Page 1

XXIII EDIZIONE

ROMA CITTÀ CREATIVA


INDICE I NUMERI DEL FESTIVAL

4

INTRODUZIONE XXIII EDIZIONE

6

DICHIARAZIONI

8

CINEMA ITALIANO

19

FUOCO SUL REALE

30

FESTIVAL ISOLA MONDO “East is East”

37

CINEMA INTERNAZIONALE

50

EUROPEAN WOMEN FILMAKER

62

ROMA CITTà CREATIVA

66

I MUNICIPI SULL’ISOLA TIbERINA

67

CONCORSO MAMMA ROMA E I SUOI QUARTIERI

68

GENERATION

71

EVENTI DI SOLIDARIETà

74

EVENTI COLLATERALI

81

PREMIO MIGRARTI

82

MOSTRE

84

EVENTI LETTERARI & POESIA

88

LE SALE

90

IL TEAM

92


IDEATO E PRODOTTO DA

CON IL CONTRIbUTO DI

ER

E

A LE

I AM CI

UR

A SS O C I

E ION CULT AZ

DI T STEV RA

CON IL PATROCINIO DI

CON IL SOSTEGNO CON DI IL SOSTEGNO IN COLL

MA

MEDIA PARTNER MEDIA PARTNER

CON IL SOSTEGNO DI

IN COLLAbORAZIONE CON

MAIORA FILM PARTNER CULTURALI


MAIN PARTNER

PARTNER UFFICIALI

ISTITUZIONI CULTURALI

RADIO UFFICIALE

MEDIA PARTNER

PARTNER TECNICI


I NUMERI DEL FESTIVAL 80 GIORNI DI PROIEZIONI ED EVENTI 4 SALE 240 FILM 80 PROIEZIONI GRATUITE 40 PROIEZIONI GRATUITE V.O. con sottotitoli in inglese 6 PAESI ISOLA MONDO 4 GIORNI FESTIVAL VR 70 PRESENTAZIONI LETTERARIE 80 DAYS OF SCREENINGS AND EVENTS 4 VENUES 240 MOVIES 80 FREE MOVIE SCREENINGS 40 FREE O.V. MOVIES with english subtitles 6 ISOLA MONDO’S COUNTRIES 4 VR FESTIVAL DAYS 70 LITERARY PRESENTATIONS/BOOK READINGS


L’immagine che caratterizza l’edizione de l’Isola del Cinema di quest’anno ha per protagonista l’attrice Giulietta Masina nel film “Lo sceicco bianco” di Federico Fellini ed è un invito rivolto a Roma e alla sua rinnovata energia creativa!


6

L’Isola del Cinema, giunta alla sua XXIII edizione, si consolida come festival di particolare interesse culturale capace di accogliere un pubblico sempre più numeroso nella splendida isola Tiberina, da sempre location d’eccezione del festival. Oltre al Patrocinio di alcune tra le più prestigiose istituzioni italiane ed istituzioni culturali, anno dopo anno si avvale di Patrocini internazionali frutto delle collaborazioni con le Ambasciate e gli Istituti di Cultura dei Paesi ospitati nell’ambito della sezione dedicata alla cinematografia estera, Festival Isola Mondo, quest’anno con un Focus a ritroso dall’Australia ai Balcani Occidentali. L’Isola del Cinema per la XXIII edizione, avrà il nome di Roma, Città Creativa doveroso omaggio al riconoscimento da parte dell’Unesco alla città, “Rome City of Film”. Il Festival continuerà a portare al pubblico il grande cinema d’autore nelle sue diverse sfumature ed espressioni: dalle Anteprime del cinema internazionale, alle opere prime e seconde di giovani talenti italiani, dalle produzioni dell’Industria Cinematografica alle produzioni indipendenti provenienti dall’Italia e da ogni parte del mondo. L’offerta culturale si arricchisce con iniziative dedicate ad un pubblico di giovani: il cinema e il gaming, la realtà immersiva, la sezione Generation. Ampio spazio nel ricco calendario de L’Isola del Cinema agli eventi collaterali legati all’interazione tra il Cinema e le altre Arti: Letteratura, Poesia, Musica, Teatro. L’Isola presta sempre più attenzione ai temi dell’Accoglienza e della Solidarietà: si rinforza il progetto che porta il Cinema nelle strutture ospedaliere grazie alla collaborazione con il Fatebenefratelli e Rai Cinema e si rinnova l’appuntamento fisso per la raccolta fondi destinati a Sant’Egidio; infine ricordiamo gli appuntamenti gratuiti per rendere la cultura accessibile a tutti. Sempre alta l’attenzione all’inclusione, sia con l’abbattimento di barriere architettoniche, sia con le proiezioni fruibili dagli ipovedenti e non udenti.


Reaching its XXIII edition, L’Isola del Cinema is hardening as a festival of peculiar cultural interest, capable of hosting an increasing number of spectators on the wonderful Tiber Island, its location ever since. In addition to the patronage of some of the most prestigious Italian and International Cultural Institutions, every year L’Isola del Cinema benefits from a number of International sponsorships, results of several collaborations with Embassies and Cultural Institutes. Those institutes represent the countries hosted every year in the section dedicated to foreign film productions, Isola Mondo Festival, that this year is focused eastward, from Western Balkan to Australia. For 2017 edition, L’Isola del Cinema will be entitled Roma, Città Creativa, a tribute to the recognition gave by the UNESCO to our City: “Rome, City of Films”. The film festival will continue to pursue its mission: to bring to the audience the art movie in its different forms and expressions. From the premières of International movies, to the first and second works of young Italian talents, from Film Industry productions to the independent ones coming from Italy and from all over the world. The cultural offer enhances with initiatives dedicated to the young audience: cinema and gaming, virtual reality, the Generation section. The crowded agenda of L’isola del Cinema will give space to collateral events linked to the interaction between Cinema and other arts: Literature, Poetry, Music, Theatre. L’Isola becomes more and more careful to the Hospitality and solidarity issues with the project “Cinema in Ospedale”. In partnerships with Fatebenefratelli and Rai Cinema, L’Isola renews the standing appointments to raise funds destined to S. Egidio. It is important to highlight the free initiatives that L’Isola del Cinema proposes to make culture available to all: the free cinema in Tiber Island square, dedicated to our foreign audience, with V.O films subtitled in english, exhibition itineraries, literature and poetry. High attention is paid to the abolition of architectural barriers and with screenings available to partially sighted and deafs.

7


GIORGIO GINORI Direttore Artistico

UN “GENIUS LOCI” CHIAMATO CINEMA

8

Gli antichi romani avevano il culto del “Genius Loci” e indubbiamente questo “spirito del luogo” sembra aver segnato fortemente la città di Roma a favore del Cinema: da “Vacanze Romane”di William Wyler sino a “La Dolce Vita” di Federico Fellini, da “Roma Città Aperta” di Roberto Rossellini fino a “Mamma Roma” di Pier Paolo Pasolini, la città è sempre stata grande protagonista e luogo di geniale ispirazione cinematografica. E anche in tempi recenti il Cinema Italiano ha saputo raccontare con grande successo una città che vuole identificarsi non solo con il Centro Storico ma anche con la Periferia, sempre più protagonista e luogo di creatività: da “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino a “Lo Chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti, da “Non Essere Cattivo” di Claudio Caligari a “Perfetti Sconosciuti” di Paolo Genovese (per citarne solo alcuni). Nel 2016 l’UNESCO ha definito Roma “City Of Film” e L’Isola del Cinema (che si avvale del patrocinio di questa prestigiosa istituzione), ha voluto intitolare questa 23° edizione “Roma Città Creativa”, anche come emblema di una grande creatività di cui la nostra città è sicuramente ricca e ha bisogno di esprimere, di rappresentare, non solo nel Cinema. E lì, sull’Isola Tiberina, patrimonio artistico dell’umanità, verranno riproposti anche quest’anno gli elementi che caratterizzano il nostro festival: la ribalta per il Cinema Italiano aperto alla creatività di giovani talenti, il Laboratorio Internazionale con film da ogni parte del mondo, il Salotto cinematografico e culturale unito al piacere dell’incontro. Così la Settima Arte potrà distendersi lungo il fiume Tevere e le emozioni saranno condivise su grande schermo insieme agli altri spettatori, sullo sfondo di Roma, Città Creativa e Universale.


Ancient romans follow the cult of “Genius Loci” and this “spirit of the place” certainly left a mark the destiny of Rome and Cinema: from “Roman Holiday” by William Wyler to “La Dolce Vita” by Federico Fellini, from “Rome, Open City” by Roberto Rossellini to “Mamma Roma” by Pier Paolo Pasolini, Rome has always been protagonist and a place of ingenious cinematographic inspiration. Even recently Italian Cinema has been able to describe successfully a city that wants to identify not only with old town centre but also with suburbs that are becoming more and more protagonist and place for creativity: from “The Great Beauty” by Paolo Sorrentino to “They Call Me Jeeg” by Gabriele Mainetti, from “Don’t Be Bad” by Claudio Caligari to “Perfect Strangersi” by Paolo Genovese. In 2016 Rome has been defined “City Of Film” by the UNESCO and L’isola del Cinema (that uses the sponsorship of this prestigious institution), wanted to entitle this 23th edition “Roma Città Creativa” to wish a great creativity to the city of Rome, already rich of it, that needs to express, represent , not only within Cinema. On the Isola TIberina, artistic heritage of humanity, L’Isola del Cinema will propose again, as in the other years, the elements that characterize our film festival: the limelight of Italian Cinema, open to the creativity of young talents, Laboratorio Internazionale with films from all over the world, cinematographic and cultural meetings. This way the Seventh Art will be able to sprawl out down Tevere and the emotions will be share on big screen with the audience, on the background of Rome, Creative and universal City.

9


10

La XXIII edizione de “L’Isola del Cinema” porta con sé un titolo nuovo, calzante, accattivante: “La Città Creativa”. Ormai è infatti impossibile non associare Roma al Cinema, dalla grande industria figlia del secolo precedente, era che ha immortalato la Città Eterna rendendola degna di questo nome. I quartieri della Capitale che si affollano sulle sponde serpentine del Tevere sono oggi più che mai meta di registi ed intellettuali, scrittori e produttori non solo italiani, e questa Kermesse, come dimostra la sua pluridecennale esperienza e presenza sul territorio, sa dare voce a questo sentimento. Da Giugno a Settembre l’Isola Tiberina, uno dei cuori geografici di Roma, ancora una volta farà battere il cuore dell’industria cinematografica. La Direzione Generale Cinema che rappresento guarda con vivo compiacimento all’iniziativa ed auspica altresì sempre nuovi e maggiori traguardi. The XXIII edition of “l’Isola del Cinema” has a new title that fits perfectly the definition of “città creativa”. It’s indeed impossible not to associate the city of Rome with the cinema, the big industry of the 19th century which has made the Eternal City worthy of this name. The neighbourhoods of the capital along the Tiber’s banks attract today, more than ever, many film directors, intellectuals, writers and producers from all over the world. They consider Rome the reference point for the cinema and this kermess confirms that. Isola Tiberina, in the centre of Rome, will be once again the heart of the Film Industry from June to September. The Direzione Generale Cinema (General Directorate for Cinema) that I represent is very satisfied with this initiative and it hopes to reach new and more challenging goals.


NICOLA bORRELLI Direttore Generale per il Cinema del Ministero dei Beni e delle AttivitĂ Culturali e del Turismo

11


PAOLO MASINI

Mibact – Responsabile Progetto MigrArti Consigliere del Ministro Dario Franceschini MIGRARTI, UN PROGETTO DAI PENSIERI LUNGHI.

12

Un Progetto nuovo nel suo genere, non solo per l’Italia. MigrArti è l’impostazione che come Mibact, grazie ad un’intuizione del Ministro Franceschini, abbiamo voluto dare al tema dell’immigrazione. Conoscere dal profondo chi sono gli immigrati e i nuovi italiani che nel nostro Paese sono venuti a vivere. Farlo con gli occhi della loro cultura e delle loro tradizioni. Ma soprattutto con la loro incredibile creatività fatta di mille colori. Dando loro l’opportunità di farsi conoscere con gli strumenti che sono loro più congeniali. A partire proprio dai ragazzi di seconda generazione, che rappresentano quel coacervo di tradizioni, culture e creatività. Il più fertile humus per la nostra società del futuro. Lo facciamo attraverso spettacoli dal vivo, rassegne cinematografiche, realizzazione di corti e da questa edizione, in collaborazione con Rai, anche di Cartoon. Ci sembra un modo nuovo e intelligente di affrontare il tema, portando il nostro piccolo contributo ad una società più’ consapevole e conseguentemente più accogliente. Il Premio MigrArti è frutto dell’idea grafica di una ragazza di Merano che si è aggiudicata il concorso destinato a tutti i licei artistici e della manualità di un ebanista di Lampedusa. Un logo che “si fa carne” con il legno dei barconi di Lampedusa strumento di speranza, ma anche, troppo spesso di morte. Ringrazio L’Isola del Cinema per offrirci la possibilità di mostrare i nostri corti che viaggiano in giro per il mondo, senza confini e senza barriere dando la possibilità al pubblico di toccare con mano questo grande fermento culturale. Un percorso utile per capire e conoscere meglio e conseguentemente non avere paura dell’altro. Piuttosto cogliendo il nuovo che proprio l’altro porta con sé. A partire dalla loro creatività. Buona visione a tutti.


MigrArti is a new project that took shape from an idea of Dario Franceschini, the Italian Minister of Cultural Heritage and Activities and Tourism. The aim of the project is to give value to immigration. It’s very important to get to know the migrants and the new Italians who live in our country, and the way we want to do it is by letting them express their culture, their traditions and their incredible and colorful creativity. We give them the chance to be known by choosing the way they are more comfortable with. The project has a special focus on the second generation of migrants who represent a mixture of traditions, cultures, creativity and the future of our society. The project will achieve its purpose through live performances, film festivals, short films and from this edition, in collaboration with Rai, MigrArti Cartoon as well. We think this is a new and smart way of facing the topic and we want to help our society be more aware and therefore more welcoming. The Premio migrArti comes from a national competition where all high schools of art and design participated. The competition was won by a girl from Merano and her logo was chosen as the official one for MigrArti’s Project. The same logo was hand-made by a cabinet maker from Lampedusa. He made it with the same wood used to build Lampedusa’s boats, which mean hope for the migrants but they often, sadly, cause death too. I would like to thank l’Isola del Cinema for giving us the opportunity to screen our short films shot all over the world without boundaries and barriers. This gives the chance to the audience to be aware of the incredible melting-pot. An important path that helps get to know each other better and therefore not to be scared of one another. The key is to understand who we are, and there’s no better way to start than from creativity. Enjoy the show, everyone!

13


CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA

14

Il Centro Sperimentale di Cinematografia rinnova la sua partecipazione al festival L’Isola del cinema. Il CSC - Cineteca Nazionale metterà inoltre in mostra anche un saggio del proprio vastissimo archivio fotografico con due esposizioni, una dedicata a “Cinema e Cibo”, e l’altra, inedita, dedicata a “I luoghi di Roma nel cinema”. Due gallerie di immagini che attraversano tradizioni e abitudini culinarie degli italiani, ma anche luoghi della capitale che non sono soltanto la Fontana di Trevi della Dolce vita… Un altro appuntamento importante, alla presenza della Preside Caterina d’Amico, sarà dedicato alla Scuola Nazionale di Cinema, che in ottant’anni ha visto nascere nelle proprie aule molti fra i più prestigiosi esponenti del nostro cinema. Verranno presentati i corsi delle cinque sedi (Roma, Torino, Milano, L’Aquila, Palermo), volti a formare gli operatori in campo cinematografico: produttori, registi, sceneggiatori, attori, direttori della fotografia, montatori, musicisti, scenografi, costumisti, tecnici del suono, animatori…


The Experimental Cinematography Centre renews its participation in the festival Isola del Cinema. CSC - National Film Library will showcase an essay of its extended photographic archive with two exhibitions, the first dedicated to “Cinema e Cibo” and the second one, that is unreleased, addressed to “I luoghi di Roma nel cinema”. Two galleries of images that pass through traditions and italian culinary habits, but also places of the Eternal City that are not just Fontana di Trevi seen in La Dolce Vita... Another date, with the presence of the Principal Caterina d’Amico, will be dedicated to Scuola Nazionale di Cinema that in eighty years has seen many of the most prestigious exponents of our cinema in his classrooms. The courses of the five headquarters (Rome, Turin, Milan, L’Aquila, Palermo) will be disclosed and they will be necessary to build film related operators: producers, directors, screenwriter, actors, directors of photography, editors, musicians, set designers, costumers, sound engineers, animators…

15


MARCO SPAGNOLI Giornalista, Critico, Regista e Consulente de L’Isola del Cinema

UN’UTOPIA LUNGA UN’ESTATE INTERA

16

Sin dalla sua nascita, L’Isola del Cinema assomiglia più ad una vera e propria “utopia” che ad un luogo fisico dove si vive e si respira il cinema, serata dopo serata. Proiezioni, incontri, dibattiti, ma anche libri, cibo, musica, e discussioni in una cornice talmente affascinante da sembrare quasi una scenografia, rendono questo evento più uno spazio dell’anima che un luogo fisico. Da oltre due decadi, tra anteprime, retrospettive e semplici riproposte di film passati, spesso, troppo velocemente nelle sale cinematografiche, l’Isola del Cinema è diventata il luogo di incontro e di riflessione estiva per eccellenza per il cinema italiano alla prova di sfide sempre più complesse ed importanti. Un evento catalizzatore di idee e di cultura, di passioni e di idee, di film e attori ed attrici, che in oltre vent’anni ha visto scorrere sul suo grande schermo il meglio della produzione a cavallo del ventesimo e del ventunesimo secolo. Un luogo unico, uno spazio indimenticabile che negli Ottanta anni dalla nascita di Cinecittà ricorda sempre a tutti quanti noi come il cinema sia, naturalmente, nel cuore della città di Roma sia dal punto di vista metaforico che concreto, con il Tevere che fluisce baldanzoso sotto lo schermo su cui, invece, scorrono i film più importanti, commoventi, emozionanti, interessanti e divertenti del nostro tempo.


Ever since its creation, l’Isola del Cinema has always been more like a real “utopia” than a physical place, where cinema can be lived and breathed night after night. Screenings, meetings, debates but also books, food, music and conferences in such a fascinating setting that it almost seems like a scenery, making this event considered like a space for the soul rather than a physical site. For more than two decades, between movie premieres, retrospectives and simple screenings of past movies that were often removed from movie theatres too soon, L’Isola del Cinema has become the perfect venue for summer meetings for the Italian movie scene, that is facing more and more complex challenges. An event able to catalyze ideas and cultures, passions and ideas, movies, actors and actresses, that for the past twenty years projected on its screens the best of movie productions over the past two centuries. A unique place, an unforgettable location that, since Cinecittà was born up to the 80’s, has always been a reminder for everybody like us how cinema is, naturally, in the heart of Rome both metaphorically and concretely, with Tevere flowing boldly under the screen on which, instead, the most important, moving, exciting, interesting and fun movies of our time are screened.

17


LEGENDA

Commedia Drammatico 18

Triller-Giallo Storico-Biografico Documentario Fantascienza Avventura Animazione


CINEMA ITALIANO Tra nuovi registi pronti a contaminare i generi e maestri applauditi all’estero il nostro Paese torna ad affermarsi nel mondo e nel cuore degli spettatori. L’Isola del Cinema ha sempre promosso il Cinema Italiano con il sostegno ai nuovi registi e omaggio agli autori affermati. Premio Groupama Assicurazioni Opera Prima e Seconda e Ciak d’Italia sono le sezioni che guideranno lo spettatore alla conoscenza dei talenti esordienti del nuovo cinema italiano e alla consacrazione dei grandi autori. I film proposti, appartenenti all’ultima stagione cinematografica, saranno accompagnati da un’introduzione critica e dalla presenza di registi, attori e altre professionalità del mondo del cinema.

19 Italian movies are appreciated worldwide and loved by the audience thanks to the emerging filmmakers’ work and the successful filmmakers known abroad. L’Isola del Cinema has always promoted the Italian Cinema by supporting new film directors and honouring the most famous ones. Thanks to the sections Premio Groupama Opera Prima e Seconda and Ciak d’Italia the audience will discover the emerging Italian talents and will see the greatest authors’ work. Film directors, actors and other experts working in the film industry will be joining the screenings of the last season movies. Some of those screenings will be introduced by some notorious film critics.


PREMIO GROUPAMA

ASS I C U R A Z I O N I

OPERA

PRIMA E SECONDA L’Isola del Cinema punta da sempre sui giovani Talenti Italiani, dedicando loro ampio spazio nella programmazione con la volontà di valorizzare la nuova cinematografia. La promozione dei nuovi giovani talenti avviene attraverso il Premio Groupama Opera Prima e Seconda, una selezione tra le migliori opere d’esordio dell’ultima stagione cinematografica. Le proiezioni saranno accompagnate dalla presenza del regista e del Cast e seguite da un dibattito moderato da un critico cinematografico. Il Premio sarà decretato da una Giuria qualificata, tutta al femminile, di cui fanno parte giornaliste e professioniste del settore audiovisivo.


L’Isola del Cinema gives space to the young Italian talents promoting and encouraging their work thanks to the Premio Groupama Opera Prima e Seconda. It is a selection of the best debut movies of the last season. The director and the cast will be joining the screenings which will be followed by a moderate debate with a film critic. The movies will be selected by a qualified jury of journalists and experts of the audiovisual field.

CUORI PURI Roberto De Paolis

Italia 2017

Cinema

115 min

Agnese e Stefano sono molto diversi. Lei, 18 anni, frequenta la chiesa e sta per compiere una promessa di castità fino al matrimonio. Lui, 25 anni, è un ragazzo dal passato difficile che lavora come custode in un parcheggio di un centro commerciale. Dal loro incontro nasce un sentimento vero, fatto di momenti rubati e di reciproco aiuto. Il desiderio l’uno dell’altra cresce sempre di più, fino a quando Agnese, incerta se tradire i suoi ideali, si troverà a prendere una decisione estrema e inaspettata. Agnese and Stefano are so much different from each other. She is a fresh 18 years old, lives with a straight and devoted mother, attends the church and she’s about to make a promise of chastity until she gets married. He is a 25 with a hard past, he works as guardian of a mall’s car park, near a huge rom camp. Between them will born a true feeling, made of stolen moments and mutual help. Their desire grows every day until Agnese, uncertain of betraying his ideals, will have to make an important, extreme and unexpected decision


IL PADRE D’ITALIA Fabio Mollo

Italia 2017

Good Films

93 min

Paolo ha 30 anni e conduce una vita solitaria. Il suo passato è segnato da un dolore che non riesce a superare. Una notte, per caso, incontra Mia, una problematica coetanea al sesto mese di gravidanza, che mette la sua vita sottosopra. Paolo si offre di riaccompagnarla a casa... Paolo is a 30-years-old man living a lonely life. He had a difficult past that he can’t overcome. One night, he meets Mia, a six months pregnant girl who will change his life. He offers to give her a lift to make sure she gets home safe...

IL PERMESSO 48 ORE FUORI Italia 2017

Claudio Amendola

22

Eagle Pictures

91 min

Quattro personaggi il cui comune scopo sono le 48 ore che li separano dal rientro nel Carcere di Civitavecchia. Claudio Amendola, alla sua seconda regia, è il burattinaio di tre uomini e una donna di età ed estrazione sociale differenti, che devono decidere come utilizzare questa breve finestra di libertà prima che si richiuda. Four characters, associated for the 48 hours they can spend in freedom before to come back to Civitavecchia’s prison. Claudio Amendola, at his second direction, is the puppet master of three men and a woman of different ages and class origins that have to decide how to use their freedom before the time is up.

IN GUERRA PER AMORE Pif

Italia 2016

01

Distribution

99 min

Mentre il mondo è nel pieno della seconda guerra mondiale, Arturo vive la sua travagliata storia d’amore con Flora. I due si amano, ma lei è promessa sposa al figlio di un boss. Per sposarla, il protagonista deve ottenere il “sì” del padre della sua amata che vive in un paesino siciliano. Arturo ha un solo modo per raggiungere l’isola: arruolarsi nell’esercito americano che si prepara per lo sbarco in Sicilia. During the Second World War, Arturo lives his troubled love story with Flora. They love each other, but she is destined to marry the son of an important boss. To marry the girl, he has to receive approval from his beloved’s father that lives in a small sicilian town. Arturo, has just one way to reach the island: enlist the american army that is preparing to disembark in Sicily.


MOGLIE E MARITO Simone Godano

Italia 2017

WarnerBros

Italia

100 min

Andrea e Sofia erano felici, ora pensano al divorzio. Ma a seguito di un esperimento scientifico di Andrea si ritrovano improvvisamente uno dentro il corpo dell’altra. Si ritroveranno lei nei panni di lui, geniale neurochirurgo che porta avanti una sperimentazione sul cervello umano, lui nei panni di lei, ambiziosa conduttrice televisiva in ascesa. Andrea and Sofia used to make a nice couple. They are risking divorce. But right after a scientific experiment Andrea conducted, they literally swap bodies. She is in his shoes, a brilliant neurosurgeon who’s been conducting an experiment on human brain. He is in her shoes, an ambitious TV presenter whose popularity is growing.

LA RAGAZZA DEL MONDO Marco Danieli

Italia 2016

Bolero Film

101 min

Quello di Giulia è un mondo antico e sospeso, fatto di rigore e testi sacri. Quello di Libero è il mondo di tutti gli altri, di chi sbaglia, di chi si arrangia e di chi ama senza condizioni. Quando Giulia incontra Libero scopre di poter avere un altro destino. Per i due ragazzi inizia un intenso periodo di vita insieme. Giulia lives in her own world made of rigour and sacred texts. She is determined to leave out who’s not part of that world. Libero is a boy living in a world where there’s space for everyone, where people make mistakes, where people try and love without conditions. When Giulia meets Libero she discovers she has another destiny she can choose.

SMETTO QUANDO VOGLIO MASTERCLASS Sidney Sibillia

Italia 2017

01

Distribution

118 min

L’ispettore Paola Coletti chiede al detenuto Zinni di rimettere su la banda, creando una task force al suo servizio che entri in azione e fermi il dilagare delle smart drugs. Agire nell’ombra per ottenere la fedina penale pulita: questo è il patto. Il gruppo per portare a termine questa nuova missione dovrà rinforzarsi, riportando in Italia nuove reclute tra i tanti “cervelli in fuga” scappati all’estero. The policewoman Paola Coletti asks the prisoner Pietro Zinni to bring his criminal association back together. She granted him the prison sentence reduction and a clean record for the whole group if Pietro Zinni, the boss, together with his criminal association help the police stop the trade of smart drugs. To start the mission they must first gather up a few skilled graduates who migrated abroad.

23


24

A partire da Giugno, verrà presentata una selezione delle migliori opere cinematografiche italiane dell’ultima stagione. Al centro delle serate, registi, attori, sceneggiatori e professionalità del cinema saranno protagonisti con incontri e dibattiti, pronti a rispondere alle curiosità del pubblico. Verranno riproposte le migliori opere dell’ultima stagione per far rivivere al pubblico piacevoli momenti di condivisione insieme ai protagonisti dei film in programma, per discutere e dialogare con chi il cinema lo fa. Il prodotto italiano dell’ultimo decennio ha visto un rinnovato interesse e la partecipazione ai festival internazionali conferma la ripresa della cinematografia italiana, rappresentando un sostegno alla conoscenza e alla cultura della Nazione. A selection of the last season’s best movies will be presented from June. directors, actors, screenwriters are going to take part in meetings and debates ready to satisfy the audience’s curiosity. The best Italian movies will be screened again to allow our audience to share enjoyable moments with the main characters of the scheduled movies. There will be the chance to discuss with the experts of the film industry. Italian cinema of the last ten years is very interesting and its participation to the International film festivals confirms that, representing a support to the Italian culture.


CIAK D’ITALIA

25


7 MINUTI TITOLO Michele Placido

Italia 2016

Koch Media

88 min

L’incertezza del futuro appesa a 7 minuti. Un caleidoscopio di vite diversissime e pulsanti, vite di donne, madri, figlie. Undici caratteri, per una riflessione sulla possibilità concreta di opporre resistenza e di reagire all’incertezza del futuro, tra caos, logica e giustizia. Un caleidoscopio di vite diversissime e pulsanti, vite di donne, madri, figlie.

7 minutes determinates the uncertainty of the future. A kaleidoscope of very different and pulsating lives of women, mothers, daughters. Eleven characters that lead to a very important consideration: the real possibility to react and resist the uncertainty of the future between chaos, logic and justice. A kaleidoscope of very different and pulsating lives of women, mothers, daughters.

26

FAI bEI SOGNI Marco Bellocchio

Italia Francia 2016

01 Distribution

134 min

È la storia di una difficile ricerca della verità e allo stesso tempo la paura di scoprirla. Una mattina, Massimo, nove anni, trova suo padre nel corridoio sorretto da due uomini: sua madre è morta. Massimo cresce e diventa un giornalista. Dopo il rientro dalla Guerra in Bosnia dove era stato inviato dal suo giornale, incontra Elisa che aiuterà Massimo ad affrontare la verità sulla sua infanzia ed il suo passato. It’s the story of an hard research for the truth and, at the same time, the fear to discover it. One morning Massimo, nine years old, finds his father in the corridor supported by two men: his mother is dead. Massimo grows and becomes a journalist. After his return from the war in Bosnia where he was sent by his journal, he meets Elisa that will help Massimo to face the truth about his childhood and his past.


LA TENEREZZA Gianni Amelio

Italia 2017

01 Distribution

103 min

Sentimenti che si incrociano tra il sorriso e la violenza. Un padre e i suoi figli non amati, un fratello e una sorella in conflitto, una giovane coppia che sembra serena. E i bambini che vedono e non possono ribellarsi. La storia di due famiglie in una Napoli inedita, lontana dalle periferie, una città borghese dove il benessere può mutarsi in tragedia, anche se la speranza è a portata di mano. Feelings that drift from smiles to violence. A father and his sons who feel unloved, the fights between a brother and a sister, a young couple that seems happy and the kids see what happens around them but can’t do anything to rebel against it. The story is about two families living in an unusual Naples, far from the suburbs, a middle-class city where wealth can turn into tragedy even if there’s always hope.

27

LA VERITà STA IN CIELO Roberto Faenza

Italia 2016

01 Distribution

94 min

Il 22 giugno 1983 una ragazza di 15 anni, Emanuela Orlandi, sparisce dal centro di Roma e non farà più ritorno. E’ figlia di un commesso pontificio e ben presto si capisce che la sparizione coinvolge diversi poteri forti, dal Vaticano alla Banda della Magliana fino a Mafia Capitale. On 22th June, 1983, a fifteen years old, Emanuela Orlandi, disappears in the centre of Rome and never comes back. She is the daughter of a pontifical member and soon it becomes obvious that the disappearance of the girl involves several major powers, from Vatican to Banda Magliana and Mafia.


INDIVISIbILI Edoardo De Angelis

Italia 2016

Medusa

100 min

Viola e Dasy sono due gemelle siamesi che cantano ai matrimoni e alle feste e, grazie alle loro esibizioni, danno da vivere a tutta la famiglia. Le cose vanno bene fino a quando non scoprono di potersi dividere. Il loro sogno è la normalità: un gelato, viaggiare, ballare, bere vino senza temere che l’altra si ubriachi, fare l’amore. “Perché sono femmina”. Viola and Dasy are siamese twins that sing during weddings and parties and, thanks to their performances, they can feed their family. Things go well until they discover they can split. Their dream is a normal life: an ice-cream, travel, dance, drink wine without fearing the other one gets drunk, make love. “Because I’m a woman”.

MINE Guaglione & Resinaro

28

USA 2016

Eagle Pictures

106 min

Afghanistan: un soldato sta tornando al campo base dopo una missione, ma inavvertitamente poggia il piede su una mina antiuomo. Non può più muoversi, altrimenti salterà in aria. In attesa di soccorsi per due giorni e due notti, dovrà sopravvivere non solo ai pericoli del deserto ma anche alla terribile pressione psicologica della tutt’altro che semplice situazione. Afghanistan: after a mission, a soldier is going back to the field and on his way back he walks on a mine by accident. He can’t move otherwise he explodes. He spends two days and two nights there waiting to be rescued. He has to survive the dangers of the desert and the terrible psychological pressure of the situation.

TUTTO QUELLO CHE VUOI Francesco Bruni

Italia 2017

01 Distribution

106 min

Alessandro è un ventiduenne trasteverino ignorante e turbolento; Giorgio un ottantacinquenne poeta dimenticato. I due vivono a pochi passi l’uno dall’altro, ma non si sono mai incontrati, finché Alessandro accetta malvolentieri un lavoro come accompagnatore di quell’elegante signore in passeggiate pomeridiane. Si mettono insieme alla ricerca della ricchezza del cuore per le strade di Roma... Alessandro is a boor and unruly 22 years old that lives in Travestere; Giorgio is an 85 years old forgotten poet. Alessandro lives a few feet away from Giorgio but they never met until Alessandro accepts reluctantly a job as chaperon to guide an elegant man during his afternoon walks. They start looking for the richness of the heart for the streets of Rome…


29

29


FUOCO SUL REALE

30

Il Cinema “del reale” prende sempre più spazio sulla scena cinematografica e dei festival.. In questa XXIII edizione, L’Isola propone la selezione Fuoco sul Reale che, per il secondo anno consecutivo, si dedicherà alla promozione dei documentari di punta dell’ultima stagione. Le evoluzioni narrative e la ritrovata libertà espressiva del mezzo fa si che i nuovi documentari dipingono la realtà con una freschezza e dinamicità che riesce a caricarsi di forza comunicativa a tutti accessibile.


The cinema of the “real�, based on actual events, is gaining more and more influence as a genre at film festivals and cinema. In this XXIII edition, l’Isola del Cinema offers the section called Fuoco sul Reale, that for the second year in a row is going to be entirely dedicated to the most important and interesting documentaries from last season. The way the stories are told and the freedom of expression, make those new documentaries the mirror of reality. This genre is so dynamic and has the power to communicates the crowds. Eight documentaries, four from Italy and four from abroad, will be screened at the Cinelab in the presence of the directors.

31


ASSALTO AL CIELO Francesco Munzi

Italia 2017

Istituto Luce

72 min

Le proteste giovanili in Italia negli anni compresi tra il 1967 e il 1977, ripercorse unicamente attraverso il montaggio di filmati d’archivio. Film di montaggio puro, Assalto al cielo nasce dall’intenzione del regista, nato nel 1969, di “un approccio diverso alla narrazione delle lotte politiche degli anni ‘70”. Youth riots in Italy between the years 1967 and 1977, are retraced through archive footage montages. Film purely realized thanks to the use montage, Assalto al cielo was conceived because of the need of the director, born in 1969, for “a different approach when narrating the political revolts during the 70’s”.

CRAZY FOR FOOTbALL De Biasi & Trento

32

Italia 2017

Istituto Luce Cinecittà

73 min

Un gruppo di pazienti che arrivano dai dipartimenti di salute mentale di tutta Italia, uno psichiatra come direttore sportivo, un ex giocatore di serie A per allenatore e un campione del mondo di pugilato a fare da preparatore atletico dellaNazionale italiana di calcio che concorre ai mondiali per pazienti psichiatrici a Osaka. A group of psychiatric patients coming from different mental health departments throughout Italy, a psychiatrist as their sports director, a former five-a-side football player as their coach and a former world boxing champion as their athletic trainer. All of them, take part in the world cup for psychiatric patients in Osaka, Japan.

LIbERAMI Federica Di Giacomo

Italia 2016

I Wonder Pictures

90 min

Padre Cataldo è tra gli esorcisti più ricercati in Sicilia e non solo. È la storia dell’incontro fra la pratica esorcistica e la vita quotidiana dove i contrasti tra antico e contemporaneo, religioso e profano, risultano a tratti inquietanti a tratti esilaranti. Father Cataldo is the most sought-after exorcist in Sicily and beyond. This is the story of the encounter between exorcisms and everyday life, where the conflict between ancient and contemporary, religious and profane is sometimes disturbing and other times hilarious.


SPIRA MIRAbILIS D’Anolfi & Parenti

Italia 2016

I Wonder Pictures

121 min

Seguendo cinque storie legate a cinque elementi (l’acqua, la terra, l’aria, il fuoco e l’etere), Spira Mirabilis esplora il significato del concetto di immortalità e rigenerazione. Girato in diversi luoghi del mondo, una sinfonia visiva, un inno alla parte migliore degli uomini, un omaggio alla ricerca e alla tensione verso l’immortalità. Following five stories inspired to the five elements (water, earth, air, fire and aether), Spira Mirabilis explores the meaning of immortality and regeneration. Filmed in various places around the world, it can be defined as visual symphony, an hymn to the best part of mankind, a tribute to the research and the tension towards immortality.

STRANE STRANIERE Elisa Amoruso

Italia 2017

Istituto Luce Cinecittà

112 min

Cinque donne arrivate in Italia da lontano, spinte a lasciare le proprie radici da ragioni diverse, ma accomunate dall’essere riuscite a dar vita a un’attività propria, integrandosi con successo in una nuova realtà. Le loro storie si intrecciano per raccontare cosa significhi costruire un’identità in un altro Paese. Five women who moved to Italy from other countries for different reasons. What they have in common is that each of them managed to start their own business and to successfully integrate in a new reality. Their stories meet in order to show what it means to build a new identity in another country.

VANGELO Pippo Del Bono

Italia 2016

I Wonder Pictures

85 min

Pippo Delbono si reca in un centro dove i profughi trovano asilo e condivide la loro quotidianità. Poco alla volta i rifugiati si aprono al regista, gli raccontano le loro storie. Qualcuna di queste sarà nel film, altre rimarranno segrete. Da qui, l’idea di mettere in scena il Vangelo. Pippo Delbono visits an assisting centre for refugees living their everyday life. Day by day the refugees open up to the director, telling him their story. Some of those will be narrated, others will remain untold. And in the end the idea of representing the Gospel takes form incarnating itself in all these people lives, inevitable protagonists of a new era.

33


DAVID LYNCH the art of Life Nguyen & Barnes

& Neergard-Holm

USA Danimarca

Wanted Cinema

90 min

David Lynch accompagna lo spettatore in un intimo e personale viaggio nel tempo, raccontando gli anni della sua formazione artistica. Dall’infanzia nella tranquilla provincia Americana fino all’arrivo a Philadelphia, le tappe del percorso che ha portato Lynch a diventare uno dei più enigmatici e controversi registi del cinema contemporaneo.

TITOLO

David Lynch walks the audience through an intimate and personal journey, telling the story of his artistic training over the years, starting from his childhood in a quiet american suburb all the way to his arrival in Philadelphia. All the milestones that led Lynch to become one of the most enigmatic and controversial directors in contemporary cinema.

I AM NOT YOUR NEGRO Raoul Peck

34

USA/Belgio/Francia Svizzera 2016

Feltrinelli Real Cinema

93 min

Raccontato interamente con le parole di James Baldwin, attraverso il testo del suo ultimo progetto letterario rimasto incompiuto, I Am not Your Negro tocca le vite e gli assassini di Malcom X, Martin Luther King Jr. e Medgar Evers per fare chiarezza su come l’immagine dei Neri in America venga oggi costruita e rafforzata. Completely told with James Baldwin’s words, through the text of his last unfinished literary project “I am not Your Negro”, touches the lives and the killers of Malcom X, Martin Luther King Jr and Medgar Evers to clarify how the imagine of the Afro-Americans is today built and strengthen.

RAFFAELLO il Principe delle arti in 3D Luca Viotto

Italia 2017

Nexo Digital

90 min

Raffaello il Principe delle Arti in versione tridimensionale, prodotto da Sky 3D, con Sky Cinema e Sky Arte. Sulla scia dei precedenti progetti, in questo lavoro, propone un connubio tra digressioni artistiche e raffinate ricostruzioni storiche, che garantiscono un coinvolgimento intimo ed emotivo attraverso le più evolute tecniche di ripresa cinematografica. Raffaello il Principe delle Arti in 3D edition, produced by Sky 3D, Sky Cinema and Sky Arte. Along with previous projects, this production illustrates the bond between the artistic digressions and fine historical reenactments. Those elements guarantee the emotional involvment of the audience thanks to the application of the newest shooting techniques.


IL PUGILE DEL DUCE Tony Saccucci

Italia 2017

Istituto Luce Cinecittà

65 min

Il pugile del Duce racconta la storia di Leone Jacovacci: un pugile italiano tecnicamente perfetto, agile e intelligente. La sera del 24 giugno 1928, allo stadio Nazionale di Roma, si laureava campione europeo dei pesi medi. Beniamino del pubblico internazionale, aveva un solo problema: era un italiano nero. The movie tells the story of Leone Jacovacci: an Italian boxer with a perfect technique, fast, smart and strong. In 1928, on June 24th at the Rome National Stadium he won as heavyweight world champion. Loved by the masses, Leone had only an unusual characteristic: he was a black Italian.

LES SAUTEURS Sidibé & Siebert & Wagner

Danimarca 2016

I Wonder Pictures

80 min

Tre registi si uniscono per uno sguardo unico e straordinario sulla inaccessibile comunità di migranti intrappolata sul monte Gurugù a Melilla, città della Spagna geograficamente in Africa, politicamente in Europa. Migliaia di uomini sub-sahariani, incuranti dei fallimenti e del dolore, sono determinati a saltare le barriere del confine. Three film directors get together to document a community of African migrants trapped on the slopes of Gurugu Mountain close to Melilla, a tiny autonomous Spanish enclave on the northern coast of Morocco. The migrants’ goal is to try to cross the land border to get to the European land.

RObERT DOISNEAU la lente delle meraviglie Clémentine Deroudille

Francia 2016

Wanted cinema

83 min

Grazie a un ricco archivio di immagini inedite, interviste ai suoi amici, “complici” e rarissimi video di repertorio, Robert Doisneau – La lente delle meraviglie è lo straordinario ritratto di uno dei più grandi fotografi del XX secolo. Due to a rich unpublished image archive, interview to his friends, “accomplices” and very rare repertory videos, this movie is an extraordinary portrait of one of the greatest photographers of the 20th century.

35


36


EAST IS EAST Il Festival Isola Mondo contribuisce alla presentazione del cinema internazionale di qualità proponendo ogni anno, con la collaborazione di Ambasciate, Istituti di Cultura, produzioni e distribuzioni estere, una selezione tra i film interessanti e indipendenti che rimangono fuori dal circuito classico. Il Festival Isola Mondo, vuole ampliare il suo orizzonte oltre il cinema, offrendo una finestra più vasta sulla cultura dei paesi che vi partecipano. Le proiezioni infatti, sono accompagnate da eventi collaterali: dalla letteratura alle arti performative, dalle degustazioni enogastronomiche al turismo. Nel 2017 il Festival avrà come filo conduttore i Paesi della parte Est del mondo: un ideale viaggio a ritroso che partendo dall’Australia attraversa l’Oriente per giungere ai vicini paesi balcanici. The Festival Isola Mondo aims to present quality International movies offering every year, in collaboration with Embassies, Institutes of Culture, international productions and distributors, a selection of interesting and independent movies away from the mainstream cinema theatres. Cinema is not the only cultural tool Isola Mondo uses. In addition to the screenings, there are other activities aiming to introduce cultural aspects of the countries taking part in the Festival. These activities range from literature to performing arts, from wine and food tasting to tourism. This year the Festival is going to have its main theme dedicated to the Eastern side of the world: a journey that starts from Australia going through the East to get to the Balkans.

37


AUSTRALIAN FOCUS

38

Quest’anno Isola Mondo inizia il suo viaggio a ritroso dall’Est del pianeta, a partire dal luogo più lontano in assoluto dall’Italia, l’Australia. L’Isola del Cinema ha da sempre un legame particolare con il cinema australiano e con i suoi protagonisti. La rassegna Isola Mondo si aprirà il 28 giugno con l’Anteprima italiana del film “Goldstone” di Ivan Sen, un film che sintetizza i generi noir e western, thriller e poliziesco. La seconda serata in Arena è dedicata a un film cult in Australia, che per la prima volta sbarca in Italia: “Red Dog” la leggendaria avventura di un cane realmente esistito. L’evento è realizzato grazie all’Ambasciata di Australia e agli sponsor Westfield, Macquarie, Parmalat, Ghella, Il Bargello, Qantas, Cochlear, Tourism Australia. This year Isola Mondo starts its journey backwards from the East of the planet, as far away from Italy as possible: Australia. L’Isola del Cinema has always had a special bond with Australian art of filmmaking and its protagonists. This year the screenings of selected movies of Isola Mondo will open on the June 28th with the preview of Ivan Sen’s movie “Goldstone”, that summarizes noir and western, thriller and police genres. The second evening in the Arena will be dedicated to an Australian cult movie, screened in Italy for the first time: Red Dog, the legendary adventure of a real-life dog. This event will come to life thanks to the Australian Embassy and the following sponsors: Westfield, Macquarie, Parmalat, Ghella, Il Bargello, Qantas, Cochlear, Tourism Australia

Ristorante Pizzeria Il Bargello


GOLDSTONE Ivan Sen

Australia 2016

Arclight Films

110 min

A Goldstone, il detective Jay Swan viene arrestato per guida in stato di ebbrezza da un giovane poliziotto locale, Josh. Quando la stanza di motel di Jay viene fatta saltare in aria, Jay e Josh saranno costretti a superare la loro sfiducia reciproca per scoprire una verità tutt’altro che gradevole. In Goldstone, a small mining town, the detective Jay Swan gets arrested for driving under the influence by a young local policeman named Josh. When Jay’s motel room is blown up, Jay and Josh will be forced to overcome the mistrust they have for each other in order to find out a truth far from pleasant.

39

RED DOG Kriv Stenders

Australia 2011

ARC Distribution

92 min

La vera storia accaduta negli anni ‘70 in Australia di un cane australiano che riunisce una comunità intera e percorre migliaia di chilometri per ritrovare il padrone disperso. This is the true story of an australian dog that, during the 70’s, was able to reunite an entire community when wandering searching for his long lost owner.


CINA

40

La Cina è un territorio sterminato e affascinante che porta con sè millenni di tradizioni e uno spiccato senso artistico. Il cinema cinese che agli albori si era contraddistinto per storie raccontate con un linguaggio semplice ed elegante, puntando su quelli che Gianni Amelio chiamava gli “Effetti del Cuore” si è poi contraddistinto nel corso della sua evoluzione accostando a un cinema intimista, una new wave di film epici, altamente spettacolari, dove gli effetti speciali diventano momento esaltante e strutturale della narrazione. Per celebrare queste due anime, al Cinelab ci sarà la proiezione del film “Wolf Totem” (“L’Ultimo Lupo”) del famoso regista francese Jean- Jacques Annaud e verranno riproposti due capolavori immortali in lingua originale con sottotitoli “2046” del maestro Wong Kar-Wai e “Lanterne Rosse” di Zhang Yimou.

China is a fascinating territory, with millennia of traditions and a strong artistic sense. The Chinese cinema, which in its early days distinguished itself with stories spoken in a simple and elegant language, pointing to what Gianni Amelio called “the effects of the heart”, was later distinguished in his evolutionary history by approaching an intimate cinema, a new Wave of epic movies, highly spectacular, where special effects became an uplifting and structural moment of narrative. In order to celebrate these two souls, in the Cinelab will be screened the movie “Wolf Totem” by the famous french director Jean-Jacques Annaud and two immortal chinese masterpieces “2046” directed by Wong Kar-Wai and “Rise the Red Lantern” (Dahong Denglong Gaogao Gua) in their original version with Italian subtitles.


WOLF TOTEM Jean-Jaques Annaud

Cina/Francia 2015

WarnerBros Pictures

105 min

Uno studente di Pechino, viene inviato nelle zone interne della Mongolia per insegnare a una tribù di pastori. A contatto con un’altra realtà, Chen scopre di avere molto da apprendere, specialmente sui lupi. Affascinato dall’astuzia e dalla forza dell’animale, Chen un giorno deciderà di addomesticarne uno... Chen Zhenis sent into the Mongolian inland in order to teach a nomadic tribe of shepherds. Getting in touch with a different reality, discovers he has so many things to learn, especially about wolves. Fascinated by the cunning and the strength of the animal, one day Chen finds a puppy and decides to domesticate him. The strong bond between the two of them will be threatened by the decision of a government ufficial to eliminate at all costs all the wolves in the region.

41

2046 Wong Kar-wai

Cina 2004

Istituto Luce

120 min

1966. Hong Kong è sull’orlo della guerra civile. Il signor Chow, un giornalista e autore di romanzi, torna in città dopo essere stato a Singapore. Trova alloggio in un alberghetto non rinunciando a cercare compagnia femminile. Sta scrivendo un romanzo su un futuro in cui sarà possibile ritrovare i ricordi perduti. L’anno sarà il 2046, suggerito dal numero della stanza accanto alla sua… 1966: Hong Kong is on the brink of a civil war. Mr. Chow, a journalist and writer of novels, returns to town after he stayed in Singapore. He finds accommodation in a little hotel and he can’t help but looking for female company. He’s writing a novel on the future where it’s possible to find lost memories again. The year is 2046 that he chose from the room number next to his.


COREA DEL SUD Nel panorama delle cinematografie orientali, quella della Corea del Sud è certamente tra le più presenti nei festival internazionali. I film dei cineasti coreani comprendono diversi registri stilistici e sono in grado di catturare l’attenzione di un pubblico molto vasto: dai film intellettuali per cinephiles doc a un cinema spettacolare realizzato con le più avanzate tecnologie. La scelta di Isola Mondo va su un film di quest’ultimo filone, “Operation Chromite” del regista Jae-Han Lee in anteprima romana il 1 luglio. La finestra sul cinema sud coreano sarà arricchita da “Another Country” di Hong Sang-soo con Isabelle Huppert.

42

OPERATION CHROMITE Jae Han Lee

Corea Del Sud 2016

CG Entertainment

111 min

Il nome che dà il titolo al film è la definizione in codice della Battaglia di Incheon che ebbe luogo il 15 settembre 1950, nell’omonima cittadina portuale, poco dopo lo scoppio della guerra di Corea nei primi Anni Cinquanta. Le Nazioni Unite attaccarono a sorpresa per scacciare i nordcoreani. The title is a definition of the code name of the Battle of Incheon, which took place on September 25, 1950, in the same city, shortly after the outbreak of the war in Korea in the early 50’. United Nations attacked to shatter the north korean enemies soldiers.


When it comes to the Eastern film production, South Korea is definitely the one that participates the most at International Film Festivals. Korean filmmakers are known to have different styles and to be able to get the attention of a wide range of audience: from intellectual movies for cinephiles doc to a spectacular and digitally advanced cinema. For the Cinelab selection, Isola Mondo chose a spectacular film, “Operation Chromite” whose première will be shown in Rome on the 1st July. In the same night the audience can enjoy in original language, “Another Country” by Hong Sang-soo and with the French actress Isabelle Huppert.

43


ISRAELE

44

L’Isola del Cinema torna con l’appuntamento dedicato al grande cinema Israeliano che continua la sua storia di successo internazionale con una ricetta ormai consolidata: presentare la complicata realtà del paese con audacia e originalità, dando spazio contemporaneamente all’introspezione e alla satira sociale. E’ un cinema giovane, come giovani sono i suoi registi e i suoi attori, con pochi grandi nomi e moltissime opere prime ed esordi fulminanti, che non teme di mettere in discussione e di prendere in giro la mentalità e la società di Israele. In Arena in anteprima nazionale “La Guerra dei 90 Minuti” di Eyal Halfon, una brillante metafora sportiva sul conflitto tra israeliani e palestinesi. In questa surreale commedia, l’Europa appare in filigrana, con la sua difficoltà a interpretare e a risolvere il conflitto. Nel CineLab sarà presentato un film pluripremiato del 1998 dello stesso regista, “Circus Palestine”, che racconta una storia di libertà, mentre allo Spazio Q8 si potranno vedere i primi due episodi della webserie di Tomer Werechman, “Hani’s Barber Shop”. Il regista ci racconta, in maniera esilarante, le avventure della parrucchiera Hani, che cerca di raggiungere il successo con il suo salone, ma si perde nella ricerca del grande amore.


L’Isola del Cinema welcomes back the appointment dedicated to the great Israeli Cinema. Israeli Cinema keeps up its international success with a well-established recipe: it portrays the complicated reality of the country with audacity and originality, allowing at the same time introspection and social satire. It is a very young cinema, just like its directors and actors, with very few known names and lots of opere prime (first works) and highspeed bursts debuts, that is not afraid at all to question and mislead Israeli mainstream and society. The national preview of “The 90 Minutes War” directed by Eyal Halfo will be screened in our Arena. It is a brilliant sport metaphor on the Israeli and Palestinian conflict. In this surreal comedy, Europe appears filigree, facing its own difficulties when trying to understand and resolve the inconsistency. CineLab will present the award-winning movie shot in 1998 by the same director entitled “Circus Palestine”, that tells a story about freedom, whereas on Spazio Q8 will be aired the first two episodes of Tomer Werechman’s web series, “Hani’s Barber Shop”. The director,hilariously, gives us a share of Hani’s adventures, an hairdresser who tries to achieve success in her own salon but loses her way in the pursuit of the great love.

45

LA GUERRA DEI 90 MINUTI Eyal Halfon

Israele/Germania/Portogallo 2016

Good movies!

90 min

Commedia liberamente tratta dall’omonimo libro del giornalista Itai Meirson, La guerra dei 90 minuti si svolge in un campo di calcio. Dopo 100 anni di conflitto, israeliani e palestinesi decidono di giocarsi il diritto alla terra in una partita di football. Il vincitore avrà tutta la terra, lo sconfitto dovrà andare a vivere altrove. La partita si gioca in Portogallo, paese “obiettivo”. In questa surreale commedia, l’Europa appare in filigrana, con la sua difficoltà a interpretare e a risolvere il conflitto. La guerra dei 90 minuti takes place in a football field. After a hundred years of conflict, Israeli and Palestinians decide to settle the dispute for the right to land in a football game. The winner will get the whole land, the loser will have to go live elsewhere. The game will be played in Portugal, an “objective” land. In this surreal comedy, Europe appears watermarked, with his own difficulty to understand and resolve this conflict.


GIAPPONE

46

In collaborazione con l’Ambasciata del Giappone e con L’Istituto Giapponese di Cultura, da 9 anni consecutivi, L’Isola del Cinema è orgogliosa di ospitare la cultura Giapponese nella sezione Isola Mondo. Il 3 luglio la serata che vedrà protagonista la proiezione del film “Shin Godzilla” (“Shin Gojira”) scritto da Hideaki Anno. Doveroso l’omaggio all’animazione giapponese che, nel 2017, celebra i suoi gloriosi 100 anni di storia. Un anniversario importante per il Paese che da sempre è considerato un virtuoso dell’animazione. Due schermi, Cinelab e Schermo Tevere, ospiteranno una retrospettiva del popolare regista Makoto Shinkai, grande firma dell’animazione nipponica. Quattro i titoli che L’Isola del Cinema ha inserito in programma nelle sale dell’Isola Tiberina tutti in V.O. con sottotitoli in italiano: “Oltre le nuvole nel luogo della promessa” (2004), “5cm al Secondo” (2007), “The Voices of a Distant Star” (2011) e “Il Giardino delle parole” (2013), tutti titoli della Cineteca dell’Istituto Giapponese.

Thanks to the collaboration with the Japanese Embassy and the Japanese Cultural Institute for the 9th consecutive year now, Isola del Cinema is proud to host Japanese culture in the section Isola Mondo. The evening of July 3rd will welcome the screening of the movie Godzilla (Shin Gojira) written and directed by Hideaki Anno. It is behove to pay tribute to Japanese animation that celebrates this year its glorious centenary of history. An important anniversary for a country that has always been considered the maximum expert in animation. Two screens, CineLab and Spazio Q8, will air a retrospective on the famous director Makoto Shinkai, huge name in Japanese animated picture. L’Isola del Cinema scheduled four production to screen this year, in O.V. (Original Version) with Italian subtitles: “The place promised in our early days” (2004), “5 Centimetres per second” (2007), “The voices of a Distant Star” (2011) and “The Garden of Words” (2013), titles taken from the Japanese Institute Film Archive. The show in traditional costumes and the sake before film will be kindly offered by the Japanese Embassy.


SHIN GODZILLA Hideaki Anno & Shinji Higuchi

Giappone USA 2016

QMI 120 minStardast Minerva Dynit

Il nuovo capitolo giapponese della saga. In una giornata apparentemente come tutte le altre a Tokyo arriva una lucertola gigante non identificata, che comincia a seminare distruzione in città. Mentre il governo si riunisce in cerca di una soluzione al problema, la creatura evolve in continuazione, assumendo forme sempre più letali… A new Japanese chapter in the saga. In an apparently ordinary day Tokyo is taken over by a non-identified gigantic lizard, spreading destruction. While the government gathers to find a solution to the problem, the creature evolves continuously, taking increasingly lethal shapes...

5 CM AL SECONDO Makoto Shinkai

Giappone 2007

Istituto Giapponese di Cultura

90 min

Il lungometraggio, sentimentale e dai toni intensi, si suddivide in tre episodi incentrati su tre momenti diversi della vita dei due personaggi principali fino all’età adulta. La storia di un’amicizia tormentata che resiste alla lontananza e agli ostacoli della vita. This feature film, sentimental and with very intense tones, is divided into three episodes focused on three different moments of the two protagonists’ lives, up to adulthood. The story of a tormented friendship that overcomes distance and the obstacles of life.

OLTRE LE NUVOLE il luogo promessoci Makoto Shinkai

Giappone 2004

Istituto Giapponese di Cultura

90 min

In un futuro apparentemente prossimo, il Giappone è diviso in due, in seguito a un conflitto mondiale. Il sud è alleato con gli Stati Uniti d’America, mentre l’Hokkaido è sotto il controllo dell’Unione. A preoccupare i nippo-americani è una torre altissima, dalle finalità misteriose, costruita in Hokkaido dagli scienziati dell’Unione. Takuya e Hiroki, scienziati in erba, studiano un velivolo che possa raggiungere la torre senza dare nell’occhio e attirano la curiosità di una ragazza, Sayuri, a cui entrambi finiscono per affezionarsi. In a seemingly close future, Japan is divided in half due to a worldwide conflict. South Japan is allied with the United States, while Hokkaido is under the control of the Union. An immensely tall tower, build in Hokkaido by the Union’s scientists, whose purpose is unknown, is what worries the US controlled part of the country the most. Young scientists Takuya and Hiroki, conceive an aircraft that will be able to reach the top of the tower without discreetly. This will catch the eye of Sayuri, a young girl to whom both boys will end up getting attached.

47


bALCANI La serata dedicata ai Balcani comincia con la proiezione in anteprima romana del film “Glory” diretto dai registi bulgari Kristina Grozeva e Petar Valchanov, già autori di “The Lesson”. Allo Spazio Q8 verrà inoltre presentato il documentario di Massimo D’orzi “Adisa o la storia dei mille anni” girato nel 2004 ed ambientato all’interno di villaggi Rom in Bosnia Erzegovina. Come visione di un autore giovane, il regista bosniaco Ado Hasanovic, porterà due cortometraggi “Mama” (2013), e “Breath of Srebrenica” (2015), entrambi vincitori di alcuni premi.

48

GLORY KristinaGrozeva Petar Valchanov

Bulgaria Grecia

2016

Wonder Pictures

101 min

A volte un oggetto ha un valore che va al di là della sua materialità. E’ il caso del vecchio orologio di Glory che il protagonista ha ricevuto da suo padre e che usa per svolgere al meglio il suo lavoro da ferroviere. Finchè un atto di estrema onestà - la restituzione di un’ingente somma di denaro trovata sui binari del treno - non lo obbligherà, per un’assurda combinazione di eventi, a separarsene. Sometimes an item has a value beyond its mere materiality. Just like an old Glory clock belonging to the main character, who has received it from his father, using it to better employ his position as a railroad. Until an action of extreme honesty - returning a large sum of money found on the tracks - will force him, due to an absurd combination of events, to let go his clock.


The Balkan night begins with the première of the film “Glory” directed by Bulgarian filmmakers Kristina Grozeva and Petar Valchanov, already knows for “The Lesson”. L’Isola will also present a 2004 documentary by director Massimo D’Orzi called “Adisa o la storia di mille anni”. It is set in the gipsy communities of Bosnia Erzegovina. In order to express the point of view of a young author, the Bosnian film director Ado Hasanovic will show two short movies Mama (2013) and “Breath of Srebrenica” (2015), both winners of a few awards.

49


CINEMA INTERNAZIONALE Il Cinema Internazionale è una sezione che privilegia i più grandi lavori della cinematografia internazionale dell’ultima stagione. Una selezione di film, che spaziano dalla commedia al dramma, dall’azione al genere biografico. Tante saranno le emozioni da vivere sotto le stelle, in una location d’eccezione come quella dell’Isola.

50 Cinema Internazionale is a section that includes the best international movies of the last season. It is a selection of movies ranging from comedy to drama, from the action to biographical genre. L’Isola del Cinema is the perfect location to live a magic experience under the stars. For this edition as well, we’ll be screening the most important movies of the last season in their original language to give true cinephiles and to tourists the opportunity to appreciate those screenings.


51


ANIMALI NOTTURNI Tom Ford

USA 2016

Universal Pictutes

117 min

Susan Morrow, una mercante d’arte di Los Angeles, conduce una vita agiata ma vuota insieme al marito Hutton Morrow. Durante un weekend, mentre Hutton è via per un viaggio di lavoro, Susan trova un pacco inaspettato nella cassetta delle lettere. È un romanzo intitolato Nocturnal Animals, scritto dal suo ex marito, Edward Sheffield, con cui Susan non ha contatti da anni. Susan Morrow is an art curator in Los Angeles. She lives a rich but empty life with her husband Hutton Morrow. While he is away for a business trip during a weekend, she gets a package she didn’t expect. It’s a novel called “Nocturnal Animals” written by Edward Sheffield, her ex husband she hasn’t been in touch with for years.

ARRIVAL Denis Villeneuve

52

USA 2016

Warner Bros

116 min

Un misterioso oggetto proveniente dallo spazio atterra sulla Terra, viene formata una squadra capitanata dall’esperta linguista Louise Banks per indagare al riguardo. Mentre l’umanità vacilla sull’orlo di una Guerra globale, Banks e il suo gruppo affronta una corsa contro il tempo in cerca di risposte. When a mysterious object coming from the space lands on our planet, for the following investigations assembled an high level team, led by an experienced linguist Louise Banks. While the humankind sways on the edge of a Global War, Banks and her group face a race against the time looking for the answers.

bARRIERE Denzel Washington

USA 2016

Universal Pictures

139 min

Netturbino nella Pittsburgh degli anni ‘50, Troy Maxson combatte ogni giorno contro le ingiustizie sociali e i demoni interiori. Ha una moglie, un’amante, un amico inseparabile e due figli. Chiuso nel recinto che sta costruendo per Rose e in quello che ha innalzato nel cuore, confessa alla moglie il tradimento e spalanca tra loro un abisso di dolore. Rimasto solo nel cortile del suo scontento, Troy ricompone i suoi brandelli esistenziali. In the 50’s, in Pittsburgh, Troy Maxson works as a garbage collector and he fights against social injustices and his suppressed emotions everyday. He has a wife he’s devoted to, a mistress, a best friend and two sons. He starts building a fence around his real estate but he also builds a fence around his heart, and when his mistress gets pregnant he is forced to confess his affair to his wife. This will cause pain and will put to test the family dynamics.


CAPTAIN FANTASTIC Matt Ross

USA 2016

Good Film

118 min

Ben e la moglie hanno scelto di crescere i loro sei figli lontano dalla città e dalla società, nel cuore di una foresta del Nord America. Sotto la guida del padre, i ragazzi, passano le giornate allenandosi fisicamente e intellettualmente. La morte della madre li costringe a intraprendere un viaggio nel mondo sconosciuto della cosiddetta normalità che farà emergere dissidi e sofferenze e obbligherà Ben a mettere in discussione la sua idea educativa. Ben and his wife decided to raise their six children far away from the city and the society, in the heart of a North America’s forest. Following the father as a guide, the children spend their days training physically and intellectually. The mother’s death forces them to start a journey in the unknown world of the, so called, normality: this journey will let come to light disagreements and pains and will force Ben to put to the test his educational idea.

IL CLIENTE Asghar Farhadi

Iran Francia 2016

Lucky Red

125 min

Emad e Rana sono costretti ad abbandonare la loro casa. Cambianno appartamento scopriranno che la precedente inquilina era una prostituta. Una sera Rana, credendo che sia il marito, apre la porta ad un cliente che la aggredisce. Chiamato dai vicini, Emad accorre e scopre la verità sull’ex inquilina. La coppia reagisce in maniera quasi opposta e questo mette in crisi la coppia. An happy couple, live in a building that appears to be ready to collapse, they are forced to move out of their apartment.They find an appartment that was once inhabited by a prostitute. One night, Rana is at home alone when the doorbell buzzes. She opens the door thinking her husband has arrived but instead it’s a client of the former tenant who gets in the house. After that night things are no longer the same. The couple’s reaction is different...

IL DIRITTO DI CONTARE Theodore Melfi

USA 2016

20th Century Fox

127 min

Tre brillanti donne afroamericane che - alla NASA - lavorarono ad una delle più grandi operazioni della storia: la spedizione in orbita dell’astronauta John Glenn, un obiettivo importante che non solo riportò fiducia nella nazione, ma che ribaltò la Corsa allo Spazio, galvanizzando il mondo intero. The film tells the real-life story of Katherine Johnson, Dorothy Vaughn and Mary Jackson. They are three African American brilliant mathematicians who worked at NASA and served as the brains behind one of the greatest operations in the U.S history: the orbital mission of John Glenn, America’s first human spaceflight.

53


JACKIE Pablo Larraín

USA/Cile 2016

Lucky Red

99 min

Jacqueline Kennedy aveva solo 34 anni quando suo marito venne eletto Presidente degli Stati Uniti. Sconvolta dal dolore, per l’assassinio del marito, nei giorni successivi affrontò momenti che non avrebbe mai immaginato di dover vivere: Jackie capì subito che quei sette giorni sarebbero stati decisivi nel definire l’immagine e l’eredità storica di John F. Kennedy. Jacqueline Kennedy was only 34 when her husband was elected President of the United States. Confronted by the pain, for the husband’s assassination, in the days ahead he faced moments he would never have imagined to have to live: Jackie immediately realized that those seven days would be decisive in defining not only the image and historical legacy of John F Kennedy.

LA LA LAND Damien Chazelle

54

USA 2016

01 Distribution

128 min

Dopo alcuni incontri casuali, fra Mia e Sebastian esplode una travolgente passione nutrita dalla condivisione di aspirazioni comuni, da sogni intrecciati e da una complicità fatta di incoraggiamento e sostegno reciproco. Ma quando iniziano ad arrivare i primi successi, i due si dovranno confrontare con delle scelte che metteranno in discussione il loro rapporto. After some casual encounters between Mia and Sebastian, a overwhelming passion is nourished by sharing common aspirations, interwoven dreams, and complicity of mutual encouragement and support. But when they begin to get their first successes, the two will have to confront with choices that will question their relationship.

LIbERE DISObbEDIENTI e INNAMORATE Maysaloun Hamoud

Israele Francia 2016

Tucker Film

96 min

Cosa fanno tre ragazze arabe a Tel Aviv? Fanno quello che farebbero tutte le ragazze del mondo: cercano di costruire il perimetro dentro cui affermare la propria identità. Amano, ridono, piangono, inseguono desideri, s’inciampano, si rialzano. Amano e ridono ancora, magari bevendo, fumando canne e ballando, in attesa dell’alba... What do three Arab girls do in Tel Aviv? They do what all the girls in the world do: they seek to build the perimeter within which to affirm their own identity. They love, laugh, cry, chase desires, sneak, rise up. They love and laugh again, maybe drinking, smoking rods and dancing, waiting for dawn ...


LION Garth Davis

Australia USA/Inghilterra 2016

Eagle Pictures

120 min

Un bambino indiano finisce sul treno sbagliato e si perde a Calcutta. Viene trovato dalle autorità ma non riesce a spiegare il suo luogo di provenienza. Viene adottato da una coppia australiana. Molti anni dopo, ormai adulto, decide di scoprire le proprie radici. Saroo, a five-year-old boy from India, ends up on a train by mistake and gets lost in Calcutta. Authorities find him but he can’t tell where he is from and where his family is. He gets adopted by a couple from Australia. Many years later, when he’s a grown-up, he decides to find his lost family.

MANCHESTER bY THE SEA Kenneth Lonergan

USA 2016

Universal Pictures

135 min

Ambientato sulle coste settentrionali del Massachusetts, racconta la storia dei Chandler, una famiglia di modesti lavoratori del Massachusetts. Dopo la morte improvvisa del fratello maggiore Joe, Lee viene nominato tutore legale del nipote. Lee è ancora tormentato dal proprio tragico passato, che lo ha allontanato dalla moglie Randi e dalla comunità in cui è nato e cresciuto. The movie is set in Massachusetts. Lee Chandler is a loner who works as a janitor in Boston. When his older brother Joe dies, Lee is shocked to learn that Joe has made him guardian of his nephew Patrick. Lee takes leave of his job and returns to his Massachusetts hometown to look after Patrick. He must deal with his tragic past that separated him from his wife Randi and the community where he was born and raised.

MOONLIGHT Barry Jenkins

USA 2016

Lucky Red

111 min

Moonlight racconta l’infanzia, l’adolescenza e l’età adulta di Chiron, un ragazzo di colore cresciuto nei sobborghi difficili di Miami, che cerca faticosamente di trovare il suo posto del mondo. Un film intimo e poetico sull’identità, la famiglia, l’amicizia e l’amore, animato dall’interpretazione corale di un meraviglioso cast di attori. The film is set in Miami. It’s the life of a young black man from childhood to adulthood as he struggles to find his place in the world while growing up in a rough neighborhood. It’s a movie on identity, family, friendship and love with a great cast.

55


ON THE MILKY ROAD Emir Kusturica

Serbia/UK MEX/USA 2017

Europictures

125 min

Un lattaio attraversa quotidianamente i campi di battaglia cavalcando il suo asino sfuggendo al tiro incrociato dei fronti, durante la guerra. Benedetto dalla fortuna nella sua missione, amato da una giovane donna del paese, tutto lascia pensare che un futuro di pace lo stia aspettando… fino a che l’arrivo di una misteriosa donna italiana sconvolgerà la sua vita completamente... Springtime during war in what used to be Yugoslavia. A milkman daily crosses battlefields riding his donkey and avoiding the crossfire between the opposing sides. Blessed by fortune on in his mission, loved by a young woman, everything leads to thinking that a peaceful future awaits him… until a mysterious italian woman arrives and turn his life upside down forever...

SULLY Clint Eastwood

56

USA 2016

Warner Bros

96 min

Il 15 Gennaio 2009, il mondo assiste al “Miracolo sull’Hudson” quando il capitano Chesley “Sully” Sullenberger effettua un atterraggio di emergenza col suo aereo nelle acque gelide del fiume Hudson, salvando la vita a tutti i 155 passeggeri presenti a bordo. Tuttavia, anche se Sully viene elogiato dall’opinione pubblica e dai media, che considerano la sua un’impresa eroica senza precedenti, le autorità avviano delle indagini che minacciano di distruggere la sua reputazione e la sua carriera. On January 15 in 2009, the world witnessed the ‘Miracle on the Hudson’ when Captain Chesley ‘Sully’ Sullenberger piloted the plane to an emergency water landing on the freezing waters of the Hudson River, saving the lives of all 155 passengers aboard. However, even if Sully was praised by the public and the media for his unprecedented feat of aviation skills, authorities started carrying out an investigation that threatened to destroy his reputation and career.

PATERSON Jim Jarmusch

USA 2016

Cinema

117 min

Paterson guida l’autobus nell’omonima città di Paterson, nel New Jersey. Ogni giorno, segue la solita semplice routine: fa il solito percorso con l’autobus, osserva la città e ascolta scampoli di conversazioni che hanno luogo intorno a lui. Paterson scrive poesie su un taccuino. L’universo della moglie Laura, invece, cambia in continuazione. Nella sua vita, quasi ogni giorno si fanno strada nuove speranze, ciascuna delle quali si trasforma in un nuovo progetto o fonte d’ispirazione. Paterson drives the bus in Paterson City, in New Jersey. Everyday he follows the same simple routine: he travels the same way with the bus, watches the city and listens excerpts of conversations that develop around him. Paterson writes poems on a notebook. His wife’s universe instead, changes over and over again. In her life, almost everyday new hopes born to turn into new projects or new inspiration source.


FILM TV L’UNICO SETTIMANALE DI CINEMA E TV Tutti i martedì in edicola


EUROPEI

LOVING Jeff Nichols

Gran Bretagna USA 2016

Cinema

123 min

Nel 1958 Richard e Mildred Loving, una coppia interrazziale, vengono arrestati e condannati ad un anno di detenzione, rei di essersi sposati. Esiliati, la coppia lotta per oltre nove anni con una causa contro lo stato segregazionista della Virginia, per far invalidare tutte le leggi anti-coppie interrazziali stabilite dallo stato. In 1958 Richard and Mildred Loving, an interracial couple, get sentenced to a year of jail because of their marriage. The couple fights for more than 9 years against the anti-miscegenation laws of Virginia. They manage to win their battle known as Loving v. Virginia, a landmark case that invalidated Virginia’s laws prohibiting interracial marriage as they were held to be unconstitutional by the Supreme Court of the United States.

DOPO L’AMORE Joachim Lafosse

58

Francia 2016

Warner Bros

100 min

Dopo 15 anni di matrimonio, Marie e Boris decidono di mettere fine alla loro relazione, consumata da incomprensioni e recriminazioni. In attesa del divorzio sono costretti alla coabitazione: Boris è disoccupato e non può permettersi un altro alloggio. Una situazione molto complicata perché nessuno dei due è disposto a cedere.

After 15 years of marriage and two daughters, Marie and Boris decide to divorce. Boris can’t afford another house, therefore they must keep on living together in the same house. That’s a very complicated situation because none of them is willing to leave.

UN RE ALLO SbANDO Peter Brosens, Jessica Woodworth

Belgio Olanda Bulgaria 2016

Officine Ubu

94min

Nicola III, re dei Belgi, si trova in visita ufficiale a Istanbul quando una notizia irrompe: la Vallonia ha dichiarato la propria indipendenza e, pertanto, il Belgio non esiste più. Il sovrano decide di rientrare in patria. Il viaggio, seguito da un documentarista, diventa anche l’occasione per Nicola III, persona sola e tormentata, per interrogarsi su chi sia veramente egli stesso. While Nicolas III, King of the Belgians, is on a state visit to Istanbul, Turkey, the news breaks that Wallonia has just declared its independence and Belgium doesn’t exist anymore. The King must go back home to face the situation and save his kingdom. He decides to reach Belgium overland. The journey becomes the right chance for King Nicolas III, a lonely soul, to try to understand who he really is.


é SOLO LA FINE DEL MONDO Xavier Dolan

Canada/Francia 2016

Lucky Red

95 min

Louis, scrittore malato terminale, decide di tornare nel suo paese natale e rivedere la sua famiglia per comunicare la sua morte imminente. I membri della famiglia reagiscono tutti in maniera diversa all’incontro: nel fratello si riaccende la gelosia verso di lui, che era sempre al centro dell’attenzione, la sorella minore lo accoglie a braccia aperte anche se quasi non lo conosce, e la madre, impreparata al ritorno del figlio ma al tempo stesso fiduciosa che in famiglia possa tornare il dialogo interrotto anni prima o forse mai veramente iniziato. Louis is a writer who goes back home to see his family in order to tell them he’s sick and could die anytime soon. When he arrives home, the family members react in different ways: his older brother is still very jealous as Louis was always the centre of attention. His younger sister is very excited he’s back even if she hardly knows him. His mother is very surprised and thrilled to see his son back and she hopes the family can finally start communicating again after all those years of silence.

ELLE Paul Verhoeven

Francia/Germania/Belgio 2016

Lucky Red

130 min

Michèle è una donna tutta d’un pezzo a capo di una compagnia di videogiochi, che ha sempre usato il pugno di ferro sia in ambito lavorativo che privato. La sua vita cambia inesorabilmente quando viene aggredita e violentata nella sua casa da uno sconosciuto con il passamontagna. Inizia così un’ossessiva indagine personale per scoprire l’identità del suo aggressore. Una ricerca che può degenerare da un momento all’altro. Michèle is the head of a successful video game company and she seems indestructible. She has a strong attitude in both her professional and her private life. When a man wearing a ski mask manages to break in her house, attack her and rape her, her life changes. When she tracks her aggressor down, they start a curious and thrilling game that could get out of control at any moment.

59


TITOLO IO, DANIEL bLAKE Ken Loach

Inghilterra Francia 2016

Cinema

100 min

Per la prima volta nella sua vita, Daniel Blake, un falegname di New Castle, è costretto a chiedere un sussidio statale in seguito a una grave crisi cardiaca. Il suo medico gli ha proibito di lavorare, ma a causa di incredibili incongruenze burocratiche si trova nell’assurda condizione di dover comunque cercare lavoro - pena una severa sanzione. Durante una delle sue visite al centro per l’impiego, Daniel incontra Katie, giovane madre single di due figli piccoli che non riesce a trovare lavoro. Entrambi stretti nella morsa delle aberrazioni amministrative della Gran Bretagna di oggi, Daniel e Katie stringono un legame di amicizia speciale.

60

Daniel Blake, a carpenter from New Castle, must ask for a government financial aid for the first time, after a serious heart attack.His doctor tells him he can’t work, but because of bureaucratic issues he still needs to find a job to avoid a severe fine. During one of his visits to the placement center, Daniel meets Kate, a young single mother with two kids who struggles to find a job. Being both in a critical situation due to the administrative inefficiencies of today’s Great Britain, Daniel and Katie become good friends.

L’ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA Aki Kaurismäki

Finlandia 2017

Cinema

98 min

Il bizzarro incontro tra Khaled, un giovane rifugiato siriano, che quasi per caso si ritrova a Helsinki come passeggero clandestino su una carboniera, e Wilkström, rappresentante di camicie, che lascia moglie e lavoro per darsi alla gestione di un insolito ristorante: La Pinta Dorata. The film’s plot is about the bizarre encounter between Khaled, a young Syrian refugee, who ends up in Helsinki by chance as stowaway on a collier, and Wilkström, representative of shirts, who leaves his wife and his job to start running a restaurant out of the ordinary: La Pinta Dorata.


61


TERZA EDIZIONE Germania

62

In Europa, anche per la Settima Arte la parità dei sessi è ancora lontana dall’essere raggiunta. La scena cinematografica mondiale potrebbe raggiungere una svolta grazie alle nuove generazioni di registe Europee che hanno, negli ultimi anni, saputo imporsi sul panorama cinematografico coi loro primi lungometraggi. L’Isola del Cinema vuole porre attenzione al contributo che, con forza e determinazione, le donne portano al cinema. Ogni anno i riflettori puntano alle filmmaker di uno dei Paesi Europei e la terza edizione è dedicata alla Germania con una selezione di film di regia femminile, scelti per lo speciale sguardo e per l’innovazione. Per il loro contributo innovativo alla cinematografia mondiale e per la qualità espressiva delle pellicole. Con la collaborazione del Goethe-Institut sono stati individuati sette film che verranno proiettati in Versione originale. L’inaugurazione della rassegna avrà inizio con la proiezione in Arena del film “Vi presento Toni Erdmann” di Maren Ade e proseguirà al Cinelab fino a terminare con l’opera prima “Alle Anderen” della regista Ade che ha vinto l’Orso d’Argento al Festival di Berlino nel 2009.


In Europe, even for what we call the Seventh Art, gender equality is still far from being achieved. The International movie scene could have its break-through thanks to the new generation of European female directors that, over the last few years, have been able to impose themselves more and more among the European movie scene with their full-length films. Isola del Cinema wants to focus on the contribution that women bring to the Film Industry with their amazing strength and determination: over the past few years, we have been shining our spotlights on filmakers of a given country, and this year’s third edition is dedicated to German female directors, chosen for their innovative and unique point of view. Thanks to the cooperation of the Goethe-Institut, we were able to select seven movies that will be shown in their original version. The inauguration of this film exhibition will start in the Arena with the screening of the movie Toni Erdmann directed by Maren Ade and it will continue at the Cinelab, finding its end with Ade’s first film Alle Aderne, with which she won the Silver Bear at the 2009 Berlin International Film Festival.

63


ALLE ANDEREN Maren Ade

Germania 2009

Global Screen GmbH

119 min

Il film racconta la storia di Gitti e Chris, coppia mal assortita che si è imposta di passare una vacanza in insieme. Scopriamo due esseri che si comportano come se ognuno di loro fosse da solo: piccoli rituali individuali, manie e desideri inappagati. L’incontro con un’altra coppia, apparentemente senza importanza, destabilizzerà il loro rapporto. This is the story of Gitti and Chris, an unlikely odd couple, spending their summer holydays in Sardinia. We discover two human beings that, despite their marital status, behave as if each one of them was on his own: little individual habits, obsessions and unfulfilled desires. An apparently irrelevant encounter with another couple will make them question their whole relationship.

ALMANYA Yasemin Samdereli

64

Germania 2011

Teodora Film

97 min

Protagonista del film è la famiglia Yilmaz, emigrata in Germania dalla Turchia negli anni 60 e giunta ormai alla terza generazione. Dopo una vita di sacrifici, il patriarca Hüseyin compra una casa in Turchia e vorrebbe farsi accompagnare fin lì da figli e nipoti. La famiglia al completo si mette in viaggio e alle nuove avventure nella terra d’origine si intrecciano i ricordi dei primi anni in Germania...

The film tells the story of three generations of the family Yilmaz who migrated from Turkey to Germany in the 60’s. Finally made his dream come true: he buys a house in Turkey. He would like to go back there with his sons and nephews. The whole family gets ready for the journey that will be full of adventures in their homeland. They also recall of tragicomic memories of their first years spent in Germany...

DIE FREMDE Maggie Peren

Spagna 2011

Movienet

92 min

Umay abortisce senza dire niente al marito. Subisce i suoi maltrattamenti e si batte contro i rimproveri violenti che denigrano il figlioletto Cem fino a quando decide di partire da Istanbul per raggiungere la sua famiglia in Germania. Abbandona il marito alla ricerca di un’emancipazione che non arriverà mai.

Umay gets and abortion without telling her husband, who starts to mistreat her and their son Cem getting her to the point where she decides to leave Instanbul and join her family in Gemany. But her search for emancipation and freedom will find its end when her own family will tell her she dishonoured them all, forcing her to go back to her husband.


GRUSSE AUS FUKUSHIMA Doris Dörrie

Germania Giappone 2016

The Match Factory

104 min

La giovane tedesca Marie, che fa parte di un’organizzazione umanitaria, si reca in Giappone, a Fukushima, dopo il disastro nucleare del 2011. Il suo compito è quello di portare gioia laddove l’uomo ha portato distruzione e panico ma, presto, comprende di non essere adatta alla situazione. Prima di far rientro a casa, decide di rimanere da sola in compagnia della vecchia e testarda Satomi, l’ultima geisha della regione. The young German Marie, who works for an humanitarian organization, finds herself in Japan and precisely in the prefecture of Fukushima, right after the nuclear disaster of 2011. Her task is to bring joy and relief – dressed as a clown – in all those places where men brought destruction and fear. This situation too much to handle for her. Before leaving Fukushima, she decides to stay with old and stubborn Satomi, the last real geisha living in that area.

HANNA ARENDT Margarethe Von Trotta

Francia/Georgia Lussemburgo 2012

Ripleys’s Film Nexo Digital

113 min

Scappata dagli orrori della Germania nazista, la filosofa ebreo-tedesca Hannah Arendt nel 1940 trova rifugio negli Stati Uniti. Qui, dopo aver lavorato come tutor universitario ed essere divenuta attivista della comunità ebraica di New York, comincia a collaborare con alcune testate giornalistiche. Come inviata in Israele, Hannah si ritrova a seguire da vicino il processo contro il funzionario nazista Adolf Eichmann, da cui prende spunto per scrivere La banalità del male. In 1940, after escaping the horrors of nazism, german-jew philosopher Hannah Arendt, were able to find shelter in the United States. Here Hannah becomes a faculty tutor and an activist within the American Jewish community, so much so that she starts her collaboration with some of the most important newspapers in the country. As a correspondent in Israel, in order to follow the case against nazi official Adolf Eichmann. This was the reason why she decided to write her famous and extremely controversial novel Eichmann in Jerusalem: A Report on the Banality of Evil.

VI PRESENTO TONY ERDMAN Maren Ade

Germania Australia 2016

Cinema

162 min

Inès è una donna in carriera che lavora in una grande azienda tedesca a Bucarest. La sua vita sembra scorrere tranquilla fino all’arrivo improvviso di Winfried, suo padre, che le pone questa domanda: “sei felice?”. La sua incapacità di rispondere alla domanda segna l’inizio di un profondo sconvolgimento. Questo padre ingombrante di cui lei si vergogna farà di tutto per aiutarla a ritrovare se stessa inventandosi un buffo ed eccentrico personaggio: Toni Erdmann. Inès is a single-minded management consultant working for a German company in Bucharest. She lives a normal life until her father Winfried Conradi pays her a visit in Bucharest. When he asks her if she is happy, she is unable to give him an answer and after that everything changes. Winfried tries to reconnect with his daughter. He plans to do it by dressing up as Toni Erdmann, his comic alter ego.

65


ROMA CITTÃ CREATIVA


I MUNICIPI SULL’ISOLA TIbERINA La città è creativa se si riescono a diffondere le proposte culturali e se viene data ai cittadini la possibilità di interagire con esse: questa è la premessa da cui è partita L’Isola del Cinema, convinta che l’arte e la cultura siano uno strumento di coinvolgimento per i giovani e, in generale, per tutti. Per meglio conoscere e valorizzare le diverse espressioni artistiche e culturali presenti sul territorio, L’Isola del Cinema ha coinvolto i Municipi che saranno protagonisti, per una sera, sull’Isola Tiberina con uno spazio dove presentare idee, progetti, performance, case history, che abbiano come tema la cultura e la creatività. Saranno portate all’attenzione del grande pubblico esperienze di realtà dislocate nel territorio che spesso non emergono o non riescono a sopravvivere in quanto iniziative isolate. Sarà anche un modo di condividere ed integrare esperienze dedicate alla rivalutazione delle periferie, intese come risorse capaci di generare creatività. A city can be defined as a creative place only if it can spread culture and if it is able to give its citizens the possibility to interact, certainty that art and culture are instruments to get everyone curious and involved, no matter the age. In order to give a better experience and to enhance each and every single artistic expression, l’Isola del Cinema is involving Municipalities, giving them a space in which they will be the leaders for one night. They will present ideas, projects, performances, cultural spaces and case histories whose themes will be culture and creativity. The main purpose is to bring to the attention of the public the various realities and initiatives that, despite being a big part of the Eternal City, are often on the back burner. Furthermore this is going to be an opportunity to share and integrate experiences devoted to revaluating suburbs as a resource absolutely capable of generating creativity.

67


VI EDIZIONE

68

Anche in questa edizione, L’Isola presenta il concorso di cortometraggi “Mamma Roma e i suoi Quartieri”. Giunto alla sua VI edizione, ‘Mamma Roma’ raccoglie tutti i cortometraggi realizzati da giovani appassionati di cinema, aventi come protagonisti i quartieri della città. Le periferie diventano i set per raccontare i sogni e le storie dei giovani cineasti romani, gli stili di vita e le ‘abitudini’ legate alla vita di chi il quartiere lo vive in prima persona e conosce le difficoltà e le piccole gioie legate a questa realtà saranno il filo conduttore della rassegna. In palio un premio in denaro di 1.000 euro che verrà assegnato da una giuria di esperti al cortometraggio che riuscirà ad esprimere al meglio gli aspetti artistici e emotivi legati ai quartieri della Capitale.

L’Isola del Cinema, once again this year, will present the 6th edition of “Mamma Roma e i suoi Quartieri”, a short film contest for all the young film lovers interested in filmmaking. The competition consists in shooting a short movie in Rome neighborhoods. The suburbs are going to be the set for the young filmmakers to tell us about their dreams and stories, their lifestyles and their neighborhood “daily habits” showing the downsides and the brightsides of their reality. The competition has a 1.000 euro award which will be given by a jury of experts to the person who will be able to express the artistic aspects of the neighbourhood in the best possible way.


69


70


GENERATION Si intitola “Generation” la nuovissima sezione in programma per la XXIII edizione de L’Isola del Cinema che offre al giovane pubblico tre progetti nuovissimi, ideati e realizzati per offrire iniziative che stanno suscitando interesse e curiosità tra i Millenial. Una sezione sarà dedicata alla promozione di opere cinematografiche che raccontano gli interessi, le passioni ed i temi più cari ai giovani: i mondi fantasy, gli universi dei supereroi più amati e l’animazione saranno i protagonisti di questa sezione. Accanto alle pellicole, ampio spazio a tre progetti che costituiscono una novità assoluta per L’Isola del Cinema: Cinema Immersivo e Silent Disco. The brand new section planned for the 23^ edition of L’isola del Cinema called “Generation” offers the young audience three new projects and it’s focused on promoting cinematographic works that describe interests, passions and topics close to the young Millennials. Fantasy worlds, the most beloved superheroes’ universes and animation genre will be protagonist of this screening of selected movies. Deep attention will be dedicated to three brand new projects of L’Isola del Cinema: Virtual Reality and Silent Disco.

71


CINEMA VR

72

Il progetto ‘Virtual Reality’ mira a portare all’interno del festival L’Isola del Cinema le nuove tecnologie di ripresa in VR/Virtual Reality (Realtà Virtuale) e 360°, al fine di esplorarne le capacità artistiche ed espressive, per metterle a disposizione dei visitatori del festival. Il nostro obiettivo è quello creare un “festival all’interno del festival” dedicato al cinema in VR e che sia, quindi, il primo nel suo genere ad essere presentato in Italia. Con un occhio alle produzioni e agli eventi organizzati da festival internazionali di spicco (come il Tribeca, il Sundance ed il TIFF), L’Isola del Cinema realizzerà un festival dedicato alla proiezione in VR di una selezione di prodotti VR che spaziano in genere e tipologia, ma che mostrino le capacità narrative ed artistiche di questo nuovo mezzo di ripresa che sta suscitando, in questo 2017, grande interesse e curiosità.

The purpose of the “Virtual Reality” project is to enrich L’Isola del Cinema with new technologies as far as it concerns shooting in VR/ Virtual Reality and 360°, exploring their artistic and expressive skills and making them available for festival visitors. Our aim is to create a “festival inside the festival” dedicated to VR cinema, making this event the first of its kind to be presented in Italy. With special attention to productions organised by the most prominent International Film Festivals (such as Tribeca, Sundance and TIFF), L’Isola del Cinema will realise a festival dedicated to screenings in VR of selected VR products, keeping a wide range in genre, with the intention of showing the narrative and artistic abilities of this new shooting technology that ,in 2017, has been stirring up a great deal of attention and curiosity. Un progetto creato da Mariangela Matarozzo e Giuditta Pepe


SILENT DISCO Isola del Silenzio

Novità assoluta della programmazione dell’Isola del Cinema, Silent Disco Isola del Silenzio sorgerà durante i week-end nello Spazio Q8. Roerso Mondo Ass. Culturale, in collaborazione con Venice Silent Events, Zip_Zone d’Intersezione Positiva, Deepoff e Indiefilmchannel.tv, darà vita ad un nutrito calendario di eventi fruibili attraverso la tecnologia Wifi Headphones a tre canali. Il coloratissimo spettacolo della “Silent Disco”, un nuovo trend di intrattenimento che sta spopolando in tutta Europa e che permette di creare spettacolari effetti luci, divertenti e nel totale rispetto del luogo di realizzazione, verrà arricchito da contenuti di video-arte, proiezioni cinematografiche, Silent Concert ed eventi collaterali. Una “esperienza sonora immersiva” durante la quale lo spettatore diviene protagonista grazie alla tecnologia delle “cuffie wi-fi”, che permettono di trasmettere contemporaneamente tre canali audio/musicali differenti (BLU – RED - GREEN LINES). Lo spettatore, con un semplice “click”, potrà decidere quale contenuto sonoro fruire e sarà libero di muoversi liberamente per l’Isola Tiberina. Silent Disco (Isola del Silenzio) is something completely new for L’Isola del Cinema. Isola del Silenzio will show up during week-ends in the Schermo Tevere space. Roerso Mondo Ass. Culturale, in collaboration with Venice SIlent Events, Zip ZOne d’Intersezione Positiva, Deepoff and Indiefilmchannel tv, will create a rich agenda full of events available to everybody thanks to Wi-fi Headphones technology. “Silent Disco” colourful show, a new trend of entertainment successful all over Europe, that creates spectacular light effects, will be enriched by video-art contents, cinematographic showings, Silent Concerts and collateral events. An “immersive sound experience” during which the audience becomes protagonist thanks to the new technology that allows to broadcast three different audio-musical channels (BLUE - RED - GREEN LINES) at the same time. The audience with a simple click can decide which sound track to listen to, while moving freely across the island.

73


EVENTI DI SOLIDARIETà LA MAGIA DEL CINEMA ENTRA IN OSPEDALE

74

Assistere a un film, pur se ricoverati in ospedale, è un’esperienza terapeutica che aiuta a ridurre la percezione del dolore, portando sollievo ai malati e alle loro famiglie. La Cinematherapy, ormai da tempo nota e praticata, indica come la visione di film crei sotto il profilo psicologico un ‘effetto pausa’ per i malati, determinando uno stato di benessere riscontrabile a livello neurologico. L’Isola del Cinema, in collaborazione con il Fatebenefratelli, porta dal 2010 il cinema nella bellissima Sala dell’Assunta: una iniziativa nata dalla volontà di creare un momento di evasione e di distrazione per i pazienti. Proiettare un film in ospedale serve a favorire l’aggregazione dei pazienti che durante il periodo in cui si proietta la pellicola possono ritrovarsi nella stessa sala, partecipare insieme alla proiezione, esternare le proprie emozioni e continuare, anche dopo la fine del film a discuterne, scambiare commenti, esprimere pareri diversi. La Sala dell’Assunta - situata all’interno dell’Ospedale - ospiterà, grazie a Rai Cinema, una selezione di commedie italiane dell’ultima stagione cinematografica. Nei pomeriggi estivi, con cadenza settimanale i pazienti, familiari, amici, volontari e operatori nell’assistenza potranno vivere la magia del Cinema, perché le immagini rappresentano la chiave per favorire uno stato liberatorio e benefico per chiunque si immedesimi nella storia raccontata al cinema. Cinque le commedie in programmazione:

LA PAZZA GIOIA - Paolo Virzì QUALCOSA DI NUOVO - Cristina Comencini QUESTIONE DI KARMA - Edoardo Falcone SMETTO QUANDO VOGLIO MASTERCLASS - Sidney Sibilia LA LA LAND - Damien Chazelle


Watching a movie when admitted in a hospital, can be described as a therapeutical experience both for relatives and for patients, helping them reduce the perception of pain and giving them a little bit of relief. Cinematherapy, nowadays very well known and commonly used, underlines how watching a movie can create some sort of a “pause effect” on patients, giving them a state of well-being that can be observed on a neurological level. Since 2010 Isola del Cinema, in collaboration with Fatebenefratelli, is bringing movies and relief in the amazingly beautiful Sala dell’Assunta: this initiative was born with the intention to create a moment of joy and distraction for patients, even if it is only for the length of the movie. Screening a movie in a hospital can also help the patients bond with each other since they find themselves in the same room, watching the same movie. This experience can help them express their feelings and maybe afterwards continue confront themselves about what they saw, what they thought about it and how that made them feel. Sala dell’Assunta, inside the Fatebenefratelli Hospital, thanks to Rai CInema, will be screening a selection of last season Italian comedies: each week, patients and their relatives, friends, volunteers and assisting operators will be able to live the magic of movies. Images are the key to promote a liberating and beneficial state for everyone who can empathize and feel as part of the story that is being told.

75


VISIONI SOCIALI GIOIA E RIVOLUZIONE - gli anni ’70 oltre il pregiudizio Immagini e Parole dal Quotidiano (7° Edizione) a cura dell’Associazione Culturale Visioni Sociali

76

“Immagini e Parole dal Quotidiano”, rassegna a cura dell’Associazione Culturale Visioni Sociali, per il settimo anno ha il privilegio di essere ospitata da “L’Isola del Cinema”. Quest’anno, in occasione dei quarant’anni dal ’77, la rassegna racconta schegge degli anni settanta, nel tentativo di contribuire a sfatare il luogo comune che li ha consegnati all’immaginario collettivo come “gli anni di piombo”. In realtà essi sono stati molte altre cose: creatività, cantiere di strategie per la conquista di diritti sociali, sperimentazione artistica, culla di ricerca culturale, goduria e ricerca di consapevolezza. Inevitabile conseguenza degli anni sessanta e del sessantotto.

JOY AND REVOLUTION - 70’s beyond the prejudice Images and Words from “Quotidiano” (7th Edition) by Associazione Culturale Visioni Sociali “Images and Words from Quotidiano”, screenings of selected movies by Associazione Culturale Visioni Sociali, has the privilege to be hosted by L’Isola del Cinema for the seventh year in a row. This year, on the occasion of the fortieth anniversary from 77’s, the screenings of selected products tells anecdotes of the 70’s trying to dispel the myth that brought collective imagination to consider this decade as “The Years of Lead”. But it has been more than this: creativity, shipyard of strategies for the conquest of social rights, artistic experimentation, cultural research, pleasure and research of awareness, inevitable consequence of the 60’s and 1968.


L’ISOLA DEL CINEMA PER LA DISAbILITà E L’ACCESSIbILITà

78

Tanti i film selezionati da L’Isola del Cinema nella seconda edizione della rassegna “Disabilità e Accessibilità” per parlare di disabilità senza pietismi e favorire l’accesso in sala a tutti. L’Isola del Cinema vuole portare sul grande schermo il tema della disabilità. Da sempre il cinema indaga il mondo dell'handicap, ma negli ultimi anni c’è stato un aumento delle pellicole dedicate a questo tema. Perché il tema della disabilità non riguarda solamente i protagonisti dei film, ma si lega fortemente a quella fascia di pubblico che spesso per mancanza di sale accessibili non ha la possibilità di fruire di uno spettacolo cinematografico. Sull’Isola Tiberina il Cinema sarà finalmente accessibile anche per le persone non vedenti o prive di udito grazie a MovieReading un’applicazione per smartphone e tablet.

Within the section “Disability and Accessibility”, in its second edition, L’Isola del Cinema selected many movies to talk about disability without pietism and to facilitate to everybody the access to the room. L’Isola del Cinema wants to bring the disability topic to the big screen. Cinema has always examined the world of disability, but in the last few years there has been an increase of films dedicated to this subject. The first edition of screenings of selected products about disability and accessibility comes to light to value all the films movies to this theme and to promote disables’ participation to the show. Disability subject, indeed, doesn’t touch just the main characters of those movies, but it is straightly linked to that part of audience that often, due to a lack of accessible rooms, is not able to enjoy the screenings. Thanks to MovieReading, an application for smartphones and tablets. L’Isola Tiberina Cinema will be available to blind and deaf people as well.


COMUNITà DI SANT’EGIDIO

L’Isola del Cinema sostiene diversi progetti di solidarietà legati ai corridoi umanitari, della comunità di Sant’Egidio. Ogni anno viene scelto un film da proiettare nella Arena Groupama il cui incasso viene devoluto alla comunità. Per questa edizione é la volta di: “Il Diritto di Contare” di Theodor Melfi.

L’Isola del Cinema supports a number of projects concerning solidarity. This year we will collaborate with the Sant’Egidio comunity by organising a charity screening in the Arena Groupama: the founds collected with the tikets sales will be donated to Sant’Egidio. this year we will be screening the Oscar Nominee “Hidden Figures“ directed by Theodor Melfi.

79


80


EVENTI COLLATERALI L’arte del cinema ha da sempre colto ispirazione da ogni forma d’arte, dalla letteratura alla musica, dalla danza alla gastronomia, rielaborandone i contenuti, rendendoli propri. L’Isola del Cinema vuole raccontare questi legami, animando le serate della Città Eterna con parole, suoni e immagini. Nascono così i tre momenti fondamentali della nostra programmazione: gli incontri promossi da Cinema e Libri, la mostra allestita grazie alla collaborazione della Cineteca Nazionale e il premio MigrArti, che prevede la proiezione dei corti finalisti e vincitori alla 73a Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Literature, poetry, music and culinary arts have always inspired International Film Industries. Filmmakers, cinematographers and screenwriters elaborate those forms of arts, linking them to the audiovisual art, creating new forms of expression and creativity. This year, L’Isola del Cinema, will tell the story of those cultural links with its programme made of screenings, music, dances and poetry. The three main events that will animate our evenings will include meetings and reading organised by Cinema e Libri, the photographic exhibition organised in collaboration with Cineteca Nazionale and, in the end, the MigrArti award with the screenings of the winning short movies in this selection from the 73rd Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica di Venezia.

81


PREMIO MIGRARTI In attesa della sua seconda edizione, L’Isola del Cinema proietterà i corti vincitori del Premio Migrarti presentati alla 73° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, con la giuria presieduta da Ferzan Özpetek. “Con il progetto Migrarti – ha sottolineato il ministro Franceschini – stiamo cercando di colmare un colpevole ritardo e favorire la conoscenza delle tante culture e delle diverse comunità che vivono in Italia. Per chi, come me, si occupa della cultura della nazione è un dovere e un’opportunità interessarsi e valorizzare tutte le culture presenti sul territorio”.

82

No borders (10’).Vincitore Premio Migrarti di Haider Rashid. Visibile con una tecnologia all’avanguardia, un visore da indossare come una maschera consente al pubblico di entrare nel documentario non come spettatori ma come persone che prendono parte al mondo dei migranti.Realizzato con la collaborazione del Centro Baobab di Roma e del gruppo No Borders e con la partecipazione dell’attore Elio Germano. babbo Natale (15’).Vincitore Fiction ex aequo. di Alessandro Valenti. Racconta l’incontro tra due bimbi africani sbarcati sulle coste salentine con un uomo vestito da babbo natale. Amira (10’) Vincitore Fiction ex aequo di Luca Lepone. Protagonista una giovane che quotidianamente, alla stessa ora, inscena una danza. Chi la vede la giudica pazza perché non conosce il motivo che la muove. Naufragio con spettatore (15’) Menzione speciale documentari di Fabio Cavalli prodotto da Laura Andreini Salerno è un documentario che racconta i migranti che vivono nel carcere di Rebibbia.


Pending its second edition l’Isola del Cinema will screen the short movies presented during the 73rd edition of the Venice International Film Festival winners of the “Migrarti Award”, with its selection panel chaired by Ferzan Özpetek “With the “Migrarti” project – as minister Franceschini unerlined – we are trying to fill a void of guilt and also promote knowledge of all those different cultures and communities that are currently populating Italy. For those who, just like me, deal with National culture it is a duty and an opportunity to get interested and to enhance all the cultures present on the territory”. No borders (10’). “Migrarti Award” Winning directed by Haider Rashid. Useable with an advanced technology, a visor to wear as a mask consents the public to get inside the documentary not just as a simple spectator but as a guest who becomes a part of the migrants reality. Developed thanks to the collaborations of the Baobab Centre in Rome and and the No Borders Group and with the participation of actor Elio Germano. babbo Natale (15’) “Fiction Award” Winning ex aequo Directed by Alessandro Valenti. This short movie is about an encounter between two african kids landed on Salento’s coasts with a man dressed up as Santa Claus. Amira (10’) “Fiction Award” Winning ex aequo Directed by Luca Lepone. The main character is a young woman dancing every day at the same hour. People who see her think she’s crazy because they are not aware of the reason of her dancing. Naufragio con spettatore (15’) Directed by Fabio Cavalli Cavalli, was a co-writer for the Taviani brothers movie “Cesar must die” and has been carrying out theatrical activities with this roman jail for many years.

83


CINEMA E CIbO

MOSTRE

L’Isola del Cinema, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia Cineteca Nazionale, rende omaggio al rapporto tra grande schermo e arte culinaria con la mostra Cinema e Cibo. L’esposizione fotografica in bianco e nero, ripercorre con degli scatti di repertorio e con una composizione video, il legame tra l’arte della buona cucina e i grandi volti del cinema Italiano ed Internazionale. L’Isola del Cinema, in collaboration with il Centro Sperimentale di Cinematografia Cineteca Nazionale, wants to celebrate the relationship between the big screen and the culinary art through the exhibition Cinema e Cibo. The photographic exhibition in black and white, will show, through different pictures and videos, the bond between the culinary art and the best Italian and international actors.


I LUOGHI DI ROMA NEL CINEMA Mostra temporanea e Rassegna filmica

86

Roma eterna ed onirica grazie anche al cinema che l’ha esaltata scegliendola come sfondo di bellezza in celebri film che hanno fatto la storia della cinematografia internazionale. Immagini eterne, scolpite nella memoria collettiva che ormai da sempre hanno legato Roma al cinema mondiale. L’Isola del Cinema, nell’edizione speciale dedicata a Roma città di Cinema, ha scelto di dedicarle un omaggio attraverso una mostra fotografica ed una rassegna filmica. La mostra “Rome City of Film”, nasce grazie al ricco patrimonio dell’Archivio Fotografico della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia e racconta le location romane scelte dal cinema italiano: scenari urbani ed extraurbani della città scelti come luoghi per raccontare le storie più diverse, tra film d’autore e cinema popolare. Il percorso espositivo unitamente alla rassegna filmica è pensato come omaggio culturale ai cittadini, ai turisti e, soprattutto, alle nuove generazioni che potranno scoprire i tesori di una città culturalmente viva. Un viaggio nella splendida città eterna come testimonianza della ricchezza del patrimonio di Roma Città Creativa di Cinema. La mostra e la rassegna sono ad ingresso gratuito. La mostra si distende lungo circa 20 metri lineari accanto alla Nave di Esculapio, mentre le proiezioni avranno luogo nello Spazio Q8, sulla Piazza de l’Isola Tiberina.


Rome, the Eternal City, whose splendour seems almost dreamlike, has been used as the perfect film setting for countless years. Choosing this city as the background for all those movies that made the history of worldwide cinema, stressed once again how amazingly beautiful this city can be. Timeless frames, engraved in everyone’s memories. The Isola del Cinema, in its special edition dedicated to Rome as City of Film, is paying a tribute to this wonderful Capital with a photographic exposition and a screening of selected movies. The exhibition “Rome City of Film” became possible thanks to the huge patrimony of the Archivio Fotografico della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia (Photographic Archive of the Experimental Center of National Cinematography), making it possible to tell the story of all those roman venues used in Italian movies. Urban and suburban scenarios were chosen, either in shooting art films or the ones that can be defined mainstream’ or ‘pop’ movies. The exhibition and all movie screenings are thought as a cultural tribute for citizens, tourists and, most of all, for the new generations that will be able to discover the treasures of this very much alive Eternal City. A journey, proving once again how astonishing and rich can be the heritage of Rome Creative City of Cinema. The exhibition and all movie screenings are free. The photographic exhibition will be installed near the Nave di Esculapio (Aesculapius’ Boat) covering approximately 20 meters in length, whereas movies will be screened on our Spazio Q8, precisely in Piazza de l’Isola Tiberina.

87


EVENTI LETTERARI Torna per il secondo anno consecutivo il festival Cinema e Libri. 70 serate di presentazioni letterarie organizzate da “David and Matthaus, casa editrice presente sul mercato come publishing house dal 2010. Sviluppata a seguito dell’acquisizione del marchio di ArteMuse Editrice, David and Matthaus, che a oggi vanta un catalogo di altissima qualità e autori di prestigio, punta tutto sulla cura dei suoi prodotti per perfezionare ogni singola opera di valore scelta per la pubblicazione. Oltre che in ambito letterario, la casa editrice è attiva in numerosi campi, specialmente quello cinematografico, dove ha stretto importanti e proficue collaborazioni, ma anche musicale e artistico in generale.”

88

The Festival Cinema e Libri is going to take place for the second year in a row. The publishing house “David and Matthaus”, on the market since 2010, organised 70 night events dedicated to book presentations. Launched after the purchase of ArteMuse Editrice, “David and Matthaus” has a high quality catalogue and it collaborated with prestigious authors. It has an eye to detail and its aim is to perfect every single work before publishing. Besides the literary field/besides its interest in the literary field, the publishing house is very active in many others, especially the one related to the cinema, where it has built significant and profitable collaborations. The other fields the publishing house works with is the music industry and art in general.


POESIA “Cinema e Poesia”: anche quest’anno un calendario di appuntamenti realizzati in collaborazione con le Associazioni di Poeti presenti sul territorio: “L’lsola dei Poeti - I Poeti Cre-Attivi” curata da Roberto Piperno e Francesca Farina e “L’Isola dei Poeti“ curata da Agostino Raff. Gli incontri serali accolgono i poeti e le poesie di autori storici ed emergenti della Poesia contemporanea e di autori che hanno avuto rapporti con il Mondo del Cinema. Cinema and Poetry: again this year a rich agenda realized in collaboration with Poets’ Association present on the territory: “L’isola dei Poeti - I Poeti Cre-Attivi” curated by Roberto Piperno and Francesca Farina and “L’isola dei Poeti” handled by Agostino Raff. The evening meetings host poets and poems of remarkables and standing out authors of contemporary poetry and authors that have had relationships with the word of Cinema.

89


LE SALE

90

ARENA GROUPAMA: maxischermo, inserito in uno scenario spettacolare e unico al mondo, in grado di accogliere una platea di circa 600 persone, destinato alla proiezione di anteprime e al grande cinema nazionale ed internazione CINELAb: laboratorio di Cinema e Contemporaneità, di circa 100 posti, accoglie rassegne di film d’autore, cinema indipendente, documentari, omaggi e tributi SPAZIO Q8: uno spazio all’aperto sulla Piazza dell’Isola Tiberina, di fronte alla Nave di Esculapio: un luogo ideale pensato per ospitare le iniziative collaterali, in cui si può assistere e partecipare gratuitamente a stimolanti incontri di Cinema e di Cultura. La Sala dell’Assunta: situata all’interno dell’Ospedale Fatebenefratelli, con 140 posti accoglie i film del progetto “La Magia del Cinema in Ospedale”.


ARENA GROUPAMA: a big screen, inserted inside an amazing and unique landscape. It can host up to 600 people and it is devoted to National and International premieres.

CINELAb: Cinema and Contemporaneity laboratory, counting 90 seats. Is is devoted to screenings of selected d’auteur movies (art movies), independent movies and documentaries. SPAZIO Q8: an open space in Piazza dell’Isola Tiberina, in front of the Nave di Esculapio. The perfect place to host collateral initiatives, where it is possible to attend for free meetings concerning Cinema and Culture. Sala dell’Assunta: inside the Fatebenefratelli Hospital, 140 seats for the screening “La Magia del Cinema in Ospedale”.

91


TEAM Direttore Artistico Giorgio Ginori Scenografia e Allestimenti Catia Fattorini Event Manager Marc blaise Coordinamento Artistico Mariangela Matarozzo

92

Coordinamento Organizzativo Ilaria Ricci Relazioni Internazionali e Isola Mondo Joana de Freitas Ginori Consulenti Artistici Marco Spagnoli Antonio Falduto Ufficio Stampa Lorenza Somogy bianchi Consulente Nuovo Cinema Italiano Francesca Piggianelli Comunicazione Serena bernardelli Social Media Simona Albertini


Marketing Marina brudaglio Redazione Louise Herody Giuditta Pepe Alfred Durante Webmaster Roberto Rovigati Consulente Eventi Ugo Mainolfi Traduttrici Francesca barnato Roberta Coletta Michela Proietto Consulente Legale Michele Lo Foco Progettazione Allestimenti Matteo Soccio barbara Lonoce Tecnici Audio/Video Andrea Cardelli Iacopo Fichera David Guido Guerriero Giulio Onali Simone Salvucci Progetto Grafico Tiziano Cioccolini

93


PREMIATA SALUMERIA FIORUCCI OSTERIA LALTROBALLERINO SPAZIO Q8

SPAZIO ESPOSITIVO (Q8 - CHILI Tv)

GHETTO EBRAICO

PONTE ROTTO

GELATERIA ARENA HÄAGEN-DAZSTM GROUPAMA NAVE DI ESCULAPIO

WC

MOLO ICHNUSA WC PO

N

CAFÉ RENAULT TE

FA

BR

IC

IO

INGRESSO L’ ISOLA DEL CINEMA

94

VAMOS A COMER

SALA DELL’ASSUNTA

PIATTAFORMA ELEVATRICE PON

TE C EST IO

ORIENT-EXPRESS SUSHI LOUNGE BAR

WC

RIONE TRASTEVERE

CINELAB

L’ANTICA PIZZERIA DA MICHELE


Viale di Trastevere, 203 | 00153 Roma | tel. 06 58333113 www.isoladelcinema.com | segreteria@isoladelcinema.com

Catalogo Isola del Cinema 2017  

Catalogo Ufficiale XXIII Edizione L'Isola del Cinema - La Città Creativa