Issuu on Google+

Le attività della Missione Archeologica Italiana Ghazni islamica Roberta Giunta Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”


1957. Piana del Dasht-i Manara: a sin. Mausoleo di SebĂźktigin, a ds. minareto di Mas‘ud III


1957. I principali monumenti ghaznavidi superstiti

Minareto di Bahram Shah (1117-57)

Minareto di Mas‘ud III (1099-1115)


1957. I principali monumenti ghaznavidi superstiti

Tomba di Seb端ktigin (m. 997)

Tomba di Mahmud (m. 1030)


1957. Piana del Dasht-i Manara: area dello scavo del palazzo di Mas‘ud III. A ds. Ziyara Ibrahim


Pianta del palazzo del sultano ghaznavide Mas‘ud III


1957-1962. Gli scavi del palazzo


La decorazione architettonica: marmo, mattone cotto e stucco


La corte e gli ambienti del lato occidentale


Gli appartamenti privati


Principali elementi di datazione del palazzo

Parte superiore di piccolo arco in marmo. La fascia epigrafica superiore reca il protocollo di Mas‘ud III

Transenne in marmo. Sull’esemplare di sin. Si conserva un testo di costruzione datato al 505 H./1112


1968. Lavori di protezione e consolidamento


1957. Lo scavo di un’abitazione privata soprannominata “Casa dei lustri�

Il rinvenimento delle ceramiche con decorazione a lustro. A sin. Alessio Bombaci, a ds. Umberto Scerrato


1957-1968. Prospezioni nelle aree cimiteriali


1966. Le casse con i reperti appartenenti all’IsIAO


1968. Il Museo Islamico di Rawza dopo i lavori di restauro


2002. La ripresa delle attivitĂ 


2002. Il materiale conservato nel magazzino di Ghazni

2004. Il materiale in deposito presso il Museo Nazionale di Kabul


Ghazni Islam