Issuu on Google+

PROVINCIA DI NAPOLI

Progetto Esecutivo PON FESR “Ambienti per l’Apprendimento” Asse II “Qualità degli ambienti scolastici” Obiettivo C Bando Prot. AOODGAI/7667 del 15/06/2010 I.S.I.S. “Gaetano Filangieri” Via Sen. Pezzullo,7 – FRATTAMAGGIORE (NA)

ELABORATO: RE_ Relazione opere edili

IL PROGETTISTA Arch. Mariangela Cimma


Come premesso nella relazione generale la struttura necessita complessivamente di lavori di manutenzione straordinaria e di adeguamento impiantistico nonché funzionale necessari per ottenere le certificazioni di legge (Certificato di Prevenzione Incendi).

1. Descrizione degli interventi Si riporta di seguito una dettagliata descrizione degli interventi da realizzarsi suddivisi in base alle misure previste nel PON FESR “Ambienti per l’Apprendimento Asse II “Qualità degli ambienti scolastici” Obiettivo C Misura C1: Interventi per il risparmio energetico • Rifacimento del manto di copertura della scuola, dei corpi scala e della palestra. Tale intervento sarà realizzato previa rimozione del manto e del sottofondo esistente attraverso il rifacimento del massetto delle pendenze, la preparazione del piano di sottofondo, la posa in opera di pannelli termoisolanti barriera al vapore, doppio strato di guaina impermeabile e vernice protettiva, al fin di garantire il massimo isolamento termico ed una completa tenuta alle infiltrazioni di acqua.


• Sostituzione della guaina impermeabile sul cornicione del prospetto Sud che presenta evidenti manifestazioni di degrado dovute alle infiltrazioni di acqua piovana. • Sostituzione degli infissi esterni in alluminio anodizzato del prospetto Sud, dei connettivi di tutti i livelli e dei corpi scala con infissi scorrevoli a due ante in alluminio a taglio termico e vetrocamera con lastra interna stratificata di sicurezza con coefficiente di trasmittanza Uw dell’intero serramento comprensivo di vetrata pari o inferiore a 2.1 W/mqk e sopraluce apribile a vasistas a 180°; tale intervento garantisce l’adeguamento alla normativa in materia di risparmio energetico date le caratteristiche termiche del nuovo serramento, di sicurezza date le caratteristiche di apertura e di composizione del vetrocamera che non mettono a rischio la salute degli studenti, nonché la facile manutenzione e la completa pulibilità dei vetri dell’infisso.

• Sostituzione delle ornie in marmo laddove necessario a seguito della sostituzione degli infissi esterni. • Pulitura delle grate in ferro antieffrazione

presenti sul prospetto sud in

corrispondenza di alcuni infissi al piano seminterrato, terra e primo del prospetto Sud d’ingresso. • Ripristino delle sagome di cornicioni, marcapiano e paraste del prospetto Sud, attualmente caratterizzati dalla presenza di lacune o parti in fase di distacco pericolose per l’incolumità dei fruitori, previa rifacimento del copriferro. • Rifacimento dell’intonaco e della tinteggiatura con idropittura lavabile per superfici esterne del prospetto Sud d’ingresso al fine di migliorare il livello di decoro dell’istituzione.


• Rimozione dell’impianto parafulmine in copertura in seguito alla verifica che l’edificio scolastico si configura come edificio autoprotetto dalle scariche atmosferiche.

Misura C2: interventi per garantire la sicurezza degli edifici scolastici (messa a norma degli impianti) • Opere edili necessarie all’adeguamento dell’impianto antincendio attraverso la chiusura dell’anello tramite scavo e passaggio tubazioni nel cortile laterale. • Opere edili necessarie per l’installazione impianto rivelazione incendi nei locali adibiti ad archivi localizzati al piano seminterrato. • Posa in opera nuove pareti e porte tagliafuoco al fine di compartimentare l’area degli archivi localizzata al piano seminterrato caratterizzata da un elevato carico incendi. • Sostituzione infissi interni interni a tutti i livelli con porte in alluminio con sopraluce in vetro previa realizzazione di spallette in muratura di laterizi forati onde evitare l’apertura delle porte delle aule direttamente nei corridoi ed eliminare qualunque fonte di pericolo per gli utenti in caso di eventuale esodo o di quotidiana fruizione degli spazi.


• Demolizione del tramezzo sito al piano primo nel corridoio antistante l’aula dislocata nella testata nord al fine di garantire un passaggio sufficiente all’eventuale sodo degli alunni Misura C3: interventi per aumentare l’attrattività degli istituti scolastici • Rifacimento dell’intonaco e della tinteggiatura con idropittura lavabile per superfici esterne del prospetto Sud d’ingresso al fine di migliorare il livello di decoro dell’istituzione. • Idropulitura del rivestimento lapideo esterno del prospetto Sud al fine di migliorare il livello di decoro dell’istituzione. • Nuovo intonaco e tinteggiatura delle spallette in muratura delle nuove porte a tutti i piani create al fine di garantire l’agevole e corretta apertura delle stesse senza generare pericolo per gli utenti. • Tinteggiatura delle pareti dei connettivi di tutti i livelli previa idonea preparazione delle superfici al fine di migliorare il livello di decoro dell’istituzione.


• Rifacimento dell’intonaco e della tinteggiatura dei soffitti dei corpi scale attualmente interessati da notevoli fenomeni di degrado dovuti alle copiose infiltrazioni di acqua provenienti dalla copertura. • Parziale risanamento dell’intonaco e della tinteggiatura del blocco di servizi igienici dislocati in prossimità della testata Est al fine di migliorare il livello di decoro dell’istituzione. • Ristrutturazione del blocco servizi igienici dislocato in prossimità della testata Ovest attraverso il rifacimento dell’intonaco e della tinteggiatura, la sostituzione della pavimentazione e dei rivestimenti ceramici

nonché degli igienici, previa

sostituzione dell’impianto idrico.

Misura C4: interventi per garantire a tutti l’accessibilità degli istituti scolastici • Realizzazione di spallette in muratura in corrispondenza delle porte interne di tutti i livelli onde creare dei disimpegni per evitare l’apertura degli infissi delle aule direttamente nei corridoi ed eliminare qualunque fonte di pericolo per gli utenti in caso di esodo o normale fruizione degli ambienti.


• Realizzazione di nuovi tramezzi finalizzati all’ottimizzazione funzionale degli spazi adibiti a segreteria e sala professori dislocati al piano terra. • Spostamento di n.ro 2 laboratori dal piano primo al piano terra mediante la realizzazione degli opportuni adeguamenti impiantistici al fine di garantire la fruizione di tali ambienti adibiti ad attività didattiche speciali anche agli studenti diversamente abili.

Misura C5: interventi finalizzati a promuovere le attività sportive, artistiche, ricreative • Posa in opera nuova pavimentazione sportiva della palestra con utilizzo di massetto specifico per l’antiumidità, barriera al vapore e pavimento composto da lamina stabilizzante, impermeabilizzante ed isolante di spessore mm.1,3 + manto in PVC da mm 5,0, idoneo all’uso previsto, previa rimozione della pavimentazione e del sottofondo esistente. • Tinteggiatura delle pareti interne previa preparazione delle superfici con pittura a smalto. • Realizzazione della tracciatura del campo da volley e delle lunette del campo da basket da riproporzionare in base alle dimensioni effettive della palestra che non rispettano le minime regolamentari. • Rimozione impianto di riscaldamento attualmente in disuso. .


2. Caratteristiche dei materiali prescelti Trattandosi di una struttura sottoposta ad un continuo traffico di utenza, le caratteristiche dei materiali utilizzati per la realizzazione degli interventi previsti, ed in particolare degli impianti, avranno una grande robustezza e soliditĂ , questo anche ovviamente per limitare nel tempo le spese di manutenzione.

3. FattibilitĂ 

Il plesso scolastico è stato acquisito al patrimonio immobiliare della Provincia nel 1988 e, pertanto, è immediatamente disponibile. La tipologia degli interventi previsti, manutenzione straordinaria ed adeguamento normativo, li fa rientrare tra quelli consentiti dagli strumenti urbanistici vigenti per la zona B – Completamento.


Re relazione opere edili