__MAIN_TEXT__

Page 42

LA TOSCANA e la sfida delle tre "i" I Cover Story

“LA BUROCRAZIA

È DA SEMPRE, PER LE IMPRESE, UN OSTACOLO INSORMONTABILE

incremento dell'indotto economico pari all'11,6 per cento e gli occupati digitali sono cresciuti del 12,6 per cento: non si chiede di investire su un settore decotto, ma in un ambito capace di creare esso stesso ricchezza e lavoro”. Da Prato, una delle città-pilota per la sperimentazione del 5G, interviene il vicepresidente di ANCE Toscana Nord Alessandro Cafissi.

diventare una cattedrale nel deserto, se esse non sono connesse al Sistema dei servizi e alla Pubblica amministrazione? “Direi che il privato abbia ben chiara questa priorità, e sia attrezzato. Per questi ci rivolgiamo agli enti locali, alle amministrazioni di controllo, agli uffici tributari e giudiziari: aiutateci a lavorare in maniera più snella, toglieteci dalle spalle la carte e le file agli sportelli, abolite i timbri: ne guadagneremo tutti in dinamismo e modernità. I mezzi ci sono, vanno saputi e voluti usare”.

Davide Trane

parte ulteriore. Noi crediamo che le infrastrutture materiali, necessarie, da sole non bastino più”. Nello specifico, avanzate richieste particolari? “La nuova frontiera dell'industria è sempre più orientata verso la digitalizzazione: i nostri competitor internazionali sono in questo avvantaggiati da un sistema di trasmissione ed elaborazione dati di cui anche l'Italia deve comprendere l'importanza. Senza infrastrutture informatiche, sviluppo della rete e del 5G combattiamo con una mano legata dietro la schiena; la nostra industria non lo merita”. Digitalizzare le imprese non rischia di

42 / IES / Dicembre 2019-Marzo 2020

40 / IES / Ottobre 2019-Gennaio 2020

Qualche elemento ulteriore per spingere in questa direzione? “Nel periodo 2017/2018 in Italia la crescita del mercato digitale ha determinato un

Infrastrutture immateriali e innovative come le reti di trasmissione dati ma anche mobilità e impiantistica: a Prato state insistendo anche su interventi più tradizionali. “Certo, perché c’è bisogno delle une e delle altre: delle infrastrutture che guardano al futuro e di quelle che servivano ieri e, data la lentezza con cui si procede, temo anche domani. Strade, autostrade, ferrovie vanno costruite per venire incontro alle esigenze di mobilità di persone e merci; e poi vanno anche mantenute, ade-

“ INFRASTRUTTURE

INFORMATICHE: SE NON CRESCONO, LA COMPETITIVITÀ SCENDE

Profile for IES

Ies Industria e Sviluppo n.3 2019 - La Toscana e la sfida delle tre "i" (infrastrutture)  

Ies Industria e Sviluppo n.3 2019 - La Toscana e la sfida delle tre "i" (infrastrutture)  

Advertisement