Issuu on Google+

www.internotredici.it - info@internotredici.it Mensile gratuito d’informazione locale · Anno 1 · Numero 7 · Ottobre 2009

®

FATTI, NOTIZIE E APPROFONDIMENTI PER CHI VIVE NEL MUNICIPIO XIII

IL PROGETTO

Nasce dai sotterranei il piano parcheggi del XIII °Municipio (pag. 5)

LA DELIBERA

Entroterra: in arrivo 10 milioni di euro per i canali di scolo (pag. 7)

IL CANTIERE

Scuole del Tredicesimo sotto esame Pagg. 3-4

Il Pontile di Ostia si rifà il trucco (pag. 7)

LA PROTESTA

Potature Via del Mare: un caos insostenibile (pag. 8)


Visioni Grafiche


Primo Piano

03

Dalla vicenda della Ex Gil al problema della carenza di aule: viaggio nella scuola del Tredicesimo Municipio

Per chi suona la campanella Non è stato un inizio d’anno semplice per le scuole del Tredicesimo Municipio. Tra questioni strutturali, carenze di aule ed edifici occupati, infatti, al primo suono della campanella hanno fatto eco nuovi e vecchi dibattiti che, con proporzioni diverse, coinvolgono tutto il territorio lidense. Dagli asili nido alle scuole secondarie. Tra le vicende più spinose c’è sicuramente quella della Ex Gil di Corso Duca di Genova ad Ostia: struttura che avrebbe dovuto ospitare circa 300 bambini della scuola elementare Garrone, oltre a 200 ragazzi dell’Istituto Tecnico Toscanelli e che, in piena estate, è dichiarata inagibile dalla Regione Lazio. Un provvedimento inatteso che ha colto alla sprovvista genitori, studenti, insegnanti e ovviamente anche l’amministrazione locale, costretta ad una vera e proprio corsa contro il tempo per dare una sistemazione adeguata agli alunni rimasti senz’aula: 8 classi

delle ellementari sono state sistemate all’interno della sede centrale della “Garrone”, grazie alla disponibilità di spazi inutilizzati. Altre 4 classi in esubero, invece, sono state ospitate dalla scuola “Amendola” di via dell’Idroscalo;

MATERNE E ASILI NEL XIII MUNICIPIO Materne 1574 bambini 40 scuole attive Nuove strutture previste: Madonetta - via Ascalona Dragoncello - via Di Giovanni Ostia - via Sommergibile Saline - via Orioli Ostia Antica, Casaletto di Giano e Malafede (sedi da stabilire) Asili

mentre per gli studenti dell’Istituto Tecnico Toscanelli è scattata la formula dei doppi turni da alternare con i compagni di via dei Promontori. Inevitabili i disagi e le preoccupazioni delle famiglie, soprattutto quelle dei bambini della Garrone a cui l’Assessore alla Scuola del Municipio XIII, Lodovico Pace ha cercato di dare risposte nel corso di un incontro tenutosi il 15 settembre scorso in via Passeroni. “Ci siamo subito attivati per risolvere al meglio la questione - ha spiegato Pace – Del resto, la nota della Regione Lazio che informava dell’inagibilità del plesso scolastico ci è giunta soltanto il 21 luglio. Siamo costretti quindi ad una soluzione lampo, ma al tempo stesso abbiamo cercato di ridurre al minimo i disagi”. Il presidente della Commissione Scuola Carmine Stornaiuolo ha spiegato la dinamica, già avviata

in difetto dal principio. “Purtroppo siamo stati avvisati del problema in piena estate. Una ditta privata che stava effettuando dei lavori di manutenzione sulla struttura ha verificato l’inagibilità dell’edificio. Il problema, in particolare, interessa alcune colonne strutturali portanti. Con la chiusura della Ex Gil ci siamo mossi subito per trovare una soluzione alternativa per le classi in esubero”. Il dato certo ora è che ci vorrà del tempo per ripristinare la “Garrone” allo stato originale dell’agibilità. Almeno sette mesi, secondo una prima stima. Dipenderà ovviamente dalla capacità di intervento della Regione Lazio, proprietaria della struttura. E dalla velocità con cui si appronterà il progetto di ristrutturazione e soprattutto la somma necessaria per i lavori. Ma sul futuro della Ex Gil, pesa e non poco anche l’ipotesi, paventa-

4670 bambini 43 asili attivi Nuove strutture previste: Ostia - via del Sommergibile Dragona - via Monvalle Saline - via Chigi Malafede - via Menzio Ostia Levante - ex Omni Acilia - via Basaldella Madonetta e Infernetto (sedi da stabilire) *FONTE: Assessorato Scuola e Istruzione del Municipio XIII

ta più volte in passato, di un possibile cambio di destinazione d’uso. Ipotesi, sulla quale, il presidente del Municipio XIII, Giacomo Vizzani, è apparso intrasingente. “Non ci sarà un altro Polo Natatorio – ha dichiarato il mini-sindaco lidense, nel corso dell’incontro del 15 settembre scorso - La collettività viene prima di tutto, non si può pensare di togliere una servizio a tanti per favorire pochi intimi. Su questo sarò inflessibile”. (segue a pagina 4)


Primo Piano (segue da pag 3) SCUOLE OCCUPATE Non c’è soltanto la vicenda della Ex Gil ad alimentare i dibattiti sulle scuole del Tredicesimo. Ad Acilia, ad esempio, ci sono due istituti che da anni sono occupati da famiglie senza casa. Il primo è quello che si trova in via dei Basaldella e che doveva diventare una materna. Il secondo edificio occupato è quello, poco distante, di via Bonichi. Il prefabbricato ha funzionato per qualche tempo come asilo fino a quando è stato chiuso a causa dell a presenza di eternit, ma attualmente è abitato da famiglie di italiani, albanesi e marocchini. LA “SCUOLA CHE HA BISOGNO” Un’altra vicenda che ha suscitato clamore in questi giorni è quella della scuola elementare di via Cilea all’Infernetto che da quest’anno è stata distaccata dalla scuola Mozart. Nonostante l’inizio dell’anno scolastico, infatti, nell’istituto ci sarebbero ancora diverse carenze: dall’esiguo staff di insegnanti all’assenza materiale scolastico e addirittura della carta igienica nei bagni. Nell’atrio, come racconta un articolo de Il Messaggero del 19 settembre scorso, ci sarebbe anche un bussolotto di cartone per raccogliere le offerte alla “scuola che ha bisogno”.

Visioni Grafiche

NUOVI FONDI PER IL LICEO DEMOCRITO ”Entro la fine del 2009 verranno attivate le procedure per gli appalti per l’intervento al centro sportivo del Liceo Democrito”. E’ quanto dichiarato dal vice presidente della Commisione Bilancio della Provincia di Roma, Piero Cucinato, al termine dell’ultima variazione di bilancio svoltasi a Palazzo Valentini lo scorso 17 settembre. Ci saranno 200mila euro in più, dunque, per la ristrutturazione dell’area dedicata alle attività sportive del liceo di Casalpalocco. I fondi saranno utilizzati principalmente per realizzare la copertura da tempo richiesta dai dirigenti scolastici e dagli studenti. I BUONI ESEMPI DELLA MOZART E DELLA SCUOLA IL CUCCIOLO Dal panorama scolastico del XIII Municipio, giungono anche notizie positive. Come quelle riguardanti la scuola Mozart, dove in soli due mesi, grazie anche all’impegno in prima persona del consigliere municipale Pierfrancesco Marchesi, si è riusciti a portare a termine il progetto di 6 nuove aule (3 sono già state consegnate, altre 3 arriveranno entro dicembre) e quelle relative alla scuola materna Il Cucciolo, sempre all’Infernetto. In questo edificio – come riportato dall’Associazione Culturale Infernetto e Dintorni all’interno del proprio blog - con soli 250mila euro e poco più di due mesi di lavoro, è stata effettuata un’importante ristrutturazione con materiali di alta qualità e rispondenti alle normative vigenti per la sicurezza per poter accogliere i bambini nel migliore dei modi . SITUAZIONE GENERALE “Lo stato di salute delle scuole del territorio è positivo - ha dichiarato l’Assessore Pace - Siamo il primo municipio su Roma per strutture esistenti”. L’amministratore scolastico di via Passeroni ha analizzato poi i dati relativi alla domanda e all’offerta per asili nido e scuole materne. “Per le materne riusciamo a far fronte al 48% d’offerta e per quanto riguarda gli asili al 50%. Il territorio dal 1990 in poi è cresciuto demograficamente e ora si attesta intorno ai 205 mila abitanti. Le liste d’attesa si sono ridimensionate del 30% rispetto all’anno scorso e sono in cantiere nuove strutture, sia ad Ostia che nell’entroterra”. Francesco Alaimo e Luca Rossi


Primo Piano

05 11

La Commissione Urbanistica del XIII° Municipio lancia un nuovo piano per aumentare i posti auto

Parcheggi: la svolta viene dai sotterranei

Il sipario dell’estate 2009 sta lentamente calando sul litorale. Tra chi torna in ufficio e chi inaugura un nuovo anno scolastico anche la rappresentanza istituzionale del nostro territorio si è messa all’opera per far fronte a vecchi problemi e questioni irrisolte: una fra tutte lo scarso numero dei posti disponibili soprattutto ad Ostia. I consiglieri della Commissione Urbanistica sono tornati a lavoro, lo scorso 7 settembre, per studiare e progettare un nuovo piano parcheggi. L’ipotesi della Commissione, coordinata dal presidente Sergio Pannacci, è quella di istituire, su lotti pubblici o privati, parcheggi interrati a basso impatto ambientale. I piani interrati

riguarderanno uno o due livelli, mentre alla luce del sole verranno create zone verdi e parchi, il tutto a costo zero per l’amministrazione pubblica. Il piano urbano parcheggi permetterà ai proprietari dei lotti di effettuare un ottimo investimento economico e alla Pubblica Amministrazione di guadagnare nell’assegnazione delle concessioni. Inoltre i cittadini, residenti in zona o frequentatori per esigenze lavorative, potranno acquistare o affittare un posto auto all’interno degli interrati. In ogni nuovo parcheggio saranno disponibili posti pubblici, ovvero punti di sosta che il proprietario del lotto dovrà concedere ai cittadini del tredicesimo. Un piano “aper-

CANTIERI STRADALI

Nuovo look a Piazza dei Sicani, arrivano 60 posti auto in più Il Consiglio Municipale del Tredicesimo ha votato all’unanimità l’importante piano di qualificazione della storica piazza dei Sicani ad Acilia. Nel documento firmato da maggioranza e opposizione, è previsto il restyling della piazza con l’inserimento di 60 nuovi posti auto. “I lavori- ha spiegato Pierfrancesco Marchesi, Presidente della Commissione Lavori Pubblici del XIII Municipio- inizieranno a breve e i disagi per automobilisti e residenti saranno limitati”. Sempre ad Acilia, dopo numerose denunce dei cittadini, è stato predisposto il piano di rifacimento della segnaletica orizzontale di via Fabiano Landi. A confermalo è lo stesso consigliere Marchesi: “In tempi brevi provvederemo alla messa in sicurezza della strada proprio per salvaguardare l’incolumità di automobilisti e pedoni”.

to” quindi, quello elaborato dalla Commissione Urbanistica, grazie al quale potranno convergere in unico progetto esigenze sociali, economiche ed urbanistiche, capacità pubbliche e private del territorio. Il piano parcheggi non mette d’accordo solo cittadini e pubblica amministrazione, sul piano politico l’ipotesi del Presidente Pannacci è stata accolta con favore anche dall’opposizione. “Nella mia commissione si è sempre lavorato in sinergia con l’opposizione, la nostra proposta difatti è stata accolta con favore dal centro sinistra soprattutto dai Consiglieri Ricci e Orneli. Lo stesso Orneli in passato aveva avanzato una proposta simile individuando anche delle aree adatte. Nella commissione Urbanistica si lavora uniti e il generale favore per questo progetto ne è il risultato”. Il presidente della Commissione Urbanistica invita inoltre ad avanzare proposte per l’individuazioni di eventuali aree o lotti conformi al progetto. “Se verrà attuato il decentramento amministrativo - prosegue Pannacci i tempi d’attesa per l’avvio dei lavori saranno dimezzati, altrimenti prevediamo d’iniziare l’opera costitutiva degli interrati tra circa 8 mesi, e in un anno e mezzo avere a disposizione i parcheggi” L’esigenza di nuovi parcheggi riguarda soprattutto le zone di Ostia Levante, Ostia Ponente e Ostia Centrale, escludendo per il momento Acilia e Casalbernocchi. Roberta Riga

Per il nuovo parcheggio di Acilia manca solo l’illuminazione

“Manca solo l’illuminazione, poi il parcheggio potrà essere inaugurato”. Sono le parole dell’assessore ai Lavori Pubblici del XIII Municipio, Amerigo Olive in merito i lavori per l’area sosta di Acilia, realizzata nella zona adiacente alla stazione ferroviaria della Roma-Lido. Completati anche i lavori di segnaletica verticale e orizzontale, l’area di sosta, già da qualche giorno, è praticamente pronta ad ospitare le autovetture degli abitanti dell’entroterra lidense. Conterrà circa 250 posti auto, R.R.


Primo Piano Riunione congiunta delle commissioni Sicurezza e Ambiente del XIII°

Controlli e sanzioni più severe per gli autolavaggi rumorosi La Commissione Ambiente e la Commissione Sicurezza del tredicesimo Municipio, alla presenza anche della polizia municipale e di alcuni rappresentanti della ASL Roma D, si sono riunite lo scorso 4 settembre in seduta congiunta. All’ordine del giorno la questione “autolavaggi”: problematica sollevata da diversi cittadini del Tredicesimo che lamentano continui rumori nelle vicinanze della propria abitazione o della propria sede lavorativa, rumori che infastidiscono e interferiscono con le loro regolari attività. Nodi nevralgici della faccenda risultano essere il costante inquinamento acustico e ambientale, soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo di prodotti chimici. Il presidente della Commissione Ambiente Cristiano Rasi ha proposto al riguardo l’esecuzione di controlli a campione e l’aumento di sanzioni nel caso in cui l’irregolarità venga accertata. “Chiederemo ai gestori delle attività – ha aggiunto Luigi Zaccaria, Presidente della Commissione Sicurezza – di utilizzare macchinari meno rumorosi e che si provveda ad installare dei pannelli fono-assorbenti in modo da isolare l’ambiente esterno. Verificheremo, tra l’altro, che le acque reflue vengano smaltite correttamente”. Diverse quindi le strategie che la rappresentanza istituzionale intende attivare per far fronte a tale problematica. È in stadio di progettazione inoltre un documento che regoli il rilascio delle nuove concessioni. A lavoro quindi le due Commissioni del tredicesimo che saranno coadiuvate per la stesura del documento sopracitato dalla Commissione Commercio del Municipio. Roberta Riga

DISOCCUPAZIONE

Visioni Grafiche

Dal Municipio l’ipotesi di un polo artigianale a Piazza Gasparri Un polo artigianale che parta dalle scuole scuole professionali e arrivi a fornire competenze qualificate da inserire nel settore del commercio e della promozione turistica del XIII Municipio. E’ questa l’idea lanciata nei giorni scorsi dalla Commissione Attività Produttive del XIII Municipio. L’obiettivo è quello di fornire ai giovani del territorio un’importante alternativa per combattere la disoccupazione e al tempo stesso per riqualificare alcune aree degradate del municipio attraverso l’incremento del commercio. “Una delle zone possibili - ha spiegato Stefano Salvemme, Presidente della Commissione Attività Produttive del XIII Municipio – potrebbe essere quella di Piazza Gasparri, dove esiste un certo numero di locali commerciali di proprietà pubblica attualmente in disuso, proprio qui si potrebbe incoraggiare la nascita del Polo Artigianale”. L’ipotesi del polo artigianale è stata accolta con favore anche dai consiglieri dell’opposizione. “E’ compito di una buona amministrazione fornire ai giovani opportunità di lavoro - ha dichiarato Ornella Bergamini - occorre però ora individuare i locali di proprietà comunale in disuso, reperire i fondi per questo progetto e indire un “bando di idee” per valorizzare anche questa porzione di territorio”.


Primo Piano

07

Delibera del Campidoglio per la sistemazione dei canali di scolo e della rete di raccolta dell’acqua piovana

Sicurezza idrica nell’entroterra: il Comune stanzia 10 mln di euro Con l’arrivo delle prime piogge gli occhi di molti cittadinilidensi si sono rivolti verso i canali di scolo che tagliano il territorio, soprattutto nelle aree dell’entroterra. Sono ancora vive, del resto, le immagini dei tanti, tantissimi, danni che si sono verificati a seguito delle pesanti piogge dello scorso anno. Oltre che sperare nella clemenza di Giovepluvio, però, l’auspicio della cittadinanza è che venga effettuata un’importante opera di prevenzione da parte degli enti locali. Segnali importanti in questo senso, dal Comune di Roma che ha stanziato 10 milioni di euro per la sistemazione dei canali di scolo dell’entroterra del XIII Municipio. Ed in particolare alla costruzione di una rete di raccolta delle acque meteoriche. “La delibera approvata in Campidoglio è un documento importantissimo- ha spiegato Luigi Zaccaria, Presidente Commissione Sicurezza XIII Municipio, al termine di una riunone svoltasi lo scorso 22 settembre alla presenza a cui erano presenti anche esponenti del Consorzio di Bonifica Tevere e Agro Romano, e dell’Ufficio Tecnico - E’ previ-

tica, invece, continuano a giungere segnalazioni sullo stato in cui versano attualmente alcuni canali di scolo. In partciolare quelli che si immettono nel Collettore Primario, dove le piante e le sterpaglie hanno praticamente superato l’altezza della strada. Simona Torri

sta anche la creazione di un bando pubblico per la realizzazione delle opere. Presenterò una risoluzione in Consiglio Municipale per accelerare i tempi di esecuzione”. Sono almeno quattro le aree dove il rischio esondazioni è elevato: sicuramente quella di Ostia Antica, dove lo scorso anno si registrarono i danni più ingenti, ma anche quella della Madonnetta, di Casalpalocco e dell’Infernetto. Proprio sull’Infernetto, bisogna dire che di recente è stato siglato un accordo con il Direttore della Tenuta Presidenziale di Castel Porziano che consentirà di poter deviare le acque dei canali della zona il Macchione nell’affluente I del Canale Palocco. Da Stagni a Saline, in tutta l’area di Ostia An-

Lavori di ammodernamento per uno dei luoghi simbolo del XIII°

Pontile di Ostia: via al restyling, sarà pronto per l’estate 2010 Due fasi di intervento: la prima di sondaggio e verifica; la seconda, operativa, in cui si metterà mano alla struttura. Lo scorso 15 settembre è stato presentato il piano di ristrutturazione del Pontile di Ostia. Entro la prossima estate, dunque, la celebre struttura che sorge dinanzi a piazza dei Ravennati sarà rimessa a nuovo. “Il Pontile è il simbolo di Ostia- ha spiegato Amerigo Olive, Assessore ai Lavori Pubblici XIII Municipio- e necessitava da tempo di lavori di manutenzione. Rivederlo rinascere sarà un vero e proprio orgoglio per questa amministrazione. Lo stanziamento di un milione e novecento mila euro è la prova concreta di quanto teniamo a quest’opera”. Nella prima fase di lavoro verranno effettuati dei sondaggi e delle prove di stabilità. In un secondo tempo, poi, si realizzeranno le opere di consolidamento, attraverso micro-pali di fondazione. I tecnici provvederanno a rinforzare il calcestruzzo armato esistente, alle riparazioni e al restauro delle balaustre in pietra, e al rifacimento della pavimentazione in cubetti di porfido. • INTERNO 13: Mensile di informazione del Municipio XIII • Anno 1 - Numero 7 - Ottobre 2009 • Direttore: Dott. Paolo Fiore • Editore: Visiioni Grafiche Srl • Redazione: Via Padre S. F. Pifferi, 39 - 00126 Roma - Tel. 0652363798 - Fax: 0652363694 • Hanno collaborato: Valentina Mancini, Luca Rossi, Roberta Riga, Simona Torri, Francesco Alaimo, Dario Castellani, Carlotta Cherubini • Foto: MG • Stampa: Arti Grafiche Boccia S.p.a. • Si ringraziano per la preziosa collaborazione i comitati di quartiere, le associazioni dei cittadini operanti nel territorio e l’ufficio stampa del Municipio XIII

CULTO E TERRITORIO

Inaugurata la sinagoga di Ostia Shirat Ha-Yam, ovvero: cantico del mare. Si chiama così la nuova sinagoga di Ostia, inaugurata lo scorso 15 settembre in via Oletta. Sarà il luogo della comunità ebraica lidense, composta da circa 3000 persone, ma anche un simbolo di fratellanza e comunione per tutti gli abitanti del Tredicesimo. A dimostrazione che in questo territorio possono convivere tutte le forme di pensiero religioso: alle tante chiese cristiane, infatti, prima si è aggiunta la moschea sorta nella ex colonia Vittorio Emanuele III ed ora anche una sinagoga. All’inaugurazione della struttura, erano presenti Riccardo Pacifici, Presidente della Comunità Ebraica di Roma, Riccardo Di Segni, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma, Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio, oltre ad esponenti politici locali e rappresentanti delle forze dell’ordine. “La sinagoga ad Ostia- ha spiegato Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio- rappresenta uno degli impegni della nostra campagna elettorale che abbiamo mantenuto. È stato da subito un percorso che abbiamo intrapreso e condiviso con la Comunità Ebraica ed è il simbolo dell’apertura di questo territorio a più culture e più religioni. Da oggi, la comunità ebraica avrà un importante punto di aggregazione, oltre che di culto. Questa amministrazione sta lavorando molto per arricchire lo scambio culturale e interreligioso”. “La necessità di realizzare un luogo di culto come questo- ha aggiunto Riccardo Pacifici, Presidente Comunità Ebraica di Roma- è stata subito accolta dal Presidente Vizzani e dal Sindaco Alemanno. Spesso parliamo della nostra memoria, ma noi vogliamo che si parli di ciò che stiamo facendo e di ciò che faremo, solo così potremmo abbattere quei muri della paura e della diffidenza”.


Primo Piano Settembre nero per il traffico lungo l’arteria che conduce a Roma

Potature sulla via del Mare: troppi disagi per la circolazione

Le transenne. I segnali di divieto. Le pattuglie della Péolizia Municipale a dirigere il traffico. Ma, soprattutto, una lunga coda di macchine costretta a percorrere diversi chilometri di strada a passo d’uomo in particolare all’altezza dello svincolo per via di Acilia. Sono le immagini che hanno contraddistinto per giorni quello che in molti hanno già ribattezato come il “settembre nero” della via del Mare. Un mese intero, o quasi, di grande traffico e insostenibili ingorghi dovuti ai lavori di potatura dei platani che costeggiano la storica arteria che conduce sino alla Piramide nel tratto che va da Malafede ad Acilia in direzione Roma. Tantissime le proteste dei cittadini lidensi, la cui indignazione si è concentrata soprattutto sulla scelta di aprire il cantiere durante i primi giorni di settembre e non, come la logica vorrebbe, durante il mese di agosto quando una buona fetta della popolazione è fuori città per le ferie estive. Duro il commento sulla vicenda del Comitato Civico Entroterra 13: “Il D.M. del 17 Aprile 1998 - spiega il vicePresidente dell’associazione cittadina Paula de Jesus - prevede che le potature delle piante vengano fatte nel periodo di riposo vegetativo, non oltre il 31 Marzo. Per questo la Provincia di Roma ha eseguito il lavoro nei tratti di competenza a partire dal 19 Marzo scorso. Ci chiediamo perché si faccia due volte lo stesso tipo di intervento, seppure in tratti diversi, e non si siano coordinati, scegliendo lo stesso periodo per creare il minor disagio alla cittadinanza, privilegiando ad esempio l’orario notturno. Il tratto poi interessato da questa potatura ha caratteristiche da pista da bowling, senza nessuna possibilità di inversione di marcia e quindi non osiamo immaginare cosa potrebbe accadere se, una volta incanalato il traffico, si verifichi un incidente”.

ENTROTERRA

Vertice sulla Sicurezza: i cittadini chiedono più controlli sul territorio Lo scorso 18 settembre si è svolto a Centro Giano, il terzo vertice sulla sicurezza, organizzato dal Coordinamento dei Comitati di Quartiere dell’Entroterra del XIII Municipio. Durante l’incontro, i rappresentanti della cittadinanza locale ha sottolineato come sia necessario rafforzare i controlli sul territorio ed in particolare nelle zone comprese tra Acilia, Centro Giano, Casal Bernocchi e Dragona, dove la micro-criminalità ha raggiunto negli ultimi mesi livelli allarmanti. “Ho deciso di partecipare a questo incontro- ha spiegato durnte il suo interveento Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio- per raccogliere le richieste dei cittadini e dei comitati. Come amministrazione stiamo adottando tutte le misure possibili per prevenire certi fenomeni delinquenziali, grazie ad alcuni interventi mirati. La sicurezza di un quartiere- ha concluso Vizzani- si ottiene anche attraverso le opere infra-strutturali: in un anno e quattro mesi di governo abbiamo provveduto all’illuminazione di molte strade dell’entroterra, convinti che questo sia un giusto deterrente per gli episodi di micro-criminalità”.


Cittadinanza Attiva Spazio riservato a chi vuole farsi sentire... Queste pagine sono a disposizione dei cittadini attivi del Tredicesimo Municipio che intendono manifestare la loro opinione, le loro segnalazioni e le loro denunce in merito alle innumerevoli questione aperte del territorio. Mensilmente la redazione di Interno 13 chiederà ai rappresentanti politici locali delle risposte concrete ai temi che verranno segnalati dai residenti. Al tempo stesso, la redazione si riserva il diritto di vagliare i contenuti delle lettere e di renderli idonei alla pubblicazione.

ed una serie di problemi, da tempo segnalati da questo Comitato di Quartiere. Ci riferiamo, in particolare, all’illuminazione del Parco Arcobaleno, realizzata da anni e non ancora attivata; al grave degrado ed abbandono dell’area di verde pubblico limitrofa alla Scuola Materna Comunale Mirò; alla sostituzione del modulo giochi del parco Arcobaleno da tempo distrutto; alla recinzione e messa in sicurezza del Parco Arcobaleno; infine alla sostituzione delle

Acilia Sud: soddisfazione per i lavori effettuati nel quartiere Nei giorni scorsi il Quartiere di Acilia Sud è stato interessato da alcuni lavori, eseguiti a cura dell’Amministrazione Municipale, per porre rimedio ad alcuni problemi segnalati dal CDQ Acilia Sud 2000 e che, nelle scorse settimane, erano stati riportati dalla Stampa e dalle TV Cittadine. In particolare, i tecnici del 13° Municipio hanno provveduto ad eliminare le barriere architettoniche che impedivano ai disabili l’accesso all’Ufficio Postale di Via Bocchi ed alla Scuola Materna Comunale Mirò di Via Bepi Romagnoli. Inoltre è iniziata l’effettuazione dello sfalcio ed una prima pulitura delle aree verdi e del Parco Arcobaleno. Ringraziamo, pertanto, l’Assessore ai LLPP Olive per la rapidità dell’intervento e per la sensibilità mostrata sul problema dell’accessibilità ai disabili degli edifici pubblici, problema per il quale non si fa mai abbastanza. Ringraziamo inoltre l’Assessore all’Ambiente Innocenzi che, come preannunciatoci nei giorni scorsi, ha iniziato l’opera di pulizia e bonifica del verde di Quartiere. Giudicando positivamente questi primi adempimenti dell’Amministrazione Municipale, invitiamo gli Assessori competenti a proseguire nell’opera di risanamento del Parco Arcobaleno e del Verde di Quartiere da loro stessi recentemente preannunciata. Tale opera di risanamento dovrà necessariamente dare soluzione

vegetazione, che ormai impedisce addirittura di percorrere il marciapiede. Facciamo presente che si tratta di rami che presentano spine di circa 2 cm e che, pertanto, possono ferire anche al viso i bambini e costituire grave pericolo anche per gli animali. 2)La situazione di incuria su via Molteni 3)La sporcizia stratificata su Via Bocchi Invitiamo pertanto codesta Azienda ad intervenire con urgenza ed ad effettuare una migliore pianificazione e frequenza degli interventi che riguardano il Quartiere di Acilia Sud. Per il Comitato di Quartiere Acilia Sud 2000 Alessandro Claudio Meta

ASSOCIAZIONE CULTURALE SEVERIANA

Mail: info@internotredici.it Fax: 06.52363694

ACILIA

09

Palme morte su Via di Saponara in prossimità dell’Ufficio Postale di via Bocchi. Il CDQ Acilia Sud 2000 si rende comunque disponibile per fornire ogni utile collaborazione per giungere alla rapida soluzione dei suddetti problemi. Per il Comitato di Quartiere Acilia Sud 2000 Alessandro Claudio Meta

Acilia Sud: segnalazione di degrado e sporcizia su strade e marciapiedi Abbiamo ricevuto e pubblichiamo la seguente lettera inviata dal comitato di quartiere Acilia Sud 2000 all’AMA Spa e per conoscenza all’ Assessore all’Ambiente Comune di Roma On.Le De Lillo e allAssessore all’Ambiente del 13° Municipio On.le Innocenzi.

Segnaliamo e documentiamo con foto (scattate il 5 agosto 2009) la sporcizia, il degrado e la pericolosità delle strade del Quartiere di Aclia Sud. In particolare: 1) Alla base degli alberi sulle strade del quartiere (Via B.Romagnoni, Via Lilloni, Via Funi, Via Basaldella ecc.) da mesi non è stata pulita la

“Non abbandoniamo le ville romane presenti sul nostro territorio” L’Associazione Culturale Severiana, in un recente comunicato stampa, ha analizzato la situazione in cui versano alcune delle ville romane che si trovano nel territorio del XIII Municipio. “Nell’entroterra di Ostia – si legge nel testo - oltre alle ville romane di Dragoncello, ce ne sono molte altre sulle alture di Malafede, ridotte in uno stato pietoso, abbandonate a sé stesse. Parliamo per esempio di quella a Piazza Giovanni Omiccioli divenuta una latrina per cani, di quella in località Fralana sulla Via di Acilia, che non si vede più e di quella interna al Camping Fabolous. Il Municipio XIII dovrebbe valorizzarle di più”. Abbandono, dunque, degrado e incuria che ha portato spesso al trafugamento di alcuni preziosi tasselli dei mosaici situati all’interno dalle ville. L’Associazione Severiana, nel suo testo-denuncia, ha posto l’accento soprattutto sulle condizioni in cui versa l’antica struttura che sorge all’interno del camping Fabolous a pochi passi dalla Tenuta del Presidente. ”Ricoperta di aghi di pino ed erbacce, non è accessibile se non con autorizzazione della Direzione del Camping. Dov’è allora il Municipio che rivendica una missione ‘culturale’ sul territorio? Nella pineta davanti, oltre Via di Malafede all’angolo con la Via Cristoforo Colombo, non solo sono stati tagliati i pini ed è stato realizzato un centro estivo per soli tedeschi, ma si sono anche cancellati parte dei resti archeologici ivi presenti”. Nelle prossime settimane, fa sapere l’Associazione Culturale Severiana, l’argomento delle ville romane verrà ulteriormente approfondito: “Presenteremo subito un esposto alla Procura della Repubblica denunciando non solo il presunto abuso del Camping Fabolous ma anche la negligenza delle istituzioni preposte al controllo del territorio. Compreso il XIII Municipio”.


10

Cittadinanza Attiva

STRADE SICURE

INFERNETTO

SOS TRAFFICO COLOMBO: “Preoccupazione per i nuovi autovelox sulla Cristoforo Colombo”

Finalmente luce, su via Licinio Refice

Lo scorso 8 settembre si è svolto un incontro tra le il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro e gli organi di polizia per discutere di un tema delicato e sempre d’atttualità come quello della sicurezza sulle strade. Nei prossimi giorni le forze di polizia inizieranno una mappatura delle strade e dei punti più pericolosi al fine di ridurre gli incidenti stradali, come ha annunciato lo stesso Prefetto: “Partirà subito un monitoraggio per verificare se i dispositivi presentì sulle strade cittadine e provinciali sono ancora utili, se bisogna spostarli o se sono più utili i dissuasori per prevenire gli incidenti stradali”. La “radiografia” delle strade a rischio, dovrebbe essere pronta entro il mese di gennaio e riguarderà numerose arterie della capitale tra cui anche la via Cristoforo Colombo. A tal proposito il comitato “Sos Traffico Colombo”, sulle pagine del suo sito internet (www.trafficocolombo.org) ha commentato i contenuti nella riunione dell’8 settembre, analizzando i provvedimenti che l’amministrazione cittadina intende adottare. ”Il comitato SOS TRAFFICO COLOMBO – si legge nel blog - è seriamente preoccupato per il fatto che degli autovelox possano essere inseriti nei punti in cui i limiti attuali sono troppo bassi per il tipo di strada (per la verità nella maggior parte della Colombo) generando così un numero esagerato di infrazioni. Caso esemplare è il limite di 60 Km/h nel tratto dei  “curvoni” che essendo evidentemente assurdo non viene mai rispettato. Tutto ciò è: antieducativo perchè costringe a violare delle regole, limita senza alcun motivo la portata di autoveicoli della strada in definitiva rende più pericolosa la guida poichè aumenta la differenza di velocità dei veicoli. Siamo invece felici che si faccia finalmente qualcosa per limitare tutti coloro i quali credono che la Colombo sia una pista su cui poter effettuare gare di velocità mettendo in pericolo se stessi e gli altri utenti della strada”.

Dai primi giorni di settembre l’impianto di Illuminazione Pubblica di via Licinio Refice è funzionante, dopo la sua attivazione, avvenuta ieri mattina, da parte di tecnici ACEA. E’ il risultato delle azioni e sollecitazioni svolte dal Coordinamento Infernetto presso il XVI° Dipartimento - Assesso-

ADOTTIAMOLI

Associazione Volontari Cinofili Marilù: 350 cani in cerca di una carezza I volontari Marilù del Canile di Pomezia vi chiedono aiuto. I cani ospiti del canile sono circa 350, tutti soffrono molto la solitudine dovuta alla reclusione, elemosinano una carezza. Aiutateci a cambiare il loro destino, molti cani arrivano in canile pieni di vita ma presto si deprimono, i mesi, gli anni passano lenti dietro le sbarre di una gabbia, vi preghiamo di aiutarci adottando un cane bisognoso. Sono presenti centinaia di splendidi cani adulti di varie taglie e razze, tanti cuccioli e alcuni deliziosi cagnolini di piccola taglia che hanno un disperato bisogno di aiuto. Ass.Volontari Cinofili Marilù (onlus) - Canile Tre Querce - Pomezia (aperto solo la mattina) tel. 339-4371121 / 347-8768160 / 329-7428228 - Molte foto nel sito www. cinofilimarilu.it

rato LL.PP. del Comune di Roma, a partire dallo scorso novembre e come comunicato a suo tempo, su richiesta di alcuni residenti. Sono stati necessari tempi più lunghi del previsto ma siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto. L’impianto realizzato oltre due anni e mezzo fa, in concomitanza con l’apertura della Scuola Materna posta sulla stessa via, non era stato finora attivato perché giudicato non rispondente alle norme ed ai collaudi ACEA. Gli interventi sollecitati hanno dovuto superare, quindi, alcune problematiche tecnico-amministrative e, di fatto, riguardato la bonifica e messa a norma dell’impianto con sostituzione dei pali, protezione e messa in sicurezza di tutto il cavidotto ed altro. Il Coordinamento Infernetto ringrazia quanti nelle Istituzioni e presso l’ACEA si sono resi disponibili alla soluzione del problema ed effettuare ora l’accensione

dell’impianto, nonostante il pieno periodo ferragostano. Ogni nuova strada illuminata all’Infernetto rappresenta un apprezzabile avvenimento, dal momento che ancora oggi troppe strade del quartiere risultano al buio e nonostante alcuni recenti ed apprezzabili, ma limitati, provvedimenti in materia siano stati messi in campo da Comune e 13° Municipio. Il Coordinamento Infernetto ritiene, comunque e da sempre, la questione della Illuminazione Pubblica all’Infernetto quale esigenza primaria ed urgente. Quindi, attività presso tutte le Istituzioni competenti sono correnti, da tempo, al fine di ottenere la necessaria attenzione, adeguate strategie e piani concreti per assicurare la Illuminazione Pubblica a tutte le strade del quartiere, nessuna esclusa per evidenti ragioni di sicurezza, di maggiore decoro e migliore qualità della vita, tutti elementi ai quali i cittadini dell’Infernetto hanno pieno diritto. Il Coordinamento Infernetto Associazione di Quartiere

L’ufficio postale di via Romani, tra i migliori del centro Italia Durante il meeting dell’Area Centro di Poste Italiane, svoltosi lo scorso di 10 settembre presso l’auditorium del Massimo a Roma, tentasette uffici postali della capitale sono stati premiati per i risultati di eccellenza ottenuti in varie tipoligie di servizi e prodotti messi a disposizione dei clienti. Al primo posto nel settore dell’erogazione de prestiti è risultata la filiale di via Pietro Romani all’Infernetto. Particolarmente efficiente, l’ufficio di Roma 157 (situato inviale delle Province) che vanta ben due primati: nel ramo Poste Vita e nel obbligazionario.


Cittadinanza Attiva Materna “Il Cucciolo”: i genitori ringraziano Riportiamo di seguito un articolo apparso sul blog www.infernettoedintorni.org L’anno scolastico, è appena cominciato e già si parla di problemi da affrontare o appena risolti. Stiamo parlando della scuola materna “il Cucciolo”. Più volte in passato ci siamo occupati di questa scuola che presentava non poche “anomalie” che si ripercuotevano, come sempre, sui piccoli frequentatori; sì, perché la scuola “il Cucciolo” è una scuola materna, il che vuol dire frequentata da bambini dai 3 ai 5 anni. Con il passare degli anni si è più volte cercato di dare seguito alle lamentele di alcuni genitori riguardo le varie problematiche che venivano a crearsi. Infatti, la nostra Associazione è più volte intervenuta, anche in maniera diretta con le istituzioni scolastiche al fine di consentire una frequentazione tranquilla della scuola da parte dei bambini e provvedere così alla tranquillità dei genitori che sapevano che non sarebbe successo nulla di male ai loro figli. Tutto ciò fino a pochi giorni fa, quando siamo venuti a conoscenza che numerosi genitori di alunni della scuola “il Cucciolo” si sono lamentati per le condizioni pressoché fatiscenti in cui versava l’Istituto. In effetti già in passato le Istituzioni erano dovute intervenire all’interno del plesso sia per problemi inerenti la sicurezza dei bambini (cancelli lasciati aperti ed incustoditi, rete di recinzione mancante in più parti Foto di Elisabetta Veca

e in pessime condizioni in altre, ecc.), sia per problemi di salvaguardia della salute dei bambini e degli operatori all’interno della scuola (il tetto di uno dei due edifici conteneva Eternit). Oggi, la scuola “il Cucciolo” ha un volto nuovo, grazie all’intervento del presidente della commissione lavori pubblici del XIII Municipio, Pierfrancesco Marchesi, il quale, già profondamente impegnato nel progetto di realizzare 6 nuove aule all’inter-

Foto di Elisabetta Veca

no della scuola Mozart (3 stanno per essere consegnate) per sopperire all’emergenza scolastica della scuola primaria, ha accolto le numerose richieste dei genitori dei piccoli alunni dell’asilo, dando vita ad una serie di interventi per far tornare quella scuola ad essere quell’isola felice dove i bimbi vanno a trascorrere buona parte della loro infanzia. Con soli 250mila euro e poco più di due mesi di lavoro, la scuola è stata ristrutturata con materiali di alta qualità e rispondenti alle normative vigenti per la sicurezza per poter accogliere i bambini nel migliore dei modi. I genitori dei piccoli alunni, rappresentati anche dalla nostra Associazione, ringraziano quanto fatto dal presidente della commissione lavori pubblici del XIII Municipio, Pierfrancesco Marchesi, che si è sempre impegnato a favore delle scuole dell’Infernetto anche prima di intraprendere la carriera politica, e l’assessore Amerigo Olive per l’impegno dimostrato a favore della risoluzione della criticità segnalata. Associazione Culturale Infernetto e Dintorni

dire quella con l’accesso da via Pietro Romani. Viceversa, la parte nuova, quella a cui si accede da via Maurice Ravel, è in ottime condizioni, il manto erboso è fitto e ben irrigato e, soprattutto, il castello con i giochi per i bambini è ben custodito e conservato. Cosa che, purtroppo, come si può vedere da queste foto, non è proprio così per il giardino in questione. Non solo il manto erboso versa in pessime condizioni, come vediamo ci sono ampi spazi di terra brulla con addirittura formazione di erbacce ed ortica, ma il castello per i bambini è stato vittima di vanda-

lismi come scritte e scarabocchi. E pensare che il Parco è stato dotato di un circuito chiuso di telecamere pronte ad immortalare i malintenzionati nell’atto di in-

Cosa è successo al Punto Verde di Qualità dei Parchi della Colombo? Riportiamo di seguito un articolo apparso sul blog www.infernettoedintorni.org Era parecchio tempo che non passavamo al PVQ dei Parchi della Colombo, ce li ricordavamo puliti e ben erbosi ma recentemente abbiamo potuto constatare con amarezza che l’erba non è più fitta come prima e la terra è arsa dal sole. Viene facile pensare che probabilmente l’irrigazione non sia sufficiente o che non venga erogata in maniera adeguata. Andando a rivedere le vecchie foto scattate nell’ottobre del 2007 e facendo il confronto con queste, parrebbe proprio che il PVQ non goda più della stessa attenzione ricevuta in passato. E’ un vero peccato! Ma abbiamo anche notato che a soffrire questo trattamento è solamente la parte vecchia del parco, vale a

11

frangere la legge o di danneggiare il bene comune. E già, si tratta

di un bene della società. Anzi, un bene dei bambini dell’Infernetto e dell’intero XIII Municipio. Bambini che vorrebbero continuare a giocare in un prato erboso, pulito e ben curato con giochi sani, puliti e ben manutenuti. Ma certamente a questo, i vandali che hanno sporcato i giochi dei bambini, non hanno pensato. Non si sono resi conto che non hanno fatto uno sfregio, un danno alla società, alla collettività, ma un danno a dei fanciulli che non hanno alcuna colpa e che oggi si sono visti “rubare” un pezzo della loro innocenza e della loro sicurezza. A proposito di sicurezza, come dicevamo nel paragrafo precedente, il parco è dotato di telecamenre a circuito chiuso, ma, guardando bene la foto, possiamo notare che il cavo probabilmente è stato staccato o, verosimilmente, mai allacciato... forse anche l’impianto di videosorveglianza andrebbero manutenuto altrimenti sembrerebbe solo un’inutile suppellettile (ma all’interno del parco non era stato istituito un servizio di vigilanza?). Associazione Culturale Infernetto e Dintorni


Primo Piano OSTIA

Parco della Vittoria: il punto sui principali problemi del quartiere A Settembre le vacanze sono ormai già un ricordo. Si torna al tran-tran quotidiano e tutte le attività riprendono a pieno ritmo. Anche quelle di questo Comitato. Riteniamo giusto fare il punto della situazione delle questioni che porteremo avanti nei prossimi mesi con la coerenza e caparbietà che da sempre ci contraddistinguono. Iniziamo con il PUNTERUOLO ROSSO che ha attaccato e distrutto tre palme in Viale della Vittoria mettendo seriamente in pericolo le rimanenti. Una volta tanto possiamo dare buone notizie. E’ da gennaio che stiamo lavorando su questo problema e poiché finalmente la Regione ha indicato i prodotti che si possono utilizzare per contrastare l’infestazione, proprio in questi giorni partirà da parte della Ditta Primaverde il trattamento preventivo sulle rimanenti palme di Viale della Vittoria. Desideriamo ringraziare pubblicamente la Banca di Credito Cooperativo di Roma che, da sempre sensibile ai problemi del territorio, ha messo a disposizione i fondi per poter effettuare la disinfestazione. Il Municipio ha fatto la sua parte abbattendo le palme morte e sfoltendo quelle ancora vive. ANTENNE ACEA: con la rimozione delle prime 15 antenne all’interno della Torre ACEA, si è fatto il primo passo previsto dall’accordo firmato tra Comune, Municipio e gestori. Il primo passo. E quelli successivi che fine hanno fatto? Il monitoraggio che tanto è importante per sapere qual è la situazione non è stato ancora predisposto malgrado i nostri solleciti. Per gli abitanti della zona la questione è più viva che mai e nei prossimi giorni verrà stabilito come affrontare ufficialmente la questione. Sicuramente riappariranno i lenzuoli per sollecitare il monitoraggio. MARCIAPIEDI: La situazione nel quartiere è ormai al tracollo e non facciamo che ricevere segnalazioni da parte di cittadini che lamentano l’impossibilità di camminare in sicurezza. Faremo prossimamente dei sopralluoghi per segnalare all’Ufficio Tecnico il grado di praticabilità: strada per strada, marciapiede per marciapiede. RONDO’: E’ da aprile che devono essere completati con l’illuminazione e la segnaletica obbligatoria. VIA PAOLO ORLANDO: Sono anni ormai che sono stati tagliati

tutti i pini creando un viale disalberato. Malgrado le promesse delle varie amministrazioni, di nuove piante non si vede……l’ombra! PARCO DELLA VITTORIA: Tra poco, se continua così, diventerà un deserto. I pini continuano a rovinare improvvisamente al suolo nell’indifferenza di chi ne è responsabile. PARCO XXV NOVEMBRE: Se il Parco della Vittoria versa in stato di abbandono il XXV Novembre non è in migliori condizioni: incuria, sporcizia, vetri, escrementi di animali, giochi per i bambini fatiscenti, arredi spaccati, assenza di cura del verde caratterizzano tristemente l’area da anni. In occasione della bella iniziativa “Un palco al parco”, che si è tenuta lì a cavallo tra agosto e settembre, era stato promesso che il parco sarebbe stato “recuperato”. In effetti i ragazzi hanno generosamente pulito l’area riservata al “villaggio” anzi, hanno anche dovuto pagare l’AMA affinché portasse via i rifiuti raccolti. Per il resto il Municipio è rimasto muto e sordo. PUNTO VERDE QUALITA’13.13: E’ da ottobre 2004 (quasi 5 anni !) che il nuovo progetto è stato accettato dalla popolazione, ma, ahimè, oltre a questo non è proprio successo niente! In tutti i sensi. Al contrario

del precedente Assessore all’Ambiente capitolino Dario Esposito (che si è sempre incontrato con i cittadini, ha fatto sopralluoghi, ha presentato pubblicamente il nuovo progetto, ci ha incontrato più volte in Assessorato, insomma non si è mai negato) quello attuale, Fabio de Lillo, non si degna di rispondere né alle lettere né alle richieste di incontro. Forse qualcuno dovrebbe ricordargli che lui è al servizio dei cittadini e deve curare il bene della collettività. Il responsabile dei PVQ del Comune, Architetto Volpe, aveva affermato che se il Concessionario non avesse provveduto ad iniziare i lavori entro il 1° settembre a tale data gli sarebbe stata revocata la Concessione. Ecco quali sono i problemi che dovremo affrontare prossimamente per migliorare la vivibilità del nostro quartiere. Cdq Parco della Vittoria Silvio Messina Alessandra Perlusz


Cittadinanza Attiva Allarame degrado in Via Canale dello Stagno Abbiamo ricevuto e pubblichiamo la seguente lettera di un nostro lettore sulle condizioni in cui versa via Canale dello Stagno ad Ostia Vorrei denunciare un fatto molto spiacevole accaduto questa mattina, martedì 1 settembre, in Via Canale dello Stagno, una piccola via che collega via di Castel Fusano e via dei Pescatori; mi è stato segnalato, da alcuni residenti, la presenza di calcinacci ed immondizia accatastata lungo la strada da ignoti incivili. La via in questione, seppur di grande importanza per la mobilità e il traffico, versa, ormai da anni, in uno stato disastroso, con buche, voragini, dislivelli , ed è, per questo motivo, vittima di ripetuti e continui atti di inciviltà come quello descritto. Non molto tempo fa, per esempio, sono stati abbandonati, sempre nella suddetta via, numerosi bidoni contenenti rifiuti chimici di ignota provenienza. Chiediamo all’amministrazione di rimuovere l’immondizia accumulata e di risolvere tempestivamente i problemi di degrado di questa via, provvedendo alla messa in sicurezza della carreggiata e al completo rifacimento del manto stradale, così da non essere più considerata una discarica a cielo aperto. Tengo a sottolineare che la riqualificazione di questa via potrebbe essere una delle possibili soluzioni del traffico in quel quadrante, in quanto offrirebbe un altro punto di raccordo tra via di Castel Fusano e via dei Pescatori, così da ridurre l’interminabile fila di macchina che, quotidianamente, si forma al semoforo per accedere alla pineta, situato alla fine di via di Castel Fusano. Giulio notturni

Protesta del Comitato Entroterra 13: chiesto asilo di parola ai municipi IV, V e VIII Abbiamo ricevuto e pubblichiamo il seguente comunicato del Comitato Civico Entroterra 13 in merito all’azione di protesta organizzata lo scorsdo 7 settembre dall’associazione lidense nelle aule consiliari Municipi IV, V e VIII. I comitati dell’entroterra del XIII Municipio hanno pacificamente interrotto il consiglio municipale de Municipi VIII per denunciare ciò che accade a palazzo del Governatorato di Ostia, per poi spostarsi nel IV e nel V Municipio.

Non potendo più esercitare il diritto di parola nel proprio Municipio sono stati costretti a chiedere “asilo” in altri municipi. I cittadini hanno aperto uno striscione con la scritta “ Municipio deVIZZANIzzato” e una rappresentante ha letto un breve comunicato. “Vogliamo sensibilizzare i romani su quanto accade ad Ostia, dove il Presidente Vizzani, non solo non convoca i Consigli Straordinari chiesti dall’opposizione da mesi su temi importanti per la cittadinanza, non solo non risponde alle domande pubbliche dei cittadini e delle associazioni del territorio, non solo non ha mai intrapreso alcun processo di partecipazione, ma impedisce qualunque forma di dissenso e contestazione chiamando ogni volta la polizia”. “Anche a Roma stiamo assistendo ad esercizi di non democrazia. Non solo il conflitto non viene accettato, ma nemmeno il dissenso” – afferma Paula de Jesus Vice Presidente del Comitato Civico Entroterra13 - “Tutto ciò che è scomodo viene messo a tacere e si compiono veri e propri abusi. Nel XIII Municipio in particolare si respira aria di altri tempi, decisamente non democratica”. Comitato Civico Entroterra 13 Di seguito riportiamo la nota ufficiale Presidente del Municio XIII Giacomo Vizzani sulla questione sollevata dal comitato cittadino. “Non entro nel merito di una polemica inutile, non voglio infatti dare troppo spazio a parole che lasciano il tempo che trovano, né è mia intenzione dare importanza a chi manifesta a senso unico, peraltro, senza informarsi e senza studiare i regolamenti. Ritengo opportuno però chiarire alcuni passaggi inesatti e fare chiarezza: sul diritto di manifestare in altri municipi perché nel XIII non è concesso, rispondo ribadendo che non abbiamo negato mai e in modo alcuno la possibilità di manifestare la propria opinione, anche se ci piacerebbe comprenderne le

13

ragioni. Purtroppo la cosa non è reciproca, considerato il fatto che nessuna delle voci di protesta non ha mai chiesto prima un incontro con l’Amministrazione, ma questo nei loro comunicati non viene menzionato. L’unica occasione in cui, poi, abbiamo chiamato le forze dell’ordine era perché i manifestanti ostacolavano i lavori del Consiglio del XIII Municipio. La mancata risposta alle loro dieci domande, non è altro che un maldestro tentativo di scopiazzare un’ idea che a livello nazionale si sta svolgendo contro l’attività del governo del Paese. Sulla mancata convocazione dei Consigli Straordinari hanno pienamente ragione. Da Presidente del XIII Municipio non ho mai convocato un Consiglio. Forse, semplicemente perché non è compito del Presidente del Municipio, bensì del Presiden-

Parte il progetto Cineforum 13

te del Consiglio del Municipio. Mi dispiace che alcune persone facciano tanto rumore andando in giro per Roma, protestando, esprimendo dissenso ma senza conoscere i regolamenti che disciplinano l’attività amministrativa. Le regole fondamentali della democrazia sono quelle che governano il XIII Municipio, perché alla base di questa amministrazione c’è il confronto, il dialogo tra persone civili, libere di esprimere ciò che pensano, e da ogni forma di censura non “schiavizzate”.

Partirà venerdi 9 ottobre il progetto ‘Cineforum13’ ideato da CasaPound Italia che prevede la proiezione mensile di un film da cui saranno estrapolate ed affrontate varie tematiche. “Crediamo fortemente in questo progetto,- ha spiegato Gianluca Vetri, responsabile culturale di Cpi nel XIII Municipio - perchè sarà il primo tassello di un percorso culturale che CasaPound ha intenzione di delineare sul territorio. I film che verranno proiettati offriranno spunti di riflessione e saranno argomento di discussioni libere dove sarà concesso a tutti di parlare e di confrontarsi. Invitiamo quindi, - ha continuato Vetri - tutti coloro che si sentono liberi ed aperti al confronto alla prima proiezione che si terrà venerdi 9 ottobre alle ore 21 al ‘Corpovivo ArtGallery Cafè’, in via Marenco di Moriondo ad Ostia. Il film ad essere proiettato - ha concluso Vetri - sarà ‘Fight Club’, tratto dal libro di Chuck Palahniuk, che rappresenta un’ esplicito attacco ‘sovversivo’ allo stile di vita americano ed occidentale, offrendo una visione altamente critica del consumismo e dell’alienazione dell’uomo.” Ufficio Stampa Casapound Italia

CASAPOUND


Appuntamenti SPETTACOLI

Palocco: a San Timoteo tornano cinema e teatro La stagione del “Cinema Teatro San Timoteo” partirà sabato 3 e domenica 4 ottobre con la consueta doppia proiezione del week end alle 16.30 e alle 21.15. Dalla settimana successiva si aggiungerà anche la serata “a tema” del giovedì, sempre alle 21.15.Tra i primi titoli: “Le 13 rose”, “Ricatto d’amore”, Chèri” e Baarìa”. Per la stagione 20092010 la programmazione cinematografica sarà arricchita anche da un ricco cartellone teatrale e da una piccola stagione concertistica. L’offerta teatrale, a cura dell’autrice e regista Francesca Satta Flores, prevede incursioni in linguaggi e repertori diversi, dal classico al comico, al contemporaneo. Primo spettacolo, in programma a novembre, “Tre sorelle” di Lechov, in una versione che ha l’intenzione di restituire tutta la freschezza e perfino la comicità del testo originale. Previste, inoltre, rappresentazioni dedicate ai più piccoli di domenica mattina. Novità assoluta, infine, l’organizzazione di tre concerti di musica classica curati dalla soprano Marta Vulpi e tenuti da professori dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. INFO: Cinema Teatro San Timoteo - Via Apelle, 1 - Tel. 06.50916710 Mail: info@cinemateatrosantimoteo.com. Tessera (annuale): 2 euro Biglietto d’ingresso: 5 euro. Per i concerti il costo del biglietto è di 15 euro, ma sarà possibile acquistare un abbonamento per tutti e tre gli appuntamenti al costo di 36 euro.

Roma, Teatro Agorà: di scena lo spettacolo “Il signor Goldoni prova la Locandiera” Dal 6 all’11 ottobre 2009 (alle ore 21), il teatro Agorà di Roma ospita lo spettacolo “Il Signor Goldoni prova la locandiera”, realizzato dalla Compagnia degli Sbiancati e direttoo da Isabella Del Blanco e Kira Ialongo. Info: Teatro Agorà - via della Penitenza 33 - 00165 RM - Tel. 066874167 info@teatroagota80.com.

FOTOGRAFIA

Ostia: al Teatro Manfredi la mostra fotografica... che prende vita Il progetto “Sinergia dei pensieri” nasce nel 2006 dall’unione delle forze creative di Francesca ed Eleonora Benedetti. Nasce così la prima mostra fotografica viva, che quest’anno sarà inserita nella campagna pubblicitaria “OTTOBRE PIOVONO LIBRI” organizzato dal Centro per il libro e la lettura in collaborazione con il MINISTERO PER I BENI E ATTIVITA’ CULTURALI. Dopo il successo della prima e seconda edizione, si ripropone la formula, e ci si incontra al TEATRO NINO MANFREDI di Ostia il 1 Ottobre, con “IO......DONNA 2”, tratto dal libro “Sinergia dei colori dell’anima”. La storia prosegue ed è sempre resa avvicente, vera… dalle foto che la creano, la accompagnano, la completano e la rendono possibile. Ballerini, cantanti, sportivi ed artisti professionisti trasformano il tutto in una miscela esplosiva. Le foto prendono vita con la danza, parlano con il canto e si completano con la scrittura. Il ricavato della serata sarà devoluto a: Monastere “Jesus Eucaristie” Cotonou-Africa Occidentale – IBAN: IT 64A 060 556 835 000 000 000 1795. Eleonora Benedetti


Sport

11 15

CALCIO - Le due regine del calcio lidense pronte a stupire nel campionato di Ecellenza

Ostiamare e Pescatori: un anno da protagoniste La stagione di Eccellenza 2009/10 ha aperto i battenti dopo un’estate ricca di novità tra le rose dell’Ostiamare e della Pescatori Ostia. Tra l’altro si è registrato un cambio di guardia. In testa a dirigere la società del “borghetto” una vecchia conoscenza del calcio lidense, Paolo Papagni. Con se ha portato il suo valido staff storico Foto Sportlocale

e ormai fedele alle avventure intraprese dall’imprenditore. Paolo e Roberto Causio, rispettivamente direttore generale e sportivo,

insieme a Ruggero Adriani nel ruolo di vicepresidente. Alla corte di mister Gianluigi Staffa sono arrivati giocatori del calibro di Paolo Valerio, un passato nei professionisti di serie C, e Adriano D’Astolfo, classe 1984 di ottima caratura cresciuto nelle giovanili della gloriosa Lodigiani. Tra le componenti della rosa gialloverde anche l’esperto Cabriolu, ex Aprilia, e Brazioli, ex Ostiamare e Albalonga. In attacco un giovane di belle speranze Stefano Miccicchè, classe 1991. La squadra di via dei Brigantini ha esordito alla prima di campionato battendo di misura in trasferta il Civitavecchia, in questo caso il gol della vittoria è stato proprio messo a segno da Miccichè. In casa biancoviola al timone c’è sempre il presidente Luigi Lardone. Alla carica di direttore generale c’è da registrare la nuova entrata

BASKET

Comincia la stagione delle lidensi

Al via la stagione cestistica del tredicesimo. Conferme e novità per uno degli sport più amati del territorio, tanta voglia di fare e di investire nei settori giovanili e nel minibaket. Nulla invece la collaborazione tra le “due grandi” di Ostia, Stelle Marine e Alfa Omega, rivali sui campi e incapaci nei quartier generali di creare un progetto di collaborazione comune per la crescita sportiva ed economica del territorio. Proprio le due cugine del litorale si contenderanno la corsa ai playoff nella serie maschile di C2. Confermato alla guida dei delfini di Ostia coach Pasquinelli, avvicendamento estivo invece sulla panchina delle Stelle Marine, dove è approdato coach Petrucci. Niente derby in rosa in questa stagione di basket, le Stelle neopromosse in B1 femminile tenteranno di far bene nella serie nazionale. Su fronti diversi si muoverà invece l’Acilia Basket che, messa alle strette nella palestra della parrocchia d’Acilia, non è riuscita a trovare un impianto sportivo adeguato alla sue capacità e prospettive di crescita. Non si scoraggiano però le ragazze della B2 di Coach Tardiolo pronte a scendere in campo per la prossima stagione. Ultimi in ordine di serie ma non per voglia di far bene e crescere come realtà cestistica del territorio, la ADS Palocco Basket è in preparazione per disputare il campionato maschile di serie D. Società in continuo crescendo di buoni risultati e nuove adesioni al settore giovanile saprà certamente dare filo da torcere alle rivali del lido. Roberta Riga

di Luigi Baioni in tandem con il già consolidato direttore sportivo Fabio Quadraccia, un passato da calciatore di molte ex della regione Lazio. E’ stata allestita una rosa molto verde alle dipendenze dell’esperto mister Ugo Fronti. Basti pensare che il reparto dei portieri è composto dai due ‘91 Izzo e Barrago. La difesa annovera due esperti come Quadrini e Castelletti. A centrocampo c’è da registrare il ritorno di Gianluca Aversano, con il supporto di Castelluccio e Cortani. In attacco Zanchi e Mancini. Il primo una vera punta di peso. Il cammino fin qui disputato dall’Ostiamare non ha regalato grandi emozioni, l’avvio è stato in sordina conquistando due punti nelle prime due giornate. In Promozione il calcio ha riaperto i battenti ad Acilia. I locali sono ritornati a giocare con il Città di Acilia. La direzione della società, gioca le gare casalinghe al “San Francesco”, è capitanata da una vecchia conoscenza del calcio aciliense Oberdan Spurio. La conduzione tecnica è stata affidata a Sandro Priori. Tra le fila della rosa troviamo giocatori come Galluzzi, Magrelli e Barbato, ex Fiumicino. PRIMA CATEGORIA - La stagione è ai nastri di partenza, nel frattempo si è giocato il primo turno di Coppa Lazio. L’Ostiantica si è bene attrezzata ed intende fare bene. Alla corte della società

del presidente Trulli è arrivato il direttore generale Maurizio Minnucci che intende programmare anche per gli anni venturi. In campo alle dipendenze di mister Stefano Nardi si presenterà una squadra con elementi quali Bottomei, Papacci, Lembo e Alcini. In regia l’esperto elemento Stefano Mundula, un passato con i profes-

sionisti fino alla B all’Ancona allenata da Luciano Spalletti. Il Palocco di Marco Pini ha tra le file tanti giovani di belle speranze e Collepardo, ex Pro Calcio Acilia. A Nuova Ostia, il Real Morandi di mister Stefano D’Aversa scenderà in campo con il nugolo di esperti ex Ostiamare dell’annata in serie C, tra cui Sandro Cuomo. La Pro Calcio Acilia cercherà di fare bene con una rosa totalmente giovane. Francesco Alaimo


Visioni Grafiche


Interno 13 - Numero 7 - Ottobre 2009