Page 1


with

Mini Drive-Lock (MDL®) è l’impianto dentale Intra-Lock di piccolo diametro. Il sistema è ideale per la stabilizzazione protesica fissa a lungo termine. MDL®, infatti, costituisce un impianto realmente convertibile grazie alla solidità data da un unico pezzo e la versatilità dei due pezzi. Il sistema brevettato* Cement-Over™ si adatta perfettamente all’O-Ball e converte l’impianto da sferico a monolitico o adatto ai trattamenti ortodontici. Il sistema unico Drive-Lock™ semplifica il posizionamento attraverso un solo movimento fluido. Una volta posizionato l’impianto, la superficie OSSEAN™ di Intra-Lock, estremamente idrofila e bioattiva, velocizza il processo di guarigione ed incrementa la fissazione biomeccanica.

• Impianti permanenti • Ossean™, l’unica superficie frattale nanostrutturata bioattiva • Abutment Cement-Over™ • Posizionamento diretto La struttura bioattiva OSSEAN® presenta caratteristiche uguali dal livello macro fino al livello nanometrico. Oltre il livello nanometrico, OSSEAN® offre una topografia ideale per l’adesione fibrinica. A livello micrometrico la conformazione favorisce l’alloggiamento delle piastrine. A minor ingrandimento, si notano nicchie in grado di accelerare la crescita degli osteoblasti. Ben oltre il livello nanometrico, molecole di fosfato di calcio sono impregnate nel reticolo molecolare del titanio stesso e nello strato di ossido di titanio. Queste molecole sono mille volte più piccole rispetto alle nano-particelle; tale caratteristica permette loro di rimanere perfettamente ancorate alla superficie (diventando una cosa sola con l’impianto) mantenendo inalterate le loro proprietà bioattive.

Better ideas.

2 www.intra-lock.it

La spira BLOSSOM® è un innovativo sistema autofilettante brevettato incorporato negli impianti MDL® Intra-Lock da 2,5mm. Lo studio progettuale del Blossom® consente all’impianto di avere un’azione di taglio lungo l’osso con un elevato incremento di efficienza: minimo sforzo e significativa riduzione del trauma tissutale. Infatti si elimina “l’effetto spazzaneve”, cioè la creazione di trucioli ossi che vanno ad accumularsi lungo le pareti taglienti dell’impianto con spira tradizionale, ostacolandone la progressione. Ne consegue eccesso di torque di inserimento, compressione ossea senza aumento della stabilità primaria.


L’unica superficie frattale nanotecnologicamente trattata con CaPO4 Osteoinduttiva. La stabilità durante le prime fasi del trattamento implantare è stato un fattore significante per lo sviluppo del trattamento OSSEAN®. Questa superficie è stata progettata per accelerare l’osteointegrazione e facilitare la stabilità primaria durante le prime, critiche, due settimane dopo l’inserimento dell’impianto.

Fusione molecolare di calcio fosfato

Sistema robotizzato di sabbiatura che preserva la geometria delle spire Pulitura multifase realizzata in camera bianca. Determina una superficie priva di contaminazioni. Livello cellulare Ideale per l’annidamento degli osteoblasti

Livello Molecolare Ideale per l’annidamento della fibrina Maggiore spessore di ossido di titanio

Superficie Idrofila

La superficie Ossean, frattale e nano-rugosa degli Impianti dentali Intra-Lock modifica, letteralmente, l’espressione genetica cellulare e stimola le cellule staminali a livello nanometrico, che in termini clinici si traduce in una guarigione più veloce della formazione ossea. Ossean svolge un ruolo fondamentale nella guarigione a livello del DNA (Modifica l’espressione genica favorendo la guarigione)* È stato dimostrato che Ossean favorisce la formazione di osteoblasti (osso nuovo), accelerando la mineralizzazione sull’osso neoformato. Per la prima volta in assoluto questo processo è stato dimostrato in vivo (in un ospite vivente). Ossean ripete più volte una sequenza strutturale simile a quella dell’osso, inducendolo ad accettare l’impianto come un elemento biologico naturale e iniziando il processo di guarigione molto più velocemente di quanto accada con una sostanza artificiale. * Nanometer-Scale Features on Micrometer-Scale Surface Texturing: A bone Histological, Gene Expression, and Nano Mechanical Study Paulo G. Coelho, Tadahiro Takayama, Daniel Yoo, Ryo Jimbo, Sanjay Karunagaran, Nick Tovar, Malvin N. Janal, Seiichi Yamano. Bone, Issue 65, Aug. 2014.

www.intra-lock.it

3


MDL™ IMPLANTS

(Tutte le confezioni degli impianti MDL includono una cappetta in metallo comprensiva di O-Ring.)

2.0mmØ MDL MINI DRIVE-LOCK Lungh.* 10mm

Lungh.

Lungh. Attiva

Codice ®

MDL2010

MDL 2.0mm Diametro, Superficie OSSEAN®

MDL2011

13mm

MDL 2.0mm Diametro, Superficie OSSEAN

®

MDL2013

15mm

MDL 2.0mm Diametro, Superficie OSSEAN®

MDL2015

18mm

MDL 2.0mm Diametro, Superficie OSSEAN

MDL2018

11.5mm

MDL2013

Descrizione Prodotto MDL 2.0mm Diametro, Superficie OSSEAN

®

*La lunghezza riportata nella descrizione del catalogo è 2mm in meno della lunghezza attiva.

2.5mmØ BLOSSOM® MDL MINI DRIVE-LOCK

MDL2513 Lungh.

Lungh. Attiva

Lungh.*

Codice

10mm

MDL 2.5mm Diametro, BLOSSOM con Superficie OSSEAN

11.5mm

MDL 2.5mm Diametro BLOSSOM® con Superficie OSSEAN®

MDL2511

13mm

MDL 2.5mm Diametro, BLOSSOM con Superficie OSSEAN

®

MDL2513

15mm

MDL 2.5mm Diametro, BLOSSOM® con Superficie OSSEAN®

MDL2515

18mm

MDL 2.5mm Diametro, BLOSSOM con Superficie OSSEAN

MDL2518

®

®

®

MDL2510

®

®

*La lunghezza riportata nella descrizione del catalogo è 2mm in meno della lunghezza attiva.

Lungh.* 10mm

Lungh.

MDL2513L Lungh. Attiva

Descrizione Prodotto

Descrizione Prodotto

Codice

MDL 2.5mm Diametro, Collo Lungo, BLOSSOM con Superficie OSSEAN ®

®

MDL2510L

11.5mm

MDL 2.5mm Diametro, Collo Lungo, BLOSSOM® con Superficie OSSEAN® MDL2511L

13mm

MDL 2.5mm Diametro, Collo Lungo, BLOSSOM® con Superficie OSSEAN® MDL2513L

15mm

MDL 2.5mm Diametro, Collo Lungo, BLOSSOM® con Superficie OSSEAN® MDL2515L

18mm

MDL 2.5mm Diametro, Collo Lungo, BLOSSOM® con Superficie OSSEAN® MDL2518L

*La lunghezza riportata nella descrizione del catalogo è 2mm in meno della lunghezza attiva.

HEALING ABUTMENT MDL CAPPETTA DI GUARIGIONE MDL Cappetta di Guarigione O-Ball

MLHC

4 www.intra-lock.it

Descrizione Prodotto

Codice

Cappetta di Guarigione in Peek per rimodellamento dei tessuti molli

MLHC


CEMENT-OVER ABUTMENT IN TITANIO I monconi Cement-Over™, sono disponibili diritti, angolati 15°, Wide, Calcinabili ed estetici offrendo al clinico una vasta gamma di soluzioni protesiche. I monconi Cement-Over™ possono essere preparati al di fuori del cavo orale semplicemente fissandoli sugli O-Ball. Una volta cementati in posizione con la resina, il moncone e l’impianto formano un pezzo unico, solido e resistente. Completano il sistema un analogo e il transfer d’impronta.

SISTEMA PROTESICO MDL MONCONI CEMENT-OVER™ Monconi Cement-Over™

9mm

9mm MDLSA

7.3mm MDLAA15

10mm WCA

MDLPA

Descrizione Prodotto

Codice

Moncone Cement-Over assemblabile per riabiltazione fissa, Diritto

MDLSA

Moncone Cement-Over assemblabile per riab. fissa, Angolato 15°

MDLAA15

Moncone Cement-Over assemblabile per riabiltazione fissa, Wide WCA Calcinabile per riabiltazione fissa

MDLPA

Scan Body CAD/CAM MDLSB

Descrizione Prodotto

Codice

ScanBody per piattaforma MDL

MDLSB

Abutment per CAD/CAM MDLTICO

Altezza: 3.2mm Larghezza: 3.8mm

Altezza: 3.6mm Larghezza: 4.7mm MDLMMH

MDLMH

Descrizione Prodotto

Codice

Abutment in Titanio per Cad/Cam

MDLTICO

Box in Metallo con O-Ring Descrizione Prodotto

Codice

Box in Metallo MICRO comprensivo di O’Ring

MDLMMH

Box in Metallo LARGE comprensivo di O’Ring

MDLMH

O-Ring a Ricambio EsternoØ: 3.8mm InternoØ: 1.8mm

EsternoØ: 4.7mm InternoØ: 1.8mm MDLMOR

MDLOR

Descrizione Prodotto

Codice

Per Box in Metallo MICRO (Confezione da 1)

MDLMOR

For Box in Metallo MICRO (Confezione da 10)

MDLMOR10

For Box in Metallo LARGE (Confezione da 1)

MDLOR

Transfer d’impronta MDLT

Descrizione Prodotto

Codice

Transfer

MDLT

Analogo da Laboratorio MDLA

Descrizione Prodotto Analogo da laboratorio MDL

Codice MDLA

®

www.intra-lock.it

5


FRESE / DRIVE-LOCK / TORQUE-LOCK MDL FRESE MDL Fresa Pilota MDLSPD MDLSPDL

Descrizione Prodotto

Codice

Singolo Paziente - diametro1.2mm - Sterile

MDLSPD

Singolo Paziente - diametro 1.2mm - lungo13mm - Sterile

MDLSPDL

MINI DRIVE-LOCK Mini Drive-Lock cricchetto e contrangolo MDLCAD MDLRD

Descrizione Prodotto

Codice

Mini Drive-Lock Contrangolo

MDLCAD

Mini Drive-Lock Cricchetto

MDLRD

Mini Drive-Lock Cricchetto, Lungo

MDLRDL

MDLRDL

Mini Drive-Lock Chiave Manuale MDLMW

Descrizione Prodotto

Codice

Chiave manuale per Mini Drive-Lock Cricchetto

MDLMW

Cricchetto Chirurgico SRA

Descrizione Prodotto

Codice

Cricchetto connessione 4 x 4mm standard, autoclavabile

SRA

Bisturi Circolare RPCA3

Descrizione Prodotto

Codice

Bisturi circolare a contrangolo, diametro 3mm

RPCA3

TORQUE-LOCK Torque-Lock® Descrizione Prodotto

Codice

Torque-Lock 2-Chiave chirurgica con Torque alto

TL2H

®

TL2H

6 www.intra-lock.it


MDL BOX CHIRURGICO Mini Drive-Lock Box Chirurgico Descrizione Prodotto

Codice

Il box multiuso in plastica può contenere tutti gli strumenti chirurgici per i sistemi implantari MDL®, MILO ® e OP®. (La foto illustra la strumentazione per tutti e tre i MDLOPSK2 sistemi. Gli strumenti non sono inclusi nel Box) Il box multiuso in metallo (non mostrato in foto) può contenere tutti gli strumenti chirurgici per i sistemi implantari MDL®, MILO ® e OP® (strumenti non inclusi). Il box in metallo è serigrafato con inserti in acciaio inossidabile.

MDLOPSK

MDLOPSK2

MDL MODELLI MDL® Modello Educativo per il Paziente MDLMOD

Descrizione Prodotto

Codice

Simula la mandibola, ideale ai fini educativi e commerciali. Nel modello sono inseriti 4 impianti e nella protesi 4 Box comprensivi di O-Ring.

MDLMOD

www.intra-lock.it

7


Protocollo Chirurgico MDL™ Stabilizzazione della protesi mobile Programmazione del trattamento, sequenza di fresaggio e posizionamento dell’impianto Sarebbe opportuno condurre una approfondita intervista al paziente, ripercorrere la storia medico-dentale e procedere ad un esame orale completo. Procurarsi radiografie diagnostiche e modellini da studio.

1.

Palpare la cresta al fine di ricavare un’idea tridimensionale della struttura ossea. Laddove necessario, potrà essere utilizzato il calibratore per cresta. L’osservazione clinica e l’uso di una sonda dentale sono suggeriti per determinare la quantità e la qualità del tessuto morbido. A discrezione del clinico, potrà essere utilizzata una TAC. Tali dati aiuteranno a definire la collocazione dei siti chirurgici.

2.

La fresa pilota da 1,2 mm è utilizzata, con irrigazione esterna, attraverso la mucosa per perforare l’osso corticale nella direzione stabilita. Il foro guida deve essere profondo 1/3 della lunghezza dell’impianto. Solo nei casi in cui l’osso è estremamente denso si può inserire nuovamente la fresa e, delicatamente approfondirsi di un paio di mm o poco più

Un mucotomo potrà essere utilizzato per creare l’accesso al sito. Di fronte ad un osso sottile, poroso o irregolare, è consigliato un lembo mucoperiostale a spessore pieno.

3.

8 www.intra-lock.it

4.

L’MDL™ è rimosso direttamente dalla confezione sterile e trasferito nel sito chirurgico mediante il Drive-Lock a contrangolo. Si raccomanda l’uso di un micromotore per implantologia con un Tourque control programmato intorno ai 35 Ncm. L’impianto MDL™ può essere, altresì, prelevato mediante un driver manuale per fornire maggiore tourque iniziale ed aumentare la sensibilità tattile.


5.

La guida apicale appuntita dell’MDL™ inizia la perforazione anche nell’osso più denso. Contrariamente agli impianti di taglia “classica”, i mini impianti traggono vantaggio dalla natura viscoelastica del tessuto osseo, come le viti di fissazione ortopediche. L’impianto ha la capacità di autoavvitarsi nell’osso con facilità ed efficacia massima.

6.

7.

La sua particolare filettatura permette un contatto intimo tra l’osso e la superficie dell’impianto, assicurando un’ottima stabilità primaria che consente, con successo, un carico immediato. Raggiunti i 35 Ncm, il manipolo si blocca.

Per la collocazione finale va usato il cricchetto sul quale è stato inserito l’apposito adattatore

8.

Piccoli e progressivi giri, con una pausa tra ogni giro, completano la collocazione finale. La giusta profondità di un MDL™ è raggiunta quando l’adattatore è sullo stesso piano del circostante tessuto gengivale

www.intra-lock.it

9


Protocollo Protesico MDL™ Stabilizzazione della protesi mobile Presa d’impronta in studio della componente ritentiva della protesi (box in metallo con O-Ring). Prima del posizionamento degli impianti, dovrà essere stabilizzata la protesi del paziente. Se necessario, procedere a ribasatura, equilibratura o alla realizzazione di una nuova protesi.

1.

Trasferire la posizione degli O-Ball alla superficie della protesi aderente alla gengiva, marcando le testine degli O-Ball con una matita a punta morbida o prendendo la loro impronta inserendo una striscia di cera o silicone morbidi all’interno della protesi.

3.

Provare la protesi in bocca e verificare che la protesi risulti posizionata in maniera passiva senza precontatti. Trattenere il paziente vicino alla massima intercuspidazione ed accertarsi che la protesi sia stabile e completamente posizionata.

4.

10 www.intra-lock.it

Applicare i box in metallo sulle teste degli impianti. Controllare nuovamente la protesi in bocca al paziente per assicurarsi che l’applicazione sia posizionata nella massima intercuspidazione.


5.

Rimuovere i box in metallo. Effettuare fori in una diga di gomma per ciascun sito implantare e posizionare la diga in gomma su ciascun abutment, lasciando esposte soltanto le testine degli O-Ball. Tali passaggi eviteranno eventuali incastri della resina acrilica.

mucotomo potrà essere utilizzato per creare l’accesso 6. Un al sito. Di fronte ad un osso sottile, poroso o irregolare, è consigliato un lembo mucoperiostale a spessore pieno.

sciacquare ed asciugare la protesi. Riempire le 7. Detergere, rientranze degli abutment con resina autopolimerizzante. Applicare un piccolo quantitativo di questo materiale su ciascuna ghiera in metallo. Non appena l’acrilico nella protesi comincia a solidificarsi, posizionare la protesi, mantenendo una leggera pressione bilaterale sulla superficie occlusale.

la leggera 8. Mantenendo pressione bilaterale sulla protesi, tenere il paziente vicino alla massima intercuspidazione. all’acrilico di polimerizzare 9.Consentire completamente. Dopo che l’acrilico si è fissato, rimuovere la protesi e la diga in gomma. Rifinire velocemente e riempire tutti i vuoti e le discrepanze minori. Assicurarsi che non ci siano formazioni crestali sulla superficie della protesi a contatto con i tessuti. l’occlusione. 10. Ricontrollare Confermare i giusti contatti occlusale.

www.intra-lock.it

11


Protocollo Chirurgico MDL™ Protesi Fissa Tutte le procedure preliminari che afferiscono alla pianificazione del trattamento, l’esame del paziente, la raccolta dei dati diagnostici e la comunicazione al paziente dovrebbero essere osservate. L’uso di modelli diagnostici di studio è vivamente suggerito, al fine di consentire una panoramica della mascella e - di conseguenza - aiutare a determinare con precisione la collocazione e l’angolazione del sito osteotomico.

1.

Un bisturi circolare (RPCA3) è usato per incidere la mucosa nel sito osteotomico. Di fronte ad un osso sottile, poroso o irregolare, o quando è necessaria una manipolazione gengivale o un innesto, è consigliato un lembo mucoperiostale a spessore pieno.

2.

Con la fresa pilota Ø 1.2 mm (MDLSPD), creare una profondità di fresaggio pari a circa 1/3 della lunghezza dell’impianto. Durante questa fase, deve essere mantenuto un flusso costante di irrigazione sterile esterna. Solo nei casi in cui l’osso risulti estremamente denso, si può inserire nuovamente la fresa e - delicatamente approfondire di un paio di mm o poco più

3.

12 www.intra-lock.it

L’impianto viene rimosso dalla sua confezione sterile e trasferito direttamente al sito chirurgico con il proprio adattatore (MDLCAD o MDLRD). Questo driver è progettato per scivolare sull’O-Ball, trattenendo fermamente l’impianto per un trasporto diretto fino al posizionamento. Un adattatore lungo può essere usato in alternativa, qualora venga preferito il posizionamento manuale. Una chiave manuale (MDLMW) posizionata sul driver può essere usata per un torque addizionale.


4.

Unire il contrangolo standard (MDLCAD) ad un contrangolo chirurgico a bassa velocità. Non applicare un torque superiore a 35 Ncm con il motore. Il torque richiesto per il posizionamento finale deve essere applicato manualmente con l’adattatore manuale. Potrebbe risultare un valido aiuto l’utilizzo della chiave dinamometrica Torque-Lock (TL), al fine di ottenere una ottimale stabilità primaria dell’impianto.

5.

Il cricchetto standard (SRA) con adattatore MDLRD è utilizzato per completare il posizionamento. L’adattatore è disponibile anche in versione lunga, per operare in spazi ristretti

posizionamento dell’impianto è completato 6. Ilquando l’adattatore o il contrangolo è a livello con il tessuto gengivale circostante. In zone estetiche, il margine sarà stabilito a livello sub-gengivale. A questo punto, l’impianto è saldamente posizionato, il collo è nel giusto rapporto con il tessuto gengivale e l’O-Ball è ad un’altezza corretta.

www.intra-lock.it

13


Protocollo Protesico MDL™ Protesi Fissa L’MDL™ è dotato di un sistema protesico estremamente versatile: offre un moncone diritto, una versione angolata a 15°, un calcinabile ed un moncone estetico per migliorare il profilo di emergenza. I monconi si incastrano perfettamente alla base quadrata degli O-Ball.

1.

Una volta che il posizionamento dell’impianto è stato terminato, la componentistica protesica scelta è pronta per l’uso. In questo esempio, il restauro finale sarà effettuato utilizzando il moncone diritto (MDLSA).

transfer d’impronta 2. Un viene serrato sull’O-Ball dell’impianto.

3.

4.

14 www.intra-lock.it

Un cucchiaio per impronta viene caricato mentre il materiale della siringa viene trasferito sul coping e sui denti adiacenti. (Per tale procedura, è indicato un materiale d’impronta monobasico, come il polietere).

Il materiale d’impronta viene applicato per il tempo richiesto.


5.

L’impronta finale viene rimossa e controllata. L’esame rivelerà che il coping sarà stato trasferito saldamente nell’impronta.

6. L’analogo coping 7.

viene inserito nel

Il modello è colato. Vengono ora scelti i monconi adeguati per il restauro. Possono essere: monconi dritti (MDLSA), monconi angolati a 15° (MDLAA15), calcinabili (MDLPA) o estetici (WCA).

moncone scelto viene preparato e viene fabbricato 8. Ilil restauro finale.

9.

Il moncone ed il restauro arrivano dal laboratorio. Il moncone viene posizionato in bocca e, se clinicamente accettabile, cementato con CEM-LOCK (NON UTILIZZARE ALTRO TIPO DI CEMENTO).

10.

Il restauro finale è quindi posizionato e la linea, l’estetica e la giusta occlusione sono confermate, sia visivamente sia radiograficamente. Con la conferma di tutti i parametri, il restauro viene cementato.

www.intra-lock.it

15


Better Ideas™ GLOBAL HEADQUARTERS: 6560 West Rogers Circle, Bldg. 24 • Boca Raton, Florida 33487 USA www.intra-lock.com • info@intra-lock.com Intra-Lock®, MDL®, MILO®, BLOSSOM®, Ossean® and OP® are Registered Trademarks of Intra-Lock® International, Inc. | U.S. and Worldwide Patents Pending 0499 • EC Rep: Intra-Lock System Europa, S.p.A. • Via F. Pinto,16 84100 Salerno (Italia) • Tel. +39 089 233045 www.intra-lock.it • info@intra-lock.it © Copyright 2016, Intra-Lock® System International

Mdl web  
Mdl web  
Advertisement