Page 1

MDL ITA 2014_Cat Output 13/05/14 17:53 Pagina 1


MDL ITA 2014_Cat Output 13/05/14 17:54 Pagina 8

PROTOCOLLO CHIRURGICO MDL™ Stabilizzazione della protesi mobile Programmazione del trattamento, sequenza di fresaggio e posizionamento dell’impianto Sarebbe opportuno condurre una approfondita intervista al paziente, ripercorrere la storia medico-dentale e procedere ad un esame orale completo. Procurarsi radiografie diagnostiche e modellini da studio.

1.

Palpare la cresta al fine di ricavare un’idea tridimensionale della struttura ossea. Laddove necessario, potrà essere utilizzato il calibratore per cresta. L’osservazione clinica e l’uso di una sonda dentale sono suggeriti per determinare la quantità e la qualità del tessuto morbido. A discrezione del clinico, potrà essere utilizzata una TAC. Tali dati aiuteranno a definire la collocazione dei siti chirurgici.

2.

3.

Un mucotomo potrà essere utilizzato per creare l’accesso al sito. Di fronte ad un osso sottile, poroso o irregolare, è consigliato un lembo mucoperiostale a spessore pieno.

La fresa pilota da 1,2 mm è utilizzata, con irrigazione esterna, attraverso la mucosa per perforare l’osso corticale nella direzione stabilita. Il foro guida deve essere profondo 1/3 della lunghezza dell’impianto. Solo nei casi in cui l’osso è estremamente denso si può inserire nuovamente la fresa e, delicatamente approfondirsi di un paio di mm o poco più.

4.

7

L’MDL™ è rimosso direttamente dalla confezione sterile e trasferito nel sito chirurgico mediante il DriveLock a contrangolo. Si raccomanda l’uso di un micromotore per implantologia con un Tourque control programmato intorno ai 35 Ncm. L’impianto MDL™ può essere, altresì, prelevato mediante un driver manuale per fornire maggiore tourque iniziale ed aumentare la sensibilità tattile.


MDL ITA 2014_Cat Output 13/05/14 17:54 Pagina 9

5.

La guida apicale appuntita dell’MDL™ inizia la perforazione anche nell’osso più denso. Contrariamente agli impianti di taglia “classica”, i mini impianti traggono vantaggio dalla natura viscoelastica del tessuto osseo, come le viti di fissazione ortopediche. L’impianto ha la capacità di autoavvitarsi nell’osso con facilità ed efficacia massima.

6.

7.

La sua particolare filettatura permette un contatto intimo tra l’osso e la superficie dell’impianto, assicurando un’ottima stabilità primaria che consente, con successo, un carico immediato. Raggiunti i 35 Ncm, il manipolo si blocca.

Per la collocazione finale va usato il cricchetto sul quale è stato inserito l’apposito adattatore.

8.

Piccoli e progressivi giri, con una pausa tra ogni giro, completano la collocazione finale. La giusta profondità di un MDL™ è raggiunta quando l’adattatore è sullo stesso piano del circostante tessuto gengivale.

8


MDL ITA 2014_Cat Output 13/05/14 17:54 Pagina 10

PROTOCOLLO PROTESICO MDL™ Stabilizzazione della protesi mobile Presa d’impronta in studio della componente ritentiva della protesi (box in metallo con O-Ring). Prima del posizionamento degli impianti, dovrà essere stabilizzata la protesi del paziente. Se necessario, procedere a ribasatura, equilibratura o alla realizzazione di una nuova protesi.

1.

Trasferire la posizione degli OBall alla superficie della protesi aderente alla gengiva, marcando le testine degli O-Ball con una matita a punta morbida o prendendo la loro impronta inserendo una striscia di cera o silicone morbidi all’interno della protesi.

2.

3.

Provare la protesi in bocca e verificare che la protesi risulti posizionata in maniera passiva senza precontatti. Trattenere il paziente vicino alla massima intercuspidazione ed accertarsi che la protesi sia stabile e completamente posizionata.

4.

9

Usando una fresa a pallina per resina, creare delle cavità in cui alloggiare le teste dell’impianto.

Applicare i box in metallo sulle teste degli impianti. Controllare nuovamente la protesi in bocca al paziente per assicurarsi che l’applicazione sia posizionata nella massima intercuspidazione.


MDL ITA 2014_Cat Output 13/05/14 17:54 Pagina 11

5.

Rimuovere i box in metallo. Effettuare fori in una diga di gomma per ciascun sito implantare e posizionare la diga in gomma su ciascun abutment, lasciando esposte soltanto le testine degli O-Ball. Tali passaggi eviteranno eventuali incastri della resina acrilica.

6.

7.

Detergere, sciacquare ed asciugare la protesi. Riempire le rientranze degli abutment con resina autopolimerizzante. Applicare un piccolo quantitativo di questo materiale su ciascuna ghiera in metallo. Non appena l’acrilico nella protesi comincia a solidificarsi, posizionare la protesi, mantenendo una leggera pressione bilaterale sulla superficie occlusale.

8. 9.

Applicare le ghiere in metallo su ciascun O-Ball per preparare il posizionamento finale.

Mantenendo la leggera pressione bilaterale sulla protesi, tenere il paziente vicino alla massima intercuspidazione.

Consentire all’acrilico di polimerizzare completamente. Dopo che l’acrilico si è fissato, rimuovere la protesi e la diga in gomma. Rifinire velocemente e riempire tutti i vuoti e le discrepanze minori. Assicurarsi che non ci siano formazioni crestali sulla superficie della protesi a contatto con i tessuti.

10.

Ricontrollare l’occlusione. Confermare i giusti contatti occlusale.

10


MDL ITA 2014_Cat Output 13/05/14 17:54 Pagina 12

PROTOCOLLO CHIRURGICO MDL™ Protesi Fissa Tutte le procedure preliminari che afferiscono alla pianificazione del trattamento, l’esame del paziente, la raccolta dei dati diagnostici e la comunicazione al paziente dovrebbero essere osservate. L’uso di modelli diagnostici di studio è vivamente suggerito, al fine di consentire una panoramica della mascella e - di conseguenza - aiutare a determinare con precisione la collocazione e l’angolazione del sito osteotomico.

1.

Un bisturi circolare (RPCA3) è usato per incidere la mucosa nel sito osteotomico. Di fronte ad un osso sottile, poroso o irregolare, o quando è necessaria una manipolazione gengivale o un innesto, è consigliato un lembo mucoperiostale a spessore pieno.

2.

Con la fresa pilota Ø 1.2 mm (MDLSPD), creare una profondità di fresaggio pari a circa 1/3 della lunghezza dell’impianto. Durante questa fase, deve essere mantenuto un flusso costante di irrigazione sterile esterna. Solo nei casi in cui l’osso risulti estremamente denso, si può inserire nuovamente la fresa e delicatamente - approfondire di un paio di mm o poco più.

3.

11

L’impianto viene rimosso dalla sua confezione sterile e trasferito direttamente al sito chirurgico con il proprio adattatore (MDLCAD o MDLRD). Questo driver è progettato per scivolare sull’O-Ball, trattenendo fermamente l’impianto per un trasporto diretto fino al posizionamento. Un adattatore lungo può essere usato in alternativa, qualora venga preferito il posizionamento manuale. Una chiave manuale (MDLMW) posizionata sul driver può essere usata per un torque addizionale.


MDL ITA 2014_Cat Output 13/05/14 17:54 Pagina 13

4.

5.

Unire il contrangolo standard (MDLCAD) ad un contrangolo chirurgico a bassa velocità. Non applicare un torque superiore a 35 Ncm con il motore. Il torque richiesto per il posizionamento finale deve essere applicato manualmente con l’adattatore manuale. Potrebbe risultare un valido aiuto l’utilizzo della chiave dinamometrica Torque-Lock (TL), al fine di ottenere una ottimale stabilità primaria dell’impianto.

Il cricchetto standard (SRA) con adattatore MDLRD è utilizzato per completare il posizionamento. L’adattatore è disponibile anche in versione lunga, per operare in spazi ristretti.

6.

Il posizionamento dell’impianto è completato quando l’adattatore o il contrangolo è a livello con il tessuto gengivale circostante. In zone estetiche, il margine sarà stabilito a livello sub-gengivale. A questo punto, l’impianto è saldamente posizionato, il collo è nel giusto rapporto con il tessuto gengivale e l’O-Ball è ad un’altezza corretta.

12


MDL ITA 2014_Cat Output 13/05/14 17:54 Pagina 14

PROTOCOLLO PROTESICO MDL™ Protesi Fissa L’MDL™ è dotato di un sistema protesico estremamente versatile: offre un moncone diritto, una versione angolata a 15°, un calcinabile ed un moncone estetico per migliorare il profilo di emergenza. I monconi si incastrano perfettamente alla base quadrata degli O-Ball.

1.

Una volta che il posizionamento dell’impianto è stato terminato, la componentistica protesica scelta è pronta per l’uso. In questo esempio, il restauro finale sarà effettuato utilizzando il moncone diritto (MDLSA).

2.

3.

4. 13

Un transfer d’impronta viene serrato sull’O-Ball dell’impianto.

Un cucchiaio per impronta viene caricato mentre il materiale della siringa viene trasferito sul coping e sui denti adiacenti. (Per tale procedura, è indicato un materiale d’impronta monobasico, come il polietere).

Il materiale d’impronta viene applicato per il tempo richiesto.


MDL ITA 2014_Cat Output 13/05/14 17:54 Pagina 15

5.

L’impronta finale viene rimossa e controllata. L’esame rivelerà che il coping sarà stato trasferito saldamente nell’impronta.

6. 7. 8.

L’analogo viene inserito nel coping.

Il modello è colato. Vengono ora scelti i monconi adeguati per il restauro. Possono essere: monconi dritti (MDLSA), monconi angolati a 15° (MDLAA15), calcinabili (MDLPA) o estetici (WCA).

Il moncone scelto viene preparato e viene fabbricato il restauro finale.

9.

Il moncone ed il restauro arrivano dal laboratorio. Il moncone viene posizionato in bocca e, se clinicamente accettabile, cementato con CEM-LOCK NON UTILIZZARE ALTRO TIPO DI CEMENTO.

10. Il restauro finale è quindi posizionato e la linea, l’estetica e la giusta occlusione sono confermate, sia visivamente sia radiograficamente. Con la conferma di tutti i parametri, il restauro viene cementato. 14


MDL ITA 2014_Cat Output 13/05/14 17:54 Pagina 16

GLOBAL HEADQUARTERS 6560 West Rogers Circle, Bldg. 24 Boca Raton, Florida 33487 USA www.intra-lock.com • info@intra-lock.com Prior to the placement MDL® implants, appropriate and adequate training in all phases of MDL® Implant procedures is strongly recommended. A comprehensive patient interview, medical/dental history and a complete oral examination should be conducted. Diagnostic radiographs and mounted study models, if appropriate, should also be obtained. Intra-Lock® is a registered trademark of Intra-Lock International, Inc. OSSEAN® is a registered trademark of Intra-Lock International, Inc. MDL® Mini Drive-Lock is a trademark of Intra-Lock International, Inc. Drive-Lock™ is a trademark of Intra-Lock International, Inc. *U.S. Patent 7,033,174 - U.S. Patent 7,217,130 - U.S. Patent 7,131,840 and other U.S. & Foreign Patents Pending. 1

Marin C, Granato R, Suzuki M, Gil N, Piatetelli A, Coelho P. Removal torque and histomorphic evaluation of bioceramic grit blasted/acid-etched and dual acid-etched implant surfaces. An experimental study in dogs. J Periodontol 008;79:1942-1949. October 2008 Volume 79 • Number 10

2

Fractal: An object or quantity that displays self-similarity on all scales.

- David M. Dohan Ehrenfest, (2011) Fractal Patterns Applied to Implant Surface: Definitions and Perspectives. Journal of Oral Implantology: October 2011, Vol. 37, No. 5, pp. 506-509. - David M. Dohan Ehrenfest, Lydia Vazquez, Yeong-Joon Park, Gilberto Sammartino, and Jean-Pierre Bernard (2011) Identification Card and Codification of the Chemical and Morphological Characteristics of 14 Dental Implant Surfaces. Journal of Oral Implantology: October 2011, Vol. 37, No. 5, pp. 525-542. - Shibli, J. A., Grassi, S., Piattelli, A., Pecora, G. E., Ferrari, D. S., Onuma, T., D'Avila, S., Coelho, P. G., Barros, R. and Lezzi, G. (2010), Histomorphometric Evaluation of Bioceramic Molecular Impregnated and Dual Acid-Etched Implant Surfaces in the Human Posterior Maxilla. Clinical Implant Dentistry and Related Research, 12: 281–288. doi: 10.1111/j.1708-8208.2009.00174.x

SEDE EUROPEA Intra-Lock System Europa S.p.A. Via F. Pinto, 16 - 84124 - Salerno (Italy) Tel: +39 089 233045 www.intra-lock.it • info@intra-lock.it C E 0499 • EC Rep: Intra-Lock System Europa, Spa., Via Fabrizio Pinto, 16, I-84100 Salerno, Italy • © Copyright 2014, Intra-Lock

®

System International • S4EN-13-18

Catalogo Intra-Lock MDL  
Catalogo Intra-Lock MDL  

Protocollo Chirurgico

Advertisement