Page 1

IL PIANO DI LAVORO

A.S. 2013/2014

Classe 5^ LICEO SCIENTIFICO

28 ottobre 2013


Ordine del giorno Il CONTRATTO FORMATIVO ANNUALE PER UNA EFFICACE, PROFICUA E PRODUTTIVA PREPARAZIONE ALL'ESAME DI STATO tra scuola - ALUNNO - famiglia: CHE COSA FA LA SCUOLA? CHE COSA DEVE FARE L'ALUNNO? CHE COSA PUÒ FARE LA FAMIGLIA?


Il CONTRATTO FORMATIVO scuola - alunno - famiglia:

Che cosa fa la SCUOLA? La SCUOLA predispone il piano di lavoro, definisce le azioni, controlla e misura sistematicamente le fasi del processo di apprendimento per garantire il successo formativo degli alunni, DELIBERA L'AMMISSIONE ALL'ESAME DI STATO quando sussistono le condizioni previste dalla LEGGE


L'azione della scuola:

L'ALUNNO: Che cosa fa?

Consolida, potenzia, padroneggia, gestisce i propri processi di conoscenza costruiti nel quinquennio, sulla base delle indicazioni ricevute dai propri insegnanti Come?


L'azione della scuola: L'ALUNNO: Che cosa fa? Dedicando almeno 4-5 ore ogni giorno allo STUDIO DOMESTICO per garantire la regolare e continua costruzione della propria conoscenza; Garantendo la disponibilitĂ alla collaborazione IN AULA con compagni ed insegnanti senza forme di contrapposizione, di rifiuto o di rivalsa; Gestendo l'organizzazione del proprio tempo extra-scuola in forma funzionale alle cadenze per le verifiche, i controlli, le simulazioni, e la gestione della tesi richiesta dalla prova orale Assumendo un atteggiamento DI PIENA RESPONSABILITĂ€ di fronte alla PROVA FINALE


Come l'alunno deve curare la propria preparazione alle prove di verifica: ALLENANDOSI Mediante:

1. LA VERBALIZZAZIONE 2. LA RIFLESSIONE 3. L'ESPLORAZIONE verso nuove e sempre pi첫 sicure conoscenze e competenze


Il VOTO FINALE dell'ESAME di STATO è costruito sulla base del seguente algoritmo:

Prove scritte: 15+15+15

MAX 45

Prove orale: 30

MAX 30

Totale

MAX 75

+ punti di credito accumulati nel triennio


CONSEGUENZA: PER PASSARE CON 100/100 Ăˆ NECESSARIO: 1) Avere l'ammissione con 25/25 2) Raggiungere il max dei punti alle tre prove scritte: 45/45 3) Raggiungere il max dei punti alla prova orale: 30/30


Costruiamo il VOTO FINALE dell'ESAME di STATO Alcuni esempi

Sapendo che 15 punti si assegnano quando il voto è 10; Sapendo che 10 punti si assegnano quando il voto è 6;

Immaginiamo di costruire il VOTO d'esame a 3 alunni qualsiasi:


Alunno A con la sufficienza in tutte le prove scritte: 10+10+10= punti30

Con il max alla prova orale: Punti 30

Algoritmo: 30+30=60 +credito Max raggiunto 60+20/22=80/82


Alunno B Non ha la sufficienza in tutte le prove scritte: 7+7+12= punti 26

Con il voto 8/10 alla prova orale: Punti 24

Algoritmo: 26+24=50 +credito Max raggiunto 50+16/18=66/68


Alunno C Due prove scritte vanno male: 5+5+10= punti 20

Con il minimo alla prova orale: Punti 18

Algoritmo: 20+18=38 +cre d ito

Max ragg iunto 38+20 d i cred ito=58 NON SI PASSA!!!


L'azione della scuola: 1_ QUALI LE COMPETENZE? Le COMPETENZE Le DISCIPLINE come obiettivo

come mezzo Italiano, lingue straniere Comunicazione verbale

Disegno e Storia dell'arte

COMUNICARE

Comunicazione iconica e tecnologica

Scienze motorie e sportive

Il CODICE e i CONTENUTI come fondamento

CODICE VERBALE

CODICE GRAFICO PITTORICO e DIGITALE

IL MOVIMENTO COME CODICE


L'azione della scuola: 1_ PER QUALI COMPETENZE? Le COMPETENZE come obiettivo

Le DISCIPLINE

Il CODICE e i CONTENUTI

come mezzo

come fondamento

SPERIMENTARE CORRELARE FORMALIZZARE

CODICE E Scienze, fisica

LINGUAGGIO SPECIFICO

MODELLIZZARE MATEMATIZZARE LA

CODICI E

REALTA': risolvere

LINGUAGGIO

problemi

Matematica

CONOSCERE CORRELARE ARGOMENTARE e DISCUTERE

SPECIFICO

FONTI E DOCUMENTI Storia e filosofia

CODICI e LINGUAGGIO SPECIFICO


L'azione della scuola: 2_ PER QUALI CONOSCENZE?

Per quelle conoscenze fondamentali acquisite a livello sicuro e critico attraverso i contenuti proposti dalle discipline di insegnamento rappresentate sulla base della loro struttura epistemologica per evidenziare il rapporto

COMPETENZA\DISCIPLINA


Cosa può fare la famiglia? SOSTENERE il percorso scolastico INCORAGGIANDO CONTROLLANDO regolarmente il tempo reale dedicato allo studio, i risultati delle singole prove Procedere tempestivamente al RECUPERO in caso di cadute COLLABORANDO fattivamente con la scuola.


I piani di lavoro delle singole discipline


Fare Italiano


Fare Latino


Fare Inglese


Fare Disegno e storia dell'arte


Fare Matematica


Fare Fisica


Fare Scienze


Fare Storia


Fare Filosofia


Fare Ed. Fisica


Attenzione

ai voti del primo quadrimestre:

Ogni insufficienza COMPROMETTE la propria REPUTAZIONE nella presentazione alla commissione esaminatrice

Piano di lavoro 5^s