Page 1

ROMA - Il D.A.P. prende le distanze da Sindacalisti “aggressori e violenti”. A seguito della vile aggressione messa in atto il 1° agosto 2013, da un Segretario Generale di un sindacato rappresentativo della polizia penitenziaria, il Capo del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria in data 19.09.2013 invia una nota di solidarietà al Segretario Generale Alessandro De Pasquale. Giovanni Tamburino nella nota dichiara testualmente: "Pur nella prudente sospensione di ogni giudizio, in attesa dell'esito del procedimento in corso, ritengo opportuno affermare, sotto un profilo di carattere generale, che ogni forma di violenza fisica e psicologica, esorbitante dalla normale dialettica della competizione fra sigle rappresentative della polizia penitenziaria, offende personalmente lo scrivente in quanto lesiva dell'immagine del Corpo, dell'intera amministrazione penitenziaria e del sindacalismo in quanto tale".

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


PORTO AZZURRO Maurizio Di Lullo assume l’incarico di Vice Segretario Locale del Si.P.Pe.

41

anni, originario della provincia di Caserta e agente scelto della Polizia Penitenziaria, Maurizio di Lullo, in attesa del congresso è stato nominato Vice Segretario Locale al penitenziario di Porto Azzurro; ne danno notizia Angelo Montuori e Francesco Mazzei. La voglia di aderire al Si.P.Pe. vuol dire anche crescere insieme al Sindacato.

Fabrizio Marongiu Segretario Regionale del SIPPE, sindacato affiliato alla FP CGIL. Pare che all’interno di questa cassaforte ci fossero circa 5 mila euro in contanti e la stessa si trovava incassata nel muro e chi l'ha divelto conosceva perfettamente la strada per arrivarci e come eludere i sistemi di sorveglianza. In queste ore gli inquirenti stanno esaminando le immagini del circuito di videosorveglianza interno e le indagini sono coordinate dal procuratore capo di Pavia Gustavo Cioppa. 18/09/2013 Fonte www.intopic.it.

scomodare le direttive europee, il nostro codice della strada, all’articolo 73 prevede: “…. il campo di visibilità del conducente, in avanti e lateralmente, deve essere tale da consentirgli di guidare con sicurezza”. Orbene, come si può notare nella foto, il parabrezza del c.d. “cellulare” di un istituto penitenziario della Lombardia non consente un’adeguata visibilità, costringendo il “SUPER POLIZIOTTO PENITENZIARIO” di dotarsi di “SUPER OCCHI” per poter guidare in sicurezza. Questa è una delle tante singolarità di questa amministrazione dello stato.

***** 18/09/2013

LOMBARDIA SUPER POLIZIOTTI Penitenziari con super occhi per guidare in sicurezza.

19/09/2013

Fonte www.intopic.it.

*****

SANREMO Saverio Postiglione è nuovo Segretario Locale.

il

Fonte www.intopic.it.

*****

PAVIA Sparita la cassaforte nell'ufficio del direttore del carcere.

Saverio

Mentre

E' una sparizione davvero strana proprio in considerazione del fatto che sarebbe avvenuta all’interno del carcere di Pavia. Ne da notizia

al DAP il parco macchine può considerarsi di tutto rispetto, in altre parti d’Italia la Polizia Penitenziaria è costretta ad utilizzare mezzi fatiscenti con parabrezza (vedi foto) che inibiscono il campo di visibilità anteriore del conducente. A quanto pare per le auto in uso al DAP la direttiva 77/649/CEE viene applicata con deroga ai mezzi in uso dalla polizia penitenziaria per l’espletamento del servizio traduzioni. Vi è di più, senza

Postiglione, assistente di Polizia Penitenziaria, è il nuovo segretario locale del Si.P.Pe. presso la Casa Circondariale di Sanremo (IM). "Non avevo dubbi - dichiara De Pasquale - che Saverio scegliesse di appoggiare le idee del Si.P.Pe., condividendone gli obbiettivi". 17/09/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

TRAPANI Enrico Pipitone si unisce alla squadra del Si.P.Pe.

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


TRAPANI Arcangelo Poma è il nuovo Segretario Locale del Si.P.Pe.

Enrico PIPITONE entra a far parte della Segreteria Locale del Si.P.Pe. al penitenziario di Trapani, assumendo l'incarico di Vice Segretario Locale. Pipitone lavorerà insieme a Giuseppe Cirrone e Arcangelo Poma e insieme costituiscono la squadra vincente del Si.P.Pe. In un solo giorno circa 30 poliziotti penitenziari si sono uniti al Si.P.Pe., dando fiducia ai tre neo segretari; il numero pare sia destinato ad aumentare. 17/09/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

TRAPANI Dopo Arcangelo Poma, si unisce al gruppo anche Giuseppe Cirrone.

Il

Segretario Generale Alessandro De Pasquale il 14.09.2013 prende il primo aereo da Roma per recarsi al penitenziario di Trapani dove ha incontrato Arcangelo POMA che ha deciso di far parte del nuovo movimento sindacale del Si.P.Pe. Nella stessa giornata si reca a Trapani anche il vice Segretario Generale Antonino AGRI'. "Poma è una persona valida e concreta, necessaria al progetto di crescita del SIPPE". Questo è quanto dichiara Alessandro De Pasquale. La Segreteria Locale di Trapani sembra destinata ad essere integrata da altri nomi autorevoli, a completamento del predetto progetto di crescita del Si.P.Pe. 16/09/2013

presenti l'Onorevole Alessio VILLAROSA, Presidente del gruppo parlamentare alla Camera dei Deputati del Movimento 5 stelle e l''Onorevole Valentina ZAFARANA dell'Assemblea Regionale Siciliana, appartenente anche al Movimento 5 stelle. La visita inizia all'OPG di Barcellona P.G. alle ore 9.00 e il gruppo viene accompagnato dal dott. Nunziante ROSANIA il quale ha illustrato tutte le criticità della struttura, anche alla luce del passaggio al servizio sanitario nazionale, nonché le difficoltà operative in cui è costretto ad operare il personale di polizia penitenziaria. 15/09/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

MESSINA Assente il Direttore e il Comandante del Carcere di Messina. DE PASQUALE: “ha violato l’Accordo Nazionale Quadro, dimostrando un comportamento scorretto verso i rappresentanti politici”.

Fonte www.intopic.it.

*****

TRAPANI-MESSINA

Dopo

Arcangelo POMA, anche Giuseppe CIRRONE decide di far parte della squadra del Si.P.Pe. e assume l'incarico di Vice Segretario Locale del sindacato. "Cirrone e Poma - dichiara De Pasquale - sono un concentrato di concretezza e serietà, auspico che a loro si possa aggiungere anche Enrico Pipitone per completare la squadra." 16/09/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

Si.P.Pe. e Movimento 5 stelle in visita all’OPG di Barcellona P.G.

Una delegazione del Si.P.Pe., costituita dal Segretario Generale Alessandro De Pasquale e dal Vice Segretario Generale Antonino Agrì, ha visitato i luoghi di lavoro dell'OPG di Barcellona P.G. Insieme al Si.P.Pe. alla visita erano

La

delegazione Si.P.Pe. composta dal Segretario Generale Alessandro De Pasquale e dal Vice Segretario Generale Antonino Agrì, insieme all'Onorevole Alessio VILLAROSA, Presidente del gruppo parlamentare alla Camera dei Deputati del Movimento 5 stelle e all'Onorevole Valentina ZAFARANA dell'Assemblea Regionale Siciliana, appartenente anche al Movimento 5 stelle, alle ore 11.30 circa, si è recata in visita

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


al carcere “Gazzi” di Messina dove è stato accolto da un cordiale ispettore superiore della polizia penitenziaria. Sia gli onorevoli che i componenti del Si.P.Pe., con stupore, hanno preso atto dell'assenza del Direttore e del Comandante. In tal caso, il direttore del Carcere di Messina non ha tenuto conto delle disposizioni di cui all'articolo 5, comma 6 dell'Accordo Nazionale Quadro il quale, nel caso di visite da parte dei dirigenti sindacali, è prevista la presenza del Direttore e del Comandante, che può delegare un funzionario. In sostanza nessuno dei due era presente e neanche il funzionario delegato. In occasione della visita è stata riscontrata un situazione pessima, poliziotti penitenziari costretti ad operare in ambienti fatiscenti e, addirittura, nel reparto femminile non ci sono i servizi igienici per le donne della polizia penitenziaria. La situazione più grave riscontrata è la presenza di circa 200 mq di eternit trovate nel blocco c.d. "lavorazioni", le cui parti rovinate sono state rattoppate con della guaina. In merito a questo il Si.P.Pe., come già fatto al carcere di Voghera, procederà come per legge, segnalando il tutto alle competenti autorità. Anche gli onorevoli Villarosa e Zafarana hanno dato la loro disponibilità per un intervento presso le competenti commissioni, attraverso interrogazioni parlamentari, a tutela della salute pubblica. 15/09/2013 Fonte www.intopic.it.

CATANZARO Al Provveditorato della Calabria, si è svolta la riunione per la riapertura dell’Istituto “Luigi Daga” di Laureana di Borrello.

La

delegazione del Si.P.Pe., accolta dal Direttore e dal Comandante, ha visitato anche il carcere di Trapani dove da tempo si sta procedendo, con le poche risorse finanziarie disponibili, ad una ristrutturazione dei luoghi di lavoro, facendo ricorso anche alla creatività dei detenuti, attraverso dipinti sulle pareti interne della struttura. Sia il Direttore che il Comandante, consapevoli di gestire una struttura vecchia, hanno comunque dimostrato che anche con poco è possibile procedere al cambiamento, consentendo al personale di poter lavorare in condizioni di serenità e sicurezza.

14/09/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

VOGHERA Interviene anche l’O.N.A. per la presenza di manufatti in cementoamianto.

Intervento al

VISAG, dell'O.N.A. e del Si.P.Pe., per la presenza di manufatti in cemento/amianto nel carcere di via Prati Nuovi.

A seguito dell'intervento del Vice Segretario Regionale del Si.P.Pe. Angelo Macedonio, il Provveditore della Calabria, Dr. Salvatore Acerra, ha ritenuto opportuno di dover convocare le OO.SS. per discutere della prossima riapertura dell'Istituto di Laureana di Borrello, voluta dal Ministro della Giustizia Cancellieri e programmata per il prossimo 30 settembre. Macedonio, durante l'incontro, ha sottolineato che l'eventuale interpello regionale straordinario deve essere esteso a tutti gli Istituti Calabresi, e per le assegnazioni definitive del personale si dovrà attingere dalla graduatoria definitiva dell'interpello nazionale 2012, in quanto trattasi dell'unico ATTO UFFICIALE. 12/09/2013 Fonte www.sippe.it.

*****

*****

TRAPANI

13/09/2013 Fonte www.sippe.it.

Visita della delegazione Si.P.Pe. all’Istituto “San Giuliano”.

*****

BARCELLONA P.G. E’ ufficiale, Gianluca INGLESE è il nuovo Segretario Locale del

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


Si.P.Pe. all’O.P.G. Barcellona P.G.

di

Si.P.Pe. il quale aggiunge: "Romeo ha scelto di far parte del Si.P.Pe. perché ne condivide i principi, i valori, gli obbiettivi, la democrazia interna, nonché le scelte collegiali". 12/09/2013 Fonte www.sippe.it.

*****

41

anni, originario di San Cataldo, Gianluca Inglese è il Segretario Locale del Si.P.Pe. - lo annuncia Antonino Agri' il numero uno del Si.P.Pe. in Sicilia che dichiara: "Non si arresta la voglia di aderire al Si.P.Pe. questo vuol dire che De Pasquale e la sua squadra sta lavorando bene, dimostrando concretezza e serietà".

ROMA Il Si.P.Pe. davanti al D.A.P. per manifestare, a tutela dei TUOI diritti.

12/09/2013 Fonte www.sippe.it.

*****

Il

PISA Romeo CHIERCHIA, Vice Segretario Generale del Si.P.Pe.

Si.P.Pe., insieme alla FP CGIL e OSAPP, oggi ha manifestato davanti al Dipartimento

dell’Amministrazione

Penitenziaria, contro il piano di mobilità selvaggia; contro un’Amministrazione che intende disporre degli uomini e delle donne in divisa senza tener conto delle loro esigenze familiari e in violazione delle norme. 11/09/2013 Fonte www.sippe.it.

Romeo

Chierchia, ispettore del Corpo di Polizia Penitenziaria, laureato in Scienze Giuridiche, è stato nominato Vice Segretario Generale del Si.P.Pe.. "L'esperienza sindacale di Romeo Chierchia sarà un valore aggiunto per il Si.P.Pe. che punta a un vero cambiamento e alla concretezza nell'esclusivo interesse delle donne e degli uomini del Corpo di Polizia Penitenziaria". Questo è quanto dichiarato da Alessandro De Pasquale, Segretario Generale del

*****

PAVIA Agenti di Torre del Gallo, via alla protesta a oltranza.

polizia penitenziaria del carcere di Torre del Gallo, dopo l’assemblea di venerdì sera i sindacati Cgil Fp, Cisl Fns, Uilpa, Sappe, Sinappe e Sippe hanno dichiarato lo stato di agitazione a oltranza. «La pianta organica prevista per il solo padiglione vecchio della casa circondariale di Pavia dovrebbe essere di 283 agenti, attualmente sono in organico 244 ma di questi circa 30 sono distaccati presso altri sedi – scrivono i sindacati – quelli effettivamente in servizio sono dunque solo 210 che con grande sacrificio e spirito di abnegazione, prestano servizio presso l’istituto e continuano a garantirne la sicurezza, ma operando in continua emergenza ai livelli minimi di sicurezza». Da anni in ogni sezione lavora un solo agente alla volta, in media un agente ogni 75 detenuti, la situazione è destinata a peggiorare con l’apertura il 15 del nuovo padiglione e l’arrivo di altri 300 detenuti. «Attraverso il piano di mobilità e l'assegnazione dei neo agenti non e stato previsto nessun incremento d'organico e una situazione già critica rischia di diventare drammatica, mettendo a rischio i diritti più elementari come i riposi settimanali e le ferie». I lavoratori protestano anche per «il silenzio assordante del direttore dell'istituto pavese, il quale, nonostante le richieste d'incontro per discutere della nuova organizzazione del lavoro, ha evitato il confronto con le rappresentanze dei lavoratori». Da martedì e finché non sarà assicurato l’organico necessario ad aprire il nuovo padiglione applicheranno come prima forma di protesta l’astensione dalla mensa obbligatoria di servizio. 09/09/2013 Fonte www.sippe.it.

Protestano gli agenti di

*****

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


MOBILITA’ ORDINARIA Il Si.P.Pe. si unica alla manifestazione nazionale davanti al D.A.P. insieme alla FP CGIL e OSAPP.

Il

Sindacato Polizia Penitenziaria – Si.P.Pe., insieme alla FP CGIL Polizia Penitenziaria e all’OSAPP, parteciperà alla manifestazione davanti al DAP in merito alla mobilità, interpello 2012.

Il Decreto Ministeriale sulle piante organiche della Polizia Penitenziaria, licenziato dal Ministro Severino nello scorso mese di marzo, senza tener conto delle considerazioni fatte dalle scriventi organizzazioni sindacali nei tavoli di confronto che si sono tenuti al Dap sull'argomento, ha prodotto il catastrofico risultato di aumentare le piante organiche degli uffici e servizi dell'amministrazione penitenziaria e di diminuire quelle degli istituti penitenziari, ove la carenza di personale ed il sovraffollamento detentivo mettono quotidianamente a rischio l'incolumità fisica di quei Poliziotti Penitenziari che continuano a garantire la sicurezza delle suddette strutture. Sulla base di quelle piante organiche, in data 2 settembre 2013, l'amministrazione penitenziaria ha presentato alle organizzazioni sindacali rappresentative della Polizia Penitenziaria, un progetto di mobilità del personale da cui si potevano evincere solo le carenze organiche delle sedi in cui la medesima aveva deciso di incrementare il personale, in

realtà solo una minima parte degli istituti penitenziari del Paese. Ovviamente, le OO.SS. FP CGIL, OSAPP e SIPPE, hanno chiesto alla parte pubblica di fornire ulteriore informazione preventiva, da cui poter evincere le nuove piante organiche stabilite dall'amministrazione per tutti gli istituti penitenziari ed il personale realmente amministrato da quelle sedi, il tutto per poter valutare la validità del progetto presentato dalla parte pubblica, e di convocare una nuova riunione dopo pochi giorni per proseguire il confronto. La parte pubblica ha deciso di non prendere in considerazione la proposta avanzata di suddetti sindacati e di procedere, con il consenso delle altre sigle sindacali presenti al tavolo, a mettere in atto un piano di mobilità che avrà ripercussioni negative su tutto il territorio nazionale. Per quanto sopra esposto, è stato deciso di evidenziare il proprio dissenso con una manifestazione di protesta che si terrà davanti al Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria il giorno 11 settembre 2013. Il Si.P.Pe., in quanto sindacato affiliato alla FP CGIL, parteciperà alla manifestazione con una sua delegazione.

Ne da notizia il Vice Segretario Generale Antonino Agrì il quale dichiara: "il Si.P.Pe. è un sindacato che sta puntando al valore aggiunto dei giovani e delle donne della polizia penitenziaria". 06/09/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

VOGHERA Il Si.P.Pe. e la FP CGIL scrivono al Capo del DAP: Comportamento inaccettabile della Direzione del Carcere di Voghera.

La

FP CGIL (affiliante) e il Si.P.Pe. (affiliato), scrivono al Capo del DAP e al Vice Capo del DAP in merito ad un comportamento davvero singolare tenuto dalla Direzione del Carcere di Voghera, che crediamo non abbia precedenti nel sistema delle relazioni sindacali. 06/09/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

08/09/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

LIVORNO Giuseppe Di Natale è il nuovo segretario locale del Si.P.Pe.

LAUREANA DI BORRELLO MACEDONIO: il carcere va aperto con il personale utilmente collocato nella graduatoria dell'interpello 2012.

Il

Si.P.Pe. arriva anche alla Casa Circondariale di Livorno con il giovane Giuseppe Di Natale, originario di Barcellona P.G.

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


Angelo

Macedonio, vice segretario regionale del Si.P.Pe. per la Calabria è determinato. "L'Amministrazione deve assegnare presso il penitenziario di Laureana di Borrello utilizzando la graduatoria dell'interpello nazionale 2012, unico atto legittimo" - questo è quanto dichiara Macedonio determinato a presentare un esposto all'ispettorato funzione pubblica presso il Dipartimento della Funzione Pubblica se l'amministrazione non agevola lo scorrimento della graduatoria. Macedonio ritiene inoltre che in caso di determinazioni diverse, valuterà anche la possibilità di un ricorso al TAR. 06/09/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

VOGHERA Marongiu incontra il Primo cittadino Iriense.

Il Segretario Regionale del Si.P.Pe. incontra il sindacato di Voghera Carlo Barbieri a cui consegna, per competenza, tutto il carteggio relativo alle segnalazioni del Si.P.Pe. sul manufatto in cemento amianto (eternit) presente nel Carcere di Voghera. In occasione dell'incontro Marongiu ha presentato il Si.P.Pe. quale nuova forza sindacale della Polizia Penitenziaria che in poco tempo ha raggiunto importanti obbiettivi. 04/09/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

ROMA Ministro assente alla riunione, serve risposta politica. D'Alia coinvolga il Governo o sarà mobilitazione.

Il Segretario Generale del Si.P.Pe. Alessandro De Pasquale, nell’ambito della delegazione della FP CGIL, ha partecipato oggi all’incontro che si è tenuto presso il Ministero per la pubblica amministrazione e la semplificazione, in merito alle problematiche del comparto sicurezza e difesa. Nell'incontro avuto il 1° agosto scorso con il Ministro D'Alia era stato sostenuta l'esigenza di affrontare subito alcune delle priorità ritenute necessarie alla funzionalità dei Corpi di Polizia e al rispetto dei diritti degli operatori della sicurezza. Fu indicato come urgenti e indispensabili la ripresa delle relazioni sindacali, il rinnovo del Contratto Nazionale, lo sblocco immediato del fermo imposto alle indennità accessorie e funzionali, degli automatismi stipendiali maturati dal personale per le progressioni di carriera ottenute, il riordino delle carriere, l'avvio della previdenza complementare e, infine, il pieno sblocco del turnover. Temi che il Ministro aveva comunicato di voler trattare stamani alla ripresa dei lavori, ma dei quali, in effetti, non si è potuto concretamente discutere per l'inopinata assenza di D'Alia al

dibattito. L'esito della riunione svoltasi stamane a Palazzo Vidoni tra i sindacati del comparto sicurezza e i vertici del dipartimento della Funzione Pubblica, in assenza del Ministro Gianpiero D'Alia, è stato per l'ennesima volta un nulla di fatto. Se al formale ripristino delle corrette relazioni sindacali auspicato dal Ministro D'Alia il Governo farà seguire nei prossimi giorni azioni concrete volte a soddisfare le richieste avanzate dal sindacato. Il confronto avviato sarà certamente utile a risolvere i problemi degli operatori, primi fra tutti quello del rinnovo economico/giuridico del Contratto collettivo nazionale e dello sblocco del fermo imposto alle competenze accessorie e funzionali dovute al personale. Se invece dietro questa apparente disponibilità al confronto si celasse solo l'intenzione di salvaguardare la prassi o peggio raggiungere obiettivi diversi, il Ministro D'Alia sappia che non siamo più disposti a tollerare inutili atteggiamenti dilatori e che siamo pronti alla mobilitazione generale degli operatori del comparto sicurezza. Serve una pronta risposta politica ai problemi avanzati stamani dal sindacato e c'è bisogno di rendere consapevole il Capo del Governo della difficile situazione. 04/09/2013 Fonte www.sippe.it.

*****

D.A.P. ROMA MOBILITA’ ORDINARIA DEL RUOLO AGENTI ASSISTENTI: IL SIPPE, UNITAMENTE ALLA FP CGIL, NON CONDIVIDE LA

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


PROPOSTA PRESENTATA DALL’AMMINISTRAZIONE.

Il

2 settembre 2013 si è tenuto presso il DAP l'incontro sulla mobilità ordinaria del personale di Polizia Penitenziaria del ruolo agenti/assistenti. Il Si.P.Pe., nell’ambito della delegazione FP CGIL, non ha condiviso la proposta dell’Amministrazione, poiché dalla stessa si potevano evincere le carenze ed il rapporto agenti/detenuti solo delle sedi in cui l’amministrazione aveva deciso di incrementare il personale. In questo modo era evidentemente impossibile dedurre quali fossero le carenze di personale di tutti gli altri istituti e valutare se la ripartizione effettuata dall’Amministrazione fosse adeguata o meno. A parere del Si.P.Pe. le carenze degli istituti penitenziari sono maggiori rispetto a quanto prospettato e negli incrementi non si è tenuto conto dell’apertura di nuovi padiglioni. E’ stato chiesto all’amministrazione di fornire ulteriore informazione preventiva - da cui si potesse dedurre la carenza di organico di tutti gli istituti penitenziari del Paese ed il programma di apertura dei nuovi padiglioni – e, successivamente, convocare una nuova riunione in tempi brevi per proseguire il confronto. La parte pubblica ha dichiarato la propria disponibilità a fornire ulteriore informazione preventiva e a convocare una nuova riunione, ma ha chiesto alle OO.SS. di dare il proprio consenso ad effettuare comunque la

mobilità del personale e le assegnazioni dei neo agenti prima della riunione stessa. In sostanza ha chiesto alle OO.SS. una sorta di “fiducia al buio”. Il Si.P.Pe. concordemente con la FP CGIL non ha dato la propria disponibilità a concordare un progetto di mobilità ed assegnazione in assenza di un’adeguata e completa informazione preventiva, facendo presente inoltre che non avrebbe avuto senso convocare una nuova riunione a mobilità ultimata, senza la possibilità di apportare le opportune modifiche. Purtroppo la nostra posizione è stata condivisa solo da un’altra sigla sindacale, mentre le altre sei sigle presenti al tavolo hanno concordato con quest’ultima proposta dell’amministrazione, avallando così il paradosso in base a cui si terrà una riunione in cui si discuterà di una mobilità già effettuata. Noi siamo convintissimi di aver tutelato i diritti del personale di Polizia Penitenziaria e la corretta applicazione del confronto sindacale, continueremo a tenervi informati sui futuri sviluppi di una vicenda che, a parer nostro, rischia di creare un precedente pericoloso. 02/09/2013 Fonte www.sippe.it.

*****

MILANO Perde il controllo della sua moto, poliziotto penitenziario muore.

Un poliziotto penitenziario di Milano perde la vita durante una

gita sbalzando al centro della carreggiata e travolto da un'auto. Il ragazzo, Francesco di Monaco, 27 anni residente a Milano, aveva trascorso una giornata sul lago assieme ad alcuni amici. Il giovane, nell'affrontare una curva, ha perso il controllo della moto schiantandosi contro la parete rocciosa. In seguito all'urto è stato catapultato sulla carreggiata, finendo per essere travolto da una Ford focus. Ne da notizia il Segretario Generale Aggiunto del Si.P.Pe. Gennaro Loffreda il quale, a nome del sindacato, si stringe al dolore dei genitori del giovane. 01/09/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

CONCORSI Disposizioni urgenti in tema di immissione in servizio di idonei e vincitori di concorsi.

Fino

al 31 dicembre 2015, per le amministrazioni dello stato, anche ad ordinamento autonomo, le agenzie, gli enti pubblici non economici e gli enti di ricerca, l'autorizzazione all’avvio di nuove procedure concorsuali, ai sensi dell'articolo 35, comma 4, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, è subordinata all'emanazione di apposito decreto del Presidente del Consiglio dei ministri da adottare su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, verificata l'assenza di graduatorie vigenti, per ciascun soggetto pubblico interessato, approvate

Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.


dal 1° gennaio 2008 relative alle professionalità necessarie anche secondo un criterio di equivalenza. 31/08/2013 Fonte www.intopic.it.

*****

VELLETRI

SITI REGIONALI

Detenuto di 23 anni si impicca, salvato dalla Polizia Penitenziaria.

Si possono visitare i seguenti siti delle Segreterie Regionali:

Un giovane detenuto di 23 anni,

www.sippelombardia.altervista.org

VOGHERA La battaglia del Si.P.Pe. sulla presenza di manufatto di cemento amianto.

La

Direttrice problema della conservazione sottoposto alla

del Carcere, " il loro esistenza e mai è stato mia attenzione".

Non si ferma la battaglia di Fabrizio Marongiu in merito alla presenza di manufatto di cemento amianto presente nel carcere di Voghera. La Direttrice del carcere risponde al Si.P.Pe. dichiarando: ..." il problema della loro esistenza e conservazione mai è stato sottoposto alla mia attenzione". Marongiu, con lettera del 29 agosto 2013, a tale affermazione risponde: "...il fatto che Ella non fosse a conoscenza non costituisce una giustificazione ma un aggravante, in quanto nella sua qualità di datore di lavoro è tenuta ad una attività di controllo e di vigilanza costante". Il Si.P.Pe., a tutela della salute pubblica ha chiesto all'ARPA Lombardia e all'ASL di intervenire subito e valutare, alla luce dei contenuti della lettera della Direttrice, se sussistono responsabilità sanzionabili.

in carcere per violazione della legge sugli stupefacenti con fine pena 2017, alle 21.20 del 28.08.2013 ha tentato il suicidio per impiccagione attraverso il lembo dell’accappatoio. D.S. (iniziali del detenuto), è stato salvato tempestivamente dalla polizia penitenziaria che ha slacciato il nodo, stendendo il detenuto sul letto. Lo annuncia il Si.P.Pe. – Sindacato Polizia Penitenziaria attraverso il dirigente sindacale Carmine Olanda il quale dichiara: “tali eventi critici mettono a dura prova il personale di polizia penitenziaria che giornalmente affronta le sofferenze dei detenuti che, afflitti, decidono spesso di togliersi la vita. Il detenuto D.S. è stato salvato grazie al tempestivo intervento della polizia penitenziaria che ancora una volta ha salvato la vita ad un altro essere umano”.

www.sippesicilia.altervista.org www.sippelazio.altervista.org www.sippetoscana.altervista.org www.sippecalabria.altervista.org www.sippecampania.altervista.org www.sippeliguria.altervista.org

- Visita il nostro sito ufficiale WWW.SIPPE.IT

- Seguici su facebook

-

Contatta la Segreteria Generale segretiagenerale@sippe.it

29/08/2013 Fonte www.intopic.it.

***** -

Contatta legale

lo

studio

studiolegale@sippe.it

- Contatta direttamente

il segretario generale 335.7128657

30/08/2013 Fonte www.intopic.it.

***** Ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, inform@sippe è una pagina web che non costituisce un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e non si avvale delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62. Per maggiori informazioni leggi disclaimer del sito. Copyright © 2013 Si.P.Pe. Tutti i diritti sono riservati.

Info flash 0006  

inform@sippe flash 0006

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you