Page 1

I v o l t i d e l l a P u g l i a ch e p ro d u c e

SISTEMA CASA I


PER INFORMAZIONI SULLE ATTIVITÀ DELLA REGIONE PUGLIA A SOSTEGNO DELLA INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE Puglia Sviluppo S.p.A. SPRINT Puglia SPORTELLO REGIONALE PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

I vo l ti dell a P u gl i a ch e p ro du ce

Via delle Dalie, angolo Via delle Petunie Zona Industriale Modugno (BA) Tel. Ufficio +39 080 5498811 sprint@regione.puglia.it PER INFORMAZIONI SULLE ATTIVITÀ DEL DISTRETTO PRODUTTIVO LEGNO E ARREDO PUGLIESE Distretto Produttivo Legno e arredo Via Amendola, 172/5 - Bari - Italia Tel. +39 080 5289753 - fax +39 080 5220665 presidente@distrettolegnoarredo.it confartigianato.puglia@virgilio.it www.distrettolegnoarredo.it

II

A


Il settore del sistema casa 6 10 14 26 32 34 38 44 46 50 56 62 66 72 78

L’arte di abitare Una lunga storia pugliese Un sistema smart La forza dei Distretti Distretto produttivo Legno e Arredo Legno, cuoio e gommapiuma diventano casa Il futuro del mobile Oltre lo spazio Domotica sociale In giro per il mondo Investire in Puglia La forza della Puglia Università e centri di ricerca Gli incentivi per lo sviluppo Gli accordi per lo sviluppo del settore


I volti della Puglia che produce Il settore del sistema casa In questa breve pubblicazione la Regione Puglia presenta agli operatori di settore esteri e italiani il legno-arredo in chiave pugliese e la Puglia come partner dinamico e affidabile e come territorio dove è bello non solo lavorare ma anche vivere. Il settore del legno arredo fa parte di una consolidata tradizione pugliese, una delle più note sui mercati esteri. Grazie all’eccellenza raggiunta nel design e in comparti come quello del salotto, nel 2013 le esportazioni di mobili dalla Puglia hanno inciso per il 4,2% sulle esportazioni dell’intera Italia, un risultato molto rilevante considerando lo scenario di crisi globale. Tuttavia, adesso la Puglia è impegnata a vincere una nuova sfida: fare della casa e dei suoi arredi un sistema “smart” intelligente, nel quale la tecnologia possa entrare in ogni ambito: dalla lampadina, agli elettrodomestici, ai divani, per migliorare la vita di chi la abita, inclusi bambini, anziani e disabili. Perché la casa diventi “smart” occorre alimentare ricerca industriale e innovazione. A questi fattori la Regione Puglia ha riservato grande attenzione considerandoli vere e proprie leve del proprio sviluppo. A ricerca e innovazione sono stati destinati, infatti, rilevanti investimenti pubblici. 2

Per il mobile in particolare, un Accordo di Programma sottoscritto dalla Regione Puglia con il Ministero dello Sviluppo economico e siglato anche dalla Regione Basilicata e da Invitalia, l’Agenzia per l’attrazione degli investimenti, mette a disposizione 101 milioni di euro per attrarre investimenti e promuovere il settore. Tutto questo si aggiunge ad un ampio pacchetto di incentivi, 12 dei quali attivi, rivolti alle imprese di ogni grandezza in vari settori produttivi, che hanno una dotazione totale di oltre 864 milioni di euro. Così la Puglia si propone agli investitori esteri che operano nel legno-arredo, da un lato, come territorio in grado di esportare prodotti di eccellenza per la componente di innovazione e di design, che si fondono all’ecocompatibilità, e, dall’altro, come territorio attrattivo in sé per chi desidera investire. A renderlo tale, non solo la posizione geografica, tra le più strategiche al mondo e l’eccellente sistema di trasporti e logistica, ma anche gli incentivi agli investimenti e la possibilità di collaborare con un territorio che lavora in rete con il sistema dell’università e della ricerca e che ha fatto dell’innovazione e dell’internazionalizzazione il motore del proprio sviluppo. 3


Il “sistema casa” è progettazione e produzione di mobili, complementi d’arredo e illuminazione, in linea con le tendenze del design, della bioedilizia e della bioarchitettura.


L’ARTE

DI

Abbellire e personalizzare la propria “casa” è stato un bisogno che ha segnato la vita dell’uomo fin dall’inizio del suo cammino. Esempio di questa innata tendenza sono le tante pitture parietali ritrovate nelle grotte paleolitiche, come nei famosi siti preistorici salentini, Grotta Romanelli e Grotta dei cervi, finemente decorate da pitture e incisioni.

6

Queste prime forme pittoriche segnano la nascita dell’arte di abitare, uno dei simboli del Made in Italy nel mondo. La capacità di rendere la propria casa bella, accogliente e funzionale non è solo una caratteristica del lifestyle italiano ma è diventato un punto fondante dell’industria manifatturiera del Paese.

ABITARE

7


Artigianalità e innovazione in Puglia diventano “sistema casa”.


UNA LUNGA

Una lunga storia di persone ed imprese che sono cresciute nel territorio e che hanno esportato il Made in Puglia in tutto il mondo. Artigiani e imprenditori, con il supporto del governo regionale, hanno creato un sistema industriale che ancora oggi è uno degli asset dell’economia del territorio.

STORIA La capacità di creare oggetti per arredare la casa in Puglia è eccellenza artigianale e industria innovativa, grazie alla presenza nel territorio di imprenditori che hanno saputo catalizzare il lavoro artigianale locale per trasformarlo in vera filiera produttiva.

PUGLIESE

11


La fase di cucitura della fodera di un divano - Altamura (BA).


UN

SISTEMA

Il sistema casa pugliese è oggi una filiera integrata che comprende progettazione, produzione e commercializzazione di mobili, complementi d’arredo, illuminazione e sistemi domotici in linea con le nuove tendenze di design e con la bio-edilizia e la bioarchitettura.

14

SMART Nuovi materiali, ricerca e sviluppo, investimenti nell’innovazione hanno trasformato il sistema casa pugliese in un settore di eccellenza, dove l’offerta è in continua evoluzione. Mobili imbottiti, arredamento on demand, infissi e complementi per l’edilizia, questo è il settore dell’arredo pugliese che oggi grazie a un preciso impegno della regione diventa vero “sistema casa smart”.

15


Un concept di cucina dove risparmio energetico e design trovano una sintesi grazie all’utilizzo di sorgenti di illuminazione LED - Miggiano (LE).


IL

SETTORESISTEMA NUMERO AZIENDE: 3.568 * NUMERO ADDETTI: 20.069 * EXPORT: 356,8 MILIONI DI EURO **

CASA PRINCIPALI SPECIALIZZAZIONI MOBILI IMBOTTITI CUCINE ARREDAMENTO ON DEMAND MOBILI ECO-COMPATIBILI DOMOTICA COMPONENTI PER EDILIZIA INFISSI ILLUMINAZIONE

*FONTE: CCIAA BARI 2013 ** FONTE: ISTAT 2013 18

19


La produzione di mobili imbottiti è uno dei settori più importanti del “sistema casa” pugliese - Santeramo in Colle (BA).


Una fase di lavorazione di un portone in un’azienda che produce di infissi in legno - Mottola (TA).

Foto di Rudi Sebastian


I POLI PRODUTTIVI DEL SETTORE SISTEMA CASA

FOGGIA BARI BAT

(Barletta-Andria-Trani)

BRINDISI

LECCE POLO DELL'ARREDAMENTO SU MISURA POLO DEL MOBILE IMBOTTITO POLO DELL'ARREDAMENTO SU MISURA POLO DELLE PRODUZIONI PER EDILIZIA E INFISSI POLO DELLE PRODUZIONI PER L'EDILIZIA

TARANTO


LA FORZA L’unione dà forza a tutta l’economia, è questa la visione del Governo regionale che mette in campo know-how e finanziamenti per supportare i settori industriali. In questo caso lo strumento è il Distretto Produttivo del Legno-Arredo che aggrega imprese, centri di ricerca, università ed associazioni per lo sviluppo di tutto il settore.

26

DEI

Vivacità delle imprese sia a livello nazionale che nei mercati esteri, spinta verso l’innovazione ed una diffusa presenza nella regione sono le caratteristiche del Distretto.

DISTRETTI La ricerca applicata al Sistema Casa, uno degli obiettivi del Distretto Produttivo, traghetta il settore verso il futuro grazie, ad esempio, allo sviluppo di nuovi materiali ed alla domotica che trasforma l’abitazione in “smart casa”.

27


La pietra leccese viene plasmata per diventare un oggetto d’arredamento unico - Monteroni di Lecce (LE).


La tradizione della pietra leccese e le ultime tendenze del design reinterpretano il concetto di illuminazione - Melpignano (LE).

Foto di Jean-Christophe Riou


DISTRETTO PRODUTTIVO LEGNO E ARREDO 114 IMPRESE 2 CENTRI DI RICERCA E UNIVERSITÀ 5 ASSOCIAZIONI SINDACALI E DI CATEGORIA

32

33


LEGNO, CUOIO E

DIVENTANO Non esiste casa senza mobili; tavoli, sedie, divani, librerie sono l’essenza stessa di un’abitazione. E intorno a questi la Puglia ha costruito un complesso sistema industriale che vede tra le eccellenze la produzione di mobili imbottiti. Nato intorno alla metà degli anni ’50 nell’area della Murgia, tra Bari e Matera, il polo industriale dell’imbottito è cresciuto intorno ad alcune aziende leader ed imprenditori che hanno saputo fare sistema con le realtà locali.

34

GOMMAPIUMA

CASA L’intuizione di alcuni imprenditori pugliesi di trasformare la produzione di mobili imbottiti da artigianale ad industriale è stato il primo passo verso la creazione di un sistema d’eccellenza della regione. Il polo dell’imbottito, fortemente orientato verso i mercati esteri, è stato in grado di inserirsi in tutti i canali distributivi, compresi quelli legati al settore del contract turistico e alberghiero.

35


Nei divani pugliesi è racchiusa tutta la maestria artigiana tipica della regione - Santeramo in Colle (BA).


Esempio di innovazione sono le imprese che tra Bari e Lecce si sono specializzate nell’arredamento su misura, un nuovo sistema produttivo che segue la tendenza dei consumatori nel desiderio di personalizzazione e di possedere un oggetto unico.

IL FUTURO

Altro esempio di forte spinta innovativa viene da alcune piccole e medie aziende, localizzate tra Taranto e Lecce, che hanno dato vita a un polo delle produzioni per l’edilizia. Pavimenti, porte, finestre, scale, case e strutture prefabbricate, compensati e listellari ideati e creati per un’edilizia sostenibile.

DEL MOBILE

L’arredamento è un settore fortemente condizionato da mode e nuove tendenze e la Puglia ha saputo seguirne i cambiamenti trasformando il sistema casa in una realtà industriale all’avanguardia. È qui che aziende di tradizione artigianale, investendo su design e innovazione, oggi lavorano per l’eco-sostenibilità e per la ricerca di nuove soluzioni estetiche.

38

39


Solidità e bellezza, il risultato dell’unione tra noce e frassino - Lecce.


L’armonia tra il legno d’acero e il vetro temperato in un gioco di geometrie e design contemporaneo - Altamura (BA).


OLTRE LO

Un tempo in cui la tecnologia controlla la casa, questa è la nuova frontiera dell’abitare. La domotica sta cambiando la vita domestica che, grazie alla tecnologia informatica, è resa sempre più semplice e sostenibile. Controllo dei consumi energetici, sicurezza degli ambienti, gestione dell’illuminazione e regolazione del calore, in Puglia si lavora alla creazione di una casa intelligente. Smart casa è oggi una realtà imprenditoriale della Puglia fortemente appoggiata dal governo della Regione.

Tante le applicazioni attualmente prodotte: dall’apertura e chiusura di porte e finestre all’accensione, spegnimento e regolazione dell’intensità delle luci; dal controllo di carichi elettrici alla gestione dei sistemi di sicurezza ambientale e personale; dal videocontrollo locale e remoto per il monitoraggio degli ambienti, al controllo dei sistemi di produzione di energia elettrica per la riduzione degli sprechi.

SPAZIO

45


Il concetto di “smart casa” in Puglia diventa domotica sociale. La tecnologia come strumento di inclusione grazie alle assisted-living technologies che aiutano le persone non autosufficienti ad abitare la propria casa in autonomia. Tra i protagonisti della domotica sociale InnovAAL, un’aggregazione pubblico privata che lavora per la ricerca e lo sviluppo di tecnologie e servizi per l’active e assisted living. In Puglia inoltre sono nati cinque centri di eccellenza dove si sviluppano progetti innovativi di domotica sociale che individuano soluzioni personalizzate per l’automazione delle abitazioni.

DOMOTICA SOCIALE I centri inoltre forniscono consulenza alle famiglie su ausili protesici, informatici, domotici e per la mobilità delle persone diversamente abili e non autosufficienti. Una vera missione del Governo regionale che mette ai primi posti il benessere di tutti i cittadini e che vede nell’inclusione una chiave di lettura della Puglia futura, dove coesione sociale significa anche sviluppo economico.

46


Domotica sociale vuol dire anche controllare tutte le funzioni della propria abitazione con uno smatphone – Conversano (BA).


Ma oltre all’esportazione di prodotti, l’internazionalizzazione del sistema casa passa anche dagli Investimenti Diretti Esteri (IDE) che le imprese pugliesi hanno attivato e che hanno permesso l’ingresso in nuovi mercati usando impianti produttivi già presenti.

IN GIRO PER

Diverse sono le aziende che hanno utilizzato la formula degli IDE per paesi europei ed extraeuropei.

L’eccellenza del mobile Made in Puglia è famosa nel mondo e tutto il sistema casa ha una grande vivacità nei mercati esteri.

IL MONDO

Regno Unito, Francia, Belgio e Germania sono i partner commerciali più forti a cui in questi anni si sono affiancati Russia e Cina, sempre più interessati alle produzioni pugliesi. Per tutelate sempre di più il Made in Puglia nel mondo il Governo regionale è in prima linea nella lotta alla contraffazione.

51


Una fibra estratta dal fico d’india per rivestire mobili e complementi d’arredo è una delle innovazioni pugliesi - Galatina (LE).


La valorizzazione di materiali tradizionali e innovativi nella progettazione e produzione di cucine su misura - Miggiano (LE).


La Puglia si conferma una delle regioni più vitali del Sud Italia. Il modello di sviluppo per promuovere nuove sinergie tra imprese e ricerca, per migliorare le infrastrutture e la disponibilità di forza lavoro qualificata si è rivelato vincente per tutti i settori produttivi.

Il Governo regionale infatti garantisce una competenza elevata nella gestione dei rapporti internazionali e un supporto agli insediamenti stranieri.

INVESTIRE IN PUGLIA Punto di forza del “modello pugliese” è la garanzia di regole certe per gli operatori economici anche con la creazione di un set di incentivi per tutte le tipologie di imprese. Imprese che in Puglia sono vitali, proattive, leader in alcuni settori, aperte alla sperimentazione ma anche ricche di tradizione artigianale e internazionalizzate.

La posizione geografica strategica, l’impegno per la sostenibilità ambientale, il welfare all’avanguardia, la ricchezza del capitale sociale sono gli altri elementi unici che rendono la Puglia un luogo di bellezza e interesse, dove vivere e investire.

57


La fase di taglio automatizzato di componenti per mobili su misura - Miggiano (LE).


Fase di lavorazione per la realizzazione di infissi ed elementi per porte e finestre di legno - Mottola (TA).


UN GOVERNO REGIONALE ATTENTO ALLE ESIGENZE DELLE IMPRESE CHE INVESTE NELLO SVILUPPO ECONOMICO LOCALE. UN CLIMA D’AFFARI POSITIVO, CON UN SISTEMA IMPRENDITORIALE ALTAMENTE DINAMICO.

UNA POSIZIONE GEOGRAFICA STRATEGICA ED UN’OTTIMA DOTAZIONE INFRASTRUTTURALE.

UNA FORZA LAVORO ALTAMENTE QUALIFICATA E UN MERCATO DEL LAVORO ATTIVO.

LA FORZA DELLA PUGLIA UN’ECCELLENTE RETE DI UNIVERSITÀ E CENTRI DI RICERCA.

UN ARTICOLATO SISTEMA DI INCENTIVI, FINALIZZATO SIA AD ATTRARRE INVESTIMENTI ESTERI, SIA A PROMUOVERE LO SVILUPPO IMPRENDITORIALE DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONALE.

UNA BUONA QUALITÀ DELLA VITA (APULIAN LIFESTYLE) 63


SISTEMA DOTAZIONI

INFRASTRUTTURALI

12.000 KM DI STRADE 1528 KM DI RETE FERROVIARIA 2 AEROPORTI INTERNAZIONALI E 2 INTERNI 9 PORTI TRA COMMERCIALI E PASSEGGERI

IMPRENDITORIALE E MERCATO DEL

LAVORO

332MILA IMPRESE ATTIVE * 1 IMPRESA OGNI 12 ABITANTI ** 1 MILIONE E 156MILA LAVORATORI ATTIVI *** 7,9 MILIARDI DI EURO IL VALORE DELLE ESPORTAZIONI ***

1 INTERPORTO 99,2% DELLA POPOLAZIONE SERVITA DA BANDA LARGA

* FONTE: CCIAA BARI, 2013 ** FONTI: CCIAA BARI E ISTAT, 2013 *** FONTE: ISTAT, 2013 65


UNIVERSITÀ

E

CENTRI DIRICERCA 4 UNIVERSITÀ (3 PUBBLICHE E 1 PRIVATA) 1 POLITECNICO

30 RETI DI LABORATORI PUBBLICI PER LA RICERCA 6 DISTRETTI TECNOLOGICI RICONOSCIUTI DAL MIUR 3 AGGREGAZIONI PUBBLICO-PRIVATE

67


Progettazione di mobili su misura - Noicattaro (BA).


La maestria artigiana dĂ un valore aggiunto unico ai moderni processi produttivi del settore “sistema casaâ€? pugliese - Melpignano (LE).


Complessivamente la Regione Puglia ha movimentato nel proprio territorio investimenti per 2,3 miliardi di euro, di cui 600 milioni provenienti da risorse pubbliche. Oltre ai fondi regionali, il Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito il Fondo per la crescita sostenibile destinato a promuovere progetti di ricerca, sviluppo e innovazione, a rafforzare la struttura produttiva, a promuovere la presenza internazionale delle imprese e l’attrazione di investimenti dall’estero.

GLI

INCENTIVI PER LO

Oltre alla spinta verso la sinergia fra mondo produttivo e mondo della ricerca, che ha creato sperimentazione, innovazione e trasferimento di know-how, il Governo regionale ha messo a disposizione notevoli risorse, tuttora disponibili, per sostenere e promuovere i vari settori economici della Puglia. Le risorse finanziare, in gran parte provenienti dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale, sono destinate alle imprese di diversa dimensione e presenti nei vari settori produttivi che operano in Puglia.

SVILUPPO 73


CONTRATTI DI PROGRAMMA REGIONALI 291.772.093 euro per le imprese del manifatturiero per favorire lo sviluppo di attività e progetti, rafforzare la competitività e l’attrattività del territorio e promuovere l’occupazione.

CONTRATTI DI PROGRAMMA TURISMO Con 50 milioni di euro, l’avviso sostiene e favorisce il processo di destagionalizzazione dei flussi turistici.

AIUTI ALLE MEDIE IMPRESE E AI CONSORZI DI PMI PER PROGRAMMI INTEGRATI DI AGEVOLAZIONE (PIA) Il bando mette a disposizione 201.303.144 euro per le attività manifatturiere, dei servizi e della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli con l’obiettivo di creare occupazione, stabilità sociale e dinamismo economico.

74

AIUTI ALLE MEDIE IMPRESE ED AI CONSORZI DI PMI PER PROGRAMMI INTEGRATI DI INVESTIMENTO PIA TURISMO Con un budget di 54 milioni di euro, l’avviso punta a favorire l’innalzamento degli standard di qualità e di classificazione dell’offerte turistica pugliese.

AIUTI AGLI INVESTIMENTI INIZIALI ALLE MICROIMPRESE E ALLE PICCOLE IMPRESE (TITOLO II) Un totale di 106.855.077 euro per favorire lo sviluppo delle attività economiche delle imprese di piccole e piccolissime dimensioni facilitando l’accesso al credito.

AIUTI AGLI INVESTIMENTI INIZIALI ALLE PICCOLE IMPRESE OPERANTI NEL SETTORE TURISTICO (TITOLO II –TURISMO) L’avviso mette a disposizione 25 milioni di euro come aiuto per le piccole e le medie imprese che svolgono attività turistico-alberghiera, di gestione degli approdi turistici e di gestione degli stabilimenti balneari e le piccole e medie imprese che realizzano nuove iniziative turistico-alberghiere riguardanti la riqualificazione di immobili di pregio storico-architettonico.


AIUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INNOVATIVE DI NUOVA COSTITUZIONE L’intervento, che ha un valore di 15 milioni di euro, intende stimolare la nascita di nuove micro e piccole imprese che valorizzino a livello produttivo i risultati delle ricerche condotte nell’ambito dei settori industriali strategici per lo sviluppo del territorio pugliese (Materiali avanzati, Logistica avanzata, Sistemi avanzati di manifattura ICT, Ambiente e risparmio energetico, Salute dell’uomo, Sistema agroalimentare).

AIUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INNOVATIVE OPERATIVE Con una dotazione di 15 milioni di euro, l’avviso punta ad agevolare il consolidamento e la crescita delle micro e piccole imprese innovative nell’ambito dei settori industriali individuati dalla Regione Puglia (Materiali avanzati, Logistica avanzata, Sistemi avanzati di manifattura ICT, Ambiente e risparmio energetico, Salute dell’uomo, Sistema agroalimentare), attraverso il sostegno a progetti di investimento proposti da imprese già operative, che intendano valorizzare i risultati di attività imprenditoriale e di ricerca svolte precedentemente.

PIA PICCOLE IMPRESE Il bando mette a disposizione oltre 49.448.032 euro per incentivare le piccole imprese pugliesi più dinamiche a consolidarsi, espandersi ed innovarsi. 76

AIUTI ALL’INSEDIAMENTO IN AREE PRODUTTIVE EXTRAURBANE Per un totale di 10 milioni di euro, l’avviso sostiene i consorzi o reti di imprese che intendano favorire il trasferimento delle unità produttive esistenti dai centri urbani dei Comuni, con popolazione superiore a 40.000 abitanti, verso agglomerati industriali o aree di insediamento produttivo.

AVVISO INTERNAZIONALIZZAZIONE È il primo intervento regionale pensato per incentivare l’internazionalizzazione delle imprese. Con una dotazione di 20 milioni di euro l’obiettivo è di aumentare il numero degli esportatori che operano in Puglia.

NIDI, NUOVE INIZIATIVE D’IMPRESA L’iniziativa della Regione si rivolge a giovani, donne, disoccupati, persone che stanno per perdere l’impiego e lavoratori precari con partita Iva che vogliono aprire una nuova impresa. Con una dotazione di 54 milioni di euro, l’incentivazione, tra fondo perduto e mutuo, prevede la copertura dell’investimento dall’80 al 100%.


GLI

Gli ambiti di intervento sono: innovazione di processo e di prodotto; introduzione di tecnologie all’avanguardia; ricerca e sviluppo; promozione di nuove imprese a più alto contenuto tecnologico; formazione specialistica e continua degli addetti; modalità semplificate di accesso al credito; rinnovamento delle piattaforme logistiche e potenziamento delle infrastrutture di collegamento.

ACCORDI PER Uno degli strumenti per lo sviluppo della filiera produttiva del mobile l’Accordo di Programma del Distretto del mobile imbottito della Murgia, sottoscritto tra il Ministero dello Sviluppo Economico, la Regione Puglia, la Regione Basilicata e l’Agenzia per l’Attrazione degli Investimenti e lo Sviluppo di Impresa. Il Piano prevede finanziamenti per 101 milioni di euro per rafforzare il settore del mobile imbottito nel suo insieme.

78

LO SVILUPPO DEL SETTORE.

79


PER INFORMAZIONI SULLE ATTIVITÀ DELLA REGIONE PUGLIA A SOSTEGNO DELLA INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE Puglia Sviluppo S.p.A. SPRINT Puglia SPORTELLO REGIONALE PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

I vo l t i d ell a P u gl i a ch e p ro du ce

Via delle Dalie, angolo Via delle Petunie Zona Industriale Modugno (BA) Tel. Ufficio +39 080 5498811 sprint@regione.puglia.it PER INFORMAZIONI SULLE ATTIVITÀ DEL DISTRETTO PRODUTTIVO LEGNO E ARREDO PUGLIESE Distretto Produttivo Legno e arredo Via Amendola, 172/5 - Bari - Italia Tel. +39 080 5289753 - fax +39 080 5220665 presidente@distrettolegnoarredo.it confartigianato.puglia@virgilio.it www.distrettolegnoarredo.it

© REGIONE PUGLIA Stampato ad Aprile 2014 da Stampa Sud S.p.A. - Mottola (TA) III


Intervento cofinanziato dall’UE a valere sul PO FESR Puglia 2007/2013, Asse VI, Azione 6.3.2 “Interventi di sostegno ai processi di internazionalizzazione dei sistemi produttivi locali”.

REGIONE PUGLIA ASSESSORATO ALLO SVILUPPO ECONOMICO AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO, IL LAVORO E L’INNOVAZIONE Servizio Internazionalizzazione Corso Sonnino, 177 • Bari / Italia Tel. +39 080 540 47 47 Fax +39 080 540 47 43 servizio.internazionalizzazione@regione.puglia.it www.regione.puglia.it www.sistema.puglia.it

IV

Brcohure sistema casa ita  
Brcohure sistema casa ita  
Advertisement