Page 1


SOTTO L’ALTO PATRONATO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

ISCHIA > 5 - 11 luglio 2009

“Il fatto è che al cinema gli spettatori, ormai, si interessano solo alle storie dei personaggi, eppure all’inizio, nelle prime proiezioni di vetrini e lanterne magiche, i personaggi non esistevano, la gente si entusiasmava di fronte ai paesaggi e alle vedute della città, forse sono i luoghi che raccontano le storie nella maniera giusta.”

“Dopo mezzanotte” di Davide Ferrario


Ischia Film Festival per l’ambiente Questo Festival è certificato FilieraCO2-fai la differenza®. Sono stati cioè monitorati i consumi e le relative emissioni, e per la loro parziale compensazione Filiera CO2 tutela aree forestali degradate ubicate in Italia. FilieraCO2 è un mezzo certificato e scientifico finalizzato ad assorbire e limitare le emissioni dei gas serra prodotte dalle nostre attività. Certificare un prodotto con FilieraCO2 significa assorbire le emissioni di anidride carbonica del prodotto mediante progetti innovativi di sviluppo agroforestale e allenamento delle persone all’adozione ed implementazione di comportamenti sostenibili. FilieraCO2-make the difference!® is a registered trademark. It certifies that the equivalent amount of CO2 produced by an activity is being removed through forestry offsetting programmes or reduction of the emissions at source. FilieraCO2 gives public and private organizations as well as citizens the opportunity to offset their emissions of greenhouse gases. This Film Festival is FilieraCO2-fai la differenza certified through forestation programmes in the South of Italy. www.filieraco2.it - info@filieraco2.it


Indice 58_97

Pag.

6

Chi siamo Who are who

10

Location del festival Festival location

20

Come fruire del festival How to enjoy festival

22

Albo d’oro Winner past edition

98_127

23

Sir Ken Adam: Chairman IFF

24

Incontro con Ron Howard Encounter with Ron Howard

26

Ospiti Guests

30

Giuria Jury

32

Proiezioni Speciali Special Screening

38

Primo Piano Focus

Opere in concorso Film Competition • Documentari Documentaries • Cortometraggi Shorts • Location Negata Denied Location Scenari, fuori concorso Film out of competition • Lungometraggi Feature films • Documentari Documentaries • Cortometraggi Shorts

60 70 86

100 104 86

128

Focus Euromediterraneo Focus Euromediterraneo

138

Cineturismo e Product Placement Movie Tourism and Product Placement

148

Ringraziamenti Thanks

151

Sponsor & Partner Sponsors & Partners


Direzione Artistica

Michelangelo Messina Consulenza artistica e ricerca film

Gianluca Castagna Direzione Organizzativa

Enny Mazzella

Responsabile Archivio

Merchandising

Commissione di Selezione

Serena Trani Maria Cristina Cangianiello

Anna Mazzella Antonella Pugliese Miriam Di Scala

Michelangelo Messina Gianluca Castagna Enny Mazzella Marie Noelle Lubrano Antonio De Sanctis Maria Stella Taccone John Schulz

Realizzazione contributi video

Luciano Schito Vittorio Sacco Velia Giannuzzi Angela Domina Sara Castaldo Lucia Pezzuto

Segreteria Organizzativa

Alessia Impagliazzo Marie Noelle Lubrano Francesca De Palma Maria Cristina Cangianiello

Consulenza Legale

Avv Emanuele Di Meglio Tutela dei Marchi

Studio Legale SJ Bewin Segreteria Staff

Federica Formisano Valentina Manzueto Giuseppina Trieste Nancy Iacono Valerio Proietti

Traduzioni

Responsabile di Progetto

Web Master

Vincenzo D’Acunto

ComunicAzione

Gestione Risorse Umane

Progettazione grafica e stampa

Francesca De Palma Giada Proietto

NuvolaGrafica.it

Ti Traduco Newsletter powered by:

Antherica

Servizi tecnici e proiezioni Ufficio Stampa

Gianluca Castagna Enny Mazzella G. & G. Communication Ufficio Stampa Staff

Alessia Cuvato Carmen Annunziata Elisa Miggiano Emma Santo Laura Palmieri Alessia Impagliazzo Andrea Esposito Comunicazione Social Network

Aurora Garritani Carolina Ferrandino International Public Relation

Floriano Buono Stefania Morale Romina Sollenni

6A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Open Air Cinema Banfi Elettronica

Mediapartner:

Tutto Digitale Rivista del Cinematografo Il Turismo Culturale Fondazione Ente per lo Spettacolo What’s Up Cinema del Silenzio CineBox Kinemazone Cinemonitor Italia Weekend Cinemecum 242 Movie Tv Filmakers.TV Canale 21 Napoli TV Radio Cinema 4Arts Cinecittà3 Community Filmmaker Festival of festivals Cultural News Il Golfo Teleischia Ischia Mondo Tesionline INTEL MEDIA Pubblicità Srl Utòpia Comunicazione Un ringraziamento particolare a

Consulenza informatica

Tutto Ufficio Net On Demand Genial Solution Concessionaria per la pubblicità

INTEL MEDIA Pubblicità Srl Utòpia Comunicazione Collaboratori Tecnici

Mario Gallù Lamberto Di Meglio Norman Grimaldi Mimmo Di Meglio Emanuele Antonio Pallamara Salvatore Mazzella Francesco Morelli Ferdinando Mazzella Pierluca Costagliola

Nicola Mattera Raffaele Postiglione Piero D’Ambra Lello Pilato Elio d’Amato Marianna Baccaro Antonio Marzano Alessandro Sasso Associazione Amici di S. Angelo Associazione Largo dei Naviganti Giovanna Di Pinto Pasqualina Pietroluongo Sara Guadagno Nunzia Eraldo Fortuna Criscuolo Michele Mazzella Sara Messina Damiano Messina … e al postino Vincenzo Ippolito!

Comitato Scientifico

Michelangelo Messina Carlo Bassi Marina Marzotto Enny Mazzella Elina Messina Anna Olivucci Bruno Belluz Salvatore Floridia Gabriele Belluz Comitato Sostenitore

Dott. Umberto Paolucci Presidente E.N.I.T. On. Antonio Bassolino Presidente Regione Campania Dott. Nicola Marrazzo Presidente Commissione Bilancio Consiglio Regionale della Campania Ing. Giosi Ferrandino Sindaco di Ischia Avv. Luigi Boccanfuso Ass. al Turismo Comune d’Ischia Dott. Cesare Mattera Sindaco di Serrara Fontana Dott. Ermando Mennella Presidente Albergatori Dott.ssa Giuliana D’Avino Preside IPSSAR Dott. Gennaro Damato Preside Gruppo Info


Founder & Direttore Artistico

Comitato d’Onore permanente

Patrocini Morali

Michelangelo Messina

Carlo Rambaldi

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Osvaldo Desideri

Ministero dell’Ambiente e della Tutela

Ente Promotore

Alan Lee

del Territorio e del Mare

Art Movie & Music

Mario Monicelli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Krzysztof Zanussi

Ministero Affari Esteri

Presidente

Carlo Lizzani

Ministero dello Sviluppo Economico

Ernestina Mazzella

Giuliano Montaldo

Touring Club

Presidente Onorario

Enti Sostenitori

Enit - Agenzia Nazionale del Turismo

Sir Ken Adam

Regione Campania

Anica - Associazione Nazionale Industrie

Provincia di Napoli

Cinematografiche e Multimediali

Istituto Luce

Comune Città di Ischia

Ice - Istituto Nazionale per il Commercio Estero S.I.A.E. - Società Italiana degli Autori ed Editori Location

Per l’uso esclusivo delle incantevoli location del Castello Aragonese si ringraziano le Famiglie Mattera e l’Associazione Amici di Gabriele Mattera

www.ischiafilmfestival.com

7


SALUTI ISTITUZIONALI

è socio

Nel complesso del sistema audiovisivo italiano, i festival rappresentano un soggetto fondamentale per la promozione, la conoscenza e la diffusione della cultura cinematografica e audiovisiva, con un’attenzione particolare alle opere normalmente poco rappresentate nei circuiti commerciali come ad esempio il documentario, il film di ricerca, il cortometraggio. E devono diventare un sistema coordinato e riconosciuto dalle istituzioni pubbliche, dagli spettatori e dagli sponsor. Per questo motivo e per un concreto spirito di servizio è nata nel novembre 2004 l’Associazione Festival Italiani di Cinema (Afic). Gli associati fanno riferimento ai principi di mutualità e solidarietà che già hanno ispirato in Europa l’attività della Coordination Européenne des Festivals. Inoltre, accettando il regolamento, si impegnano a seguire una serie di indicazioni deontologiche tese a salvaguardare e rafforzare il loro ruolo. L’Afic nell’intento di promuovere il sistema festival nel suo insieme, rappresenta già oggi più di trentasei manifestazioni cinematografiche e audiovisive italiane ed è concepita come strumento di coordinamento e reciproca informazione. Aderiscono all’Afic le manifestazioni culturali nel campo dell’audiovisivo caratterizzate dalle finalità di ricerca, originalità, promozione dei talenti e delle opere cinematografiche nazionali ed internazionali. L’Afic si impegna a tutelare e promuovere, presso tutte le sedi istituzionali, l’obiettivo primario dei festival associati.

8A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Within the framework of the Italian audiovisual system, film festivals are fundamental in the promotion, awareness and diffusion of cinema and audiovisual culture, as they pay particular attention to work that is usually not represented by commercial circuits, such as, for example, documentaries, experimental films and short films. And they must become a system that is coordinated and recognized by public institutions, spectators and sponsors alike. For this reason, and in the explicit spirit of service, the Association of Italian Film Festivals (Afic) was founded in November, 2004. The members follow the ideals of mutual assistance and solidarity that are the guiding principles of the Coordination Européenne des Festivals and, upon accepting the Association’s regulations, furthermore strive to adhere to a series of ethical indications aimed at safeguarding and reinforcing their role. In its objective to promote the entire festival system, the Afic already represents over thirty Italian film and audiovisual events and was conceived as an instrument of coordination and the reciprocal exchange of information. The festivals that are part of the Afic are characterized by their search for the new, originality, and the promotion of talent and national and international films. The Afic is committed to protecting and promoting, through all of its institutional branches, the primary objective of the member festivals.

Associazione Festival Italiani di Cinema (AFIC) Via Villafranca, 20 • 00185 Roma • Italia


SALUTI ISTITUZIONALI

La settima edizione dell’Ischia Film Festival nasce ancora una volta sotto il segno dell’esplorazione e dell’entusiasmo. Esplorare ogni declinazione possibile della location nell’opera audiovisiva e nell’immaginario contemporaneo. Troppo spesso sono state poste alla nostra attenzione opere che pur rappresentando con sensibilità l’identità culturale di un territorio, non potevano al contempo porsi in un’ottica di valorizzazione turistica di quei luoghi. E tuttavia lungometraggi, documentari e corti che raccontano una location violata dallo sviluppo, privata della sua storia, colpita dalla furia indifferente della Natura, ci hanno così emozionato e travolto da ricoprire uno spazio ormai assai significativo nell’intero cartellone del Festival. Ottanta opere provenienti da oltre venti paesi differenti. Diciannove anteprime tra nazionali e mondiali, film celeberrimi e opere più intime e raccolte, cinema indipendente e produzioni dai grandi numeri. Un caleidoscopio speriamo completo, o più vario possibile, per testimoniare un anno di cinema in cui la location è stata protagonista. Esplorazione ed entusiasmo nell’offrire ai nostri ospiti, sempre più numerosi di edizione in edizione, nuove location d’eccezione per le proiezioni e gli eventi culturali legati all’Ischia Film Festival. La Torre del Molino, il Palazzo Malcovati, l’incantevole borgo di Sant’Angelo vanno ad aggiungersi alla tradizionale, preziosissima presenza del Castello Aragonese, meraviglia storica ed architettonica, e location d’eccellenza del festival sin dalla prima edizione.

Entusiasmo – ancora – per un film, “Villa Amalia”, in cui l’isola d’Ischia non è solo una location, ma rifugio, suggestione, incanto, possibilità di fuga. Una pellicola in cui il territorio è raccontato con sguardo inedito e denso di mistero. E’ stato un grande onore per noi avere la possibilità di proiettarlo in anteprima nazionale. Un film che in qualche modo sentivamo anche “nostro”; non solo per averne personalmente curato il location scouting sull’isola, ma perché i tempi della lavorazione sono coincisi coi tempi della passata edizione del Festival, e noi già in quei giorni speravamo in questo incontro. Ho scelto di parlare al plurale perché l’organizzazione di un Festival è sempre il frutto di un lavoro di gruppo. Questa settima edizione è stata realizzata grazie al sostegno indispensabile del Comune di Ischia e della Regione Campania, allo spirito di una squadra di collaboratori e amici molto motivata e animata da un grande amore per il cinema e per questa isola. In particolare ringrazio tutti i ragazzi del corso di alta formazione professionale in “Cineturismo” e “Location management” organizzato da Promuovi Italia, i quali hanno abbracciato con slancio e generosità lo spirito del Festival. A loro, e a tutti i graditissimi ospiti che ci onoreranno della loro presenza, voglio dedicare la settima edizione del Festival. Michelangelo Messina Direttore Artistico

www.ischiafilmfestival.com

9


LOCATION

IL CASTELLO ARAGONESE Un festival dedicato alla valorizzazione del territorio non poteva che avere una location d’eccezione: il Castello Aragonese. Grazie alla sensibilità delle famiglie Mattera, proprietarie del maniero, le opere vengono proiettate in esclusiva in alcuni dei suoi scenari più suggestivi: la Cattedrale diroccata in stile barocco dedicata alla Madonna dell’Assunta, la Chiesa dell’Immacolata, il Piazzale delle Armi, aperto al pubblico solo in occasione dell’Ischia Film Festival.

10A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

La prima fortezza del Castello fu costruita da Gerone I° di Siracusa; nel corso dei secoli subì diverse trasformazioni dai popoli e le civiltà che lo abitarono: Svevi, Angioini, fino agli Aragonesi da cui prende il nome. Fu la poetessa del Cinquecento, la principessa Vittoria Colonna, a trasformarlo in un cenacolo culturale. Dal maestoso complesso formato da chiesette, monasteri, prigioni, fortezze, sentieri e terrazze naturali, si gode un panorama di indiscutibile bellezza.


www.ischiaďŹ lmfestival.com

11


LOCATION

SANT’ANGELO A detta di molti stranieri, uno dei luoghi più belli al mondo. Un grande promontorio, quasi un isolotto verde nel mare turchese; l’istmo, color sabbia, che lega il promontorio al resto dell’isola: infine lo stesso abitato di Sant’Angelo, composto di casette colorate che si arrampicano sulla collina. Tutto compreso tra l’immensa spiaggia dei Maronti da un lato, e la facciata del Gradone dall’altro. La decisione di non farVi arrivare e transitare le automobili rende il luogo un’oasi di tranquillità e relax, dove il visitatore può ricevere

12A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

la cura più autentica ed efficace contro la frenetica e stressante vita moderna. Cuore pulsante e rinomata meta del turismo nazionale ed internazionale, la piazzetta di Sant’Angelo accoglie bar, ristoranti, lussuose boutiques e taverne all’aperto proprio di fronte al mare e alla banchina del piccolo porto, movimentato dai pescatori e dalle loro barche. Location per molte pellicole nazionali ed internazionali, si ricorda soprattutto per Caccia alla volpe, diretto da Vittorio De Sica nel 1967.


www.ischiaďŹ lmfestival.com

13


LOCATION

TORRE DEL MOLINO La settima edizione dell’Ischia Film Festival ha una nuova location: la Torre del Molino. La costruzione nacque probabilmente proprio come mulino, ma ben presto si trasformò in carcere mandamentale. Così è indicato anche nel diario settecentesco di Iacono Perruoccio, il quale, nel 1747, vi annota l’esecuzione di una giovane donna colpevole di omicidio. L’edificio è posizionato sulla collinetta della Mandra e gode di veduta spettacolare del Castello

14A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Aragonese e del borgo di Ischia Ponte. E’ composto da un piano terra circondato da un lato da un porticato, sostenuto da quattro pilastri, ed un piano superiore. Il complesso comprende anche un ambiente circolare coperto a cupola, realizzato interamente con scaglie di pietra lavica e malta adattata a cappella. Acquistato dal Comune di Ischia Porto nel 1871, oggi è adibito all’allestimento di mostre ed eventi culturali.


www.ischiaďŹ lmfestival.com

15


LOCATION

PALAZZO MALCOVATI Il borgo antico di Ischia Ponte custodisce ancora oggi tutte le tracce di uno splendido passato. Lungo le sue strade si affacciano vari palazzi signorili, appartenenti alle nobili famiglie ischitane che anticamente le abitavano. Tra questi palazzi va menzionato il palazzo dello Scuopolo, oggi chiamato Palazzo Malcovati, il quale possiede due entrate: una dal mare ed una dal paese. Il nome Scuopolo vuol dire scoglio, poiche’ la parte piu’ antica del palazzo e’ costituita da una torre difensiva fatta costruire nel Cinquecento in seguito a un’ordinanza della Regia Corte di Napoli che favoriva la costruzione di torri

16A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

marittime per la difesa dai corsari. Il territorio fu concesso dagli Agostiniani per la custodia del borgo e del convento, ma già nel 1675 la torre era passata ad un privato ed era stata ampliata. In una veduta dell’Hackert datata 1789 si possono vedere le costruzioni laterali mentre in un disegno di P.Mattei del 1847 queste avevano già raggiunto l’altezza della torre. Dalle sue terrazze si gode una veduta del Castello Aragonese di incomparabile bellezza. A Palazzo Malcovati sono ambientate alcune sequenze de Il talento di Mr. Ripley, film diretto da Anthony Minghella nel 1999.


www.ischiaďŹ lmfestival.com

17


LOCATION

HOTEL & FINE RESTAURANT

MIRAMARE & CASTELLO Dal 2003, come di consuetudine, l’Ischia Film Festival prenderà il via negli ambienti esclusivi dell’incantevole Hotel Miramare & Castello, situato all’ingresso dell’antico borgo di Ischia Ponte e con una suggestiva vista sul Castello Aragonese che, per le proiezioni, verrà raggiunto grazie ad un caratteristico taxi boat. La ristorazione, particolarmente curata, gode di ambienti importanti, sia all’interno che all’esterno. Due ristoranti, l’uno con cucina internazionale,

18A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

★★★★★

affacciato direttamente sul mare; l’altro, “Il Miramare”, a la carte, con cucina tipicamente mediterranea, sotto le stelle, rappresentano una tentazione tutta da scoprire. Piano bar, terrazze sul mare, saloni, tea room, roof garden con bar, solarium e due piscine jacuzzi. Altre due piscine sono al coperto e, come la Beauty Farm interna, utilizzano le famose e straordinarie acque termo-minerali di Ischia. Bagno turco in grotta, palestra, spiaggia privata, parcheggio. Non manca proprio niente!


www.ischiaďŹ lmfestival.com

19


VADEMECUM OSPITI

VADEMECUM OSPITI Partecipare al Festival è molto semplice, basta prenotare un accredito scaricando e compilando l’apposito modulo pubblicato sul sito del Festival e inviarlo a numero di fax +39081903912 o all’indirizzo e-mail segreteria@ischiafilmfestival.it. Nei giorni del Festival è possibile ritirare l’accredito nonché accreditarsi contestualmente presso l’Info Point situato in piazzale Aragonese, dove potrete ritirare il programma dettagliato delle proiezioni, acquistare gadget e richiedere informazioni inerenti alla kermesse. Sempre all’Info Point potrete acquistare il catalogo con le schede tecniche di tutte le opere in concorso oltre alle notizie relative al Festival ed alla sua programmazione. Nei giorni successivi all’evento il catalogo si potrà ancora acquistare in cartaceo o scaricare gratuitamente dal nostro sito: www.ischiafilmfestival.it L’accredito rivolto al pubblico è un “accredito culturale” che permette di partecipare gratuitamente a tutte le proiezioni e di usufruire di una serie di agevolazioni economiche presso esercizi commerciali ed attrazioni turistiche dell’isola. L’accredito professionale è rivolto ai professionisti del mondo del cinema e del turismo, che garantisce la possibilità di partecipare ai convegni e ad altre iniziative del Festival. Le location dove si svolgerà il Festival sono tre, tutte di straordinaria bellezza: il Castello Aragonese, simbolo dell’isola d’Ischia, la torre del Molino e Sant’Angelo, cui si affianca l’elegante Hotel Miramare e Castello sito a Ischia Ponte. Il numero

di location permette di avere sette sere ricche di proiezioni, in particolare al castello saranno quattro le aree adibite alla visione delle opere: la terrazza dell’Immacolata, il Piazzale delle Armi, l’open space e la chiesa diroccata dell’Assunta. Ogni sera dalle ore 21.00, gli ospiti del Festival potranno scegliere quali opere visionare grazie al programma disponibile all’Info Point del Piazzale Aragonese e scaricabile sul sito. Tutti coloro che in fase di accredito avranno lasciato un indirizzo e-mail, riceveranno ogni mattina il programma giornaliero sulla loro casella di posta elettronica. Per avere accesso a qualunque attività del Festival è sempre necessario esibire il badge che va indossato con il laccetto in dotazione con il tesserino. Per gli accreditati professionali, gli ospiti del Festival e la stampa accreditata, l’accesso al Castello Aragonese è consentito dalle ore 19.30. Per gli accreditati culturali è consentito dalle ore 20.30. Al castello si può accedere attraverso un percorso a piedi o in ascensore. La caffetteria del Castello Aragonese offrirà uno sconto del 10% a tutti gli accreditati del Festival. Gli accreditati professionali, gli ospiti del Festival, e la stampa accreditata potranno inoltre accedere all’Hotel & Fine Restaurant Miramare e Castello, albergo ufficiale del Festival, dove sarà loro garantito uno scontro del 15% per il reparto bar, ristorante ed ogni trattamento della SPA. Utilizzando il proprio computer sarà inoltre possibile collegarsi ad internet in wireless presso la sala stampa che l’albergo ha riservato per il Festival.

GUEST VADEMECUM It’s very easy to join the festival, you just need to book a pass by downloading and filling the proper application form which is published on the festival’s web-site and then sending it to the fax number +39081903912 or to the e-mail address segreteria@ ischiafilmfestival.it. During the Festival you can collect your pass at the Info Point placed in the Aragonese square. At the Info Point you will have the chance to get the detailed programme of the films screening, buy gadgets or ask for further information about the event. At the Info Point you can also buy the Festival catalogue with all the specifications of the films in competition and all the news about the festival and its planning. After the Festival you can still buy the paper catalogue or download it for free at our web-site www.ischiafilmfestival.it . The pass addressed to the public is a “free pass”, it allows to participate to the Festival for free and to take advantage of some economic benefits in stores and tourist attractions of the island . The “professional pass” is a special kind of pass addressed to cinema professionals and people involved in the tourism, and it allows to attend the meetings and all other Festival’s initiatives. There are three locations where the festival will take place in and they are all beautiful: the Aragonese Castle, which represents the island’s symbol, the Mulino Tower and Sant’ Angelo which is to


PLANIMETRIA CASTELLO

PLANIMETRIA CASTELLO ARAGONESE

be added to the elegant Miramare Hotel and the Castle placed in Ischia Ponte. The locations’ number gives the chance to live seven nights full of films screening, especially at the castle there will be four areas used as film projection: the Immacolata terrace, the Piazzale delle Armi, the Open Space and the tumbledown Assunta church. Every night at 9.00 pm the Festival’s guests can choose which film they prefer to screen thanks to the festival’s program, which is available at the Info Point in the Aragonese square, and it’s possible to

download it on the web-site. Those who wrote us their e-mail addresses in the pass application form, will receive every morning during the festival the daily programme in their mailbox. To enter in all of the Festival’s activities it’s necessary to show the badge that you have to wear by using the lace given with the card. For the Professional pass owners, the Festival’s guests and the Press pass owners, the access to the Aragonese Castle is allowed from 7.30pm. For the Free pass owners it is allowed from 8.30 pm. It’s

possible to get to the Castle on foot or by the lift. The Castle’s coffee bar will offer a discount of 10% to everyone with a Festival pass. The Professional pass owners, the festival’s guests and the Press pass owners can also gain access to Miramare and Castello Hotel, the Festival official Hotel, where a discount of 15% will be granted for the bar zone, restaurant and all SPA treatments. It will be possible to connect to the Internet via wireless by using your own computer at the press room that the Hotel has reserved for the Festival.


ALBO D’ORO

ALBO D’ORO Edizione 2003

Edizione 2006

Miglior Lungometraggio: Respiro di Emanuele Crialese

Miglior Lungometraggio Italiano:

Miglior Documentario: Cuore Napoletano di Paolo Santoni

Quando i bambini giocano in cielo di Lorenzo Hendel

Miglior Cortometraggio: Ficarigna di Sophie Chiariello

Miglior Lungometraggio Straniero:

Miglior Regia: Francesco Patierno per Pater Familias

Il cane giallo della Mongolia di Byambasuren Davaa

Miglior Scenografia: Paola Pesaro per L’isola

Miglior Documentario: Locating little wing di Francesco Castellani

Miglior Fotografia: Mauro Marchetti per Pater familias

Miglior cortometraggio: Foku. Fuoco sporco di Claudio Bozzatello

Ciak di Corallo: al Premio Oscar Sir Ken Adam

Menzione Speciale (doc): Tamang di Guido Freddi

Foreign Award: The Passion di Mel Gibson

Menzione Speciale (corti): Come a Cassano di Pippo Mezzapesa Miglior Regia: Marco Bellocchio per Il regista di matrimoni Miglior Scenografia: Yves Bernard per Viaggio alla Mecca

Edizione 2004

Miglior Fotografia: Pasquale Mari per Tre giorni di anarchia Menzione Speciale per il montaggio:

Miglior Lungometraggio Italiano:

Quando i bambini giocano in cielo di Lorenzo Hendel

Il Paradiso all’improvviso di Leonardo Pieraccioni

Foreign Award: 007 Casino Royale di Martin Campbell

Miglior Lungometraggio Straniero: Donau di Goran Rebic

Ciak di Corallo: al regista Krzysztof Zanussi

Miglior Documentario: Ritorno a Kurumuny di Piero Cannizzaro Miglior Cortometraggio: Peperoni di Giuseppe Gagliardi

Edizione 2007

Miglior Regia: Dagur Kari per Noi Albinoi

Miglior Lungometraggio in pellicola:

Miglior Scenografia: Katherina Woppermann per Donau

Cinema, aspirinas e urubu di Marcelo Gomes

Miglior Fotografia: Alessio Gelsini per Pontormo

Miglior Lungometraggio in digitale: Rebelde di Ferdinando Bruno

Ciak di Corallo: A Shaila Rubin

Miglior Documentario: Onibus di Augusto Contento

Foreign Award:

Miglior Cortometraggio: Meridionali senza filtro di Michele Bia

The Life Acquatic of Steve Zissou di Wes Anderson

Miglior Regia: Daniel Vigne per Jean de La Fontaine

Italia Città Cinema: Walter Veltroni

Menzione speciale (doc):

Premio Plinius: all’ Istituto Luce per i Cinegiornali

Il lato sbagliato del ponte di Giorgio carella e Paolo Cognetti Menzione speciale (corti): Posa Cisza di Piotr Riczo Miglior Scenografia: Mohsen Makhmalbaf per Viaggio in India Miglior Fotografia: Ennio Guarnieri per Il sole nero

Edizione 2005

Ciak di Corallo: al regista Giuliano Montaldo

Miglior Lungometraggio Italiano: Saimir di Francesco Munzi Miglior Lungometraggio Straniero:

Edizione 2008

La storia del Cammello che piange di Luigi Falomi

Miglior documentario: Lost Holiday di Lucie Kralova

Miglior Documentario: I Ragazzi della Panaria di Nello Correale

Miglior cortometraggio: Eau boy di Eric Gravel

Menzioni Speciali: Al Documentario Appunti Romani

Menzione speciale (doc): Feet unbound di Khee- Jin Ng

Miglior Cortometraggio: Capolinea di Mario Cosentino

Menzione speciale (corti): Salvador di Abdelatif Hwidar

Menzioni Speciali (doc): Appunti Romani di Marco Bertozzi

Premio Sezione Location Negata:

Menzioni Speciali (corti): Puoi chiamarmi Virgilio di Marco Carlucci

Angels die in the soil di Babak Amini

Miglior Regia: Katherin Mac Gilvray per L’Iguana

Foreign Award: Angeli e demoni di Ron Howard

Miglior Scenografia: Dedlef Provvedi per Cowgirl

Ciak di Corallo: allo scenografo premio Oscar Osvaldo Desideri

Miglior Fotografia: Paolo Bravi per Tartarughe sul dorso Ciak di Corallo: al Premio Oscar Vittorio Storaro Foreign Award: Decameron di David Leland


IL CASTELLO

IL PREMIO OSCAR SIR KEN ADAM CHAIRMAN DI ISCHIA FILM FESTIVAL 2009 Lo scenografo Sir Ken Adam (premio Oscar per “Barry Lyndon” e “La pazzia di re Giorgio”) sarà il presidente (chairman) del Comitato organizzatore del 7° Ischia Film Festival, unico concorso internazionale dedicato alle location cinematografiche e che si terrà sull’isola d’Ischia dal 5 all’ 11 luglio prossimi. Insignito della cittadinanza onoraria del Comune di Ischia, Sir Ken Adam è diventato un maestro della scenografia cinematografica internazionale per le ambientazioni visionarie e le grandiose creazioni architettoniche che hanno reso indimenticabili i set dei film di James Bond 007 a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta, o

ancora più prezioso un capolavoro della cinematografia mondiale come “Il dottor Stranamore”, del geniale Stanley Kubrick, di cui fu collaboratore ed amico. “Questo è un mestiere meraviglioso, dove non basta il talento ma ci vuole anche una buona dose di coraggio” ha dichiarato il celebre set designer, “perché devi avere a che fare con persone che hanno un grande ego e con le quali devi essere molto diplomatico. Fin dall’inizio ho sempre cercato di ‘inventare’ la scenografia, ho dovuto costruire una realtà che non esisteva e che il pubblico ha subito accettato. Attraverso il mio lavoro volevo permettere allo spettatore di trovare una via di fuga dal mondo reale, che per me è l’essenza stessa del cinema”. Immancabile protagonista dell’Ischia Film Festival sin

dalla sua prima edizione, Sir Ken Adam ha ribadito l’importanza dell’evento culturale ideato e diretto da Michelangelo Messina: “E’ importante che ci sia un festival cinematografico come quello di Ischia dedicato alle location dei film, che dà la giusta visibilità ai luoghi”. “Prima di girare qui ‘Il corsaro dell’isola verde’, nel 1951,” ha aggiunto Adam, “non conoscevo Ischia. A quell’epoca era molto selvaggia, e me ne sono subito innamorato. Ci sono stato cinque, sei mesi, insieme ai tecnici ed al regista, per realizzare questa pellicola che aveva come protagonista Burt Lancaster. Poi ho incontrato Letizia, una bella ragazza ischitana, figlia di un colonnello, e l’anno dopo ci siamo sposati proprio qui”


RON HOWARD

INCONTRO CON RON HOWARD Ron Howard, uno degli “artigiani” di Hollywood più affermati nello scenario cinematografico contemporaneo, nasce soprattutto come attore. Un esordio precocissimo (a cinque anni ne Il viaggio di Anatole Litvak, a nove in Una fidanzata per papà di Vincente Minnelli) che lo porta, dopo un lungo apprendistato, prima al nostalgico American Graffiti, elegia di una generazione firmata da George Lucas, e qualche anno dopo al magnifico western di Don Siegel Il pistolero, con il quale ottiene una nomination ai Golden Globe. Popolarissimo nella seconda metà degli anni Settanta grazie al ruolo di Richie Cunningham nel supercult televisivo Happy days, Howard si accorge ben presto che la sua passione è la regia, e con l’aiuto di Roger Corman, nume tutelare di molti debutti eccellenti, esordisce dietro la macchina da presa nel 1977 con Attenti a quella pazza Rolls- Royce. Il successo arriva solo qualche anno più tardi grazie a pellicole come Splash-Una sirena a Manhattan e Cocoon, in cui si rivela abile narratore di storie fantastiche. Ron Howard è un regista che ha sfruttato con intelligenza temi canonici e forme tradizionali non solo per esprimere la propria visione del mondo, ma anche per rinnovare la consolidata tradizione della grande Hollywood. Un cinema che non disdegna di protocollare sul grande schermo il risvolto sinistro del mondo. Un cinema che ama ferirsi per confermare la sua capacità di guarire, sperimentare l’abisso del pericolo prima del fatidico,

irrinunciabile ritorno tra le benevoli pareti domestiche. Negli anni Novanta, Howard diventa uno dei più rispettati e redditizi cineasti di Hollywood confrontandosi con generi (e pellicole) sempre diversi: l’epopea romantica di Cuori ribelli, il dramma spaziale di Apollo 13, il thriller psicologico Ransom, l’apologo d’attualità Ed Tv. Con A beautiful mind conquista l’Oscar per il miglior film e miglior regia. Nel 2006 firma invece uno dei più grandi successi al box office mondiale di tutti i tempi, il chiacchieratissimo Codice da Vinci. Abbiamo incontrato il regista americano nel maggio del 2008, nei pressi della Reggia di Caserta. Location d’eccezione per Angeli & demoni, suo ultimo film, e anch’esso tratto da un romanzo di Dan Brown. Il Direttore dell’Ischia Film Festival Michelangelo Messina gli ha consegnato il Foreign Award 2008, prestigioso riconoscimento attribuito ogni anno alle produzioni straniere di un film in lavorazione o in post produzione che abbiano scelto l’Italia come set naturale per ambientare le loro storie. “Prima di tutto io amo l’avventura di un film” ha dichiarato Ron Howard, “la possibilità di condividere una parte della propria vita con tutta la troupe, e poi col pubblico, trascinarlo nella storia e nei luoghi in cui quella storia è ambientata.” Quanto sono importanti le location per un film come Angeli e demoni? “Sono essenziali. Non è solo impor-

tante mostrare le ambientazioni di una storia, ma riuscire a trascinare gli spettatori dentro queste ambientazioni. E per farlo è necessario girare direttamente in quei posti, o ricostruirli con la massima fedeltà per entrare davvero nell’atmosfera del racconto. I romanzi di Dan Brown propongono ai lettori un viaggio, ed è importante che il film riesca a fare lo stesso.” Com’è stato girare in Italia? “Ogni occasione è buona per venire in questo paese. Amo la sua storia, la sua gente, è così ricco di amore. Sono venuto spesso anche in passato, come turista con la mia famiglia, o per esigenze di tipo promozionale legate ai miei film Ed è stato ogni volta un grandissimo piacere. Sono molto orgoglioso del lavoro che stiamo facendo, degli attori italiani, della troupe. Lo stesso direttore della fotografia, Salvatore Totino, ha chiare ascendenze italiane anche se è nato a Brooklyn. Abbiamo lavorato assieme anche per Il codice da Vinci e Frost/ Nixon, ma qui è riuscito a illuminare la storia con un gusto ed una sensibilità tutte italiane.” Cosa ne pensa del rifiuto della Chiesa cattolica a lasciarvi girare in alcuni luoghi descritti dal romanzo? Penso alla Città del Vaticano, ad esempio. “Già per il Codice da Vinci ci fu controversia, così anche questa volta non abbiamo chiesto collaborazione al Vaticano. Non sono affatto meravigliato di quello che è successo, ma certo dispiace sapere che lo stesso Vaticano abbia fatto pressioni su altri


RON HOWARD

organismi perché non ci venissero dati i permessi nella città di Roma. Non capisco proprio le critiche da parte di chi non ha neppure visto il film. Quello che posso dire è che non è stata fatta alcuna concessione nella sceneggiatura per far piacere alla Chiesa”. Ci saranno delle modifiche rispetto al romanzo? Nel libro di Brown c’erano così tanti dettagli che è stato davvero difficile scegliere quali tenere e quali no. Dopo l’esperienza del Codice Da Vinci mi sono reso conto di essere stato troppo fedele, ho utilizzato un approccio molto classico e rispettoso, anche perché in quel film c’era comunque il

tempo per essere più dettagliati. Angeli e demoni è invece soprattutto un thriller con un ritmo serratissimo, dove i protagonisti hanno a che fare con una potentissima bomba, nascosta chissà dove nell’area Vaticana, che potrebbe esplodere da un momento all’altro. Perciò abbiamo deciso di eliminare molte sottotrame.” C’è un film che ricorda in particolar modo per le location? “Oh tanti. Uno dei più recenti è proprio The Passion di Mel Gibson. Il modo in cui è riuscito a utilizzare i Sassi di Matera è qualcosa di prodigioso. Sembrava di essere tornati indietro nel tempo, senza avvertire l’artificio di un set, anzi, sentendosi partecipi di quello che accadeva con un forte

senso di realtà. Ha fatto davvero un ottimo lavoro e la scelta di Matera per ambientare gli esterni si è rivelata geniale.” Spero che il Foreign Award le porti fortuna e l’aspettiamo ad Ischia per la prossima edizione del Festival. “Mi piacerebbe tanto poter venire. Vi ringrazio per questo riconoscimento, che gradisco in particolar modo perché vedo raffigurata una sirena. Come forse sapete, il mio primo film da regista che ha avuto un buon successo è stato Splash – Una sirena a Manhattan. Sono molto legato a quella pellicola, e da allora colleziono sirene. Le ritengo i miei portafortuna. Non sono tutti premi, chiaramente, ma sono contento di poter aggiungere questo riconoscimento alla mia collezione. Grazie davvero.”


Ischia Film Festival guest 1

Alan Lee

Arnoldo Foa

6

2

Maria Grazia Cucinotta

Carlo Lizzani

7

3

Andrea Piersanti

Carlo Rambaldi

8

4

Antonella Stefanucci

Cinzia Th Torrini

9

5

Antonietta de Lillo

Mimmo Calopresti 10

1

10

6

2

11 11

7

3

1122

8

4

1133

9

5

26A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

14 14


19 19

155

24 24

20 20

166

255

11 Federica Fabbri Fellini e Edoardo Winspeare 12 Francesco Munzi 13 De Vito, Capalbo 14 Dennis Moschito 15 Donatella Finocchiaro 16 Elisabetta Arnaboldi e Andrea Rizzoli

21

17 Enrico Lo Verso 18 Enzo Sisti e Francesco Frigeri

26

19 Erik Gustavson 20 F. Troiano e G. Pasotti 22 22

21 Francesco Patierno 22 Gianfranco Pannone

Giuseppe Battiston 24 John Howe 25 Ken Adam 26 Kristoff Zanussi 27

23 Giuliano Montaldo

17

23 23

18

27 27

www.ischiaďŹ lmfestival.com

27


Ischia Film Festival guest 28 Licia Colò

Maria Nazionale 33

29 Lorenzo Hendel

Marina Marzotto 34

30 Luca Verdone 31 Luciano Emmer 32 Mario Valerio Pugini

Mario Monicelli 35 Marta Bifano 36 Mattia Sbaglia 37

2288

377

3333

29

3388

3344

3300

3 39

355

311

40 40

3366

32 32

28A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

41


46 46

422

5511

47

433

52 52

38 Gabrieella Crista taini, Mar a io OrďŹ ni, Antonnietta de Lillo 39 Michelle Bia 40 Michelle Ferrariri 41 Giacom mo Battaaglia e Dani D ela Fazzolarii 42 Nicolettta Roma manoff 43 Osvalddo Deside deri

4488

44 Patriziaa Pellegrrino 45 Philipppe Antonnello

533

46 Piero De Bernardi

4499

Simona Izzo 51

47 Romina Power

Valentino Parlato 53

48 Sean Kannan

Vincenzo Marra 53

49 Sergio Muniz

Vittorio Storaro 54

50 Shalla Rubin

44 44

5500

45 45

54

www.ischiaďŹ lmfestival.com

29


GIURIA

GIURIA ANDREAS EICHER Regista, produttore e sceneggiatore tedesco nato a Wurzburg nel 1965. Debutta nel 1990 con “Egal auf welcher Seite”. Dopo lunghi soggiorni all’estero, specialmente in Francia, Slovacchia e Mali (in quest’ultimo caso per la realizzazione del documentario “Africa blues”), torna in Germania dove comincia a lavorare come produttore televisivo per i più importanti network tedeschi. Tra i film prodotti ricordiamo “Frau2 sucht HappyEnd” (2001), “Adam & Eva” (2003), “Nichts als Gespenster” (2007). Per tre anni ha fatto parte del comitato di selezione del Premio Max Ophuls, piattaforma per i giovani registi di lingua tedesca. Nel 2008 ha presentato all’Ischia Film Festival il film “Nothing but ghost”.

FEDERICO PONTIGGIA Federico Pontiggia (1978), laureato in Storia e critica del cinema all’Università di Torino, con una tesi sul cinema di Abel Ferrara, è giornalista e critico cinematografico. Redattore della Rivista del Cinematografo e del sito Internet www.cinematografo.it, collabora, tra gli altri, con Adnkronos, Rolling Stone, Carta, Vivilcinema. E’ critico del quotidiano Il Cittadino di Monza e Brianza. Tra le sue pubblicazioni: La grande abbuffata (con L. Giorgioni e M. Ronconi , 2001), Abel Ferrara, il cattivo tenente (2004). Vive e lavora a Roma.

30A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009


GIURIA

FRANCESCO PATIERNO Regista nato Napoli nel 1964. Studia Architettura prima di diventare direttore creativo per una agenzia pubblicitaria. Autore di numerosi spot pubblicitari e video musicali, ha diretto anche documentari. Il suo primo film, il cortometraggio “Quel giorno”, viene presentato in anteprima al Festival di Venezia nel 1996 e successivamente viene proiettato in più di trenta manifestazioni internazionali. Nel 2003 il suo lungometraggio “Pater Familias” è presente alla Berlinale nella sezione Panorama, dove riscuote grandi consensi critici. Nello stesso anno vince il premio come miglior regista all’Ischia Film Festival. Dopo aver lavorato a lungo su progetti difficili e di ardua realizzazione (“Pericle il Nero”, tratto dall’omonimo romanzo di Giuseppe Ferrandino”) è tornato al cinema con “Il mattino ha l’oro in bocca”, un dramma leggero tratto dall’autobiografia di Marco Baldini.

CARLOTTA ERCOLINO Autrice e sceneggiatrice per il cinema e la televisione. Tra i suoi script più popolari: “Abbronzantissimi”, “Giuseppe Moscati”, “Incantesimo 9”. È autrice anche di numerose trasmissioni televisive tra cui: “Viaggio al centro del cervello” con Oliver Sacks (1997), “Misteri” (1994; 1995; 1997), “Mixer” di Giovanni Minoli, “Il gatto con Giuliano Ferrara. Ha vinto numerosi premi: nel 2001 il Premio Flaiano per “La casa dell’angelo”; nel 1998, il Telegatto e il Premio Spoleto come ideatrice e sceneggiatrice della serie “Dio vede e provvede”; nel 1985 il Premio miglior Documentario al Festival di Cannes come autrice del documentario “Quattro fotografi a Napoli”.

www.ischiafilmfestival.com

31


PROIEZIONE SPECIALE > Lungometraggio

VILLA AMALIA Francia 2009 • Colore

minuti > 91

Regia Direction

| Benoit Jacquot

Sceneggiatura Screenplay

| Benoît Jacquot, Julien Boivent

Interpreti Cast

| Isabelle Huppert | Jean-Hugues

Fotografia Cinematography

| Caroline Champetier

| Anglade

Montaggio Editing

| Katia Wiszkop

| Xavier Beauvois,

Musica Music

| Bruno Coulais

| Maya Sansa | Clara Bindi Produzione Production

| Edouard Weil

Distribuzione Distribution

| EuropaCorp Distribution

Location

| Parigi, Napoli, Ischia

Benoit Jacquot Regista francese nato a Parigi il 5 febbraio 1947. Assistente alla regia di B. Borderie, M. Carné e M. Duras, dal ’70 lavora in televisione per l’Institut National de l’Audiovisuel. Debutta nella regia con “L’assassino musicista” (1976) un libero adattamento da F. Dostoevskij improntato a un minimalismo fantastico. Seguono “Les enfants du placard” (1977) e “Storia di donne” (1981), “Corpi e beni” (1986) e “I mendicanti” (1987). Attratto dai rapporti psicologici complicati e

34A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

tortuosi, secondo la lezione di F. Lang, Jacquot sa raccontare anche il corpo e la fisicità in film come “Marianne” (1997) e “Il settimo cielo”. Nel 2005 ha fatto parte della giuria del Festival di Cannes. La sua passione per il teatro ritorna in “Tosca” (2001), dove codifica e decodifica il film-opera lavorando su tre piani differenti di rappresentazione, pur rispettando l’impianto drammaturgico dell’opera di Puccini.


[Sinossi] Ann Hidden, compositrice di fama, scopre il suo compagno, a cui è legata da 15 anni, abbracciato ad un’altra donna. Come la goccia che fa traboccare il vaso, Ann decide di mollare tutto e andare via dalla Francia. Non le rimane che la musica. Con la complicità di George, amico d’infanzia, parte alla ricerca delle sue origini e del suo destino. Nell’Italia del sud, davanti al golfo di Napoli, scopre un’isola, Ischia, e su quell’isola una casa, Villa Amalia.

[Synopsis] Ann Hidden is a famous composer, who has been involved in a relationship for 15 years with a man. One day she found her partner embracing another woman and this was the last straw which made Ann jacking it in and leaving France. Music is the only thing she has left. Thanks to her childhood friend George she decides to leave looking for her origins and fate. She discovers an island in the south of Italy called Ischia placed in the Naples bay and on that island she finds a house, Villa Amalia.

www.ischiafilmfestival.com

35


PROIEZIONE SPECIALE > Documentario

VICINO AL COLOSSEO C’E’MONTI Italia 2008 • Colore

minuti > 22

Regia Direction

| Mario Monicelli

Sceneggiature Script

| Mario Monicelli | Chiara Rapaccini

Fotografia Cinematography

| Valerio Azzalli

Montaggio Editing

| Valentina Romano

Musica Music

| Elvira Lo Cascio

Interpreti Cast

| Mario Monicelli

Produzione Production

| Gianvito Casadonte

e gli abitanti del quartiere Monti | Alessandro Casadonte Location

| Roma

| Giovanni Lo Cascio

Mario Monicelli Nato a Viareggio nel 1915, è uno dei massimi registi del nostro paese e padre fondatore della commedia all’italiana. Stimato dalla critica e amatissimo dal pubblico, non ha mai rinunciato al compromesso tra il cinema d’autore e le esigenze del botteghino e ha creato nella sua lunga e fruttuosa carriera una serie indimenticabile di personaggi e un affresco, amaro e ironico al tempo stesso, dell’Italia e della sua proverbiale arte di arrangiarsi. Con “ La grande guerra” (1959)

36A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

vince il Leone d’oro alla Mostra del cinema di Venezia. Tra i suoi film più celebri “I soliti ignoti” (1959), “L’armata Brancaleone” (1966), “Amici miei” (1975), “Un borghese piccolo piccolo” (1977), “Il Marchese del Grillo” (1981), “Speriamo che sia femmina” (1985). A 92 anni ha affrontato il caldo del deserto tunisino per girare il film “Le rose del deserto” (2006), su una divisione medica italiana mandata allo sbaraglio, a combattere nel deserto libico.


[Sinossi] Al 29 di Via dei Serpenti , sopra il gelataio celebre per la sua “stracciatella”, ci abita Mario Monicelli , da solo. Il suo piccolo loft, azzurro e giallo, in puro stile sixties, sembra l’abitazione di uno studente di Stoccolma. Assieme a lui ripercorriamo i luoghi , incontriamo la gente, passeggiamo per le strade di un piccolo paese che però si trova all’interno di una metropoli. E’ il quartiere Monti, a Roma.

[Synopsis] In Via dei serpenti number 29, right upstairs from the ice cream man who’s well-known for his “stracciatella”: that is where Mario Monicelli lives, alone. His small loft, sky-blue and yellow, in pure Sixties style, looks like the house of a student from Stockholm. Together with him, we retrace the places, we meet the people, and we walk through the streets of a little village which is, despite that, inside a metropolis. It’s the Monti quarter, in Rome.

www.ischiafilmfestival.com

37


PRIMO PIANO > Lungometraggio

ANGELI E DEMONI USA 2009 • Colore

minuti > 138

Regia Direction

| Ron Howard

Sceneggiatura Screenplay

| David Koepp,

Interpreti Cast

| Tom Hanks | Ewan McGregor

| Akiva Goldsman

| Ayelet Zurer

Fotografia Cinematography

| Salvatore Totino

| Stellan Skarsgård

Montaggio Editing

| Daniel P. Hanley

| Curt Lowens

| Mike Hill

| Pierfrancesco Favino

Scenografia Art Direction

| Allan Cameron

Musica Music

| Hans Zimmer

| Armin Mueller-Stahl

Distribuzione Distribution

| Sony Pictures Realeasing Italia

| Columbia Pictures

Location

| Roma, Reggia di Caserta

| Sony Pictures Entertainment

Produzione Production

| Imagine Entertainment

Ron Howard Attore e regista. Nasce in Oklahoma da una famiglia di attori nel 1954. In Italia è noto per aver prestato il volto a Richard Cunningham della serie “Happy Days”, ma tra i suoi ruoli più importanti va citato quello in “American Graffiti” di George Lucas. Il suo primo grande successo come regista avviene gra-

40A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

zie a “Splash – Una sirena a Manhattan”. Fra gli altri film diretti “Cocoon” (1985), “Cuori ribelli’”(1992), “Apollo 13” (1995, nel quale, in un cameo, recitano anche i suoi genitori e la figlia Bryce), “Frost/Nixon – Il duello” (2008). Nel 2002 vince l’Oscar per la miglior regia con “A Beautiful Mind”.


[Sinossi] Il professor Langdon è alle prese con l’indagine su un misterioso ed efferato omicidio che sembra essere collegato agli Illuminati, un’antica confraternita segreta che rappresenta la più potente organizzazione sotto copertura della storia. Per gli Illuminati il nemico più disprezzato da sempre è la Chiesa cattolica. Gli indizi portano Langdon a Roma, dove con l’aiuto della scienziata Vittoria Vetra proverà a scongiurare il pericolo dell’esplosione di una bomba piazzata dagli Illuminati all’interno del Vaticano. Attraverso una caccia senza soste, Langdon e Vetra saranno chiamati a districarsi tra indizi risalenti a quattrocento anni prima e una serie di simboli antichi che sembrano rappresentare l’unica speranza di sopravvivenza per la Chiesa. Tratto dall’omonimo romanzo di Dan Brown.

[Synopsis] Professor Langdon deals with the investigation of a mysterious and brutal murder, seemingly linked to the Illuminati, an ancient and secret brotherhood circle, which represents the most powerful undercover organization ever. The biggest enemy of the Illuminati is the Catholic Church. The signs lead professor Langdon to Rome: helped by the scientist Vittoria Vetra he will escape the explosion of a bomb the Illuminati put in the Vatican. In a long hunt without respite, Langdon and Vetra will have to interpret ancient signs and symbols, which represent the Church’s only chance for survival. Inspired by Dan Brown’s namesake novel.

www.ischiafilmfestival.com

41


PRIMO PIANO > Lungometraggio

AUSTRALIA Australia 2008 • Colore

minuti > 146

Regia Direction

| Buz Luhrmann

Sceneggiatura Screenplay

| Buz Luhrmann

Interpreti Cast

| Nicole Kidman | Hugh Jackman

| Stuart Beattie

| Brandon Walters

| Richard Flanagan

| David Gulpilil

Fotografia Cinematography

| Mandy Walker

Produzione Production

Montaggio Editing

| Dody Dorn

| Baz Luhrmann

Scenografia Art Direction

| Catherine Martin

Distribuzione Distribution

| 20th century Fox

Musica Music

| David Hirschfelder

Location

| Australia

| G. Mac Brown

| Michael McClusker

| Catherine Knapman

Baz Luhrmann Nato a New South Wales, in Australia, il 17 settembre 1962, Luhrmann ha frequentato il prestigioso Istituto Nazionale d’Arte Drammatica di Sydney. Direttore artistico di una compagnia indipendente, ha messo in scena “La Boheme”, “Lake lost”, “Sogno di una

42A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

notte di mezza estate”. Ha debuttato nel 1992 con “Ballroom, gara di ballo”, al quale hanno fatto seguito “Romeo+Giulietta” (1996), e “Moulin Rouge” (2001). Oltre ai lavori teatrali e cinematografici, Luhrmann ha girato alcuni video musicali.


[Sinossi] Convinta che il marito la stia tradendo durante un soggiorno in Australia, dove si è recato per vendere il ranch di Faraway Downs, Lady Sarah Ashley parte da Londra alla volta dell’aspro e selvaggio territorio australiano. La realtà che scopre al suo arrivo, tanto dura quanto il nuovo ambiente in cui si trova, la spinge a compiere un viaggio di profonda auto-scoperta che la trasformerà completamente. Quando i magnati del bestiame inglesi tenteranno di impadronirsi della sua terra, la donna unirà le sue forze a quelle di un rude mandriano per condurre 2000 capi di bestiame attraverso centinaia di chilometri di terra desolata. Intanto i venti di guerra arrivano anche in Australia.

[Synopsis] Lady Sarah Ashley is convinced that her husband, away on a trip in Australia to see the ranch of Faraway Downs, is unfaithful to her. So she leaves London and flies to the severe Australian wilderness. There she discovers the harsh reality, so much like the place she finds herself in. This is the start of her own journey, a self-discovery, which will completely transform her. When the magnates of the English livestock try to take possession of her land, Lady Sarah will gather all her strength and, with a rude cowherd will lead 2000 heads of livestock through hundreds of kilometres in a dismal land. In the meantime the war reaches Australia.

www.ischiafilmfestival.com

43


PRIMO PIANO > Lungometraggio

BEKET ITALIA 2009 • Colore

minuti > 80

Regia Direction

| Davide Manuli

Produzione Production

| Shooting Hope, Blue Film

Sceneggiatura Screenplay

| Davide Manuli

Distribuzione Distribution

| Blue Film Distribuzione

Fotografia Cinematography

| Tarek Ben Abdallah

Location

| Sardena, Umbria

Montaggio Editing

| Rossella Mocci

Scenografia Art Direction

| Mario Courrier

Musica Music

| Roberto “Freak” Antoni

Interpreti Cast

| Fabrizio Gifuni | Paolo Rossi | Freakantoni | Luciano Curreli

Davide Manuli Nasce a Milano nel 1967. Ha all’attivo due lungometraggi, cinque corti, tre documentari. E’ stato assistente personale di Al Pacino e Abel Ferrara. Dal 1987 al 1992 è a New York come attore dell’Actor’s Studio e al Lee Strasberg Institute. E’ attore protagonista

44A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

nel film “The contenders” prodotto da Milos Forman per la Columbia University. Finalista al premio Solinas per “Girotondo, giro attorno al mondo”. Nel 2008 ha recitato nel film di Peter Del Monte.


[Sinossi] Freak e Jajà si trovano in una terra di nessuno, senza data né tempo. L’uomo non abita più il pianeta. Solo qualche strano personaggio sopravvissuto appare raramente. I due protagonisti si incontrano ad una fermata del bus in mezzo al nulla, senza conoscersi. Il bus arriva, non si ferma. Era il bus che portava a Godot, il Dio che si è manifestato al di là della montagna sotto forma di sonorità musicale. Avendo perso il bus, Freak e Jajà decidono allora di cercarlo a piedi. Iniziano così un viaggio che farà loro incontrare i bizzarri personaggi che abitano questa landa.

[Synopsis] Freak and Jajà are in a no man’s land without date and time. The man does not live on the world anymore. Only a few survived characters seldom appear. The two main characters meet at a bus stop in the middle of nowhere without knowing each other. The bus arrives, it does not stop. This was the bus heading to Godot, the God who appeared beyound the mountain as a music. Catching the bus, Freak and Jajà decide to look for it by feet. So they started a travel suring which they will meet the strange characters living in this barren land.

www.ischiafilmfestival.com

45


PRIMO PIANO > Lungometraggio

GALANTUOMINI ITALIA 2008 • Colore

minuti > 100

Regia Direction

| Edoardo Winspeare

Sceneggiatura Screenplay

| Alessandro Valenti

Interpreti Cast

| Donatella Finocchiaro | Fabrizio Gifuni

| Andrea Piva

| Gioia Spaziani

| Edoardo Winspeare

| Giuseppe Fiorello

Fotografia Cinematography

| Paolo Carnera

Montaggio Editing

| Luca Benedetti

Produzione Production

| Giorgio Colangeli | Acaba Produzioni

Scenografia Art Direction

| Sabrina Balestra

Distribuzione Distribution

| 01 Distribution

Musica Music

| Gabriele Rampino

Location

| Salento

Edoardo Winspeare Nato nel Salento, ha studiato Lettere all’Università di Firenze per poi seguire i corsi della Munich Film Academy. Ha esordito alla regia con il lungometraggio “Pizzicata”, che ha riscosso un buon successo in numerosi festival internazionali.

46A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Grazie al produttore Tore Sansonetti, ha realizzato “Sangue vivo” e “Il miracolo”, quest’ultimo presentato alla Mostra del cinema di Venezia nel 2003. Con la Saietta film ha prodotto i due film collettivi “Sale” (2002) e “Levante” (2003).


[Sinossi] Lecce, anni ’90. Ignazio è un giudice stimato da tutti rientrato da poco in città dopo aver lavorato per molti anni nel Nord Italia. Rivede Lucia, la donna di cui è stato segretamente innamorato sin da piccolo. Oggi lei lavora come rappresentante di profumi, ma si tratta di una copertura. In realtà Lucia è diventata il braccio destro del boss Carmine Zà, uno dei capi della Sacra Corona Unita, la nuova organizzazione criminale che in quegli anni raggiunge il suo apice di potenza e ferocia. Il mondo di Ignazio va in crisi. Dilaniato dal conflitto, si dimette dal caso. Ma una notte, dopo uno scontro a fuoco tra cosche rivali, Lucia - braccata da tutti - bussa alla porta del magistrato.

[Synopsis] Lecce, 90s. Ignazio is an esteemed judge: he returns to his town after several years of work in Northern Italy where he meets Lucia, the woman he has loved since he was a child. She now works as a perfume representative, but it is actually a cover-up. Lucia is in reality the right-hand of the boss Carmine Zà, one of the leaders of the Sacra Corona Unita, at that time the new, powerful and fierce criminal organization. Ignazio’s world is shattered. He is torn to pieces because of this interior conflict, and he dismisses the case. But after a night of shootings between the rival groups, Lucia, hunted by everyone, knocks at his the door.

www.ischiafilmfestival.com

47


PRIMO PIANO > Lungometraggio

PRINCE OF BROADWAY USA 2008 • Colore

minuti > 100

Regia Direction

| Sean Baker

Sceneggiatura Screenplay

| Sean Baker

Interpreti Cast

| Prince Adu | Karren Karagulian

| Darren Dean

| Aiden Noesi

Fotografia Cinematography

| Sean Baker

Produzione Production

| Darren Dean/Cre Film

Montaggio Editing

| Sean Baker

Location

| New York

Scenografia Art Direction

| Stephonik Youth

Sean Baker Scrittore, regista, operatore e montatore, Sean Beker nasce a New York e si laurea alla New York film School. Conosciuto per aver creato la serie televisive di culto “Greg the Bunny”. Il suo primo film “Four Letter Words”, uno studio sull’adolescenza maschile in Subordia, è stato premiato al South

48A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

by South west 2001. La sua opera seconda “Take Out” ha vinto il premio come miglior film al Nashville Film Festival. Il film racconta la storia di un immigrato illegale cinese a New York City, ed è stato candidato al premio John cassavetes per il cinema indipendente.


[Sinossi] Il venditore abusivo Lucky, immigrato ghanese senza permesso di soggiorno, bazzica le strade del Fashion District di New York smerciando prodotti contraffatti ai turisti e ai passanti. Lavora un po’ in proprio e un po’ per l’amico Levon, armeno-libanese che gestisce un negozio di articoli sportivi taroccati. Diviso tra il lavoro e la fidanzata, il giovane venditore si ritrova tra capo e collo, nel bel mezzo di una normalissima giornata, un figlio di un anno e mezzo, recapitato da una sua ex fiamma. Le settimane diventeranno presto quattro e l’esistenza di Lucky, travolto da questo imprevisto, cambierà radicalmente, mentre Levon lotta per salvare un matrimonio ormai agli sgoccioli.

[Synopsis] Lucky and Levon’s lives converge in the underbelly of New York’s wholesale fashion district. Lucky, an illegal immigrant from Ghana, makes ends meet by soliciting shoppers on the street with knock-off brand merchandise. Levon, an Armenian-Lebanese immigrant, operates an illegal storefront with a concealed back room where counterfeit goods are showcased to interested shoppers. Lucky’s world is suddenly turned upside down when a child is thrust into his life by a woman who insists the toddler is his son. While Lucky copes with his new domestic dilemma, Levon struggles to save a marriage that is falling apart.

www.ischiafilmfestival.com

49


PRIMO PIANO > Lungometraggio

RITORNO A BRIDESHEAD Gran Bretagna 2008 • Colore

minuti > 135

Regia Direction

| Julian Jarrold

Sceneggiatura Screenplay

| Jeremy Brock

Interpreti Cast

| Matthew Good | Ben Whishaw

| Andrew Davies

| Emma Thompson

Fotografia Cinematography

| Jess Hall

| Michael Gambon

Montaggio Editing

| Chris Gill

| Greta Scacchi

Scenografia Art Direction

| Alice Normington

Musica Music

| Adrian Johnston

Distribuzione Distribution

| Walt Disney Studios Italia

| Ecosse Films

Location

| Gran Bretagna, Venezia

| Screen Yorkshire

| Hayley Hatwell Produzione Production

| BBC film

Julian Jarrold Nato il 15 maggio 1960 a Norwich, in Gran Bretagna. Regista e produttore sia in campo televisivo che cinematografico. Il suo lungo apprendistato avviene alla televisione inglese, dove ha modo di misurarsi con la rea-

50A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

lizzazione di opere letterarie per il piccolo schermo. Nel 2007 ha diretto “Becoming Jane”, cinebiografia dedicata a Jane Austen e interpretata da Anne Hathaway.


[Sinossi] 1925, Oxford. Charles Ryder, originario di Paddington e aspirante pittore, conosce il raffinato e trasgressivo Sebastian Flyte, figlio di Lord e Lady Marchmain. Charles viene rapidamente attratto dalla vitalità di Sebastian divenendone l’amante e accettando di essere invitato nella sontuosa dimora di Brideshead. Nel corso di una delle visite conosce Julia, sorella di Sebastian, innamorandosene. La famiglia è però rigidamente cattolica e mentre può sopportare l’eccentricità del figlio, non potrà mai ammettere che Julia possa sposare un “ateo” come Charles. Tratto dall’omonimo romanzo di Evelyn Waugh.

[Synopsis] 1925, Oxford. Charles Ryder, native of Paddington and aspiring painter, meets the refined and shocking Sebastian Flyte, son of Lord and Lady Marchmain. Charles is quickly attracted by the vitality of Sebastian, and becomes his lover, and accepts the invitation to his sumptuous home in Brideshead. During one of his visits he meets Julia, Sebastian’s sister, with whom he falls in love. But the family, strictly Catholic, can close an eye to the oddity of Sebastian, but cannot allow Julia to marry an “atheist” like Charles. Drew from the namesake novel of Evelyn Waugh.

www.ischiafilmfestival.com

51


PRIMO PIANO > Documentario

TERRA MADRE Italia 2009 • Colore

minuti > 78

Regia Direction

| Ermanno Olmi

Contributi Credits

| Franco Piavoli

Interpreti Cast

| Ampello Bucci | Maurizio Gelati

| Maurizio Zaccaro

| Carlo Petrini

Fotografia Cinematography

| Fabio Olmi

| Omero Antonutti

Montaggio Editing

| Paolo Cottignola

Musica Music

| Gilles Barberis

| Vandana Shiva Produzione Production

| Beppe Caschetto

Distribuzione Distribution

| Bim

| ITC Movie

Location

| Italia, India, Isole Svalbard

| Cineteca di Bologna

Ermanno Olmi Nato a Treviglio (Bergamo) nel 1931, è uno dei massimi cineasti italiani e internazionali. Ha esordito alla regia dirigendo una serie di cortometraggi documentaristici. La sua filmografia comprende: “Il posto” (1961), “I fidanzati” (1963), “E venne un uomo” (1968), “La circostanza” (1974), “Lunga vita alla signora” (1987), “Il mestiere delle armi” (2001). Nel 1976 vince la Palma

52A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

d’Oro a Cannes per “L’albero degli zoccoli”. Con “La leggenda del santo bevitore” (1988) conquista il Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia. Dopo lo spirituale “Centochiodi”, del 2007, ha dichiarato che non girerà più film di finzione, ma tornerà al suo antico e primario amore, il documentario.


[Sinossi] Uomini e donne che nelle loro terre ancora resistono all’incalzare di una delittuosa politica di sfruttamento esasperato e devastante dei suoli fertili, unica risorsa per il cibo di tutti i popoli. Una testimonianza eroica di eterna alleanza con la natura e i suoi frutti. Un’alleanza che non ha barriere di lingue, divisioni di ideologie e religioni, né confini di Stati. Oggi quel mondo dei contadini è assediato dalle grandi imprese il cui scopo è nel profitto. Questo documentario evidenzia la necessità che l’agricoltura ritrovi il rispetto delle leggi della natura e non del mercato e degli Ogm.

[Synopsis] Men and women in their lands fight off the pressure of a criminal policy of exasperated and devastating exploitation of the fertile soils, which is the only food resource for the population. A heroic testimony of an eternal alliance with the earth and the fruits it bears. It is an alliance without the confines of languages, ideological and religious divisions, national frontiers. Today that world of farmers is besieged by bug companies, whose sole aim is to make money. This document stresses a need: agriculture has to return to the respect of natural laws, and not those dictated by the market and GMO products.

www.ischiafilmfestival.com

53


PRIMO PIANO > Lungometraggio

TWO LOVERS USA 2008 • Colore

minuti > 110

Regia Direction

| James Gray

Sceneggiatura Screenplay

| James Gray

Produzione Production

| Donna Gigliotti

| Richard Monello,

Fotografia Cinematography

| Joaquin Baca-Asay

| James Gray

Montaggio Editing

| John Axelrad

| Anthony Katagas

Scenografia Art Direction

| Happy Massee

Interpreti Cast

| Joaquin Phoenix

Distribuzione Distribution

| Bim

| Gwyneth Paltrow

Location

| New York

| Couper Samuelson

| Vinessa Shaw | Isabella Rossellini | Elias Koteas

James Gray Classe 1969, cresciuto nel Queens a New York da genitori di origini russe, il regista James Gray è stato paragonato ai suoi esordi addirittura a Martin Scorsese. Dopo la scuola di cinema in California, la partenza è di tutto rispetto: il suo primo film “Little Odessa”, girato ad appena 25 anni,

54A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

vince il Leone d’argento a Venezia oltre che aggiudicarsi la coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile andata a Vanessa Redgrave. Nel 2000 ha scritto e diretto “The Yards” e nel 2007 “I padroni della notte”, entrambi selezionati per il concorso del Festival di Cannes.


[Sinossi] New York. Il giovane Leonard Kraditor è tornato a vivere dai suoi dopo una delusione d’amore che lo ha portato a tentare il suicidio. Leonard è in dubbio tra seguire il suo destino sposando Sandra Cohen, la donna scelta per lui dai suoi genitori, oppure ribellarsi rispettando il forte sentimento che lui prova per la sua nuova vicina di casa, Michelle Rausch, bella e volubile, di cui si è perdutamente innamorato. La possibile relazione con Sandra finisce per essere ostacolata proprio da Michelle, che gli chiede aiuto per risolvere una relazione che la vede legata ad un ricco uomo sposato di Manhattan. Combattuto tra ragione e istinto, Leonard dovrà compiere la scelta più difficile.

[Synopsis] New York. Young Leonard Kraditor has returned to his parents’ house after the end of his love affair, which led him to try to commit suicide. Leonard does not know if he has to follow his destiny and marry Sandra Cohen, the woman his parents chose for him, or if he should rebel and follow the love he feels for his new neighbour, Michelle Rausch, a beautiful and moody woman. Michelle opposes Leonard’s possible relationship with Sandra and asks his help, in solving her relationship with a rich married man from Manhattan. Leonard is torn between reason and instinct, and he will have to take the most difficult decision.

www.ischiafilmfestival.com

55


PRIMO PIANO > Lungometraggio

UOMINI CHE ODIANO LE DONNE Danimarca/ Svezia 2009 • Colore

minuti > 142

Regia Direction

| Niels Arden Oplev

Sceneggiatura Screenplay

| Nicolaj Arcel

Interpreti Cast

| Noomi Rapace

| Rasmus Heisterberg

| Lena Endre

Fotografia Cinematography

| Eric Cress

| Sven Bertil Taube

Montaggio Editing

| Anne Osterud

| Peter Haber

Produzione Production

| Nordisk Film

| Peter Andersson

| Swedish Television

| Marika Lagercrantz

| Yellow Bird Films | ZDF Enterprises Distribuzione Distribution

| Bim

| Ingvar Hirdwall Location

Niels Arden Oplev Regista danese nato il 26 marzo del 1961. Ha firmato la regia e la sceneggiatura del lungometraggio “Portland” (1995).

56A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

| Michael Nyqvist

| Svezia


[Sinossi] Quarant’anni fa Harriet Vanger è scomparsa da una riunione di famiglia sull’isola abitata dal potente clan dei Vanger, che ne sono anche i proprietari. Benché il corpo della donna non sia mai stato ritrovato, lo zio è convinto che sia stata assassinata e che l’autore del delitto sia un membro della sua stessa famiglia. Per indagare sull’accaduto, lo zio assume il giornalista economico in crisi Mikael Blomkvist e la hacker tatuata e senza scrupoli Lisbeth Salander. Dopo aver collegato la scomparsa di Harriet a una serie di grotteschi delitti avvenuti una quarantina d’anni prima, i due investigatori cominciano a dipanare una storia familiare oscura e sconvolgente. Ma i Vanger sono gelosi dei loro segreti, e Blomkvist e Salander scopriranno di cosa siano capaci per difenderli. Il film è tratto dalla trilogia di romanzi “Millennium” di Stieg Larsson, che hanno venduto oltre 8 milioni di copie in tutto il mondo.

[Synopsis] Forty years ago Harriet Vanger went missing from a family reunion on the island owned by the Vanger’s powerful clan, where they lived too. The woman’s corpse was never found, but his uncle is persuaded that she was murdered and that the crime’s perpetrator was a member of the very family. To enquire about what happened, the uncle hires the economic journalist in the doldrums Mikael Blomkvist with the tattooed and unscrupulous hacker Lisbeth Salander. The two investigators begin to unravel an obscure and disturbing familial story. But the Vangers are jealous of their secrets, so Blomkvist and Salander will realize in what ways they’re capable of vindicating them. The film is based on the Stieg Larsson’s trilogy, which have sold more than 8 million copies all over the world.

www.ischiafilmfestival.com

57


PRIMO PIANO > Lungometraggio

VICKY CRISTINA BARCELONA Spagna/USA 2008 • Colore

minuti > 90

Regia Direction

| Woody Allen

Sceneggiatura Screenplay

| Woody Allen

Interpreti Cast

| Scarlett Johansson | Rebecca Hall

Fotografia Cinematography

| Javier Aguirresarobe

| Javier Bardem

Montaggio Editing

| Alisa Lepselter

| Penelope Cruz

Scenografia Art Direction

| Alain Bainèe

Distribuzione Distribution

| Medusa

Location

| Barcellona

| Patricia Clarkson Produzione Production

| Letty Aronson | Stephen Tenenbaum | Gareth Wiley | Mediapro/Gravier

Woody Allen Heywood Allen Stewart Konisberg nasce a Brooklyn il 1° dicembre 1935 da una famiglia di origine ebrea. A 15 anni, stanco di sentirsi chiamare sempre “Red”, si ribattezza Woody Allen e, sotto questo pseudonimo, comincia a scrivere battute umoristiche che invia regolarmente alle redazioni dei giornali di New York. Nel 1965 debutta ad Hollywood come attore e sceneggiatore con “Ciao Pussycat”. Il primo film lo dirige nel

58A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

1969: “Prendi i soldi e scappa”. Nel corso della sua carriera ha ricevuto diciotto nominations all’Oscar vincendone tre: per la regia e la sceneggiatura originale di “Io e Annie” (1977) e per la sceneggiatura originale di “Hannah e le sue sorelle” (1985). Tra gli altri suoi film vanno ricordati “Manhattan” (1979), “Zelig” (1983), “Crimini e misfatti” (1987).


[Sinossi] Vicky e Cristina sono buone amiche anche se hanno visioni completamente differenti dell’amore. Vicky è fedele all’uomo che sta per sposare e ancorata ai propri principi. Cristina invece è disinibita e continuamente alla ricerca di una passione amorosa che la sconvolga. Vicky riceve da due amici di famiglia l’offerta di trascorrere una vacanza in casa loro a Barcellona durante l’estate. Il soggiorno spagnolo diventerà per entrambe fonte di vivaci avventure personali e sentimentali grazie all’incontro con il pittore Juan Antonio e con la sua ex moglie María Elena.

[Synopsis] Vicky and Cristina are good friends, even if they have completely different opinions about what love is. Vicky is faithful to the man she is going to marry and is strongly anchored to her principles. Cristina is uninhibited, constantly searching for a passionate love that would “overwhelm” her. Vicky receives an offer from two family friends: a summer holiday at their house in Barcelona. The Spanish holiday will become for both girls the beginning of lively, sentimental and personal adventures, thanks to the encounter with the painter Juan Antonio and his former wife Marìa Elena.

www.ischiafilmfestival.com

59


CONCORSO > Documentario

AMERICANA USA 2009 – Colore

minuti > 91

Regia Direction

| Topaz Adizes

Fotografia Cinematography

| Topaz Adizes

Montaggio Editing

| Federico Rosenzvit

Interpreti Cast

| Guillermo Ivan Duenas Lazcano

Produzione Production

| Corinne Golden Weber | Topaz Adizes

Location

| USA, Cuba, Ho Chi Minh, | Hiroshima, Instanbul, Belgrado

| Esther Cardoso Villanueva | Alexander Diaz Pena | Arianna Tejeda Pupo | Yaite Ruiz Lias | Jorge Luis Decabo

[Sinossi] Tim e Anthony sono compagni di classe a Needles, CA e sono stati recentemente reclutati nell’esercito. I due ci vengono presentati quando i ragazzi sono al termine del loro ultimo anno al liceo, prima che vengano mandati al campo delle reclute. Entrambi sono circondati da una famiglia amorevole e amici che, pur non essendo completamente d’accordo con la loro decisione, li sostengono nonostante tutto. Il loro amore del paese è pari al loro desiderio di migliorare la propria posizione e il reclutamento diventa per loro il mezzo più concreto per raggiungere questo obiettivo.

62A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] Tim and Anthony are classmates in Needles, CA that have recently enlisted in the military. We’re introduced to this charismatic twosome as they finish up their senior year in high school, before shipping off to boot camp. Both are surrounded with loving family and friends who may not always agree with their decision, but support them none the less. Their love of country is equally matched by the desire to better their current situation and enlisting provides the most realistic means to that end.


Documentario < CONCORSO

DIARIO DI UN CURATO DI MONTAGNA Italia 2009 – Colore

minuti > 58

Regia Direction

| Stefano Saverioni

Sceneggiatura Screenplay

| Pietro Albino di Pasquale | Stefano Saverioni

Fotografia Cinematography

| Stefano Saverioni

Montaggio Editing

| Stefano Saverioni

[Sinossi] La parrocchia di Don Filippo Lanci non è una parrocchia come tutte le altre. Salendo per le strette e suggestive strade che tagliano le pendici della più alta montagna dell’Appennino, il Gran Sasso d’Italia, si può arrivare a Pietracamela, Cerqueto e Intermesoli, piccoli e solitari borghi abruzzesi abbarbicati alla roccia e ormai quasi spopolati. Passata la villeggiatura estiva, solo pochi anziani e qualche famiglia abitano infatti le case di pietra e d’inverno, con la neve alta, è facile rimanere isolati. Così le secolari chiese si fanno sempre più vuote, i vicoli e le strade diventano deserti, i pascoli e le vallate sembrano muti. Questi posti possono sembrare un romantico paesaggio mistico, ma anche un duro confino per esiliati, dove la solitudine è più forte della fede. In questa condizione di frontiera, dove tuttavia resiste ancora una umanità semplice e ricca di tradizioni, il giovane e inquieto sacerdote trova, attraverso le proprie domande e i propri sogni, la via per comprendere meglio se stesso e il proprio rapporto con Dio.

Produzione Production

| Mono Troupe | Cineforum Teramo

Location

| Intermesoli, Cerqueto, | Pietracameca, Gran Sasso d’Italia

[Synopsis] Father Filippo Lanci’s parish is not a parish like any other. Going up the narrow and suggestive roads that cut the slopes of the highest mountain of the “Appennino” chain, the “Gran Sasso d’Italia”, in Abruzzo, you can get to Pietracamela, Cerqueto and Intermesoli, small and lonely villages clinging to the rocks and, by now, partially unpopulated. As a matter of fact, after the summer holidays, just few old people and some families keep living in the stone houses and, in the winter, when the level of the snow is high, being cut off is very frequent. Therefore the secular churches get more and more empty, the alleys and the roads get deserted, the pastures and the valleys get silent. Sometimes this is the harrowing mystics’ landscape. Sometimes the hard exiles’ internment, where loneliness strongly hold the chest tight, more than faith does. In this frontier condition where, nevertheless, a simple humanity still resists with its rich traditions, the young and unquiet priest will find, through his own contradictions, the way to understand himself and his own relationship with God.

www.ischiafilmfestival.com

63


CONCORSO > Documentario

EL SOMNI Spagna 2008 – Colore

minuti > 77

Regia Direction

| Christophe Farnarier

Produzione Production

| Luis Miñarro

Sceneggiatura Screenplay

| Christophe Farnarier

Distribuzione Distribution

| Zip Vision

Fotografia Cinematography

| Christophe Farnarier

Location

| Catalogna

Montaggio Editing

| Sergi Dies

Scenografia Art Direction

| Angels Tresserras

Interpreti Cast

| Joan “Pipa” | Marti

[Sinossi] L’uomo ha pascolato il suo gregge dai tempi dei tempi, così a lungo che infatti il pastore nomade è diventato parte della nostra coscienza collettiva. Joan “Pipa” è l’ultimo erede di una tradizione millenaria prosssima all’estinzione. Lo accompagniamo nel suo ultimo arduo viaggio attraverso I Pirenei catalani e con il passare dei giorni scopriamo il presente ed il passato di un uomo che ama il suo stile di vita e emana il piacere della vita a stretto contatto con la natura. Negli ultimi anni, tuttavia, lo spopolamento rurale, l’industrializzazione, la costruzione squilibrata, la proliferazione di nuove infrastrutture e il cambiamento climatico decreteranno la fine di un sogno.

64A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] Man has shepherded his flock since the beginning of time, so long in fact that the nomadic shepherd has become part of our collective consciousness. Joan “Pipa” is the last in the line of a millenarian tradition on the verge of extinction. We accompany him on his last trek through the Catalan Pyrenees and as the days go by we discover the past and present of a man who loves his way of life and exudes the pleasure of life at one with nature. In recent years however, rural depopulation, industrialization, construction on an unparalleled scale, the proliferation of new infrastructure and climate change have combined to put an end to a dream.


Documentario < CONCORSO

HUNTERS SINCE THE BEGINNING OF TIME Italia /Svizzera 2008 – Colore

minuti > 87

Regia Direction

| Carlos Casas

Produzione Production

| Fabrica, RSTI

Sceneggiatura Screenplay

| Carlos Casas

Distribuzione Distribution

| RSTI

Fotografia Cinematography

| Carlos Casas

Location

| Chukotka, Siberia

Montaggio Editing

| Felipe Guerrero

Musica Music

| Sebastian Escofet

Interpreti Cast

| Edward Rypkirghin | Vladimir Piny | Anton Rypkirghin

[Sinossi] Il documentario trasporta lo spettatore ai confini della civiltà, lungo le coste del mare di Berig, dove vivere significa in realtà sopravvivere, per le condizioni estreme con cui l’uomo si deve confrontare ogni giorno. L’esistenza è quindi possibile perché la comunità mantiene vive le antiche tradizioni, come quella della caccia alle balene, qui colta nell’incanto dei suoi aspetti rituali, tramandati di generazione in generazione.

[Synopsis] The documentary takes the audience to the border of civilization, along the shores of the Bering Sea, where to live means to survive, due to the extreme conditions that man has to face everyday. Life is almost impossible, because the community keep the ancient traditions alive, like the whale hunting, which is portrayed in its enchanting ritual aspects that have been handed on generation to generation.

www.ischiafilmfestival.com

65


CONCORSO > Documentario

NORTHERN LIGHT Francia 2008 • Colore

Regia Direction

minuti > 52

| Sergei Loznitsa

Sceneggiatura Screenplay

| Sergei Loznitsa

Fotografia Cinematography

| Sergei Mikhalchuk

Produzione Production

| Les Films d’Ici

Location

| Karelia

[Sinossi] Poco prima che l’inverno copra tutto con il suo mantello nella notte artica, poche ore di luce solare indugiano nell’autunno inoltrato nel villaggio di Sumskoy Posad, un migliaio di chilometri a nord di Saint Petersburg, in Karelia, sulle rive del Mar Bianco. Collegato al resto del paese da un sentiero non ben definito e fangoso e da un tratto di linea ferroviaria, il villaggio vive in una dimensione sospesa e misteriosa. Questa è la Russia delle foreste sterminate e dei campi di patate. Pochi personaggi robusti e inflessibili lavorano lì tranquillamente, nessuna pulsione verso alcuna esigenza vitale. Questa è ancora la felice e fredda Russia.

66A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] Just before winter cloaks everything in the Arctic night, a few hours of daylight linger in late autumn in the village of Sumskoy Posad, one thousand kilometres north of Saint Petersburg, in Karelia, on the shores of the White Sea. Linked to the rest of the country by a vague muddy track and a stretch of railway line, the village lives in a suspended and mysterious dimension. This is the Russia of endless forests and potato fields. A few robust and uncompromising characters work calmly there, driven by no vital needs. This is a still happy and cold Russia.


Documentario < CONCORSO

RATA NECE BITI! Italia 2008 • Colore

minuti > 180

Regia Direction

| Daniele Gaglianone

Sceneggiatura Screenplay

| Daniele Gaglianone

| Sasa

| Andrea Parena

| Aziz

| Enrico Giovannone

| Hajra catic

Fotografia Cinematography

| Andrea Parena

| Mohamed Bektic

Montaggio Editing

| Enrico Giovannone

[Sinossi] Il 31 dicembre Zoran, 28 anni, vaga per la città di Sarajevo. La sua mente torna all’infanzia dolorosa di giovane serbo, il cui padre ha combattuto nell’esercito bosniaco. Nel villaggio di Sucesko Mohamed, guardia forestale, pascola con il suo gregge negli stessi boschi attraverso i quali è fuggito al momento della caduta di Srebrenica. Ex soldato bosniaco, Aziz, miracolosamente scampato ai massacri, si reca al villaggio della madre, sulle rive della Drina, il fiume che separa la Bosnia dalla Serbia. A Tuzia, l’International Commission of Missing Persons conserva i resti esumati dalle fosse comuni e tenta di risalire all’identità dei caduti per poter finalmente consegnarne le spoglie alle famiglie. Questo documentario si compone di storie insieme private ed emblematiche che parlano della Bosnia di oggi, profondamente segnata dal conflitto eppure capace di trovare la forza di vivere.

Interpreti Cast

| Zaran Herceg

| Jasmina Mameledoma Produzione Production

| Babydocfilm, Gianluca Arcopinto

Location

| Bosnia Erzegovina

[Synopsis] On 31st December Zoran, 28-year old, wander in the city of Sarajevo. He recalls in his mind the suffered childhood of young Serbian boy, whose father fought in the Bosniac Army. In the village of Sucesko Mohamed, a forester, pastures his flock in the same woods through which he escaped during the Srebrenica’s fall. Ex Bosniac soldier, Aziz has a miracolous escape from the slaughters and he goes to his mother’s village on the Drina’s shores, the river that divides Bosnia from Serbia. In Tuzia, the International Commission of Missing Persons conserves the remains exhumed from the common graves and tries to go back to the identity of the fallen and finally give their remains to their families. This documentary is made up by private and emblematic stories describing Bosnia today, which is deeply marked by the war and still able to find the strength to live.

www.ischiafilmfestival.com

67


CONCORSO > Documentario

RUMORE BIANCO Italia/Svizzera 2008 • Colore

minuti > 90

Regia Direction

| Alberto Fasulo

Sceneggiatura Screenplay

| Alberto Fasulo

| Ines Facchin

Fotografia Cinematography

| Alberto Fasulo

| Lidia Dorigo

Montaggio Editing

| J. H. Nakajima

Musica Music

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

| Teresa Facchin

| Gino Blasunut

| F. Nunziata

Produzione Production

| Faber Film

| Riccardo Spagnol

Distribuzione Distribution

| Tucker Film

Location

| Udine

[Sinossi] Lungo una terra di frontiera in cui si incrociano silenzi intensi e vitalità sommerse, scorre il Tagliamento, il “Re dei fiumi alpini”. Spina dorsale di una regione che è stata snodo e crocevia nella storia d’Europa, il fiume è il protagonista di un racconto che indaga la forza della natura e le sue possibilità di resistenza, la quotidianità degli uomini e delle donne, e le loro forme di ostinazione, perchè “l’acqua è provvista di memoria”.

68A

Interpreti Cast

[Synopsis] Along a border land, where intense silences and hidden energies mix, the Tagliamento flows, the “King of the Alpine rivers”. It is the backbone of a region that has been a crossing and a crossroads in the European history, the river is the main character of a story that looks into the force of the nature and its possibilities of resistance, the daily life of men and women and their obstination forms, becuase “the water has a memory “.


Documentario < CONCORSO

VENADO Messico 2009 • Colore

minuti > 79

Regia Direction

| Pablo Fulgueira

Fotografia Cinematography

| Santiago Sanchez

Montaggio Editing

| Pablo Fulgueira

Produzione Production

| Issa Guerra

Musica Music

| Diego Espinosa

Distribuzione Distribution

| Issa Guerra

Location

| Messico

[Sinossi] Venado è un ritratto dei jicareros, i responsabili di adempiere una tradizione epica e mitologica wirrárika. Gli sciamani viaggiano attraverso paesaggi eterni supportati dalla loro complessa spiritualità e dal grande senso dell’umorismo. Durante i loro banchetti, la poesia è essenziale e un elemento abituale.

Interpreti Cast

| Antonio de la Cruz | Ramon Carrillo

[Synopsis] Venado is a portrait of the jicareros, the responsibles for complying with the mythological and epic wirrárika tradition. The schamans travel through eternal landscapes supported by their complex spirituality and great sense of humor. During their feasts, poetics is essential and routinary.

www.ischiafilmfestival.com

69


CONCORSO > Cortometraggio

BAB AL SAMAH Italia/Tunisia 2008 • Colore

minuti > 15

Regia Direction

| Francesco Sperandeo

Sceneggiatura Screenplay

| Moez Ben Hassen

| Mohammed Kouka

| Nizar Kaabi

| Fabrizio Bucci

| Francesco Sperandeo

| Mohammed Sayari

| Montassar Maagli

Fotografia Cinematography

| Giovanni Galasso

Montaggio Editing

| Michele Sblendorio

Produzione Production

| Francesco Sperandeo

Scenografia Art Direction

| Anes Talmoudi

Location

| Hammamet, Nefta,

Musica Music

| Ziad Trabelsi

[Sinossi] Il desiderio di riscatto di Mehdi da un passato di umiliazioni simboleggiato da una pesante porta antica lo conduce in un viaggio catartico verso la distruzione della porta per mezzo del fuoco purificatore.

72A

Interpreti Cast

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

| Serena Napoli

| Tozeur, Tamerza (Tunisia)

[Synopsis] Mehdi’s desire for redemption from a humiliating past, symbolised by an heavy, old door leads him on a cathartic journey that results in the destruction of the door with purifying fire.


Cortometraggio < CONCORSO

BASKET BRONX Spagna/Usa 2009 • Colore

minuti > 14

Regia Direction

| Martin Rosete

Sceneggiatura Screenplay

| Martin Rosete

Fotografia Cinematography

| Jose Martin

Produzione Production

| Kamel Films

Montaggio Editing

| Fernando Franco

Distribuzione Distribution

| Kamel Films

Scenografia Art Direction

| Eliana Alvarez

Location

| New York

Musica Music

| Lucas Vidal

[Sinossi] Alex è un bambino afro-americano del Bronx che sogna di giocare a basketball come i suoi idoli. Tuttavia, la gang di ragazzi più grandi del quartiere non perde occasione per ricordargli che non può farlo. Un giorno Kiat, una ragazza cinese arrivata da poco, entra nella sua vita e avvalendosi della filosofia Zen gli insegna a superare le sue paure, a godere della vita il più possibile e a smettere di preoccuparsi dei suoi risultati.

Interpreti Cast

| Pharadh Anderson | Kiat Sing

[Synopsis] Alex is an African-American kid from the Bronx who dreams of playing basketball as his idols. However, the gang of older guys in the neighborhood keeps reminding him that he cannot. One day Kiat, a newly arrived Chinese girl, appears in his life and using some Zen philosophy teaches him to overcome his fears, to enjoy life as much as possible and to stop worrying about his results.

www.ischiafilmfestival.com

73


CONCORSO > Cortometraggio

CAMILLE Italia 2009 • Colore

minuti > 18

Regia Direction

| Piero Costantini

Sceneggiatura Screenplay

| Piero Costantini

| Amandio Pinheiro

Fotografia Cinematography

| Blasco Giurato

| Jacopo Robortella

Montaggio Editing

| Piero Costantini

Scenografia Art Direction

| Gabriele Bianchini

Produzione Production

| Sputnik Media

Musica Music

| Eleonora Cardellini

Location

| Monte Argentario, Grosseto

[Sinossi] Elena è una donna sui 35 anni che, dietro suggerimento del marito, si reca con il figlio Luca presso la loro casa di vacanze dove passeranno qualche giorno lontano dalla routine quotidiana. La splendida villa, situata sulla costa del Monte Argentario, è custodita da un misterioso giardiniere, che racconta ai due la strana storia del gatto Camille. L’animale, randagio e malconcio, era stato ucciso dal vecchio proprietario e gettato nel locale dei serbatoi dell’acqua, finché un giorno, l’animale riappare improvvisamente. Quello stesso giorno il bambino sparisce nel nulla.

74A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Interpreti Cast

| Laura Nardi

| Cristian Giammarini

[Synopsis] Elèna is 35-years old woman and, following her husband’s advice, she goes with her son Luca to their holiday house where they will spend some days far from their daily routine. The wonderful villa, clinged on the coast of the Monte Argentario, is guarded by a misterious gardener, who tells Elena and her son the odd story of the cat Camille. The stray and battered animal was killed by the old owner and thrown in the water tank room, but one day suddenly the animal. The same day the child disappears.


Cortometraggio < CONCORSO

FREE LUNCH USA 2008 • Colore

minuti > 30

Regia Direction

| Rick Curnutt

Sceneggiatura Screenplay

| Bubba Murray

| Kikey Castillo | Ricardo de Castro

| Rick Curnutt

| Brooke Stone

Fotografia Cinematography

| John Honore

| Frantz Delsoin

Montaggio Editing

| Bettina Zachariah

| Katherine M. O’ Connor

Scenografia Art Direction

| Mario Osuna

| Mike Cavalero

Musica Music

| Vicente Avella

Distribuzione Distribution

| Rick Curnutt

Location

| Los Angeles, California

[Sinossi] Walter Tanner Jr. ha chiuso con il denaro, con il suo passato privilegiato e con il dover rispondere alle persone. Compreso il valore del duro lavoro, Walter parte per un viaggio on the road per Il Sogno Americano...in un lunch truck. Insieme, Walter e il suo amico Casey distribuiscono pasti ai lavoratori di LA, mentre Walter lotta con la realtà del commercio e la sensazione di sentirsi un pesce fuor d’acqua. La battaglia si rivelerà essere troppo ardua?

Interpreti Cast

| Joe Hendrix | Charlie Pecoraro

| Tony Moreno Produzione Production

| Rick Curnutt | Xavier O’Ryan

[Synopsis] Walter Tanner Jr. is done with handouts, he’s done with his privileged past, and he’s done with having to answer to people. Realizing the value of hard work, Walter sets off on the road to the American dream...in a lunch truck. Together, Walter and his friend Casey serve the working people of LA, while Walter struggles with the realities of business and being a fish out of water. Will the struggle prove to be too much?

www.ischiafilmfestival.com

75


CONCORSO > Cortometraggio

HAMMERHEAD Gran Bretagna 2009 • Colore

minuti > 14

Regia Direction

| Sam Donovan

Sceneggiatura Screenplay

| Andrew Yerlett

| Paul Jennings

Fotografia Cinematography

| Fabian Wagner

| Danny Cunningham

Montaggio Editing

| Alastair Reid

Scenografia Art Direction

| Kate Donovan

Produzione Production

| Prakash Patel

Musica Music

| Tara Creme

Distribuzione Distribution

| TBC

Location

| The Deep - Hull, Bridlinton Beech

[Sinossi] Oddball Boris cerca di riunire i suoi genitori in un viaggio per lo shark-spotting trip verso la costa del North Yorkshire. Ma il suo peggior nemico per il viaggio ….la fidanzata di sua madre, Lilah.

76A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Interpreti Cast

| Antonia Campbell Hughes

| Rielly Newbold

[Synopsis] Oddball Boris tries to reunite his parents on a shark-spotting trip off the North Yorkshire coast. Only, his biggest enemy is along for the ride…his mother’s girlfriend, Lilah.


Cortometraggio < CONCORSO

HINTER DEN DUNEN Germania 2009 • Colore

minuti > 30

Regia Direction

| Christian Bach

Musica Music

| Angela Oh

Sceneggiatura Screenplay

| Christian Bach

Interpreti Cast

| Noah Wiechers, Mathias Eysen

Fotografia Cinematography

| Stefan Linn

Location

| Emden/Borkum

Montaggio Editing

| Thomas Kohler

Scenografia Art Direction

| Andrea Basse -Lusebrink | Verena Kaupert

[Sinossi] Julius, otto anni, trascorre una vacanza con i suoi genitori e suo nonno su un’isola nel Mare del Nord. Mentre i suoi genitori sono occupati nel tentativo di salvare il loro burrascoso matrimonio, Julius soffre la presenza del suo eccentrico e odiato nonno. In un accesso di rabbia e sfida infantile Julius gli augura di morire. Uno scherzo innocente fatto a suo nonno sembra che esaudisca questo desiderio e Julius soffoca la sua paura temendo una punizione e la perdita di quello che rimane dell’amore dei suoi genitori per lui. Julius inizia una ricerca notturna provando a capire dove si trovi suo nonnno.

[Synopsis] Eight-year-old Julius spends a vacation with his parents and grandfather on an island in the North Sea. Whilst the parents are busy trying to repair their troubled marriage, Julius suffers under his eccentric and much-hated grandfather. In a fit of rage and childish defiance Julius wishes him dead. A harmless prank played on his granddad seems to make this wish come true, and Julius suppresses his worry fearing punishment and the loss of what remains of his parents’ love for him. Julius starts on a nocturnal search trying to establish the grandfather’s whereabouts.

www.ischiafilmfestival.com

77


CONCORSO > Cortometraggio

LA PREDA Italia 2009 • Colore

minuti > 18

Regia Direction

| Francesco Apice

Produzione Production

| Mood Film Srl

Sceneggiatura Screenplay

| Francesco Apice

Distribuzione Distribution

| Mood Film Srl

Fotografia Cinematography

| Agostino Vertucci

Location

| Filettino (FR); Roma

Montaggio Editing

| Giuseppe Trepiccione

Scenografia Art Direction

| Diana Ovalle

Musica Music

| Federico Forleo

Interpreti Cast

| Paolo Sassanelli | Cecilia Dazzi

[Sinossi] All’uscita di scuola un padre incontra i figli Giulio e Lorenzo, di 11 e 9 anni. Insieme sfrecciano fuori dalla città su una fiammante decappotabile verso la casa di montagna dove trascorreranno il weekend all’insaputa della madre. È il compleanno di Giulio, il figlio più grande, e il padre gli regala un fucile. L’indomani i tre si inoltrano nel bosco per una battuta di caccia.

78A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] At the exit of the school a father meets his children Giulio and Lorenzo, respectevely 9 and 11 year old. They speed together out of the city on a brand new convertible to their mountain house where they will spend teh weekend without the mother’s knowledge. It is the birthday of Giulio, the elder son, and his father gives him a rifle as a present. The day after they penetrate into the wood for hunting.


Cortometraggio < CONCORSO

LA TERRA È LONTANA Italia 2009 • Colore

minuti > 16

Regia Direction

| Luca Lamaro

Interpreti Cast

| Alessandro Averone

Sceneggiatura Screenplay

| Luca Lamaro

Produzione Production

| Francesca Delfina Pesce

Fotografia Cinematography

| Marco Montenovi

Location

| Ancona

Montaggio Editing

| Fabio Ricci

Scenografia Art Direction

| Valeria Bevilacqua

Musica Music

| Mattia Coletti

[Sinossi] A causa delle insuperabili difficoltà economiche, il sogno di Tommaso Santi di acquistare un’imbarcazione più grande, svanisce. A seguito di questa occasione mancata, fonte di frustrazioni, Tommaso cercherà di vincere le proprie remore e tenterà di reagire decidendo di salire sul suo peschereccio per seguire il proprio equipaggio, per la prima volta, in mare aperto.

[Synopsis] Because of insormountable economic differences, the dream of Tommaso Santi to buy a bigger boat vanishes. In consequence of this missed chance, Tommaso will try to overcome his own delays and to react deciding to go on board his fishing boat to follow his crew to open sea for the first time.

www.ischiafilmfestival.com

79


CONCORSO > Cortometraggio

LE ROUTE DU NORD Francia 2008 • Colore

minuti > 25

Regia Direction

| Carlos Chahine

Sceneggiatura Screenplay

| Carlos Chahine

Fotografia Cinematography

| Jacques Bouquin

Montaggio Editing

| Gladys Joujou

Produzione Production

| 13 Production

Scenografia Art Direction

| Marina Sfeir

Distribuzione Distribution

| Agence dy court - mètrage

Musica Music

| Scarlatti - Cynthia Zaven

Location

| Libano

[Sinossi] Karim, ormai quarantenne, vive in Francia sin dalla sua prima adolescenza. Per la prima volta dopo molti anni, ritorna in Libano per accompagnare il corpo di suo padre da Beirut al suo villaggio natale.

80A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Interpreti Cast

| Carlos Chahine | Camille Figuereo | Matthieu Marie

[Synopsis] Karim, in his forties, has been living in France since early adolescence. For the first time since those years, he returns to Lebanon to accompany his father’s corpse from Beirut to their native village.


Cortometraggio < CONCORSO

MICROFÌSICA Spagna 2008 • Colore

minuti > 17

Regia Direction

| Joan Carlos Martorell

Produzione Production

| Toni Verd

Sceneggiatura Screenplay

| Joan Carlos Martorell

Distribuzione Distribution

| Joan Carlos Martorell

Fotografia Cinematography

| Takuro Takeuchi

Location

| Barcellona, Chicago

Montaggio Editing

| Joan Carlos Martorell

Musica Music

| Ferran Cruixent

Interpreti Cast

| Cristina Gámiz | Ruben Ametllé | Michael Cantwell | Pau Carrasco

[Sinossi] Un giovano ingegnere aeronautico di Barcellona si reca con la sua ragazza a Chicago per un colloquio di lavoro.

[Synopsis] A young aeronautical engineer from Barcelona travels with his girlfriend to Chicago because of a job interview.

www.ischiafilmfestival.com

81


CONCORSO > Cortometraggio

ON THE LINE Spagna 2008 • Colore

minuti > 12

Regia Direction

| Jon Garano

Sceneggiatura Screenplay

| Jon Garano

| Yvette Filanc

Fotografia Cinematography

| Javi Agirre

| Mikel Morris

Montaggio Editing

| Raùl Lòpez

Musica Music

| Pascal Gaigne

[Sinossi] In un sabato qualunque del Sud della California. Adam, un uomo americano della classe media, parte salutando sua moglie e i suoi figli per compiere il suo dovere settimanale. Un lavoro che implica sacrifici, ma che Adam svolge con la solida convinzione dei suoi ideali.

82A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Interpreti Cast

| Jeff Smallwood

| Tania De la Cruz Produzione Production

| Jose Mari Goenaga

Distribuzione Distribution

| Txema Nunta

[Synopsis] An ordinary Saturday in the South of California. Adam, a lower middle class North-American man, sees off his wife and children to carry out his weekly task. A job implying sacrifices, but he accomplishes it with the solid conviction of his ideals


Cortometraggio < CONCORSO

RACINES Svizzera 2008 • Colore

minuti > 18

Regia Direction

| Eileen Hofer

Sceneggiatura Screenplay

| Eileen Hofer

Fotografia Cinematography

| Gregory Bindschedler

Produzione Production

| 5 to Five Team Production

Montaggio Editing

| Valentin Rotelli

Location

| Turchia

Musica Music

| Erdem Helvacloglu

[Sinossi] In un piccolo villaggio turco, condannato ad essere inondato dalla costruzione di una diga, un vedovo disoccupato desidera festeggiare il compleanno di suo figlio di nove anni che sogna di volare come Spiderman. Lo stesso giorno apprende che alla fine la diga sarà costruita.

Interpreti Cast

| Jacky Nercessian | Hulusi Keles

[Synopsis] In a small Turkish village, doomed to be flooded by the construction of a dam, an unemployed widower wants to celebrate his birthday of his nine years child, who dreams of flying like Spiderman. The same day he learns that de dam will finally be constructed.

www.ischiafilmfestival.com

83


CONCORSO > Cortometraggio

THE LAST BUS Germania/Austria 2008 • Colore

Regia Direction

| Maria Hengge

Sceneggiatura Screenplay

| Maria Hengge

Fotografia Cinematography

| Hirschegger

minuti > 11

| Maria Hengge | Akim One Machine | Miguel Yeco

| Clemens Seiz

Produzione Production

| Abadon Production

Montaggio Editing

| Clemens Seiz

Distribuzione Distribution

| Interfilm Berlin

Musica Music

| Alexandre Soares

Location

| Lisbona, Cabo da Roca

[Sinossi] Una donna arenata dal mare, un uomo stanco dell’Asia e il conducente dell’ultimo bus di linea da Lisbona si incontrano nell’abisso della vita ed uniscono i loro viaggi nella notte.

84A

Interpreti Cast

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] A stranded woman from the sea, a tired man from Asia and a last bus driver from Lisbon meet at the abyss of life and connect their journey into the night.


Cortometraggio < CONCORSO

VENA CAVA Polonia 2009 • Colore

minuti > 27

Regia Direction

| Mariko Saga

Produzione Production

| PWSFT viT

Sceneggiatura Screenplay

| Mariko Saga

Distribuzione Distribution

| PWSFT viT

| Kei Ishikawa

Location

| Slovacchia

Fotografia Cinematography

| Yori Fabian

Montaggio Editing

| Kevin Palmer

Musica Music

| Michal Marecki

Interpreti Cast

| Grzegosz Stelmaszeski | Agnieszka Zlawska

[Sinossi] Tre teenagers, piene di vita ed estremamente ingenue, iniziano un viaggio nelle profondità delle montagne in cerca di avventura e libertà. Quando inaspettatamente la loro vacanza si trasforma in un vero incubo, un detective di polizia solo e frustrato è chiamato a condurre le indagini. Progressivamente sviluppa un’ossessione per il caso e col tempo scopre che tutte le persone coinvolte mantengono il proprio segreto.

[Synopsis] Three teenagers, full of life and naivety, start out on a trip deep into the mountains in search of adventure and freedom. When unexpectedly their vacation turns into a literal nightmare, a lonely and frustrated police detective is called in to investigate. Increasingly he becomes obsessed with the case, eventually discovering that all persons involved hold their own secret.

www.ischiafilmfestival.com

85


LOCATION NEGATA > Cortometraggio

32 Italia 2008 • Colore

minuti > 27

Regia Direction

| Michele Pastrello

Sceneggiatura Screenplay

| Michele Pastrello

Fotografia Cinematography

| Mirco Sgarzi

Montaggio Editing

| Michele Pastrello

Produzione Production

| Barbara Pianca

Musica Music

| God It An Astronaut

Distribuzione Distribution

| Michele Pastrello

Location

| Veneto

[Sinossi] Una donna fugge, un uomo ben vestito la rincorre. Ci sarà uno stupro. Sullo sfondo: la costruzione del passante di Mestre lungo 32 km. Un action horror “politico” sul delicato tema della brutalizzazione del paesaggio (e della natura) in Veneto.

88A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Interpreti Cast

| Eleonora Bolla | Enrico Cazzaro | Davide Giacometti

[Synopsis] A woman runs away from a well-dressed man who runs after her. There will be a rape. In the background there is the building of the Mestre’s link 32 km long. A “political” action horror about the delicate issue of the brutalizing of the landscape (and nature) in Veneto.


Cortometraggio < LOCATION NEGATA

CHILDREN OF MANILA Irlanda/Italia 2008 • Colore

minuti > 15

Regia Direction

| Alessandro Molatore

Fotografia Cinematography

| Luca Rocchini

Montaggio Editing

| Alessandro Molatore

Musica Music

| Kila

[Sinossi] Le Filippine sono la dimora di circa un milione e mezzo di bambini che vivono nelle strade, molti dei quali sopravvivono facendo elemosina e vendendo oggetti riciclabili recuperati dalle strade della Metro Manila. Toccante e tuttavia inaspettatamente pieno di speranza “Bambini di Manila” guarda al di la’ delle statistiche per presentare le storie di tre bambini senza fissa dimora, le loro famiglie e le sfide che essi affrontano, rappresentando entrambe le avversità della vita nelle strade e la semplice speranza che il rifugio e l’educazione possono procurare.

Produzione Production

| Genny Carraro | Johanna Budzilowicz

Location

| Manila

[Synopsis] The Philippines are home to an estimated 1.5 million street children, many of whom survive by begging and selling salvaged recyclables from the streets of Metro Manila. Poignant yet unexpectedly hopeful, ‘Children of Manila’ looks beyond the statistics to present the stories of three such children, their families and the challenges they face, depicting both the hardship of life on the streets and the simple hope that shelter and an education can provide.

www.ischiafilmfestival.com

89


LOCATION NEGATA > Cortometraggio

CHINA’S WILD WEST Regno Unito/Cina 2009 • Colore

minuti > 10’20’’

Regia Direction

| Urszula Pontikos

Produzione Production

| Michael Riley

Fotografia Cinematography

| Urszula Pontikos

Distribuzione Distribution

| Sterling Pictures

Montaggio Editing

| Maja Maffioli

Location

| Xinjiang, Cina

Musica Music

| Gareth Lockrane

[Sinossi] Quaranta volte più preziosa dell’oro, la giada a volte si trova nell’alveo del fiume inaridito del Yurungkash nella remota e deserta regione cinese dello Xinjiang. In parte fondato sull’osservazione, in parte impressionistico e filmato di nascosto, “China’s Wild West” descrive una giornata tipo della comunità musulmana Uyghur con la speranza di diventare ricchi. Rifuggendo la politica, fa un ritratto delle vite, delle speranze e delle aspettative di un gruppo di persone semplici e spirituali che, per molti aspetti che a prima vista sembrerebbero ovvi, rappresentano tutti noi.

90A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] 40 times more valuable than gold, jade can sometimes be found in the dried-up Yurungkash riverbed in China’s remote desert region of Xinjiang. Partly observational , partly impressionistic and filmed covertly, “China’s Wild West” describes a day in the life of the Uyghur Muslim community hoping to strike it rich. Eschewing politics, it portrays the lives, hopes and expectations of a group of simple, spiritual people who - in more ways than might first be obvious - represent us all.


Tunisia < LOCATION NEGATA

EL MACHROUA Tunisia 2008 • Colore

minuti > 24

Regia Direction

| Mohamed Ali Nahdi

Sceneggiatura Screenplay

| Mohamed Ali Nahdi

| Seif Manai

Fotografia Cinematography

| Amine Messadi

| Sleh Mssadek

Montaggio Editing

| Amel Ghazouani

Scenografia Art Direction

| Mohamed Ali Nahdi

Produzione Production

| Mohamed Ali Nahdi

Musica Music

| Mehdi Mouelhi

Location

| Tunisia

[Sinossi] Sami il Pakistano è un giovane uomo di vent’anni. Disoccupato, trascorre i suoi giorni vagabondando con i suoi amici. In un giorno solo, i suoi problemi si accumulano e finisce per essere arrestato. Ma la fine non è quella che si potrebbe immaginare.

Interpreti Cast

| Naima El Jani

| Saiad Mahasser

[Synopsis] Sami the Pakistani is a young man in this twenties. Unemployed, he spends his days roaming around with his friends. In the space of one day, his problems accumulate, and he ends up arrested. But the end is not the one you could imagine…

www.ischiafilmfestival.com

91


LOCATION NEGATA > Documentario

LA DOMITIANA DOVE NON C’È STRADA NON C’È CIVILITÀ Italia 2009 • Colore

minuti > 58

Regia Direction

| Romano Montesarchio

Distribuzione Distribution

Sceneggiatura Screenplay

| Romano Montesarchio

Location

Fotografia Cinematography

| Carlo Sgambato

| Mondragone

| Castel Volturno

| Romano Montesarchio

| Giugliano

Montaggio Editing

| Davide Franco

| Sinuessa

Musica Music

| Massimiliano Gaudio

Produzione Production

| Effetto Vertigo

[Sinossi] La Domitiana è un’antica via romana, al confine tra le province di Napoli e Caserta, che oggi, complice l’elevato numero d’immigrati, rappresenta un avamposto del cosidetto “terzo mondo” all’interno del ricco e sviluppato occidente. Il film documentario racconta la storia millenaria di questa strada e di come si sia trasformata in una paradossale terra di nessuno, dove tutto è il contrario di quello che avrebbe potuto e dovuto essere.

92A

| RAI

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] The Domitiana is an ancient Roman road, on the border between the provinces of Naples and Caserta, now, an accomplice of the large number of immigrants, is an outpost of the so-called “third world” within the rich and developed West. The documentary film tells the thousand-year history of this road and how it has turned into an ironic no man’s land where everything is the opposite of what they could and should be.


Documentario < LOCATION NEGATA

LES DAMNÉS DE LA MER Marocco 2008 • Colore

minuti > 70

Regia Direction

| Jawad Rhalib

Sceneggiatura Screenplay

| Jawad Rhalib

| Clap d’Ort Films

Fotografia Cinematography

| Olivier Pullincks

| Irène Production

Montaggio Editing

| Karima Saidi

Musica Music

| Hassan Laarousi

[Sinossi] Migliaia di pescatori marocchini in lotta devono spingersi sempre più a sud, da Essaouira a Dakhla nel Sahara, per mantenere viva la speranza di catturare del pesce, ammesso che ne sia rimasto. Sullo sfondo, abbastanza vicino alle coste, immensi motopescherecci a strascico stranieri dragano le acque con le loro reti mortali, uccidendo un intero ecosistema, a volte spazzandolo via completamente. In primo piano invece, questi pescatori disperati testimoniano di essere rapinati del loro sostentamento, mentre la rivolta di pochi, un paio di mesi prima, è stata repressa in modo violento dalle autorità. Chi è responsabile di questa condanna a morte?

Produzione Production

| Latcho Drom

| CBA Distribuzione Distribution

| CBA

Location

| Marocco

[Synopsis] Thousands of struggling moroccan fishermen have to move always further south - from Essaouira to Dakhla in the Sahara - to keep hope in catching some fish, any fish, if any left to catch. In the background, quite close from the shores, huge foreign trawlers drag the waters with their death nets, killing an entire ecosystem, sometimes literally vacuuming it. Standing foreground, these desperated fishermen witness their being robbed of their libelihood, while the revolt of some, few months earlier, has been violently repressed by the authorities. Who shares the responsability for this death sentence?

www.ischiafilmfestival.com

93


LOCATION NEGATA > Documentario

MA’ RIB Germania/Yemen 2008 • Colore

Regia Direction

| Rainer Komers

Sceneggiatura Screenplay

| Rainer Komers

Fotografia Cinematography

| Rainer Komers

Montaggio Editing

| Bert Schmidt

Produzione Production

| Rainer Komers Film

minuti > 30

Distribuzione Distribution

| Rainer Komers Film

Location

| Ma’ Rib - Repubblica dello Yemen

[Sinossi] “Ma’ Rib” è la seconda parte di una tetralogia sulle città che sono state distrutte durante la loro storia. Collegato all’elemento “terra”, il film propone un’esplorazione di particolari abitudini, ritmi e gesti di un’arida regione in un paese scosceso.

94A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] “Ma’ Rib” is part two of a tetralogy dealing with cities that had been destroyed in their history. Connected to the element “earth”, the film proposes an exploration of particulary habits, rhythms and gestures of an arid region in a rugged country.


Documentario < LOCATION NEGATA

MEMORY AND ROOTS Iraq 2008 • Colore

minuti > 40

Regia Direction

| Farouk Dawod

Sceneggiatura Screenplay

| Farouk Dawod

Fotografia Cinematography

| Mars Omarof

Produzione Production

| Farouk Dawod

Montaggio Editing

| Natasha Devikenka

Distribuzione Distribution

| Dri Ind. F.

Musica Music

| Waleed Gulmeya

Location

| Iraq, Russia

[Sinossi] “La Memoria e le radici” racconta la storia di un celebre scrittore iracheno Ghayib Farman e la sua battaglia per accettare una vita in esilio dal suo paese natale, dopo essere stato costretto a partire un più di una volta a causa di tragiche circostanze. Il film descrive i ricordi, come descritti nei suoi romanzi di finzione. Dimostra come la sua vita e la storia turbolenta del suo paese natale sono intrensicamente legate. La narrazione commovente della sua infanzia in mezzo alla gente comune in Iraq, che forma le origini della sua memoria, è accompagnata da immagini di repertorio e contemporanee che danno vita alle sue parole.

Interpreti Cast

| Jalal Al-Mashta | Ghayib T Farman

[Synopsis] “Memory and roots” tells the story of the renowned Iraqi novelist Ghayib Farman, and his struggle to come to terms with his life in exile from his home country, after being forced into leaving several times, due to tragic circumstances. The film depicts his memories, as authored in his fictional novels. It shows how his life and the turbulent history of his home country are inevitably fused as one. The touching narrative about his childhood amidst the common man of Iraq, which forms the roots of his memory, is accompanied by historic and contemporary images that bring his words to life.

www.ischiafilmfestival.com

95


LOCATION NEGATA > Documentario

QIAN MEN QIAN (DANS LES DECOMBRES) Belgio/Cina 2008 • Colore

minuti > 85

Regia Direction

| Olivier Meys

Sceneggiatura Screenplay

| Olivier Meys

Fotografia Cinematography

| Yang Jin

Produzione Production

in coproduzione con | Mille et Une Films

| Tan Tan

Montaggio Editing

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

| TV Rennes 35, CBA

| Zhang Yaxuan

Distribuzione Distribution

| CBA

| Olivier Meys

Location

| Pechino

| Yannick Leroy

[Sinossi] «Qianmen» è un quartiere popolare situato nel centro di Pechino, che le autorità e gli speculatori immobiliari hanno deciso di abbattere per fare posto ad un nuovo centro residenziale in occasione delle Olimpiadi. Poco a poco, frammento per frammento, il film disegna il ritratto del quartiere, registrando la memoria di una realtà prossima a scomparire, fra immagini desolate di abbandono e timide proteste di vecchi abitanti costretti all’esilio. Una storia della Cina dei giorni nostri.

96A

| Limited Adventures

[Synopsis] “Qianmen” is a popular neighbourhood in the very heart of Beijing just south of Tiananmen Square. In the perspective of the 2008 Olympic games, the city has decided to “rehabilitate” the 500 year old labyrinth of small streets “Hutong” where more than 80000 people live. The film follows this long transformation process, from one reality to another. Sequence after sequence, like pieces of a puzzle, appears the portrait of a neighbourhood ; a story of nowadays China.


Documentario < LOCATION NEGATA

THE BLOOD OF KOUAN KOUAN Grecia 2008 • Colore

minuti > 64

Regia Direction

| Yorgos Avgeropoulos

Musica Music

Sceneggiatura Screenplay

| Yorgos Avgeropoulos

Produzione Production

| Yiannis Paxevanis | Small Planet, ERT

Fotografia Cinematography

| Alexis Barzos

Distribuzione Distribution

| Small Planet, ERT

Montaggio Editing

| Yiannis Biliris

Location

| Ecuador

| Anna Prokou

[Sinossi] Nelle foreste tropicali dell’Amazzonia, l’area con la più ricca bio-diversità al mondo, sta per essere commesso un crimine spaventoso contro l’umanità. La Texaco è accusata di riversare 18, 5 bilioni di petrolio nell’Amazzonia ecuadoriana. Petroequador, la compagnia petrolifera statale, è accusata di causare la fuoriuscita di petrolio nella giungla. Le popolazioni originarie vengono considerate invisibili anche se in aumento, vittime del facile profitto delle compagnie petrolifere. Esse scompaiono lentamente su larga scala, poiché l’inquinamento uccide gli animali che cacciano e provoca malattie a loro sconosciute tra le quali il cancro.

[Synopsis] In the virgin tropical forests of the Amazon, the region with the richest biodiversity in the world, an unspeakable crime has been and is still being committed against humankind. Texaco is accused of dumping 18.5 billion gallons of toxic oil waste into the Ecuadorian Amazonia. Petroecuador, the state oil company, is accused of causing hundreds of leaks of tons of crude oil into the jungle. Ancient native populations are considered invisible and expendable, victims of the oil companies’ easy profiteering. They are disappearing on a massive scale, as pollution kills the animals they hunt and causes illnesses until recently unknown to them, such as cancer.

www.ischiafilmfestival.com

97


SCENARI > Lungometraggio

BROKERS EROI PER GIOCO Italia 2008 • Colore

minuti > 94

Regia Direction

| Emiliano Cribari

Sceneggiatura Screenplay

| Riccardo Leto

| Giovanni Boni

Fotografia Cinematography

| Marco Sirignano

| Riccardo Leto

Montaggio Editing

| Federico Lagna

| Annamaria Malipiero

Scenografia Art Direction

| Valentina Albino

| Sergio Muniz

Musica Music

| Davide Calvi

| Margherita Fumero

Produzione Production

| DGT Network Torino

| Diego Casale

Location

| Zuccarello (Liguria), Roma, Torino

| Fabio Rossini

[Sinossi] E’ la storia di un uomo, che ad un certo punto della sua esistenza, è costretto a cambiare vita a seguito di alcune scelte sbagliate. Entra in contatto con una nuova realtà, popolata da soggetti bizzarri, e riesce a regalare un sogno alla gente. Così, da professore universitario di città, con una forte passione per il mondo borsistico che lo conduce alla rovina, si trasforma in maestro di una piccola scuola di paese che prova ad insegnare ai bambini la matematica “creativa” applicata al gioco virtuale in Borsa. Presto, però, la simulazione virtuale si tramuterà in realtà, innescando a catena una serie di eventi che trasformeranno le abitudini e il volto di un intero paese, i rapporti interpersonali, il modo di pensare e la vita di ognuno.

100A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Interpreti Cast

| Fabrizio Rizzolo

[Synopsis] This is the story of a man, who at a certain moment of his life he is forced to change his life due to some wrong choice. He came into contact with a new reality, crowded with strange characters and he succeed in giving people a dream as a present. So, from a city university lecturer, with a strong passion for the stock exchange world that leads him to ruin, he transforms into a teacher of a town small school and he attempts to learn children “creative” maths applied to the virtual Stock gambling. But soon the virtual simulation will become real, triggering a chain reaction of events that will change the habits and the face of a whole country, the personal relations, the thinking and the life of everyone.


Lungometraggio < SCENARI

FOCACCIA BLUES Italia 2009 • Colore

minuti > 78

Regia Direction

| Nico Cirasola

Sceneggiatura Screenplay

| Alessia Lepore

Interpreti Cast

| Dante Marmone | Luca Cirasola

| Nico Cirasola

| Tiziana Schiavelli

Fotografia Cinematography

| Rocco Marra

Produzione Production

| Bunker Lab

Montaggio Editing

| Rocco Baglivo

Distribuzione Distribution

| Bunker Lab

Scenografia Art Direction

| Dionisia Cirasola

Location

| Altamura

Musica Music

| Sandro Corsi | Pino Genco

[Sinossi] Il film trae spunto dall’impresa di una piccola focacceria pugliese che, valorizzando i prodotti tipici, è riuscita a mettere in crisi un grande McDonald’s aperto nella città di Altamura. E’ la vittoria del mondo piccolo e “glocale” che si oppone alla diffusione della globalizzazione intesa come massificazione dei gusti, grazie all’utilizzo di poche armi: la qualità, la genuinità e la simpatia. Le stesse armi che nel film utilizzerà il fruttivendolo Dante per riconquistare la sua Rosa dalle avances di Manuel; e Onofrio, nel suo viaggio a New York, per raccontare la grande impresa agli americani.

[Synopsis] The film is inspired from the enterprise of a small Apulian focaccia shop, which exploiting typical products, causes the crisis of a big MC Donald’s opened in the city of Altamura. This is the success of the small and “glocal” world that opposes to the spreading of globalization intended as mass standardization of taste thanks to the employment of just a few weapons: quality, genuiness and kindness. These are the same weapons, which will be used in the film by the fruiterer Dante to reconquer her Rosa from the Manuel’s advances and by Onofrio, during his trip to New York, to tell Americans his big enterprise.

www.ischiafilmfestival.com

101


SCENARI > Lungometraggio

SE CHIUDI GLI OCCHI Italia 2008 • Colore

minuti > 90

Regia Direction

| Lisa Romano

Sceneggiatura Screenplay

| Lisa Romano

| A. Foglietta

Fotografia Cinematography

| Stefano Paradiso

| Nino Frassica

Montaggio Editing

| Giuseppe Pagano

Scenografia Art Direction

| Maria Laura Artini

Produzione Production

| Matrix film srl

Musica Music

| Roy Paci

Distribuzione Distribution

| A. B. Film Distributors

| Grazia Negro

Location

| Ortigia, Sicilia

[Sinossi] Veronica, una giovane single con un figlio adolescente, è alla guida di un’auto su una strada lungo il mare. E’ notte. Improvvisamente una macchina sbanda, invade la sua corsia, rompe la barriera e fa un volo in mare. Da quel momento la vita di Veronica prende una piega inaspettata. Gli eventi si susseguono senza che lei riesca ad averne il controllo. Veronica racconta dell’auto finita in mare alla sua amica Sara, ma durante le operazioni di recupero, dal bagagliaio dell’automobile era saltato fuori il cadavere di una donna vittima di un espianto multiplo. Veronica, che fino a quel momento aveva diviso la sua vita tra l’amore per il figlio e la passione per la musica, diventa preda dell’ansia di essere scoperta.

102A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Interpreti Cast

| G. Di Rauso

| I. Oliva

[Synopsis] Veronica, a young single mother with a teenager child, is driving her car along a way near the sea. By night. Suddenly a car slides, it invades its lane, it breaks the guard-rail and it falls into the sea. From that moment on Veronica’s life took an unexpected turn. The events follow one another and she cannot has a control over them. Veronica tells her friends Sara the episode of the car fallen into the sea, but during the rescue operation from the car boot the body of a woman who underwent a multiple explants came out. Veronica, who until that day has lived for the her child’s love and for her passion for music, is a prey to the anxiety of being found out.


Lungometraggio < SCENARI

TRE LIRE PRIMO GIORNO Italia 2008 • Colore

minuti > 89

Regia Direction

| Andrea Pellizzer

Sceneggiatura Screenplay

| Massimo Donati

Interpreti Cast

| Fabrizio Veronese

Fotografia Cinematography

| Giordano Preda

Montaggio Editing

| Morgan Bertacca

Produzione Production

| Lire 3 Film

Scenografia Art Direction

| Davide Radaelli

Distribuzione Distribution

| Lire 3 Film

Musica Music

| Rolando Marchesini

| Carlo Rivolta da Vanzaghello | Matilde Rivolta

| Laura Lobetti Bodoni

[Sinossi] In una citta` del nord Italia un novantenne viene ricoverato privo di conoscenza. Una notte il vecchio si risveglia. Trova quattro infermieri in un una stanza impegnati in una partita a poker. Sembra uno spettro uscito dalla notte, dice di chiamarsi Carlo, parla in dialetto. Non c’e` piu` tempo, domani potrebbe ricadere in coma, si deve partire: in una piazza sul mare, sotto una piastrella, e` seppellito un cofanetto. Dentro c’e` una lettera. Sulla lettera timbrata c’e` il francobollo piu` prezioso che si conosca: il Tre Lire Toscano del primo gennaio 1860.

[Synopsis] In a city of the Northern Italy a 90-year old man is hospitalized unconscious. One night the old man wakes up. He sees four nurses playing poker in a room. He seems a ghost coming out from night, he says his name is Carlo, he only speaks dialect. There is no more time, tomorrow he could go into coma again, he has to leave: in a square near the sea, under a tile, there is a hidden case. There is a letter in it. On the printed letter there is the most precious stamp in the world: the Tre Lire Toscano dated first January 1860.

www.ischiafilmfestival.com

103


SCENARI > Documentario

DUMPED BY A MAN AND THEN TO SHIKOKU? Sud Corea 2009 • Colore

minuti > 73

Regia Direction

| Kim Jiyoung

Sceneggiatura Screenplay

| Kim Jiyoung

| Kim Jiyoung

Fotografia Cinematography

| Kim Jiyoung

| Kubota Makiko

Montaggio Editing

| Kim Jiyoung

Musica Music

| Kim Jiyoung

[Sinossi] L’isola Shikoku, in Giappone, è chiamata “il luogo più vicino alla morte.” Il viaggio di Ohenro è un pellegrinaggio buddista in 88 templi nell’isola di Shikoku. Lungo i 1.400 km di strada, Ohenro semplicemente cammina, 30 km al giorno con una borsa di 20Kg. Non si preoccupano di cadere a terra per strada a Shikoku. I loro vestiti bianchi saranno il loro riparo e il loro bastone sarà la loro lapide. Perché si chiamano zen che camminano? Cosa li ha portati a scegliere tali privazioni? La risposta si celerà tra la vita e la morte.

104A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Interpreti Cast

| Ninagawa Sumimura

| Gotou Yuko Produzione Production

| Ninagawa Sumimura

Location

| Shikoku, Giappone

[Synopsis] Island Shikoku in Japan has been called “the closest place to death”. The Ohenro trip is a Buddhist pilgrimage to 88 temples all around Shikoku. Along the 1.400 km’s road, an Ohenro just walks, 30 km a day, with about a 20Kg bag. They don’t worry about falling down on the road in Shikoku. Their white cloth would be their shround and their stick would be their tombstone. Why is it called walking zen? What makes them choose such a hardship? The answer would be found between death, and life.


Documentario < SCENARI

EL ULTIMO GUIÒN Spagna 2009 • Colore

Regia Direction

minuti > 118

| Gaizka Urresti

Interpreti Cast

| Javier Espada Sceneggiatura Screenplay Fotografia Cinematography

| Jean Claude Carriere | Rafael and Juan Luis Bunuel

| Gaizka Urresti

Produzione Production

| IMVAL

| Javier Espada

Distribuzione Distribution

| Celluloid Dreams

| Pepe Anòn

Location

| Parigi | Cannes

| Christian Garnier

| Calanda | Zaragoza

| Pablo Marquez

| Madrid | Toledo

Montaggio Editing

| Gaizka Urresti

| New York | Los Angeles

Musica Music

| Miguel Angel Remiro

| Mexico

[Sinossi] Un viaggio fisico ed emotivo nella vita di uno dei registi e pensatori più importanti della storia del ventesimo secolo: Luis Buñuel. Un pellegrinaggio intrapreso da Juan Luis Buñuel, suo figlio maggiore, in compagnia di Jean Claude Carrière, sceneggiatore e amico, i quali ricordano cronologicamente gli eventi della vita dell’artista da dove essa è partita. Un viaggio che inizia dalla sua città natale Calanda, continua a Zaragoza, Toledo e Madrid, Parigi, prima di spostarsi a New York e Los Angeles e concludersi in Messico.

[Synopsis] A physical and emotional journey for the life of one of the most important filmmakers and thinkers of the twentieth century history:, Luis Buñuel. A pilgrimage featuring Juan Luis Buñuel, his eldest son, accompanied by Jean Claude Carrière, screenwriter and friend, recalling events of his life chronologically from where it took. A journey that begins in his hometown Calanda continues in Zaragoza, Toledo and Madrid, Paris, before jumping to New York and Los Angeles and ends in Mexico.

www.ischiafilmfestival.com

105


SCENARI > Documentario

HAIR INDIA Italia 2008 • Colore

Regia Direction Sceneggiatura Screenplay

minuti > 75

| Raffaele Brunetti

Produzione Production

| B&B Film

| Marco Leopardi

Distribuzione Distribution

| B&B Film

| Raffaele Brunetti

Location

| Marco Leopardi Fotografia Cinematography

| Marco Leopardi

Montaggio Editing

| Ilaria De Laurentis

Musica Music

| Alfonso D’Amora

[Sinossi] Il viaggio dei capelli di una giovane donna indiana. Offerti al tempio e poi trasformati in preziose “hair extension” in Italia, gli stessi capelli torneranno in India per soddisfare la vanità di una donna in carriera di Bombay. Un racconto sul culto della bellezza nell’era della globalizzazione. Un inedito ritratto dell’India d’oggi con le sue contraddizioni, tra modernità, crescita economica e tradizioni millenarie.

106A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

| Italia | India

[Synopsis] The travel of the hairs of a young Indian woman. The hairs are offered to the temple and then transformed in precious “hair extension” in Italy, the same hair will come back to India to gratify the vanity of businesswoman of Bombay. A story on the beauty cult in the age of globalization. A new portrait of the India of our times with its contraddictions between modernity, economic boom and millenary traditions.


Documentario < SCENARI

IL SOL DELL’AVVENIRE Italia 2008 • Colore

minuti > 78

Regia Direction

| Gianfranco Pannone

Sceneggiatura Screenplay

| Giovanni Fasanella

| Paolo Rozzi

| Gianfranco Pannone

| Tonino Loris Paroli

Fotografia Cinematography

| Marco Carosi

| Annibale Viappiani

Montaggio Editing

| Erika Manoni

| Roberto Ognibene

Musica Music

| Rudy Gnutti

| Adelmo Cervi

| Offlaga Disco Pax

| Corrado Corghi

Produzione Production

| Blue Film, Iguana Film

Distribuzione Distribution

| Blue Film, Iguana Film

[Sinossi] Reggio Emilia, 1969. Trenta giovani militanti comunisti, in dissenso con la dirigenza, accusata di aver tradito gli ideali della Resistenza, abbandonano il Partito comunista e danno vita, insieme ad altri coetanei di provenienza anarchica, socialista e cattolica, all’ Appartamento, una comune in cui si vagheggiano sogni rivoluzionari. Quegli stessi sogni che i loro nonni e padri avevano dovuto abbandonare, appena conclusa la guerra, a causa della politica di pacificazione di Palmiro Togliatti. Dall’esperienza dell’ Appartamento, di lì a poco, uscirà il gruppo più agguerrito delle future Brigate Rosse: Alberto Franceschini, Tonino Loris Paroli, Prospero Gallinari, Roberto Ognibene, Lauro Azzolini. Reggio Emilia, autunno 2007. Alcuni dei “ragazzi del 1969” si ritrovano dopo quasi 40 anni nello stesso luogo, un ristorante sulle colline, dove il gruppo dell’ Appartamento compì il salto tragico e fatale nella lotta armata. Seduti intorno a un tavolo, con rievocazioni a tratti drammatiche, Franceschini, Paroli e Ognibene (tre ex brigatisti tornati alla vita normale dopo una lunga detenzione nelle prigioni di mezza Italia) insieme a Paolo Rozzi e Annibale Viappiani (che non aderirono alle Brigate Rosse, e oggi sono impegnati il primo nel Partito democratico, il secondo nel sindacato ) ripercorrono una sorta di viaggio a ritroso, alla ricerca delle motivazioni più profonde delle rispettive scelte.

Interpreti Cast

| Alberto Franceschini

| Peppino Catellani Location

| Reggio Emilia

[Synopsis] Reggio Emilia, 1969. Thirty young militant communists leave the Communist Party, accusing it of having betrayed the ideals of the Resistenza, and, together with other young people of anarchic, socialist and catholic extraction, they form l’Appartamento, a commune nourished by revolutionary dreams. But from the Appartamento soon emerged the most dangerous terrorists of the future Red Brigades: Alberto Franceschini, Tonino Loris Paroli, Prospero Gallinari, Roberto Ognibene, Lauro Azzolini. Reggio Emilia, autumn 2007. Some of the ‘boys from 1969’ meet up at the hill-side restaurant where 40 years ago the Appartamento group took the decision to begin their armed struggle. They are ex-Red Brigade members now, living normal lives after spending many years in prison in different parts of Italy. So why, all those years ago, did they decide to take such a difficult and dangerous path? Probably the first Italian film to deal with the taboo subject of the political and ideological roots of left-wing terrorism.

www.ischiafilmfestival.com

107


SCENARI > Documentario

LA FIUMA, INCONTRI SUL PO E DINTORNI Italia 2008 • Colore

minuti > 64

Regia Direction

| Rossella Schillaci

Sceneggiatura Screenplay

| Giancorrado Barozzi

Fotografia Cinematography

| Archivio di Etnografia e Storia Sociale

| Rossella Schillaci

D.G. Regione Lombardia

| Rossella Schillaci

Azul & Etnolab

| Pierluigi Laffi Montaggio Editing

Produzione Production

Distribuzione Distribution

| Marta Zen

| Archivio di Etnografia e Storia Sociale D.G. Regione Lombardia

Location

[Sinossi] Un documentario dal taglio antropologico sul Grande Fiume e i suoi affluenti. Un viaggio a tappe tra piccoli borghi, storie di vita, canti notturni, ponti di barche, leggende sul pesce siluro, tradizioni, cambiamenti e inquinamenti.

108A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

| Lombardia

[Synopsis] An anthropological documentary about the Big River Po and its surrounding. A journey with legs between small villages and histories of life, songs in the night, boat bridges, legends on sheat - fish, traditions, changes and pollution.


Documentario < SCENARI

LA FORTERESSE Svizzera 2008 • Colore

Regia Direction

minuti > 100

| Fernand Melgar

Fotografia Cinematography

| Camille Cottagnoud

Montaggio Editing

| Karine Sudan

Musica Music

| Alexander Miesch

| Claude Muret Produzione Production

| Climage

Location

| Vallorbe

[Sinossi] Per la prima volta, una cinepresa penetra l’universo di un centro di accoglienza per rifugiati in Svizzera. Uno sguardo su un austero luogo di transizione, dove 200 uomini, dilaniati tra dubbio e speranza, aspettano la decisione delle autorità. Empatia e diffidenza fanno da contrappunto agli incontri tra i residenti del centro e lo staff di lavoro, impegnati ad applicare in maniera restrittiva le leggi sull’immigrazione in Europa. Con emozione, ma anche con humor, il documentario ci immerge nel cuore di questo processo quotidiano agli esseri umani.

[Synopsis] For the first time, a camera unrestrictedly penetrates into the universe of a Swiss reception centre for asylum seekers. It presents a human gaze at an austere transition place, where 200 men, women and children, torn between doubt and hope, are awaiting the state’s decision on their behalf. Empathy and distrust punctuate the exchanges between the residents and the staff of the centre in charge of applying the most restrictive asylum law in Europe. With emotion, though also with humour, La Forteresse (The Fortress) immerses us into the heart of this daily sorting process of human beings.

www.ischiafilmfestival.com

109


SCENARI > Documentario

MINDELO - TRAZ D’HORIZONTE Capo Verde 2008 • Colore

minuti > 73

Regia Direction

| Alexis Tsafas

Sceneggiatura Screenplay

| Alexis Tsafas

Fotografia Cinematography

| Yannis Fotou

Montaggio Editing

| S. Magulas

Scenografia Art Direction

| Fonseca Soares

Musica Music

| Vasco Martins

Produzione Production

| Criola Producoes

Location

| Mindelo, Capo Verde

[Sinossi] Mindelo è una piccola città, porto dell’isola di Sao Vicente che è nascosta nel cuore dell’Oceano Atlantico ed è una delle dieci isole vulcaniche che formano lo stato di Capo Verde. Queste isole rimasero disabitate fino a quando furono colonizzate dai portoghesi nel sedicesimo secolo. Gli abitanti, discendenti degli Europei e degli schiavi africani, crearono la loro identità culturale mista. Il documentario presenta la vita quotidiana di questo popolo e la peculiare cultura creola di Capo Verde che è il risultato della sua particolarità culturale, delle difficoltà causate dall’ambiente naturale arido e povero e dall’isolamento imposto dall’oceano che circonda l’isola.

110A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] Mindelo is the small city - harbor of the Sao Vicente island that is hidden in the heart of the Atlantic Ocean and is one of the ten volcanic islands that constitutes the country of Cape Verde. These islands were uninhabited up to their colonization from the Portuguese at the 16th century. The residents, result of the mixture of Europeans with African slaves, created their own mixed cultural identity. The documentary “Mindelo - behind the horizon” presents the daily life of the people and the unique creole culture of Cape Verde that it has resulted from its cultural particularity, the difficulties that causes the barren and arid natural environment and the isolation that the ocean that surrounds the island, imposes.


Documentario < SCENARI

NORTH - SOUTH.COM Belgio/Francia 2008 • Colore

Regia Direction

minuti > 52

| Francois Ducat

Fotografia Cinematography

| Bernard Verstraete

Montaggio Editing

| Marie Hélène Mora

Produzione Production

| Iota Production

Distribuzione Distribution

| Wallonie Image Production

Location

| Camerun, Francia, Belgio

[Sinossi] “Nord – Sud.com” guarda ai rapporti tra mondo in via di sviluppo e mondo sviluppato attraverso il prisma della relazione su internet tra un uomo bianco ed una donna di colore. Una serie di storie si incrociano tra di loro , svelando sogni, speranze , e delusioni che sono alla base di questi particolari incontri.

[Synopsis] North-South.com looks at the relations between the developed and developing worlds through the prism of relationships between white men and black women on the Internet. Several stories cross each other, revealing the dreams, hopes and disappointments that underlie these singular encounters.

www.ischiafilmfestival.com

111


SCENARI > Documentario

PIZZI CANNELLA Francia 2009 • Colore

Regia Direction Sceneggiatura Screenplay

minuti > 30

| Emmanuel Bonn | Aniello Placido | Emmanuel Bonn

Fotografia Cinematography

| Sabrina Varani

Montaggio Editing

| Ermanno Corrado

Produzione Production

| Arte et Image & Compagnie

Distribuzione Distribution

| L’America Productions

Location

| San Lorenzo, Roma

[Sinossi] Il film è un ritratto di Pizzi Cannella nel suo quotidiano, all’opera nel suo studio e in una fonderia di Roma, alla realizzazione di una scultura “fontana ferma”.

112A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] The movie is a portrait of Pizzi Cannela in his daily life, working on a sculpture “fontanaferma” in his office and in a foundry of Rome.


Documentario < SCENARI

THE SURVIVORS Romania 2009 • Colore

minuti > 52

Regia Direction

| Ovidiu Georgescu

Sceneggiatura Screenplay

| Ovidiu Georgescu

Fotografia Cinematography

| Dragos Popescu

Montaggio Editing

| Laura Georgescu Baron

Musica Music

| Dragos Alexandru

Produzione Production

| DMG Films, Visual Art Center

Distribuzione Distribution

| Visual Art Center

Location

| Nasaud, Romania

[Sinossi] Questo documentario vuole essere la cronaca familiare di un intero villaggio. Un periodo di tempo vissuto con tutte le quattro generazioni della famiglia Catuna, in quella casa, nel paesino di Poiana Catunenilor. Ascolteremo le loro storie sul loro tempo passato oppure li osserveremo come adesso lavorano. Un periodo di tempo grande quanto la storia. Noi scopriremo, accompagnandoli, uno stile di vita che non è del tutto scomparso. Può darsi che alla fine di questo viaggio, scopriremo chi siamo e da dove veniamo, qual è il ruolo della vita nella natura e – perché no?- qual è il vero significato della nostra esistenza in un certo tempo e spazio.

[Synopsis] This documentary wants to be a family chronicle that creates a whole village. A period of time lived together with all four generations of Catuna Family, at there home, in the hamlet of Poiana Catunenilor. We are going to hear their stories about the old passed time or we are going to watch them how they work now in their place. A period as big as a history. We’ll discover, by accompaning them, a life style that did not disappear entirely. Maybe at the end of this trip, we’ll find out who we are and where we are coming from, what’s the role of life in nature and - why not? - what’s the real meaning of our existence in a certain time and space.

www.ischiafilmfestival.com

113


SCENARI > Documentario

UN COMMISSARIO IN NERO Italia 2009 • Colore

minuti > 35

Regia Direction

| Floriano Franzetti

Sceneggiatura Screenplay

| Floriano Franzetti

Interpreti Cast

| Pietro Franzetti

| Chaira Lo Cascio Fotografia Cinematography Montaggio Editing

Produzione Production

| La Tulipe Noir

| Paolo Pennino

Location

| Palermo

| Floriano Franzetti

Scenografia Art Direction

| Francesco Santoro

Musica Music

| Giuseppe Cangemi

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

| Piergiorgio Di Cara

| Floriano Franzetti

[Sinossi] La storia di Piergiorgio Di Cara, poliziotto e scrittore, viene narrata attraverso la commistione di due stili: la fiction e il documentario.

114A

| Mario Pupela

[Synopsis] The story of Piergiorgio Di Cara, policeman and writer, is told mixing two genres: the fiction and the documentary.


Cortometraggio < SCENARI

AHYANAN Egitto 2008 • Colore

minuti > 15

Regia Direction

| Mahmood Soliman

Sceneggiatura Screenplay

| Mahmood Soliman

| Amr Mamdouh

Fotografia Cinematography

| M. Hamdy

| Mona Hala

Montaggio Editing

| A. Abo Saada

Scenografia Art Direction

| Aaser Saleh

Produzione Production

| Mahmood Soliman

Musica Music

| Tamer Karawan

Distribuzione Distribution

| Mahmood Soliman

Location

| Il Cairo

[Sinossi] Un corto “on the road” sulla nostra relazione con l’altro; su una società che non accetta le contraddizioni dell’altro e lo espelle. E’ la storia di un autista folle e dispotico cui si sottomettono i passeggeri dell’autobus. Alla fine nulla si può salvare eccetto la storia d’amore tra due giovani.

Interpreti Cast

| Sayed Ragab

| Menha Zaitoun

[Synopsis] A Road movie about our relationship with the other; a society that doesn’t accept the other’s contradiction and expel him. A crazy & despotic driver and the bus riders that submit to him. Nothing can be rescued except the love story of a couple.

www.ischiafilmfestival.com

115


SCENARI > Cortometraggio

CIMBUMBE Colombia/Messico/India 2008 • Colore

minuti > 13

Regia Direction

| Antonio Coello

Sceneggiatura Screenplay

| Antonio Coello

| Bernardino Pérez

Fotografia Cinematography

| Andrés Pineda

| Ana Benilda Caceres

Montaggio Editing

| Antonio Coello

| Abel Cassiani

Scenografia Art Direction

| Tailer Miranda

| Moraima Cimarra

| Jorge Samper

| Evaristo Marquez

| Diego Sanchez

| Josefa Torres | Dairis Salgano,

Musica Music

| Stevenson Padilla

Produzione Production

| Antonio Coello

[Sinossi] Catalina Lunago si innamora di un pesce e viene inghiottita dalle acque di una palude. La sua famiglia cercherà di salvarla dal mondo del Chimbumbe. Un adattamento di un racconto della tradizione orale di San Basilio de Palenque, Colombia.

116A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Interpreti Cast

| Indira Salgano

| Eparquio Vega | Antonio Coello Location

| San Basilio de Palenque

[Synopsis] Catalina Lunago falls in love with a fish and gets swallowed by the waters of a marsh. Her family will try to rescue her from the world of the Chimbumbe. An adaptation of a traditional oral tale from San Basilio de Palenque, Colombia.


Cortometraggio < SCENARI

LA PICCOLA GUARDIA Italia 2008 • Colore

minuti > 9’40’’

Regia Direction

| Pierluigi Ferrandini

Sceneggiatura Screenplay

| Pierluigi Ferrandini

Fotografia Cinematography

| Filippo Silvestris

Montaggio Editing

| Filippo Silvestris

Interpreti Cast

| Giuliano Raffaele | IV elementare dell’istituto Suore Benedettine di Montevergine (AV)

| Pierluigi Ferrandini

Distribuzione Distribution

| Dionysia Film srl

Scenografia Art Direction

| Dionisia Cirasola

Location

| Rocca San Felice

Musica Music

| Gustavo Santaolalla | The Shins

[Sinossi] Un forestiero fa ritorno al suo paese natio per riprendere qualcosa che aveva nascosto vent’anni prima, quando era un ragazzino di appena nove anni: si tratta di una strisciolina di tela azzurra, custodita come un prezioso tesoro in uno scrigno di latta, nella torre medievale che sovrasta il piccolo borgo. Quel pezzo di stoffa consunto riporta il forestiero al giorno più importante della sua vita, quello in cui, giocando a guardie e ladri, ha capito cosa avrebbe fatto da grande. E solo ora che il suo sogno si è realizzato, l’uomo è tornato a riprenderlo.

[Synopsis] A foreigner comes back to the his home country to take something that he hid twenty years before, when he was a 9-year old boy: it is a stripe of blue cloth, kept as a treasure in a tin case in the medieval tower dominating the village. That used up piece of cloth brings he back to the most important day of his life, when, while he was playing cops and robbers, he understood what he would have done in his life. And only now that his dream has come true, the man came back to take it.

www.ischiafilmfestival.com

117


SCENARI > Cortometraggio

MANGA KISSA Italia 2009 • Colore

minuti > 20

Regia Direction

| Cosetta Titta Raccagni

Produzione Production

| Logovideo

Sceneggiatura Screenplay

| Cosetta Titta Raccagni

Distribuzione Distribution

| Cosetta Titta Raccagni

Fotografia Cinematography

| Cosetta Titta Raccagni

Location

| Tokyo

Montaggio Editing

| Cosetta Titta Raccagni

Musica Music

| Edison Woods, Jed

Interpreti Cast

| Hiromi

[Sinossi] E’ notte, una ragazza, attraversa la città di Tokyo. Ondeggia tra architetture futuribili, treni affollati, attraversamenti di strade immense, manga cafè. Ascensore, computer, bagno e poi a letto nel silenzio e nell’ovattata solitudine, dai colori saturi, del suo appartamento e dei pesciolini tropicali del suo acquario.

118A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] During the night a girl passes through the city of Tokio. She sways through feasible architectures, crowded trains, crossing of big streets and manga cafè. Lift, computer, a bath and then shed goes to bed in silence and in her softened loneliness coloured with the overfilled nuances of her flat and the tropical fished of her aquarium.


Cortometraggio < SCENARI

MIENTE Spagna 2008 • Colore

minuti > 15

Regia Direction

| Isabel De Ocampo

Sceneggiatura Screenplay

| Isabel De Ocampo

Interpreti Cast

| Daniela Teneva

Fotografia Cinematography

| Álvaro Gutiérrez

| Fernando Valdivieso

Montaggio Editing

| Carlos Therón

| Nikolai Chilov

Scenografia Art Direction

| Rocío Peña

| Maya Petrova

Musica Music

| Antonio Escobar

| Juliana Saiska Location

[Sinossi] Doina vuole un regalo di compleanno da poter fare alla sua giovane sorella, ma non è facile ottenerlo.

| Sveta Zhukovska

| Spagna, Bulgaria

[Synopsis] Doina wants to give a birthday present to her young sister, but it isn’t easy to get it.

www.ischiafilmfestival.com

119


SCENARI > Cortometraggio

MIKIS BALLADE Germania 2008 • Colore

minuti > 20

Regia Direction

| Nina Vukovic

Sceneggiatura Screenplay

| Nina Vukovic

| Alen Hebilovic

Fotografia Cinematography

| Merle Jothe

| Arijana Antunovic

Montaggio Editing

| Nina Vukovic

Scenografia Art Direction

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

| Zoran Djordjevic

| Denis Petkovic

| Janina Herhoffer

Produzione Production

| DFFB

| Maja Zogg

Distribuzione Distribution

| DFFB, Jana Wolff

Location

| Berlino

[Sinossi] Mikis Ballade canta la canzone su come sistemare la propria vita: un vecchio ladro di strada incontra sua figlia come un’estranea per strada. Lei gli dice che si sposerà. E lui compie un’azione inusuale: giura a se stesso di mantenere la promessa che fece. Una volta.

120A

Interpreti Cast

[Synopsis] Mikis Ballade sings the song of settling up with the own life: an eldering street crook meets his daughter like a stranger on the street. She tells him that she will get married. He does something unusual: He swears himself to keep the promise he made. Once.


Cortometraggio < SCENARI

MOJITO L’ALTRA LUCE DEL CINEMA Italia 2008 • Colore

minuti > 20

Regia Direction

| Stefano Bruno

Sceneggiatura Screenplay

| Stefano Bruno

Interpreti Cast

| Igor Horvat | Giulia Di Fonzo

| Katia Zamberlan

| Luciano Marascalchi

| Barbara Riccioni

Produzione Production

| 360 Degrees Film snc

Fotografia Cinematography

| Giovanni Andreotta

Location

| Venezia

Montaggio Editing

| Irene Salvi

Musica Music

| Claudio Gabbiani | Piero Tarantino

[Sinossi] Paolo, giovane sui trent’anni, vitale ed atletico, affetto da ipovedenza, che non riesce ad attraversare la vita senza urtarla, senza far rumore, e Anna, giovane pittrice che gli ribadisce che “nessuno lo autorizza ad essere arrogante con il mondo solo perché è cieco”. Paolo accetta la sfida: decide di far provare ad Anna cosa significa muoversi nel buio, l’amplificazione dei suoni e dei rumori le devono bastare per orientarsi. I due si muovono tra le calli veneziane alla scoperta di un mondo parallelo, fino a provare l’emozione finale e liberatoria, una sorta di rinascita per entrambi, magistralmente rappresentata e racchiusa in una corsa disperata e spasmodica in un vicolo poco più largo di un metro e mezzo.

[Synopsis] Paolo, an energetic and fit young man in his thirties, alone in his room keeps on living over again the fatal car crash that caused him a partial sight loss. Despite his parent are overprotective to him, Paolo has found the strength to respond to his condition. On the other hand what really makes him feeling cripple and roughly reacting is other people’s commiseration which he cannot bear. But Anna, a young painter, will be the one to remind him that he’s not allowed to be rude to all the world just because he’s blind. Paolo then agrees to take her challenge and wants Anna to try what being in a dark world means: she only has noises and sounds amplification to orient herself. they therefore hang around together in the streets to discover the beauties of Venice up to feel the liberating emotion of a run in a slightly one meter and a half narrow street.

www.ischiafilmfestival.com

121


SCENARI > Cortometraggio

MUTANDE DI RICAMBIO Italia 2009 â&#x20AC;˘ Colore

Regia Direction

minuti > 10

| Luca Merloni

| Maurilio Leto | Simona Nobili

Sceneggiatura Screenplay

| Luca Merloni

| Mirella Martinelli

FotograďŹ a Cinematography

| Ramy Leon Lorenc

Montaggio Editing

| Luca Merloni

Produzione Production

| Lab Commedia

| Andres Arce Maldomado

Location

| Roma

Musica Music

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

| Cristina Parovel

| Francesco Forni

[Sinossi] Un single e le sue cene casalinghe per conquistare le donne.

122A

Interpreti Cast

| Andres Arce Maldomado

[Synopsis] A single man and his dinners at home to conquer women.


Cortometraggio < SCENARI

OGNI GIORNO Italia 2008 • Colore

minuti > 11

Regia Direction

| Francesco Felli

Sceneggiatura Screenplay

| Francesco Felli

Fotografia Cinematography

| Michele d’Attanasio

Montaggio Editing

| Andrea Corbo

Produzione Production

| Nuvola Film - Sky

Scenografia Art Direction

| Federico Torella

Distribuzione Distribution

| Sky Cinema

Musica Music

| Francesco Venerucci

Location

| Palestrina, Velletri, Roma

[Sinossi] Ogni Giorno racconta con delicatezza e poesia un’esperienza drammatica come il morbo di Alzheimer, malattia crudele che colpisce la memoria, e che entra nella vita di un uomo, costretto a svegliarsi ogni giorno senza alcun ricordo del passato. Ogni mattino Carlo si scopre innamorato della stessa donna, Elena, e la corteggia timidamente sebbene lei sia già sua moglie e lui non lo ricordi.

Interpreti Cast

| Carlo delle Piante | Stefania Sandrelli | Giordana Moscati

[Synopsis] Everyday tells with delicacy and poetry a dramatic experience about Alzheimer, a cruel disease that hits memory and enters in the life of a man, forced to wake up every day without any memory of the past. Every morning Carlo rediscovers to be in love with the same woman, Elena, and timidly pays court to her although she is already his wife and he does not remember that.

www.ischiafilmfestival.com

123


SCENARI > Cortometraggio

PROJECT ION USA 2008 • Colore

minuti > 11’05”

Regia Direction

| Dawn Westlake

Sceneggiatura Screenplay

| Dawn Westlake

Fotografia Cinematography

| Thomas Moser

| David Razowsky | Dawn Westlake | Antonello Stornelli

| Joel Moser

Produzione Production

| Ron de Cana Produzione

Montaggio Editing

| Thomas Moser

Distribuzione Distribution

| Ouat Media Toronto

| Joel Moser

Location

| Los Angeles

Scenografia Art Direction

| Dawn Westlake

Musica Music

| Gregory Johnson

[Sinossi] “Project Ion” è una commedia-thriller piena di pregiudizi, che fa entrare il pubblico all’interno di un copione cinematografico, riflettendo la battaglia quotidiana che l’artista ingaggia con se stesso e con i suoi progetti in conflitto sui personaggi che circondano lui e la sua vita “reale”.

124A

Interpreti Cast

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] “Project Ion” is an insular, comedy-thriller that takes the audience inside a film script during its creation, reflecting the artist’s daily struggle with himself and his concurrent projections on the characters that surround him in his “real” life.


Cortometraggio < SCENARI

THE CEMETERY PEOPLE Irlanda/Italia 2008 • Colore

Regia Direction

minuti > 4

| Alessandro Molatore

Fotografia Cinematography

| Luca Rocchini

Montaggio Editing

| Alessandro Molatore

Musica Music

| Kila

Produzione Production

| Genny Carraro | Johanna Budzilowicz

Location

| Manila

[Sinossi] Oltre 6.000 persone fanno delle tombe del Cimitero Navotas la loro casa, il cimitero si trova nelle Filippine sulle rice della Baia di Manila. Come una guida fidata, il sorridente e loquace Pastor Jon ci conduce attraverso l’incredibile mondo della “Gente del Cimitero”, dove le famiglie vivono, dormono e giocano anche tra le tombe.

[Synopsis] Over 6.000 people make their home among the tombs of Navotas Cemetery, located in the Philippines on the shores of Manila Bay. Serving as a trustworthy guide, the smiling and talkative Pastor Jon leads us through the unimaginable world of ‘The Cemetery People,’ where families live, sleep and even play among the graves.

www.ischiafilmfestival.com

125


SCENARI > Cortometraggio

THE LONELINESS OF THE SHORT-ORDER COOK Polonia 2008 • Colore

minuti > 22

Regia Direction

| Marcel Sawicki

Sceneggiatura Screenplay

| Marcel Sawicki

Interpreti Cast

| Shin Okuda | Fanny Veliz

| Shin Okuda

| Shinichiro Shimizu

Fotografia Cinematography

| Monika Wozniak

Produzione Production

| Opus Film

Montaggio Editing

| Mariusz Kus

Distribuzione Distribution

| Associazione dei filmmaker

Scenografia Art Direction

| Swan Moon

Musica Music

| Michael Bauer

Location

| Los Angeles, California

polacchi

| Oscar Santos

[Sinossi] Vivendo in un quartiere dell East Los Angeles e lavorando in un jazz bar giapponese, un giovane cuoco in un fast-food affronta il ritorno in Giappone quando gli viene negato il visto. Dopo che un presunto legame con un lavoratore in un forno messicano si trasforma in un equivoco, Shin vive un lato di Los Angeles invisibile al circolo sociale dei giapponesi espatriati. Sobrio e dai toni addolciti, il film offre un ritratto poco sentimentale e personale della vita a metà tra fusi orari diversi e culture differenti in una città rappresentativa di un mondo che diventa sempre più piccolo.

126A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] Living in East Los Angeles and working at a Japanese jazz bar, a young short-order cook faces deportation to Japan when his visa is denied. After what seems to be a connection with a Mexican Bakery worker turns into a misunderstanding, Shin experiences a side of Los Angeles invisible to his social circle of Japanese expats. Subdued and restrained, the film offers an unsentimental and personal portrait of living in between time zones and cultures in a city indicative of a world growing smaller.


Cortometraggio < SCENARI

‘U SCIROCCU Italia 2008 • Colore

Regia Direction

minuti > 5’ 50’’

| Marta Palazzo

Produzione Production

| Centro Sperimentale

Distribuzione Distribution

| CSC Production

| Daniele Scali | Jacopo Lanza Sceneggiatura Screenplay

di Cinematografia

| Marta Palazzo | Daniele Scali | Jacopo Lanz

Scenografia Art Direction

| Daniele Scali

Musica Music

| Fabio Seri

[Sinossi] Tre donne e tre vite diverse, Nuccia, Benita e Cetta, abitano la stessa casa ai margini di un villaggio nell’Italia del sud. Ormai avanti con gli anni le donne, condividono luoghi e abitudini in un rassicurante sodalizio. All’improvviso la loro routine è spezzata dalla misteriosa apparizione di una mutanda da uomo in mezzo alla loro biancheria, mentre costante soffia il vento di scirocco.

[Synopsis] Three women, three different lives: Nuccia, Benita and Cetta live in the same house on the edge of a village in southern Italy. No longer young, they find reassurance in sharing their home and their daily routine, which is suddenly disturbed by the mysterious appearance of a man’s underpants in the midst of their washing, as the sirocco blows.

www.ischiafilmfestival.com

127


EUROMEDITERRANEO > Documentario

FUORI ROTTA Italia 2008 • Colore

minuti > 85

Regia Direction

| Salvo Cuccia

Sceneggiatura Screenplay

| Salvo Cuccia

| Paul Pedinielli

Fotografia Cinematography

| Vincenzo Marinese

| Antoine Adonis

Montaggio Editing

| Benni Atria

| Francois Farellacci

Musica Music

| Airfish

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

| Antoine Giacomini

| Yousif Latif Jaralla

| Jean Marc Montera

Produzione Production

| Eurofilm

| Luca Pontedoro

Distribuzione Distribution

| Eurofilm

Location

| Parigi, Corsica

[Sinossi] Un viaggio attraverso il Mediterraneo che ritrae storie di luoghi e di personaggi che di quei luoghi rappresentano la chiave di lettura. La vicenda principale si svolge intorno ad un fotografo Antoine Giacomini che da circa trent’anni immortala soggetti allo specchio. Undici anni fa, Antoine perde la vista, che riacquista gradualmente pur rimanendo molto sensibile alla luce: un fatto sconvolgente per un’artista dell’immagine, un evento forte che cambia la sua vita. Da Parigi si ritira in Corsica. Ricomincia a fotografare. E da questa premessa nasce l’idea del film che inizia dalla decisione di Antoine di intraprendere un nuovo viaggio lungo il Mediterraneo: un viaggio “fuori rotta”, reale e metaforico allo stesso tempo. Un cammino apparentemente casuale e senza tappe prestabilite come una moderna odissea o come la sostanza autentica del viaggio.

130A

Interpreti Cast

[Synopsis] A trip through the Mediterranean Sea that depicts stories of places and characters who are the key to understand those places. The main story involves a photographer Antoine Giacomini who for about thirty years has immortalized persons in the mirror. Eleven years ago, Antoine lost his sight and he has recovered it gradually even if he is stil very sensitive to light: an upsetting event for an artist of the images, a heavy occurrence that changes his life. He moves from Paris to retire in Corsica. He starts to photograph again. And from this introduction the idea of the film is conceived, the film starts from the Antoine’s decision to leave for a new trip along the Mediterranean Sea: an out route travel, real and metaphorical at the same time. An appearantly random journey, without pre-established stops, like a modern odissea or the authentic essence of travelling


Lungometraggio < EUROMEDITERRANEO

LA CASA SULLE NUVOLE Italia 2009 • Colore

minuti > 96

Regia Direction

| Claudio Giovannesi

Sceneggiatura Screenplay

| Francesco Apice

Interpreti Cast

| Emanuele Bosi

| Matteo Berdini

| Emilio Bonucci

| Filippo Gravino Fotografia Cinematography

| Tommaso Borgstrom

Montaggio Editing

| Giuseppe Trepiccione

| Adriano Giannini

| Paolo Sassanelli Produzione Production

| Andrea Costantini | Giorgio Magliulo

Scenografia Art Direction

| Alessandro Vannucci

Distribuzione Distribution

| Istituto Luce

Musica Music

| Claudio Giovannesi

Location

| Italia, Marocco

| Enrico Melozzi

[Sinossi] Michele e Lorenzo sono due fratelli che vivono, soli al mondo, in una grande casa alle porte di Roma. Una mattina un uomo gli porta una notizia improvvisa: la loro casa è stata regolarmente venduta dal legittimo proprietario, il loro padre Dario, scomparso da 12 anni. I due ragazzi decidono così di andarlo a cercare, per riprendersi la casa dove hanno sempre vissuto. Seguendo le poche tracce che hanno, Michele e Lorenzo arrivano fino in Marocco, a Marrakech, dove imparano, a conoscere quel padre che gli si è negato per così tanto tempo e a prendere coscienza del sentimento di essere fratelli.

[Synopsis] Michele and Lorenzo are brothers living on their own in a wide house in the outskirts of Rome. One morning a man gives them an unexpected news. Their house has been duly sold by the legal owner, their father who has been missing for twelve years. The boys decide to look for him in order to get back the house they have been living in. Michele and Lorenzo arrive to Morocco, in Marrakech by following the few traces they have. There they know better all about that so distant father and they realize the meaning of brotherhood.

www.ischiafilmfestival.com

131


EUROMEDITERRANEO > Lungometraggio

ONE HUNDRED METERS AWAY Spagna 2008 • Colore

minuti > 66

Regia Direction

| Juan Luis de No

Produzione Production

| Elegant Mob Films

Sceneggiatura Screenplay

| Juan Luis de No

Distribuzione Distribution

| Elegant Mob Films

| Stéphan M. Grueso

Location

| Melilla

Fotografia Cinematography

| Juan Luis de No Montaggio Editing

| Stéphan M. Grueso | Juan Luis de No

Musica Music

| Alfonso Arias

[Sinossi] La storia taciuta di uno dei punti più caldi del mondo dove migliaia di lavoratori come bestie da soma lottano per la sopravvivenza. “One hundred meters away” è ambientato a Melilla, il confine terrestre tra Africa ed Europa, una parte di Europa incastonata nel continente africano, dove le folle si riuniscono e lottano per accaparrarsi un pezzetto di una fiorente attività: il contrabbando, e restano in attesa di una opportunità per migliorare le loro vite. Nel frattempo, l’economia mondiale continua la sua corsa inesorabilmente, ignara della sua influenza su semplici esseri umani.

132A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

[Synopsis] The untold story of one of the world’s hot spots where thousands of workers beast of burden in a struggle to survive. “One hundred meters away” takes place in Melilla, the terrestrial border between Africa and Europe; a portion of Europe wedged in the African continent, where mobs gather to fight for the scraps of a booming business: smuggling, while waiting for a chance to better their lives. Meanwhile, the Global economy moves on inextricably oblivious of its influence over simple human beings.


Documentario < EUROMEDITERRANEO

VALZER CON BASHIR Israele/Germania/Francia 2009 • Colore

minuti > 96

Regia Direction

| Ari Folman

Sceneggiatura Screenplay

| Ari Folman

Produzione Production

| Serge Lalou

Fotografia Cinematography

| Declan Quinn

| Gerhard Maixner

Montaggio Editing

| Feller Nili

| Yael Nahlieli

Musica Music

| Max Richter

| Roman Paul Distribuzione Distribution

[Sinossi] Una sera, al tavolo di un bar, un vecchio amico racconta al regista Ari un incubo ricorrente nel quale lui è inseguito da ventisei cani furiosi. Ogni notte lo stesso numero di cani. I due uomini deducono che ci sia un collegamento con la missione dell’esercito israeliano durante la prima guerra in Libano, a cui hanno partecipato nei primi anni Ottanta. Ari è sorpreso da quanto poco ricordi di quel periodo, e decide di esplorare il mistero rintracciando e intervistando vecchi amici. Mano a mano che Ari va avanti con le ricerche, nella sua memoria cominciano ad emergere immagini surreali.

| Ari Folman

| Lucky Red

[Synopsis] One night in a coffee bar, an old friend tells a frequent nightmare to the director Ari. He is stalked by twenty-six furious dogs, every night the same number. They think there could be a connection to the early 80’s Israeli army’s mission during the first Lebanese War. Ari is impressed about his short memory of that time and he decides to solve the mystery by reaching and asking questions to his friends. By the time Ari goes on searching, unreal images come to light in his memory.

www.ischiafilmfestival.com

133


EUROMEDITERRANEO > Lungometraggio

VERSO L’EDEN Francia 2009 • Colore

minuti > 110

Regia Direction

| Constantin Costa-Gavras

Sceneggiatura Screenplay

| Constantin Costa-Gavras

| Eric Caravaca

| Jean Claude Grumberg

| Juliane Kochler

Fotografia Cinematography

| Patrick Blossier

Montaggio Editing

| Yannick Kergoat

Scenografia Art Direction

| Alexandre Bancel

Musica Music

| Armand Amar

Interpreti Cast

| Ulrich Tukur Produzione Production

134A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

| Michèle Gavras | Jerome Seydoux

| Kostantinos Papageorgiou

[Sinossi] Elias è un giovane clandestino emigrante da un paese sconosciuto. Attraversato il Mediterraneo con l’obiettivo di raggiungere l’Europa, si getta in mare per evitare una motovedetta della polizia e riesce a raggiungere la terraferma. Si risveglia sulla spiaggia di un villaggio vacanze e da lì comincerà il suo viaggio per raggiungere Parigi, alla ricerca di un illusionista che gli ha lasciato un biglietto con un indirizzo.

| Riccardo Scamarcio

| Manos Krezias Distribuzione/Distribution

| Medusa

[Synopsis] Elias is a young illegal migrant from an unknown country, who crossed the Mediterranean sea to reach Europe. He dived into the sea to run away from a police guard ship and he reached the dry land. Elias woke up in a holiday village beach from where he starts his trip to Paris, looking for an illusionist who gave him a piece of paper with an address.


ISCHIA MONDO FILM AWARD

ISCHIA MONDO FILM AWARD

IN COLLABORAZIONE CON ISCHIA MONDO

ISCHIA MONDO FILM AWARD A EDUARDO CIANNELLI

ISCHIA MONDO FILM AWARD TO EDUARDO CIANNELLI

Eduardo Ciannelli, attore hollywoodiano, era nato il 30 agosto 1888 a Lacco Ameno, dove la famiglia di origine napoletana aveva la proprietà delle Terme Santa Restituta, le stesse che oggi sono il vanto nel settore termale della ridente cittadina del Fungo col nome di Terme della Regina Isabella. Dopo gli studi in medicina presso l´Università di Napoli, si trasferì in America per dare alla sua vita una svolta rispondente alle sue aspirazioni di attore e cantante, anche grazie alla sua splendida voce baritonale. L’eccezionale somiglianza fisica col mafioso Lucky Luciano lo portò verso il cinema in ruoli di gangster spietato. L’esordio avviene nel film “Sotto i ponti di New York” (1936), una tipica pellicola ambientata nel mondo della malavita newyorkese. Nell´arco dei lunghi anni di personaggio dello spettacolo riuscì a conquistarsi buona fama sia nel campo teatrale (dove riusciva ad esprimere il suo lato più brillante), sia in quello cinematografico. Della sua lunga carriera di attore vanno ricordate almeno le partecipazioni a film come “Gunga Din” (1939) di George Stevens, “Il prigioniero di Amsterdam” (1940) di Alfred Hitchcock, “Vulcano” (1950) di William Dieterle (1950), “I vinti” (1952) di Michelangelo Antonioni, “Mambo” (1954) di Robert Rossen, “ Processo alla città” (1952) di Luigi Zampa. Eduardo Cianneli è morto a Roma il 6 ottobre 1969, esattamente 40 anni fa. La sua figura fu ricordata nel 1984 da Guido Cincotti, in occasione del Premio Ischia per autori cinematografici. Nell´isola che gli diede i natali ne custodiscono il ricordo il nipote capitano Paolo Ciannelli e sua sorella che vive a Londra.

Hollywood character actor Eduardo Ciannelli was born August 30, 1888 in Lacco Ameno (Island of Ischia) where his family, of neapolitan origin, owned the Terme Santa Restituta spa known today as the Hotel Terme Regina Isabella, fount of fame and fortune for the exquisite seaside town renowned also for the unusual mushroom-shaped rock rising from its bay. Young Eduard follows in his father’s footsteps, taking a degree in medicine from the University of Naples. However, he soon realizes that his true callings are acting and singing. Audaciously following his dream, he leaves for America where a splendid baritone voice brings him success on Broadway. Nevertheless, it is his uncanny resemblance to mafia kingpin Lucky Luciano which opens the doors of Hollywood, landing him scores of roles as gangsters throughout the years. In fact his film debut is in “Winterset” (Maxwell Anderson,1936), playing mobster Trock Estrella. He alternates cinema with sparkling stage roles exhibiting his lighter side. In a long and prolific career just a few of his most memorable films are : “Gunga Din” (George Stevens,1939) -surely his most famous role, Hitchcock’s “Foreign Correspondent” (1940) and “Volcano” (William Dieterle, 1950), “I Vinti” (Michelangelo Antonioni, 1952), “Processo alla Città” (Luigi Zampa,1952) and “Mambo” (Robert Rossen,1954). Throughout the 1950s and 60s Edward is much sought-after in theater (winning a Tony award in 1961 for The Devil’s Advocate), American and Italian cinema and U.S. television. Eduardo Ciannelli died in Rome on October 6th 1969, exactly 40 years ago. His life and works were remembered by Guido Cincotti in 1984 in occasion of the Premio Ischia for filmmakers. On Ischia,the island of Eduard’s birth, Captain Paolo Ciannelli and his sister lovingly preserve his memory.


APE FOREING AWARD

IL BEL PAESE CH’APPENNIN PARTE E ‘L MAR CIRCONDA E L’ALPE.» (FRANCESCO PETRARCA - CANZONIERE, S. CXLVI) Si apre spesso un sospiro sottile nel momento stesso in cui ci si ricorda che il territorio italiano è uno dei patrimoni più belli, interessanti e vari che la natura abbia messo a disposizione dell’uomo. Come se si raggiungesse all’improvviso una coscienza sedata, come nuova ogni volta agli occhi dell’abitudine. E’ chiaro allora come si colgano con pienezza di sensi le opportunità che ci spingono a una tale riscoperta. L’Ischia Film Festival pare rispondere a questa trascurata necessità, così come riesce a fare in maniera particolare il premio Foreign Award, che in tale contesto viene assegnato ad una produzione straniera o ad un’importante co-produzione internazionale che ha scelto l’Italia per le sue riprese, permettendo appunto quella valorizzazione territoriale che spesso passa in sottofondo, come succede a gran parte delle più belle colonne sonore. L’APE – Associazione Produttori Esecutivi – è con grande onore che da questa edizione 2009 dell’Ischia Film Festival, in accordo con il Direttore Artistico del Festival, Michelangelo

Messina, ha raccolto l’invito di assegnare l’importante riconoscimento del Foreign Award, proprio per la consapevolezza che l’Associazione tutta, da sempre, ha dimostrato di avere nei confronti del sottile ma fondamentale legame che la produzione esecutiva è in grado di affinare tra cinema e territorio, tanto da porsi proprio come quell’occhio che non ha ceduto all’abitudine, che guarda ai nostri luoghi come se fosse costantemente la sua prima volta. Le produzioni curate dagli associati APE hanno un’importanza straordinaria, non solo come volano economico per tutto il settore dell’audiovisivo (esse rappresentano, infatti, lo stesso volume creato dalle produzioni cinematografiche italiane, ma portando pagamenti in valuta) ma anche e soprattutto per le relazioni internazionali che sostengono e promuovono, oltre ai benefici indotti al turismo e al marketing del territorio. Il Foreign Award nasce come un riconoscimento cui possono concorrere tutti quei film, di nazionalità non italiana, girati in Italia tra il 1 Giugno dell’anno precedente l’edizione

dell’Ischia Film Festival e il 31 Maggio del suo anno corrente e la sua attribuzione è valutata tenendo conto delle potenzialità che un film lascia intravedere per quel che riguarda la valorizzazione del territorio italiano, del “prodotto Italia” e del suo paesaggio. Quest’anno, gli associati dell’APE, chiamati a votare su alcuni possibili candidati, hanno assegnato il premio Foreign Award al film “Quantum Of Solace” di Marc Forster – produttore esecutivo Guido Cerasuolo - per la società di produzione Mestiere Cinema. Guido Cerasuolo ha fondato la società di produzione televisiva e cinematografica Mestiere Cinema nel 1986 e ha diretto e prodotto più di 30 documentari e pubblicità. Nell’arco degli ultimi quindici anni ha lavorato principalmente in qualità di Line-Producer (produttore Associato, Co-produttore, ecc.) per molte produzioni internazionali girate in Italia come: “New Moon” di C. Weitz” (SUMMIT ENTERTAINMENT), ‘Casino Royale- James Bond’ di M. Campbell (SONY PICTURES), ‘Casanova’ di Lasse Halstrom (DISNEY),


APE FOREIGN AWARD

‘Guerre Stellari, Episodi I, II e III’ di G. Lucas (LUCASFILM), ‘The Italian Job’ di F.G.Gray’s (PARAMOUNT), ‘In Love and War’ di R. Attenborough (NEWLINE), ‘I dreamed of Africa’ di H. Hudson (SONY), “Tutti dicono I love” you di W. Allen, Lundi Matin di O. Ioseliani e “Quantum of Solace” di M. Forster (SONY PICTURES) naturalmente.

Il film “Quantum Of Solace” è stato girato tra l’estate del 2007 e la primavera e l’estate del 2008 e ha avuto come locations principali Siena, Talamone, Cave di marmo di Carrara, zone montane tra la Provincia di

Massa/Carrara e la Lunigiana, Lago di Garda e strade di Lombardia, Trentino e Veneto. In particolare è Siena, nella tradizionale ed immortale giornata del suo Palio, a fare da sfondo alla scena memorabile di apertura del film, un colpo d’occhio che coglie e mostra in modo straordinario uno dei simboli più preziosi e unici della tradizione italiana. La presentazione clamorosa iniziale tuttavia, non toglie spazio né ostacola la valorizzazione di immagini nuove, mostrate praticamente per la prima volta, una valorizzazione che, a ragion d’essere dello stesso Foreign Award, risulta essere ancora più importante; ci si riferisce in maniera particolare ad alcuni comprensori turistici importanti

nei siti del Lago di Garda e delle cave di marmo di Carrara. In ambedue i territori sono stati coinvolti gli operatori turistici e commerciali affinché sviluppassero iniziative complementari per la promozione del territorio utilizzando sinergie con il film ( attraverso conferenza stampa e anteprima del film nel territorio, utilizzo del marchio del film per la promozione turistica e dei prodotti locali). Queste le essenziali motivazioni che hanno portato gli Associati dell’APE ad esprimersi a favore del conferimento del Foreign Award al film “Quantum Of Solace”, che d’altra parte sembra aver perfettamente tessuto quell’esatto collegamento che si tenta di rafforzare tra cinema da una parte e territorio dall’altra.


CINETURISMO & PRODUCT PLACEMENT

BORSA INTERNAZIONALE DELLE LOCATION E DEL CINETURISMO La Borsa Internazionale delle Location e del Cineturismo, giunge alla sua quinta edizione. Protagonisti assoluti restano Film Commission ed Enti Territoraili, che intendono proporre le proprie location cinematografiche a produttori, registi, scenografi e sceneggiatori; ma anche Tour Operator e Agenzie di Viaggio, che presentano al pubblico i propri movie tour. La Borsa Internazionale delle Location e del Cineturismo quest’anno assume un aspetto più dinamico, trasformandosi da “mercato espositivo” delle location in un workshop più interattivo. “Diversificare col cineturismo per superare la crisi”, è il titolo del VII convegno nazionale sul cineturismo in programma mercoledì 8 luglio che, grazie all’intervento di un pool di esperti e ai case study sulle ricadute economiche dei movie tours, farà il punto su quanto il cinema incida sulla scelta dello spettatore di visitare i luoghi e, in modo particolare, che impatto generi nell’ambito turistico ed economico.

140A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Comitato Scientifico Michelangelo Messina Sue Beeton Carlo Bassi Marina Marzotto Anna Olivucci Elina Messina Enny Mazzella


CINETURISMO & PRODUCT PLACEMENT

I CONVEGNI NAZIONALI SUL CINETURISMO proposti dall’Ischia Film Festival nei trascorsi cinque anni

2008

• Cineturismo: finzione o realtà? 2007

• “Il location placement come forma di destination management” • “In vacanza con la serie: Capri. Il viaggio dalla fiction alla destinazione turistica” 2006

• “Placement Territoriale volano tra industria cinematografica e turistica” • “Indagine sul Cineturismo: un modello di ricerca messo a disposizione da BICT e Regione Marche” • “Le città d’arte, entertainment marketing e tutele” • “La produzione cinematografica e l’investimento sul territorio”

2005

• “La Valorizzazione del territorio attraverso l’industria cinematografica: analisi e strumenti” • “Il ruolo del paesaggio nell’opera audiovisiva” 2004

• “I registi del sud: verso una rivalutazione del proprio territorio” • “Cineturismo: tendenze e prospettive di un nuovo fenomeno turistico culturale” 2003

• “Quando i film trainano il turismo”

www.ischiafilmfestival.com

141


CINETURISMO & PRODUCT PLACEMENT

ISCHIA > 9 luglio 2008

VII Convegno Nazionale sul Cineturismo

142A

DIVERSIFICARE COL CINETURISMO PER SUPERARE LA CRISI

DAL PRODUCT PLACEMENT AL CINETURISMO: I CONTENUTI COME DRIVER DI UN’ESPERIENZA

In un periodo dominato dalla costante inquietudine per le sorti economiche e sociali del mondo intero e dalla dilagante preoccupazione del futuro, il turismo risulta uno dei comparti economici maggiormente danneggiati dalla crisi che da mesi imperversa. La scelta delle famiglie di dirottare i propri risparmi sulle spese primarie e il tentativo di evitare gli sprechi, ha i primi effetti proprio sul comparti del tempo libero, e in particolare sul turismo. Tutto ciò impone agli operatori del settore di ottimizzare le proprie risorse cercando strategie di diversificazione che permettano di aggirare questo periodo “buio”. Può il cineturismo assolvere questo compito? Diversificare attraverso il cineturismo significa appunto focalizzare gli sforzi su progetti dedicati a quei target disponibili a pagare un surplus in cambio di un’esperienza ad alto valore aggiunto.

Il convegno interpella esperti di cinema e promozione e massimi esponenti del comparto turistico per vagliare le possibilità che nascono da due film hollywoodiani girati nel 2009 sul territorio italiano. Un modo per incontrarsi e creare opportunità reali.

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

In collaborazione con Propaganda GEM


CINETURISMO & PRODUCT PLACEMENT

PROGRAMMA WORKSHOP Lavorare nello spettacolo: manuale pratico per attori e generici o comparse. Giovanni Cavaliere Prove Aperte on line Il 9 luglio 2009, in occasione della VII edizione dell’Ischia Film Festival, verrà presentato il Workshop informativo indispensabile per chiunque voglia intraprendere il mestiere dell’attore. L’evento fa parte di un progetto “formativo” (che può precedere o integrare Corsi e/o Stage di recitazione) e che ha lo scopo – sicuramente INNOVATIVO - di dare tutte le informazioni necessarie affinché un attore o “aspirante” tale, promuova al meglio la propria immagine, in modo mirato, conformemente alle proprie attitudini ed alle esigenze specifiche degli addetti ai lavori: stesura del curriculum vitae, realizzazione del book fotografico e showreel ; scelta di un’agenzia seria, con caratteristiche consone ad ogni singola inclinazione artistica e professionale (attori, comici, cabarettisti e generici); segnalazione dei più autorevoli casting directors e uffici casting e delle più importanti scuole, accademie e produzioni cinematografiche - televisive. Verranno inoltre dati utili suggerimenti per EVITARE TRUFFE e RAGGIRI.

Tutela dei marchi in ambito cinematografico e turistico: aspetti attivi e passivi del diritto Avv. Federico Zanardi Landi SJ Berwin LLP - Head of Italian IP Department

Il Product Placement cinematografico come leva di brand equity: indagine 2006-2008 sul mercato italiano Andrea Rea Docente Senior Area Marketing SDA Bocconi Professore Associato di Marketing e Brand Management Università “La Sapienza” Simona D’antone PhD Student Facoltà di Economia Università “La Sapienza” Per comprendere come il mercato italiano del product placement interpreti il proprio ruolo rispetto alle marche, si propongono i risultati di due lavori portati avanti parallelamente. Dapprima, un’indagine svolta su un campione di players del mercato si propone di verificare lo stato dell’arte del product placement cinematografico nel nostro Paese a seguito della sua regolamentazione. Una seconda analisi di tipo desk, invece, studia i brand placement realizzati nei film di produzione italiana del periodo 2006-2008, al fine di rintracciare, se esistono, strategie o pratiche emergenti. I risultati ottenuti offrono spunti di riflessione utili sia a delineare possibili scenari evolutivi sia a definire il ruolo e gli obiettivi specifici di questo strumento che risulta particolarmente efficace nel supporto alle strategie di brand equity. In questa prospettiva, la ricerca si propone come un primo passo verso la realizzazione di un Osservatorio permanente sul fenomeno.

www.ischiafilmfestival.com

143


CINETURISMO & PRODUCT PLACEMENT

ESPOSITORI BILC 2009 Comune di Reggio Calabria Reggio Calabria Città del Mediterraneo Via Fata Morgana, 13 Tel. 0965362076 – 0965362065 Fax 0965813155 www.reggiocal.it immagine@reggiocal.it Malaga Film Office C/Ramos Marin 2,I-C 29012 Malaga Tel. (34) 952601736 Fax (34) 952603698 www.malagafilmoffice.com info@malagafilmoffice.com Provincia di Napoli Assessorato al Turismo e Sviluppo P.zza Matteotti, 1 80139 Napoli Tel. 0817949983 Fax 0817949948 www.provincia.napoli.it turismo@provincia.napoli.it Fondazione Lombardia Film Commission Corso San Gottardo, 5 20136 Milano (Mi) Tel. 0289410090 Fax 0289422766 www.filmcomlombardia.it filmcom@filmcomlombardia.it

144A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Associazione Culturale Sicilia Movietour Via Gervasi, 13 90133 Palermo (Pa) Tel. 0912525497 www.siciliamovietour.it info@siciliamovietour.it Campania movie Tour Associazione Culturale FILMapART Via Delle Salle, 2 80136 Napoli www.campaniamovietour.com info@campaniamovietour.com Marche Film Commission - ICE Via Gentile da Fabriano, 9 60125 Ancona Tel. 0718063612 – 0718062151 Fax 0718062332 anna.olivucci@regione.marche.it laura.capozucca@regione.marche.it filmcommission@regione.marche.it www.marchefilmcommission.info Napoli tivù Via Nuova Poggioreale Centro Polifunzionale INAIL 80143 Napoli Tel 081 7871436 Fax 081 7872246 www.napolitivu.tv info@napolitivu.it

Film Commission Regione Campania Dir. Generale Maurizio Gemma Calata Trinità Maggiore, 53 80134 Napoli Tel 081 7904221 Fax 081 7904221 info@fcrc.it maurizio.gemma@fcrc.it simona.monticelli@fcrc.it Ischia e Procida Film Commission Via G.B. Vico, 201 80077 Ischia (Na) Tel. e Fax: 081989872 – 903912 www.ischiafilm.it info@ischiafilm.it Consorzio di Promozione Turistica Val d’Agrò Via Consolare Valeria n. 1 98030 Val d’Agrò Tel e Fax 0942751405 www.consorziofaldagro.it info@consorziovaldagro.it Film Commission Ragusa c/o Provincia Regionale di Ragusa Dott. Pasquale Spadola Viale del Fante, 10 97100 Ragusa Tel 0932 675111 Fax 0932622294 pasqualespadola@tiscali.it


CINETURISMO & PRODUCT PLACEMENT

MARCHE FILM COMMISSION AL FESTIVAL DI ISCHIA INTERNATIONAL FILM LOCATION MARKET Marche Film Commission at Ischia Film Festival International Film Location Market Movie cocktail, proiezioni, ospiti

Movie cocktail, projections, guests

Ischia > 10 luglio 2009

Ischia > 10thJuly

ore 20 - 21.30 Caffetteria del Monastero Castello Aragonese Ischia Ponte

Caffetteria del Monastero Castello Aragonese 8 – 9. 30 p.m. Ischia Ponte

Marche Film Commission Regione Marche Via Gentile da Fabriano, 9 • 60125 Ancona – Italy • Tel + 390718063612 – 8063569 • Fax +390718062318

www.ischiafilmfestival.com

145


CINETURISMO & PRODUCT PLACEMENT

AL CASTELLO ARAGONESE D’ISCHIA IL PRIMO CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN CINETURISMO E LOCATION MANAGEMENT Ideato da PromuovItalia, società di proprietà di ENIT Agenzia Nazionale del Turismo - (che svolge attività di assistenza tecnica per il Ministero del turismo) e Ischia Film Festival, il corso è rivolto a 30 residenti nelle zone ex obiettivo 1 e terminerà il 28 giugno 2009. I Trenta partecipanti al corso si sono incontrati lo scorso 18 maggio al Castello Aragonese d’Ischia per dare il via al nuovo progetto formativo ideato da PromuovItalia e Ischia Film Festival. Il corso si rivolge a chi desidera lavorare nel campo del Cineturismo, con un focus sulla gestione e produzione di strumenti di marketing per la valorizzazione del territorio. Nel corso di un’intensa programmazione che terminerà il 28 giugno continueranno ad alternarsi esperti e professionisti del settore, tra cui il regista Francesco Patierno, la regista e sceneggiatrice Barbara Rossi Prudente, il direttore della Campania Film Commission Maurizio Gemma, l’avv. Federico Zanardi Landi esperto in Diritto d’Autore e Tutela dei Marchi, il location manager e direttore artistico dell’Ischia Film Festival Michelangelo Messina, la Dott. ssa Elina Messina co-autrice del libro “Al cinema con la valigia”, Roberto Provenzano, ricercatore docente di Cinema e Turismo presso la IULM. Il corso si dividerà in due parti,

146A

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

una teorico nozionistica e l’altra di Project work, con una programmazione finalizzata a creare un punto di incontro tra il cinema ed il turismo. Web marketing, location placement, produzione audio/video, pianificazione aziendale, sono solo alcune delle materie che offriranno ai corsisti la possibilità di approfondire le proprie conoscenze, con lo scopo di creare nuove forme professionali capaci di utilizzare lo schermo come strumento di promozione del territorio per lo sviluppo del turismo. “Penso che questo corso rappresenti un’ottima opportunità per gli studenti”, ha dichiarato Enny Mazzella, presidente dell’associazione Art Movie & Music che realizza l’Ischia Film Festival e quindi consulente tematico del progetto, “che potranno così promuovere Ischia e le loro regioni di provenienza come location cinematografiche, oppure realizzare percorsi cineturistici utilizzando i film più noti che sono stati girati in quei set naturali”.


CINETURISMO & PRODUCT PLACEMENT

www.ischiaямБlmfestival.com

147


RINGRAZIAMENTI

ringrazia per la cortese collaborazione:

148A

Sony Pictures Realeasing Italia 01 Distribution Walt Disney Studios Italia Bim Distribution Medusa Euro Film Elegant Mob Films Lucky Red

www.sonypictures.it www.01distribution.it www.disney.it/Film/portal www.bimfilm.com www.medusa.it www.eurofilm.it www.elegantmob.com www.luckyred.it

Albergo Terme Italia **** Albergo Terme Italia **** Elma Park Hotel Terme **** Hotel Carlo Magno **** Hotel Continental Mare **** Hotel Grazia Terme **** Hotel Hermitage & Park Terme**** Hotel l’Approdo **** Hotel Parco Smeraldo **** Hotel Regina Palace **** Hotel San Giorgio Terme **** NH Hotels **** Park Hotel Miramare **** Strand Hotel Delfini **** Terme Manzi Hotel & Spa ***** Villa Durrueli Resort & Spa **** Hotel Bristol *** Hotel Europa Ischia Ponte *** Hotel Pithaecusa *** Residence Le Rose *** Albergo Ischia Casa della Vela Camping Paluba Emozioni Group Pagoda Hotel & Residence

www.albergotermeitalia.it www.albergotermeitalia.it www.hotelelma.it www.hotelcarlomagnoischia.com www.continentalmare.it www.hotelgrazia.it www.hermitageischia.it www.albergolapprodo.it www.hotelparcosmeraldo.com www.reginapalaceischia.it www.hotelsangiorgio.com www.nh-hotels.com www.hotelmiramare.it www.hoteldelfini.it www.termemanzihotel.com www.villadurrueli.com www.hotelbristolischia.it www.hoteleuropaischia.it www.hotelpithaecusa.it www.leroseresidence.it www.ischiacasadellavela.it www.ischiacampingpaluba.it www.emozionigroup.com www.pagodaresidence.com

ISCHIA > 5-11 luglio 2009

Tel 081 980849 Tel 081 980849 Tel 081 994122 Tel 081 900098 Tel 081 982577 Tel 081 994333 Tel 081 984242 Tel 081 994 077 Tel 081 990127 Tel 081 991344 Tel 081 990098 Tel 081 5070111 Tel 081 999219 Tel 081 981341 Tel 081 994722 Tel 081 991000 Tel 081 992181 Tel 081 991427 Tel 081 994559 Tel 081 983300 Tel 081 994075 Tel 081 984120 Tel 800 039754 | 0813334464 Tel 081 5074311


con il patrocinio

sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica

questa iniziativa è contro il “sistema” della camorra

con il patrocinio morale

Ministero degli Affari Esteri

location partner

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero per i Beni e le Attività Culturali


media partner


La storia ci guida.

VILLA MATILDE Cellole Caserta, ITALY - Ph. 0039 0823 932088 - Fax 0039 0823 932134 - www.villamatilde.it info@villamatilde.it


TI TRADUCO è una giovane agenzia di traduttori ed interpreti con sede nella città di Rimini. Il dinamico network formato da professionisti altamente qualificati e di madrelingua è scelto con rigore. Eseguiamo traduzioni di testi divulgativi, pubblicitari, specialistici e di siti web. Ogni richiesta di preventivo, ricevuta per mail, è soddisfatta in tempo reale. Le consegne, per le oltre 30 lingue di nostra competenza, hanno scadenze imbattibili. La nostra idea nasce dall’obietto di offrire un servizio veloce e di alta qualità, utilizzando ogni canale possibile di comunicazione. I NOSTRI INTERPRETI SONO DISLOCATI NELLE PIU’ IMPORTANTI CITTA’ ITALIANE. Attualmente, collaboriamo con aziende leader dell’imprenditoria italiana e con aziende estere. produzione. TI TRADUCO effettua anche traduzioni giurate e si propone come azienda di servizi linguistici per aziende e privati

Viale Scilla, 12 - 47900 Rimini Tel./Fax 0541 394200 • Cell. +39 3665323862 Web: www.titraduco.com • Email: info@titraduco.com Nome Skype: titraduco


Via Eddomade, 29 80074 Casamicciola Terme Isola d’Ischia (Na) Italia tel. +39 081 99 40 77 / 99 44 89 fax +39 081 98 01 85 info@albergolapprodo.it www.albergolapprodo.it

L' Albergo, in stile moresco, si affaccia sul mare con un incantevole panorama e rivela nella sua posizione, la sua singolarità, in quanto molto tranquillo e, allo stesso tempo, centrale, a breve distanza dal porto, dagli stabilimenti termali e dal centro di Casamicciola Terme. Un ascensore, il cui ingresso si trova ad un passo dalla fermata del pullman di linea per tutte le direzioni dell'isola, consente l'accesso direttamente all'albergo. È dotato di 38 camere tutte insonorizzate ed arredate in stile classico. Ogni camera è fornita di servizi privati, asciugacapelli, telefono, aria condizionata regolabile, tv color satellitare e cassaforte. Piscina attrezzata con snack bar molto panoramico. Piscina coperta calda con idromassaggio. Salone con piano bar, ampio ristorante con servizio tradizionale ai tavoli. Health & Beauty Center Nel centro benessere dell’albergo gli ospiti possono scegliere di rilassarsi con l’idromassaggio nella piscina coperta calda, tonificarsi nella palestra o, per restituire armonia all’organismo, usufruire della sauna, del bagno turco, della vasca Kneipp, della doccia fotocromatica, della doccia a cascata e della doccia a pioggia, ed infine farsi coccolare dalle abili mani della massaggiatrice.


Ristorante Pizzeria Da Gaetano di Gaetano Fazio Via M.Mazzella 33 80077 ISCHIA Tel/Fax 081.991807 www.pizzadagaetano.it

Più di trent'anni fa, Gaetano Fazio sentì il dovere di rappresentare la terza generazione di una famiglia di famosi pizzaioli napoletani. Oggi, nel suo accorsato locale ischitano, egli conserva la migliore tradizione della vera pizza napoletana, unendovi la creatività e l'esperienza di tanti anni di "forno", nonché un servizio ristorante "à la carte" di grande qualità.


Ristorante da Cocò

Ischia - Piazzale Aragonese Ischia Ponte - 081.981823


215 Via Baiola, 80075 Forio - isola dâ&#x20AC;&#x2122;Ischia, Napoli - Italia tel. +39 081 90 00 98 - fax +39 081 90 01 14 info@hotelcarlomagno.it - www.hotelcarlomagno.it

info@ristoranteseaside.it 081.980849

393.9120027


Via Principessa Margherita, 36 • I-80074 Casamicciola Terme NA Tel. +39 081994559 • Fax +39 081994797 • www.hotelpithaecusa.it

Lacco Ameno

Autonoleggio

5

EDUARDO & Family

Casamicciola

6

S.Restituta Piiazza azza S.Restituta

alla scoperta dei luoghi del cinema

Lu ungomare ngomare Ischia Ponte

Forio

1

4

Piiazza azza Aragonese Aragonese

Serrara fontana

3

Piazzetta S.Angelo

o

Barano

2

Scopri l’isola d’Ischia, i suoi set , i luoghi delle proiezioni con EDUARDO & FAMILY, l’autonoleggi ocon due punti vendita ai PILASTRI e al PORTO d’ISCHIA.

Piiazza azza Maronti Maronti

Moto o auto a te la scelta, muoviti in libertà assoluta scegliendo il percorso piu adatto alle tue esigenze.

&

Eventi speciali

on

Consegna a domicilio Info & tel. 081902525 - 3473383057

Ingresso Libero | Inizio proiezioni ore 21:00 Quando i film diventano la memoria storica di un luogo

“Delitto in pieno sole” - 1953

1

3

2 Domenica omenica 24 24

“Caccia alla Volpe”- 1966

“Morgan il pirata”- 1960

Lunedi unedi 25 25

4 artedi 26 26 Martedi

“Vacanze ad Ischia”- 1957

“Campane a martello”- 1949

5 ercoledi 27 27 Mercoledi

Giiovedi ovedi 2 28 8

o6 on

“Il paradiso all’improvviso”- 2003

Venerdi enerdi 29 29


RISTORANTE PIZZERIA

&

DI MASSAA PA PANE E VINO sala per cerimonie

sul porto

Tipico ristorante situato in Ischia Ponte Ottimo per cerimonie, matrimoni, ed eventi particolari. Con unâ&#x20AC;&#x2122;ampia sala con vista sul mare e personale altamente qualiďŹ cato. Ottimo menĂš casereccio, come del giorno, menĂš speciale con soli 18 euro basato sul tipico antipasto di mare, vino locale e tanto altro ancora grazie ai titolari Giorgio & Michelangelo. 7JBTFNJOBSJPt*TDIJB1POUF /" tUFM 


La più antica casa Vinicola Ischitana (1880) è lieta di InvitarVi nella sua Enoteca del porto alla “Rive Droite” per una degustazione gratuita, una visita al museo del vino ed alle centenarie grotte d’invecchiamento. Centri di desgustazione e Vendita Ischia Sapori - Frabbrica di Liquori : Via R. Gianturco, 2 (angolo Hotel Floridiana) - C.so Colonna . Tel. 081984482 Al Castello: Via L. Mazzella, 5 - Ischia Ponte Tel. 081991600 Ischia Profumi - Produzione e Laboratorio: Via E. Gianturco, 14 (di fronte Hotel Excelsior) - Tel. 081982981 Appuntamento Vino - Museo del Vino: Via Porto, 36 (Rive Droite) - Enoteca Perrazzo tel. 081991600 Ischia Natura - Cosmetici & Bellezza: Via Porto, 112 (Rive Droite) - Ischia Tel. 081982981 www.perrazzo.it – www.ischiasapori.it – www.rucolino.it | e-mail: Perrazzo@perrazzo.it – ischiasapori@ischiasapori.it


CON SOLI € 100,00

Ischia

circondati di benessere

POTRAI ACQUISTARE IL NOSTRO PACCHETTO BENESSERE 1 Massaggio somaenergetico 1 Ayurveda 1 Antistress 1 Pulizia del viso con maschera di fango

SERVIZIO SPIAGGIA INCLUSO CON OMBRELLONI E SDRAIO offerta valida dal 28 giugno al 31 luglio

TRANSFER GRATUITO

OFFERTA ESTATE

PER SOGGIORNI DI MINIMO 7 NOTTI Transfer gratuito in taxi privato dalla stazione o dall’aeroporto di Napoli fino all’hotel, con passaggio marittimo in aliscafo e trasporto bagagli.

7 NOTTI - € 599,00 3 NOTTI - € 255,00 DAL 1 GIUGNO AL 8 AGOSTO DAL 23 AGOSTO AL 30 SETTEMBRE

OFFERTA AGOSTO

7 NOTTI - € 910,00 DAL 8 AL 22 AGOSTO

OFFERTA OTTOBRE

7 NOTTI - € 499,00 3 NOTTI - € 210,00 DAL 1 AL 31 OTTOBRE

I prezzi si intendono per persona in camera doppia con trattamento di mezza pensione. Per il lunch è in funzione il ristorante panoramico all’aperto “La terrazza"” con menu a la carte. Supplementi • Camera Suite di 50 mq, con Jacuzzi privata e terrazza vista mare € 90,00 a persona al giorno; • singola € 20,00 al giorno. Riduzioni • 0-2 anni gratis; • 3-12 anni -50%; • terzo letto adulti -25%. Tutte le offerte comprendono: • Utilizzo gratuito di 4 piscine termali, bagno turco, area fitness, tennis, bocce, ping pong, biliardo; • transfer giornaliero con minibus fino al mare; • tutte le camere con aria condizionata e TV Sky; • internet point.

Nel cuore dell’isola di Ischia tra il verde delle colline ischitane e l’azzurro del mare, un luogo esclusivo dove trascorrere un soggiorno in pieno relax: l’Hotel Grazia Terme. L’incanto del panorama più bello dell’isola, l’eleganza di un ambiente raffinato, un grande parco privato, piscine termali ed una splendida beauty farm ti aspettano per regalarti emozioni infinite alle terme di Ischia.

Via Borbonica, 2 - Lacco Ameno Isola d'Ischia (Na) Italia

Booking 081 99 43 33 www.hotelgrazia.it info@hotelgrazia.it

member of:

member of:


Catalogo Ischia Film Festival 2009 (settima edizione)  

Il catalogo dell'Ischia Film Festival con le schede di tutti i cortometraggi, documentari, lungometraggi e proiezioni speciali della settima...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you