Page 1

Dalla Puglia all’Europa con il Servizio Volontario Europeo

a cura di

Cofinanziato dall’UE


Coordinamento Editoriale Loredana Carbone Grafica e impaginazione

L’autore è il solo responsabile di questa pubblicazione. I testi in essa contenuti non rispecchiano la posizione ufficiale della Commissione Europea. EUROPE DIRECT BARLETTA è gestito da INFORMA SCARL e co-finanziato dalla Commissione Europea


CHI SIAMO Europe Direct Barletta è:

-

uno dei 50 centri italiani del network di sportelli di informazione per i cittadini co-finanziato dalla Commissione Europea. uno sportello reale nel cuore della bellissima Città della Disfida pronto ad accogliere richieste su tematiche europee, opportunità di scambi europei, lavoro nell’Ue, cittadinanza europea e diritti etc... uno sportello virtuale attraverso la pagina Facebook con post aggiornati e stimolanti per conoscere day by day a slice of Europe.


SVE: COS’è Lo Sve è un progetto parte di Erasmus+, il programma dell’Unione europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport per il periodo 2014-2020. Lo Sve è rivolto a tutti i giovani tra i 17 e i 30 anni, compresi coloro con minori opportunità (come le persone disabili) e gli extracomunitari residenti in un paese dell’Unione europea (non è necessaria la cittadinanza). Le attività, grazie ad accordi di collaborazione tra la Ue e paesi terzi, possono svolgersi non solo dentro i confini europei ma anche in Paesi extra Ue, e riguardano diversi settori come arte, assistenza sociale, cultura, ambiente, sport, comunicazione, cooperazione internazionale.

100 000 volontari

17-30 anni


copertura totale dei costi Lo Sve offre la copertura totale dei costi per vitto, alloggio, assicurazione, trasporti locali necessari per svolgere le attività, e inoltre viene garantito un rimborso spese (il cosiddetto pocket money) che varia da un minimo di 60 euro ad un massimo di 145 euro al mese, in base al costo della vita nel Paese ospitante. Ai ragazzi viene chiesto solamente un piccolo contributo (di solito del 10%) per la copertura dei costi di viaggio di andata e ritorno dal proprio Paese a quello di accoglienza. I volontari possono trascorrere all’estero dalle due settimane ai 12 mesi; se scelgono un progetto di durata superiore ai due mesi lo Sve sarà un’esperienza non ripetibile, altrimenti, una volta concluso un progetto breve (anche detto di short term) potranno candidarsi per un altro ancora. In linea generale, per partecipare allo Sve non è necessaria una conoscenza linguistica o un livello di istruzione particolari, ma è sufficiente inviare il proprio curriculum e una lettera di motivazione all’associazione italiana che cerca volontari da mandare all’estero, oppure a quella straniera che ne ha bisogno per portare avanti le attività. Solo in alcuni casi, per progetti molto specifici, l’associazione ospitante può richiedere determinate qualifiche.

Invia Curriculum e lettera di motivazione


LE ATTIVITà Le attività in cui potrete venire coinvolti sono molte e starà a voi puntare sui progetti che più vi appassionano magari legati al vostro percorso di studi o magari, perché no?, qualcosa di totalmente lontano dalla vostra formazione scolastica. Potrebbe essere un’occasione per ribaltare totalmente le vostre idee sul futuro e far chiarezza su ciò che veramente volete fare.

Ambiente

educazione assistenza ai disabili cooperazione

informazione


LE ORGANIZZAZIONI: SENDING AND HOSTING ORGANISATION Per partire, i ragazzi hanno dunque bisogno di un’organizzazione di invio (sending organisation) e di una d’accoglienza (hosting organisation). La prima è l’associazione del proprio Paese che aiuta il candidato a trovare un progetto e a contattare l’organizzazione di accoglienza. Se il candidato viene selezionato dalla hosting organisation, l’organizzazione di invio deve prepararlo prima della partenza, fornendogli tutte le informazione necessarie, seguirlo durante i mesi di soggiorno all’estero ed aiutarlo per risolvere eventuali problemi. Infine, una volta rientrato, l’ormai ex volontario Sve potrà rivolgersi alla sending organisation per reinserirsi nella propria comunità promuovendo la propria esperienza, e per approfittare eventualmente delle altre opportunità offerte ai giovani dall’Unione europea. L’organizzazione di accoglienza è invece quella in cui il volontario svolgerà le proprie attività e che si impegna ad offrire al giovane tutto il necessario per sfruttare l’esperienza: vitto, alloggio, trasporti locali, pocket money, corso di lingua. L’hosting organisation assegnerà inoltre al volontario un “mentore”, punto di riferimento per orientarsi nella nuova realtà, e darà al giovane le informazioni indispensabili per partecipare ai due training (uno poco dopo l’arrivo e un altro verso la fine del progetto) . Oltre a quella di invio e di accoglienza, ci può essere un’organizzazione di coordinamento (coordinating organisation) nel caso in cui la hosting organisation non possa affrontare da sola tutte le pratiche organizzative e burocratiche necessarie allo svolgimento del processo.

Youthpass Concluso lo Sve, ogni volontario riceve lo Youthpass, il certificato che contiene la descrizione delle attività svolte e delle capacità acquisite. Un attestato che si può rivelare molto importante nella ricerca di un lavoro.

visita il sito


DOPO LO SVE: I DATI Una ricerca della Commissione europea, spiega l’Agenzia nazionale per i giovani (Ang), evidenzia i risultati molto positivi delle esperienze dei volontari, in termini di accrescimento personale ed aspettative professionali. Il 76% dei volontari ha una chiara idea della professione che vorrebbe intraprendere e degli obiettivi che vuole raggiungere, ed è certo che lo Sve abbia migliorato le proprie capacità per viaggiare, studiare e lavorare all’estero; il 75% crede che un’esperienza di Servizio volontario europeo offra maggiori opportunità per trovare in seguito lavoro; l’85% dei volontari sostiene di essere più consapevole dei valori europei e l’81% si sente più impegnato nei confronti dei giovani più disagiati. Risultati molto simili, per quanto riguarda il legame tra Sve e opportunità lavorative, arrivano da una recente indagine effettuata dall’Ang su 500 giovani tra i 18 e i 25 anni che hanno partecipato ai programmi di mobilità offerti loro dall’Unione europea, tra cui lo Sve: oltre l’81% dei ragazzi ha affermato di  avere acquisito competenze ed abilità che si sono rivelate utili in ambito lavorativo.

nuove competenze utili per il lavoro


I SITI utili Database Sve Grazie al Database Sve è possibile trovare tutti i progetti di Servizio volontario europeo attivi, con i riferimenti delle organizzazioni. Ti consigliamo di iniziare dalla banca dati dei progetti di volontariato per cercare progetti che potrebbero interessarti. Se non dovessi trovare progetti adatti a te e volessi contattare un’organizzazione SVE accreditata, applica i filtri sopra per trovare organizzazioni che potrebbero offrire progetti che ti interessano. Poi clicca sull’organizzazione per visualizzare maggiori informazioni. Puoi anche contattare le singole organizzazioni per segnalare il tuo interesse a fare del volontariato. Alcune delle organizzazioni presenti nell’elenco potrebbero tuttavia non aver bisogno di volontari per i progetti aperti in questo momento. I recapiti di alcune organizzazioni potrebbero non essere completi se al momento non hanno progetti SVE da offrire. Il sito internet Servizio Volontario Europeo è stato realizzato dall’Associazione di promozione sociale Joint ed è attualmente gestito da RIVE Rete Italiana Volontariato Europeo, una rete di organizzazioni no profit italiane che condividono principi e metodi per offrire un supporto di qualità ai giovani che si avvicinano allo SVE.

http://europa.eu/youth/volunteering/ evs-organisation_it


I SITI utili Servizio Volontario Europeo Il sito internet Servizio Volontario Europeo è stato realizzato dall’Associazione di promozione sociale Joint ed è attualmente gestito da RIVE Rete Italiana Volontariato Europeo, una rete di organizzazioni no profit italiane che condividono principi e metodi per offrire un supporto di qualità ai giovani che si avvicinano allo SVE.

http://serviziovolontarioeuropeo.it/

SCAMBI EUROPEI Scambieuropei nasce per dar voce alle numerose possibilità di mobilità giovanile presenti sia a livello europeo che extraeuropeo. Opportunità di lavoro all’estero, borse di studio, attività di volontariato, scambi interculturali, stage e tirocini in aziende, ONG ed istituzioni. Uno desi siti più amati e consultati dai giovani pronti a partire.

www.scambieuropei.com


LE ASSOCIAZIONI DI INVIO In Puglia EUROSUD Organizzazione per la mobilità giovanile internazionale è costituita da un gruppo di amici e colleghi universitari nati a Bari. Le attività si svolgono sia in ambito locale sia internazionale, prendendo parte a diversi programmi di apprendimento promossi e finanziati dall’Unione Europea - in particolare scambi giovanili e corsi di formazione nell’ambito del programma dedicato ERASMUS+. Le collaborazioni vantano l’ausilio di organizzazioni presenti sia su territorio europeo sia extraeuropeo. Il target sono i giovani di un’età compresa fra 18-35 anni.

Contatti Via Carulli 5, Bari Tel: (+39) 339 865 9954 e-mail: eurosudngo@gmail.com

http://eurosud.info/ https://www.facebook.com/ groups/172127159615558/?fref=ts


LE ASSOCIAZIONI DI INVIO In Puglia INCO-Molfetta

Interculturalità Comunicazione

L’Associazione InCo - Interculturalità & Comunicazione, è un’associazione senza fini di lucro nata nel 2004 a cura di un gruppo di amici che volevano sviluppare lo scambio ed il contatto internazionale, la tolleranza reciproca e stimolare la sensibilità interculturale dei giovani. InCo crede in un mondo senza pregiudizi, dove ogni cultura viene valorizzata -riconoscendone pregi e limiti- senza discriminazione alcuna. Per raggiungere questi obiettivi InCo crea opportunità di scambio e apprendimento soprattutto per i giovani attraverso la promozione e l’organizzazione di progetti all’estero. Gli strumenti che InCo utilizza sono il Servizio Volontario Europeo, il Volontariato Internazionale, e il programma Au Pair.

Contatti Via E. De Nicola, 12 - Molfetta (BA)  Tel: (+39) 328 6762929 e-mail:  sve@incoweb.org

http://www.incoweb.org/ https://www.facebook.com/ groups/172127159615558/?fref=ts


LE ASSOCIAZIONI DI INVIO In Puglia LINK - ALTAMURA Link è una storica organizzazione giovanile con sede ad Altamura che promuove il dialogo interculturale, la partecipazione giovanile e la democrazia. Diverse sono le attività di cui l’associazione si occupa. Dalla promozione della mobilità giovanile inernazionale e nazionale al volontariato locale e internazionale. Non manca l’organizzazione di campi di lavoro locali e internazionali che favoriscano gli scambi di esperienze culturali tra i partecipanti e attività di tutela, promozione e valorizzazione del patrimonio (finalizzate all’interscambio culturale e alla difesa delle differenze, contro ogni forma di razzismo e discriminazione). Link fa parte di RIVE - Rete Italiana Volontariato Europeo. Mission: To make a better world having fun!

Contatti Via Santa Croce 3, Altamura (BA) Tel: (+39) 080 314 8080 e-mail: link@linkyouth.org 

http://www.linkyouth.org/ https://www.facebook.com/Associazionelink


LE ASSOCIAZIONI DI INVIO In Puglia JUMPING Jumping è un’associazione salentina no- Profit che ha a cuore la mobilità dei giovani e la loro formazione. offre gratuitamente ai suoi soci (servizio newsletter, progetti di scambio e servizio Volontario Europeo in anteprima, guida alla scelta dello Sve sulla base delle esigenze del candidato e relativo supporto pre-partenza, partecipazione gratuita ai laboratori che JumpIn annualmente organizza sul territorio, workcamps estivi , coinvolgimento dei ragazzi in attività di progettazione e tanto altro!!!). in EUROPA!

Contatti Via della repubblica 32, Poggiardo (LE) Tel: (+39) 338 9870596

http://www.jumpinweb.eu/

e-mail: valeriajumpin@hotmail.it laboratorijumpin@hotmail.it

https://www.facebook.com/jumpin. italia.9/?fref=ts


LE ASSOCIAZIONI DI INVIO In Puglia ASAP L’associazione Asap Europe as soon as possible nasce da un’idea di un gruppo di amici quale gruppo informale con sede a Fasano (BR) Italia. Nel 2013 vince il bando “Principi Attivi Giovani idee per una Puglia migliore” organizzato dalla regione Puglia e si costituisce come Associazione di Promozione Sociale. Asap è attiva a livello locale, nazionale ed internazionale prendendo parte ad una serie di programmi promossi e finanziati dall’UE - in particolare facenti riferimento al Programma “Youth in Action” - in collaborazione con altri partner europei ed extra europei. Lo scopo principale dell’ associazione è quello di promuovere la partecipazione attiva del cittadino nella società civile, incoraggiare il cambiamento sociale, lo sviluppo ed il miglioramento della realtà in cui viviamo. Il nostro lavoro è rivolto prevalentemente ai giovani,  con il preciso obiettivo di aiutarli a costruirsi un futuro ricco di opportunità e favorirne la crescita personale. L’obiettivo principale di Asap è promuovere la mobilità internazionale dei giovani attraverso corsi di formazione, seminari e scambi culturali all’estero.

Contatti Via Stella 7, Fasano Tel: (+39) 080 3327746 / 328 4221868

http://www.asapeurope.eu/

e-mail: asapeurope@hotmail.it

https://www.facebook.com/asap. europe.3/


ultimi consigli

-

Inizia a ricercare il progetto almeno 3 mesi prima della scadenza per presentare la domanda sapendo che almeno altri 3 passeranno prima di partire. Ricerca principalmente per tematica, in base ai vostri interessi piuttosto che in base alla destinazione geografica Sii aperto alle diverse prospettive che potrebbero delinearsi ... e se poi parti, mandaci una foto, scrivici, taggaci!

LLO

HE

He

j!


Corso Garibaldi 202 – Barletta - Italy tel. +39 0883.303.255 mail: europedirect.bt@comune.barletta.bt.it follow us

SVE.. gliamoci  

E-book sul Servizio Volontario Europeo a cura di Europe Direct Barletta

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you