II sec d.C.

Manifestazioni e divertimento

Feste patronali a parte, festeggiate con tutti gli onori il 10 luglio con ben tre Santi Patroni (San Paterniano, Sant’Eusebio e non a caso San Fortunato) in città gli avvenimenti e l’”entertainment” non mancano… Vi segnaliamo prima di tutto a febbraio il Carnevale di Fano, il più antico d’Italia, poiché se ne hanno le prime testimonianze intorno al 1347, nato per festeggiare la riconciliazione delle due famiglie fanesi protagoniste di terribili lotte intestine che dilaniarono la città in quel periodo: i Del Cassero ei Da’ Carignano. Oggi il carnevale di Fano, il cui momento culminante è quello del “getto” di caramelle e cioccolatini che piovono in quantità dai carri allegorici, è conosciuto soprattutto per il “vulon”, maschera caricaturale che rappresenta i personaggi più noti della città e n.15/giugno 2008

>Un carro durante la sfilata di carnevale

9


a cura di :

{ Anna Romeo } mazione, cortei storici… Il tutto in onore dell’antica origine romana della città, per ricordare la sua fondazione, il suo illustre passato di colonia dell’Impero, il suo splendore in età augustea. La grande festa fanese-romana, che si tiene normalmente in estate, quest’anno animerà il centro storico e le varie circoscrizioni in cui viene divisa la città dal 15 al 20 luglio, e si concluderà come da tradizione con una spettacolare corsa delle bighe seguita da una cena romana. Davvero da non perdere per chi ama le ricostruzioni storiche e vuole lasciarsi affascinare dalle grandi gesta dei gladiatori di Roma.

Tutti al mare

La costa delle Marche si estende per 180 chilometri ed è una parte di costa italiana premiata con diverse bandiere blu, a testimoniare la limpidezza dell’acqua e il rispetto per l’ambiente marino, nonché la presenza di strutture adeguate per accoglienza e divertimento. Nelle Marche in genere le spiagge sono molto varie, si può trovare ghiaia, sabbia, costa rocciosa; da citare poi il porto di Ancona e altri 9 porti turistici e centri balneari come Gabicce, Pesaro, Senigallia per non parlare della “riviera del Conero”, ricca di baie, insenature e calette, che prende il nome dall’omonimo promontorio. E poi ancora l’Oasi di Portonovo, Sirolo, Numana, Porto Recanati, Porto Potenza Picena, Civitanova Marche e ancora la “costa picena” da Porto Sant’Elpidio a Pedaso e infine la “riviera delle palme” tra Cupramarittima e San Benedetto del Tronto, caratterizzate da palme e fondali cristallini. Tra tutti questi, Fano è tra i più importanti centri balneari delle Marche, rinomato per le sue strutture, la bellezza del mare, il clima dolce, la buona cucina. Fano ha trovato nel turismo una delle sue principali risorse,con una riviera di circa 20 chilometri tra macchia mediterranea, pittoreschi borghi di pescatori a cui fa da sfondo un porto turistico e peschereccio. Le sue località sono la tranquilla Torrette dalla sabbia finissima, Marotta più movimentata, ed altre stazioni balneari per godere del mare anche in città: Fano Lido e Sassonia. Allora, tra spiagge e sagre marinare… tutti al mare!!!

>Arco d’Augusto

>Splendido panorama su una spiaggia di Fano

>Via Cavour

Saperne di più? Vi segnaliamo i seguenti siti internet per notizie e informazioni varie su Fano: www.comune.fano.pu.it www.turismofano.com www.fanointernationalfilmfestival.it www.fanojazzclub.org Come arrivare Da Bologna e Ancona percorrendo l’autostrada A14 o la statale 16 Da Roma percorrendo la Flaminia e la superstrada E45 In treno si può arrivare da Nord o Sud percorrendo il tratto ferroviario Milano-Lecce. La città ha un aeroporto turistico ed è a 51 km dall’aeroporto internazionale “R. Sanzio” di Ancona Falconara e a 49 km da quello di Rimini. Inoltre è a 50 km dal porto di Ancona. n.15/giugno 2008 n.13/aprile 2008

10


a cura di :

{ Anna Romeo } Ricetta per un buon brodetto Ingredienti

1 kg circa di pesce misto dell’Adriatico, normalmente più di 10 varietà di pesce fra razza, triglia, merluzzo, seppie e calamari, capone, scorpena, pescatrice, gattuccio o palombo e scorfano, crostacei tra cui canocchie o scampi o granchi, san pietro, sogliola e tracina, mazzola e boccaincava. Olio, cipolla, 100 grammi di “conserva” di pomodoro, un bicchiere di aceto o vino bianco, pepe e sale, sedano, carota, aglio e prezzemolo, alloro e acini di pepe.

L

a cucina marchigiana è un incontro di nord e sud, di terra e di mare… Tra gli antipasti troviamo le famose olive ascolane, tra i primi il risotto con le quaglie e il tartufo bianco (essendo la regione ottima produttrice di tartufo usato anche sulle bruschette o nei sughi per condire la pasta), o il vincisgrassi, lasagne con un corposo ragù di polpa di maiale, salsiccia, fegatini di pollo e cannella. Venendo al mare, i famosi brodetti di cui quello all’anconetana è il più rinomato d’Italia, anche se ogni località di mare ne presenta una originale variazione e Fano non è da meno per originalità.

n.15/giugno 2008

Preparazione

Si lava e si pulisce il pesce, si tolgono le teste e si mette in una pentola con acqua lasciando bollire per una mezz’ora con sedano, prezzemolo, cipolla, carota, alloro e acini di pepe; a fine cottura lo si passa al setaccio e si mette da parte il brodo ottenuto. In un tegame si dora un trito di cipolla con prezzemolo e due spicchi d’aglio. Si aggiungono i calamari e le seppie che devono cuocere un buon quarto d’ora, un pizzico di sale e di pepe e un bicchiere di vino bianco o aceto secondo la tradizione e si lascia evaporare (l’aceto è anche utile a far sì che il pesce non si disfi). Si aggiungono 100 grammi di salsa di pomodoro. Si versa il brodo di pesce aumentando la fiamma e si aggiungono il palombo e la pescatrice, il capone, la mazzola, la scorpena, tutto il resto dei pesci e i crostacei e da ultimo il merluzzo, la sogliola e le triglie, che non richiedono lunga cottura, diciamo qualche altro minuto. In tutto la cottura del brodetto richiede tra i 20 e i 30 minuti. Dopo qualche bollore si toglie il tegame dal fuoco. Si serve il brodetto caldo con il pane toscano senza sale o i crostoni di pane tostato su cui si sistema il pesce che va servito, meglio dopo alcune ore dalla preparazione, insieme all’intingolo tenuto a parte in una zuppiera.

11


a cura di :

{ Paola Pepe } L’estate è alle porte e Lussemburgo finalmente si risveglia e si scatena! Questo mese si esibiranno alla Rockhal artisti internazionali del calibro di Kylie Minogue e Mark Knopfler, ma è anche il mese della festa nazionale e della festa della musica, che qui dura una settimana! Insomma, a giugno ogni occasione è buona per scendere nelle strade e passare una serata con gli amici, magari con una bella birrozza e un mettwurst fumante (beh, bisogna pur rispettare le tradizioni locali!). Buon giugno!

Concert(on)i Mark Knopfler

4 giugno – apertura cancelli ore 19

Qualcosa di italiano

Rockhal – Esch-sur-Alzette Biglietti: http://www.luxembourgticket.lu (50.99€) Brani famosissimi come “Romeo and Juliet”, “Money for nothing” sono nati nelle sue mani: l’ex chitarrista dei Dire Straits prosegue la sua fortunata carriera solista iniziata a metà degli anni 90 e quest’estate presenta in giro per l’Europa e per il mondo il suo nuovo album, «Kill to get crimson».

Musica

Showcase: Giovanni Ferrario 3 giugno Rockhal - Esch-sur-Alzette Biglietti: http://www.luxembourgticket.lu

Teatro

Kylie Minogue

Aggiungi un posto a tavola 11 e 12 giugno – ore 19 Centre de Langues - Luxembourg Biglietti: www.iiclussemburgo.esteri.it Organizzazione: Istituto Italiano Di Cultura

5 giugno – apertura cancelli ore 20

Rockhal – Esch-sur-Alzette Biglietti: www.luxembourgticket.lu La reginetta australiana del pop passa da Lussemburgo per proporci i successi del suo album, “X”, il decimo della sua ormai ventennale carriera.

Spettacoli

Napule è & Voce è Notte 19 giugno ore 21 Centre Culturel de Rencontre Abbaye de Neumünster – Luxembourg Biglietti: www.luxembourgticket.lu oppure telefonare al 26 20 52 1 (15 € ; 10 € <26 anni) Coreografia di Diana Antinori, musica di Nuccio Siano. Nell’ambito di una serata dedicata a Napoli, organizzata dal Centre de Création Chorégraphique Luxembourgeois, dal Centre Culturel de Rencontre Abbaye de Neumünster e dall’Istituto italiano di cultura.

Avril Lavigne

9 giugno – apertura cancelli ore 20

Rockhal – Esch-sur-Alzette Biglietti: www.luxembourgticket.lu (37.50€) La giovane popstar canadese sbarca a Lussemburgo per presentare il suo ultimo album, il frizzantissimo «The best damn thing».

Kiss

26 giugno – apertura cancelli ore 19

Rockhal - Esch-sur-Alzette Biglietti: www.luxembourgticket.lu (64.00€) Il loro look spaventava chi era bambino negli anni Ottanta; oggi i Kiss tornano alla ribalta e quei bambini possono finalmente riscoprirli!

Qualche evento tipico di Lux

Summer in the City

Dal 21 giugno al 14 settembre

Festival culturale e musicale estivo. Concerti in piazza (Rock um Knuedler, Blues’n Jazz Rallye, Streeta(rt)nimation, ...), “Salon de jazz” (i mercoledì), “Salon de Musique Ambiante” (i venerdì), festival di strada, mostre, concerti in Place d’Armes, ecc. Maggiori informazioni sul sito: www.summerinthecity.lu

Il MEGA Concerto del mese: Rock-A-Field

21 giugno – open air

Herschesfeld - Roeser Biglietti: www.atelier.lu (43€+prevendita)

Vigilia della Festa Nazionale

22 giugno

A partire dalle 22, una fiaccolata per le strade della città, un grande fuoco d’artificio nella Vallée de la Pétrusse. E poi, per tutta la notte, concerti rock, pop e numerosi dj scandiranno il ritmo di questa magica notte in cui è concesso far rumore fino a tardi! Programma: Cambio solenne della guardia al Palazzo Granducale alle 16 Fiaccolata, Centro città, alle 22. Fuochi d’artificio, Pont Adolphe, alle 23:30.

Evento speciale

(a Lussemburgo fa notizia!) Apertura domenicale dei negozi 29 giugno – ore 14-18

Festa Nazionale

23 giugno

Per gli amanti del genere: Te Deum, alla Cattedrale Notre-Dame, alle 10:30. Sparo di 101 colpi di cannone, i cosiddetti «3 Eechelen», alle 11:30. Grande Parata Militare, avenue de la Liberté, alle 11:35. n.15/giugno 2008

12


a cura di :

{ Paola Pepe }

Mega concerto del Mese Rock-A-Field 21 giugno – open air Herschesfeld - Roeser Biglietti: http://www.atelier.lu (43€+prevendita)

Altre culture Festival Celtico Luxembourg 2008 13 giugno – Hollerich 14 giugno – Grund

Il Festival Celtico Luxembourg 2008 celebra le tradizioni e le specialità della Bretagna, dell’Irlanda, della Scozia e del Galles. Musica, canti e balli, gastronomia e artigianato, giochi e intrattenimento tipicamente bretoni per adulti e bambini animeranno questa quarta edizione del festival. Circa 15000 persone sono attese per quest’evento gratuito che dura una serata e una giornata. Da non perdere il Rock celtico a Hollerich venerdì a partire dalle 18 davanti ai pub “Viking” e “Jahbar” e sabato il Villaggio celtico e il villaggio gastronomico nel Grund e nei vari “Celticafé”…

80e anniversario del CHE 14 giugno – 19:30

Sala “Sang a Klang”, Pfaffenthal, rue Vauban Organizzato dall’associazione Amistad Luxemburgo-Cuba Recital di poesie (Alicia e Marta de Medina Rosales e Jean Noesen), intermezzo musicale con Pablo Raineri alla chitarra E a partire dalle 20:30

Festa cubana con musica, piccola ristorazione, bevande e

stand informativi Entrata libera

n.15/giugno 2008

13


cura di : { aMiryam Dardanelli }

I

libri hanno lo scopo di farci svagare, ci permettono di immedesimarci con personaggi simili o molto distanti da noi, di vivere vite ed esperienze diverse e particolari e anche, spesso, di riflettere su aspetti e tematiche della vita non sempre di semplice portata. Il romanzo che questo mese vorrei proporvi permette, per esempio, di meditare sulla difficoltà che noi tutti abbiamo nell’accettare la scoperta di aspetti caratteriali o episodi della vita altrui, prima a noi sconosciuti. Questo libro offre lo spunto per ragionare sul fatto che la vita non è mai prevedibile, che i cammini da noi intrapresi possono virare, bruscamente, anche senza il nostro volere e che proprio per questo, riuscire a giudicare i comportamenti altrui è molto rischioso e quasi sempre inutile.

“L’amore segreto ” di Paola Calvetti

L’autrice narra, con un garbo fuori dal comune, una storia d’amore che resiste per anni ai sotterfugi, vissuta e celebrata attraverso dichiarazioni epistolari, incontri fugaci e pazienza, una delle doti più importanti in amore. Chi racconta è Costanza, attraverso un lungo dialogo epistolare con l’amica Gabriella, a proposito dell’incontro con Lucrezia, la figlia dell’uomo che ha amato per una vita, ma di nascosto. A 74 anni la protagonista riceve una lettera da parte di questa giovane donna, che le chiede di incontrarla, per poterle parlare. Ha trovato infatti, riordinando tra le cose di suo padre, morto da poco, una scatola piena di lettere, firmate semplicemente “C.”. Evidentemente non scritte dalla madre. Chiede quindi alla donna di poterla raggiungere in Provenza dove abita per conoscerla. La prima reazione è intensa ed emotiva. Sapere che una donna, che lei ha conosciuto solo bambina, ha letto le lettere indirizzate a suo padre e vuole farsi un’idea della stravagante, riservata e appassionata donna che gliele ha scritte, è quasi imbarazzante, tenero, inconsueto; ma nonostante ciò, Costanza accetta l’invito. Lucrezia arriva e con lei la scatola di lettere, ordinatamente riposte per data. Si ferma a dormire a casa di Costanza, nella stanza che fu di Carolina, sua figlia. La presenza di Lucrezia dà a Costanza la possibilità di ripercorrere finalmente la relazione con suo padre e lo fa senza pudore, approfittando della discrezione e della disponibilità di comprensione che Lucrezia le porge, con dolcezza. Piano, si delinea tutta la vicenda, nei minimi particolari. Andrea, musicista affermato, intreccia una storia d’amore con Costanza e vive con lei anni di disperato e intenso amore, accontentandosi di weekend rubati, di intrecci di gambe e di cuore, di giorni intrisi di sentimento e passione. Andrea è un uomo sposato e ha una figlia: è un uomo riservato, silenzioso, passionale. Un uomo che ama il violino, lo strumento che suona, più di se stesso. Il loro è un amore che non ha niente di velenoso, non ci sono tracce di meschinità nella loro relazione, c’è solo un desiderio spasmodico di stare insieme, la voglia continua e pressante di amarsi, senza fare male a nessuno. Che cosa succede quando il desiderio irrompe furtivo a sconvolgere esistenze che parevano appagate? C’è un’illusione del tempo amoroso in cui si crede di poterlo circoscrivere ad episodio, con un suo inizio, magari travolgente, e poi una fine tra

l’abbandono e il disamore. Ma quando un impedimento costringe la passione ad atti furtivi, a momenti rapiti ad altre esigenze, ad altri affetti, l’amore si alimenta e può resistere tutta una vita. Con dolcezza e semplicità Paola Calvetti racconta una storia verosimile e forte, una visione sincera di una delle molte sfaccettature dell’amore.

Proposta mensile della Libreria Italiana:

“ Storia controversa dell’inarrestabile fortuna del vino Aglianico nel mondo ” di Gaetano Cappelli Un ironico e spumeggiante Gaetano Cappelli racconta la storia del brillante Riccardo Fusco, che sembrava destinato a grandi cose e, invece, trascina la sua esistenza relegato al ruolo di baby-sitter delle quattro figlie e schiacciato dal successo della moglie regista, che lo tradisce, inoltre, col primo attore della sua compagnia. Graziantonio Dell’Arco è una vecchia conoscenza del liceo di Riccardo, su cui nessuno avrebbe scommesso una lira, ed è al contrario divenuto uno degli uomini più ricchi e famosi d’Italia, pur non senza i suoi guai, umiliato dall’inimitabile dandy Yarno Cantini, che lo ha additato alla nazione intera come il principe dei neo-cafoni. L’incontro fortuito tra i due amici di un tempo sembra dare a Riccardo una via di fuga dalla sua piatta esistenza catapultandolo nel mondo dorato del jet set e a Graziantonio l’occasione di vendicarsi di Yarno, attraverso una storia piena di retroscena, dove tra presente e passato s’incontrano una sofisticata critica newyorkese, cui spetta di stabilire qual è il vino migliore del mondo; una ributtante strega detentrice dei segreti della magia lucana; un avido latifondista che da improbabile re del gas metano si trasforma in re della gassosa ed un subdolo giocatore di biliardo suo complice; un artista russo costretto a dipingere ritratti di Stalin, sognando Capri e uno sfortunato pittore italiano che per evitare una guerra ne combatterà una ancora peggiore. Una storia divertente, che si legge tutta d’un fiato, uno spaccato della nostra Italia ed anche un simpatico ritratto dell’inversione dei ruoli tra uomo e donna!

Q

uesto mese il gruppo del Club del Libro, organizzato dalla Libreria Italiana, si trova per discutere e commentare l’ultimo libro di Gaetano Cappelli, martedì 10 giugno, sempre alla libreria in rue St Ulrich 11, al Grund. Mi permetto anche di ricordarvi due appuntamenti dedicati ai più piccini, ma non solo a loro: • sabato 14 giugno nel pomeriggio, appuntamento con le favole per i bimbi di 4/5 anni; • sabato 28 giugno nel pomeriggio, appuntamento con le favole per i bimbi da 6 a 10 anni.

Buona lettura a tutti! n.15/giugno 2008

14


Economia e finanza

a cura di : { Davide Visin }

International Spotlight Ubs e Citigroup, due volti della stessa medaglia

Capitolo Citigroup: la grande banca USA, anch’essa fortemente colpita dalla crisi Subprime, ha scelto una drastica riduzione dei suoi attivi. La banca cederà nel corso dei prossimi 3 anni attività per 400-500 miliardi di dollari, un quarto del totale degli asset, pari a 2,2 miliardi di dollari. La vendita fa parte del progetto di ristrutturazione del gruppo messa in atto dal nuovo amministratore delegato Vikram Pandit. Le cessioni riguarderanno attività in difficoltà e considerate non strategiche. Pandit aveva già fatto interventi straordinari per far fronte alla crisi: vendita di asset, tagli del dividendo del 41%, 13.200 licenziamenti, aumento di capitale e emissione di nuovi strumenti di debito. Le entrate della nuova Citigroup dovrebbero crescere del 9% annuo per i prossimi anni e le spese di gestione diminuire di 15 miliardi di dollari. I risultati 2007 mostrano una passività dovuta alla crisi Subprime per 40 miliardi di dollari. Inoltre, il primo trimestre 2008 evidenzia ulteriori svalutazioni per 5,1 miliardi di dollari. Secondo le stime della Deutsche Bank, nel corso dell’anno Citigroup sarà costretta a nuove svalutazioni per circa 15 miliardi di dollari.

Nuovo colpo di coda della crisi Subprime. Il colosso svizzero UBS, una della banche più colpite dalla crisi, ha deciso di tagliare entro un anno 5.500 posti di lavoro, la metà dei quali nella divisione Investment Banking. Questi tagli sono tuttavia meno ampi rispetto a quanto previsto dagli analisti, che stimavano un taglio di 8.000 posti, dopo i 1.500 licenziamenti avvenuti in ottobre 2007. Altra novità è che sebbene UBS abbia annunciato un primo trimestre 2008 in perdita di 7,1 miliardi di Euro, non vi sono state nuove svalutazioni dovute ai Subprime.

Francoforte – La Banca Centrale Europea, nella sua riunione del 8 maggio ha preso la decisione di lasciare invariato il tasso principale di sconto al 4%. Tale azione era stata prevista da tutti gli analisti di mercato. Così come la Banca Centrale d’Inghilterra aveva deciso di lasciare il tasso al 5% per i prestiti denominati in Sterlina. New York –Secondo alcuni analisti non è remota la possibilità di vedere arrivare i prezzi del petrolio sino a 200 dollari al barile entro la fine dell’anno. New York – Nonostante la perdita di 7,8 miliardi di dollari nel primo trimestre 2008, AIG ha deciso di distribuire un dividendo agli azionisti di 2 centesimi in più rispetto al 2006. Allo stesso tempo bussa alle porte del mercato cercando 12,5 miliardi di capitale fresco.

n.15/giugno 2008

15


Economia e finanza

a cura di : { Davide Visin }

Lux corner Benzina e gasolio più cari

La crescita della piazza finanziaria

E’ da mesi che anche qui in Lussemburgo, come in tutti gli altri Paesi del mondo, il prezzo di benzina e gasolio sta aumentando senza sosta. Siamo arrivati al punto in cui il gasolio, storicamente più basso di quello della benzina, ha superato proprio il prezzo della Super 95. La ragione di questo incremento risiede nelle regole di distillazione dei derivati del petrolio. Produrre benzina è meno costoso che produrre Diesel, prodotto “di scarto” nella produzione di Kerosene, molto richiesto dalle compagnie aeree. Quando lo sviluppo delle aviolinee era crescente e la domanda di kerosene sempre più forte, e la domanda di Diesel debole, anche il prezzo del Diesel era meno elevato. Oggi, con un incremento della domanda ma con una stagnazione dell’offerta di gasolio e una crescita più lenta del settore aereo, comprare Diesel diventa più costoso che comprare benzina. Inoltre tradizionalmente il prezzo del diesel aumenta di più di quello della benzina nei mesi invernali a causa della domanda di Diesel per il riscaldamento. Quindi nuovi rialzi del prezzo del diesel ci aspettano prima della fine dell’anno.

La crisi finanziaria sui mercati internazionali imperversa da ormai quasi un anno. Tuttavia, la piazza finanziaria lussemburghese non sembra averne subito troppe conseguenze. La banca Raiffeisen ha presentato dei risultati 2007 in forte crescita rispetto al 2006. I ricavi netti bancari sono in aumento del 9,7% a 75,6 milioni di Euro, mentre il risultato netto è in crescita del 23,5% a 12,6 milioni di Euro. Tale risultato sarà destinato nella gran parte all’incremento dei fondi propri della banca. Per il 2008 le previsioni non sono delle più rosee, tuttavia i risultati del primo trimestre 2008 sono in linea con quelli del 2007. Anche ING ha presentato dei risultati in forte crescita per il 2007. ING Luxembourg ha visto infatti aumentare il risultato netto del 37,8% a 218 milioni di Euro. Le ragioni più importanti di questa crescita sono state una riorganizzazione interna, la performance del Corporate Banking e la nuova attività di Real Estate Financing. Per quanto riguarda i nuovi attori sulla scena, l’austriaca Wallberg Kapital ha infatti costituito la società d’investimento Wallberg Invest S.A., che riprende la gestione in proprio di fondi dati in gestione temporanea a terze parti prima dello sbarco in Lussemburgo della società. Inoltre, secondo gli ultimi dati della Banca Centrale del Lussemburgo, le banche hanno assunto 1.336 dipendenti in più rispetto all’anno precedente.

I think that... - La Congiuntura mondiale Questo mese il nostro approfondimento ha una portata generale e va ad analizzare lo “stato dell’economia mondiale”. Non è più ormai un segreto che l’economia mondiale stia soffrendo a causa di un basso livello di crescita di USA ed Europa, e di un rallentamento della crescita nei paesi asiatici. Tuttavia, nonostante questa situazione, il “faro” USA sembra aver deciso un cambio di strategia rispetto al passato. Abbiamo vissuto mesi osservando la Fed (la Banca Centrale USA) tagliare il tasso di sconto ufficiale, al fine di rendere meno costoso prendere denaro a prestito. Questa strategia sembra, ad oggi, aver fatto il suo tempo. Non sono previsti ulteriori tagli al tasso di sconto USA, anche perché il tasso è ormai troppo basso perché un taglio possa avere un impatto, reale o psicologico sugli operatori. Quindi secondo le nuove affermazioni dei rappresentanti della Fed, le loro preoccupazioni oggi si riversano su un incremento dell’inflazione, che può essere combattuto con un aumento dei tassi d’interesse USA. Tale incremento non sarà né immediato né di grande entità, ma indicherà un cambiamento di tendenza. Sarà anche un segnale che la parte più dura della crisi finanziaria legata ai mutui subprime è passata, o sta finendo, quindi lo spettro della recessione si fa più lontano. Tuttavia un rialzo dei tassi di sconto USA vuol dire quasi automaticamente un apprezzamento del dollaro nei confronti delle altre valute. Ciò che in principio porterebbe con sé una serie di vantaggi e svantaggi del tutto normali, in un momento in cui il petrolio è scambiato a 130 dollari, causerebbe un incremento del prezzo del petrolio per noi europei. D’altro canto, la possibilità è anche che le quotazioni del petrolio scendano visto che il loro valore attuale è dettato dalla pura speculazione e dal fatto che la valuta americana si sia troppo svalutata nei confronti dell’Euro, quindi gli introiti dei paesi produttori di petrolio (in USD) sarebbero calati se il petrolio fosse restato a 60 dollari. In tale quadro i mercati azionari risultano nervosi su tutte le piazn.15/giugno 2008

ze mondiali. Acquisti e vendite sono a volumi elevati, ma senza identificare una tendenza costante su determinati titoli o settori. Gli operatori si mostrano ancora molto cauti visti i magri profitti delle società nel primo trimestre 2008 e l’incertezza di raggiungere gli obiettivi di medio termine fissati dai diversi piani industriali. In conclusione, la situazione ad oggi non è affatto chiara su dove si stia dirigendo il mercato. Alcuni operatori dicono che questa fase d’incertezza durerà ancora molti mesi, altri che vedremo presto una fase di crescita delle Borse. Sui mercati non c’è alcuna previsione che tenga, non ci resta che aspettare e osservare l’evoluzione della situazione.

© Marlee - Fotolia.com

16


Pianeta Marte - Pianeta Venere

a cura di : { Simona Aiuti }

Le venusiane non fanno il bagaglio, ma traslocano, espatriano, sembrano tartarughe, o furgoni con gli orecchini e i sandali, e l’auto del fidanzato grida vendetta, o fonde il motore.

© Franck Boston - Fotolia.com

P

rima o poi arriva anche il momento delle vacanze e si sa che in genere gli abitanti del pianeta Marte non la vedono proprio allo stesso modo delle venusiane. Per il maschio le ferie sono foriere d’occasioni per grandi dormite, pennichelle e per rimandare per l’ennesima volta tutte le cose già rimandate migliaia d’altre volte, come la promessa d’imbiancare la cucina della fidanzata unta come la friggitrice di una rosticceria, andare in giro a cercare il divano nuovo con lei, o dare una guardata all’auto dell’adorata fidanzata/moglie che boccheggia e sbuffa da troppo tempo, prima che si arrenda sotto il peso dell’età. Per l’uomo il riposo è d’oro, e preferirebbe camminare sui vetri rotti o sui carboni ardenti piuttosto che fare uno di quei tour de force che le donne intendono come vacanze. Il maschio aspetta la domenica o le ferie per incorporarsi alla poltrona, a guardare ciò che ama di più al mondo, ovvero lo schermo al plasma, specie se dentro ci sono ventidue uomini in mutande che corrono dietro una palla! Prima di partire per l’agognata villeggiatura a cui il maschio si sottopone stoicamente, e che spesso per molti italiani che vivono all’estero è vissuta facendo il conto alla rovescia, poiché si torna nel paese più bello del mondo dopo aver molto lavorato guardando un cielo grigio, le donne non fanno la valigia, ma preparano qualcosa come il caravan di Moira Orfei! Le venusiane non fanno il bagaglio, ma traslocano, espatriano, sembrano tartarughe, o furgoni con gli orecchini e i sandali, e l’auto del fidanzato grida vendetta, o fonde il motore. Il manuale dell’ottima valigia dice che bisogna prepararla e poi togliere la metà, alla cui prospettiva le donne impallidiscono. Nascono così le prime zuffe tra innamorati e dopo le tredici valigie di lei in cui ci sono abiti che non verranno mai indossati, inesorabilmente non c’è posto per portare il pallone di lui. Per fortuna l’uomo andrebbe in giro tutta l’estate con un paio di sandali, maglietta bucata e calzoncini, a malincuore senza il pallone, mentre le venusiane accumulano scarpe, borse, e chincaglieria di vario genere anche durante il viaggio, quando saccheggiano l’autogrill! Molti uomini vorrebbero raggiungere velocemente la meta delle vacanze, dormire sulla spiaggia ad oltranza e dimenticare il mondo, ma le venusiane hanno già un piano diabolico in mente

n.15/giugno 2008

© Franck Boston - Fotolia.com

e niente le fermerà dal metterlo in atto! Giunte a destinazione le femminucce organizzano il tour per andare a trovare zia Maria, zia Adelina, la cugina, o la madrina di battesimo. La nonna intanto aspetta con la pastiera pronta, e la zia suora sorella di nonno ha i dolcetti pronti e si offende se non si va a trovarla. Questo solo in un pomeriggio, perché il giorno dopo si ricomincia con cene, visite, inviti e amicizie da rinsaldare, bimbi da prendere in braccio perché porta bene e altre cene infinite. Anche in casi del genere l’uomo preferirebbe fare il fachiro piuttosto che affrontare un tale tour de force, ma si sottopone alla tortura con sacrificio e mangia come un frate sognando bicarbonato tutte le notti! Una voce a parte è costituita dai souvenir, che sono l’apoteosi del gusto dell’orrido, del kitsch, del trash, e si sa che noi donne adoriamo riempirci la casa di cianfrusaglie di ogni genere. Chi di noi non ha una zia con la gondola illuminata sul televisore, o una collezione varia d’immagini di San Pio, oppure piatti, foulard, borse di corda, torri di Pisa e colossei che cambiano colore finendo con lo sgretolarsi e quant’altro riportati da Capri, Ischia o da chissà dove? Tutta roba che prima o poi finirà in cantina o in soffitta! Coraggio, prima o poi la vacanza finirà!

17


Moda e tendenze

A

vete da poco comprato un paio di jeans stretti a sigaretta? Avete patito due stagioni di fila tra diete del canarino e sedute massacranti in palestra per potervi infilare in un paio di skinny, pronte a emulare Victoria Beckham, Kate Moss, Lindsay Lohan e compagnia bella? Tutta (o quasi) fatica sprecata. La moda, capricciosa come non mai negli ultimi tempi, sta drasticamente cancellando il trend che vedeva donne e ragazze strizzate in pantaloni slim, rievocando – tentando perlomeno – l’allure di Audrey Hepburn o i rocker anni ’80. Vero è che i risultati ci lasciavano alquanto perplessi. Ok gli skinny jeans per donne longilinee e dalle gambe chilometriche e affusolate… però, si sa, alla moda non ci rinuncia nessuno, nemmeno chi con questo modello di pantaloni non fa proprio una bella figura, somigliando più a un hot dog in denim che a Misha Barton (la star del telefilm O.C.). Sarà dunque un atto di ribellione a questo spettacolo sconcertante, sarà che l’estate 2008 ancora una volta pescherà dalle ispirazioni neo-hippie, le vetrine già espongono jeans dal classico boot-cut, leggermente svasati all’altezza della caviglia, oppure ampi e comodi tagliati dritti modello palazzo. La vita sale, sale, ponendo fine alla vita bassa a 10 cm dall’ombelico. I trendsetter li chiamano baggy jeans; provando a fare un giro su internet esistono già blog e forum sul tema, in cui molte ragazze si esprimono dubbiose sulla scelta del jeans a gamba larga e altrettante entusiaste che hanno già preso d’assalto i negozi per potersi accaparrare il trend di stagione. I colori sono tutti quelli del denim, con orientamenti sul blu scuro o sul tradizionale stone washed. Si portano decisamente con bluse leggerissime e fluttuanti, dalla lunghezza variabile, all’anca

cura di : { Valentinaa Loporchio }

o al ginocchio come un minidress. Per slanciare le gambe e soprattutto per evitare il rischio di sembrare un po’ goffe raccomandate scarpe a tacco alto, in preferenza zoccoli o espadrillas dalla zeppa molto alta per cavalcare il trend .

> Skinny Jeans

> Kate Moss

n.15/giugno 2008

18


cura di : { aArmando Rosa }

La presenza di Olanda, Romania e Francia nello stesso girone rappresenta infatti per l’Italia un banco di prova durissimo a seguito della vittoria mondiale di Germania 2006. La nazionale di Donadoni scenderà in campo lunedì 9 a Berna contro l’Olanda (ore 20.45), poi con la Romania il 13 giugno a Zurigo (ore 18) per concludere, speriamo positivamente, la fase eliminatoria contro la Francia il giorno 17 sempre a Zurigo (ore 20.45). Approfittiamo quindi per elencare qui di seguito alcuni locali situati in città dove poter vedere i match di questi Europei 2008: • Tie Break Café (Kirchberg) • Britannia Pub (Grund) • Oscar Wilde Pub (Grund) • Urban Pub (centro città) • Sul Palco Café (centro città) • Terra e Sapori ristorante (Belair)

O

rmai ci siamo. Alle ore 18 di sabato 7 giugno prendono il via a Basilea i Campionati Europei di calcio 2008, con i padroni di casa svizzeri che se la vedranno contro la Repubblica Ceca nel primo match del girone A che comprende anche i nostri amici portoghesi e la Turchia. In occasione di manifestazioni così importanti, si crea in modo naturale quell’atmosfera di calore e di grande supporto nei confronti dei nostri azzurri. In questa occasione, tra l’altro, non si può dire che l’Italia sia stata baciata dalla fortuna durante il sorteggio.

Forza azzurri allora!!!

Elenco giocatori Italia Portieri

1 Gianluigi Buffon 14 Marco Amelia 17 Morgan De Sanctis

Difensori

Centrocampisti

2 Christian Panucci 3 Fabio Grosso 4 Giorgio Chiellini 5 Fabio Cannavaro 6 Andrea Barzagli 19 Gianluca Zambrotta 23 Marco Materazzi

8 Gennaro Gattuso 10 Daniele De Rossi 13 Massimo Ambrosini 16 Mauro Camoranesi 20 Simone Perrotta 21 Andrea Pirlo 22 Alberto Aquilani

Albo d’oro 1960 1964 1968 1972 1976 1980 1984

n.15/giugno 2008

URSS Spagna Italia Germania Ovest Cecoslovacchia Germania Ovest Francia

1988 1992 1996 2000 2004 2008

19

Olanda Danimarca Germania Francia Grecia ?

Attaccanti

7 Alessandro Del Piero 9 Luca Toni 11 Antonio Di Natale 12 Marco Borriello 15 Fabio Quagliarella 18 Antonio Cassano


cura di : { aArmando Rosa }

OURDALL DUATHLON Domenica 1° giugno il club sportivo Celtic Diekirch organizza nella località di Bastendorf una interessante ed importante competizione di duathlon (bici e corsa), comprendente differenti categorie di prova: il duathlon relais a squadre, il duathlon promozione, il duathlon per ragazzi e quello per juniors. La competizione rientra nell’ambito del “Superprestige Duathlon Circuit (VTDL)” e della “Challenge Supercoupe (LBFTD)”. Per maggiori informazioni: www.c eltic.lu

CICLISMO – TOUR DE LUXEMBOURG Tradizionale appuntamento con il Tour de Luxembourg dal 4 al 8 giugno 2008. La storica gara ciclistica del Granducato toccherà quest’anno 5 regioni dello stato e vedrà la città di Lussemburgo come luogo di partenza e arrivo. Appuntamento il 4 giugno alle ore 19 con il brevissimo prologo che si svolgerà secondo consuetudine da boulevard Roosevelt a Place Guillaume. Queste le tappe successive del tour: 05/06: Lussemburgo – Mondorf (177,2 km) 06/06: Schifflange – Differdange (197 km) 07/06: Wiltz – Diekirch (172,2 km) 08/06: Mersch – Lussemburgo (154,3 km) Per maggiori informazioni: www.tdl.lu

GIORNATA OLIMPICA – DIEKIRCH Il Celtic club di Diekirch si rende promotore di un altro evento sportivo nel mese di giugno, domenica 29: la 21° giornata olimpica. La manifestazione consiste in una intera giornata dedicata alle discipline olimpiche, secondo un programma che si apre con la cerimonia olimpica e prosegue con il campionato nazionale su 10 km e la corsa popolare sui 10 km. Sono anche previste gare per i bambini e per i disabili su sedia a rotelle. Per maggiori informazioni: www.celtic.lu/events/olympiadag/index--menu.html

n.15/giugno 2008

20


cura di : { aMiryam Dardanelli }

dritte ed indirizzi per poter assaporare il buon “Taste of Italy” direttamente qui, nel nostro ospitale Granducato!

M

olti sentimenti ed emozioni diverse ci legano al nostro splendido Paese e spesso un aroma particolare o un ingrediente speciale ci riporta come per incanto in Italia, alla nostra Terra, di inventori e buongustai! In molti supermercati ormai possiamo trovare alcune marche di prodotti italiani tra le più conosciute, ma ci sono sapori ancora difficili da scovare ed è per questo che mi permetto di dare alcune dritte ed indirizzi per poter assaporare il buon “Taste of Italy” direttamente qui, nel nostro ospitale Granducato! Prima fra tutti e molto conosciuto:

Supermarché Aldo Bei & Fils Sàrl zone Industrielle Lëtzebuerger Heck L-3844 Schifflange (Foetz) Tel: 55 06 08-1 Fax: 55 06 49

Per chi non ama spostarsi troppo o non ha a disposizione un mezzo di trasporto autonomo, direttamente a Lussemburgo città:

Bondani & Cie Sàrl

139 av. du X Septembre L-2551 Luxembourg Tel: 44 02 92 Fax: 45 74 82 Sito internet: www.bondani.lu

Negozio di prodotti italiani

Rue du Rollingergrund /angolo rue Val Fleuri L-2534 Rollingergrund Luxembourg

Epicerie de la Campagne Rue de Hesperange 6 L-1731 Bonnevoie Luxembourg

n.15/giugno 2008

© Anna Khomulo - Fotolia.com

Inoltre, per una gamma più ampia di prodotti, tra i quali anche alcuni sapori italiani, il rivenditore all’ingrosso di molti ristoranti a Lussemburgo:

La Provençale Sàrl & Cie Secs zone Industrielle Grasbusch L-3370 Leudelange Tel: 49 89-1 Fax: 49 89-333 L-1017 Luxembourg

Ed infine, per chi abita o lavora o si trova semplicemente a passare ad Esch sur Alzette:

Sapori d’Italia

48 rue du Brill L-4041 Esch-sur-Alzette Tel: 54 28 56 Il cibo è un piacere ed un’arte e noi italiani lo sappiamo bene! Assaporare un piatto o semplicemente sentirne l’odore può riportare indietro nel tempo, può trasportarci ai luoghi della nostra infanzia, ai momenti significativi che abbiamo vissuto con le persone che più amiamo e per tutto questo non fa differenza in quale Paese abbiamo scelto di abitare. Non mi resta che augurarvi Buon Appetito!

21


cura di : { aAlessio Gianfrate }

S

alve a tutti I lettori di Italiansinlux, eccoci qui per la seconda parte della nostra guida.

Come promesso oggi vi spiegherò come impostare un’utenza telefonica con numerazione geografica italiana, in modo da ricevere chiamate senza che i vostri parenti/amici spendano una fortuna. Innanzitutto collegatevi al sito www.messagenet.it e cliccate su:

1

© Amir Kaljikovic - Fotolia.com

E poi ancora su: E su…

2 3 Adesso dovete compilare i campi come segue:

4

Ricordo che è possibile scegliere il prefisso per Milano (02), Roma (06) e Torino (011). ATTENZIONE: La mail che inseriamo DEVE ESSERE veritiera. Qui riceveremo i dati per connetterci e i messaggi lasciati in segreteria

n.14/Maggio 2008

22


cura di : { aAlessio Gianfrate }

Cliccate su ATTIVA e poi su

5 accettando i vari disclaimer Vi verrĂ  inviata una mail con un link da cliccare per attivare il nostro account. Cliccate sul link e dovreste ricevere il seguente messaggio:

7

Continuate la registrazione inserendo i vostri dati e vi verrĂ  visualizzato il seguente messaggio:

Lasciate perdere la sezione dove vi si chiede di effettuare una ricarica. n.15/giugno 2008

23

6


cura di : { aAlessio Gianfrate }

Adesso cliccate sul tasto in alto a sinistra...

...e poi dal menu a destra cliccate su “Software e Configurazioni”

9

8 Scegliete uno dei 3 software consigliati (io preferisco Xlite) E cliccate su di esso.:

10

11

Troverete sia il link per il download del software sia la guida che vi permetterà di configurare il programma con i dati che avete ricevuto via mail:

n.15/giugno 2008

24


cura di : { aAlessio Gianfrate }

La configurazione del programma è molto semplice, basta seguire la breve guida disponibile sul sito: Adesso l’ultima cosa da fare è inviare il vostro nuovo numero a tutti i vostri amici/parenti per farvi chiamare.

12

In qualsiasi parte del mondo sarete, collegando il vostro pc a internet, potrete farvi chiamare senza arricchire le compagnie telefoniche italiane. NB: se qualcuno dei vostri amici/parenti ha un profilo tariffario che gli consenta di effettuare chiamate urbane/interurbane gratuite...NON SPENDERA’ NULLA PER CHIAMARVI!!! Al prossimo mese........Alessio

n.15/giugno 2008

25


a cura cura di di :: { aBrunella Brunella Caruso Caruso }

Ariete - dal 20 Marzo - 18 Aprile

Questo mese Mercurio vi darà una marcia in più, arriveranno grandi possibilità in ambito professionale e molte questioni troveranno una soluzione. Anche gli investimenti saranno fruttuosi. In campo affettivo sarete più distesi: l’inizio del mese promette passione e incontri piacevoli per i cuori solitari che iniziano a frequentare ambienti nuovi.

Toro - 19 Aprile al 19 Maggio Ottimo questo Giugno per gli affari, saranno premiate le nuove iniziative e anche i cambiamenti improvvisi. La vita sentimentale, messa in secondo piano fino a metà del mese, vedrà il favore di Venere dal 20. Le coppie più forti faranno progetti in grandi stile, mentre chi ha chiuso una storia negli ultimi due anni riuscirà a liberarsi di emozioni negative. Gemelli - 20 Maggio al 20 Giugno Continua il vostro successo: Sole, Venere e Mercurio garantiscono l’arrivo di proposte interessanti e novità per chi deve iniziare un nuovo lavoro. Novità anche per quanto riguarda la casa. In amore favoriti gli incontri, qualcuno potrebbe innamorarsi anche di più di una persona contemporaneamente, le coppie invece pensano ad una soluzione definitiva. Cancro - dal 21 Giugno al 21 Luglio Mese interessante per chi aspetta le conferme e le certezze che sono mancate nei mesi precedenti. Chi lavora a tempo riceverà la risposta che attendeva. L’amore resta comunque al centro della vostra attenzione, Venere che entra nel segno a metà Giugno vi spianerà la strada nelle nuove storie d’amore ed a chi è reduce da una separazione non mancheranno buone occasioni di dimenticare. Leone - dal 22 Luglio al 21 Agosto Buone le stelle di Giugno per il lavoro e gli affari in generale, anche chi dovrà affrontare prove ed esami lo farà con il supporto di Mercurio in aspetto positivo. Poche le opportunità di incontrare l’anima gemella, ma se vi metterete in gioco con nuove amicizie potrete rimanere piacevolmente sorpresi. Per le coppie si apre la prospettiva di consolidare la relazione o di avere un figlio. Vergine - dal 22 Agosto al 21 Settembre Giugno di tensione e discussioni lavorative, forse qualcuno ti deluderà, ma questo sarà anche il momento giusto per chiudere collaborazioni che non ti interessano più. Periodo di decisioni importanti anche in amore, se c’è qualcuno che non ti corrisponde o un ex che ti tormenta non esiterai a liberartene. Mese dunque aggressivo, nemmeno le amicizie saranno del tutto salve. Bilancia - dal 22 Settembre al 22 Ottobre Questo mese ti promette un soluzione importante. Potrebbe arrivare il cambiamento lavorativo o la conferma che aspettavi. L’amore si risveglia e regala nuove emozioni, un incontro improvviso, un’amicizia che si accende di nuovi colori, nulla è da escludere in questo cielo primaverile, ma soprattutto è importante uscire e farsi vedere in giro. Periodo fertile, favoriti i concepimenti. Scorpione - dal 23 Ottobre al 20 Novembre Giugno poco sereno per voi. Ci sarà qualche piccola difficoltà da affrontare e questioni di carattere finanziario, forse una spesa imprevista, ma nulla che possa creare un forte disagio. In amore Venere inizia un buon transito per il vostro segno, riuscirete ad esprimere i vostri sentimenti ed i single avranno ottime opportunità di trovare l’amore. Sagittario - dal 21 Novembre al 20 Dicembre Questo mese richiede un po’ di impegno da parte vostra, non ci saranno grandi novità in ambito lavorativo, ma nemmeno difficoltà insuperabili. Saturno in opposizione vi farà sentire il peso delle responsabilità familiari e creerà qualche tensione di troppo in amore, tenete duro soprattutto la prima metà del mese e non prendete decisioni avventate. Capricorno - dal 22 Dicembre al 19 Gennaio Ottime opportunità e buone notizie per quanto riguarda il lavoro e l’ambito finanziario in genere. Per chi sta portando avanti un progetto importante è maglio tenere sotto controllo le uscite di denaro. Mese di grande successo personale anche in amore, sia chi è in coppia che i cuori solitari sentiranno il risveglio della passione, ma qualche scaramuccia, del tutto superabile, non è da escludere. Acquario - dal 20 Gennaio al 18 Febbraio Dopo un maggio di stanchezza ritorna grande energia. La sfera professionale sarà interessata dal buon aspetto di Giove e Mercurio che porteranno buone idee e ottime novità da sviluppare in autunno. Chi lavora come dipendente potrà fare richieste precise e ottenere avanzamenti di carriera. In amore si risveglierà la passione sopita il mese scorso. Pesci - dal 19 Febbraio al 19 Marzo Il mese di Giugno inizia per voi con qualche tensione in ambito lavorativo: ci sarà un attimo di sgomento. Non è da escludere nemmeno qualche conflitto in famiglia. Tenete duro la prima metà del mese anche in amore, non lasciatevi condizionare dalle incertezze e dal passato. Verso fine Giugno tutto andrà meglio e recupererete alla grande. n.15/giugno 2008

26


cura di : { aAntonio Di Marzo }

. cerco.. offro, , io b o, scam , vend o r p m Co

MERCEDES VANEO

END 1.7 CDI MERCEDES VANEO TR

7.250 Euro

Ochhiali Iceberg

sole Iceberg Vendo occhiali da

Modello A € (Prezzo di Cell.

RG 002 in LUXEMBOU MATRICULE: 09/2 E CL HI VE N TRATIO AS MBZ-LUX DEMONS it in Sept 2003. d se ha I purc e trips) • y on long-distanc 190,000 KM (mostl • ICAL CONDITION p EXCELLENT MECHAN • t/forum/index.ph www.digitalsun.i on s il . ta .S de (U S re Mo .org or SM lloyddasilva@wvi Contact: Linda_ 623.9371 mobile): +1626. ..) een Linda_Lloyd… (underscore betw

a specchio soli 49,99 Listino 141 €) 621720334

Siti web

re da 500€(iva i t r a p a b e w o t i S

esclusa)

Flash, i con tecnologia at im an , ci mi na b di era su Realizzo siti we alla messa in op ca afi gr e on zi za Php, dalla realiz internet ewsprodotti o foto-n a ri le al -g to ta illimi servatanumero di pagine sh-banner-area ri fla i on zi ma ni -a ti libro degli ospi online listino e ordini

va esclusa. i , o r u E 0 0 5 a d a partire 621754031 Ref.: Sabino +352 t)gmail.com mail.: graffio77(a

Invia i tuoi annunci

PC no problem!

tuo Vuoi inserire un annucnio? vici su É gratuito! Scri nsinlux.com redazione@italia

il tuo PC? Hai problemi con Problema risolto! Alessio ian@yahoo.it e-mail: alessiog n.15/giugno 2008

27


Scrivi un articolo su un qualsiasi argomento, una recensione di un evento, una intervista, un racconto ed inviacelo, saremo felici di valutarlo e considerare la possibilitĂ  di inserirti nel nostro team!!! Invia il materiale a: redazione@italiansinlux.com

italiansinlux - emagazine www.italiansinlux.com redazione@italiansinlux.com PubblicitĂ  e marketing marketing@italiansinlux.com

italiansinlux - rivista ad uscita mensile - n.11 - Febbraio 2008 - Anno 1 - una produzione Digitalsun Š tutti i diritti sono riservati info: www.italiansinlux.com - redazione@italiansinlux.com


Italiansinlux - Giugno 2008