Page 1

CONCORSI Allievi Agenti Penitenziaria.

SITO UFFICIALE di

Polizia

Con Decreti Ministeriali 20 novembre 2013 sono indetti due concorsi pubblici, per titoli ed esami, riservati ai volontari di ferma per il reclutamento di 52 allievi agenti nel ruolo femminile e 208 allievi agenti nel ruolo maschile del Corpo di polizia penitenziaria. La domanda di partecipazione al concorso si potrà inoltrare online a partire dal 30 novembre fino al 30 dicembre 2013, cioè entro e non oltre il termine di trenta giorni, che decorre dal giorno successivo alla data di pubblicazione dei bandi nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - 4ª Serie Speciale “Concorsi ed Esami“ n. 94 del 29 novembre 2013. Per Allievo Agente Ruolo Femminile - clicca sul link (http://www.giustizia.it/giustizia/it/m g_1_6_1.wp?previsiousPage=mg_16_ 1&contentId=SCE966634 ) Per Allievo Agente Ruolo Maschile clicca sul link (http://www.giustizia.it/giustizia/it/m g_1_6_1.wp?previsiousPage=mg_16_ 1&contentId=SCE966631 ) 27/11/2013 Fonte www.SIPPE.it.

*****

Nel sito Si.P.Pe. la nuova area delle PREROGATIVE SINDACALI, (di tutti i sindacati).

L'area PREROGATIVE SINDACALI, nasce dalla necessità di fornire uno strumento per molte articolazioni dell'Amministrazione Penitenziaria che non hanno ancora ben compreso quali siano i diritti riconosciuti dalla Costituzione e dalle leggi a TUTTE le Organizzazioni Sindacali, indipendentemente dal requisito della loro maggiore rappresentatività. Capita spesso di dover ricordare a molti soggetti dell'Amministrazione - che si attaccano ad una singola norma per far valere i loro convincimenti - i criteri dell'interpretazione giuridica (letterale, logica e sistematica). Se l'amministratore pubblico si adeguasse a tali criteri, oggi potremmo affrontare in concreto i problemi dei lavoratori, senza dover "litigare" su ciò che è stato scritto in modo chiaro il 22 dicembre 1947 e il 20 maggio 1970. Forse non c'è la volontà di cambiare, ed è per questa ragione che offriamo questo umile strumento per ricordare i diritti di tutti i sindacati, rappresentativi e non. Per vedere l’area - clicca sul link (http://www.sippe.it/index.php/it/pr erogative-sindacali ) 27/11/2013

PORTO AZZURRO BASE NAVALE DI MARINA DI CAMPO: La Segreteria Locale del Si.P.Pe., segnala la necessità che sia presente una vettura di servizio presso il porto.

La Segreteria Locale Si.P.Pe., aveva scritto al Direttore per segnalare che da tempo non era più utilizzata una vettura di servizio che stazionasse presso il porto cittadino di Marina di Campo, dove sono ormeggiate delle imbarcazioni del Corpo di Polizia Penitenziaria. La Presenza di un'auto è dettata dalla impossibilità, per il personale in servizio, di poter stazionare sulle imbarcazioni durante l'inverno. La Direzione immediatamente da riscontro alla nota, informando che la vettura si trova in officina per gli interventi necessari e appena pronta sarà utilizzata per il servizio indicato. Leggi la nota del Si.P.Pe. del 25.11.2013 - clicca sul link (http://www.sippetoscana.altervista. org/alterpages/files/notaSi.P.Pe.prot. 05SLMDL_BaseNavaleMarinadiCamporipristinoautodiservizio.pdf ) Leggi la risposta del 25.11.2013 della Direzione - clicca sul link (http://www.sippetoscana.altervista. org/alterpages/files/AutodiservizioBa seNavaleM.diCampo.PDF ) 27/11/2013

Fonte www.SIPPE.it.

*****

Fonte www.SIPPE.it.

*****

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


MESSINA Rilevate problematiche circa l'organizzazione del lavoro.

Rilevate gravi problematiche circa l'organizzazione del lavoro alla Casa Circondariale di Messina. La prima riguarda delle modifiche apportate sistematicamente al servizio programmato, e senza darne la doverosa informazione ai dipendenti, arrecando quindi il grave disagio di operare nella totale incertezza. Rilevato anche un impiego del personale in servizio straordinario non dettagliatamente motivato. Leggi la nota del VISAG clicca sul link (http://www.sippesicilia.altervista.or g/alterpages/files/Problematicheorga nizzazionedellavoroCasaCircondariale diMessinadel26.11.2013.pdf )

Quindi la segnalazione del Si.P.Pe. non è rimasta inascoltata nell'interesse di tutti... Leggi la nota del Si.P.Pe. del 19.11.2013 - clicca sul link (http://www.sippesicilia.altervista.or g/alterpages/files/Segnalazioneacque sporcheSFAPPSanPietroClarenza.pdf )

ESSERE

Fonte www.SIPPE.it.

*****

SISTEMA PENITENZIARIO Le proposte della FP CGIL, condivise dal Si.P.Pe.

*****

Il Nucleo Territoriale del VISAG, a seguito della segnalazione del Si.P.Pe., circa l'erogazione dai rubinetti di acqua sporca, come riscontrato alla S.F.A.P.P. di San Pietro Clarenza, sono state richieste specifiche analisi dell'acqua, i risultati dei quali, hanno confermato che l'acqua è potabile.

DI

25/11/2013

Fonte www.SIPPE.it.

SAN PIETRO CLARENZA Il Nucleo VISAG di Palermo, risponde alla segnalazione del Si.P.Pe.

L’ORGOGLIO DONNA.

Leggi la risposta del VISAG - clicca sul link (http://www.sippesicilia.altervista.or g/alterpages/files/rispostadelVISAGSi ciliadel25.11.2013perSFAPPSPC.pdf )

26/11/2013

S.F.A.P.P.

25 NOVEMBRE

Il 25 novembre 2013, rappresentanti della FP CGIL e del Si.P.Pe. hanno partecipato presso la sede del Ministero della Giustizia ad un incontro con i membri della Commissione Palma relativa a proposte di intervento in materia penitenziaria istituita presso il Gabinetto del Ministero del Ministro della Giustizia. In tale occasione la delegazione sindacale della FP CGIL, di cui il Si.P.Pe. fa parte di diritto, ha presentato una propria proposta. Leggi la proposta - clicca sul link (http://www.sippetoscana.altervista. org/alterpages/files/Propostasistema penitenziariodel25.11.2013.pdf ) 25/11/2013 Fonte www.SIPPE.it.

*****

il 25 Novembre ricorre la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il Si.P.Pe. – Sindacato Polizia Penitenziaria, partecipa decisamente alla mobilitazione internazionale indetta per oggi. La violenza sulle donne è uno dei fenomeni sociali più nascosti e che consiste nella piena funzione di controllo nell’esercizio del potere da parte dell’uomo sulla donna mediante violenza fisica, sessuale e psicologica. Ritenuta violazione dei diritti umani, nel 1993 è stata emanata la “Dichiarazione sull'eliminazione della violenza contro le donne” di cui l’Articolo 1 recita “qualsiasi atto di violenza che provochi o possa provocare danno fisico, sessuale o psicologico, comprese le minacce di violenza, la coercizione o privazione arbitraria della libertà personale, sia nella vita pubblica che privata”. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, almeno una donna su cinque ha subito abusi fisici o sessuali da parte di un uomo, nel corso della propria vita. Il rischio maggiore sono i familiari, mariti, amici e colleghi di lavoro. In Occidente, a partire dal XX secolo le donne hanno iniziato a mobilitarsi contro le violenze domestiche mettendo in discussione la funzione dell’uomo “padre-padrone”. Nella cultura Orientale non è proprio così ed è doveroso citare ciò poiché la legislazione continua a regolare rigidamente la sfera privata. I rapporti sessuali extramatrimoniali restano punibili mediante adulterio e

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


fortificazione, considerate una vera e propria rottura di senso. È il caso dell’Arabia Saudita e della Nigeria settentrionale come ricordano i casi di Safiya e Amina. Le donne di queste aree del mondo sono sottoposte alle pene corporali della Shari’a come la lapidazione e flagellazione. Queste misure in oriente hanno lo scopo di riaffermare l’unità del corpo sociale maschile attraverso lo smembramento del corpo femminile e, il valore paritario resta ancora un tabù. In memoria di tutte le donne che hanno subito violenza: PER NON DIMENTICARE, per coloro che subiscono violenza tutt’oggi: e restano chiuse nel loro silenzio: PER PREVENIRE, per tutte noi donne unite: PER COMBATTERE contro questo tema “acuto” detto anche femminicidio. Oggi, 25 novembre 2013, giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

diventando insostenibile per la sola unità i servizio, che oltre a svolgere mansioni quale autista, deve anche svolgere il lavoro del disbrigo delle pratiche amministrative che roteano al servizio.

La denuncia di situazioni

21/11/2013 Fonte www.SIPPE.it.

*****

VELLETRI Riscontrata la presenza di un sito non ufficiale riconducibile alla Direzione.

25/11/2013 Fonte www.SiPPe.it

*****

La Segreteria Locale Si.P.Pe., evidenzia la necessità di dover inserire altre unità nel servizio dell’autoparco.

La Segreteria Locale interviene per chiedere chiarimenti circa la presenza di un sito non ufficiale riconducibile alla CC Velletri. Sarebbe palese la violazione delle norme in materia e non è chiarita la natura pubblica dello stesso sito. Leggi la nota del Si.P.Pe. clicca sul link (http://www.sippelazio.altervista.org /alterpages/files/notaS.L.diVelletridel 21.11.2013perSitoCasaCircondarialeV elletri.pdf)

Riscontrate delle problematiche circa il servizio dell'autoparco, presente presso la Casa di Reclusione di Porto Azzurro, la Segreteria Locale Si.P.Pe. scrive al Direttore per sollecitare che sia, a breve, indetto apposito interpello per l'inserimento di altre unità nel servizio. La situazione attuale sta

Pensieri e parole ma "senza peli sulla lingua".

Leggi la nota della Segreteria Locale - clicca sul link (http://www.sippetoscana.altervista. org/alterpages/files/notaSi.P.Pe.prot. 04SL-MDL_autoparcointerpellourgente.pdf )

Di Serena Pannozzo Vice Segretario Regionale Si.P.Pe. per la Toscana.

PORTO AZZURRO

AVELLINO

E DOPO L'INTERVENTO DEL Si.P.Pe., IL SITO DEL CARCERE DI VELLETRI E' STATO OSCURATO ED E' STATA INSERITA LA PAROLA: "SITO IN AGGIORNAMENTO". 21/11/2013 Fonte www.SIPPE.it.

*****

al limite è per me e per l’organizzazione Si.P.Pe., una missione e intendo portarla avanti non solo per il carcere di Bellizzi ma anche per altre strutture della Campania come ad esempio quella della Casa di Reclusione di Sant’Angelo dei Lombardi. La mia è una battaglia di Verità avendo il coraggio e pagandone le conseguenze per aver denunciato fatti e misfatti che si sono succeduti nel tempo. Amiche e amici lettori della Polizia Penitenziaria, non bisogna aver paura nel denunciare clientelismi e agevolazioni. Se non denunciamo saremmo complici di un sistema antieconomico e dannoso per la società: io mi sistemo il mio, tu ti sistemi il tuo ed insieme sistemiamo i nostri. Credo sia arrivato il momento di riprendere il timone di una nave che sta affondando. Il Si.P.Pe. è un sindacato “senza peli sulla lingua” e pertanto ritengo sia un valido strumento per la tutela dei diritti del personale. Chi per un motivo chi per un altro, non ho mai assistito nella regione Campania, a lotte sindacali tese al cambiamento ma ho solo fronteggiato, spesso in piena solitudine, tanta demagogia. Come ogni anno, di questi tempi, sentirete belle parole e nuove storie, vi presenteranno un bellissimo albero di Natale addobbato con tantissime “Palle” ma poi, con il nuovo anno, vi accorgerete che ancora una volta è stata una BUFALA. Di Giuseppe Nazzaro Segretario Regionale Si.P.Pe.

Aggiunto

del

21/11/2013 Fonte www.SiPPe.it

*****

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


BARCELLONA P.G. MENSA DI SERVIZIO: il nucleo VISAG di Palermo interviene dopo la segnalazione del Si.P.Pe.

Il Nucleo territoriale VISAG competente per la Sicilia, dopo la segnalazione del Si.P.Pe., interviene sulla vicenda della mensa di servizio dell'Ospedale Psichiatrico di Barcellona P.G.. Il 12.11.2013, (vedi articolo), il sindacato aveva scritto al VISAG lamentando delle carenze igienico sanitarie emerse in occasione della momentanea chiusura della mensa. Leggi la nota del VISAG clicca sul link (http://sippesicilia.altervista.org/alter pages/files/notaVISAGPALERMOdel2 1.11.2013.pdf)

dell'abitacolo del mezzo e respirare i gas di scarico. A chi può interessare se i mezzi sono sporchi e vecchi? L'importante è mantenere pulita e in ottime condizioni l'auto blu dell'autorità. Qualcuno, che non conosce nel concreto il duro lavoro dei poliziotti penitenziari, potrebbe definire demagogica questa nostra azione ma per noi del Si.P.Pe. è soltanto una "denuncia vergogna", perché il poliziotto penitenziario, in quanto essere umano al servizio dello Stato ha il diritto a lavorare in condizioni di massima sicurezza, perché - va detto - finito il proprio servizio deve poter tornare a casa in piena salute dai propri familiari, nella sua qualità di genitore, marito e figlio. Leggi la nota del Si.P.Pe. clicca sul link (http://www.sippe.it/images/pdf/Lett era%20Nucleo%20Territoriale%20VIS AG%20Bari.pdf)

ritenuto necessario investire anche il VISAG territoriale al fine di trovare un'adeguata soluzione all'imbarazzante problema segnalato dal Si.P.Pe. La presenza di topi nel carcere di Velletri aggiunge Olanda - pare sia stata riscontrata anche in altre occasioni e in vari luoghi del carcere, pertanto - secondo il sindacalista occorre un intervento immediato a tutela della salute pubblica". Leggi la nota del Provveditore - clicca sul link (http://www.sippe.it/images/pdf/781 25.pdf) 19/11/2013 Fonte www.SIPPE.it.

*****

VOGHERA AMIANTOIN CARCERE: Lentamente eppur si muove.

20/11/2013 Fonte www.SIPPE.it.

***** 21/11/2013 Fonte www.SIPPE.it.

*****

BARI LE AUTO BLU DEL DAP E IL DRAMMA DEI NUCLEI TRADUZIONI . Il Si.P.Pe. evidenzia la realtà in cui versano i mezzi dell'NTP di Bari.

E' ormai noto a tutti quanto siano belle, pulite e confortevoli le auto blu utilizzate dalle autorità del DAP. E' ancor più noto quanto siano invece fatiscenti i mezzi utilizzati dalle donne e dagli uomini della polizia penitenziaria impiegati nei vari nuclei traduzioni e piantonamenti, costretti a viaggiare con buchi all'interno

VELLETRI Sopralluogo del VISAG e derattizzazione nel carcere dopo la denuncia del Si.P.Pe.

Il Provveditore dell'Amministrazione Penitenziaria per il Lazio, dopo la denuncia del Sindacato Polizia Penitenziaria Si.P.Pe., ha disposto un sopralluogo al carcere di Velletri da parte del VISAG territoriale, nonché un intervento di derattizzazione, di cui uno già eseguito il 14.11.2013 e altri due previsti nelle giornate del 6 e del 30 dicembre 2013. Il Segretario locale del Si.P.Pe. Carmine Olanda (foto) dichiara: "Apprezziamo l'intervento immediato del Provveditore dell'Amministrazione Penitenziaria del Lazio, il quale ha

In merito alla presenza di amianto nel carcere di Voghera, il 24.10.2013 il Segretario Generale del Si.P.Pe. Alessandro De Pasquale aveva inviato una nota al Ministro della Giustizia Cancellieri (leggi: lettera del Segretario Generale De Pasquale...) chiedendo un intervento immediato a tutela della salute pubblica. A seguito di tale richiesta, il 4.11.2013 interviene il VISAG territoriale della Lombardia (leggi: nota del nucleo territoriale Visag Lombardia.) e il 7.11.2013 il Vice Capo Vicario del Dipartimento che chiede al VISAG centrale di voler fornire elementi di valutazione, nonché eventuali iniziative adottate. La battaglia del Si.P.Pe. sull'eternit presente negli istituti penitenziari non va sottovalutata perché tocca direttamente la salute dei lavoratori. Leggi la nota del Vice Capo del Dipartimento - clicca sul link (http://www.sippe.it/images/pdf/Lett era%20del%20Vcie%20capo%20del% 20DAP.pdf ) 18/11/2013 Fonte www.SIPPE.it.

*****

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


ROMA ROMA ALLIEVI VICE ISPETTORI: Verso un arcaico corso di formazione?

blu ), di cui l’ultima consegna risale ad oltre 4 anni fa. L'intento è di tutelare l'immagine del Corpo di Polizia, che spesso durante lo svolgimento del servizio, appare come un Corpo di Polizia dotato di scarpe rotte e tute di servizio scolorite ed usurate.

Parcheggio interno riservato ai dipendenti, la direzione autorizza dei detenuti a posteggiare l’auto.

Leggi la nota congiunta clicca sul link (http://www.sippetoscana.altervista. org/alterpages/files/notaCGILSIPPEprot.01CRPortoAzzurro.pdf) 15/11/2013

E’ iniziato il corso per la qualifica iniziale del ruolo degli ispettori di polizia penitenziaria e, a quanto pare, mancano i libri e il vestiario. Gli allievi hanno iniziato il corso nella speranza che forse un giorno potranno ricevere un documento fotocopiato dove poter studiare.

Fonte www.SIPPE.it.

*****

TOSCANA TOSCANA Luigi Pagliuca nominato Vice Segretario Regionale del Si.P.Pe.

Leggi la nota congiunta clicca sul link (http://www.sippe.it/images/pdf/Alli evi%20vice%20ispettori%20polizia%2 0penitenziaria) 17/11/2013 Fonte www.SIPPE.it.

*****

PORTO AZZURRO Il Si.P.Pe. e la FP CGIL, in una nota congiunta, scrivono al Provveditore Regionale per segnalare la mancanza dei capi di vestiario.

Congiuntamente la FP.CGIL (affiliante) e Si.P.Pe. (affiliata ) hanno segnalato, al Provveditore Regionale, la grave carenza di vestiario per il personale che presta servizio in Istituto ed in particolare alle Basi Navali. Infatti, da oltre 6 anni al personale delle Basi Navali di Porto Azzurro e Marina di Campo non viene consegnata la divisa completa sia estiva che invernale; stessa sorte per la tuta operativa, ( mimetica

Luigi Pagliuca, assistente capo di polizia penitenziaria, ha accettato l'incarico di Vice Segretario Regionale del Si.P.Pe. per la Toscana, andando così a rinforzare la Segreteria Regionale affiancando la collega Pannozzo già Vice Segretario. Angelo Montuori e Francesco Mazzei (Vice Segretari Generali) hanno dichiarato: "Luigi Pagliuca è un elemento di rilevante importanza, non solo per la pregressa esperienza sindacale, ma specialmente per il settore Navale che rappresenta ed in cui presta servizio con mansione di motorista da oltre dieci anni".

E' pervenuta la notizia che alcuni detenuti sottoposti al regime di semilibertà o art. 21, hanno in uso una vettura concessa Loro dal Parroco dell'Istituto. La parte poco chiara è che questa vettura, finora parcheggiata fuori dal Penitenziario, da qualche giorno viene ordinariamente posteggiata nel parcheggio interno riservato ai dipendenti in servizio alla Casa Circondariale di Massa M.ma. La Segreteria Locale Si.P.Pe., per ragioni di opportunità ha invitato il Direttore a volerne revocare immediatamente la autorizzazione. Leggi la nota della Segreteria Locale clicca sul link (http://www.sippetoscana.altervista. org/alterpages/files/nota03SLCF2013 -parcheggioautointerno.pdf) 13/11/2013 Fonte www.SIPPE.it.

*****

BARCELLONA P.G. PROBLEMI IGIENICO SANITARI RELATIVI AL SERVIZIO MENSA. Il Si.P.Pe. scrive al Nucleo Territoriale VISAG.

15/11/2013 Fonte www.SIPPE.it.

*****

MASSA MARITTIMA

Il Si.P.Pe. riceve lamentele circa il servizio mensa offerto dalla ditta appaltatrice e, a quanto pare, tollerato dalla Direzione dell’OPG che è stata già debitamente informata e diffidata dal sindacato. Il problema nasce a

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


seguito della sospensione del servizio mensa per lavori di ristrutturazione, dove la Direzione, invece di assegnare i previsti buoni pasto, ha formalmente disposto un non meglio identificato servizio di “pranzo a sacco”, attraverso la preparazione, somministrazione e consumazione di panini imbottiti e bevande in luoghi non igienicamente adeguati. Leggi la nota della Segreteria Generale clicca sul link (http://www.sippe.it/images/pdf/Lettera% 20denuncia%20igienico%20sanitari%20me nsa%20OPG%20Barcellona%20P.G..pdf) 12/11/2013 Fonte www.inTOPIC.it.

*****

MASSA MARITTIMA La Segreteria Locale Si.P.Pe., interviene a sollecitare l'avvio dell'impianto di riscaldamento.

Il Segretario Locale Fausto CANTELMI, si fa portavoce delle lamentele del personale circa il forte calo delle temperature e la mancata accensione dell'impianto di riscaldamento. Evidenziate le doglianze pervenute, è stato chiesto l’avvio dell’impianto, richiedendo che il personale sia informato circa gli orari di accensione dell'impianto per poter così limitare eventuali sprechi. Leggi la nota della Segreteria Locale clicca sul link (http://www.sippetoscana.altervista.or g/alterpages/files/nota02SLCF2013riscaldamentoCCMassaMarittima.pdf) 12/11/2013 Fonte www.inTOPIC.it.

*****

VELLETRI TOPO NELLA MENSA DEL CARCERE:

La denuncia del Si.P.Pe. non si fa attendere.

Il Si.P.Pe. del carcere di Velletri, attraverso il segretario locale Carmine Olanda denuncia al Nucleo territoriale VISAG (Servizio di vigilanza sull'igiene e la sicurezza dell'amministrazione della giustizia), la presenza di topi nella mensa del personale di polizia penitenziaria del carcere. Olanda, nella nota trasmessa all’organo di vigilanza e al Direttore del Carcere, dichiara: “la presenza, anche temporanea, di topi e ratti rappresenta un rischio consistente per la salute pubblica in quanto è causa di patologie come leptospirosi, la schistosomiasi, il tifo murino, la trichinellosi e altre pericolose malattie associate a questi roditori”. Il Si.P.Pe, preoccupato per la salute del personale, ha chiesto al Direttore del Carcere l’immediata sospensione del servizio mensa e l’attivazione di tutte le procedure (non temporanee) previste dalla legge a tutela della salute dei lavoratori; anche perché l’avvistamento di topi nella mensa non sembra un fatto isolato ma sarebbe avvenuto anche in altre occasioni, pertanto – dichiara Olanda – “la Direzione del carcere dovrà procedere immediatamente all'integrale derattizzazione dell’area interessata”. Leggi la nota della Segreteria Locale - clicca sul link (http://www.sippelazio.altervista.org/alt erpages/files/MensadiServizioNOTAALvis agDEL12.11.2013.pdf ) 12/11/2013 Fonte www.inTOPIC.it.

*****

MASSA MARITTIMA Fausto Fabio il nuovo Segretario Locale del Si.P.Pe..

Fausto Fabio Cantelmi è il nuovo Segretario Locale del Si.P.Pe. presso la Casa Circondariale di Massa Marittima; lo annunciano Serena Pannozzo (Vice Segretario Regionale), Angelo Montuori e Francesco Mazzei (Vice Segretari Generali). La voglia di cambiamento arriva quindi anche nel carcere di Massa Marittima, grazie a Fausto Cantelmi che ha deciso di tutelare i diritti dei lavoratori attraverso il Si.P.Pe. 11/11/2013 Fonte www.inTOPIC.it.

*****

PORTO AZZURRO La Segreteria Regionale segnala la problematica circa l'armeria del personale e carenza cassetti per deposito oggetti.

La Segreteria Regionale Si.P.Pe. interviene per evidenziare la problematica circa le cassette di sicurezza ad uso del personale di Polizia Penitenziaria e per la carenza di cassetti per il deposito di oggetti, ad uso di tutte le figure che accedono in Istituto. Si auspica un decisivo intervento anche al fine di limitare dei disagi a tutti coloro che giornalmente fanno ingresso in Istituto, e ciò si profila anche per l'aspetto direttamente connesso alla sicurezza. Leggi la nota della Segreteria Locale clicca sul link (http://www.sippetoscana.altervista. org/alterpages/files/nota01SRSP2013 _cassettiblockhouse.pdf)

Cantelmi è 08/11/2013 Fonte www.inTOPIC.it.

*****

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


BARCELLONA P.G. Chiusura M.O.S., interviene la Segreteria Locale Si.P.Pe.

Durante la "temporanea" chiusura della Mensa Obbligatoria di Servizio, al personale la ditta, gerente il servizio mensa, fornisce il "pranzo al sacco". Il Segretario Locale Si.P.Pe. Gianluca INGLESE scrive al Direttore dell'Istituto al fine di rammentare i criteri di attribuzione del buono pasto. Leggi la nota della Segreteria Locale clicca sul link (http://www.sippesicilia.altervista.org/alt erpages/files/Dirittoalbuonopastoperchiu suraprovvisoriaMOS..pdf) Leggi la diffida del Si.P.Pe. - clicca sul link (http://www.sippesicilia.altervista.org/alt erpages/files/diffidaBarcellonaPGxMOS.p df) Leggi l’intervento/denuncia Segreteria Generale Si.P.Pe. - clicca sul link (http://www.sippesicilia.altervista.org/alt erpages/files/Letteradenunciaigienicosan itarimensaOPGBarcellonaP.G.del12.11.20 13.pdf)

stata incaricata una ditta specializzata per la rimozione dei manufatti e che questa attività sarà espletata il prossimo mese di dicembre. Ciò nonostante, il Segretario Generale del Si.P.Pe. Alessandro De Pasquale, molto sensibile alla tutela della salute dei lavoratori, ha immediatamente riscontrato la suddetta nota del VISAG precisando che le parti di amianto riscontrate, seppur minime, sono comunque nocive e una lunga esposizione potrebbe comportare un danno alla salute pubblica. De Pasquale ha anche voluto chiarire che la tutela della salute è un diritto individuale ma anche un interesse collettivo.

Fonte www.inTOPIC.it.

*****

PORTO AZZURRO La Segreteria Locale del Si.P.Pe. scrive al Direttore per l’elezione degli R.L.S.

05/11/2013 Fonte www.inTOPIC.it.

*****

TOSCANA Serena Pannozzo nominata Vice Segretario Regionale del Si.P.Pe.

Fonte www.inTOPIC.it.

*****

VOGHERA

Il nucleo territoriale del Visag con nota n. 47425 del 4 novembre 2013, assicura che è

03/11/2013

Leggi la risposta del VISAG - clicca sul link (http://www.sippelombardia.altervist a.org/alterpages/files/47425SIPPEVO GHERApresenzadimanufattidicement oamianto-asippeevisag1.pdf )

06/11/2013

Grazie all’intensa attività del Si.P.Pe., a Dicembre sarà rimosso l’amianto dal carcere .

propri individualismi, faticano a riconoscere l'importanza del contributo delle donne nella tutela dei diritti dei lavoratori".

Serena Pannozzo, agente di polizia penitenziaria, laureanda in Giurisprudenza, ha accettato di assumere l'incarico di Vice Segretario Regionale del Si.P.Pe. per la Toscana. "l'ingresso delle donne nelle cariche statutarie del Si.P.Pe. rappresenta uno degli obbiettivi del sindacato". Lo dichiara Alessandro De Pasquale, Segretario Generale del Si.P.Pe. il quale aggiunge: "l'ingresso di Serena Pannozzo assume un valore, da affermare contro ogni logica maschilista e contro coloro che, chiusi nei

Il Si.P.Pe., interviene ad evidenziare la necessità che si dia seguito a voler indire, a breve, l'elezione, da parte dei lavoratori, dei rappresentanti per la sicurezza, così come previsto dalla Legge 81 del 2008. La Segreteria Locale, inoltre, sottolinea che alle OO.SS. non risulta presente la figura dell'R.S.P.P., il quale su delega del Direttore dell'Istituto, si dovrebbe occupare principalmente delle situazioni che possono compromettere la sicurezza dei lavoratori. Leggi la nota della Segreteria Locale clicca sul link (http://www.sippetoscana.altervista. org/alterpages/files/notaSi.P.Pe.prot. 03SLMDL_RinnovoRappresentantiperlaSic urezzalegge81.2008.pdf) Leggi la risposta della Direzione clicca sul link (http://www.sippetoscana.altervista. org/alterpages/files/sipperappresent antilegge81.2008.pdf) 02/11/2013 Fonte www.inTOPIC.it.

*****

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


- Visita il nostro sito

SITI REGIONALI

ufficiale WWW.SIPPE.IT

Si possono visitare i seguenti siti delle Segreterie Regionali: - Seguici su facebook

-

Contatta la Segreteria Generale segretiagenerale@sippe.it

www.sippelombardia.altervista.org www.sippesicilia.altervista.org

-

Contatta

lo

studio

legale

www.sippelazio.altervista.org www.sippetoscana.altervista.org

studiolegale@sippe.it www.sippecalabria.altervista.org www.sippecampania.altervista.org

- Contatta direttamente

il segretario generale

www.sippeliguria.altervista.org www.sippepuglia.altervista.org

335.7128657 www.sippemarche.altervista.org www.sippeabruzzomolise.altervista.org

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright Š 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


CONCORSI DECRETO D’ALIA - obbligo di motivare le scelte relative al reclutamento del personale.

Pandolfi Studio Legale ha attivato un “Osservatorio sul Decreto D’Alia” al fine di studiare e monitorare le scelte della Pubblica Amministrazione in materia di reclutamento del personale nel comparto Sicurezza e Difesa: tutti gli interessati possono entrare a far parte gratuitamente dell’Osservatorio, basta contattare lo Studio al n° 3286090590 oppure inviando una mail all’indirizzo francesco.pandolfi66@gmail.com Come è noto, il decreto D’Alia impone all’Amministrazione di motivare puntualmente la scelta attinente alla modalità di reclutamento del personale, soprattutto se decide di indire un nuovo concorso intendendo non avvalersi delle graduatorie. Il decreto trasforma pertanto in norma il principio consacrato dal Consiglio di Stato in forza del quale in presenza di graduatorie concorsuali valide ed efficaci

l’amministrazione, se stabilisce di provvedere alla copertura dei posti vacanti, deve motivare la determinazione riguardante le modalità di reclutamento del personale, anche se scelga l’indizione di un nuovo concorso sostituendo lo scorrimento delle graduatorie vigenti ( graduatorie la cui efficacia è stata oggi prorogata sino al 31.12.2016 ). In altri termini: lo scorrimento della graduatoria preesistente ed efficace rappresenta la regola generale, mentre l’indizione del nuovo concorso costituisce l’eccezione e richiede un’apposita e approfondita motivazione, che possa dare conto del sacrificio imposto ai concorrenti idonei e delle preminenti esigenze di interesse pubblico. Quindi l’indizione di un nuovo concorso merita uno stringente controllo circa l’esistenza della motivazione detta. Il Decreto D’Alia inoltre, limitando ulteriormente le possibilità di deroga al summenzionato principio, all’articolo 4 comma 3, stabilisce che, per le Amministrazioni dello Stato, l'autorizzazione all'avvio di nuove procedure concorsuali è subordinata alla verifica sia dell'avvenuta immissione in servizio, nella stessa amministrazione, di tutti i vincitori collocati nelle proprie graduatorie vigenti di concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato per qualsiasi qualifica, salve comprovate non temporanee necessità organizzative adeguatamente motivate; sia dell'assenza, nella stessa amministrazione, di idonei collocati nelle proprie graduatorie vigenti e approvate a partire dal 1° gennaio 2007, relative alle professionalità necessarie anche secondo un criterio di equivalenza. In tal modo, si impedisce

espressamente all’Amministrazione di bandire nuovi concorsi fino a quando non siano stati assunti tutti i concorrenti già dichiarati vincitori (ma non ancora assunti) e tutti gli idonei non vincitori posizionati in graduatorie ancora vigenti. Sotto il profilo della tutela quindi, il ricorso al TAR è necessario nel caso in cui viene bandito un nuovo concorso in riferimento a qualifiche e gradi per cui residuino idonei non vincitori di precedenti procedure; in questo caso occorrerà altresì verificare se l’Amministrazione abbia esercitato la facoltà di revocare, annullare, sospendere o rinviare l’eventuale bando di concorso pubblicato ( in violazione del Decreto D’Alia ), oppure abbia eventualmente sospeso la nomina dei nuovi eventuali vincitori in funzione di esigenze sopravvenute e non preventivate oppure in applicazione di disposizioni di contenimento della spesa pubblica volte ad impedire assunzioni di personale. Leggi il DECRETO-LEGGE del 31 agosto 2013 n° 101-clicca sul link (http://www.google.it/url?sa=t&rct=j &q=decretolegge%2031%20agosto%202013%2C %20n.%20101%20&source=web&cd= 7&cad=rja&ved=0CEQQFjAG&url=htt p%3A%2F%2Fwww.gazzettaufficiale.i t%2Fatto%2Fserie_generale%2Fcarica DettaglioAtto%2Foriginario%3Fatto.d ataPubblicazioneGazzetta%3D20130831%26atto.codiceRedazionale%3D13 G00144%26elenco30giorni%3Dtrue& ei=_GcjUuzmOYbIswbm4DgBw&usg=AFQjCNGixZvCPu0OlK vg6qAaZ0f89jpvTA&bvm=bv.5149539 8,d.d2k ) © RIPRODUZIONE RISERVATA www.sippe.it

Di Avv. Francesco Pandolfi Cassazionista 30/11/2013 Fonte www.SiPPe.it

*****

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.

Inform@sippe 0008  

Opuscolo informativo interno

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you