Issuu on Google+

Gruppo  Consiliare  “INSIEME  PER  PROGREDIRE”     Casaletto Vaprio, 12 maggio 2011 Egr. Sig. Dott. MARCELLO BERGAMI Sindaco di 26010 – CASALETTO VAPRIO

Mozione per intitolare la Sala Polifunzionale a Papa Giovanni Paolo II

Domenica 1° Maggio 2011, Giovanni Paolo II è stato dichiarato Beato da Papa Benedetto XVI davanti a milioni persone, molte presenti in piazza S. Pietro altre collegate in mondovisione attraverso le immagini televisive. Unanime e concorde il giudizio espresso, anche dai non cattolici e dai non cristiani, sul pontificato di Giovanni Paolo II. La personalità di Karol Wojtyla è considerata una delle più importanti e significative della storia contemporanea; punto di riferimento spirituale ed umano, per le sue straordinarie capacità di farsi carico delle sofferenze dei più poveri, dei malati e degli emarginati. Il Suo Pontificato è stato caratterizzato da una dedizione assoluta: Egli è stato infaticabile costruttore di pace e straordinario comunicatore, nessun Papa prima di lui era stato così “fisicamente” e intensamente vicino e “tra” la gente. Sulle orme di San Paolo è stato un Papa missionario del Vangelo di Gesù, riservando attenzioni non solo ai grandi della terra ma anche e soprattutto alla gente comune, ai poveri, agli emarginati attraverso viaggi resi ancora più intensi e significativi durante gli anni dolorosi della malattia. E’ stato un leader politico che, facendosi portatore, in momenti drammatici e decisivi della storia mondiale di valori universali di amore e fratellanza, non si è mai tirato indietro nel sostenere gli oppressi e nel contrastare gli oppressori. E’ stato un Papa attento alle necessità della gente comune: dai temi sociali della famiglia e del lavoro ai temi etici. E’ stato poi soprattutto un Papa vicino ai giovani, che considerava la principale risorsa per il futuro, dai quali traeva una grande energia e verso i quali nutriva un amore profondo.


Per questo i consiglieri di minoranza Pierpaolo Scandelli, Debora Vailati, Leonardo Zaniboni, a nome del gruppo Insieme per progredire e anche a nome dei cittadini che rappresentano, con la presente mozione, propongono al Sindaco e ai consiglieri di intitolare a Giovanni Paolo II la «chiesa vecchia», ex parrocchiale di San Giorgio, ora adibita a Sala consiliare e Sala polifunzionale, luogo di identità, di aggregazione e di vita comunitaria del nostro Paese. Questa nostra proposta vuol essere un modo per ricordare non solo l’opera ricca di amore, giustizia e libertà svolta da Giovanni Paolo II, ma anche il grande valore umano che come uomo ha insegnato all’intera umanità.

I Consiglieri di minoranza: Pierpaolo Scandelli Debora Vailati Leonardo Zaniboni


Mozione per intitolare la "CHIESA VECCHIA" a Papa Giovanni Paolo II