Page 1

inmovimento

InMovimento. Free magazine socio-culturale. Anno 4, numero 43. Ottobre, 2012. Reg. al Trib. di Latina num. 1035/08. Aprilia - Via Marconi, 31.

magazine

Ottobre 2012 Sesso 10 consigli per un Sex Massage AttualitĂ Smarthphone e sicurezza Cinema Total Recall Viaggio Baviera Tecnologia iPhone 5

ÂŽ


inmovimento | 7

L'ultimo scandalo

P

rotagonista, questa volta, la Regione Lazio e il suo Consiglio regionale. Uno scandalo che ha portato alle dimissioni della presidente Renata Polverini e, dunque, allo scioglimento anticipato del Consiglio. Protagonista assoluto di questa vicenda è Franco Fiorito, ex capogruppo Pdl, originario di Anagni. Fiorito è stato per due anni capogruppo alla Regione Lazio, gestendo oltre un milione di euro di fondi destinati, appunto, al funzionamento del gruppo consiliare. Soldi pubblici destinati in Bilancio proprio ai gruppi del Consiglio. Aumentati dal milione di euro di inizio legislatura ai circa 14 milioni attuali. Un fiume di denaro incredibile. Soldi spesi, in modo sconsiderato, pagando qualsiasi cosa, dalle ricariche telefoniche alla spesa al supermercato, fino ad arrivare all'acquisto di automobili e di soggiorni in resort di lusso. Tutto con soldi pubblici, dunque nostri. Il 25 settembre, Renata Polverini, dopo una settimana di notizie sulle spese pazze sostenute dai gruppi regionali (piano piano escono anche quelle degli altri partiti) preannuncia le proprie dimissioni. “La decisione è irrevocabile – afferma Polverini in conferenza stampa - Arriviamo qui puliti. La giunta ha operato bene e ha portato risultati importanti. Questi signori li mando a casa io senza aspettare ulteriori sceneg-

giate, con questi malfattori io non ho nulla a che fare. Arriviamo qui puliti dice ancora - mai avrei immaginato che con quelle ingenti risorse tutti, nessuno escluso, facessero spese sconsiderate ed esose. Ho aspettato oggi anche per vedere le falsità dell'opposizione. Con il blocco della mia azione riformatrice avverte poi la governatrice - ci saranno gravi ripercussioni sul paese: abbiamo fatto 5 miliardi di tagli perché lo volevamo e perché abbiamo avuto come effetto il dimezzamento del disavanzo sanitario portandolo a 700 milioni”. Cosa accade ora: le dimissioni della presidente comporteranno le dimissioni anche di tutti gli assessori della giunta e lo scioglimento del Consiglio. Lo stabilisce l'articolo 44 dello statuto della Regione Lazio, che disciplina le "ulteriori cause di cessazione dalla carica di presidente". "Le dimissioni volontarie - si legge nello statuto - la rimozione, la decadenza, l'impedimento permanente e la morte del presidente della Regione comportano le dimissioni della giunta regionale e lo scioglimento del consiglio regionale". Giunta e Consiglio potranno continuare a riunirsi soltanto per l'ordinaria amministrazione. Si torna al voto probabilmente nella prossima primavera. Sperando che questa ennesima pagina indegna della politica italiana sia finalmente archiviata.

inmovimento 14

CRAZYWEB

20

LA MAGLIA NERA DELLO SMOG

21

MARITI IN AFFITTO

23

LE FOTO DELLA STORIA part.3

26

IPHONE 5

28

MUSICA: CREMONINI

30

CINEMA: TOTAL RECALL

34

LAMPADA ADDIO

35

SMARTPHONE E SICUREZZA

36

PREZZO DELLE CASE

37

SERIAL KILLER

38

IL MASSAGGIO SEX

F ra n co F i orito

Soldi pubblici usati per regali, cene e soggiorni di lusso.

R

r in olve P a t ena

i

Salvo accordi scritti la collaborazione a questo periodico è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. E’ vietata la riproduzione anche parziale di grafica, immagini, testi e spazi pubblicitari. La redazione non risponde delle eventuali variazioni a date o orari e prezzi degli eventi pubblicati.

40

GLI SPORT PIU STRANI

42

LA BAVIERA

Amministratore Paola Cerioni

p.cerioni@inmovimentoaprilia.it

Collaboratori

Alessandro Cannavale Serena Carollo Ilaria Forniti Gabriele Grillo

Direttore

Tonj Ortoleva

diretttore@inmovimentoaprilia.it

52

Pubblicità

MOVIDA

56

RICETTA: PAN DI STELLE

60

Fotografia

Christian Sana

Grafica & Impaginazione InMovimento magazine

IL BAZAR ANNUNCI

62

L'OROSCOPO

Paola 333 50 40 574 Antonella 3407172443 Davide 338 20 33 789

Contatti

Stampa

Grafica Duemila s.r.l. info@graficaduemila.it

Via Marconi, 31 - Aprilia Tel. 329 19 22 867 Fax. 178 60 32 024 info@inmovimentoaprilia.it


10 | inmovimento

N E WS

Pillole dal mondo

Record di massaggi in Thailandia La Thailandia stabilisce il nuovo record mondiale nel numero di persone sottoposte contemporaneamente a massaggi. Durante un evento organizzato dal ministero della Salute del Paese per promuovere l'industria del benessere, 641 terapisti hanno infatti praticato massaggi su altrettante persone, in una seduta simultanea di 12 minuti. Il precedente record Guinness era stato segnato nel 2010 in Australia, quando 263 persone furono massaggiate in contemporanea per cinque minuti.

Il pappagallo che insulta Ha insegnato al pappagallo a imprecare e ora dovrà affrontare un processo. I vicini di casa di Lynne Taylor, residente a Warwick, nello Stato americano di Rhode Island, non hanno apprezzato le originali capacità dell'uccello, appartenente alla famiglia cacatua, e hanno denunciato la proprietaria. Il pappagallo Willy rivolgeva infatti le parolacce proprio ai vicini che, guarda caso, sono l'ex marito della Taylor e l'attuale compagna dell'uomo.

La Cina dona due Panda Sono arrivati a Singapore i tanto attesi panda giganti prestati dalla Cina, Kai Kai e Jia Jia. La coppia è stata donata da Pechino a Singapore per celebrare i 20 anni di relazioni diplomatiche tra i due Paesi e contribuirà a sensibilizzare l'opinione pubblica in materia di protezione della fauna selvatica e di specie in via di estinzione. I due panda, partiti dalla base Bifengxia nel sudovest della Cina, hanno fatto un viaggio di 3mila chilometri a bordo di un aereo e rimarranno nel Paese per dieci anni.

Zecche su un volo Ryanair Emergenza zecche  su un volo della compagnia low cost Ryanair atterrato all’aeroporto Ciampino di Roma. E’ successo lo scorso 7 settembre all’arrivo del volo proveniente da Londra. Molti passeggeri hanno iniziato ad avvertire il disagio durante il volo, accusando  prurito alle gambe. I medici che li hanno visitati hanno rilevato che il problema dipendeva dalle  punture di zecche. La polizia dell’aeroporto sta indagando sul caso per capire se gli insetti che hanno punto i malcapitati siano stati  portati a bordo dell’aeromobile da un viaggiatore  oppure se già si trovavano  all’interno del velivolo prima che fosse aperto il gate nella capitale britannica. 


inmovimento | 11

La vendetta del Pulcino Pio Il pulcino Pio si è preso la sua vendetta. Nella prima versione del brano, il pulcino più famoso d’Italia era rimasto schiacciato dal trattore. Ma nella seconda versione è il trattore a fare una bruttissima fine. Per la felicità dei bambini è quindi disponibile il nuovo video del Pulcino Pio su Youtube, cercando "La vendetta" del Pulcino Pio.

Bagno fatto di specchi. Una delle ultime creazioni dell'artista veneziana Monica Bonvicini è un bagno pubblico fatto completamente di specchi. Questi ultimi, però, sono a senso unico. In pratica si può vedere solo dall’interno verso l’esterno. Il bagno si trova nel pieno centro di Londra. Il titolo dell’opera è “Non perdere un secondo".

Chiude negozio intitolato a Hitler Il controverso negozio di abbigliamento indiano che sull'insegna ha scritto 'Hitler' a caratteri cubitali cambierà nome. L'insegna verrà rimossa, in seguito alle tante lamentele ricevute. Lo ha annunciato il proprietario, Rajesh Shah, il quale aveva scelto il nome in onore del suo padrino, persona severa e inflessibile che nella sua famiglia veniva soprannominato appunto 'Hitler'. Il negozio è stato aperto il mese scorso nella città di Ahmadabad, principale centro dello Stato di Gujarat, e aveva un'insegna in cui campeggiava la scritta 'Hitler' con una svastica disegnata nel puntino della 'i'.

Lombrico lungo mezzo metro Un enorme lombrico lungo mezzo metro è stato trovato nel canale di scolo di una casa residenziale di Binchuan, paese residenziale della provincia dello Yunnan, nel sudovest della Cina. Li Zhiwei, dipendente dell'Ufficio forestale della contea di Binchuan, ha notato l'incredibile lombrico quando la grondaia è stata messa a terra per farla asciugare al sole. Di solito i lombrichi non crescono oltre pochi centimetri, ma le loro dimensioni dipendono dall'ambiente in cui vivono, non dalla genetica.

Sbaglia una consonante, si ritrova i carabinieri a casa Ha sbagliato una consonante su Facebook e si è trovata i carabinieri in casa in piena notte. E’ successo a una madre 30enne di Villacidro, nella provincia del Medio Campidano in Sardegna. Il suo messaggio nel gruppo “Sos mamma” ha allarmato alcuni utenti del social network che, senza neanche accertare se si fosse per caso trattato di un malinteso, hanno subito avvertito le autorità. La frase letteralmente suonava così: “Ciao ma voi avete mai provato a sterminare i vostri bambini?”.  In realtà la mamma intendeva dire “sverminare”, un termine che il correttore di Word e T9 cambia automaticamente in “sterminare”. “Volevo solo avere un consiglio e sapere se altre mamme avessero mai provato a sverminare un bambino”, si è giustificata. I carabinieri hanno parlato con i parenti della signora e, appurato che i suoi figli non correvano nessun pericolo, si sono congedati facendo ritorno in caserma.


Gossip

12 | inmovimento

Una mora per Bobo

Katy Perry, falling in love

p i s s o

Sembra l'abbia conosciuta nell'ultimo periodo della vacanza a Formentera, prima c'era Veronica Angeloni in sua compagnia. Incontro folgorante evidentemente. Bobo Vieri con Nabila fa coppia fissa. I due sono stati paparazzati insieme dopo essere andati ospiti alla cena organizzata da Milly Carlucci per lo spettacolo teatrale "Balla con Milly".

Cenci e la Masciotta al capolinea

Il regista Roberto Cenci e l'ex miss Chiara Edelfa Masciotta si lasciano. E non ne fanno mistero. Lo hanno annunciato in una intervista a un settimanale. L'amore tra i due non c'è più. “Non ci sono colpe solo da una parte o dall’altra”, dice Roberto Cenci. “Sono semplicemente cose che succedono. Ora l’unica cosa che conta è la serenità di nostro figlio Andrea”. Molti avevano notato fin dall’inizio che la differenza d’età tra i due (lei ha 28 anni, lui 48) avrebbe potuto provocare guai. “Due età diverse”, conferma Cenci, “due consapevolezze diverse portano ad avere anche idee diverse. Ma non su Andrea. Vogliamo preservare la sua serenità.

G

Svolta mistica per Raffaella Fico

Raffaella Fico, ex stellina del Grande Fratello, è stata pizzicata da Novella 2000 a San Giovanni Rotondo, in preghiera sulla tomba di San Padre Pio. Accanto a lei, la mamma. Non solo: la Fico ci è stata già tre volte nel santuario pugliese. La ragazza napoletana, in dolce attesa di un bambino sta dunque vivendo una svolta mistica, forse legata proprio alla maternità.

Ritorno di fiamma tra Katy Perry e John Meyer. Così, almeno, sostengono i rumors che arrivano da Los Angeles, dove la sexy popstar è stata pizzicata insieme con il suo ex fidanzato, durante una cenetta romantica. E la loro guardia del corpo non è riuscita a evitare i flash dei paparazzi. Katy e John escono dallo stesso ristorante, dove si sono concessi una cenetta romantica.

Nuovo amore per Nina Moric

Nina Moric e Pasquale Granata, amore a gonfie vele! Tutti quelli che davano per sfasciata la coppia, dovranno ricredersi. Nina e Pasquale sono stati in vacanza a Capri assieme a Carlos, il figlio che Nina ha avuto da Fabrizio Corona. Sono apparsi più intimi e affiatati che mai, nelle acque di Capri. Un’isola a cui sono particolarmente affezionati: ci vennero già l’anno scorso, all’inizio del loro amore.

Filippa: "avevo piu corna di un alce"

Filippa Lagerback, si è lasciata andare ad alcune confidenze con un noto settimanale di informazione: «Sono passata da una storia all’altra, non son mai stata single. Ho sempre lasciato io tutti i ragazzi con cui sono stata, forse perché capivo che la relazione era sul punto di finire», confessa la bellissima svedese: «Mi attrezzo sempre prima di lasciare.  Quando ho trovato la mia preda, mollo il nido di prima». «Abitavo in Svizzera a Lugano con il mio ex. Per Daniele ho lasciato tutto quello che avevo. Gli ho lasciato i mobili antichi svedesi, pezzi del 1200 e poi due Ferrari e una barca, mi sentivo in colpa». Per poi puntualizzare: «Ho scoperto però che avevo più corna io di un alce svedese. Saperlo dopo fa meno male, ma ho perso tutte le mie amiche perché era con loro che mi tradiva».


14 | inmovimento

crazy web immagini dalla rete

http://


inmovimento | 15


16 | inmovimento

crazy web: animals

manda la tua foto particolare a crazyweb@inmovimentoaprilia.it


OURPARLÈ

domande risposte Chi

ha ideato

"Barbapapà"?

D'estate ,

il sole è piu' vicino alla terra?

Barbapapà, il mitico cartone animato, esce in Italia nel 1976, ma viene realizzato in Giappone nel 1974. In realtà il cartone animato è stato tratto da una serie a fumetti creata da Annette Tison e Talus Taylor pubblicata in Francia nel 1970. Barbapapà è il nome del protagonista della serie e deriva dall'espressione francese Barbe à papa, che significa "zucchero filato".

No, anzi è più lontano. Le stagioni calde o fredde dipendono dall’inclinazione dei raggi del Sole sulle diverse zone della Terra. Per assurdo, la nostra distanza dal Sole è minima proprio in Gennaio, quando fa più freddo. La Terra gira intorno al Sole e su se stessa intorno ad un asse obliquo. Nelle diverse stagioni, quindi, le zone della Terra sono colpite in modo differente dai raggi solari. Il sole scalda maggiormente le aree su cui i suoi raggi cadono perpendicolari, perché sono più concentrati.

Perchè abbiamo le sopracciglia?

Perchè il frisbee si chiama così ?

Le sopracciglia servono a proteggere gli occhi dal sudore (li trattengono, dalla pioggia ed eventuali detriti che potrebbero danneggiare la vista). Quindi il loro compito è prettamente protettivo nei confronti dei nostri occhi. Nel corso dell'evoluzione, le sopracciglia, sono diventate anche elementi per aiutarci a comprendere stati d’animo, come la sorpresa o la rabbia.

L'origine del frisbee, inteso come oggetto circolare lanciato per raggiungere varie distanze, è molto antica. Tuttavia l'origine del nome è recente (circa cinquant'anni fa) e deriva dalla pasticceria "Frisbie Pie Co." in New England. Questa azienda era fornitrice di crostate per le mense scolastiche, le quali venivano poggiate su teglie circolari di latta che gli studenti rubavano e usavano per giocare e divertirsi lanciandosele nei corridoi.

Chi ha inventato l'H amburgher ? Non è certa l'origine dell'hamburger. Tuttavia la versione più accreditata sostiene che alla fine del 1800, sulle navi prese dagli emigranti europei dirette in America, venissero servite polpette di carne alla griglia tra due fette di pane. Le navi facevano parte dell'Hamburg Line e da qui il nome del panino. Successivamente gli emigranti sbarcati in America continuarono a preparare queste polpette chiamandole hamburger steak e poi semplicemente hamburger, che in tedesco vuol dire "proveniente dalla città di Amburgo".

Quale è il comune piu' piccolo d'italia? Il comune più piccolo d’Italia, ad oggi, è "Fiera di Primiero" e si trova nel Trentino-Alto Adige. La sua estensione è di appena 0,15 chilometri quadrati, con ben 550 abitanti. Il comune meno abitato d'Italia è invece "Pedesina", in provincia di Sondrio, che ha solo 33 abitanti.


20 | inmovimento

LA MAGLIA NERA DELLO SMOG L'Italia è tra i paesi europei peggiori nel rispetto dell'ambiente

N

on c'era probabilmente bisogno che ce lo ricordassero da Bruxelles che l'aria italiana è tra le più inquinate d'Europa. Chiunque sia capitato a Roma, Napoli, Milano, Torino o in un'altra delle grandi città italiane, ha potuto constatare di persona il livello di smog e inquinamento raggiunto dall'aria che respiriamo nel nostro Paese. E le cose non migliorano, ormai, nemmeno in periferia. A certificare il triste primato dell'Italia è il rapporto 2012 dell'Agenzia Ue per l'Ambiente, presentato giorni fà a Bruxelles, relativo al periodo 2001-2010. Il nostro paese è quello che ha sforato più spesso i limiti comunitari per il particolato, l'ozono, il monossido di carbonio, il nickel e il benzene. Il documento dell'Unione fotografa una situazione dav vero allarmante. L' It a l i a è tra gli Stati c h e

nel 2010 hanno "superato più spesso" il valore limite annuale per le Pm10 (in vigore dal 2005), con Polonia, Slovacchia, Balcani e Turchia. Non va meglio se si analizzano le polveri sottili (Pm2.5), "più alte che il valore obiettivo annuale da raggiungere entro il 2010" (pure in Bulgaria, Repubblica Ceca, Polonia e Slovacchia). L'Italia ha anche i valori europei più alti di particolato (dati 2009) nelle zone rurali, insieme a Ungheria e Olanda. Unica nota positiva, il "miglioramento nel corso degli anni" del numero di sforamenti su basi giornaliera delle Pm10. Record assoluto in negativo per l'Italia anche sul fronte dell'ozono, dove nel 2010 i valori europei più alti sono stati registrati nell'Italia settentrionale, la cui concentrazione ha superato di oltre due volte la soglia limite. Maglia nera anche per il monossido di carbonio, di cui l'Italia è l'unico paese ad essere riuscito a sforare i limiti nel 2001, nel 2005 e nel 2010. Eccessiva poi la presenza di nickel nell'aria italiana in alcune zone, principalmente in siti industriali del

Nord, e anche di benzene/benzopirene, dove tra le uniche quattro stazioni europee di misurazione a superare la soglia limite vi è la Sicilia. La situazione, dunque, è decisamente oltre il livello di guardia. A dire la verità sono anni che l'associazione Legambiente grida ai quattro venti che l'Italia, a livello ambientale, è pericolosamente arretrata. Ma come spesso accade, sono grida nel deserto. Come fare per migliorare un po' la situazione? Qualche “piccola” cosa si può fare: l'incremento del trasporto pubblico locale e del servizio ferroviario per il trasporto pendolare, il pedaggio urbano, l'estensione delle zone 30 e delle aree pedonali, delle corsie preferenziali per i mezzi pubblici e favorire l'incremento degli spostamenti in bicicletta lungo le strade cittadine. Nelle vostre città, fateci caso, quanti di questi accorgimenti esistono? Quanto sono efficienti in questo senso i servizi pubblici? La risposta l'hanno data i risultati giunti da Bruxelles. T.O.


HUSBAND FOR RENT

inmovimento | 21

Ecco come procurarsi in poco tempo un marito servizievole

Q

uante volte avete sentito i mariti sbuffare davanti a chiodi e martelli o alla fatidica frase “Li porti tu i ragazzi a scuola?”. La risposta la conosco già, “sempre”. Arriva una curiosa novità per porre fine alle incombenze pratiche delle donne con un marito in letargo: i mariti in affitto. L’agenzia di servizi di Gianpiero e Fabio Cerizza, nel 2007, apre i battenti ad un franchising di portata europea e dicono «Abbiamo colto il bisogno di indipendenza e di autonomia delle donne nel risolvere i problemi domestici». Avete

comprato una nuova libreria all’Ikea e proprio non sapete da dove cominciare? Non avete resistito alla tentazione di portarvi a casa quel lampadario in offerta speciale ma non sapete come collegare fili e corrente? Basta alzare la cornetta e chiamare l’800 135974, un pronto intervento di

mariti è disposto ad intervenire per voi! Niente suppliche in ginocchio, niente cene prelibate da promettere come pegno; il marito in affitto arriva portando anche un bel sorriso. La ditta Cerizza nasce dopo la fine dell’attività da carrozziere, in sostituzione, nasce un team efficacie pronto ad aiutare chiunque abbia piccoli o grandi lavori domestici da fare. Un progetto nato per caso dalle richieste d’aiuto delle mogli degli amici per le auto malfunzionanti: così si è pensato all’homo faber pronto a risolvere ogni dilemma pratico. Cerizza dice che «sono i mariti stessi, spesso, a rivolgersi a noi: uomini impegnati, che non vogliono rovinarsi il weekend con la lista di incombenze che gli ha preparato la moglie». La media è di 100 telefonate alla settimana, si richiedono

riparazioni di antenne, tapparelle, porte, verniciature… a chiamare sono soprattutto signore single che, pur volendo, non hanno nessuno da minacciare per ottenere lavoretti in cambio. I mariti in affitto sono affidabili e senza impegni, costano circa 20 euro l’ora e non sbagliano ad attaccare le ante dell’armadietto. E i fratelli Cerizza aiuteranno le mogli come farebbero con una cliente? Uno dei fratelli dice «meno male che l’ha chiesto a me e non a mia moglie!», ma sembra non abbiano di che arrabbiarsi visti i buoni risultati del lavoro. I Cerizza dicono «Siamo imprenditori, che contribuiranno alla serenità familiare» e forse non hanno poi visto così male! Ilaria Forniti

Si affitta per appendere i quadri, cambiare la gomma dell'auto, andare a prendere i ragazzi a scuola. Insomma, risolvere tutte le incombenze pratiche alle signore che hanno un compagno pigro.


SCATTI NEL TEMPO

inmovimento | 23

Le foto che hanno fatto la storia parte 3

Madonna Madonna sembra una versione animata di Marilyn Monroe, e in questa fotografia è vestita come se fosse fidanzata con James Dean. L'abitudine di far posare i soggetti su sfondi chiari e privi di profondità fu inaugurata negli anni 50-60'. Il soggetto non poteva sfuggire, doveva far affidamento solo su ciò che il suo spirito gli suggeriva in quell'istante. L'atteggiamento teatrale di Madonna è una reazione a questo tipo di formato, e sembra affermare che lei e l'istante catturato sono una cosa sola. Autore: Herb Ritts Luogo: Usa Anno: 1987 Tipo stampa: Colori

I

l mondo della fotografia ci ha accompagnato per più di un secolo attraverso momenti insoliti, familiari, di vita comune e non. Tutto questo grazie a fotografi grandi ma anche sconosciuti ed innovativi. Dalla sua nascita la fotografia ha immortalato i nostri mutamenti, i momenti epici e più significativi della storia, trasformandosi da arte ad assoluto mezzo di informazione. Al contrario, oggi, quelle che un tempo potevano essere semplici scatti di documento, oggi sono diventate vere opere d'arte. InMovimento Magazine, vuole avvicinare il lettore al mondo della fotografia, attraverso gli scatti di quelle persone che hanno fatto della fotografia il loro Mondo.

Speciale


24 | inmovimento

Incidente La drammatica scena, pare quasi una versione alternativa di un quadro a soggetto ferroviario del pittore Giorgio De Chirico. Riuscire a catturarlo su pellicola fu un vero colpo di fortuna, considerando che i fotoreporter dovevano limitarsi a eventi prevedibili. Autore: National Archives Luogo: Parigi Anno: 1897 Tipo stampa: stampa all'albumina

Testa - Fontana Un getto d'acqua si stende come un velo sulla testa del bambino, conferendogli una forma quasi scultorea che ricorda l'elemento decorativo di una fontana, come se il soggetto fosse ritratto al momento della nascita. Autore: George Krause Luogo: Africa Anno: 1970 Tipo stampa: Gelatina d'argento

Streaker L'elegante nudo appartiene ad un ragioniere australiano di nome Michael O'Brien, ritratto immediatamente dopo aver fatto streaking, in una partita di rugby. L'uomo potrebbe candidarsi ad un casting per il ruolo di Cristo durante la Deposizione, e il poliziotto senza elmetto potrebbe rappresentare il Giuda. Autore: Ian Bradshaw Luogo: Inghilterra Anno: 1975 Tipo stampa: Gelatina d'argento

Ospedale Kosevo, Sarajevo Il soldato Remzija Aljukic fu colpito mentre combatteva in prima linea durante i conflitti a Sarajevo. Condotto al prontosoccorso dai due fratelli che combattevano al suo fianco, morì poco dopo. Delahaye realizzo diversi scatti dell'episodio, ma questo fu il piu' esaustivo. "Le guerre mi permettono di adottare una sorta di lucida indifferenza nei confronti di me stesso, che a sua volta scaturisce una fredda sensibilità verso il mondo esterno" dichiara l'autore. che alterna la cruda realtà delle zone di guerra, con l'attività di ritrattista svolta nella sua Parigi. Autore: Luc Delahaye Luogo: Sarajevo Anno: 1993 Tipo stampa: Gelatina d'argento


inmovimento | 25

La spiaggia di Blackpool in estate La foto, scattata sulla spiaggia di Blackpool nel Nord dell'Inghilterra, presenta una serie di gruppi e soggetti singoli, intenti in attivitĂ minime come quella di entrare nell'acqua gelida. A prima vista sembra un ritorno agli anni 50', quando i fotografi dell'epoca privilegiavano l'individualitĂ . Autore: Chris Steele-Perkins Luogo: Blackpool Anno: 1989 Tipo stampa: Stampa a colori

Ezzard Charles e Rocky Montano

I fotografi di boxe erano soliti scattare foto, tenendo a mente che le pagine illustrate dei giornali si sarebbero aperte con due ritratti statuari, raffiguranti i pugili a figura intera. All'epoca in cui fu scattata questa foto, una nuova generazione di fotografi iniziò a concentrarsi su volti ritratti in primo piano. Autore: Hoff Charles Luogo: Usa Anno: 1954 Tipo stampa: Gelatina d'argento

I Lavandini Questa celebre immagine, ha fatto la storia della fotografia di denuncia sociale. In quegli anni in America le persone di colore venivano quotidianamente segregate. Elliott Erwitt, in una sola immagine, molto semplice nella composizione, ma molto intensa come significato, riesce a sintetizzare in modo completo tutta l'atmosfera razziale presente in quegli anni negli USA Autore: Elliott Erwitt Luogo: Nord Carolina Anno: 1950 Tipo stampa: Gelatina d'argento

Bambini in fuga da un attacco Questi bambini, contribuiscono a dare un volto alla guerra del Vietnam e a consolidare l'opposizione interna negli Usa. Nell'immagine non vi sono dettagli che denotino l'episodio come particolarmente atroce, anche se i bambini piu' grandi sono vistosamente scoinvolti. Se la foto fosse scattata qualche secondo dopo, tuttavia avremmo visto la schiena della bambina nuda gravemente ustionata dal napalm. Autore: Nick Ut Luogo: Saigon - Viet Anno: 1951 Tipo stampa: Gelatina d'argento


26 | inmovimento

di Alessandro Cannavale

iPhone 5

delusione o innovazione ? Più grande, più leggero, più sottile e più potente del suo predecessore.

M

ai come quest’anno le opinioni degli utenti sono state così discordanti, chi si aspettava un prodotto rivoluzionario ne è rimasto deluso mente chi conosce bene l’azienda della mela morsicata ha saputo apprezzare tutte le nuove innovazioni e accortezze eseguite. Inoltre, il clamore scatenato dal primo processo “tecnologico” tra californiani e coreani, ha tirato su un vero e proprio muro tra i consumatori facendo crescere come non mai le attese per il nuovo “gioiello” di Cupertino.

Che la guerra abbia inizio Le vicende che hanno visto Apple vincere il processo contro Samsung sulla violazione dei brevetti, chiedendo un compenso di 1 miliardo di dollari come risarcimento, hanno dato il via ad una vera e propria guerra fra le due aziende: Samsung si trova costretta a recuperare al più presto il colpo ricevuto ma Apple non sembra fare passi falsi anche se non gode più di ottima fama come un tempo.

Così, la presentazione del nuovo iPhone, avvenuta il 12 settembre sul palco dello Yerba Buena Center, doveva essere l’elemento determinante per capire chi si sarebbe aggiudicato la fetta più grande del mercato degli smartphone ma l’ago della bilancia sembra comunque puntare al centro. Samsung, con il suo Galaxy S3, vanta delle caratteristiche hardware e software di tutto rispetto ma il fascino del nuovo iPhone continua a convincere.

I rumors non mentivano Il mito della segretezza che per anni ha contraddistinto Apple è crollato. Il dispositivo era identico alle foto dei prototipi che da mesi circolavano nella rete. Tuttavia, superato quest’attimo di delusione, i fan della mela si sono ripresi, le caratteristiche parlano chiaro: è più grande, più leggero, più sottile e più potente del suo predecessore. Dunque niente rivoluzione ma un prodotto decisamente competitivo su tutti i fronti. Soffermandoci sull’aspetto estetico sembra sia cambiato poco, alcuni lo hanno definito un 4SS, ma guardandolo bene saltano subito all’occhio i cambiamenti apportati al design, tutto è stato rifinito nei minimi particolari. Jon Ive, nel video di presentazione, dice che per disegnare il nuovo iPhone sono partiti da un design che amavano molto, ovvero quello del quarto modello, ma hanno dovuto riprogettarlo da capo per poterlo adattare alle nuove potenzialità. Non serviva rivoluzionare un design vincente ma bisognava solo migliorarlo. D’altronde chi conosce da anni l’azienda californiana sa che non stravolge mai i suoi dispositivi di successo, ma li migliora di anno in anno. Infatti le vesti

del nuovo iPhone 5 sono più pregevoli ed eleganti e l’utilizzo dei materiali è decisamente più convincente dei suoi predecessori o di qualsiasi altro smartphone sul mercato.

Dettagli. Già, dettagli! E’ questa una delle ragioni che spinge un utente a scegliere un prodotto Apple, l’amore per i dettagli. Non parliamo di bello o brutto, di potente o meno potente, di superiore o inferiore ma semplicemente di dettagli, niente più. Difatti, nonostante il pannello frontale sia praticamente identico al modello precedente fatta eccezione per il display più alto da 4 pollici e da 16:9 – quello posteriore è stato completamente rinnovato con uno contrasto metallo/vetro. Il nuovo bordo, invece, riprende il colore dello chassis, sul nero è scuro mentre sul modello bianco è argentato con le incanalature dell’antenna bianche e non più nere come per il 4 e 4S. La fotocamera posteriore non ha subito grandi cambiamenti ma è stata realizzata in cristallo di zaffiro, secondo solo al diamante per durezza tra i materiali trasparenti, al fine renderlo più resistente ai graffi. Ritornando alla scelta più discussa, quella dello schermo 16:9, possiamo solo dire che sembra il miglior modo per rendere l’esperienza dell’utente più divertente grazie al beneficio di uno display poco più alto ma allo stesso tempo comoda come quella che si provava utilizzando i dispositivi precedenti. L’iPhone 5 è più alto ma è largo come l’iPhone 4S così se prima usavi una mano sola per scrivere sulla tastiera sei ancora libero di farlo.

L’iPhone 5 scatta migliori fotografie rispetto all’iPhone 4S in condizioni di scarsa illuminazione


iPhone a confronto iPhone 5

iPhone 4S

iPhone 4

Processore

A6

A5

A4

Dimensione

123,8 x 58,6 x 7,6

115,2 x 58,6 x 9,3

115,2 x 58,6 x 9,3

Peso

112 g

140 g

137 g

Peso

112 g

140 g

137 g

Display

Retina 4''

Retina 3,5 ''

Retina 3,5 ''

Risoluzione

1136x640 pixel

960x640 pixel

960x640 pixel

Scheda SIM

Nano-SIM

Micro-SIM

Micro-SIM

Assistente vocale

Siri in italiano

Siri in italiano (ios6)

-

Fotocamera

8 mp

8 mp

5 mp

Facetime

Via Wi-Fi o 3G

Via Wi-Fi o 3G (ios6)

Via Wi-Fi

Durata batt. conv.

8 ore

8 ore

7 ore

Durata batt. navi.

8 ore

6 ore

6 ore

Durata batt. s.by

225 ore

200 ore

300 ore

CapacitĂ (GB)

16, 32, 64

16

8

inmovimento | 27


28 | inmovimento

CESARE CREMONINI

Nuovo disco ed un nuovo tour

D

opo quasi tre anni di assenza, Cesare Cremonini torna a far riscoprire la sua voce attraverso le frequenze delle più note stazioni radio italiane. Ci racconta di un comico, di come sia importante far sorridere la gente, anche se sia l’unica cosa che siamo in grado di fare. "Il comico è una figura centrale nella storia dell'Italia” ci spiega lo stesso Cesare “ da Totò a Benigni. Anche nelle tavolate di amici, c'è sempre quello che fa battute e sdrammatizza. Io stesso quando ero piccolo, siccome non ero biondo con gli occhi azzurri, puntavo sulla simpatia per farmi apprezzare". Si tratta di un album naturale, il suo, spontaneo come un sorriso. La prima regola è accompag na re con allegria l ’a s c o l t a tore nelle vicende di ogni giorno. Cesare non sembra averlo dimenticato, a partire da questa nuova canzone, che non ci ha mai

abbandonati per tutta l’estate e ancora non sembra stancarci. E’ solo un piccolo frammento di quel puzzle di colori e sfumature policromatiche, che è il nuovo disco. Si chiama, per l’appunto, “La Teoria dei Colori”: quinto lavoro in studio di Cremonini dopo Squerez (con i Lunapop), Bagus, Maggese e Il primo bacio sulla Luna. Il team di lavoro è quello di una vita, lo storico produttore Walter Mameli e l'amico bassista Nicola Ballo Balestri. Questa volta, però, ci troviamo alle preso con un cantante che in questi anni ha percorso la sua strada, è maturato, sia nella voce, che nell’esperienze. Musicalmente evoluto, ma sempre capace di un solito linguaggio diretto e immediato. Cremonini è molto orgoglioso del suo ultimo lavoro, racconta ai suoi fan l’eccitazione che prova per l’apertura del nuovo tour.  La prima città ad essere in lista è Torino, il 26 ottobre, poi altre nove tappe fino a giungere a conclusione con Roma, il 13 novembre al Palalottomatica. Tramite facebook e twitter egli si scopre, condivide le sue gioie e anche le sue timide paure. Cremonini è riuscito a creare un rapporto sincero con i suoi fan. Questo è uno dei suoi pensieri condivisi sul nuovo album: "Otto mesi fa pensavo a questo momento come ad un posto lontano, già visto nei miei viaggi

passati, ma pur sempre futuro e irraggiungibile. Beh, ci sono momenti in cui per guardare avanti hai bisogno di ricordarti chi sei.... Non era il mio caso. Tutto mi parlava chiaro, quando ho iniziato a scrivere. Dovevo essere nuovo. Doveva essere "il comico". Tra le note di questo nuovo album si leggono le sue emozioni; come sempre Cesare si è dimostrato un grande maestro nel saper raccontare la vita,  fatta di grandi sorrisi, certo, ma anche di lacrime in grado di assumere il sapore delle diverse emozioni che raccolgono. Ogni singolo sembra quasi portarci alla mente un dipinto ad acquerelli. Ogni parola non è messa lì a caso, è mescolata con quella che segue. Ogni nota debole sembra prendere forza dalle successive, in un crescendo di forza, che ci fa arrivare a fine traccia un po’ più sinceri, emozionati.  E’ un bellissimo gioco di ombre, di sfumature.  Cesare stesso, ne parla così :” "Un disco policromatico, che vuole strabordare, raccontare emozioni sporche di vino, lacrime, sangue, notti insonni, donne, amore e vita". La “Teoria dei colori” è quindi una tavolozza di tinte, alcune vivaci altre più scure, regalataci da questo artista straordinario. E’ un mix di toni diversi, con cui poter illuminare le nostre giornate. Serena Carollo


Guardare

Romanzo di una strage Marco Tullio Giordana

DV D

inmovimento | 29

Julian Barnes "Il senso di una fine"

Decisamente una occasione sprecata, questa per Marco Tullio Giordana. Aveva in mano uno dei soggetti più torbidi e discussi della storia italiana ma non è riuscito a tirar fuori un film degno di essere ricordato. Il film risulta eccessivamente didattico, dando un ruolo mastodontico alle figure dell'anarchico Pinelli e del commissario Calabresi, eccessive rispetto al contesto, rendendo di fatto esili e quasi essenziali i personaggi di contorno, di fatto però determinanti per rendere mistero irrisolta la strage di piazza Fontana.

Leggere LIBRO

Havoc D C Ascoltare and Bright Lights Alanis Morisette

Recupera la sua anima rock, Alanis Morissette con questo nuovo album in studio. Di gran lunga la prova migliore dopo il mai eguagliato successo del disco d'esordio “Jagged Little Pill”. Anticipato dal primo singolo “Guardian”, “Havoc and Bright Lights” ha cercato di non tradire lo stile della cantante, sempre fedele al suo rock-pop, modernizzandolo con elementi elettronici tanto in voga in questi anni ma senza diventarne schiava o tradendo il suo stile. Alanis riesce ad essere comunque originale, difficile da imitare e per questo unica nel panorama musicale mondiale. Segnatevi questi tre pezzi che saranno le hit dei prossimi mesi: “Havoc”, “Numb” e “Empathy”.

Giocare

Darksiders 2

E' semplicemente uno dei libri più belli dell'anno, quello di Julian Barnes, premiato con il prestigioso Booker Prize. Uno di quei libri che ti senti in dovere di consigliare a chi ti chiede qualcosa di bello da leggere. La storia è la narrazione in prima persona degli eventi salienti della vita di Tony Webster, un uomo medio inglese, giunto all’età della pensione rendendosi conto non tanto di aver vissuto la sua esistenza ma di averla subita. Il passato però sfuma, quando lo si ricorda a distanza. Insomma, i ricordi sono fumosi, a grandi linee. Ma indelebili restano le persone che hanno segnato la propria vita, come gli amici di scuola o la prima ragazza di cui si è stati innamorati. . Ciò che rimetterà in moto i complessi meccanismi di ricostruzione precisa del passato, del succedersi degli eventi, delle catene ineluttabili di responsabilità dirette o indirette sull’accadere delle cose, sarà il ricevere un risibile lascito di 500 sterline, unito a una lettera. Nel libro è chiaro l'obiettivo di mettere al centro il processo del divenire adulti, quel meccanismo che non riusciamo a spiegarci, che spesso subiamo piuttosto che guidarlo.

Games

L'umanità va riportata in vita dopo il suo sterminio. Ci penserà Morte, il fratello di Guerra, protagonista del primo Darksiders, uno dei cavalieri dell'Apocalisse. Comincia così una lunga serie di scontri titanici e dialoghi epici, accompagnati dalla colonna sonora di Jesper Kyd, lo stesso di Assassin's Creed. Giocabilità eccellente, qualità grafica e di ambientazione ai massimi livelli sul mercato.


30 | inmovimento

TOTAL RECALL Un look tutto nuovo per il remake di un cult degli anni 90'

L

’operaio Douglas Quaid sceglie di provare l’esperienza offerta dai viaggi mentali dalla Rekall per sfuggire alle tante frustrazioni della sua quotidianità. Durante la procedura qualcosa va storto e la linea tra fantasia e realtà si fa sfocata. Quaid si ritrova ad essere un uomo braccato, in fuga dalla polizia controllata da Cohaagen, il leader del Mondo Libero. Si allea con una combattente ribelle Melina per trovare il capo della resistenza clandestina Matthias e fermare Cohaagen.

Un

omaggio ai film di fantascienza

ispirati al racconto di

Dick

Philip K.

Il creatore della saga di Underworld (Len Wiseman) si cimenta nella difficile impresa di dare nuova luce ad un bmovie che, all'alba degli effetti digitali, cercò di seguire la scia di Blade Runner trovandosi un posto, anche se nelle ultime file, nell’olimpo della fantascienza. Atto di forza 1.0 era un film adatto per l’epoca in cui venne ideato: un misto di azione e mistero, muscoli e cyberpunk. Questa nuova versione, invece, ha un approccio più realistico e meno fantasti-

co, cerca di riprendere tutta la suspense del film di Verhoeven tralasciando, però, quell’atmosfera malinconica che aveva contrassegnato la precedente pellicola. Si impegna soprattutto a sfruttare tutta l’avanguardia tecnologica di cui oggi disponiamo cercando di rendere giustizia all’aspetto tecnico del precedente film che, nonostante i numerosi difetti, è comunque diventato un cult per i ragazzi degli anni ’90.

Critiche e confronto Giustamente le critiche oltreoceano non sono mancate, i numerosi remake di cult degli anni ’80 – ’90 stanno diventando intollerabili, ma in questo caso si sono concentrate particolarmente sulla scelta della location (non ci troviamo più su Marte ma sul nostro pianeta) e sulle prestazioni che hanno svolto gli attori principali. Colin Farrell aveva un obiettivo difficile da portare a termine prendendo il posto Schwarzenegger nel ruolo di Quaid - impossibile evitarne il paragone - e non sembra averlo raggiunto, toccando

a mala pena la sufficienza. Forse la scelta di un attore con caratteristiche fisiche e di recitazione più simili a Schwarzy avrebbe solo reso il paragone più tagliente rischiando di peggiorare ancor di più la situazione. Kate Backinsale interpreterà, anche se non in versione bionda, il ruolo che era stato di Sharon Stone,

Total Recall NELLE SALE: 11.10.2012 GENERE: Azione PAESE: usa REGIA: Len Wiseman ATTORI: Colin Farrell Kate Beckinsale Jessica Biel Bryan Cranston John Cho Bill Nighy

la ribelle Melina (Rachel Ticotin) invece sarà interpretata da Jessica Biel. di Alessandro Cannavale mfwom.altervista.org


Un sapore di ruggine e ossa

Iron sky

Fantascienza – Regia di Timo Vuorensola. Con Julia Dietze, Christopher Kirby, Gotz Otto. In un mondo alter-

Drammatico - Regia di Jacques Audiard. Con Marion Cotillard, Bouli Lanners, Céline Sallette, Corinne Masiero.

Da Giovedì 4 Ottobre

Tratto da un racconto breve del canadese Craig Davidson, il film sarà diretto dal regista di Il profeta Jacques Audiard, e interpretato dal premio Oscar come miglior attrice per La vie en rose, Marion Cotillard, nei panni di un’addestratrice di orche che ha perso entrambe le gambe in un incidente durante uno spettacolo acquatico.

da Giovedì 11 Ottobre

On the road

Azione – Regia di Olivier Megaton. Con Liam Neeson, Maggie Grace, Famke Janssen, Rade Serbedzija. Dopo il suc-

L'adattamento cinematografico dell'acclamato romanzo di Jack Kerouac del 1951. Un diario privato che, evitando le trappole del biopic, racconta lo spirito ribelle di un'epoca attraverso un viaggio nel Nord America di due amici imbattuti in un odissea bohemiana. da Giovedì 11 Ottobre

Cogan - Killing them softly

da Giovedì 11 Ottobre

Amour

Commedia – Regia di William Friedkin. Con Matthew McConaughey, Emile Hirsch, Thomas Haden Church, Gina Gershon, Juno Temple.

da Giovedì 25 Ottobre

da Giovedì 25 Ottobre

Killer Joe è un poliziotto con l'hobby dell'omicidio a pagamento. Viene arruolato da Chris e suo padre per uccidere l'ex moglie ed ex-mamma. Hanno scoperto che la sua morte frutterà 50.000 dollari di assicurazione, soldi con i quali la famiglia si tirerà fuori da diversi guai.

Tutti i santi giorni

Drammatico – Regia di Michael Haneke. Con Isabelle Huppert, Jean-Louis Trintignant, Emmanuelle Riva.

Un coppia di ottantenni, Georges e Anne, colti professori di musica in pensione, conducono una vita serena, interrotta soltanto dalla visita di un vecchio allievo o della figlia Eva, anche lei musicista, che vive all'estero con la sua famiglia. Un giorno Anne è vittima di un piccolo ictus facendo collassare la loro vita.

cesso internazionale di Taken (uscito in Italia nel 2008 con il titolo “Io vi troverò”), arriva il secondo capitolo, che riporta in scena Bryan Mills (Liam Neeson), l'agente in pensione della CIA , che questa volta sarà preso in ostaggio, insieme alla moglie, dal padre di uno dei rapitori del precedente film.

Killer joe

Thriller - Regia di Andrew Dominik. Con Brad Pitt, Bella Heathcote, Ray Liotta, Mark “Markie” Trattman. Franky e il suo

socio, due piccoli delinquenti, accettano il colpo che gli viene proposto e svaligiano una bisca clandestina. La colpa dovrebbe ricadere sul gestore, per via di un suo vecchio errore. Ma le cose si complicano. La mafia fa allora appello a Jackie Cogan.

nativo i Nazisti hanno creato nel 1945 una base segreta sulla luna e nel 2018 pianificano di tornare ed invadere la Terra. Grazie ad un budget di 6.5 milioni di euro il sogno di trasformare il celebre racconto scritto dalla scrittrice di romanzi fantasy e fantascientifici Johanna Sinisalo è diventato realtà.

Taken 2

Drammatico - Regia di Walter Salles. Con Kristen Stewart, Garrett Hedlund, Kirsten Dunst, Sam Riley, Viggo Mortensen

da Giovedì 11 Ottobre

inmovimento | 31

Commedia – Regia di Paolo Virzì. Con Thony, Luca Marinelli, Franco Gargia.

da Giovedì 11 Ottobre

Guido è timido, riservato, coltissimo. Antonia irrequieta, permalosa e orgogliosamente ignorante. Lui portiere di notte appassionato di lingue antiche e di santi, lei aspirante cantante e impiegata in un autonoleggio. Si vedono solo la mattina presto quando Guido torna dal lavoro e la sveglia con la colazione, e “tutti i santi giorni” si amano.


Eventi Teatrali Musicali

32 | inmovimento

GIORGIO ALBERTAZZI

ALESSANDRO MANNARINO

FIORELLA MANNOIA

DIRE STRAITS LEGENDS

PINO DANIELE

ANNALISA

W ZORRO – IL MUSICAL

FABRIZIO MORO

MAX GAZZE’

THE MACCABEES

BIAGIO ANTONACCI

RODOLFO LAGANA’

COCHI E RENATO

TERESA MANNINO

SLASH FEAT. MYLES KENNEDY

NOMADI

PATRICK WOLF

MIKA

Roma – Teatro Ghione 4-21/10 – da 20,00€ a 25,00€ Info e prevendita GreenTicket Tel. 899.5000.55

Roma – Gran Teatro 08/10 21:00 – da 23,00€ a 51,00€ Info e prevendita GreenTicket Tel. 899.5000.55

Roma – Auditorium Parco della Musica 9/10 21:00 – da 45,00€ a 60,00€ Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101

Roma – Teatro Sistina Dal 9/10 al 21/10 – da 30,00€ a 46,00€ Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101

Roma – Parchi della Colombo 12/10 21:30 – da 29,00€ a 35,00€ Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101

Roma - Palalottomatica 13/10 21:00 – da 34,00€ a 41,00€ Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101

Roma – Teatro Sistina Dal 23/10 al 4/11 Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101

Roma - Palalottomatica 24/10 – Da 41,00€ a 48,00€ Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101

Roma – Teatro Ambra Jovinelli 24/10 21:15 – da 22,00€ a 25,00€ Info e prevendita Ventidieci Tel. 0773.41.45.21

Latina – Tenda Rock Citroen 26/10 21:15 – da 25,00€ a 35,00€ Info e prevendita Ventidieci Tel. 0773.41.45.21

Latina – Tenda Rock Citroen 27/10 21:15 – 35,00€ a 35,00€ Info e prevendita Ventidieci Tel. 0773.41.45.21

Roma - Auditorium Conciliazione 27/10 21:00 – da 25,00€ a 43,00€ Info e prevendita GreenTicket Tel. 899.5000.55

Roma – Stazione Birra 27/10 21:30 – 17,25€ Info e prevendita GreenTicket Tel. 899.5000.55

Roma – Orion Live Club 4/11 – 20,00€ Info e prevendita Orion Tel. 06.89.01.36.45

Roma – Teatro Sistina Dal 6/11 al 25/11 Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101

Latina – Teatro D’Annunzio 7/11 21:15 – da 23,00€ a 40,00€ Info e prevendita Ventidieci Tel. 0773.41.45.21

Roma - Auditorium Conciliazione 10/11 21:15 – da 25,00€ a 40,00€ Info e prevendita Ventidieci Tel. 0773.41.45.21

Roma - Atlantico 10/11 21:30 – 40,25€ Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101


Eventi Teatrali Musicali

inmovimento | 33

STEVE VAI

STADIO

CESARE CREMONINI

MARCO CARTA

I SOLITI IDIOTI

AMEDEO MINGHI

THE RASMUS

MASSIMO RANIERI

POOH

GIOVANNI ALLEVI

ENNIO MORRICONE

PINO INSEGNO

SKUNK ANANSIE

PETER PAN IL MUSICAL

EMMA

DISNEY ON ICE

ARCHIVE

MARK LANEGAN

Roma - Atlantico 11/11 – 36,00€ Info e prevendita The Base Tel. 06.54.22.08.70

Roma - Palalottomatica 13/11 – da 34,00€ a 40,00€ Info e prevendita GreenTicket Tel. 899.5000.55

Roma – Gran Teatro 17/11 21:15 – da 23,00€ a 35,00€ Info e prevendita Ventidieci Tel. 0773.41.45.21

Roma – Orion Live Club 17/11 – 15,00€ Info e prevendita Orion Tel. 06.89.01.36.45

Roma - Auditorium Conciliazione 16, 17/11 21:00 – da 63,00€ a 74,00€ Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101

Roma - Palalottomatica 16/11 21:00 – Da 60,00€ a 100,00€ Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101

Roma - Palalottomatica 20/11 21:00 – da 32,00€ a 41,00€ Info e prevendita GreenTicket Tel. 899.5000.55

Roma – Gran Teatro 23/11 21:15 – da 23,00€ a 40,00€ Info e prevendita Ventidieci Tel. 0773.41.45.21

Roma – Circolo degli Artisti 23/11 21:30 –20,70€ Info e prevendita Ventidieci Tel. 0773.41.45.21

Roma - Auditorium Conciliazione 24/11 21:15 – da 45,00€ a 55,00€ Info e prevendita Ventidieci Tel. 0773.41.45.21

Roma – Atlantico Live 26/11 21:00 – 28,75€ Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101

Roma – Teatro Sistina 26/11 21:15 – da 25,00€ a 50,00€ Info e prevendita GreenTicket Tel. 899.5000.55

Roma - Auditorium Conciliazione 27/11 21:15 – da 35,00€ a 56,00€ Info e prevendita Ventidieci Tel. 0773.41.45.21

Roma - Auditorium Conciliazione 28/11 21:15 Info e prevendita Ventidieci Tel. 0773.41.45.21

Roma – Teatro Ghione Dal 28/11 al 16/12 – da 20,00€ a 25,00€ Info e prevendita GreenTicket Tel. 899.5000.55

Roma - Palalottomatica Dal 29/11 al 9/12 – Da 27,00€ a 43,00€ Info e prevendita TicketOne Tel. 892.101

Roma – Palalottomatica Dal 29/11 al 02/12 – da 22,00€ a 50,00€ Info e prevendita GreenTicket Tel. 899.5000.55

Roma – Orion Live Club 29/11 22:30 - 22,00€ Info e prevendita Orion Tel. 06.89.01.36.45


34 | inmovimento

LAMPADINA ADDIO La Lampadina di Edison lascia il posto alle Tungsram

P

repariamoci a dire addio alle care vecchie lampadine a incandescenza. E' ora di cambiare luce! Si taglia con la tradizione, con quelle fiammelle incastonate in bulbi di vetro multiformi. Sono le stesse che hanno fatto sì che l'uomo potesse ampliare i propri orizzonti, conoscere ore della giornata prima inutilizzate a causa delle compromettenti tenebre. Si trattò di una soluzione innovativa per eccellenza, che fu alla base dell'evoluzione dei più disparati macchinari per la casa, addetti allo svolgimento delle peggiori corvè domestiche. Sullo stesso principio della lampadina ad incandescenza si è dato vita a strumenti avanzati di comunicazione come la radio o le televisioni, per non parlare della creazione di un insieme innumerevole di dispositivi elettronici ed elettromeccanici. L'abbandono delle lampade a combustibili fossili ha fatto scoprire a miliardi di persone e numerose generazioni una diversa valenza della notte. L’apparizione della lampadina a incandescenza significò un alto grado di libertà raggiunto dall'uomo. Con un semplice click si poteva dare vita, in ogni stanza, a

qualcosa di simile alla luce del giorno, non c'era più debolezza, più paura o impedimento che potesse rendere la notte impraticabile all'uomo. Un vero e proprio cimelio da porre nella bacheca vetrata delle grandi invenzioni. Ma con il passare del tempo, la storia si fa sempre più famelica e insofferente: ha bisogno di cambiamenti e, come è giusto che sia, questi non tardano mai a sopraggiungere. Con l'evoluzione e la crescita incessante e positiva dell'uomo, si arriva alla necessità di nuovi mezzi in grado di soddisfare le più complesse e sofisticate esigenze. La tendenza alla perfezione è caratterizzante per l'uomo. E' assodato che non sia possibile, né naturale bloccare un'intuizione, soprattutto se fruttuosa. Ed ecco che così, la cara lampadina di Edison dovrà lasciare il posto alle mitiche Tungsram, create con i filamenti in tungsteno invece che carbonio. Mitiche anche perché Tunsgram diventerà sinonimo di lampadina in molti paesi europei. Siamo di fronte ad una contemporanea scoperta del fuoco. Si sviteranno per l'ultima volta le vecchie lampadine: un nuovo oggetto da porre nello scatolone dei ricordi. A condannarle è stata la loro scarsissima efficienza energetica,

essendo dispositivi che producono soprattutto calore e trasformano pochissima dell’energia consumata in luce. L’idea di mandarle in pensione poggia su evidenze numeriche molto solide ed è probabilmente per questo che la loro messa al bando è passata, in tempi sorprendenti, all’unanimità al parlamento europeo come in quelli nazionali. Bruciarsi le dita toccando una lampadina sarà, quindi, solo un vecchio ricordo, un pensiero nostalgico. Abbracceremo l'innovazione anche questa volta, pronti a vincere ogni tipo di barriera, a favore di oggetti sempre più conformi alle nostre esigenze. Rinunceremo però al rassicurante calore di quelle fiammelle, molti negozi di materiale elettrico saranno destinati a sparire e così alcune delle nostre più care abitudini. Questo è il prezzo da pagare per uomini e donne sempre freneticamente volti allo sviluppo, costantemente alla ricerca del massimo livello di comfort, agiatezza e modernità. L'evoluzione, come spiegò Darwin nel 1859, implica in sé sempre la forza di un cambiamento. Serena Carollo


SMARTPHONE E TABLET A RISCHIO

inmovimento | 35

La loro larga diffusione ha spostato l’attenzione degli hacker.

A

nche se i computer restano il bersaglio numero uno, la larga diffusione di smartphone e tablet ha spostato l’attenzione dei criminali informatici. Le scarse precauzioni prese in merito stanno mettendo in serio rischio la nostra privacy.

Installando un antivirus potremmo risolvere il problema? Grazie all'ampio display e alle tante applicazioni, gli smartphone hanno aumentato drasticamente le attività svolte sulla rete a tal punto da diventare il device preferito tra i più giovani per navigare. Il tablet, invece, ha quasi preso il posto del laptop per tutti gli utenti che, per lavoro, scambiavano e-mail o accedevano al conto bancario per effettuare delle operazioni. I produttori di smartphone e tablet, però, continuano a curare in maniera sempre più dettagliata l’estetica dei propri dispositivi che ormai vantano hardware stratosferici, ma quanto lavoro viene dedicato alla sicurezza? I dispositivi in questione non sono tanto diversi dai classici PC, ormai tutte le operazioni che prima facevamo solo da casa o dal nostro ufficio possiamo farle da qualsiasi posto in cui ci troviamo con la differenza che ancora nessuno sta adoperando delle politiche di sicurezza vere e proprie per proteggere i propri dati, così come fatto fino ad ora per i nostri computer. I produttori, co-

munque, garantiscono sistemi operativi e browser sempre più sicuri grazie ai continui aggiornamenti ma non sembra sufficiente visti gli attacchi che si sono verificati nell’ultimo periodo. Ci sono delle aziende specializzate in prodotti per la sicurezza informatica che nel loro catalogo software hanno già degli antivirus sviluppati per smartphone e tablet. Per i dispositivi Android, ad esempio, tra i più diffusi abbiamo avast! o McAfee. Per Symbian e Windows Mobile invece Kaspersky Mobile Security sembra il più gettonato mentre per gli utenti Apple la scelta è un po’ più limitata ma sembra più indicata agli utenti che posseggono un device jailbroken. Tuttavia, su molti blog del settore, si discute se il loro impiego sia veramente indispensabile spostando l’attenzione sulle dovute precauzioni che ogni utente dovrebbe tener conto per non correre rischi. Inoltre la fluidità d’utilizzo di questi device è fondamentale per la loro diffusione e l’installazione di un antivirus metterebbe in pericolo questa caratteristica indispensabile. Ve le immaginate delle finestre di messaggio in cui vi viene comunicata la rimozione forzata di un’app solo perché

ritenuta potenzialmente rischiosa? o una certificazione ogni qual volta provate a collegarvi su una nuova rete?

L a sicurezza comincia da voi La scarsa quantità di virus specializzati per questi sistemi non dovrebbe essere un’attenuante per sottovalutare questa situazione ma dovrebbe farci capire che sono altri i fattori di rischio. La diffusione di reti wi-fi libere in giro per la città su cui i nostri dispositivi si collegano quotidianamente potrebbe essere uno di questi. Ci sono app che condividono la vostra posizione o i dati della vostra rubrica quindi involontariamente, anche se i nostri dispositivi sono esenti da falle di sistema che permetterebbero l’intrusione di altri utenti, potremmo essere noi a consegnare le chiavi per accedere alle nostre informazioni. Dunque, l’inserimento di dati sensibili o delle nostre password dovrebbe essere ridotto solo verso app certificate e l’utilizzo ristretto di reti diverse da quelle servite dal nostro gestore telefonico potrebbe essere un buon inizio per prenderci cura della nostra privacy. Alessandro Cannavale


36 | inmovimento

PREZZO DELLE CASE IN CALO Il mattone non è piu una sicurezza ma un freno

S

i tratta di un anno particolare, il 2012, per il mondo delle holding immobiliari. I primi sei mesi sono stati caratterizzati da un insolito ribasso dei prezzi delle case, scesi del 3,3%. Si rivela una mossa coatta: solamente attraverso un graduale repricing l'offerta, mai stata così ampia sul mercato, può tornare a incontrare la domanda soffocata dalla crisi e dalla stretta del credito. La situazione è quanto mai precaria. Se ci soffermiamo ad analizzare il panorama economico del momento, scorgeremo uno spettacolo dai toni insoliti: compravendite di case quasi dimezzate rispetto agli effervescenti livelli pre-crisi, quotazioni che si sbriciolano mese dopo mese nella mancanza di quattrini e di investitori, mutui e prestiti fondiari ridotti al massimo a causa del terrore delle banche di esporsi a lungo termine nel settore immobiliare. Il mattone, non

è più simbolo di sicurezza, il suo valore ormai è decaduto. Nuovi dati, poco rassicuranti, arrivano da Santa Margherita Ligure dove si è appena concluso il Forum di Scenari Immobiliari: secondo l'Outlook 2013 i prezzi delle residenze scenderanno mediamente quest'anno del 2,2% (e di un ulteriore -1,3% nel 2013). «Lo scorso anno - ha detto Mario Breglia, presidente di Scenari - avevamo parlato di un mercato ancora difficile, con una ripresa prevista solo nel 2015. L'andamento conferma questa linea con un andamento ancora stazionario nel 2013, ma senza crolli, in linea con quanto sta accadendo negli altri Paesi. I prezzi delle case sono calati dell'11% in cinque anni, come la media europea». Operando una panoramica generale delle condizioni italiane troveremo Milano, Roma e Torino infossare in una flessione rispettivamente del -2,2%, del -2,5% e del -4,5% dopo due semestri di sostanziale stabilità. Genova è stata caratterizzata da dinamiche simili, mostrando una flessione semestrale del 5%, dopo tre semestri di stabilità dei prezzi. Palermo ha mostrato solo una lieve flessione (-1%), seguita però ad una diminuzione del 7% nel semestre pre-

cedente. Si confermano in lieve calo i prezzi a Bologna (-2,7%), Firenze (-3,7%) e Napoli ( -4,9%). Prendendo in considerazione questi dati viene da pensare al consequenziale impoverimento che costringerà tante famiglie italiane, che nel mattone hanno orientato il 60 per cento della loro ricchezza. C'è chi cerca di vendere, in tempi dimezzati e con larghi sconti, oppure c'è chi cerca di affitare, ma con scarso guadagno. Alla base di questo stato di bassezza economica vi è un caotico vortice di colpe. Possiamo puntare il dito sulla crisi, sull'Imu, sulle banche che non danno mutui. Un problema che coinvolge tutti, quindi, normali cittadini o presidenti delle più grandi holding immobiliari d'Italia. Un momento nero per l'economia nella sua interezza. L'unica nota, a tratti positiva, è che tramite questo trend ribbasista il pericolo di una bolla immobilirae può riuscire ad essere scongiurato. Solo percorrendo questa strada si può tentare di salvaguardare un' Italia caratterizzata da periodi prolungati di stasi, in cui domanda e offerta non si incontrano, minata da un mercato immobiliare ogni giorno più compromesso. Serena Carollo


Serial Killer

inmovimento | 37

IL MOSTRO DI ROSTOV La storia di Andrej Chikatilo: il cannibale dell'Urss.

E

' stato uno dei serial killer più sanguinari della storia. Sono ben 53 le vittime riconosciute di Andrej Chikatilo, l'uomo che ha seminato morte all'interno dell'Unione Sovietica di Stalin. Chikatilo nasce in Ucraina il 16 ottobre 1936. Cresce in una povera famiglia di contadini. Durante l’infanzia viene colpito da una fortissima miopia che lo rende quasi cieco. Nel 1960 si sposa con un’amica della sorella e diviene padre di due figli ( Lyudmil, Yuri), nonostante una disfunzione sessuale che lo porterà a soffrire per tutta la sua esistenza di impotenza. Nel 1971 si laurea in Letteratura russa presso la Libera Università di Arte di Rostov e intraprende la carriera di insegnante. Fin da subito non riesce a mantenere la disciplina e viene deriso e talvolta aggredito dai suoi studenti che

lo accusano anche di percosse e violenze, tanto da essere costretto a lasciare la scuola. Grazie all’iscrizione al Partito Comunista riesce a trovare un lavoro come operaio in una fabbrica nei pressi di Shakhty. Viaggiando in treno per recarsi sul luogo di lavoro avrà l’occasione di conoscere molte delle sue vittime che raggiungeranno il numero di 53. Il 22 ottobre 1978 uccide la sua prima giovane vittima, il cui corpo viene ritrovato senza vita in un fiume vicino a Shakhty. Uccide le sue vittime per strangolamento e, dopo, opera sui cadaveri sevizi e mutilazioni. Il Mostro di Rostov era affetto da necrofagia, ossia dal desiderio di cibarsi delle carni delle sue vittime (solo per fare un esempio uccide la sua prima vittima per strangolamento, le morde braccia e ingoia parte di un seno). Chikatilo era anche necrofilo, ossia affetto da una perversione che porta a provare attrazione per i cadaveri. Infierisce sui corpi esanimi bevendo il sangue ancora caldo delle vittime in agonia. Massacra le sue vittime (quaranta coltellate inferte a Lyuba Biryuk) e alla fine cava loro gli occhi, strappa loro il cuore dal

petto o stacca le dita a morsi. La leggenda racconta che da bambino la madre di Chikatilo aveva profondamente segnato il ragazzo con racconti macabri circa la presunta morte del fratello. Presunta, poiché non esiste prova che questo fratello, Stepan, fosse mai esistito. Secondo il racconto della madre, il bimbo fu rapito da alcuni contadini russi in un gelido inverno che lo avrebbero poi mangiato per sopravvivere alla carestia del 1930. Il 22 novembre 1990 viene arrestato e confessa oltre 50 omicidi. La sua voce roca che descrive ogni più piccolo dettaglio viene registrata dagli inquirenti. Al processo, che inizia nel 1992, Chikatilo ritratta tutto e mostra alla corte una perversa follia mostrata con spavaldi sorrisi. Si sente un bambino al centro dell’attenzione.

Nell’agosto 1992 viene condannato alla pena capitale. Dopo la lettura del dispositivo della sentenza, si alza in piedi e canta l’Internazionale Russa. E’ il suo ultimo gesto di folle protagonismo. Secondo i resoconti ufficiali, Andrei Chikatilo viene giustiziato con un colpo di pistola alla nuca il 16 febbraio 1994 nel cortile del carcere di Mosca.


38 | inmovimento

di Ilaria Forniti

SEX

EDUCATION SHOW

Come imparare un massaggio "caliente" in 10 mosse

A

vete voglia di prendervi cura del vostro partner? Le sessuologhe più esperte spiegano come imparare un massaggio a prova di freddo! Per prima cosa eliminate dalla mente il pensiero fisso che sia un modo per arrivare al “sodo”, coccolate il vostro lui senza un “poi” come ricompensa, fatelo soltanto per amore…poi se segue il premio, tanto meglio! La sessuologa Barbara Florenzano spiega che «è importante avere dentro di se una forte dose di motivazione e di voglia di fare “quel” massaggio a lui. La migliore tecnica, senza l'aggiunta di una certa predisposizione d'animo, non basta». Ma come si fa a fargli arrivare quest’energia? «Bisogna avvertirla dentro di sé e immaginare che provenga dal centro del proprio corpo. Quando c'è questa consapevolezza, il coinvolgimento arriva eccome all'altra persona. Anche solo con le mani».

Un altro fattore di coinvolgimento da tenere presente durante il massaggio è il ritmo «È importante perché rappresenta un fattore in grado di aiutare l'altra persona a rilassarsi. Dunque bisogna stabilirne uno, orientandosi su una certa velocità e pressione. Se si può cambiare ritmo? Certo! Anzi, io consiglio di variarlo ciclicamente. L'importante è agire sempre in maniera graduale, evitando passaggi netti e bruschi, che possano colpire e disturbare la persona che, in quel momento si sta rilassando» . Dove? Anche l’occhio vuole la sua parte, preparare l’ambiente adatto sicuramente aiuterà il vostro partner a rilassarsi di più e ad apprezzare meglio ciò che state facendo per lui…abbassate le luci o accendete tante candele dal profumo dolce e delicato, riempite l’atmosfera con le note leggere di una musica lounge, utilizzate teli bianchi e freschi dove far distendere il vostro lui e soprattutto, spegnete i cellulari!

Dopo aver preparato le vostre intenzioni e la location potete procedere con il massaggio.

1

Scegliete la superficie sulla quale far adagiare il vostro lui, ovviamente niente di morbido! Se proprio non trovate niente, stendete un bel telo sul pavimento e fallo sedere davanti a voi, posizionatevi alle sue spalle per avere libertà nei movimenti e per avvolgerlo con i baci e le carezze.

2

Imparate a sincronizzare il vostro respiro con il suo, lo farà sentire coccolato, in simbiosi col vostro corpo; l’esperta spiega che «per farlo, bisogna prima sentirlo e, a tal proposito, vale la pena di ricordare questo: niente chiacchiere durante il massaggio! Lo ricordo perché noi donne, sotto sotto, abbiamo la tendenza a parlare sempre. A volte anche troppo… o nei momenti poco opportuni…»


3

Imparate che le mani non solo l’unico mezzo che esiste! Spesso non ci pensiamo, diamo per scontato che il massaggio sia un’abilità delle mani e invece si possono coinvolgere tutte le parti del corpo. La sessuologa dice infatti che «si possono coinvolgere l'avambraccio o (sempre pensando alle donne) il seno».

4

Usate oli profumati o le nuove candele da massaggio che regalano morbidezza ai movimenti e si assorbono molto lentamente.

5

Usate la fantasia! Le zone erogene del nostro corpo sono numerose e vale la pena stimolarle tutte senza essere monotoni. Qualche esempio? «Si può massaggiare la testa del partner e giocherellare con i suoi capelli, tenendoli fra le dita e magari tirandoli piano piano; si possono stuzzicare le orecchie (con leggeri soffi, baci o morsetti); si può massaggiare l'interno coscia, zona estremamente erogena e spesso, invece, tralasciata» dice la Florenzano.

6

Andateci piano, ma solo all’inizio. Il massaggio deve cominciare lentamente e poi progredire nell’intensità per coinvolgere gradualmente il partner.

7 8

Intervenite sul corpo di lui cercando di sciogliere le tensioni muscolari, l’eccitazione arriva con la rilassatezza! Quando massaggiate cercate di essere in contatto con il partner il più possibile, tenete le mani rilassate e ben aperte per dare la sensazione di una stretta avvolgente.

9

Non usate troppo i pollici, rischiate di stancarvi prima del tempo; cercate di usarli verso la fine per sciogliere le tensioni più difficili da allentare!

10

La mise? Il segreto di un massaggio ben riuscito sta anche nell’abbigliamento che scegliete. Siate sensuali, usate una lingerie sexy o se volete azzardare, nude ma con i tacchi! Saprà resistere molto?

inmovimento | 39


40 | inmovimento

di Ilaria Forniti

I 13 SPORT PIÙ STRANI AL MONDO

Siete stanchi dei classici sport? Un quotidiano tedesco elenca gli sport più bizzarri e originali.

S

ul sito del quotidiano finanziario Handeslblatt (corrispondente al nostro Sole 24 Ore), è stata mostrata una curiosa galleria: le tredici specialità sportive più originali del mondo. Guidare la macchina con un maiale, il rodeo delle pecore, l’arrampicata sulle palme sono solo alcuni di questi strani sport. Di seguito l’elenco completo.

Pig’n'Ford Race. Oregon, gara automobilistica Ford con un maiale come navigatore.

Rodeo pecore al posto di cavalli. Questo sporto è, però, accusato di eccessiva brutalità verso gli animali.

Football americano in lingerie. Si pratica negli USA con pubblico, chiaramente, in maggioranza maschile.

La gara a chi sniffa più tabacco.

L’hockey che si gioca sott’acqua.

Il surf dei cani. Praticato, ovviamente, in California.

La grande battaglia del fango.

La gara dei formaggi. Viene gettata una forma di formaggio giù per un dirupo con lo scopo di inseguirla.


inmovimento | 41

Portadonne. Una gara con un uomo che porta sulle proprie spalle la compagna.

L’arrampicata delle palme. Una vera passione per l’Indonesia.

La Lucha Libre. Il Wrestling aereo che fa impazzire il Messico.

Il lancio del tronco d’albero.

La competizione dove si passa sui carboni ardenti.


di Serena Carollo Bayern, Boarn o, per noi, Baviera è uno degli stati federali più belli della Germania; incastonata nello straordinario verde dei boschi e tra i castelli da fiaba che trascinano chi guarda in uno spazio incantato e senza tempo.

42 | inmovimento

La Baviera

...e i castelli di Re Ludwig

L

a Baviera ha origini antichissime; fu popolata dai Celti, poi dalla tribù germanica dei Baiuvari e infine passò sotto la guida della famiglia Wittelsbach con Federico Barbarossa. Nel Cinquecento divenne metà dei Gesuiti e terreno di guerre cattoliche contro i protestanti per trent’anni. Nel 1810, grazie alle mosse di Napoleone Bonaparte, divenne regno e Massimiliano Giuseppe dichiarò l’uguaglianza religiosa. La Baviera fu anche dimora di Adolf Hitler che vi fondò il partito nazista nel 1920 e la spinse ad entrare nel Terzo Reich; nel 1948 diventa stato federale della Germania.

Monaco Il capoluogo è Monaco, una cittadella vivibilissima e lussureggiante. Nonostante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, le cose da vedere a Monaco sono moltissime: Marienplatz è la piazza principale attorniata da alcuni degli edifici più importanti della città, tra cui il Municipio Antico (Atles Rethaus) che ospita il Museo dei giocattoli e il Municipio Nuovo (Neues Rethaus) in perfetto stile neogo-

tico. È molto suggestivo lo spettacolo che ripete la Torre del Municipio nuovo ogni giorno, tra le 11:00 e le 12:00 le statue dell’orologio ballano, in ricordo delle nozze del duca Guglielmo V, la danza dei bottai (Schafflertanz); intorno alle 21:00 compaiono invece dalle nicchie della torre l’alfiere con un corno che benedice il Münchner Kindl e l’angelo della pace. Nella piazza, si trova pure la Chiesa di San Peter che permette ai visitatori di salire fino in cima e di godere del meraviglioso spettacolo della città vista dall’alto. Molto bella la visita al MaxJoseph Platz 4 che permette di fare il giro del palazzo reale di Monaco, in parte ricostruito dopo i bombardamenti; si presenta come un puzzle di stili diversi: rinascimentale tedesco, palladiano, rinascimentale fiorentino, barocco e roccoco; è il più grande palazzo urbano della Germania con una decina di giardini e cortili, un teatro e 130 camere. L’Englisher Garten è il parco sito a nord della città, è grandissimo (5,5 km), sempre pieno di persone che passeggiano, che prendono il sole, che vanno in bici e qualcuno anche che si bagna nei ruscelli, cani liberi, bambini che giocano, carretti dei gelati… e non vi stupite se incontrerete qualche persona nuda sdraiata sull’erba… è tutto nella norma!

Norimberga Monaco di Baviera – Norimberga = 169 km. Norimberga è un tipico esempio delle città storiche della Germania,

da l’impressione di essere rimasta nel Medioevo, camminando per la città e passando per le piazze principali si ha l’impressione di essere catapultati in un’altra epoca; fino ad arrivare al Kaiserburg, il castello imperiale, che guarda tutta la città. Norimberga è una meta che non può sicuramente mancare!

I castelli del re Ludwig La vera perla della Baviera sono i castelli del re Ludwig… quanti di voi hanno presente il logo della Walt Disney? Quel castello fatato che appare poco prima dei cartoni? Immagino tutti, ebbene, quel castello si trova tra i boschi della Baviera: è Neuschwanstein che insieme a Hohenschwangau sono i castelli più celebri dell’intera Germania. Entrambi sono raggiungibili attraverso la Weissensee, immersi in un panorama idilliaco, un’immagine di cartolina davanti agli occhi che commuoverà i più sensibili! Salire ai castelli è un po’ faticoso, ci sono molti percorsi in salita ma vengono tutti ripagati tanto dal paesaggio di contorno che dalle visite stesse. Per gli amanti della natura, c’è una funivia che permette di avere una vista meravigliosa di tutta la valle, sui laghi, sui castelli. Neuschwanstein venne fatto costruire dal re Ludovico II, amante della bella vita e sognatore, impegnò tutto il suo patrimonio per far costruire questo castello, ove soggiornò molto poco. Il re era molto attaccato al suo castello, tanto da ordinare al custode di vietare le visite dopo la sua


Moschea Blu

ten Englisher Gar

morte; venne dichiarato pazzo dal Consiglio di Stato, fu imprigionato e poco dopo, morì affogato in circostanze mai chiarite. Tutte le sale sono decorate con motivi wagneriani, eccetto la sala del trono, che è molto simile a una cappella palatina per conferire al luogo un’aura sacrale. Molti i tratti dell’arte bizantina, soprattutto nelle decorazioni; una particolarissima stanza del castello riproduce in modo realistico una grotta con tanto di stalattiti e una cascata. Quello di Hohenschwangau non può propriamente essere considerato uno dei castelli di Ludwig poiché non venne costruito dal re ma è lì che visse gran parte della propria giovinezza, che ospitò l’amico Richard Wagner ed è molto probabile che qui ereditò la passione per quell’atmosfera romantica che ha determinato il suo carattere sensibile e sognatore. Questi castelli sono vicinis-

Kaiserburg

simi alla località di Fussen, è un tipico paesino tedesco, ben tenuto e pulito; si tratta prevalentemente di un’area pedonale che occupa tutto il centro colmo di negozietti e pasticcerie che purtroppo non restano aperti oltre le 18:00! Non vi rimane che andare a cena.

La cucina La cucina tipica bavarese si basa quasi completamente sulla carne (soprattutto di maiale), sulle patate ed altre verdure. Il maiale si presenta nelle forme di salsiccia o wurstel, ne esistono di tantissimi tipi, come la Weiβwurst, bianca e di vitello, la Plockwurst, rosata e di manzo, la Bratwurst, grigliata o la Schinkenwurst che è affumicata. Altri piatti tipici, sempre di carne, sono lo Schweinebraten (arrosto di maiale) accompagnato di solito dagli knodel (polpette varie) o dal Munchner Sauerbraten (car-

Hohenschwan

gau

ne di manzo tritata e speziata), c’è poi il Tellerfleisch (carne lessa con rafano grattuggiato), lo Schweinshaxe (stinco di maiale grigliato). Le patate sono un tipico contorno tedesco e vengono preparate nei modi più disparati, le più celebri sono sicuramente le Kartoffknodel (polpette di patate); tra le verdure le più diffuse sono i crauti e il cavolo rosso. Molto abili nella realizzazione del pane, tra cui il famosissimo Bretzel, coperto da semi di sesamo o zucca. Per quanto riguarda i dolci: Apfelstrudel (strudel di mele) servito con il gelato o con la crema; la Bayerische Creme (crema bavarese) e le Berliner (soffici ciambelle ripiene di marmellata). E da bere, naturalmente birra!! Ilaria Forniti


44 | inmovimento

...a spasso nel Lazio

di Ilaria Forniti

NINFA e i suoi giardini

T

utto è verde, florido, quasi incantato; misto ai ruderi di una città antica e alle acque del fiume Ninfa. L’istituzione del Monumento Naturale è l’arrivo di un cammino cominciato al tempo dei romani quando, al posto dell’attuale giardino, vi sorgeva un tempio dedicato alle divinità delle acque sorgive, le Ninfe Naiadi. La presenza della via Pedemontana rese questo posto un’area strategica (tra l’VIII-IX sec.) poiché solo collegamento alle porte di Roma e obiettivo di molte ricche famiglie romane e della Chiesa. Dopo una serie di peripezie per la conquista, il territorio passò alla famiglia Caetani (nel XVII); il Duca Francesco IV Caetani, “buono al governo dei fiori”, si dedicò alla rinascita dell’hortus conclusus ma l’arrivo della malaria lo costrinse alla fuga. Venne chiamata la “Pompei del Medioevo”, un luogo magico, un po’ spettrale, un’immagine che si iscriveva, indelebile, nella mente dei visitatori. Alla fine dell’Ottocento i Caetani tornarono ai possedimenti abbandonati; fu Ada Bootle Wilbraham che insieme ai due figli, Gelasio e Roffredo, si occuparono di Ninfa trasformandola in una giardino in stile inglese. Le paludi vennero bo-

nificate, vennero piantati alberi, restaurate alcune rovine ed oggi faggi e lecci rigogliosi portano sul tronco la testimonianza di quella dedizione. La creazione del giardino fu guidata dalla sensibilità, dal sentimento, le piante vennero disposte in modo libero e spontaneo. Marguerite Chapin, moglie di Roffredo Caetani, fece del giardino un luogo di ritrovo per artisti e letterati ma l’ultima erede fu Lelia, figlia di Roffredo; una donna sensibile e delicata che si curò di abbellire il parco e renderlo molto simile a un gigantesco quadro en plain air, accostò con cura i colori, favorì la crescita spontanea delle piante, senza forzature. Quando Lelia morì, lasciò in eredità il testamento della Fondazione Roffredo Caetani per salvare il giardino e la memoria della famiglia. La varietà delle flora è disarmante, ci sono diciannove varietà di magnolia decidua, betulle, iris acquatici, aceri giapponesi e ciliegi ornamentali che in primavera rendono questo posto un vero incanto per i cuori sensibili. Numerose varietà di rose salgono sulle cortecce degli alberi e sulle rovine come un delicato abito fiorato e tutto intorno il rumore dell’acqua corona questo magnifico dipinto.  

La scheda

- Provincia: Latina - Estensione: 106 ettari Da visitare: - Santa M aria M aggiore - Ponte del M acello - Castello di Sermoneta

Come arrivare: In auto: S.S. 7 Appia, al km.60,500, si devia a sinistra, in direzione Doganella di Ninfa che si raggiunge dopo circa 4 km. Attraversata Doganella, si prosegue per altri 2,5 km circa


inmovimento | 45

I MEDIUM La diffusione dello spiritismo, parte 2

D

opo le vicende di Hydesville e la conseguente fama delle sorelle fox lo spiritismo divenne un fenomeno di portata sociale non indifferente e si divulgò in breve tempo.

Allan Kardec

Allan Kardec: il padre dello spitritismo Nel 1856 il medico e studioso di pedagogia Hippolyte L. Denizard Rivail, che si era votato a mettere in guardia i giovani contro la superstizione, venne condotto ad una seduta spiritica. L'esperienza gli cambiò la vita e fu il primo a tentare di indagare metodicamente sui fenomeni spiritici. Dopo anni di ricerche si convinse della loro veridicità e iniziò a divulgarne gli insegnamenti pubblicando, a proprie spese con   lo pseudonimo di Allan Kardec, “Il libro degli spiriti”, c on siderato il testo base dello spiritismo. Grazie a ll’enor me successo ra gg iu nt o seguitò la pubblicazione de “Il libro dei

medium”, dove vennero descritti i vari tipi di facoltà medianiche e i sistemi per apprendere la dottrina dagli spiriti stessi. Questo scatenò immediatamente la reazione degli ecclesiastici cattolici i quali iniziarono una durissima repressione mettendo all'indice i libri di Kardec e vietando categoricamente ogni tipo di pratica spiritica. Si arrivò persino a bruciarli in piazza perché considerati opera diabolica ma il fenomeno non si arrestò, anzi si diffuse sempre più anche grazie a premonizioni poi avveratesi in seguito.

La tragedia del Titanic Nel 1893 lo scrittore William Stead scrisse un romanzo che raccontava del naufragio di una nave durante il suo viaggio inaugurale, descrivendo perfettamente gli eventi capitati poi al Titanic. Vent’anni dopo Stead prenotò il viaggio sul transatlantico e sebbene alcuni amici sensitivi lo avvertirono di non salire su quella nave lui non volle rinunciarvi e fu una delle vittime de “La nave dei sogni”. Alcuni marinai e ufficiali, invece, rifiutarono l'ingaggio sulla nave sebbene ben pagato in quanto convinti che si sarebbe verificata una sciagura. I loro sostituti, infatti, morirono tutti nel tragico incidente. Anche un uomo d'affari prenotò il

Misteri

di Alessandro Cannavale

viaggio ma in seguito lo annullò perché avvolto da presentimenti negativi. Effettivamente furono molti i sensitivi che, con grande esattezza, previdero il naufragio sia di tempo che di luogo, tanto da lasciare nel dubbio anche i più scettici sui fenomeni di chiaroveggenza.

Houdinì

Un’altra testimonianza riguarda il famoso prestigiatore Harry Houdini. Molti fisici sospettavano che egli stesso fosse un medium, anche se il famoso mago era inizialmente contrariato da questa dottrina, e attribuirono alle performance straordinarie le sue doti paranormali. Nel 1926, poche settimane prima di morire, egli lasciò un biglietto alla moglie in un codice che solo lei poteva decifrare. Disse anche che se fosse morto ed il suo spirito fosse stato richiamato dall'aldilà nel corso di una seduta, il messaggio avrebbe potuto testimoniare sulla veridicità dello spiritismo. Poche settimane dopo il medium Arthur Ford affermò di essersi messo in contatto con lo spirito di Houdini e che questi gli aveva detto: "Credi, Rosabelle". La sua vedova, Elisabeth Houdini, confermò che il messaggio era lo stesso lasciatogli dal marito e che "Rosabelle" era il nomignolo con il quale veniva chiamata.

Furono molti i sensitivi, che con grande esattezza previdero il naufragio del Titanic, tanto da lasciare nel dubbio anche i piu' scettici.


INTERFACCE CAPACI DI LEGGERCI NELLA MENTE Una ricerca è pronta a farci ricredere riguardo la nostra sicurezza sul net.

U

tilizzare un contatto telematico, fondato sull'uso moderno del word processing e sulla navigazione intertestuale ci rende uomini e donne in evoluzione, sdoganati dai soliti metodi tradizionali di ricerca e comunicazione. Siamo in grado di vincere limiti di tempo, abituati ad un cyberspazio sempre più permissivo e libero. Ci vediamo anni luce avanti rispetto ai nostri predecessori, chini su carta e penna, elenchi o enciclopedie, bloccati da mezzi di comunicazione fin troppo lenti e d ispen- diosi. Il problema, però, sorge quando la libertà di uso si trasforma in anarchia. Il gioco inizia a non valere la candela quando a favore della praticità viene meno la privacy. Recentemente  un gruppo di ricercatori delle università di Ginevra, Berkeley e Oxford ha aperto scenari inquietanti

sul futuro impiego di un nuovo tipo d’interfaccia basata sul principio dell’ elettroenfacelogia (EEG). Sul mercato, sta destando l'interesse di molti, la proprosta di strumenti particolari come il P300 Emotiv di Epoc o il MindWave di Neurosky. Questi controller  sfruttano i loro elettrodi per leggere l’insorgenza delle onde P300, che sono onde  ERP  (potenziale evento-correlato), che il nostro cervello emette a fronte di particolari stimoli. La loro  presenza non si registra a causa di un attributo fisico dello stimolo (forma, colore, ecc…) ma a causa della reazione di una persona allo stimolo. In particolare, la P300 si considera riflettere in un processo che concerne la valutazione e la categorizzazione di uno stimolo. Si tratta, quindi, davvero di creazioni pericolose se adoperate in modo inadeguato. Tramite questi server si può riuscire a scovare indicazioni utili a ricostruire dettagli come   Il mese di nascita, la zona d’abitazione, la conoscenza di altre persone, numeri PIN, anche il nome delle banche impiegate e persino il nome della carta di credito preferita. Tutte informazioni che, sapendo come fare, possono esse-

re stimolate e spedite a chi le raccoglie senza commettere alcun illecito e senza che la vittima possa minimamente accorgersene. Diversi sono attualmente i gruppi di studiosi impegnati nell'osservazione dei meccanismi e delle reali capacità di queste creazioni.  ”Nello specifico , siamo interessati a capire con che facilità questa tecnologia possa essere usata contro gli utenti per carpire loro informazioni  private, informazioni che non condividerebbero coscientemente o volontariamente” spiegano i ricercatori.   Si tratta quindi di percorrere una doppio sentiero, quello in ombra che vede un utilizzo losco e discriminante per la privacy dell'utente, e quello illuminato dalla possibilità promettente di impiego in ambito giudiziario. Veicolati da questi server, infatti, nella ricerca delle informazioni le forze dell’ordine potrebbero trovarsi avvantaggiate e velocizzate e avvantaggiate economicamente (pensiamo a qualsiasi macchina della verità) negli interrogatori al fine di “indovinare”, ad esempio, se un soggetto abbia avuto relazioni con oggetti o persone, anche quando sia determinato a negarle. Serena Carollo


TECNOBLOG Tecnoblog

inmovimento | 47

Philips Smart tv Led 700 Quarantasette pollici con tecnologia 3D, Full HD, Ambilight Spectra 2 (sarebbe un alone luminoso proiettato sui due lati corti del retro dello schermo). Inoltre, ha una perfect motion rate a 800 hertz per vedere al meglio le scene più veloci. Vi serve altro? Il prezzo è di 1209 euro.

BOSE Videowave II Monitor ad alta definizione con display retroilluminato a Led. E' dotato di un sistema audio Home Cinema con 16 diffusori e una console di controllo che gestisce fino a 6 dispositivi diversi, dalla Apple tv alla Xbox. Versioni da 46 e 55 pollici. Prezzo: 5499 euro

Motorola Droid Razr

Kindle Fire HD

Motorola Mobility prova a rilanciarsi e lo fa annunciando, in collaborazione con l'operatore Verizon, tre nuovi smartphone dai forti connotati multimediali. Presto disponibili negli Usa, tutti e tre i nuovi apparecchi si presentano con connettività 4G Lte di serie e Android 4.0, fotocamera digitale con sensore da 8.0 megapixel e capacità di registrazione e riproduzione dei video in alta definizione in formato HD . Prezzi: a partire da 100 dollari

Kindle Fire Hd è un lettore e-book che in realtà si comporta a tutti gli effetti da tablet: “il tablet più avanzato del mondo”,  sostiene il produttore. Senza tutti i torti, visto che è dotato di un  display da 7”  con risoluzione 1200x800 con filtro antiriflesso, ma anche di un processore centrale dual-core da 1,2 GHz. Il tutto condito con una grafica PowerVr e, prima volta al mondo, doppia antenna WiFi dual band che permette connessioni superveloci. Il prezzo? 199 euro

Nokia Lumia 920

Haier Mini Washer

Il Lumia punta molto sulle qualità della fotocamera da 8,7 megapixel  dotata di tecnologia PureView, in grado, secondo Nokia, di offrire la migliore esperienza fotografica mai vista fino ad oggi su uno smartphone. Per godere al meglio delle foto scattate con la nuova fotocamera, Lumia 920 è stato poi dotato di un display IPS particolarmente prestante dotato di tecnologia Pure MOTION HD+ La risoluzione del pannello è di 1280x768  pixel  (15:9) mentre la diagonale raggiunge i 4,5 pollici. Sistema operativo: Windows 8

Haier Mini Washer Mw-Bq8s è la lavatrice più piccola del mondo. Misura solo 26x28x38 cm e pesa appena 6 kg: un’autentica delizia per malati di design casalingo. Contorni stondati e dimensioni ridottissime (è grande più o meno come un secchio per la spazzatura) ne fanno fra l’altro un elettrodomestico estremamente adeguato agli spazi ristretti fra le altre caratteristiche vanno almeno citate l’utilissima tecnologia di sterilizzazione a ozono, in grado di disinfettare in profondità anche i capi più lerci, l’appartenenza alla classe A d’efficienza energetica, un display a Led per gestire tutte le funzioni. Prezzo: 135 euro


48 | inmovimento

FASHIOLISTA.COM IL BOOM DEL SOCIAL SHOPPING

L

e donne sono molto curiose per natura e sono capaci di passare ore intere incollate allo schermo del computer alla ricerca di nuovi outfit da sperimentare… Quante volte vi sarà capitato di scorrere foto random e di dire “vorrei anche io quel paio di scarpe!” ma di non sapere proprio dove trovarlo? Sicuramente tantissime! Dritta dal web arriva la risposta alle nostre domande irrisolte: i social shopping. Internet è diventato un mezzo fondamentale per molti campi ed esercita una forte influenza nel campo della moda. I siti di outlet o vendita online si diffondono sempre più velocemente; non esiste brand che non abbia un proprio e-shop per allargare le prospettive di vendita. Negli ultimi tempi stanno nascendo dei veri e propri siti che sfruttano questo fenomeno e hanno come obiettivo quello di agevolare chi vuole fare shopping online: il più celebre di tutti è fashilista.com. Il nome potrebbe far pensare a un prodotto italiano ma si tratta solo di apparenza, il sito è infatti “made in Holland” e si fonda sull’idea del social shopping. La nuova idea di diffusione dei prodotti ruota intorno allo scambio di opinioni tra utenti, sono i consumatori a decidere se il prodotto piace o meno ed eventualmente, a diffonderlo. Il rischio per chi investe è quello di restare nell’anonimato se i clienti non sono soddisfatti, ma se ai consumatori piace saranno loro a provvedere ad una pubblicità gratuita e mondiale! Come funziona fashiolista? Come tutti i social network richiede la registrazione e la creazione di un profilo personale; l’utente deve poi scaricare il “love-button” una piccola icona a forma di

cuore rosso e poi cominciare ad arricchire la propria wish list. Se state navigando in internet e trovate un prodotto che vi piace, vi basterà cliccare sul cuore rosso che trovate sulla barra degli strumenti per pubblicarlo direttamente sulla vostra pagina di fashiolista, lascerete traccia di ciò che avete scoperto, farete sapere agli altri dove andare per trovarlo e anche voi potrete fare lo stesso sfogliando le pagine degli altri utenti. Fashiolista è diventato un punto di riferimento fondamentale per le fashion victim, una rete di follower e following pronte a palesare i propri gusti in fatto di moda e a raccogliere spunti. Ciò che rende vincente la stratup olandese è l’essere un mix di bookmarking, social, community e applicazione per smartphone. In Italia questo mercato è ancora poco diffuso, ma è solo questione di tempo per assistere all’esplosione di questo nuovo modo di vendere e di fare shopping. Vuoi proprio quella collana con la Tour Eiffel? Adesso è semplice trovarla, basta un clic! Ma fate attenzione donne che nuoce gravemente alla carta di credito. Ilaria Forniti


inmovimento | 49

Campus Primavera la tua palestra

Ognuno di noi sente lo stimolo di andare in palestra, di ritrovare un benessere tale che sappia conciliare mente e corpo. Ma come incastrare l'appuntamento della palestra con il lavoro: andare in palestra dopo essere stati in ufficio può diventare una vera utopia, causa la stanchezza che ci fa venire voglia solo di tornare a casa e riposare. Dove trovare la forza? La voglia deve partire dall’interno, dobbiamo voler trovare il nostro equilibrio. Al raggiungimento di tal fine il Campus Primavera cerca di supportare ogni suo cliente. Differenti le attività proposte, tra le più attraenti vi sono lezioni di spinning, anche nella sua ultima variante di spinning acrobatico. Praticare lo spinning consiste nel pedalare su un'apposita bicicletta seguendo le indicazioni di un istruttore, cercando il sincronismo e l'armonia con una musica di sottofondo e creandosi mentalmente scenari naturali entro cui gestire lo sforzo fisico. A questo primo step possono essere uniti movimenti acrobatici volti a stimolare una maggiore coordinazione e dominio del proprio corpo. Un’altra attività molto stimolante è quella veicolata dai nuovi saltarelli di Jiil Cooper, famosa fitness girl, madrina di questi strumenti innovativi, ottimi per un’attività fisica accompagnata dal divertimento. La vera grande novità però, è nella possibilità di seguire lezioni di taeknowdo, offerte ad Aprilia solo dal Campus Primavera. Il Taeknowdo è un'arte marziale coreana basata principalmente sull'uso delle gambe, il cui nome significa "arte di tirare calci in volo e colpire di pugno". Tramite l’attività fisica, oltre a potenziare il nostro corpo possiamo potenziare anche il nostro equilibrio interiore; si tratta infatti di un antica tradizione marziale basata su antichi valori. Lo studente deve cercare di mettere in pratica specifici elementi di cortesia per costruire un carattere nobile

oltre che un fisico resistente. Una delle grandi novità di Campus Primavera del 2012 è il centro estetico Equilibrio: il nuovo spazio dedicato al Benessere, dove poter usufruire dei meravigliosi massaggi relax, donandovi la calma e la tranquillità che la vita frenetica ci toglie e dove farvi conoscere ogni novità sul mondo dell'estetica tradizionale. Il Campus Primavera può vantare un vero e proprio team in grado di seguire il proprio cliente, cercando di stimolarlo il più possibile nella ricerca del proprio benessere. Serena Carollo Campus Primavera Via delle Valli, 39 - Aprilia Tel. 06.50.99.56.74

Il Direttore Carmine De Angioletti


50 | inmovimento

OktoberFest al Diamante Pub Ad Aprilia, un omaggio alla tradizione bavarese Ci troviamo a parlare con Riccardo, proprietario del “Diamante Pub”, nuovo locale in via Veneto ad Aprilia, che ci racconta la sua nuova avventura alla guida di questo caratteristico Pub Irlandese. Da cosa nasce l’idea di aprire un pub ad Aprilia? Semplice: sono un ragazzo apriliano e sono cresciuto con l’abitudine radicata a spostarmi, per “uscire la sera”. Penso che sia ora di modificare quest’abitudine: i ragazzi devono avere un punto di riferimento ad Aprilia, per trascorrere le loro serate e spero che, magari con il tempo, questo punto di riferimento possa diventare proprio il Diamante Pub. Cosa offre il Diamante Pub ai suoi clienti? Ci teniamo molto a sottolineare che abbiamo puntato sulla qualità dell’offerta; inserendo nel menù un’ampia selezione di birre, stuzzicherie, formaggi e salumi tipici, panini di tutti i tipi….per cercare di soddisfare ogni palato, dal più goloso al più esigente! Inoltre, per trascorrere piacevoli serate, mettiamo a disposizione Sky con tutte le partite più importanti, serate con animazione e karaoke, tornei con il Dr Why…. Infine, per sostenere i giovani talenti apriliani, mettiamo a disposizione il nostro palco a tutte le band che si vogliono esibire, anche se sono alle prime armi, perché vogliamo incoraggiare e sostenere il diffondersi della passione musicale nella nostra città.

Pensiamo, che pur essendo un pub d’ispirazione irlandese, che ha particolarmente a cuore le tradizioni celtiche, un omaggio alla cultura bavarese, ed alla sua passione per la birra, sia doveroso. L’Oktoberfest nasce a Monaco nel lontano ‘800 e sopravvive fino ai giorni nostri, acquistando sempre maggior importanza e diventando una festa popolare riconosciuta a livello internazionale. “Eine Maß bitte” (pr. “aine mass bitte” – una mass per favore), è la frase più pronunciata a Monaco, in questo periodo: anche noi nella nostra OktoberFest serviamo il famoso boccale da litro…ed ogni maß, diamo in omaggio una 0,2 da assaggiare. A questo punto, siamo curiosi: cosa fate assaggiare per l’Oktoberfest? Innanzitutto abbiamo selezionato una serie di prodotti tipici bavaresi, che potrete scoprire trascorrendo una serata con noi…e poi ovviamente, non mancano le oktober bier, ovvero birre preparate apposta per l’Oktoberfest, tra cui: l’HTB Helle, la Wieninger Helle e la Licher Fest Bier. Quindi, non potete assolutamente perdere l’Oktober del Diamante Pub, l’unico modo per assaporare ad Aprilia i veri sapori dell’Ottobre di Monaco!

Perché nel mese di ottobre, avete programmato quest’omaggio alla tradizione bavarese?

Diamante Pub Via Veneto 15 - Aprilia Tel. 338.80.34.732


inmovimento | 51

Aprilia Kolada Marco e Valentina, festeggiano i 10 anni di attività e di successi. La scuola di ballo Aprilia Kolada, sta per festeggiare il suo primo decennio. Un traguardo importante per i due giovani insegnanti: Marco Golini e Valentina Coseani, che nell'ottobre del 2002 hanno iniziato a muovere i primi passi della loro carriera nell'insegnamento delle danze caraibiche, ricca di successi e gratificazioni. L'ultima tra le maggiori soddisfazioni, ma non per questo meno importante, è stata l'apertura nel Gennaio scorso, della nuova sede dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Aprilia Kolada, in via Cagliari 37: uno spazio completamente dedicato alla danza per aspiranti ballerini di ogni età. Oltre ai corsi di salsa e salsa baby, sono infatti, attivi anche quelli di danza classica e giocodanza, danza moderna, hiphop, danza del ventre, cheerleaders, pilates e zumba. Parlare di semplici corsi di salsa per una scuola tanto affermata sul territorio regionale - e non solo - è senza dubbio riduttivo. Marco e Valentina offrono ai loro allievi lezioni di gestualità maschile e femminile, rueda de casino, cha cha cha, los angeles style, afro, folklore e rumba e la possibilità di studiare con i più importanti artisti a livello internazionale, organizzando frequentemente stage in sede e partecipando ai principali congressi italiani di salsa. E' proprio durante queste manifestazioni che si esibisce il gruppo spettacolo della scuola. Da ormai piu' di quattro anni è ospite dei principali locali salseri della provincia di Latina e della capitale e quest'estate ha fatto anche il suo debutto europeo: lo spettacolo "La salsa es de Cuba" è sbarcato a Benidorm, in Spagna, in occasione dell'evento "Salsa Que Si". Sono proprio i successi degli allievi della scuola insieme alla loro passione, all'impegno, alla fatica a gratificare il duro lavoro dei loro maestri: dai principianti agli ormai veterani è sempre una grande emozione e una grande soddisfazione vedere i loro indelebili sorrisi al termine delle competizioni, il traguardo di un anno di lavoro sia per chi ha vinto sia per chi ha partecipato solamente per divertimento, ma che non può prendere parte ai festeggiamenti di una "quasi-famiglia", soprattutto se, come l'anno scorso, c'è da festeggiare la coppia campione italiana della classe A, la classe regina o se per il quarto anno consecutivo

viene premiato col primo posto lo spirito di gruppo della rueda de casino. Vi aspettiamo nella nostra sede, per festeggiare il decimo compleanno dell'Aprilia Kolada Domenica 21 Ottobre in occasione dell'Open day, una giornata completamente dedicata alla danza durante la quale vi presenteremo tutte le discipline.

Aprilia Kolada Via Cagliari 37 - Aprilia Tel. 334 85 40 318


52 | inmovimento

Cancun Via Lungomare 340 - Latina

per info e prenotazioni: 347.93.76.823

Cancun15Settembre2012


54 | inmovimento

Cancun Via Lungomare 340 - Latina

per info e prenotazioni: 347.93.76.823

Cancun06Settembre2012


Cancun06Settembre2012

inmovimento | 55


56 | inmovimento

Torta

Pan di Stelle

INGREDIENTI 50 minuti

1 confezione di Pan di Stelle

1 barattolo di Nutella

500ml di Panna

500ml di latte

Cacao amaro

6 ore

La ricetta della torta pan di stelle è un dolce goloso, semplice e amatissimo da tutti i bambini, gli ingredienti sono pochi e tutti irresistibili: panna montata, nutella, pan di stelle e cacao amaro.

Preparazione

Prendete uno stampo a cerniera e fate uno strato con i pan di stelle inzuppati velocemente nel latte, cercate di fare uno strato ben uniforme e, se occorre, spezzate i biscotti. Versate sopra uno strato sottile di nutella che vi consiglio di sciogliere a bagnomaria in modo che sia ben fluida e possiate stenderla con un cucchiaio. Fate un altro strato di biscotti e poi versate sopra uno strato di panna montata, poi ancora biscotti, nutella, biscotti

e panna, procedete cosÏ fino all’esaurimento degli ingredienti. Completate con la panna e poi spolverizzate tutta la torta con il cacao amaro, coprite il dolce con la pellicola trasparente e ponetelo in freezer per almeno 6 ore, meglio tutta la notte. Togliete la torta dal freezer un’ora prima di servirla, se fa freddo anche 90 minuti prima. Decorate i bordi con i pan di stelle e servite.


58 | inmovimento

La fraschetta

Dei Complici Ristorante

Cercavate qualcosa di diverso e innovativo? Eccoci! Benvenuti a "La Fraschetta dei Complici". Questo nome è stato scelto per voi, per rendervi partecipi dei nostri gusti. Porchetta di Ariccia di prima scelta, salumi e formaggi di produzione locale, mozzarella di bufala con arrivi giornalieri, fantastici primi e numerosi secondi piatti. Per chi ama la specialità di mare, la domenica su prenotazione. Dai noi "Calcio Premium".

Aprilia - Via Umbria, 14 - Tel. 06.92.70.36.54

Boccuccia Ristorante A pochi minuti da Lavinio e vicino al mare, il Ristorante Boccuccia è rinomato per gli ampi spazi verdi e per la professionale esperienza nell'organizzazione di cerimonie e banchetti per ogni occasione. Un grande e riparato parcheggio, fronteggia l'entrata del locale. Il Ristorante Boccuccia vi attende per festeggiare i Vostri giorni più belli, matrimoni, anniversari, comunioni.

www.boccuccia.it Via Nettunense Km 31,00 - Lavinio - Tel.06/987.39.58

Questo mese inMovimento vi consiglia... Il Gazebo

Pizzeria - Ludoteca Quante volte avete desiderato cenare fuori senza rinunciare al clima che si può trovare solo in una casa? Tutto questo è possibile presso “Il Gazebo”. Questa pizzeria non si limiterà a trattarvi come clienti, bensì vi farà sentire quasi come degli ospiti. Potrete cenare in un Gazebo in cui sarà a vostra disposizione ogni tipo di confort: dalla TV alla zona WiFi Free, da una stanza giochi con baby-animatrice gratis alle tante attrazioni per i più piccoli. Il Gazebo: Come sentirsi ospiti e non clienti.

Aprilia - Via delle Valli, 37 - Tel. 06.92.70.37.26

La Piana dell'Erika Agriturismo L’agriturismo "La Piana dell’Erika" è immerso nel verde dell’Agro Pontino dove il silenzio e tranquillità viene interrotto solo dal dolce canto degli uccelli. Nell’azienda vengono coltivati kiwi, diverse varietà di susine, albicocche, uve da vino e ortaggi che vengono utilizzati per la creazione di piatti speciali serviti nell’agriturismo. Il nome la “Piana dell’Erika” nasce dell’idea del titolare, Emanuele Pungelli, semplicemente perché la sua estensione è totalmente su un terreno pianeggiante, l’Agro Pontino. Erika è il nome della propria figlia.

www.lapianadellerika.it Aprilia - Via Retarola 1, Tel. 333.20.40.796


60 | inmovimento

il Bazar Annunci gratuiti

IMMOBILIARE ►Terreno Anzio Lavinio privato vende terreno 1400mq con rustico su due piani 650 mq 339.76.27.936 ►Appartamento vendo a Nettuno (Rm), complesso 7 Fiori Blu. 40 mq circa. Terzo piano con ascensore, risc. aut.,impianto satellitare, climatizzatore, salone con angolo cottura con uscita su balconcino vista mare, camera con armadio a muro. il bagno, finestrato, ha doppio accesso sia dal salone che dalla camera. Attualmente affittato, buona rendita annuale, scadenza contratto ottobre 2015. euro 123.000 329.13.30.379 ►Locale Anzio Lavinio Piazza del consorsio privato vende due locali commerciali con due bagni e antibagni tre canne fumarie portici privati e piazzali privati anche singolarmente 339.76.27.936 ►Locale commerciale Aprilia vicinanze piazza priva-

to vende locale commerciale 40mq con 30mq soppalco ampiamente praticabile bagno e antibagno vetrina serranda e doppia insegna con ampio parcheggio privato euro 65.000 339.76.27.936 ►Affittasi a mt. 100 dalla stazione ferroviaria di Campoleone (Aprilia), ottime rifiniture, ottima esposizione, completamente ammobiliato, monolocale al piano terra completamente rifinito di 80 mq., composto da: cucina, bagno, nr. 2 camere da letto, per un totale di nr. 6 posti letto, ottima soluzione: per insegnanti, per studenti, per lavoratori, con possibilità di posti auto, con rifiniture e migliorie anno 2012 euro 450,00. 327.55.81.263 ►Appartamento Privato vende appartamento Aprilia via G. Di Vittorio, 6 I° piano, luminoso e centrale (a 500 m dalla stazione). Ristrutturato, ben rifinito, composto da entrata, cucina, bagno e ripostiglio, cantina, balcone con tende. Impianti di videosorveglianza e radiodiffusione. Riscaldamento autonomo. Ammobiliato. Possibilità accollo mutuo. € 250,00 trattabili. Astenersi perditempo ed agenzie. 328.08.93.760

il Bazar

Costo: gratuito per i privati Lunghezza del testo: max 30 parole Come inviare gli annunci:

Per posta: Redazione InMovimento Magazine Via Marconi, 31 04011 - Aprilia (LT) Via e-mail: annunci@inmovimentoaprilia.it

►Terreno Anzio Lavinio

Anzio Lavinio privato vende terreno 1400mq con rustico su due piani 650 mq 339.76.27.936

► Appartamento

Villetta indipendente vendesi Aprilia via Guardapasso 2 piani con ascensore € 350000 06.92707944

►Vendo Anzio Lavinio

Anzio lavinio piazza del consorsio privato vende due locali commerciali con due bagni e antibagni tre canne fumarie portici privati e piazzali privati anche singolarmente 339.76.27.936

►Locale Commerciale

Aprilia vicinanze piazza privato vende locale commerciale 40mq con 30mq soppalco ampiamente praticabile bagno e antibagno vetrina serranda e doppia insegna con ampio parcheggio privato euro 60.000 339.76.27.936 ►Appartamento a Campoleone (Aprilia) Stazione mt. 100 dalla ferrovia, ottime rifiniture, ottima esposizione, villa indipendente suddivisa in nr. 2 appartamenti

indipendenti di 130 mq circa, ampio garage e monolocale al piano terra completamente rifinito, 1000 mq c.a. di giardino, ottima soluzione per due o tre famiglie con rifiniture e migliorie anno 2012 euro 178.000,00. 327.55.81.263 ►Fabbricato vendesio di circa 350 mq vendesi corte di pertinenza di circa 4500 mq alberi di quercia secolari riservatissimo zona fossignano. 250.000. 06.92707944. ►Villa indipendente a Campoleone (Aprilia) Visto la crisi vendo al miglior offerente chiaramente dopo visione dell’immobile ottime rifiniture, ottima esposizione, villa indipendente suddivisa in nr. 2 appartamenti indipendenti di 130 mq circa, ampio garage e monolocale al piano terra completamente rifinito, 1000 mq c.a. di giardino, ottima soluzione per due o tre famiglie con rifiniture e migliorie anno 2012 euro 399.000,00. Pronta consegna tassativamente no agenzie, intermediari e perditempo, proprietario vende direttamente. 327.55.81.263. ►Casa indipendente Vendesi ad Aprilia di ca 60mq P.T. ingresso, bagno, camera, soggiorno con A. C. , annesso

deposito di 20mq, magazzino di 70mq ampio giardino. Classe “G” da ristrutturare. 320.03.47.679 ► Casa indipendente vendesi, Aprilia. superficie comm.le di 55mq, p.t. ingresso, bagno, camera e soggiorno con a.c. , annesso deposito di 20mq e magazzino di 70mq corte annessa. Classe G, da ristrutturare. Alessandra 3200347679 ► Appartamento Tor san lorenzo Ardea privato vende box varie misure sicuri e asciutti entrata indipendente con possibilità enel privata 06.92707944.

►Karaoke Basi Karaoke aggiornatissime. Oltre 130.000, X Tastiere o Computer uso professionale o domestico 60Euro 340.73.65.074

LAVORO ►Ragazza Italiana laureanda in sc. della formazione primaria, impartisce ripetizioni di ogni materia, a bambini di scuola primaria. Disponibilità anche a domicilio, zona Aprilia e dintorni. Massima serietà 329.79.45.276

►Affittasi a mt. 100 dalla stazione ferroviaria di CAMPOLEONE (Aprilia). Costo MENSILE (dal lunedì al venerdì) euro 50,00 per uso “Posti Auto Esterni” in Parcheggio custodito in proprietà privata 24 ore su 24. Non si effettuano affitti giornalieri di Posti Auto Esterni. 327.55.81.263

►Signora 50enne buona presenza e con cultura, e con esperienza, cerco lavoro come badante o assistenza anziani autonomi, per orari notturni, Solo offerte serie, no uomini perditempo. 328.84.3703

ELETTRONICA

►Babysitter con esperienza, signora italiana diplomata e laureata possibilità di intrattenere e seguire i bambini per l'estate con il disegno e la pittura; 338.73.38.263

MODULOANNUNCI Categoria: ........................................................................................... Testo: .................................................................................................. ............................................................................................................ ............................................................................................................ Telefono: .............................................................................................


61 | inmovimento

►Laureata docente in chimica, impartisce ripetizioni in chimica, fisica, matematica, latino, greco 15euro/ora. 338.73.38.263 ►Laureando in Giurisprudenza e in possesso di Maturità di Liceo Scientifico sperimentale impartisce ripetizioni a ragazzi di qualsiasi grado e livello in Matematica, Inglese, Storia, Latino. Esperienza pluriennale. Possibilità di ripetizioni in gruppo. Zona Aprilia. Prezzi modici e massima serietà. Alessandro 340.24.86.755 ►Lavoro Sgombero garage e cantine a prezzi modici. Alessandro 334.36.36.818 ►Lavoro Signora 50, buona presenza, cultura, con esperienza, cerco lavoro come badante o assistenza anziani, possibilmente con orari notturni. No uomini perditempo. telef.

328.84.37.036 ►Laureata in psicologia dello sviluppo con esperienza pluriennale nell'insegnamento impartisce lezioni private, preparazione tesine, simulazioni di esami e compiti in classe ad alunni delle scuole elementari, medie e superiori. Francesca 333.69.53.068 ►Signora straniera in regola, cerco lavoro per pulizie case, 7 euro l'ora, anche assistenza anziani zona ApriliaNettuno. Massima serietà. 388.14.74.585 ►Signora Signora 50enne, precisa, referenziata auto munita, cerca lavoro ad ore per pulire appartamenti o ville, solo il pomeriggio, zona Aprilia. Si prega massima serietà. . 320.24.82.337. ►Laureata Laureata, docente in chimica, impartisce ripetizioni in chimica,

fisica, matematica, latino, greco 15euro/ora. 338.73.38.263 ►Studentessa universitaria diplomata negli Stati Uniti, impartisce ripetizioni di inglese per studenti delle elementari, medie e superiori. 338.58.10.741.

ARREDO

100 euro. In blocco tutto 700 euro. Aprilia zona monumento . 06.92.00.447

AUTOMOBILI ►Vendesi BMW 120D nera , Km 108.000, anno 2006 full optional, tettino apribile, cerchi in lega, tagliandata, in ottime condizioni. Tel. 347.66.23.656

►Lampadario grande vendo, dorato, a 5 luci, a globi, adatto a salone grande, stupendo. Euro 150. . 06.92.00.447 ►Divano in pelle di bufalo rosso bordeaux, 3 posti comodi, 2m X 90 cm, nuovo, causa inutilizzo, 650 euro. Abbino tappeto tipo Missoni fondo nero con fantasie geometriche 180cm X 220cm,

ARTICOLI VARI ►Vendo Giocattoli Chicco e in legno seminuovi, triciclo, vagoncino primi passi, seggiolino pasti cam, trio peg perego. Per info:

329.37.73.471 ►Lampadario In legno e vetro vendo, con neon, circolare, adatto a cucina o camera grande. Euro 50. 06.92.00.447 ►Enciclopedia POMBA IV edizione, casa editrice UTET, anno 1950, 2 volumi, con illustrazioni a colori e B/N, cartine geografiche, foto storiche, multidisciplinare, ideale per collezionisti e appassionati, ottimo stato, pezzo unico. Euro 250 06.92.00.447 ►Tappeto passatoia lungo 3,80 m, azzurro con margherite bianche, nuovo. Euro 15 06.92.00.447 ►Vendo per bambini rete nuova con doghe in legno, trio peg perego colore verde, vagoncino primi passi Chicco, triciclo Chicco tutto in ottime condizioni.

3209289666 ►Vendo forno Vendo forno a microonde Imetec. Per info 3209289666 ►Vendo VENDO calze terapeutiche antitrombosi Gloriamed nuove, mai usate, taglia XL, pagate 30 euro, vendo a euro 28 tratt. 069200447

INFORMATICA ►Monitor pc vendesi causa inutlizzo, schermo piatto 17 pollici per pc, marca Acer, modello AL1715. Euro 60.Per informazioni. 338.203.37.89


Ottobre Oroscopo

62 | inmovimento

duemiladodici

Ariete

(21/03 - 20/04) Vi attende un mese impegnativo. L'umore non e' alle stelle; siete suscettibili, permalosi e basta un niente per mettervi al tappeto. Non si escludono discussioni con i parenti, da condurre con diplomazia. Tenete a freno la voglia di spendere. Tenetevi alla larga da ricevitorie e affini: non e' il mese adatto per tentare la fortuna al gioco. Giorni favorevoli: 2 Ottobre Toro (21/04 - 21/05) Siete nello status preferito: solidi, tranquilli e ben radicati a terra. Buona l'intesa col partner. Mese eccellente per inoltrare richieste e cercare contatti, in merito a viaggi di lavoro o di piacere. Per i solitari ci sono occasioni da cogliere al volo. La vita di coppia intanto recupera smalto e passione. Giorni favorevoli: 25 Ottobre

(22/06 - 22/07) Segnerete un po' il passo, perche' la Luna e' negativa, l'umore di colore grigio e lo spirito d'iniziativa un po' sopito. Se qualcosa turba il vostro rapporto matrimoniale, una maggiore attrazione fisica vi aiutera' a riavvicinarvi al partner. State in guardia, non fidatevi delle apparenze, evitate giudizi affrettati. Giorni favorevoli: 8 Ottobre

Bilancia

(23/09 - 22/10) Il successo arriva, e' a portata di mano e può essere molto più importante di quanto lo avevate immaginato. L'essenziale e' amministrarlo con saggezza. Con tutta probabilità, di malintesi da chiarire e di faccende da sistemare col partner ce ne sono in quantità: prendete la palla al balzo e parlate. Giorni favorevoli: 7 Ottobre

Capricorno (22/12-20/01) Negli affari viaggiate a gonfie vele, sospinti da un vento favorevole che non manca di farvi giungere alle orecchie il suggerimento giusto. Giocate bene le vostre carte: i cambiamenti in atto sono determinanti per il vostro futuro! E in amore? sarete sensuali e seducenti. Giorni favorevoli: 16 Ottobre

Leone

(23/07 - 22/08) Le vostre giornate si accompagneranno a riflessioni che promettono di rimettere a posto quel che non funziona. I rapporti con il partner potrebbero essere un po' tesi: tranquillizzatevi, e' solo un momento! Se avvertite un senso persistente di stanchezza, non fateci troppo caso, limitatevi a rallentare i ritmi lavorativi Giorni favorevoli: 9 Ottobre

Scorpione (23/10 - 22/11) Mese agitato. Dovrete forzare un po' i ritmi ed impegnarvi per avere l'opportunità' di dedicarvi alle tante cose che richiedono il vostro intervento; un'immensa soddisfazione vi gratificherà, quando vedrete di cosa siete stati capaci. Gli amanti si parlano, ma voi cercate di non esagerare. Giorni favorevoli: 18 Ottobre

Acquario

Vergine

Sagittario (23/11 - 21/12) Gli astri favorevoli promettono belle soddisfazioni. L'ideale per iniziative volte ad incrementare le entrate o a dare un assetto stabile alla posizione lavorativa. Potete cominciare a metter mano ad un progetto ambizioso che da molto tempo e' nei vostri pensieri. Giorni favorevoli: 28 Ottobre

Pesci

(23/08 - 22/09) La Luna in trigono promette piacevoli sorprese: una proposta interessante, un corteggiatore inaspettato. Accettate incarichi e nuove collaborazioni! Una relazione nata quasi scherzando si sta trasformando in un legame profondo, con tutte le carte in regola per portarvi lontanissimo. Giorni favorevoli: 30 Ottobre

Gemelli

(22/05 - 21/06) Mettete da parte la prudenza e buttatevi nella mischia, anche a costo di rischiare qualcosa. La fortuna, è completamente dalla vostra parte, e sarebbe un vero peccato non darsi da fare per sfruttarla, specialmente nelle questioni professionali. Mettete un po' di pepe nel rapporto, se siete in coppia. Giorni favorevoli: 16 Ottobre

Sudoku

Cancro

facile 3 9

2 6

8

7 7

6 3

9 5

4 6

5

1

7 7

1 8

5

4 2

7 3

4 2

4

7

3 9

9

5

4

7 2

1 5

2

4 3

9

7

4

1

8

8 1

4

6 2

5

8

6

2

7

3

2

6

3

8 3

8

7

difficile

6

9

4

1

2

2 9

(19/02 - 20/03) Analizzate il lavoro svolto fin qui e, senza perdervi in fantasticherie, cercate di individuare le prospettive che vi si aprono innanzi. Sul piano pratico la prudenza potrà produrre buoni frutti. Una bella iniezione di fiducia in voi stessi avrà come effetto immediato un netto recupero della forma. Giorni favorevoli: 1 Ottobre

medio

1

2

(21/01 - 18/02) Voi Acquario, vi sentirete pronti ad affrontare le sfide che altri trovano difficoltose, insormontabili. Avete un sacco di frecce al vostro arco! La professione da una parte e l'amore dall'altra possono riservarvi gradevoli sorprese. Divertirvi con gli amici del cuore. Divertitevi con lo sport e vi sentirete ancora meglio. Giorni favorevoli: 20 Ottobre

7 1

2

3 1

4 8

6 5

1

9 7


InMovimento Magazine Ottobre 2012  

InMovimento Magazine Ottobre 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you