Page 1

magazine delle arti manuali

d

M

a In It e d a

ly

le Apri

Vol

g

k Di

oo . 2 eB

rinte ital P


❧❧❧ Ci siamo! Il numero di Primavera è pronto! Lo sappiamo.. avevamo promesso l'uscita per i primi di Marzo, ma essendo il nostro un randomico, più che un periodico, siamo usciti un po' in ritardo. In ritardo sì ma con un bel po' di novità! Innanzitutto abbiamo una nuova veste grafica, con un formato, più piccolo e compatto che vi permetterà a breve di poter scaricare il nostro magazine anche come applicazione per tablet. Noterete anche l'introduzione di una nuova rubrica dedicata al benessere. Questo mese si parla di depurazione del corpo, nei prossimi mesi avremo occasione di parlare di Yoga, Pilates e molto altro. E poi… un servizio per creare con la Addi, la macchina da maglia semiprofessionale; il primo servizio di una serie dedicata al recupero Denim e una rubrica dedicata agli eventi, alla quale vi invitiamo a partecipare segnalando quanti più eventi vi vengono in mente per i prossimi mesi. Durante la nostra assenza abbiamo aperto un blog che potrete visitare cliccando qui ↘ http://ispirazionimag.blogspot.it/ e una pagina su Facebook, alla quale potrete iscrivervi per ricevere tutti gli aggiornamenti sui nuovi numeri di IspirAzioni e tante ispirazioni italiane ed estere dal mondo creativo su web. Ci auguriamo che il nuovo numero vi piaccia. Avete ancora una settimana di tempo per realizzare il progetto di Pasqua, per il quale abbiamo fatto anche un video tutorial. Insomma… siamo usciti in ritardo ma non siamo stati certo con le mani in mano! Il Team Ispirato vi augura buona Pasqua! Al prossimo numero!

❧❧❧


Speciale

Credits

Cesteria: Elisa Moroni www.ellicrea.blogspot.com Fotografie: Martina De Michelis www.lamarti.it Video: Massimo Turco www.turcoweb.com Amigrumi: Silvia Romani www.creazionidelcentro.blogspot.com Fotografie: Silvia Romani www.dettaglirubati.blogspot.com

n.2

1

Benessere

Max Gandossi www.centrolistico.it Fotografie: Silvia Romani www.dettaglirubati.blogspot.com

Cartonage

2

Porta orecchini Elena Vietri www.armadio-delle-meraviglie.blogspot.com Fotografie: Martina De Michelis www.lamarti.it

4

Cucina

Max Gandossi www.soulfoodtoeat.blogspot.com Fotografie: Silvia Romani www.dettaglirubati.blogspot.com

3

Kids Craft

Elisa Moroni www.ellicrea.blogspot.com Fotografie: Martina De Michelis www.lamarti.it

Riciclo Denim

5 6

Elisa Moroni www.ellicrea.blogspot.com Fotografie: Martina De Michelis www.lamarti.it

Knitting-Addi

Silvia Romani www.creazionidelcentro.blogspot.com Fotografie: Silvia Romani www.dettaglirubati.blogspot.com

Crochet

7

Elisa Moroni www.ellicrea.blogspot.com Fotografie: Martina De Michelis www.lamarti.it

Riciclo cucito

Silvia Romani www.creazionidelcentro.blogspot.com Fotografie: Silvia Romani www.dettaglirubati.blogspot.com

}

8

9

Design: Marina Pica ↘ www.lazurite.it

// 1


}

Speciale

•••

Una Pasqua

speciale

Pattern: Elisa Moroni↘ www.ellicrea.blogspot.com Fotografie: Martina De Michelis↘ www.lamarti.it 2 \\

Video: Massimo Turco ↘ www.turcoweb.com


Per creare un centrotavola un po' diverso ecco un'idea che ci permetterà anche di parlare e di mostrarvi una tecnica bella e affascinante: l'intreccio.

Pattern: Sivia Romani ↘ www.creazionidelcentro.blogspot.com Fotografie: Sivia Romani ↘ www.dettaglirubati.blogspot.com // 3


}

Speciale

Per mostrarvi la tecnica dell'intreccio abbiamo pensato fosse meglio ricorrere a un video, sicuramente più efficace di mille immagini e mille parole.

Occorrente

Difficolta’

_filo Twist-art di vari colori _forbici _diametro del cestino terminato 7/8 cm x h 4/5 cm

medio/difficile

Guarda il video ↘ http://www.youtube.com/watch?v=6wKTIxUWPSo

4 \\

****


Uovo

IspirAzioni

in tinta unita

Avviare un magic ring di 8 mb

\\ Giro 1 (1 mb in ognuna delle 3 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine \\ Giro 2 (1 mb in ognuna delle 4 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine \\ Giro 3 (1 mb in ognuna delle 2 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine \\ Giro 4 (1 mb in ognuna delle 3 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine

Occorrente \\ Giro 5, 6, 7 1 mb in ogni mb fino alla fine \\ Giro 8 (1 mb in ognuna delle 9 mb successive, 1dim) ripetere fino alla fine \\ Giro 9 (1 mb in ognuna delle 8 mb successive, 1dim) ripetere fino alla fine \\ Giro 10 (1 mb nella mb successiva, 1 dim) ripetere fino alla fine Imbottire bene \\ Giro 11 diminuire in ogni mb fino a chiuedere l'uovo

_uncinetto nr.3 _lana grigia, viola, arancione _ago da lana _imbottitura da cuscini

Difficolta’ facile

****

Rifinite con l'ago da lana in modo da nascondere il filo.

\\ 5


}

Speciale

Avviare un magic ring di 8 mb con il grigio \\ Giro 1 (1 mb in ognuna delle 3 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine \\ Giro 2 (1 mb in ognuna delle 4 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine \\ Giro 3 (1 mb in ognuna delle 2 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine \\ Giro 4 (1 mb in ognuna delle 3 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine Cambiare colore: viola \\ Giro 5 1 mb in ogni mb fino alla fine Cambiare colore: grigio \\ Giro 6 1 mb in ogni mb fino alla fine

6 \\

Uovo

grigio a righe viola

Cambiare colore: viola \\ Giro 7 1 mb in ogni mb fino alla fine Cambiare colore: grigio \\ Giro 8 (1 mb in ognuna delle 9 mb successive, 1 dim) ripetere fino alla fine \\ Giro 9 (1 mb in ognuna delle 8 mb successive, 1 dim) ripetere fino alla fine \\ Giro 10 (1 mb nella mb successiva, 1 dim) ripetere fino alla fine Imbottire bene \\ Giro 11 diminuire in ogni mb fino a chiuedere l’uovo Rifinite con l’ago da lana in modo da nascondere il filo.


IspirAzioni

Avviare un magic ring di 8 mb con il grigio \\ Giro 1 (1 mb in ognuna delle 3 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine \\ Giro 2 (1 mb in ognuna delle 4 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine \\ Giro 3 (1 mb in ognuna delle 2 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine \\ Giro 4 (1 mb in ognuna delle 3 mb successive, 2 mb nella mb successiva) ripetere fino alla fine Cambiare colore: arancione \\ Giro 5, 6, 7 1 mb in ogni mb fino alla fine Cambiare colore: grigio \\ Giro 8 (1 mb in ognuna delle 9 mb successive,1dim) ripetere fino alla fine \\ Giro 9 (1 mb in ognuna delle 8 mb successive, 1dim) ripetere fino alla fine \\ Giro 10 (1 mb nella mb successiva, 1 dim) ripetere fino alla fine Imbottire bene \\ Giro 11 diminuire in ogni mb fino a chiuedere l'uovo

Uovo

Rifinite con l’ago da lana in modo da nascondere il filo.

grigio con banda centrale arancione

\\ 7


}

Benessere

Amare il corpo •••

8 \\


Max Gandossi ↘ www.centrolistico.it

Fotografie: Silvia Romani ↘ dettaglirubati.blogspot.com

in primavera?

// 9


}

Benessere

Ci vuole un mazzo di fiori un po’ speciale, fatto di tarassaco, carciofo e fumaria. Il carciofo compare già nell’articolo dedicato alla cucina e potremmo utilizzare i gambi avanzati per fare un risotto oppure un decotto che dà una sferzata all’attività del fegato. Ma piú comunemente si utilizzano le foglie di questa bellissima pianta ricca di cinarina , polifenolo derivato dell’acido caffeico, che ha fortissime proprietà coleretiche e colagoghe, cioè stimola la fluidificazione e l’espulsione della bile dalla cistifellea. Utile quindi in caso di bile densa (ci si accorge di questo quadro per difficoltà a emulsionare e quindi a digerire i grassi e per le feci dure e molto scure) in caso di sabbiolina nella cistifellea e in caso di tendenza a formare calcoli biliari. La cosa interessante è proprio la longevità del rimedio, in quanto é stato dimostrato che l’effetto dura nel tempo ripetendo la somministrazione e non si arriva ad assuefazione. Lo stesso dicesi per gli effetti diuretici, con un aumento anche del 100% dopo una settimana di assunzione.

10 \\

Abbiniamo quindi questa pianta magica al Tarassaco (dal greco Tarasso che significa appunto guarisco!) che raddoppia le proprietà epatoprotettive e diuretiche del carciofo abbinando l’utilissima colecistochinina, un precursore degli enzimi pancreatici che favorisce la digestione e aiuta a produrre grandi quantità di ioni di potassio che servono ad aumentare la motilità intestinale. Finiamo quindi la pozione Lumacorniana con la fumaria officinale che deve il suo nome all’odore di fumo che producono le foglie quando vengono sfregate. Della fumaria si è scritto nei secoli, ma studi medici condotti negli anni settanta su pazienti di gastroenterologia hanno confermato le straordinarie proprietà regolatrici del flusso biliare e spasmolitiche che si rivelano importantissime nella cura delle patologie epatiche ma che associate invece ad un utilizzo più casalingo assicurano il giusto equilibrio nell’effetto prodotto dalle altre due piante associate.

Per preparare la pozione è sufficiente far bollire dell’acqua e versare un cucchiaio di foglie e gambi delle tre piante precedentemente mescolati (l’erborista lo saprà fare nelle dosi e modalità giuste) nell’acqua, poi spegnere il fuoco e lasciare in infusione per almeno tre minuti. Per rendere il gusto più gradevole è sufficiente dolcificare con del miele e magari aggiungere qualche fogliolina di menta appena prima di filtrare e servire. Mentre la bevete visualizzate tutto il vostro apparato digestivo che si rigenera, che si arricchisce di energia, di calore, di forza e che inizia a potenziare le sue funzioni depurando il corpo da tutto ciò che deve essere eliminato. La magia è compiuta.


IspirAzioni

\\ 11


}

Cartonage

Pattern : Elena Vietri ↘ www.armadio-delle-meraviglie.blogspot.com

12 \\


Nuovo ordine tra gli orecchini: disposti su file allineate sarà più facile scegliere e più semplice prenderli.

In fila per due •••

Fotografie: Martina De Michelis ↘ www.lamarti.it

// 13


}

Cartonage

Pattern

del progetto

➌ ➍

➏ ➎

14 \\


IspirAzioni

Disegnare sul cartone un quadrato 15x15 cm (base), 2 rettangoli 15x2 cm (lati lunghi), 2 rettangoli 14,5x2 cm (lati corti). Tagliare tutti i pezzi con il cutter (foto 1) Disegnare e tagliare anche un pezzo quadrato 14x14 cm che servirà per l’interno del portaorecchini.

Incollare i 2 lati lunghi sulla base quadrata stendendo il bostik sullo spessore del lato. Incollare inserendoli tra i lati già incollati i 2 lati corti stendendo il bostik sullo spessore dei tre lati. (foto 2)

Ritagliare nella stoffa un pezzo che misura 26x26 cm. Stendere il vinavil sulla base della scatolina e appoggiarla al centro del pezzo di stoffa ( vi consiglio di segnare sulla stoffa dei punti di riferimento per incollare nella giusta posizione!). Con le mani stirare bene la stoffa per evitare che si formino grinze. Tagliare la stoffa come in fotografia per poter rivestire i lati. (foto 3)

Per rivestire i lati stendere il vinavil sul lato di cartone da rivestire e far aderire la stoffa al cartone (stirare sempre con le mani la stoffa dopo averla incollata) (foto4). Incollare allo stesso modo il lato opposto. Risvoltare la stoffa in eccedenza sui lati adiacenti in modo da coprire lo spigolo. Fare un taglietto in corrispondenza dello spigolo per poter risvoltare la stoffa all’interno. Incollare anche i due lati rimasti scoperti. La base è finita.

Sulla tela da legatoria disegnare sul retro un quadrato 14x14 cm. All’interno del quadrato disegnare 4 linee parallele a 3 cm di distanza una dall’altra. Su ogni linea segnare dei punti a 2 cm di distanza (foto 5). Eseguire con il cordino di cotone un punto filza entrando co l’ago in ogni punto segnato. Incollare una leggera imbottita sul quadrato di cartone 14x14 cm.

Appoggiare (ma non incollare!) sul retro della tela il cartone su cui ho incollato una leggera imbottitura e risvoltare i lati incollandoli (foto 6). Inserire incollandolo con il bostik il quadrato all’interno della scatolina. Se si desidera appenderlo incollare sul retro un gancetto per appendere i quadri o un nastrino. Gli orecchini esposti sono di Beads and Tricks ↘ www.beadsandtrics.blogspot.com

Occorrente

Dimensioni

_Cartone grigio spessore 2,5 mm (nei colorifici ben forniti o negozi di cartotecnica) _Stoffa fantasia 26x26 cm _Tela da legatoria 18x18cm _Cutter lama grossa _Colla tipo vinavil _Bostik _Cordino di cotone

CM 15X15

Difficolta’ medio

****

\\ 15


}

Cucina

com

og

t. spo

xG

Ma

16 \\

i

oss

d an

e comni ↘ d . t spo oma g o R bl at. ilvia e o dt e: S oo grafi f l ou to ↘ s Fo

b

iru

gl tta

.bl ati


•••

Carciofi in babaganoush con pancake di farina di ceci ripieni di mousse di tonno

// 17


}

Cucina

Ingredienti _8 Carciofi spinati _1 melanzana tonda grande _1 spicchio d’aglio _Olio extravergine d’oliva _1 vasetto di tonno all’olio d’oliva _50grammi di burro _1 cucchiaio di Tahine (eventualmente in sostituzione panna da cucina ) _1 limone bio non trattato _Semi di papavero _Pecorino romano

Difficolta’ facile

****

18 \\


IspirAzioni

\\ 19


}

Cucina

Sapete quel torpore che si prova spesso quando si gira col carrello per il supermercato in cerca di nuove idee per la tavola? Come si fa ad avere nuove idee se si fa sempre lo stesso giro?! Beh mi è capitato di recente di esserne destato di colpo dalla bellezza dei carciofi. Belli, alti pieni di pungiglioni sfavillanti, talmente preziosi da essere venduti al pezzo invece che a peso come il resto della verdura. Ho pensato che invece di portare un mazzo di fiori comuni a casa avrei portato un bel mazzo di carciofi carnosi. Prometto però che la prossima volta andrò a sceglierli tra i colori ben più allegri di un mercato di piazza. ❧❧❧

20 \\


IspirAzioni

Iniziamo col pulire i carciofi in un modo a dir poco oltraggioso, cioè tagliamo con un coltello fino a due terzi dalla punta in modo da togliere tutta la parte che poi rimane più dura. Teniamo i pungiglioni in un raccoglitore e li guardiamo per tutta la preparazione della ricetta prima di buttarli (sono troppo belli), poi togliamo il gambo che possiamo tenere per fare altre ricette e lavoriamo con un coltello corto il centro del cuore del carciofo in modo da togliergli la barba e aprirne le foglie verso l’esterno (dovremo riempirne i centro con la babaganoush). A questo punto posiamo i cuori di carciofo in una pentola antiaderente con un filo d’olio sul fondo e iniziamo a far cuocere i carciofi a fuoco lento, quando il suono di cottura ci suggerisce che il fondo di olio sta iniziando a terminare versiamo un quarto di bicchiere di vino bianco e sfumiamo, copriamo la pentola e continuiamo a cuocere i carciofi a fuoco lentissimo bagnando di tanto in tanto con pochissima acqua in modo che i carciofi non si attacchino alla pentola bruciandosi e diventino morbidi. Ci vorrà più di un’ora affinché i carciofi siano pronti, ma potrebbe volerci anche di più, quindi consiglio di provare a sentire con la forchetta la consistenza e decidere quando sia il momento di spegnere il fuoco e lasciare riposare. Durante la cottura è importante salare con un pizzico di sale fino ogni carciofo. Prepariamo intanto la babaganoush, una crema di melanzane di origine orientale dal sapore aromatico e intenso. Occorre avvolgere la melanzana in un cartoccio di alluminio e lasciarla cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per una quarantina di minuti, piuttosto qualche minuto di più ma non meno perché la melanzana deve essere ben cotta. \\ 21


}

Cucina

22 \\


LLLLLLLLLLLLLL ILLL A LLLLLLLLL LLLL LLL LLLLLLLLL LLLL LLL LLLLLLLLL L L L L LLLLLLLLL L L L L LLLLLLLLL L L L L LLLLLLLLL L L LLLLLLLLL L L LLLLLLLLL LL LL LLLLLLLLL LLL LLL LLLLLLLLL LLL LLL LLLLLLLLL LLL LLL LLLLLLLLL LLLL LLL LLLLL LLLL LLL Finiamo di comporre il piatto LLL LLLL LLL LLLL appoggiandovi L LL LL LLLL LLL due carciofi ripieni gratinati LL LL LLLL LLL e, un po’ riluttanti LL L LLLL LLL ma contenti per il risultato L L LLLL LLL ottenuto buttiamo L L LLLL LLL via gli splendidi pungiglioni di L L LLLL LLL carciofo prima di LL L LLLL LLL sederci a tavola e LL LL LLLL degustare il nostro LLL meraviglioso piatto L LLL LL LLLL LLL primaverile. LLLL LLL LLLL LLL LLLLL LLLL LLL spir

zioni

Finita la cottura apriamo il cartoccio vicino al lavandino così potremo continuare a bagnarci le mani con l’acqua fredda per evitare fastidiose ustioni (a meno che non siate dei feticisti del Foille), incidiamo la melanzana longitudinalmente e la svuotiamo da tutta la polpa che raccogliamo in un bicchiere da minipimer (o in un robot da cucina), oppure la versiamo direttamente in un passaverdure manuale. Frulliamo la polpa insieme a uno spicchio d’aglio a cui abbiamo tolto l’anima centrale, a un pizzico di sale, un filo d’olio, un cucchiaio di tahine e a una grattugiata di scorza di limone. Fatta la salsa, (fondamentale l’assaggio per regolare la quantità di sale) riempiamo i carciofi con un cucchiaio, spolveriamo coi semi di papavero e con le scaglie di pecorino romano. Mettiamo in forno a 120 gradi per 10 minuti. Intanto prepariamo i pancakes, prendiamo una generosa manciata (uniamo le mani e le riempiamo) di farina di ceci e aggiungiamo un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva e mezzo bicchiere d’acqua lavoriamo poi con una mano fino ad ottenere un impasto tra il liquido e il solido morbido. Scaldiamo una padellina piccola unta d’olio e versiamo un mestolino di composto stendendolo col dorso del mestolino fino a ottenere la dimensione desiderata, quando il bordo si stacca dal fondo della padellina iniziamo a girarla con una paletta e la facciamo cuocere e dorare da entrambi i lati, poi posiamo il pancake in un piatto e cuociamo gli altri, ne dovrebbero uscire 4. Prendiamo il vasetto di tonno e lo svuotiamo nel bicchiere del minipimer insieme al burro, frulliamo fino ad ottenere una crema ben amalgamata e senza grumi.

Ora facciamo la farcitura del pancake, un momento pieno di poesia tattile versiamo con un cucchiaio la mousse nel centro del pancake e lo rigiriamo su se stesso trasformandolo in un bellissimo pacchetto che contiene un gustosissimo regalo.

\\ 23


}

Kids Craft

•••

Magie

per mam e papa’

Pattern: Elisa Moroni ↘ www.ellicrea.blogspot.com 24 \\

Fotografie: Martina De Michelis ↘ www.lamarti.it


mma

J J Le trasformazioni del Polyshrink, un materiale plastico che si deforma con il calore e che lascerĂ a bocca aperta i vostri bimbi nel vederlo mutare, contorcersi e ridistendersi... proprio come una vera magia. Potrete realizzare insieme a loro decori per la festa del papĂ  e della mamma.

// 25


rogetti

mbe i p

Per ent ra .

n adulto

iuto di u

sario l’a

è neces

}

Kids Craft

26 \\


Regali per la mamma biro e braccialetto Informazioni tecniche e occorrente

Strumenti _forbici _fustelle _colla a caldo

Difficolta’ facile

****

Pattern del progetto

Materiali _Fogli di Polyshrink bianchi _matite colorate _tamponi a inchiostro _nastrini _filo di rame sottile _pompon _scotch biadesivo _carta vetrata fine _penne tipo bic _spatoletta di legno

IspirAzioni Ritagliare con le fustelle “big size” 6/7 fiori e 3/4 foglie dal polishrink, carteggiarli con carta vetrata fine, lo possono fare anche i bambini e si divertiranno molto. Farli colorare ai vostri bimbi con matite colorate o con i tamponi d’inchiostro (meglio se utilizzate quelli consigliati nelle istruzioni del polyshrink). Fare dei fori con la bucatrice su ogni fiorellino e fogliolina, tenendo conto che con il calore il materiale si restringerà del 45% e quindi anche il buco si rimpicciolirà. Scaldare il forno a 170° e inserire su un foglio di carta da forno tutti i fiori e le foglie, tenendole ben distanziate tra loro. Dopo qualche minuto (circa 3 min.) questo magico materiale si trasformerà, diventerà più piccolo e più spesso. Tiratelo fuori dal forno e fatelo raffreddare. A questo punto siete pronti per decorare la vostra biro: prendete il filo di rame e infilatelo nel foro fatto in precedenza di ogni fiorellino e fogliolina. Arrotolatelo e formate un piccolo bouquet con tutti gli elementi. Con un punteruolo fate un foro sul retro della biro e inserite il bouquet; fissatelo con un goccio di colla a caldo. Applicate una striscia di scotch biadesivo sulla biro e decorate con il nastrino, girandolo tutto intorno e facendolo aderire bene. Con un nastrino di colore contrastante fare un fiocchetto alla base del bouquet, in modo da rifinirlo e fissarlo ulteriormente. Per il braccialetto, \\ 27 infilare i fiorellini avanzati in un nastrino in tinta.


}

Kids Craft

Regali per il papa’ biro e segnalibro

28 \\

Tutt i

i ma

teri

ali d

i qu

est

o se

rviz

io s

ono

in


IspirAzioni

Pattern del progetto

n ve

J

ndit

a da

J

IMP

RO

J

NTE

J

Ritagliare con le fustelle o con le forbici dei tondi del diametro di circa 3/4 cm. (il numero dipenderà dalle lettere del nome che vorrete comporre). Fate scrivere con le matite colorate o con i tamponi il nome del papà (una lettera su ogni tondino). Fate dei fori con la bucatrice su ogni tondo e procedete come per i fiorellini del regalo della mamma fino passaggio del filo di rame che in questo caso sarà colorato (verde e blu). Una volta montate tutte le letterine sui fili di rame, decidete come disporle sulla biro e sul segnalibro; aiutandovi con lo scotch biadesivo attaccatele su tutto il bordo o anche in cima come per il bouquet. Ricoprire con un nastrino in tinta tutta la biro, facendo attenzione a sovrapporlo anche su parte dei fili di rame che tengono le letterine.

D’A UTO

RE

Per il segnalibro utilizzare la spatoletta di legno e ricoprirla con una strisciolina di tessuto tagliata a misura.

↘w ww .sta m

\\ 29

ping

.it


}

Riciclo

•••

Denim Roses...

ricicla il tuo denim!

30 \\


Patt e

rn: E

lisa

Mor

oni

↘w

ww.

ellic

rea.

blog

spo

t.co

m

Foto g

rafie

: Ma

rtin

a De

Mic

heli

s↘

www .lam

arti.

it

Un vecchio jeans da “riciclare” e voglia di personalizzare: è tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare queste denim roses. Semplici ma d’effetto, arricchiscono accessori e ogni sorta di look... do it yourself!

// 31


}

Riciclo

Pattern

del progetto Informazioni tecniche e occorrente _Un vecchio jeans gonna o pantalone _Uno spillone in acciaio _Bottoncini e cordoncini _Colla a caldo _Colla vinavil _Forbici

Difficolta’ facile

****

Ricalcare su un cartoncino e ritagliare il pattern di ogni petalo della rosa. Riportarli sui jeans tante volte quante indicate sui rispettivi disegni e ritagliarli. Spennellare tutti i petali con una soluzione di vinavil e acqua per renderli più rigidi e per dar loro una forma più naturale, pizzicandoli alla base e arrotolando la parte superiore. Lasciare asciugare. Iniziare ad assemblare la rosa aiutandovi con la colla a caldo: partendo dal centro del fiore che arrotolerete su se stesso, continuate a disporre i petali dal più piccolo al più grande sfalsandoli leggermente. Dagli altri avanzi di jeans ritagliare delle striscioline che arrotolerete o piegherete a vostro piacimento, per decorare la spilla. Inserite le rose e i vostri decori sulla spilla. Se fate fatica, potete anche incollarli, usando sempre la colla a caldo. Rifinite con un bottoncino e un nastrino.

32 \\


IspirAzioni

\\ 33


}

Crochet

Pattern: Elisa Moroni ↘ www.ellicrea.blogspot.com Fotografie: Martina De Michelis ↘ www.lamarti.com

•••

Aria di primavera...

34 \\


La delicatezza di un semplice fiore ripetuto pi첫 volte per realizzare il progetto che preferite... una sciarpa, una cintura o quello che la vostra fantasia vi suggerisce.

// 35


}

Crochet

36 \\


Pattern

del progetto

fiore

IspirAzioni Legenda abbreviazioni punti cat................. catenella mb................ maglia bassa mbss........... maglia bassissima ma................. maglia alta malts .......... maglia altissima

\\ Giro 1 14 mb all’interno di un anello magico. Chiudere con una mbss. \\ Giro 2 4 cat(=1 m altissima) 2 malts chiuse insieme, *5 cat, saltare una mb del giro precedente, 1 gruppo di 3 malts* Ripetere da * a * per 5 volte. Chiudere con una mbss nella quarta cat delle 4 cat di partenza. \\ Giro 3 3 cat(= 1 m alta) 5 ma nello spazio di 5 cat del giro precedente, *2 cat, 6 ma* nello spazio di 5 cat del giro precdente. Ripetere da *a* per 5 volte. Chiudere con una m bss nella terza cat delle 3 cat di partenza. \\ Giro 4 4 cat(=1 malts) 5 malts nelle 5 ma del giro precdente, 4 cat,1 mbs nello spazio di 2 cat del giro precdente, *4 cat 6 malts nelle 6 ma del giro precdente 4 cat 1mbss* Ripetere da *a* per 5 volte. Chiudere con una mbss nella quarta cat delle 4 cat di partenza. Realizzare 12 fiori nei colori alternati e unirli tra loro con l’ago o con l’uncinetto e maglie bassissime. Gruppo di 3 malts= lavorate per tutti e 3 i punti solo la prima parte del punto senza chiuderlo, in modo da ottenere 3 maglie sull’uncinetto che chiuderete insieme con l’ultimo gettato.

Informazioni tecniche e occorrente

materiale utilizzato _filato di cotone rosa antico e azzurro strumenti _uncinetto n. 5 dimensioni _lunghezza sciarpa cm 150 circa _diametro singolo fiore 13 cm circa

Difficolta’ medio

****

\\ 37


Silvia Romani ↘ creazionidelcentro.blogspot.com

38 \\ Fotografie: Silvia Romani ↘ dettaglirubati.blogspot.com

}

Knitting-Addi


Chi non si ricorda la filastrocca delle elementari per imparare i mesi e le stagioni? Effettivamente il tempo di Marzo ci mostra spesso le 4 stagioni in 12 ore. Ecco una rivisitazione di un paio di anonimi stivali neri di gomma.

•••

Marzo pazzerello, esce il sole e porti l’ombrello

// 39


}

Knitting-Addi

Occorrente

_50 gr di lana tipo sport del colore che preferite (qui fucsia) _1 paio di stivali di gomma

con la gamba piuttosto larga _Addi Kingsize o ferri da maglia circolari nr 6 _ago da lana

Difficolta’ con Addi facile

**** con ferri circolari 40 \\

media

*****


larga

IspirAzioni

Pattern

del progetto Montare tutte e 46 le maglie sulla Addi o 46 punti sui ferri circolari. Lavorare per 80 giri/ righe sempre in tondo a maglia rasata (con la Addi basterà ovviamente girare la manovella finché il contagiri non segnerà 80) Chiudere. Piegare il tubo a metà infilando rovescio contro rovescio una metà del tubo dentro l’altra. Otterrete un tubo più corto a maglia rasata dritta sia fuori che dentro. Cucite l’ estremità del tubo in modo che questo rimanga comunque aperto ma con un misura fissa. Ripete l’operazione per la seconda gamba. Prima di infilare gli stivali infilate lo scaldamuscoli in modo da infilarne la parte bassa all’imboccatura degli stivali. Fate un bel risvolto. Se volete potete anche attaccare con la colla a caldo lo scaldamuscoli allo stivale, ma questo non vi permetterà poi di lavarello separatamente e di cambiare colore ogni volta che lo desidererete.

\\ 41


Riciclo creativo-cucito

m

}

u

lir

g tta

i↘

an

ia

e:

afi gr

o

t Fo om

n

e

io az

m

i

lv

Si

o aR

42 \\

i↘

an

cr

lce

e id

b

o.

r nt

.c ot

sp

g lo

l

i.b

lv Si

m Ro

de

t ba

s og

po

o t.c


Spesso capita di ritrovarsi con camicie ancora belle con i colli e i polsini lisi e rovinati. Ecco un paio di idee per far rinascere la camicia re-inventandone forma, funzione e utilizzatore…

una camicia •••

C’era una volta

// 43


}

Riciclo creativo-cucito

Pattern

del progetto 44 \\

pantaloni da ba


ambino

IspirAzioni Prendete un paio di pantaloni della tuta che vadano bene a vostro figlio. Girateli a rovescio e infilate una gamba nell’altra in modo da ottenere metà pantalone con le cuciture in evidenza. Date una stirata per appiattire bene le cuciture. Prendete la camicia appiattitela bene e appoggiate i pantaloni su uno dei due davanti della camicia in modo che la parte interna della gamba (quella dove c’è la forma del cavallo) sia appoggiata lungo il fianco della camicia. In questo modo non dovrete cucire l’interno della gamba. Segnate il profilo della tuta rimanendo abbondanti di circa 2 cm lungo i fianchi in modo che i pantaloni non risultino troppo stretti quando li avrete cuciti, di 3 cm lungo la parte alta, in modo da lasciare stoffa per fare la coulisse e di 4 cm in fondo alla gamba per l’orlo. Tagliate lungo il profilo facendo attenzione a prendere insieme il davanti e il dietro della camicia. Fate la stessa cosa con l’altro lato davanti. Avrete così creato le due gambe.

Occorrente

_una camicia da uomo _elastico alto 2 cm _filo per cucire in tinta _pantaloni della tuta _spilla da balia

Difficolta’ mediA

****

Rifilate con lo zig zag il contorno delle due gambe e cucite dritto contro dritto il lato esterno di ciascuna. Tenete una delle due gambe girata a rovescio, raddrizzate l’altra e infilatela nell’altra in modo che le due forme del cavallo combacino. Cucite le due gambe insieme: partite da un’estremità e arrivate all’altra seguendo la linea curva del cavallo. Ora i pantaloni sono assemblati. Prendete la misura della vita di vostro figlio e tagliate l’elastico aggiungendovi 2 cm da accavallare per la cucitura. Girate 2,5 cm del bordo superiore verso l’interno dei pantaloni per formare la coulisse e cucite lasciando un pezzettino aperto per infilare l’elastico. Aiutandovi con una spilla da balia inserite l’elastico e cucite insieme le due estremità in modo da formare un anello. Finite di cucire la coulisse. Fate l’orlo ai pantaloni.

\\ 45


}

Riciclo creativo-cucito

Pattern

del progetto 46 \\

gonnellina da b


bambina

IspirAzioni

Occorrente

_una camicia da uomo _elastico alto 2 cm _filo per cucire in tinta _una gonnellina _spilla da balia _leva-punti o forbicine appuntite

Prendete una gonnellina che vada bene a vostra figlia, di forma semplice. Giratela a rovescio e stiratela per appiattire bene le cuciture. Appoggiatela sulla camicia in modo che il centro della gonnellina coincida con l’apertura della camicia. Fate attenzione ad appoggiare la vita della gonna in corrispondenza di uno dei bottoni, in modo da poterlo sfruttare come bottone di chiusura e tagliate la vita 2,5 cm più in alto. Segnate sulla camicia la sagoma della gonna, tenendo un margine per la cucitura di circa mezzo centimetro tutto intorno e di 2,5 cm in alto, lungo la vita, per creare una coulisse dove infilare l’elastico. Tagliate la stoffa facendo attenzione a tagliare insieme davanti e dietro della camicia. Rifilate con lo zig zag i bordi delle sagome così ottenute. Cucite dritto contro dritto i due pezzi della gonna lungo i fianchi, fate l’orlo in fondo. Per la coulisse girate 2,5 cm di stoffa verso l’interno della vita e cucite lasciando aperte le due estremità. Aiutandovi con una spilla da balia inserite l’elastico per la coulisse e fermatelo cucendo le due estremità direttamente alla gonna. Con un leva-punti create una piccola asola all’interno della coulisse in corrispondenza dell’asola esterna e del suo bottone.

Difficolta’ mediA

****

\\ 47


Eventi da non perdere

rrr

48 \\


Mettiamoci una pezza L'Aquila 6 aprile 2012 *** Un’azione di urban knitting da svolgersi nel centro storico di L’Aquila a partire dal 6 Aprile 2012, terzo anniversario del sisma. Cento metri quadrati di superficie da ricoprire con pezze lavorate a maglia, con l’uncinetto, lasciando alla creatività di ciascuno la scelta dei colori, dei filati e dei punti da utilizzare. ↘ www.facebook.com/pages/Mettiamoci-Una-Pezza/253958188011352?sk=info Florarte Bomporto (Modena) 7.9 aprile 2012 *** Mostra mercato di fiori e piante, idee per il giardino, oggetti d'arte, gioielli, dipinti... ↘ www.florarte.eu Fuori salone 2012 Milano 17.22 aprile 2012 *** Durante il salone del mobile di Milano, ci saranno diverse manifestazioni di design e creatività in alcune delle zone più glamour della città. ↘ http://fuorisalone.it/info2012/

Corsi Creativi CentrOlistico-Sesto San Giovanni (Mi) 5 maggio 2012 *** Corsi di cucito, cucito creativo, maglia e uncinetto ↘ www.centrolistico.blogspot.it/p/calendario-corsi-20102011.html Knitting Relay Castello Aragonese (Taranto) 15.16 maggio *** Knitting Relay è la staffetta del lavoro a maglia. Nasce con l’intento di una piacevole condivisione tra persone che si esprimono “creando”. Una nuova rete sociale che passa da internet alle case e ai laboratori di menti&mani creative. Un nuovo modo di fare contatto, di creare scambi, ampliare orizzonti, di “intrecciare” amicizie. ↘ http://knittingrelay.blogspot.it Perugia Flower show Perugia-Giardini del Frontone *** 25/27 maggio 2012 Mostra mercato di fiori e piante insolite ↘ www.perugiaflowershow.com

}

Orticola 2012 Milano 11.13 maggio 2012 *** Mostra mercato di fiori e piante ↘ www.orticola.org/orticola/

w Estero

Pour l'amour du fil Nantes (Francia) 18.21 aprile 2012 *** Salone internazionale della creazione tessile ↘ www.pourlamourdufil.com Creative stitches & Hobbycrafts Liverpool 26.28 aprile 2012 *** Fiera del ricamo e degli hobby creativi. ↘ www.ichf.co.uk/csh/?show=liverpool Cake International Londra-Regno Unito 27.29 aprile 2012 *** The sugarcraft and cake decorating show ↘ www.ichf.co.uk/cake/

\\ 49


Design: Marina Pica ↘ www.lazurite.it

IspirAzioni 02  

A creative random magazine

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you