Page 1

t t e p s A 2012 l i

35 Anno 1 N. 35 / dicembre 2011 - Periodico settimanale - Editore e Proprietario: eBookservice srl C.F./P.I. : 07193470965-REA: MI-1942227. Iscr. Tribunale di Milano n. 324 del 10.6.2011.

e n i l n o è giĂ

autore ando

numero

www.iocome.it

o

ork w t e n cial ltura Il so r la cu ora! pe gici

n

iu ragg

Erotismo in lettere

Gocce di romanticismo In viaggio tra le stelle

In copertina foto di Sara Giannatempo 1


numero

35

sara giannatempo artista.

Nasce a Milano il 3 Luglio 1976. Lavora a Milano. Si laurea con lode all’Accademia di Belle Arti di Brera presentando una tesi sull’influenza dell’arte nel cinema giapponese, curata dalla prof.ssa Laura Cherubini. Lavora per anni come assistente del fotografo stampatore Roberto Tomasi e del fratello artista Gianpaolo Tomasi. Accresce le sue conoscenze tecniche, sia nel campo della fotografia classica che nel ritocco digitale. Usa la fotografia come mezzo con cui allacciarsi ad altre due altre passioni artistiche: il cinema e la pittura. Come per la scena di un film, le donne protagoniste dei suoi lavori (quasi sempre dittici o trittici), vivono una storia che lo spettatore capisce grazie alla sequenza del montaggio. Anche le inquadrature ricordano quelle della macchina da presa. Sullo scatto interviene molto digitalmente, curando i minimi dettagli chiaroscurali (al contrario dei pittori iperrealisti che cercano di far sembrare il loro dipinto una foto, cerco di far sembrare la mia foto un dipinto...). Anche l’inserimento di elementi grafici, e il successivo intervento manuale, l'avvicinano alla pittura. www.sarajt.com


in copertina Sara Giannatempo

Titolo: Il sangue non è acqua Anno: 2009 Tecnica: Stampa su tela piÚ intervento manuale lucido Misure: 70 x 150 cm


numero

35

sommario

autori Ermione Gizzi |

8

Erotismo in lettere

Angela Barbieri |

12

Il lupo è veramente cattivo Franca Gori |

16

Gocce di romanticismo

rubriche Consigli di lettura |

7

Reportage e News |

14

Riccardo Osti

Davide Giansoldati booksVSmovie |

18

C'era una volta ... di Giorgio Ginelli Pollicino |

10

In viaggio tra le stelle Appuntamenti |

22

• Capodanno a ...


editoriale

Marika Barbanti Fuochi scoppiettanti, tantissimi dolci e molto champagne ecco il Capodanno che vi auguriamo dalla redazione. Speriamo che il prossimo anno, attraverso il vostro prezioso contributo riusciremo ad ottenere altre soddisfazioni. Ringrazio personalmente tutti coloro che hanno creduto nel progetto e che hanno contribuito e realizzare uno strumento libero e gratuito di informazione editoriale; attraverso cui ciascuno scrittore può promuovere se stesso e le proprie opere. "In bocca al lupo" a tutti gli scrittori che hanno pubblicato con noi: noi siamo la vostra casa, sempre pronti ad accogliervi e a promuovervi. Con l’augurio che Io Come Autore possa crescere insieme a voi, vi regaliamo le ultime emozioni di quest’anno! Buon 2012!!

www.iocome.it

M. B.

5


6


numero

35

Isbn 9788845-92-611-2

consiglio di lettura di Riccardo Osti

Adelphi Pagine 165 • € 8,50

“Il Gatto”

di Georges Simenon Emile e Marguerite, marito e moglie non più giovanissimi che si scambiano dialoghi solo attraverso bigliettini; un pappagallo impagliato e il fantasma di un gatto morto avvelenato, pomo della discordia ed ancora ago della bilancia di un equilibrio pericolosamente precario. Apologia della incomunicabilità di coppia, che arriva alla perversione, trasformata dalla penna di uno dei più acuti e magistrali scrittori di tutti i tempi in un sentimento puro quanto il vero amore. Riccardo Osti

leggi le recensioni su www.medeo.it


35

numero

Autori

Erotismo in lettere Discepola di D’Annunzio, mette in prosa sesso e amore

E

rmione è per me molto di più di un nome d’arte, prende vita tra i versi di Gabriele D’Annunzio che avete appena letto. Ermione non sono io è una parte di me, la più forte e desiderabile, quella che non conosce debolezza alcuna, che sa bene quello che fa e non commette mai errori. Ermione è una modella alternativa ed una scrittrice. Amo posare ed amo scrivere allo stesso modo, trovo che entrambe le attività siano degli irrinunciabili rimedi all’insicurezza.

Chi è Ermione? “...piove su i nostri volti silvani, piove su le nostre mani ignude, su i nostri vestimenti leggieri, su i freschi pensieri che l'anima schiude novella, su la favola bella che ieri t'illuse, che oggi m'illude, o Ermione.” (Gabriele D’Annunzio)

8

Isbn: 9788890485251

Amo posare in situazioni non convenzionali, progetto con i miei fotografi le storie a cui dare vita tramite le immagini. Scrivere richiede costanza, le soddisfazioni arrivano piano piano, sei costretta a imparare l’arte dell’attesa. Aspetti d’esser colta dall’ispirazione, aspetti le idee giuste, il momento buono, la storia che ti commuova e ti diverta, aspetti che prenda forma e vita e una volta che piace a te non è assolutamente Pagine 136 • 2011 Editore: Orizzonte Editrice


Ermione detto che venga apprezzato anche dagli altri. Le mie storie prendono vita in quei momento di disperazione struggente e paralizzante, nei pochi momenti lucidi l’unica cosa che mi è data fare è scrivere. Nel mio romanzo (è il terzo) “Mosche e Ragni" storie di ossessioni” l’erotismo ha un ruolo chiave, è un espediente per portare il lettore a fermarsi a riflettere là dove ritengo necessario venga fatto. Parlo di dipendenze psicologiche massacranti, quelle lucidamente provocate da abili e perfidi “manipolatori affettivi” che non sanno trovare pace sino a che non sono riusciti a “disumanizzare” la propria vittima. Mosche e ragni è un romanzo erotico che trasuda dolore, rabbia, forti emozioni e tanta grinta. Protagonista è una ragazzina ancora minorenne che al contempo cerca e fugge dall’incontro con un noto attore televisivo al quale si troverà poi legata da una doppia ossessione. Alla ricerca di una perfezione che non esiste e sempre all’inseguimento di una compiutezza che mai arriva e si raggiunge, in questo romanzo ci sono tutti i lati della luna. www.iocome.it

C’è il lato romantico, quello drammatico e quello straziante di una soddisfazione toccata solo in punta di dita. Mosche e ragni, dopo numerose sventure, è ora in mio completo possesso. Ho tutte le copie e per averle potete contattarmi direttamente su www.ermioneweb.it ● Buona lettura.

9


35

numero

Pollicino per non perdersi tra i libri

In viaggio tra le stelle

C

i vuole una grande curiosità e molto coraggio per pensare di affrontare un viaggio tra le stelle, ma l’intraprendenza e la fantasia sono, da sempre, caratteristiche naturali dei ragazzi. Perciò, nonostante i dubbi e le paure di noi adulti, nessuno di loro si tirerebbe indietro se gli offrissero di salire su una astronave e compiere un viaggio nello spazio. Non allarmatevi però, c’è un modo molto meno rischioso ma sicuramente affascinante per soddisfare la curiosità e il desiderio di conoscenza dell’universo che ci circonda. Non è necessario armarsi di caschi, di bombole per l’ossigeno e di sofisticate tute termiche per viaggiare tra le galassie, visitare mondi lontani, incantarsi ad osservare le comete e la loro coda di ghiaccio grazie alla quale, sembra, è arrivata la vita sul nostro pianeta. Buchi neri, tempeste solari, quasar e nane rosse non avranno più segreti e allo sguardo meravigliato dei nostri bimbi, si aprirà uno scenario meraviglioso. La più bella delle avventure è senz’altro quella della conoscenza e se ad accompagnare con parole semplici, i giovani “astronauti” in esplorazione nel cosmo c’è Margherita Hack, un “comandatne” spaziale di eccezione, allora il risultato è assicurato.

Un bel libro, questo “Tutto comincia dalle stelle” scritto dalla scienziata Margherita Hack e da Gianluca Ronzini, autore di apprezzati saggi scientifici. Un testo dove le illustrazioni semplici, colorate e accattivanti sono in perfetto equilibrio col contenuto del libro, senza mai distrarre l’attenzione ma suscitando invece ulteriore interesse. A corredo del libro, presente dalla fine di ottobre nelle librerie di tutta Italia, c’è un interessante e utile inserto a colori. Una lettura piacevolissima e interessante anche per chi ha superato da tempo gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza e che, per fortuna, non ha perso la curiosità e ancora si pone tante domande su come tutto quanto ha avuto inizio. ●

Tutto comincia dalle stelle 10


di Pina Varriale

Gianluca Ranzini

Tutto comincia dalle stelle Editore: Sperling & Kupfer Anno ottobre 2011 ~ Pagine 254 ISBN 978-8820051464 Euro 13,60

11


35

numero

Autori

Solo grandi emozioni

S

crivo da sempre, porto a termine da mai: questo almeno fino a 4 anni fa, data in cui per la prima volta, ho provato ad arrivare fino in fondo. Ho iniziato con la poesia per poi dedicarmi al romanzo, fino ad arrivare nel 2009 a vincere la prima edizione del Premio Letterario Nazionale “Un Fiorino” con il romanzo “Io vado scalza” che, come libro edito, è stato finalista al Trofeo Penna d’Autore e al Premio Giovane Holden. A distanza di un anno, arrivo a pubblicare un nuovo romanzo “Fuori di cuore” ed ora, nel 2011 con la Città del Sole Edizioni, un nuovo romanzo ancora, “Il lupo è veramente cattivo”. Quattro anni, quattro libri: scrivere e soprattutto portare a termine ciò che scrivo, è stato per me come scoprire un mondo nuovo dentro me. Adoro scrivere di notte, quando insieme al tirar le somme di una giornata appena passata, mi trovo sola con me stessa. O almeno la cerco,

12

Il romanzo si svolge in una cittadina di provincia: Federico e Sara, due adolescenti amici e Chiara, un’insegnante di sostegno che cercherà di aiutarli. Chiara scoprirà una verità familiare che minerà le sue certezze, Federico ha perso la mamma e la sorella Nina e vive con un padre grezzo e violento, mentre Sara lo invidia, non ha mai conosciuto il suo. Privi di basi sicure, si gettano nella mischia della vita allo sbaraglio e alla mercé di lupi pronti a gettarsi su prede facili come loro.

Isbn: 9788873514763

Credo nei sogni e lotto per realizzarli

2011 • € 12,00 • Editore: Brossura


Angela Barbieri seppellita da mille incombenze, preoccupazioni, stanchezza. Ma quel piccolo filo che esce dalla penna, riesce a risalire fino alla vera me e a riportarla allo scoperto. Nel silenzio della notte, ritrovo la vera me e in un confronto sempre nuovo, affinando con il tempo quest’arte del riscoprirmi. Le mie prime esperienze di pubblicazione, essendo neofita, sono state sull’onda del “fai da te”. Da circa un anno ho preferito affidarmi ad un agente letterario, scoprendo inaspettatamente un percorso parallelo a quello della storia in sé e per sé, fatto di mille attenzione rivolte alla qualità della stampa del libro, nonché di un dopo pubblicazione seguito e guidato al meglio. In questo modo, non solo è stato più facile trovare l’editore giusto, ma mi sono trovata inaspettatamente a scegliere tra una rosa di potenziali candidati alla pubblicazione di una mia opera (e di questo ringrazierò sempre Bottega Editoriale). La mia caratteristica nello scrivere risiede nel riuscire a farlo solo di fronte a ciò che mi emoziona: forse è per questo che i tre romanzi non possono essere accumunati in un unico genere, ma solo in un’unica motivazione. Scrivo ciò che sento e che mi permette di tessere la trama di una storia, nel bene e nel male, l’amore e l’amicizia parlando di bene, di paura, riferendosi al male, come ne “Il lupo è veramente cattivo”. www.iocome.it

Sono una persona che crede molto in ciò che fa, e che soprattutto, sogna molto e che crede tantissimo nei suoi sogni. Una frase che mi identifichi? “Credo nei sogni e lotto per realizzarli, affinché questi non diventino illusioni.” E di questo, ne faccio scopo di vita. Ciò che rende le mie opere uniche sono le emozioni che riescono a trasmettere: empaticamente con le situazioni narrate e con i personaggi che ne sono protagonisti, nella narrazione ognuno ritrova un pezzetto di sé, delle sue paure, delle sue aspettative, delle sue delusioni. E in ognuno, c’è qualcosa di me. ●

13


Reportege e News di Davide Giansoldati

Il fantasma del digitale di Natale Reportage dalla fiera Più Libri Più Liberi 2011 di Roma

Sono passati quattro anni dalla mia prima volta a Più Libri Più Liberi, la fiera della piccola e media editoria a Roma.

Davide Giansoldati è Consulente di marketing online ed e-commerce, scrittore e formatore. Da anni segue da vicino l’evoluzione di Internet e dei nuovi media con uno sguardo attento alla comunicazione. Ha pubblicato finora un centinaio di racconti sparsi qua e là nella rete, provate a cercarli: chi li trova tutti, riceverà un simpatico omaggio:). Nel 2007 insieme ad altre 24 persone ha dato vita al progetto Scrittori Sommersi di cui sta continuando a parlare tutta la blogosfera.

14

Quell’anno varcavo la soglia del tempio sacro del palazzo dei congressi, insieme ad un gruppo determinato di scrittori, gli scrittori sommersi: amici conosciuti su internet con cui abbiamo costruito una prima antologia. Quest’anno ero dall’altra parte: ho partecipato come espositore partner insieme alla mia agenzia di marketing e comunicazione. Ho avuto modo così di incontrare gli editori sotto una diverse veste. Chi mi conosce sa in realtà quanto ami leggere e non ho potuto resistere dal tornare a Milano con un sacchettone di libri più una decina di ebook scoperti durante la fiera. Com’è andata questa Più Libri Più Liberi, edizione 2011? Per alcuni editori sicuramente molto bene, avevano sempre decine di persone intorno al loro stand, e hanno venduto tantissimi titoli. Altri, vuoi per una posizione un po’ nascosta o un’offerta particolare di titoli, non hanno avuto gli stessi risultati, difficile comunque immaginare una fiera in grado di accontentare tutti.


numero

35

I titoli erano veramente tantissimi e variegati: c’erano diverse case editrici con numerosi titoli di cucina, altre con gli immancabili gialli che non tramontano mai; alcune case editrici si sono cimentate in letteratura più “impegnata”: i grandi classici rivisti e riletti, haiku dal Giappone, saggi, attualità, politica contemporanea ma anche libri di denuncia e invito all’azione. Il fantasy c’era ma circondato da tanto di quel vampirismo che per prudenza mi son messo uno spicchio d’aglio in tasca. Molti i romanzi, tanti gli esordienti ma anche i nomi di forte richiamo. Camilleri ha fatto il tutto esaurito, Margherita Hack lo stesso. Basta il loro nome per far da richiamo al pubblico, lettore o non lettore. Alla fiera ho visto anche tante famiglie con i figli: speriamo che riescano a trasferire questa passione ai bambini di oggi, saranno i lettori forti di domani. E, proprio a proposito di narrativa per ragazzi, erano tanti gli editori con collane dedicate a bambini ed adolescenti. Guardando l’ampia offerta di oggi, per un ottimo avrei voluto tornar bambino ed esplorare questi nuovi modelli narrativi per l’infanzia. Anche sul lato comics e fumetti c’era l’imbarazzo della scelta: da monografie sui cartoni animati della nostra infanzia ai nuovi eroi di oggi, muscoli e curve patinate con storie mozzafiato. C’è chi ha detto che il digitale incombe in fiera ma, io non l’ho visto. La gente cercava la carta ed è tornata a casa sazia e appagata. Ruttino incluso.

Davide Giansoldati http://biblos.dgline.it Twitter: @davidegs

15


35

numero

Autori

Gocce di romanticismo Da vivaista a scrittrice, il nesso è l’amore

Trovare un editore è stato facile, perché mi sono fatta aiutare dal mio agente letterario, Antonia Del Sambro, che credendo in me mi ha proposto a Gianpiero Grasso, responsabile di GDS edizioni.

16

Isbn: 978-88-97-587-34-7

F

in da piccola ho sempre avuto il piacere di scrivere e lo facevo un po' ovunque e scrivevo di qualsiasi cosa, ma solo per me. Riempivo diari, quaderni, notes, appuntavo le emozioni che sentivo, provavo a far sorridere con biglietti di auguri che sembravano poemi, poi solo circa un anno fa, ho iniziato una storia che piano piano mi prendeva sempre più e insistentemente una voce mi suggeriva di farne un libro, ma non avendoci mai provato prima non sapevo da dove iniziare in questa impresa, poi passo dopo passo, tutto ha preso forma. Direi proprio che ci ho messo un bel po' a capire che questo scrivere potesse diventare un qualcosa di tutti, visto che ormai ho 47 anni e il mio lavoro, quello che mi permette di vivere è tutt'altra cosa: sono vivaista.

“Marta, forte e fragile allo stesso tempo, non riesce a dimenticare un amore impossibile e anche se provata da mille difficoltà, questo le rimane impresso come fosse parte del suo DNA. Speranza e consapevolezza l'accompagnano fino alla fine”

€ 10,00 GDS Edizioni


Franca Gori Il mio libro è nato casualmente, da una fantasia, ovviamente sentita, ma pur sempre fantasia, con alcuni riferimenti alla quotidianità vissuta. è un condensato di sentimenti, e non poteva essere altrimenti, vista la mia indole sdolcinata, il voler vedere sempre abbastanza roseo, e il mettere l'amore, in ogni sua forma possibile, prima di ogni altra cosa. Credo di potermi definire come un essere incompleto, sempre alla ricerca del nuovo, perché il nuovo è stimolante, e poi vulnerabile, sincera, disordinata, solare e anche abbastanza generosa, e proprio da questo ultimo aspetto prende corpo il mio motto: do 100 ma se non ricevo niente in cambio, 101 non arriva. Amo e vivo la vita perché bellissima e va vissuta in ogni sua sfaccettatura e possibilmente senza rinunciare a niente, per non avere, poi, rimpianti. La vita è così piena di difficoltà legate a tutto quello che ogni giorno dobbiamo affrontare, che un po' di fantasia e la speranza di riuscire a sognare, può alleggerire il pesante che alle volte ci opprime. A proposito del mio libro, volevo dirvi che "Gocce", vale la pena comprarlo perché ha un linguaggio giovane, forse non del tutto formale, ma rispecchia abbastanza i canoni della vita reale, è veloce e non annoia, è romantico come lo sono io, e ovviamente è bello! Ma l'ultima parola spetta a voi, io sono contenta perché www.iocome.it

già il fatto di essere pubblicato, per me è un traguardo, poi se troverò anche i vostri consensi, sarà ancora di più! Marta, la protagonista, una quarantenne, sposata e con una figlia, si ribella al proprio matrimonio che non va più da tempo, per inseguire un sogno: un amore grandissimo che però non è del tutto ricambiato. Attraversa mille difficoltà ma nonostante questo riesce a farcela. Muta alcuni aspetti della sua vita, stabilisce i confini oltre i quali non può andare, ma non l'abbandona mai la speranza di un possibile e sincero ritorno... Ci lascia con un punto di domanda, e resta sospesa ad un filo, che è sottilissimo, ma del quale non può fare a meno per poter andare avanti. ●

17


booksVSmovie C'era una volta ...

N

on credo che Charles Perrault sia stato ben conscio di ciò che sarebbe avvenuto quando, nel 1697, diede alle stampe la sua raccolta "I racconti di Mamma Oca" (Les Contes de ma mère l'Oie); pensava di dare semplicemente un contributo letterario raccogliendo storie della tradizione folcloristica che da tempo erano radicate nel patrimonio culturale di ogni popolo, compiendo in pratica già egli stesso un adattamento sulle storie originali. Storie la cui origine, per alcune, si perde nella notte dei tempi. Dopo di lui anche altri hanno rimpolpato la raccolta e ben presto un buon numero di fiabe tradizionali sono entrate quasi di diritto nel novero delle opere letterarie. Per cui sono diventate passibili di adattamento per l’industria cinematografica. Sui piatti della bilancia ci sono adattamenti cinematografici e film d’animazione, dove quest’ultimo piatto è decisamente più pesante, grazie all’opera costante e indefessa di Walt Disney, che dal 1937 ad oggi trasferisce le fiabe della tradizione occidentale su pellicola. Per la gioia di grandi e piccini. Della decina di fiabe originali incluse nella prima edizione della raccolta di Perraul, in realtà solo due hanno avuto una versione animata (Cenerentola e La bella addormentata), mentre le altre pellicole famose sono state prese da altri autori della tradizione fiabesca. A iniziare da Biancaneve e Raperonzolo (fratelli Grimm), per passare a La bella e la bestia (Jeanne-Marie de Beaumont) e La sirenetta (Hans

18


35

numero

Giorgio Ginelli

C. Andersen), per finire con Pinocchio (Carlo Collodi). In tutti i casi si tratta di adattamenti che mostrano profonde differenze con le opere letterarie; differenze che in alcuni casi rasentano veramente l’inverosimile. Tipo che nella Biancaneve originale non è il bacio del Principe a risvegliarla, ma l'urto della bara di cristallo che le fa uscire di gola il boccone avvelenato. O la miriade di differenze della principessa addormentata nel bosco, dalla rana sparita, al nome stesso della principessa, al numero delle fate e ai loro poteri. Aiuto! Non da meno si sono comportati i diversi registi che hanno deciso di portare in pellicola le fiabe più famose. La povera Cenerentola, ad esempio, che dal 1911 a tutt'oggi è passata allo schermo almeno una quindicina di volte, con storie quasi fedeli all'originale, ma che spesso sono servite come pura ispirazione. È che le favole, a quest'operazione, si prestano benissimo. Sono state inventate attorno ai fuochi della caverna proprio per questo. Per essere adattate e rivestite attorno alla società che ne ha più bisogno.

... e vissero felici e contenti!

Louis Auguste Gustave Doré, Incisione per la raccolta "Les contes de Perrault", 1862.

"Les Contes de ma mère": Barbablu Cappuccetto Rosso Cenerentola Enrichetto (Richetto) dal ciuffo Griselda I desideri inutili Il gatto con gli stivali La bella addormentata nel bosco Le fate Pelle d'Asino Puccettino


35

numero

Appuntamenti

dicembre

Capodanno in treno 2012

Mancare sarebbe un peccato

Cenando a bordo di un treno storico datato 1930 (trainato da locomotore elettrico), completamente restaurato, allestito per l'occasione con tavoli e musica, un viaggio, una ricorrenza, un pizzico di stile, gastronomia raffinata, una destinazione, uno spettacolo,una sorpresa ed in fine una colazione sulla via del ritorno è quanto vi proponiamo per festeggiare con originalità il nuovo anno. Il Treno parte il 31 dicembre dalla stazione di LECCO con scalo a MONZA e destinazione MANTOVA.

22

Per info clicca qui: www.capodannointreno.it


... 3-2-1 ... 2012! Capodanno al Planet 50 Nel cuore della vecchia Milano, i navigli, il Planet50 vi aspetta per festeggiare insieme l'ultima indimenticabile notte del 2011. La serata prevede una cena a buffet esclusiva e privata su prenotazione e un dopo cena frizzante e allegro in cui potersi scatenare sui tavoli fino a tarda mattinata. L'appuntamento è previsto a partire dalle 21,30 con piatti selezionati e tipici per l'occasione. Un menÚ ricco di deliziosi antipasti, ricercati primi e secondi di con contorni di verdure, un susseguirsi di pietanze fino al classico zampone con lenticchie ben augurante, che verranno presentati con il trascorrere del tempo. Dopo il brindisi di mezzanotte, l'ambientazione cambia completamente consentendo ai presenti di scatenarsi nei balli piÚ sfrenati dando vita ai "trenini" alla "Samba" e a tutto il folclore che il capodanno comporta. Il susseguirsi delle migliori hit revival, house, r&b, hip-hop e dell'anno passato verranno mixate dal D.J fino a mattina inoltrata, consentendovi di rivivere le emozioni di un anno passato in una sola ed esclusiva notte.

Per info: Orari: 21,30-5,00 Indirizzo: Via Alzaia Naviglio Pavese 52, Milano Tel: 339-4904683 (dopo le 14,00)


25

24


26

Io come Autore


numero

35

Io Come Autore È una rivista di Ebookservice Srl Redazione-Amministrazione Direttore Responsabile: Giorgio Ginelli Responsabile Editoriale: Marika Barbanti Responsabile Approfondimenti: @eldica66 Art Director: Simona Gornati Via Po, 44 - 20010 Pregnana Milanese Tel. 02/93590424 - Fax 02/93595614 redazione@iocome.it Ufficio Pubblicità: Tel 02/93590424 - Fax 02/93595614 commerciale@iocome.it Si ringrazia per la collaborazione alle rubriche: Davide Giansoldati, Pina Varriale, Giorgio Ginelli. Si ringrazia per la copertina: Sara Giannatempo.

Avvertenza Ebookservice Srl non si assume la responsabilità sul con-

tenuto degli articoli che resta a carico degli autori, i quali lo inviano a titolo gratuito senza ricevere alcuna ricompensa in merito. In caso di pubblicazioni parziali del testo, resta l’impegno della Redazione di non modificare i dati o distorcerne il significato. Ebookservice Srl sarà libera di non pubblicare testi in contrasto con le leggi italiane vigenti.

Copyright Tutti i diritti di proprietà intellettuali relativi ai contributi inviati alla Redazione (testi e immagini); sono soggetti al copyright dei rispettivi autori e delle Case Editrici che ne detengono i diritti. Testi e fotografie non saranno restituiti.

www.iocome.it

27

Io Come Autore  

Rivista dedicata agli autori

Io Come Autore  

Rivista dedicata agli autori

Advertisement