Issuu on Google+

Pagina 1

1

mag il magazine del camperista

TRIMESTRALE numero uno Giugno 2009 FREE

Poste Italiane Spa - Spedizione in abbonamento postale - 70% - DCB Roma

8:20

Ippocampermag - n.1/giugno 2009

8-07-2009

Barcellona dai mille volti Andiamo in: Salento e Barcellona

Easyrail e Quicklift Le porte di Calcata

Cantieri Creativi srl

n1_giugno2009_copertine2.qxp:copertine

Itinerari da non perdere: Roma-Isola d’Elba

Camper in test: Bavaria I 7300 QF

Sport: Arrampicata a Pietrasecca

Aree di sosta Lazio e Umbria


n1_giugno2009_copertine2.qxp:copertine

8-07-2009

8:20

Pagina 2


mag

sommario #uno VIAGGI

Andiamo in... Salento: mare, sole, sport e musica Barcellona dai mille volti Itinerari Roma – Isola d’Elba

Copertina: Adriano Pizzi

Ippocampermag Periodico trimestrale di Cantieri Creativi srl

Anno 1/ n.1 Registrato al Tribunale di Roma n. 124/2009 del 3/04/2009 Direttore responsabile Franco Tallarita Redazione Daniela Agrimi, Stefano Casamassima, Barbara Pasculli, Guido Petrangeli, Adriano Pizzi

Direzione, Amministrazione e Pubblicità Cantieri Creativi S.r.L. via Francesco Cocco Ortu,120 00139 Roma Tel.: +39 06.99341509 info@cantiericreativi.com Foto Ippocamper, Daniela Agrimi Hanno collaborato: CAI Rieti, Cesare Giuliani, Ippocamper, Planetmountain.com

Ippocamper Via Maestri del Lavoro, 13 02010 VAZIA (Z.I.) - RIETI. Tel: +39 0746.221460 Fax: +39 0746.221460 Cell: +39 333.2244280 e-mail: info@ippocamper.it www.ippocamper.com Pubblicazione progettata e realizzata da Cantieri Creativi S.r.L. info@cantiericreativi.com www.cantiericreativi.com

Stampa e distribuzione Promograph Communication Via Cardinale di York, 2 00148 ROMA

Obiettivo sport Arrampicata a Pietrasecca Escursione nella Riserva naturale della Valle dell’Orfento Diari di viaggio Viaggio in Capo… al Nord Fotoreportage Le porte di Calcata

CAMPER In focus Easyrail Quicklift

In expo Rimor Europeo 97/p Benimar Europe 780 In test Bavaria I 7300 QF

6 10 16 18

21 22 46

28 30 32 33 35

Accessori in test Condizionatore evaporativo Viesa Holiday II Antenna Mobilsat Illuminazione componibile Sicura Navigatori Satellitari Mynav

40 42 42 43

Editoriale Equipaggiamento Easy food: ricette veloci Eventi: sagre, feste, festival e raduni Intrattenimento Bollettino del viaggiatore

4 44 49 50 53 54

Inserto Aree di sosta: Lazio e Umbria

55


Ippocampermag

mag

Editoriale

Il numero uno per il camperista di Franco Tallarita

Per chiunque lavori nel settore dell’editoria il primo numero di un nuovo giornale è un’emozione forte e stimolante. Non ricorreremo a stereotipi sul modello “è come un figlio appena nato”, però per noi tutti dalla redazione, alla proprietà, al main sponsor, è una grande soddisfazione essere arrivati a questo primo traguardo. Questo che avete adesso tra le mani è un numero 1 e noi cercheremo di fare in modo che quello che leggerete sia sempre il numero “uno” per interesse, informazioni, approfondimenti, novità, curiosità. Ippocamper Mag è una rivista di informazione e intrattenimento dedicata ai camperisti, alle loro famiglie ed a lettori interessati ai temi turismo, vita all'aria aperta, natura, sanità. Gli argomenti privilegiati sono quelli di interesse specifico di camperisti e campeggiatori, servizi, approfondimenti e notizie utili per chi viaggia con il camper, per chi pratica il campeggio o la vita all'aria aperta, per chi più in generale ama i viaggi e le scoperte del territorio, in Italia o all'estero. Ma I-Mag non intende essere una pubblicazione esclusiva, anzi si rivolge ad un pubblico più ampio affrontando argomenti più generalisti. Non sarà insomma una rivista specialistica destinata solo agli addetti ai lavori, al contrario è dedicata a chi desidera trascorrere un po’ di tempo leggendo articoli sul turismo e magari 4

Ippocampermag #uno

rompere la routine quotidiana, informandosi su un bel viaggio. Nella maggior parte dei casi alla guida di un camper c’è un uomo tra 30 e 50 anni, lui è un nostro potenziale lettore, ma il nostro giornale si rivolge anche a sua moglie, che di motori non se ne intende, al figlio che ha la passione per lo snowboard, alla figlia che adora le vacanze esotiche. Anzi desideriamo essere così aperti agli interessi dei lettori, che ospiteremo i vostri articoli, i vostri diari di viaggio e quanto altro riterrete interessante condividere con tutta la nostra comunità I-Mag è gratuito, ne potrete trovare una copia nei punti diffusione, oppure, se vorrete riceverla direttamente a casa, sarà sufficiente compilare il modulo di richiesta che trovate sul sito web di Ippocamper. Prendete la vostra copia, leggetela e, se ne avete voglia, scriveteci. Fateci sapere se la nostra soddisfazione per il lavoro fatto è condivisa o se piuttosto avete qualche proposta da avanzare. Noi abbiamo intenzione di ascoltarvi.

Via Maestri del Lavoro n° 13 02010 VAZIA (Z.I.) - RIETI. Tel: +39 0746.221460 Fax: +39 0746.221460 Cell: +39 333.2244280 e-mail: info@ippocamper.it www.ippocamper.it


foto: Ippocamper

Ippocampermag

Ippocampermag #uno

5


Ippocampermag

Andiamo in...

Salento: mare, sole, sport e musica

Il Salento è il tacco dello stivale italiano con 250 chilometri di costa a tratti bassa e sabbiosa, a tratti alta e frastagliata bagnata da due mari, lo Ionio e l’Adriatico che si incontrano a Santa Maria di Leuca, una delle meraviglie salentine. E, ricalcando la vecchia terra d’Otranto, comprende tutta la provincia di Lecce, quasi tutta quella di Brindisi e parte di quella di Taranto. Anche se la zona è famosa per il suo mare cristallino, quasi caraibico, il Salento è ricco anche di altri elementi caratterizzanti, come ad esempio le 6

Ippocampermag #uno

Serre (piccoli rilievi creati dai movimenti tettonici di un milione e mezzo di anni fa: il più alto è di soli 195 mt. ed è la Serra di S. Eleuterio a Parabita). All'estremità meridionale sono particolarmente estese e ravvicinate dando vita a un paesaggio singolare, tanto da prendere il nome di Murge Salentine. Altri elementi tipici del Salento sono la famosa Pietra Leccese, risalente a circa 1 milione di anni fa e nota anche come pietra gentile per la sua plasmabilità e facilità di lavorazione,e i meno conosciuti “lli cuti”, rocce car-

di Barbara Pasculli

bonatiche grigie e avana che affiorano come scogli. Le rocce del Salento modellate per milioni di anni sono diventate grotte, di ogni forma e grandezza, doline e le meno note vore che formano una sorta di fiume sotterraneo alimentato da spettacolari cascate. Ma a far parte del tipico paesaggio salentino ci sono anche le decine di costruzioni rurali come i trulli, i furnieddhi, i pajare, i parieti, le specchie, che sorgono su una terra rossa tra maestosi ulivi secolari, querce, piante di mirto, rosmarino, corbezzolo, fichi, pini marittimi


Ippocampermag

Andiamo in...

Il Salento: spettacoli panoramici unici, mare e leggende. Un luogo tutto da scoprire.

a picco… Insomma un vero paradiso rurale, oltre che storico, testimoniato dai resti che ricordano il passaggio di greci, bizantini e pirati barbareschi e naturale, reso ancora più evidente dalla presenza di 1390 specie diverse di piante da fiori, il tutto “condito” da un incredibile senso d’ospitalità dei salentini. Ma ciò che più attira della terra salentina è senz’altro la bellezza del mare. Chi ama coste basse e sabbiose non può che dirigersi a Porto Cesareo, Gallipoli, Santa Maria di Leuca, Otranto (Lecce) e Ostuni

(Brindisi). Invece le coste rocciose più pregevoli sono: Castro, Santa Cesarea Terme e Porto Badisco. Il Salento è quindi terra per gli amanti della natura, delle bellezze architettoniche, del mare limpido, ma che consente anche agli amanti dei fondali, del surf, delle scalate e dei tuffi da scogliere insomma ai veri o improvvisati sportivi, di trovare tutto ciò che si possa desiderare per mettere alla prova le proprie capacità e dare loro la possibilità di fare esperienze uniche e di godere di paesaggi incomparabili.

Dolmen e menhir Meta obbligatoria nel Salento è la visita a qualche dolmen o menhir, le megalitiche pietre ammantate di particolare mistero. Tanto è che ancora oggi sulla loro origine e funzione si possono solo azzardare ipotesi. Grazie alla fantasia popolare, sono diventati nel tempo, luogo di incontro di fate danzanti e punto di riferimento per mitiche corti come quella di Artù. Con l'avvento del Cristianesimo, a causa del persistere dei riti pagani, la Chiesa decise per la loro “cristianizzazione” incidendoli con croci e altri Ippocampermag #uno

7


Ippocampermag

Andiamo in...

simboli cristiani. Li trasformò quindi in luoghi di pellegrinaggio e di riti, come quello di issarvi rami di olivo ancora oggi praticato in numerose località salentine. Una delle ipotesi più accreditate legate alla loro funzione vuole i megaliti come tumuli funebri, avvalorata dal ritrovamento di molti resti di scheletri. Ma li si vuole anche dediti al culto del Dio Sole o degli astri. I dolmen sono generalmente costituiti da tre o quattro lastre verticali, sulle quali poggia una lastra che funge da apertura. Mentre i menhir sono parallelepipedi ricavati da un unico blocco di roccia, molto spesso incisi o modellati in forme particolari, tanto da essere interpretati, a seconda dei casi, come simboli fallici, o monumenti funebri, oppure segnali di confine di un territorio. 8

Ippocampermag #uno

Da non perdere In realtà nel Salento ogni paese, città o località, insomma ogni angolo sarebbe da visitare, ma ci sono luoghi imperdibili come Torre dell’Orso, Santa Maria di Leuca e Otranto. Torre dell’Orso (a Melendugno), è un paesino sulla spiaggia circondato da una fitta pineta. Come in molte altre località anche qui si trova una torre del cinquecento, che è andata in parte distrutta ma è stata restaurata. La località ha due splendidi faraglioni, poco distanti dal mare, che prendono Le due Sorelle” (la storia il nome “L popolare narra di due sorelle che non avevano mai visto il mare per il troppo lavoro e un giorno decidono di passeggiare fino alla costa, e giungendo a Torre dell'Orso rimasero ammaliate dalla bellezza del mare e decisero di gettarsi da una rupe e per

pietà degli Dei vennero trasformate nei due faraglioni affinché il loro ricordo rimasse vivo). Ricca di piccole grotte, la più particolare di esse è la grotta di S. Cristoforo, luogo cultuale con graffiti antichi in greco e in latino che rivelano le testimonianze di fede dei naviganti che vi si fermavano. È una delle mete turistiche più frequentate insieme a Santa Maria di Leuca. Secondo la convinzione popolare a Leuca il mar Ionio lascia il posto al Mar Adriatico, ma le convenzioni nautiche, che per esigenze di semplicità seguono la linea dei paralleli, spostano il luogo “d’incontro” a Punta Palascia o più comunemente Capo d’Otranto. A Santa Maria di Leuca si alternano scogliere a piccole calette di sabbia, ci sono numerose grotte di grande interesse storico e naturalistico e i fondali marini sono considerati un


Ippocampermag

Andiamo in...

I principali eventi estivi del Salento

Nel Salento durante l’estate è un proliferare di eventi, sagre, feste popolari, concerti musicali che sarebbe impossibile segnalarli tutti. Ma tra i tanti si è scelto di dar risalto a:

“Premio Magnificatlupiae” - 4° Concorso Internazionale per musicisti

Nel Teatro Paisiello di Lecce - dal: 04/06/2009 al: 07/06/2009 “Festa dei Santi Pietro e Paolo” con danze al suono della “pizzica pizzica” Galatina - 28-29-30/06/2009

“Rock Festival”

Melpignano a Luglio/Agosto

“35° Festival della Valle d'Itria”

Martina Franca - dal 16/07/2009 al 05/08/2009

“Sesto concorso nazionale argojazz 2009” di Pittura,Fotografia,Poesia. in giro per la Puglia e la Basilicata - dal: 20/7/2009 “Sagra dell'anguria” - con numerosi stand gastronomici e musica dal vivo Melpignano – 21/07/2009 “Festa di Santa Maddalena” - celebrazioni religiose e civili Melpignano - 22/07/2009

foto: Ippocamper

Festival Internazionale del Folklore

Città di Palagianello - dal: 06/08/2009 al: 09/08/2009 “Fiera di San Rocco” con la Danza delle Spade al suono della “pizzica pizzica” Torrepaduli (Ruffano) - 15-16/08/2009 “Notte della Taranta” chiusura della rassegna dedicata alla Taranta con artisti salentini, italiani e stranieri Melpignano - 17/08/2009

vero paradiso subacqueo. Ma il paese è anche centro peschereccio e ricco di cultura, con splendide ville ottocentesche sul lungomare. Una monumentale scalinata di 184 gradini parte dalla Basilica e scende al porto facendo da cornice all' Acquedotto Pugliese che sfocia in mare. Da visitare, a pochi chilometri, tra Castro Marina e Santa Cesarea Terme, la famosa grotta della Zinzulusa caratterizzata da una grande varietà di stalattiti e stalagmiti. Altra località da non perdere è Otranto, chiamata anche “Porta d'Oriente”, si affaccia nel Canale d'Otranto ed è il punto più orientale d'Italia. Da qui è possibile intravedere, nelle giornate più limpide, le montagne dell'Albania distanti poco più di 100 chilometri. Nel paese si verrà ammaliati dalle due torri medievali di

avvistamento, testimonianza dell’invasione turca, dalla Cattedrale cittadina, con un mosaico pavimentale di incomparabile valore, dal Castello Aragonese, con le torri, i bastioni e le mura. Ma è nel borgo antico, dove tra le strette viuzze fatte in pietra viva, che si respirerà la tipica “aria salentina”, grazie alle bottegucce dove abili a r t i giani modellano, intrecciano, ricamano, scolpiscono e vendono prodotti locali, alimentari e artigianali, in cuoio e terracotta (come i fischietti). Otranto è centro per la vita notturna più soft, tanti i localini nella zona del porto, per ascoltare musica folcloristica, ammirando un mare cristallino e limpido. Se invece si preferisce una vita notturna più movimentata si consigliano le tante discoteche tra Leuca, Castro e Gallipoli.

Collegamenti stradali l Salento è collegato alle autostrade A14 e A16 tramitei seguenti itinerari: ITINERARIO CENTRALE

- S.S. 101 Salentina di Gallipoli - S.S. 275 di Santa Maria di Leuca ITINERARIO JONICO (Taranto - Brindisi e Taranto - Lecce)

- S.S. 7 Via Appia - S.S. 7 ter Taranto-Lecce ITINERARIO ADRIATICO (Bari - Brindisi Lecce - Maglie – Otranto) - S.S. 613 "Brindisi-Lecce" - S.S. 16 "Adriatica" - S.S. 379 Egnazia e delle Terme di Torre Canne Ippocampermag #uno

9


Barcellona dai mille volti

Ippocampermag

Andiamo in...

Dall’arte di Antoni Gaudì agli artisti di strada. Barcellona, la città delle meraviglie è da sempre una meta unica e imperdibile

di Barbara Pasculli. Foto: Adriano Pizzi

Metropoli della Catalogna che affaccia sul Mediterraneo, Barcellona è la città dei mille volti, apparentemente in contrasto, ma che convivono dando alla città un aspetto unico e ricco di fascino. Barcellona è identità chiusa e gelosa della sua cultura e delle sue tradizioni catalane, ma da sempre aperta alle tendenza straniere. È la città “nobile” per gli alberghi e negozi di lusso, ma con i marciapiedi affollati da abilissimi artisti di strada. Barcellona è città che richiama gli aman ti dell’arte e dell’architettura e meta preferita da chi ama il divertimento e la vita notturna. A ogni angolo della città, a qualsiasi ora del giorno fino a notte fonda, si può gustare ogni tipo di cucina internazionale e quella più tradizionale, come le tapas da accompagnare con l’ottimo vino spagnolo, per finire con il cava, la costosa versione locale dello champagne.

UN PO’ DI NOTIZIE UTILI Barcellona si trova a 1130 km da Roma ed è quasi tutta autostrada, è quindi facile da raggiungere con mezzi propri ma difficile da girare. Infatti, nella città vecchia, cuore medievale della città conosciuto come Ciutat Vella, è vietata la circolazione, ci sono molti sensi unici, i parcheggi, pochi, sono tutti a pagamento e per il resto il traffico è intenso. È quindi sempre consigliabile muoversi in centro con i mezzi pubblici. Tutti gli autobus, treni e metropolitane, passano ogni pochi minuti dalle 5.00 o 6.00 del mattino fino alle 23.00 e le metropolitane fino alle 24.00, dopodiché ci sono gli autobus notturni (nitbusos) fino alle 3.00 o alle 5.00, quasi tutti i percorsi passano da Plaça de Catalunya. È possibile fare abbonamenti integrati, che consentono di usufruire di metropolitana, treni e autobus per corse illimitate, per più giorni (per 2 giorni: € 10.70, 3 giorni: € 15.20, 4 giorni: € 19.50, 5 giorni: € 23.10 a persona). 10

Ippocampermag #uno


Ippocampermag

Andiamo in...

La Rambla e Barceloneta Una volta giunti a Barcellona la prima cosa da vedere è senz’altro la Rambla. È il viale più famoso della Spagna che prende il nome dal torrente che vi scorreva un tempo e si trova nel Barri Gòtic (il quartiere gotico) nel cuore della città vecchia. Poco più di un chilometro per entrare a contatto con questa città così particolare. Via pedonale gremita da artisti di strada e statue umane che si esibiscono tra le tante bancarelle di fiori e gabbie di uccelli, frequentata dalle persone più diverse che affollano i locali aperti tutta la notte. La Rambla rispecchia in tutto e per tutto la multiforme identità barcellonese, tra i grandiosi edifici residenziali barocchi, rococò e neoclassici spuntano ristoranti e bar di ogni genere, dai più spartani ai più rinomati. Per non parlare poi del mercato (Mercat de la Boqueria), che non si può assolutamente perdere, una baraonda di colori, tra banchi colmi di pesce fresco a prezzi abbordabili e bancarelle di frutta che offrono frutta già tagliata e pronta al consumo, e chioschi dove si possono mangiare le tapas, con la preparazione dei piatti al momento, molto apprezzato anche dagli abitanti del posto. A metà della Rambla è consigliabile una capatina a Plaça Reial, dalla parvenza di un grande chiostro dietro le cui facciate neoclassiche del XIX si nascondo caffè, bar e locali notturni. Partendo da Plaça de Catalunya, il tratto iniziale della Rambla, si arriva a Plaça del Portal de la Pau dove spicca la statua di Cristoforo Colombo. Dalla vetta della statua, costruita per l’Esposizione Universale del 1888, raggiungibile con un ascensore interno (a pagamento) a 60 metri di altezza si può ammirare il panorama della Rambla e dei porti di Barcellona. Proseguendo si arriva al World Trade Center, imponente struttura circolare che ospita uffici, sale congressi, negozi e una fontana con getti d’acqua a velocità diverse. Da qui con una funicolare si può salire sulla Torre Jaume I per godere di un magnifico panorama, oppure si può visitare l’acquario, il più grande d’Europa. La granIppocampermag #uno

11


Ippocampermag

Andiamo in...

de attrattiva dell’acquario è il tunnel subacqueo lungo 80 metri, percorrendolo si ha la sensazione di trovarsi negli abissi del mare e per chi ha il brevetto è possibile immergersi (il mercoledì, sabato e domenica mattina a € 300) nella vasca con gli squali. Da non perdere la passeggiata notturna sul ponte del Centro, con locali caratteristici, un cinema tridimensionale con maxi schermo e una ricostruzione scala 1/1 (del 1991) del Sottomarino Ictineo II, progettato nel 1859 fu uno dei primi sommergibili al mondo. Andando oltre si arriva a Barceloneta, il quartiere dei pescatori del XVIII secolo, quasi totalmente ricostruito, ospita numerosi ristoranti di pesce e le migliori spiagge di Barcellona. Sulle larghe spiaggia non mancano locali di ogni tipo, dal giapponese a quelli che preparano carbo12

Ippocampermag #uno

nara a quelli più tipici del luogo. Da Barceloneta, con una passeggiata di un chilometro si arriva a Port Olìmpic, costruito per le olimpiadi di vela del 1992, oggi è un raffinato porticciolo turistico pieno di bar e ristoranti e caratterizzato da una gigantesca statua di bronzo del Peix (pesce) di Frank Gehry. Per chi desidera provare un ristorante tipico, vicino Barceloneta nel quartiere La Ribera, c’è Cal Pep. È piccolo ma caratteristico e un po’ caro, ma è uno dei locali che prepara le Tapas di pesce tra le più saporite della città, come quelle alle vongole e pancetta e quelle ai peperoncini verdi fritti. Il consiglio è di andare prima dell’apertura e mettersi in fila. Infatti Cal Pep ha solo 5 tavoli, sempre occupati da chi prenota con largo, larghissimo, anticipo, altrimenti se si è comunque

fortunati e si riesce ad entrare si è serviti direttamente sul bancone da dove è possibile vedere anche i cuochi al lavoro. Anche se una porzione di tapas costa circa € 10 bisogna considerare che per un pasto completo ce ne vogliono almeno due se non tre, quindi il costo di una cena si aggira intorno ai € 50 a testa. Un giorno per il Percorso Gaudì Da Plaça de Catalunya con i mezzi pubblici che passano per Passeig de Gràcia si arriva a Casa Batllò, una delle opere con cui il modernista Antoni Gaudì ha dato un volto diverso e unico alla città catalana. La facciata è costellata di mattonelle azzurre, lilla e verdi con balconi e finestre a forma di onda sotto un tetto irregolare e azzurro con una torre solitaria. Gli abitanti la chiamano casa delle ossa o casa del drago, è un capolavoro


Ippocampermag

Andiamo in...

assolutamente da vedere (il prezzo del biglietto è di € 16,50) ed è disponibile anche l’audio guida in italiano. Continuando dritti dall’altra parte della strada (con la metro: fermata Diagonal Linea verde L3) c’è la Pedrera, così chiamata per la facciata in pietra. Caratterizzata da un effetto a onda grazie anche ai balconi in ferro battuto, sormontata da enormi comignoli che ricordano i cavalieri medievali. L’entrata è a pagamento (€ 11) e anche qui viene data l’audio guida in italiano. Prendendo la metropolitana e scendendo a Lesseps, dopo 200 metri, ai piedi della Travessera Dedalt si può prendere l’autobus 116 che porta a Park Güell (si consigliano i mezzi pubblici perché la strada è molto stretta e in salita, neanche i bus turistici riescono a percorrerla). Nata come zona residenziale, nella quale

Gaudì si è cimentato nella progettazione di giardini, oggi è un parco pubblico a ingresso libero dall’aspetto quasi incantato, con gli immancabili artisti di strada e due belvedere per godere della vista di tutta Barcellona. Il modo migliore di concludere l’itinerario delle meraviglie di Gaudì è la visita alla Sagrada Famìlia, uscendo dalla porta laterale del parco si può prendere l’autobus 92 che ci arriva in poche fermate, oppure in metropolitana alla fermata Sagrada Famìlia. Il monumento più visitato di tutta la Spagna è l’ultima grande opera (incompleta) di Gaudì. In realtà ci si troverà all’interno di un cantiere, ma le parti ultimante sono perfettamente visibili anche dall’esterno. L’entrata è a pagamento (€ 9, nel prezzo è incluso anche l’accesso a Casa Museu Gaudì nel Parc Güell) vale la pena entrare

quindi solo se interessati al museo del parco e a quello dedicato alla Sagrada Famìlia, c’è da dire che l’ascensore che porta in cima alla sagrada offre una vista è molto bella. Il percorsdo dedicato a Gaudì è realizzabile anche in un solo giorno, in più se non si entra nella Sagrada Famìlia (con la metro L2 per due fermate e poi la L1 per tre fermate) si può arrivare nel Parc della Ciutadella passando per l’arco di trionfo, la zona verde più centrale di Barcellona che ospita anche lo zoo cittadino e una monumentale cascata. Monte Montjuïc Partendo da Plaça de Catalunya (con la metro L1) dopo 4 fermate si arriva a piazza di Spagna, si può arrivare subito al monte con l’autobus PM oppure andare a piedi facendo il giro dei tanti musei disseminati sul percorIppocampermag #uno

13


Ippocampermag

Andiamo in...

so. A piazza di Spagna c’è il Museu Nacional d’Art de Catalunya (lunedì chiuso), e proseguendo anche la Fundaciò Joan Mirò e altri musei minori. Nel punto più alto del monte c’è il sinistro castello di Montjuïc, dove si trovano la maggior parte degli impianti sportivi usati per le olimpiadi del 1992, molti parchi e giardini ospitanti diverse attrattive notturne, teatri, discoteche e un selfservice bar all’interno dalla piazza d’armi del castello, si mangia bene e non si spende molto. Per scendere si può decidere di prendere la Teleferica di Montjuic (dall’Hotel Miramare circa 500 metri a piedi o con bus PM) costa € 7 però permette una vista incantevole e passa sopra al porto, oppure proseguendo con l’autobus si può prendere la funicolare Paral-lel compresa nell’abbonamento dei mezzi pubblici per tornare a Plaça de Catalunya. Nei pressi della funicolare Paral-lel è possibile parcheggiare il camper o l’automobile su strada senza pedaggio. Musei e chiese Barcellona è anche città di chiese e musei. Solo per fare alcuni esempi, vicino a Plaça del Portal de la Pau c’è il museo Marittimo (€ 6, primo sabato del mese ingresso libero), ottimo per i bambini, o il museo Picasso (€ 6, 14

Ippocampermag #uno

prima domenica del mese ingresso libero), 5 edifici con oltre 3500 opere dei primi anni di attività dell’artista, un assortimento più completo e le sue opere più famose si trovano in effetti a Parigi. E ancora il Museu d’Art contemporanei de Barcelona (€ 7, mercoledì € 3), con opere di artisti nazionali e internazionali e il Meseu de la Xocolata (€ 3,80 primo lunedì del mese ingresso libero), il museo dedicato alla cioccolata, con la storia delle sue origini e le riproduzioni delle opere più importanti della città tutte in cioccolata. Per le chiese invece il consiglio è senz’altro di visitare la Esglèsia de Santa Maria del Mar, esempio di armonia architettonica risalente al XIV secolo e sede di continui concerti di musica classica e barocca e a Baorceloneta l’Esglèsia de Sant Miquel, chiesa barocca ultimata nel 1766 con le immagini di san Michele. La strada dei monasteri Per un’escursione ricca di misticismo a meno di 100 km a sud di Barcellona il consiglio è di andare verso Tarragona e percorrere la strada dei monasteri. Viaggiando sulla AP-2 si trovano tre monasteri visitabili con un unico biglietto dal prezzo di € 7. Il primo è il Reial Monestir de Santes Creus dalla facciata romanica e gotica e con uno splendido chiostro

in arenaria del trecento. Il secondo monastero, nella città medievale di Montblanc, è il Reial Monestir de Santa Maria de Poblet, patrimonio dell’UNESCO, è considerato il più importante della Catalogna ed è luogo di sepoltura di molti sovrani, caratterizzato da un chiostro gotico e sculture in alabastro. Infine andando verso nord da Montblanc, il Reial Monestir de Santa Maria de Vallbona de les Monges, dove sono possibili solo visite guidate. Tornando a casa… Tornando verso l’Italia vale la pena di fare due tappe: Girona (91 km da Barcellona) con le sue mura medievali che costeggiano la città vecchia, con edifici romanici e gotici e la barocca Catedral, e Figueres (129 km da Barcellona) dove l’unica attrattiva è Salvador Dalì. Città natale dell’artista, qui Dalì ha voluto costruire un museo che è al tempo stesso galleria d’arte, testamento e mausoleo e che ospita la gran parte delle sue opere.


Ippocampermag

Itinerari

ROMA

a l o s I

a b l d’E

foto: Francesco Di Antonio

Pur essendo così piccola l’isola d’Elba ha una grande varietà di paesaggi da scoprire soprattutto se si lasciano le strade asfaltate. di Barbara Pasculli

La dea Venere riemergeva dalle acque del mar Tirreno quando la splendida collana di perle che le ornava il collo si ruppe e cadde in mille pezzi nel mare. Le perle a contatto con l’acqua si trasformarono in sette isole mentre gli altri frammenti del gioiello diedero vita agli isolotti e ai tanti scogli di quello che si conosce come il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano. La più grande delle perle di Venere ha il nome di isola d'Elba, un grande scoglio (223 km²) dal cuore montagnoso con boschi secolari e dalle coste frastagliate intercalate da piccole calette che si affacciano su un mare limpido e cristallino. Pur essendo così piccola l’isola d’Elba ha una grande varietà di paesaggi da scoprire soprattutto se si lasciano le strade asfaltate. Percorrendo il sentiero nella valle di Patresi ci si imbatte in castagneti e lecceti che costeggiano un ruscello o che si affacciano sui ripidi fianchi di massicci granitici. Con una cabinovia si può raggiungere il monte Capanne (il “tetto” dell’arcipelago), a più di 1000 metri di altezza, ma se si ama passeggiare immersi in paesaggi incontaminati si può anche raggiungere la vetta a piedi. Altro sentiero 16

Ippocampermag #uno

percorribile a piedi è quello che giunge alle macchie del promontorio di Calamita, dove ci si troverà a camminare tra ginestre, rosmarini, cisti e eriche di ogni colore. Se però è il mare la meta prediletta del viaggio, ci sono alcune spiagge, molto diverse tra loro, che meritano una visita, come la Biodola dalla sabbia fine, Seccheto con scogli di granito oppure la Padulella con giaia bianca. Per chi predilige una spiaggia con tutti i servizi raggiungibile in auto si consiglia Marina di Campo, per chi ama invece luoghi selvaggi non deve perdere Punta Bianca (ci si arriva solo via mare!). Dopo la giornata tra il verde o al il mare, la sera all’isola d’Elba si possono visitare i borghi delle cittadine e gustare degli ottimi piatti locali nei tanti ristorantini dell’isola. Tra i borghi si consigliano quello di Portoferraio raccolto intorno alla sua darsena; quelli collinari di Marciana e Rio nell'Elba, con le case a gradoni, Capoliveri con la sua struttura a lisca di pesce e i centri marittimi di Marina di Campo e Rio Marina arroccati intorno alle torri di guardia. Ricca di granito, come testimoniano le rovine delle sontuose ville patrizie costruite dai romani alle Grotte, Linguella e a Capo Castello e i

i resti di cave e manufatti antichi nei dintorni di Cavoli e Seccheto. Si devono ai pisani, invece, le rocche di Marciana, Torre di Giove e Volterraio, ma anche le tante chiese romaniche, alcune abbandonate tra la vegetazione come quella di San Lorenzo. Mentre la fortezza di Longone deve i natali al passaggio spagnolo. L’isola è stata anche la residenza dell’esilio di Napoleone come testimoniano la villa dei Mulini a Portoferraio e villa San Martino. Oggi l’isola d’Elba è metà principalmente turistica, abitata da circa 30.000 persone, i maggiori centri sono quelli di Portoferraio e Campo nell'Elba situati nello stretto (solo 4 km di larghezza) centro dell’isola. È dotata di una buona rete stradale con 19 distributori di benzina, ma nessuno di essi eroga gas. Durante il periodo estivo alcuni comuni chiudono il traffico per il centro storico (dalle 18 alle 24). Camper e Roulotte non possono sostare fuori dalle zone adibite a campeggio, al solo metter fuori un tavolino o poggiare il caravan sui piedini si rischia di essere multati. Le uniche zone di sosta, il rifornimento e lo scarico (oltre ovviamente ai 27 campeggi) sono nei Comuni di Porto Azzurro (cimitero comunale), Rio


foto: Francesco Di Antonio

1 giugno Comune di Capoliveri

"La Magnalonga" – un percorso che dal centro storico di Capoliveri, si snoda lungo uno dei sentieri più suggestivi dell’isola, si addentra nel promontorio del Calamita e arriva alla fattoria delle Ripalte, lungo il quale sono allestiti stand gastronomici con la cucina tipica dell’isola. 6-13 giugno Campionato del Mondo di Canna da Natante per club 7 e 8 giugno Comune di Portoferraio

regionale di piante agrarie ed ornamentali, sementi e attrezzature per giardinaggio ed orticoltura amatoriale, arredi e oggettistica per l'esterno. 14 giugno Comune Portoferraio

“Polpando” - rassegna di antipasti, primi e secondi a base di polpo. 24 giugno - 5 luglio Mediterraneo Festival 25 giugno

Elba Mare Marathon 60 Miglia per kayak 14 luglio Comune di Capoliveri

“Giardini mediterranei” - Fiera mercato

«La leggenda dell’innamorata» - rievoca-

Marina (Loc. Cavo) e Campo Nell'Elba (stadio comunale). Shopping e cucina In tutti i paesi e centri elbani si trovano negozietti e bancarelle con artigianato locale e souprodotti dell'a venir e durante il periodo estivo è un proliferare di mercatini serali. Per la spesa invece si consigliano i mercati settimanali mattutini, presenti in quasi tutta l'Isola, quelli più grandi sono il mercoledì a Marina di Campo e il venerdì a Portoferraio. Della cucina elbana si consiglia di assaporare piatti ricercati come lo stoccafisso alla riese, il gurguglione a base di verdure, il riso al nero di seppia, i totani ripieni, il cacciucco (zuppa di pesce), ma anche pietanze semplici come il polpo lesso, gli zerri fritti o le sardine ripiene. Il tutto accompagnato da un buon vino come l'Elba bianco, rosso o rosato, l'Ansonica, il Moscato e l'Aleatico (dolce e liquoroso da dessert spesso servito con la tipica “schiaccia Briaca”). Escursioni, sport e divertimenti L’isola d’Elba offre una grande varietà di distrazioni e attività sportive: immersioni, giri in canoa o barca a vela, passeggiate a cavallo o a piedi, mountain bike, trekking, pesca, golf, surf, vela, parapendio, free climbing, equitazione e podismo. Gli amanti della vita notturna potranno divertirsi nei numerosi locali,

discoteche, enoteche, birrerie ecc. Per chi invece cerca il massimo relax non può che usufruire dei trattamenti delle Terme di San Giovanni. Per tutti acquario da non perdere è la visita all'a e museo faunistico a Marina di Campo. Il mare dell'Elba è l’ideale per il subacqueo appassionato, grazie alla varietà dei fondali. Tra le le immersioni “obbligatorie” sicuramente quella al relitto dell'Elviscot, un cargo adagiato a 12 metri di profondità che si trova vicino lo Scoglio dell'Ogliera a Pomonte, e quella sullo Junker 52, un aereo della seconda guerra mondiale davanti a Portoferraio ad una profondità di 38 metri. Altra immersione consigliata è quella allo Scoglietto davanti alla spiaggia di Le Ghiaie a Portoferraio che dal 1971 è infatti zona di tutela biologica, un vero paradiso quindi di fauna e flora. ITINERARIO RIETI - ISOLA D’ELBA La distanza tra Rieti e Piombino è di 331 km, a Piombino ci si imbarca per l’Isola d’Elba. I traghetti arrivano a Portofferaio (che dista circa 10 km dal centro dell’isola) e partono ogni mezz’ora circa e impiegano 1 ora per giungere a destinazione. Le linee che coprono la tratta sono la Moby line e la Toremar.

zione storica della leggenda di Maria e Lorenzo e del loro l’amore ostacolato che finisce in tragedia nel mare il giorno in cui lui l’avrebbe chiesta in moglie) con fiaccolata per terra e per mare. 18 - 19 agosto Comune di Marciana «Palio di San Agabito» - Messa, spettacolo degli sbandieratori, giochi medievali e banchetto. Oltre alle tante feste padronali, sagre e feste, veri tripudi di giochi, concerti, manifestazioni eno-gastronomiche, spettacoli pirotecnici nei quali sarà molto facile imbattersi.

L’itinerario stradale

Partenza: Rieti, centro Continuare su: Via Giuseppe Garibaldi Attraversare Rieti Continuare su: Via Salaria Continuare su: SS4 Girare a destra: SS4DIR Continuare su: A1DIR / E35 Continuare su: A90 Continuare su: SS1 Prendere A12 / E80 Continuare su: SS1 / E80 In prossimità di Coltie Primo, Continuare su: SS398 Continuare su: SP23BIS Continuare su: SP23 Prendere Viale dell'Unità d'Italia Attraversare Piombino Continuare su: Via Ignazio Silone Girare a destra: Largo Enzo Tortora Continuare su: Viale Regina Margherita Alla rotonda, prendere la 1° uscita Continuare su: Via Carlo Alberto Dalla Chiesa Girare a sinistra: Piazzale Giovanni Falcone E Paolo Borsellino Girare a sinistra: Via Sanità Prendere Collegamento via nave Girare a sinistra: Banchina Capitano A. Foresi Arrivo: Portoferraio Ippocampermag #uno

17


Ippocampermag

Sport

Arrampicata a Pietrasecca Vena Cionca - Abruzzo

di Cesare Giuliani La falesia di Pietrasecca si trova esattamente sotto il paese omonimo nella Valle Marino e vanta circa 70 vie dal 5a fino al 8c, con numerosi 6a/b. Questa storica falesia è situata a circa 800m e caratterizzata da un forte ed evidente strapiombo ed un'arrampicata sempre tecnica e mai banale. Negli ultimi anni la falesia è stata riatrezzata grazie soprattutto al lavoro dell'associazion Yama, e di recente è tornata alla ribalta con Shanghai", un vecchio progetto libe"S rato nel giungo 2008 da Roberto delle Fratte a 8c. Rimane ancora aperta la La sfida nel grande strapiombo: "L Morte", un progetto non ancora liberato e il prossimo obiettivo per i locals. Accesso Prendere l'autostrada A24 Roma L'Aquila, uscita Carsoli, poi svoltare a sinistra seguendo le indicazione per Pietrasecca. Lasciare la macchina nel parcheggio sotto la parete sul lato destro della strada. Tipo di arrampicata Si tratta di placche verticali e/o strapiombanti con insidiose tacche a volte sfuggenti, molto tecnica nei piedi con alcune vie molto selettive anche se a volte interrotte da zona appoggiata. Vi è poi un settore di strapiombi ma con 18

Ippocampermag #uno

prese mai molto generose e regolari. Insomma una bella gatta da pelare.... Logistica Campeggi a Tagliacozzo. Note Chiodatura a fix e resinati buona, fare attenzione solo a "Nasce Lollo" 6b+ con un pericolo di caduta a terra prima del 3° rinvio. In caso di pioggia: di grande interesse la vicina Riserva Naturale Grotte di Pietrasecca, composti dalla Grotta Grande del Cervo e Grotta dell’Ovito. Testi e foto: www.planetmountain.com

Località: Pietrasecca Provincia: L'Aquila Periodo ideale: Ideale primavera autunno, inverno nelle giornate di sole, estate fino alle 11- 12 poi dopo le 18 Tipo di roccia: calcare Materiale: Normale da falesia, alcuni tiri sono molto lunghi dove servono 20 rinvii Corda: 80m Altezza: 40m Esposizione: SE web: www.yama.it Difficoltà: 5a - 8c Numero di vie: 70 Bibliografia: In Cerca di Guai 2 di Piero Ledda; Arrampicare in Abruzzo di Sergio Di Rienzo

* L’ AQUILA @ PIETRASECCA * ROMA


Ippocampermag

Obiettivo sport Trekking con il Club Alpino Italiano Sezione di Rieti

Escursione nella Riserva Naturale della Valle dell’Orfento (Majella, 21 giugno)

L’itinerario (circa 6 ore)

Club Alpino Italiano (Rieti)

Partendo da Caramanico Terme si percorre un affascinate anello lungo la suggestiva valle montana scolpita per milioni di anni dal fiume Orfento; il sentiero di fondovalle, sormontato da altissimi bastioni di roccia calcarea, si percorre passando da un lato all’altro della valle. Si parte dal centro visite (dove comunichiamo la nostra presenza) via verso “Le Scalelle”, costeggiando il recinto del parco si scende fino a dentro il fiume e lo si costeggia tenendo la destra orografica, in poco tempo si arriva al Ponte di S. Cataldo, si passa il Ponte del Vallone, poi il Ponte S. Benedetto, per le rovine dell’E Eremo di S.Onofrio fino al Ponte di Pietra (metà anello). Attraversato il ponte si passa dalla parte opposta della valle e si inizia il percorso di ritorno passando per il posto più suggestivo della valle Piscia Giumenta (fare attenzione al fondo scivoloso); si attraversa il Ponte S. Benedetto e si ripercorre un tratto di sentiero fatto all’andata fino al Ponte del Vallone, lo si attraversa e, percorrendo brevi tratti di salita, si richiude l’anello a S. Croce; il tutto in circa 6 ore di passeggiata.

L’offerta delle attività proposte dal CAI di Rieti è assai varia, per consentire a tutti di partecipare la domenica ai trekking. Basta scegliere! Si cammina all’aria aperta tutti insieme, si allacciano nuove amicizie, si aiuta il compagno in difficoltà e per i bambini c’è lo spazio per divertirsi sentendosi grandi immersi nelle bellezze della natura montana. Camminare in montagna fa bene allo spirito, oltre che al cuore e al fisico; tensioni e stress scompaiono. Il CAI ha una struttura aperta, attenta ad accogliere tutti gli appassionati di montagna. Le tante iniziative, per i principianti e per i più esperti, per i più piccini sino ai seniores, sono organizzate e curate dai volontari e dai tecnici titolati del Club Alpino Italiano. Calendario escursioni, informazioni, documentazione e fotografie sono sul nostro sito www.cairieti.it Testi e foto: CAI sezione Rieti

ALCUNE ESCURSIONI DEL CAI di RIETI (GIUGNO – LUGLIO – AGOSTO) 7 Giugno: Monti della Laga - Cesa Castina, le cento fonti (Teramo)

14 Giugno: Monte Sirente da Rovere (Ovindoli)

21 Giugno: Majella – Valle dell’Orfento (Caramanico Terme) 5 Luglio: Leonessa – San Giuseppe, Colle Collalto

19 Luglio: Monti Sibillini – Lago di Pilato (Castelluccio di Norcia)

2 Agosto: Monte di Cambio – da Leonessa

Per il mese di Agosto verranno organizzate tre escursioni settimanali su tutta la catena dei monti reatini, in special modo sul Monte Terminillo. Per partecipare alle escursioni è necessaria l’iscrizione.Per ulteriori informazioni e iscrizioni: Sezione CAI di Riet i, Via di Porta Conca 12 (mer-ven dalle 19:00 alle 20:00) (Tel. 0746.496055) e-mail:info@cairieti.it www.cairieti.it Ippocampermag #uno

21


Ippocampermag

Viaggio in CAPO... al NORD E U R O P A : O l t r e i l C i r c o l o P o l a r e A rt i c o

Il tarlo di compiere questo viaggio si era ormai insinuato nella nostra mente e, con un occhio al tempo trascorso (circa venticinque anni) da quando per la prima volta si era pensato a Capo Nord, abbiamo ritenuto questo viaggio non più rimandabile e, pertanto abbiamo deciso di intraprenderlo da soli con la variante di andare a Gamvik e non a Capo Nord. Questo perché ritenevamo, da quanto letto, Capo Nord troppo “turistico”. E il 9 luglio 2001, dopo aver fatto la debita manutenzione al nostro vecchio camper, è iniziato il nostro viaggio. Breve sintesi

Il viaggio ha avuto inizio con partenza da Rieti e percorrendo l’autosole siamo arrivati a Vipiteno, da qui attraverso l’Austria siamo giunti in Germania, poi Danimarca con sosta a Gamborg e da qui, ci siamo trovati in Svezia. Un altro passo avanti attraverso la Finlandia con sosta a Utsjoki ed eccoci in Norvegia. Lo scopo che ci eravamo proposti era di visitar e Gamvik con una sosta a Stoccolma e a Oslo, e goderci soprattutto la natura, contenendo il tempo a nostra disposizione tra i 20 e i 30 giorni.

Durante il viaggio, Mirella ha tenuto un diario di bordo, che qui riportiamo per far conoscere le nostre sensazioni a coloro i quali sono interessati ad effettuare un simile itinerario. 22

Ippocampermag #uno

9 luglio

Ore 6,30 partenza da Rieti. Fino verso Verona il viaggio è piuttosto noioso per la monotonia della pianura padana. Poi il panorama si fa interessante e bello per i corsi d’acqua frequenti, i monti, le vallate e i caratteristici paesini del Trentino-Alto Adige fino a giungere a vedere le Dolomiti e la neve. Sosta a Vipiteno (Sterzing) in un camping abbastanza accogliente e tranquillo. 10 luglio

Ore 8 partenza per Gries. Per goderci il paesaggio da sogno scartiamo l’autostrada e ci inerpichiamo per vie strettissime tra conifere altissime. Qua e là sorgono piccoli centri curati e multicolori per la varietà dei fiori, su tappeti di erba verdissimi. Che paesetti da fiaba! Sembrano pitturati a colori vivaci. In pianura,nei pendii, in montagna e su tutto spiccano eleganti campanili. La noia e il caldo iniziano con l’ingresso in Germania. Solo dopo Monaco, avvicinandoci a Norimberga, la campagna ha cominciato a inverdire e a popolarsi di piccoli centri rurali molto caratteristici. Alle 16,30 arriviamo a Bamberg, in un campeggio in riva a un corso d’acqua. Discreto e tranquillo. 11 luglio Questa notte è piovuto e alle 7,30 partiamo con un cielo completamente coperto. Siamo a Bamberg e ci godiamo la sua bellezza. Alle 8,30 lasciamo la città diretti ad Hannover. Il paesaggio è ripetitivo ma

foto: Roberta Masciandaro

Diari di viaggio

bello. Folti boschi, immensi tappeti verdi, gialli e violacei e, posati su questi, villaggetti di case piccole, dai tetti rossi spioventi, case addossate tutt’intorno al campanile di tipo asburgico. Villaggi ornati da miriadi di fiori, tutti simili. Ci fermiamo nei pressi di Hannover per rifornirci e ci accorgiamo che improvvisamente un pneumatico si affloscia. Provvediamo con un meccanico alla sostituzione della camera d’aria. Ma il tempo passa e solo dopo circa tre ore siamo pronti per ripartire, decisi ad arrivare ad Hamburg. Regolare il percorso, ma molto pericoloso per il traffico notevolissimo di mezzi pesanti a velocità elevata, sotto la pioggia alternata da sprazzi si sereno (in Germania sulle autostrade non esistono limiti di velocità, in compenso sono gratuite). Il paesaggio è bello, si attraversano verdeggianti boschi di conifere, betulle e faggi di un parco nazionale. Ci fermiamo a Schnelsen in un campeggio bellissimo, con servizi pulitissimi ed efficienti. 12 luglio

Partenza alle ore 8 dal campeggio. Proseguiamo fino a Flisburg, al confine con la Danimarca, e da lì fino a Gamborg passando attraverso il ponte viadotto che unisce la terraferma all’isola di Fin. Il paesaggio è piuttosto monotono; grandi campi coltivati a grano o verdeggianti, mandrie al pascolo, numerosi corsi d’acqua. Il tutto sferzato da un gelido vento furioso misto a pioggia. Il campeggio è grazioso, curato e sul mare.


“Qui le pecore sono diverse dalle nostre, sembrano pallottoline lanose. Sono soffici e rotonde”

foto: Mirella e Delfo

foto: Roberta Masciandaro

foto: Mirella e Delfo

Ippocampermag

13 luglio

Questa mattina il tempo promette bene. Partiamo alle 8 e attraversiamo in prossimità del mare, piccoli centri splendidi per colori, bellezza e pulizia. Una vera meraviglia! Fatta la spesa ci immettiamo sull’autostrada (come in Germania, gratuita) verso Copenaghen. Percorriamo un primo lunghissimo viadotto-ponte (Km26,4), che da Nyborg porta a Sjaelland, e un secondo, dopo circa un centinaio di chilometri, di circa km 16,5 (circa km 4,5 di tunnel sotto il mare, km 4 di isola artificiale, e infine circa km 7 di viadotto ponte), che dalle vicinanze di Copenaghen porta a Malmo. Siamo in Svezia. Abbiamo lasciato in Danimarca tanto verde e tanto fresco e ora i campi sono sì coltivati, ma non più verdeggianti, e in alcuni punti riarsi dal sole. Sembra impossibile tanta differenza, in così poca distanza. Percorso però il primo tratto il verde, i prati, i boschi di conifere e betulle e corsi d’acqua e laghetti tornano ad abbellire il paesaggio. Arriviamo a Jonkoping e ci fermiamo in un bel camping, in riva ad un lago. Accogliente e silenziosissimo. Domani andremo verso Stoccolma. 14 luglio La strada che percorriamo verso Stoccolma è scavata in una roccia granitica. Ai lati si susseguono fitti boschi di conifere e betulle, come nei giorni precedenti,

e verdi distese pianeggianti disseminate di case spesso rosse dai tetti aguzzi, bordate di bianco intorno alle finestre e alle porte. Altro colore dominante è il giallo-arancione. Bellissime fattorie. Dappertutto piccoli e grandi laghi e corsi d’acqua, tutti coperti da ninfee dal fiore giallo. Quando c’è il sole il cielo è azzurro acceso. Alle 12 arriviamo al camping di Bredang (1 km circa dal centro di Stoccolma, ma vicinissimo ad una linea della metropolitana). Dopo il pranzo ci rechiamo in città. A prima vista ci ha ricordato Copenaghen. Tipica città nordica, con chiese e palazzi importanti. Interessanti gli scorci verso il mare. Un po’ caotica e sporca, almeno al centro, molto trafficato, ma bella e imponente. I dintorni della stazione centrale del metrò si differenzia per lo stile architettonico e per l’arredo urbano molto moderno. 15 luglio

Partenza alle ore 7 circa. Da Stoccolma verso Uppsola. Il pimo tratto di strada, come paesaggio, è molto simile a quello di ieri. I villaggi si fanno sempre più rari, le case più isolate, spesso in mezzo ai boschi, e sempre ben curate e belle. Dopo Hudiksvall, invece, il paesaggio si fa più vario, più mosso, con piccole alture, altipiani e soprattutto si arricchisce di corsi d’acqua, e laghi pittoreschi. Sarebbe bello fotografare ogni angolo ma non è facile, perché sulla strada non ci si può fermare per le ridotte misure della carreggiata.

Arrivo a Umea. Mirella finalmente ha visto la prima renna. 16 luglio

Partenza per Haparanda; ore 7. E’ trascorsa la prima settimana. Sosta da un meccanico di Ulmea per far controllare una ruota. E qui abbiamo avuto la prova della disponibilità e gentilezza degli svedesi. Il paesaggio è sempre il solito, ricco di verde e distese colorate. Bellissimo. Le case e i giardini sembrano quadri. I pratini che circondano le abitazioni sembrano tappeti di morbida lana verde nelle varie tonalità, con cascate di fiori di ogni colore e così pure per i prati non coltivati ricoperti di fiori spontanei, gialli, bianchi, lilla, viola. Oggi abbiamo visto diversi animali e tra questi una volpe che ci guardava con curiosità e una renna che ci veniva incontro. Ore 15: passaggio in Finlandia. Il paesaggio resta lo stesso. Arriviamo a Rovaniemi e ci fermiamo in un piccolo campeggio, che sembra una villa, sulla riva sinistra di un grande fiume baneabile e in cui si pratica tranquillamente la pesca. Sulla riva destra c’è la città. Le due rive sono collegate tramite un ponte incredibilmente bello e ardito; un unico pilone centrale tiene sospeso l’intero ponte (un’opera da vedere). Domani andremo a far visita a Babbo Natale. 17 luglio Alle 7 lasciamo il meraviglioso campeggio di Rovaniemi ancora addormentaIppocampermag #uno

23


to ma con vari leprotti molto attivi e ci dirigiamo verso la casa di Babbo Natale. Arriviamo nel bel villaggio, quasi da fiaba se non fosse superaffollato da negozi di souvenir, alle 7,30, ma Babbo Natale è ancora a nanna, si sveglierà alle 8. Facciamo un giro esterno dei vari locali, perché tutti chiusi, scattando fotografie, soprattutto per una nostra nipotina, una foto particolare sotto l’arco che segna il passaggio del Circolo Polare Artico. Poi riprendiamo il cammino. Man mano che procediamo il terreno si fa più brullo, spesso acquitrinoso, dando vita a piante con fiori bianchi cotonosi che abbiamo visto anche in Irlanda ed è molto simile anche il paesaggio, specie quando compaiono in riva ai laghi e lungo i fiumi grossi massi neri. Gli alberi sono più bassi, più radi, meno lussureggianti. Abbondano invece laghi, laghetti, torrenti e fiumi. In più punti del tragitto incontriamo vari gruppi di renne fornite, alcune, di grosse corna ramificate, ma quasi tutte un po’ patite. Dal paesaggio che cambia e dalla temperatura di 13°, ci si accorge che stiamo avvicinandoci alla nostra meta. Alle 13 ci fermiamo in un centro di ristoro per pescatori e turisti senza troppe esigenze, desiderosi di acquistare souvenir locali e, scorto un piccolissimo locale con una cucina attrezzata in modo molto spartano, con barbecue all’aperto, decidiamo di mangiare. Ci offrono pesce affumicato (pescato allora in un torrente adiacente e cotto su un affumicatoio tra nuvole di fumo) molto saporito, purea di farina di fecola 24

Ippocampermag #uno

bollita in acqua ma senza alcun condimento, due fette di pane con spalmata di burro e di una salsa (buono), acqua gelida servita in un bicchiere di carta e un caffè, che abbiamo lasciato perché imbevibile. Proseguiamo e ci fermiamo al campeggio “Utsjoki”, dove le zanzare la fanno da padrone. Speriamo bene per questa notte! 18 luglio

Ore 7,30. Passaggio di frontiera per la Norvegia. Il sole è già alto, come da noi alle 11. La strada che percorriamo da Utsjoki verso Tana Bru è ancora più stretta delle precedenti e man mano che procediamo, anche la vegetazione cambia. Non ci sono più alberi, non ci sono più conifere e anche le betulle sono ormai grossi cespugli che crescono insieme ad altri arbusti. Il sottobosco è però molto più soffice, un tappeto di muschi, licheni e felci. Le case si fanno ancora più rare e poco curate, non più fiori, non più pratini. L’aspetto è molto simile a quello russo alla stessa latitudine (la Russia è a due passi). Attraversiamo due centri di poche case. I paesi si compongono di un distributore di carburante, un piccolo supermercato, forse è meglio dire di uno spaccio, un meccanico per i mezzi agricoli e un’officina. La chiesa, quando c’è, è in mezzo al cimitero; poi pochissime abitazioni. Passata Verstertana la strada comincia a salire. A salire si fa per dire perché il punto più alto della strada è a quota 317 metri sul livello del mare. Ora il paesaggio si fa arido, proprio dell’alta montagna. Le rocce tutt’intorno, per il gelo e per l’acqua,

foto: Mirella e Delfo

Diari di viaggio

foto: Roberta Masciandaro

Ippocampermag

si sfaldano facendo cadere massi e lastre, da piccoli a notevole misura, così che il terreno è coperto da questi, e attraversato da torrenti quasi sempre molto impetuosi che formano cascate, o costellato da numerosi laghi e laghetti. Spesso le rocce sono lambite dal mare (ci troviamo in un fiordo), creando panorami suggestivi e unici, con monti ancora innevati. Dopo Lelesby la vegetazione si fa più ricca e verdeggiante, tornando poi a essere quasi inesistente per la presenza di rocce e massi. La strada è stretta e pericolosa, non ha protezioni laterali, parte in rifacimento o in costruzione, con grande apprensione per noi e per il camper. Il cielo si fa più nero, cala una leggera nebbia e man mano che ci avviciniamo a Gamvik, il paesaggio si fa desolante. Ore 13 entriamo in paese e così raggiungiamo la meta prefissata: il punto d’Europa più a settentr ione sulla terra ferma. Poche case, un

museo in cui non possiamo entrare perché non accettano la carta di credito né denari se non locali. Ma non c’è banca per cambiare, non c’è rifornimento di gasolio e il celebrato camping 72° non ha l’aria di dare un’ospitalità accettabile. Raggiungiamo il faro e poi decidiamo di tornare indietro e di visitare Capo Nord il giorno dopo. Per avvantaggiarsi un poco, proseguiamo per Russenes. La strada si inerpica in mezzo ai soliti arbusti di betulla; poi ci troviamo in mezzo a campi pianeggianti coperti di ghiaione bianco e licheni. Laghi e torrenti non mancano mai e ingentiliscono, con le loro rive verdi, il paesaggio.


Ippocampermag

Poi lo stesso riprende normale, la strada è bella e scorrevole, costeggia un fiordo. Alle 19 arriviamo al camping che è un posto per “campare” più che per campeggiare, è un vero e proprio avamposto. Siamo in riva al mare e fa un freddo incredibile. Qui le pecore sono diverse dalle nostre, sembrano pallottoline lanose. Sono soffici e rotonde. 19 luglio

a mò di cipolla, tutti gli abiti possibili trovati nel camper, ci facciamo coraggio e scendiamo per avvicinarci il più possibile al globo che segna il settantunesimo parallelo. Scattiamo qualche foto ricordo, sperando di vedere in futuro qualche cosa, ma il tempo è proibitivo, dobbiamo rientrare. Lo scopo è stato raggiunto, con non poca

mare di un ampio fiordo. Dalla roccia scivolano grosse lastre. Man mano che procediamo il paesaggio si fa monotono. Ampie distese a pascolo, dove le renne, a mandrie, si muovono indisturbate. Rarissime le case o tra le alture o in riva al mare il quale nonostante il cielo coperto e la pioggia, assume spesso colorazioni bellissime, che vanno dal verde chiaro al turchese. Attraversiamo cinque tunnel non rivestiti e con illuminazione quasi inesistente, di una lunghezza tra i 3 e i 6 km, la disperazione di Mirella. Arriviamo al ponte che ci permette di raggiungere l’isola. L’aridità del luogo ci offre in tutto il suo splendore l’aspetto artico. Sulle rive del mare sorgono piccoli centri caratteristici. Tante piccole case colorate che si specchiano sul mare. Più ci avviciniamo alla punto estrema, più ci rendiamo conto del coraggio dei pochi che vivono abitualmente in quei luoghi. Dopo aver indossato,

Ore 8. Lasciamo il campeggio con rammarico per non aver potuto godere di tanta bellezza col sole invece che attraverso la nebbia, ma con sollecitudine, in cerca di lidi più caldi e assolati. Percorriamo la strada che ci porterà a Narvik, attraversiamo Burfjord, un grazioso villaggio immerso nei boschi, e poi cominciamo a salire. Dopo qualche chilometro siamo in “montagna” (si fa per dire, 200 mt sul livello del mare), con un paesaggio prettamente montano e ci sono pure grandi chiazze di neve. Sotto c’è un mare circondato da cime coperte di neve da cui scendono impetuose cascate. Il panorama che si presenta è davvero mozzafiato perché tutto è avvolto da una tenue nebbia e da nuvole basse che impacchettano le cose rendendole azzurrine. Seguitiamo il viaggio costeggiando il mare e seguendo l’insenatura dei fiordi. Da un lato dolci pendii con graziose case, dall’altro alte rocce

ansia e suspance, diciamolo pure! Ora possiamo cominciare il giro al contrario. Ore 7. E’ piovuto tutta la notte e piove Alle 13 inizia il viaggio di ritorno. ancora. Tira un vento gelido che ghiaccia Ripercorriamo la strada fino a Russenes e le ossa. Ciò nonostante poi ci dirigiamo verso Alta decidiamo di andare a “I monti, i prati e i boschi in direzione di Oslo. Gli alti assumono tante varietà di fiordi, piccole e grandi Capo Nord. Il paesaggio verde brillante, le case è sempre lo stesso perinsenature, corsi d’acqua sembrano verniciate di ché medesimi sono gli impetuosi che formano fresco e il mare è verde ingredienti: betulle, sottocascate spumeggianti tra smeraldo e turchese e il bosco di muschio, lichele rocce, betulle più o cielo azzurro intenso. ni, felci, di un verde chiameno lussureggianti, prati E’ meraviglioso!“ ro delicatissimo, rocce erbosi che ospitano manche si sfaldano, laghi, fiordi, torrenti, cascadrie di renne, case belle e curate, piccoli te… Da Russenes la strada attraversa due centri pittoreschi rendono il paesaggio centri immersi nel verde. Poi comincia a movimentato e attraente. Ora siamo in un inerpicarsi un poco. Da un lato c’è la roccampeggio a cento metri dal mare, il camcia multistrato, simile a un grosso libro ping “Haltfjord” a Longfjord…e piove. 20 luglio con numerosissime pagine, dall’altro il

da cui scendono tanti rivoli impetuosi formando varie cascatelle. Sempre costeggiando il mare, arriviamo a Bellanger e ci fermiamo appunto al camping “Bellanger”, in riva al mare. 21 luglio

Alle 8 partenza. Lasciamo Bellanger; attraversiamo piccoli paesi immersi nel verde e continuiamo a salire. Fanno la loro comparsa di nuovo le conifere. La strada, stretta, costeggia da una parte un fiordo, dall’altra le alture. Queste si fanno sempre più alte, tanto da assumere l’aspetto di massicci rocciosi dalle cime innevate da cui scendono numerosi corsi d’acqua. Questi, scendendo, rendono umide le lastre di granito che, al timido raggio di sole uscente, appaiono come immense lastre Ippocampermag #uno

25


foto: Roberta Masciandaro

Ippocampermag

Diari di viaggio

d’argento. Quel poco sole che c’è, da grigio uniforme che era l’ambiente, cambia il colore delle cose. I monti, i prati e i boschi assumono tante varietà di verde brillante, le case sembrano verniciate di fresco e il mare è verde smeraldo e turchese e il cielo azzurro intenso. E’ meraviglioso!

A un certo punto siamo costretti a traghettare per raggiungere il lato opposto di un fiordo e poter continuare il viaggio. Appena scesi dal traghetto cominciano per Mirella momenti di angoscia per le numerose gallerie e tunnel che dobbiamo attraversare scavate sotto le Alpi scandinave. Sembra che non finiscano mai. Dopo una breve sosta per mangiare riprendiamo il cammino e arriviamo al passo “Annas” poco più alto di una collina, ma circondato da nevai. Tante sono le cascate, i fiumi, i torrenti con rapide che si formano. Anche se visto altre volte, questo spettacolo, resta sempre meraviglioso e unico. Alle 16,15 varchiamo di nuovo il Circolo Polare Artico. Torniamo verso il tempo discreto e mite. Il freddo artico è alle spalle. Ci fermiamo a Korgen, in un piccolo camping in riva ad un fiume, meta di pescatori; è qui che abbiamo visto pescato con l’amo un salmone alto circa un metro e ottanta. Senz’altro la Norvegia, senza nulla togliere alle altre nazioni attraversate, per la presenza di questa vette, è la più caratteristica. 26

Ippocampermag #uno

22 luglio

Partiamo da Korgen alle 7,30. Per un tratto costeggiamo il fiordo, poi la strada diventa un continuo saliscendi. Passiamo attraverso alture boscose (si è aggiunta una qualità di conifera: un abete che sembra un cipresso) e vallate coltivate o adibite a pascolo, dove brucano e riposano mandrie di mucche. Il poco sole mette in risalto i colori evidenziando il contrasto tra il verde chiaro striato di giallo e viola dei fiori dei campi o giardini e il verde scuro delle betulle e l’ancor più scuro delle conifere. Mentre sprazzi di azzurro cielo tra nuvole bianche si rispecchiano nell’acqua. I torrenti e i fiumi scorrono spumeggiando. Attraversiamo Steinkjer e Trondheim. Tutte e due sul mare. Nelle colline circostanti la baia, si trovano le case, delle quali si vedono solo i tetti perché immerse nel verde delle betulle, mentre molte altre hanno il tetto ricoperto di veri praticelli a erba alta. 23 luglio Partiamo da Oppdal alle 9 in direzione Oslo. Saliamo fino al passo Konsvolt. Se non ci fossero le case di legno particolari e le betulle potrebbe essere un paesaggio alpino con fitti boschi e valli verdeggianti ed erbosi pascoli. E’ tutto un percorso montano. Attraversiamo centri meravigliosi di villeggiatura sulle rive dei laghi e fiumi. Il primo che incontriamo è Dombas, elegantissimo e caratteristico con le sue costruzioni fatte di tronchi d’albero. Poi Nord-Iron

e Lillehammer. Da qui a Oslo la strada è trafficatissima verso Nord. C’è il sole e la giornata è caldissima. C’è chi fa il bagno. Arriviamo a Oslo verso le 16. Non troviamo che un campeggio un poco fuori della città, affollatissimo, al sole, in un’altura, ma scomodo per giungere nel centro della città. Decidiamo di osservare tutta la città, come si vede Roma dal Gianicolo, dall’alto. E’ abbastanza estesa. Si sviluppa tutto intorno a un’immensa insenatura del fiordo. Sulle colline circostanti, le case tra il verde; al centro, in basso e in periferia, alti palazzoni come grattacieli. Ha una bella posizione sul mare. Proseguiamo ancora per qualche chilometro e ci fermiamo al camping di Utne. 24 luglio

Partenza da Utne (qualche chilometro a sud di Oslo) e procediamo verso Malmo. Il paesaggio è il tipico paesaggio norvegese; ampie insenature che portano in mare aperto con verdi isolotti e continue rientranze e sporgenze. Grandi corsi d’acqua spumeggianti sulle rocce. Zone montuose boschive e tante casette graziose. Così fino a Gotegorg, grande centro industriale con porto. Da qui a Malmo estesi campi coltivati per lo più a grano e a foraggio, mandrie al pascolo, fitti boschi di conifere e betulle. Di notevole due magnifici mulini a vento completamente restaurati, nelle vicinanze di Malmo. Da Malmo il sempre emozionante passaggio degli imponenti viadotti-ponti che ci portano in Danimarca.


Partiamo alle 8 da Gamborg. Procediamo sulla E45. Passiamo in Germania e ci fermiamo ad Amburgo nello stesso camping dell’andata. 26 luglio

Ore 8 partenza. Caotico e intenso il traffico ad Amburgo. Proseguiamo per Hannover. Quando attraversiamo i parchi naturali, l’autostrada A7 è fiancheggiata da fitti boschi. Altrimenti attraversa grandi distese coltivate a grano, orzo, e a un altro tipo di cereale che non conosciamo, o forse è foraggio. Dopo Hannover passiamo Kiel e Wurzburg. Ci fermiamo vicino a Norimberga. Qui ci sono vaste distesa di girasoli. Il camping è vicino a un parco divertimenti affollatissimo. Il traffico intensissimo e veloce. 27 luglio

Lasciamo il camping di Geiselwind alle 7 circa. Prendiamo l’autostrada che da Norimberga va verso Monaco. Il traffico continua ad essere intensissimo. Molti i mezzi pesanti, i camper, le roulottes, specie in andata. Il paesaggio è sempre lo stesso. Dopo Monaco verso Innsbruk il

paesaggio cambia. Attraversiamo l’Isaar e l’Inn. Il traffico è migliorato di molto. Appaiono le Alpi con cime ancora innevate, i primi caratteristici paesi alpini. Passiamo Innsbruk e siamo in Italia, a “casa”. Ci fermiamo a Vipiteno come all’andata. Per cena finalmente pizza! 28 luglio

Ci alziamo ben riposati e andiamo a Stange ( 2 km circa dal campeggio). Di lì a piedi, lungo un sentiero indicatoci, saliamo per la montagna, costeggiando un corso d’acqua (per non perdere l’abitudine) e arriviamo alle cascate “ Gilfenklamm”, circa a quota 1100. Bello il tragitto e lo spettacolo. Saliamo adagio tenendo conto della poca mobilità dei venti giorni trascorsi soprattutto sul sedile del camper. Ripreso il camper, andiamo a Vipiteno. Molto, molto carina. Affollata da turisti. 29 luglio

Ci alziamo verso le 7,30 e ci prepariamo per un’escursione. I castelli e i Santuari sono chiusi e quindi non visitabili di domenica. Li vediamo solo dall’esterno. Ricordano, ovviamente, il periodo asburgico. Pure qui, come per i paesi scandinavi, le chiese sorgono al centro del cimitero. Le tombe (i morti, tutti sotterrati) sono aiuole variopinte. Si ha l’impressione che i sopravvissuti facciano a gara per renderle più belle e colorate. Il paesaggio è molto bello: verdi vallate, estesi boschi, case coperte da fiori e rocciose le cime più alte,

foto: Mina Ranieri

foto: Mina Ranieri

Giungiamo a Gamborg e pernottiamo nello stesso camping dell’andata. Qui abbiamo trovato una forma di servizio igienico particolare, da noi non trovato in nessun altro posto. Servizi per famiglia; nello stesso locale, piuttosto ampio, ci sono un wc, due docce e due lavabi (molto pratici e ben tenuti). 25 luglio

anche innevate. 30 luglio

Partenza di buon’ora, per ritornare a casa. Le autostrade, almeno fino a Firenze sono una fila continua su due o tre colonne, secondo le corsie dei vari tratti, di auto e camion. La velocità è altissima. Il pericolo anche. Comunque arrivati a Firenze il traffico si riduce e possiamo finalmente allentare la tensione e cominciamo a parlare di quello che dovremmo fare il giorno dopo. Il viaggio è veramente finito. Peccato! NOTE GENERALI

Il viaggio è stato effettuato nel 2001 da un equipaggio sessantacinquenne, con un camper Arca 530 del 1985; sono stati percorsi circa 11000 km con un consumo di circa 1300 litri di carburante e una spesa di circa € 2200 esclusa la prima cambusa. Le strade sono in genere ottime, strette nei tratti percorsi in Norvegia; severissimi i limiti di velocità. Salvo una foratura, non ci sono stati problemi. I campeggi sono stati sempre molto buoni; non sono state utilizzate le aree di sosta, salvo a Russenes. Abbigliamento consigliato: a cipolla. Mirella e Delfo

Ippocampermag #uno

27


Ippocampermag

Focus

Le soluzioni per facilitare la vita in camper e per rendere più comoda e accessibile la vacanza in PleinAir per i diversamente abili:

easyRAIL e QuickLift Testi e foto di Ippocamper

Il progetto ICmobility (il veicolo ricreazionale superabile) nasce dall'idea di voler trasmettere l'emozione di una passione profonda, di proporre un micro-spazio accessibile, di viaggiare oltre le barriere architettonico-culturali. Il nostro obiettivo è stato quello di rendere fruibile la vacanza in PleinAir da parte di persone con ridotte capacità motorie. L'ottimizzazione degli allestimenti, la discretezza degli ausili e la scrupolosa attenzione al particolare estetico fanno del nostro veicolo ricreazionale una cellula abitativa vivibile, godibile e altresì raggiungibile. In particolare easyRail è un dispositivo brevettato semplice, funzionale e innovativo composto da un sollevatore e un seggiolino che si spostano in tutto il camper e che trovano i suoi punti di forza nella adattabilità, integrità, estetica, accessibilità economica. Nello specifico vi è un profilo estruso in alluminio di forma compatta ed autocentrante che consente di guidare il sollevatore ed il seggiolino in tutti gli ambienti, compresa la guida per quei camper abilitati alla guida per disabili, e che è necessario utilizzare mediante scambi, manuali o elettrici, funzionali e leggeri. L'ottima scorrevolezza è stata raggiunta attraverso un'attenta progettazione di tutti i componenti del cursore e mediante l'impiego di materiali autolubrificanti con alti coefficienti di resistenza all'usura. 28

Ippocampermag #uno

Si può adattare su qualsiasi tipo di caravan e autocaravan preservando la struttura originale del mezzo e mantenendo l'estetica della scocca e degli interni. In questo modo il veicolo è finalmente privo di ingombranti e vistosi ausili di sollevamento e diventa accessibile sia in termini di utilizzo che di costo. Per maggiori informazioni su easyRail si può richiedere il DVD dimostrativo, scrivendo una e-mail a info@ippocamper.it, oppure telefonando allo 0746.221460.

altre info su: www.icmobility.it


Ippocampermag

Focus

Il dispositivo QuickLift, è stato progettato dai nostri tecnici per poter ottenere una maggiore flessibilità del gavone garage di quegli autocaravan e semintegrali che, nella loro disposizione interna, prevedono un letto posteriore in coda di ragguardevole altezza. Alla comodità di un grande volume di stivaggio per le più disparate attrezzature, si contrappone generalmente una limitata altezza interna dal letto al cielo del camper che per alcuni viaggiatori può risultare scomoda. QuickLift risolve il problema in modo semplice ed efficace permettendo di modificare l'altezza del letto posteriore in relazione all'esigenza di stivaggio di volta in volta necessarie. Installabile su tutti i modelli (SuperBrig, Europeo e Sailer) dotati di garage, QuickLift vi permetterà di viaggiare in "Plein Air" con sorprendente versatilità. Nello specifico il dispositivo è costituito da quattro attuatori elettromeccanici installati all'interno del gavone sotto il letto posteriore. Gli attuatori Telescopici ad alta efficienza, permettono di poter variare l'altezza del letto di circa 67 centimetri con estrema facilità per poter adattare la volumetria del garage alle proprie esigenze di carico e di vivibilità interna. Attraverso una pulsantiera, facilmente azionabile, è possibile movimentare il piano del letto verso l'alto o verso il basso fino all'altezza desiderata: la posizione degli attuatori e del piano viene monitorata in ogni istante 30

Ippocampermag #uno

dalla centralina elettronica che permette di mantenere il letto perfettamente orizzontale durante tutta la fase di spostamento. Il parallelismo è garantito da un software speciale previsto nella centralina di controllo anche con carichi distribuiti in modo non omogeneo. Lo spostamento del letto avviene inoltre in modo morbido e graduale evitando quindi brusche accelerazioni. Le funzioni di spinta e di auto-portanza sono, integrate con il gruppo motore alloggiato all'interno di ogni singolo attuatore, assicurano la massima libertà di design ed il minimo ingombro all'interno dei vani di installazione.

Vi aspettiamo a Mondonatura, 16° Salone Internazionale del Camper Caravan, Campeggio e Turismo all’aria aperta (Rimini), dal 12 al 20 settembre, presso lo stand di Ippocamper.


In senso orario: vista dall’esterno e dall'interno del garage con il dispositivo completamente abbassato; vista dall'interno dell'abitacolo/cellula con il QuickLift a fondocorsa inferiore; vista dall'interno della cellula abitativa con QuickLift a fondo corsa superiore oppure in posizione originale (nella terza foto il letto è nella stessa posizione in cui si troverebbe se il QuickLift non fosse installato). Nella pagina accanto: attuatore per il sollevamento e abbassamento del letto. ISTRUZIONI: attraverso un comodo telecomando è possibile alzare e abbassare il letto. Il QuickLift ha un dispositivo blocco automatico per evitare lo schiacciamento accidentale di oggetti contenuti nel garage. La movimentazione può avvenire anche con la persona sul letto. A pag. 28 - sollevatore con il telecomando A pag. 29 - in alto: sollevatore con lo scambio in posizione lineare. In basso: particolare dello scambio per l'accesso al bagno

Ippocampermag #uno

31


Ex

In questa rubrica vengono pubblicate le migliori occasioni di camper e caravan che Ippocamper offre ai propri clienti. Con l'illustrazione nel dettaglio di tutto ciò che concerne il veicolo, dalle dotazioni, alla struttura fino agli accessori. Le occasioni cambiano periodicamente, per avere un aggiornamento costante è consigliabile consultare il sito oppure recarsi, anche per vedere i veicoli, nella sede di Ippocamper, in Via Maestri del Lavoro n° 13, 02010 VAZIA (Z.I.) - RIETI.

CAMPER EXPO

Europeo 97/P

Profilato su Fiat Ducato X250 TDS chassis 130CV trazione anteriore Prezzo listino: € 45.450,00

SCHEDA TECNICA

MECCANI CA

Tendina di separazione cellula/cabina Passo

Cilindrata

2300 cc

Potenza massima

(kW-CV) 96 - 130

Cambio

6+R

Trazione

Anteriore

Ruote gemellate

Doppio Airbag + ABS Serbatoio gasolio

90 l

Lunghezza Esterna

no

SI

INFORMAZIONI DI BAS E

Larghezza esterna

2200 mm

Altezza esterna fuori tutto Altezza interna

Posti omologati

2920 mm EQUIPAGGIO

Posti letto

Letto matrimoniale mansarda

Letto matrimoniale dinette centrale Letto matrimoniale posteriore Acqua potabile (interno)

AUTONOMIE

Recupero acque grige

Serbatoio recupero acque grigie coibentato ALLESTIMENTO

Vano bombole gas Frigorifero

Oscuranti finestre e zanzariere Alimentatore 240 W

Sedili cabina girevoli

Vano garage (misure sportello accesso)

Ippocampermag #uno

1995 mm 4 4

no

1185x2200 mm 1920x1250 mm 40+60 l 100 l

Recupero WC

Termoventilazione

7369 mm 2340 mm

Larghezza interna

32

si

4035 mm

15 l

opzionale si

2 x 11:13 kg 145 l si si si

1150x450 hxl

I modelli Fiat Ducato X250 130CV sono dotati di: doppio Airbag, ABS, alzacristalli elettrici, bloccaggio porte elettronico, chiusure centralizzate, cristalli atermici e carreggiata allargata di serie. Non sono provvisti di batteria di servizio. Tutti i modelli Europeo potranno essere dotati, su richiesta, di meccanica Fiat Ducato X250 JTD 160CV al prezzo di € 2364 IVA compresa. Installazione climatizzatore: € 1182 IVA compresa I prezzi si intendono Franco Fabbrica, comprensivi di IVA al 20%; sono esclusi trasporto e immatricolazione.


Ippocampermag

Europe 780

3.0

mansardato Fiat Ducato 3.0 JTD 160CV Power Prezzo listino: € 56.855,00

SCHEDA TECNICA

MECCANICA

Passo

Cambio

6

Airbag guidatore + ABS

Sospensioni posteriori a doppia lamina SI Lunghezza

4035 cm

INFORMAZIONI DI BASE

Larghezza

si

7.230 mm 2.240 mm

Altezza esterna

3.090 mm

Altezza interna

2.000 mm

Peso massimo

Peso a vuoto in circolazione Posti a sedere

3500 kg

EQUI PAGGIO

Posti letto

3106 kg 4 5

Posti tavola

Letto matrimoniale mansarda Letto dinette

Letto fisso posteriore

AUTONOMIE

Acqua chiara

Acque di recupero Aria condizionata in cabina

ALLESTIMENTO

Frigorifero

Oblò panoramici con oscuranti e zanzariere (x2) Oblò trasparente cucina e zona notte

Finestre seitz con oscuranti e zanzariere Batteria ausiliaria

4

140x200 cm

75/50x195 cm

142/120x217 cm 50/100 l

I modelli della linea EUROPE sono dotati di tetto a "guscio" in monoscocca di vetroresina (massima garanzia contro le infiltrazioni), carrozzeria in vetroresina facilmente riparabile e molto resistente agli agenti atmosferici, riscaldamento Webasto DualTop a gasolio e porta cellula elettronica. La motorizzazione 3.0 160 CV ha una maggiorazione di € 2500. I prezzi si intendono Franco Fabbrica, comprensivi di IVA al 20%; sono esclusi trasporto, immatricolazione e pacchetti opzionali.

100 l si

150 l

710x1050 mm 400x400 cm si si

VEICOLI USATI a partire da € 29.000 Modello

Rimor Katamarano 3 Rimor Katamarano 7 Rimor Katamarano 9

Immatricolazione

Aprile 08 Aprile 08 Aprile 09

Ippocampermag #uno

33


CAMPER IN TEST

I 7300 QF Integrale

Fiat 35L 2L3 Pack Elect ABS 130CV

La linea innovativa integrale FJORD, nata in casa Bavaria nel 2008, è l’ideale per chi cerca raffin atezza e ricchezza di contenuti estetici e tecnologici. Il B avaria I7300QF è uno dei modelli principe della famiglia motorhome (ossia autocaravan su base meccanica nuda, in cui il costruttore provvede a creare anche la cabina guida, il parabrezza e la struttura che ospita il letto basculante integrato nella cabina stessa) di Classe A che offrono un incomparabile sensazione di spazio e comfort. La cabina interna, costituita da

pannelli in sandwich, ha linee sobrie ed eleganti e l’ossatura in Duralinox garantisce la solidità e la longevità nel tempo. Il rivestimento esterno è in alluminio (verniciato con polveri epossidiche) mentre il musetto anteriore, il tetto e la parete posteriore sono in vetroresina. Elemento comune a tutti i modelli FJORD è l’utilizzo del telaio ribassato AL-KO, autotelaio specifico per veicoli da turismo, con sospensioni indipendenti che consente la realizzazione di un doppio pavimento passante in cui si inseriscono le utenze e gli impianti di riscaldamento, acqua, elettricità e gas. Il riscaldamento è a circolazione di

T

liquido, quindi l’ambiente viene riscaldato da una serie di elementi radianti disposti nel pavimento e lungo il perimetro pareti. Trattandosi di un sistema a induzione, un opportuno scambiatore tra circuito Alde e impianto di raffreddamento del motore permette di ottimizzare la temperatura anche durante il viaggio e di avere sempre l’acqua calda. I materiali, i moderni interni e i mobili sono tutti progettati per il piacere degli utenti, offrendo un arredamento di lusso in stile moderno con mobilio a forte contrasto scuro/vaniglia. La zona giorno e la zona notte Ippocampermag #uno

35


36

Ippocampermag #uno


Camper in test

I 7300 QF

T

sono separate da una porta scorrevole, così che si può disporre di uno spazio living con cucina e salotto anteriore che non risulti sacrificato ad esclusivo vantaggio della camera. Il letto matrimoniale è centrale e trasversale e ha doghe di legno e al di sotto del quale è collocato il vano degli impianti elettrici e la batteria di servizio, oltre ad un utile spazio di stivaggio. La zona giorno ha il tavolo in posizione centrale che accoglie comodamente 5 persone (usando anche i sedili di cabina girevoli). Il letto basculante sopra la cabina è dotato di 2 faretti di cortesia e di un vano portaoggetti e nel bagno vi è un’ampia doccia, ben separata dalla toilette, e protetta da box in acrilico. Altra peculiarità del modello I7300QF è la disponibilità di vasti spazi per lo stivaggio anche per la dispensa che ha a disposizione comode cassettiere e ampi sportelli e un’ulteriore comodità è data dalla presenza di elementi porta-stoviglie a scorrimento. Inoltre per semplificare le manovre impegnative, quali soprattutto i parcheggi e le retromarce il modello FJORD è dotato anche di una videocamera di retromarcia di serie. Per offrire un servizio sempre migliore, la Bavaria adatta alle esigenze degli utenti il nuovo integrale FJORD, dando la possibilità di sostituire il letto basculante con mobili a giro cabina.

Ippocampermag #uno

37


Ippocampermag

Camper in test Nome Rubrica

T

I 7300 QF Integrale - modello Fjord Fiat 35L 2L3 Pack Elect ABS 130CV INFORMAZIONI DI BASE Lunghezza

741cm

Larghezza

236 cm

Altezza

296 cm

Pannelli interni

30 mm

Peso con carico

3.500 kg

Peso senza carico

3.195 kg

Passo

4.169 cm MECCANICA

Motore standard (dcm3)

2,3 l

Cilindri

4

Cavalli

130/160 cm

Pneumatici (dimensioni)

215/70 R15 STORAGE

Compartimento di sinistra

735x890 cm

Gavone

735x 890 cm EQUIPAGGIO 3

Posti letto

4

Posti tavola

5

SCHEDA TECNICA

Posti omologati

38

AUTONOMIE

Acqua potabile

50 l

Acque nere

130 l

Gas

2x13 kg

Batteria ausiliaria

95 AH-H

Capacità frigorifero

142 l

Ippocampermag #uno

Prezzo: € 78.900


T

Test tecnici sugli accessori camper

ACCESSORI IN TEST

FUNZIONI

VIESA HOLIDAY II

CONDIZIONATORE EVAPORATIVO ECOLOGICO

- Display a lettura semplificata: indica le funzioni e guasti con simboli. - Voltaggio della batteria: indicazione sul display del livello di carica della batteria. - Orario: indicazione sul display dell’ora. - Auto/diagnosi: controllo dei componenti con indicazione guasto. 40

Ippocampermag #uno

Prodotto ideale perché evita eccessivi sbalzi di temperatura e umidità (a differenza di quanto avviene con un climatizzatore convenzionale) utilizzando solo aria esterna e filtrandola attraverso l’evaporatore umidificato. L'aria rinfrescata viene immessa all'interno del veicolo (priva di micro polveri) in modo da pressurizzare la cellula creando un flusso costante che viene espulso attraverso un oblò aperto di 2 cm portando fuori l’aria calda e l’eccesso di umidità. ECOLOGICO Viesa rispetta l'ambiente che lo circonda. Per il suo funzionamento non utilizza nessun tipo di gas, additivi o ammoniaca, ma solamente acqua di acquedotto e la batteria del veicolo e, considerando il suo basso consumo, può essere alimentato da pannelli solari o mantenitori di batteria. SILENZIOSO Non genera rumore e vibrazioni tipiche dei compressori, ha 4 velocità per l’uso diurno e altre 4 molto silenziose per la notte. ECONOMICO Fino a un 80% in meno del condizionatore tradizionale, per il funzionamento non utilizza carburante, solo acqua di rubinetto e corrente erogata da batterie. SENZA SERBATOIO Il nuovo sistema ha soltanto un tubo che preleva l’acqua dal ramo in pressione dell’impianto idrico, quindi niente più serbatoi aggiuntivi che creano più peso, ingombro e manutenzione. SENZA GENERATORE E INVERTER Tutti i componenti sono a 12 V. con un consumo da 1,3Ah min, a 5,8Ah max quindi può essere alimentato da pannelli solari o mantenitori di batteria.

- Telecomando con tutte le funzioni. - Salva batteria: spegne l’unità per basso voltaggio (10,5 V). - Auto/economy: regola la ventilazione in base al voltaggio della batteria. - Auto/accensione/spegnimento: l’unità si accenderà o spegnerà all’ora preimpostata.

- Auto/asciugatura del filtro evaporatore: evita odori dal filtro evaporatore. - Orientatori individuali: sono quattro, regolabili in tutte le direzioni. - Chiusura ermetica orientatori: permettono la regolazione del flusso o la chiusura totale per l’inverno. - Turbo ventilatore: possiede 8 velocità e 2 sotto livelli (24 velocità totali).


Ippocampermag

CARATTERISTICHE

- Consumi batteria 12V.: minimo 1,3 Ah - 15,6 Watt/ora, massimo 5,8 Ah - 69,6 Watt/ora - Acqua: 0,5 a 1,5 litri/ora - Peso: 21 Kg - Portata d'aria: massima 19 metri cubi minuto

DIMENSIONE

Altezza: 21 cm Lunghezza: 83 cm Larghezza: 75 cm

RESA

Minima - 800 Watt Massima - 2600 Watt Variabili in base al umidità esterna, con 50% di umidità e 40° esterni genera 1479 Watt

VANTAGGI

- Aria fresca e filtrata al 100%. - Porte e finestre possono rimanere aperte.

- Mantiene una parte di umidità nell'aria, che è di particolare beneficio a chi soffre di allergie o asma. - Riduce esalazioni, particelle nocive e odori. - Si può utilizzare in viaggio. - L'efficienza del sistema di raffreddamento aumenta con l'aumentare della temperatura esterna. - Basso consumo, fino a 80% più economico dei sistemi convenzionali. - Facile da installare e di minima manutenzione. - Riduce la corrente statica. - Non secca l'aria. Anche se… l'unità Viesa copre fino a 8mt lineari e fino a 4 persone adulte o 2 adulti e 4 bambini (superficie di pelle), in quanto il corpo umano rilascia calore e umidità scompensando il lavoro svolto da Viesa. Ippocampermag #uno

41


T

Accessori in test

ANTENNA MOBILSAT

L’antenna Mobilsat è dotata di KIT MSP-S che consente l’abbinamento a qualsiasi decoder satellitare. Il kit è composto da: blocco motore, braccio e parabola, cablaggi, unità di controllo e unità di comando. Caratteristiche del Kit antenna automatica: - Design e parabola da 68 cm di nuova concezione con ampia superficie per una ricezione senza confronti. - Utilizzo delle più recenti tecnologie e software. - Meccanica in acciaio e pressofusione per una durata ed affidabilità ineguagliabili. - Base fissa con rotazione della sola

-

-

parabola per inutili stress meccanici ed elettrici. Veloce ricerca digitale completamente automatica con modalità di scansione totale o settori. Semplice montaggio ed uso con display informativo. Necessita di poco spazio utile sul tetto del camper. Lnb di alta qualità con predisposizione per Lnb Twin con collegamento a due decoder autonomi. Dimensione parabola cm. 68x68, dimensione antenna chiusa H cm. 22, dimensione base 530x357, dimensione pannello di controllo 159x78x34. Peso Kg 15.

ILLUMINAZIONE COMPONIBILE

I prodotti del gruppo TEK puntano a una maggiora energia e minori consumi e sono progettati sia per le case che per le auto. LAMPADA RICAMBIO A LED Modello LR014CW: 14 LED

STRISCE LED Modello LS0030CW NEW: 30 LED

Modello LSF012CW NEW:

Colore: Bianco Freddo. Tensione alimentazione: 12 Volts. Assorbimento: 1,2 W. Angolo di illuminazione: 100°. Dimensioni: D22x10mm.

Colore: Bianco Freddo. Tensione alimentazione: 12 Volts. Assorbimento: 2,5 W. Angolo di illuminazione: 120°. Dimensioni: 480x8x2mm. Separabile ogni 3 LED. Fornito con connettore e cablaggio.

Flessibile in PVC a 12 LED. Colore: Bianco Freddo. Tensione alimentazione: 12 Volts. Assorbimento: 1,2 W. Angolo di illuminazione: 120°. Dimensioni: 300x10x2,5mm. Con cablaggio e connettore.

42

Ippocampermag #uno


Ippocampermag

NAVIGATORI SATELLITARI MYNAV 441 GUIDA CAMPER

Con il Mynav 441 si possono avere le aree di sosta italiane con anagrafica, servi-

zi e foto, la mappa dell’Europa in navigazione continua, su uno schermo panoramico di 4,3''. Il modello è pensato per chi abitualmente utilizza il camper per spostarsi, per le vacanze in famiglia o per viaggi avventurosi in totale

libertà. Il MyNav Guida Camper è un mix di tecnologia innovativa ed informazioni settoriali-specifiche. Informazioni contenute: - Aree di sosta italiane: anagrafica, servizi annessi e, ove disponibile, foto scattata in loco. - Strade d’Europa (41 Paesi). - Guida Camper Italia 2007-2008 di Belletti Editore. Principali caratteristiche:

- Processore Samsung 2440 400 MHz. - Sistema Operativo Windows CE 5.0. - Memoria SDRAM 64 Mb / ROM 64 Mb / flash interna 128 Mb. - Display touch-screen 4.3" LCD 65000 colori. - GPS integrato SiRF Atlas-III™, 20 canali. - Espansioni MMC/SD/SDHC. - USB 1.1. - Batteria ricaricabile al litio, 1750 mAh. - Altoparlante integrato 1.5 W. - Bluetooth – funzionalità vivavoce. - Retrocamera wireless con visione notturna. - Dimensioni: 125x78x20 mm. - Peso: 195 gr. Applicazioni:

- Navigazione. - Lettore di file musicali. - Riproduttore foto. - Riproduttore video. - Visualizzatore e-book. - Con l’interfaccia Bluetooth si può utilizzare il navigatore (connesso al proprio

telefono) per ricevere ed effettuare chiamate in vivavoce. Contenuto del pacchetto di navigazione:

- Navigatore portatile. - Scheda SD da 4 Gb con software di navigazione Mynav Guida Camper Italia. - Mappa stradale Europa, ultima versione. - DVD con dati di ripristino per il software di navigazione e per le mappe. - Supporto da auto. - Caricabatteria per accendi sigari. - Caricabatteria da muro. - Cavo USB per la sincronizzazione. - Stilo. - Custodia protettiva in tessuto. - Guida Camper in formato cartaceo, Belletti Editore. - Manuale d’istruzioni completo. MY NAV 600 PROFESSIONAL e MY NAV 311 SPORT PRO0CW

Il MyNav 600 Professional è estremamente resistente agli urti e all'acqua ed è studiato per navigare in ogni condizione. Ha un design aggressivo ed è dotato di bussola e bar ometro altimetrico. E il MyNav 311 Sport è estremamente portatile con prestazioni eccellenti e display high brightness. Con i MyNav è possibile visualizzare il profilo altimetrico di un percorso prima della partenza e anche in fase di navigazione. Durante la navigazione lo spostamento della posizione sulla mappa è allineato allo spostamento della posizione sul grafico altimetrico. Il profilo può essere consultato grazie alle funzioni di zoom e panning, selezionando un qualunque punto del grafico per trarne i valori di distanza, quota e pendenza. In ogni momento con un semplice tocco è possibile passare da un punto sul grafico ad un punto sulla mappa e viceversa. Inoltre con i MyNav ci si può muovere ovunque: sentieri outdoor, percorsi mountain bike, strade e piste da sci. Menù ed

interfaccia sono estremamente intuitivi

come in un navigatore stradale, con massima leggibilità e immediatezza delle informazioni e può essere usato anche in auto come navigatore stradale. Il Trip Computer, i profili altimetrici, e DVD Map Manager sono inclusi nella confezione. MY NAV 600 PROFESSIONAL Specifiche tecniche:

- Processor: 400Mhz. - OS: Windows CE 5.0. - Memory: ROM - 128 MB/ RAM - 64 MB. - Display: touchscreen 3.5” Transflective (320*240).

- MicroSD – HC. - USB 1.1. Accessori inclusi nella confezione: -

Cavo USB. Caricatore da auto. Tre batterie stilo ricaricabili. Supporto da auto. Supporto bici. Cordino.

MY NAV 311 SPORT PRO0CW Specifiche tecniche:

- Processor: Samsung 2440A 400Mhz. - OS: Windows CE 5.0. - Memory: Built in Flash 256MB Samsung SLC RAM - 64MB. - Display: touchscreen LCD - 2.7”, TFT QVGA (320 x 240). - GPS: SiRF Star lll. - GPS Antenna: Embedded Patch Antenna. Accessori inclusi nella confezione: - Cavo USB. - Caricatore da muro. - Caricatore da auto. - Batteria sostitutiva. - Supporto da auto.

Ippocampermag #uno

43


EQ

Accessori camper e roulotte, molti i prodotti che possono essere di uso quotidiano ma soprattutto che migliorano la vivibilità all'interno del proprio mezzo. In questa rubrica si possono trovare accessori vano letto, antenne e parabole, componenti allestimento, componenti arredamento, componenti elettrici ed elettronici, finestre per camper e roulotte, generatori di corrente, idraulica, letti, porta bici e porta pacchi, specchi, toilette, tv monitor e retro camere. E molto altro ancora cercando di portare tutte le novità che il mercato offre con prezzi competitivi.

EQUIPAGGIAMENTO

TAVOLO TITANIUM 4 ML (BRUNNER)

Tavolo in alluminio. Anodizzato con telaio pieghevole ed elegante ripiano a tapparella nella combinazione colore Titanium. Molto stabile grazie alla barra centrale, ad una gamba regolabile in altezza ed ai terminali in gomma a base larga. Con pratico ripiano in rete realizzato in resistente tessuto Syntex resistente alle intemperie. La struttura è inoltre predisposta per l'utilizzo come stendibiancheria (corda inclusa nella fornitura). Con sacca custodia. Dimensioni

115x75 cm, h 71,5 cm Peso: 9 kg

CUCINOTTO ARENAL (VECAM)

Elegante, versatile e pratica tenda multifunzione. Ideale per l’utilizzo sia come cucina che come ripostiglio. Fornita di paleria in acciaio tropicalizzato. Porta avvolgibile sulla parete anteriore. Le finestre, disposte sui tre lati, sono dotate di zanzariera e coprifinestre chiudibili con cerniere. CARATTERISTICHE TECNICHE - Tetto e lembo perimetrale doppio spalmato PVC. - Pareti in poliestere Oxford 300D Pu450mm. - Struttura in acciaio zincato tropicalizzato con rompitratta nel tetto. - 3 finestre con profili arrotondati, disposte sui 3 lati con zanzariera e tasca coprifinestra chiudibili con cerniere. - Porta apribile a veranda. - Paleria in dotazione in acciaio zincato tropicalizzato Ø19/16 mm. - Tubi angolari precollegati. - Tubi intermedi con meccanismo di autobloccaggio. - Picchetti e tiranti in dotazione. - Copricerniere. - 2 pali veranda in dotazione. Dimensioni

200x150 cm - 200x200 cm, h 215 cm Peso 18,6 kg – 20,5 kg

44

Ippocampermag #uno


Ippocampermag

SEDIA REGISTA SIMPLE II (BRUNNER)

Pieghevole con telaio in alluminio anodizzato Ă˜ 25 mm. Tela in poliestere antisdrucciolo. Sedile, schienale e braccioli sono imbottiti. Chiusura antinfortunistica. Disponibile in nero, blu e verde. Dimensioni

Aperto 60x47 cm, h 77 cm Chiuso 610x4 cm7, h 77 cm Peso: 3,1 kg

MINICAB (BRUNNER)

Mobiletto Outdoor pieghevole Di dimensioni compatte. Ideale per riporre tutti quegli oggetti che necessitano di protezione o sistemazione. Il telaio pieghevole ĂŠ realizzato in alluminio e rivestito in tessuto di zanzariera. Montaggio e smontaggio semplice e veloce. Completo di sacca custodia. Disponibile in due versioni: MINICAB

46x33cm, h 66 cm Peso: 1,9 kg MAXICAB

66,5x44,5 cm, h 79 cm Peso: 2,5 kg

PRONTO LETTO (COARCA)

Sacco pelo matrimoniale. Tessuti in cotone 100% internoesterno, imbottitura in ovatta, materiale antiallergico antiacaro effetto piuma. Completo di lenzuola, federe e trapunta, materiali in contone 100% interno-esterno. Taglie

130/145/150x200-220 cm 150/160/165x200-220 cm 165/170/180x200-220 cm Vrsione invernale da gr 300. Versione primaverile da gr 100. Si forniscono anche taglie su misura.

Ippocampermag #uno

45


Ippocampermag

Le porte di Calcata

Entra nel tempo incantato, nel tempo bloccato, oltrepassa la porta della fratellanza, della tolleranza, della pace, e se “tutto ciò di cui hai bisogno è amore” …entra a Calcata! Fotoreportage di Daniela Agrimi


Ippocampermag


foto: Daniela Agrimi

Ippocampermag

20’ Easy food

Ricette veloci da preparare e con ingredienti

facilmente reperibili

Oggi la cucina consigliata è a base di pesce. Solo 20 minuti per la cottura di pietanze che deliziano i palati più esigenti. Tutti gli ingredienti si riferiscono alla cottura di cibi per quattro persone.

Spaghetti al rosso e al pesce spada Tempo di cottura: 20 minuti Ingredienti

400 grammi spaghetti

3 cucchiai d’olio extravergine d'oliva 1 spicchio a glio

Involtini di platessa e fagiolini al vapore con pesto leggero Tempo di cottura: 20 minuti Ingredienti

1 cucchia io di pinoli Basilico

Sale

1 cucchia io d'olio d'oliv a

1 ciuffio di prezzemolo fresco

200 gr di fagiolini

3 foglie basilico

400 grammi pomodori rossi 0.5 cipo lle rosse

80 gra mmi di pero ne rosso

200 grammi pesce spada affumic ato

Come si prepara 1. Prendere 400 g di pomodori rossi, farli sbollentare per 3-4 minuti, poi privarli della pelle, dei semi e tagliare la polpa a dadini. 2. Affettare 200 g di pesce spada affumicato e tritarlo alla meglio. 3. Tritare finemente la cipolla rossa e l'aglio facendoli appassire dentro una padella con 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva per qualche minuto. 4. Poi, unire il pesce spada affumicato e far rosolare per qualche istante a fuoco vivo. 5. Aggiungere la dadolata di pomodoro e il peperone, amalgamare delicatamente con un cucchiaio di legno e coprire lasciandoli cucinare a fuoco moderato per 15 minuti c.a, bagnando se necessario, con qualche cucchiaio di acqua calda. 6. Infine, aggiungere un pizzico di pepe nero qualche foglia di basilico fresco e sale a gusto. 7. Nel frattempo, portare ad ebollizione una pentola con abbondante acqua salata, far cuocere gli spaghetti facendo attenzione a scolarli molto al dente. 8. Saltare gli spaghetti in padella insieme al sugo e cospargere di un trito di prezzemolo fresco.

400 gr di filetti di platessa

Come si prepara 1. Se si usano fagiolini e platessa surgelati si consiglia di lasciarli scongelare prima di cucinare. 2. Frullare il basilico lavato insieme ai pinoli, l'olio d'oliva e qualche cucchiaio di acqua in modo da ottenere un pesto piuttosto lento. 3. Tagliare ogni filetto di platessa in due nella lunghezza, spennellare ogni filetto così ottenuto con pochissimo pesto, deporci 5-6 fagiolini e arrotolare il tutto. 4. Nel caso chiudere i fagottini con uno stuzzicadenti e farli cuocere al vapore per 5 minuti. 5. Servire aggiungendo poco pesto su ogni fagottino.

Ippocampermag #uno

49


Ippocampermag

Eventi

Sagre, feste, festival e raduni Delizie e divertimento in scena nel LAZIO nei mesi di giugno, luglio e agosto

Sagre

Sagra dei Maltagliati di S. Antonio il 13/06 Nerola (RM)

Sagra delle Cerase dal 15/06 al 20/06 Palombara Sabina (RM)

Sagra delle Fettuccine dal 19/06 al 21/06 Grotte Santo Stefano (VT)

22^ Festa del Tartufo nero estivo dal 20/06 al 22/06 Campoli Appennino (FR) Sagra Pecora au Cotturu il 21/06 Cittaducale (RI)

Sapori di...vini a Montelibretti dal 20/06 al 22/06 Montelibretti (RM) Cena di inizio estate il 30/06 Gallese (VT)

29^ Sagra della Lumaca dal 25/06 al 28/06 Valmontone (RM)

5^ Sagra Pizza fritta e arrosticini dal 31/07 al 2/08 Passo Corese (RI)

Sagra della Bistecca tolfetana dal 4/07 al 5/07 Tolfa (RM)

Sagra del Formaggio pecorino e degli Arrosticini di pecora dal 9/08 all’11/08 Rocca Sinibalda (RI)

Sagra degli Spaghetti all’Amatriciana il 28/06 Fara Sabina (RI)

Sagra della Cozza dal 4/07 al 6/07 Anzio (RM) Calici di stelle il 10/07 Piglio (FR)

Sagra del Pesce il 28/07 Nazzano (RM)

Sagra della Zuppa di fagioli dal 31/07 al 2/08 Sezze (LT)

Sapori dell’Estate - Sagra dei prodotti tipici della Tuscia dal 14/08 al 23/08 Capodimonte (VT)

Sagra dei Maccheroni a Fezze il 14/08 Monte San Giovanni in Sabina (RI)

Antichi sapori dalle cantine alle piazze il 28/07, Montasola (RI)

Raduni 8° Raduno Nazionale Vespe il 12/06 Aprilia (LT)

MotoDonna & Zavorrina Day il 22/06 Frosinone

Raduno Motoguzzi Aquile in Ciociaria dal 25/06 al 26/06 Frosinone 50

Ippocampermag #uno

Raduno Auto d'Epoca il 29/06 Montasola (RI)

Giornata Ecologica l’8/07 Nerola (RM)

Una domenica su 2 ruote il 30/07 Piansano (VT)


Festa delle Ciliege dal 4/06 al 8/06 Cellano (VT)

Festa medioevale alla Corte degli Annibali dal 7/06 al 8/06 Campagnano di Roma (RM) Fiori alla finestra e cena in cantina il 12/06 Vetralla (VT)

Infiorata di Filacciano il 14/06 Filacciano (RM)

Infiorata di Genzano dal 14/06 al 16/06/2009 - Genzano di Roma (RM)

Festival

Letterature - 8° Festival Internazionale di Roma dal 26/05 al 25/06 Casa delle Letterature - Roma

FotoGrafia - Festival Internazionale di Roma dal 29/05 al 2/08 Palazzo delle Esposizioni, Museo di Roma in Trastevere, Mattatoio - Roma

Roma Rock Festival dal 25/06 al 26/07 Ippodromo delle Capannelle - Roma

Tutta farina del mio sacco dal 3/07 al 5/07 Monteromano (VT)

foto: Daniela Agrimi

foto: Daniela Agrimi

Feste

7^ Festa della Torre dal 19/06 al 21/06 Torre in Pietra (RM) Festa delle Ortensie dal 19/06 al 21/06 Bolsena (VT) Festa della Birra dal 22/06 al 24/06 Gallese (VT)

Festa del Sacro Cuore con infiorata dal 29/06 al 1/07 Poggio Moiano (RI)

Festa della Trebbiatura dal 9/07 al 12/07 Pontecorvo (FR)

Casperia festival (musica e cultura irlandese) dal 3/07 al 4/07 - Casperia (RI)

Roccalling Festival dal 31/07 al 31/08 Roccagorga (LT) MontaltoEstate dal 14/07 al 16/08 Montalto di Castro (VT)

Est Film Festival dal 25/07 al 2/08 Montefiascone (VT)

2° Festival Internazionale del folklore dal 28/08 al 30/08 - Bracciano (RM)

4^ Festa della Frontiera dal 29/09 al 30/08 Pastena (FR) Corteo Storico dal 31/07 al 10/08 Montefiascone (VT)

Festa Madonna della Neve il 5/08 Frosinone

Rock&Birra Party dal 26/08 al 27/08 Acquapendente (VT)

Vitorchiano Jazz dal 29/08 al 30/08 Vitorchiano (VT)

Ceres Day Festival dal 29/08 al 30/08 Limiti di Greccio (RI) Per l’estate 2009 sono previsti anche:

- Monterocktondo, Monterotondo (RM) - Notti Jazz al Castello, Grottaferrata (RM) - Villa Celimontana Jazz Festival, Roma

Ippocampermag #uno

51


Ippocampermag

Ippocampermag

SOTTOSCRIVI GRATIS IL TUO ABBONAMENTO A

Spedisci questo modulo per fax o invia un’email con uguale contenuto a info@cantiericreativi.com

mag il magazine dei viggiatori

A CANTIERI CREATIVI srl FAX: 06 98380259

NOME ……………………........... COGNOME …...........…………………….. LUOGO E DATA DI NASCITA ………………............................................. INDIRIZZO ……………………………………………...…………………………… CAP ………..... LOCALITÀ ..….….…….………........…. PROVINCIA (……) TELEFONO (non obbligatorio) …………...…….......................…………..... EMAIL (non obbligatorio) ………….....……………………….........................

Desidero ricevere in abbonamento gratuito la rivista Ippocampermag

Tutela della privacy – Informativa D. lgs. 196/2003 I suoi dati saranno trattati da Cantieri Creativi srl nonché dalle società con essa in rapporto di controllo e collegamento ai sensi dell’art. 2359 c.c., titolari del trattamento, per dare corso alla sua richiesta. A tale scopo, è indispensabile il conferimento dei dati anagrafici. Previo suo consenso tutti i dati conferiti potranno essere trattati dalle medesime titolari anche per effettuare procedure statistiche di analisi. L’elenco aggiornato delle società e delle aziende a cui saranno comunicati i dati e dei relativi responsabili potrà in qualsiasi momento essere richiesto al numero 06 99341509. Responsabile del trattamento è Cantieri Creativi srl, via Francesco Cocco Ortu 120, 00139 Roma. I suoi dati saranno resi disponibili alle seguenti categorie di incaricati che li tratteranno per i suddetti fini: addetti al customer service, addetti alle attività di marketing, addetti al confezionamento. Lei può in ogni momento e gratuitamente esercitare i diritti previsti dall’articolo 7 del D. lgs. 196/2003 e cioè conoscere quali dei suoi dati vengono trattati, farli integrare, modificare o cancellare per violazione di legge o opporsi al loro trattamento scrivendo a: Cantieri Creativi srl, via Francesco Cocco Ortu 120, 00139 Roma.

Accetto

Data, ...................................

52

Ippocampermag #uno

Firma …………………………………………


Ippocampermag

Libri

Intrattenimento

I L G I O C O D ELL' AN G ELO

di Carlos R u iz Z afón

L’Ombra del vento” esce Lo scrittore spagnolo divenuto famoso grazie al passaparola sul suo libro “L nuovamente nelle librerie con “IIl gioco dell’angelo”. Nella tumultuosa Barcellona degli anni Venti, il giovane David Martín cova il sogno di diventare uno scrittore. La sorte inaspettatamente gli offre l'occasione di pubblicare un suo racconto e da quel momento la sua vita inizierà a esporlo come mai prima di allora a imprevedibili azzardi e travolgenti passioni, crimini efferati e sentimenti assoluti, lungo le strade di una Barcellona a volte familiare, ma spesso sconosciuta e inquietante, dai cui angoli fanno capolino luoghi e personaggi che i lettori de "L'ombra del vento" hanno già imparato ad amare. Quando David accetterà la proposta di un misterioso editore, cioè quella di scrivere un'opera immane e rivoluzionaria, destinata a cambiare le sorti dell'umanità, non si renderà conto che, al compimento di una simile impresa, ad attenderlo non ci saranno soltanto onore e gloria. Con il suo solito stile scintillante, Zafón torna a indagare tra i misteri del Cimitero dei Libri Dimenticati, costruendo una storia in cui la passione per i libri, la potenza dell'amore e la forza dell'amicizia si intrecciano ancora una volta in un connubio irresistibile.

Musica

G R A N D I C O N C E R T I P E R L ’ E S T A T E 2 0 09 Sono Roma e Milano le città scelte dai Depeche Mode e dagli U2 per i lori concerti italiani. I Depeche Mode si esibiranno a Roma il 16 giugno e a Milano il 18 giugno. Mentre gli U2 saranno prima a Milano il 7 e l’8 luglio per poi suonare a Roma il 3 agosto.

Cinema

A N G LE E A LLA BI E N N A LE D I V E N E Z I A

Sarà Ang Lee il Presidente della Giuria Internazionale della 66° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica “Biennale di Venezia”, è quanto è stato deciso dal consiglio d’amministrazione della Biennale. Nelle opere di Ang Lee è la cultura cinematografica tra Oriente e Occidente che dialoga e che gli ha valso molti riconoscimenti negli ultimi anni, tanto da essere una dei registi più premiati al mondo. Alla Mostra di Venezia ha vinto già due Leoni d’oro con “Brokeback Mountain” (2005) e con Lussuria (2007). L’appuntamento è quindi dal 2 al 12 settembre per la 66° edizione del concorso con Ang Lee che assegnerà il Leone d’oro e gli altri premi ufficiali.

Ippocampermag #uno

53


Ippocampermag

Bollettino

Bollettino del viaggiatore

A u t o v e l o x. Sul sito della Polizia di Stato (www.poliziadistato.it) nella sezione "stradale" è presente l'elenco aggiornato delle postazioni fisse di apparecchiature autovelox. Tutor. L'elenco delle postazioni "tutor" (controllo elettronico della velocità con sistema tutor), è consultabile sul sito delle Autostrade per l'Italia (www.autostrade.it)

Cantieri aperti. Per sapere se ci sono cantieri aperti lungo il vostro percorso, collegatevi al sito delle Autostrade per l'Italia. Traffico. Isoradio, il canale Rai di Pubblica Utilità che trasmette in tutta Italia sulla frequenza Fm 103,3 (103,45 a Roma e 103,2 a Milano) per conoscere la situazione del traffico in tempo reale. Numeri telefonici utili

Informazioni sul traffico: 1518 Corpo Forestale dello Stato: 1515 Vigili del Fuoco: 115 Guardia Costiera: 1530

Un po' di NORME in fatto di…

Portacicli

La Disposizione del Ministero dei Trasporti del 27 Novembre 1998, prevede, in sintesi, che i portacicli amovibili installati posteriormente ai veicoli non richiedono alcuna trascrizione sulla carta di circolazione del veicolo, e conferma i doveri del conducente, quali: la responsabilità di garantire la visibilità della targa e dei dispositivi di illuminazione posteriori, il corretto montaggio dell'accessorio e il posizionamento del carico.

Verande

A norma di legge, l'applicazione di una veranda o tendalino sul fianco del veicolo deve, nel caso che l'installazione aumenti la larghezza complessiva del veicolo, essere anno54

Ippocampermag #uno

tata sul libretto di circolazione. L'interpretazione della norma vigente sembra però variare in funzione della Regione in cui ci si trova, meglio leggere la Circolare Ministeriale prot. 1823 del 15.05.02 per togliere ogni dubbio.

Uso dell'autoradio e della televisione a bordo di autoveicoli

Non sono previsti il pagamento del canone di abbonamento all'autoradiotelevisione e della tassa di concessione governativa concernente l'abbonamento di cui alla legge 15 Dicembre 1967, N. 1235, come stabilito dalla legge 27.12.1997, detta finanziaria 1998.


AREE DI SOSTA IN ITALIA

Ippocampermag

mag

In questa sezione sono elencati, suddivisi per regioni, i luoghi che in Italia meglio si prestano ad accogliere veicoli quali camper e caravan. Le aree di sosta hanno servizi essenziali, capienza generalmente contenuta, prezzi appetibili per il turista itinerante che non cerca tutti comfort di un campeggio, oppure si tratta di semplici parcheggi dove sostare o trascorrere la notte.

In questo numero vengono riportate le aree di sosta di Lazio e Umbria.

foto: Daniela Agrimi

Nel prossimo numero Ippocampermag pubblicherĂ  le aree di sosta di Toscana e Marche.


www.ippocamper.it

m Ippocamper è anche on line con il nuovo sito, un completo restyling che ti accompagnerà nel mondo del plain air con tutte le novità e le occasioni su camper, equipaggiamenti e accessori.

Lasciati condurre nella nostra ricca gallery fotografica tra camper nuovi e usati, con schede e prezzi di ogni modello. Nel market potrai scegliere tra i tanti accessori indispensabili per chi ama la praticità e il comfort e nella sezione dedicata al Quicklift (1 e 2 evolution) all’EasyRail troverai i dispositivi che Ippocamper ha creato per rendere facile e possibile la vita da camperista per i disabili. Se poi desideri essere sempre aggiornato non perdere la rubrica dedicata ai principali eventi, di Ippocamper e non, con le indicazioni di luoghi e date di fiere e raduni per camperisti.

www.ippocamper.it

mag

Ippocampermag è una rivista a diffusione gratuita. Se vuoi riceverla a domicilio compila il form che trovi su questo numero a pag.52 o sul sito web: www.ippocamper.it/mag/abbonamenti Oppure scaricala in formato digitale su: www.ippocamper.it/mag


n1_giugno2009.qxp:Layout 1

8-07-2009

8:03

Pagina 1

Ippocampermag

Aree di sosta di LAZIO e UMBRIA

AREE DI SOSTA

LAZIO Frosinone Alatri (FR) - Parcheggio sterrato, gratuito, pizzeria La Favola, via Allegra 29, tel. 0775 442656. Anagni (FR) - Cimitero o carabinieri, servizi, illuminato, gratuito, a 5 minuti dal centro, 50 posti, carico di acqua potabile e lo scarico delle acque usate. Anagni (FR) - A 6 Km da Anagni, azienda agricola Colle Loiso, apertura annuale, illuminato, elettricità, servizi per turisti, 15 posti, a pagamento, carico di acqua potabile e lo scarico delle acque usate, preavvisare allo tel. 0775 726709. Campoli Appennino (FR) - Piazza Umberto 1, area attrezzata per la sosta di camper e caravan, dove è possibile usufruire di acqua potabile e luce elettrica (gratuitamente). Casamari (FR) - Abbazia, parcheggio gratuito, con acqua. Cassino (FR) - Parking Europa in via Avignone 5, zona periferica ma ben segnalata, a pagamento (camper con due persone € 9.50, persone supplementari € 1 cad., bambini da 3 a 10 anni 0.50 centesimi, Camper Service con sosta € 2.50, senza sosta € 5, carico acqua € 2.00, attacco luce € 3.00), recintata, custodita, non adatta a chi cerca la tranquillità; area pic-nic, parco giochi, servi-

zi, tel. 0776 22059. Castro dei Volsci (FR) - Ristorante Re Artù in via Fosso 35, Loc. S.Sosio. Dotata di servizi per i turisti. Ceccano (FR) - In via Via G. Matteotti, vicinissimo al centro della città, parcheggio gratuito, carico di acqua potabile e lo scarico delle acque usate. Certosa di Trisulti (FR) - La Certosa, ottimo punto sosta (acqua minerale nella vicina fontanella). Civitavecchia di Arpino (FR) - Ozium Camping, sosta gratuita diurna, a pagamento se si sosta di notte. Adiacente all'Acropoli di Arpino. Carico di acqua potabile e lo scarico delle acque usate, area attrezzata per i turisti. Tel. 0776 849601 - 0776 848581, Cell. 339 5866376. Ferentino (FR) - Parcheggio per circa 30 camper, recintato, con possibilità di rifornimento acqua, scarico wc nautico o a cassetta, servizio bar, ristorante, Villa Adriana, Via Casilina Km. 73,200, 03013 Ferentino (FR), tel. 0775 246635 - 338 1475484 - 329 2982480. Fiuggi (FR) - In via delle Felci, segnalata, area attrezzata per turisti gestita dal camping adiacente, € 7,75/24h, illuminazione. Carico di acqua potabile e lo scarico delle acque usate. Frosinone (FR) - Carman, via Monti Lepini 1, tel. 0775 270927. Carico di acqua potabile e lo scarico delle acque usate. Frosinone (FR) - Stazione di servizio AGIP Canarino, via Monti Lepini 112 (appena usciti dall'autostrada, è la prima a destra verso il centro), disponibile per sosta notturna e rifornimento idrico. Pico (FR) - Agriturismo Vammartino, SS 82 in direzione Itri, un chilometro prima del paese. S. Giovanni Incarico (FR) - In via Civita, nella riserva naturale del lago di S. G. Incarico, pizzeria Punto Lago, con carico acqua. Strangolagalli (FR) - Comunale, attrezzata per turisti e camper, gratuita, in via Roma, illuminata, tel. Comune 0775 978204. Tecchiena (FR) - Parcheggio gratuito, c/o ristorante-pizzeria La Favola, via Allegra 29, tel. 0775 442656, rifornimento idrico.

Latina Borgo Faiti (LT) - Area di sosta c/o il Museo di Piana delle Orme. 25 posti riservati ai camper, dotata di acqua e pozzetto di scarico, non c'è allacciamento elettrico. Esperia (LT) - Parcheggio tra i ruderi del castello e il Santuario della Madonna delle Grazie, tranquillo (acqua), seguire le indicazioni per il campo sportivo. Fondi (LT) - Sulla Via Flacca, provenendo da Sud prendere uscita Terracina Sud, prima del tunnel del Monte Giove. Carico e scarico, ombreggiata, a pagamento (€ 10/gg). Fossanova (LT) - Abbazia Via marittima – Frazione Fossanova, Priverno 04010. Solo carico acqua. Gaeta (LT) - Piazza del Mercato e della stazione, a circa 500 mt. dal lungomare. Solo carico. Piazzale in parte a pagamento e in parte gratuito. Non custodito, sosta non consentita il mercoledì per mercato. Gaeta (LT) - Via Munanzio Planco - In direzione della 'montagna spaccata', nel vecchio parcheggio Nato, a pagamento da 1/5 a 30/9 (€ 1/h). Unico parcheggio in Gaeta privo di divieto di sosta a veicoli con altezza superiore a 2 m. Latina (LT) - Stazione di servizio Esso sulla SS 148 Pontina direzione Terracina, al Km 74.300, circa 20 posti camper, area attrezzata per i turisti. Lido di Latina (LT) - Campeggio Poseidon. Dalla Sp 106 imboccare via Acciarella, sempre dritto, il camping è sulla destra, Tel 0773 648073. Lido di Latina (LT) - Santini Agostino, via Lungomare 54, ristorante pizzeria Alta Marea, piazzole delimitate ed ombreggiate su prato, allaccio elettrico, docce gratuite, lavelli per stoviglie e biancheria, pozzetto di scarico, rifornimento idrico, in parte riservata per i possessori di cani. Minturno (LT) - In località Marina di Minturno, via Recillo, a 50 m dal mare, in area recintata, illuminata, carico acqua, allaccio elettrico, gradita prenotazione e tel. 338 9030755. Pontinia (LT) - Agriturismo Pegaso Club Centro Agrituristici Pontino, via Casanello, tel. 0773 850337, 20 posti a pagamento su prato e terra battuta, illuminazione, elettricità, preavviso 1 settimana. Ippocampermag #uno

1


n1_giugno2009.qxp:Layout 1

8-07-2009

8:04

Pagina 2

Ippocampermag

Aree di sosta Lazio

S.Felice Circeo (LT) - Sosta camper La Rosa dei Venti, viale Europa 9/A, a 50 metri dalla spiaggia libera, parzialmente ombreggiata, pianeggiante, stagionale, custodita, elettricità, a pagamento, carico e scarico, si consiglia la prenotazione, tel. 338 2229085. S.Felice Circeo (LT) - Circeo Camper, viale Europa 1, di fronte allo stabilimento balneare Lido Circeo Darsena, a pagamento, apertura Aprile-Ottobre, elettricità, docce (a pagamento), illuminazione, ombreggiata, sorvegliata, tel. 338 5951858. S.Felice Circeo (LT) - Piazza Italo Germini, comunale, centrale, vicino al parco giochi, nello spazio verde a fianco della piazza (nella quale vige il divieto), immersa nella pineta, a pagamento (€ 10/24h), servizio navetta gratuito per la spiaggia. Sabaudia (LT) - Adiacente alla caserma Piave, dal lungomare all'altezza dell'Hotel Oasi verso la città, a pagamento con biglietti da acquistare in centro. Sermoneta Valvisciolo (LT) - Parking dell'Abbazia di Valvisciolo, con possibilità di rifornimento acqua, gratuito, non custodito, apertura annuale. Sperlonga (LT) - Camping Copacabana, tra Sperlonga e Gaeta, percorrendo la strada SS 213 verso Gaeta, dopo la galleria sulla destra, a pagamento (€ 22/giorno con scarico ed elettricità - il carico si paga a parte), solo periodo estivo. Terracina (LT) - In loc. Porto Badino, sulla banchina del canale, pochi posti ma tranquilli, dalla statale a nord di Terracina al semaforo a sinistra e all'incrocio a sinistra. Prima del ponte svoltare a destra. Terracina (LT) - Camping Badino, loc. Porto Badino, tel. 0773 764430, agevole carico e scarico.

Rieti Amatrice (RI) - All'uscita da Amatrice sulla strada per l'Aquila, in via Picente, di fronte al campo sportivo, gratuito, a 300 mt dal centro del paese, vicino al comando forestale. Amatrice (RI) - Sei km dopo Amatrice, in località Retrosi, 200 metri a sinistra dopo l'uscita del paese; a pagamento (sosta € 8.00, carico e scarico € 5,00, doccia calda € 2

Ippocampermag #uno

3,00). La sosta comprende: parcheggio attrezzato, illuminazione, area barbecue, vendita prodotti propri, carico e scarico, lavatoio stoviglie ed indumenti, area giochi per bambini. Si accettano "amici" a 4 zampe, e tende. Tel. 0746 825071. Antrodoco (RI) - Via Lungovelino, nel Centro Storico, area attrezzata per turisti gratuita. Antrodoco (RI) - Area attrezzata per turisti gratuita, carico e scarico. Vicino al Palazzetto dello Sport. Bocchignano (RI) - Nei pressi dell'abitato, a destra verso l'arco d'ingresso. Area attrezzata per turisti gratuita, illuminata, carico e scarico. Borgorose (RI) - Camper service per il carico di acqua potabile e lo scarico delle acque usate in area comunale. Castel di Tora (RI) - In via Turanense, loc. Bivio tra Castel Di Tora e Monte Antuni, all’interno della Riserva Naturale Monte Navegna e Cervia, in riva al Lago Turano; comunale, illuminata, 15 posti, a pagamento (€ 5 sosta ed elettricità), servizi, tel. 0765 716313 - 0765 716363. Colle di Tora (RI) - Parcheggio a pagamento (€ 5/24h), in via M. Letizia Giuliani, località Spiaggette. In riva al lago, 13 piazzole, carico acqua, scarico dalle 8.30 alle 9.00. Colle di Tora (RI) - A 200 metri dal lago, a pagamento in estate, tranquillo, posti assegnati 15, senza elettricità, carico acqua, per lo scarico la mattina viene un addetto del comune. Farfa (RI) - Nel parcheggio situato di fronte all'entrata dell'Abbazia di Santa Maria, fornito di acqua e pozzetto di scarico gratuiti. Fiumata (RI) - Ampio parcheggio a fianco della strada provinciale vicino al distributore. Asfaltato, illuminato, pianeggiante, gratuito. Possibile il rifornimento di acqua grazie alla fontanella pubblica. Greccio (RI) - Santuario Francescano area attrezzata per turisti, illuminata, carico e scarico. Tel. 0746 750640 (ufficio turistico), uscita A1. Leonessa (RI) - Adiacente al centro storico e ai carabbinieri, Area attrezzata per turisti gratuita, illuminata. Montenero Sabino (RI) - Agriturismo

Circolo di Campagna Wigwam Le Streghe di Montenero, loc. Scrocco, tel. 0765 324146, sosta per 6 mezzi su prato, a pagamento (€ 10/persona, gratis per i clienti del ristorante), servizi, max 48h, preavviso un’ora. Montopoli (RI) - In loc. Bocchignano, fuori dal centro abitato, area attrezzata per turisti, illuminata. Via Francesco Crispi, 02016. Montopoli (RI) - Nel parking Porta Urbica, in apposito settore, area attrezzata per turisti, illuminata, carico e scarico. Poggio Bustone (RI) - Dopo il paese seguire Sp 2 area presso il convento S. Francesco. Acqua. Piazzale Missioni Francescane, 02018. Rieti (RI) - In via Fonte Cottorella, 10 posti, a 100 mt dal centro storico. Area attrezzata per turisti, carico e scarico. Terminillo (RI) - A quota 1600 mt. slm, tranquillo, a 300 m. dal centro del paese, acqua, gratuito. Torricella in Sabina (RI) - Via G. Marconi. Parcheggio panoramico, pavimentato, pianeggiante, illuminato, gratuito. Possibilità di rifornimento acqua.

Roma Albano Laziale (RM) - In piazza Guerrucci, via Riccardo Lombardi, Posta e campo sportivo. Area attrezzata per turisti gratuita, illuminata, carico e scarico. Allumiere (RM) - Aagriturismo Tenuta Farnesiana in Via Farnesiana. Accessibile da Via Aurelia km 84.100 seguendo le indicazioni per il Borgo della Farnesiana. L'area di sosta è gratuita e non attrezzata, circa 20 posti e molto spazio immerso nella natura. Anguillara Sabazia (RM) - Nel Play Park, parco divertimenti con piscina, minigolf e zona barbecue sul lago di Bracciano, zona Vigna di Valle, 30 Km a Nord di Roma, tra Cassia ed Aurelia, tel. 339 4979599, apertura annuale, a pagamento (€ 12/notte inclusa elettricità), carico e scarico acque. Bracciano (RM) - Camping Azzurro, via Settevene Palo, tel. 06 99805050, camper stop € 11,00 periodo 1/4-31/5, € 13 periodo 1/6-30/9, escluso Luglio-Agosto. Canale Monterano (RM) - Mmaneggio


n1_giugno2009.qxp:Layout 1

8-07-2009

8:04

Pagina 3

Ippocampermag

da Caino, nei pressi della Riserva Naturale di Monterano, SP Braccianese-Claudia Km 34, tel. 06 9964137 - 330 836637, servizi, area pic-nic, barbecue. Canale Monterano (RM) - Comunale, gratuito, nelle immediate vicinanze del Centro Visite del Parco Naturale di Monterano, carico e scarico acque. Castel Gandolfo (RM) - Parcheggio del campo sportivo e della scuola media comunale, con agevole camper service, in via Fontana Vecchia. Può essere utilizzato anche per la sosta notturna. Castel Gandolfo (RM) - Uscita 23 dal G.R.A., in direzione Castel Gandolfo Lago. L'area è in riva al lago, sotto al palazzo Vaticano. Spiaggia privata, ristorante, pizzeria. 15 piazzole fornite di acqua ed elettricità, scarico poco distante, a pagamento (€ 15,00 a notte), apertura annuale, tel. 06 9361400. Castel Madama (RM) - Empolum Sporting Club, via Empolitana Km 6.800, acqua (e camper service poco lontano), uscita Castel Madama della A24 RomaL'Aquila. Cerveteri (RM) - Approdo Etrusco, in via Furbara Sasso 110 km. 4,100, 30 posti, acqua, elettricità, a pagamento (€ 8.00/24h, solo scarico € 2.00), tel.06 99079126 - 339 6987645 - 339 2766949 - 339 3944026. Ciampino (RM) - via Doganale,1. Parcheggio su prato, carico e scarico, acqua e allaccio elettrico, a pagamento (sosta € 10/24h, elettricità € 2/24h). Civitavecchia (RM) - Marina di Civitavecchia, a pochi metri dall'ingresso principale del porto (Imbarchi Sardegna), dalla spiaggia del Pirgo, dalle stazioni ferroviaria e dei bus per il parco acquatico. Civitavecchia (RM) - Uscita di Civitavecchia nord, a 200 metri direzione centro. Sosta 24 h con scarico e carico acqua. Frascati (RM) - In via A. Mancini, parcheggio FFSS, pianeggiante, silenzioso e illuminato. A pagamento: € 4/24h feriali, € 20 sabato e festivi. Frascati (RM) - Parcheggio stazione di Frascati, a pagamento, illuminato, tranquillo, adiacente caserma Carabinieri, a cento metri dal centro.

Genazzano (RM) - CTE Santo Pietro (Agriturismo e Centro Equestre), in appositi spazi per la sosta di camper e caravan. Genzano di Roma (RM) - Carico e scarico nella stazione di servizio Q8, con possibilità di sosta notturna nel parcheggio adiacente Guidonia Montecelio (RM) - Camper service in loc. Collefiorito, centro commerciale, con scarico e carico gratuito, con possibilità di parcheggio, diurno e notturno, nelle vicinanze. Ladispoli (RM) - Area di sosta Oasi Torre Flavia, a nord di Ladispoli da 300 posti camper: percorrere via Roma Loc. Torre Flavia superando i campeggi. In riva al mare con accesso sulla spiaggia, fondo erboso, a pagamento (€ 6 mattino, € 6 pomeriggio, € 6 notte, € 3 per l'elettricità, € 3 per il carico di acqua). Tel. 3282594449 0699144060. Fax 0699144060. Lunghezza (RM) - Isola verde, vicini al Circolo Sportivo Verde Oasi. Via Lunghezzina, 75 - 00010. Tel 06 2262788 338 8756190. Fax 06 2262788 Marino, Loc. Frattocchie (RM) Camper service, con carico e scarico a pozzetto, al distributore Esso al km 1 della Via Nettunense, direzione Nettuno, in località Frattocchie, Comune di Marino. Montelivata (RM) - Parcheggio negli spazi oltre gli impianti verso il Monte Autore. Montopoli in Sabina (RM) - Parcheggio a terrazze in prossimità dell'Ufficio Postale. Carico/scarico acqua, con rubinetti separati per risciacquo cassetta e per carico acqua. Griglia unica per grigie e nere. Nettuno (RM) - SS Nettunense Km 29, nel Camping Sun Set, camper-stop 19:0010:00 al costo delle sole persone (piazzola gratis), escluso 10-24 Agosto. Nettuno (RM) - via Palestrina 9, area recintata e custodita, su ghiaia, allaccio elettrico, carico e scarico, a pagamento (sosta € 10/gg, elettricità e carico acqua € 5), tel. 349 4541981. Palestrina (RM) - Area attrezzata per turisti a ridosso del centro storico, nel parcheggio della ex stazione Cotral, in via della Martuccia - 00036. Pomezia (RM) - Dr. Alberto Barbieri, in via Pontina 18, camper service gratuito per il

carico di acqua potabile e lo scarico delle acque usate. Roma (RM) - Romaporto2000, in via Ardeatina 850/b, a pagamento (€ 12,91/24 h al 2/2000), illuminata, servizi, navetta per la linea metropolitana, tel. 06 50512883. Roma (RM) - Rimessaggio e Centro Vendita LGP, in via Casilina 700, a pagamento (€ 15/notte corrente inclusa; € 12 con riduzioni), custodita, illuminata, bus per il centro, tel. 06 427518. Roma (RM) - Rimessaggio e parcheggio Centocelle, in via Centocelle 110 angolo via Salvemini/via Pierozzi, custodita, illuminata, servizi, bus e metropolitana per il centro, tel. 06 24406944. Roma (RM) - Parking Le Terrazze, in Via di Fioranello 170, uscita 24 del G.R.A., direzione Santuario Divino Amore. Area attrezzata per turisti, con carico e scarico acque. Roma (RM) - Uscita 7 del GRA Castelgiubileo Km 23,00 Roma 00138. Tel 06 8888451. Roma (RM) - Parcheggio Tor di Valle, dal GRA uscita Ostiense, direz. Roma, altezza ippodromo, area segnalata. Via dell'ippodromo di tor di valle, 1 00144 Roma. Tel 06 5204899 - 339 7779491. Fax 06 52798420. Roma (RM) - Custodito c/o Holiday Center su via Pontina km 14.500, a pagamento, illuminato, bus, tel. 06 50715045070036. Roma (RM) - Rimessaggio Prato Smeraldo, zona EUR, in via di Tor Pagnotta 424 angolo via Ardeatina, uscita 24 del GRA. Sorvegliato, illuminato, a pagamento (€ 14 sosta e scarico e carico, € 16 con corrente, € 5 in caso di solo scarico e carico). Roma (RM) - Azienda Agricola Agrituristica, via Sacrofanese 25, loc. Montecaminetto, tel. 06 33615290, 15 posti, € 5 a persona, illuminata, elettricità, servizi, prenotare. Roma (RM) - Rimessaggio Tor di Valle, sorvegliato, elettricità, a pagamento (sosta € 18, elettricità € 3), tel. 06 5204899. Roma (RM) - Planet Camper, G.R.A. Km 23.00, uscita 7, Castel Giubileo n° 2350, custodita, apertura annuale, elettricità, carico e scarico, a pagamento (€ 15/gg, + 5 € di tessera). Tel. 06 8887634. Ippocampermag #uno

3


n1_giugno2009.qxp:Layout 1

8-07-2009

8:04

Pagina 4

Ippocampermag

Aree di sosta Lazio

Subiaco (RM) - Parcheggio del Monastero di Santa Scolastica: provenendo da Subiaco dopo il Monastero, sulla sinistra. Recintato, illuminato, in leggera pendenza, no acqua no scarico. Terracina (RM) - In loc. Fondi, area di sosta del ristorante Il Pomodoro. Circa 25 posti, comodo pozzetto per lo scarico e molte fontanelle per il carico dell'acqua. A pagamento (€ 10/gg). Tivoli (RM) - Centrale, nei pressi dell'ospedale cittadino, accessi da Via Acquaregna e da Via Roma, illuminato e tranquillo, possibilità di carico e scarico acque. Tivoli (RM) - Sulla Via Empolitana, all'ingresso della città provenendo dal casello di C. Madama della A24. Nei pressi del cimitero cittadino, poco illuminato ma tranquillo, gratuito, fontanella d'acqua. Tivoli (RM) - Agriturismo La Cerra, Da Tivoli percorrere viale Cassiano, sempre dritti per 6 Km - Strada San Gregorio da Sassola Km 6,800, tel. 0774 411671, illuminazione, bus per il centro, apertura annuale, a pagamento, docce calde a pagamento. Tor San Lorenzo - Ardea (RM) Caravan Park, da Torvaianica 10 km in direzione Anzio, di fronte al villaggio Vela Bianca, al n° 133, elettricità, tel. 06 9103712. Torrita Tiberina (RM) - Piazza Don Agostino Mancini. Parcheggio asfaltato, illuminato, pianeggiante, gratuito, panoramico. Torvaianica (RM) - In Piazza del Mercato, gratuito, illuminato, con acqua, al centro del paese, no martedì mattina per mercato. Trevignano (RM) - Percorrendo la strada lungo il lago, girare a destra per Via degli Asinelli, dopo 50 metri a destra. A pagamento dal 15/6 al 15/9. Trevignano (RM) - Camping Smeraldo Trevignano, lungo il lago Via dell'Acquarella 13. Tel. 06 9985180 - 06 9985146, € 10.33/notte camper e 2 persone, € 2.58 persona in più. Vallepietra (RM) - Parcheggio a pagamento (€ 10/gg) di fronte al percorso a piedi che va al Santuario. Velletri (RM) - Agriturismo Il Pratone, via dei Laghi, loc. Pratone, tel. 06 9633256. 4

Ippocampermag #uno

Velletri (RM) - Da Roma sulla SS 217 per Velletri, dopo il bivio Nenni girare a sinistra in via dei Pratoni del Vivaro. Via dei Pratoni del Vivaro, Km 1.

Viterbo Acquapendente (VT) - Agriturismo Buonumore - Al Km 130 della SS2 'Cassia' tel. 0763 733508 – 348 5729693, 3 km prima della cittadina provenendo da Viterbo, a pagamento (€ 30). Acquapendente (VT) - Area per camper, con carico e scarico acque, a pagamento in Riserva Monte Rufeno. Acquapendente (VT) - Area per camper comunale, gratuita, illuminata, su asfalto e scarsamente ombreggiata, a 250 mt dal centro storico. Bagnaia (VT) - In Piaz.le Calisti, tranquillo, vicinissimo al centro, livellato, gratuito, con carico e scarico acque, vicino a Viterbo. Bagnoregio (VT) - All'ingresso del paese provenendo da Montefiascone, pochi metri dopo il cimitero a destra, gratuito. Bagnoregio (VT) - A 15 km da Bolsena, molto ampio ma non pianeggiante, a pagamento (5 €/giorno o frazioni di giorno). Il parcheggio non è accessibile il lunedì dalle 6.00 alle 15.00 per mercato. Barbarano Romano (VT) - A 500 mt. circa dall'ingresso per la necropoli di San Giuliano, con vasta area di sosta con zona pic-nic e barbecue. Barbarano Romano (VT) - Sulla sinistra della SP 42 in direzione di Blera. Parcheggio con fondo in ghiaia, illuminato, pianeggiante, gratuito. Possibilità di rifornimento di acqua. Blera (VT) - In area a pagamento, non custodita, in via Monte Romano, direzione Ovest, fra il deposito bus A.CO.TRA.L e lo stadio. Elettricità, illuminata, tel. Pro Loco 0761 470418. Bolsena (VT) - Dalla cassia a sinistra, da Viterbo a destra nel viale centrale fino alla rotonda a destra il parcheggio si trova sulla destra. Lungolago Diaz - 01023. Bolsena (VT) - Parcheggio per camper 'Guadetto' all'incrocio tra viale Cadorna e via

della Chiusa, segnalato, a due passi dal lago, elettricità, a pagamento (€ 13/24 h con carico e scarico, oppure € 10,00 solo carico e scarico), a 20 km da Orvieto, tel. 0761 798972 - 335 892418 - 347 4197296. Bolsena (VT) - In riva al lago, tranquillo e ombreggiato, 50 metri prima dell'area camper Guadetto, a pagamento (1 €/ora, 5 €/giorno). Bolsena (VT) - Agricampeggio Le Calle, uscendo da Bolsena (2 Km ca) sul lungolago a destra in direzione Marta. Pianeggiante, a 100 mt dal lago, carico e scarico molto comodo, allaccio elettrico, bagni e docce calde, olio, vino e prodotti agricoli. A pagamento (€ 12/gg tutto incluso). Bomarzo (VT) - Vicino al parcheggio del Parco dei Mostri, gratuito. Impossibile carico e scarico, senza elettricità. Canepina (VT) - Area comunale attrezzata per turisti, con possibilità di carico e scarico acque, zona artigiana in loc. Cornacchiola, segnalata, a circa 20 Km dal casello di Orte, SP Cenepinese Km 8,400. Canino (VT) - Uscendo dal paese verso nord, a destra in ampio parcheggio illuminato. Capodimonte (VT) - In apposita area in loc. Pajeto, in riva al lago di Bolsena, campo sportivo, a 2 km dall'abitato uscendo dal paese in direzione Valentano, appena dopo il campeggio, a pagamento (€ 10/24 h), giochi bimbi, bar, tavoli pic nic, tel. 339 6454920. Da Pasqua a Settembre. Capodimonte (VT) - Camping La perla del Lago, (lago di Bolsena) sulla spiaggia a 2,5 Km dal centro abitato, tel. 0761873128 3393256319, week-end camperisti (2 pernottamenti) € 26,00 a camper (no in alta stagione). Caprarola (VT) - Camping Natura, loc. Sciente Le Coste, a 200 mt dal lago di Vico e dal ristorante Bella Venere, a pagamento (€ 5 camper, € 5 persona, € 2,50 elettricità), apertura annuale. Cellere (VT) - La Gabella, ristorante Gabellino, SS Castrense 312 Km 24+250, tel. 0761 451304, sosta su prato, acqua. Civita Castellana (VT) - In nuovo parcheggio situato sotto la Rocca fuori dalle mura, gratuito. Civita Castellana (VT) - Area attrezzata per turisti, con carico e scarico acque, adia-


n1_giugno2009.qxp:Layout 1

8-07-2009

8:04

Pagina 5

Ippocampermag

cente al cimitero, 100 posti, illuminato, previsti servizi e docce, tel. Comune 0761 598127. Fabro Scalo (VT) - Area attrezzata per turisti, con carico e scarico acque, nel parking dello stadio e della piscina comunale, a 500 mt dal centro e 1 km dal casello della A1. Ischia di Castro Farnese (VT) - A Farnese, nel parcheggio Il bottino, nel centro storico, silenzioso. Lubriano (VT) - All'ingresso del paese a sinistra, con parco giochi bimbi, elettricità, acqua e pozzetto. Pianeggiante, chiusa con sbarra, ma non sorvegliata. Ticket in un circolo 300 mt prima dell'area a destra. Marina di Montalto di Castro (VT) Area comunale, illuminata, gratuita, su fondo erboso nella pineta di via Arbea, parallela al lungomare Harmine, a circa 200 mt dalla spiaggia, segnalata dalla locale Polizia Municipale; a pagamento dal 01/06 al 15/09: euro 10 di giorno, notte gratis. Montalto di Castro (VT) - Area La Pineta, direz. Pescina Romana da via Oleandri girare in via dei Pini poi in loc. Quercetti, infine in loc. Cavallo di Sotto, in fondo al parcheggio prendere la via sterrata a destra. A 100m dal mare Ombreggiata 20 / 30 posti, loc. Pescia Romana 01014. Tel 338 9411085 - 0766 898294. Montefiascone (VT) - Cantina di Montefiascone, via Grilli 2, 30 posti, gratuita, recintata, illuminata, elettricità, acqua, navetta per il centro, orari 7:30/19:00. Tel. 0761 826148. Montefiascone (VT) - Agriturismo Bella Cima, via Mosse 369, tel. 0761 826591, con piscina, giochi per bimbi, area barbecue, a pagamento (estate € 15, inverno € 12, con allaccio elettrico incluso). Pescia Romana (VT) - Area attrezzata per turisti, con carico e scarico acque, al km 118,500 della SS 1 Aurelia, in loc. Marina di Pescia Romana, da Pasqua a Settembre, custodita, a pagamento, elettricità. Pescia Romana (VT) - Campeggio Club degli Amici, € 15,00 a camper, tutto compreso (carico, scarico, elettricità, wc, docce, ecc.). Proceno (VT) - Agriturismo Fattoria Franciola, loc. Franciola 5, tel. 0763 710035, servizi, illuminazione, elettricità. Riva dei Tarquini (VT) - Area attrezzata

per turisti, con carico e scarico acque, dalla SS 1 Aurelia uscire al km.102,00 e proseguire a destra verso la zona camping, stagionale, a pagamento, elettricità. Ronciglione (VT) - Parcheggio sulla circonvallazione, centro storico, servizi e fontanella, chiusa il lunedì mattina. Ronciglione (VT) - Stazione FS o su sponda occidentale del lago di Vico, nel bosco, gratuito. San Lorenzo Nuovo (VT) - Agriturismo La Palombara, da Bolsena 3 Km prima di San Lorenzo - loc. Palombara 19, tel. 0763 727588, elettricità. Sutri (VT) - Sulla Via Cassia venendo da Roma, appena prima del paese, lato opposto dei resti archeologici. Parcheggio tranquillo. Tuscania (VT) - In Largo Quercette, Cimitero, con carico e scarico, allaccio elettrico presente ma non ancora funzionante, vicino al centro storico, gratuito. Tuscania (VT) - A destra della porta di accesso, sotto le mura medievali, parcheggio alberato e illuminato (acqua); servizi igienici nella rampa di accesso al vicino piazzale capolinea degli autobus extraurbani. Tel. Comune 0761 443374, tel. Polizia Locale 0761 443366. Vetralla (VT) - Piazzale S. Marco a lato della SS 2 Cassia. Ampio parcheggio asfaltato, illuminato, pianeggiante, gratuito. Vicino al centro storico. Possibilità di rifornimento acqua. Villa San Giovanni in Tuscia (VT) Adiacente alla zona artigianale, gratuito, non custodito, tel. Comune 0761 476476. Viterbo (VT) - Bed&breakfast Axia, in un uliveto di 3000 mq, a 900 metri dalle Terme dei Papi. L'area è presidiata, illuminata e recintata, fornita di energia elettrica, barbecue, forno a legna e tavoli. Uscita Terme della superstrada Orte-Viterbo. Viterbo (VT) - Valle Faul, parcheggio sterrato, 30 posti, in piano, illuminato, gratuito e tranquillo tranne il sabato causa mercato nella piazza superiore e affollamento di auto. Vitorchiano (VT) - Via Marconi, nei pressi dello stadio. Parcheggio a terrazze con fondo in ghiaia, pianeggiante, illuminato, gratuito. Pozzetto e rifornimento acqua.

AREE DI SOSTA

UMBRIA Perugia Agello (PG) - Agriturismo Ospitalità Rurale, via Case Sparse 8, Montemelino, tel. 075 841767 - 843606 e 0360 236092, 8 posti a pagamento su terra battuta, acqua. Assisi (PG) - Area per camper in loc. Santa Maria degli Angeli, 50 mt. davanti alla stazione, a pagamento (€ 1.50/h oppure € 15/24 h), custodita, ampia e tranquilla, bus per Assisi ogni 30', con servizi igienici, senza acqua né elettricità né scarico. Assisi (PG) - Sosta vicina al convento, a pagamento (€ 14/gg dalle 16:30 fino alla stessa ora del giorno dopo, oppure € 2/h). Sorvegliata ma non recintata, senza acqua e punto luce, con servizi igienici. Bastia Umbra (PG) - In via Rivierasca, di fronte alle Poste, 50 posti, gratuito, illuminato, servizi, a 10 km da Assisi e 20 da Perugia, tel. Pro Loco 075 8011493. Bettona (PG) - In viale della Rimembranza. A 100 metri dal centro storico, pianeggiante, panoramico, tranquillo, illuminato. Bevagna (PG) - Area comunale gratuita, non custodita, apertura annuale, sotto le mura a Nord in via Raggiolo, servizi, illuminata, 50 posti. Lo scarico è laterale, inagibile per chi ha lo scarico centrale. Bevagna (PG) - Agriturismo Il Giardino degli Elfi, fraz. Cantalupo, via Vocabolo le Pietre 151/a - tel. 0742 362014. Carico e scarico, elettricità, servizi igienici con doccia. Piscina (acqua salata, senza cloro, cuffia obbligatoria) e barbecue. A pagamento, prezzi variabili in base alla stagione. Campello sul Clitunno (PG) - Sulla SS3 Flaminia, 200 mt dopo le Fonti del Clitunno, a sinistra in direzione Sud, fondo parzialmente asfaltato, ombreggiato, con carico e scarico acque. Cannara (PG) - A 10 Km da Assisi, c/o Ippocampermag #uno

5


n1_giugno2009.qxp:Layout 1

8-07-2009

8:04

Pagina 6

Ippocampermag

Aree di sosta Umbria

impianti sportivi, a ridosso delle mura del paese, illuminata, 20 posti, ottimo carico e scarico, parco giochi bimbi, pista ciclabile, non custodita, fondo asfaltato. Cascia (PG) - In loc. Piani di Santa Chiara, SP 474, tel. 0743 755333 - 348 5076078. Acqua, scarico, elettricità. Posto molto tranquillo. Cascia (PG) - Parcheggio con carico e scarico acque, in piazzale Dante, vicino al centro storico. Cascia (PG) - Parcheggio La Molinella, ingresso paese e presso le scale mobili per il centro, acqua, pozzetto, servizi igienici, 14 posti, a pagamento diurno, gratuito di notte (€ 8/gg, incluso l'uso dell'area e delle scale mobili per accedere al paese). Cascia (PG) - Stazione di rifornimento Moretti, all’entrata del paese in direzione Roccaporena, a 2 minuti dal centro storico, servizio navetta, bar, gpl, posizione panoramica, con carico e scarico acque. Castel Viscardo (PG) - Parcheggio con carico e scarico acque nei pressi dell'imbarcadero. Castiglione del Lago (PG) - Parcheggio sterrato e alberato, sul lato Sud del paese, vicino al centro velico, gratuito. Castiglione del Lago (PG) - Parcheggio a lato della caserma della Polizia, alberato, tranquillo, vicino al lungolago. Castiglione del Lago (PG) - Parcheggio gratuito, poco ombrato vicino al campo da calcio. Cerreto di Spoleto (PG) - Sulla statale Valnerina, a Borgo Cerreto, fraz. di Cerreto di Spoleto, pianeggiante, con supermercato, distributore e piccolo parco giochi per bimbi nei pressi. Citerna (PG) - Parcheggio gratuito comunale, tranquillo anche per la notte. Mantenersi fuori dalle mura fino ad arrivare sotto il torrione tondo. Città di Castello (PG) - Agriturismo La Fontana del Boschetto, via Aretina 38, loc. La Fontana. Tel. 075 8550295 e 339 2879242, uscita della E45 Roma-Cesena direzione Trestina, elettricità, servizi, carico e scarico acque, docce. Città della Pieve (PG) - Di fronte alla Chiesa di S. Agostino, a 50 mt dalla porta della città, comodo accesso, tranquillo, panorama sulle colline umbro-toscane, gratuito, segnalato. 6

Ippocampermag #uno

Città di Castello (PG) - Parcheggio di piazzale E. Ferri (Ansa del Tevere), presso il Parco pubblico, scala mobile per il centro; uscita Nord E45, direzione centro e stadio; carico e scarico gratuiti. Colfiorito (PG) - Di fronte alla Caserma dei Carabinieri, con scarico gratuito, acqua ed elettricità. Per l’acqua e l’elettricità chiedere le chiavi della colonnina al bar di fronte alla stazione dei Carabinieri. Collestrada (PG) - Parking del Centro Commerciale Collestrada, via della Valtiera 181, tel. 075 5971652, gratuito, servizi, docce, apertura annuale. Corciano (PG) - Subito fuori il centro storico, parcheggio per sola sosta non attrezzato, a lato di via Lelio Giappesi. Costacciaro (PG) - Azienda Agricola Pian d'Isola, tel. 075 9170351, 20 posti su prato, elettricità, carico e scarico acque, a pagamento. Deruta (PG) - In via Verde Ramina, in un nuovo complesso che ospita un Centro Commerciale, Farmacia e Supermercato. Ampio, illuminato, tranquillo, anche se rumoroso a causa della vicina E45. Foligno (PG) - Parcheggio con carico e scarico acque, in via Monte Cucco, a Sud Ovest del centro, traversa di viale 16 Giugno che costeggia il fiume Topino, 50 mt a sud dell'incrocio tra viale 16 Giugno, via Arcamone, via F.lli Bandiera, seguire per zona sportiva. Gualdo Tadino (PG) - Area attrezzata per turisti, con carico e scarico acque, seguire indicazioni campo sportivo, si trova nel parcheggio di fronte alla Pamila, a 100mt dai carabinieri in via Perugia, Stadio Comunale, 50/100 posti. Gualdo Tadino (PG) - Piazza Federico II di Svevia. Parcheggio asfaltato e ombreggiato, gratuito, no giovedì per mercato. Scarico con griglia a terra e colonnina per WC chimico, carico acqua. Gubbio (PG) - Parcheggio con carico e scarico acque, Centro vendita 3C, in frazione Cipolletto Basso, tel. 075 9220125. Gubbio (PG) - Santuario S.Ubaldo, 4 km a nord, acqua. Gubbio (PG) - Ampio parcheggio sterrato, vicino all'ingresso posteriore dello stadio, dietro l'albergo, gratuito, servizio navetta gratuito

per il centro storico a 50 mt ogni 20 minuti. Gubbio (PG) - In via Bottagnone, tra via Da Vinci e via Venata. 80 posti, illuminato, tranquillo, a 800 metri dal centro, apertura annuale, a 50 metri fermata bus navetta per il centro, gratuito. Marsciano (PG) - Via Francesco Satolli. A 400 m. dal centro, tranquillo, pianeggiante, con parco giochi per bimbi, parzialmente illuminato. Monte Castello di Vibio (PG) - via Bartolomeo Jacopo della Rovere. 6 piazzole per la sosta, con scarico, acqua, illuminazione. Apertura annuale 24 ore su 24. Ufficio di Polizia Municipale tel.: 075 8780711. Montefalco (PG) - Area riservata ai camper sotto le mura del paese, due colonnine per carico e scarico (carico a pagamento) ed allaccio elettrico a pagamento (€ 1,00/h), servizi igienici con docce (a moneta). Montefalco (PG) - Area attrezzata in via Pascoli, segnalata, arrivando da Bevagna sulla destra, girare attorno al nuovo parking per pullman e auto, servizi, vicinissima al centro, gratuita. Monteleone di Spoleto (PG) - A ridosso del centro storico, tranquillo e spazioso, gratuito, fontanella, camper service poco visibile. Monteluco (PG) - A 8 km da Spoleto, tra i boschi, ottime possibilità di sosta. Acqua. Montone (PG) - Agriturismo Acquacalda, tel. 075 9306144 - 347 8902530, illuminata, elettricità, apertura annuale, 4 posti camper. Montone (PG) - Fuori dalle mura, in direzione del campo sportivo, elettricità, carico e scarico acqua, a pagamento € 8/gg. Nocera Umbra (PG) - Area sosta comunale con carico e scarico acque, in parte in ombra, a pochi passi dal centro storico, gratuita. Nocera Umbra (PG) - Provenendo da Gualdo Tadino, entrando in paese a sinistra, presso un supermercato, parcheggio con carico e scarico acque gratuito, non custodito, agibile tutto l'anno. Norcia (PG) - Porta Romana. Parcheggio a pagamento orario. Panicale (PG) - Piccola ma attrezzata area comunale per camper, 8 posti, a pagamento (€ 8/gg, frazionabili, acqua € 0,5, elettricità € 0,5), dotata di acqua, luce e scarico per wc. Passignano (PG) - Area verde sul lago Trasimeno, acqua, elettricità, servizi pubbli-


n1_giugno2009.qxp:Layout 1

8-07-2009

8:04

Pagina 7

Ippocampermag

ci (anche per disabili), 4 posti camper, a pagamento (€ 2/h dalle 8 alle 20, o € 12/24 h) scarico gratuito. Dal raccordo PerugiaA1, uscita Passignano ovest, alla fine del paese a destra, oppure Passignano est e ritorno verso il paese per 300 mt, sulla sinistra; rumorosa per la strada e la ferrovia. Perugia (PG) - Parcheggio del Bove, via Campo di Marte, gratuito, Carabinieri. Uscita E45 Perugia Prepo della RomaFirenze, seguire indicazioni per stazione FFSS e Cortona, a sinistra dopo distributore API, poi segnalazione del parcheggio dopo il distributore ESSO; oppure uscita Perugia Piscille, seguendo le indicazioni. Fondo sterrato (polveroso), molte auto di giorno. Perugia (PG) - Area attrezzata nell'area di sosta Tevere, lungo la superstrada E45 Ravenna-Roma, stazione di servizio Agip in direzione Sud e Fina in direzione Nord. Perugia (PG) - Area attrezzata gratuita per turisti, con carico e scarico acque, Centro Commerciale Collestrada, a 4 km dalla città, tra le SS 3 bis e 75. Tel. Consorzio Collestrada 075971652. Perugia (PG) - Area naturale presso B&B Il canto dell'usignolo, Via del Laghetto n.41. Recintato, su erba, disponibilità acqua, no scarico e servizi. Prenotare al 329 1563277. Pietralunga (PG) - Centro Turistico Candeleto, a 20 Km da Gubbio e da Città di Castello, stagionale, a pagamento, elettricità, tariffa CamperStop (prima notte € 10,00 ad equipaggio con acqua ed elettricità), aperto dal 01/04 al 04/11. Tel. 075 9460799 - Cell. 349 2621555. Pistrino (PG) - Area con carico e scarico acque nel parcheggio dello stadio. S. Feliciano (PG) - Imbarcadero, a nord del paese, ombreggiato, acqua, WC, scarico, gratuito. S. Giovanni Profiamma (PG) - Chiesa: da via Flaminia per Fano, 500 mt a destra dopo il campo da tennis, illuminato. S. Giustino (PG) - In ampio parking sterrato, gratuito, davanti al Palazzetto dello sport. Scheggino (PG) - Gratuito, tranquillo e pianeggiante, a circa 500 mt dall'ex camping; da Terni su SS 209 (via Roma) a fine paese a destra, passare il ponte sul Nera, poi a destra per 100 mt. Scheggino (PG) - Da Terni su SS 209 (via

Roma) a fine paese a destra, in ampio sterrato subito prima del ponte sul Nera, gratuito. Sigillo (PG) - Area attrezzata per turisti, in loc. Valdiranco, nel parco Regionale del Montecucco. Spello (PG) - Campo sportivo, sulla SS 75 direzione Assisi, segnalato, ottimo scarico e carico, asfaltato, illuminato, apertura annuale, 70 posti, a pagamento (€ 5.00/24h, oppure € 3.00 da 0.00 alle 12.00, e € 3.00 dalle 12.00 alle 24.00), acqua potabile a pagamento, tel. Comune 0742 300039. Spello (PG) - Carico e scarico acque, in P.za Kennedy, Porta Consolare (sosta non consentita). Spello (PG) - Aagriturismo Oliveto, loc. Capitan Loreto, strada provinciale interna direzione Assisi, servizi, elettricità, tel. 0742 301363, 50 posti, bus per il centro. Spoleto(PG)- A 800 mt dal centro, gratuita, tranquilla, illuminata. Pochi posti in ombra. In via dei Filosofi, vicino alla Comunità Montana: da Foligno su SS 3 uscita Spoleto (prima della galleria), poi direzione centro e poi a destra in direzione Acquasparta, 400 mt dopo la Coop a sinistra. Spoleto (PG) - Camping Il Girasole, in loc. Petrognano, € 10.00 in alta stagione per camper di passaggio o in sosta una notte; altrimenti gratuito. Spoleto (PG) - In via Nursina. Da Foligno su SS 3 uscire a Spoleto (prima della galleria), poi direzione centro sulla Flaminia, tenere la sinistra. A circa 150 mt dalla porta di accesso al centro a sinistra su via Nursina, in cima vi sono piccoli parcheggi a destra nei pressi del cimitero, gratuiti, tranquilli per la notte. Spoleto (PG) - Nei pressi della statale (Strada Romana), nel parcheggio "1", servizi igienici, fontanella con acqua potabile, sosta a pagamento (€ 5/gg) Spoleto (PG) - Nel parcheggio a sud della città di fronte a chiesa di S.Pietro. Da Foligno su SS 3 dopo la galleria entrare in Spoleto, poi subito a destra su ampio prato. A pagamento diurno. Spoleto (PG) - Ospedale (a pagamento durante fiere/festival). Todi (PG) - Nel parcheggio per auto, bus e veicoli ricreazionali a Porta Orvietana. Per i camper ci sono circa 16 posti e camper service (chiamare il custode del parcheggio),

bagni, prese per l'acqua, niente ombra. Si accede alla città con un comodissimo ascensore. Parcheggio vietato il sabato dalle 7 alle 14. Lo scarico ha un pozzetto centrale non raggiungibile per camper con scarico laterale. Todi (PG) - In tranquillo parcheggio sterrato, ombreggiato e illuminato, a fianco del Tempio della Consolazione, acqua. Todi (PG) - In frazione Pian di San Martino, lungo la E45, uscita Todi-Orvieto, direzione Orvieto sulla SS448, parcheggio sterrato nella zona sportiva, di fianco ai giardini con parco giochi, fontana, panchine, tavoli, semiombreggiato, tranquillo punto di appoggio per il pernottamento, gratuito. Todi (PG) - In via A.Menicali (7-20, no feriali, acqua). Torgiano (PG) - Parcheggio con carico e scarico acque, campo sportivo comunale, segnalato, molto spazioso, gratuito. Trevi (PG) - Area attrezzata per turisti, con carico e scarico acque. Piscina comunale, in cima al paese, segnalata. Trevi (PG) - Caserma Carabinieri; acqua. Tuoro (PG) - Punta Navaccia (Trasimeno), ampio parcheggio sterrato ed alberato, illuminato, gratuito solo fuori stagione. Tuoro (PG) - Parcheggio con carico e scarico acque in località Borghetto, vicino al lago, asfaltato, ma piuttosto scomodo da raggiungere per la strada stretta tra la case. Umbertide (PG) - Parco Ranieri, in via Morandi, solo scarico, niente sosta. Umbertide (PG) - Ampio parcheggio gratuito, comunale, tranquillo anche per la notte, in piazza Caduti, nei pressi della rocca. Vallo di Nera (PG) - Nel cuore della Val Nerina. Circa dopo 4 km dal bivio che proviene da Spoleto in direzione Norcia/Cascia/ Visso, seguire il cartello per il paese che si trova ad 1 km dalla statale della Val Nerina. Il parcheggio si raggiunge girando attorno alle mura e lo si trova sulla sinistra. Molto tranquillo per la notte e panoramico sulla valle. Nessun servizio.

Terni Acquasparta (TR) - In zona Fonti Amerino, a 300 mt. dal centro, in parcheggio per sosta camper, ombreggiato, asfaltato, Ippocampermag #uno

7


n1_giugno2009.qxp:Layout 1

8-07-2009

8:04

Pagina 8

Ippocampermag

Aree di sosta Umbria

leggermente in pendenza, scarico nautico e a cassetta, carico acqua, gratuito. Allerona (TR) - In loc. Madonna dell'Acqua, 10 posti, elettricità, servizi, nei pressi del Centro Ecologico Turistico di Villalba, sulla strada per Acquapendente. Alviano (TR) - Area attrezzata "Valle Campo", in riva al lago di Alviano, lungo la strada che collega Attigliano ad Alviano: seguire le indicazioni per l'oasi naturalistica Lago di Alviano. Tel. 0744 904224. Dotata di allaccio elettrico e bagni, scarico con griglia e comodo rifornimento d'acqua. Amelia (TR) - Parcheggio con carico e scarico acque in Piazzale Mercato in via Rimembranze (no lunedì mattina). Amelia (TR) - In località Ponte Alvario, ampio parcheggio sterrato sulle rive del Rio Grande, illuminato, tranquillo, possibilità di rifornimento acqua, ma senza servizi. Prendere la SS 205 direzione Guardea/Orvieto, finita la discesa, subito dopo il ponte sul Rio Grande, girare a destra per Capitone, superato il ristorante, dopo 100 mt ancora a destra. Arrone (TR) - Parcheggio gratuito in via delle Palombare, a 12 Km dalla SS 209 Valnerina, a 6 Km dalle cascate delle Marmore e a 8 Km dal lago di Piediluco, tel. 0744 287686 - 380 3088533. Agevole il carico e scarico. Baschi (TR) - Al Km. 7 circa della strada 448 che va da Orvieto a Todi, Centro Turistico Gole del Forello, sulle sponde del lago di Corbara. Carico e scarico, aree di sosta ampie, servizi per la persona, bar, attività sportive: piscina (€ 3 a persona), tennis, calcetto, rafting ed escursioni. Zona verde per roulottes e tende, ideale per bambini. Sosta camper con relativi servizi a pagamento (€ 14/24h). Calvi dell'Umbria (TR) - Parcheggio comunale in via Padre Venturini, nel punto più alto del paese, pianeggiante, tranquillo, con possibilità di carico acqua. Castel Viscardo (TR) - Parcheggio con carico e scarico acque c/o campo sportivo. Fabro Scalo (TR) - Area attrezzata per turisti, con carico e scarico acque, nel parcheggio del nuovo stadio comunale e della piscina, a pochi metri dalla SP106, tel. Comune 0763 831020. Ferentillo (TR) - Area attrezzata per turisti, 8

Ippocampermag #uno

con carico e scarico acque, in loc. Precetto, sulla strada che collega Le Marmore a Cascia, in Valnerina, segnalata, a ovest del paese; pochi posti, in pendenza; il pozzetto è situato alle spalle dei lavatoi. Ficulle (TR) - In via Orvieto, su SS71 da Orvieto per Chiusi, Parco Cittadino, 25 posti, illuminata. L'area è vicina al paese ed è fornita di acqua e pozzetto. Chiusa a luglio e agosto per manifestazioni. Guardea (TR) - Area attrezzata per turisti, con carico e scarico acque in loc. Vallecampo, Oasi Faunistica sul lago di Alviano, illuminata, elettricità, 20 posti. Lugnano in Teverina (TR) - Parcheggio sulla via Amerina, tra Amelia e Orvieto. Ottimo sito per una sosta notturna tranquilla e completamente gratuita. Marmore (TR) - Parcheggio con carico e scarico acque a valle della cascata, lungo la Valnerina, sosta gratuita; possibilità di scarico nei servizi igienici pubblici, al costo di € 3,00. Molto tranquillo la notte. Marmore (TR) - Parcheggio gratuito al Belvedere Superiore, con wc (a pagamento), bar e giochi. Acqua da fontanella non carrabile. Montelone d'Orvieto (TR) - Area attrezzata per la sosta e scarico/carico in località Santa Maria. Al km 63 della SS 71 andando verso Orvieto, subito dopo una curva, con segnalazione proprio a ridosso. Narni (TR) - In area comunale gratuita per camper Parcheggio del Suffragio, illuminata, servizi, ascensore per il centro storico, tel. 0744 767009; divieto di sosta il sabato ore 07-16 per mercato. Norcia (TR) - Porta Ascolana, nei pressi delle scuole e degli impianti sportivi, in parcheggio sterrato gratuito; o c/o Porta Romana, a pagamento, a ingresso paese arrivando dalla Valnerina Orvieto (TR) - Via della Direttissima, a 50 mt dalla stazione FFSS, 50 posti, servizi igienici, docce, elettricità, custodita, illuminata, a 500 mt dall'uscita A1 Orvieto, segnalata. Nei pressi, funicolare per la città di Orvieto, bus, bar, edicola, piccolo store con generi di prima necessità e ricambi per camperisti (es. bombole gas). A pagamento (€ 18/24 ore con tutti i servizi, € 5 solo carico e scarico; è possibile anche la sola sosta

breve a € 2/h); tel. 338 6843153 - 0763 300161. Orvieto (TR) - Di fronte alla caserma Piave, a 100 metri dal centro, gratuito, illuminato e tranquillo. Orvieto (TR) - Parcheggio gratuito c/o necropoli Etrusca 'del crocefisso del tufo', a circa 1 Km dal parcheggio della funicolare, segnalato. Orvieto (TR) - Agriturismo Sossogna, loc. Rocca Ripesena 61, tel. 0763 343141, accesso difficile per veicoli grandi, 3 posti a pagamento su prato, acqua, servizi, illuminazione, preavviso 12h. Sangemini (TR) - Comunale, gratuito, disponibile tutto l'anno. Spazio sosta ombreggiato da teli, 16 posti, con acqua, elettricità gratuita, carico e scarico nella piazzola sopraelevata rispetto area sosta. Sangemini (TR) - Parcheggio a Est della città; Carsulae; acqua Sanvenanzo (TR) - Area attrezzata per turisti, con carico e scarico acque in loc. Monte Peglia, nel Parco Naturalistico, SS 317, gestita dalla Comunità Montana, tel. 075 875322. Sanvenanzo (TR) - Area comunale attrezzata per turisti, con carico e scarico acque in loc. Sette Frati, 10 posti, elettricità, lungo la SS317 Perugia-Orvieto parallela alla Flaminia, tel. 075 875322. Stroncone (TR) - Area attrezzata per turisti, con carico e scarico acque in loc. Prati di Stroncone, illuminazione, elettricità, apertura da fine giugno a settembre, tel. 329 6235156, 1000 mt slm. Terni (TR) - Area comunale attrezzata per turisti in via Lombardo Radice (uscita Terni Centro da TR-Orte), Cimitero, gestita dall'Associazione ACTI La Chiocciola, tel. 0744 301632 - 0744 425311 - 0744 271000. Il carico-scarico è a pagamento (€ 0,50). Terni (TR) - loc. San Gemini Fonte - In direzione delle Fonti San Gemini svoltate a destra all'incrocio che indica le fonti, seguire Carsoli 20-30 posti camper. Strada Vocabolo Carsoli 05029.


n1_giugno2009_copertine2.qxp:copertine

8-07-2009

8:20

Pagina 2


Pagina 1

1

mag il magazine del camperista

TRIMESTRALE numero uno Giugno 2009 FREE

Poste Italiane Spa - Spedizione in abbonamento postale - 70% - DCB Roma

8:20

Ippocampermag - n.1/giugno 2009

8-07-2009

Barcellona dai mille volti Andiamo in: Salento e Barcellona

Easyrail e Quicklift 1 e 2 Le porte di Calcata

Cantieri Creativi srl

n1_giugno2009_copertine2.qxp:copertine

Itinerari da non perdere: Roma-Isola d’Elba

Camper in test: Bavaria I 7300 QF

Sport: Arrampicata a Pietrasecca

Aree di sosta Lazio e Umbria


Ippocamper MAG Numero uno