Page 1

PROVINCIA DI NAPOLI

Progetto Esecutivo PON FESR “Ambienti per l’Apprendimento” Asse II “Qualità degli ambienti scolastici” Obiettivo C Bando Prot. AOODGAI/7667 del 15/06/2010 I.S.I.S. “Gaetano Filangieri” Via Sen. Pezzullo,7 – FRATTAMAGGIORE (NA)

ELABORATO: RG_ Relazione generale

IL PROGETTISTA Arch. Mariangela Cimma


Il presente progetto è relativo ad un intervento di ristrutturazione dell’ITC “ G. Filangieri “ di Frattamaggiore in Provincia di Napoli.

Il fabbricato è costituito da tre piani fuori terra e da un piano seminterrato ed ha un unico ingresso su Via Pezzullo. Esiste un ampio spazio all’ingresso della scuola, interdetto al parcheggio delle auto, dal quale parte un viale che consente l’accesso ad un cortile a quota –2.20 dal p.c. sul quale affaccia l’uscita della palestra e del piano seminterrato. Da questo cortile, attraverso un angusto passaggio, si accede ad un altro cortile, sempre a quota –2.20, nel quale è posizionata anche la scala di sicurezza esterna.

La struttura dell’edificio, è realizzata in calcestruzzo cementizio armato, con finiture esterne realizzate in parte ad intonaco ed in parte con rivestimenti lapidei, mentre i solai sono in laterocemento. Il plesso si sviluppa su tre livelli fuori terra ed uno seminterrato, per un’altezza massima fuori terra inferiore ai 12.00 m.; la copertura non è praticabile. Al piano terra un atrio centrale dà accesso ad un corridoio ad L che si sviluppa sui due lati dell’edificio e su tutti i livelli, disimpegnando le aule, i laboratori e gli uffici di segreteria e presidenza. Al piano seminterrato sono dislocati gli ambienti adibiti ad attività ginniche e vari ambienti destinati ad aule speciali o depositi ed archivi. I vari piani sono serviti da due scale interne, situate ai lati opposti del corridoio di accesso, e da una scala di sicurezza esterna in ferro zincato verniciato.

Il corpo di fabbrica insiste su un’area la cui superficie complessiva è di circa 2283 mq, di cui circa 1450 costituiscono area scoperta di pertinenza in parte destinata ad attività ricreative con pavimentazione in gomma (corte centrale), ed in parte asfaltata (area esterna).

I dati sintetici della struttura sono i seguenti:

-

Superficie totale del lotto:

2283 mq ca.

-

N° piani fuori terra:

3

-

N° piani seminterrati:

1

-

Superficie coperta:

1.400 mq ca.

-

Superficie aree esterne:

1450 mq ca.


1. Descrizione dello stato di fatto La struttura necessita complessivamente di lavori di manutenzione straordinaria e di adeguamento impiantistico nonché funzionale, necessari per ottenere le certificazioni di legge (C.P.I.) A tale scopo l’edificio sarà interessato da lievi modifiche distributive interne, necessarie per l’adeguamento alle normative in materia di sicurezza antincendio e per una migliore distribuzione funzionale. Si riscontrano inoltre diffuse carenze igienico-sanitarie nella palestra e in tutti gli ambienti del piano seminterrato nonché nel blocco di servizi igienici dislocato nell’angolo ovest dovuti a problemi di infiltrazioni, umidità e scarsa ventilazione, per cui si rendono necessari consistenti interventi di risanamento.

PALESTRA AL PIANO SEMINTERRATO

SERVIZI IGIENICI BLOCCO OVEST

AREA ARCHIVI AL PIANO SEMINTERRATO

INFISSI INTERNI


2. Descrizione del progetto. Il presente progetto si propone di rispondere ad una serie di esigenze indispensabili per un corretto svolgimento delle attività scolastiche e per una sostenibile gestione del plesso. In particolare: •

Ridurre i consumi energetici per il riscaldamento dell’edificio diminuendo le dispersioni sia attraverso la sostituzione dei telai e delle vetrature dei serramenti esterni sia attraverso il rifacimento del pacchetto di copertura laddove lo stesso è notevolmente degradato;

Completare il sistema di impianto, attrezzature e componenti relativi alla normativa antincendio, in particolare: adeguare la rete idrica antincendio e sostituire tutte le porte interne ed esterne laddove possibile. Attualmente molte porte aprono verso i corridoi ingombrandone il flusso ed alcune non sono fruibili dalle persone diversamente abili;

Intervenire sulle facciate esterne, in particolare quella principale, sia al fine di proteggere la strutture portante sia per migliorare il livello di decoro dell’istituzione;

Utilizzare al meglio i locali al piano seminterrato mediante il loro recupero funzionale e manutentivo destinandoli a diventare spazi polifunzionali più utili all’istituzione scolastica;

Migliorare le finiture di alcuni spazi interni ed esterni al momento scarsamente fruibili a causa dell’obsolescenza di alcuni componenti (es. pavimentazioni sconnesse, intonaci fatiscenti, infissi obsoleti);

Recuperare la palestra, infatti essa per le condizioni di degrado manutentivo ed impiantistico che vive non è utilizzata, inoltre si intende dotare la stessa anche degli arredi e degli attrezzi necessari nonché della tracciatura dei campi.

La distribuzione definitiva della sede sarà la seguente:


- al piano rialzato l’ingresso dell’edificio scolastico, n.ro 9 aule didattiche, n.ro 2 laboratori, n.ro 1 segreteria didattica, n.ro 1 sala professori, n.ro 1 bar, oltre a n.ro 2 gruppi di servizi igienici;


- al primo piano sono situate n.ro 7 aule didattiche, n.ro 2 laboratori, n.ro 3 ambienti destinati ad uffici amministrativi e didattici, n.ro 1 aula per proiezioni audio-visive, oltre a n.ro 2 gruppi di servizi igienici.


- al secondo piano la distribuzione prevede n.ro 14 aule didattiche oltre a n.ro 2 gruppi di servizi igienici.

- al piano seminterrato sono collocati n.ro 6 locali destinati ad archivi e deposito, n.ro 3 locali polifunzionali, n.ro 1 locale adibito a Centro Informazione e Consultazione, la palestra con annesso

un gruppo bagni-spogliatoi e deposito

attrezzi sportivi, ovvero tutti locali non destinati ad attivitĂ didattiche ordinarie.

Rg relazione generale  

ELABORATI GENERALI